Capitolo I. Introduzione... XXVII GLI UTILI DA PARTECIPAZIONE E I PROVENTI EQUIPARATI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Capitolo I. Introduzione... XXVII GLI UTILI DA PARTECIPAZIONE E I PROVENTI EQUIPARATI"

Transcript

1 Introduzione... XXVII Capitolo I GLI UTILI DA PARTECIPAZIONE E I PROVENTI EQUIPARATI 1. La Finanziaria La revisione del livello di tassazione di dividendi e capital gain L imponibilità dei dividendi distribuiti da società optanti per il consolidato I dividendi in uscita verso società europee L inquadramento sistematico Il passaggio dal metodo dell imputazione al metodo dell esclusione: i motivi di un cambiamento Il modello dell esclusione I dividendi distribuiti da società ed enti commerciali residenti I dividendi distribuiti a soggetti residenti I dividendi distribuiti a soggetti non residenti Gli utili distribuiti dalle SIIQ I dividendi distribuiti da società ed enti non residenti I dividendi in entrata Gli utili provenienti da Paesi black list I proventi equiparati agli utili da partecipazione Gli strumenti finanziari I contratti di associazione in partecipazione L assimilazione alle azioni degli strumenti finanziari La remunerazione dei finanziamenti direttamente erogati dal socio qualificato o da sue parti correlate di cui all art. 98 del TUIR ante Finanziaria La presunzione di distribuzione di utili La presunzione legale assoluta di prioritaria distribuzione degli utili La distribuzione di riserve di capitale Il reddito derivante da recesso, liquidazione e riduzione del capitale I costi di gestione delle partecipazioni La deducibilità dei costi di gestione L indeducibilità dei costi per l acquisto dell usufrutto VII

2 Capitolo II I CONFERIMENTI ATIPICI 1. Premessa Assegnazione di azioni non proporzionali - disciplina civilistica Gli strumenti finanziari partecipativi - disciplina civilistica Assegnazione di azioni non proporzionali e apporti di opere e servizi nelle società per azioni - disciplina tributaria Conferimenti di opere e servizi nelle società a responsabilità limitata Capitolo III IL REGIME DEI CAPITAL GAIN 1. La disciplina dei capital gain dopo la riforma IRES e la Finanziaria La nozione di partecipazioni qualificate e non qualificate Il regime di imposizione delle plusvalenze e minusvalenze su partecipazioni qualificate Il regime di imposizione delle plusvalenze e minusvalenze su partecipazioni non qualificate Le partecipazioni in società residenti in Paesi a fiscalità privilegiata La determinazione della plusvalenza Capital gain e conferimenti non proporzionali Capitolo IV LA DISCIPLINA DELLA PARTICIPATION EXEMPTION 1. Le novità della legge Finanziaria La determinazione della plusvalenza esente La riduzione dell holding period in caso di realizzo di plusvalenze La residenza fiscale della società partecipata in un Paese della white list Le novità per i soggetti IAS Il regime di esenzione delle plusvalenze su partecipazioni 161 VIII

3 3. I soggetti interessati I soggetti IRES I soggetti IRPEF Gli enti non commerciali I regimi di imposizione delle partecipazioni societarie La indeducibilità delle svalutazioni delle partecipazioni. I versamenti sottozero Il regime impositivo in vigore fino al Le partecipazioni interessate Le partecipazioni nelle società che optano per il regime SIIQ I diritti di usufrutto, i diritti di opzione e le obbligazioni convertibili Le azioni proprie Le quote dei fondi comuni di investimento mobiliare e quelle di partecipazione alle SICAV e di investimento in OICVM Le quote di partecipazione in società unipersonale per il venture capital Le cessioni di titoli derivanti da contratti di pronti contro termine e da operazioni di prestito titoli Le operazioni fuori bilancio effettuate a copertura dell investimento in partecipazioni esenti Gli strumenti finanziari similari alle azioni e i contratti di associazione in partecipazione e di cointeressenza La realizzazione delle plusvalenze Le plusvalenze iscritte L applicazione dell esenzione in caso di recesso, liquidazione e riduzione del capitale sociale L applicazione dell esenzione in caso di ripartizione di riserve di capitale La determinazione delle plusvalenze I costi inerenti alla cessione della partecipazione Le svalutazioni dedotte anteriormente all introduzione dell IRES Le vendite frazionate delle partecipazioni Il costo di acquisto della partecipazione esente Il requisito del periodo minimo di possesso Il regime in vigore fino al L applicazione del criterio LIFO IX

4 9.3 Le operazioni di trasferimento temporaneo della partecipazione I diritti di opzione e i warrant Il leasing azionario Le operazioni societarie di carattere straordinario La classificazione in bilancio tra le immobilizzazioni finanziarie Le banche e le imprese di assicurazione Il bilancio rilevante La disciplina transitoria del requisito dell iscrizione in bilancio L inapplicabilità dell esenzione alle imprese minori Le operazioni societarie di carattere straordinario La residenza fiscale della società partecipata in un Paese della white list L esercizio di un impresa commerciale da parte della società partecipata L affitto di azienda Il concordato fallimentare Le società poste in liquidazione I rapporti con la disciplina delle società di comodo Le società immobiliari La partecipazione in società holding La verifica dei requisiti oggettivi in presenza di subholding Le holding miste Il periodo minimo di sussistenza dei requisiti di carattere oggettivo La verifica per il requisito della commercialità La verifica per il requisito della residenza in un Paese compreso nella white list La verifica del periodo minimo in presenza di conferimenti neutrali La verifica del periodo minimo in presenza di conferimenti realizzativi La verifica del periodo minimo in caso di fusione o scissione Gli aspetti elusivi delle cessioni di partecipazioni esenti Le cessioni delle partecipazioni entro il periodo minimo di possesso X

5 15.2 Le inappropriate classificazioni in bilancio delle partecipazioni societarie La disposizione antielusiva sul dividend washing Gli adempimenti di comunicazione dei dati relativi alle minusvalenze La disciplina del D.L. n. 209/ La disciplina introdotta dal D.L. n. 203/ Capitolo V LA DISCIPLINA DEGLI INTERESSI PASSIVI 1. Le novità della legge Finanziaria Le finalità della riforma Ambito soggettivo di applicazione ai fini IRES Gli interessi passivi integralmente deducibili I finanziamenti ai quali si applica l art. 96 del TUIR Gli oneri assimilati agli interessi passivi Gli interessi passivi di finanziamento relativi agli immobili-patrimonio Il requisito dell inerenza Modalità di calcolo degli interessi deducibili Il riporto in avanti degli interessi indeducibili Il riporto in avanti dell eccedenza di ROL non utilizzata La norma antielusiva in presenza di fusioni e scissioni La disciplina degli interessi in caso di opzione per il consolidato nazionale Le altre disposizioni che limitano la deducibilità degli interessi passivi La disciplina per i soggetti IRPEF La disciplina applicabile fino al La thin capitalization La finalità della thin capitalization I soggetti a cui si applica la thin cap I soggetti esclusi I soggetti che effettuano il finanziamento I finanziamenti rilevanti Gli interessi passivi indeducibili La prestazione di garanzie La preventiva verifica della capitalizzazione della società Rapporto tra finanziamenti e patrimonio netto riferibili ai singoli soci e loro parti correlate Assimilazione agli utili della remunerazione dei finanziamenti eccedenti La prova contraria XI

6 2.12 I rapporti con la disciplina dei finanziamenti dei soci introdotta in sede di riforma del diritto societario La disciplina applicabile fino al Il pro-rata patrimoniale L ambito soggettivo di applicazione Gli interessi passivi cui si applica il pro-rata patrimoniale La sussistenza dei requisiti per l esenzione delle plusvalenze da cessione delle partecipazioni Le partecipazioni non rilevanti Le modalità di calcolo del pro-rata patrimoniale La disciplina applicabile fino al Il pro-rata generale di indeducibilità degli interessi passivi La irrilevanza dei dividendi e delle plusvalenze esenti I riflessi dell esenzione sulla disciplina delle spese generali La disciplina applicabile fino al I rapporti tra le altre disposizioni che limitano la deducibilità degli interessi passivi Gli interessi delle obbligazioni e titoli similari Il prelievo sui proventi da depositi di denaro, valori mobiliari e altri titoli Gli interessi indeducibili in base alla normativa sul transfer pricing Gli interessi passivi patrimonializzati Gli interessi dei prestiti effettuati dai soci persone fisiche alle cooperative Gli altri interessi passivi indeducibili Capitolo VI LA DEDUZIONE EXTRACONTABILE DI COMPONENTI NEGATIVI 1. Le novità della legge Finanziaria L abrogazione della possibilità di effettuare deduzioni extracontabili Il contrasto dei possibili inquinamenti di bilancio Le conseguenze dell abolizione delle deduzioni extracontabili Le modalità di riassorbimento dei disallineamenti pregressi Il riassorbimento naturale ai fini IRES Il riassorbimento ai fini IRAP XII

7 1.7 L affrancamento delle riserve e degli utili in sospensione d imposta L affrancamento delle deduzioni extracontabili pregresse Un esempio di affrancamento mediante imposta sostitutiva Le deduzioni extracontabili prima della Finanziaria Le interferenze prima delle riforme societarie e fiscali del Il parere dell Assonime La riforma societaria e quella fiscale del L eliminazione delle interferenze fiscali in bilancio nella riforma fiscale del Decorrenza della disciplina introdotta nel I soggetti destinatari Le imprese individuali e le società di persone Stabili organizzazioni di soggetti non residenti e altri enti Altri enti Il perimetro di applicazione delle deduzioni extracontabili Il parere dell Assonime Individuazione delle fattispecie che riguardano o meno la deducibilità extracontabile - Considerazioni generali Ammortamenti, rettifiche e accantonamenti Ammortamenti Rettifiche di valore Accantonamenti La disciplina transitoria - Il disinquinamento dei bilanci pregressi Disinquinamento dei bilanci pregressi e risultanze della nota integrativa Eliminazione delle interferenze e introduzione degli IAS Il vincolo sulle riserve del patrimonio netto Finalità del vincolo patrimoniale e meccanismo di applicazione Individuazione delle riserve che possono essere utilizzate a copertura del vincolo La riserva legale Riserve in sospensione d imposta XIII

8 12.5 Riserve costituite mediante apposita riduzione del capitale sociale Riserve e presenza di perdite Utilizzo delle riserve a copertura delle perdite o per aumento gratuito di capitale Rapporti tra disinquinamento e IRAP Il quadro EC della dichiarazione dei redditi La facoltà di compilazione Struttura del prospetto e collegamenti con gli altri quadri della dichiarazione dei redditi e dell IRAP Capitolo VII GLI AMMORTAMENTI 1. Le novità della Finanziaria Revisione dei coefficienti tabellari Ammortamento dei beni acquistati ed entrati in funzione nel Abolizione della possibilità di effettuare ammortamenti anticipati e accelerati Scomposizione del fondo ammortamento dei fabbricati per scorporare il valore del terreno sottostante Deduzione del costo relativo ai marchi di impresa per i soggetti IAS Deduzione dell avviamento per i soggetti IAS Il processo di ammortamento. I beni e i costi ammortizzabili Profilo fiscale I criteri di determinazione delle quote di ammortamento L ammortamento dei terreni su cui insistono fabbricati strumentali I principi contabili nazionali e quelli internazionali La tradizionale prassi fiscale La modifica legislativa contenuta nell art. 36, commi 7, 7- bis e 8, del D.L. n. 223/ L ammortamento dei marchi Profilo civilistico Profilo fiscale L avviamento Profilo civilistico Profilo fiscale XIV

9 Capitolo VIII LA DISCIPLINA DEI CONTRATTI DI LEASING 1. Le novità della legge Finanziaria Profilo contabile Leasing finanziario Il contratto di sale and lease back Il leasing operativo Profilo fiscale La disciplina fiscale del leasing ante Finanziaria La disciplina fiscale del leasing post Finanziaria Il Sale and lease back Leasing operativo Capitolo IX LE AUTO AZIENDALI 1. Gli ammortamenti e le spese relativi a beni a deducibilità limitata. Le auto aziendali I mezzi di trasporto a motore I falsi autocarri Le spese e gli altri componenti negativi Le spese di manutenzione I veicoli utilizzati esclusivamente come beni strumentali all attività d impresa I veicoli adibiti a uso pubblico I veicoli diversi da quelli utilizzati esclusivamente come beni strumentali nell esercizio dell impresa e da quelli adibiti ad uso pubblico I mezzi di trasporto utilizzati dagli agenti e rappresentanti di commercio I limiti massimi di rilevanza dei costi dei veicoli a deducibilità parziale I mezzi di trasporto concessi in uso promiscuo ai dipendenti I mezzi di trasporto concessi in uso promiscuo ai collaboratori La deducibilità dei canoni di noleggio La disciplina per il periodo di imposta Le plusvalenze e le minusvalenze dei mezzi di trasporto 736 XV

10 5. L impossibilità di disapplicare le disposizioni sulla indeducibilità dei costi Capitolo X LA DISCIPLINA DELLE SPESE DI RAPPRESENTANZA 1. Le novità della legge Finanziaria Premessa La definizione di spese di rappresentanza La nuova disciplina La deduzione nel periodo di sostenimento delle spese Il criterio dell inerenza Il requisito della congruità Le spese per ospitalità dei clienti integralmente deducibili Gli adempimenti dichiarativi Le spese sostenute per i beni distribuiti gratuitamente La distinzione tra le spese di rappresentanza e quelle di pubblicità in vigore fino al I criteri di individuazione delle spese di rappresentanza I criteri di individuazione delle spese di pubblicità Esame di particolari tipologie di spese Le spese sostenute a favore dei visitatori di fiere Le spese sostenute per organizzare le manifestazioni fieristiche Le spese per ospitare i clienti Le spese per gli incontri con la clientela Le campagne pubblicitarie in occasione dell anniversario dell azienda I meeting e i convegni scientifici La soppressione del Comitato antielusivo e le forme di tutela ancora esistenti Capitolo XI IL CONSOLIDATO NAZIONALE 1. Le novità della legge Finanziaria Gruppo societario e sua definizione Società ed enti controllanti Società controllate Definizione del requisito del controllo Partecipazioni indirette XVI

11 3.2 Le diverse categorie di azioni Il perimetro di consolidamento Soggetti non ammessi al consolidato nazionale Soggetti che fruiscono di un aliquota IRES ridotta Soggetti sottoposti a fallimento, liquidazione coatta amministrativa o amministrazione straordinaria Liquidazione Soggetti che fruiscono della c.d. tonnage tax Trasparenza e tassazione di gruppo: due regimi alternativi Le condizioni d ingresso Identità dell esercizio sociale Esercizio congiunto dell opzione Comunicazione dell opzione Elezione di domicilio Effetti della tassazione di gruppo Disciplina sugli acconti Utilizzo delle eccedenze d imposta e dei crediti d imposta Il regime delle perdite pregresse all ingresso nel consolidato Dichiarazione dei redditi dei soggetti partecipanti al consolidato Dichiarazione dei redditi del consolidato Le perdite in regime di consolidato Le cause dell interruzione del consolidato fiscale nazionale Il venire meno del requisito del controllo Ulteriori cause di interruzione del consolidato Le conseguenze dell interruzione della tassazione di gruppo L obbligo di comunicazione della cessazione anticipata della tassazione consolidata Il recapture degli interessi passivi dedotti per effetto della mancata applicazione del pro-rata patrimoniale La tassazione della differenza residua tra valore contabile e valore fiscalmente riconosciuto dei beni trasferiti intragruppo in regime di neutralità fiscale L obbligo di integrazione dei versamenti degli acconti La ripartizione delle perdite fiscali in caso di interruzione o mancato rinnovo della tassazione di gruppo L individuazione del soggetto cui spettano determinate XVII

12 posizioni soggettive attive (crediti d imposta chiesti a rimborso, credito per le imposte estere) Casi residuali Il mancato rinnovo dell opzione Effetti delle svalutazioni dedotte su partecipazioni consolidate (il c.d. riallineamento ) Svalutazioni rilevanti Elementi dell attivo e del passivo Calcolo del riallineamento Modalità di riallineamento Il riallineamento nella dichiarazione dei redditi Il riallineamento e il rinnovo dell opzione Imposta sostitutiva sul riallineamento Il regime delle responsabilità dei soggetti partecipanti alla tassazione di gruppo Responsabilità della controllante Responsabilità delle controllate Esercizio della rivalsa I controlli dell Ufficio Responsabilità penale dei soggetti aderenti al consolidato nazionale IRAP e consolidato Regimi speciali: l opzione per il consolidato nazionale di SIIQ e SIINQ Capitolo XII IL REGIME DELLA TRASPARENZA FISCALE DELLE SOCIETÀ DI CAPITALE 1. Le novità della Finanziaria Le finalità del regime di trasparenza Le caratteristiche essenziali del regime di tassazione per trasparenza Requisiti per l accesso al regime per i soggetti di maggiori dimensioni Il requisito soggettivo Il requisito oggettivo Il requisito territoriale XVIII

13 5. Requisiti per l accesso al regime di trasparenza delle s.r.l. a ristretta base proprietaria Momento in cui va effettuata la verifica della sussistenza dei requisiti Quando non è possibile optare per il regime della trasparenza disciplinato dall art I casi di riduzione dell aliquota L emissione di strumenti finanziari I rapporti con il consolidato Procedure concorsuali Quando non è possibile optare per il regime della trasparenza disciplinato dall art La disciplina per il 2004 e il La disciplina applicabile a partire dal Esercizio dell opzione per il regime della trasparenza Modalità di esercizio della opzione in presenza di società fiduciarie Effetti della appartenenza al regime della trasparenza Imputazione del reddito tassato per trasparenza Il regime fiscale degli utili e delle riserve distribuite Il valore fiscale della partecipazione La disciplina delle perdite Perdite generate nel periodo di trasparenza Perdite pregresse della società partecipata Le perdite pregresse dei soci Il trattamento degli acconti, delle ritenute e dei crediti di imposta Crediti di imposta e ritenute Acconti Oneri per i quali spettano detrazioni e crediti d imposta alle imprese La rettifica del reddito imponibile per effetto di svalutazioni dedotte dal socio Le svalutazioni rilevanti Le rivalutazioni Le modalità di riallineamento Gli elementi dell attivo e del passivo Il calcolo del riallineamento XIX

14 15.6 Cessione a terzi delle partecipazioni in precedenza svalutate La perdita di efficacia dell opzione La perdita dei requisiti indicati nell art. 115, commi 1 e 2, del TUIR L emissione di strumenti finanziari di cui all art. 2346, ultimo comma, del codice civile Il subentro nel corso del regime di trasparenza della procedura di fallimento, liquidazione coatta amministrativa, concordato preventivo e amministrazione straordinaria delle grandi imprese in crisi La trasformazione della società partecipata o dei soci in una società non soggetta ad IRES Trasferimento all estero della residenza fiscale della società partecipata, ai sensi dell art. 166 del TUIR La fusione e la scissione della società partecipata Peculiarità riguardanti il regime di trasparenza disciplinato dall art Adempimenti amministrativi derivanti dall opzione per la trasparenza Obblighi di chi cede la partecipazione nella società trasparente Obblighi dichiarativi della società partecipata La responsabilità della società partecipata per i debiti tributari dei soci Effetti penali Accertamento Riflessi contabili della opzione per il regime di trasparenza Rilevazione delle imposte correnti Rilevazione delle imposte differite Capitolo XIII IL CONSOLIDATO MONDIALE 1. La legge Finanziaria L abrogazione delle rettifiche di consolidamento Le modifiche al regime delle perdite in caso di interruzione della tassazione di gruppo Imposta sostitutiva sul c.d. riallineamento La legge delega n. 80/ XX

15 3. Soggetti abilitati ad esercitare l opzione Soggetti controllati Condizioni di efficacia dell opzione Effetti del consolidamento Il perimetro di consolidamento Metodo di consolidamento: somma algebrica degli imponibili Perdite pregresse delle controllate estere Credito per le imposte sul reddito pagate all estero a titolo definitivo Perdite di esercizio delle controllate residenti in Paesi dove è prevista una disciplina di consolidamento Eventi interruttivi del consolidato mondiale Analisi delle possibili criticità in relazione al diritto comunitario Il principio all in, all out e il diritto di stabilimento L esclusione delle controllanti residenti a loro volta controllate dall estero Durata dell opzione e obbligo di revisione dei bilanci L incidenza del transfer pricing La Commissione Biasco Conclusioni Capitolo XIV LA STABILE ORGANIZZAZIONE 1. Premessa Ambito applicativo La definizione generale di stabile organizzazione materiale Le installazioni considerate stabili organizzazioni I cantieri e le attività di supervisione Presunzioni assolute di non configurabilità della stabile organizzazione Attività di commercio elettronico La stabile organizzazione personale XXI

16 9. L agente indipendente Raccomandatari e mediatori marittimi I rapporti di controllo Capitolo XV IL CREDITO D IMPOSTA PER I REDDITI PRODOTTI ALL ESTERO 1. Premessa Presupposti La produzione di un reddito all estero L imputazione del reddito al soggetto residente La definitività delle imposte pagate all estero dal soggetto residente Il meccanismo applicativo. La sussistenza di una doppia imposizione La per country limitation L impatto delle perdite fiscali pregresse Il riporto in avanti e indietro delle eccedenze Capitolo XVI L ESTENSIONE DELLA NORMATIVA CFC ALLE SOCIETÀ COLLEGATE 1. I criteri direttivi e le modifiche della legge Finanziaria La delocalizzazione delle attività produttive all estero Il requisito del controllo L estensione alle società collegate Il criterio di determinazione del reddito Il rapporto con la disciplina delle società di comodo Compatibilità con le convenzioni internazionali Disciplina CFC e diritto comunitario Considerazioni critiche sulla normativa in tema di imprese estere collegate Modalità di compilazione della dichiarazione dei redditi in presenza di collegate CFC XXII

17 Capitolo XVII LE OPERAZIONI DI RIORGANIZZAZIONE SOCIETARIA 1. La riforma fiscale del 2003 e la legge Finanziaria Cessioni di aziende - trasferimento gratuito Conferimenti Conferimenti di partecipazioni e valore di realizzo Conferimenti di azienda in neutralità fiscale Fusioni di società Neutralità della fusione Irrilevanza del disavanzo Ricostituzione delle riserve in sospensione d imposta Avanzo di fusione residuo dopo la ricostituzione delle riserve in sospensione Riporto delle perdite Perdite e fusioni retroattive Scissioni di società Neutralità delle scissioni Disavanzi di scissione Il riporto delle perdite pregresse Fusioni, scissioni e participation exemption Fusioni, scissioni e sostituzione delle partecipazioni - Requisiti soggettivi per la participation exemption Fusioni, scissioni e trasferimento delle partecipazioni - Requisiti soggettivi per la participation exemption Fusioni, scissioni e sostituzione delle partecipazioni - Requisiti oggettivi per la participation exemption Fusioni, scissioni e trasferimento delle partecipazioni - Requisiti oggettivi per la participation exemption Il regime di imposizione sostitutiva Beni e disallineamenti oggetto di riallineamento Opzione Effetti dell opzione Versamento dell imposta sostitutiva Perdita di efficacia dell affrancamento Coordinamento con il bonus aggregazioni Decorrenza Affrancamento e IRAP Adempimenti XXIII

18 8. Scambi di partecipazioni Definizione di scambio Scambi mediante permuta Scambi mediante conferimento Scambi intracomunitari La trasformazione La trasformazione omogenea progressiva e regressiva La trasformazione eterogenea Capitolo XVIII LE OPERAZIONI IN VALUTA 1. Premessa La disciplina civilistica Il principio contabile nazionale n Le modifiche introdotte con la riforma del diritto societario La disciplina fiscale Il regime vigente prima del D.Lgs. n. 38 del La disciplina in vigore dal La decorrenza Capitolo XIX LA TONNAGE TAX 1. Finanziaria Finalità del regime Situazione internazionale dello shipping Orientamenti comunitari in materia di trasporto marittimo La tonnage tax La tonnage tax nel sistema tributario italiano La legge delega n. 80/ Le disposizioni attuative e la prassi dell Amministrazione finanziaria L ambito soggettivo di applicazione L ambito oggettivo di applicazione La determinazione del reddito imponibile Il trattamento delle plusvalenze da cessione delle navi L esercizio dell opzione XXIV

19 6.8 Limiti all efficacia dell opzione I rapporti tra la tonnage tax, il regime di trasparenza e il consolidato fiscale Altri aspetti Operazioni straordinarie che non interrompono il regime 1382 XXV

20

SOMMARIO. a fiscalità privilegiata... 25. Schema n. 10 - Remunerazioni corrisposte da società non residenti in Paesi

SOMMARIO. a fiscalità privilegiata... 25. Schema n. 10 - Remunerazioni corrisposte da società non residenti in Paesi Sezione prima IN SINTESI Capitolo I - Gli utili da partecipazione e i proventi equiparati Normativa civilistica... 3 Normativa fiscale... 7 Prassi amministrativa... 12 Schema n. 1 - Il regime dei dividendi:

Dettagli

SOMMARIO. Schema n. 5 - Criteri di determinazione fiscale delle quote di ammortamento

SOMMARIO. Schema n. 5 - Criteri di determinazione fiscale delle quote di ammortamento Sezione prima IN SINTESI Capitolo I - L ammortamento dei beni materiali Normativa civilistica... 3 Normativa fiscale... 3 Prassi amministrativa... 6 Giurisprudenza... 13 Classificazione delle immobilizzazioni

Dettagli

Articoli di approfondimento e altre pubblicazioni a firma di Gianluca Cristofori

Articoli di approfondimento e altre pubblicazioni a firma di Gianluca Cristofori Articoli di approfondimento e altre pubblicazioni a firma di Gianluca Cristofori Scissione di patrimoni netti contabili negativi: profili civilistici, contabili e fiscali in Rivista delle Operazioni Straordinarie

Dettagli

SOMMARIO. Le modalità di iscrizione nello stato patrimoniale... 175

SOMMARIO. Le modalità di iscrizione nello stato patrimoniale... 175 Sezione prima IN SINTESI Capitolo I - L ammortamento dei beni materiali Normativa civilistica... 3 Normativa fiscale... 3 Prassi amministrativa... 5 Giurisprudenza... 9 Classificazione delle immobilizzazioni

Dettagli

INDICE. Premessa... pag. 11

INDICE. Premessa... pag. 11 INDICE Premessa... pag. 11 CAPITOLO PRIMO LA CESSIONE DELLE PARTECIPAZIONI NEL REDDITO DI IMPRESA 1. La cessione delle partecipazioni nel reddito d impresa... pag. 13 1.1 I diversi regimi fiscali applicabili

Dettagli

IL TRASFERIMENTO DI QUOTE DI SRL Aspetti di fiscalità diretta

IL TRASFERIMENTO DI QUOTE DI SRL Aspetti di fiscalità diretta IL TRASFERIMENTO DI QUOTE DI SRL Aspetti di fiscalità diretta Dott. Pasquale SAGGESE LA CESSIONE DI NON DETENUTE NELL ESERCIZIO DI IMPRESA QUALIFICATE E FATTISPECIE ASSIMILATE Partecipazioni che rappresentano

Dettagli

INDICE PARTE PRIMA CHECK LIST PER DETERMINARE L IMPONIBILE IRES E IRAP

INDICE PARTE PRIMA CHECK LIST PER DETERMINARE L IMPONIBILE IRES E IRAP INDICE PARTE PRIMA CHECK LIST PER DETERMINARE L IMPONIBILE IRES E IRAP 1. PRINCIPI GENERALI 1.1 Determinazione del reddito imponibile... 3 1.2 Nozione fiscale di ricavo e criteri di imputazione... 8 1.3.

Dettagli

PARTE A Norme generali: novità 2006. CAPITOLO 1 LA NUOVA DISCIPLINA DEL RIPORTO DELLE PERDITE FISCALI di Marco Cossetto e Roberto Frascinelli

PARTE A Norme generali: novità 2006. CAPITOLO 1 LA NUOVA DISCIPLINA DEL RIPORTO DELLE PERDITE FISCALI di Marco Cossetto e Roberto Frascinelli ANALISI PARTE A Norme generali: novità 2006 CAPITOLO 1 LA NUOVA DISCIPLINA DEL RIPORTO DELLE PERDITE FISCALI di Marco Cossetto e Roberto Frascinelli 1. PREMESSA 17 2. PERDITE DELLE IMPRESE MINORI E DEI

Dettagli

INDICE PREMESSA... 9. 1. I DIVIDENDI DISTRIBUITI DA SOCIETÀ ED ENTI COMMERCIALI RESIDENTI... 11 di Francesco Facchini e Federico Salvadori

INDICE PREMESSA... 9. 1. I DIVIDENDI DISTRIBUITI DA SOCIETÀ ED ENTI COMMERCIALI RESIDENTI... 11 di Francesco Facchini e Federico Salvadori INDICE PREMESSA... 9 1. I DIVIDENDI DISTRIBUITI DA SOCIETÀ ED ENTI COMMERCIALI RESIDENTI... 11 di Francesco Facchini e Federico Salvadori 1. Premessa: le riforme che hanno interessato la disciplina dei

Dettagli

TASSAZIONE DEI DIVIDENDI DAL 2004

TASSAZIONE DEI DIVIDENDI DAL 2004 SOMMARIO SCHEMA DI SINTESI DEFINIZIONE DI UTILI ASPETTI GENERALI TRATTAMENTO FISCALE TRATTAMENTO CONTABILE TASSAZIONE DEI DIVIDENDI DAL 2004 Art. 40 D.L. 30.09.2003, n. 269 conv. con L. 24.11.2003, n.

Dettagli

DEDUCIBILITA INTERESSI PASSIVI. 16 marzo 2009 Dott. Rag. Vito Dulcamare

DEDUCIBILITA INTERESSI PASSIVI. 16 marzo 2009 Dott. Rag. Vito Dulcamare DEDUCIBILITA INTERESSI PASSIVI 16 marzo 2009 Dott. Rag. Vito Dulcamare DEDUCIBILITA INTERESSI PASSIVI ALTRI INTERESSI SU IMMOBILI PATRIMONIO SU VEICOLI A MOTORE SOGGETTI IRPEF SOGGETTI IRES BANCHE ASSICURAZIONI

Dettagli

INDICE PARTE I - ANALISI CAPITOLO I

INDICE PARTE I - ANALISI CAPITOLO I Cessione, conferimento, affitto e donazione d azienda INDICE PARTE I - ANALISI CAPITOLO I La nozione di azienda e la sua disciplina civilistica 23 1 Nozione di azienda 23 2 Contratto di cessione d azienda

Dettagli

1. PREMESSA 25 2. NOVITÀ IRES SUL REDDITO D IMPRESA 25

1. PREMESSA 25 2. NOVITÀ IRES SUL REDDITO D IMPRESA 25 ANALISI PARTE PRIMA Novità e quadro d insieme CAPITOLO 1 SINTESI DELLE NOVITÀ NORMATIVE 2007: SCHEMA, ARTICOLO PER ARTICOLO DEL TUIR, DELLE NOVITÀ INTERVENUTE E LORO DECORRENZA di Armando Cravino e Rosario

Dettagli

Temi fiscali connessi alla conversione dei crediti in strumenti partecipativi

Temi fiscali connessi alla conversione dei crediti in strumenti partecipativi Temi fiscali connessi alla conversione dei crediti in strumenti partecipativi dott. Giovanni Mercanti Milano, 17 giugno 2014 Contenuto della relazione Rinuncia parziale al credito Emissione SFP Distinzione

Dettagli

CESSIONE E CONFERIMENTO D AZIENDA E DI PARTECIPAZIONI. a cura di Eugenio Romita

CESSIONE E CONFERIMENTO D AZIENDA E DI PARTECIPAZIONI. a cura di Eugenio Romita CESSIONE E CONFERIMENTO D AZIENDA E DI PARTECIPAZIONI a cura di Eugenio Romita 1 CESSIONE D AZIENDA 2 2 Cessione d azienda Isolamento (salvo eccezioni) rispetto alle altre operazioni straordinarie creato

Dettagli

SOMMARIO. Capitolo 1 IL QUADRO DI RIFERIMENTO

SOMMARIO. Capitolo 1 IL QUADRO DI RIFERIMENTO SOMMARIO Capitolo 1 IL QUADRO DI RIFERIMENTO 1. Premessa... 3 2. La riforma del mercato del lavoro... 5 3. Qualificazione dei redditi di lavoro dipendente ed equiparati... 10 4. Quantificazione dei redditi

Dettagli

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli esperti contabili di Roma

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli esperti contabili di Roma Ordine dei Dottori Commercialisti e degli esperti contabili di Roma Riforma della tassazione dei redditi di capitale e dei redditi diversi di natura finanziaria (D.L. n. 138/2011 convertito in L. n. 148/2011

Dettagli

Redditi di capitale Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi di capitale

Redditi di capitale Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi di capitale Redditi di capitale Redditi di capitale - art. 44, co. 1 L art. 44 individua i redditi di capitale con una elencazione esaustiva, ma al tempo stesso si chiude (alla lett. h) del comma 1) con una fattispecie

Dettagli

www.libriprofessionali.it per i tuoi acquisti di libri, banche dati, riviste e software specializzati

www.libriprofessionali.it per i tuoi acquisti di libri, banche dati, riviste e software specializzati www.libriprofessionali.it per i tuoi acquisti di libri, banche dati, riviste e software specializzati INDICE Presentazione XIII Introduzione 1 Capitolo 1 I GRUPPI AZIENDALI 1.1. La nozione di gruppo secondo

Dettagli

Nuova disciplina della tassazione dei dividendi

Nuova disciplina della tassazione dei dividendi L Imposta sul Reddito delle Società (IRES) Rimini, 7 febbraio 2004 Nuova disciplina della tassazione dei dividendi Dott. Giorgio Nerpiti Studio Combattelli e Nerpiti - Dottori Commercialisti Associati

Dettagli

PRESENTAZIONE Il libro sulla disciplina delle partecipazioni societarie esce in edizione aggiornata alla luce delle novità normative e dei chiarimenti di prassi nel frattempo intervenuti. Così come nella

Dettagli

Il regime fiscale delle SIIQ: imposte di ingresso, redditi prodotti e utili distribuiti

Il regime fiscale delle SIIQ: imposte di ingresso, redditi prodotti e utili distribuiti Il regime fiscale delle SIIQ: imposte di ingresso, redditi prodotti e utili distribuiti Prof. Tommaso Di Tanno (Di Tanno & Associati) SIIQ, SICAF E FONDI IMMOBILIARI Evoluzione degli strumenti di investimento

Dettagli

DATA EFFETTO SCIOGLIMENTO

DATA EFFETTO SCIOGLIMENTO DATA EFFETTO SCIOGLIMENTO Art 2484 Cause indipendenti dalla volontà dei soci Cause dipendenti dalla volontà dei soci Dichiarazione amministratori da eseguire senza indugio Delibera assembleare Iscrizione

Dettagli

2.1.3. Gli adempimenti posti a carico dei soggetti interessati dalla norma Pag. 22

2.1.3. Gli adempimenti posti a carico dei soggetti interessati dalla norma Pag. 22 1. LA FIGURA DEL TRIBUTARISTA 1.1. La figura del Tributarista Pag. 9 1.1.1. Premessa Pag. 9 1.1.2. Le principali caratteristiche, obblighi ed attività del tributarista in sintesi Pag. 10 2. LA LEGGE N.

Dettagli

LA NUOVA DISCIPLINA DEL LEASING E LE ALTRE NOVITÀ DEL REDDITO DI IMPRESA. Dott. Gianluca Odetto

LA NUOVA DISCIPLINA DEL LEASING E LE ALTRE NOVITÀ DEL REDDITO DI IMPRESA. Dott. Gianluca Odetto E LE ALTRE NOVITÀ DEL REDDITO DI IMPRESA Dott. Gianluca Odetto DEDUCIBILITÀ CANONI LEASING Per i contratti di leasing stipulati sino al 28.4.2012 deducibilità subordinata alla durata contrattuale Previgente

Dettagli

L ADEGUAMENTO DEL BILANCIO 2004 AL NUOVO CODICE CIVILE

L ADEGUAMENTO DEL BILANCIO 2004 AL NUOVO CODICE CIVILE L ADEGUAMENTO DEL BILANCIO 2004 AL NUOVO CODICE CIVILE Raffaele Rizzardi Bologna 14 dicembre 2004 FONTI NORMATIVE - RIFORMA DEL CODICE CIVILE - D.Lgs. 17 gennaio 2003, n. 6 (applicazione facoltativa per

Dettagli

Calcolo del Reddito Imponibile di una Spa ai fini IRES e IRAP

Calcolo del Reddito Imponibile di una Spa ai fini IRES e IRAP Calcolo del Reddito Imponibile di una Spa ai In base alle risultanze del Conto Economico, e tenendo conto delle le informazioni che seguono, si determini: L imponibile IRES L IRES liquidata (l aliquota

Dettagli

Riforma Tremonti: la posizione dei soci ed i rapporti con la società

Riforma Tremonti: la posizione dei soci ed i rapporti con la società Riforma Tremonti: la posizione dei soci ed i rapporti con la società Relatore: Andrea Vasapolli Vasapolli & Associati 4/11/03 Vasapolli & Associati - Torino Milano Bologna 1 Obiettivi della riforma con

Dettagli

Rivalutazione beni d impresa

Rivalutazione beni d impresa Legge di stabilità 2014 art. 1, commi 140-146 2 PUÒ ESSERE ANCHE SOLO CIVILISTICA? Ossia il maggior valore può essere iscritto in bilancio senza assolvere l imposta sostitutiva, e quindi senza rilevare

Dettagli

AMMORTAMENTI (COMPRESI ONERI PLURIENNALI) LEASING INTERESSI PASSIVI

AMMORTAMENTI (COMPRESI ONERI PLURIENNALI) LEASING INTERESSI PASSIVI AMMORTAMENTI (COMPRESI ONERI PLURIENNALI) LEASING INTERESSI PASSIVI 1 L AMMORTAMENTO (NOZIONE GIURIDICA) il costo delle immobilizzazioni, materiali ed immateriali, la cui utilizzazione è limitata nel tempo

Dettagli

I.R.E.S. Imposta sul Reddito delle Società Titolo II D.P.R. 917/86 Tuir

I.R.E.S. Imposta sul Reddito delle Società Titolo II D.P.R. 917/86 Tuir PLANNING E CONSULENZA FISCALE E SOCIETARIA a.a.2013-2014 I.R.E.S. Imposta sul Reddito delle Società Titolo II D.P.R. 917/86 Tuir 1 I.R.E.S. soggetti passivi = società di capitali S.p.a., S.a.p.a., S.r.l.,

Dettagli

Riforma fiscale. Relatori: Dott. Heinz Peter Hager Dott. Dietmar Huber Dott. ssa Barbara Scampuddu

Riforma fiscale. Relatori: Dott. Heinz Peter Hager Dott. Dietmar Huber Dott. ssa Barbara Scampuddu Riforma fiscale Relatori: Dott. Heinz Peter Hager Dott. Dietmar Huber Dott. ssa Barbara Scampuddu Camera di Commercio Italo-Germanica Via Borgogna 2 20122 Milano Tel. 02 7780711 E-mail: info.mi@hager-partners.it

Dettagli

La trasformazione delle imposte anticipate in crediti di imposta dopo l intervento della Manovra Monti

La trasformazione delle imposte anticipate in crediti di imposta dopo l intervento della Manovra Monti Le novità civilistiche e fiscali per la stesura del bilancio di Fabio Giommoni * La trasformazione delle imposte anticipate in crediti di imposta dopo l intervento della Manovra Monti Il presente contributo

Dettagli

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LO STATO PATRIMONIALE A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LE MODIFICHE ALLO SCHEMA STATO PATRIMONIALE ATTIVO C.II.4.BIS CREDITI TRIBUTARI C.II.4.TER IMPOSTE ANTICIPATE STATO PATRIMONIALE

Dettagli

Principi e procedure relative alle modalità di determinazione del reddito di impresa a

Principi e procedure relative alle modalità di determinazione del reddito di impresa a Giulio Andreani 1 Profili fiscali e opportunità in vista di Basilea 2 Principi e procedure relative alle modalità di determinazione del reddito di impresa a Giulio Andreani Scuola Superiore Economia e

Dettagli

Legge di Stabilità 2014 LA RIVALUTAZIONE DEI BENI D IMPRESA. Francesco Chiaravalle

Legge di Stabilità 2014 LA RIVALUTAZIONE DEI BENI D IMPRESA. Francesco Chiaravalle ! Legge di Stabilità 2014 LA RIVALUTAZIONE DEI BENI D IMPRESA Francesco Chiaravalle 1 Legge n. 147 del 23 dicembre 2013 Legge di stabilità 2014! Misure previste! Riallineamento dei valori fiscali ai maggiori

Dettagli

SOMMARIO PARTE I BILANCIO DI ESERCIZIO E ADEMPIMENTI CIVILISTICO-CONTABILI

SOMMARIO PARTE I BILANCIO DI ESERCIZIO E ADEMPIMENTI CIVILISTICO-CONTABILI SOMMARIO PARTE I BILANCIO DI ESERCIZIO E ADEMPIMENTI CIVILISTICO-CONTABILI Capitolo I IL BILANCIO D ESERCIZIO E I SUOI PRINCIPI GENERALI DI REDAZIONE di Fabio Sansalvadore 1. Il bilancio d esercizio 1.1.

Dettagli

SCIOGLIMENTO, LIQUIDAZIONE, ESTINZIONE ( e RECESSO) DELLE SOCIETA DI CAPITALI

SCIOGLIMENTO, LIQUIDAZIONE, ESTINZIONE ( e RECESSO) DELLE SOCIETA DI CAPITALI Dott.ssa Silvia Bocci SCIOGLIMENTO, LIQUIDAZIONE, ESTINZIONE ( e RECESSO) DELLE SOCIETA DI CAPITALI Aspetti pratici e fiscali Giovedì 11 novembre 2004 Auditorium della Cultura e della Economia - Prato

Dettagli

LA MANOVRA ESTIVA 2008

LA MANOVRA ESTIVA 2008 Seminario LA MANOVRA ESTIVA 2008 Arezzo 8 ottobre 2008 Lucca 9 ottobre 2008 Firenze 14 ottobre 2008 D.L. n. 112/2008 Il nuovo regime fiscale dei fondi di investimento immobiliari Dott. Fabio Giommoni Fondi

Dettagli

degli interessi passivi

degli interessi passivi Bologna 30 Novembre 2015 I.T.P. Principali novità fiscali 2015 Modifiche alla disciplina degli interessi passivi 1 Modifiche apportate dall art. 4 del D.Lgs.147/2015 (Decreto) in tema di deducibilità degli

Dettagli

ART. 102 T.U.I.R. (Vedasi l art. 67)

ART. 102 T.U.I.R. (Vedasi l art. 67) ART. 102 T.U.I.R. (Vedasi l art. 67) Testo in vigore fino al 31-12-04 Art. 102 riporto delle perdite Testo in vigore dal 1 gennaio 2005 Art. 102 ammortamento dei beni materiali Giurisprudenza tributaria

Dettagli

ASPETTI FISCALI E CONTABILI DEL LEASING. Gianluca De Candia Direttore operativo ASSILEA

ASPETTI FISCALI E CONTABILI DEL LEASING. Gianluca De Candia Direttore operativo ASSILEA ASPETTI FISCALI E CONTABILI DEL LEASING Gianluca De Candia Direttore operativo ASSILEA 1 ASPETTI FISCALI E CONTABILI DEL LEASING Le modifiche della Finanziaria 2008 Il regime IRES per l impresa utilizzatrice

Dettagli

Unico 2007 e novità fiscali

Unico 2007 e novità fiscali SCGT Studio di Consulenza Giuridico-Tributaria Unico 2007 e novità fiscali Alberto Trabucchi Latina, 15 maggio 2007 Indice 1 Regime fiscale dei beni d impresa: - terreni - beni immateriali - auto/motoveicoli

Dettagli

INDICE. Premessa...pag. 13

INDICE. Premessa...pag. 13 INDICE Premessa...pag. 13 CAPITOLO PRIMO VALUTAZIONE DELLE PARTECIPAZIONI NEL REDDITO D IMPRESA 1. Definizioni e classificazione...pag. 15 1.1 Definizione del termine partecipazioni...pag. 15 1.2 Classificazione

Dettagli

Riapertura dei termini per la rideterminazione del valore delle partecipazioni

Riapertura dei termini per la rideterminazione del valore delle partecipazioni Tratto da: Collana Dichiarazioni fiscali 2009 - Unico Società di persone, a cura di G. Cremona, P. Monarca, N. Tarantino Aspetti generali NOVITÀ Sezione I Imposta sostitutiva 20% Da quest anno, in seguito

Dettagli

INDICE. Premessa... pag. 11 CAPITOLO PRIMO ASPETTI GENERALI DELLE HOLDING

INDICE. Premessa... pag. 11 CAPITOLO PRIMO ASPETTI GENERALI DELLE HOLDING INDICE Premessa... pag. 11 CAPITOLO PRIMO ASPETTI GENERALI DELLE HOLDING 1. La scelta del tipo di società... pag. 13 1.1 Introduzione... pag. 13 1.2 Il problema della commercialità... pag. 13 1.3 L utilizzo

Dettagli

LA RIVALUTAZIONE DEI BENI IMMOBILI DELLE IMPRESE. Dott. Pasquale SAGGESE

LA RIVALUTAZIONE DEI BENI IMMOBILI DELLE IMPRESE. Dott. Pasquale SAGGESE LA RIVALUTAZIONE DEI BENI IMMOBILI DELLE IMPRESE Dott. Pasquale SAGGESE Diretta 19 gennaio 2009 FONTI NORMATIVE ART. 15, COMMI DA 16 A 23, DL 29.11.2008, N. 185 SI APPLICANO, IN QUANTO COMPATIBILI, LE

Dettagli

SOMMARIO Parte I IL SISTEMA DELLE IMPOSTE SUI REDDITI

SOMMARIO Parte I IL SISTEMA DELLE IMPOSTE SUI REDDITI SOMMARIO Parte I IL SISTEMA DELLE IMPOSTE SUI REDDITI Capitolo I L EVOLUZIONE DEL SISTEMA DI TASSAZIONE DEI REDDITI DI NATURA FINANZIARIA NELL ORDINAMENTO GIURIDICO ITALIANO 1. Premessa... 3 2. I redditi

Dettagli

LA MANOVRA ESTIVA 2008

LA MANOVRA ESTIVA 2008 Seminario LA MANOVRA ESTIVA 2008 Arezzo 8 ottobre 2008 Lucca 9 ottobre 2008 Firenze 14 ottobre 2008 D.L. n. 112/2008 Le modifiche alla fiscalità di banche e assicurazioni, delle imprese petrolifere e delle

Dettagli

INDICE SOMMARIO PARTE GENERALE

INDICE SOMMARIO PARTE GENERALE PARTE GENERALE 1. Disposizioni fondamentali................................... 3 1.1. Costituzione della Repubblica Italiana.................... 3 1.2. Trattato sul funzionamento dell Unione europea (Artt.

Dettagli

LA RIVALUTAZIONE DEGLI IMMOBILI DELLE IMPRESE

LA RIVALUTAZIONE DEGLI IMMOBILI DELLE IMPRESE LA RIVALUTAZIONE DEGLI IMMOBILI DELLE IMPRESE a cura di Diego Cigna Direzione Regionale dell Emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Fiscalità delle Imprese e Finanziaria LA RIVALUTAZIONE DEGLI

Dettagli

RIFORMA DELLA TASSAZIONE DELLE RENDITE FINANZIARIE

RIFORMA DELLA TASSAZIONE DELLE RENDITE FINANZIARIE RIFORMA DELLA TASSAZIONE DELLE RENDITE FINANZIARIE L articolo 2 del decreto legge 13 agosto 2011 n. 138, convertito, con modificazioni, nella legge 14 settembre 2011 n. 148, concernente ulteriori misure

Dettagli

TITOLI e PARTECIPAZIONI

TITOLI e PARTECIPAZIONI TITOLI e PARTECIPAZIONI Regole civilistiche VALUTAZIONE TITOLI DELL ATTIVO CIRCOLANTE Costo < valore di mercato Costo > valore di mercato Mantenimento del costo Valore: quotazione al 31/12 media di dicembre

Dettagli

Oggetto. Contenuto. Circolare Numero 10/2014. C i r c o l a r e d e l 1 6 g e n n a i o 2 0 1 4 P a g. 1 di 5

Oggetto. Contenuto. Circolare Numero 10/2014. C i r c o l a r e d e l 1 6 g e n n a i o 2 0 1 4 P a g. 1 di 5 C i r c o l a r e d e l 1 6 g e n n a i o 2 0 1 4 P a g. 1 di 5 Circolare Numero 10/2014 Oggetto LEGGE STABILITÀ 2014 NOVITÀ IN TEMA DI REDDITO D IMPRESA Contenuto La Legge di stabilità 2014, ovvero la

Dettagli

I PROFILI FISCALI DELLA LIQUIDAZIONE ORDINARIA DI SOCIETÀ DI CAPITALI. Dott. Pasquale Saggese

I PROFILI FISCALI DELLA LIQUIDAZIONE ORDINARIA DI SOCIETÀ DI CAPITALI. Dott. Pasquale Saggese I PROFILI FISCALI DELLA LIQUIDAZIONE ORDINARIA DI SOCIETÀ DI CAPITALI Dott. Pasquale Saggese IMPOSTE SUI REDDITI Art. 182 TUIR In caso di liquidazione dell impresa o della società il reddito di impresa

Dettagli

Corso di ragioneria generale ed applicata Prof. Paolo Congiu A. A. 2013-2014 IMPOSTE DIRETTE SOCIETÀ DI CAPITALI IRES

Corso di ragioneria generale ed applicata Prof. Paolo Congiu A. A. 2013-2014 IMPOSTE DIRETTE SOCIETÀ DI CAPITALI IRES Corso di ragioneria generale ed applicata Prof. Paolo Congiu A. A. 2013-2014 1 IMPOSTE DIRETTE SOCIETÀ DI CAPITALI IRES Imposta proporzionale sui redditi complessivi delle società. Risultato di bilancio

Dettagli

INDICE. Parte Prima PROFILI GENERALI CAPITOLO 1 LA NUOVA «IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ» (IRES): LINEAMENTI GENERALI CAPITOLO 2 PROFILI ECONOMICI

INDICE. Parte Prima PROFILI GENERALI CAPITOLO 1 LA NUOVA «IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ» (IRES): LINEAMENTI GENERALI CAPITOLO 2 PROFILI ECONOMICI INDICE XXV Aggiornamento in corso di stampa al 31 dicembre 2006 Parte Prima PROFILI GENERALI CAPITOLO 1 LA NUOVA «IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ» (IRES): LINEAMENTI GENERALI MASSIMO BASILAVECCHIA 3

Dettagli

PROSPETTO DELLE SOCIETÀ DI COMODO. Dott. Enrico ZANETTI

PROSPETTO DELLE SOCIETÀ DI COMODO. Dott. Enrico ZANETTI PROSPETTO DELLE SOCIETÀ DI COMODO Dott. Enrico ZANETTI Lavoro autonomo, impresa e altre criticità delle dichiarazioni dei redditi PROFILI INTRODUTTIVI PROSPETTO NEL QUADRO RF 2 AMBITO DI APPLICAZIONE ESCLUSIONE

Dettagli

Presupposto soggettivo/oggettivo

Presupposto soggettivo/oggettivo IRAP Principi generali Irap: acronimo di Imposta regionale sulle attività produttive. È un'imposta reale che colpisce la ricchezza in quanto tale, senza tener conto delle condizioni personali del contribuente

Dettagli

Università La Sapienza di Roma Le imposte sul reddito. La doppia imposizione soci/società. Cenni al principio di trasparenza.

Università La Sapienza di Roma Le imposte sul reddito. La doppia imposizione soci/società. Cenni al principio di trasparenza. Università La Sapienza di Roma Le imposte sul reddito. La doppia imposizione soci/società. Cenni al principio di trasparenza. Diritto Tributario Prof.ssa Rossella Miceli Il sistema delle imposte sul reddito

Dettagli

SICAF Immobiliari Disciplina fiscale. Milano, 16 ottobre 2014 Dott. Fabio Brunelli

SICAF Immobiliari Disciplina fiscale. Milano, 16 ottobre 2014 Dott. Fabio Brunelli SICAF Immobiliari Disciplina fiscale Milano, 16 ottobre 2014 Dott. Fabio Brunelli SICAF Immobiliari definizione Definizione di SICAF: OICR chiuso costituito in forma di società per azioni a capitale fisso

Dettagli

CONFERIMENTO D AZIENDA

CONFERIMENTO D AZIENDA CONFERIMENTO D AZIENDA Relatore - Dott. Giulio Salvi Università degli Studi di Bergamo 22 Febbraio 2008 1 Studio Legale Tributario in association with Definizione Il conferimento d azienda è un operazione

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Premessa... TASSAZIONE DEI REDDITI PARTE PRIMA

INDICE SOMMARIO. Premessa... TASSAZIONE DEI REDDITI PARTE PRIMA INDICE SOMMARIO Premessa... XVII PARTE PRIMA TASSAZIONE DEI REDDITI CAPITOLO 1 I REDDITI DELLE PERSONE FISICHE 1. Introduzione... 3 2. I soggetti passivi residenti in Italia: nozione di residenza delle

Dettagli

Beni in leasing.trattamento fiscale secondo la nuova disciplina Dott.ssa Valentina Pellicciari

Beni in leasing.trattamento fiscale secondo la nuova disciplina Dott.ssa Valentina Pellicciari Beni in leasing.trattamento fiscale secondo la nuova disciplina Dott.ssa Valentina Pellicciari Filodiritto.it Premessa La disciplina fiscale del leasing finanziario ha visto, nel tempo, importanti variazioni

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

IRPEF: redditi da lavoro autonomo e redditi d impresa - D.P.R. 917/86 Tuir -

IRPEF: redditi da lavoro autonomo e redditi d impresa - D.P.R. 917/86 Tuir - PLANNING E CONSULENZA FISCALE E SOCIETARIA a.a.2013-2014 IRPEF: redditi da lavoro autonomo e redditi d impresa - D.P.R. 917/86 Tuir - 1 IRPEF IRPEF: redditi da lavoro autonomo L IRPEF è un imposta personale

Dettagli

?SOMMARIO SOMMARIO FISCO IN PRATICA VII

?SOMMARIO SOMMARIO FISCO IN PRATICA VII ?SOMMARIO SOMMARIO Capitolo 1 REDDITO DI IMPRESA: AUTOVEICOLI DEDUCIBILI AL 100% - IMPOSTE DIRETTE 1.1 Premessa... 3 1.2 L acquisto di veicoli deducibili al 100%... 3 1.2.1 Beni strumentali... 5 1.2.2

Dettagli

INFORMATIVA SULLA FISCALITÀ

INFORMATIVA SULLA FISCALITÀ INFORMATIVA SULLA FISCALITÀ Con la presente comunicazione si desidera fornire una breve sintesi del regime fiscale applicabile ai fondi comuni di investimento mobiliare di diritto italiano, nonché del

Dettagli

Bilancio di esercizio Dichiarazione dei Redditi. Relazione tra. Risultato ante imposte reddito imponibile. Si pongono diversi problemi:

Bilancio di esercizio Dichiarazione dei Redditi. Relazione tra. Risultato ante imposte reddito imponibile. Si pongono diversi problemi: Relazione tra Bilancio di esercizio Dichiarazione dei Redditi Risultato ante imposte reddito imponibile Si pongono diversi problemi: Che relazione esiste tra bilancio d esercizio e dichiarazione dei redditi?

Dettagli

Sommario. Parte prima. Il modello di bilancio civilistico: aspetti economico-aziendali e giuridici. 1. Funzioni e principi del bilancio di esercizio

Sommario. Parte prima. Il modello di bilancio civilistico: aspetti economico-aziendali e giuridici. 1. Funzioni e principi del bilancio di esercizio INDICE COMPLETO Sommario Parte prima Il modello di bilancio civilistico: aspetti economico-aziendali e giuridici 1. Funzioni e principi del bilancio di esercizio Funzioni del bilancio e principi di redazione

Dettagli

Redditi di capitale e redditi diversi. Università Carlo Cattaneo - Liuc anno accademico 2014/2015 corso di diritto tributario

Redditi di capitale e redditi diversi. Università Carlo Cattaneo - Liuc anno accademico 2014/2015 corso di diritto tributario Redditi di capitale e redditi diversi Università Carlo Cattaneo - Liuc anno accademico 2014/2015 corso di diritto tributario 1 oggetto della lezione redditi di capitali: fonte e determinazione principali

Dettagli

Dott. Mauro Nicola Presidente dell Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Novara

Dott. Mauro Nicola Presidente dell Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Novara ASPETTI TRIBUTARI DEL IL BILANCIO D ESERCIZIO 2012 Dott. Mauro Nicola Presidente dell Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Novara I beni aziendali in uso ai soci Beni ai soci e spesometro

Dettagli

ULTIMI INTERVENTI DI PRASSI IN TEMA DI REDDITO D IMPRESA

ULTIMI INTERVENTI DI PRASSI IN TEMA DI REDDITO D IMPRESA ULTIMI INTERVENTI DI PRASSI IN TEMA DI REDDITO D IMPRESA Prof. ssa Loredana CARPENTIERI Diretta 17 maggio 2010 CIRCOLARE N. 46/E DEL 3 NOVEMBRE 2009 Adempimenti dichiarativi per costi da operazioni con

Dettagli

Diritto Tributario. Redditi di capitale Redditi diversi. Bergamo, 27/11/15. Andrea Brignoli, LL.M. Andrea Brignoli

Diritto Tributario. Redditi di capitale Redditi diversi. Bergamo, 27/11/15. Andrea Brignoli, LL.M. Andrea Brignoli Diritto Tributario Redditi di capitale Redditi diversi Bergamo, 27/11/15, LL.M. 2015 T.U.I.R. D.P.R. 917/86 TITOLO I IRPEF 1. Disposizioni generali 2. Redditi fondiari 3. Redditi di capitale 4. Redditi

Dettagli

INDICE - SOMMARIO. Prefazione... pag. XIX Introduzione...» XXI CAPITOLO I IL CONTESTO NORMATIVO TRIBUTARIO DI RIFERIMENTO CAPITOLO II

INDICE - SOMMARIO. Prefazione... pag. XIX Introduzione...» XXI CAPITOLO I IL CONTESTO NORMATIVO TRIBUTARIO DI RIFERIMENTO CAPITOLO II Prefazione... pag. XIX Introduzione...» XXI CAPITOLO I IL CONTESTO NORMATIVO TRIBUTARIO DI RIFERIMENTO 1. Il diritto tributario e le entrate dello Stato... pag. 1 2. Le fonti del diritto...» 6 3. Le fonti

Dettagli

LE IMPOSTE SUL REDDITO

LE IMPOSTE SUL REDDITO LE IMPOSTE SUL REDDITO LE IMPOSTE SUL REDDITO Il risultato che scaturisce dal bilancio redatto in base alla normativa del codice civile rappresenta il valore di partenza a cui fa riferimento la disciplina

Dettagli

LA FISCALITA DEGLI IMMOBILI E LE NOVITA IN TEMA DI ACCERTAMENTO

LA FISCALITA DEGLI IMMOBILI E LE NOVITA IN TEMA DI ACCERTAMENTO ADC ASSOCIAZIONE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI SINDACATO NAZIONALE UNITARIO SEZIONE ROMA LA FISCALITA DEGLI IMMOBILI E LE NOVITA IN TEMA DI ACCERTAMENTO Roma, 10 dicembre 2009 TRA

Dettagli

COSTI BLACK-LIST IN DICHIARAZIONE DEI REDDITI

COSTI BLACK-LIST IN DICHIARAZIONE DEI REDDITI video FISCO SOMMARIO SCHEMA DI SINTESI CASO PRATICO del 20.04.2011 n. 0376-775130 www.ratiofad.it COSTI BLACK-LIST IN DICHIARAZIONE DEI REDDITI Artt. 110, 166, 167, 168 e 168-bis D.P.R. 22.12.1986, n.

Dettagli

SOMMARIO CAPITOLO 1 PREMESSA CAPITOLO 2 REDDITO D IMPRESA

SOMMARIO CAPITOLO 1 PREMESSA CAPITOLO 2 REDDITO D IMPRESA SOMMARIO CAPITOLO 1 PREMESSA 1.1 Principali novità fiscali della Legge di Stabilità 2014 CAPITOLO 2 REDDITO D IMPRESA 2.1 Novità in materia di deduzioni 2.2.1 Presupposto soggettivo 2.2.2 Misura dell agevolazione

Dettagli

1 Redditi di capitale 3 1.1 Aspetti definitori 4 1.2 Redditi di capitale 5 1.3 Determinazione dei redditi di capitale 6

1 Redditi di capitale 3 1.1 Aspetti definitori 4 1.2 Redditi di capitale 5 1.3 Determinazione dei redditi di capitale 6 Indice Introduzione XV Parte prima PRINCIPI GENERALI 1 Redditi di capitale 3 1.1 Aspetti definitori 4 1.2 Redditi di capitale 5 1.3 Determinazione dei redditi di capitale 6 2 Redditi diversi di natura

Dettagli

NOTA INFORMATIVA N. 16/2003

NOTA INFORMATIVA N. 16/2003 ASSOCIATI: prof. dott. GIOVANNI ALBERTI Professore Ordinario di Economia Aziendale all Università di Verona commercialista revisore contabile dott. MINO CASTELLANI commercialista revisore contabile dott.

Dettagli

L inquadramento fiscale delle! operazioni immobiliari! 28/02/2013!

L inquadramento fiscale delle! operazioni immobiliari! 28/02/2013! L inquadramento fiscale delle operazioni immobiliari 28/02/2013 Le conseguenze fiscali di un operazione di trasferimento immobiliare sono differenti in base alla natura e allo status dei soggetti coinvolti

Dettagli

I primi chiarimenti sul nuovo regime fiscale dei dividendi e dei redditi assimilati

I primi chiarimenti sul nuovo regime fiscale dei dividendi e dei redditi assimilati I primi chiarimenti sul nuovo regime fiscale dei dividendi e dei redditi assimilati 1 PREMESSA Una delle principali direttrici di cambiamento che caratterizzano la riforma del sistema fiscale, attuata

Dettagli

Fattispecie di applicazione delle modalità di determinazione del reddito di impresa a seguito dell adozione degli IAS/IFRS

Fattispecie di applicazione delle modalità di determinazione del reddito di impresa a seguito dell adozione degli IAS/IFRS Profili fiscali e opportunità in vista di Basilea 2 Fattispecie di applicazione delle modalità di determinazione del reddito di impresa a Agenzia delle Entrate Ufficio controlli fiscali - Direzione Regionale

Dettagli

Aspetti particolari della nuova normativa tributaria

Aspetti particolari della nuova normativa tributaria Aspetti particolari della nuova normativa tributaria Dott.ssa Barbara Scampuddu, Hager & Partners, Milano Dott. Heinz Peter Hager, Hager & Partners, Bolzano Dott. Dietmar Huber, Hager & Partners, Milano

Dettagli

Indice DIRITTO TRIBUTARIO: LE IMPOSTE

Indice DIRITTO TRIBUTARIO: LE IMPOSTE XIII INDICE Premessa... Introduzione... V VII DIRITTO TRIBUTARIO: LE IMPOSTE Principali abbreviazioni... 3 Introduzione Le chiavi della fiscalita` 1. Lanozionediimposta... 5 2. Gli obiettivi dell imposta...................................

Dettagli

RIVALUTAZIONE QUOTE SOCIALI. Noventa di Piave - 23 febbraio 2012 Dott. Giorgio Zerio

RIVALUTAZIONE QUOTE SOCIALI. Noventa di Piave - 23 febbraio 2012 Dott. Giorgio Zerio RIVALUTAZIONE QUOTE SOCIALI Noventa di Piave - 23 febbraio 2012 Dott. Giorgio Zerio Normativa Art.7 co. 2 del DL 13.5.2011 n. 70, convertito nella L.12.7.2011 n. 106: Termine per la rivalutazione delle

Dettagli

Contabilità e bilancio

Contabilità e bilancio Contabilità e bilancio di Paolo Montinari IMPORTANTE PDF Il volume è disponibile anche in versione pdf Le istruzioni per scaricare il file sono a pag. 493 N.B.: Nelle versioni elettroniche del volume tutti

Dettagli

TRASFORMAZIONI OMOGENEE TRASFORMAZIOI ETEROGENEE I RAPPORTI GIURIDICI

TRASFORMAZIONI OMOGENEE TRASFORMAZIOI ETEROGENEE I RAPPORTI GIURIDICI TRASFORMAZIONI OMOGENEE TRASFORMAZIONI SCISSIONI E BILANCIO Relatore: dott. Francesco Barone Nella trasformazione omogenea si modifica il tipo societario con riferimento alla sola veste organizzativa,

Dettagli

Presentazione modello Unico 2005 Istruzioni per gli Enti non commerciali

Presentazione modello Unico 2005 Istruzioni per gli Enti non commerciali Presentazione modello Unico 2005 Istruzioni per gli Enti non commerciali Nell imminenza delle scadenze relative alle dichiarazioni dei redditi per l esercizio 2004 ed al versamento delle imposte ad esse

Dettagli

Rinnovabili e Sviluppo

Rinnovabili e Sviluppo Rinnovabili e Sviluppo Investimenti e fiscalità Stefano Cervo 24 novembre 2011 Agenda Carve out del progetto e strutture di acquisizione Fiscalità delle operations 1 Premessa La variabile fiscale può influenzare

Dettagli

Nuovi regimi. Fisco & Tributi

Nuovi regimi. Fisco & Tributi PUNTO pantano imp 11-03-2005 9:58 Pagina 38 Nuovi regimi a cura dello studio Pantano 38 Fisco & Tributi Le novità più rilevanti della riforma, in tema di dividendi, sono costituite dall'abolizione delle

Dettagli

1 LE AZIONI E LE QUOTE 1.1 Le azioni e gli altri strumenti partecipativi nella riforma del diritto societario 1.1.1 Introduzione 1.1.

1 LE AZIONI E LE QUOTE 1.1 Le azioni e gli altri strumenti partecipativi nella riforma del diritto societario 1.1.1 Introduzione 1.1. 1 LE AZIONI E LE QUOTE 1.1 Le azioni e gli altri strumenti partecipativi nella riforma del diritto societario 1.1.1 Introduzione 1.1.2 La dematerializzazione delle azioni 1.1.2.1 Profili fiscali 1.1.3

Dettagli

QUADRO RS - Prospetti vari

QUADRO RS - Prospetti vari QUADRO - Prospetti vari Il presente quadro rappresenta un completamento del quadro RF; esso raggruppa, infatti, una serie di prospetti che risultano complementari ai dati relativi al reddito in esso indicati.

Dettagli

R21 - QUADRO RZ - DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA RELATIVA A INTERESSI, ALTRI REDDITI DI CAPITALE E REDDITI DIVERSI

R21 - QUADRO RZ - DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA RELATIVA A INTERESSI, ALTRI REDDITI DI CAPITALE E REDDITI DIVERSI R21 - QUADRO RZ - DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA RELATIVA A INTERESSI, ALTRI REDDITI DI CAPITALE E REDDITI DIVERSI 21.1 Generalità Il quadro RZ deve essere compilato dai soggetti che hanno corrisposto

Dettagli

Documento sul regime fiscale

Documento sul regime fiscale Fondo Scuola Espero FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE A CAPITALIZZAZIONE PER I LAVORATORI DELLA SCUOLA iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. 145 Documento sul regime fiscale (depositato presso la Covip

Dettagli

SPAZIANI & LONGO ASSOCIATI

SPAZIANI & LONGO ASSOCIATI Circolare n. 3 del 16 febbraio 209 Le misure fiscali contenute nel decreto anti-crisi Premessa Il 27 gennaio u.s. è stato convertito in Legge il Decreto n. 185/2008 contenente le misure anti-crisi varate

Dettagli

Manuale di Contabilità Aziendale. di Paolo Montinari

Manuale di Contabilità Aziendale. di Paolo Montinari Manuale di Contabilità Aziendale di Paolo Montinari Indice sistematico Capitolo 1 -La contabilità e il metodo della partita doppia 1.1 La funzione della contabilità... 15 1.2 Il metodo della partita doppia

Dettagli

LEGGE DI STABILITA 2016 Legge n. 208 del 28/12/2015 ALTRE DISPOSIZIONI DI PARTICOLARE INTERESSE MERCOLEDI 6 APRILE 2016

LEGGE DI STABILITA 2016 Legge n. 208 del 28/12/2015 ALTRE DISPOSIZIONI DI PARTICOLARE INTERESSE MERCOLEDI 6 APRILE 2016 LEGGE DI STABILITA 2016 Legge n. 208 del 28/12/2015 ALTRE DISPOSIZIONI DI PARTICOLARE INTERESSE MERCOLEDI 6 APRILE 2016 NUOVA DETRAZIONE IRPEF SULL IVA PER L ACQUISTO DI IMMOBILI IN CHE COSA CONSISTE:

Dettagli

Metodologie e determinazioni quantitative d azienda

Metodologie e determinazioni quantitative d azienda Metodologie e determinazioni quantitative d azienda Conferimento (Cap. II) aspetti civilistici, economici, contabili e fiscali da G. Savioli (2008), Le operazioni di gestione straordinaria Lezioni della

Dettagli