1 Alexis Carrel, chirurgo, fisiologo e istologo francese ( ), lavorò al

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1 Alexis Carrel, chirurgo, fisiologo e istologo francese (1873-1944), lavorò al"

Transcript

1 Paolo Emiliani LA PILLOLA DEL GIORNO DOPO Presentiamo il testo dell intervento che il dottor Paolo Emiliani, presidente del Movimento per la Vita di Cremona, ha svolto nell incontro del 15 dicembre 2000, presso il salone di Santa Chiara a Casalmaggiore, su iniziativa della nostra parrocchia, dell Associazione Famiglie Santo Stefano e del Centro di Aiuto alla Vita di Casalmaggiore. Nel suo intervento Paolo Emiliani ha affrontato le principali questioni insorte sia negli ambienti medici che nella pubblica opinione da quando è stata posta in commercio, sulla base di una semplice circolare del Ministero della Sanità, la cosiddetta pillola del giorno dopo, che non è come è stato fatto credere una pillola contraccettiva, ma una vera e propria pillola abortiva. Essa infatti non impedisce l incontro tra lo spermatozoo e l ovulo, ma impedisce l annidamento nell utero materno di un ovulo già fecondato: dunque tale pillola sopprime una vita umana già concepita. E la scienza a dire questo, e non la Chiesa cattolica. La diffusione di tale pillola, oltre entrare in conflitto con alcune norme della legge 194, rischia di portare ad una banalizzazione della sfera affettiva e a una deresponsabilizzazione dell atto sessuale, che non può non preoccupare tutti coloro genitori per primi che hanno a cuore l educazione dei giovani ai valori supremi della vita e dell amore, dai quali dipende il futuro stesso della comunità umana. Parrocchia di Santo Stefano Casalmaggiore Casalmaggiore, 4 febbraio 2001 Giornata nazionale per la Vita Introduzione don Alberto Franzini

2 La cosiddetta questione della pillola del giorno dopo non è una questione marginale rispetto al contesto culturale odierno. La questione in sé e le problematiche che sono emerse, collegate alla sua commercializzazione, non sono né secondarie né di puntiglio, ma centrali e cruciali sia per la vita individuale sia per l assetto ed il futuro della società nella quale viviamo. Non si tratta né di un dibattito accademico né di un dibattito ozioso; non si tratta neppure di un contrasto tra cattolici e laici. Questo aspetto è stato all attenzione della pubblica opinione, come se si trattasse di contrasto tra la concezione che della vita avrebbero i credenti e la concezione della vita che avrebbero i non credenti, facendo cioè intendere, in modo molto sottile e malizioso, che vi sia un contrasto inconciliabile tra la ragione e la fede, una contrapposizione tra le affermazioni della scienza e l insegnamento della Chiesa. Non è così; ben diverse, invece, sono le questioni in gioco. Una questione culturale Credo di ricordare abbastanza bene che anche da Casalmaggiore è transitata l anno scorso, o forse due anni fa, la mostra dal titolo: Il volto umano dell embrione : se qualcuno di voi ne ricorda il contenuto, sarà aiutato a meglio capire l argomento in discussione. Ricordo che l introduzione, scritta su uno dei primi cartelloni, suggeriva quale dovesse essere il metodo per accostarsi a quella mostra. Veniva riportata una frase molto significativa di un medico fisiologo, Alexis Carrel 1 che così diceva: Molta osservazione e poco ragionamento portano alla verità, molto ragionamento e poca osservazione conducono all errore. 1 Alexis Carrel, chirurgo, fisiologo e istologo francese ( ), lavorò al Rockefeller Istitute of Medical Research negli Stati Uniti. Nel 1912 gli fu conferito il Premio Nobel per la medicina, grazie ai suoi fondamentali studi e ricerche sperimentali, tra gli altri, sui trapianti di tessuti e organi e sulla sutura dei vasi sanguigni. Larghissima diffusione ebbe il suo libro L uomo questo sconosciuto (1935). 2 In altre parole, l uomo dispone di due strumenti naturali per conoscere la realtà: l osservazione e la ragione. Dal modo con il quale egli utilizza la ragione e l osservazione, dando il primato all una o all altra, ne deriva una visione della vita completamente diversa. In nessun altro contesto, come nel vasto campo della bioetica, questa affermazione risulta essere decisiva. Infatti le questioni di bioetica possono essere affrontate o con un pregiudizio, per cui il ragionamento rinchiude la realtà entro uno schema precostituito dalla mente dell uomo oppure con un postgiudizio sottomettendo la ragione alla lettura e alla verifica dei dati obiettivi che derivano dall osservazione della natura. E quest ultimo il criterio utilizzato da una scienza corretta che pretende di dirci qualcosa di vero sulla realtà. Perché vi dico questo? Perché anche sulla questione della pillola del giorno dopo ciò che si è emerso a livello di opinione pubblica non è stato il contrasto tra credenti e non credenti, ma è il contrasto tra coloro che utilizzano correttamente la ragione e la sottomettono ai dati dell osservazione e coloro invece - e questi sono i laicisti - che sostengono il dominio della ragione rispetto all osservazione della realtà. Una falsificazione Esattamente questo sta succedendo con la questione della pillola del giorno dopo : si tenta di fare credere all opinione pubblica che la pillola del giorno dopo sia un contraccettivo di emergenza. Ciò rappresenta un uso ambiguo della lingua italiana ed un uso scorretto di alcuni concetti scientifici. Che cosa si è tentato di far credere? Si è tentato di far credere che con l assunzione della pillola del giorno dopo non ci sia l interruzione di una vita già nata mentre questo, al contrario, è un indiscutibile dato di realtà. Dalla biologia si sa che la vita umana inizia dal concepimento, cioè da quell atto originalissimo e straordinario per cui la cellula sessuale maschile lo spermatozoo si unisce alla cellula sessuale femminile - l ovocellula - dando origine ad una cellula (zigote) nella

3 quale il nuovo essere umano è già dotato di un proprio corredo genetico assolutamente irripetibile. Realtà e pregiudizio Quest incontro fra spermatozoo e ovocellula avviene nella tuba. Qui inizia la vita umana. Da questo momento fino alla nascita avviene un processo di sviluppo continuo, unitario, autonomo, che non è più condizionato da nessun intervento esterno. Questo è un dato di osservazione indiscutibile; la scienza non può porre in discussione che la vita umana cominci con il concepimento. Secondo la sua corretta definizione, un contraccettivo è un mezzo che si contrappone al concepimento, cioè a quel fenomeno straordinario della fecondazione della cellula-uovo da parte dello spermatozoo. Tutto ciò che si frappone al concepimento è un contraccettivo. Per poter giustificare la pillola del giorno dopo come contraccettivo si è dovuto collocare l inizio della gravidanza non già al momento del concepimento - come l osservazione normale della realtà mostra - ma con l annidamento: l annidamento è una fase successiva al concepimento ed avviene cinque, sei giorni dopo la formazione dello zigote. Lo zigote contiene un patrimonio genetico determinato ed è la sintesi del patrimonio genetico del padre e della madre contenuti nello spermatozoo e nell uovo che si uniscono; questa mescolanza è assolutamente irripetibile, essendo le possibilità di combinazione fra i due patrimoni genetici praticamente illimitata. Questo zigote, il nuovo essere umano andrà incontro a successive divisioni: da una cellula (zigote) a 2 cellule, a 4 cellule, a 8 cellule, a 16 cellule, a 32, a 64 e così via; tutte avranno lo stesso patrimonio genetico. Il meccanismo d azione Qualche giorno dopo l inizio di questa divisione, il nuovo essere umano che è stato concepito nella tuba fa un percorso inverso a quello compiuto dagli spermatozoi per raggiungere la cellula uovo. Cinque, sei giorni dopo il concepimento avviene un altra tappa fondamentale, ma comunque susseguente a quella del concepimento che è l annidamento. Cioè l embrione, concepito nella tuba, impiega 5, 6 giorni per raggiungere l utero dove trova un ambiente idoneo, preparato appositamente, nel quale insediarsi. Là formerà con la parete dell utero una barriera la placenta fondamentale e indispensabile per il passaggio delle sostanze nutritive dalla madre al figlio e per l eliminazione delle scorie dal figlio alla madre. Per poter dire che la pillola del giorno dopo è un contraccettivo e non un abortivo e con ciò facendo un affermazione gravissimamente antiscientifica - il Ministro della Sanità ha detto che la pillola del giorno dopo non è un abortivo perché non interviene a gravidanza iniziata dato che l inizio della gravidanza avviene con l annidamento. Questa è un affermazione drammaticamente falsa perché non tiene conto del dato naturale di realtà; quindi la questione della pillola del giorno dopo si gioca sul terreno della ragionevolezza scientifica. Non è una questione di fede dire che il concepimento avviene nella tuba e che da quel momento quell essere umano ha solo bisogno di tempo per svilupparsi e nascere. Non è un atto di fede ma una constatazione scientifica della realtà; ciascuno di noi è fatto così. Ciascuno di noi è nato così, ciascuno di noi è stato prima di tutto uno zigote. Allora voi capite che c è bisogno di un operazione di manipolazione della lingua e di trasformazione culturale per negare un dato che viene, al contrario, verificato con la semplice osservazione della realtà. Un inganno, insomma. Quando l uomo non ragiona e afferma tesi sostenute da pregiudizi o bugie (come in questo caso) manca la verifica pratica nella realtà. Sostenendo che ciò che fa la pillola non è un aborto, cioè la soppressione di una vita umana, ma una contraccezione d emergenza, si falsifica la realtà. E questo è ciò che sta avvenendo nel dibattito sulla pillola del giorno dopo nel quale si è tentato di falsificare la realtà, utilizzando dei pregiudizi, per poter affermare che ciò che è abortivo non è abortivo ma è contraccettivo (proprio così!). 3

4 Perché falsificare la realtà? Per sostenere che un abortivo è un contraccettivo bisogna modificare la realtà. Questo è ciò che è avvenuto. Ma perché si falsifica la realtà? Per una ragione culturale emersa drammaticamente: il fallimento della cosiddetta cultura contraccettiva. Cerco di spiegarmi meglio. E stata introdotta nel 1978 in Italia la legge 194/78 che liberalizza l aborto volontario nei primi tre mesi di gravidanza ed, in presenza di certe condizioni, fino al sesto mese. Nella legge 194/78 non si parla mai di madre e non si parla mai di figlio perché se fosse citata la madre bisognerebbe dire che il frutto del concepimento è il figlio: anche questa è un operazione di tipo culturale estremamente sottile. Se si mettesse in gioco nella legge 194/78 la decisione della madre si dovrebbe intendere che ciò che viene soppresso è il figlio; invece si parla di frutto del concepimento, si parla di donna, ma non si parla di madre, quindi non si parla mai di figlio. Le favole dei radicali Chi ha un po di anni come me, ricorderà i dibattiti degli anni 70 che hanno preceduto l introduzione e la legalizzazione dell aborto; ricorderà che i radicali continuavano a raccontare, nelle tavole rotonde, sui mass media ecc. che ogni donna nella sua vita avrebbe abortito mediamente otto volte. Cioè le cifre di milioni di aborti clandestini che venivano citate all epoca dalla propaganda radicale, corrispondevano poi a 8 aborti per ogni donna nella propria età fertile. Ogni donna in età fertile avrebbe abortito 8 volte. Eravamo di fronte ad uno scenario spaventoso: l aborto che dilagava nelle nostre famiglie e nelle nostre case, l aborto clandestino che procurava centinaia di migliaia di morti e allora occorreva in questo scenario falso creato dai radicali e non solo da loro dare la possibilità alla donna di ricorrere all aborto di fronte ad una situazione drammatica. La storia si ripete Il ricorso all aborto si sarebbe cioè storicamente configurato come una specie di salvagente per situazioni di emergenza che si 4 sarebbero piano piano esaurite attraverso l uso diffuso della contraccezione. Cioè la prevenzione dell aborto - come da tanti anni ci viene continuamente ripetuto - si realizzerà solo quando vi sarà una diffusione a tappeto della contraccezione. Dopo più di un ventennio di applicazione della infausta legge 194/78 che cosa è successo? Che sono stati abortiti volontariamente circa 4 milioni di bambini in Italia; che l aborto clandestino non è stato sconfitto, perché le cifre ufficiose parlano di trentamilaquarantamila aborti ogni anno. D altronde abbiamo assistito alla recente e sconvolgente scoperta di cliniche dove non solo si pratica l aborto clandestino ma dove si sopprimono bambini all ottavo mese di gravidanza. Situazioni drammatiche. Il fenomeno dell aborto non è stato sconfitto. Anzi è entrato nel costume italiano. La contraccezione nei confronti della quale ogni governo investe un sacco di soldi pensando che attraverso l azione preventiva dei consultori si arriverà ad una eliminazione dell aborto, ha dato risultati assolutamente ininfluenti sull aborto. Perché? La relazione del Ministero Stando a quanto riferito dai rapporti che ogni anno il Ministro di Grazia e Giustizia ed il Ministro della Sanità presentano al Parlamento sull applicazione della legge 194/78 relativa all anno precedente, le donne che ricorrono all aborto volontario, nel 60-70% dei casi fanno uso di contraccettivi. Questo è il dato che rivela, se ce ne fosse stato bisogno, il fallimento clamoroso di una propaganda che impiega ingenti risorse (pubbliche) sulla contraccezione e che è fallita al punto tale che oggi, pur di sostenere questa linea di difesa, cioè la contraccezione come prevenzione dell aborto, si tenta di far coincidere, nella convinzione comune, la contraccezione con l aborto. Non so se vi sia chiaro questo passaggio. Oggi gli abortisti non vogliono ammettere che la contraccezione non è la strada che previene l aborto, perché la prevenzione dell aborto sta unicamente nell accoglienza della vita. Questo è il problema culturale dell aborto.

5 E solo il riconoscimento che in quell essere umano concepito c è un essere uguale a noi che va tutelato e difeso sempre e comunque, è solo in questo riconoscimento culturale che si avrà una vera prevenzione dell aborto. Diversamente la strada della contraccezione non farà che indurre una deresponsabilizzazione all interno della coppia ed una chiusura culturale all accoglienza alla vita. La contraccezione, come prevenzione dell aborto, è fallita clamorosamente e oggi pur di non ammetterlo si ricorre ad un gioco di antilingua, ad un a confusione delle parole per cui si tenta di trasformare l aborto in contraccezione. L aborto della pillola del giorno dopo è tentativamente presentato come un contraccettivo di emergenza. E l ultimo disperato tentativo di difendere la contraccezione come strada privilegiata della prevenzione dell aborto. E chiaro a tutti che qui si nasconde una falsità straordinaria. Una nuova parola La pillola del giorno dopo detta pillola antinidatoria (così è stata chiamata per creare ulteriore confusione nell opinione pubblica con questo termine che non esiste su nessun libro scientifico) impedisce l annidamento che consente a quell embrione di qualche giorno di poter continuare a vivere all interno dell organismo femminile, di sua madre. Così dicendo, si vuol far credere che non si tratta di una pillola abortiva ma semplicemente antinidatoria. Il Ministro della Sanità per giustificare questo, che cioè la gravidanza inizia con l annidamento, si rifà ad un pronunciamento isolato dell Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). Dice il Ministro della Sanità che la pillola del giorno dopo non è un abortivo, che è un antinidatorio cioè interviene prima che inizi la gravidanza che, secondo l OMS, ha inizio con l annidamento. Quindi è un contraccettivo di emergenza. Il Ministro della Sanità sa bene che l inizio della vita avviene con il concepimento, ma questo non lo dice. Non dicendo questo, crea confusione, allarme, sconcerto, perché se è il Ministro della Sanità a dire che si tratta di una pillola non abortiva, ma contraccettiva, dobbiamo credergli. Il Ministro della Sanità su questa vicenda si è dimostrato estremamente scorretto e assolutamente non all altezza dei suoi compiti. La pillola del giorno dopo, se assunta nelle prime 48 ore dopo un rapporto sessuale potenzialmente fecondo, impedendo l annidamento dell eventuale essere umano concepito, interrompe una vita già nata e tutto ciò che interrompe una vita appena nata è da considerarsi a tutti gli effetti un mezzo abortivo. Quindi qui siamo di fronte ad una pillola abortiva. Ma quali problemi pone anche da un punto di vista educativo e giuridico l introduzione nel nostro sistema farmaceutico della pillola del giorno dopo dato che anche il suddetto Ministro della Sanità, dopo alcune uscite imbarazzate, ha dovuto ammettere che in realtà è una pillola abortiva? L obiezione di coscienza I medici possono richiedere l obiezione di coscienza rispetto alla prescrizione della pillola, mentre i farmacisti potranno richiedere l obiezione di coscienza non prima che sia stata fatta una legge apposta, perché i farmacisti sono tenuti, a tutt oggi, a fornire i farmaci che vengono richiesti attraverso la prescrizione del medico. Poiché con una semplice circolare ministeriale si è commercializzato questo prodotto in quanto già presente in alcuni Paesi dell Europa, allora io vi cito quella che è la definizione di farmaco che è stata approvata dalla Unione dei Paesi europei. Che cosa è un farmaco? Per farmaco si intende una sostanza in grado di prevenire una malattia oppure una sostanza che è in grado di ristabilire lo stato di salute. Questa è la definizione di farmaco ed i farmacisti sono tenuti a vendere e a distribuire farmaci che corrispondono a questa definizione; quindi sostanze in grado di prevenire una malattia o in grado di ristabilire lo stato di salute. 5

6 Questa non è una definizione del Vaticano o del Magistero della Chiesa; è una definizione dalla quale derivano delle norme - votata da tutti i Paesi aderenti all Unione europea e da tutti accettata. Di fronte a tale definizione ci sono due possibilità logiche: 1. se questa (la pillola in discussione) è un farmaco, dobbiamo ammettere che la gravidanza è una malattia; 2. se riteniamo che la gravidanza non sia una malattia allora dobbiamo concludere che la pillola non sia un farmaco. Quindi l obiezione di coscienza per quanto riguarda i farmacisti, non si porrebbe neppure; i farmacisti non sono nemmeno tenuti a vendere questo tipo di sostanza farmacologica 2. Siamo di fronte anche in questo caso ad un utilizzo distorto del linguaggio e ad un uso distorto della ragione. La ragione è utilizzata con pregiudizio e non tiene conto della realtà secondo tutti suoi aspetti. Le implicazioni giuridiche Ma che cosa succede a livello giuridico? Il Movimento per la Vita ha paradossalmente denunciato il Ministro Veronesi perché con questa Ordinanza egli avrebbe di fatto aggirato la stessa legge 194/78, cioè la legge che dichiara di tutelare la vita dall inizio (art. 1), regolamentando non la difesa della vita ma l interruzione della gravidanza. Capite l ambiguità di questa legge? Bene, questa legge, che pure è una legge che si spera di cambiare è, a tutt oggi, in parte inapplicata e proprio nei punti che dovrebbero dissuadere dall aborto. La legge 194/78 impone una serie di filtri per consentire l aborto; innanzitutto occorre un certificato di gravidanza. Per abortire in Italia occorre sapere che una donna è gravida, occorre cioè che sia fatto un test di gravidanza e che il test sia positivo. Occorre poi che la donna che vuole abortire faccia un colloquio con delle persone che sono preposte a tentare di dissuaderla. E questa donna, prima di decidere, dopo l intervento dissuasivo, dispone di una settimana di tempo per pensare a quello 2 Si tratta di una sostanza ormonale ad alto contenuto di progesterone che interferisce con l annidamento di una cellula di un embrione 6 che sta facendo. Dopo una settimana, se rimane della stessa idea, andrà a farsi rilasciare il certificato per abortire. La possibilità di abortire a domicilio e nella clandestinità attraverso la pillola del giorno dopo contravviene a tutta la legge che disciplina in Italia l aborto. Siamo di fronte ad un provvedimento che è discutibile - e gravemente - anche sul piano giuridico. Il Ministro ha consentito o consente la possibilità di abortire al di fuori della legge. Siamo di fronte ad un ministro che incentiva l aborto clandestino. Perché in assenza di un test di gravidanza positivo, di un colloquio per la dissuasione e di una settimana di ripensamento, in Italia non si può abortire. Potendo abortire attraverso l assunzione di questo prodotto si contravviene e si aggira tutto ciò che la legge 194/78 - pur permissiva - aveva comunque tentato di imporre come contenimento della domanda di aborto. Quindi siamo di fronte ad una serie di problemi che investono prima di tutto la sfera culturale perché il dibattito sulla pillola del giorno dopo è prima di tutto una discussione di tipo culturale. Investe l idea che ciascuno ha della vita dell uomo. La vita è comunque donata, non ci appartiene e quindi va rispettato sempre e comunque. Il rispetto condizionato Sta purtroppo emergendo in Italia l idea che per essere rispettati nella vita si devono avere certi requisiti: che il concepito non sia malato, che abbia intelligenza e salute, ma addirittura che sia ben voluto, cioè che sia accolto: ma accolto da chi? Dai suoi genitori? Ma appartiene la sua vita ai genitori? Ciascuno di noi si è dato la propria vita? Ha potuto scegliere la propria vita? Quindi è prima di tutto uno scontro, un confronto sul piano culturale, legislativo, scientifico ma non perché la scienza debba dare delle risposte particolari, ma perché la scienza viene male interpretata, cioè si applica alla medicina un pregiudizio e non si applicano le osservazioni naturali della realtà. E poi c è la sfida educativa.

7 La sfida educativa Ho letto recentemente che in gran Bretagna la pillola del giorno dopo è già distribuita da diversi anni, negli aeroporti. Nei 36 aeroporti principali sono stati istituti degli ambulatori di primo livello dove la pillola del giorno dopo viene distribuita gratuitamente alle donne che, avendo avuto durante un viaggio dei rapporti occasionali in periodo fertile, possano rimediare eventualmente a quello che hanno fatto. Quindi negli aeroporti della Gran Bretagna la pillola del giorno dopo viene distribuita gratuitamente. In Francia la pillola del giorno dopo viene distribuita gratuitamente nelle scuole. Allora il problema educativo, mi verrebbe da dire, riguarda il giorno prima : la pillola del giorno dopo deresponsabilizza allo stesso modo, anzi in modo ancor più violento della contraccezione. Quando la Chiesa dice che la contraccezione è matrigna, da un punto di vista culturale, dell aborto, non sbaglia, perché i fatti dimostrano precisamente questo. Ciò che accade con la distribuzione della pillola del giorno dopo - che in Italia è presente negli ospedali da parecchio tempo dimostra la fondatezza dell azione del Movimento per la vita che da anni si batte perché emerga il problema degli aborti clandestini, cioè degli aborti che sfuggono alla legge e che si sommano a quei mila aborti legali di questi ultimi anni che derivano dalla corretta applicazione della legge 194/78. Esiste infatti tutta una larga fascia di aborti clandestini tra i quali sono compresi gli aborti provocati dalla pillola del giorno dopo e quelli provocati dalla spirale. Qualche ginecologo, in questo dibattito della pillola del giorno dopo, si è sorpreso della posizione radicale di alcuni cattolici che non sarebbero mai intervenuti a suo giudizio - nonostante che la pillola del giorno dopo agisca come la spirale. Questo silenzio non c è mai stato. Contro l azione abortiva della spirale il Movimento per la Vita e la Chiesa si battono da sempre, ma non sono mai riusciti a portare alla ribalta dei mezzi di comunicazione questo giudizio. Si aggiungano poi a queste pratiche anche quelle che si svolgono negli studi privati di alcuni ginecologi di fronte ad 7 un ritardo nella comparsa delle mestruazioni e ad una presunta gravidanza, con la cosiddetta revisione della cavità uterina: sono modi di procurare l aborto, aggirando perfino quella legge permissiva che è la 194. Quanti aborti? Quindi siamo di fronte in Italia a numeri che sono pazzeschi nella loro entità ufficiale, ma che nella realtà devono essere letti con ancora maggiore drammaticità. Non siamo di fronte solo ai 4 milioni di aborti legali ascritti alla legge 194/78 perché esiste tutto un mercato dell aborto clandestino in cui l utilizzo della pillola del giorno dopo si inserisce come un ulteriore pedina che renderà ancora più facile e domiciliare, ancora più casalingo, l aborto. Quindi si arriverà da una parte ad una deresponsabilizzazione dell atto sessuale e dall altra parte non ci si renderà più conto di ciò che si sta facendo, perché non avviene più nemmeno l azione di dissuasione che la 194 prevede. La pillola del giorno dopo così come è offerta non consente neppure alla donna di comprendere ciò che sta facendo. Ricordiamoci, poi, che se l aborto è stato proposto per lunghi anni come un momento di liberazione della donna, in realtà la donna ha pagato pesantemente questa sua libera scelta con una nuova patologia: la sindrome post-aborto che colpisce il 60-70% delle donne che hanno abortito volontariamente. E una sindrome molto frequente. La sua comparsa dimostra che ciò che viene così presentato come liberatorio per la donna, in realtà si rivela essere una tragica trappola. Un augurio Abbiamo visto, anche se in modo ancora incompleto, come la questione della pillola del giorno dopo investa veramente aspetti culturali, scientifici, medici, giuridici ed educativi; ma credo che, purtroppo, su questa questione si sia fatto un gran parlare e che stia scendendo l oblio. Io mi auguro - e spero - che si continui a parlarne; che almeno in ambienti come questi si abbia il coraggio, la voglia e l entusiasmo

8 di approfondire, quanto meno di capire. Anche perché se uno non è molto attento e legge certi giornali potrebbe anche, senza volerlo, farsi un idea errata di queste questioni. 8

Il desiderio insoddisfatto di un figlio: le cause

Il desiderio insoddisfatto di un figlio: le cause Il desiderio insoddisfatto di un figlio: le cause Si parla di "sterilità" quando dopo un anno di rapporti sessuali regolari non è ancora intervenuta una gravidanza. Le cause di una mancanza di figli non

Dettagli

Legge 22 maggio 1978, n. 194. Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza

Legge 22 maggio 1978, n. 194. Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza Legge 22 maggio 1978, n. 194 Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza (Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale Gazzetta Ufficiale del 22 maggio 1978, n. 140)

Dettagli

CHE COS E L EUTANASIA?

CHE COS E L EUTANASIA? CHE COS E L EUTANASIA? Che cosa si intende per eutanasia? Il termine eutanasia deriva dal greco: eu=buono, e thanatos=morte. Interpretato letteralmente quindi, esso significa: buona morte. Nel significato

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

Cosa succede in un laboratorio di genetica?

Cosa succede in un laboratorio di genetica? 12 laboratori potrebbero utilizzare campioni anonimi di DNA per lo sviluppo di nuovi test, o condividerli con altri in quanto parte dei programmi di Controllo di Qualità, a meno che si chieda specificatamente

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

Uno più uno fa tre. Informazione assistita per proteggere e curare la fertilità

Uno più uno fa tre. Informazione assistita per proteggere e curare la fertilità Uno più uno fa tre di Informazione assistita per proteggere e curare la fertilità La formula della fertilità Esiste una stretta relazione tra fertilità e stili di vita: individui perfettamente sani dal

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona?

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Nel Western Australia, la legge permette di redigere una dichiarazione anticipata di trattamento per stabilire quali cure si vogliono

Dettagli

PERSONA, SESSUALITA, AFFETTIVITA : PER UNA NUOVA ALLEANZA EDUCATIVA TRA FAMIGLIA E SCUOLA Roma, novembre 2014

PERSONA, SESSUALITA, AFFETTIVITA : PER UNA NUOVA ALLEANZA EDUCATIVA TRA FAMIGLIA E SCUOLA Roma, novembre 2014 PERSONA, SESSUALITA, AFFETTIVITA : PER UNA NUOVA ALLEANZA EDUCATIVA TRA FAMIGLIA E SCUOLA Roma, novembre 2014 UN PO DI STORIA Nel corso degli ultimi anni, in un numero crescente di scuole medie superiori

Dettagli

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014 Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita 6 ESSERE GENITORI: TRASMETTERE LA FEDE ED EDUCARE ALLA VITA "I genitori di Paola, 10 anni, sono

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina Traduzione 1 Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina (Convenzione sui diritti dell uomo e la biomedicina)

Dettagli

Castrazione e sterilizzazione

Castrazione e sterilizzazione Centro veterinario alla Ressiga Castrazione e sterilizzazione Indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali ed alternative Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Castrazione e sterilizzazione Castrazione

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

MATERNITA E CONGEDI PARENTALI. Indice

MATERNITA E CONGEDI PARENTALI. Indice MATERNITA E CONGEDI PARENTALI Indice Interdizione.pag. 2 Interruzione della gravidanza.pag. 3 Astensione obbligatoria..pag. 4 Astensione obbligatoria della madre....pag. 4 Astensione obbligatoria del padre....pag.

Dettagli

Test per portatori sani

Test per portatori sani 16 Test per portatori sani Tutti i nomi originali in questo opuscolo sono stati cambiati per proteggere l'identità degli intervistati. Queste informazioni sono state elaborate dal Genetic Interest Group.

Dettagli

Che cos è un focus-group?

Che cos è un focus-group? Che cos è un focus-group? Si tratta di interviste di tipo qualitativo condotte su un ristretto numero di persone, accuratamente selezionate, che vengono riunite per discutere degli argomenti più svariati,

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Facoltà di Medicina Veterinaria Embriologia e Terapia Genica e Cellulare Le cellule staminali adulte:

Dettagli

Regolamento di applicazione relativo alla nomina ed alla valutazione dei Direttori e dei Direttori Aggiunti delle Scuole europee

Regolamento di applicazione relativo alla nomina ed alla valutazione dei Direttori e dei Direttori Aggiunti delle Scuole europee Scuole Europee Ufficio del Segretario generale Segretariato Generale Rif. : 2009-D-422-it-5 Orig. : FR Versione: IT Regolamento di applicazione relativo alla nomina ed alla valutazione dei Direttori e

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

Di cosa parliamo quando parliamo di quote Alisa Del Re Università di Padova

Di cosa parliamo quando parliamo di quote Alisa Del Re Università di Padova Di cosa parliamo quando parliamo di quote Alisa Del Re Università di Padova Il capo del Governo Da almeno una decina d anni mi sono convinto che il passaggio delle quote è inevitabile. Una volta cambiato

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa Partenariato transatlantico su commercio e investimenti Parte normativa settembre 2013 2 I presidenti Barroso, Van Rompuy e Obama hanno chiarito che la riduzione delle barriere normative al commercio costituisce

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

UN NUOVO ASSETTO DELLE APERTURE A LIVELLO 2

UN NUOVO ASSETTO DELLE APERTURE A LIVELLO 2 Lezione 14 LE APERTURE A LIVELLO 2 UN NUOVO ASSETTO DELLE APERTURE A LIVELLO 2 Tutto parte da una considerazione statistica: 4 aperture (da a ) per descrivere mani di 21+ Punti rappresenta uno spreco in

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

Dall italiano alla logica proposizionale

Dall italiano alla logica proposizionale Rappresentare l italiano in LP Dall italiano alla logica proposizionale Sandro Zucchi 2009-10 In questa lezione, vediamo come fare uso del linguaggio LP per rappresentare frasi dell italiano. Questo ci

Dettagli

Differenziamento = Creazione cellule specializzate. Il tuo corpo ha bisogno delle cellule staminali

Differenziamento = Creazione cellule specializzate. Il tuo corpo ha bisogno delle cellule staminali Differenziamento = Creazione cellule specializzate Cos è una cellula staminale? Cosa mostra la foto Un pezzo di metallo e molti diversi tipi di viti. Dare origine a diversi tipi di cellule è un processo

Dettagli

Tek divers Con il computer fuori curva di Stefano Ruia Il nostro computer d immersione può essere un compagno fidato anche quando superiamo il limite

Tek divers Con il computer fuori curva di Stefano Ruia Il nostro computer d immersione può essere un compagno fidato anche quando superiamo il limite Tek divers Con il computer fuori curva di Stefano Ruia Il nostro computer d immersione può essere un compagno fidato anche quando superiamo il limite della curva di sicurezza. Nel numero scorso abbiamo

Dettagli

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT)

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Fondamenti giuridici delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento Numerosi sono i fondamenti normativi e di principio che stanno alla base del diritto

Dettagli

Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust)

Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust) IL TEMPO DI MENTINA Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust) E tempo di occuparci di Mentina, la mia cuginetta che mi somiglia tantissimo; l unica differenza sta nella

Dettagli

CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? Fabio Pammolli (Direttore CeRM)

CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? Fabio Pammolli (Direttore CeRM) Fabio Pammolli (Direttore CeRM) CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? 1 CeRM Competitività, Regole, Mercati Dopo anni di dibattito e anche qualche tentativo non riuscito,

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE Classe L2 Programmazione didattica a.a. 2014/2015 Per l anno accademico 2014-2015

Dettagli

Un anno di Open AIFA

Un anno di Open AIFA Il dialogo con i pazienti. Bilancio dell Agenzia Un anno di Open AIFA Un anno di Open AIFA. 85 colloqui, 250 persone incontrate, oltre un centinaio tra documenti e dossier presentati e consultati in undici

Dettagli

Obblighi dei medici nei casi di infortunio e malattia professionale

Obblighi dei medici nei casi di infortunio e malattia professionale Obblighi dei medici nei casi di infortunio e malattia professionale A cura di: - Inail Direzione Regionale Lombardia - Regione Lombardia - Direzione Generale Sanità Documento realizzato nell ambito della

Dettagli

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO 916 INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO Comunicazioni del presidente del Consiglio dei Ministri in vista del Consiglio europeo straordinario del 23 aprile 2015 22 aprile 2015 a

Dettagli

Tra gli odori inconfondibili del tartufo, dal prezzo mai come quest anno, inarrivabile,

Tra gli odori inconfondibili del tartufo, dal prezzo mai come quest anno, inarrivabile, Tra gli odori inconfondibili del tartufo, dal prezzo mai come quest anno, inarrivabile, e della cioccolata, in una cornice resa particolarmente suggestiva dal sole che illuminava la bella valle circostante,

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

Recensione MIND TIME. IL FATTORE TEMPORALE NELLA COSCIENZA.

Recensione MIND TIME. IL FATTORE TEMPORALE NELLA COSCIENZA. Recensione MIND TIME. IL FATTORE TEMPORALE NELLA COSCIENZA. Raffello Cortina, Milano 2007 Benjamin Libet Il libro di Benjamin Libet ruota intorno alla problematica della relazione fra cervello ed esperienza

Dettagli

milieu sul luogo professionnel: Qualche suggerimento per i colleghi

milieu sul luogo professionnel: Qualche suggerimento per i colleghi Problèmes Problemi con d alcool l alcol en milieu sul luogo professionnel: di lavoro Qualche suggerimento per i colleghi Edizione: Dipendenze Svizzera, 2011 Grafica: raschle & kranz, Berna Stampa: Jost

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

Cos'é un test genetico predittivo?

Cos'é un test genetico predittivo? 16 Orientamenti bioetici per i test genetici http://www.governo.it/bioetica/testi/191199.html IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI Autorizzazione al trattamento dei dati genetici - 22 febbraio

Dettagli

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO 1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO Sono molte le definizioni di allenamento: Definizione generale: E un processo che produce nell organismo un cambiamento di stato che può essere fisico, motorio, psicologico.

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri:

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri: Introduzione Sono ormai sempre più frequenti i furti negli appartamenti, nelle case e negli uffici. Il senso di insicurezza della popolazione è comprensibile. Con questo opuscolo si vuole mostrare che

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio OSSIGENO Osservatorio Fnsi-Ordine Giornalisti su I CRONISTI SOTTO SCORTA E LE NOTIZIE OSCURATE Perché un ennesimo osservatorio Alberto Spampinato* Il caso dei cronisti italiani minacciati, costretti a

Dettagli

Epidemiologia & Salute pubblica

Epidemiologia & Salute pubblica Epidemiologia & Salute pubblica a cura del Medico cantonale vol. VI nr. 3 La medicina non è una scienza esatta Con questo slogan il Dipartimento delle opere sociali è entrato nelle case dei ticinesi. L

Dettagli

COMUNE DI VILLACHIARA. Provincia di Brescia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART TIME, DELLE INCOMPATIBILITA E DEI SERVIZI ISPETTIVI

COMUNE DI VILLACHIARA. Provincia di Brescia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART TIME, DELLE INCOMPATIBILITA E DEI SERVIZI ISPETTIVI COMUNE DI VILLACHIARA Provincia di Brescia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART TIME, DELLE INCOMPATIBILITA E DEI SERVIZI ISPETTIVI (Approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 174 del 22/10/1997,

Dettagli

SVILUPPO EMBRIONALE (PARTE PRIMA)

SVILUPPO EMBRIONALE (PARTE PRIMA) SVILUPPO EMBRIONALE (PARTE PRIMA) Lo sviluppo embrionale è il processo che, per successive mitosi porta dallo zigote all'individuo completo. Lo sviluppo embrionale comprende in realtà vari aspetti, che

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

www.lacan-con-freud.it

www.lacan-con-freud.it JACQUES LACAN NOTE SUL BAMBINO Storia delle Note sul bambino e delle loro vicissitudini Le "Notes de Jacques Lacan sur l'enfant", come precisa Anne-Lise Stern in La France hospitaliere Drancy Avenir 1,

Dettagli

Humana comoedia. Una riflessione sulla condizione umana oggi

Humana comoedia. Una riflessione sulla condizione umana oggi Humana comoedia Una riflessione sulla condizione umana oggi Biagio Pittaro HUMANA COMOEDIA Una riflessione sulla condizione umana oggi saggio www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Biagio Pittaro Tutti

Dettagli

Identikit del drogato da lavoro

Identikit del drogato da lavoro INTERVISTA Identikit del drogato da lavoro Chi sono i cosiddetti workaholic? quanto è diffusa questa patologia? Abbiamo cercato di scoprirlo facendo qualche domanda al dottor Cesare Guerreschi, fondatore

Dettagli

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO.

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. ALLEGATO A PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. TITOLI ACCADEMICI VOTO DI LAUREA Medici Specialisti ambulatoriali, Odontoiatri,

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte Corte Europea dei Diritti dell Uomo Domande e Risposte Domande e Risposte COS È LA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL UOMO? Queste domande e le relative risposte sono state preparate dalla cancelleria e non

Dettagli

SONDAGGIO sulle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T. - "testamento biologico")

SONDAGGIO sulle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T. - testamento biologico) SONDAGGIO sulle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T. - "testamento biologico") effettuato tra i chirurghi italiani delle varie branche e delle diverse specialità per conto del Collegio Italiano

Dettagli

La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute

La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute The Ottawa Charter for Health Promotion 1 Conferenza Internazionale sulla promozione della salute 17-21 novembre 1986 Ottawa, Ontario, Canada La 1 Conferenza

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Patto europeo per la salute mentale e il benessere CONFERENZA DI ALTO LIVELLO DELL UE INSIEME PER LA SALUTE MENTALE E IL BENESSERE Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Slovensko predsedstvo EU 2008 Slovenian Presidency

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

Legislazione italiana ed europea a confronto

Legislazione italiana ed europea a confronto Legislazione italiana ed europea a confronto NATI INDESIDERATI Riconoscimento del nato e parto anonimo di Graziana Campanato 1 Filiazione legittima e naturale La nostra legislazione distingue la filiazione

Dettagli

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL REGNO DELL'ARABIA SAUDITA SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL REGNO DELL'ARABIA SAUDITA SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL REGNO DELL'ARABIA SAUDITA SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI La Repubblica Italiana ed il Regno dell Arabia Saudita desiderando intensificare

Dettagli

Confessione-Assoluzione censure-decreto 2000

Confessione-Assoluzione censure-decreto 2000 Confessione-Assoluzione censure-decreto 2000 Facoltà di assolvere da tutte le censure non riservate e non dichiarate L.V.D. XCI (2000) pp. 127-131 per tutto l anno Santo L anno giubilare in corso ha come

Dettagli

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days L educazione non formale e l apprendimento interculturale Info days Roma, 16 novembre 2009 Una donna portò suo figlio a vedere Gandhi, il quale le chiese il motivo della sua presenza. Vorrei che mio figlio

Dettagli

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp.

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. RECENSIONI&REPORTS recensione Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. 154, 12 «Il vasto e importante e molto

Dettagli

La mobilità sociale tra Stato e mercato

La mobilità sociale tra Stato e mercato La mobilità sociale tra Stato e mercato di Carlo Lottieri, Università di Siena Nella cultura contemporanea si tende a guardare alla mobilità sociale intesa quale possibilità di ascendere da una posizione

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

Le origini della società moderna in Occidente

Le origini della società moderna in Occidente Le origini della società moderna in Occidente 1 Tra il XVI e il XIX secolo le società occidentali sono oggetto di un processo di trasformazione, che investe la sfera: - economica - politica - giuridica

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita. Serie N. 3

Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita. Serie N. 3 Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita Serie N. 3 Guida per il paziente Livello: medio Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita - Serie 3 (Revisionato Agosto 2006) Questo opuscolo è stato prodotto

Dettagli