L alimentazione durante la gravidanza e l allattamento

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L alimentazione durante la gravidanza e l allattamento"

Transcript

1 L alimentazione durante la gravidanza e l allattamento L alimentazione durante la gravidanza e l allattamento 1

2 Un alimentazione ottimale per madre e figlio prima e durante la gravidanza Un alimentazione ottimale per madre e figlio prima e durante la gravidanza Cara futura mamma, se desidera mettere al mondo un figlio o prevede un parto tra pochi mesi, Lei può dare un contributo determinante prima e durante la gravidanza affinché questa nuova vita abbia un inizio ottimale. Basta nutrirsi in modo variato ed equilibrato, avere un attività fisica sufficiente e seguire un igiene corretta in cucina. 2 L alimentazione durante la gravidanza e l allattamento

3 Per noi è un piacere offrirle il nostro sostegno e comunicarle le informazioni più importanti su questa tematica. Innanzitutto teniamo a mostrarle per quali motivi durante la gravidanza è importante nutrirsi in modo equilibrato e avere un attività fisica sufficiente; desideriamo inoltre informarla sui rischi possibili che può evitare. Sperando di esserle utili con i nostri suggerimenti e aiuti per un alimentazione ottimale durante la gravidanza, Le porgiamo i nostri migliori auguri per il Suo prossimo futuro. Ufficio federale della sanità pubblica Unità di direzione protezione dei consumatori Sezione rischi in materia di alimentazione e tossicologia Prima della gravidanza Per permettere a un neonato di ben iniziare la sua vita, occorre cominciare a prepararsi già prima della gravidanza con una misura che permetta di evitare i casi di spina bifida (rachischisi). La vitamina acido folico svolge in questo caso un ruolo molto importante: se l organismo della donna non ne contiene a sufficienza, può succedere che all inizio dello sviluppo del bambino alcuni processi essenziali non si svolgano in modo ottimale. Ad esempio, potrebbe manifestarsi il fenomeno della spina bifida, che comporta una disabilità permanente. Un alimentazione sana e variata, conformemente alla piramide alimentare, costituisce una buona base per lo sviluppo del Suo bambino, ma perlopiù non basta per assumere la quantità di acido folico necessaria ad evitare tale malformazione. A tal scopo, alle donne che vorrebbero o potrebbero avere bambini è consigliato di completare la propria alimentazione assumendo 0,4 mg di acido folico sintetico (corrispondenti a 400 microgrammi) sotto forma di pastiglie o capsule, meglio se integrati in un preparato multivitaminico, possibilmente 4 settimane prima del concepimento e durante le prime 12 settimane di gravidanza. L alimentazione durante la gravidanza e l allattamento 3

4 Un alimentazione ottimale per madre e figlio prima e durante la gravidanza Durante la gravidanza Aumento di peso consigliato durante la gravidanza L aumento di peso consigliato durante la gravidanza dipende dal peso della donna prima di restare incinta. Un adeguato aumento di peso influisce sulla durata della gravidanza e sul peso del neonato. A tal fine, occorre un alimentazione equilibrata comprendente diversi pasti suddivisi sull arco della giornata, come descritto nel paragrafo successivo. La tabella qui sotto indica l aumento ottimale di peso delle donne incinte paragonato al peso della donna prima della gravidanza. BMI = Body Mass Index = Peso corporeo in kg (Altezza in m) 2 BMI prima Aumento di Aumento di della peso com- peso consigliato gravidanza plessivo con- per settimana in kg/m 2 sigliato in kg in kg Peso normale 18,5-24,9 11,5-16 0,4 dalla 12a sett. di grav. Sottopeso <18,5 12,5-18 0,5 dalla 12a sett. di grav. Sovrappeso 25-29,9 7-11,5 0,3 dalla 12a sett. di grav. Fortemente sovrappeso >29,9-39,9 7 Sovrappeso patologico > L alimentazione durante la gravidanza e l allattamento

5 Raccomandazioni generali per un alimentazione equilibrata Basi di un alimentazione equilibrata Le basi di un alimentazione equilibrata durante la gravidanza poggiano sulla piramide alimentare svizzera per adulti. Un alimentazione diversificata ed equilibrata, e un adeguato aumento di peso sono le basi della vita futura del bambino. Quotidianamente con moderazione A sufficienza ogni giorno Ad ogni pasto principale Il piacere con parsimonia 5 al giorno in svariati colori In grandi quantità durante tutta la giornata L alimentazione durante la gravidanza e l allattamento 5

6 Un alimentazione ottimale per madre e figlio prima e durante la gravidanza Scegliere prodotti integrali come fonti importanti di vitamine, sali minerali e fibre Con ogni pasto principale consumare un contorno ricco di amido, vale a dire 3 porzioni quotidiane, di cui se possibile almeno due porzioni sotto forma di prodotti integrali. 1 porzione = g di pane o = g di patate o = g di fiocchi/pasta/mais/riso/altri cereali [peso lordo] = g di leguminose come lenticchie/ceci [peso lordo] Consumare carne, pesce, uova, latte e latticini come fonti importanti di proteine nonché ferro, zinco e vitamina B 12, acidi grassi omega 3 (pesce) e calcio Carne da 2 a 3 volte alla settimana e pesce da 1 a 2 volte alla settimana: consumare ogni giorno, alternativamente, una porzione di carne, pesce, uova, formaggio o altre fonti di proteine come p. es. tofu o quorn. 1 porzione = g di carne/pesce [peso a crudo] = 2 3 di uova o = 200 g di quark/cottage cheese o = 60 g di formaggio a pasta dura o = g di tofu/quorn Consumare quotidianamente 3 porzioni di latte e latticini, preferibilmente nelle varianti a basso tenore di grassi. 1 porzione = 2 dl di latte o = g di yogurt o = 200 g di quark/cottage cheese o = g di formaggio 6 L alimentazione durante la gravidanza e l allattamento

7 Mangiare 5 volte al giorno verdura o frutta quali fonti importanti di vitamine e sali minerali Mangiare quotidianamente tre volte verdura e due volte frutta (una porzione corrisponde a una mano piena o ad almeno 120 g) Consumare quotidianamente, ma con moderazione, olio e grassi quali fonti di vitamine e di acidi grassi insaturi Utilizzare quotidianamente 2 3 cucchiaini da tè (10 15 g) di olio vegetale ad alto valore nutritivo come l olio di colza o di oliva per piatti freddi (p. es. per le salse per l insalata). Utilizzare quotidianamente 2 3 cucchiaini da tè (10 15 g) di olio vegetale per le preparazioni calde (stufati, arrosti): p. es. è consigliato l olio di oliva. All occorrenza, utilizzare quotidianamente 2 cucchiaini da tè (10 g) di burro o margarina a base di olio ad alto valore nutritivo spalmati sul pane. È consigliato il consumo di una porzione di noci al giorno (1 porzione = g di mandorle o di noci o di nocciole ecc.). Per informazioni sul tema dei grassi, può consultare Internet. Consumare con moderazione dolciumi, salatini e bevande dolcificate Consumare con moderazione dolciumi, salatini e bevande dolcificate (p. es. soft drink, tè freddo, energy drink). Utilizzare sale iodato e fluorato e salare i cibi con parsimonia. Bere a sufficienza Vale a dire 1,5 2 litri di liquidi preferibilmente sotto forma di bevande non dolcificate, p.es. acqua / acqua minerale o tè di frutta o di erbe. Consumare con moderazione bevande contenenti caffeina (al massimo due o tre tazze di caffè o di tè nero o verde) ed evitare se possibile bevande contenenti chinino (p. es. acqua tonica o bitter lemon). L alimentazione durante la gravidanza e l allattamento 7

8 Un alimentazione ottimale per madre e figlio prima e durante la gravidanza Energia Vitamine e sali minerali Soltanto a partire dal quarto mese di gravidanza occorre un apporto supplementare di energia affinché l aumento di peso della madre dia garanzie ottimali per un normale sviluppo corporeo del feto. Il fabbisogno di energia aumenta di circa kcal/giorno ( kj/giorno) fino a raggiungere una media di circa 2500 kcal/giorno (10470 kj/giorno). Questo fabbisogno supplementare corrisponde a circa 100 g di pane con una fetta di formaggio. Nel corso delle prime 12 settimane di gravidanza vi è soprattutto un maggior bisogno di vitamine e sali minerali. La copertura del maggior bisogno di vitamine, sali minerali e oligoelementi assume un importanza critica, quando le quantità fornite dall alimentazione quotidiana sono già insufficienti. Si raccomanda pertanto l assunzione di integratori alimentari multivitaminici e di sali minerali d accordo con il medico. Una vitamina particolare: l acido folico L assunzione di acido folico non è importante solo prima del concepimento, ma va prolungata anche durante le prime 12 settimane di gravidanza con l assunzione di preparati supplementari, allo scopo di evitare difetti al tubo neurale (spina bifida) del bambino. Come già detto nell introduzione, la quantità supplementare necessaria di 0,4 mg (400 microgrammi) di acido folico non è raggiungibile neanche con un alimentazione equilibrata. Tuttavia, chi non vuole assumerne una quantità supplementare, dovrebbe integrare la propria alimentazione scegliendo derrate alimentari arricchite con acido folico. L acido folico è contenuto nella verdura verde, nella verdura a foglie, nei germogli di frumento, nei prodotti integrali, nelle leguminose, nella carne e nei tuorli d uovo. Calcio, ferro, zinco, vitamina B 12 e vitamina D Occorre prestare particolare attenzione all apporto di calcio, ferro, zinco, vitamina B 12 e vitamina D. Eventualmente, in aggiunta all acido folico, occorrerà un apporto complementare di queste sostanze nutritive a partire dalla dodicesima settimana di gravidanza. 8 L alimentazione durante la gravidanza e l allattamento

9 Vitamine e sali minerali Grassi Alimentazione vegetariana Se non si ricorre a integratori alimentari, un alimentazione vegana o vegetariana non equilibrata può essere pericolosa per il bambino. Nel caso di un alimentazione vegana (rifiuto di assumere proteine animali sotto qualsiasi forma), è necessario ricorrere a integratori alimentari per le vitamine B 12 e D, nonché per il calcio. Sviluppo del cervello e degli occhi Uno sviluppo ottimale del cervello e degli occhi dipende da un apporto sufficiente di acidi grassi omega 3. Con l alimentazione è possibile assumere acidi grassi omega 3 soprattutto nutrendosi di pesci ricchi di grassi, ragion per cui durante la gravidanza si raccomanda di consumare regolarmente pesce ( g/settimana). Determinati pesci ricchi di grassi, nonché diversi generi di pesci predatori possono contenere quantità elevate di sostanze nocive. Nella sezione «Possibili rischi dovuti all alimentazione durante la gravidanza» sono indicati i pesci che è preferibile consumare e quelli che vanno invece evitati. Attività fisica Una moderata attività fisica (nuoto, camminate o una leggera ginnastica) può contribuire al benessere della donna incinta calmando eventuali disturbi come dolori alla schiena, costipazione, stanchezza o ritenzione idrica. Inoltre, contribuisce a impedire un eventuale diabete da gravidanza. Per ulteriori informazioni o domande concernenti il tema dell attività fisica durante la gravidanza si rivolga al Suo medico. L alimentazione durante la gravidanza e l allattamento 9

10 Un alimentazione ottimale per madre e figlio prima e durante la gravidanza Possibili rischi dovuti all alimentazione durante la gravidanza Alimenti critici per la donna in stato di gravidanza Pesce Determinati pesci contengono elevate quantità di mercurio (metilmercurio). Per questo motivo è preferibile rinunciare completamente a cibarsi di pesce spada, marlin/aguglia imperiale e squalo. Il consumo di tonno fresco o di luccio di provenienza estera dovrebbe essere limitato a 1 porzione (130 g) per settimana. Il tonno in scatola può essere consumato fino a un massimo di 4 porzioni da 130 g per settimana. Aringhe e salmoni del Mar Baltico non vanno consumati a causa dell elevato tenore di diossina o di composti diossina-simili. Raccomandiamo di consumare 1 o 2 porzioni per settimana di pesci, preferibilmente grassi, come per esempio trota, scorfano, coregone, sardine, ippoglosso comune o tonno in scatola. Selvaggina Il consumo di selvaggina in salmì dovrebbe essere limitato a due porzioni a settimana non superiori a 200 g a causa del suo possibile contenuto eccessivo di piombo. Fegato Il fegato del vitello e dei pesci a basso tenore di grassi contiene molta vitamina A. Un apporto eccessivo di fegato nella fase iniziale della gravidanza può provocare malformazioni del bambino. Alle donne in età fertile si sconsiglia pertanto il consumo di fegato di vitello. Malattie infettive trasmesse dagli alimenti Toxoplasmosi L agente patogeno Toxoplasma gondii è un parassita che infesta soprattutto i gatti. L essere umano può tuttavia divenire l ospite intermedio di questo parassita, diffuso a livello mondiale e da cui la metà circa degli svizzeri è già stata infettata divenendone di conseguenza immune. Circa 2 donne incinte su 1000 vengono infettate per la prima volta dalla toxoplasmosi durante la gravidanza. L infezione è dovuta alle 10 L alimentazione durante la gravidanza e l allattamento

11 Malattie infettive trasmesse dagli alimenti uova dell agente patogeno Toxoplasma gondii contenute nelle feci dei gatti, le quali, se diffuse da vento e polvere, possono infettare le verdure. Inoltre, queste uova possono essere ingerite con l erba dagli animali da produzione e finire di conseguenza nella carne. È pertanto possibile contrarre un infezione consumando carne cruda o verdure dell orto, eventualmente già contaminate direttamente dalle feci di gatti randagi. L infezione non presenta per lo più alcun sintomo, o soltanto i sintomi di una leggera influenza. Per avere un riscontro dell infezione occorre un esame del sangue. Il feto può subire gravi lesioni causate da Toxoplasma gondii in caso di infezione durante la gravidanza. Con il protrarsi della gravidanza aumenta il rischio di trasmissione della malattia ma diminuisce invece la gravità delle eventuali lesioni del feto. Durante la gravidanza si dovrebbe pertanto osservare un igiene adeguata in cucina (lavare sempre accuratamente le mani e le verdure sotto l acqua corrente). Occorre anche comportarsi con prudenza con i gatti (niente coccole; portare guanti di gomma quando si lava la cassetta del gatto; mantenere una certa umidità nella cassetta del gatto per evitare il passaggio delle feci secchi nell aria). Listeriosi La listeriosi è una malattia infettiva che colpisce in particolare i ruminanti (per esempio le mucche). Può però infettare anche gli esseri umani, soprattutto in seguito al consumo di latte crudo e di formaggi a pasta molle o semidura derivati da latte crudo o pastorizzato, più raramente dal consumo di altri alimenti (carne cruda, pesce, verdura) o in seguito al contatto con animali malati. L agente patogeno è un batterio (Listeria monocytogenes), diffuso a livello mondiale, piuttosto resistente e in grado di moltiplicarsi anche alle basse temperature del frigorifero. Resiste persino al congelamento e all essiccazione, ma è eliminato con i procedimenti di cottura, arrostitura, sterilizzazione e pastorizzazione. L alimentazione durante la gravidanza e l allattamento 11

12 Un alimentazione ottimale per madre e figlio prima e durante la gravidanza Riepilogo delle raccomandazioni per le donne in stato di gravidanza Evitare i prodotti crudi di derivazione animale, come latte crudo, uova crude e carne cruda (tartare) Evitare formaggi a pasta molle o semidura derivati da latte crudo o pastorizzato Consumare solo latte e latticini pastorizzati o UHT Il consumo di formaggi svizzeri a pasta (extra) dura derivati da latte crudo o pastorizzato non comporta alcun rischio Non mangiare fegato durante le prime dodici settimane di gravidanza Non consumare generi voluttuari come alcol o altre sostanze che generano dipendenza Bere al massimo 2 3 tazze di caffè al giorno Consumare con moderazione altre bevande contenenti caffeina (tè verde o tè nero) Se possibile non consumare bevande contenenti chinino Mangiare, per settimana, 1 2 porzioni di pesce preferibilmente ricco di grassi (p.es. trote, sebasti o scorfani di Norvegia, coregoni, sardine, ippoglossi dell Atlantico o tonno in scatola). Rinunciare completamente alla carne di pesce spada, marlin/aguglia imperiale e squalo Mangiare selvaggina in salmì al massimo due volte a settimana in porzioni non superiori a 200 g Lavare le mani prima e dopo la preparazione del pasto e anche prima dei pasti Lavare accuratamente frutta e verdura Separare i cibi crudi da quelli cotti Preparare separatamente carne e verdure Mangiare carne ben cotta e uova sode Pulire accuratamente gli utensili di cucina che entrano in contatto con prodotti crudi Prudenza nel contatto con i gatti 12 L alimentazione durante la gravidanza e l allattamento

13 Ulteriori informazioni sono fornite anche nell opuscolo «Mamma e bambino» della Società svizzera di nutrizione (SSN). Il rapporto della Commissione federale per l alimentazione «Alimentazione durante la gravidanza e l allattamento: pericoli per la madre e il bambino» è disponibile su Internet (vedi allegato). Sperando che i nostri suggerimenti e consigli per un alimentazione ottimale durante la gravidanza Le tornino utili, Le auguriamo una piacevole e serena gravidanza e molta gioia con il futuro cittadino del mondo. L alimentazione durante la gravidanza e l allattamento 13

14 Un alimentazione ottimale per mamma e bambino durante l allattamento 14 L alimentazione durante la gravidanza e l allattamento

15 Un alimentazione ottimale per mamma e bambino durante l allattamento Cara mamma, Lei ha deciso di allattare al seno il Suo bambino. I vantaggi dell allattamento al seno - come ad esempio la protezione del lattante contro le allergie e le malattie infettive o il vincolo emozionale tra madre e bambino - sono evidenti e ampiamente preponderanti rispetto al rischio di un eventuale presenza di sostanze nocive nel latte materno. L OMS raccomanda pertanto di nutrire il bambino esclusivamente con latte materno durante i primi sei mesi di vita e in seguito, se possibile, di proseguire l allattamento al seno fino alla fine del secondo anno di vita in combinazione con una pappa di complemento sicura e adeguata al bambino. L alimentazione durante la gravidanza e l allattamento 15

16 Un alimentazione ottimale per mamma e bambino durante l allattamento Dopo la nascita, l allattamento al seno è per il bambino la migliore alimentazione in assoluto e la più naturale. Indipendentemente dal fatto che allatti a pieno regime, in parte o non allatti del tutto, dopo la nascita è importante che nel Suo ruolo di madre Lei abbia un alimentazione equilibrata e variata, affinché il Suo corpo possa riprendersi quanto prima dalle fatiche della gravidanza e del parto. Ciò è pure importante per superare bene il periodo fisicamente faticoso dell allattamento al seno. Durante questo periodo, Suo figlio, e anche Lei, dovete nutrirvi in modo ottimale con un alimentazione equilibrata. Per noi è un piacere offrirle il nostro sostegno e comunicarle le informazioni più importanti su questa tematica. Innanzitutto teniamo a mostrarle quali motivi rendono importante un alimentazione equilibrata durante il periodo dell allattamento. Desideriamo inoltre informarla sui possibili rischi. Anche su Internet o nell opuscolo «Madre e bambino» della Società svizzera di nutrizione (SSN) sono disponibili informazioni dettagliate sull alimentazione durante il periodo dell allattamento al seno. Le facciamo i nostri migliori auguri per il Suo prossimo futuro. Ufficio federale della sanità pubblica Unità di direzione protezione dei consumatori Sezione rischi in materia di alimentazione e tossicologia 16 L alimentazione durante la gravidanza e l allattamento

17 Basi di un alimentazione equilibrata Piramide alimentare svizzera Per il periodo dell allattamento al seno valgono le medesime raccomandazioni applicabili durante la gravidanza. La piramide alimentare dovrebbe fungere da base per un alimentazione sana ed equilibrata, vale a dire per un alimentazione variata e mista con pasti distribuiti regolarmente sull arco della giornata e con molta frutta e verdura, latte e latticini come importante fonte di proteine e calcio, carne (salvo la selvaggina) per il ferro, lo zinco e la vitamina B 12, grassi vegetali per l apporto di acidi grassi insaturi, nonché pesce 1 2 volte per settimana per l apporto di acidi grassi omega 3 e omega 6. Quotidianamente con moderazione A sufficienza ogni giorno Ad ogni pasto principale Il piacere con parsimonia 5 al giorno in svariati colori In grandi quantità durante tutta la giornata L alimentazione durante la gravidanza e l allattamento 17

18 Un alimentazione ottimale per mamma e bambino durante l allattamento Vitamine, sali minerali e oligoelementi importanti e le loro fonti Qui di seguito sono indicati gli alimenti in cui vi sono quantità particolarmente elevate di singole vitamine, sali minerali e oligoelementi: acido folico: verdura verde, verdura a foglie, germogli di frumento, prodotti integrali, leguminose, carne e tuorli d uovo; vitamina C: agrumi, pomodori, broccoli, ribes, patate; la vitamina C migliora l assorbimento del ferro; vitamina D: margarina, pesci oleosi; questa vitamina può essere sintetizzata dal corpo con la luce solare; calcio: formaggio, latte, latticini, acqua minerale, pesce (sardine), pane, noci, verdura verdi; magnesio: noci, leguminose, cereali integrali, carne, verdure, frutta (particolarmente le banane); ferro: carne magra, verdura verde, frutta secca, noci, cereali integrali, leguminose. Durante l allattamento vi è comunque un bisogno supplementare di sostanze nutritive addirittura leggermente superiore a quello presente durante la gravidanza. L elenco seguente contiene alcune proposte per l alimentazione delle madri che allattano al seno. 18 L alimentazione durante la gravidanza e l allattamento

19 Checklist In questo modo può coprire il maggior fabbisogno di tutte le vitamine e i sali minerali necessari per Lei e per il Suo bambino. Cosa dovrebbero bere e mangiare in più le donne che allattano (secondo F. Daehler) Verdura e insalata 2 3 volte al giorno 1 porzione (di cui 1 cruda) Frutta e succhi di frutta 3 4 volte al giorno (frutta di stagione se possibile da mangiare cruda) Pane, riso, prodotti di cereali, patate, leguminose 3 5 volte al giorno (se possibile prodotti integrali) 1 2 volte alla settimana leguminose Latte e latticini 4 volte al giorno (p. es. 2x 2 dl di latte, 1 yogurt, 20 g di formaggio) Carne e pollame max. 1 volta al giorno, max. 5 volte alla settimana 1 porzione (120 g) max. 1 volta alla settimana insaccati salmistrati (p. es. prosciutto, salsicce) max. 1 volta alla settimana prodotti grassi (p. es. salame, lardo) max. 1 2 volte al mese interiora (fegato, rognoni, cervella) Pesce 1 2 volte alla settimana 1 porzione (150 g) Uova 3 4 volte alla settimana, compresi i cibi e i prodotti contenenti uova Olio, grasso e burro ca. 40 g di grasso visibile al giorno, per esempio g di burro (10 g = 1 cucchiaio da tavola) spalmato sul pane o per cuocere - 10 g di grasso per friggere, p. es. olio di arachidi o di oliva, - 10 g di olio a elevato valore alimentare per la cucina fredda (dips e salse per insalate), p. es. olio di colza, olio di oliva, olio di cardi, olio di germi di mais L alimentazione durante la gravidanza e l allattamento 19

20 Un alimentazione ottimale per mamma e bambino durante l allattamento Checklist Liquidi 2,5 3 l al giorno (se possibile bevande non zuccherate) Dolciumi con moderazione (prudenza: calorie vuote e grassi nascosti!) Alcol dato che passa nell organismo del bambino insieme al latte materno, l alcol deve essere evitato Sale da cucina utilizzare sale da cucina iodato e fluorato (pacchetto verde) Fabbisogno energetico Vegetariane Durante l allattamento il corpo materno produce circa 780 ml di latte al giorno, per cui occorrono circa 650 kcal. Così, nei primi 3 4 mesi dopo la nascita, il fabbisogno energetico quotidiano ammonta a circa 2700 kcal, di cui una parte può essere coperta con il deposito di grasso accumulato durante la gravidanza. È un opportunità per perdere il peso superfluo. Il fabbisogno energetico indicato sopra è un valore medio che dipende dalla composizione corporea, dalla costituzione e dall attività fisica della madre che allatta. A molte donne bastano kcal/giorno senza che ciò abbia ripercussioni negative sulla salute del neonato. La madre può allora perdere lentamente peso (circa 500 g/settimana) fino a ritrovare il suo peso originario. Dopo il parto il maggior fabbisogno energetico è dovuto all allattamento. Se per qualsiasi motivo la madre decide di non allattare, o se non può farlo, non vi è maggior fabbisogno energetico. Anche dopo la gravidanza, nei casi di alimentazione vegana (rifiuto di assumere proteine animali sotto qualsiasi forma), è necessario ricorrere a integratori alimentari per le vitamine B 12 e D, nonché per il calcio. Le medesime considerazioni valgono per le carenze di singole sostanze quali il ferro o l acido folico. Sul tema del vegetarianesimo trova ulteriori informazioni in Internet. 20 L alimentazione durante la gravidanza e l allattamento

21 Possibili rischi dovuti all alimentazione durante l allattamento I rischi dovuti all alimentazione durante l allattamento possono derivare da sostanze nocive, da una contaminazione microbica dell alimentazione o da un igiene inadeguata in cucina. Durante l allattamento è particolarmente grande il rischio che mercurio e piombo, diossina e composti diossina-simili passino nel corpo del neonato attraverso il latte materno. Determinati pesci contengono elevate quantità di mercurio (metilmercurio). Per questo motivo si deve rinunciare completamente a consumare pesce spada, marlin/aguglia imperiale e squalo. Il consumo di tonno fresco o di luccio di provenienza estera dovrebbe essere limitato a 1 porzione (130 g) per settimana. Il tonno in scatola può essere consumato fino a un massimo di 4 porzioni da 130 g per settimana. Si devono invece evitare aringhe e salmoni del Mar Baltico a causa dell alto contenuto di diossina e di composti diossina-simili. Il consumo di selvaggina in salmì dovrebbe essere limitato a due porzioni a settimana non superiori a 200 g a causa del suo possibile contenuto eccessivo di piombo. L alimentazione durante la gravidanza e l allattamento 21

22 Un alimentazione ottimale per mamma e bambino durante l allattamento La composizione del latte materno è influenzata dagli alimenti consumati dalla madre? Determinate sostanze che compongono la dieta della madre influenzano la composizione del latte materno. I grassi assunti tramite l alimentazione (e la loro composizione), le vitamine e l alcol, la caffeina e la nicotina possono modificare la composizione del latte materno. Non hanno invece alcuna influenza proteine, carboidrati, sali minerali e oligoelementi. Il grasso presente nel latte materno è sintetizzato nelle ghiandole mammarie o è liberato dai tessuti adiposi della madre oppure proviene dall alimentazione della madre. Se il bilancio energetico della madre che allatta è equilibrato, la percentuale del grasso proveniente dall alimentazione è di circa il 30 %. L alimentazione dovrebbe pertanto fornire, se possibile, oli e grassi di elevato valore nutritivo per garantire uno sviluppo ottimale del cervello del lattante. Esempi di oli e grassi di questo genere possono essere ricavati dall elenco di cui sopra. Il tenore di ferro e di calcio del latte materno è indipendente dai valori presenti nel sangue della madre, mentre il tenore di vitamina D corrisponde al valore riscontrato nel sangue della madre. Se la madre trascorre molto tempo all esterno, la luce solare penetrata nella pelle porta alla sintesi di vitamina D, assunta dal lattante attraverso il latte materno. Alcuni bambini reagiscono con coliche e flatulenze a determinati cibi consumati dalla madre. Non sono tuttavia possibili generalizzazioni in merito agli alimenti da evitare. Le donne che per qualsiasi motivo non allattano e desiderano una consulenza possono rivolgersi ai servizi di consulenza per le madri, ai ginecologi o ai pediatri. 22 L alimentazione durante la gravidanza e l allattamento

23 Link, numeri di telefono e indirizzi per ottenere maggiori informazioni Ufficio federale della sanità pubblica Su questo sito troverete informazioni sulla nutrizione e sulla gravidanza, il rapporto della Commissione federale per l alimentazione nonché ulteriori informazioni sulle tematiche dei grassi e del vegetarianesimo. Informazioni dettagliate sulla tematica della nutrizione durante l allattamento sono disponibili alla rubrica destinata ai programmi di prevenzione dell Ufficio federale della sanità pubblica nonché nell opuscolo «Mamma e bambino» edito dalla Società svizzera di nutrizione. Società svizzera di nutrizione Fondazione svizzera per la promozione dell allattamento al seno Società svizzera di ginecologia e ostetrica Società svizzera dei pediatri Ufficio federale della sanità pubblica Unità di direzione protezione dei consumatori Divisione sicurezza delle derrate alimentari Sezione rischi in materia di alimentazione e tossicologia Informazioni Sezione rischi in materia di alimentazione e tossicologia, segreteria L alimentazione durante la gravidanza e l allattamento 23

24 Sigla editoriale Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) Editore: Ufficio federale della sanità pubblica Data di pubblicazione: Dicembre 2008 Autori: Camenzind-Frey E, UFSP, Sezione rischi in materia di alimentazione e tossicologia, Zurigo Hesse-Lamm M, UFSP, Unità di direzione protezione dei consumatori, Berna Modalità di citazione: Camenzind-Frey E. e Hesse-Lamm M. L alimentazione durante la gravidanza e l allattamento. Berna: Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), Impaginazione grafica: Silversign GmbH, visuelle Kommunikation, Berna Fotografie: Fotolia La presente pubblicazione è edita anche in tedesco e francese. Numero di pubblicazione UFSP: UFSP VS EXT0908 Tiratura: i UFSP, Unità di direzione protezione dei consumatori, 3003 Berna Luogo d acquisto: UFCL, Vendita di pubblicazioni federali, 3003 Berna Numero di articolo UFCL: i Stampato su carta sbiancata senza cloro 24 L alimentazione durante la gravidanza e l allattamento

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo 3 IN ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo sezione 1 L ALIMENTAZIONE Latte e coccole... Il latte materno costituisce l alimento più adatto ai bisogni del neonato e non solo dal punto di vista nutrizionale:

Dettagli

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AGRICOLTURA BIOLOGICA LA FILIERA (dal campo alla tavola) AL MERCATO L ETICHETTA PRODOTTI A KM ZERO MERCATI CONTADINI, VENDITA DIRETTA, GAS ALLA TAVOLA LA PIRAMIDE ALIMENTARE

Dettagli

Etichettatura degli alimenti

Etichettatura degli alimenti Ministero della Salute Direzione generale per l igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione Etichettatura degli alimenti Cosa dobbiamo sapere La scelta di alimenti e bevande condiziona la nostra

Dettagli

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L atleta moderno ha bisogno di un maggior numero di adattamenti metabolici all esercizio fisico.

Dettagli

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI PRANZO PRIMA SETTIMANA LUNEDI': MARTEDI': MERCOLEDI': GIOVEDI': VENERDI': PASTA AL

Dettagli

Piramide alimentare svizzera Raccomandazioni alimentari per adulti che conciliano piacere ed equilibrio nell alimentazione. Indice

Piramide alimentare svizzera Raccomandazioni alimentari per adulti che conciliano piacere ed equilibrio nell alimentazione. Indice pag. 1 / 20 Piramide alimentare svizzera Raccomandazioni alimentari per adulti che conciliano piacere ed equilibrio nell alimentazione Indice Versione lunga / Novembre 2011 2 Piramide alimentare svizzera

Dettagli

La corretta alimentazione

La corretta alimentazione La corretta alimentazione www.salute.gov.it 2 Tutta la comunità scientifica è d accordo sul fatto che esista uno stretto legame tra una corretta alimentazione e una vita in buona salute. Per mantenersi

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa quantità

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?»

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?» 1 a STRATEGIA EVITARE LA CONTAMINAZIONE conoscere «DOVE SI TROVANO I BATTERI?» I batteri si trovano ovunque nell ambiente (aria, acqua, suolo ed esseri viventi): Sono presenti sulle materie prime, ad es.

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

Cosa sono le vitamine?

Cosa sono le vitamine? Cosa sono le vitamine? Le vitamine sono sostanze di natura organica indispensabili per la vita e per l accrescimento. Queste molecole non forniscono energia all organismo umano ma sono indispensabili in

Dettagli

Un alimentazione equilibrata rafforza la salute

Un alimentazione equilibrata rafforza la salute Un alimentazione equilibrata rafforza la salute Come ridurre il rischio di cancro Un informazione della Lega contro il cancro Un alimentazione equilibrata rafforza la salute 1 Indice Editoriale 5 Una sana

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO LA SALUTE VIEN MANGIANDO PERCHÉ MANGIAMO? Il nostro organismo per sopravvivere e stare in buona salute, per crescere, per svolgere attività fisica, per riparare le parti del corpo danneggiate e sostituire

Dettagli

MAN- GIAR BENE. Mantenere il corpo in buona

MAN- GIAR BENE. Mantenere il corpo in buona MAN- GIAR BENE vivere sani 3 Mantenere il corpo in buona salute ha la sua base in una corretta alimentazione. Essa si basa sull apporto equilibrato di acqua, carboidrati (zuccheri e amidi), proteine, grassi

Dettagli

La Temperatura degli Alimenti

La Temperatura degli Alimenti La Temperatura degli Alimenti L'ATP è la regolamentazione per i trasporti frigoriferi refrigerati a temperatura controllata di alimenti deperibili destinati all'alimentazione umana. A.T.P. = Accord Transport

Dettagli

alimentazione come e di promozione della SALUTE

alimentazione come e di promozione della SALUTE LA SALUTE VIEN MANGIANDO: alimentazione come fattore di rischio e di promozione della SALUTE Dr. Saverio Chilese Resp. Unità Operativa di Nutrizione Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione ULSS 4 Referente

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO. L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni )

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO. L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni ) IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni ) ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa

Dettagli

Slowfood. aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE. Slowine. Acqua alle corde. Slowfood. Azioni sostenibili

Slowfood. aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE. Slowine. Acqua alle corde. Slowfood. Azioni sostenibili 45 aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE Slowfood aprile 2010 www.slowfood.it Acqua alle corde Azioni sostenibili Professione happycoltore La rete delle comunità

Dettagli

Ess-Trends alimentari Fokus in primo piano

Ess-Trends alimentari Fokus in primo piano sge Schweizerische Gesellschaft für Ernährung ssn Société Suisse de Nutrition ssn Società Svizzera di Nutrizione Ess-Trends alimentari Fokus in primo piano Eine Un iniziativa Initiative von Coop Coop con

Dettagli

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 TALK SHOW IL SORRISO VIEN MANGIANDO D.ssa Clelia Iacoviello Consulente Nutrizionale Nutraceutico Agenda Chi sono I problemi di oggi - Fame di Testa

Dettagli

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie?

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie? L allattamento al seno esclusivo è il nutrimento ideale per il bambino, sufficiente per garantire un adeguata crescita per i primi 6 mesi; il latte materno è unanimemente considerato il gold standard in

Dettagli

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. Bevi ogni giorno acqua in abbondanza Nell organismo umano l acqua rappresenta un costituente essenziale per il mantenimento della vita, ed è anche quello presente

Dettagli

Linee guida per una sana alimentazione e per un corretto stile di vita

Linee guida per una sana alimentazione e per un corretto stile di vita Linee guida per una sana alimentazione e per un corretto stile di vita SOMMARIO PRINCIPI DI NUTRIZIONE Pag. 2 I NUTRIENTI Pag. 2 LE VITAMINE Pag. 3 I GRUPPI ALIMENTARI Pag. 6 LA PIRAMIDE ALIMENTARE Pag.

Dettagli

Manuale informativo sull H.A.C.C.P.

Manuale informativo sull H.A.C.C.P. Manuale informativo sull H.A.C.C.P. per il controllo dell igiene degli alimenti (con particolare riferimento al controllo della temperatura) Manuale redatto dalla GIORGIO BORMAC S.r.l. Le informazioni

Dettagli

L ALIMENTAZIONE DI CAGNE E GATTE DURANTE GRAVIDANZA E LATTAZIONE

L ALIMENTAZIONE DI CAGNE E GATTE DURANTE GRAVIDANZA E LATTAZIONE 1 L ALIMENTAZIONE DI CAGNE E GATTE DURANTE GRAVIDANZA E LATTAZIONE Le femmine devono essere in peso forma al momento dell accoppiamento Se la femmina è fortemente sottopeso aumentano le possibilità di:

Dettagli

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER Da oggi Michelle Hunziker è la nuova testimonial di quello che è considerato il Re dei formaggi svizzeri, l Emmentaler

Dettagli

da Norda una Novità nel Mondo del Beverage

da Norda una Novità nel Mondo del Beverage da Norda una Novità nel Mondo del Beverage Benessere da Bere una Carica di Energia Prima in Italia, Norda lancia sul mercato, una Linea INNOVATIVA di Bevande Funzionali che è già un Grande Successo negli

Dettagli

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi)

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) 1 settimana MENU D Tabella asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) petti di pollo al latte piselli e macedonia di al limone e biscotti risotto giallo involtini di tacchino cavolfiore fresca minestrina di piselli

Dettagli

RELAZIONE SUL SISTEMA DI ALLERTA EUROPEO

RELAZIONE SUL SISTEMA DI ALLERTA EUROPEO RELAZIONE SUL SISTEMA DI ALLERTA EUROPEO M.G. PRIMO TRIMESTRE 2014 Il presente rapporto è stato realizzato dalla Direzione Generale per l'igiene e la Sicurezza degli Alimenti e la Nutrizione Direttore

Dettagli

Esercitazione pratica di cucina N 11

Esercitazione pratica di cucina N 11 Esercitazione pratica di cucina N 11 Millefoglie di grana Con funghi porcini trifolati alla nepitella --------------------------------- Timballo di anelletti Siciliani al Ragù ---------------------------------

Dettagli

10. sicurezza. dei tuoi cibi dipende anche da te. sicurezza

10. sicurezza. dei tuoi cibi dipende anche da te. sicurezza 10. sicurezza La dei tuoi cibi dipende anche da te sicurezza 10. La sicurezza dei tuoi cibi dipende anche da te Oggi i consumatori sono sempre più attenti alle questioni della sicurezza degli alimenti,

Dettagli

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO)

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO) PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 Giorno Prima settimana Seconda settimana Terza settimana Quarta Pasta all olio e Uova strapazzate Riso alla zucca Bresaola* / formaggio fresco Pasta olio e Bocconcini

Dettagli

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO La mostra è allestita nelle sale del Museo di Storia Naturale di Milano dal 28 Novembre 2014 al 28 Giugno 2015. Affronta il complesso tema del cibo

Dettagli

La corretta alimentazione nell infanzia Dedicato ai genitori

La corretta alimentazione nell infanzia Dedicato ai genitori La corretta alimentazione nell infanzia Dedicato ai genitori A cura dell U.O.C. Igiene Alimenti e Nutrizione Dipartimento Prevenzione Medica, A.S.L. di Pavia, V.le Indipendenza,3 0382 432451 TROVA L EQUIILIIBRIIO

Dettagli

L uomo ed il suo essere è in continuo adattamento. PRESERVARE LA SALUTE PASSA PER IL CIBO E DALLO STILE DI VITA. a cura del Dott.

L uomo ed il suo essere è in continuo adattamento. PRESERVARE LA SALUTE PASSA PER IL CIBO E DALLO STILE DI VITA. a cura del Dott. L uomo ed il suo essere è in continuo adattamento. PRESERVARE LA SALUTE PASSA PER IL CIBO E DALLO STILE DI VITA a cura del Dott. Samorindo Peci Appunti dell autore Ho fatto in modo di realizzare questo

Dettagli

Introduzione. Alessandro Centi

Introduzione. Alessandro Centi Introduzione La PEDIATRICA SPECIALIST nasce nel 2012 e si avvale dell esperienza e del know-how formulativo di Pediatrica, consolidata azienda del settore parafarmaceutico da sempre orientata ai bisogni

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO

SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO RIFLESSIONI E PROSPETTIVE SU NOI STESSI E SUL MONDO BISOGNI PRIMARI DELL'UOMO Quali sono i bisogni dell'uomo? Volendo semplificare i bisogni basilari sono due: vogliamo evitare

Dettagli

PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione

PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione Arriva l'estate ed ecco, regolarmente, "spuntare" le solite diete dimagranti. Ne esistono

Dettagli

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO?

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? Il cuore è un organo che ha la funzione di pompare il sangue nell organismo. La parte destra del cuore pompa il sangue ai polmoni, dove viene depurato dall anidride carbonica

Dettagli

CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE

CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE Menu MILANO CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE L eventuale attesa è sinonimo di preparazioni espresse e artigianali. Perdonateci! e se avete fretta, ditelo all Oste. L acqua pura microfiltrata è offerta dall

Dettagli

Sicurezza alimentare. Come usare e conservare correttamente i prodotti alimentari

Sicurezza alimentare. Come usare e conservare correttamente i prodotti alimentari Sicurezza alimentare Come usare e conservare correttamente i prodotti alimentari Indice Introduzione 3 1. La sicurezza inizia al momento dell acquisto 4 2. La dispensa moderna: il vostro frigorifero 6

Dettagli

Gruppo Mangiarsano Germinal. Book prodotti

Gruppo Mangiarsano Germinal. Book prodotti Gruppo Mangiarsano Germinal Book prodotti Il Gruppo MangiarsanoGerminal opera nel mercato dei prodotti biologici e salutistici con un unica missione: prendersi cura della salute dell uomo e dell ambiente.

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore LA GOTTA ED ALTRE ARTRITI DA CRISTALLI REGGIO EMILIA,, APRILE 2007 La Gotta ed altre Artriti da Cristalli

Dettagli

VITAMINE. Composti organici eterogenei; indispensabili all organismo; non hanno valore energetico; agiscono in dosi minime (LARN: 1-200 mg/die);

VITAMINE. Composti organici eterogenei; indispensabili all organismo; non hanno valore energetico; agiscono in dosi minime (LARN: 1-200 mg/die); VITAMINE Composti organici eterogenei; indispensabili all organismo; non hanno valore energetico; agiscono in dosi minime (LARN: 1-200 mg/die); hanno funzioni specifiche e funzioni comuni, tra cui: - agiscono

Dettagli

19 VOCI PER UNA CORRETTA ALIMENTAZIONE ED UN ADEGUATO ESERCIZIO FISICO. a cura di Stefania Agrigento prefazione di Eugenio Del Toma

19 VOCI PER UNA CORRETTA ALIMENTAZIONE ED UN ADEGUATO ESERCIZIO FISICO. a cura di Stefania Agrigento prefazione di Eugenio Del Toma 19 VOCI PER UNA CORRETTA ALIMENTAZIONE ED UN ADEGUATO ESERCIZIO FISICO a cura di Stefania Agrigento prefazione di Eugenio Del Toma ISBN 978-88-96646-46-5 2015 - Clio S.p.A., Lecce www.clioedu.it Proprietà

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

LA CONSERVAZIONE DEGLI ALIMENTI A cura di Marina Mariani

LA CONSERVAZIONE DEGLI ALIMENTI A cura di Marina Mariani LA CONSERVAZIONE DEGLI ALIMENTI A cura di Marina Mariani Gli alimenti lasciati all aria e soprattutto a temperatura ambiente subiscono, presto o tardi, modificazioni delle loro caratteristiche organolettiche:

Dettagli

Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità

Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità Passo numero 1: TESTA LA TUA DIGESTIONE Questo primo breve test ti serve per capire com è adesso la tua digestione, se è ancora buona ed efficiente

Dettagli

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio?

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio? Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Malattie trasmissibili Stato al 05.10.2010 FAQ Influenza stagionale 1. Cos è l influenza? 2. Come si trasmette l influenza?

Dettagli

Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio

Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio Funzioni principali della vit D Stimolazione dell'assorbimento del calcio e del fosforo a livello intestinale; Regolazione, in sinergia con l'ormone paratiroideo,

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua.

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua. La DIGESTIONE Perché è necessario nutrirsi? Il corpo umano consuma energia per muoversi, pensare, mantenere la temperatura costante, ma anche solo per riposarsi. Il consumo minimo di energia è detto metabolismo

Dettagli

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo La dieta, il microbiota intestinale e la salute digestiva sono intrecciati fra loro. Questi legami e il potenziale benefico dei probiotici

Dettagli

Quello che Dovete Sapere Quando Salta la Corrente Elettrica

Quello che Dovete Sapere Quando Salta la Corrente Elettrica Quello che Dovete Sapere Quando Salta la Corrente Elettrica Sicurezza del Cibo Se rimanete senza corrente per meno di 2 ore, il cibo nel vostro frigorifero e congelatore si potrà consumare con sicurezza.

Dettagli

Nel moderno allevamento intensivo di specie ittiche, nutrizione e salute del pesce allevato sono due fattori intimamente connessi, da un lato devono

Nel moderno allevamento intensivo di specie ittiche, nutrizione e salute del pesce allevato sono due fattori intimamente connessi, da un lato devono Nel moderno allevamento intensivo di specie ittiche, nutrizione e salute del pesce allevato sono due fattori intimamente connessi, da un lato devono essere soddisfatti i fabbisogni di nutrienti necessari

Dettagli

IL BENESSERE DELLE GAMBE

IL BENESSERE DELLE GAMBE IL BENESSERE DELLE GAMBE Se la circolazione venosa non funziona come dovrebbe, il normale ritorno del sangue dalle zone periferiche del corpo al cuore risulta difficoltoso. Il flusso sanguigno infatti,

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42 Parliamo di diabete N. 42 Revisione agosto 2010 Cos è il diabete? What is diabetes? - Italian Diabete è il nome dato a un gruppo di diverse malattie in cui vi è troppo glucosio nel sangue. Il pancreas

Dettagli

Tratto dal libro "Guarire con la nuova medicina integrata".

Tratto dal libro Guarire con la nuova medicina integrata. 1. Mantenersi snelli. Il peso corporeo dev essere un valore da tenere nei ranghi. E a suggerirci i ranghi previsti è un parametro chiamato indice di massa corporea (BMI, da Body Mass Index). Si calcola

Dettagli

impariamo a mangiare sano con i cibi vegetali a cura di Luciana Baroni Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana - SSNV 4 a edizione 2014

impariamo a mangiare sano con i cibi vegetali a cura di Luciana Baroni Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana - SSNV 4 a edizione 2014 impariamo a mangiare sano con i cibi vegetali a cura di Luciana Baroni Società Scientifi ca di Nutrizione Vegetariana - SSNV 4 a edizione 2014 Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana - SSNV www.scienzavegetariana.it

Dettagli

peso peso Controlla il e mantieniti sempre attivo

peso peso Controlla il e mantieniti sempre attivo 1. peso peso Controlla il e mantieniti sempre attivo 1. Controlla il peso e mantieniti sempre attivo Il peso corporeo Il nostro peso corporeo rappresenta l'espressione tangibile del bilancio energetico

Dettagli

Cos'è esattamente la gelatina

Cos'è esattamente la gelatina Cos'è esattamente la gelatina LA GELATINA È PURA E NATURALE La gelatina attualmente in commercio viene prodotta in moderni stabilimenti operanti in conformità ai più rigorosi standard di igiene e sicurezza.

Dettagli

SICUREZZA E IGIENE DEGLI ALIMENTI GUIDA PER GLI OPERATORI DEL SETTORE ALIMENTARE

SICUREZZA E IGIENE DEGLI ALIMENTI GUIDA PER GLI OPERATORI DEL SETTORE ALIMENTARE SICUREZZA E IGIENE DEGLI ALIMENTI GUIDA PER GLI OPERATORI DEL SETTORE ALIMENTARE Coordinamento editoriale: Marta Fin, Alba Carola Finarelli, Laura Vicinelli, Claudio Visani Redazione: Alessandro Brunozzi,

Dettagli

Pane 100% farina di grano saraceno

Pane 100% farina di grano saraceno Questa ricetta l'ho elaborata grazie ai preziosi consigli di un grande chef e amico, ovvero il titolare del Ristorante dal Sem ad Albissola Superiore Sv (http://www.ristorantedasem.it/). Uno sguardo al

Dettagli

1.Il Ristorante/La Trattoria

1.Il Ristorante/La Trattoria Agli italiani piace andare a mangiare in trattoria. Ma che cos è la trattoria? È un locale tipicamente italiano, che rispecchia il gusto e la mentalità degli italiani. Agli italiani piace mangiare bene,

Dettagli

I PRINCIPI NUTRITIVI SICUREZZA ALIMENTARE PROTEINE LIPIDI GLUCIDI VITAMINE SALI MINERALI DIETA CORRETTA TOSSINFEZIONI ALIMENTARI

I PRINCIPI NUTRITIVI SICUREZZA ALIMENTARE PROTEINE LIPIDI GLUCIDI VITAMINE SALI MINERALI DIETA CORRETTA TOSSINFEZIONI ALIMENTARI I PRINCIPI NUTRITIVI PROTEINE LIPIDI GLUCIDI VITAMINE SALI MINERALI SICUREZZA ALIMENTARE DIETA CORRETTA TOSSINFEZIONI ALIMENTARI ALTRI RISCHI LEGATI AL CONSUMO DI ALIMENTI I PRINCIPI NUTRITIVI I principi

Dettagli

Menopausa, alimentazione ed osteoporosi. Debora Rasio Sapienza Università di Roma - Az. Osp. S. Andrea

Menopausa, alimentazione ed osteoporosi. Debora Rasio Sapienza Università di Roma - Az. Osp. S. Andrea Menopausa, alimentazione ed osteoporosi Debora Rasio Sapienza Università di Roma - Az. Osp. S. Andrea Cambiamenti ormonali in menopausa Con la menopausa si assiste al declino della produzione ovarica di

Dettagli

Alcol: ma quanto ce n'è in quello che bevo?

Alcol: ma quanto ce n'è in quello che bevo? www.iss.it/stra ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ DIPARTIMENTO AMBIENTE E CONNESSA PREVENZIONE PRIMARIA REPARTO AMBIENTE E TRAUMI OSSERVATORIO NAZIONALE AMBIENTE E TRAUMI (ONAT) Franco Taggi Alcol: ma quanto

Dettagli

RELAZIONE SUL SISTEMA DI ALLERTA EUROPEO M.G.

RELAZIONE SUL SISTEMA DI ALLERTA EUROPEO M.G. Ministero della Salute RELAZIONE SUL SISTEMA DI ALLERTA EUROPEO M.G. ANNO 2014 2 Il presente rapporto è stato realizzato dalla Direzione Generale per l Igiene e la Sicurezza degli Alimenti e la Nutrizione

Dettagli

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity SALUTE: definizione Nel 1948, la World Health Assembly ha definito la salute come a state of complete physical, mental, and social well-being and not merely the absence of disease or infirmity. Nel1986

Dettagli

di albicocche. ) senza glutine ) senza lattosio GIu~BuII~

di albicocche. ) senza glutine ) senza lattosio GIu~BuII~ Dr Schàr Foodservice ri Chi è affetto da celiachia non deve assolutamente rinunciare a mangiare al ristorante; attenendosi ad alcune regole e suggerimenti è possibile consumare i propri pasti al ristorante,

Dettagli

Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee.

Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee. Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee. Sono definite temporanee tutte quelle manifestazioni quali Sagre, Feste Campestri ecc. aperte al pubblico, in cui,

Dettagli

Quali danni può provocare il consumo eccessivo di alcol?

Quali danni può provocare il consumo eccessivo di alcol? alcol Qual è la dimensione del problema? L alcol è una sostanza tossica per la quale non è possibile identificare livelli di consumo sicuri, anche a causa delle differenze individuali legate al metabolismo

Dettagli

Latte & Co. Cucinare senza lattosio. Abitudini alimentari e tendenze. Alimentazione equilibrata. Una guida per più gusto e benessere.

Latte & Co. Cucinare senza lattosio. Abitudini alimentari e tendenze. Alimentazione equilibrata. Una guida per più gusto e benessere. free.salute Alimentazione Benessere Una guida per più gusto e benessere. Latte & Co. Quando il malessere nasce a tavola. Cucinare senza lattosio. Menu leggero di 3 portate. Abitudini alimentari e tendenze.

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

Appunti della panificazione rurale

Appunti della panificazione rurale Appunti della panificazione rurale MATERIE PRIME Dal grano duro coltivato nell area del Sarcidano con il metodo di produzione Biologica, alla produzione di farine e semole macinate nel mulino di Nurri,

Dettagli

TRECCIA AL BURRO RICETTE

TRECCIA AL BURRO RICETTE TRECCIA AL BURRO RICETTE TRECCIA AL BURRO 1 kg di farina bianca 1 cucchiaio di sale (20 g ca.) 1 cubetto di lievito fresco (42 g) 1 cucchiaio di zucchero 120 g di burro 6 dl di latte 1 uovo sbattuto per

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO. Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011

I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO. Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011 I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011 FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO Proteine: 1-1,2 g/kg/die; Calorie: 20-30/kg/die Es.: anziano di 60 kg 60-72 g di proteine; 1200-1800

Dettagli

2. Stress ossidativo & bilancio nutrizionale

2. Stress ossidativo & bilancio nutrizionale 2.1 Vitamine & antiossidanti 2.2 Elementi in traccia ed enzimi STRESS OSSIDATIVO & BILANCIO NUTRIZIONALE R Alimentazione : vitamine e carotenoidi, Antiossidanti : lipofilici Vitamine & antiossidanti ZVIT

Dettagli

Analisi nutrizionale: strumenti per la valutazione

Analisi nutrizionale: strumenti per la valutazione Analisi nutrizionale: strumenti per la valutazione Sara Grioni Unità di Epidemiologia e Prevenzione Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori "Strumenti di Sorveglianza Nutrizionale: luci ed ombre"

Dettagli

guida ai metodi per la cottura degli alimenti

guida ai metodi per la cottura degli alimenti guida ai metodi per la cottura degli alimenti Progetto a cura di ANDID - Associazione Nazionale Dietisti Member of andid in breve Il dietista é un professionista sanitario competente per tutte le attivitá

Dettagli

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Conserve: verdure sott'olio e sott'aceto VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Le verdure non possono essere conservate semplicemente sott'olio: infatti, non hanno sufficiente acidità per scongiurare il pericolo

Dettagli

PROTEINE VERDURE GRASSI ERBE E SPEZIE

PROTEINE VERDURE GRASSI ERBE E SPEZIE Senza le migliaia di persone che hanno contribuito al blog, ai podcast e infine al libro di Robb Wolf, la Paleo Dieta non avrebbe potuto essere d aiuto a così tanta gente. È stato solo interagendo con

Dettagli

ÒMangio a scuolaó sezione bambini

ÒMangio a scuolaó sezione bambini DISCRIMINANTI DEL CAMPIONE Istituto scolastico Classe Comune 1) Sesso maschio femmina 2) Etˆ 7-10 anni 11-13 anni 3) Preparazione dei pasti preparati nella cucina preparati altrove e della scuola portati

Dettagli

Valutazione dell incidenza dello scarto sul peso degli ingredienti.

Valutazione dell incidenza dello scarto sul peso degli ingredienti. Valutazione dell incidenza dello scarto sul peso degli ingredienti. Nel calcolo del costo delle merci relative ad un singolo piatto non si possono ignorare le percentuali di scarto degli ingredienti. Se

Dettagli

Il pacchetto igiene dell UE

Il pacchetto igiene dell UE Il pacchetto igiene dell UE Il primo gennaio 2006 è entrato in vigore il cosiddetto pacchetto igiene dell Unione Europea, mettendo finalmente ordine nella normativa sull igiene alimentare che, fino a quel

Dettagli

Linee guida per un corretto stile di vita

Linee guida per un corretto stile di vita Linee guida per un corretto stile di vita 1 Hanno collaborato alla redazione delle Linee guida : Rosanna Barbieri Angela Bardi Antonio Dispenza Maria Naldini Marina Pacetti Maria Rosa Silvestro Corrado

Dettagli

I METALLI PESANTI NEL LATTE

I METALLI PESANTI NEL LATTE I METALLI PESANTI NEL LATTE di Serraino Andrea Dipartimento di Sanità Pubblica Veterinaria e Patologia Animale - Facoltà Medicina Veterinaria - Università di Bologna - Alma Mater Studiorum. I metalli sono

Dettagli

L esercizio fisico come farmaco

L esercizio fisico come farmaco L esercizio fisico come farmaco L attività motoria come strumento di prevenzione e di terapia In questo breve manuale si fa riferimento a tipo, intensità, durata e frequenza dell attività fisica da soministrare

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA On. Ministro Gianni Alemanno Presidente, Prof. Ferdinando Romano Gruppo di esperti costituito presso l Istituto

Dettagli

90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium. Essere uno chef non è mai stato così facile

90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium. Essere uno chef non è mai stato così facile 90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium Essere uno chef non è mai stato così facile Congratulazioni per aver acquistato il forno a microonde con tecnologia 6 SENSO Whirlpool Jet Chef Premium! Da oggi

Dettagli