ALBO ASSISTENTI DOMICILIARI ACCREDITATI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ALBO ASSISTENTI DOMICILIARI ACCREDITATI"

Transcript

1 ALBO ASSISTENTI DOMICILIARI ACCREDITATI Definizione del progetto Albo assistenti domiciliari accreditati L Amministrazione Comunale di Malnate per soddisfare i bisogni di assistenza delle famiglie per la cura di anziani e soggetti non autosufficienti parziali o totali intende costituire un albo degli Assistenti Domiciliari. L albo degli assistenti domiciliari consiste in un elenco di persone qualificate, agli atti presso il Comune di Malnate, al quale potranno accedere operatori Asa-Oss con i requisiti e le modalità di seguito riportati. Possono usufruire del servizio, avvalendosi dell albo degli assistenti domiciliari, tutti i cittadini residenti a Malnate e bisognosi di interventi di assistenza domiciliare. Il servizio mira a favorire l incontro tra la domanda e l offerta di lavoro regolare nell ambito dell assistenza familiare, realizzando un mercato di lavoro trasparente e qualificato. Fra il richiedente il servizio e l assistente domiciliare viene stipulato un contratto di collaborazione domestica, per cui il primo diventa il datore di lavoro ed il secondo il lavoratore dipendente. Definizione del Servizio Il servizio fornito dagli assistenti domiciliari accreditati è costituito dal complesso di prestazioni di natura socio-assistenziale prestate al domicilio di soggetti anziani e soggetti non autosufficienti parziali o totali, e delle loro famiglie, al fine di offrire una risposta ai bisogni rilevati e di consentire la permanenza nel normale ambiente di vita evitando o ritardando il ricorso a strutture residenziali. Il servizio è rivolto a tutti i cittadini anziani e soggetti non autosufficienti parziali o totali residenti nel comune di Malnate e consiste in prestazioni di cura alla persona non sanitarie, prestazioni di assistenza e cura dell ambiente domestico e dell alloggio, disbrigo di commissioni esterne. Il servizio è svolto da personale iscritto all albo degli assistenti domiciliari. Le prestazioni erogate dagli assistenti domiciliari accreditati sono le seguenti: igiene personale, aiuto per la corretta deambulazione; aiuto per il governo della casa (pulizia, commissioni varie, lavanderia); interventi tesi a ridurre le situazioni di solitudine e di emarginazione. 1

2 Modalità di accesso all albo degli assistenti domiciliari accreditati Per accedere al servizio occorre presentare una domanda scritta all Ufficio Servizi Sociali del Comune. La domanda dovrà essere corredata da: Documento di riconoscimento; Per gli stranieri titolo di soggiorno valido per la permanenza regolare sul territorio; Dichiarazione Sostitutiva Unica Indicatore Situazione Economica equivalente (ISEE) del richiedente; Copia dell eventuale certificazione di invalidità; Documentazione e/o attestazioni in corso di validità, atte a dimostrare lo stato di salute e/o di bisogno. L istruttoria della domanda è svolta dal Servizio Sociale che esaminerà la documentazione prodotta, svolgerà un colloquio con il richiedente e/o i suoi familiari e, se opportuno, svolgerà una visita domiciliare. A seguito di valutazione sociale sarà comunicata l ammissione o il rifiuto al servizio. Modalità di individuazione degli assistenti domiciliari e monitoraggio Il richiedente e/o la sua famiglia sceglierà all interno dell albo l operatore più adatto alle sue esigenze, facendo anche riferimento alle caratteristiche specifiche di ogni operatore. Dopo aver individuato e conosciuto l operatore, il richiedente e/o la sua famiglia dovrà stipulare con quest ultimo un contratto regolare di lavoro privato, ai sensi del vigente CCNL dei lavoratori domestici, dove il richiedente sarà il datore di lavoro e l operatore il dipendente. Per la stipula del contratto l assistito potrà avvalersi del supporto di patronati individuati dal comune di Malnate. Il servizio sociale garantirà un accompagnamento nel tempo alla famiglia, attraverso un monitoraggio periodico degli interventi. Costi del servizio Il costo orario dell assistenza domiciliare svolta dagli Asa/Oss iscritti all albo è stabilito dal CCNL dei lavoratori domestici. Gli oneri per la stipula del contratto saranno a carico del Comune di Malnate. Gli altri oneri relativi alla gestione contabile delle buste paga saranno a carico del datore di lavoro. Compartecipazione del Comune ai costi sostenuti E possibile richiedere una compartecipazione ai costi sostenuti, presentando apposita richiesta corredata dalla dichiarazione ISEE e dalla documentazione richiesta dal Regolamento Comunale criteri e modalità per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e per l attribuzione di vantaggi economici, nonché definizione di criteri di accesso e definizione compartecipazione utenza. 2

3 I contributi verranno erogati a cadenza semestrale (gennaio e luglio), a presentazione della documentazione comprovante l avvenuto pagamento delle prestazioni lavorative effettuate dall assistente domiciliare. L eventuale concorso al costo delle prestazioni sarà determinato in relazione alle fasce ISEE, sulla base del prospetto allegato e comunque verrà riconosciuto per un massimo di 7 ore settimanali. Lo stanziamento per i contributi economici verrà stabilito annualmente dalla Giunta Comunale e pertanto le domande saranno ammissibili fino ad esaurimento dei fondi disponibili. Gli interventi saranno soggetti a revisione periodica, mirata a verificare la permanenza dei requisiti per l erogazione del beneficio economico. La corresponsione del contributo è sospesa nei casi in cui vengano meno le condizioni per l ammissione al servizio ed i requisiti per il beneficio economico. 3

4 FASCE ISEE E PERCENTUALE DI COMPARTECIPAZIONE COMUNALE AI COSTI SOSTENUTI PER LE PRESTAZIONI SVOLTE DA OPERATORI ISCRITTI ALL ALBO DEGLI ASSISTENTI DOMICILIARI FASCIA ISEE % COMPARTECIPAZIONE COMUNALE PER UN MASSIMO DI 7 ORE DI ASSISTENZA DOMICILIARE SETTIMANALI Da 0 a % Da a % Da a % Da a % Oltre A totale carico dell utente 4

5 MODALITA DI ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI ASSISTENTI DOMICILIARI Possono accedere all albo degli Assistenti Domiciliari cittadini italiani e stranieri regolarmente presenti sul territorio italiano, compilando apposita domanda da ritirare presso l ufficio servizi sociali del comune o scaricandola dal sito internet del comune ( in possesso dei seguenti requisiti: Qualifica O.S.S./A.S.A. con esperienza minima di 3 anni (negli ultimi 5 anni) in strutture o al domicilio Buona conoscenza lingua italiana Certificato di idoneità psicofisica rilasciato dal medico di base Non aver subito condanne penali o avere procedimenti penali in corso Per i cittadini stranieri: titolo di soggiorno valido per la permanenza regolare sul territorio. Gli operatori, dopo aver sostenuto un colloquio attitudinale con una commissione istituita dall Ufficio Servizi Sociali del Comune, qualora ritenuti idonei, saranno iscritti all albo degli assistenti domiciliari, agli atti presso l Ufficio Servizi Sociali del comune. Il Comune di Malnate, ravvisata la necessità, provvederà ad aggiornare l albo con le domande di ammissione giacenti. Impegni dell assistente domiciliare accreditato L assistente domiciliare accreditato si impegnerà a: prestare la sua opera esclusivamente per le ore lavorative stipulate dal contratto; partecipare ad incontri formativi organizzati dall ente; rispettare il mansionario allegato alla domanda di iscrizione all albo. Mansionario assistenti domiciliari accreditati All assistente domiciliare accreditato nello svolgimento delle sue attività, potrà essere richiesto di svolgere le seguenti mansioni: 1) prestazioni di cura alla persona: - igiene/pulizia personale, comprese prestazioni di manicure e pedicure; - bagno assistito o doccia; - aiuto per alzarsi dal letto e nella vestizione; - aiuto per la corretta deambulazione, movimentazione degli arti invalidi, aiuto nel corretto posizionamento degli arti in condizione di riposo e della persona allettata; - aiuto nell assunzione di alimenti e bevande; - utilizzo di strumenti per lavarsi, vestirsi, deambulare e per l assunzione di cibi e bevande; - aiuto nel mantenimento di abilità specifiche come ad es., l uso del telefono, di elettrodomestici ; 5

6 - assistenza e collaborazione con eventuali famigliari o personale infermieristico nella sorveglianza per la corretta assunzione di farmaci e delle prescrizioni mediche; misurazione della temperatura corporea; - aiuto nell uso di presidi o ausili sanitari; 2) prestazioni di assistenza e cura dell ambiente domestico e dell alloggio - pulizia ordinaria e cura delle condizioni igieniche dell ambiente, anche attraverso l utilizzo di elettrodomestici; - riordino del letto e cambio di biancheria; - lavaggio e stiratura della biancheria mediante l uso di idoneo elettrodomestico di proprietà dell assistito o suo recapito presso negozio specializzato; - disbrigo di commissioni esterne (acquisto generi alimentari, medicinali, pratiche burocratiche..); - preparazione e cottura alimenti; - lavaggio delle stoviglie e delle attrezzature utilizzate per la preparazione ed il consumo dei pasti; - raccolta e deposito al punto di raccolta dei rifiuti domestici dell utente con utilizzo di appositi contenitori. 6

7 ALBO ASSISTENTI DOMICILIARI ACCREDITATI: DOMANDA DI ACCESSO Il/la sottoscritto/a nato/a il residente/domiciliato a via/piazza telefono n. codice fiscale documento di riconoscimento n. rilasciato da A nome proprio C H I E D E Per conto del/della Sig./ra ( munito/a di specifica delega o fotocopia del documento di identità del beneficiario) a codesto Ente l accesso all albo delle assistenti domiciliari accreditate; di beneficiare della compartecipazione alle spese sostenute per le prestazioni svolte dagli assistenti domiciliari accreditati DICHIARA di avere visionato i criteri di accesso all albo delle assistenti domiciliari e di accettarne le disposizioni contenute; di accettare le condizioni contenute nel progetto di assistenza domiciliare redatto dal servizio sociale professionale, garantito da operatori iscritti all albo comunale; di accettare tutte le disposizioni contenute nel regolamento comunale sui criteri e le modalità per la concessione di contributi; 7

8 di essere consapevole che, ai sensi del DPR n.445/2000, potranno essere effettuati idonei controlli secondo la Legge vigente ed in conformità al Regolamento ISEE, atti ad accertare la veridicità delle dichiarazioni fornite. Malnate, (Firma) Informativa ai sensi dell art. 13 del D. Lgs. n. 196/2003 Ai sensi e per gli effetti del D.Lgs. 196 del Codice in materia di dati personali il Comune di Malnate garantisce l assoluto rispetto delle norme per quanto riguarda l utilizzazione dei dati personali e di quelli sensibili, acquisiti, anche verbalmente, nei nostri archivi in occasione delle attività istituzionali. Con riferimento a tali dati, ai sensi dell art. 13 del citato codice, si informa che: i dati vengono trattati in relazione alle esigenze pertinenti all attività del Comune e per l adempimento degli obblighi legali e istituzionali dalle stesse derivanti e sono trattati in forma scritta e/o su supporto cartaceo, magnetico, in formato elettronico o in via telematica; il conferimento dei dati è obbligatorio per tutto quanto è richiesto dagli obblighi legali e pertanto l eventuale rifiuto a fornirli in tutto o in parte potrà determinare l impossibilità per il Comune di Malnate a dar corso ai dovuti rapporti istituzionali; tutti i dati raccolti ed elaborati potranno essere comunicati esclusivamente per le finalità di Legge o di Regolamento; il soggetto interessato ha facoltà di esercitare i diritti previsti dall art. 7 del citato codice ed in particolare di avere conferma dell esistenza di dati che possono riguardarlo, di ottenere la cancellazione dei dati trattati in violazione del dettato legislativo e di ottenere l aggiornamento e la rettifica dei dati personali, secondo le modalità e nei casi previsti dalla stessa legge; il titolare del trattamento dei dati in questione è il Comune di Malnate ed il Responsabile del trattamento è il Responsabile dell Area Servizi Sociali. Malnate, Documenti allegati: (firma) - Documento di riconoscimento; - Per gli stranieri titolo di soggiorno valido per la permanenza regolare sul territorio; - Dichiarazione Sostitutiva Unica Indicatore Situazione Economica equivalente (ISEE) del richiedente; - Copia dell eventuale certificazione di invalidità; - Documentazione e/o attestazioni in corso di validità, atte a dimostrare lo stato di salute. 8

9 DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI ASSISTENTI DOMICILIARI Io sottoscritto/a nato/a il a e residente in (Prov. di ) telefono n. CHIEDE Di essere iscritt all Albo degli assistenti domiciliari del Comune di Malnate. A tale scopo, ai sensi e per effetti di cui all art. 46 del D.P.R. 445/00, consapevole delle sanzioni penali in caso di dichiarazioni non veritiere: DICHIARA 1. di essere in possesso della qualifica di O.S.S. A.S.A.; 2. di aver maturato un esperienza lavorativa di almeno 3 anni (negli ultimi 5 anni) in una R.S.A. o come assistente domiciliare; 3. di possedere una buona conoscenza della lingua italiana; 4. di non avere condanne penali o procedimenti penali in corso; 5. di avere preso visione del bando e di accettarne i contenuti; SI IMPEGNA 1. a prestare la mia opera esclusivamente per le ore stabilite dal contratto di lavoro; 2. a partecipare ad incontri formativi organizzati dall ente, fuori dall orario di lavoro; 3. a rispettare il mansionario allegato; 4. a rispettare il segreto professionale. Malnate, Firma Documenti allegati: - curriculum vitae - copia fotostatica di un documento di identità; - eventuale copia del permesso di soggiorno; - documentazione attestante la qualifica professionale; - certificato di idoneità psico-fisica rilasciato dal medico di base. 9

10 Chiedo inoltre che le comunicazioni pervengano al seguente indirizzo (solo se diverso dalla residenza) e al seguente recapito telefonico mail Informativa ai sensi dell art. 13 del D. Lgs. n. 196/2003 Ai sensi e per gli effetti del D.Lgs. 196 del Codice in materia di dati personali il Comune di Malnate garantisce l assoluto rispetto delle norme per quanto riguarda l utilizzazione dei dati personali e di quelli sensibili, acquisiti, anche verbalmente, nei nostri archivi in occasione delle attività istituzionali. Con riferimento a tali dati, ai sensi dell art. 13 del citato codice, si informa che: i dati vengono trattati in relazione alle esigenze pertinenti all attività del Comune e per l adempimento degli obblighi legali e istituzionali dalle stesse derivanti e sono trattati in forma scritta e/o su supporto cartaceo, magnetico, in formato elettronico o in via telematica; il conferimento dei dati è obbligatorio per tutto quanto è richiesto dagli obblighi legali e pertanto l eventuale rifiuto a fornirli in tutto o in parte potrà determinare l impossibilità per il Comune di Malnate a dar corso ai dovuti rapporti istituzionali; tutti i dati raccolti ed elaborati potranno essere comunicati esclusivamente per le finalità di Legge o di Regolamento; il soggetto interessato ha facoltà di esercitare i diritti previsti dall art. 7 del citato codice ed in particolare di avere conferma dell esistenza di dati che possono riguardarlo, di ottenere la cancellazione dei dati trattati in violazione del dettato legislativo e di ottenere l aggiornamento e la rettifica dei dati personali, secondo le modalità e nei casi previsti dalla stessa legge; il titolare del trattamento dei dati in questione è il Comune di Malnate ed il Responsabile del trattamento è il Responsabile dell Area Servizi Sociali. Malnate, (firma) 10

AVVISO PUBBLICO PER INTERVENTI DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI

AVVISO PUBBLICO PER INTERVENTI DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI AVVISO PUBBLICO PER INTERVENTI DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI IL CAPO DELL AREA AMMINISTRATIVA DEL COMUNE DI MUSSOMELI CAPOFILA DEL DISTRETTO SOCIO SANITARIO In attuazione del Piano di Azione e Coesione

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ACCESSO AL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI (S.A.D.)

AVVISO PUBBLICO PER L ACCESSO AL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI (S.A.D.) AVVISO PUBBLICO PER L ACCESSO AL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI (S.A.D.) In attuazione del II Piano di intervento servizi di cura per gli anziani del Piano di Azione e Coesione,

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI ACCESSO ALL ASSEGNO DI CURA PER PERSONE ANZIANE NON-AUTOSUFFICIENTI ASSISTITE IN FAMIGLIA.

AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI ACCESSO ALL ASSEGNO DI CURA PER PERSONE ANZIANE NON-AUTOSUFFICIENTI ASSISTITE IN FAMIGLIA. , AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI ACCESSO ALL ASSEGNO DI CURA PER PERSONE ANZIANE NON-AUTOSUFFICIENTI ASSISTITE IN FAMIGLIA. (Delibera di Giunta Regionale n 6 del 09.01.2012) ANNO

Dettagli

AMBITO TERRITORIALE SOCIALE DI GALLIPOLI

AMBITO TERRITORIALE SOCIALE DI GALLIPOLI AMBITO TERRITORIALE SOCIALE DI GALLIPOLI COMUNI DI: GALLIPOLI ALEZIO ALLISTE MELISSANO RACALE - SANNICOLA TAVIANO - TUGLIE AVVISO PUBBLICO PER L AMMISSIONE AL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE

Dettagli

All Ufficio di Piano Ambito Territoriale Sociale di Nardò. tramite il Segretariato Sociale- PUA del Comune di

All Ufficio di Piano Ambito Territoriale Sociale di Nardò. tramite il Segretariato Sociale- PUA del Comune di DOMANDA PER L AMMISSIONE AL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE E/O AL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA IN FAVORE DI PERSONA ANZIANA NON AUTOSUFFICIENTE E PERSONE CON DISABILITA E LORO FAMIGLIE

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI TITOLI SOCIALI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI TITOLI SOCIALI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI TITOLI SOCIALI Art. 1 Oggetto del regolamento Il presente regolamento disciplina, all interno di un sistema integrato di interventi e servizi sociali di competenza dei comuni

Dettagli

Regolamento per l Assistenza domiciliare per portatori di handicap residenti nei Comuni del Distretto Socio- sanitario della ASL RMG2

Regolamento per l Assistenza domiciliare per portatori di handicap residenti nei Comuni del Distretto Socio- sanitario della ASL RMG2 Regolamento per l Assistenza domiciliare per portatori di handicap residenti nei Comuni del Distretto Socio- sanitario della ASL RMG2 Premessa Il presente Regolamento disciplina i principi e le modalità

Dettagli

AVVISO PUBBLICO IL SEGRETARIO GENERALE

AVVISO PUBBLICO IL SEGRETARIO GENERALE Prot. gen. n. 2639 del 17 febbraio 2015 ENTE CAPOFILA SAN GIORGIO DEL SANNIO AVVISO PUBBLICO ISTITUZIONE DI UN REGISTRO PUBBLICO PER ASSISTENTI FAMILIARI AI FINI DELL EROGAZIONE DI PRESTAZIONI DI ASSISTENZA

Dettagli

Comune di Bardolino Provincia di Verona

Comune di Bardolino Provincia di Verona Comune di Bardolino Provincia di Verona REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n.22 del 17/04/2003 1 ART. 1 FINALITA Il Servizio di Assistenza

Dettagli

BUONO VOUCHER SOCIO-ASSISTENZIALE

BUONO VOUCHER SOCIO-ASSISTENZIALE UFFICIO DI PIANO AMBITO TERRITORIALE DISTRETTO 7 Ente Capofila: Comune di Rozzano AL COMUNE DI. SERVIZIO SOCIALE DOMANDA DI ASSEGNAZIONE BUONO VOUCHER SOCIO-ASSISTENZIALE RICHIEDENTE (beneficiario o parente)

Dettagli

COMUNE DI PACECO PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI REGOLAMENTO COMUNALE ASSISTENZA DOMICILIARE

COMUNE DI PACECO PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI REGOLAMENTO COMUNALE ASSISTENZA DOMICILIARE COMUNE DI PACECO PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI REGOLAMENTO COMUNALE ASSISTENZA DOMICILIARE Approvato con delibera n. 16 adottata dal Commissario Straordinario nella seduta del 13.09.2007 Articolo 1 -

Dettagli

CONSORZIO PER L INTEGRAZIONE E L INCLUSIONE SOCIALE DELL AMBITO TERRITORIALE SOCIALE DI MAGLIE <<<<>>>>

CONSORZIO PER L INTEGRAZIONE E L INCLUSIONE SOCIALE DELL AMBITO TERRITORIALE SOCIALE DI MAGLIE <<<<>>>> Comune Comune di Comune di Comune di Comune di Comune di Comune di Comune di Comune di Comune di Comune di Comune di Maglie Bagnolo del Cannole Castrignano Corigliano Cursi Giurdignano Melpignano Muro

Dettagli

COMUNE DI OLTRESSENDA ALTA PROVINCIA DI BERGAMO REGOLAMENTO COMUNALE PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE (S.A.D.

COMUNE DI OLTRESSENDA ALTA PROVINCIA DI BERGAMO REGOLAMENTO COMUNALE PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE (S.A.D. COMUNE DI OLTRESSENDA ALTA PROVINCIA DI BERGAMO REGOLAMENTO COMUNALE PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE (S.A.D.) Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 21 del 29.09.2005

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DELLE PRESTAZIONI SOCIALI AGEVOLATE

REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DELLE PRESTAZIONI SOCIALI AGEVOLATE Allegato A COMUNE DI FRONTONE Provincia di Pesaro e Urbino REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DELLE PRESTAZIONI SOCIALI AGEVOLATE Regolamento approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n... del

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI EROGAZIONE TITOLI SOCIALI A FAVORE DI PERSONE CON DISABILITA` GRAVE O ANZIANE NON AUTOSUFFICIENTI

AVVISO PUBBLICO DI EROGAZIONE TITOLI SOCIALI A FAVORE DI PERSONE CON DISABILITA` GRAVE O ANZIANE NON AUTOSUFFICIENTI U f f i c i o d i P i a n o Varese, lì 7 marzo 2014 Prot. n. 12720 AVVISO PUBBLICO DI EROGAZIONE TITOLI SOCIALI A FAVORE DI PERSONE CON DISABILITA` GRAVE O ANZIANE NON AUTOSUFFICIENTI DISTRETTO VARESE

Dettagli

AVVISO PUBBLICO ASSISTENTI FAMILIARI

AVVISO PUBBLICO ASSISTENTI FAMILIARI AVVISO PUBBLICO PER LA COSTITUZIONE DEL REGISTRO PUBBLICO DI AMBITO DI ASSISTENTI FAMILIARI PER L ATTUAZIONE DEL PROGETTO SPERIMENTALE DI ASSISTENZA DOMICILIARE PER I DIPENDENTI E PENSIONATI PUBBLICI ISCRITTI

Dettagli

Progetto Home Care Premium 2012 ELENCO DELLE ASSISTENTI FAMILIARI

Progetto Home Care Premium 2012 ELENCO DELLE ASSISTENTI FAMILIARI Progetto Home Care Premium 2012 ELENCO DELLE ASSISTENTI FAMILIARI DESTINATARI 1.Persone disponibili ad assistere a domicilio soggetti non autosufficienti (persone adulte anche anziani e minori) nell ambito

Dettagli

GESTIONE ASSOCIATA DELLE FUNZIONI COMUNALI DI SERVIZI SOCIALI SERVIZIO SOCIALE

GESTIONE ASSOCIATA DELLE FUNZIONI COMUNALI DI SERVIZI SOCIALI SERVIZIO SOCIALE GESTIONE ASSOCIATA DELLE FUNZIONI COMUNALI DI SERVIZI SOCIALI Comune di Comune di Comune di Comune di Chiaravalle Centrale Torre di Ruggiero Gagliato Argusto Sede Comune Capofila: 88064 Chiaravalle Centrale,

Dettagli

MODULO PER LA RICHIESTA DI BUONO SOCIALE 2010 A FAVORE DI PERSONE DISABILI

MODULO PER LA RICHIESTA DI BUONO SOCIALE 2010 A FAVORE DI PERSONE DISABILI Ufficio di Coordinamento del Piano di Zona Distretto socio-sanitario di Como MODULO PER LA RICHIESTA DI BUONO SOCIALE 2010 A FAVORE DI PERSONE DISABILI AL SIGNOR SINDACO DEL COMUNE DI (tramite l Ufficio

Dettagli

l Sottoscritto/a nato/a in Prov. il Residente in in via nr. Tel. C H I E D E Di poter accedere al Servizio di : D I C H I A R A

l Sottoscritto/a nato/a in Prov. il Residente in in via nr. Tel. C H I E D E Di poter accedere al Servizio di : D I C H I A R A REGIONE MOLISE AMBITO TERRITORIALE SOCIALE DI AGNONE (IS) Via Verdi 9, 86081 AGNONE (IS) Tel. 0865723228/216- Fax 086577512 Sito internet: www.ambitoagnone.it e-mail: ambitoagnone@yahoo.it Al Sig. Sindaco

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICIALIRE

REGOLAMENTO COMUNALE PER SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICIALIRE COMUNE DI CORBOLA Provincia di Rovigo Ufficio Servizi Sociali REGOLAMENTO COMUNALE PER SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICIALIRE (S.A.D.) APPROVATO CON DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE N. 9 DEL 12.04.2010

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI EROGAZIONE TITOLI SOCIALI A FAVORE DI PERSONE CON DISABILITA` GRAVE O ANZIANE NON AUTOSUFFICIENTI

AVVISO PUBBLICO DI EROGAZIONE TITOLI SOCIALI A FAVORE DI PERSONE CON DISABILITA` GRAVE O ANZIANE NON AUTOSUFFICIENTI U f f i c i o d i P i a n o Varese, lì 4 marzo 2015 Prot. n. 16082 AVVISO PUBBLICO DI EROGAZIONE TITOLI SOCIALI A FAVORE DI PERSONE CON DISABILITA` GRAVE O ANZIANE NON AUTOSUFFICIENTI DISTRETTO VARESE

Dettagli

Comune di Monchio delle Corti

Comune di Monchio delle Corti Comune di Monchio delle Corti PROVINCIA DI PARMA C.A.P. 43010 Tel. 0521.896521 Fax 0521.896714 Cod. Fisc. e Part. IVA 00341170348 REGOLAMENTO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ARTICOLO 1 Il Servizio di Assistenza

Dettagli

CRITERI PER EROGAZIONE DI SUSSIDI IN DENARO PER ACQUISTO DEI LIBRI DI TESTO PER GLI ALUNNI DELLA SCUOLA DELL OBBLIGO Anno Scolastico 2011/2012

CRITERI PER EROGAZIONE DI SUSSIDI IN DENARO PER ACQUISTO DEI LIBRI DI TESTO PER GLI ALUNNI DELLA SCUOLA DELL OBBLIGO Anno Scolastico 2011/2012 CRITERI PER EROGAZIONE DI SUSSIDI IN DENARO PER ACQUISTO DEI LIBRI DI TESTO PER GLI ALUNNI DELLA SCUOLA DELL OBBLIGO Anno Scolastico 2011/2012 OGGETTO: Assegnazione di sussidi a rimborso delle spese sostenute

Dettagli

Il/la sottoscritto/a (cognome) (nome) nato/a il. residente a prov c.a.p. via n. recapito telefonico cell. e-mail

Il/la sottoscritto/a (cognome) (nome) nato/a il. residente a prov c.a.p. via n. recapito telefonico cell. e-mail Allegato 1.A DOMANDA DI ACCESSO AGLI INTERVENTI IN FAVORE DI PERSONE CON GRAVE DISABILITA' E PER ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI ATTIVATI DAL PIANO DI ZONA DI CORTEOLONA ai sensi della D.G.R. Lombardia n.

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI

REGOLAMENTO SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI REGOLAMENTO SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI Definizione del Servizio di Assistenza Domiciliare Anziani Il Servizio di Assistenza Domiciliare Anziani è costituito dal complesso di prestazioni

Dettagli

Fondazione Venezia Servizi alla Persona - ONLUS

Fondazione Venezia Servizi alla Persona - ONLUS AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DI PERSONALE CON MANSIONE DI COORDINATORE DI SERVIZIO La Fondazione Venezia Servizi alla Persona ONLUS (di seguito denominata Fondazione), riconosciuta la personalità giuridica

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER INTERVENTI DI ASSISTENZA DOMICILIARE IN FAVORE DI ANZIANI E DIVERSAMENTE ABILI

AVVISO PUBBLICO PER INTERVENTI DI ASSISTENZA DOMICILIARE IN FAVORE DI ANZIANI E DIVERSAMENTE ABILI AVVISO PUBBLICO PER INTERVENTI DI ASSISTENZA DOMICILIARE IN FAVORE DI ANZIANI E DIVERSAMENTE ABILI In attuazione del Piano Sociale di Zona 2014-2016; IL DIRETTORE DEL CONSORZIO Del Decreto di approvazione

Dettagli

DOMANDA PER LA CONCESSIONE DEL BUONO SOCIALE PER ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI ANNO 2010

DOMANDA PER LA CONCESSIONE DEL BUONO SOCIALE PER ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI ANNO 2010 DOMANDA PER LA CONCESSIONE DEL BUONO SOCIALE PER ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI ANNO 2010 Al Comune di.l. sottoscritt... nat. il. a. Codice fiscale.. residente in.. via/piazza.. n... telefono relazione di

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO AMBITO TERRITORIALE S9 Comuni di Alfano Camerota - Casaletto Spartano - Caselle in Pittari - Celle di Bulgheria Centola Ispani Morigerati Roccagloriosa Rofrano - Santa Marina - San Giovanni a Piro Sapri

Dettagli

CITTÀ DI POTENZA Unità di Direzione Servizi Sociali - Via P. Lacava, n. 2-85100 Potenza

CITTÀ DI POTENZA Unità di Direzione Servizi Sociali - Via P. Lacava, n. 2-85100 Potenza CITTÀ DI POTENZA Unità di Direzione Servizi Sociali - Via P. Lacava, n. 2-85100 Potenza AVVISO PUBBLICO IL SINDACO rende noto che, ai sensi e per effetto della Delibera di Giunta Comunale n. d Ord. 63

Dettagli

DOMANDA DI ASSEGNAZIONE DEL BUONO SOCIALE MIRATO AL SOSTEGNO DEL LAVORO DI CURA PRESTATO DA ASSISTENTI FAMILIARI

DOMANDA DI ASSEGNAZIONE DEL BUONO SOCIALE MIRATO AL SOSTEGNO DEL LAVORO DI CURA PRESTATO DA ASSISTENTI FAMILIARI UFFICIO DI PIANO Piano di Zona per i Servizi Sociali Distretti di Casalpusterlengo Lodi Sant Angelo Lodigiano Tel.: 0371 409332 Fax: 0371 409453 E-mail:ufficiodipiano@comune.lodi.it DOMANDA DI ASSEGNAZIONE

Dettagli

CASARANO COLLEPASSO MATINO PARABITA RUFFANO SUPERSANO TAURISANO

CASARANO COLLEPASSO MATINO PARABITA RUFFANO SUPERSANO TAURISANO CASARANO COLLEPASSO MATINO PARABITA RUFFANO SUPERSANO TAURISANO AMBITO TERRITORIALE SOCIALE di CASARANO PROVINCIA DI LECCE Tel.: 0833 514302-303 - Fax: 0833 514317 Sito: www.ambitodicasarano.it - pec:

Dettagli

Servizio Assistenza Domiciliare S. A. D.

Servizio Assistenza Domiciliare S. A. D. Servizio Assistenza Domiciliare S. A. D. (Approvato con Delibera Consiglio Comunale n. 11 del 22/01/08 ) Indice Art. 1 Definizione del servizio pag. 2 Art. 2 Finalità ed obiettivi pag. 2 Art. 3 Destinatari

Dettagli

in partenariato con AVVISO PUBBLICO Home Care Premium 2011 Progetto My Care

in partenariato con AVVISO PUBBLICO Home Care Premium 2011 Progetto My Care in partenariato con AVVISO PUBBLICO Home Care Premium 2011 Progetto My Care Interventi innovativi e sperimentali di assistenza in favore di soggetti non autosufficienti, dipendenti pubblici e pensionati

Dettagli

IL RESPONSABILE DEI SERVIZI SOCIALI

IL RESPONSABILE DEI SERVIZI SOCIALI PLNA 2013 AVVISO PUBBLICO PER RICHIESTA ASSEGNO DISABILITA GRAVISSIME IL RESPONSABILE DEI SERVIZI SOCIALI RENDE NOTO CHE SONO APERTI I TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE PER L EROGAZIONE DI ASSEGNI

Dettagli

COMUNE DI CHIGNOLO D ISOLA

COMUNE DI CHIGNOLO D ISOLA COMUNE DI CHIGNOLO D ISOLA SETTORE SERVIZI SOCIALI REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Premessa 1. Il Comune di Chignolo d Isola con il presente regolamento intende disciplinare il servizio

Dettagli

Fondazione Venezia Servizi alla Persona - ONLUS

Fondazione Venezia Servizi alla Persona - ONLUS AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DI PERSONALE CON MANSIONE DI OPERATORE SOCIO SANITARIO La Fondazione Venezia Servizi alla Persona ONLUS (di seguito denominata Fondazione), riconosciuta la personalità

Dettagli

BANDO PER LA SELEZIONE DI 6 VOLONTARI PER IL SERVIZIO CIVILE

BANDO PER LA SELEZIONE DI 6 VOLONTARI PER IL SERVIZIO CIVILE COMUNE DI ROVIGO Settore Servizi alle Persone/Statistica Unità Servizi Sociali BANDO PER LA SELEZIONE DI 6 VOLONTARI PER IL SERVIZIO CIVILE In attuazione del bando dell Ufficio Nazionale per il Servizio

Dettagli

Modulo per la richiesta di contributo economico ex DGR 740/2013 Misura B2

Modulo per la richiesta di contributo economico ex DGR 740/2013 Misura B2 Modulo per la richiesta di contributo economico ex DGR 740/2013 Misura B2 Buono / Voucher per il mantenimento in famiglia di persone non autosufficienti IL RICHIEDENTE Sig./a sesso M F Cod. Fiscale nato/a

Dettagli

MODULO PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE BANDO BORSE LAVORO 2014

MODULO PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE BANDO BORSE LAVORO 2014 MODULO PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE BANDO BORSE LAVORO 2014 Alla FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI PISTOIA E PESCIA Bando Borse lavoro 2014 via De Rossi, 26 51100 PISTOIA DOMANDA PER L ASSEGNAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE.

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE. REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE. Approvato con deliberazione del C.C. n. 40 del 30.6.2003 Comune di Cusano Milanino REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE. Art.1 OGGETTO

Dettagli

MODELLO UNICO BANDO PROVINCIALE PROVINCIA DI LUCCA COMUNE DI SILLANO BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO A.S.

MODELLO UNICO BANDO PROVINCIALE PROVINCIA DI LUCCA COMUNE DI SILLANO BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO A.S. \ MODELLO UNICO BANDO PROVINCIALE PROVINCIA DI LUCCA COMUNE DI SILLANO BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO A.S. 2009/2010 Vista la L.R. 32 del 26.7.02 Testo unico della normativa della

Dettagli

DISCIPLINARE PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE SOCIO ASSISTENZIALE IN FAVORE DI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI NON IN ADI/CDI

DISCIPLINARE PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE SOCIO ASSISTENZIALE IN FAVORE DI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI NON IN ADI/CDI PIANO SOCIALE DI ZONA ARACNE - AMBITO B3 DISCIPLINARE PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE SOCIO ASSISTENZIALE IN FAVORE DI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI NON IN ADI/CDI (a valere sulle

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE COMUNE DI MARCON Provincia di Venezia Settore Servizi alla Popolazione Ufficio Servizi Sociali REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 20 del

Dettagli

MODALITA SPERIMENTALI PER L ACCESSO E L EROGAZIONE DEI SERVIZI DI ASSISTENZA DOMICILIARE MEDIANTE VOUCHER SOCIALE

MODALITA SPERIMENTALI PER L ACCESSO E L EROGAZIONE DEI SERVIZI DI ASSISTENZA DOMICILIARE MEDIANTE VOUCHER SOCIALE Piano di zona dei Comuni dell Abbiatense per il sistema integrato di interventi e servizi sociali Legge 328/2000 MODALITA SPERIMENTALI PER L ACCESSO E L EROGAZIONE DEI SERVIZI DI ASSISTENZA DOMICILIARE

Dettagli

Distretto Sociosanitario di Carbonia

Distretto Sociosanitario di Carbonia Distretto Sociosanitario di Carbonia CALASETTA, CARBONIA, CARLOFORTE, GIBA, MASAINAS, NARCAO, NUXIS, PEDAXIUS, PISCINAS, PORTOSCUSO, SANTADI, SAN GIOVANNI SUERGIU, SANT ANNA ARRESI, S ANTIOCO, TRATALIAS,

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE COMUNE DI BAGNOLO IN PIANO Provincia di Reggio Emilia REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 10 del 22.03.2006 Pubblicato

Dettagli

Borse di studio Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia Fondo Ivana Bardi

Borse di studio Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia Fondo Ivana Bardi BANDO SPECIALE Borse di studio Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia Fondo Ivana Bardi Bando di concorso per il conferimento di borse di studio riservate a studenti di scuole medie inferiori,

Dettagli

Comune di Caltanissetta

Comune di Caltanissetta Comune di Caltanissetta Comune Capofila del Distretto Socio-Sanitario D8 (Delia, Resuttano, Riesi, Santa Caterina Villarmosa, Sommatino) Piano di intervento Servizi di Cura per gli Anziani non autosufficienti

Dettagli

MODALITA DI ACCESSO AL BENEFICIO

MODALITA DI ACCESSO AL BENEFICIO COMUNI DI: ARLUNO BAREGGIO BOFFALORA S/TICINO CASOREZZO CORBETTA MAGENTA MARCALLO C/CASONE MESERO OSSONA ROBECCO S/NAVIGLIO S.STEFANO TICINO SEDRIANO VITTUONE D.G.R. 2883/2014 VOUCHER SOCIALE A FAVORE

Dettagli

1) Titolo del progetto: 2) Settore ed area di intervento del progetto con relativa codifica (vedi allegato 3): 3) Obiettivi del progetto:

1) Titolo del progetto: 2) Settore ed area di intervento del progetto con relativa codifica (vedi allegato 3): 3) Obiettivi del progetto: 1) Titolo del progetto: Pronto Intervento Sociale 2) Settore ed area di intervento del progetto con relativa codifica (vedi allegato 3): Area: Assistenza Settori: Anziani (A01) Assistenza Disabili (A06)

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DEL BUONO SOCIALE A FAVORE DELLE FAMIGLIE PRESSO CUI OPERANO ASSISTENTI FAMILIARI REGOLARMENTE ASSUNTE

BANDO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DEL BUONO SOCIALE A FAVORE DELLE FAMIGLIE PRESSO CUI OPERANO ASSISTENTI FAMILIARI REGOLARMENTE ASSUNTE BANDO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DEL BUONO SOCIALE A FAVORE DELLE FAMIGLIE PRESSO CUI OPERANO ASSISTENTI FAMILIARI REGOLARMENTE ASSUNTE 1. COS È IL BUONO SOCIALE PER ASSISTENTI FAMILIARI È un contributo

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA LISTA DEI MEDIATORI (art. 16 d.lgs. 28/2010)

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA LISTA DEI MEDIATORI (art. 16 d.lgs. 28/2010) Associazione per la soluzione delle controversie ADR Medilapet n 467 R.O.C. Min. della Giustizia Via Sergio I,32-00165 ROMA Recapiti: Tel. 06.6371274 fax 06.39638983 e.mail: presidenza@pec.medilapet.it

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE. Notizie Operative ed Informazioni Pratiche

CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE. Notizie Operative ed Informazioni Pratiche CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE Notizie Operative ed Informazioni Pratiche 15/04/2014 ESTRATTO notizie operative ed informazioni pratiche numeri utili Relativi al servizio di Assistenza

Dettagli

IL BONUS SULLE BOLLETTE DEL GAS: DALL 11 GENNAIO 2010 SI PUÒ INOLTRARE LA DOMANDA AL COMUNE

IL BONUS SULLE BOLLETTE DEL GAS: DALL 11 GENNAIO 2010 SI PUÒ INOLTRARE LA DOMANDA AL COMUNE IL BONUS SULLE BOLLETTE DEL GAS: DALL 11 GENNAIO 2010 SI PUÒ INOLTRARE LA DOMANDA AL COMUNE Dopo il bonus elettrico arriva il bonus gas, un aiuto riservato alle famiglie in difficoltà economica o numerose,

Dettagli

Si informa che il 31 gennaio 2001 scadono i termini per la presentazione delle domande.

Si informa che il 31 gennaio 2001 scadono i termini per la presentazione delle domande. Finanziamento ad artisti (Decreto del Presidente della Giunta provinciale 11 novembre 1988, n. 30 "Approvazione del testo coordinato delle leggi provinciali sulle consulte culturali e fondo provinciale

Dettagli

TERMINE DI SCADENZA PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE:

TERMINE DI SCADENZA PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE: Contrà S. Pietro, 60 36100 Vicenza Tel. 0444/218.811 Fax 0444/218.810 Vicenza, 19.11.2015 Prot. n. 6468 AVVISO PUBBLICO per la formazione di un elenco di professionisti per la sottoscrizione di CONTRATTI

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE NELLA RESIDENZA PER ANZIANI APSP CENTRO PER ANZIANI FIÈ ALLO SCILIAR

DOMANDA DI AMMISSIONE NELLA RESIDENZA PER ANZIANI APSP CENTRO PER ANZIANI FIÈ ALLO SCILIAR DOMANDA DI AMMISSIONE NELLA RESIDENZA PER ANZIANI APSP CENTRO PER ANZIANI FIÈ ALLO SCILIAR Indirizzo: Via Kartatscher n 2 39050 Fiè allo Sciliar Telefono: 0471/725033 Indirizzo e-mail: altersheim@gemeinde.voels.bz.it

Dettagli

c. valore dell ISEE del nucleo familiare superiore ad 30.000 - quota di compartecipazione: /h 18,89;

c. valore dell ISEE del nucleo familiare superiore ad 30.000 - quota di compartecipazione: /h 18,89; ASSOCIAZIONE DEI COMUNI DELL AMBITO TERRITORIALE SOCIALE MAGLIE AVVISO PUBBLICO PER L AMMISSIONE AL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE (SAD) INTEGRAZIONE GRADUATORIA Con deliberazione del Coordinamento

Dettagli

SERVIZI AI CITTADINI E ALLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI AVVISO PUBBLICO SELEZIONE PUBBLICA PER TITOLI, COLLOQUIO E PROVA PRATICA

SERVIZI AI CITTADINI E ALLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI AVVISO PUBBLICO SELEZIONE PUBBLICA PER TITOLI, COLLOQUIO E PROVA PRATICA AVVISO PUBBLICO SELEZIONE PUBBLICA PER TITOLI, COLLOQUIO E PROVA PRATICA FINALIZZATA ALL ASSUNZIONE DI PERSONALE DIPENDENTE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO E A TEMPO PARZIALE La S.T.S. Società Tuscolana

Dettagli

COMUNE DI VALLE MOSSO Provincia di Biella REGOLAMENTO PER ISTITUZIONE E GESTIONE FONDO PER BENEFICI ECONOMICI A FAVORE DI NUOVE ATTIVITA ECONOMICHE

COMUNE DI VALLE MOSSO Provincia di Biella REGOLAMENTO PER ISTITUZIONE E GESTIONE FONDO PER BENEFICI ECONOMICI A FAVORE DI NUOVE ATTIVITA ECONOMICHE COMUNE DI VALLE MOSSO Provincia di Biella REGOLAMENTO PER ISTITUZIONE E GESTIONE FONDO PER BENEFICI ECONOMICI A FAVORE DI NUOVE ATTIVITA ECONOMICHE Art. 1 Istituzione fondo E istituito annualmente, ed

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DEL BUONO SOCIALE A FAVORE DELLE FAMIGLIE PRESSO CUI OPERANO ASSISTENTI FAMIGLIARI REGOLARMENTE ASSUNTE

BANDO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DEL BUONO SOCIALE A FAVORE DELLE FAMIGLIE PRESSO CUI OPERANO ASSISTENTI FAMIGLIARI REGOLARMENTE ASSUNTE BANDO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DEL BUONO SOCIALE A FAVORE DELLE FAMIGLIE PRESSO CUI OPERANO ASSISTENTI FAMIGLIARI REGOLARMENTE ASSUNTE 1. COS È IL BUONO SOCIALE PER ASSISTENTI FAMIGLIARI È un contributo

Dettagli

CITTÀ DI CASTELLANZA CAP. 21053 PROVINCIA DI VARESE 0331-526.111

CITTÀ DI CASTELLANZA CAP. 21053 PROVINCIA DI VARESE 0331-526.111 CITTÀ DI CASTELLANZA CAP. 21053 PROVINCIA DI VARESE 0331-526.111 C.F. 00252280128 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA TRA ENTI SOGGETTI AI VINCOLI ASSUNZIONALI PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE -

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO

CLUB ALPINO ITALIANO CLUB ALPINO ITALIANO Bando di mobilità esterna volontaria per l assunzione di n. 2 profili amministrativi nella categoria B2 (ex VI qualifica funzionale) a tempo indeterminato e pieno. Area Amministrativa

Dettagli

Servizi Sociali II Ambito Politiche di affiancamento e di supporto alle famiglie

Servizi Sociali II Ambito Politiche di affiancamento e di supporto alle famiglie Allegato A Città di Alghero Provincia di Sassari Servizi Sociali II Ambito Politiche di affiancamento e di supporto alle famiglie DOMANDA PER LA CONCESSIONE DEL CONTRIBUTO INTEGRATIVO PER IL PAGAMENTO

Dettagli

COMUNE DI BIANCAVILLA Provincia di Catania

COMUNE DI BIANCAVILLA Provincia di Catania N 222 DEL 13 MARZO 2012 N 43 DEL 13/03/2012 DETERMINAZIONE DEL FUNZIONARIO RESPONSABILE OGGETTO: Approvazione avviso pubblico per i cittadini assistiti INPDAP residenti nel Comune di Biancavilla e nel

Dettagli

Regolamento PER L ASSISTENZA DOMICILIARE

Regolamento PER L ASSISTENZA DOMICILIARE COMUNE DI BRIENNO Provincia di Como Regolamento PER L ASSISTENZA DOMICILIARE Art. 1 Istituzione 1. E istituito nel Comune di Brienno il Servizio di Assistenza Domiciliare (S.A.D.). Detto servizio è costituito

Dettagli

PROTOCOLLO D INDIRIZZO PER L EROGAZIONE DEL BUONO SOCIALE

PROTOCOLLO D INDIRIZZO PER L EROGAZIONE DEL BUONO SOCIALE PROTOCOLLO D INDIRIZZO PER L EROGAZIONE DEL BUONO SOCIALE PREMESSA Il presente bando disciplina l erogazione di buoni sociali finanziati attraverso Fondo Non Autosufficienze (FNA). Il Buono Sociale si

Dettagli

n. civico, edificio, scala, interno

n. civico, edificio, scala, interno MODULO A _FORNITURE INDIVIDUALI ISTANZA PER L AMMISSIONE AL BONUS RIFERITO AL SERVIZIO TELERISCALDAMENTO FORNITURA INDIVIDUALE1 N Protocollo del Il/La sottoscritto/a2 (Cognome) (Nome) nato/a a, (prov.

Dettagli

! %,-"!,.." %"/%"0 1."2%*

! %,-!,.. %/%0 1.2%* !"#$%&'#&(#)&()* )&(+! %,-"!,.." %"/%"0 1."2%*!"##" $ % % % && %'(()(() %&)$$*!%%++, ) $ % -( +. &% &$ &" / 01$ )#&$)%%).#$)$)), $/))2, %* $ % +** * +&$.. &. ++, $ % + 3% & $..*! % ++*& &4) 3%..$ 5+&%&/,

Dettagli

Al Comune Di Piacenza Direzione Operativa Servizi Alla Persona e Al Cittadino Servizio Famiglia e Tutela Minori

Al Comune Di Piacenza Direzione Operativa Servizi Alla Persona e Al Cittadino Servizio Famiglia e Tutela Minori IN CARTA LIBERA Al Comune Di Piacenza Direzione Operativa Servizi Alla Persona e Al Cittadino Servizio Famiglia e Tutela Minori Oggetto: Domanda per la selezione dei soggetti interessati ad accedere all'intervento

Dettagli

AVVISO DI MOBILITA ESTERNA per la copertura, previa selezione per titoli e colloquio, di n. 15 posti a tempo pieno e indeterminato di

AVVISO DI MOBILITA ESTERNA per la copertura, previa selezione per titoli e colloquio, di n. 15 posti a tempo pieno e indeterminato di Il Segretario/Direttore Generale, AVVISO DI MOBILITA ESTERNA per la copertura, previa selezione per titoli e colloquio, di n. 15 posti a tempo pieno e indeterminato di ADDETTO ALLA ASSISTENZA (cat. B/B1

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL BANDO DI CONCORSO PER L ACQUISTO IN PROPRIETA DI ALLOGGI DI EDILIZIA CONVENZIONATA PRESSO IL COMPARTO PISCINA

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL BANDO DI CONCORSO PER L ACQUISTO IN PROPRIETA DI ALLOGGI DI EDILIZIA CONVENZIONATA PRESSO IL COMPARTO PISCINA Marca da bollo 14,62 CITTA DI CASTELFRANCO DELL EMILIA PROVINCIA DI MODENA SETTORE PIANIFICAZIONE ECONOMICO-TERRITORIALE Ufficio Politiche Abitative Piazza Aldo Moro n 1 DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL BANDO

Dettagli

PIANO LOCALE PER LA NON AUTOSUFFICIENZA: REGOLAMENTO D ACCESSSO RIMBORSO SPESE DI ACCOMPAGNAMENTO

PIANO LOCALE PER LA NON AUTOSUFFICIENZA: REGOLAMENTO D ACCESSSO RIMBORSO SPESE DI ACCOMPAGNAMENTO ISTITUZIONE PER I SERVIZI SOCIALI VESTINA Tel. 800.18.58.55 e 085.82.11.208 Fax 085.82.12.100 C.f. 91072120685 PIANO LOCALE PER LA NON AUTOSUFFICIENZA: REGOLAMENTO D ACCESSSO RIMBORSO SPESE DI ACCOMPAGNAMENTO

Dettagli

REGOLAMENTO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI, AGLI INVALIDI ED AI PORTATORI DI HANDICAP. Articolo 1- Oggetto del servizio e finalità

REGOLAMENTO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI, AGLI INVALIDI ED AI PORTATORI DI HANDICAP. Articolo 1- Oggetto del servizio e finalità REGOLAMENTO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI, AGLI INVALIDI ED AI PORTATORI DI HANDICAP. Articolo 1- Oggetto del servizio e finalità Per Servizio di Assistenza Domiciliare (S.A.D.) si intende quel

Dettagli

chiede l'ammissione nella reidenza per anziani.

chiede l'ammissione nella reidenza per anziani. Domanda di amissione nella residenza per anziani (prego mettere una croca) Casa di riposo Ortisei Via stazione 3-39046 Ortisei/Val Gardena Tel.: 0471 796 519 e-mail: casadiriposo.ortisei@ccsaltosciliar.it

Dettagli

Il/la sottoscritto/a... Codice fiscale.. CHIEDE. nella categoria i... con specializzazione in......... DICHIARA. - di essere nato a : 1)...

Il/la sottoscritto/a... Codice fiscale.. CHIEDE. nella categoria i... con specializzazione in......... DICHIARA. - di essere nato a : 1)... MARCA DA BOLLO 16,00 N. AL SIGNOR PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI FIRENZE Il/la sottoscritto/a... (cognome) (nome) Codice fiscale.. CHIEDE di essere iscritto/a all albo dei periti presso il Tribunale di Firenze

Dettagli

Allegato A AVVISO PUBBLICO

Allegato A AVVISO PUBBLICO Allegato A AVVISO PUBBLICO CRITERI E MODALITÀ PER L'ATTUAZIONE DI UN INTERVENTO FINALIZZATO ALLA PERMANENZA O RITORNO IN FAMIGLIA DI PERSONE NON AUTOSUFFICIENTI, ATTRAVERSO I COMUNI DI RESIDENZA. 1. Finalità

Dettagli

CONDIZIONI PER L OTTENIMENTO DEL BONUS TELERISCALDAMENTO E MISURA DEL CONTRIBUTO

CONDIZIONI PER L OTTENIMENTO DEL BONUS TELERISCALDAMENTO E MISURA DEL CONTRIBUTO Allegato 2 Scheda Esplicativa. HERA SpA nel Comitato di Coordinamento SOT del 21 marzo 2012 ha determinato di riconoscere alle famiglie economicamente svantaggiate un bonus a compensazione della spesa

Dettagli

COMUNE di LAURIA Provincia di Potenza

COMUNE di LAURIA Provincia di Potenza COMUNE di LAURIA Provincia di Potenza BANDO PER LA FORNITURA GRATUITA O SEMIGRATUITA DEI LIBRI DI TESTO ANNO SCOLASTICO 2015/2016. (Ai sensi dell art. 27 della Legge 23.12.1998 n. 448) Articolo 1 Spese

Dettagli

CONTRIBUTO PER IL CONCORSO ALLE SPESE DEL PERSONALE DEDICATO ALL ASSISTENZA FAMILIARE

CONTRIBUTO PER IL CONCORSO ALLE SPESE DEL PERSONALE DEDICATO ALL ASSISTENZA FAMILIARE Si informano i cittadini che sono stati approvati i criteri per l assegnazione del CONTRIBUTO PER IL CONCORSO ALLE SPESE DEL PERSONALE DEDICATO ALL ASSISTENZA FAMILIARE Requisiti per l accesso: 1. anziani

Dettagli

C O M U N E D I S E N O R B Ì Provincia di Cagliari

C O M U N E D I S E N O R B Ì Provincia di Cagliari C O M U N E D I S E N O R B Ì Provincia di Cagliari Regolamento per il Servizio di Assistenza Domiciliare e dei Servizi Tutelari SOMMARIO: Art. 1 Finalità del Servizio; Art. 2 Gestione del Servizio; Art.

Dettagli

ALLEGATO A. HOME CARE PREMIUM 2011 Convenzione INPDAP

ALLEGATO A. HOME CARE PREMIUM 2011 Convenzione INPDAP ALLEGATO A Azienda Pubblica di Servizi alla Persona IRCR Macerata PROTOCOLLO HOME CARE PREMIUM 2011 Convenzione INPDAP PROGETTO: Una rete a sostegno del domicilio Domanda di ammissione ai benefici previsti

Dettagli

Oggetto: richiesta ISCRIZIONE ALL ASILO NIDO SERVIZI EDUCATIVI PER LA PRIMA INFANZIA

Oggetto: richiesta ISCRIZIONE ALL ASILO NIDO SERVIZI EDUCATIVI PER LA PRIMA INFANZIA Al Sig. Sindaco del Comune di ISOLA DEL LIRI Oggetto: richiesta ISCRIZIONE ALL ASILO NIDO SERVIZI EDUCATIVI PER LA PRIMA INFANZIA Il/La sottoscritto/a... nato/a in... Prov. il././.. e residente in ISOLA

Dettagli

COMUNE DI GIARDINELLO Provincia di Palermo

COMUNE DI GIARDINELLO Provincia di Palermo COMUNE DI GIARDINELLO Provincia di Palermo REPERTORIO GENERALE N.72 DEL 27/01/2014 DETERMINAZIONE N.48 DEL 27/01/2014 Oggetto: Approvazione avviso per la concessione del Bonus Socio Sanitario a nuclei

Dettagli

COMUNE DI VALENZA Provincia di Alessandria. REGOLAMENTO di MOBILITA ESTERNA

COMUNE DI VALENZA Provincia di Alessandria. REGOLAMENTO di MOBILITA ESTERNA COMUNE DI VALENZA Provincia di Alessandria REGOLAMENTO di MOBILITA ESTERNA TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Oggetto del regolamento TITOLO II MOBILITA ESTERNA Articolo 2 Le assunzioni tramite

Dettagli

ENTRO IL 15/12/2013 (farà fede il timbro di accettazione dell Ufficio protocollo del Comune).

ENTRO IL 15/12/2013 (farà fede il timbro di accettazione dell Ufficio protocollo del Comune). AVVISO PUBBLICO L Unione dei Comuni Vallata del Tronto RENDE NOTO che è possibile presentare domanda di accesso all ASSEGNO DI CURA per ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI. (Delibera di Giunta Regionale n. 6 del

Dettagli

MODULO DOMANDA PROGETTO VITA INDIPENDENTE. Il sottoscritto. Indirizzo di Residenza Via, n. CAP Comune Prov. tel./cell fax. e_mail

MODULO DOMANDA PROGETTO VITA INDIPENDENTE. Il sottoscritto. Indirizzo di Residenza Via, n. CAP Comune Prov. tel./cell fax. e_mail MODULO DOMANDA PROGETTO VITA INDIPENDENTE All Ufficio di Piano Ambito B04 Corso Umberto I 82032 Cerreto Sannita (BN) Oggetto: Richiesta di ammissione al programma di Vita Indipendente. Il sottoscritto

Dettagli

REGOLAMENTO PER I SERVIZI DOMICILIARI

REGOLAMENTO PER I SERVIZI DOMICILIARI REGOLAMENTO PER I SERVIZI DOMICILIARI Art.1 OGGETTO Il Servizio oggetto del presente Regolamento prevede lo svolgimento di attività di carattere domiciliare commissionate dalle Amministrazioni Comunali.

Dettagli

Il/La sottoscritto/a. nato/a prov. residente a prov. in Via n. cod. fiscale C H I E D E

Il/La sottoscritto/a. nato/a prov. residente a prov. in Via n. cod. fiscale C H I E D E AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI ARCEVIA - SEDE - OGGETTO: FONDO SOCIALE PER IL SOSTEGNO ALLE LOCAZIONI PRIVATE ANNO 2015. Il/La sottoscritto/a nato/a prov. residente a prov. in Via n cod. fiscale C H I E

Dettagli

DOMANDA DI ACCESSO ALL ASSEGNO DI CURA PER ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI ANNO 2009 (Delibera di Giunta Regionale n. 985 del 15 giugno 2009)

DOMANDA DI ACCESSO ALL ASSEGNO DI CURA PER ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI ANNO 2009 (Delibera di Giunta Regionale n. 985 del 15 giugno 2009) Timbro di arrivo al protocollo dell Ente Allegato 1 All Ente capofila dell ATS n.17 Comunità Montana V. Mazzini n. 29 62027 San Severino M. (MC) DOMANDA DI ACCESSO ALL ASSEGNO DI CURA PER ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI

Dettagli

ALLEGATO A - DOMANDA DI ASSEGNAZIONE BUONO SOCIALE CAREGIVER FAMILIARE FAMILIARI CHE ASSISTONO

ALLEGATO A - DOMANDA DI ASSEGNAZIONE BUONO SOCIALE CAREGIVER FAMILIARE FAMILIARI CHE ASSISTONO ALLEGATO A - DOMANDA DI ASSEGNAZIONE BUONO SOCIALE CAREGIVER FAMILIARE FAMILIARI CHE ASSISTONO 1 DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETA In relazione a quanto disposto dall art. 47 D.P.R. n 445

Dettagli

OGGETTO: Domanda di ammissione al contributo per l'integrazione dei canoni di locazione per l'anno 2015

OGGETTO: Domanda di ammissione al contributo per l'integrazione dei canoni di locazione per l'anno 2015 Al Comune di Larciano Piazza Vittorio Veneto, 15 51036 Larciano Allegato B OGGETTO: Domanda di ammissione al contributo per l'integrazione dei canoni di locazione per l'anno 2015 Il/La sottoscritt, nat_

Dettagli

BANDO PER LA SELEZIONE DI 530 GIOVANI DA IMPIEGARE IN PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE. ART. 1 (Generalità)

BANDO PER LA SELEZIONE DI 530 GIOVANI DA IMPIEGARE IN PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE. ART. 1 (Generalità) ALLEGATO H) BANDO PER LA SELEZIONE DI 530 GIOVANI DA IMPIEGARE IN PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE. ART. 1 (Generalità) È indetto un bando per la selezione di 530 giovani, da avviare al servizio civile

Dettagli

2. Requisiti per l ammissione alla selezione Per l ammissione alla selezione è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:

2. Requisiti per l ammissione alla selezione Per l ammissione alla selezione è richiesto il possesso dei seguenti requisiti: SELEZIONE PER TITOLI ED ESAMI PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO O INDETERMINATO CON CONTRATTO DI LAVORO PART-TIME O FULL TIME DI PERSONALE CON QUALIFICA DI IMPIEGATO

Dettagli

IL DIRIGENTE del SETTORE 02 RISORSE E INNOVAZIONE RENDE NOTO

IL DIRIGENTE del SETTORE 02 RISORSE E INNOVAZIONE RENDE NOTO AVVISO DI MOBILITA ESTERNA VOLONTARIA PER LA COPERTURA DI POSTI DI ESECUTORE SCOLASTICO SPECIALIZZATO CON FUNZIONI DI CUOCO - CATEGORIA B1 A PART-TIME E A TEMPO INDETERMINATO AI SENSI DELL ART. 30 DEL

Dettagli

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI BOLOGNA (Circoscrizione del Tribunale di Bologna)

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI BOLOGNA (Circoscrizione del Tribunale di Bologna) ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI BOLOGNA (Circoscrizione del Tribunale di Bologna) DOCUMENTI DA PRODURRE PER L ISCRIZIONE ALL APPOSITA SEZIONE SPECIALE DELL ALBO DELLE SOCIETA

Dettagli

BORSA DI STUDIO. 1) Il contributo

BORSA DI STUDIO. 1) Il contributo BORSA DI STUDIO 1) Il contributo Il contributo rappresenta un premio destinato agli studenti, appartenenti a nuclei famigliari con reddito ISEE non superiore ad Euro 20.300,00, con un buon profitto scolastico

Dettagli

domanda di contributo

domanda di contributo modulo di pag. 1/5 L Ufficio Pio della Compagnia di San Paolo interviene a favore di persone e famiglie in situazioni di grave difficoltà economica, mediante contributi, o in alcuni casi, altre forme di

Dettagli