RELAZIONE DI SINTESI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RELAZIONE DI SINTESI"

Transcript

1 Progetto Sergan INTERREG III A SARDEGNA / CORSICA / TOSCANA Progetto SERGAN Reti Locali del Gas RELAZIONE DI SINTESI Studio sulle Reti Locali del Gas Elenco dei comuni della Sardegna dotati di rete locale per il gas Multiss S.p.A. - Punto Energia Provincia di Sassari 1

2 Il presente studio è stato realizzato dal Punto Energia Provincia di Sassari Multiss S.p.A. in collaborazione con l Agenzia per l Energia e l Ambiente francese, ADEME, delegazione per la Corsica e l Agenzia Energetica della Provincia di Livorno, EALP, nel quadro del programma Interreg III A progetto Sergan, Italia Francia Isole, promosso dalla Provincia di Livorno, dalla Provincia di Sassari e dalla Regione Corsica. Consulente tecnico scientifico: ESCO Sardegna s.r.l. 2

3 1 PREMESSA METODOLOGIA DELLA RACCOLTA DATI CATALOGAZIONE E ANALISI DEI DATI RETE DI DISTRIBUTORI DI COMBUSTIBILI GASSOSI PER AUTOTRAZIONE SITUAZIONE DELLE RETI DI DISTRIBUZIONE NELLE PRINCIPALI CITTÀ REGIONALI CAGLIARI SASSARI NUORO ORISTANO OGLIASTRA ELMAS ASSEMINI DECIMOMANNU SELARGIUS MONSERRATO PATTADA BACINO D UTENZA DELLA IV COMUNITÀ MONTANA DEL MONTIFERRU CONSORZIO INDUSTRIALE VALLE TIRSO BACINO D UTENZA DELLA III COMUNITÀ MONTANA DEL SARCIDANO MACOMER GONNESA GUSPINI MARRUBIU CONSORZIO INTERCOMUNE GHILARZA-ABBASANTA-NORBELLO CARBONIA PORTO TORRES SARDARA SENNORI CABRAS

4 SARROCH ALTRE RETI DI DISTRIBUZIONE DEL GAS PROVINCIA DI SASSARI PROVINCIA DI GALLURA : PROVINCIA DI NUORO: PROVINCIA DI OGLIASTRA: PROVINCIA DI ORISTANO : PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO : PROVINCIA DI CAGLIARI : PROVINCIA DEL SULCIS-IGLESIENTE : ANALISI DELLA DISTRIBUZIONE SULLE 8 PROVINCIE

5 1 PREMESSA La presente attività riguarda la creazione di un elenco dei Comuni della Sardegna provvisti di rete cittadina del gas, e contenente i seguenti dati: Nome del Comune Presenza della rete del gas Note: soggetto gestore o data presunta dell appalto laddove nota Famiglie residenti allacciate Gas distribuito: tipologia del gas distribuito laddove presente una rete Lunghezza rete distributiva. 5

6 2 Metodologia della raccolta dati La raccolta dei dati relativi allo stato della reti del Gas nei comuni della Sardegna è avvenuta mediante contatto diretto con le amministrazioni comunali e soggetti privati che forniscono il servizio nei vari comuni. Per i dati anagrafici dei Comuni si è fatto riferimento ai dati I.S.T.A.T, Censimento Catalogazione e analisi dei dati La catalogazione dei dati è stata effettuata distinguendo i paesi nelle classi: Paesi con reti di distribuzione cittadina del gas Paesi con rete in costruzione Paesi con rete in fase di progetto. La elaborazione dei dati ha permesso di fotografare la situazione nella Regione Sardegna analizzando separatamente le singole province, facendo riferimento sia alla vecchia divisione provinciale che alla recente modifica dei confini e comparsa di nuove amministrazioni provinciali. Il dati consentono dunque di individuare bacini d utenza potenziali nei singoli comuni e utenze attualmente servite, e la comparazione di questi due dati fornisce indicazioni circa la possibilità di sviluppo delle reti del gas e il grado di permeazione nelle pubbliche amministrazioni e nella popolazione. 6

7 2.2 Rete di distributori di combustibili gassosi per autotrazione Nella presente ricerca, una parte è dedicata all utilizzo dei combustibili gassosi nel campo dell autotrazione. Mancando di una rete metanifera, e ancora in fase di ricerca sperimentale l utilizzo di altri gas o di altre miscele gassose (idrogeno, aria propanata, ecc.) la ricerca è stata ristretta alla catalogazione delle stazioni di servizio che commercializzano G.P.L. Nella stessa fase di ricerca, si è valutato il volume complessivo di combustibile gassoso consumato in Sardegna nell ultimo anno. Il lavoro di catalogazione è cominciato con l individuazione delle società petrolifere che commercializzano combustibili gassosi per mezzo di stazioni di servizio e si sono raccolti i dati circa la quota di combustibili gassosi venduta per ogni singola stazione, e la fonte di approvvigionamento di ogni società Il questionario di raccolta di informazioni è stato sottoposto alle società che operano sul territorio (Q8, Tamoil, Agip, IP, Fiamma 2000).Alla fine del capitolo sono riportate delle tabelle riguardanti i dati catalogati. 7

8 2.3 Situazione delle reti di distribuzione nelle principali città regionali Diamo, di seguito, la situazione nei capoluoghi regionali e nelle principali città sarde, nonché dei progetti in fase di attuazione Cagliari A Cagliari la società che gestisce il servizio di distribuzione del gas, (Conscoop Isgas), sta procedendo con il completamento della rete urbana che a fine lavori avrà un estensione di m, per quello che riguarda le condotte in alta pressione (4 bar), di m per la rete di distribuzione a media pressione (0,2 0,5 bar) e di ,25 m per le condotte a bassa pressione (20 30 mbar) che capillarmente distribuiscono il gas nelle strade del concentrico da servire. Contemporaneamente si stanno sostituendo tubature della vecchia rete, poiché non in regola con le nuove norme di sicurezza. Attualmente sono in esercizio due reti, una alimentata a gas di città (Potere Calorifico Superiore P.C.S kcal/m 3 ), in fase di progressivo smantellamento, con una estensione di circa 110 km, a cui sono allacciati 8555 utenze, l altra, alimentata ad aria propanata, che ha già un estensione di circa 36 km, a cui sono allacciate 1846 utenze. La società che gestisce il servizio di distribuzione del gas sta progressivamente attivando le reti messe in opera e, contemporaneamente, cambiando tipo di gas distribuito nella vecchia rete. Alla fine dei lavori, prevista per il 2006, la città di Cagliari potrà contare su una rete progettata per il gas metano, che distribuirà aria propanata, dimensionata per un massimo di utenze, con una estensione della rete stessa di circa 275 km Sassari A Sassari sono in corso di completamento i lavori di ampliamento della rete. Attualmente sono attivi circa 80 Km di rete facenti parte del I lotto, il II lotto 8

9 dei lavori dovrà estendere le rete fino a circa 170 km Il gas distribuito è aria propanata, le utenze sono circa 1800, allacciate al I lotto, mentre, allacciate al II lotto sono circa 1500 utenti. La rete stata progettata per consentire la distribuzione del gas metano, ed è stata dimensionata, per quello che riguarda il I lotto, per un massimo di utenze, mentre per quello che riguarda il II lotto per circa utenze nell ipotesi di soddisfare tutta la domanda prevista Nuoro La rete cittadina di Nuoro è in fase di realizzazione, ed il completamento previsto per il La rete di distribuzione del gas è progettata per distribuire anche il gas metano, inizialmente distribuirà aria propanata, ed è dimensionata per circa 8500 utenze Oristano A Oristano la rete di distribuzione del gas è stata completata, ed è entrata in funzione nel La rete è estesa per circa 68 km, è stata dimensionata per distribuire anche gas metano, ed è stata progettata per circa 8500 utenze allacciate, attualmente sono allacciate 1346 utenze Provincia di Ogliastra Nella provincia di Ogliastra è stata completata una complessa rete di distribuzione del gas, a cui hanno aderito i seguenti ventitre paesi: Arzana, Barisardo, Baunei, Cardedu, Elini, Escalaplano, Gairo, Girasole, Ilbono, Lanusei, Loceri, Lotzorai, Osini, Perdasdefogu, Seui, Talana, Tertenia, Tortolì, Triei, Ulassai, Urzulei, Ussassai, Villagrande Strisaili. Come si nota, l unico comune dell Ogliastra che non ha aderito all iniziativa è il comune di Jerzu, 9

10 dove la complessa orografia del paese non permetteva la posa in sicurezza di altre tubazione oltre quelle già esistenti. Ogni comune ha un proprio deposito di stoccaggio da cui si diparte la rete di distribuzione comunale, il deposito è rifornito tramite autocisterne, che trasportano il gas combustibile da un unico rifornitore, essenzialmente dalla S.A.R.A.S. di Sarroch. Il gas distribuito è G.P.L., il totale della estensione delle reti cittadine di distribuzione del gas è pari a 279, 63 km. Le reti sono state dimensionate per utenti, mentre attualmente sono allacciati utenze. La possibilità di sviluppo della rete e del bacino di utenze servito è legata soprattutto al costo del combustibile, ed alla necessità di sostituzione delle caldaie. Per questi motivi vi sono alcuni paesi con rete cittadina di distribuzione del gas che al momento sono senza alcuna utenza allacciata (vedasi Baunei, Ulassai, Villagrande Strisaili). Le reti in questione sono state dimensionate per la distribuzione del gas metano Elmas Nel comune di Elmas è stata acquisita la concessione da parte della società che gestisce la rete cittadina di Cagliari, il progetto è dimensionato per circa 3000 utenti con una estensione di circa 25 km e l intera opera prevede un investimento di circa di euro. La rete è stata dimensionata per distribuire gas metano ma, inizialmente è prevista la distribuzione di aria propanata. La rete di distribuzione di Elmas è stata pensata come prolungamento della rete cittadina di Cagliari, infatti si avvarrà della centrale di stoccaggio di Macchiareddu a cui sarà collegata tramite un feeder che correrà lungo la laguna di S. Gilla. Il progetto completo riguarda anche i comuni di Assemini e Decimomannu Assemini Nel comune di Assemini è stata acquisita la concessione da parte della società che gestisce la rete cittadina di Cagliari, il progetto è dimensionato per circa 10

11 4900 utenti a saturazione e l intera opera prevede un investimento di circa di euro. La rete dispaccia aria propanata ma è dimensionata per il metano. Come le reti di decimomannu e Elmas è stata pensata come prolungamento della rete cittadina di Cagliari, infatti si avvarrà della centrale di stoccaggio di Macchiareddu a cui sarà collegata tramite un feeder che correrà lungo la laguna di S. Gilla Decimomannu Nel comune di Decimomannu è stata acquisita la concessione da parte della società che gestisce la rete cittadina di Cagliari, il progetto è dimensionato per circa 2100 utenti a saturazione con una estensione di circa m in alta pressione (4 bar), che collegherà la rete di Cagliari, dalla stazione di miscelazione di Assemini con la stazione di miscelazione del comune, di circa m in media pressione (0,2 0,5 bar), di circa m in bassa pressione (20 30 mbar). L intera opera prevede un investimento di circa di euro. La rete dispaccia aria propanata ma è dimensionata per il metano. La rete di distribuzione di Decimomannu si avvarrà della centrale di stoccaggio di Macchiareddu a cui sarà collegata tramite un feeder che correrà lungo la laguna di S. Gilla Selargius Nel comune di Selargius è stata acquisita la concessione da parte della società che gestisce la rete cittadina di Cagliari, il progetto è dimensionato per circa 6150 utenti a saturazione e l intera opera prevede un investimento di circa di euro. La rete dispaccia aria propanata ma è dimensionata per il metano. La rete di distribuzione di Selargius è stata pensata come prolungamento della rete cittadina di Cagliari, infatti si avvarrà della centrale di miscelazione di Pirri a cui sarà collegata tramite un feeder. Il progetto completo riguarda anche il comune di Monserrato. 11

12 Monserrato Nel comune di Monserrato è stata acquisita la concessione da parte della società che gestisce la rete cittadina di Cagliari; il progetto è dimensionato per circa 3600 utenti a saturazione e l intera opera prevede un investimento di circa di euro. La rete è stata dimensionata per distribuire gas metano ma, inizialmente è prevista la distribuzione di aria propanata. La rete di distribuzione di Monserrato è stata pensata come prolungamento della rete cittadina di Cagliari, infatti si avvarrà della centrale di miscelazione di Pirri a cui sarà collegata tramite un feeder. Il progetto completo riguarda anche il comune di Selargius Pattada Nel comune di Pattada è funzionante da alcuni anni una rete cittadina di distribuzione del gas, gestita dalla società CPL Concordia, che ha in gestione le reti dell Ogliastra, l estensione della rete è pari a 15,49 km, è stata dimensionata per 1296 allacci, attualmente sono collegate 165 utenze. Il gas distribuito è G.P.L., la rete è stata dimensionata per la distribuzione del gas metano. Esiste nel comune un deposito di stoccaggio rifornito tramite autobotti che trasporta il gas combustibile da Sarroch Bacino d utenza della IV Comunità Montana del Montiferru Consorzio Industriale Valle Tirso. Alcuni comuni della IV Comunità Montana del Montiferru insieme ad alcuni comuni del Consorzio Industriale Valle Tirso hanno aderito ad un progetto di infrastrutturazione riguardante anche la posa in opera delle reti cittadine di distribuzione del gas. I comuni facenti parte del progetto sono; per la IV Comunità Montana del Montiferru: Cuglieri, Bonarcado, Paulilatino, Santulussurgiu, Seneghe, Scano Montiferro, Tresnuraghes (compresa la località di Porto Alabe), Sennariolo; per il Consorzio Industriale Valle Tirso: Bidonì, Buschi, Fordongianus, Nughedu S, Vittoria, Samugheo, Soddì, Ula Tirso,, Tadasuni. Il progetto prevede la costruzione di una rete cittadina di 12

13 distribuzione del gas per ogni comune sopra elencato, alimentata da una apposita centrale di stoccaggio, una in ogni comune. Le reti saranno progettate per la distribuzione del gas metano, ma sono alimentabili anche con G.P.L.. Le utenze previste sono Bacino d utenza della III Comunità Montana del Sarcidano Dodici comuni della III Comunità Montana del Sarcidano si sono riuniti in Consorzio e hanno deciso di dotarsi ciascuno di una rete cittadina di distribuzione del gas. Il progetto riguarda i comuni di Esterzili, Escolca,Genoni, Gergei, Isili, Laconi, Nurallao, Nurri, Orroli, Sadali, Serri, Seulo. Essite un progetto presentato dalla società che gestisce il sistema di reti di distribuzione dal gas in Ogliastra. I lavori sono attualmente fermi per controversie tra comuni e società che hanno eseguito gli studi e vinto le gare d appalto Macomer Nel comune di Macomer la rete di distribuzione del gas è in corso di costruzione, La rete è stata dimensionata per distribuire anche gas metano, ed è stata progettata per circa 2500 utenze. L intero progetto ha un costo di circa euro Gonnesa Il comune di Gonnesa ha acquistato la concessione per la costruzione e la gestione della rete di distribuzione del gas da parete della società Conscoop Isgas, La rete è stata dimensionata per distribuire gas metano, ed è stata progettata per circa 1000 utenze. L intero progetto ha un costo di circa euro. 13

14 Guspini Il comune di Guspini ha acquisito la concessione per la costruzione e la gestione della rete di distribuzione del gas da parete della società Conscoop Isgas, La rete è stata dimensionata per distribuire anche gas metano, ed è stata progettata per circa 2580 utenze a saturazione. L intero progetto ha un costo di circa euro Marrubiu Il comune di Marrubiu ha acquistato la concessione per la costruzione e la gestione della rete di distribuzione del gas da parete della società Conscoop Isgas, La rete è stata dimensionata per distribuire anche gas metano, ed è stata progettata per circa 950 utenze. L intero progetto ha un costo di circa euro Consorzio Intercomune Ghilarza-Abbasanta-Norbello E agli inizi l iter burocratico per la promulgazione di un bando per la costruzione la gastione di una rete cittadina di distribuzione del gas. Il progetto è previsto per circa 3500 utenze a saturazione, è stato dimensionato per la distribuzione del gas metano, ma inizialmente dovrebbe distribuire G.P.L Consorzio Bacino Imbrifero Montano del Taloro (B.I.M. GAS) I comuni facenti parte del Bacino Imbrifero Montano del Taloro rientrano in un Piano Integrato d Area (P.I.A.), nel quale rientra la costruzione di reti cittadine di distribuzione del gas in ognuno dei paesi aderenti. In alcune comunità l infrastrutturazione è stata già realizzata, in altre si sta procedendo alla costruzione, in altre ancora si è alla fase di espletamento della gara d appalto o in fase progettuale. Tutte le reti sono state dimensionate per la distribuzione del gas metano ma, almeno inizialmente, distribuiranno G.P.L.. I comuni facenti parte del B.I.M. Taloro sono: Austis, Desulo, Fonni, Gavoi, Lodine, 14

15 Mamoiada, Ollolai, Olzai, Orgosolo Ovodda, Teti, Tiana, Tonara. La società che si è aggiudicata la concessione è la Liquigas e l intero progetto prende il nome di BIMGAS Carbonia Nel comune di Carbonia è stata indetta la gara per la concessione della costruzione e la gestione della rete di distribuzione del gas, la società proponente è la Conscoop Isgas, La rete è stata dimensionata per distribuire anche gas metano, ed è stata progettata per circa 6860 utenze. L intero progetto ha un costo di circa euro Porto Torres Nel comune di Porto Torres vi è una proposta fatta dalla società Con scoop Isgas che, attualmente, è in corso di recepimento da parte del comune. La rete cittadina di distribuzione del gas sarà dimensionata per distribuire anche gas metano, ed è stata progettata per circa 4000 utenze a saturazione. L intero progetto ha un costo di circa euro Sardara A Sardara si sta procedendo alla ripavimentazione del centro storico, contemporaneamente si procede alla posa della futura rete cittadina di distribuzione del gas. Tutto ciò in previsione di mettere al servizio della cittadinanza il servizio di distribuzione del gas. I tempi di attuazione del progetto sono stimati nel breve-medio periodo Sennori A Sennori vi è una proposta fatta dalla società Conscoop Isgas che, attualmente, è in corso di recepimento da parte del comune. La rete cittadina 15

16 di distribuzione del gas sarà dimensionata per distribuire anche gas metano, ed è stata progettata per circa 1400 utenze a saturazione. L intero progetto ha un costo di circa euro. 16

17 Cabras A Cabras è in fase di svolgimento un gara d appalto per la concessione del servizio di distribuzione del gas, attualmente tale gara è sospesa per avvenuti ricorsi da parte delle società concorrenti. La rete cittadina di distribuzione del gas sarà dimensionata per distribuire anche gas metano, ma, almeno inizialmente distribuirà G.P.L., ed è stata progettata per circa 3000 utenze e comprenderà anche la località di Solanas. La rete avrà un estensione di circa 67 km. Il progetto ha un costo di circa euro Sarroch. A Sarroch esiste la rete urbana di distribuzione del gas da alcuni anni, questa si estende per circa 16 km, ed è alimentata con aria propanata, la società che gestisce la distribuzione del combustibile gassoso è la Sodigas. La rete è dimensionata per la distribuzione del gas metano, ed è progettata per una utenza massima pari a 1200 allacci, anche se il responsabile dichiara che al massimo, nelle attuali condizioni può sopportare 850 utenze. Le utenze allacciate ad oggi sono 601. Tale Comune è, in Sardegna il più attrezzato e quello che ha il maggior numero di allacci rispetto alle potenzialità. Anche in questo caso il combustibile gassoso è rifornito dalla raffineria S.A.R.A.S Altre reti di distribuzione del gas Oltre le reti urbane di distribuzione del gas estese a tutto l abitato di un Comune, esistono delle località servite da condotte, in particolare, queste sono delle lottizzazioni in cui il costruttore fra i servizi offerti, abbina anche la possibilità di allacciamento ad una rete del gas combustibile. Citiamo, fra le località servite da questo servizio: nel Comune di Capoterra, la Residenza del Sole, nel Comune di Quartucciu, la località le Serre, nel Comune di Sestu, alcune lottizzazioni nuove vicino alla Cittadella Universitaria, fra cui Ateneo. 17

18 Data la dispersione delle utenze, l estensione di queste reti è maggiore che nei casi urbani. La residenza del sole, ad esempio presenta una estensione di circa 6 km, con circa 1000 allacci previsti. Fiamma 2000 ha in gestione alcune reti con queste caratteristiche, cui corrispondono circa 5000 allacci residenziali (nel conteggio sono compresi anche i singoli gruppi di condomini che hanno un serbatoio comune). 18

19 DATI RIASSUNTIVI REGIONE SARDEGNA* N COMUNI Comuni con presenza di rete distributiva di gas Comuni senza rete distributiva di gas utenze utenze collegate lunghezza complessiva reti distribuzione gas ,629 Percentuale di comuni dotati di rete gas [%] Comuni con presenza di rete distributiva di gas solo in parte dell'abitato (urbanizzazioni 167) Comuni che dichiarano l'inizio della costruzione o delle procedure di gara d'appalto entro l'anno , Percentuale di utenze collegate nei comuni provvisti di Rete del Gas[%] Comune con maggiore percentuale di utenze collegate Comune con minore percentuale di utenze collegate 21,34 Sarroch 70,70 % Oltre al quadro riassuntivo si può analizzare lo stato delle reti del gas nei comuni della sardegna con una analisi particolareggiata : 19

20 3 Provincia di Sassari Comuni Presenza rete distribuzione gas si no NOTE Famiglie residenti allacciate gas distribuito [(*)in previsione] Lunghezza rete distributiva Alghero Anela Ardara Banari presenza di progetti di previsione Benetutti prevista discussione in autunno (ottobre) Bessude Bonnanaro iter burocratico fermo ad una delibera Bono reti in alcuni rioni (urbanizzazioni 167) Bonorva Borutta presenza di rete nella frazione di rebeccu previsto appalto nel Bottidda Bultei vincitore appalto Liquigas inizio lavori Bulzi Burgos Cargeghe Castelsardo Cheremule Chiaramonti Codrongianos Cossoine Erula Comuni Presenza rete distribuzione gas NOTE Famiglie residenti allacciate gas distribuito [(*)in Lunghezza rete distributiva 20

21 previsione] si no Esporlatu Florinas Giave Illorai previsto appalto nel Ittireddu Ittiri Laerru progetto di massima Coregas Mara in costruzione Martis Monteleone Rocca Doria esistenza di contatti con liquigas Mores esistenza di contatti con liquigas Muros iter burocratico fermo ad una delibera Nughedu San Nicolò Nule Nulvi Olmedo Osilo Ossi Ozieri reti in S. Nicola (urbanizzazioni 167) Padria Pattada G.P.L. 15,49 Perfugas Ploaghe Comuni Presenza rete distribuzione gas NOTE Famiglie residenti allacciate gas distribuito [(*)in Lunghezza rete distributiva 21

22 previsione] si no Porto Torres esistenza di contatti con isgas Pozzomaggiore in attesa di finanziamento Putifigari reti in alcuni rioni (urbanizzazioni 167) Romana prevista discussione Santa Maria Coghinas Sassari I lotto Gestione Medea aria propanata 80 Sassari II lotto Gestione Medea in costruzione aria propanata* 90 Sedini progetto di massima Coregas Semestene iter burocratico fermo ad una delibera Sennori esistenza di contatti con isgas Siligo Sorso Stintino Tergu Thiesi Tissi Torralba Gestione Ultragas 386 G.P.L. Tula Uri Usini Valledoria Viddalba Villanova Monteleone

23 DATI RIASSUNTIVI PROVINCIA DI SASSARI N COMUNI Comuni con presenza di rete distributiva di gas Comuni senza rete distributiva di gas utenze utenze collegate lunghezza complessiva reti distribuzione gas ,49 Percentuale di comuni dotati di rete gas Comuni con presenza di rete distributiva di gas in parte dell'abitato (urbanizzazioni 167) Comuni che dichiarano l'inizio della costruzione o delle procedure di gara d'appalto entro l'anno ,61% 4 4 Percentuale di utenze collegate Comune con maggiore percentuale di utenze collegate Comune con minore percentuale di utenze collegate 17,40% Sassari 18 % Pattada 12,73 % * Dati incompleti (mancano i dati del comune di Torralba) Nella provincia di Sassari attualmente solo Torralba e Pattada hanno reti di distribuzione del gas che distribuiscono G.P.L, ed il primo lotto della rete cittadina del capoluogo distribuisce invece aria propanata. Il bacino di utenza complessivo è di 66 comuni, per un totale di famiglie. Le utenze attualmente sono invece 11296, di cui solo 1965 effettivamente servite. 23

24 4 Provincia di Gallura : Comuni Presenza rete distribuzione gas NOTE Famiglie residenti allacciate gas distribuito [(*)in previsione] si no Aggius Aglientu Alà dei Sardi in attesa di finanziamento Arzachena Badesi presenza di progetti di previsione Berchidda Bortigiadas Buddusò Budoni vincitore appalto Fiamma 2000 inizio lavori previsto appalto nel Calangianus Golfo Aranci La Maddalena Loiri Porto San Paolo Luogosanto Luras Monti previsto appalto nel Olbia in fase di progetto Oschiri Padru Palau Santa Teresa Gallura

25 Comuni Presenza rete distribuzione gas NOTE Famiglie residenti allacciate gas distribuito [(*)in previsione] Sant'Antonio di Gallura San Teodoro Telti Tempio Pausania Trinità d'agultu e Vignola N COMUNI DATI RIASSUNTIVI PROVINCIA DI GALLURA Comuni con presenza di rete distributiva di gas Comuni senza rete distributiva di gas utenze utenze collegate lunghezza complessiva reti distribuzione gas Percentuale di comuni dotati di rete gas Comuni con presenza di rete distributiva di gas in parte dell'abitato (urbanizzazioni 167) Comuni che dichiarano l'inizio della costruzione o delle procedure di gara d'appalto entro l'anno ,00% 0 3 Percentuale di utenze collegate Comune con maggiore percentuale di utenze collegate Comune con minore percentuale di utenze collegate 25

26 5 Provincia di Nuoro: Comuni Presenza rete distribuzione gas si no NOTE Famiglie residenti allacciate gas distribuito [(*)in previsione] Lunghezza rete distributiva Aritzo presenza di un progetto Atzara presente in parte dell'abitato Austis in costruzione consorzio bimgas G.P.L.* 0 Belvi gestione ultragas G.P.L. 6 Birori Bitti Bolotana progetto cons. ind. nuoro( vedi ottana) Borore 847 Bortigali Desulo in costruzione bingas G.P.L.* 0 Dorgali partirà bando entro Dualchi esistenza di contatti con liquigas Esterzili comunita montana isili Fonni progetto bingas G.P.L.* 0 Gadoni Galtelli Gavoi costruzione bingas G.P.L.* 14,813 Irgoli Lei Loculi Lodè

27 Comuni Presenza rete distribuzione gas si no NOTE Famiglie residenti allacciate gas distribuito [(*)in previsione] Lunghezza rete distributiva Lodine gestione bingas 125 G.P.L. Lula Macomer esiste una concessione isgas Mamoiada progetto bingas G.P.L.* 0 Meana Sardo Noragugume esistenza di contatti con liquigas Nuoro costruzione Isgas aria propanata* 0 Oliena Ollolai progetto bingas G.P.L.* 0 Olzai costruzione bingas G.P.L.* 0 Onani Onifai Oniferi Orani Orgosolo progetto bingas G.P.L.* 0 Orosei Orotelli Ortueri Orune Osidda Ottana progetto cons. ind. nuoro( vedi bolotana) Ovodda progetto bingas G.P.L.* 0 Posada

28 Comuni Presenza rete distribuzione gas si no NOTE Famiglie residenti allacciate gas distribuito [(*)in previsione] Lunghezza rete distributiva Sarule Silanus Sindia Siniscola partirà bando entro Sorgono urbanizzazione 167 ( ultragas) contatti isgas G.P.L. 2,981 Teti costruzione bingas G.P.L.* 0 Tiana progetto bingas G.P.L.* 0 Tonara progetto bingas G.P.L.* 0 Torpè DATI RIASSUNTIVI PROVINCIA DI NUORO* N COMUNI Comuni con presenza di rete distributiva di gas Comuni senza rete distributiva di gas utenze utenze collegate lunghezza complessiva reti distribuzione gas Percentuale di comuni dotati di rete gas Comuni con presenza di rete distributiva di gas in parte dell'abitato (urbanizzazioni 167) Comuni che dichiarano l'inizio della costruzione o delle procedure di gara d'appalto entro l'anno ,00% 2 8 Percentuale di utenze collegate Comune con maggiore percentuale di utenze collegate Comune con minore percentuale di utenze collegate 16% Belvì 16 % - 28

29 Provincia di Ogliastra: Comuni Presenza rete distribuzione gas si no NOTE Famiglie residenti allacciate gas distribuito [(*)in previsione] Lunghezza rete distributiva [km] Arzana gestore fonte energia G.P.L. 13,194 Bari Sardo gestore fonte energia G.P.L. 18,334 Baunei gestore fonte energia G.P.L. 10,411 Cardedu gestore fonte energia G.P.L. 6,477 Elini gestore fonte energia G.P.L. 2,922 Gairo gestore fonte energia G.P.L. 10,470 Girasole gestore fonte energia G.P.L. 5,137 Ilbono gestore fonte energia G.P.L. 11,157 Jerzu l'orografia impossibilita l'infrastrutturazione ,000 Lanusei gestore fonte energia G.P.L. 24,349 Loceri gestore fonte energia G.P.L. 6,671 Lotzorai gestore fonte energia G.P.L. 11,938 Osini gestore fonte energia G.P.L. 4,498 Perdasdefogu gestore fonte energia G.P.L. 12,502 Seui gestore fonte energia G.P.L. 7,990 Talana gestore fonte energia G.P.L. 5,509 Tertenia gestore fonte energia G.P.L. 15,671 Tortolì gestore fonte energia G.P.L. 50,884 Triei gestore fonte energia G.P.L. 5,625 Ulassai gestore fonte energia G.P.L. 6,921 Urzulei gestore fonte energia G.P.L. 5,488 Ussassai gestore fonte energia G.P.L. 7,113 Villagrande Strisaili gestore fonte energia G.P.L. 11,731 29

FONDO PER IL FUNZIONAMENTO DEI COMUNI (ASSEGNAZIONI STATALI) - ANNO 2010 - LIQUIDAZIONE

FONDO PER IL FUNZIONAMENTO DEI COMUNI (ASSEGNAZIONI STATALI) - ANNO 2010 - LIQUIDAZIONE CAGLIARI ARMUNGIA 6.612,02 6.612,02 CAGLIARI ASSEMINI 56.173,03 56.173,03 CAGLIARI BALLAO 7.390,03 7.390,03 CAGLIARI BARRALI 7.703,90 7.703,90 CAGLIARI BURCEI 11.150,77 11.150,77 CAGLIARI CAGLIARI 304.837,87

Dettagli

DISCIPLINARE PER LA PRODUZIONE DELL OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA A DENOMINAZIONE DI ORIGINE PROTETTA SARDEGNA

DISCIPLINARE PER LA PRODUZIONE DELL OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA A DENOMINAZIONE DI ORIGINE PROTETTA SARDEGNA DISCIPLINARE PER LA PRODUZIONE DELL OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA A DENOMINAZIONE DI ORIGINE PROTETTA SARDEGNA Art. 1 La Denominazione di Origine Protetta "Sardegna" è riservata all olio extravergine di oliva

Dettagli

15 Rapporto sulla gestione dei rifiuti urbani in Sardegna Anno 2013

15 Rapporto sulla gestione dei rifiuti urbani in Sardegna Anno 2013 REGIONE AUTÒNOMA DE SARDIGNA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AGENTZIA REGIONALE PRO S AMPARU DE S AMBIENTE DE SARDIGNA AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE DELL AMBIENTE DELLA SARDEGNA ARPAS 15 Rapporto

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA SARDEGNA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CAGLIARI IL DIRIGENTE D I S P O N E

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA SARDEGNA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CAGLIARI IL DIRIGENTE D I S P O N E SISTEMA INFORMATIVO MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE BOLLETTINO DEFINITIVO MOVIMENTI O.F. - SCUOLA PRIMARIA D.D. N. 4557 IL DIRIGENTE VISTO IL C.C.N.I. DEL 26/03/2014 VISTI GLI ATTI D' UFFICIO; VISTE

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA SARDEGNA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CAGLIARI

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA SARDEGNA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CAGLIARI GRADUATORIA TITOLARI SU DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE - SCUOLA SECONDARIA I GRADO PAG. 1 SI COMUNICANO, ORDINATI PER DATI ANAGRAFICI E DISTINTI PER CLASSE DI CONCORSO, I SEGUENTI DATI RELATIVI AI DOCENTI

Dettagli

12 - APQ Beni Culturali

12 - APQ Beni Culturali 12 - APQ Beni Culturali Assessorato Pubblica Istruzione Schede di sintesi per intervento al 31 dicembre 2006 Cagliari, febbraio 2007 12 - Beni Culturali Indice Pag. Intervento 1 APQ Originario 1 1 - SarBC-SF1

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI SASSARI CARTA DEI SERVIZI

TRIBUNALE ORDINARIO DI SASSARI CARTA DEI SERVIZI TRIBUNALE ORDINARIO DI SASSARI CARTA DEI SERVIZI Il documento è stato realizzato nell'ambito del progetto Best Practices - ASTREA di riorganizzazione dei processi lavorativi ed ottimizzazione delle risorse

Dettagli

Quali sono i compiti della Provincia in materia di formazione?

Quali sono i compiti della Provincia in materia di formazione? Quali sono i compiti della Provincia in materia di formazione? Redige il Piano Annuale della Formazione; Pubblica gli avvisi; Seleziona i progetti e redige le graduatorie; Assegna le risorse e stipula

Dettagli

4 - APQ Sicurezza per lo sviluppo della Regione Sardegna

4 - APQ Sicurezza per lo sviluppo della Regione Sardegna 4 - APQ Sicurezza per lo sviluppo della Regione Sardegna 9 - APQ Aree Urbane Centro Regionale di Programmazione Schede di sintesi per intervento al 31 dicembre 2006 Cagliari, febbraio 2007 4 - Sicurezza

Dettagli

2014 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA

2014 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA 2014 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Redazione a cura della Presidenza Direzione generale della Programmazione unitaria e della Statistica regionale Servizio della Statistica regionale Via XXIX Novembre

Dettagli

VERDE COMPRA DALL IMPRESA SI TOTALE KG CO2-2.600. Kg CO2-200 -300-200 -800-1.100

VERDE COMPRA DALL IMPRESA SI TOTALE KG CO2-2.600. Kg CO2-200 -300-200 -800-1.100 UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE AUTÒNOMA DE SARDIGNA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Province di: Cagliari Carbonia Iglesias Medio Campidano Nuoro Ogliastra Olbia Tempio Oristano Sassari ACQUA

Dettagli

I rapporto sul turismo attivo in Sardegna

I rapporto sul turismo attivo in Sardegna Agenzia Governativa Regionale Sardegna Promozione I rapporto sul turismo attivo in Sardegna Le potenzialità dell altra stagione Agenzia Governativa Regionale Sardegna Promozione 1 Il turismo attivo in

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015!

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA L'Archeotour, giunto quest'anno alla sua XI edizione, è un'iniziativa del Rotary Club Cagliari per far conoscere

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

Lo spettacolo dal vivo in Sardegna. Rapporto di ricerca 2014

Lo spettacolo dal vivo in Sardegna. Rapporto di ricerca 2014 Lo spettacolo dal vivo in Sardegna Rapporto di ricerca 2014 2014 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Redazione a cura della Presidenza Direzione generale della Programmazione unitaria e della Statistica regionale

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

il manuale tematico della pietra

il manuale tematico della pietra 0 I.1 I.2 II.1 II.2 III IV V Il piano dell Opera L Atlante delle culture costruttive della Sardegna Architettura in terra cruda dei Campidani, del Cixerri e del Sarrabus Il Manuale tematico della terra

Dettagli

Prot. 604 SCADENZA 10 giugno 2011

Prot. 604 SCADENZA 10 giugno 2011 Prot. 604 SCADENZA 10 giugno 2011 Unione dei Comuni dell Anglona e della Bassa Valle del Coghinas Bulzi - Chiaramonti Erula Laerru Martis Nulvi - Perfugas S.M. Coghinas Sedini - Tergu - Valledoria - Viddalba

Dettagli

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che:

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che: Prospetto esplicativo riguardante i requisiti soggettivi per l abilitazione ai servizi del Programma per la Razionalizzazione negli Acquisti della Pubblica Amministrazione CONVENZIONI L art. 26, commi

Dettagli

RISORSE ENERGETICHE AREA 9 FONTI DI ENERGIA DA DOVE PROVIENE L ENERGIA? 10/12/2013 COME SFRUTTIAMO L ENERGIA DEL SOLE?

RISORSE ENERGETICHE AREA 9 FONTI DI ENERGIA DA DOVE PROVIENE L ENERGIA? 10/12/2013 COME SFRUTTIAMO L ENERGIA DEL SOLE? RISORSE ENERGETICHE ENERGIA 2 AREA 9 FONTI DI ENERGIA E INDISPENSABILE ALLA VITA SULLA TERRA ELEMENTO INDISPENSABILE PER SVILUPPO SOCIALE ED ECONOMICO FINO AD ORA: CONTINUO INCREMENTO DI PRODUZIONE E CONSUMO

Dettagli

TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti

TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti Merceologia Importo Amministrazioni statali Amministrazioni regionali i Enti del servizio sanitario

Dettagli

OSSERVATORIO NAZIONALE IMMOBILIARE TURISTICO 2014 SUL MERCATO DELLE CASE PER VACANZA 1 AGOSTO 2014 SINTESI PER LA STAMPA

OSSERVATORIO NAZIONALE IMMOBILIARE TURISTICO 2014 SUL MERCATO DELLE CASE PER VACANZA 1 AGOSTO 2014 SINTESI PER LA STAMPA OSSERVATORIO NAZIONALE IMMOBILIARE TURISTICO 2014 SUL MERCATO DELLE CASE PER VACANZA 1 AGOSTO 2014 SINTESI PER LA STAMPA L Osservatorio Nazionale Immobiliare Turistico 2014 di FIMAA-Confcommercio (Federazione

Dettagli

PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE

PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE Nuovo collegamento sottomarino a 500 kv in corrente continua SAPEI (Sardegna-Penisola Italiana) SCHEDA N. 178 LOCALIZZAZIONE CUP:

Dettagli

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI Risorse energetiche e struttura del mercato L Italia produce piccoli volumi di gas naturale

Dettagli

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA AVVISO PUBBLICO PER UNA INDAGINE DI MERCATO FINALIZZATA ALL AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIREZIONE DELL ESECUZIONE DELL APPALTO PER LA FORNITURA, INSTALLAZIONE E MESSA IN OPERA DI UN SISTEMA DI RADIOCOMUNICAZIONI

Dettagli

Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6

Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6 Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6 1010203 240/21 SPESE MANUTENZIONE IMMOBILI ED 17.424,61 17.424,61 17.424,61 IMPIANTI UFFICI COMUNALI 1010203 400/10 SPESE PER

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - 2 COPIA- VERBALE DI ADUNANZA DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Ordinaria Seduta Pubblica N. 2 Del 21.01.2010 OGGETTO: DETERMINAZIONE QUANTITA E QUALITA DELLE AREE

Dettagli

Magica Sardegna dal blu del mare al Gennargentu 19-27 Settembre 2015-9 giorni / 8 notti

Magica Sardegna dal blu del mare al Gennargentu 19-27 Settembre 2015-9 giorni / 8 notti Club Alpino Italiano Sezione di Valenza Davide e Luigi Guerci Magica Sardegna dal blu del mare al Gennargentu 19-27 Settembre 2015-9 giorni / 8 notti Sabato 19 settembre 2015 Viaggio andata Ritrovo dei

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Degl Innocenti Alessandro Data di nascita 4/10/1951 Qualifica Dirigente Amministrazione Comune di Pontassieve Incarico attuale Dirigente Area Governo del Territorio

Dettagli

Progetto SERGAN Sviluppo delle energie rinnovabili e studio reti locali per l'approvvigionamento del gas naturale

Progetto SERGAN Sviluppo delle energie rinnovabili e studio reti locali per l'approvvigionamento del gas naturale INTERREG III A SARDEGNA / CORSICA / TOSCANA Progetto SERGAN Sviluppo delle energie rinnovabili e studio reti locali per l'approvvigionamento del gas naturale RELAZIONE DI SINTESI Studio per lo sviluppo

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL

USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL Ing. Maurizio Rea (Gruppo SOL) ECOMONDO - Sessione Tecnologie di Produzione Rimini, 3 Novembre 2010 IL GRUPPO SOL Profilo aziendale

Dettagli

COMUNE DI SASSARI SETTORE CONTRATTI E PATRIMONIO ESITO PROVVISORIO OPERAZIONI DI GARA D APPALTO

COMUNE DI SASSARI SETTORE CONTRATTI E PATRIMONIO ESITO PROVVISORIO OPERAZIONI DI GARA D APPALTO COMUNE DI SASSARI SETTORE CONTRATTI E PATRIMONIO ESITO PROVVISORIO OPERAZIONI DI GARA D APPALTO Si informa che in data 30.4.2010 si è svolta la seduta pubblica per l'apertura delle buste contenenti le

Dettagli

Easy PDF Creator is professional software to create PDF. If you wish to remove this line, buy it now.

Easy PDF Creator is professional software to create PDF. If you wish to remove this line, buy it now. F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome LUSSU AGNESE Indirizzo S.C. Riabilitazione Sanitaria e Sociosanitaria Territoriale Cagliari Area vasta 22,

Dettagli

Comune di Prato Leventina. - Microcentrale elettrica sulla condotta d approvvigionamento acqua potabile

Comune di Prato Leventina. - Microcentrale elettrica sulla condotta d approvvigionamento acqua potabile Comune di Prato Leventina - Microcentrale elettrica sulla condotta d approvvigionamento acqua potabile 1 Marzo 2004 Incarico del Municipio di Prato-Leventina per la valutazione dell efficienza funzionale

Dettagli

RISOLUZIONE N. 69/E. Quesito

RISOLUZIONE N. 69/E. Quesito RISOLUZIONE N. 69/E Roma, 16 ottobre 2013 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Consulenza giuridica Art. 2, comma 5, d.l. 25 giugno 2008, n. 112 IVA - Aliquota agevolata - Opere di urbanizzazione primaria

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

COMUNE DI SCARNAFIGI PROVINCIA DI CUNEO

COMUNE DI SCARNAFIGI PROVINCIA DI CUNEO COMUNE DI SCARNAFIGI PROVINCIA DI CUNEO OGGETTO : PIANO ESECUTIVO CONVENZIONATO PER L AREA D1 DELLA ZONA P1.8 DEL P.R.G.C. RIF. CATASTALI : FOGLIO 26 MAPP.NN.232(ex36/a), 233(ex37/a, 112, 130, 136, 171,

Dettagli

Comune di Sant'Agata sul Santerno

Comune di Sant'Agata sul Santerno CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA SERVIZI GENERALI RESPONSABILE: RAMBELLI STEFANO 100 Miglioramento e razionalizzazione attività ordinarie Area Servizi Generali 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 404 PARTE PRIMA L E G G I - R E G O L A M E N T I DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Art. 2 (Finalità) 1. La Regione con la promozione della progettazione di qualità ed il ricorso alle procedure concorsuali,

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

BIH TAL ORO. Via Roma n 89 08020 Gavoi Tel 0784/53410 Fax 0784/529618 mail: bimtaloro(s).qmail.com

BIH TAL ORO. Via Roma n 89 08020 Gavoi Tel 0784/53410 Fax 0784/529618 mail: bimtaloro(s).qmail.com BIH TAL ORO Via Roma n 89 08020 Gavoi Tel 0784/53410 Fax 0784/529618 mail: bimtaloro(s).qmail.com Oggetto: Avviso di avvio di procedimento ai sensi e per gii effetti dell'art. 7 e 8 della Legge 7 agosto

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012 AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012 OGGETTO: Approvazione atti di gara Aggiudicazione

Dettagli

PIANO DI AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE INSULARE ( I- PAES ) ISOLA della Sardegna

PIANO DI AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE INSULARE ( I- PAES ) ISOLA della Sardegna PIANO DI AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE INSULARE ( I- PAES ) ISOLA della Sardegna NOVEMBRE 2012 Riepilogo Esecutivo Premessa L I-PAES nella programmazione regionale Il Piano di Azione delle Energie Sostenibili

Dettagli

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale Prof. Gianni Comini Direttore del Dipartimento di Energia e Ambiente CISM - UDINE AMGA - Iniziative per la Sostenibilità EOS 2013

Dettagli

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali ENERGIA 269 ENERGIA Il ricorso all utilizzo di fonti rinnovabili sovvenzionate comporta dei potenziali impatti ambientali. Fra questi, vi sono l alterazione dei corsi d acqua a causa delle derivazioni

Dettagli

La stazione di rifornimento. M. Rea (SOL S.p.A.)

La stazione di rifornimento. M. Rea (SOL S.p.A.) La stazione di rifornimento M. Rea (SOL S.p.A.) Chi è SOL Il Gruppo SOL Fondata nel 1927, SOL è una multinazionale italiana presente in 23 paesi con oltre 2.500 dipendenti. SOL è focalizzata in due aree

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

VERBALE DI DETERMINA

VERBALE DI DETERMINA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLA SARDEGNA "G. Pegreffi" SASSARI VERBALE DI DETERMINA N. 116 del 20/02/2013 OGGETTO: Autorizzazione preventivo per il trasloco dell'oevr - CIG Z49089DEFB L'anno

Dettagli

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l Energia e l Ambiente - indirizzo postale:

Dettagli

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici Olbia, 17 maggio 2013 Gli appalti pubblici coprono una quota rilevante del PIL, tra il 15 e il 17%: quindi possono

Dettagli

IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI

IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI di Gaetano Cacciola 1 Secondo il World Energy Outlook (WEO) 2007, dell Agenzia Internazionale dell Energia, l aumento dei consumi

Dettagli

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U.

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. DISCIPLINA DEI LIMITI E DEI RAPPORTI RELATIVI ALLA FORMAZIONE DI NUOVI STRUMENTI URBANISTICI

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C Il presente concorso è disciplinato dalla Direttiva 2004/18/CE. I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI

Dettagli

ELENA. European Local Energy Assistance

ELENA. European Local Energy Assistance ELENA European Local Energy Assistance SOMMARIO 1. Obiettivo 2. Budget 3. Beneficiari 4. Azioni finanziabili 5. Come partecipare 6. Criteri di selezione 7. Contatti OBIETTIVI La Commissione europea e la

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

Alla c.a. attenzione della Redazione di: Report Via Teulada, 66 00195 Roma

Alla c.a. attenzione della Redazione di: Report Via Teulada, 66 00195 Roma Alla c.a. attenzione della Redazione di: Report Via Teulada, 66 0015 Roma Le gare bandite da Consip per le Convenzioni di Facility Management (FM2 e FM3) sono suddivise in 12 lotti geografici e le singole

Dettagli

Avviso di aggiudicazione di appalti Settori speciali. Sezione I: Ente aggiudicatore. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto

Avviso di aggiudicazione di appalti Settori speciali. Sezione I: Ente aggiudicatore. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto 1/ 14 ENOTICES_alessiamag 14/11/2011- ID:2011-157556 Formulario standard 6 - IT Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Luxembourg

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

Veicoli più puliti e carburanti alternativi

Veicoli più puliti e carburanti alternativi O2 P o l i c y A d v i C E n ot e s L iniziativa CIVITAS è un azione europea che sostiene le città nell attuazione di una politica integrata dei trasporti sostenibile, pulita ed efficiente in termini energetici.

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E RISCHI DI INCIDENTI RILEVANTI IN LOMBARDIA ESEMPIO DI PIANIFICAZIONE NEL COMUNE DI RHO

PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E RISCHI DI INCIDENTI RILEVANTI IN LOMBARDIA ESEMPIO DI PIANIFICAZIONE NEL COMUNE DI RHO PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E RISCHI DI INCIDENTI RILEVANTI IN LOMBARDIA ESEMPIO DI PIANIFICAZIONE NEL COMUNE DI RHO A.Romano*, C. Gaslini*, L.Fiorentini, S.M. Scalpellini^, Comune di Rho # * T R R S.r.l.,

Dettagli

Raccordo tra VAS-VIA-VIC (Valutazione ambientale, Valutazione di impatto ambientale, Valutazione di incidenza)

Raccordo tra VAS-VIA-VIC (Valutazione ambientale, Valutazione di impatto ambientale, Valutazione di incidenza) Allegato 2 Raccordo tra VAS-VIA-VIC (Valutazione ambientale, Valutazione di impatto ambientale, Valutazione di incidenza) Sono molto frequenti le situazioni in cui l obbligo di effettuare valutazioni ambientali

Dettagli

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture DOCUMENTO BASE Problematiche applicative delle disposizioni in materia di opere a scomputo degli oneri di urbanizzazione

Dettagli

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO COMUNE DI CANZO COMUNE DI CASTELMARTE COMUNE DI EUPILIO COMUNE DI LONONE AL SERINO COMUNE DI PROSERPIO COMUNE DI PUSIANO L AUDIT ENERETICO DELI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERETICO Una politica energetica

Dettagli

CAPITOLO XI GLI APPALTI NEI SETTORI SPECIALI

CAPITOLO XI GLI APPALTI NEI SETTORI SPECIALI CAPITOLO XI GLI APPALTI NEI SETTORI SPECIALI Sommario: 1. I settori-speciali di cui alla Parte III del Codice - 2. Ambito soggettivo ed oggettivo di applicazione della Parte III del Codice - 3. La normativa

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Firenze, 27 novembre 2013 Classificazione Consip Public indice Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti Focus: Convenzione per

Dettagli

La bolletta dimagrisce

La bolletta dimagrisce La bolletta dimagrisce Bolletta più leggera e più equa per le Pmi La spesa energetica delle imprese Il costo dell energia è un importante fattore di competitività per le imprese; La spesa per l energia

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

Una soluzione sempre pronta a magazzino: Service e parti di ricambio KSB

Una soluzione sempre pronta a magazzino: Service e parti di ricambio KSB La nostra tecnologia. Il vostro successo. Pompe n Valvole n Service Una soluzione sempre pronta a magazzino: Service e parti di ricambio KSB 02 Introduzione Rapidi, affidabili e competenti da oltre 140

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1) Ente proponente il progetto: COMUNE DI BUSACHI 2) Codice di accreditamento: NZ04071 3) Albo e classe di iscrizione: R 20

Dettagli

FAI IL PIENO DI CALCIO

FAI IL PIENO DI CALCIO REGOLAMENTO INTEGRALE DEL CONCORSO A PREMI FAI IL PIENO DI CALCIO La Beiersdorf SpA, con sede in Via Eraclito 30, 20128 Milano, promuove la seguente manifestazione, che viene svolta secondo le norme contenute

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

Cartografia di base per i territori

Cartografia di base per i territori Cartografia di base per i territori L INFORMAZIONE GEOGRAFICA I dati dell informazione geografica L Amministrazione Regionale, nell ambito delle attività di competenza del Servizio sistema informativo

Dettagli

IL TRATTAMENTO DELL ACQUA per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici. Cillichemie Italiana Srl Stefano Bonfanti

IL TRATTAMENTO DELL ACQUA per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici. Cillichemie Italiana Srl Stefano Bonfanti IL TRATTAMENTO DELL ACQUA per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici Cillichemie Italiana Srl Stefano Bonfanti gli utilizzi tecnici dell acqua in un edificio ACQUA FREDDA SANITARIA

Dettagli

SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015

SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015 ORDINE DEI SANTI MAURIZIO E LAZZARO Delegazione Gran Magistrale della Sardegna SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015

Dettagli

DOSSIER SU STANGIONI - bozza CONTESTO URBANISTICO-INSEDIATIVO... 2 PREVISIONI DEL PIANO URBANISTICO COMUNALE... 2 PIANO PAESAGGISTICO REGIONALE...

DOSSIER SU STANGIONI - bozza CONTESTO URBANISTICO-INSEDIATIVO... 2 PREVISIONI DEL PIANO URBANISTICO COMUNALE... 2 PIANO PAESAGGISTICO REGIONALE... DOSSIER SU STANGIONI - bozza Dossier Su Stangioni CONTESTO URBANISTICO-INSEDIATIVO... 2 PREVISIONI DEL PIANO URBANISTICO COMUNALE... 2 PIANO PAESAGGISTICO REGIONALE... 4 LA STRADA STATALE 554 COME LIMITE...

Dettagli

TARIFFA PROFESSIONALE INGEGNERIA ANTINCENDIO

TARIFFA PROFESSIONALE INGEGNERIA ANTINCENDIO TARIFFA PROFESSIONALE INGEGNERIA ANTINCENDIO La presente tariffa individua le prestazioni che il professionista è chiamato a fornire : A per la richiesta del parere di conformità B per il rilascio del

Dettagli

Protagonista dello sviluppo locale

Protagonista dello sviluppo locale Bic Umbria Protagonista dello sviluppo locale Sviluppo Italia Bic Umbria promuove, accelera e diffonde lo sviluppo produttivo e imprenditoriale nella regione. È controllata da Sviluppo Italia, l Agenzia

Dettagli

Gli impianti Schmack Biogas a rifiuti

Gli impianti Schmack Biogas a rifiuti Gli impianti Schmack Biogas a rifiuti Gli impianti biogas a rifiuti 2/3 Gli impianti biogas a rifiuti La tecnologia Schmack Biogas per la digestione anaerobica della FORSU La raccolta differenziata delle

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi La Regione Puglia nel percorso del POAT DAGL Laboratori e sperimentazioni per il miglioramento della qualità della

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE V MOD2 FR GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE INIZIATIVE DI FRANCHISI NG DECRETO LEGISLATIVO 185/00 TITOLO II Introduzione Questa guida è stata realizzata per

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Linee Guida su criteri e modalità applicative per la valutazione del valore di rimborso degli impianti di distribuzione del gas naturale 7 Aprile 2014 Indice Parte I

Dettagli

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il SCHEMA DI MANIFESTAZIONE D INTERESSE Spett.le COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Ufficio Lavori Pubblici Piazza 28 ottobre 1918, n. 1 31025 Santa Lucia di Piave (TV) comune.santaluciadipiave.tv@pecveneto.it.

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale 1 Maria Giovanna Piva * * Presidente del Magistrato alle Acque di Venezia Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale Da moltissimi anni il Magistrato alle Acque opera per

Dettagli

Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe

Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe Anno Scolastico 2013-2014 PERSONE IN CAMMINO OLTRE LE FRONTIERE PER RICONQUISTARE IL FUTURO Premessa Il Concorso Sulle vie dell Europa è promosso

Dettagli

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti)

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) La zona è destinata ad accogliere attrezzature e servizi pubblici o ad uso pubblico di interesse generale su scala territoriale: uffici pubblici o privati di interesse

Dettagli

APPENDICE A. DATI CLIMATICI

APPENDICE A. DATI CLIMATICI APPENDICE A. DATI CLIMATICI A.1 Temperature esterne invernali di progetto UNI 5364 Torino -8 Reggio Emilia -5 Alessandria -8 Ancona -2 Asti -8 Ascoli Piceno -2 Cuneo -10 Macerata -2 Alta valle cuneese

Dettagli