Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!"

Transcript

1 Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città e regioni, e dimostrato avere effetti positivi. Stare a contatto con la natura, visitare musei, monumenti e, più generalmente, evadere dalle nostre abitudini, agisce migliorando lo stato di salute delle persone. Viaggiare coinvolge la nostra mente in un attività diversa: inizialmente si pianifica il viaggio, poi se ne definiscono i dettagli, infine, ci si prepara e, finalmente, si raggiunge un luogo dove conoscere cose nuove. Per i pazienti con problemi renali, emodializzati, spezzare la routine giornaliera composta dagli stessi compagni di dialisi, dalle stesse infermiere e, in generale, caratterizzata dalla monotonia, aiuterà a proseguire nel trattamento con più ottimismo. Pertanto, in dialisi, si può e si deve viaggiare. Sono però ancora molti i pazienti che hanno paura dell ignoto: come sarà il centro, quali macchinari verranno utilizzati, in quale modo mi bucherà l infermiera e come faranno i medici a capirmi se avvertirò dolore. La prenotazione dei trattamenti dialisi all estero è parte del servizio offerto dalla Federación Nacional Alcer e sono molti i pazienti che ci comunicano i propri dubbi e, molti di essi, non pensavano neppure si potesse viaggiare al di fuori della Spagna. Ogni anno è in aumento il numero dei pazienti che decidono di viaggiare; ciò è dovuto al fatto che i pazienti ricevono maggiori informazioni riguardanti la loro dialisi ed, inoltre, che sta diminuendo la paura dell incognito. Nello scorso Encuentro de Jóvenes ad Alicante abbiamo conosciuto Daniel Gallego un Willy Fog : ha 37 anni ed è un dializzato, ha viaggiato in molti stati pertanto è a lui che chiediamo di raccontarci le sue esperienze come paziente con problemi renali ed i suoi riscontri inerenti ai diversi centri dialisi in cui è stato. Ne è stato subito entusiasta ed è con questo stato d animo che ci racconta le sue esperienze. Ho iniziato a viaggiare in giro per la Spagna, è il modo più semplice e comodo di muoversi senza problemi di lingua. Premetto che sperimento 2 tipi di turismo: il turismo normale come tutte le altre persone quando visitano le città ed il turismo ospedaliero. Questo ultimo tipo di turismo è molto interessante per conoscere come lavorano, a livello dialisi, gli altri centri dialisi all estero, visto che le tecniche sono generalmente simili ma non uguali, e, potendo scegliere, ora salverei il meglio di ogni paese e farei la dialisi perfetta. Inoltre, il personale infermieristico di ogni centro fornisce informazioni inerenti ai siti d interesse da visitare e conoscere, perché, chi meglio di chi vive in loco può darti informazioni e guidarti a conoscere una città o uno stato. 1

2 Pag. 2/3 In Spagna ci sono centri dialisi molto buoni, sia pubblici che privati, e grazie al servizio sanitario pubblico che copre perfettamente i costi della dialisi, si può viaggiare in quasi qualsiasi luogo del nostro paese. Siamo fortunati che il nostro servizio pubblico copra i costi della dialisi, di questo aspetto prendi coscienza quando viaggi all estero e noti cosa succede nei paesi più poveri nei quali non vi è la possibilità di sostenere i costi, con tutto ciò che comporta. A Praga mi ha sorpreso il fatto che il centro dialisi rimanesse aperto 24 ore al giorno; pertanto il paziente era in grado di scegliere l orario in cui dializzare (ovviamente sempre il medesimo ma, con la libertà di iniziare la dialisi senza un turno stabilito). Vi erano pazienti che dializzavano di notte, alle 2 o alle 3 del mattino, dormivano nel centro e, alle 7 o 8 del mattino successivo, si svegliavano ed andavano al lavoro o a casa loro, potendosi così dedicare ad altre attività durante il giorno. Ad Amsterdam mi sorprese il livello di coinvolgimento degli olandesi nella loro malattia. L auto cura non viene intesa come peggiorativa ma, al contrario, come qualcosa di buono e necessario per poter vivere meglio con la propria malattia. Ogni paziente, indipendentemente dall età, in base al suo stato di salute, se può, prepara la sua macchina di dialisi, si pesa, programma e completa la sua scheda dialisi, si buca e stacca da solo. Le infermiere erano presenti per controllare ed aiutare in caso di problemi e necessità gravi. Ciò fa comprendere al paziente la causa dell aumento di peso e tutti i dettagli correlati alla sua malattia. In Italia quello che mi ha sorpreso maggiormente è che, in tutti i centri, i letti sono bilance digitali, ovvero, ti sdrai ed il peso è visibile automaticamente nella parte frontale del letto. Questo comporta un gran vantaggio, non solo perché è il miglior modo di pesare il paziente, escludendo la possibilità di errore causato da un possibile dondolamento o movimento, ma anche perché, durante la dialisi puoi verificare la tua diminuzione di peso di 100 gr in 100 gr e, tutti i pazienti lasciano il centro avendo ricevuto il peso esatto, qualora vi fosse un eventuale calo troppo brusco, si potrebbe intervenire immediatamente. Dopo aver provato a viaggiare in Europa senza problemi, mi sono avventurato anche al di fuori. Sono stato nella Repubblica Domenicana, a Tangeri, in Tailandia ed in Giappone. Quando ho soggiornato nella Repubblica Domenicana, ho avuto modo di notare che la dialisi offerta è basilare e non è coperta dal servizio di sanitario pubblico. Quando arrivai all ospedale pensai di aver sbagliato posto: l ospedale era spagnolo, ma era vuoto. Entrai tramite pronto soccorso e non c era nessuno, continuai con mia sorpresa attraversando i corridoi dell ospedale fino ad arrivare al reparto dialisi dove c erano 10 macchine vuote e un infermiera che mi aspettava. Mi hanno dializzato in quella sala vuota, spiegandomi che solo qualche straniero come me poteva permettersi di pagare il trattamento. Se un cittadino domenicano soffre di questa malattia, la sua famiglia e i suoi amici fanno una colletta per il trapianto, e, se riescono a raccogliere il denaro sufficiente, verrà trapiantato, altrimenti morirà. Così difficile e inclemente è la vita nel terzo mondo e nei paesi dove la sanità pubblica non offre assistenza gratuita come nel nostro paese. A Tangeri la dialisi era molto standard e temetti un poco per la mancanza di igiene, nonostante dializzai in un centro che 2

3 Pag. 3/3 rispetta la normativa ISO e tutte le garanzie, il concetto di igiene e di pulizia in Marocco, e in genere nei paesi arabi, non è lo stesso che in occidente. Non c erano garze sterili e nemmeno la pulizia asettica che caratterizza gli ospedali ed i centri dialisi spagnoli. Però, per il resto, raccomando un paese come il Marocco per il connubio tra cultura ed esotismo. In Tailandia sono stato 17 giorni ed ho viaggiato con lo zaino in spalla, senza valigie e senza aver organizzato nulla, programmando la dialisi solo per i primi 2 giorni a Bangkok. Avevo con me solo alcuni capi di vestiario ed i miei medicinali, mentre, in itinere, abbiamo prenotato gli hotel. Sono riuscito a contattare un grande ospedale in Tailandia, facente capo a vari ospedali in tutto il paese, ci accordammo che li avrei chiamati il giorno precedente la dialisi e li avrei informati in quale centro avrei dializzato il giorno successivo. Non ebbi nessun problema con le dialisi, inoltre, i tailandesi furono molto gentili ed attenti. Di fatto, in un'occasione, sono arrivato in un centro dialisi con 3 ore di ritardo e, nonostante non mi aspettassero più, hanno allestito una macchina in Terapia Intensiva e mi hanno dializzato ugualmente. Ovviamente, per ogni trattamento, pagavo circa 200, però vi assicuro che ne è valsa la pena perché ho potuto affrontare questo meraviglioso viaggio in cui ho vissuto una speciale sensazione di libertà ed ho toccato con mano la gioia di una vita non scandita dalla dialisi. Lo scorso anno sono stato 23 giorni in Giappone, un contrasto di culture e di gente. La dialisi in tutto il paese è molto moderna e innovativa e garantiscono emodialisi online in tutta la nazione. Ho percorso il paese interamente in treno, visitando città come Tokyo, Kyoto, Osaka, Hiroshima, Nagasaki, Monte Fujii e Myyayima, dei portenti della natura! Tutti questi viaggi sono stati possibili non solo grazie alla mia volontà, ma anche al servizio di Holiday Dialysis International, servizio offerto dalla Fresenius con sede a Milano ed alle sue collaboratrici Maria, Chiara e Francesca, che mi hanno prenotato i trattamenti e cercato i centri, spesse volte con poco tempo a disposizione e con un grande sforzo; le ringrazio ed invio loro un forte abbraccio. Devo inoltre ringraziare la mia famiglia, i miei amici e compagni di viaggio, che con tanta pazienza hanno sacrificato molte volte il loro tempo e la loro libertà e mi hanno aspettato ed hanno coordinato i viaggi con me in modo che io potessi fare le loro medesime cose nonostante dovessi rispettare gli appuntamenti fissati presso i centri dialisi. Il motivo che mi spinge a viaggiare risiede nel fatto che la felicità risiede nella continua ricerca e non nei successi ottenuti". Grazie mille Daniel per la tua testimonianza: ha sicuramente spronato molti pazienti a decidere d intraprendere un viaggio. 3

Quadro europeo per la qualità dei servizi di assistenza a lungo termine

Quadro europeo per la qualità dei servizi di assistenza a lungo termine Quadro europeo per la qualità dei servizi di assistenza a lungo termine Principi e linee guida per il benessere e la dignità delle persone anziane bisognose di cure e assistenza Dobbiamo andare a letto

Dettagli

LE LEGGI SPIRITUALI. Vicent Guillem

LE LEGGI SPIRITUALI. Vicent Guillem LE LEGGI SPIRITUALI Vicent Guillem Titolo originale: Las Leyes Espirituales Autore: Vicent Guillem N di registro della proprietà intellettuale: V-2095-08 (Valenza, Spagna) Traduzione dallo spagnolo: Flavia

Dettagli

Opportunità di apprendimento per volontari senior La gestione di scambi trans-nazionali

Opportunità di apprendimento per volontari senior La gestione di scambi trans-nazionali Rory Daly, Davide Di Pietro, Aleksandr Kurushev, Karin Stiehr and Charlotte Strümpel Opportunità di apprendimento per volontari senior La gestione di scambi trans-nazionali Manuale per volontari senior,

Dettagli

Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione in azione. Storie di opportunità create dal FEG

Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione in azione. Storie di opportunità create dal FEG Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione in azione Storie di opportunità create dal FEG Né la Commissione europea né alcuna persona che agisca a nome della Commissione europea è responsabile dell

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Figli con disabilità Esperienze e testimonianze per genitori di bambini con disabilità

Figli con disabilità Esperienze e testimonianze per genitori di bambini con disabilità Figli con disabilità Esperienze e testimonianze per genitori di bambini con disabilità seconda edizione INDICE Prefazione Ombretta Fortunati...................................... 5 Ezio Casati............................................

Dettagli

Disposizioni UE sulla sicurezza sociale

Disposizioni UE sulla sicurezza sociale Aggiornamento 2010 Disposizioni UE sulla sicurezza sociale I diritti di coloro che si spostano nell Unione europea ANNI di coordinamento UE in materia di sicurezza sociale Commissione europea Disposizioni

Dettagli

E-Book Va tutto bene così com è!

E-Book Va tutto bene così com è! E-Book Va tutto bene così com è! di Eleonora Brugger Va tutto bene così com è! Da molti anni ormai sono impegnata nell ambito della dottrina cosmica dove ho avuto la possibilità di intravedere e scoprire

Dettagli

L'ASSISTENZA PERSONALE PER UNA VITA INDIPENDENTE

L'ASSISTENZA PERSONALE PER UNA VITA INDIPENDENTE ...con un Assistente Personale mio figlio potrebbe anche fuggire di casa... L'ASSISTENZA PERSONALE PER UNA VITA INDIPENDENTE Elisabetta Gasparini a cura di Barbara Pianca 1 L ASSISTENZA PERSONALE PER UNA

Dettagli

LA CHEMIOTERAPIA quando è utile, quali sono i suoi risultati, gli effetti collaterali

LA CHEMIOTERAPIA quando è utile, quali sono i suoi risultati, gli effetti collaterali I MANUALI DI ULISSE LA CHEMIOTERAPIA quando è utile, quali sono i suoi risultati, gli effetti collaterali Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori a cura dell Ufficio Relazioni con il Pubblico Si

Dettagli

Un indagine empirica sul vissuto dei giovani pazienti e dei loro genitori

Un indagine empirica sul vissuto dei giovani pazienti e dei loro genitori Il bambino con diabete nella vita quotidiana Un indagine empirica sul vissuto dei giovani pazienti e dei loro genitori a cura di Monica Azzolini In collaborazione con Il bambino con diabete nella vita

Dettagli

Guida alla salute. 2a edizione aggiornata IN SVIZZERA SALUTE

Guida alla salute. 2a edizione aggiornata IN SVIZZERA SALUTE Guida alla salute IN SVIZZERA SALUTE La Guida alla salute aiuta le persone che vivono in Svizzera in particolare le immigrate e gli immigrati a capire come funziona il sistema sanitario svizzero. Essa

Dettagli

2007-2013 Sette anni di Gioventù in Azione: una storia di inclusione e protagonismo giovanile

2007-2013 Sette anni di Gioventù in Azione: una storia di inclusione e protagonismo giovanile Roma, 26 giugno 2013 Atti del convegno 2007-2013 Sette anni di Gioventù in Azione: una storia di inclusione e protagonismo giovanile a cura dell Agenzia Nazionale per i Giovani Roma, 26 giugno 2013 Atti

Dettagli

UNA MARCIA IN PIÙ ETNOGRAFIA DEL PENSIERO SUL SERVIZIO CIVILE ALL ESTERO

UNA MARCIA IN PIÙ ETNOGRAFIA DEL PENSIERO SUL SERVIZIO CIVILE ALL ESTERO UNA MARCIA IN PIÙ ETNOGRAFIA DEL PENSIERO SUL SERVIZIO CIVILE ALL ESTERO Ricerca etnografica condotta attraverso interviste rivolte ai giovani italiani che hanno prestato Servizio Civile all estero con

Dettagli

INTERVISTA - che cos è Progetto Itaca

INTERVISTA - che cos è Progetto Itaca INTERVISTA - che cos è Progetto Itaca Che cos è Progetto Itaca? A questa domande e alle altre che seguono risponde Costanza, direttrice dell Associazione arrivata a Firenze nel febbraio del 2011. Coinvolta

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

Sorveglianza, Privacy e Sicurezza

Sorveglianza, Privacy e Sicurezza Sorveglianza, Privacy e Sicurezza Qual è la tua opinione? Indice 1 Benvenuti a SURPRISE 5 1.1 Come leggere questo opuscolo 6 2 Riepilogo 7 3 Un giorno qualunque 9 3.1 Sorveglianza, privacy e sicurezza

Dettagli

Cosa dico ai miei figli?

Cosa dico ai miei figli? Cosa dico ai miei figli? La Collana del Girasole Che cosa dico ai miei figli? una guida per i genitori malati di cancro 21 AIMaC è grata a Cancerbackup (British Association of Cancer United Patients and

Dettagli

Dal sè all'altro. Il teatro e la scrittura per il benessere psichico. a cura di Kira Pellegrini e Daniela Papini

Dal sè all'altro. Il teatro e la scrittura per il benessere psichico. a cura di Kira Pellegrini e Daniela Papini Dal sè all'altro Il teatro e la scrittura per il benessere psichico a cura di Kira Pellegrini e Daniela Papini Associazione Oltre l Orizzonte Pistoia Premessa Premessa di Kira Pellegrini e Daniela Papini

Dettagli

Er.Go il diritto allo studio universitario in Emilia-Romagna

Er.Go il diritto allo studio universitario in Emilia-Romagna Er.Go il diritto allo studio universitario in Emilia-Romagna Er.Go il diritto allo studio universitario in Emilia-Romagna Targa presso la residenza Giacomo Ulivi di Parma Foto Gianluca Bronzoni ˆ Indice

Dettagli

Alla ricerca di un lavoro

Alla ricerca di un lavoro Modulo 3 Alla ricerca di un lavoro Presentazione del modulo In questo modulo, Irina, una giovane bielorussa che vive in Italia, affronta le tipiche situazioni delle persone che vogliono trovare un posto

Dettagli

Notizie sull autore 1895 pu`o essere considerato un autodidatta

Notizie sull autore 1895 pu`o essere considerato un autodidatta Il digiuno deve essere riconosciuto come un processo fondamentale e radicale ed è il modo di assistenza più remoto perchè impiegato sul piano dell istinto e usato sin da quando la vita apparve sulla terra.

Dettagli

Se un genitore si ammala di cancro

Se un genitore si ammala di cancro Se un genitore si ammala di cancro Come parlarne con i figli? Una guida della Lega contro il cancro per le famiglie Impressum _Editore Lega svizzera contro il cancro Effingerstrasse 40 Casella postale

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

L essenziale sulla donazione di rene da donatore vivente

L essenziale sulla donazione di rene da donatore vivente L essenziale sulla donazione di rene da donatore vivente Opuscolo informativo per donatori viventi di rene in Svizzera Terza edizione attualizzata ed ampliata, autunno 2005 Traduzione italiana, maggio

Dettagli

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona?

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Nel Western Australia, la legge permette di redigere una dichiarazione anticipata di trattamento per stabilire quali cure si vogliono

Dettagli

Sogno o son desta? di Rosanna Vagge

Sogno o son desta? di Rosanna Vagge Sogno o son desta? di Rosanna Vagge Voglio fare una mattata, perché no? Mi sono detta in una giornata di guardia in clinica di qualche settimana fa. Vorrei riuscire a vedere, almeno una volta, uno degli

Dettagli

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA?

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? dott.ssa Anna Campiotti Marazza (appunti non rivisti dall autrice; sottotitoli aggiunti dal redattore) L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? primo incontro del ciclo Il rischio di educare organizzato

Dettagli

Il Piccolo Libro. Un introduzione al Lavoro di Byron Katie

Il Piccolo Libro. Un introduzione al Lavoro di Byron Katie Il Piccolo Libro Un introduzione al Lavoro di Byron Katie Nessuno può darti la libertà se non te stesso. Questo libretto ti mostrerà come. Byron Katie Questo opuscolo presenta l essenza del Lavoro di Byron

Dettagli

a cura di Elena Longoni (aprile 2011)

a cura di Elena Longoni (aprile 2011) Rapporto di indagine qualitativa: opinioni ed esperienze di tirocinanti e studenti part-time nella biblioteca di Lingue e letterature moderne 2 (LM2) dell'università di Pisa a cura di Elena Longoni (aprile

Dettagli