1 Alexis Carrel, chirurgo, fisiologo e istologo francese ( ), lavorò al

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1 Alexis Carrel, chirurgo, fisiologo e istologo francese (1873-1944), lavorò al"

Transcript

1 Paolo Emiliani LA PILLOLA DEL GIORNO DOPO Presentiamo il testo dell intervento che il dottor Paolo Emiliani, presidente del Movimento per la Vita di Cremona, ha svolto nell incontro del 15 dicembre 2000, presso il salone di Santa Chiara a Casalmaggiore, su iniziativa della nostra parrocchia, dell Associazione Famiglie Santo Stefano e del Centro di Aiuto alla Vita di Casalmaggiore. Nel suo intervento Paolo Emiliani ha affrontato le principali questioni insorte sia negli ambienti medici che nella pubblica opinione da quando è stata posta in commercio, sulla base di una semplice circolare del Ministero della Sanità, la cosiddetta pillola del giorno dopo, che non è come è stato fatto credere una pillola contraccettiva, ma una vera e propria pillola abortiva. Essa infatti non impedisce l incontro tra lo spermatozoo e l ovulo, ma impedisce l annidamento nell utero materno di un ovulo già fecondato: dunque tale pillola sopprime una vita umana già concepita. E la scienza a dire questo, e non la Chiesa cattolica. La diffusione di tale pillola, oltre entrare in conflitto con alcune norme della legge 194, rischia di portare ad una banalizzazione della sfera affettiva e a una deresponsabilizzazione dell atto sessuale, che non può non preoccupare tutti coloro genitori per primi che hanno a cuore l educazione dei giovani ai valori supremi della vita e dell amore, dai quali dipende il futuro stesso della comunità umana. Parrocchia di Santo Stefano Casalmaggiore Casalmaggiore, 4 febbraio 2001 Giornata nazionale per la Vita Introduzione don Alberto Franzini

2 La cosiddetta questione della pillola del giorno dopo non è una questione marginale rispetto al contesto culturale odierno. La questione in sé e le problematiche che sono emerse, collegate alla sua commercializzazione, non sono né secondarie né di puntiglio, ma centrali e cruciali sia per la vita individuale sia per l assetto ed il futuro della società nella quale viviamo. Non si tratta né di un dibattito accademico né di un dibattito ozioso; non si tratta neppure di un contrasto tra cattolici e laici. Questo aspetto è stato all attenzione della pubblica opinione, come se si trattasse di contrasto tra la concezione che della vita avrebbero i credenti e la concezione della vita che avrebbero i non credenti, facendo cioè intendere, in modo molto sottile e malizioso, che vi sia un contrasto inconciliabile tra la ragione e la fede, una contrapposizione tra le affermazioni della scienza e l insegnamento della Chiesa. Non è così; ben diverse, invece, sono le questioni in gioco. Una questione culturale Credo di ricordare abbastanza bene che anche da Casalmaggiore è transitata l anno scorso, o forse due anni fa, la mostra dal titolo: Il volto umano dell embrione : se qualcuno di voi ne ricorda il contenuto, sarà aiutato a meglio capire l argomento in discussione. Ricordo che l introduzione, scritta su uno dei primi cartelloni, suggeriva quale dovesse essere il metodo per accostarsi a quella mostra. Veniva riportata una frase molto significativa di un medico fisiologo, Alexis Carrel 1 che così diceva: Molta osservazione e poco ragionamento portano alla verità, molto ragionamento e poca osservazione conducono all errore. 1 Alexis Carrel, chirurgo, fisiologo e istologo francese ( ), lavorò al Rockefeller Istitute of Medical Research negli Stati Uniti. Nel 1912 gli fu conferito il Premio Nobel per la medicina, grazie ai suoi fondamentali studi e ricerche sperimentali, tra gli altri, sui trapianti di tessuti e organi e sulla sutura dei vasi sanguigni. Larghissima diffusione ebbe il suo libro L uomo questo sconosciuto (1935). 2 In altre parole, l uomo dispone di due strumenti naturali per conoscere la realtà: l osservazione e la ragione. Dal modo con il quale egli utilizza la ragione e l osservazione, dando il primato all una o all altra, ne deriva una visione della vita completamente diversa. In nessun altro contesto, come nel vasto campo della bioetica, questa affermazione risulta essere decisiva. Infatti le questioni di bioetica possono essere affrontate o con un pregiudizio, per cui il ragionamento rinchiude la realtà entro uno schema precostituito dalla mente dell uomo oppure con un postgiudizio sottomettendo la ragione alla lettura e alla verifica dei dati obiettivi che derivano dall osservazione della natura. E quest ultimo il criterio utilizzato da una scienza corretta che pretende di dirci qualcosa di vero sulla realtà. Perché vi dico questo? Perché anche sulla questione della pillola del giorno dopo ciò che si è emerso a livello di opinione pubblica non è stato il contrasto tra credenti e non credenti, ma è il contrasto tra coloro che utilizzano correttamente la ragione e la sottomettono ai dati dell osservazione e coloro invece - e questi sono i laicisti - che sostengono il dominio della ragione rispetto all osservazione della realtà. Una falsificazione Esattamente questo sta succedendo con la questione della pillola del giorno dopo : si tenta di fare credere all opinione pubblica che la pillola del giorno dopo sia un contraccettivo di emergenza. Ciò rappresenta un uso ambiguo della lingua italiana ed un uso scorretto di alcuni concetti scientifici. Che cosa si è tentato di far credere? Si è tentato di far credere che con l assunzione della pillola del giorno dopo non ci sia l interruzione di una vita già nata mentre questo, al contrario, è un indiscutibile dato di realtà. Dalla biologia si sa che la vita umana inizia dal concepimento, cioè da quell atto originalissimo e straordinario per cui la cellula sessuale maschile lo spermatozoo si unisce alla cellula sessuale femminile - l ovocellula - dando origine ad una cellula (zigote) nella

3 quale il nuovo essere umano è già dotato di un proprio corredo genetico assolutamente irripetibile. Realtà e pregiudizio Quest incontro fra spermatozoo e ovocellula avviene nella tuba. Qui inizia la vita umana. Da questo momento fino alla nascita avviene un processo di sviluppo continuo, unitario, autonomo, che non è più condizionato da nessun intervento esterno. Questo è un dato di osservazione indiscutibile; la scienza non può porre in discussione che la vita umana cominci con il concepimento. Secondo la sua corretta definizione, un contraccettivo è un mezzo che si contrappone al concepimento, cioè a quel fenomeno straordinario della fecondazione della cellula-uovo da parte dello spermatozoo. Tutto ciò che si frappone al concepimento è un contraccettivo. Per poter giustificare la pillola del giorno dopo come contraccettivo si è dovuto collocare l inizio della gravidanza non già al momento del concepimento - come l osservazione normale della realtà mostra - ma con l annidamento: l annidamento è una fase successiva al concepimento ed avviene cinque, sei giorni dopo la formazione dello zigote. Lo zigote contiene un patrimonio genetico determinato ed è la sintesi del patrimonio genetico del padre e della madre contenuti nello spermatozoo e nell uovo che si uniscono; questa mescolanza è assolutamente irripetibile, essendo le possibilità di combinazione fra i due patrimoni genetici praticamente illimitata. Questo zigote, il nuovo essere umano andrà incontro a successive divisioni: da una cellula (zigote) a 2 cellule, a 4 cellule, a 8 cellule, a 16 cellule, a 32, a 64 e così via; tutte avranno lo stesso patrimonio genetico. Il meccanismo d azione Qualche giorno dopo l inizio di questa divisione, il nuovo essere umano che è stato concepito nella tuba fa un percorso inverso a quello compiuto dagli spermatozoi per raggiungere la cellula uovo. Cinque, sei giorni dopo il concepimento avviene un altra tappa fondamentale, ma comunque susseguente a quella del concepimento che è l annidamento. Cioè l embrione, concepito nella tuba, impiega 5, 6 giorni per raggiungere l utero dove trova un ambiente idoneo, preparato appositamente, nel quale insediarsi. Là formerà con la parete dell utero una barriera la placenta fondamentale e indispensabile per il passaggio delle sostanze nutritive dalla madre al figlio e per l eliminazione delle scorie dal figlio alla madre. Per poter dire che la pillola del giorno dopo è un contraccettivo e non un abortivo e con ciò facendo un affermazione gravissimamente antiscientifica - il Ministro della Sanità ha detto che la pillola del giorno dopo non è un abortivo perché non interviene a gravidanza iniziata dato che l inizio della gravidanza avviene con l annidamento. Questa è un affermazione drammaticamente falsa perché non tiene conto del dato naturale di realtà; quindi la questione della pillola del giorno dopo si gioca sul terreno della ragionevolezza scientifica. Non è una questione di fede dire che il concepimento avviene nella tuba e che da quel momento quell essere umano ha solo bisogno di tempo per svilupparsi e nascere. Non è un atto di fede ma una constatazione scientifica della realtà; ciascuno di noi è fatto così. Ciascuno di noi è nato così, ciascuno di noi è stato prima di tutto uno zigote. Allora voi capite che c è bisogno di un operazione di manipolazione della lingua e di trasformazione culturale per negare un dato che viene, al contrario, verificato con la semplice osservazione della realtà. Un inganno, insomma. Quando l uomo non ragiona e afferma tesi sostenute da pregiudizi o bugie (come in questo caso) manca la verifica pratica nella realtà. Sostenendo che ciò che fa la pillola non è un aborto, cioè la soppressione di una vita umana, ma una contraccezione d emergenza, si falsifica la realtà. E questo è ciò che sta avvenendo nel dibattito sulla pillola del giorno dopo nel quale si è tentato di falsificare la realtà, utilizzando dei pregiudizi, per poter affermare che ciò che è abortivo non è abortivo ma è contraccettivo (proprio così!). 3

4 Perché falsificare la realtà? Per sostenere che un abortivo è un contraccettivo bisogna modificare la realtà. Questo è ciò che è avvenuto. Ma perché si falsifica la realtà? Per una ragione culturale emersa drammaticamente: il fallimento della cosiddetta cultura contraccettiva. Cerco di spiegarmi meglio. E stata introdotta nel 1978 in Italia la legge 194/78 che liberalizza l aborto volontario nei primi tre mesi di gravidanza ed, in presenza di certe condizioni, fino al sesto mese. Nella legge 194/78 non si parla mai di madre e non si parla mai di figlio perché se fosse citata la madre bisognerebbe dire che il frutto del concepimento è il figlio: anche questa è un operazione di tipo culturale estremamente sottile. Se si mettesse in gioco nella legge 194/78 la decisione della madre si dovrebbe intendere che ciò che viene soppresso è il figlio; invece si parla di frutto del concepimento, si parla di donna, ma non si parla di madre, quindi non si parla mai di figlio. Le favole dei radicali Chi ha un po di anni come me, ricorderà i dibattiti degli anni 70 che hanno preceduto l introduzione e la legalizzazione dell aborto; ricorderà che i radicali continuavano a raccontare, nelle tavole rotonde, sui mass media ecc. che ogni donna nella sua vita avrebbe abortito mediamente otto volte. Cioè le cifre di milioni di aborti clandestini che venivano citate all epoca dalla propaganda radicale, corrispondevano poi a 8 aborti per ogni donna nella propria età fertile. Ogni donna in età fertile avrebbe abortito 8 volte. Eravamo di fronte ad uno scenario spaventoso: l aborto che dilagava nelle nostre famiglie e nelle nostre case, l aborto clandestino che procurava centinaia di migliaia di morti e allora occorreva in questo scenario falso creato dai radicali e non solo da loro dare la possibilità alla donna di ricorrere all aborto di fronte ad una situazione drammatica. La storia si ripete Il ricorso all aborto si sarebbe cioè storicamente configurato come una specie di salvagente per situazioni di emergenza che si 4 sarebbero piano piano esaurite attraverso l uso diffuso della contraccezione. Cioè la prevenzione dell aborto - come da tanti anni ci viene continuamente ripetuto - si realizzerà solo quando vi sarà una diffusione a tappeto della contraccezione. Dopo più di un ventennio di applicazione della infausta legge 194/78 che cosa è successo? Che sono stati abortiti volontariamente circa 4 milioni di bambini in Italia; che l aborto clandestino non è stato sconfitto, perché le cifre ufficiose parlano di trentamilaquarantamila aborti ogni anno. D altronde abbiamo assistito alla recente e sconvolgente scoperta di cliniche dove non solo si pratica l aborto clandestino ma dove si sopprimono bambini all ottavo mese di gravidanza. Situazioni drammatiche. Il fenomeno dell aborto non è stato sconfitto. Anzi è entrato nel costume italiano. La contraccezione nei confronti della quale ogni governo investe un sacco di soldi pensando che attraverso l azione preventiva dei consultori si arriverà ad una eliminazione dell aborto, ha dato risultati assolutamente ininfluenti sull aborto. Perché? La relazione del Ministero Stando a quanto riferito dai rapporti che ogni anno il Ministro di Grazia e Giustizia ed il Ministro della Sanità presentano al Parlamento sull applicazione della legge 194/78 relativa all anno precedente, le donne che ricorrono all aborto volontario, nel 60-70% dei casi fanno uso di contraccettivi. Questo è il dato che rivela, se ce ne fosse stato bisogno, il fallimento clamoroso di una propaganda che impiega ingenti risorse (pubbliche) sulla contraccezione e che è fallita al punto tale che oggi, pur di sostenere questa linea di difesa, cioè la contraccezione come prevenzione dell aborto, si tenta di far coincidere, nella convinzione comune, la contraccezione con l aborto. Non so se vi sia chiaro questo passaggio. Oggi gli abortisti non vogliono ammettere che la contraccezione non è la strada che previene l aborto, perché la prevenzione dell aborto sta unicamente nell accoglienza della vita. Questo è il problema culturale dell aborto.

5 E solo il riconoscimento che in quell essere umano concepito c è un essere uguale a noi che va tutelato e difeso sempre e comunque, è solo in questo riconoscimento culturale che si avrà una vera prevenzione dell aborto. Diversamente la strada della contraccezione non farà che indurre una deresponsabilizzazione all interno della coppia ed una chiusura culturale all accoglienza alla vita. La contraccezione, come prevenzione dell aborto, è fallita clamorosamente e oggi pur di non ammetterlo si ricorre ad un gioco di antilingua, ad un a confusione delle parole per cui si tenta di trasformare l aborto in contraccezione. L aborto della pillola del giorno dopo è tentativamente presentato come un contraccettivo di emergenza. E l ultimo disperato tentativo di difendere la contraccezione come strada privilegiata della prevenzione dell aborto. E chiaro a tutti che qui si nasconde una falsità straordinaria. Una nuova parola La pillola del giorno dopo detta pillola antinidatoria (così è stata chiamata per creare ulteriore confusione nell opinione pubblica con questo termine che non esiste su nessun libro scientifico) impedisce l annidamento che consente a quell embrione di qualche giorno di poter continuare a vivere all interno dell organismo femminile, di sua madre. Così dicendo, si vuol far credere che non si tratta di una pillola abortiva ma semplicemente antinidatoria. Il Ministro della Sanità per giustificare questo, che cioè la gravidanza inizia con l annidamento, si rifà ad un pronunciamento isolato dell Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). Dice il Ministro della Sanità che la pillola del giorno dopo non è un abortivo, che è un antinidatorio cioè interviene prima che inizi la gravidanza che, secondo l OMS, ha inizio con l annidamento. Quindi è un contraccettivo di emergenza. Il Ministro della Sanità sa bene che l inizio della vita avviene con il concepimento, ma questo non lo dice. Non dicendo questo, crea confusione, allarme, sconcerto, perché se è il Ministro della Sanità a dire che si tratta di una pillola non abortiva, ma contraccettiva, dobbiamo credergli. Il Ministro della Sanità su questa vicenda si è dimostrato estremamente scorretto e assolutamente non all altezza dei suoi compiti. La pillola del giorno dopo, se assunta nelle prime 48 ore dopo un rapporto sessuale potenzialmente fecondo, impedendo l annidamento dell eventuale essere umano concepito, interrompe una vita già nata e tutto ciò che interrompe una vita appena nata è da considerarsi a tutti gli effetti un mezzo abortivo. Quindi qui siamo di fronte ad una pillola abortiva. Ma quali problemi pone anche da un punto di vista educativo e giuridico l introduzione nel nostro sistema farmaceutico della pillola del giorno dopo dato che anche il suddetto Ministro della Sanità, dopo alcune uscite imbarazzate, ha dovuto ammettere che in realtà è una pillola abortiva? L obiezione di coscienza I medici possono richiedere l obiezione di coscienza rispetto alla prescrizione della pillola, mentre i farmacisti potranno richiedere l obiezione di coscienza non prima che sia stata fatta una legge apposta, perché i farmacisti sono tenuti, a tutt oggi, a fornire i farmaci che vengono richiesti attraverso la prescrizione del medico. Poiché con una semplice circolare ministeriale si è commercializzato questo prodotto in quanto già presente in alcuni Paesi dell Europa, allora io vi cito quella che è la definizione di farmaco che è stata approvata dalla Unione dei Paesi europei. Che cosa è un farmaco? Per farmaco si intende una sostanza in grado di prevenire una malattia oppure una sostanza che è in grado di ristabilire lo stato di salute. Questa è la definizione di farmaco ed i farmacisti sono tenuti a vendere e a distribuire farmaci che corrispondono a questa definizione; quindi sostanze in grado di prevenire una malattia o in grado di ristabilire lo stato di salute. 5

6 Questa non è una definizione del Vaticano o del Magistero della Chiesa; è una definizione dalla quale derivano delle norme - votata da tutti i Paesi aderenti all Unione europea e da tutti accettata. Di fronte a tale definizione ci sono due possibilità logiche: 1. se questa (la pillola in discussione) è un farmaco, dobbiamo ammettere che la gravidanza è una malattia; 2. se riteniamo che la gravidanza non sia una malattia allora dobbiamo concludere che la pillola non sia un farmaco. Quindi l obiezione di coscienza per quanto riguarda i farmacisti, non si porrebbe neppure; i farmacisti non sono nemmeno tenuti a vendere questo tipo di sostanza farmacologica 2. Siamo di fronte anche in questo caso ad un utilizzo distorto del linguaggio e ad un uso distorto della ragione. La ragione è utilizzata con pregiudizio e non tiene conto della realtà secondo tutti suoi aspetti. Le implicazioni giuridiche Ma che cosa succede a livello giuridico? Il Movimento per la Vita ha paradossalmente denunciato il Ministro Veronesi perché con questa Ordinanza egli avrebbe di fatto aggirato la stessa legge 194/78, cioè la legge che dichiara di tutelare la vita dall inizio (art. 1), regolamentando non la difesa della vita ma l interruzione della gravidanza. Capite l ambiguità di questa legge? Bene, questa legge, che pure è una legge che si spera di cambiare è, a tutt oggi, in parte inapplicata e proprio nei punti che dovrebbero dissuadere dall aborto. La legge 194/78 impone una serie di filtri per consentire l aborto; innanzitutto occorre un certificato di gravidanza. Per abortire in Italia occorre sapere che una donna è gravida, occorre cioè che sia fatto un test di gravidanza e che il test sia positivo. Occorre poi che la donna che vuole abortire faccia un colloquio con delle persone che sono preposte a tentare di dissuaderla. E questa donna, prima di decidere, dopo l intervento dissuasivo, dispone di una settimana di tempo per pensare a quello 2 Si tratta di una sostanza ormonale ad alto contenuto di progesterone che interferisce con l annidamento di una cellula di un embrione 6 che sta facendo. Dopo una settimana, se rimane della stessa idea, andrà a farsi rilasciare il certificato per abortire. La possibilità di abortire a domicilio e nella clandestinità attraverso la pillola del giorno dopo contravviene a tutta la legge che disciplina in Italia l aborto. Siamo di fronte ad un provvedimento che è discutibile - e gravemente - anche sul piano giuridico. Il Ministro ha consentito o consente la possibilità di abortire al di fuori della legge. Siamo di fronte ad un ministro che incentiva l aborto clandestino. Perché in assenza di un test di gravidanza positivo, di un colloquio per la dissuasione e di una settimana di ripensamento, in Italia non si può abortire. Potendo abortire attraverso l assunzione di questo prodotto si contravviene e si aggira tutto ciò che la legge 194/78 - pur permissiva - aveva comunque tentato di imporre come contenimento della domanda di aborto. Quindi siamo di fronte ad una serie di problemi che investono prima di tutto la sfera culturale perché il dibattito sulla pillola del giorno dopo è prima di tutto una discussione di tipo culturale. Investe l idea che ciascuno ha della vita dell uomo. La vita è comunque donata, non ci appartiene e quindi va rispettato sempre e comunque. Il rispetto condizionato Sta purtroppo emergendo in Italia l idea che per essere rispettati nella vita si devono avere certi requisiti: che il concepito non sia malato, che abbia intelligenza e salute, ma addirittura che sia ben voluto, cioè che sia accolto: ma accolto da chi? Dai suoi genitori? Ma appartiene la sua vita ai genitori? Ciascuno di noi si è dato la propria vita? Ha potuto scegliere la propria vita? Quindi è prima di tutto uno scontro, un confronto sul piano culturale, legislativo, scientifico ma non perché la scienza debba dare delle risposte particolari, ma perché la scienza viene male interpretata, cioè si applica alla medicina un pregiudizio e non si applicano le osservazioni naturali della realtà. E poi c è la sfida educativa.

7 La sfida educativa Ho letto recentemente che in gran Bretagna la pillola del giorno dopo è già distribuita da diversi anni, negli aeroporti. Nei 36 aeroporti principali sono stati istituti degli ambulatori di primo livello dove la pillola del giorno dopo viene distribuita gratuitamente alle donne che, avendo avuto durante un viaggio dei rapporti occasionali in periodo fertile, possano rimediare eventualmente a quello che hanno fatto. Quindi negli aeroporti della Gran Bretagna la pillola del giorno dopo viene distribuita gratuitamente. In Francia la pillola del giorno dopo viene distribuita gratuitamente nelle scuole. Allora il problema educativo, mi verrebbe da dire, riguarda il giorno prima : la pillola del giorno dopo deresponsabilizza allo stesso modo, anzi in modo ancor più violento della contraccezione. Quando la Chiesa dice che la contraccezione è matrigna, da un punto di vista culturale, dell aborto, non sbaglia, perché i fatti dimostrano precisamente questo. Ciò che accade con la distribuzione della pillola del giorno dopo - che in Italia è presente negli ospedali da parecchio tempo dimostra la fondatezza dell azione del Movimento per la vita che da anni si batte perché emerga il problema degli aborti clandestini, cioè degli aborti che sfuggono alla legge e che si sommano a quei mila aborti legali di questi ultimi anni che derivano dalla corretta applicazione della legge 194/78. Esiste infatti tutta una larga fascia di aborti clandestini tra i quali sono compresi gli aborti provocati dalla pillola del giorno dopo e quelli provocati dalla spirale. Qualche ginecologo, in questo dibattito della pillola del giorno dopo, si è sorpreso della posizione radicale di alcuni cattolici che non sarebbero mai intervenuti a suo giudizio - nonostante che la pillola del giorno dopo agisca come la spirale. Questo silenzio non c è mai stato. Contro l azione abortiva della spirale il Movimento per la Vita e la Chiesa si battono da sempre, ma non sono mai riusciti a portare alla ribalta dei mezzi di comunicazione questo giudizio. Si aggiungano poi a queste pratiche anche quelle che si svolgono negli studi privati di alcuni ginecologi di fronte ad 7 un ritardo nella comparsa delle mestruazioni e ad una presunta gravidanza, con la cosiddetta revisione della cavità uterina: sono modi di procurare l aborto, aggirando perfino quella legge permissiva che è la 194. Quanti aborti? Quindi siamo di fronte in Italia a numeri che sono pazzeschi nella loro entità ufficiale, ma che nella realtà devono essere letti con ancora maggiore drammaticità. Non siamo di fronte solo ai 4 milioni di aborti legali ascritti alla legge 194/78 perché esiste tutto un mercato dell aborto clandestino in cui l utilizzo della pillola del giorno dopo si inserisce come un ulteriore pedina che renderà ancora più facile e domiciliare, ancora più casalingo, l aborto. Quindi si arriverà da una parte ad una deresponsabilizzazione dell atto sessuale e dall altra parte non ci si renderà più conto di ciò che si sta facendo, perché non avviene più nemmeno l azione di dissuasione che la 194 prevede. La pillola del giorno dopo così come è offerta non consente neppure alla donna di comprendere ciò che sta facendo. Ricordiamoci, poi, che se l aborto è stato proposto per lunghi anni come un momento di liberazione della donna, in realtà la donna ha pagato pesantemente questa sua libera scelta con una nuova patologia: la sindrome post-aborto che colpisce il 60-70% delle donne che hanno abortito volontariamente. E una sindrome molto frequente. La sua comparsa dimostra che ciò che viene così presentato come liberatorio per la donna, in realtà si rivela essere una tragica trappola. Un augurio Abbiamo visto, anche se in modo ancora incompleto, come la questione della pillola del giorno dopo investa veramente aspetti culturali, scientifici, medici, giuridici ed educativi; ma credo che, purtroppo, su questa questione si sia fatto un gran parlare e che stia scendendo l oblio. Io mi auguro - e spero - che si continui a parlarne; che almeno in ambienti come questi si abbia il coraggio, la voglia e l entusiasmo

8 di approfondire, quanto meno di capire. Anche perché se uno non è molto attento e legge certi giornali potrebbe anche, senza volerlo, farsi un idea errata di queste questioni. 8

Obiezione di coscienza

Obiezione di coscienza Associazione Scienza & Vita Obiezione di coscienza Gruppo di sostegno Associazione Scienza & Vita di MACERATA Roma, 10/11/2007 Circolare Ordine dei Medici di Macerata del 23-2-2007 2007 "PILLOLA DEL GIORNO

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 1352

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 1352 Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 1352 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa del senatore DE LILLO COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 3 FEBBRAIO 2009 Disposizioni in materia di regolamentazione del diritto

Dettagli

pillola dei 5 giorni dopo: per saperne di più

pillola dei 5 giorni dopo: per saperne di più pillola dei 5 giorni dopo: per saperne di più: Che cosʼè EllaOne, o pillola dei 5 giorni dopo? Condividi Segnala una violazione Segnala una violazione Blog successivo» Crea blog Entra pillola dei 5 giorni

Dettagli

Sessualità coniugale e metodi naturali

Sessualità coniugale e metodi naturali INER-Italia Istituto per l Educazione alla Sessualità e alla Fertilità Sessualità coniugale e metodi naturali Corso di preparazione per animatori di fidanzati e giovani coppie di sposi INER BS www.fecunditas.it

Dettagli

Ragazzi siamo facoltativi!?

Ragazzi siamo facoltativi!? Siena Ragazzi siamo facoltativi!? Corso di sopravvivenza nel mare della procreazione assistita e dintorni A cura di Carlo Bellieni Clicca qui per iniziare!!! Il DNA di una persona esiste prima della sua

Dettagli

Vivere serenamente e responsabilmente la propria sessualità

Vivere serenamente e responsabilmente la propria sessualità Vivere serenamente e responsabilmente la propria sessualità La mini guida di Onda sulla contraccezione Testi a cura della Dott.ssa Nicoletta Orthmann Coordinatore Scientifico di Onda Qual è il ruolo della

Dettagli

ECOLOGIA DEL RAPPORTO SESSUALE UN ARMONIA TRA CORPO E CUORE

ECOLOGIA DEL RAPPORTO SESSUALE UN ARMONIA TRA CORPO E CUORE ECOLOGIA DEL RAPPORTO SESSUALE UN ARMONIA TRA CORPO E CUORE CORPO CUORE Amore Coniugale UNIONE Donarsi ed accogliersi dei corpi Fusione in uno dei cuori FECONDITA Aperto a generare la vita Genera vita

Dettagli

www.metodobillings.it

www.metodobillings.it Si riporta nel seguito l intervista alla Dott.ssa Piera di Maria, riportata alla pag. 11 del Bollettino. La versione integrale del bollettino e scaricabile dal sito del C.L.O.M.B. Centro Lombardo Metodo

Dettagli

4-UN SIMBOLO, UN GRUPPO, UNA IDEA DI SESSUALITA E DI FERTILITA

4-UN SIMBOLO, UN GRUPPO, UNA IDEA DI SESSUALITA E DI FERTILITA NOTE ALLE DIAPOSITIVE DELLA PRESENTAZIONE PARTE PRIMA 3-Anche tutto ciò che riguarda la sessualità e l intimità della coppia è vangelo di vita, non abbiamo punti oscuri o meno degni della nostra realtà

Dettagli

Il Santo Viaggio AMORE! Illusione o Verità? (XVII incontro) CONOSCERSI PER CAPIRE - CAPIRE PER AMARE. Valore della sessualità umana:

Il Santo Viaggio AMORE! Illusione o Verità? (XVII incontro) CONOSCERSI PER CAPIRE - CAPIRE PER AMARE. Valore della sessualità umana: Il Santo Viaggio AMORE! Illusione o Verità? (XVII incontro) CONOSCERSI PER CAPIRE - CAPIRE PER AMARE Valore della sessualità umana: Perché è così importante vivere l atto sessuale nell unione d amore coniugale

Dettagli

Jerome Lejeune: il medico, lo scienziato, l uomo

Jerome Lejeune: il medico, lo scienziato, l uomo Jerome Lejeune: il medico, lo scienziato, l uomo Jerome Lejeuene 1923-199.. Viaggio alla scoperta di un grande genetista e di un grande uomo Jerome Lejeune (Montrouge, 13 giugno 1926 Parigi, 3 aprile 1994)

Dettagli

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013]

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] 1. La risposta a Dio che ci parla; a Dio che intende vivere con noi; a Dio che ci fa una proposta di vita, è la fede. Questa sera cercheremo

Dettagli

Dispense di Filosofia del Linguaggio

Dispense di Filosofia del Linguaggio Dispense di Filosofia del Linguaggio Vittorio Morato II settimana Gottlob Frege (1848 1925), un matematico e filosofo tedesco, è unanimemente considerato come il padre della filosofia del linguaggio contemporanea.

Dettagli

FORUM ETICO ANNO 2004

FORUM ETICO ANNO 2004 GRUPPO MINISTERIALE CENTRO CRISTIANO IL BUON SAMARITANO FORUM ETICO ANNO 2004 1. Premessa 2. Patologie e Tecniche della PMA 3. Quadro della nuova legge 4. Opinioni della stampa e della cultura 5. Spunti

Dettagli

ASPETTI GENETICI, FISICI, MOTORI, MEDICI.

ASPETTI GENETICI, FISICI, MOTORI, MEDICI. LEZIONE: LA SINDROME DI DOWN (PRIMA PARTE) PROF. RENZO VIANELLO Indice 1 UN PO DI STORIA ----------------------------------------------------------------------------------------------------------- 3 2

Dettagli

INSEMINAZIONE ARTIFICIALE

INSEMINAZIONE ARTIFICIALE Procreazione medico assistita L assistenza di un medico e di un biologo si dimostrano talvolta indispensabili per riuscire a diventare genitori. Quando una metodica di laboratorio, più o meno complessa,

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

Cosa succede all uomo?

Cosa succede all uomo? Cosa succede all uomo? (utilizzo uomo o uomini in minuscolo, intendendo i maschietti e Uomo o Uomini intendendo il genere umano) Recentemente, mi sono trovato in discorsi dove donne lamentavano di un atteggiamento

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

Il mercato dei figli

Il mercato dei figli Il mercato dei figli È una realtà veramente inquietante che finora non riguarda direttamente l Italia almeno dal punto di vista legislativo e ci auguriamo ardentemente non arrivi MAI ad essere permessa.

Dettagli

La medicina della riproduzione: alcuni spunti etici e politici Alberto Bondolfi Université de Genève Un ricordo del 1987 Mi ricordo il primo intervento su queste tematiche, tenuto quando il centro locarnese

Dettagli

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione?

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? Nasce nel 1997 per volontà di cittadini stranieri e italiani, come associazione

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE LABRIOLA, RAMPI, ROSTAN. Modifiche alla legge 19 febbraio 2004, n. 40, recante norme

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE LABRIOLA, RAMPI, ROSTAN. Modifiche alla legge 19 febbraio 2004, n. 40, recante norme Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2337 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI LABRIOLA, RAMPI, ROSTAN Modifiche alla legge 19 febbraio 2004, n. 40, recante norme in materia

Dettagli

Come Lavorare in Rugbystories.it

Come Lavorare in Rugbystories.it Come Lavorare in Rugbystories.it Una guida per i nuovi arrivati IL PUNTO DI PARTENZA PER I NUOVI ARRIVATI E UN PUNTO DI RITORNO PER CHI NON RICORDA DA DOVE E ARRIVATO. 1 Come Lavorare in Rugbystories.it

Dettagli

Tecniche avanzate di PMA

Tecniche avanzate di PMA Procreazione medicalmente assistita e legge 40/04 Tecniche avanzate di PMA FIVET fecondazione in vitro ed embrio-transfer ICSI intra-citoplasmatic sperm injection GIFT gamete intra-fallopian transfer ZIFT

Dettagli

Nuovi poteri e/o nuove responsabilità?

Nuovi poteri e/o nuove responsabilità? Nuovi poteri e/o nuove responsabilità? Antinomie degli effetti del movimentismo femminile sulla bioetica Liana M. Daher Dipartimento di Scienze della Formazione Università degli Studi di Catania daher@unict.it

Dettagli

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe GIANLUIGI BALLARANI I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe Individuarli e correggerli VOLUME 3 1 GIANLUIGI BALLARANI Autore di Esami No Problem Esami No Problem Tecniche per

Dettagli

Prof. Maurizio Calipari L'ABORTO PROCURATO. L-19 Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Macerata a.a.

Prof. Maurizio Calipari L'ABORTO PROCURATO. L-19 Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Macerata a.a. Prof. Maurizio Calipari L'ABORTO PROCURATO L-19 Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Macerata a.a. 2011-12 Introduzione possibilità di leggere il problema da diverse angolature:

Dettagli

Preparare l orale dell esame di Avvocato Schemi e appunti di Diritto Ecclesiastico. A cura del dott. Daniele Vaccari, anno 2009

Preparare l orale dell esame di Avvocato Schemi e appunti di Diritto Ecclesiastico. A cura del dott. Daniele Vaccari, anno 2009 5.14 IUS POENITENDI E TUTELA DELLA PRIVACY Con ius poenitendi si intende il diritto di cambiare confessione religiosa. Nel nostro ordinamento tale possibilità (implicitamente prevista dall art 19 Cost)

Dettagli

LA FECONDAZIONE ASSISTITA TRA SCIENZA ED ETICA

LA FECONDAZIONE ASSISTITA TRA SCIENZA ED ETICA LA FECONDAZIONE ASSISTITA TRA SCIENZA ED ETICA Martedì 7 giugno 2005, dalle ore 15 alle ore 20, si è svolto il 3 convegno alla Camera dei Deputati dell Associazione Nazionale ConVoglio Valori (per il 1

Dettagli

DIVENTARE GENITORI OGGI

DIVENTARE GENITORI OGGI In collaborazione con DIVENTARE GENITORI OGGI Indagine sulla fertilità/infertilità in Italia Sintesi della ricerca Roma, 1 ottobre 2014 La genitorialità come dimensione individuale L esperienza della genitorialità

Dettagli

CONTRATTO TRA GENITORI-CLIENTI E RENAISSANCE PER SERVIZI DI AGENZIA GIURIDICA

CONTRATTO TRA GENITORI-CLIENTI E RENAISSANCE PER SERVIZI DI AGENZIA GIURIDICA CONTRATTO TRA GENITORI-CLIENTI E RENAISSANCE PER SERVIZI DI AGENZIA GIURIDICA Сon questo documento l AGENZIA fornisce la sua capacità di rappresentare i GENITORI per il pagamento e l assistenza giuridica

Dettagli

Obiettivo Principale: Spiegare come la stessa cosa possa essere realizzata in molti modi diversi e come, a volte, ci siano modi migliori di altri.

Obiettivo Principale: Spiegare come la stessa cosa possa essere realizzata in molti modi diversi e come, a volte, ci siano modi migliori di altri. 6 LEZIONE: Algoritmi Tempo della lezione: 45-60 Minuti. Tempo di preparazione: 10-25 Minuti (a seconda che tu abbia dei Tangram disponibili o debba tagliarli a mano) Obiettivo Principale: Spiegare come

Dettagli

Diocesi di Savona Noli Ufficio Pastorale per i Problemi Sociali e il Lavoro Giustizia e Pace Salvaguardia del Creato

Diocesi di Savona Noli Ufficio Pastorale per i Problemi Sociali e il Lavoro Giustizia e Pace Salvaguardia del Creato Diocesi di Savona Noli Ufficio Pastorale per i Problemi Sociali e il Lavoro Giustizia e Pace Salvaguardia del Creato 30/11/2014 1 IL DISCERNIMENTO Adattamento de Il discernimento. Una comunità cristiana

Dettagli

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE FAMIGLIA ED EDUCAZIONE Card. Carlo Caffarra Cari genitori, ho desiderato profondamente questo incontro con voi, il mio primo incontro con un gruppo di genitori nel mio servizio pastorale a Bologna. Sono

Dettagli

LA MATERNITA SURROGATA:

LA MATERNITA SURROGATA: LA MATERNITA SURROGATA: SFRUTTAMENTO DELLE DONNE DEI PAESI POVERI Bioeticista, Presidente Movimento PER Politica Etica Responsabilità Vice Presidente della Commissione Cultura della Regione Lazio Presidente

Dettagli

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti Tabelle relative ai pazienti con depressione maggiore e ai loro familiari adulti e minori che hanno partecipato allo studio e sono stati rivalutati a sei mesi - dati preliminari a conclusione dello studio

Dettagli

Intervento dell Avv. Franco Lucchesi - Presidente dell ACI

Intervento dell Avv. Franco Lucchesi - Presidente dell ACI Intervento dell Avv. Franco Lucchesi - Presidente dell ACI Desidero intanto ringraziare tutti voi per aver accolto l invito dell ACI a partecipare a questo incontro, che rappresenta un ritorno ad una tradizione

Dettagli

Il venditore di successo deve essere un professionista competente,

Il venditore di successo deve essere un professionista competente, Ariel SIGNORELLI A vete mai ascoltato affermazioni del tipo: sono nato per fare il venditore ; ho una parlantina così sciolta che quasi quasi mi metto a vendere qualcosa ; qualcosa ; è nato per vendere,

Dettagli

Diventa protagonista della tua vita sessuale e riproduttiva

Diventa protagonista della tua vita sessuale e riproduttiva In ogni caso... Diventa protagonista della tua vita sessuale e riproduttiva Mettere al mondo un figlio è una scelta importante Se non desideri ora avere un figlio, hai a disposizione molti metodi (reversibili

Dettagli

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 Zeta 1 1 2 NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 2010 by Bonfirraro Editore Viale Ritrovato, 5-94012 Barrafranca - Enna Tel. 0934.464646-0934.519716

Dettagli

TAVOLA ROTONDA Programmazione della gravidanza e diabete: i diversi punti di vista. PENSO ALLA GRAVIDANZA ed ho il diabete

TAVOLA ROTONDA Programmazione della gravidanza e diabete: i diversi punti di vista. PENSO ALLA GRAVIDANZA ed ho il diabete TAVOLA ROTONDA Programmazione della gravidanza e diabete: i diversi punti di vista PENSO ALLA GRAVIDANZA ed ho il diabete Una cosa sola è certa del mio futuro... VOGLIO avere dei figli! il diabete non

Dettagli

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per Verbale di Consiglio del 25 gennaio 2012 INTERPELLANZA DEI CONSIGLIERI PERNIGOTTI E OLIVERI IN MERITO AGLI STRUMENTI DA ADOTTARE PER COMUNICARE CON I PAESI EMERGENTI ED ECONOMICAMENTE FORTI COME LA CINA

Dettagli

IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO

IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO Danilo Toneguzzi Psichiatra, psicoterapeuta direttore dell Istituto Gestalt di Pordenone "INformazione Psicologia Psicoterapia Psichiatria", n 41-42, settembre - dicembre

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

La Sieropositività come condizione cronica

La Sieropositività come condizione cronica La Sieropositività come condizione cronica Alcune parti sono state tratte da: Vivere con HIV: malattia e terapia, nuove speranze e nuove difficoltà Di Maria Bolgiani Centro psicoanalitico di studio dei

Dettagli

IL COUNSELING NELLE PROFESSIONI D AIUTO

IL COUNSELING NELLE PROFESSIONI D AIUTO IL COUNSELING NELLE PROFESSIONI D AIUTO Obiettivi: Conoscere le peculiarità del counseling nelle professioni d aiuto Individuare le abilità del counseling necessarie per svolgere la relazione d aiuto Analizzare

Dettagli

Perché un libro di domande?

Perché un libro di domande? Perché un libro di domande? Il potere delle domande è la base per tutto il progresso umano. Indira Gandhi Fin dai primi anni di vita gli esseri umani raccolgono informazioni e scoprono il mondo facendo

Dettagli

La Manipolazione Mentale

La Manipolazione Mentale La Manipolazione Mentale Argomento vasto e complesso per le tante sfaccettature che può presentare. Innanzitutto poniamoci una domanda: cosa si intende per manipolazione mentale? Vuol dire semplicemente

Dettagli

APPARATO SESSUALE MASCHILE E FEMMINILE

APPARATO SESSUALE MASCHILE E FEMMINILE APPARATO SESSUALE MASCHILE E FEMMINILE ANATOMIA 2 Il corpo umano è costituito da organi ed apparati uguali tra maschi e femmine ad esclusione dell apparato riproduttivo. L apparato riproduttivo è composto

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli

12 dicembre 2009. La fisiologia delle emozioni e dei sentimenti. Prof. Flavio Keller (Neurofisiologia, Università Campus Bio-medico, Roma)

12 dicembre 2009. La fisiologia delle emozioni e dei sentimenti. Prof. Flavio Keller (Neurofisiologia, Università Campus Bio-medico, Roma) DISF WORKING GROUP - SEMINARIO PERMANENTE 12 dicembre 2009 La fisiologia delle emozioni e dei sentimenti Prof. Flavio Keller (Neurofisiologia, Università Campus Bio-medico, Roma) Problem solving per il

Dettagli

23-NOV-2015 da pag. 16 foglio 1

23-NOV-2015 da pag. 16 foglio 1 Tiratura: n.d. Diffusione 12/2012: 10.694 Lettori Ed. II 2014: 61.000 Quotidiano - Ed. Roma Dir. Resp.: Gian Marco Chiocci da pag. 16 foglio 1 Tiratura 09/2015: 68.268 Diffusione 09/2015: 48.891 Lettori

Dettagli

FEDERAZIONE REGIONALE DEI C.A.V. E DEI M.P.V. UMBRI APPELLO A TUTTI I CANDIDATI ALLE ELEZIONI PER IL RINNOVO DEL CONSIGLIO REGIONALE UMBRO

FEDERAZIONE REGIONALE DEI C.A.V. E DEI M.P.V. UMBRI APPELLO A TUTTI I CANDIDATI ALLE ELEZIONI PER IL RINNOVO DEL CONSIGLIO REGIONALE UMBRO FEDERAZIONE REGIONALE DEI C.A.V. E DEI M.P.V. UMBRI APPELLO A TUTTI I CANDIDATI ALLE ELEZIONI PER IL RINNOVO DEL CONSIGLIO REGIONALE UMBRO Chi ha a cuore il bene comune della Regione in cui vive quando

Dettagli

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Sono Graziella, insegno al liceo classico e anche quest anno non ho voluto far cadere l occasione del Donacibo come momento educativo per

Dettagli

Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini

Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini Grazie, vi ringrazio molto di avermi invitato. Come Ministro dell Ambiente ho tratto più di uno stimolo dalla

Dettagli

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

CIVILTA E MEDICINA: IL TESTAMENTO BIOLOGICO Aspetti bioetici, sociali e morali

CIVILTA E MEDICINA: IL TESTAMENTO BIOLOGICO Aspetti bioetici, sociali e morali Istituto Oncologico Marchigiano onlus CIVILTA E MEDICINA: IL TESTAMENTO BIOLOGICO Aspetti bioetici, sociali e morali dott. Marco Nocchi Regione Marche Servizio Politiche Sociali 1 LA BIOETICA tra nascere

Dettagli

18/04/2011 L ASL CN 1 IL DISEGNO DELLO STUDIO 396 MEDICI. 203 esclusi per scarsa attinenza alla problematica esaminata. 193 Questionari distribuiti

18/04/2011 L ASL CN 1 IL DISEGNO DELLO STUDIO 396 MEDICI. 203 esclusi per scarsa attinenza alla problematica esaminata. 193 Questionari distribuiti LA VERITA AL MALATO Indagine tra i medici ospedalieri dell ASL CN 1 Dr. Ciravegna Giovanni FACOLTA TEOLOGICA DELL ITALIA SETTENTRIONALE Sezione parallela di Torino Biennio di specializzazione in Teologia

Dettagli

PREMESSA. L idea è che a studiare si impara. E nessuno lo insegna. Non si insegna a scuola e non si può imparare da soli, nemmeno con grande fatica.

PREMESSA. L idea è che a studiare si impara. E nessuno lo insegna. Non si insegna a scuola e non si può imparare da soli, nemmeno con grande fatica. PREMESSA I libri e i corsi di 123imparoastudiare nascono da un esperienza e un idea. L esperienza è quella di decenni di insegnamento, al liceo e all università, miei e dei miei collaboratori. Esperienza

Dettagli

DA DUE A TRE. dall innamoramento, all amore, alla GENITORIALITÀ. Virginia Satir

DA DUE A TRE. dall innamoramento, all amore, alla GENITORIALITÀ. Virginia Satir DA DUE A TRE dall innamoramento, all amore, alla GENITORIALITÀ Voglio poterti amare senza aggrapparmi, apprezzarti senza giudicarti, raggiungerti senza invaderti, invitarti senza insistere, lasciarti senza

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

«Mamma, dopo che il dottore ti ha detto

«Mamma, dopo che il dottore ti ha detto Indice Cominciamo 7 La curiosità di Alice 9 Un po di imbarazzo 25 Innamorarsi 43 Fare l amore 55 Concepimento 71 Gravidanza 83 La nascita 95 Il nostro corpo: le donne 111 Il nostro corpo: gli uomini 127

Dettagli

Ci sono gesti che sono semplici, che non

Ci sono gesti che sono semplici, che non famiglia oggi Donare, per salvare una vita di Giorgia Cozza Storia di Laura e della sua grave malattia. E di come la speranza possa di nuovo tornare, attraverso un donatore di midollo osseo che risiede

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

Età pensionabile delle donne nel pubblico impiego. Cosa dice esattamente la sentenza?

Età pensionabile delle donne nel pubblico impiego. Cosa dice esattamente la sentenza? www.osservatorioinca.org APPROFONDIMENTI Dicembre 2008 Età pensionabile delle donne nel pubblico impiego. Cosa dice esattamente la sentenza? È discriminatorio mantenere in vigore un regime pensionistico

Dettagli

Percorso raccomandato:

Percorso raccomandato: Percorso raccomandato: 1) Ottenere una diagnosi accurata. 2) Crescere il paziente come un bambino o una bambina (il consiglio dei medici è di grande aiuto in questa fase). 3) Ottenere informazioni dettagliate

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato PECORARO SCANIO. Istituzione delle scuole di sessuologia clinica presso le università

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato PECORARO SCANIO. Istituzione delle scuole di sessuologia clinica presso le università Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 6253 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato PECORARO SCANIO Istituzione delle scuole di sessuologia clinica presso le università Presentata

Dettagli

L Inseminazione Intrauterina

L Inseminazione Intrauterina L Inseminazione Intrauterina Informazioni per la coppia UNITÀ OPERATIVA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA FONDAZIONE IRCCS IRCCS CA' GRANDA OSPEDALE MAGGIORE POLICLINICO PAD. REGINA ELENA VIA M. FANTI,

Dettagli

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 Si può essere quotati in Borsa e avere un ottica di lungo periodo? E come recuperare un merito creditizio

Dettagli

UNA SCUOLA PER AMARE

UNA SCUOLA PER AMARE UNA SCUOLA PER AMARE L iniziativa UNA SCUOLA PER AMARE vuole essere una chiave d accesso per entrare nelle scuole, ma soprattutto nella sfera affettiva dei giovani, alla quale durante il percorso scolastico

Dettagli

DALLA TERAPIA ANTICONCEZIONALE ALLA TERAPIA ORMONALE SOSTITUTIVA Monica Menichetti Medico Ginecologo ASL11 UOC ostetricia e ginecologia Empoli

DALLA TERAPIA ANTICONCEZIONALE ALLA TERAPIA ORMONALE SOSTITUTIVA Monica Menichetti Medico Ginecologo ASL11 UOC ostetricia e ginecologia Empoli DALLA TERAPIA ANTICONCEZIONALE ALLA TERAPIA ORMONALE SOSTITUTIVA Monica Menichetti Medico Ginecologo ASL11 UOC ostetricia e ginecologia Empoli il riconoscimento delle differenze biologiche tra uomo e donna

Dettagli

«Il sexting è normale, ma stupido»

«Il sexting è normale, ma stupido» «Il sexting è normale, ma stupido» Il sexting sembra ormai far parte della normale quotidianità. Ma cosa ne pensano le persone coinvolte? Il programma nazionale giovani e media ha affrontato il rapporto

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

Camera dei Deputati 17 Audizione 8

Camera dei Deputati 17 Audizione 8 Camera dei Deputati 17 Audizione 8 XVI LEGISLATURA COMMISSIONI RIUNITE V-XIV SEDUTA DEL 27 SETTEMBRE 2011 a partire dal 2018 andrà avanti il nuovo sistema di finanziamento al bilancio comunitario, con

Dettagli

STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze)

STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze) STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze) È un piacere per il Comune di Firenze ospitare questo bellissimo incontro ricco di contenuti. Ho partecipato anche ai lavori di stamani. È

Dettagli

Sessualità coniugale e metodi naturali

Sessualità coniugale e metodi naturali INER-Italia Istituto per l Educazione alla Sessualità e alla Fertilità Sessualità coniugale e metodi naturali Corso di preparazione per animatori di fidanzati e giovani coppie di sposi LA REGOLAZIONE NATURALE

Dettagli

E Monica Soldano, presidente di una delle associazioni promotrici del ricorso, Madre Provetta, a darne notizia.

E Monica Soldano, presidente di una delle associazioni promotrici del ricorso, Madre Provetta, a darne notizia. {mosimage}il TAR del Lazio ha giudicato illegittime le linee guida della Legge 40, la legge che regolamenta in Italia la fecondazione artificiale. La parte contestata sulla quale si è pronunciato il Tar

Dettagli

Lavoro di gruppo: Aspetti etici fondamentali sull utilizzo di test genetici negli embrioni

Lavoro di gruppo: Aspetti etici fondamentali sull utilizzo di test genetici negli embrioni Lavoro di gruppo: Aspetti etici fondamentali sull utilizzo di test genetici negli embrioni Introduzione Questo esercizio è idoneo al lavoro di gruppo. Ogni gruppo sceglie un testo di lavoro, e presenta

Dettagli

PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA PMA

PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA PMA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA PMA ASSOCIAZIONE ITALIANA PER L EDUCAZIONE DEMOGRAFICA SEZIONE DI ROMA NUMERI E CAUSE La fertilità della specie umana è bassa. Infatti, ad ogni ciclo mestruale, una

Dettagli

LE DOMANDE DEI RAGAZZI

LE DOMANDE DEI RAGAZZI LE DOMANDE DEI RAGAZZI Riportiamo una serie di domande, scelte tra quelle che i ragazzi ci fanno più frequentemente, e vi proponiamo le nostre risposte, che possono fornirvi qualche utile spunto per affrontare

Dettagli

INSIEME PER IL VOLONTARIATO

INSIEME PER IL VOLONTARIATO INSIEME PER IL VOLONTARIATO FARE SISTEMA AL SERVIZIO DELLA COMUNITÀ BERGAMASCA Bergamo, 24 gennaio 2013 Intervento di Carlo Vimercati Presidente Comitato di Gestione Fondi Speciali Lombardia Il convegno

Dettagli

Salvatore Salamone. Manuale d istruzione per. Coppie che. Scoppiano QUALCOSA SI PUÒ FARE! ... tutto sommato un libro d amore

Salvatore Salamone. Manuale d istruzione per. Coppie che. Scoppiano QUALCOSA SI PUÒ FARE! ... tutto sommato un libro d amore Salvatore Salamone Manuale d istruzione per Coppie che Scoppiano QUALCOSA SI PUÒ FARE!... tutto sommato un libro d amore CAPITOLO 18 Voler avere ragione Spesso le coppie incontrano delle barriere insormontabili

Dettagli

l amore criminale 5 uccise vanno solo a ingrossare il numero di una statistica. E a ricordare quelle figlie ammazzate restano solo le madri e i padri.

l amore criminale 5 uccise vanno solo a ingrossare il numero di una statistica. E a ricordare quelle figlie ammazzate restano solo le madri e i padri. «La famiglia ammazza piú della mafia». Tutto è iniziato da qui, dal titolo di un articolo che commentava i dati di una ricerca. Era il 2007 e in Italia la legge sullo stalking non esisteva ancora. Secondo

Dettagli

Crescere nella Fede. alcune idee di fondo sul cammino di catechesi

Crescere nella Fede. alcune idee di fondo sul cammino di catechesi Crescere nella Fede alcune idee di fondo sul cammino di catechesi Due mentalità, due logiche Un cammino di fede Un corso di dottrina Due approcci educativi Strada La Rivelazione cristiana incontrare la

Dettagli

PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON

PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON C è un libro sui ragazzini agitati, dal titolo On agite un enfant: è un gioco di parole, perché c era una pubblicità di una bevanda gassata che se non ricordo

Dettagli

TRIBUNALE DI BOLOGNA SEZIONE I

TRIBUNALE DI BOLOGNA SEZIONE I TRIBUNALE DI BOLOGNA SEZIONE I Il Giudice, nel procedimento a seguito di ricorso ex art. 700 c.p.c. depositato l 1 luglio 2008 e di cui al n. 11489/2008, rileva: B.G. e B.B. hanno esposto: di essere coniugati

Dettagli

CHE COSA SI INTENDE PER PROCREAZIONE ASSISTITA?

CHE COSA SI INTENDE PER PROCREAZIONE ASSISTITA? CHE COSA SI INTENDE PER PROCREAZIONE ASSISTITA? Oggi la scienza può interferire coi processi riproduttivi, e modificarli in vitro al di fuori delle loro modalità naturali. Preliminarmente dobbiamo allora

Dettagli

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi Vi avevo anticipato l anno scorso che il Difensore Civico s interessa dei

Dettagli

Come migliorare la tua relazione di coppia

Come migliorare la tua relazione di coppia Ettore Amato Come migliorare la tua relazione di coppia 3 strategie per essere felici insieme I Quaderni di Amore Maleducato Note di Copyright Prima di fare qualunque cosa con questo Quaderno di Amore

Dettagli

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona?

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Nel Western Australia, la legge permette di redigere una dichiarazione anticipata di trattamento per stabilire quali cure si vogliono

Dettagli

GUIDA DI EDUCAZIONE SESSUALE PER LE GIOVANI DONNE

GUIDA DI EDUCAZIONE SESSUALE PER LE GIOVANI DONNE GUIDA DI EDUCAZIONE SESSUALE PER LE GIOVANI DONNE Tutto comincia da questo semplice schema che rappresenta un ciclo regolare di 28 giorni. o La prima fase o fase mestruale, è quella in cui avviene la perdita

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

Sono parole che volentieri riprendo con voi, sicuro che aiuteranno la nostra fede e la nostra vita anche per il futuro.

Sono parole che volentieri riprendo con voi, sicuro che aiuteranno la nostra fede e la nostra vita anche per il futuro. Ci ritroviamo in Cattedrale per celebrare la santa Messa di ringraziamento per il dono di Papa Benedetto XVI ed anche per pregare per la Chiesa chiamata, per la responsabilità dei cardinali, ad eleggere

Dettagli

CONOSCERE PER SCEGLIERE quando avere un figlio

CONOSCERE PER SCEGLIERE quando avere un figlio CONOSCERE PER SCEGLIERE quando avere un figlio italiano arabo 1. NON SEI SOLA Tra i servizi sanitari a tua disposizione c è il consultorio (a cui puoi accedere direttamente senza prescrizione medica!),

Dettagli

Educazione di genere: impossibile non farla

Educazione di genere: impossibile non farla Educazione di genere: impossibile non farla Inizia prima della nascita Riguarda loro, ma innanzitutto noi Riguarda la soggettività individuale ma anche la struttura sociale E la struttura sociale a sua

Dettagli