PROGRAMMAZIONE della M.U. CNC

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGRAMMAZIONE della M.U. CNC"

Transcript

1 PROGRAMMAZIONE della M.U. CNC 1 La programmazione delle M.U. CNC 1 Generalità 2 Geometrie di riferimento 3 Grammatica 4 Lessico 5 Sintassi 6 Esempi 7 Linguaggio APT 2

2 La programmazione delle M.U. CNC Le macchine utensili CNC sono programmabili. Il programma contiene tutte le informazioni geometriche; tecnologiche; necessarie all esecuzione della lavorazione. Il programma è letto, interpretato ed automaticamente eseguito dall unità di governo. 3 La programmazione delle M.U. CNC Parallelamente allo sviluppo dei sistemi CNC viene sviluppato un linguaggio per la programmazione. Esso costituisce lo standard internazionale per la programmazione di ogni CN. La struttura di questo linguaggio è rimasta inalterata negli anni. Tale linguaggio è denominato convenzionalmente linguaggio base EIA/ISO: EIA: Electronic Industries Association ISO: International Standardization Organization 4

3 La programmazione ISO Il linguaggio EIA/ISO consente la gestione di tutte le funzioni della macchina utensile nonché il calcolo di traiettorie elementari. 5 La programmazione ISO 1 Generalità 2 Geometrie di riferimento 3 Grammatica 4 Lessico 5 Sintassi 6 Esempi 7 Linguaggio APT 6

4 Riferimenti: assi di traslazione X Z Y Z X 7 Riferimenti: assi di rotazione B C Z C B W Y X 8

5 Riferimenti: origini M W R E=N zero macchina M zero di riferimento R zero pezzo W zero utensile zero innesto E N 9 Zero macchina Il controllo numerico è dotato di un proprio sistema di riferimento ed origine assoluta : ZERO MACCHINA M. 10

6 Riferimento e zero macchina 11 Zero pezzo Il programmatore in base alla quotatura del disegno stabilisce uno ZERO PEZZO W rispetto al quale programma gli spostamenti. 12

7 Riferimenti: origini Il programmatore fornisce la distanza relativa tra i due zeri. La programmazione avviene riferita allo zero pezzo W. TORNITURA FRESATURA 13 La programmazione ISO 1 Generalità 2 Geometrie di riferimento 3 Grammatica 4 Lessico 5 Sintassi 6 Esempi 7 Linguaggio APT 14

8 Grammatica ISO La programmazione EIA/ISO è una programmazione ad indirizzo con formato alfanumerico. 15 Grammatica ISO Il programma di lavorazione di un pezzo è l'insieme di più operazioni sequenziali. 16

9 Grammatica ISO Ogni operazione è composta da più blocchi, a loro volta costituiti da insiemi di parole. Un blocco definisce in modo completo un ordine che la macchina utensile deve eseguire prima di passare al blocco successivo. 17 Grammatica ISO Ciascuna parola di un blocco è formata da un carattere alfabetico detto indirizzo e da un numero che indica un valore o un codice di funzione. X-53.7 Lettera di indirizzo Sequenza di numeri 18

10 Esempio di blocco N10 G28 X2300 Y5600 Z1780 F350 S200 T19 M06 Numero blocco Informazioni geometriche Informazioni tecnologiche 19 Programmazione ISO 1 Generalità 2 Geometrie di riferimento 3 Grammatica 4 Lessico 5 Sintassi 6 Esempi 7 Linguaggio APT 20

11 Lessico ISO: Indirizzi Indirizzi di movimento: A, B, C, U, V, W, X, Y e Z Funzioni macchina: F, G, M, N, S e T Si distinguono in: modali: rimangono attive finchè non vengono sostituite da un altra funzione corrispondente; temporanee: rimangono attive nel blocco. 21 Indirizzi di movimento 22

12 Funzione N identifica un blocco è in ordine crescente è in ordine non progressivo 23 Funzione G Sono "funzioni preparatorie" perché predispongono il modo di esecuzione delle istruzioni successive. 24

13 G90 e G91 Coordinate assolute ed incrementali se G90 è attiva: coordinate assolute se G91 è attiva: coordinate incrementali 25 Coordinate cartesiane assolute La misura è eseguita facendo riferimento allo stesso punto (origine assoluta). Nell esempio la fresa muove dal punto P1, a P2, a P3, a P4 con coordinate cartesiane assolute. N10 G90 N11 X-60 Y-20 N12 X-30 Y60 N13 X30 Y70 N14 X80 Y-30 26

14 Coordinate incrementali La misura è eseguita facendo riferimento alla coordinata precedente. Nell esempio la fresa muove dal punto P1, a P2, a P3, a P4 con coordinate cartesiane relative. N10 G90 X-60 Y-20 N11 G91 X30 Y80 N12 X60 Y10 N13 X60 Y Coordinate assolute ed incrementali In tornitura: le quote assolute sono diametrali le quote incrementali sono radiali. 28

15 G00 Posizionamento Il posizionamento è il movimento dell utensile dalla posizione in cui si trova a quella che deve raggiungere per iniziare la lavorazione. Il moto avviene in velocità di rapido. Occorre indicare le coordinate del punto finale. N10 G00 X-60 Y G00 Posizionamento N100 G00 X30 Z3 30

16 G01 Interpolazione lineare il moto avviene in velocità di lavorazione occorre indicare : le coordinate del punto finale la velocità di rotazione del mandrino S la velocità di avanzamento F N00 G90 N10 G00 X-60 Y-20 S100 N11 G01 X-30 Y60 F0.15 N12 X30 Y70 N13 X80 Y G01 Interpolazione lineare N180 G00 X20 Z2 N190 G01 Z-15 F0.2 N200 G01 X40 Z-25 32

17 Esercizio 1 Traslazione in rapido G00 Interpolazione lineare G01 Coordinate assolute X, Z G90 G00 X23 Z1 S500 G01 Z-32 F0.2 G01 X43 F0.1 G01 Z-66 F0.2 G01 X63 F0. 1 G01 Z-80 F0.2 F : velocità di avanzamento longitudinale pari a 0.2 mm/giro F : velocità di avanzamento trasversale pari a 0.1 mm/giro 33 Esercizio 2 Traslazione in rapido G00 Interpolazione lineare G01 Coordinate relative X,Z G00 X23 Z1 G91 G01 Z-33 F0.2 G01 X10 F0.1 G01 Z-34 F0.2 G01 X10 F0.1 G01 Z-14 F0.2 F : velocità di avanzamento longitudinale pari a 0.2 mm/giro F : velocità di avanzamento trasversale pari a 0.1 mm/giro 34

18 Esercizio 3 Traslazione in rapido G00 Interpolazione lineare diagonale con punto finale G01 Coordinate assolute X, Z G90 G00 X23 Z1 G01 Z-10 F0.1 G01 X40 Z-45 G01 Z-57 F: velocità di avanzamento pari a 0.1 mm/giro 35 Esercizio 4 Interpolazione lineare diagonale con quota angolare A + G01 X100 A150 oppure G01 X100 A-30 36

19 Esercizio 5 Esecuzione smusso a 45, noto il cateto, D Con diversa velocità di avanzamento, E (sempre associata al comando D) G0 X13 Z1 G1 Z0 F0.15 G1 X30 D2 E0.08 G1 Z-25 G1 X60 D5 G1 Z-45 F E = velocità di avanzamento pari a 0.15 mm/giro = velocità di avanzamento esecuzione smusso pari a 0.08 mm/giro 37 Esercizio 6 Esecuzione smusso, nota l ipotenusa, D- Con diversa velocità di avanzamento, E G0 X13 Z 1 G1 Z0 F0.15 G1 X46 D-10 E0.08 G1 X70 A150 G1 Z-45 F E = velocità di avanzamento pari a 0.15 mm/giro = velocità di avanzamento esecuzione smusso 0.08 mm/giro 38

20 Esercizio 7 Esecuzione raccordo R Con diversa velocità di avanzamento, E (sempre associata al comando R) G0 X13 Z 1 G1 Z0 F0.15 G1 X46 R15 E0.08 G1 Z-22 G1 X60 A150 G1 Z G02-G03 Interpolazione circolare Interpolazione circolare G02 oraria G03 antioraria ANTI ORARIA ORARIA ORARIA ANTI ORARIA 40

21 G02-G03 Interpolazione circolare Una circonferenza è descritta da 3 condizioni. 1 Una di queste è sempre il punto iniziale (già indicato). 2 La seconda può essere scelta tra: - coordinate del centro piano x,y (G17): I,J piano x,z (G18): I,K piano y,z (G19): J,K - raggio R 3 La terza può essere scelta tra - punto finale - estensione angolare A 41 42

22 Esercizio 8 Interpolazione circolare anti oraria G03 Punto finale Raggio R G00 X25 Z1 G01 Z-21 F0.1 G03 X60 Z R30 G01 Z Esercizio 9 Interpolazione circolare oraria G02 Punto finale Raggio R G00 X25 Z 1 G01 Z-21 F0.15 G02 X60 Z R30 G01 Z-70 44

23 Esercizio 10 Interpolazione circolare anti oraria G03 Punto finale Coordinate del centro assolute G90 G03 X60 Z I6 K-47.3 F Esercizio 11 Interpolazione circolare anti oraria G3 Punto finale Coordinate del centro relative G91 G03 X60 Z I-12 K-25.3 F0.1 46

24 Percorso utensile Il percorso utensile viene programmato rispetto ad un punto di riferimento. TOOL POINT TORNITURA TOOL POINT FRESATURA 47 Macro Esempio: il ciclo di foratura precedentemente descritto può essere implementato con l uso della macro. (definizione della geometria) P0=POINT/0.0, 3.0, 0.1 (definizione del ciclo) FROM/P0 CALL/DRILL, X=1.0, Y=1.0, Z=0.1, DEPTH=0.7 CALL/DRILL, X=2.0, Y=1.0, Z=0.1, DEPTH=0.7 GOTO/P0 (definizione della macro) DRILL=MACRO/Y,Y,Z,DEPTH GOTO/X,Y,Z GODLTA/0, 0, -DEPTH GODLTA/0, 0, DEPTH TERMAC 48

PROGRAMMAZIONE EIA/ISO Macchine Utensili CNC

PROGRAMMAZIONE EIA/ISO Macchine Utensili CNC PROGRAMMAZIONE EIA/ISO Macchine Utensili CNC A cura di Massimo Reboldi Versione 2.0 7/1/14 La programmazione EIA/ISO! Introduzione! Assi e Riferimenti! Linguaggio di programmazione! Grammatica;! Lessico;!

Dettagli

Corso di Automazione industriale

Corso di Automazione industriale Corso di Automazione industriale Lezione 11 Macchine utensili e controllo numerico Programmazione CNC Università degli Studi di Bergamo, Automazione Industriale, A.A. 2015/2016, A. L. Cologni 1 Introduzione

Dettagli

LA PROGRAMMAZIONE N10 G0 X5 Y5

LA PROGRAMMAZIONE N10 G0 X5 Y5 LA PROGRAMMAZIONE Un programma per una Macchina Utensile CNC è costituito da una sequenza logica di informazioni geometriche, tecnologiche ed ausiliarie (fasi di lavoro). Le informazioni geometriche riguardano

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA PROGRAMMAZIONE DELLE MUCN

INTRODUZIONE ALLA PROGRAMMAZIONE DELLE MUCN INTRODUZIONE ALLA PROGRAMMAZIONE DELLE MUCN 1 MACCHINA UTENSILE CN 2 SISTEMA DI RIFERIMENTO Y X Z 3 SISTEMA DI RIFERIMENTO E ASSI MACCHINA L asse Z è sempre coincidente o parallelo con l asse del mandrino.

Dettagli

classe 4 MECCANICI SERALE

classe 4 MECCANICI SERALE TORNIO CNC classe 4 MECCANICI SERALE 1 PARTE COSTRUZIONE DI UN PROGRAMMA TORNIO CNC Il programma di lavorazione deve essere immesso con un formato accettabile dal CNC. Tale formato deve comprendere tutti

Dettagli

METODO PER LA STESURA DI PROGRAMMI PER IL CENTRO DI LAVORO CNC

METODO PER LA STESURA DI PROGRAMMI PER IL CENTRO DI LAVORO CNC METODO PER LA STESURA DI PROGRAMMI PER IL CENTRO DI LAVORO CNC Riferimento al linguaggio di programmazione STANDARD ISO 6983 con integrazioni specifiche per il Controllo FANUC M21. RG - Settembre 2008

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EIA/ISO Macchine Utensili CNC

PROGRAMMAZIONE EIA/ISO Macchine Utensili CNC PROGRAMMAZIONE EIA/ISO Macchine Utensili CNC A cura di Massimo Reboldi La programmazione EIA/ISO! Introduzione! Assi e Riferimenti! Linguaggio di programmazione! Grammatica;! Lessico;! Funzioni N, G, M,

Dettagli

MACCHINE A CONTROLLO NUMERICO C.N.C.

MACCHINE A CONTROLLO NUMERICO C.N.C. 1 MACCHINE A CONTROLLO NUMERICO C.N.C. Marino prof. Mazzoni Evoluzione delle macchine utensili Quantità di pezzi 10 10 10 10 6 5 4 3 10 2 1 2 1-MACCHINE SPECIALIZZATE 2-MACCHINE TRANSFERT 3-SISTEMI FLESSIBILI

Dettagli

Percorso utensile. Profilo e percorso utensile

Percorso utensile. Profilo e percorso utensile Percorso utensile Il percorso utensile viene programmato rispetto ad un punto di riferimento. TOOL POINT TORNITURA TOOL POINT FRESATURA 1 Profilo e percorso utensile In alcune operazioni il percorso del

Dettagli

L automazione. L automazione. Insieme delle tecniche e dei metodi per sostituire o ridurre l intervento umano in un attività lavorativa

L automazione. L automazione. Insieme delle tecniche e dei metodi per sostituire o ridurre l intervento umano in un attività lavorativa L automazione 1 L automazione Insieme delle tecniche e dei metodi per sostituire o ridurre l intervento umano in un attività lavorativa Politecnico di Torino 1 Automazione delle macchine utensili (M.U.)

Dettagli

Appunti per la programmazione ISO (dal manuale OSAI riservato ai propri clienti)

Appunti per la programmazione ISO (dal manuale OSAI riservato ai propri clienti) ITIS Varese Tecnologia Meccanica ed Esercitazioni Reparto Macchine Utensili TORNIO ANTARES controllo OSAI 8600 T Appunti per la programmazione ISO (dal manuale OSAI riservato ai propri clienti) MOVIMENTI

Dettagli

UNIVERSITA degli STUDI di BERGAMO FACOLTA di INGEGNERIA. Corso di AUTOMAZIONE INDUSTRIALE

UNIVERSITA degli STUDI di BERGAMO FACOLTA di INGEGNERIA. Corso di AUTOMAZIONE INDUSTRIALE UNIVERSITA degli STUDI di BERGAMO FACOLTA di INGEGNERIA Corso di AUTOMAZIONE INDUSTRIALE Prof. Andrea Cataldo andrea.cataldo@itia.cnr.it ARGOMENTI delle ESERCITAZIONI CONTROLLO NUMERICO in AULA CONTROLLO

Dettagli

4. Nome e direzione degli assi (2h) (teoria: 1h, pratica: 1h)

4. Nome e direzione degli assi (2h) (teoria: 1h, pratica: 1h) 37 4. Nome e direzione degli assi (2h) (teoria: 1h, pratica: 1h) 4.1 La disposizione degli assi secondo la norma ISO Ogni asse è definito dal verso e dalla direzione di movimento della slitta ed è caratterizzato

Dettagli

Corso di controllo numerico (Cnc iso)

Corso di controllo numerico (Cnc iso) Corso di controllo numerico (Cnc iso) A cura di Ferrarese Adolfo. - Copyright 2007 - Ferrarese Adolfo - Tutti i diritti riservati - 1 Prefazione: Il corso si articola in 8 sezioni: 7 lezioni più un'ampia

Dettagli

CNC. Linguaggio ProGTL3. (Ref. 1308)

CNC. Linguaggio ProGTL3. (Ref. 1308) CNC 8065 Linguaggio ProGTL3 (Ref. 1308) SICUREZZA DELLA MACCHINA È responsabilità del costruttore della macchina che le sicurezze della stessa siano abilitate, allo scopo di evitare infortuni alle persone

Dettagli

ESERCITAZIONE Scrittura di un programma CNC per la fresatura di un componente dato

ESERCITAZIONE Scrittura di un programma CNC per la fresatura di un componente dato ESERCITAZIONE Scrittura di un programma CNC per la fresatura di un componente dato Nella presente esercitazione si redige il programma CNC per la fresatura del pezzo illustrato nelle Figure 1 e 2. Figura

Dettagli

Esempi di programmazione di un centro di lavoro verticale a CNC

Esempi di programmazione di un centro di lavoro verticale a CNC Istituto Aldini Valeriani VA meccanica, a.s. 2011/2012 Esempi di programmazione di un centro di lavoro verticale a CNC Andrea Burnelli Esempiprogrammazione Andrea Burnelli Pagina 1 Esempiprogrammazione

Dettagli

I. Programmazione di un tornio con asse Y. Indice

I. Programmazione di un tornio con asse Y. Indice 1 I. Programmazione di un tornio con asse Y Indice I. Programmazione di un tornio con asse Y... 1 1.1 Introduzione... 2 1.2 Schema di programmazione specifico per il piano G19... 4 1.3 Esempio di programmazione...

Dettagli

IL CNC IL LINGUAGGIO DI PROGRAMMAZIONE PER LA MACCHINE UTENSILI A CNC Fondamenti

IL CNC IL LINGUAGGIO DI PROGRAMMAZIONE PER LA MACCHINE UTENSILI A CNC Fondamenti IL CNC IL LINGUAGGIO DI PROGRAMMAZIONE PER LA MACCHINE UTENSILI A CNC Fondamenti Centro per l Automazione e la Meccanica Via Rainusso 138/N 41100 Modena INDICE 1- La metodologia ed il linguaggio di programmazione

Dettagli

CNC PILOT 4290 Asse B e Y

CNC PILOT 4290 Asse B e Y Manuale utente CNC PILOT 4290 Asse B e Y Software NC 625 952-xx Italiano (it) 8/2010 CNC PILOT 4290 Asse B e Y CNC PILOT 4290 Asse B e Y Questo manuale descrive le funzioni disponibili nel CNC PILOT 4290

Dettagli

PROGRAMMAZIONE TORNIO CNC (controllo Olivetti )

PROGRAMMAZIONE TORNIO CNC (controllo Olivetti ) PROGRAMMAZIONE TORNIO CNC (controllo Olivetti ) Il programma è l insieme di istruzioni in codice necessari al controllo di una macchina utensile equipaggiata con controllo numerico. Il codice è l insieme

Dettagli

MATERIA: LABORATORIO DI MECCANICA

MATERIA: LABORATORIO DI MECCANICA UF1 - PRODURRE ALLA FRESATRICE Norme del disegno tecnico. Tolleranze di lavorazione. Lettura degli strumenti di misura e di controllo Conoscenza degli utensili per fresare Calcolo dei parametri di taglio.

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ASSISTITA DAL COMPUTER (CAD/CAM)

PROGRAMMAZIONE ASSISTITA DAL COMPUTER (CAD/CAM) PROGRAMMAZIONE ASSISTITA DAL COMPUTER (CAD/CAM) Con la programmazione manuale, il programmatore descrive un ciclo di lavoro nella sequenza voluta ed in un linguaggio comprensibile all unità di governo.

Dettagli

SINUMERIK 840D/840Di/810D. Manuale di programmazione ISO Fresatura

SINUMERIK 840D/840Di/810D. Manuale di programmazione ISO Fresatura SINUMERIK 840D/840Di/810D Manuale di programmazione Edizione 12.2001 Manuale di programmazione ISO Fresatura Documentazione per l utente Programmazione di base 1 Istruzioni per il richiamo di movimenti

Dettagli

CNC: Caratteristiche Software Base

CNC: Caratteristiche Software Base CNC: Caratteristiche Software Base Gestione assi Gestione di controllo fino a 36 assi con 3 processori. Controllo della accelerazione della velocità e dello spazio. Gestione concorrente tra più interpolatori

Dettagli

Fondamenti per la Programmazione delle Macchine a Controllo Numerico

Fondamenti per la Programmazione delle Macchine a Controllo Numerico Fondamenti per la Programmazione delle Macchine a Controllo Numerico Sistemi di Coordinate I sistemi di coordinate, permettono al programmatore di definire i punti caratteristici del profilo da lavorare.

Dettagli

SINUMERIK. SINUMERIK 840D sl/840di sl/ 828D/802D sl ISO Fresatura. Concetti fondamentali della programmazione. Comandi di movimento 2

SINUMERIK. SINUMERIK 840D sl/840di sl/ 828D/802D sl ISO Fresatura. Concetti fondamentali della programmazione. Comandi di movimento 2 SINUMERIK SINUMERIK 840D sl/840di sl/828d/802d sl SINUMERIK SINUMERIK 840D sl/840di sl/ 828D/802D sl Manuale di programmazione Concetti fondamentali della programmazione 1 Comandi di movimento 2 Comandi

Dettagli

CORSO di AUTOMAZIONE INDUSTRIALE

CORSO di AUTOMAZIONE INDUSTRIALE CORSO di AUTOMAZIONE INDUSTRIALE (cod. 8469) APPELLO del 10 Novembre 2010 Prof. Emanuele Carpanzano Soluzioni Esercizio 1 (Domande generali) 1.a) Controllo Modulante Tracciare qualitativamente la risposta

Dettagli

Tornitura ISO SINUMERIK. SINUMERIK 840D sl / 828D Tornitura ISO. Concetti fondamentali della. programmazione. Istruzioni di movimento

Tornitura ISO SINUMERIK. SINUMERIK 840D sl / 828D Tornitura ISO. Concetti fondamentali della. programmazione. Istruzioni di movimento Concetti fondamentali della programmazione 1 Istruzioni di movimento 2 SINUMERIK SINUMERIK 840D sl / 828D Manuale di programmazione Istruzioni di movimento 3 Ulteriori funzioni 4 A Abbreviazioni B Tabella

Dettagli

Basi di programmazione ISO per macchine CNC con CNC Simulator

Basi di programmazione ISO per macchine CNC con CNC Simulator Basi di programmazione ISO per macchine CNC con CNC Simulator 1. I primi comandi per semplici lavorazioni (coordinate cartesiane assolute)..2 2. Settaggio del software...2 3. Tornitura cilindrica...6 4.

Dettagli

Manuale di programmazione torni con CN Fanuc

Manuale di programmazione torni con CN Fanuc Manuale di programmazione torni con CN Fanuc R.F. CELADA email: giorgio.cerberi@celada.it Ver. 25.01.2008 2 PREMESSA Da leggere prima di iniziare la consultazione del seguente manuale : 1. Questo manuale

Dettagli

LAVORAZIONI INDUSTRIALI

LAVORAZIONI INDUSTRIALI TORNITURA 1 LAVORAZIONI INDUSTRIALI Nelle lavorazioni industriali per asportazione di truciolo sono sempre presenti: Pezzo Grezzo Macchina Utensile Utensile Attrezzatura 2 1 TORNITURA 3 TORNITURA Obiettivo:

Dettagli

MODUS. Centro di Lavoro a 3 assi controllati con rotazione tavolo porta profili -90, 0, +90 per la lavorazione su 3 facce del profilo.

MODUS. Centro di Lavoro a 3 assi controllati con rotazione tavolo porta profili -90, 0, +90 per la lavorazione su 3 facce del profilo. MODUS Centro di Lavoro a 3 assi controllati con rotazione tavolo porta profili -90, 0, +9 per la lavorazione su 3 facce del profilo. CARATTERISTICHE TECNICHE: Carenatura perimetrale con apertura portellone

Dettagli

IL TORNIO CNC PRINCIPI FONDAMENTALI Tornio a CNC Graziano CTX310 Controllo Siemens 840D con Shop Turn

IL TORNIO CNC PRINCIPI FONDAMENTALI Tornio a CNC Graziano CTX310 Controllo Siemens 840D con Shop Turn ========================================================== SCUOLA PROFESSIONALE PROVINCIALE PER L INDUSTRIA L ARTIGIANATO ED IL COMMERCIO GUGLIELMO MARCONI Via K. WOLF 42. I-39012 Merano (BZ) Tel.: +39

Dettagli

CONTROLLO NUMERICO NCONEx

CONTROLLO NUMERICO NCONEx CONTROLLO NUMERICO NCONEx I' NCONEx é l'ultimo controllo numerico prodotto da CNI, riassume tutte le funzionalità dei precedenti controlli numerici sviluppati nell'ambito del gruppo CNI ed esprime al meglio

Dettagli

CNC PER PANTOGRAFO DA TAGLIO E INCISIONE CATALOGO APPLICAZIONI. Versione 1.1 08/08/2013. ISAC S.r.l.

CNC PER PANTOGRAFO DA TAGLIO E INCISIONE CATALOGO APPLICAZIONI. Versione 1.1 08/08/2013. ISAC S.r.l. CATALOGO APPLICAZIONI CNC PER PANTOGRAFO DA TAGLIO E INCISIONE Versione 1.1 08/08/2013 ISAC S.r.l. CAPITALE SOCIALE 100.000,00 C.F. e P.I. 01252870504 VIA MAESTRI DEL LAVORO, 30 56021 CASCINA (PI) ITALY

Dettagli

CONFRONTO TRA METODO DI LAVORO ALLE:

CONFRONTO TRA METODO DI LAVORO ALLE: CONFRONTO TRA METODO DI LAVORO ALLE: Macchine utensili tradizionali Con i sistemi tradizionali il disegno del pezzo è una memoria con tutte le informazioni, ma la macchina utensile non è in grado di interpretare

Dettagli

FANUC series 0-21MC (fresa) FANUC series 0-21TC (tornio)

FANUC series 0-21MC (fresa) FANUC series 0-21TC (tornio) Programmazione di macchine a C.N.C. FANUC series 0-21MC (fresa) FANUC series 0-21TC (tornio) Prof. Ing. Giovanni Bottaini Bibliografia: Manuale di Programmazione macchine utensili C.N.C. Tornitura R.Manzoni

Dettagli

CENNI SULLE MACCHINE UTENSILI A

CENNI SULLE MACCHINE UTENSILI A asdf CENNI SULLE MACCHINE UTENSILI A CONTROLLO NUMERICO 18 December 2011 Premessa all'articolo L'intento di questo articolo è quello di parlare brevemente (e relativamente alle mie esigue conoscenze in

Dettagli

Anno Scolastico 2014/2015

Anno Scolastico 2014/2015 Anno Scolastico 2014/2015 Prof. Marco Coppetti Prof. Rosario Costanzo A.S. 2014/2015 Corso di MU-CNC Pag. 1 1. IL CNC E LA PROGRAMMAZIONE DELLE MU-CNC CNC NC Istruzione Codice Simulatore Zero pezzo Coordinate

Dettagli

TORNIO ANTARES controllo OSAI 8600 T

TORNIO ANTARES controllo OSAI 8600 T ITIS Varese Tecnologia Meccanica ed Esercitazioni Reparto Macchine Utensili TORNIO ANTARES controllo OSAI 8600 T Appunti per l utilizzo del modulo di comando (dal manuale OSAI riservato ai propri clienti)

Dettagli

FAGOR CNC 800T. Manuale di AUTOAPPRENDIMENTO. Ref. 9804 (ita)

FAGOR CNC 800T. Manuale di AUTOAPPRENDIMENTO. Ref. 9804 (ita) FAGOR CNC 800T Manuale di AUTOAPPRENDIMENTO Ref. 9804 (ita) INDICE Capitolo 1 Questioni teoriche sulla macchina-cnc 1.1.- Assi della macchina...3 1.2.- Zero macchina e zero pezzo.. 4 1.3.- Ricerca del

Dettagli

AUTOMAZIONE INDUSTRIALE

AUTOMAZIONE INDUSTRIALE AUTOMAZIONE INDUSTRIALE Lo schema seguente descrive l evoluzione dei sistemi di produzione industriale con l avvento dell automazione. Vengono presi in considerazione la lavorazione alle macchine utensili,

Dettagli

PON Competenze per lo sviluppo 2007-2013 PROGRAMMA G1 FSE 2009-301 MECCANICA APPLICATA

PON Competenze per lo sviluppo 2007-2013 PROGRAMMA G1 FSE 2009-301 MECCANICA APPLICATA PON Competenze per lo sviluppo 2007-2013 Alla c.a. del D.S. Prof.Giovanni Semeraro PROGRAMMA G1 FSE 2009-301 MECCANICA APPLICATA SUDDIVISIONE DELLA PROGRAMMAZIONE: PRIMO MODULO di 27 ORE (propedeutico

Dettagli

CNC S4000 CNC S3000 FUNZIONI DI PROGRAMMAZIONE

CNC S4000 CNC S3000 FUNZIONI DI PROGRAMMAZIONE CNC S4000 CNC S3000 FUNZINI DI PRGRAMMAZINE PRNTUARI FUNZINI G Le funzioni di programmazione elencate nelle pagine seguenti sono disponibili sui modelli di Controllo Numerico segnalati con il simbolo

Dettagli

CNC 8055 MC. Manuale di autoapprendimento REF. 1010 SOFT: V01.0X

CNC 8055 MC. Manuale di autoapprendimento REF. 1010 SOFT: V01.0X CNC 8055 MC Manuale di autoapprendimento REF. 1010 SOFT: V01.0X Tutti i diritti sono riservati. La presente documentazione, interamente o in parte, non può essere riprodotta, trasmessa, trascritta, memorizzata

Dettagli

FRESATRICI CLASSIFICAZIONE DELLE FRESATRICI

FRESATRICI CLASSIFICAZIONE DELLE FRESATRICI FRESATRC CLASSFCAZONE DELLE FRESATRC Le fresatrici si distinguono principalmente per la disposizione dell albero portafresa e per le possibilità di movimento della tavola portapezzo. Si classificano in

Dettagli

ALESATRICE A CONTROLLO NUMERICO

ALESATRICE A CONTROLLO NUMERICO MetalMacchine S.r.l. Via Don Minzoni,46-40057 Cadriano di Granarolo Emilia (BO) Amministrazione Tel. 0376.556505 ; Fax. 0376.599469 Produzione e Assistenza Tecnica - Tel. 051.0454460 ; Fax. 051.0454459

Dettagli

Manuale programmazione ISO

Manuale programmazione ISO DOCUMENTAZIONE PER L UTENTE Manuale programmazione ISO SIDAC S.r.L 21017 Samarate (Varese) Via Acquedotto, 111 E_Mail info@sidaccnc.it Tel. 0331.22.30.19 r.a. Fax. 0331.22.30.78 1 Ver. 1.0 - Aggiornamento

Dettagli

Verifica Geometrica Macchine Utensili

Verifica Geometrica Macchine Utensili OPTODYNE OPTODYNE Laser Metrology S.r.l. Via Veneto, 5 20044 Bernareggio (MI) ITALY TEL ++ 39-039 60 93 618 Email OPTODYNE@tin.it FAX ++ 39-039 6800 147 WWW.OPTODYNE.COM WWW.HAMARLASER.IT P. IVA - C.F.

Dettagli

Centro di Tornitura GOODWAY GS-280M

Centro di Tornitura GOODWAY GS-280M Centro di Tornitura GOODWAY GS-280M STRUTTURA L innovativo basamento nervato ha la peculiarità di essere un unico blocco in ghisa speciale, studiato per garantire prestazioni sempre più elevate, ma mantenendo

Dettagli

CNC 8055 TC. Manuale di autoapprendimento REF. 1010 SOFT: V01.0X

CNC 8055 TC. Manuale di autoapprendimento REF. 1010 SOFT: V01.0X CNC 8055 TC Manuale di autoapprendimento REF. 1010 SOFT: V01.0X Tutti i diritti sono riservati. La presente documentazione, interamente o in parte, non può essere riprodotta, trasmessa, trascritta, memorizzata

Dettagli

AFFILATRICI UNIVERSALI A 6 ASSI CNC

AFFILATRICI UNIVERSALI A 6 ASSI CNC AFFILATRICI UNIVERSALI A 6 ASSI CNC Mantello conico con assottigliamento a S Assottigliamento a U 4 Facce con assottigliamento a S 4 facce con assottigliamento a X Punta a centrare Punta a 3 taglienti

Dettagli

ADIR C Centro di lavoro a 3 assi controllati con rotazione del piano di lavoro -90 /0 /+90

ADIR C Centro di lavoro a 3 assi controllati con rotazione del piano di lavoro -90 /0 /+90 ADIR C Centro di lavoro a 3 assi controllati con rotazione del piano di lavoro -90 /0 /+90 26/03/2015 - Pagina 1 di 10 Caratteristiche tecniche Carterizzazioni laterale e posteriore fisse. Anteriore a

Dettagli

COD. 410.60 FRESATRICE UNIVERSALE

COD. 410.60 FRESATRICE UNIVERSALE COD. 410.60 FRESATRICE UNIVERSALE Precisione e maneggevolezza garantite dalle viti a ricircolo di sfere per la movimentazione dei tre assi X; Y; Z. Macchina comprensiva di schermo antinfortunistico secondo

Dettagli

CONTROLLO NUMERICO. CorsodiSistemi integratidiproduzionea.a Prof. G. A. Berti

CONTROLLO NUMERICO. CorsodiSistemi integratidiproduzionea.a Prof. G. A. Berti CONTROLLO NUMERICO CorsodiSistemi integratidiproduzionea.a.2004-05 Prof. G. A. Berti CLASSIFICAZIONE delle MACCHINE a CN 1. Controllo del movimento: punto a punto (PTP), parassiale e continuo (Contornatura)

Dettagli

HOEPLI TECNOLOGIE MECCANICHE E APPLICAZIONI. Per gli Istituti Professionali settore Industria e Artigianato

HOEPLI TECNOLOGIE MECCANICHE E APPLICAZIONI. Per gli Istituti Professionali settore Industria e Artigianato LUIGI CALIGARIS STEFANO FAVA CARLO TOMASELLO ANTONIO PIVETTA TECNOLOGIE MECCANICHE E APPLICAZIONI Per gli Istituti Professionali settore Industria e Artigianato 3 HOEPLI LUIGI CALIGARIS CARLO TOMASELLO

Dettagli

EasySTONE 4.5 Scheda Informativa

EasySTONE 4.5 Scheda Informativa EasySTONE 4.5 Scheda Informativa TOP DA CUCINA TOP DA BAGNO TAVOLI DISPOSIZIONE INTERATTIVA PEZZI E SOTTOPEZZI SIMULAZIONE 3D PIATTO DOCCIA VIRTUAL MILLING CORNICI VASCHE E LAVELLI TORNIO INCISIONE CON

Dettagli

[ significa: Tutto da un unico fornitore. EMCOMAT E-200 Easy Cycle. Tornio universale con controllo a cicli EMCO

[ significa: Tutto da un unico fornitore. EMCOMAT E-200 Easy Cycle. Tornio universale con controllo a cicli EMCO [ E[M]CONOMY] significa: Tutto da un unico fornitore. EMCOMAT E-200 Easy Cycle Tornio universale con controllo a cicli EMCO EMCOMAT E-200 Easy Cycle [Testa porta mandrino] - Struttura in ghisa stabile

Dettagli

Il ciclo di lavorazione

Il ciclo di lavorazione INTRODUZIONE AI CICLI DI LAVORAZIONE Rif. Bibliografico: Giusti-Santochi TECNOLOGIA MECCANICA e studi di fabbricazione Capitolo 9 1 Il ciclo di lavorazione DEFINIZIONE: Si dice CICLO DI LAVORAZIONE tutto

Dettagli

La quotatura costituisce il complesso delle informazioni in un disegno che precisano le dimensioni di un oggetto o di un componente meccanico

La quotatura costituisce il complesso delle informazioni in un disegno che precisano le dimensioni di un oggetto o di un componente meccanico La quotatura costituisce il complesso delle informazioni in un disegno che precisano le dimensioni di un oggetto o di un componente meccanico 1 La quotatura è ottenuta con i seguenti elementi La linea

Dettagli

CENNI DI MACCHINE A CONTROLLO NUMERICO

CENNI DI MACCHINE A CONTROLLO NUMERICO CENNI DI MACCHINE A CONTROLLO NUMERICO 1 MACCHINE UTENSILI TRADIZIONALI (GENERALITA ) MACCHINE VIA VIA SEMPRE MENO USATE MA COMUNQUE UTILI PER CAPIRE I MOVIMENTI NECESSARIE A GENERARE LE VARIE MORFOLOGIE

Dettagli

MODULO PREREQUISITI OBIETTIVI (CONOSCENZE E COMPETENZE) METODOLOGIA. Norme e comportamenti antinfortunistici nei luoghi di lavoro Vie di fuga.

MODULO PREREQUISITI OBIETTIVI (CONOSCENZE E COMPETENZE) METODOLOGIA. Norme e comportamenti antinfortunistici nei luoghi di lavoro Vie di fuga. MATERIA: LTE (Laboratorio Tecnologico ed Esercitazioni) CLASSE: 4 D curvatura manutentori di apparati meccanici (3 ore settimanali programmate su 30 settimane annuali ) MODULO PREREQUISITI OBIETTIVI (CONOSCENZE

Dettagli

www.dmgmori.com torni automatici plurimandrino applicazioni Serie GMC / GM albero di trasmissione perno filettato

www.dmgmori.com torni automatici plurimandrino applicazioni Serie GMC / GM albero di trasmissione perno filettato www.dmgmori.com torni automatici plurimandrino Serie GMC / GM applicazioni gm albero di trasmissione perno filettato gmc albero a camme valvola albero sterzo connettore gildemeister italiana s.p.a. dmg

Dettagli

Il controllo numerico. LIUC - Ingegneria Gestionale 1

Il controllo numerico. LIUC - Ingegneria Gestionale 1 Il controllo numerico LIUC - Ingegneria Gestionale 1 La lavorazione ed il controllo Le prime macchine a controllo numerico CN furono costruite nella metà circa degli anni 50 ma la loro diffusione su larga

Dettagli

09 - Funzioni reali di due variabili reali

09 - Funzioni reali di due variabili reali Università degli Studi di Palermo Facoltà di Economia CdS Sviluppo Economico e Cooperazione Internazionale Appunti del corso di Matematica 09 - Funzioni reali di due variabili reali Anno Accademico 2013/2014

Dettagli

QUOTATURA. Introduzione

QUOTATURA. Introduzione QUOTATURA 182 Introduzione Per quotatura si intende l insieme delle norme che permettono l indicazione esplicita delle dimensioni(lineari ed angolari) dell oggetto rappresentato. Poiché a ciascun disegno

Dettagli

PROGRAMMAZIONE CNC DI RIFERIMENTO IN ITALIA MASSIMO GRADO DI LIBERTA. Finitura Sferica G200HX4

PROGRAMMAZIONE CNC DI RIFERIMENTO IN ITALIA MASSIMO GRADO DI LIBERTA. Finitura Sferica G200HX4 CNC DI RIFERIMENTO IN ITALIA PROGRAMMAZIONE G200HX4 Finitura Sferica OX1 OY1 OZ1 (origine 1) T3 M6 S3000 M3 G0 Z10 (svincolo iniziale) F1000 (HA: raggio della sfera) (HB: angolo iniziale) (HC: angolo finale)

Dettagli

TECNOLOGIA MECCANICA LE MACCHINE UTENSILI A CNC I Centri di Lavoro

TECNOLOGIA MECCANICA LE MACCHINE UTENSILI A CNC I Centri di Lavoro LE MACCHINE UTENSILI A CNC I Centri di Lavoro Centro per l Automazione e la Meccanica Via Rainusso 138/N 41100 Modena INDICE 1 Fresatrici, Alesatrici e Centri di Lavoro pag. 2 1.1 Generalità 2 1.2 Struttura

Dettagli

Il linguaggio G-code RS274 Manuale di Programmazione

Il linguaggio G-code RS274 Manuale di Programmazione Il linguaggio G-code RS274 Manuale di Programmazione SOMMARIO 1 INTRODUZIONE...4 1.1 Premessa... 4 1.2 Il linguaggio RS274/NGC.... 4 2 CENNI GENERALI SUI CENTRI DI LAVORO...4 2.1 Principali componenti

Dettagli

> CNC W6B RAINBOW PER PUNZONATRICI RODITRICI

> CNC W6B RAINBOW PER PUNZONATRICI RODITRICI > CNC W6B RAINBOW PER PUNZONATRICI RODITRICI CARATTERISTICHE TECNICHE : - CNC W6B RAINBOW è un controllo numerico dedicato al controllo di macchine punzonatrici / roditrici mono punzone o multi tool e

Dettagli

Lavorazioni al TORNIO PARALLELO

Lavorazioni al TORNIO PARALLELO Istituto Istituto Istruzione Superiore G. Boris Giuliano" Via Carducci, 13-94015 Piazza Armerina (En) Corso di Tecnologie Meccaniche e Applicazioni Anno scolastico 2015-2016 Lavorazioni al TORNIO PARALLELO

Dettagli

CNC mdl Engraver ver. 01a Manuale utente

CNC mdl Engraver ver. 01a Manuale utente CNC mdl Engraver ver. 01a Manuale utente INTRODUZIONE Engraver nasce dall esigenza di ovviare all acquisto di costosi e complicati software CAM che generano un percorso utensile ed il relativo codice G

Dettagli

Rappresentazione Denominazione simbolo ISO Riferimento a unificazioni

Rappresentazione Denominazione simbolo ISO Riferimento a unificazioni Tabelle TABELLE 1 Nelle pagine che seguono sono riportati stralci di tabelle che si trovano normalmente sui manuali e che sono di grande importanza durante le fasi di lavorazione. Le tabelle proposte riguar-

Dettagli

L AUTOR engineering è uno studio di progettazione e produzione di accessori e apparecchiature ausiliarie impiegate su un gran numero di torni

L AUTOR engineering è uno studio di progettazione e produzione di accessori e apparecchiature ausiliarie impiegate su un gran numero di torni Accessori per torni multimandrino Zubehöre für Mehrspindel-Drehautomat Automatic multispindle attachments Accessoires pour tours multibroches L AUTOR engineering è uno studio di progettazione e produzione

Dettagli

Applicazioni pratiche della ISO/TR 16907, Machine tools Numerical compensation of geometric errors

Applicazioni pratiche della ISO/TR 16907, Machine tools Numerical compensation of geometric errors Convegno QUALITÀ, SICUREZZA E AMBIENTE: LE NORME A SUPPORTO DELLA COMPETITIVITÀ NEL SETTORE DELLE MACCHINE UTENSILI BI-MU 2014 Applicazioni pratiche della ISO/TR 16907, Machine tools Numerical compensation

Dettagli

Progetta Vende Assiste. questo prodotto dal 1980

Progetta Vende Assiste. questo prodotto dal 1980 Progetta Vende Assiste questo prodotto dal 1980 GCAM il CAD/CAM creato da persone che parlano, scrivono, agiscono e pensano come voi e soprattutto... Interamente italiano FORNITURA GCAM è fornito in versione

Dettagli

MF1500BB/6P. Macchina a 8 assi ad alta tecnologia per la foratura di circuiti di raffreddamento complessi in stampi di grandi dimensioni.

MF1500BB/6P. Macchina a 8 assi ad alta tecnologia per la foratura di circuiti di raffreddamento complessi in stampi di grandi dimensioni. ITALIAN TECHNOLOGY MF1500BB/6P Macchina a 8 assi ad alta tecnologia per la foratura di circuiti di raffreddamento complessi in stampi di grandi dimensioni. Ingombro massimo del pezzo in rotazione (diametro)

Dettagli

MATERIA: meccanica applicata. (ore annuali 168)

MATERIA: meccanica applicata. (ore annuali 168) CLASSE: MATERIA: meccanica applicata 2^F m (ore annuali 168) Sicurezza e salute sui luoghi di lavoro Regole di civile convivenza e rispetto. Obblighi e doveri in ambito lavorativo. Abilità Saper assumere

Dettagli

Trasduttore digitale Rettilineo

Trasduttore digitale Rettilineo Trasduttori digitali Un trasduttore digitale fornisce, costruttivamente, in uscita un segnale digitale; I più diffusi trasduttori digitali sono i codificatori di posizione digitale chiamatiencoder. Gli

Dettagli

LA SIMULAZIONE VIRTUALE NEI PROCESSI DI PRODUZIONE

LA SIMULAZIONE VIRTUALE NEI PROCESSI DI PRODUZIONE SIMUL ATORE LA SIMULAZIONE VIRTUALE NEI PROCESSI DI PRODUZIONE Il modulo di simulazione virtuale sviluppato dalla Tebis a partire dalla versione V 3.3 trasferisce integralmente la Vs. officina sulla Vs.

Dettagli

Il meglio della produttività con la flessibilità del CNC

Il meglio della produttività con la flessibilità del CNC Il meglio della produttività con la flessibilità del CNC Produttiva. Precisa. Mikron Multistar NX-24 Mikron Multistar NX-24 Per un imbattibile costo del pezzo Desiderate produrre in grandi quantità pezzi

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DELLE MACCHINE CNC

PROGRAMMAZIONE DELLE MACCHINE CNC PROGRAMMAZIONE DELLE MACCHINE CNC La programmazione di una lavorazione su macchina utensile a CN consiste nel trasferire le informazioni ricavate dal disegno del pezzo in una sequenza di informazioni di

Dettagli

TOP CUT 500 ALLESTIMENTO BASE (A)

TOP CUT 500 ALLESTIMENTO BASE (A) TOP CUT 500 E una fresa a ponte, completamente costruita in fusione di ghisa, il movimento degli assi avviene su guide a ricircolo di sfere, mediante cremagliere ad alta precisione, riduttori a gioco ridotto

Dettagli

TEBIS VIEWER METTE IN COMUNICAZIONE DINAMICA LA TUA AZIENDA

TEBIS VIEWER METTE IN COMUNICAZIONE DINAMICA LA TUA AZIENDA TEBIS Viewer TEBIS VIEWER METTE IN COMUNICAZIONE DINAMICA LA TUA AZIENDA in tempi sempre più ridotti, con tecnologie sempre più all avanguardia e con costi produttivi sempre più contenuti I sistemi Viewer

Dettagli

LA TORNITURA. Corso di Tecnologie Speciali I prof. Luigi Carrino

LA TORNITURA. Corso di Tecnologie Speciali I prof. Luigi Carrino LA TORNITURA L operazione di tornitura consente di ottenere superfici di rivoluzione interne ed esterne variamente conformate tra cui anche filettature e zigrinature. I movimenti nell operazione di tornitura

Dettagli

Centri di lavorazione meccanica. Il centro di lavoro Gli elementi secondari Gli utensili Il mandrino. Il centro di lavoro

Centri di lavorazione meccanica. Il centro di lavoro Gli elementi secondari Gli utensili Il mandrino. Il centro di lavoro Centri di lavorazione meccanica Il centro di lavoro Gli elementi secondari Gli utensili Il mandrino Il centro di lavoro Il centro di lavoro Il centro di lavoro è una macchina utensile dotata di controllo

Dettagli

Centri di lavoro. Macchine per la lavorazione di profili in alluminio e in PVC. Macchine interamente progettate e costruite in Italia

Centri di lavoro. Macchine per la lavorazione di profili in alluminio e in PVC. Macchine interamente progettate e costruite in Italia Centri di lavoro Macchine per la lavorazione di profili in alluminio e in PVC Macchine interamente progettate e costruite in Italia L AZIENDA Pertici Industries è stata fondata nel 1965 da Leto Pertici

Dettagli

ISTITUTO SUPERIORE D. MILANI MONTICHIARI CORSO DI AUTOCAD 2014/15 DOCENTE :GIOACCHINO IANNELLO

ISTITUTO SUPERIORE D. MILANI MONTICHIARI CORSO DI AUTOCAD 2014/15 DOCENTE :GIOACCHINO IANNELLO ISTITUTO SUPERIORE D. MILANI MONTICHIARI CORSO DI AUTOCAD 2014/15 DOCENTE :GIOACCHINO IANNELLO AutoCAD (prodotto dall'autodesk) è, senza dubbio, il programma più diffuso nel campo del disegno tecnico assistito

Dettagli

TORNIO. Figura 1 - Vista di insieme del tornio parallelo

TORNIO. Figura 1 - Vista di insieme del tornio parallelo Descrizione della macchina TORNIO I torni sono macchine che eseguono l asportazione di truciolo: lo scopo è ottenere superfici esterne e interne variamente conformate. Nel tornio il pezzo in lavorazione

Dettagli

Scheda. Descrizione della macchina

Scheda. Descrizione della macchina Scheda 1 Lavorazione: Macchina: TORNITURA TORNIO PARALLELO Descrizione della macchina I torni sono macchine che eseguono l asportazione di truciolo: lo scopo è ottenere superfici esterne e interne variamente

Dettagli

Il CAD CAM Automatico da 2 a 5 assi. software house

Il CAD CAM Automatico da 2 a 5 assi. software house Il CAD CAM Automatico da 2 a 5 assi software house WorkNC, la soluzione CAM per le lavorazioni da 2 a 5 assi WorkNC, il software CAD/CAM automatico per lavorazioni da 2 a 5 assi, è stato costantemente

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ( modulo redatto da prof. A. Rossi)

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ( modulo redatto da prof. A. Rossi) DISCIPLINA: TECNOLOGIA MECCANICA A.S. 2012/2013 di dipartimento individuale del/i docente/i...... per la/e classe/i 4^ TIM 1) PREREQUISITI Possedere conoscenze relative alle proprietà chimico-strutturali,

Dettagli

TORNI VERTICALI A DUE MONTANTI Mod. 1520, 1525, 1L532

TORNI VERTICALI A DUE MONTANTI Mod. 1520, 1525, 1L532 TORNI VERTICALI A DUE MONTANTI Mod. 15, 155, 1L5 M.I.R.M.U. Via Baldinucci, 4 158 Milano Tel.959 Fax.9954 info @mirmu.it 1 Le macchine sono destinate alle operazioni di sgrossatura e di finitura di pezzi

Dettagli

120 Luglio/Agosto 2015 www.techmec.it

120 Luglio/Agosto 2015 www.techmec.it Innse Berardi, conosciuta nei vari mercati per le sue macchine utensili a sostentamento idrostatico ad alto livello di personalizzazione, opera nell ambito delle lavorazioni pesanti e ha ben chiare le

Dettagli

TEbIS TAglIo A FIlo DIrETTAMEnTE DAl MoDEllo CAD un programma A CnC perfetto per Il TAglIo A FIlo.

TEbIS TAglIo A FIlo DIrETTAMEnTE DAl MoDEllo CAD un programma A CnC perfetto per Il TAglIo A FIlo. Tebis Taglio a filo Direttamente dal modello CAD un programma a CNC perfetto per il taglio a filo. Con il nuovo modulo dedicato ai processi di elettroerosione a filo, Tebis rende disponibile un ulteriore

Dettagli

Il ciclo di lavorazione

Il ciclo di lavorazione Il ciclo di lavorazione Analisi critica del disegno di progetto Riprogettazione del componente (ove necessario) Determinazione dei processi tecnologici e scelta delle macchine utensili Stesura del ciclo

Dettagli

Norme. Norme. Università degli Studi di Brescia DIMI

Norme. Norme. Università degli Studi di Brescia DIMI - UNI Disegno Tecnico 1 Normazione e unificazione Norma: Regola che fissa le condizioni di esecuzione di un oggetto o di elaborazione di un prodotto di cui si vogliano UNIFICARE l impiego od assicurarne

Dettagli

funzionale tecnologica di collaudo quote di grandezza quote di posizione in serie in parallelo combinata con quote sovrapposte in coordinate

funzionale tecnologica di collaudo quote di grandezza quote di posizione in serie in parallelo combinata con quote sovrapposte in coordinate QUOTATURA PARTE 2 Prof. Caterina Rizzi CLASSIFICAZIONE punto di vista geometrico quote di grandezza quote di posizione quote di accoppiamento disposizione: sistemi di quotatura in serie in parallelo combinata

Dettagli

ALESATRICE ORIZZONTALE Mod. 2B660

ALESATRICE ORIZZONTALE Mod. 2B660 ALESATRICE ORIZZONTALE Mod. 2B660 M.I.R.M.U. - Via Baldinucci, 40 20158 Milano - Tel 02.39320593 Fax 02.39322954 info @mirmu.it 1 La macchina utensile di tipo universale con un montante anteriore mobile

Dettagli