QUESITI POLIZZA PREVIGEN ASSISTENZA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "QUESITI POLIZZA PREVIGEN ASSISTENZA"

Transcript

1 Sindacato Nazionale del Personale Direttivo della Banca Centrale QUESITI POLIZZA PREVIGEN ASSISTENZA D. Sono un collega pensionato assicurato da diversi anni direttamente con la Caspie (non tramite la Banca), vi chiedo se posso iscrivermi alla nuova polizza Previgen. Negli accordi firmati con la Banca riguardanti la copertura assicurativa con decorrenza 1 luglio 2012, è previsto che possano iscriversi "i pensionati già iscritti all'"assistenza 2 - pensionati" al ". R. Chi è iscritto privatamente ad un'assicurazione sanitaria, anche se si tratta della stessa Caspie, non può essere incluso nella nuova copertura. Riceverà dalla Banca la somma annuale di 2.312,04 lorde direttamente sulla pensione e potrà usare questa somma, se lo ritiene, per stipulare o proseguire un'assicurazione privata di suo piacimento. D. Da un primo sommario esame mi sembra di capire che, a parte l'obbligo per gli ultrasettantacinquenni di produrre il questionario anamnestico, sia per l'assistenza "base" che per quella "plus" non vi è più alcun limite di età per l adesione alla nuova Assistenza sanitaria. Se così è, si tratta di una importante conquista del nostro sindacato. R. Si conferma che la copertura assicurativa in questione è senza limiti di età. Al superamento del 75 anno agli iscritti, è fatto obb ligo di compilare un questionario anamnestico. Il mantenimento delle prestazioni può subire delle limitazioni, qualora la Cassa comunichi le proprie motivate determinazioni. E importante considerare che la maggior parte delle assicurazioni non copre la popolazione che supera determinate classi di età, ben consapevole del fatto che le spese sanitarie maggiori si addensano nelle età più avanzate. D. Sono un dipendente coniugato con altro dipendente BI con dei figli a carico fiscale ad entrambi al 50% e carico Banca suddivisi. Nel caso dell opzione plus fatta dal sottoscritto posso estendere l assicurazione all intero nucleo familiare, ovvero qualche familiare ne sarebbe privo? R. L'assistenza è prestata al dipendente, al coniuge e ai figli fiscalmente a carico (vedi pagina 2 della lettera del 26 giugno u.s. prot ). Non rileva quindi come sia ripartito 1

2 tra i due coniugi il carico Banca. Sia l'assistenza base che l'opzione plus valgono per l'intero nucleo. D. Il costo dell opzione plus pari a 337,40 è da intendersi per ogni singolo assicurato ovvero per l intero nucleo? R. Il costo dell'opzione plus di 337,40 si riferisce all'intero nucleo. D. In caso di assicurati non a carico del pensionato, è possibile iscriverli ove risultino inclusi nel nucleo familiare? R. Il coniuge e i figli fiscalmente a carico sono senz'altro compresi nell'assistenza. E' possibile iscrivere il coniuge e/o i figli non a carico, anche se non conviventi. Si possono anche iscrivere altri parenti e affini entro il 3 grado, purché conviventi, a prescindere dal carico. Se si decide in tal senso, nell assicurazione è necessario includere tutti i componenti facenti parte dello stesso stato di famiglia, nel senso che non è possibile l'iscrizione solo di alcuni e di altri no (cfr. pagina 3 della comunicazione inviata dalla Banca). D. Le visite specialistiche non sono più ricomprese nella polizza base mentre risultavano coperte dalla precedente polizza con la Caspie, ancorché con franchigia. Occorre quindi per forza optare per l opzione plus? R. Si conferma che per avere il rimborso delle visite specialistiche è necessario aderire all'opzione plus. D. Ho ricevuto la documentazione per sottoscrivere la nuova polizza sanitaria con la Previgen. Ho intenzione di sottoscrivere la polizza base e la opzione plus. Poiché, in assenza di adeguate informazioni sul futuro di tali polizze, ho sottoscritto a maggio l'integrativa con la Caspie, gradirei sapere se le due polizze possono coesistere. R. La polizza base e l'opzione plus possono certamente coesistere con l'assistenza aggiuntiva Caspie, che infatti copre fattispecie ulteriori rispetto alla base e alla plus. L'unica limitata sovrapposizione riguarda le visite pediatriche, rimborsate sia nell'opzione plus che nell'aggiuntiva. 2

3 D. Che quota devo pagare di fatto per l'anno 2012? R. I dipendenti pagano 25 annui di tasca propria per l'assistenza base. Se aderiscono all'opzione plus, pagano in aggiunta 337,40. I pensionati non pagano nulla per l'assistenza base ed hanno invece diritto ad un contributo di 94,84, al lordo delle imposte. Se aderiscono all'opzione plus, non prendono il contributo e devono pagare 242,56, in quanto il contributo viene defalcato. Tutti gli importi sono annui e si riferiscono all'intero nucleo familiare. Le somme eventualmente pagate sono deducibili dal reddito, entro un massimale complessivo di 3.615,85 D. Quest estate andrò in ferie negli Stati Uniti, vorrei sapere se la nuova assicurazione, così come in precedenza la Caspie, è valida anche all estero per me e la mia famiglia. R. La copertura opera senza limiti territoriali, in quanto è valida per tutto il mondo. Cfr. pag. 2 degli allegati: Assistenza base, opzione plus, etc D. Scorrendo l'elenco delle strutture convenzionate e esaminando alcune strutture a campione, ho potuto osservare che le prestazioni sono suddivise in: a) prestazioni in regime di ricovero b) prestazioni in regime ambulatoriale c) prestazioni in regime di visita Vorrei sapere qual è la differenza tra le prestazioni di tipo b) e quello di tipo c). La visita specialistica (ad es. una visita dermatologica), in quale tipo di regime rientra (b oppure c)? R. La distinzione tra ambulatorio e studio medico è più di tipo tecnico-giuridico che altro. Un ambulatorio è organizzato con criteri imprenditoriali - professionali, la proprietà è spesso di una società e si configura come "luogo aperto al pubblico". Invece il regime di visita si riferisce allo studio medico associato, composto da più medici partecipanti, che condividono solo i locali e sono ciascuno indipendente dall'altro. Per noi pazienti, le differenze sono poco rilevanti. La prestazione specialistica di cui dovessi usufruire sarà trattata allo stesso modo sia che ricada nel regime ambulatoriale che in regime di visita. D. A proposito della nuova polizza sanitaria, vorrei se possibile avere qualche chiarimento in merito ai trattamenti fisioterapici come ad esempio piscina riabilitativa e fisioterapia manuale. Prima la CASPIE rimborsava le fatture senza alcun massimale annuo, ora invece mi sembra di capire che vi è il limite annuo di 600. R. In precedenza era previsto un massimale di insieme alle visite specialistiche e alle terapie. Le franchigie erano di 65 in convenzione. Se fuori convenzione, si applicava uno scoperto del 20% con minimo di 110 per fattura. Ora si procede per ciclo di cura, senza scoperti o franchigie, sino ad un tetto di 600 annui. Se nel nucleo è presente un 3

4 disabile in condizione di gravità, il tetto passa a 720. Sull'idrochinesiterapia bisognerà sentire la posizione di Previgen Assistenza, anche se si ritiene verosimile che vada inclusa nell'ambito della fisioterapia. D. Cosa succede ai pensionati già iscritti alla grandi rischi? Possono riattivare l opzione base (+ plus)? R. La normativa prevede due alternative: 1) possibilità di optare per la "base" (con opzione "plus") ovvero per la "grandi rischi", riservata ai soli pensionati "grandi rischi" che al 31 dicembre 2010 erano iscritti alla "base". 2) possibilità di segnarsi alla "grandi rischi" per tutti gli altri pensionati, anche se non assicurati. La grandi rischi prevede in ogni caso il limite di età di 75 anni. In merito cfr. pagina 2 in fondo pagina e pagina 3 penultimo capoverso della comunicazione inviata dalla Banca. D. Se un pensionato sceglie ora di fare la grandi rischi e il prossimo anno compie 75 anni, quindi cessa l opzione grandi rischi, può passare all assicurazione base + plus? O rimane fuori per il resto della vita? R. L'adesione all'assistenza base (+ plus) è alternativa rispetto alla "grandi rischi". Se si sceglie una strada, non si può ricorrere all'altra, nemmeno quando scade una delle due o si rinuncia alla stessa. Il collega quindi o gode della "grandi rischi" fino a 75 anni e poi basta oppure sceglie l'opzione base e va avanti per un tempo indefinito. Questo vale per la vigente tornata contrattuale. Naturalmente nessuno sa quali saranno le condizioni dei prossimi rinnovi. D. Sono la moglie di un pensionato diretto e vorrei sapere in che modo devo trasmettere l adesione alla polizza Previgen. Devo per forza recarmi di persona presso la Filiale? R. Troverà le modalità di trasmissione dell'allegato 11 anche via fax o via nell'allegato 5 primo capoverso di pagina 92. Si ricordi di allegare la copia di un documento d identità. Si aggiunge solo che il documento relativo alla privacy non va inviato in quanto già nella richiesta di iscrizione si dichiara di averne preso visione. D. Con riferimento alla nuova copertura sanitaria PREVIGEN, come previsto a pag. 2 degli allegati 1 e 2 l assistenza è operante in tutto il mondo. Al riguardo, tenuto conto che ho assicurato tutto il nucleo familiare e che mio figlio è in partenza per il Canada per un lungo periodo, vorrei sapere se è necessario acquisire 4

5 qualche documento attestante la copertura assicurativa in caso abbia bisogno di qualche forma di assistenza. R. La copertura all estero funziona come una prestazione non in convenzione diretta. Se necessario si usufruisce delle prestazioni mediche e si può chiedere il rimborso con lo scoperto previsto. Poiché è necessario comunque un certificato medico, la stessa Previgen consiglia di scegliere, attraverso il SSN, un medico temporaneo nel Paese dove è necessario trasferirsi temporaneamente per farsi fare l eventuale certificazione medica prima di fruire della prestazione medica. E possibile, in questi casi, anche chiamare il numero dedicato dall estero ( ) per consultazioni mediche telefoniche. D. Ho un figlio non a carico con moglie e due bambini che attualmente vivono all estero. Con riferimento al disciplinare, l art.2 recita: l assistenza può includere.. il coniuge e i figli non a carico (anche se non conviventi)", la mia domanda è: i familiari del figlio sono necessariamente compresi o si possono escludere? R. Proseguendo la lettura dell'articolo 2 risulta che, nel caso di figlio non a carico e non convivente che si voglia inserire nell'assistenza, bisogna includere il proprio coniuge e/o il proprio altro figlio (o altri figli) che risultino conviventi con il discendente che si vuole aggiungere. In pratica, se con tuo figlio convivessero tua moglie o altri tuoi figli, anche loro dovrebbero essere iscritti. Se, come tu mi riferisci, con tuo figlio convivono i suoi familiari (moglie e figli) e non i tuoi familiari (tua moglie o altri tuoi figli), non solo non sei soggetto all'obbligo di aggiungere altri nominativi, ma non puoi farlo nemmeno volendo. D. Un dipendente intende aderire alla polizza Base+Plus nel cui nucleo familiare è da solo. Inoltre, sta riflettendo se sottoscrivere la Base+Plus per un familiare facoltativamente assistibile (cioè il figlio, single, non convivente e non fiscalmente a carico per il quale dovrebbe pagare ulteriori euro annui). Domanda: sottoscrivendo anche per il familiare aggiunto, i massimali e le franchigie previsti per nucleo familiare opererebbero in modo unico per il dipendente e per lui, o si applicherebbero distintamente? R. All'art. 3 del Disciplinare relativo all'opzione Plus, il limite di assistenza è definito come la disponibilità unica per tutti i componenti il nucleo familiare assistito. Il limite è quindi unico sia per i componenti del nucleo base sia per quelli facoltativamente assistibili. In particolare, anche in caso di plus vigente sia per il nucleo base, sia per tuo figlio, il limite di per le specialistiche è unico e vale sia per te, sia per tuo figlio. D. Con riferimento alla seguente situazione: Nucleo A: pensionato diretto con coniuge a carico; 5

6 Nucleo B: (facoltativamente assistibili): figlio del pensionato, non a carico, non convivente, con coniuge e due figli a carico. Sia i membri del nucleo A sia quelli del nucleo B vengono iscritti all'assistenza base. Quesiti: E' possibile iscrivere all'assistenza Plus i soli membri del nucleo B? Se invece, per poter iscrivere alla Plus i membri del nucleo B è propedeutico iscrivere quelli del nucleo A, il massimale per le prestazioni specialistiche sarà uno o ce ne saranno 2 separati, ciascuno di 1.450? R. Dall'articolo 2 del disciplinare "Assistenza base", risulta che, nel caso di figlio non a carico e non convivente che si voglia inserire nell'assistenza, bisogna includere il proprio coniuge e/o il proprio altro figlio (o altri figli) che risultino conviventi con il discendente che si vuole aggiungere. In pratica, se con il figlio convivessero la moglie o altri figli del dipendente, anche loro dovrebbero essere iscritti, al contrario se con il figlio convivessero solo con i suoi familiari, moglie e figli, e non i familiari del dipendente, questi non potrebbero e non dovrebbero essere iscritti. A maggior conferma il testo riferisce chiaramente: TRANNE CONIUGE E FIGLI, NESSUN PARENTE O AFFINE NON CONVIVENTE CON IL DIPENDENTE/EX DIPENDENTE TITOLARE DELL'ASSISTENZA PUO' ESSERE INSERITO IN ASSISTENZA. Di conseguenza, del nucleo B è possibile iscrivere solo il figlio. A pagina 3 della lettera inviata dalla Banca n del 26 giugno 2012, si precisa che l'opzione plus può essere estesa ai familiari facoltativamente iscrivibili a condizione che la stessa iscrizione avvenga per il dipendente/pensionato e relativi coniuge/figli a carico. Non essendo specificato nulla, è vero invece il contrario, in quanto puoi iscrivere alla plus il nucleo base senza dover iscrivere necessariamente gli altri familiari facoltativamente assistibili (tuo figlio). Di conseguenza è possibile iscrivere il figlio alla plus pagando la quota sia nei confronti del nucleo base che sia nei confronti del figlio. All'art. 3 del Disciplinare relativo all'opzione Plus, il limite di assistenza è definito come la disponibilità unica per tutti i componenti il nucleo familiare assistito. Il limite è quindi unico sia per i componenti del nucleo base che per quelli facoltativamente assistibili. In particolare, anche in caso di plus vigente sia per il nucleo base che per il figlio, il limite di per le specialistiche è unico e vale sia per il titolare, che per la moglie e per il figlio. QUESITI POLIZZE CASPIE D. Posso disdire la polizza aggiuntiva stipulata con la Caspie sino a fine 2012? In tal caso quali sono i termini per farlo? 6

7 R. La prosecuzione dell'assistenza aggiuntiva con la Caspie per il 2012 avviene su base individuale e non collettiva come in passato. Mentre in precedenza la scadenza era unica per tutti, ora non è chiaro se la polizza preveda o meno il tacito rinnovo. Sul punto il Sindirettivo dopo l'estate intende chiedere alla Caspie di fornire istruzioni a tutti gli interessati. D. Sono ancora in tempo per aderire all aggiuntiva CASPIE? R. La raccomandata inviata dalla Caspie per la prosecuzione dell'assistenza aggiuntiva in data 7 maggio u.s. diceva testualmente: "una mancata adesione alla presente opportunità comporterà, in seguito, una carenza di assistenza dalla data di decorrenza delle prestazioni sanitarie". Da notizie ricevute, i termini sono chiusi per quest'anno. Potrebbero eventualmente riaprirsi per il prossimo. D. Vorrei una conferma sul fatto che la Caspie, come indicato nella nota n. 4 della lettera del PINE del 26/6/2012, continui a garantire la copertura per le spese mediche connesse con ricoveri anche dopo il 30 giugno Per esempio, se una persona è stata sottoposta a intervento chirurgico a metà maggio scorso e deve ancora sottoporsi a visite specialistiche, accertamenti e riabilitazione, fino a quando la Caspie rimborserà le prestazioni? R. Nella nota n. 4 della lettera del PINE, è scritto che la Caspie continuerà a rimborsare le spese sostenute anche dopo il 30 giugno ma relative a ricoveri avvenuti entro tale data, nei termini previsti dal vigente disciplinare. Il vigente disciplinare prevede il rimborso per le prestazioni effettuate nei 120 giorni successivi al termine del ricovero, se rese necessarie dall'intervento chirurgico. Quindi nel caso riportato nell esempio, il limite temporale per le spese rimborsabili è costituito dal quarto mese successivo al giorno in cui è terminato il tuo ricovero. Se per esempio la persona è uscita dalla clinica il 30 maggio, ha diritto a rimborsi per spese sostenute sino al 30 settembre. D. Per il primo semestre 2012 sono stato titolare di una polizza aggiuntiva CASPIE. Qualora volessi continuare a utilizzare per i sei mesi successivi il prezzo da pagare sarebbe 348 pro capite? R. Il prezzo da pagare per l'aggiuntiva è su base mensile e non annua e ammonta a 29 euro pro capite al mese, quindi 348 euro si riferiscono all intera annualità. 7

8 D. L eventuale proseguimento nel secondo semestre 2012 con la CASPIE aggiuntiva mi consente di sottoscrivere l opzione base della previgen? R. Come già indicato in altro quesito, l'assistenza aggiuntiva Caspie e la polizza Previgen, sia base che plus, sono totalmente indipendenti l'una dall altra. Sindacato Nazionale del Personale Direttivo della Banca Centrale - Via Milano, Roma tel /5562/ fax

Piani di assistenza 2009-2011 INFORMATIVA

Piani di assistenza 2009-2011 INFORMATIVA Piani di assistenza 2009-2011 INFORMATIVA Premessa. Il CdA di Uni.C.A.-UniCredit Cassa Assistenza, in adunanza 12.12.2008, ha approvato il programma di assistenza sanitaria integrativa 2009-2011 per il

Dettagli

(CIG 6337230F9E) RISPOSTE IN ORDINE AI CHIARIMENTI RICHIESTI CAPITOLATO TECNICO

(CIG 6337230F9E) RISPOSTE IN ORDINE AI CHIARIMENTI RICHIESTI CAPITOLATO TECNICO Procedura aperta, ai sensi del d. lgs. n. 163/2006, per l affidamento del servizio di assistenza sanitaria per il personale dell Istituto per gli anni 2016 e 2017 (CIG 6337230F9E) RISPOSTE IN ORDINE AI

Dettagli

Mini Guida Informativa per i dipendenti

Mini Guida Informativa per i dipendenti Piano Sanitario Dipendenti a cui si applica il CCNL Telecomunicazioni Mini Guida Informativa per i dipendenti Sintesi delle Condizioni del Piano Sanitario MINI GUIDA AL PIANO SANITARIO PER I DIPENDENTI

Dettagli

Mini Guida Informativa per i dipendenti

Mini Guida Informativa per i dipendenti ASSICASSA Piano Sanitario Dipendenti a cui si applica il CCNL Telecomunicazioni Mini Guida Informativa per i dipendenti Sintesi delle Condizioni del Piano Sanitario MINI GUIDA AL PIANO SANITARIO ASSICASSA

Dettagli

Vorrei sapere... Uni.C.A. Polizza collettiva odontoiatrica. 01 febbraio 2012 31 gennaio 2014. A cura della Segreteria Fiba cisl Gruppo Unicredit

Vorrei sapere... Uni.C.A. Polizza collettiva odontoiatrica. 01 febbraio 2012 31 gennaio 2014. A cura della Segreteria Fiba cisl Gruppo Unicredit Vorrei sapere... A cura della Segreteria Fiba cisl Gruppo Unicredit Uni.C.A. Polizza collettiva odontoiatrica 01 febbraio 2012 31 gennaio 2014 Aggiornato a Gennaio 2012 Polizza collettiva odontoiatrica

Dettagli

oggetto destinatari unità organizzative riassunto (massimo cinque righe)

oggetto destinatari unità organizzative riassunto (massimo cinque righe) Protocollo [riservato a Normativa e Governo di Gruppo] Circolare n. 003/2014 Data 17/01/2014 oggetto Titolo: Polizza sanitaria personale dipendente anno 2014 Macrosettore: RISORSE UMANE Settore: Normativa

Dettagli

Un'altro passo per l'integrativo: accordo fatto per l'assidai

Un'altro passo per l'integrativo: accordo fatto per l'assidai Un'altro passo per l'integrativo: accordo fatto per l'assidai Dal 1 luglio i dirigenti del gruppo FS, iscritti e non iscritti all'assidifer Fndai, potranno sottoscrivere la polizza integrativa del FASI

Dettagli

In relazione alle singole richieste pervenute, si dà completa conferma del contenuto dei documenti tecnici allegati agli atti di gara.

In relazione alle singole richieste pervenute, si dà completa conferma del contenuto dei documenti tecnici allegati agli atti di gara. RISPOSTE AI QUESITI PREMESSA Sono pervenuti numerosi quesiti in ordine agli aspetti contrattuali, in particolare per ciò che attiene alle condizioni generali e speciali di assicurazione, di cui agli allegati

Dettagli

per cittadini stranieri

per cittadini stranieri IN ITALIA IN REGOLA Assistenza sanitaria P per cittadini stranieri er i cittadini stranieri, comunitari e non, l iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale (S.S.N.) garantisce tutta l assistenza sanitaria

Dettagli

PIANI SANITARI AGGIUNTIVI per ilavoratorie/o per i Nuclei Familiari

PIANI SANITARI AGGIUNTIVI per ilavoratorie/o per i Nuclei Familiari PIANI SANITARI AGGIUNTIVI per ilavoratorie/o per i Nuclei Familiari UN PIANO SANITARIO CHE METTE LA PERSONA AL CENTRO! Passare da una prospettiva focalizzata sul prodotto e sulla selezione del rischio

Dettagli

Regolamento Cassa Sanitaria BNL

Regolamento Cassa Sanitaria BNL Regolamento Cassa Sanitaria BNL Articolo 1 (oggetto e validità del regolamento) Il seguente Regolamento disciplina il funzionamento della Cassa Sanitaria BNL costituita ai sensi dell art. 36 e segg. Cod.

Dettagli

INSIEMESALUTE. TOSCANA mutua sanitaria integrativa

INSIEMESALUTE. TOSCANA mutua sanitaria integrativa INSIEMESALUTE TOSCANA mutua sanitaria integrativa Cosa copre questo piano Il Piano Oro ti aiuta a sostenere le spese relative ad esami diagnostici e di laboratorio, visite e terapie specialistiche, cambio

Dettagli

ASSOCIAZIONE NAZIONALE CARABINIERI. Sussidi Sanitari Integrativi

ASSOCIAZIONE NAZIONALE CARABINIERI. Sussidi Sanitari Integrativi ASSOCIAZIONE NAZIONALE CARABINIERI Sussidi Sanitari Integrativi Roma 1 Giugno 2015 "La salute è il primo Dovere della Vita" Oscar Wilde La Presidenza Nazionale dell ANAE, per tu3 i suoi iscri3 e familiari

Dettagli

Vantaggi. Agevolazioni per gli iscritti. A tutti i Professionisti iscritti al Sindacato Avvocati di Bologna

Vantaggi. Agevolazioni per gli iscritti. A tutti i Professionisti iscritti al Sindacato Avvocati di Bologna Agevolazioni per gli iscritti al SINDACATO AVVOCATI BOLOGNA E EMILIA ROMAGNA Gli iscritti all Associazione Sindacale Avvocati di Bologna e dell Emilia Romagna che decideranno di aderire per la prima volta

Dettagli

Piani Sanitari 2014-2015 INFORMATIVA

Piani Sanitari 2014-2015 INFORMATIVA Premessa. INFORMATIVA Il CdA di Uni.C.A.-UniCredit Cassa Assistenza, in adunanza 18.12.2013, ha approvato il programma di assistenza sanitaria integrativa 2014-2015 per il personale del Gruppo in servizio

Dettagli

Ambito: Tutti PROCESSO STRUTTURE STRUMENTI MODULI TASSI/ CONDIZIONI/ VALORI %

Ambito: Tutti PROCESSO STRUTTURE STRUMENTI MODULI TASSI/ CONDIZIONI/ VALORI % Circolare n. 129 del 29 dicembre 2011 Oggetto: UBI Assicurazioni Polizza sanitaria a favore del personale in servizio e dei famigliari Attivazione assistenza diretta e modalità di accesso al network Newmed/Previmedical

Dettagli

LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET IN BASE AL REDDITO

LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET IN BASE AL REDDITO LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET IN BASE AL REDDITO DOMANDE E RISPOSTE (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) A A1 A2 A3 A4 A5 A6 LA NUOVA MODALITA Qual è in sintesi

Dettagli

AUTOCERTIFICAZIONE DI ESENZIONE DALLA PARTECIPAZIONE ALLA SPESA SANITARIA PER PRESTAZIONI DI ASSISTENZA SPECIALISTICA AMBULATORIALE PER MOTIVI DI REDDITO Il Sottoscritto (dichiarante) Cognome: Nome: Nata/o

Dettagli

SEGRETERIA CENTRALE FABI

SEGRETERIA CENTRALE FABI SEGRETERIA CENTRALE FABI Gennaio 2008 BNL 1 IL CONTRATTO DI APPRENDISTATO NELSETTOREDELCREDITO Il D. Leg.vo n. 276 del 10/09/2003 ha introdotto una nuova disciplina dell apprendistato, regolamentando la

Dettagli

FAQ AVVISO 2012 (DD 893 DEL 7 MARZO 2012)

FAQ AVVISO 2012 (DD 893 DEL 7 MARZO 2012) FAQ AVVISO 2012 (DD 893 DEL 7 MARZO 2012) 1. Quando è fissata la data di scadenza ultima per la presentazione delle domanda? La scadenza per la trasmissione on line della domanda è fissata per il 27 aprile

Dettagli

Facciamo seguito alla Circolare n. 31/2014 del 7 febbraio u.s., per fornire ulteriori istruzioni operative sul tema indicato in oggetto.

Facciamo seguito alla Circolare n. 31/2014 del 7 febbraio u.s., per fornire ulteriori istruzioni operative sul tema indicato in oggetto. A TUTTI GLI ASSOCIATI Novara, 13 marzo 2014 Circolare n 32/2014 Oggetto: ASSISTENZA SANITARIA AGGIUNTIVA (A.S.A.) Facciamo seguito alla Circolare n. 31/2014 del 7 febbraio u.s., per fornire ulteriori istruzioni

Dettagli

Scopri le nuove esenzioni dal ticket sui farmaci: un diritto per molti.

Scopri le nuove esenzioni dal ticket sui farmaci: un diritto per molti. ok folder es.ticket 14-04-2008 16:56 Pagina 1 Iniziativa di comunicazione della Regione Piemonte. Scopri le nuove esenzioni dal ticket sui farmaci: un diritto per molti. www.regione.piemonte.it/sanita

Dettagli

Piano Base. CAP di Tasso. Multiopzione Piano Bilanciato Rientro Libero

Piano Base. CAP di Tasso. Multiopzione Piano Bilanciato Rientro Libero Abitativo e Surroga MUTUO DOMUS VARIABILE Finalità abitativa e portabilità tramite surroga Piano Base CAP di Tasso Multiopzione Piano Bilanciato Rientro Libero Scheda informativa ad esclusivo uso interno

Dettagli

Al FONDO SANITARIO INTEGRATIVO DEL GRUPPO INTESA SANPAOLO Via A. Cechov 50/5 20151 MILANO. Io sottoscritta/o

Al FONDO SANITARIO INTEGRATIVO DEL GRUPPO INTESA SANPAOLO Via A. Cechov 50/5 20151 MILANO. Io sottoscritta/o Spedire sempre con RACCOMANDATA A.R. Al FONDO SANITARIO INTEGRATIVO DEL GRUPPO INTESA SANPAOLO Via A. Cechov 50/5 20151 MILANO Io sottoscritta/o data cessazione dal servizio per pensionamento il / / data

Dettagli

ISMEA ISCRITTI ALLA CASSA DI ASSISTENZA CIG. N. 4570287025

ISMEA ISCRITTI ALLA CASSA DI ASSISTENZA CIG. N. 4570287025 Chiarimenti PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI COPERTURA ASSICURATIVA SANITARIA DEI DIPENDENTI ISMEA ISCRITTI ALLA CASSA DI ASSISTENZA CIG. N. 4570287025 1) Domanda: Con riferimento alla

Dettagli

ENPAM - Nuova Polizza Sanitaria 2015 - UniSalute

ENPAM - Nuova Polizza Sanitaria 2015 - UniSalute ENPAM - Nuova Polizza Sanitaria 2015 - UniSalute Piani sanitari per gli Associati dell Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza dei Medici e loro familiari. Con il 2015 parte la Nuova Polizza Sanitaria.

Dettagli

Assicurazione FIAB. Le procedure per la gestione delle assicurazioni giornaliere FIAB.

Assicurazione FIAB. Le procedure per la gestione delle assicurazioni giornaliere FIAB. Assicurazione FIAB. Le procedure per la gestione delle assicurazioni giornaliere FIAB. La FIAB dal 2004 ha in corso una polizza per le proprie associazioni. Leggere con attenzione le modalità e le coperture.

Dettagli

LA SALUTE E VALORE PER L IMPRESA

LA SALUTE E VALORE PER L IMPRESA LA SALUTE E VALORE PER L IMPRESA La salute dell impresa è legata indissolubilmente con quella di chi ne fa parte. La coscienza di questo legame porta alla coesione, alla condivisione di valori comuni:

Dettagli

5. La polizza BASE, destinata ai neo assunti ex accordo 18/10/2010. 10

5. La polizza BASE, destinata ai neo assunti ex accordo 18/10/2010. 10 LEPOLIZZEUNI.C.A.20142015 GUIDAALLEPOLIZZEDELLACASSADIASSISTENZAUNI.C.A. PERILPERSONALEINSERVIZIO, ISOGGETTICHEPOSSONOESSEREINSERITI, MODALITA'ETEMPIDIADESIONE,LENOVITA'. BIENNIODIVIGENZA20142015 1 INDICE

Dettagli

Regolamento Sanimpresa

Regolamento Sanimpresa Regolamento Sanimpresa Art.1 Ambito di applicazione Il presente regolamento disciplina il funzionamento della Cassa di Assistenza Sanitaria Integrativa (SANIMPRESA) costituita in favore dei dipendenti

Dettagli

FASIE Fondo di Assistenza Sanitaria Integrativa per i Lavoratori dell Industria Settore Energia

FASIE Fondo di Assistenza Sanitaria Integrativa per i Lavoratori dell Industria Settore Energia CCNL Energia e Petrolio CCNL Gas e Acqua CCNL Industrie Ceramiche FASIE Fondo di Assistenza Sanitaria Integrativa per i Lavoratori dell Industria Settore Energia Fondo Assistenza Sanitaria Integrativa

Dettagli

Pramerica Life S.p.A. PROPOSTA Pramerica Protezione & Salute

Pramerica Life S.p.A. PROPOSTA Pramerica Protezione & Salute PROPOSTA Pramerica Protezione & Salute Pramerica Life S.p.A. Una Società controllata, coordinata e diretta da Prudential Financial Inc. USA - Socio Unico Filiale Intermediario Codice PROPOSTA N. PROPOSTA

Dettagli

NUOVI CRITERI PER L EROGAZIONE DELL ASSEGNO DI CURA SOCIO-ASSISTENZIALE RIVOLTO AD ANZIANI E DISABILI

NUOVI CRITERI PER L EROGAZIONE DELL ASSEGNO DI CURA SOCIO-ASSISTENZIALE RIVOLTO AD ANZIANI E DISABILI Allegato alla Delibera N. 9 del 27/05/2011 NUOVI CRITERI PER L EROGAZIONE DELL ASSEGNO DI CURA SOCIO-ASSISTENZIALE RIVOLTO AD ANZIANI E DISABILI CAPO I - CRITERI OMOGENEI DI ACCESSO ALL INTERVENTO Art.

Dettagli

Ufficio Gestione Risorse Umane Stato Giuridico del personale dipendente Via S.Anna II tr. N.18 Reggio Calabria

Ufficio Gestione Risorse Umane Stato Giuridico del personale dipendente Via S.Anna II tr. N.18 Reggio Calabria Ufficio Gestione Risorse Umane Stato Giuridico del personale dipendente Via S.Anna II tr. N.18 Reggio Calabria Autocertificazione resa ai sensi della normativa vigente in materia di autocertificazioni

Dettagli

TFR IN AZIENDA O NEL FONDO PENSIONE: COSA MI CONVIENE?

TFR IN AZIENDA O NEL FONDO PENSIONE: COSA MI CONVIENE? TFR IN AZIENDA O NEL FONDO PENSIONE: COSA MI CONVIENE? QUESITI E SOLUZIONI SULLA PREVIDENZA INTEGRATIVA. SPECIALE LAVORATORI DIPENDENTI LA PREVIDENZA? È CAMBIATA Le modifiche introdotte dalla Riforma Dini

Dettagli

ENPAM. Offerta salute

ENPAM. Offerta salute ENPAM Offerta salute Offerta salute Per Te Salute Reale Garanzia Gravi patologie Garanzia Assistenza Preventivo Salute Facile Reale Garanzia Indennità Interventi Chirurgici Preventivo Focus I servizi offerti

Dettagli

FAQ FONDO PENSIONE AZIMUT PREVIDENZA

FAQ FONDO PENSIONE AZIMUT PREVIDENZA FAQ FONDO PENSIONE AZIMUT PREVIDENZA MI MANCANO POCHI ANNI DI LAVORO AL PENSIONAMENTO. MI CONVIENE ISCRIVERMI AD UNA FORMA PENSIONSITICA COMPLEMENTARE? Non esistono reali controindicazioni all'adesione

Dettagli

Cassa Integrativa di Mutuo Soccorso Ferrovie Nord Milano F.A.Q.

Cassa Integrativa di Mutuo Soccorso Ferrovie Nord Milano F.A.Q. Cassa Integrativa di Mutuo Soccorso Ferrovie Nord Milano F.A.Q. Iscrizione 1. Se il 10 gennaio compilo il modulo di iscrizione dopo quanto tempo potrò presentare domanda di rimborso per ottenere i sussidi?

Dettagli

NORME DI ATTUAZIONE DEL PIANO DI ASSISTENZA IN COOPERAZIONE

NORME DI ATTUAZIONE DEL PIANO DI ASSISTENZA IN COOPERAZIONE NORME DI ATTUAZIONE DEL PIANO DI ASSISTENZA IN COOPERAZIONE PER I SOCI DELLE COOPERATIVE DI CONSUMO E RELATIVO NUCLEO FAMILIARE PER IL NUCLEO FAMILIARE DEI DIPENDENTI DI COOPERATIVE TRENTINE GIA ISCRITTI

Dettagli

GUIDA PRATICA all ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA. Iprass ASSISTENZA

GUIDA PRATICA all ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA. Iprass ASSISTENZA GUIDA PRATICA all SANITARIA INTEGRATIVA Iprass C A S S A D I Sintesi a titolo esemplificativo delle prestazioni riconosciute dal Piano Sanitario Integrativo. Si rimanda alla lettura della Guida pratica

Dettagli

Approvato con delibera di Giunta n. 248 del 23.12.2013 pubblicato in data 03.01.2014

Approvato con delibera di Giunta n. 248 del 23.12.2013 pubblicato in data 03.01.2014 REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE DI FORME DI ASSISTENZA E DI PREVIDENZA INTEGRATIVA PER IL PERSONALE DELLA POLIZIA LOCALE E FUNZIONAMENTO DELL ORGANISMO DI GESTIONE DEL COMUNE DI MARUGGIO Approvato con delibera

Dettagli

INSIEMESALUTE. TOSCANA mutua sanitaria integrativa

INSIEMESALUTE. TOSCANA mutua sanitaria integrativa INSIEMESALUTE TOSCANA mutua sanitaria integrativa Numero Verde 800-68.55.18 servizio gratuito A partire dal 1 gennaio Insieme Salute Toscana avvia una fase di test del Piano di assistenza odontoiatrica

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO SANITARIO PLURIAZIENDALE. MUTUA LIGURE SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO Via Brigata Liguria n. 105r - 16121 Genova

REGOLAMENTO DEL FONDO SANITARIO PLURIAZIENDALE. MUTUA LIGURE SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO Via Brigata Liguria n. 105r - 16121 Genova REGOLAMENTO DEL FONDO SANITARIO PLURIAZIENDALE di cui dell art. 51 comma 2 lett a) del TUIR DPR 917/1986 istituito da MUTUA LIGURE SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO Via Brigata Liguria n. 105r - 16121 Genova AVENTE

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 9 Medici di base e medici specialisti In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni sull assistenza sanitaria di base parole relative all assistenza sanitaria di base l uso

Dettagli

Confronto Polizze CARIPARMA VS CARISPEZIA

Confronto Polizze CARIPARMA VS CARISPEZIA Confronto Polizze VS Gli schemi che seguono sono il risultato del centro studi della Uilca, fatto per informare i dipendenti sulla loro polizza sanitaria che spesso non viene utilizzata, perché poco informati

Dettagli

ASSICURAZIONI 1. Dove si possono trovare i moduli e le informazioni relative le assicurazioni? L iscrizione al CAI cosa offre ai fini assicurativi?

ASSICURAZIONI 1. Dove si possono trovare i moduli e le informazioni relative le assicurazioni? L iscrizione al CAI cosa offre ai fini assicurativi? ASSICURAZIONI 1. Dove si possono trovare i moduli e le informazioni relative le assicurazioni? Sul sito del CAI www.cai.it è possibile scaricare tutte le informazioni sulle Assicurazioni e i moduli di

Dettagli

La previdenza complementare. I lavoratori interessati. La scelta della destinazione del trattamento di fine rapporto (Tfr o liquidazione)

La previdenza complementare. I lavoratori interessati. La scelta della destinazione del trattamento di fine rapporto (Tfr o liquidazione) La previdenza complementare La previdenza complementare ha lo scopo di pagare pensioni che si aggiungono a quelle del sistema obbligatorio, in modo da assicurare migliori condizioni di vita ai pensionati.

Dettagli

2. CONTRIBUTI ECONOMICI E BENEFICI CONTINUATIVI

2. CONTRIBUTI ECONOMICI E BENEFICI CONTINUATIVI 2. CONTRIBUTI ECONOMICI E BENEFICI CONTINUATIVI I benefici che seguono sono continuativi. Potrebbero però modificarsi di anno in anno parte dei requisiti di accesso, periodo di raccolta delle domande e

Dettagli

Convenzione CAMPA/SIRBO

Convenzione CAMPA/SIRBO Via Calori, 2/g 40122 Bologna Tel. 051 6490098 iscrizioni@campa.it Convenzione CAMPA/SIRBO Gentilissimo/a Commercialista, La C.A.M.P.A. (Cassa Nazionale Assistenza Malattie Professionisti Artisti e Lavoratori

Dettagli

La nuova previdenza complementare

La nuova previdenza complementare Concreto Fondo Pensione Complementare Nazionale La nuova previdenza complementare La nuova previdenza complementare 1 Agenda Adesione esplicita e tacita Fonti di finanziamento e regole per la deducibilità

Dettagli

Vademecum in caso di infortunio sul lavoro

Vademecum in caso di infortunio sul lavoro Vademecum in caso di infortunio sul lavoro Questo documento vuole essere un ausilio a tutti i lavoratori si trovassero nella necessità di denunciare un infortunio, una malattia professionale, un danno

Dettagli

Progetto Sanità Integrativa

Progetto Sanità Integrativa Società Generale di mutuo soccorso Progetto Sanità Integrativa Convenzione ASSOCIAZIONE NAZIONALE CARABINIERI Per gli associati e loro familiari. www.cardellicchiosalute.com 800.18.94.94 Offerta convenzione

Dettagli

Risoluzione n. 114/E

Risoluzione n. 114/E Risoluzione n. 114/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 23 maggio 2003 Oggetto: Istanza d interpello Articolo 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Fondo integrativo Sanitario Dirigenti delle

Dettagli

Ticket aggiuntivo. Qual è il termine di validità dell'attestazione ISEE? L'attestazione ISEE ha validità annuale.

Ticket aggiuntivo. Qual è il termine di validità dell'attestazione ISEE? L'attestazione ISEE ha validità annuale. Ticket aggiuntivo Cos'è il ticket aggiuntivo? Il ticket aggiuntivo è un ticket che si va a sommare al ticket ordinario previsto per le prestazioni specialistiche. È stato introdotto in Regione Toscana,

Dettagli

SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO

SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO La salute è il bene più prezioso che abbiamo. Nel presente, così come nel futuro, è importante sapere di essere sempre tutelati, qualunque cosa accada. Mutualitas Sede legale

Dettagli

tutto quanto bisogna sapere

tutto quanto bisogna sapere CASSA PER L ASSISTENZA SANITARIA PER IL PERSONALE DEL GRUPPO INTESA tutto quanto bisogna sapere a cura di Elisa Malvezzi Dicembre 2004 ciclostilato in proprio ad uso interno Durante la gravidanza la Cassa

Dettagli

IL NUOVO TFR, GUIDA ALL USO A cura di Tommaso Roberto De Maria

IL NUOVO TFR, GUIDA ALL USO A cura di Tommaso Roberto De Maria LIBERA Confederazione Sindacale Li.Co.S. Sede nazionale Via Garibaldi, 45-20092 Cinisello Balsamo (MI) Tel.: 02 / 39.43.76.31. Fax: 02 / 39.43.75.26. e-mail: sindacatolicos@libero.it IL NUOVO TFR, GUIDA

Dettagli

RIPOSI E PERMESSI PER LAVORATORI PORTATORI DI HANDICAP E PER FAMILIARI CHE ASSISTONO PORTATORI DI HANDICAP LAVORATORE PORTATORE DI HANDICAP

RIPOSI E PERMESSI PER LAVORATORI PORTATORI DI HANDICAP E PER FAMILIARI CHE ASSISTONO PORTATORI DI HANDICAP LAVORATORE PORTATORE DI HANDICAP RIPOSI E PERMESSI PER LAVORATORI PORTATORI DI HANDICAP E PER FAMILIARI CHE ASSISTONO PORTATORI DI HANDICAP LAVORATORE PORTATORE DI HANDICAP La persona handicappata maggiorenne in situazione di gravità

Dettagli

www.fondoaltea.it Email: fondoaltea@pec.it e info@fondoaltea.it Per tutte le prestazioni previste dal Piano sanitario consultare:

www.fondoaltea.it Email: fondoaltea@pec.it e info@fondoaltea.it Per tutte le prestazioni previste dal Piano sanitario consultare: Per tutte le prestazioni previste dal Piano sanitario consultare: www.fondoaltea.it Email: fondoaltea@pec.it e info@fondoaltea.it supporto tel. per informazioni relative all iscrizione 06 54933051/52/53

Dettagli

FONDO PENSIONE ARTIFOND DOMANDE E RISPOSTE

FONDO PENSIONE ARTIFOND DOMANDE E RISPOSTE Via di S. Croce in Gerusalemme, 63 00185 Roma Tel. +039 06 77205055 Fax 06 77591946 www.artifond.it FONDO PENSIONE ARTIFOND DOMANDE E RISPOSTE a) GENERALITÀ SUL FONDO CHE COS È UN FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE?

Dettagli

Krankenversicherung. Polizza sanitaria

Krankenversicherung. Polizza sanitaria Krankenversicherung Polizza sanitaria für per Mitglieder soci La Meine mia banca Bank La salute, il bene più prezioso Un assistenza ottimale Non c è nulla di più importante della salute. Se è vero che

Dettagli

RISPOSTE A DOMANDE FREQUENTI. 1 = Sono un vecchio pensionato: devo comunicarvi la mia PEC (Posta Elettronica Certificata)?

RISPOSTE A DOMANDE FREQUENTI. 1 = Sono un vecchio pensionato: devo comunicarvi la mia PEC (Posta Elettronica Certificata)? RISPOSTE A DOMANDE FREQUENTI 1 = Sono un vecchio pensionato: devo comunicarvi la mia PEC (Posta Elettronica Certificata)? Secondo il testo recentemente aggiornato dell art.207 Legge Fall. richiamato dall

Dettagli

RICHIESTA DI AGGIORNAMENTO DELLA DOMANDA DI ASSEGNAZIONE DI ALLOGGIO ERP N. La/Il sottoscritta/o.. nato a. Il.. Residente in in via n..

RICHIESTA DI AGGIORNAMENTO DELLA DOMANDA DI ASSEGNAZIONE DI ALLOGGIO ERP N. La/Il sottoscritta/o.. nato a. Il.. Residente in in via n.. bollo RICHIESTA DI AGGIORNAMENTO DELLA DOMANDA DI ASSEGNAZIONE DI ALLOGGIO ERP N La/Il sottoscritta/o.. nato a. Il.. Residente in in via n.. In qualità di rappresentante/componente del nucleo familiare..

Dettagli

family Piano Sanitario Nucleo Familiare del Professionista 260.000,00 920,00 MASSIMALE ANNUO COSTO ANNUO LORDO NETWORK SERVIZI STRUTTURE

family Piano Sanitario Nucleo Familiare del Professionista 260.000,00 920,00 MASSIMALE ANNUO COSTO ANNUO LORDO NETWORK SERVIZI STRUTTURE Piano Sanitario Nucleo Familiare del Professionista CENTRALE OPERATIVA 24 ore x 365 giorni ACCESSO ON-LINE SUPPORTO M E D I C O TELEFONICO COSTO ANNUO LORDO 920,00 TOTALMENTE DEDUCIBILE FISCALMENTE A PRESCINDERE

Dettagli

AZIENDA ULSS 20 DI VERONA

AZIENDA ULSS 20 DI VERONA U.O.C. PROFESSIONISTI IN CONVENZIONE Via Murari Bra 35/B 37136 VERONA tel. 045/8075748 fax 045/8075759 SCHEDA OPERATIVA N. 2/2014 DISPOSIZIONI IN MATERIA DI ASSISTENZA SANITARIA AD EXTRACOMUNITARI REGOLARMENTE

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE DI FORME DI ASSISTENZA E DI PREVIDENZA INTEGRATIVA PER IL PERSONALE DELLA POLIZIA MUNICIPALE E FUNZIONAMENTO DELL

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE DI FORME DI ASSISTENZA E DI PREVIDENZA INTEGRATIVA PER IL PERSONALE DELLA POLIZIA MUNICIPALE E FUNZIONAMENTO DELL REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE DI FORME DI ASSISTENZA E DI PREVIDENZA INTEGRATIVA PER IL PERSONALE DELLA POLIZIA MUNICIPALE E FUNZIONAMENTO DELL ORGANISMO DI GESTIONE DEL COMUNE DI CERVIA Approvato con

Dettagli

Regolamento delle Prestazioni ed Assistenze PRESTAZIONI ED ASSISTENZE DELLA CASSA EDILE. Art. 28 del REGOLAMENTO GENERALE

Regolamento delle Prestazioni ed Assistenze PRESTAZIONI ED ASSISTENZE DELLA CASSA EDILE. Art. 28 del REGOLAMENTO GENERALE Regolamento delle Prestazioni ed Assistenze PRESTAZIONI ED ASSISTENZE DELLA CASSA EDILE Art. 28 del REGOLAMENTO GENERALE Punto 1 : COPERTURE ASSICURATIVE ASSITECA per Cassa Edile V.C.O. La Cassa Edile

Dettagli

MY HR AGEVOLAZIONI PER ME UNICA UNICREDIT CASSA ASSISTENZA LE PRESTAZIONI DI UNICA LE PRESTAZIONI GARANTITE DA POLIZZE ASSICURATIVE I DISCIPLINARI

MY HR AGEVOLAZIONI PER ME UNICA UNICREDIT CASSA ASSISTENZA LE PRESTAZIONI DI UNICA LE PRESTAZIONI GARANTITE DA POLIZZE ASSICURATIVE I DISCIPLINARI INFORMAZIONI DI CARATTERE GENERALE 1) Cos è il PORTLET di Uni.C.A.? Il Portlet è una sezione del portale intranet aziendale che riporta, in modo strutturato, tutte le informazioni relative ad Uni.C.A.-

Dettagli

Le domande più frequenti.

Le domande più frequenti. Le domande più frequenti. D: Qual è in sintesi la nuova modalità per ottenere l esenzione dal pagamento del ticket in base al reddito? R: La nuova modalità per ottenere l esenzione dal pagamento del ticket

Dettagli

IL NUOVO CIA DI REALE MUTUA E REALE IMMOBILI

IL NUOVO CIA DI REALE MUTUA E REALE IMMOBILI IL NUOVO CIA DI REALE MUTUA E REALE IMMOBILI Nelle assemblee svoltesi ieri a Torino, i numerosi colleghi presenti hanno calorosamente ed all unanimità approvato l ipotesi di rinnovo dei CIA di Reale Mutua

Dettagli

guida Piano Sanitario per gli addetti e le addette delle cooperative sociali

guida Piano Sanitario per gli addetti e le addette delle cooperative sociali guida SINTETICA AL Piano Sanitario per gli addetti e le addette delle cooperative sociali Diagnostica e terapie specialistiche Se il tuo medico curante ti prescrive delle terapie e/o degli accertamenti,

Dettagli

Vorrei sapere... Uni.C.A. Piani sanitari biennio 2012/2013. A cura della Segreteria Fiba cisl Gruppo Unicredit

Vorrei sapere... Uni.C.A. Piani sanitari biennio 2012/2013. A cura della Segreteria Fiba cisl Gruppo Unicredit Vorrei sapere... A cura della Segreteria Fiba cisl Gruppo Unicredit Uni.C.A. Piani sanitari biennio 2012/2013 Aggiornato a Gennaio 2012 Piani sanitari UniCA per il biennio 2012/2013 Premessa Come sappiamo

Dettagli

Sintesi dell'assistenza finanziaria

Sintesi dell'assistenza finanziaria Sintesi dell'assistenza finanziaria Montefiore Medical Center riconosce che esistono occasioni in cui i pazienti che necessitano di assistenza riscontrano difficoltà a pagare i servizi forniti. L'Assistenza

Dettagli

A TUTTE LE STRUTTURE LORO SEDI. Carissimi/e, Roma, 25 novembre 2009 Prot. 21/ILT/ai OGGETTO: Fondi integrativi sanitari

A TUTTE LE STRUTTURE LORO SEDI. Carissimi/e, Roma, 25 novembre 2009 Prot. 21/ILT/ai OGGETTO: Fondi integrativi sanitari Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori IL SEGRETARIO CONFEDERALE Politiche Sociali e della Salute, Politiche di Cittadinanza, Tutela, Promozione e Solidarietà Sociale Roma, 25 novembre 2009 Prot.

Dettagli

Permessi retribuiti per motivi familiari /di carattere personale. giustificarsi al rientro in servizio con idonea documentazione:

Permessi retribuiti per motivi familiari /di carattere personale. giustificarsi al rientro in servizio con idonea documentazione: TUTTO SUI PERMESSI NEL GRUPPO INTESASANPAOLO- AGGIORNATO 2013 Permessi retribuiti per motivi familiari /di carattere personale 1) Al Personale possono essere concessi permessi retribuiti, da giustificarsi

Dettagli

FASIE Fondo di Assistenza Sanitaria Integrativa per i Lavoratori dell Industria Settore Energia

FASIE Fondo di Assistenza Sanitaria Integrativa per i Lavoratori dell Industria Settore Energia CCNL Energia e Petrolio CCNL Gas e Acqua FASIE Fondo di Assistenza Sanitaria Integrativa per i Lavoratori dell Industria Settore Energia Fondo Assistenza Sanitaria Integrativa Energia Piazzale Luigi Sturzo

Dettagli

COMUNE DI CAMPEGINE ART. 1 NORME DI PRINCIPIO

COMUNE DI CAMPEGINE ART. 1 NORME DI PRINCIPIO COMUNE DI CAMPEGINE REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ORARIO DI LAVORO, DEI PERMESSI, DEL LAVORO STRAORDINARIO E DELLE ASSENZE DEL PERSONALE DIPENDENTE. ART. 1 NORME DI PRINCIPIO 1. Il presente Regolamento

Dettagli

Condizioni di esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria per reddito

Condizioni di esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria per reddito Condizioni di esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria per reddito Ai fini dell'accesso alle prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale, l'esenzione dalla partecipazione alla spesa

Dettagli

l Inserto Esenzione ticket sanitari per motivi reddituali

l Inserto Esenzione ticket sanitari per motivi reddituali Argomenti: A cura di Roberto Battaglia Segretario SPI-CGIL Emilia Romagna Roberta Lorenzoni Dipartimento previdenza SPI-CGIL Emilia Romagna Esenzione ticket sanitari per reddito Assegni familiari e quote

Dettagli

FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE PER IL PERSONALE DEL BANCO DI NAPOLI

FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE PER IL PERSONALE DEL BANCO DI NAPOLI REGOLAMENTO MODALITA DI ADESIONE E CONTRIBUZIONE AL FONDO DA PARTE DEI FAMILIARI FISCALMENTE A CARICO Approvato dal Consiglio di Amministrazione nella seduta del 21 febbraio 2014 SOMMARIO ARTICOLO 1 DEFINIZIONE

Dettagli

FONDO SANITARIO INTEGRATIVO DEL GRUPPO INTESA SANPAOLO presso PREVIMEDICAL Via Gioberti, 33 31021 Mogliano Veneto (TV)

FONDO SANITARIO INTEGRATIVO DEL GRUPPO INTESA SANPAOLO presso PREVIMEDICAL Via Gioberti, 33 31021 Mogliano Veneto (TV) Milano, 18 novembre 2010 Gent. Sig./a [Cognome] [Nome] [Indirizzo] [CAP] [PROV] Oggetto: Fondo Sanitario Integrativo del Gruppo Intesa Sanpaolo Desideriamo informarla che, in data 2 ottobre 2010, Intesa

Dettagli

ALLEGATO A RICHIESTA ACCESSO AI SERVIZI SOCIALI E SOCIOSANITARI EROGATI DALLA SDS

ALLEGATO A RICHIESTA ACCESSO AI SERVIZI SOCIALI E SOCIOSANITARI EROGATI DALLA SDS ALLEGATO A RICHIESTA ACCESSO AI SERVIZI SOCIALI E SOCIOSANITARI EROGATI DALLA SDS Protocollo: n Data Alla Via Togliatti, 29/45 50032 Borgo San Lorenzo Dichiarazione Sostitutiva di Certificazione (Art.

Dettagli

C.C.N.L. LAVORO DOMESTICO

C.C.N.L. LAVORO DOMESTICO Finanze & Lavoro Gruppo Editoriale Esselibri-Simone Appendice di aggiornamento al volume FL 18 C.C.N.L. LAVORO DOMESTICO Edizione Aprile 2003 Questa appendice è scaricabile gratuitamente dal sito internet:

Dettagli

Roma, 04 marzo 2010 CIRCOLARE N. 4 / 2010

Roma, 04 marzo 2010 CIRCOLARE N. 4 / 2010 Roma, 04 marzo 2010 CIRCOLARE N. 4 / 2010 e p.c. Agli Iscritti Alle Casse Rurali/Banche di Credito Cooperativo Alle Federazioni locali ed Enti Collegati Agli Enti Centrali Ai Membri del Comitato Amministratore

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 9 Medici di base e medici specialisti CHIAVI In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni sull assistenza sanitaria di base parole relative all assistenza sanitaria di base

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE

GUIDA ALLA COMPILAZIONE GUIDA ALLA COMPILAZIONE MUTUA BASIS ASSISTANCE SOCIETÀ GENERALE DI MUTUO SOCCORSO La MBA è un associazione no profit, ovvero che opera senza scopo di lucro a favore dei propri associati e loro familiari

Dettagli

per i cittadini non comunitari

per i cittadini non comunitari Progetto cofinanziato da UNIONE EUROPEA Fondo Europeo per l Integrazione dei Cittadini dei Paesi Terzi GUIDA AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE per i cittadini non comunitari INDICE Glossario 4 Informazioni

Dettagli

SITO INTERNET E SERVIZI WEB

SITO INTERNET E SERVIZI WEB Aggiornato 13 luglio 2015 SITO INTERNET E SERVIZI WEB Il sito della Cassa Integrativa www.cassaintegrativafnm.it è stato aggiornato con l aggiunta del nuovo link Servizi web ed è stata modificata la gestione

Dettagli

Direzione Centrale Entrate. Roma, 11/03/2015

Direzione Centrale Entrate. Roma, 11/03/2015 Direzione Centrale Entrate Roma, 11/03/2015 Circolare n. 57 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

GUIDA PRATICA PROGRAMMA ITACA (Ex High School Program)

GUIDA PRATICA PROGRAMMA ITACA (Ex High School Program) GUIDA PRATICA PROGRAMMA ITACA (Ex High School Program) CHI PUO EFFETTUARE LA DOMANDA: Il titolare del diritto in qualità di genitore del beneficiario cioè: a) il dipendente e il pensionato della Pubblica

Dettagli

2007: LA RIFORMA PREVIDENZIALE Guida pratica alle novità previdenziali e fiscali

2007: LA RIFORMA PREVIDENZIALE Guida pratica alle novità previdenziali e fiscali 2007: LA RIFORMA PREVIDENZIALE Guida pratica alle novità previdenziali e fiscali RIFORMA TFR E PREVIDENZA INTEGRATIVA Sarebbero dovute entrare in vigore il prossimo anno, il 2008. Con un anno di anticipo,

Dettagli

La destinazione del Tfr alla previdenza complementare: le ricadute sul datore di lavoro

La destinazione del Tfr alla previdenza complementare: le ricadute sul datore di lavoro La destinazione del Tfr alla previdenza complementare: le ricadute sul datore di lavoro di Luca Avallone Dal 1 gennaio 2007, con l entrata in vigore del decreto legislativo 252/2005 si ampliano le possibilità

Dettagli

FONDO WILA. Lombardo Artigianato. vostra salute, la nostra specialità. Sintesi del nomenclatore

FONDO WILA. Lombardo Artigianato. vostra salute, la nostra specialità. Sintesi del nomenclatore FONDO WILA La Welfare vostra salute, Integrativo la nostra specialità Lombardo Artigianato Sintesi del nomenclatore Le coperture del piano sanitario e sociale Il fondo W.I.L.A. fornisce coperture sia sul

Dettagli

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda)

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) LE DOMANDE (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) 1. LA NUOVA MODALITÀ 1.1 Qual è in sintesi la nuova modalità per ottenere l esenzione ticket in base al reddito? 1.2 Da quando, per

Dettagli

LA PREVENZIONE DEI TUMORI NELL ASL DI LECCO. LE PRESTAZIONI ASSISTENZIALI. LECCO 21 DICEMBRE 2015 Servizio Medicina Legale Dr Daniele Coppola

LA PREVENZIONE DEI TUMORI NELL ASL DI LECCO. LE PRESTAZIONI ASSISTENZIALI. LECCO 21 DICEMBRE 2015 Servizio Medicina Legale Dr Daniele Coppola LA PREVENZIONE DEI TUMORI NELL ASL DI LECCO. LE PRESTAZIONI ASSISTENZIALI LECCO 21 DICEMBRE 2015 Servizio Medicina Legale Dr Daniele Coppola Lo Stato assiste i pazienti oncologici attraverso il riconoscimento

Dettagli

RECUPERO TICKET SANITARI RISPOSTE ALLE DOMANDE FREQUENTI

RECUPERO TICKET SANITARI RISPOSTE ALLE DOMANDE FREQUENTI RECUPERO TICKET SANITARI RISPOSTE ALLE DOMANDE FREQUENTI 1.Perchè la Regione sta provvedendo ad inviare avvisi bonari relativi agli anni 2009 e 2010? Le lettere bonarie riguardano le esenzioni ticket sanitario

Dettagli

Foglio interno per l informazione agli iscritti

Foglio interno per l informazione agli iscritti Marzo 2008 In allegato inviamo copia della circolare n. 2/2008 emessa dalla Cassa Mutua Nazionale per il Personale delle Banche di Credito Cooperativo ed avente per oggetto Trattamento fiscale dei contributi

Dettagli

ASSISTENZA SANITARIA PER I DIPENDENTI LUXOTTICA

ASSISTENZA SANITARIA PER I DIPENDENTI LUXOTTICA ASSISTENZA SANITARIA PER I DIPENDENTI LUXOTTICA 1 PRINCIPALI ATTORI COINVOLTI COS É Sanint è una Cassa di Assistenza, ossia un associazione senza fini di lucro ex art. 36 del codice civile e seguenti.

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA P.za Ateneo Nuovo, 1 20126 Milano SCHEDA INFORMATIVA DEL COLLABORATORE ESTERNO

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA P.za Ateneo Nuovo, 1 20126 Milano SCHEDA INFORMATIVA DEL COLLABORATORE ESTERNO Cod.. 12621570154 SCHEDA INFORMATIVA DEL COLLABORATORE ESTERNO A) DICHIARAZIONE DEI DATI PERSONALI Io sottoscritto/a Tel./e-mail fiscale: o (se residente all estero) codice identificativo estero(*): sotto

Dettagli

DOMANDA PERMESSI ART. 33 LEGGE 104/02

DOMANDA PERMESSI ART. 33 LEGGE 104/02 DATI RELATIVI AL RICHIEDENTE DOMANDA PERMESSI ART. 33 LEGGE 104/02 1 Circolo Didattico Francesco Cifarelli Via Aldo Moro 100 / a 70033 Corato (BA) 080 8721792 - c. f. 83001870720 E-mail: baee097004@istruzione.it

Dettagli