I VEICOLI ALIMENTATI A GPL

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I VEICOLI ALIMENTATI A GPL"

Transcript

1 adi_gpl_int:_ :21 Pagina 1 La Guida del Consumatore I VEICOLI ALIMENTATI A GPL UNA SOLUZIONE ECONOMICA E RISPETTOSA DELL AMBIENTE Testi a cura di: Pieraldo Isolani TEST noi consumatori - anno XX - supplemento al numero 34 del 27 giugno 2008 Direttore: Paolo Landi Direttore responsabile: Francesco Guzzardi Comitato di redazione: Paolo Landi, Angelo Motta, Fabio Picciolini Amministrazione: Adiconsum, Via Lancisi Roma Registrazione Tribunale di Roma n. 350 del Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 46/2004) art. 1, comma 2, DCB Roma Progetto grafico, impaginazione e stampa: Editall srl - Via R. Gabrielli di Montevecchio Roma Illustrazioni grafiche: Aldo Di Antonio, Andrea Coletti Finito di stampare nel mese di luglio 2008

2 adi_gpl_int:_ :22 Pagina 2

3 adi_gpl_int:_ :26 Pagina 3 INDICE Introduzione Cos è il GPL Le caratteristiche chimico-fisiche Origine e produzione Un basso costo energetico Trasporto e stoccaggio I veicoli alimentati a GPL La doppia alimentazione La conversione a GPL presso un officina specializzata Il mantenimento della garanzia I modelli a GPL offerti dalle case automobilistiche La trasformazione di un veicolo a gasolio L alimentazione a gas monofuel Il GPL e l ambiente Un carburante disponibile e competitivo per una migliore qualità dell aria. 12 I veicoli a GPL sono esentati dai blocchi del traffico Il contributo alla salute Il GPL e la sicurezza Una sicurezza garantita da tecnologie all avanguardia I dispositivi di sicurezza del sistema di alimentazione a GPL I veicoli a GPL possono parcheggiare anche nei garage interrati Le domande più frequenti La convenienza economica dei veicoli alimentati a GPL Il risparmio nell uso La spesa iniziale Incentivi nazionali e locali Gli incentivi per l acquisto e la conversione di veicoli a GPL Incentivi in tema di tasse automobilistiche Incentivi locali di enti, aziende ed amministrazioni La distribuzione del GPL auto La rete nazionale dei distributori GPL Le norme di sicurezza dei distributori di GPL Siti web e telefoni utili

4 adi_gpl_int:_ :22 Pagina 4

5 adi_gpl_int:_ :22 Pagina 5 INTRODUZIONE La mobilità, specialmente quella urbana, sta diventando un problema gravissimo per l inquinamento che produce e per i costi sempre crescenti che i cittadini devono sopportare. Nelle grandi città l inquinamento provocato dai veicoli a motore troppo frequentemente supera i limiti fissati dall Unione Europea ed obbliga gli amministratori locali a prendere decisioni che limitano la mobilità dei cittadini, come la circolazione a targhe alterne o il divieto di circolazione per i veicoli più inquinanti, creando numerosi disagi per il lavoro e gli impegni quotidiani di ciascuno. Il costo della mobilità continua a crescere: l aumento del prezzo del petrolio sui mercati internazionali sembra non avere limiti ed il conseguente livello dei prezzi della benzina e del gasolio sta diventando incontrollabile e pesa sempre di più sui bilanci delle famiglie. Il GPL può rappresentare una soluzione per l automobilista che deve affrontare una corsa ad ostacoli tra pieni salati e blocchi del traffico: l installazione dell impianto a GPL sui veicoli a motore è un opzione praticabile da subito per diminuire l inquinamento ambientale e per far risparmiare i cittadini. Con l evoluzione tecnologica, gli impianti a gas offrono prestazioni quasi identiche a quelle dei carburanti tradizionali ed il minor costo del GPL rispetto alla benzina, insieme agli incentivi pubblici, forma un vantaggio economico schiacciante. Inoltre, i veicoli a GPL sono esonerati dalle misure restrittive della mobilità perché inquinano meno dei veicoli alimentati con carburanti tradizionali; la tecnologia degli impianti a GPL ha raggiunto prestazioni e livelli di sicurezza pari alla benzina ed al gasolio, mentre la rete distributiva è ormai sufficientemente estesa. A ciò va aggiunto che sono sempre più numerose le case automobilistiche che offrono modelli nuovi alimentati anche a GPL. Per questi motivi Adiconsum ha deciso di offrire ai consumatori un agile Guida all utilizzo del GPL per autotrazione. La Guida intende fornire ai possessori di veicoli a motore informazioni dettagliate sulla tecnologia degli impianti a GPL, sui costi e sulla loro sicurezza, sui risparmi possibili. Così, ogni automobilista potrà effettuare una scelta consapevole circa l opportunità di acquistare un veicolo a gas o trasformare il proprio veicolo installandovi un impianto a GPL. 5

6 adi_gpl_int:_ :47 Pagina 6 COS È IL GPL LE CARATTERISTICHE CHIMICO-FISICHE La sigla GPL (Gas di Petrolio Liquefatti) identifica una miscela di gas (idrocarburi) prevalentemente costituita da propano e butano. In condizioni ambientali standard questa miscela si presenta allo stato gassoso, ma ha la caratteristica di poter essere portata allo stato liquido, se sottoposta a pressioni superiori a quella atmosferica. ORIGINE E PRODUZIONE Il GPL può essere ottenuto in vari modi: tramite estrazione da pozzi petroliferi o di gas naturale. Nei giacimenti petroliferi i gas si trovano associati al greggio (fatto cento la quantità complessiva del materiale estratto, i gas costituiscono oltre il 2%) e, per ottenere un greggio commerciabile, è necessario comunque procedere ad una separazione dei liquidi dai gas. Analogamente nel caso dei giacimenti di gas naturale, dove propano e butano sono commisti al metano e rappresentano circa il 5% del prodotto estratto; dalla raffinazione, in quanto i processi di raffinazione del greggio producono naturalmente dei gas: i tecnici lo definiscono un prodotto fatale, ossia connaturato ai processi chimici attuati. A seconda delle caratteristiche del greggio e dei processi at- 6

7 adi_gpl_int:_ :47 Pagina 7 tuati, si stima che la produzione di gas vada da un minimo del 2,5% ad un massimo del 5%, in peso, del greggio trattato. Attualmente in Europa il GPL commercializzato è per circa il 55% estratto da giacimenti di gas naturale e per il restante 45% derivato dalla raffinazione del petrolio. UN BASSO COSTO ENERGETICO Rispetto ad altri combustibili tradizionali il GPL ha, quindi, un più basso costo energetico, dovuto ai più semplici processi di estrazione e lavorazione, con i relativi benefici ambientali. TRASPORTO E STOCCAGGIO Grazie alla facilità con cui il GPL passa dallo stato gassoso a quello liquido e viceversa, lo stoccaggio ed il trasporto avvengono agevolmente attraverso contenitori a pressioni non elevate (circa 6-8 bar). E allo stato liquido, in recipienti a pressione, che il GPL viene facilmente trasportato e viene utilizzato con apparecchiature semplici e relativamente poco costose. 7

8 adi_gpl_int:_ :22 Pagina 8 I VEICOLI ALIMENTATI A GPL LA DOPPIA ALIMENTAZIONE (BI-FUEL) Vengono generalmente predisposti per l alimentazione a GPL gli autoveicoli a benzina, ottenendo un mezzo a doppia alimentazione benzina/gpl. Ciò avviene installando uno speciale kit di alimentazione ed un serbatoio per il carburante aggiuntivo. I serbatoi attualmente in commercio sono di forma cilindrica o toroidale: il primo viene posto nel portabagagli solitamente ancorato al retro dello schienale posteriore dell auto, mentre il secondo, grazie alla sua particolare forma, viene posto nel vano della ruota di scorta. In questo secondo caso, si evita un ingombro fisso nel portabagagli e la ruota di scorta può essere o sostituita con un spare wheel kit o altrimenti gestita come un qualsiasi altro bagaglio. Sono trasformabili a GPL praticamente tutti i veicoli a benzina e l operazione viene effettuata da un officina specializzata, dalla casa costruttrice dell auto o dal concessionario. 8 LA CONVERSIONE A GPL PRESSO UN OFFICINA SPECIALIZZATA Distribuite in modo omogeneo su tutto il territorio nazionale, sono circa le autofficine abilitate ad installare impianti di alimentazione a GPL, presso le quali ogni automobilista può decidere di far alimentare anche a GPL il proprio veicolo a benzina. Il veicolo convertito a GPL è soggetto al collaudo tecnico da parte degli uffici pro-

9 adi_gpl_int:_ :22 Pagina 9 vinciali della Motorizzazione Civile del capoluogo di provincia ove ha sede l officina installatrice. Superato il collaudo, viene aggiornata la carta di circolazione per attestare l avvenuta installazione dell impianto a GPL, anche ai fini dell ottenimento di eventuali incentivi pubblici e/o agevolazioni fiscali. Il costo della conversione a GPL varia a seconda del livello tecnologico dell auto e quindi del sistema di alimentazione a gas che occorre installare, nonché in virtù delle condizioni locali di mercato. Più avanti, un apposito capitolo tratterà dei costi di installazione. Un auto a gas non richiede una manutenzione significativamente diversa rispetto a quella a benzina. Ovviamente è consigliabile seguire le indicazioni dell officina di installazione e del costruttore dell impianto. Per motivi di sicurezza, il serbatoio, insieme al gruppo valvolare, deve essere sostituito ogni 10 anni. La sostituzione deve essere annotata sulla carta di circolazione dopo avere sottoposto nuovamente l auto al collaudo tecnico della Motorizzazione Civile. IL MANTENIMENTO DELLA GARANZIA La trasformazione dell auto a GPL non interrompe la garanzia del costruttore dell auto. Di eventuali danni o anomalie causate al motore da errata installazione o difettosità dei componenti dell impianto a gas installato, ne rispondono l officina o il concessionario che hanno montato l impianto ed il costruttore dell impianto stesso. 9

10 adi_gpl_int:_ :22 Pagina 10 La garanzia legale del costruttore dell auto permane comunque e l onere della prova sull origine del danno compete al produttore dell auto e non all acquirente, il quale ha il diritto di avere l auto funzionante in ogni sua parte nei due anni successivi all acquisto. La tutela del diritto di garanzia è ben espressa negli articoli 130 e 132 del Codice del Consumo, che ha integrato il Codice Civile in materia: il diritto alla garanzia legale non decade mai entro due anni dall acquisto del bene. Semmai possono essere diversi i soggetti che ne rispondono, ma questa è una questione a tutela del consumatore e non a suo discapito. Comunque è un dato di fatto che le moderne tecniche industriali hanno molto rarefatto il ricorso alla garanzia per risolvere i problemi riscontrati nei primi anni dell uso dell auto, mentre rarissimi sono i casi di problematiche legate all applicazione della garanzia sulle auto trasformate a gas. I MODELLI A GPL OFFERTI DALLE CASE AUTOMOBILISTICHE Da qualche anno anche le case automobilistiche si stanno interessando all alimentazione a GPL e sono sempre più numerosi i modelli offerti agli automobilisti già dotati di impianto GPL. Si tratta per lo più di modelli a benzina sui quali le case costruttrici, o le relative reti di vendita, installano un impianto a GPL, a veicolo nuovo al momento dell immatricolazione. In questo caso, la garanzia originale del costruttore copre anche l alimentazione a GPL. Sulle riviste specializzate dell auto (Quattroruote, Al Volante, Ecomobile, ecc) si possono trovare le liste aggiornate di tali modelli. Ci risulta difficile dare una indicazione media del sovracosto che una auto nuova alimentata anche a GPL presenta, rispetto alla sua omologa versione a benzina. 10

11 adi_gpl_int:_ :22 Pagina 11 Adiconsum rivolge un particolare appello a tutti i marchi del mondo dell auto affinché si impegnino a progettare o a collaborare attivamente con i costruttori di impianti per offrire agli automobilisti un auto a doppia alimentazione ottimizzata in tutte le sue parti. LA TRASFORMAZIONE DI UN VEICOLO A GASOLIO Tecnicamente è possibile, ma l elevato costo di trasformazione rende questa opzione antieconomica. Esistono comunque casi di autobus e di furgoni a gasolio convertiti a gas. L ALIMENTAZIONE A GAS MONOFUEL Esistono sul mercato alcuni modelli che vengono considerati monofuel in quanto dotati di un serbatoio di piccole dimensioni a benzina, detto di emergenza, che permette la classificazione come monofuel a gas. Ciò consente di usufruire della riduzione del 75% del bollo auto. 11

12 adi_gpl_int:_ :22 Pagina 12 IL GPL E L AMBIENTE UN CARBURANTE DISPONIBILE E COMPETITIVO PER UNA MIGLIORE QUALITÀ DELL ARIA Il GPL è un combustibile gassoso i cui composti essenziali sono il butano ed il propano. Quale prodotto per autotrazione, la sua propensione allo stato gassoso costituisce un vantaggio nella carburazione dei motori ed allo stesso tempo la facilità con cui viene stoccato in forma liquida garantisce autonomie assimilabili a quelle dei combustibili liquidi, con serbatoi di capacità e peso pressoché equivalenti. Recenti studi hanno confermato l efficacia dell utilizzo del GPL quale carburante per i veicoli a motore alternativo alla benzina o al diesel, ad un costo competitivo e con un impatto positivo sulla qualità dell aria e rispetto alle emissioni di gas ad effetto-serra. Infatti, i gas prodotti dalla combustione del GPL hanno ridotte emissioni sia di sostanze inquinanti che di gas serra. Benzene ed IPA (idrocarburi policiclici aromatici), notoriamente cancerogeni, sono completamente assenti nel GPL. Quasi totalmente assente è anche lo zolfo. Inoltre, per raggiungere adeguati livelli di non-detonanza, le sue caratteristiche di combustione non richiedono l uso di additivi, che spesso sono inquinanti. Per quanto riguarda le emissioni di gas ad effetto serra bisogna considerare la produzione di CO2 sull intero ciclo di vita del GPL, rispetto alla produzione dei carburanti tradizionali. Le vetture a GPL emettono meno CO2 delle analoghe vetture a benzina con un miglioramento che raggiunge mediamente il 10%. Rispetto alle autovetture diesel non c è una riduzione tangibile della CO2 prodotta dallo scarico dell autovettura, ma sull intero ciclo di vita, grazie ad un processo 12

13 adi_gpl_int:_ :22 Pagina 13 produttivo a minore intensità energetica, i benefici ecologici del GPL si esaltano: le emissioni si riducono fino al 14% nei confronti della benzina e fino al 10% nei confronti del gasolio. Inoltre, proprio in relazione a questo ultimo carburante liquido le auto a GPL presentano i maggiori vantaggi soprattutto per quelle sostanze che affliggono la qualità dell aria dei nostri centri urbani: rispetto ad una analoga vettura a gasolio un auto a GPL emette il 99% in meno di PM ed il 96% in meno di NOx. In conclusione si può affermare che l utilizzo di veicoli a GPL in sostituzione dei carburanti tradizionali produce un effetto positivo sulla qualità dell aria e sull effetto-serra. I VEICOLI A GPL SONO ESENTATI DAI BLOCCHI DEL TRAFFICO Quasi tutti i provvedimenti finora adottati dalle amministrazioni locali, volti a contenere le concentrazioni in aria delle emissioni inquinanti, esentano i veicoli a GPL, anche se non catalizzati, dai blocchi parziali o totali della circolazione in ambito urbano. A questo proposito sono soprattutto le concentrazioni di particolato - rilevate dalle centraline di monitoraggio della qualità dell aria che segnalano livelli spesso superiori a quelli consentiti dalle direttive europee in merito - la causa principale 13

14 adi_gpl_int:_ :22 Pagina 14 dei blocchi del traffico parziali o totali adottati dalle più importanti aree urbane del nostro paese. L inasprimento dei limiti suddetti, già previsto dalla legislazione in materia, imporrà provvedimenti di regolamentazione del traffico sempre più stringenti. Inoltre, anche se i limiti fissati nella direttiva EURO 4 e nella prossima direttiva EURO 5, così come l introduzione di carburanti tradizionali più puliti, miglioreranno nei prossimi anni le emissioni dei veicoli alimentati a carburanti convenzionali, lo svecchiamento del parco circolante richiederà un lungo periodo di tempo. Ciò significa che in aree circoscritte come i centri urbani, dove il problema della qualità dell aria è oggi motivo di grande preoccupazione, il GPL per autotrazione è una soluzione valida per il contenimento delle emissioni locali. Tenuto conto che il 70% della popolazione abita nei grandi centri urbani e che il 50% degli spostamenti avviene in queste aree, se non saranno adottate misure strutturali per convertire il parco veicolare verso carburanti a bassa emissione di particolato, si verificherà che la maggior parte degli automobilisti non potrà utilizzare i propri veicoli. Il GPL può rappresentare, quindi, oltre al potenziamento del trasporto pubblico, una soluzione per una mobilità privata, flessibile, ma al tempo stesso ecocompatibile. IL CONTRIBUTO ALLA SALUTE Uno studio patrocinato dal Ministero dell Ambiente, Benefici Ambientali del GPL per Autotrazione, e realizzato da Euromobility e dall Istituto sull Inquinamento Atmosferico del CNR, ha evidenziato che la trasformazione a GPL e la sostituzione con vetture nuove a GPL di un totale di veicoli a benzina e a gasolio già circolanti produrrebbe un importante abbattimento delle emissioni inquinanti ed una conseguente notevole diminuzione delle malattie provocate dall esposizione agli agenti inquinanti prodotti dal traffico veicolare, valutabile in termini economici in circa 400 milioni di euro. 14

15 adi_gpl_int:_ :22 Pagina 15 IL GPL E LA SICUREZZA UNA SICUREZZA GARANTITA DA TECNOLOGIE ALL AVANGUARDIA Già negli anni 50 le prime apparecchiature GPL erano costruite con materiali molto resistenti per far fronte ad ogni condizione di emergenza. Da sempre si tiene conto, nella costruzione dei componenti dell impianto, delle caratteristiche chimico-fisiche del GPL. Collaudi, test e prove severissime hanno accompagnato e determinato le norme che regolano la costruzione di serbatoi, tubazioni, valvole e degli altri dispositivi che compongono l impianto. Inoltre, gli impianti di alimentazione a gas si avvalgono anche di componenti a sicurezza attiva, la cui azione si manifesta solo in caso di necessità, al pari di air bag ed ABS. Uno studio dell Agenzia Olandese per l Energia e l Ambiente e del TNO dimostra che la sicurezza dei veicoli a GPL non è inferiore a quella dei mezzi a benzina. ll GPL non aggiunge pericolosità alla vettura. Basti pensare che la pressione sviluppata dal GPL all interno del serbatoio oscilla normalmente da 3 a 10 bar, mentre i serbatoi sono progettati per pressione di esercizio pari a 30 bar; inoltre, in fase di omologazione, i serbatoi, sottoposti ad un test di pressione idraulica, non devono avere cedimenti strutturali prima di raggiungere la pressione di 67,5 bar. Anche i materiali utilizzati per la costruzione degli impianti di conversione sono specifici e sempre più innovativi, proprio per garantire ad un carburante gassoso come il GPL la medesima sicurezza riscontrabile nei veicoli a benzina e a gasolio. Inoltre, perché sia ottenuto il massimo dell efficienza dal punto di vista della sicurezza, il serbatoio deve essere sostituito dopo 10 anni dall installazione. 15

16 adi_gpl_int:_ :26 Pagina 16 I DISPOSITIVI DI SICUREZZA DI UN SISTEMA DI ALIMENTAZIONE A GPL Per rispondere ai requisiti di massima sicurezza, attualmente l omologazione degli impianti a GPL è disciplinata da norme molto stringenti previste dal Regolamento ECE/ONU 67/01, che è stato elaborato da un Gruppo di Lavoro presso le Nazioni Unite ed è stato adottato dai Paesi ECE/ONU (Commissione Economica per l Europa delle Nazioni Unite v. box). I Paesi membri ECE/ONU (Economic Commission for Europe) sono 56: Albania - Andorra - Armenia - Austria Azerbaijan Belarus Belgium - Bosnia and Herzegovina - Bulgaria - Canada - Croatia - Cyprus - Czech Republic - Denmark - Estonia - Finland - France - Georgia - Germany - Greece - Hungary - Iceland - Ireland - Israel - Italy - Kazakhstan - Kyrgyzstan Latria - Liechtenstein - Lithuania - Luxembourg - Malta - Moldova - Monaco - Montenegro - Netherlands - Norway - Poland - Portugal - Romania - Russian Federation - San Marino - Serbia - Slovakia Slovenia Spain - Sweden - Switzerland - Tajikistan - The former Yugoslav Republic of Macedonia - Turkey - Turkmenistan - Ukraine - United Kingdom - United States - Uzbekistan Il Regolamento ECE/ONU n. 67/01 ha codificato a livello internazionale i requisiti di omologazione dei singoli componenti dei sistemi di alimentazione, introducendo nuovi dispositivi importantissimi per la sicurezza delle autovetture e fissando requisiti essenziali di sicurezza anche per l applicazione degli impianti sulle auto. Come abbiamo accennato il Regolamento ECE/ONU 67/01, oltre ad introdurre norme sulla costruzione ed omologazione dei componenti GPL, definisce i requisiti di sicurezza relativi all installazione di questi componenti sulle autovetture. L obiettivo è quello di garantire le caratteristiche di massima sicurezza dell impianto GPL in ogni situazione: coinvolgimento del veicolo in un incidente o in un incendio, parcheggio in garage interrati, esposizione ad eccessivo surriscaldamento per irraggiamento, ecc. 16

17 adi_gpl_int:_ :22 Pagina 17 Per assicurare la massima sicurezza, sono obbligatori i seguenti dispositivi: all ingresso del serbatoio è inserita una valvola limitatrice di riempimento, che si chiude automaticamente al raggiungimento del livello massimo consentito al GPL, che è dell 80% del volume del serbatoio; sul serbatoio GPL a monte della tubazione di alimentazione del motore è posta una elettrovalvola di chiusura che con motore spento cioè anche in caso di incidenti - confina tutto il GPL all interno del serbatoio; in condizioni di parcheggio la chiusura automatica di tale elettrovalvola garantisce che eventuali fughe di gas dai componenti dell impianto rimangano di entità limitata e, quindi, non possano formare atmosfere esplosive; sul serbatoio vengono applicate due valvole di sicurezza per impedire lo scoppio del serbatoio sia in caso di elevato surriscaldamento del GPL per il verificarsi di condizioni climatiche particolarmente critiche che in caso di incendio dell autovettura. Il Regolamento ECE/ONU 67/01 prevede inoltre, in fase di omologazione dei componenti GPL, test di prova molto severi. In particolare, per l omologazione dei componenti di sicurezza, viene richiesta (in aggiunta alle prove funzionali, dimensionali e di durata) una prova fuoco che sottopone i materiali a condizioni altamente critiche: il serbatoio che non supera adeguatamente la prova a fuoco non viene omologato. Dal 1 gennaio 2001 tutti gli impianti GPL devono essere obbligatoriamente dotati dei sistemi di sicurezza previsti dal Regolamento ECE/ONU 67/01. Coloro che prima del 1 gennaio abbiano installato sul proprio veicolo un impianto GPL con dispositivi di sicurezza non conformi al Regolamento ECE/ONU 67/01, possono decidere di adeguarlo ad un costo contenuto e un fermo macchina minimo. I VEICOLI A GPL POSSONO PARCHEGGIARE ANCHE NEI GARAGE INTERRATI A prova dell efficacia delle novità tecnologiche e normative intervenute in questi anni sui veicoli alimentati a GPL, molti Paesi hanno rimosso il divieto di parcheggiare le autovetture a GPL nei parcheggi interrati. Anche in Italia, in base al De- 17

18 adi_gpl_int:_ :22 Pagina 18 creto del Ministero dell Interno del 1 febbraio 1986, non era possibile parcheggiare le auto a GPL nelle autorimesse interrate. Con il Decreto 22 novembre 2002 del Ministero dell Interno (G.U. n. 283 del 3 dicembre 2002), i veicoli alimentati a GPL e rispondenti alle norme ECE/ONU 67/01, possono essere parcheggiati anche nei garage posti al primo piano interrato (la maggioranza dei garage), indipendentemente dalla presenza di ulteriori piani sottostanti. E stata riconosciuta pertanto l affidabilità delle apparecchiature di alimentazione a gas in termini di sicurezza in fase di parcheggio: è stata cioè dimostrata l equivalenza tra un veicolo a GPL ed uno analogo a benzina in qualunque condizione, sia di esercizio, sia in condizioni di rischio incendio, compresa quindi la sosta in garage interrati. 18

19 adi_gpl_int:_ :22 Pagina 19 LE DOMANDE PIU FREQUENTI Attualmente gli autoveicoli a GPL possono parcheggiare nelle autorimesse? Gli autoveicoli a GPL fino a qualche anno fa, qualunque fossero le caratteristiche dell impianto, potevano parcheggiare solo nei piani fuori terra non comunicanti con piani interrati, quindi avevano il divieto di parcheggiare nei garage interrati. Dal 4 dicembre 2002, data di entrata in vigore del Decreto 22 novembre 2002 del Ministero dell Interno, gli autoveicoli a GPL che montano un impianto dotato di sistema di sicurezza conforme al regolamento ECE/ONU 67-01, possono parcheggiare al primo piano interrato delle autorimesse. Secondo il DM sopracitato, per poter parcheggiare questi veicoli, i garage devono essere dotati di regolare Certificato di Prevenzione Incendi attestante la conformità della struttura e delle relative apparecchiature antincendio alle disposizioni tecniche contenute nel DM 1 febbraio Norme di sicurezza per la costruzione e l esercizio delle autorimesse e simili. A questo proposito, con circolare interpretativa dei VVF, è stato precisato che per poter parcheggiare i veicoli a GPL, le autorimesse conformi al DM 20 novembre 1981 e dotate di regolare CPI, sono state considerate equivalenti a quelle conformi al successivo DM 1 febbraio Quali autoveicoli a GPL montano impianti dotati di sistema di sicurezza conforme al regolamento ECE/ONU 67-01? Praticamente tutti quelli sui quali l impianto sia stato installato dopo il 1 gennaio 2001, data dalla quale la conformità al regolamento ECE/ONU è diventata obbligatoria. Come si può verificare la conformità dell impianto GPL al regolamento ECE/ONU 67-01? Sulla carta di circolazione deve essere indicata la dicitura: IMPIANTO DOTATO DI SISTEMI DI SICUREZZA ECE/ONU Chi ha installato l impianto GPL sul proprio autoveicolo prima del 1 gennaio 2001 e quindi con ogni probabilità non è in regola con il regolamento ECE/ONU 67/01, deve rinunciare a parcheggiare nei garage interrati? Chi ha un veicolo che fa riferimento al Decreto 1 febbraio 1986, che permetteva il parcheggio degli autoveicoli a GPL solo nei piani fuori terra non comunicanti con piani interrati, non significa che debba rinunciare a parcheggiare nei garage interrati, perché può decidere di adeguare il proprio veicolo alla normativa europea con una spesa abbastanza contenuta ed un fermo macchina piuttosto breve. Dovrà infatti rivolgersi ad un officina di installazione per sostituire il serbatoio e il gruppo valvole, con un costo medio di circa euro a seconda che venga installato un serbatoio tradizionale oppure uno toroidale (la ciambella che viene inserita al posto della ruota di scorta). È necessario ripetere il collaudo? Sì, è necessario un aggiornamento della carta di circolazione che è possibile fare recandosi presso gli uffici DTT (ex Uffici Provinciali Motorizzazione Civile) o personalmente o incaricandone, dopo l adeguamento, l installatore di fiducia. Al momento della sostituzione decennale del serbatoio cosa succederà? Verrà installato (lo richiedono le norme vigenti) un serbatoio con apparati di sicurezza rispondenti alla ECE/ONU e, di conseguenza, la vettura sarà abilitata al parcheggio anche al primo piano interrato. 19

20 adi_gpl_int:_ :30 Pagina 20 LA CONVENIENZA ECONOMICA DEI VEICOLI IL RISPARMIO NELL USO Oltre ai vantaggi ambientali, i veicoli alimentati a GPL sono anche economicamente convenienti in quanto in questi anni il prezzo del GPL si è mantenuto a livelli mediamente inferiori alla metà di quelli della benzina e del gasolio. Anche se consideriamo che i consumi di un veicolo a GPL, espressi in litri/carburante per km, sono superiori di circa il 20% rispetto ad un analogo veicolo alimentato con benzina, come dimostra la tabella sottostante, il risparmio nell uso del veicolo resta consistente. Un esempio di risparmio rispetto alla alimentazione a benzina FIAT GRANDE PUNTO Percorrenza annua Benzina Diesel GPL consumo l/100 km 6,6 5,6 7,6 prezzo /litro 1,547 1,547 0,690 costo 100 km 10,2102 8,6632 5, km costo carburante 1.225, , , km risparmio - 185,64 595, km costo carburante 1.633, ,11 839, km risparmio - 247,52 794, km costo carburante 2.042, , , km risparmio - 309,40 993,24 Km percorsi con 10 euro di carburante Note I prezzi sono aggiornati al 4 luglio 2008 GPL 190,69 Il veicolo preso in esame è una Fiat Grande Punto 1.4 T JET 16 V Dynamic, con un Gasolio 115,43 consumo su percorso misto, fornito da Quattroruote, di 6,6 litri di benzina per Benzina 97, km. Per il GPL è stato considerato lo stesso veicolo ma con un consumo del % in più, cioè 7,6 litri per 100 km (valore medio fornito dai costruttori di com- Km percorsi ponenti GPL). Per il diesel è stata presa in esame una versione equivalente per potenza, cioè Fiat Grande Punto 1.9 MJT 120 Emotion, con un consumo su percorso misto fornito da Quattroruote di 5,6 litri per 100 km. Non sono state considerati i valori di ammortamento dell impianto a GPL perché attualmente sono vigenti, sia a livello nazionale che locale, incentivi per l acquisto o la trasformazione delle auto a GPL. Altre agevolazioni riguardano il bollo auto per le auto a GPL che vanno dal congelamento della tariffa al valore del 2006, fino all esenzione totale. Inoltre in alcune regioni sono molto diffuse campagne promozionali da parte di costruttori d auto o singoli concessionari che regalano l impianto a GPL al momento dell acquisto del veicolo. Comunque, considerando l'ammortamento in 10 anni del costo della conversione a GPL, pari a circa euro, senza tener conto di alcuna agevolazione, esso non supera i 180 /anno 20

I VEICOLI ALIMENTATI A GPL

I VEICOLI ALIMENTATI A GPL adi_gpl_int:_ 14-07-2008 15:21 Pagina 1 La Guida del Consumatore I VEICOLI ALIMENTATI A GPL UNA SOLUZIONE ECONOMICA E RISPETTOSA DELL AMBIENTE Testi a cura di: Pieraldo Isolani TEST noi consumatori - anno

Dettagli

TASSAZIONE SUI PRODOTTI ENERGETICI: IL FUTURO DI GPL E METANO

TASSAZIONE SUI PRODOTTI ENERGETICI: IL FUTURO DI GPL E METANO TASSAZIONE SUI PRODOTTI ENERGETICI: IL FUTURO DI GPL E METANO NAPOLI, 26 SETTEMBRE 2011 Alessandro Tramontano Presidente Consorzio Ecogas La bozza di proposta di modifica alla direttiva europea 2003/96/CE

Dettagli

Rapporto 2008-2009. GPL e metano per autotrazione SOLUZIONI PER L ABBATTIMENTO DELL INQUINAMENTO DA TRAFFICO

Rapporto 2008-2009. GPL e metano per autotrazione SOLUZIONI PER L ABBATTIMENTO DELL INQUINAMENTO DA TRAFFICO Rapporto 2008-2009 SOLUZIONI PER L ABBATTIMENTO DELL INQUINAMENTO DA TRAFFICO On line sono disponibili informazioni sul gas sui siti: www.assogasliquidi.it www.ecogas.it Il Consorzio Ecogas mette a disposizione

Dettagli

volume 1 - GPL autotrazione gassosi a cura del Consorzio Ecogas

volume 1 - GPL autotrazione gassosi a cura del Consorzio Ecogas volume 1 - GPL autotrazione W i carburanti gassosi a cura del Consorzio Ecogas Progetto editoriale Testi Illustrazioni Quiz e giochi Redazione Responsabile di redazione Segreteria di redazione Consulenza

Dettagli

Centro specializzato per l installazione di impianti GPL e METANO per auto INFORMAZIONI GENERALI

Centro specializzato per l installazione di impianti GPL e METANO per auto INFORMAZIONI GENERALI Centro specializzato per l installazione di impianti GPL e METANO per auto EBOOK - 1 di 4 IMPIANTI GPL E METANO INFORMAZIONI GENERALI Tel. (+39)051 531791 - Fax (+39)051 6010103 Email: info@baldiegovoni.it

Dettagli

Carburanti a basso impatto ambientale e sicurezza antincendio

Carburanti a basso impatto ambientale e sicurezza antincendio Eco City Meeting Arch. Valter Cirillo Carburanti a basso impatto ambientale e sicurezza antincendio Bologna, Motor Show, 12 dicembre 2007 1 Nell intervento si traccia una sintesi dell evoluzione della

Dettagli

Il gas per autotrazione in Toscana: confronto la diffusione nazionale e ipotesi di sviluppo futuro

Il gas per autotrazione in Toscana: confronto la diffusione nazionale e ipotesi di sviluppo futuro Il gas per autotrazione in Toscana: confronto la diffusione nazionale e ipotesi di sviluppo futuro Corrado Storchi Gruppo Landi Renzo Public Affairs Director Ecomobility, 7a edizione - Montecatini Terme

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Garante per la sorveglianza dei prezzi Con il supporto del Dipartimento per la Regolazione del Mercato Direzione Generale per la Concorrenza e i Consumatori UfficioV

Dettagli

BRC Gas Equipment. Ecologia Economia Divertimento

BRC Gas Equipment. Ecologia Economia Divertimento BRC Gas Equipment Ecologia Economia Divertimento Ecologia Emissioni GPL e Metano sono combustibili con un minor impatto ambientale rispetto ai carburanti tradizionali e, a differenza di altre fonti alternative,

Dettagli

Benefici ambientali del GPL per autotrazione - Sintesi 1

Benefici ambientali del GPL per autotrazione - Sintesi 1 Benefici ambientali del GPL per autotrazione - Sintesi 1 Introduzione Il traffico è la causa principale dell inquinamento urbano. Nelle aree urbane e metropolitane si sviluppa circa il 70 per cento di

Dettagli

PROGETTO "NON INQUINO TORINO" PROTOCOLLO D'INTESA PER LA TRASFORMAZIONE A GAS DEI VEICOLI DI RESIDENTI NEL COMUNE DI TORINO

PROGETTO NON INQUINO TORINO PROTOCOLLO D'INTESA PER LA TRASFORMAZIONE A GAS DEI VEICOLI DI RESIDENTI NEL COMUNE DI TORINO PROGETTO "NON INQUINO TORINO" PROTOCOLLO D'INTESA PER LA TRASFORMAZIONE A GAS DEI VEICOLI DI RESIDENTI NEL COMUNE DI TORINO PREMESSA Nel quadro di una politica intrapresa per favorire lo sviluppo di una

Dettagli

Regione Detenuti presenti Agenti in forza. Totale 59.419 39.156

Regione Detenuti presenti Agenti in forza. Totale 59.419 39.156 Rapporto tra detenuti presenti e agenti in forza: situazione al 13 febbraio 2009 Regione Detenuti presenti Agenti in forza Abruzzo 1.741 1.306 Basilicata 563 490 Calabria 2.367 1.682 Campania 7.332 5.010

Dettagli

INCENTIVI GPL E METANO: IL VADEMECUM 2008

INCENTIVI GPL E METANO: IL VADEMECUM 2008 Le nuove disposizione del Dl Milleproroghe Comunicato stampa 16 gennaio 2008 INCENTIVI GPL E METANO: IL VADEMECUM 2008 Contributi per la trasformazione estesi a tutti gli autoveicoli Delusi gli operatori,

Dettagli

COMUNE DI FIRENZE Assessorato all Ambiente

COMUNE DI FIRENZE Assessorato all Ambiente COMUNE DI FIRENZE Assessorato all Ambiente Protocollo d intesa tra Comune di Firenze, CNA Firenze e Confartigianato Imprese Firenze per la trasformazione a gas metano e gpl di autovetture. Premesso che

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROGETTO "NON INQUINO TORINO" PROTOCOLLO D'INTESA PER LA TRASFORMAZIONE A GAS DEI VEICOLI DI RESIDENTI NEL COMUNE DI TORINO

AGGIORNAMENTO PROGETTO NON INQUINO TORINO PROTOCOLLO D'INTESA PER LA TRASFORMAZIONE A GAS DEI VEICOLI DI RESIDENTI NEL COMUNE DI TORINO AGGIORNAMENTO PROGETTO "NON INQUINO TORINO" PROTOCOLLO D'INTESA PER LA TRASFORMAZIONE A GAS DEI VEICOLI DI RESIDENTI NEL COMUNE DI TORINO PREMESSA Nel quadro di una politica intrapresa per favorire lo

Dettagli

DDL "Legge annuale per il mercato e la concorrenza" (A.C. 3012)

DDL Legge annuale per il mercato e la concorrenza (A.C. 3012) FEDERCHIMICA CONFINDUSTRIA ASSOGASLIQUIDI Associazione Nazionale imprese gas liquefatti La norma DDL "Legge annuale per il mercato e la concorrenza" (A.C. 3012) Articolo 22 - Disposizioni riguardanti la

Dettagli

GPL e METANO: l alternativa in movimento. stop allo smog, dai gas al risparmio

GPL e METANO: l alternativa in movimento. stop allo smog, dai gas al risparmio GPL e METANO: l alternativa in movimento stop allo smog, dai gas al risparmio Con un impianto GPL o Metano la tua auto inquinerà meno, scoprirai un modo di viaggiare più rispettoso dell ambiente e potrai

Dettagli

IL FUTURO DELLA RETE LA DOMANDA DI INTERNET LE RETI E LE INIZIATIVE PUBBLICHE PER LA BANDA LARGA KEY FIGURES. Roma, 20 aprile 2010

IL FUTURO DELLA RETE LA DOMANDA DI INTERNET LE RETI E LE INIZIATIVE PUBBLICHE PER LA BANDA LARGA KEY FIGURES. Roma, 20 aprile 2010 OSSERVATORIO SULLA DIFFUSIONE DELLE RETI TELEMATICHE E DEI SERVIZI ON LINE IL FUTURO DELLA RETE LA DOMANDA DI INTERNET LE RETI E LE INIZIATIVE PUBBLICHE PER LA BANDA LARGA KEY FIGURES Roma, 20 aprile 2010

Dettagli

Commissione Finanze della Camera dei deputati. Audizione Assogasliquidi/Federchimica

Commissione Finanze della Camera dei deputati. Audizione Assogasliquidi/Federchimica Commissione Finanze della Camera dei deputati Riforma della disciplina delle tasse automobilistiche e altre disposizioni concernenti l'imposizione tributaria sui veicoli (AC 2397) Audizione Assogasliquidi/Federchimica

Dettagli

ASTRA ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA DI VALUTAZIONE DELLA SICUREZZA DEGLI AEROMOBILI

ASTRA ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA DI VALUTAZIONE DELLA SICUREZZA DEGLI AEROMOBILI ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA DI VALUTAZIONE DELLA SICUREZZA DEGLI AEROMOBILI STRANIERI DA PARTE DEGLI STATI MEMBRI DELL ECAC EUROPEAN CIVIL AVIATION CONFERENCE. CHE COSA È L ECAC? L ECAC è una organizzazione

Dettagli

UNIONE EUROPEA-Efta Nel 1 trimestre 2015 aumentano del 29,1% le immatricolazioni di vetture ad alimentazione alternativa.

UNIONE EUROPEA-Efta Nel 1 trimestre 2015 aumentano del 29,1% le immatricolazioni di vetture ad alimentazione alternativa. UNIONE EUROPEA-Efta Nel 1 trimestre 2015 aumentano del 29,1% le immatricolazioni di vetture ad alimentazione alternativa..totale Alimentazioni Alternative (AVFs 1 ) L Italia è il paese dell Unione europea

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2843 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI FRONER, LULLI, FEDERICO TESTA, VICO, BENAMATI, CALEARO CIMAN, MARCHIONI, PELUFFO, QUARTIANI,

Dettagli

IL METANO NELLE POLITICHE DI SOSTENIBILITA

IL METANO NELLE POLITICHE DI SOSTENIBILITA FEDERAZIONE NAZIONALE DISTRIBUTORI E TRASPORTATORI DI METANO Via Alberelli, 1 40132 BOLOGNA Tel. 051/400357 Fax 051/401317 Email: info@federmetano.it Web: www.federmetano.it IL METANO NELLE POLITICHE DI

Dettagli

FAIB - Confesercenti DOSSIER LA RETE DI DISTRIBUZIONE CARBURANTI ITALIANA ED EUROPEA A RAFFRONTO

FAIB - Confesercenti DOSSIER LA RETE DI DISTRIBUZIONE CARBURANTI ITALIANA ED EUROPEA A RAFFRONTO FAIB - Confesercenti DOSSIER LA RETE DI DISTRIBUZIONE CARBURANTI ITALIANA ED EUROPEA A RAFFRONTO 6 Giugno 2007 I NUMERI DELLA DISTRIBUZIONE CARBURANTI IN ITALIA LA RETE DISTRIBUTIVA: 23.800 impianti di

Dettagli

SIMULAZIONE DI SECONDA PROVA DIRITTO ED ECONOMIA POLITICA

SIMULAZIONE DI SECONDA PROVA DIRITTO ED ECONOMIA POLITICA SIMULAZIONE DI SECONDA PROVA DIRITTO ED ECONOMIA POLITICA Leggi con attenzione il seguente brano composto da due parti, una tratta dal sito ufficiale dell Unione europea e l altra dal sito Eurostat, l

Dettagli

Romano Injection System

Romano Injection System Manuale utente Antonio Rev.0 del 01/02/2012 Romano Injection System ANTONIO MANUALE UTENTE INDICE 1. GARANZIA PRODOTTO... 3 2. DATI TECNICI... 3 2.1 CARATTERISTICHE DI FUNZIONAMENTO... 3 2.2 NOZIONI SUL

Dettagli

LIBRETTO USO E MANUTENZIONE

LIBRETTO USO E MANUTENZIONE Sistema sequenziale Gpl /Metano LIBRETTO USO E MANUTENZIONE 01/08/2003 Tartarini Auto S.p.a Via Bonazzi 43 40013 Castel Maggiore (Bo) Italy Tel.:+39 051 632 24 11 Fax: 051 632 24 00 E-mail: tartarini@tartarini.it

Dettagli

SÌ AL PARCAMENTO DEI VEICOLI A GPL AL PRIMO PIANO INTERRATO DELLE AUTORIMESSE

SÌ AL PARCAMENTO DEI VEICOLI A GPL AL PRIMO PIANO INTERRATO DELLE AUTORIMESSE NORMATIVE SÌ AL PARCAMENTO DEI VEICOLI A GPL AL PRIMO PIANO INTERRATO DELLE AUTORIMESSE Ha espresso voto favorevole il Comitato Centrale Tecnico Scientifico per la prevenzione incendi del Ministero degli

Dettagli

2. Le macchine alimentate a gas possono circolare in caso di blocco della circolazione per motivi ambientali?

2. Le macchine alimentate a gas possono circolare in caso di blocco della circolazione per motivi ambientali? 1. Che differenza c'è tra Gpl e metano? Il Gpl, gas di petrolio liquefatto, è un gas liquido ottenuto tramite estrazione da pozzi petroliferi o dalla raffinazione del greggio (in realtà una miscela di

Dettagli

Un'auto a metano fa tutto quello che fanno le altre auto. che fanno le altre auto fa tutto quello Un'auto a gpl. e forse qualcosa in più

Un'auto a metano fa tutto quello che fanno le altre auto. che fanno le altre auto fa tutto quello Un'auto a gpl. e forse qualcosa in più DirezioneTutela e Risanamento Ambientale Via Principe Amedeo, 17 - Tel. 0114321420 - Fax 0114323961 www.regione.piemonte.it/ambiente/aria/home.htm risanamento.atmosferico@regione.piemonte.it Campagna di

Dettagli

PROGETTARE UN SISTEMA MULTICANALE DI COMUNICAZIONE INTERATTIVA TRA LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E I CITTADINI/IMPRESE. Qualità dell aria urbana

PROGETTARE UN SISTEMA MULTICANALE DI COMUNICAZIONE INTERATTIVA TRA LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E I CITTADINI/IMPRESE. Qualità dell aria urbana Centro Studi EUROPA INFORM innovazione&formazione Via F.lli Cairoli, n 73, 47900 - RIMINI Tel. 0541 786652 Fax 0541 780253 www.europainform.com info@europainform.com PROGETTARE UN SISTEMA MULTICANALE DI

Dettagli

www.impiantigasautotorino.it

www.impiantigasautotorino.it Eco-gas di ruzza m. via botticelli 71 10154 torino tel 0112051913 - fax 0112492164 e-mail ecogas@hotmail.it www.impiantigasautotorino.it info & promozione impianti gpl primavera estate 2013 MOD.BASIC ZAVOLI

Dettagli

Il trasporto pesante diventa leggero L opportunità Metano

Il trasporto pesante diventa leggero L opportunità Metano Il trasporto pesante diventa leggero L opportunità Metano Genova, 2 dicembre 2013 Utilizzo del gas naturale liquido nei sistemi propulsivi: potenzialità e problematiche A. Massardo, G. Zamboni Scuola Politecnica

Dettagli

Legge Finanziaria anno 2007 - Agevolazioni e contributi collegati alla tassa automobilistica

Legge Finanziaria anno 2007 - Agevolazioni e contributi collegati alla tassa automobilistica Legge Finanziaria anno 2007 - Agevolazioni e contributi collegati alla tassa automobilistica 1. Agevolazioni per la rottamazione di un veicolo per trasporto promiscuo immatricolato euro 0 o euro 1 senza

Dettagli

ECOINCENTIVI PER ACQUISTO VEICOLI NUOVI

ECOINCENTIVI PER ACQUISTO VEICOLI NUOVI ECOINCENTIVI PER ACQUISTO VEICOLI NUOVI IL D.L. 10 FEBBRAIO 2009 N. 5 ( PUBBLICATO NELLA G.U. N.34 DEL 11.02.2009) IN VIGORE DALL' 11 C.M., ALL'ARTICOLO 1 RECA INCENTIVI AL RINNOVO DEL PARCO CIRCOLANTE

Dettagli

Apertura internazionale, ricerca e innovazione nell economia italiana

Apertura internazionale, ricerca e innovazione nell economia italiana Apertura internazionale, ricerca e innovazione nell economia italiana Lelio Iapadre (Università dell Aquila e UNU-CRIS, Bruges) Corso per i poli regionali di innovazione ITA, Roma, 3 febbraio 2015 Sommario

Dettagli

Auto Ultraventennali - Mappa per le Esenzioni del BOLLO!

Auto Ultraventennali - Mappa per le Esenzioni del BOLLO! Auto Ultraventennali - Mappa per le Esenzioni del BOLLO! A un mese e mezzo dall approvazione della Legge di stabilità 2015, avvenuta il 23 dicembre 2014, non è ancora definita la situazione sulla tassa

Dettagli

UNIONE EUROPEA Sesto mese consecutivo di crescita del mercato autovetture: a febbraio +7,6%.

UNIONE EUROPEA Sesto mese consecutivo di crescita del mercato autovetture: a febbraio +7,6%. UNIONE EUROPEA Sesto mese consecutivo di crescita del mercato autovetture: a febbraio +7,6%. A febbraio 2014 si registra il 6 incremento consecutivo delle vendite di autovetture nel mercato UE28+EFTA:

Dettagli

Brochure2:Layout 1 15-05-2009 17:43 Pagina 1. Ford GPL e Metano

Brochure2:Layout 1 15-05-2009 17:43 Pagina 1. Ford GPL e Metano Brochure2:Layout 1 15-05-2009 17:43 Pagina 1 Ford GPL e Metano Brochure2:Layout 1 15-05-2009 17:43 Pagina 2 Ford per un futuro sostenibile Abbiamo reso lo sviluppo sostenibile una priorità della nostra

Dettagli

Divisione Prodotti. Erasmus e Studenti Stranieri UNIVERSITA DEL PIEMONTE ORIENTALE

Divisione Prodotti. Erasmus e Studenti Stranieri UNIVERSITA DEL PIEMONTE ORIENTALE Divisione Prodotti Settore Didattica e Servizi agli Studenti Erasmus e Studenti Stranieri UNIVERSITA DEL PIEMONTE ORIENTALE ERASMUS+ MOBILITA PER FORMAZIONE Bando per la mobilità del personale tecnico

Dettagli

FONDI RESIDUI MSE 2011: PROSSIMA APERTURA PRENOTAZIONI

FONDI RESIDUI MSE 2011: PROSSIMA APERTURA PRENOTAZIONI ALLE AZIENDE CONSORZIATE FONDI RESIDUI MSE 2011: PROSSIMA APERTURA PRENOTAZIONI Si informano le aziende interessate che nei primi giorni della prossima settimana saranno riattivate le modalità di prenotazione

Dettagli

AUTO D EPOCA E INQUINAMENTO Le analisi tecniche delle sostante emesse in seguito alla combustione dei motori. relazione dell ingegnere Mauro Forghieri

AUTO D EPOCA E INQUINAMENTO Le analisi tecniche delle sostante emesse in seguito alla combustione dei motori. relazione dell ingegnere Mauro Forghieri AUTO D EPOCA E INQUINAMENTO Le analisi tecniche delle sostante emesse in seguito alla combustione dei motori relazione dell ingegnere Mauro Forghieri Le più stringenti limitazioni alle emissioni nocive

Dettagli

TASSE AUTOMOBILISTICHE 2013

TASSE AUTOMOBILISTICHE 2013 TASSE AUTOMOBILISTICHE 2013 PREMESSA ACI coopera alla gestione delle tasse automobilistiche nelle seguenti Regioni e Province autonome: - Abruzzo - Basilicata - Emilia Romagna - Lazio - Lombardia - Puglia

Dettagli

Auto ultraventennali La mappa delle esenzioni del bollo

Auto ultraventennali La mappa delle esenzioni del bollo http://www.quattroruote.it/news/burocrazia/2015/02/04/auto_ultraventennali_la_mappa_delle_esenzioni.html. 04/02/2015 Auto ultraventennali La mappa delle esenzioni del bollo A un mese e mezzo dall approvazione

Dettagli

IL METANO PER IL SETTORE AUTO Guido Federico Rossignoli ANFIA Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica Parma, 16 marzo 2010

IL METANO PER IL SETTORE AUTO Guido Federico Rossignoli ANFIA Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica Parma, 16 marzo 2010 IL METANO PER IL SETTORE AUTO Guido Federico Rossignoli ANFIA Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica Parma, 16 marzo 2010 1) Chi siamo? 2) Il Metano per la filiera automotive 2 Chi siamo

Dettagli

Erasmus + ASPETTI FINANZIARI

Erasmus + ASPETTI FINANZIARI Erasmus + ASPETTI FINANZIARI KA1 per l Istruzione Superiore Mobilità per Studio (ex SMS) Mobilità per Traineeship (ex SMP) Staff Mobility (ex STA IN/OUT STT) Organisational Support (ex OM) KA1 - Mobilità

Dettagli

COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it

COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it unione nazionale r a p p r e s e n t a n t i autoveicoli esteri UNRAE: INGIUSTO PENALIZZARE I DIESEL EURO 4 NEI CENTRI URBANI Le auto diesel Euro 4 di

Dettagli

prezzi industriali Di Mauro Novelli 25-9-2013

prezzi industriali Di Mauro Novelli 25-9-2013 Il PuntO n 277 UE 28. Capacità di spesa pro capite (PPS) e prezzi di benzina e gasolio. Una analisi comparata: A) Tra tutti i paesi UE. B) Tra i 5 maggiori paesi UE e C) Tra Lussemburgo e Italia Fonti:

Dettagli

Easy - Gas: Impianto per lo svuotamento e messa in sicurezza dei serbatoi di GPL Metano dell autovetture Nascita del progetto

Easy - Gas: Impianto per lo svuotamento e messa in sicurezza dei serbatoi di GPL Metano dell autovetture Nascita del progetto Easy - Gas: Impianto per lo svuotamento e messa in sicurezza dei serbatoi di GPL Metano dell autovetture Nascita del progetto Il recepimento della direttiva comunitaria 2000/53/CE relativa ai veicoli fuori

Dettagli

Attrezzatura per la messa in sicurezza dei serbatoi di GPL delle autovetture in autofficina - scheda tecnica - FAQ

Attrezzatura per la messa in sicurezza dei serbatoi di GPL delle autovetture in autofficina - scheda tecnica - FAQ 1 Attrezzatura per la messa in sicurezza dei serbatoi di GPL delle autovetture in autofficina - scheda tecnica - FAQ 2 Premessa Recenti contatti con alcune case costruttrici di autoveicoli e con alcuni

Dettagli

COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it

COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it unione nazionale r a p p r e s e n t a n t i autoveicoli esteri Analisi UNRAE delle immatricolazioni 2008 AUMENTA DI OLTRE 3 PUNTI LA QUOTA DI CITY CAR

Dettagli

Macchine per la manutenzione del verde alimentate a GPL by AXO garden: una soluzione per ridurre l inquinamento e risparmiare nei costi operativi

Macchine per la manutenzione del verde alimentate a GPL by AXO garden: una soluzione per ridurre l inquinamento e risparmiare nei costi operativi GARDEN Macchine per la manutenzione del verde alimentate a by AXO garden: una soluzione per ridurre l inquinamento e risparmiare nei costi operativi Introdurre nuove soluzioni tecniche che possono abbattere

Dettagli

CITTA DI PIOVE DI SACCO

CITTA DI PIOVE DI SACCO CITTA DI PIOVE DI SACCO BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTO AI PROPRIETARI DI AUTOVEICOLI CON ALIMENTAZIONE A BENZINA PER L INSTALLAZIONE IMPIANTO A GPL O METANO determinazione dirigenziale n. 1400

Dettagli

CITTA DI PIOVE DI SACCO

CITTA DI PIOVE DI SACCO CITTA DI PIOVE DI SACCO BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTO AI PROPRIETARI DI AUTOVEICOLI CON ALIMENTAZIONE A BENZINA PER L INSTALLAZIONE IMPIANTO A GPL O METANO allegato alla determinazione dirigenziale

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA LA PROVINCIA DI MODENA E LE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA PER LA PROMOZIONE DELL USO DEI MOTORI A GPL E METANO PER AUTOTRAZIONE

PROTOCOLLO D INTESA TRA LA PROVINCIA DI MODENA E LE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA PER LA PROMOZIONE DELL USO DEI MOTORI A GPL E METANO PER AUTOTRAZIONE PROTOCOLLO D INTESA TRA LA PROVINCIA DI MODENA E LE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA PER LA PROMOZIONE DELL USO DEI MOTORI A GPL E METANO PER AUTOTRAZIONE 2006 / 2008 - La PROVINCIA DI MODENA, rappresentata da,

Dettagli

UNIONE EUROPEA A marzo il mercato auto cresce del 10,4%.

UNIONE EUROPEA A marzo il mercato auto cresce del 10,4%. UNIONE EUROPEA A marzo il mercato auto cresce del 10,4%. A marzo 2014 si registra il 7 incremento consecutivo delle vendite di autovetture nel mercato UE28+EFTA: +10,4% con 1.489.796 unità. I cinque principali

Dettagli

PROGRAMMA ERASMUS + AZIONE CHIAVE 1 (KA1)- ISTRUZIONE SUPERIORE VADEMECUM

PROGRAMMA ERASMUS + AZIONE CHIAVE 1 (KA1)- ISTRUZIONE SUPERIORE VADEMECUM MOBILITA INDIVIDUALE DEL PERSONALE PER FORMAZIONE PROGRAMMA ERASMUS + AZIONE CHIAVE 1 (KA1)- ISTRUZIONE SUPERIORE VADEMECUM Si riportano i seguenti adempimenti necessari ai fini della mobilità per formazione

Dettagli

INCENTIVI ECONOMICI PER L ACQUISTO DI VEICOLI ECOLOGICI O PER LA TRASFORMAZIONE A GAS DI QUELLI PIU VECCHI

INCENTIVI ECONOMICI PER L ACQUISTO DI VEICOLI ECOLOGICI O PER LA TRASFORMAZIONE A GAS DI QUELLI PIU VECCHI INCENTIVI ECONOMICI PER L ACQUISTO DI VEICOLI ECOLOGICI O PER LA TRASFORMAZIONE A GAS DI QUELLI PIU VECCHI La Regione, tramite i Comuni, mette a disposizione incentivi destinati a privati o aziende che

Dettagli

ACI: VADEMECUM SU ECO-INCENTIVI 2008

ACI: VADEMECUM SU ECO-INCENTIVI 2008 ACI: VADEMECUM SU ECO-INCENTIVI 2008 Il Decreto Legge n. 248/2007 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 302 del 31 dicembre 2007 estende al 2008 le agevolazioni per l acquisto di veicoli a basso impatto

Dettagli

PREZZI E FISCALITA' DI BENZINA E GASOLIO AUTO IN EUROPA elaborazioni su dati Commissione UE rilevati in data 4 NOVEMBRE 2013

PREZZI E FISCALITA' DI BENZINA E GASOLIO AUTO IN EUROPA elaborazioni su dati Commissione UE rilevati in data 4 NOVEMBRE 2013 PREZZI E FISCALITA' DI BENZINA E GASOLIO AUTO IN EUROPA elaborazioni su dati Commissione UE rilevati in data 4 NOVEMBRE 2013 PREZZO DEL PETROLIO (da Gennaio 2010 ) RAPPORTO DI CAMBIO /$ (da Gennaio 2010

Dettagli

MOBILITA INDIVIDUALE DEL PERSONALE PER FORMAZIONE VADEMECUM PROGRAMMA ERASMUS + AZIONE CHIAVE 1 (KA1) - ISTRUZIONE SUPERIORE

MOBILITA INDIVIDUALE DEL PERSONALE PER FORMAZIONE VADEMECUM PROGRAMMA ERASMUS + AZIONE CHIAVE 1 (KA1) - ISTRUZIONE SUPERIORE MOBILITA INDIVIDUALE DEL PERSONALE PER FORMAZIONE VADEMECUM PROGRAMMA ERASMUS + AZIONE CHIAVE 1 (KA1) - ISTRUZIONE SUPERIORE DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE ALL UFFICIO MISSIONI I) PRIMA DELLA PARTENZA Il

Dettagli

GPL per autotrazione. Un carburante disponibile e competitivo per una migliore qualità dell aria ECOCOMPATIBILE DISPONIBILE COMPETITIVO

GPL per autotrazione. Un carburante disponibile e competitivo per una migliore qualità dell aria ECOCOMPATIBILE DISPONIBILE COMPETITIVO GPL per autotrazione Un carburante disponibile e competitivo per una migliore qualità dell aria UNO STUDIO RECENTE CONFERMA L EFFICACIA DELL UTILIZZO DI GPL QUALE ALTERNATIVO ALLA BENZINA O AL DIESEL AD

Dettagli

Regione Lombardia: un esempio virtuoso di sviluppo della rete metano per autotrazione. Paolo Mora Direttore Generale D.G. Commercio, Fiere e Mercati

Regione Lombardia: un esempio virtuoso di sviluppo della rete metano per autotrazione. Paolo Mora Direttore Generale D.G. Commercio, Fiere e Mercati Regione Lombardia: un esempio virtuoso di sviluppo della rete metano per autotrazione Paolo Mora Direttore Generale D.G. Commercio, Fiere e Mercati Intervento a Metano e Trasporti per il governo della

Dettagli

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility ERASMUS PLUS Disposizioni nazionali allegate alla Guida al Programma 2015 Settore Istruzione Scolastica, Educazione degli Adulti e Istruzione Superiore KA1 School education staff mobility/ Adult education

Dettagli

UNIONE EUROPEA Inizio anno con il segno positivo: a gennaio il mercato auto cresce del 6,2%.

UNIONE EUROPEA Inizio anno con il segno positivo: a gennaio il mercato auto cresce del 6,2%. UNIONE EUROPEA Inizio anno con il segno positivo: a gennaio il mercato auto cresce del 6,2%. I Paesi dell Unione europea allargata e dell EFTA 1 a gennaio 2015 registrano 1.028.760 nuove immatricolazioni

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico COMUNICATO STAMPA Per rendere migliore la vita di tutti i giorni, Per eliminare le barriere all accesso dei giovani alle attività economiche, Per favorire la crescita

Dettagli

FILLING STATIONS & COMPRESSORS. Dante Natali Presidente Federmetano

FILLING STATIONS & COMPRESSORS. Dante Natali Presidente Federmetano FILLING STATIONS & COMPRESSORS Dante Natali Presidente Federmetano CHI È FEDERMETANO Nata nel 1948, è la principale associazione dei distributori e trasportatori di metano per auto in Italia. Si caratterizza

Dettagli

Occupazione femminile e maternità. Alessandra Casarico Università Bocconi

Occupazione femminile e maternità. Alessandra Casarico Università Bocconi Occupazione femminile e maternità Alessandra Casarico Università Bocconi Donne: nuove regole, nuove opportunità Roma, 25 maggio 2015 Temi I differenziali di genere nel mercato del lavoro Le ragioni dei

Dettagli

La rete cambia verso? Dal GPL/Metano alle colonnine elettriche, nuova energia per I distributori di benzina

La rete cambia verso? Dal GPL/Metano alle colonnine elettriche, nuova energia per I distributori di benzina La rete cambia verso? Dal GPL/Metano alle colonnine elettriche, nuova energia per I distributori di benzina La rete nazionale di distribuzione del metano per autotrazione di domani: vincoli strutturali

Dettagli

Decreto Legge 5/2009 (GU n. 34 del 11-2-2009 ) Misure per il rinnovo del parco circolante, l acquisto di veicoli ecologici e altre misure

Decreto Legge 5/2009 (GU n. 34 del 11-2-2009 ) Misure per il rinnovo del parco circolante, l acquisto di veicoli ecologici e altre misure Roma, 18 febbraio 2009 Decreto Legge 5/2009 (GU n. 34 del 11-2-2009 ) - Misure per il rinnovo del parco circolante, l acquisto di veicoli ecologici e altre misure Introduzione Nel Consiglio dei Ministri

Dettagli

UNIONE EUROPEA Ad Aprile 2015 ancora segno positivo: il mercato auto cresce del 6,9%.

UNIONE EUROPEA Ad Aprile 2015 ancora segno positivo: il mercato auto cresce del 6,9%. UNIONE EUROPEA Ad Aprile 2015 ancora segno positivo: il mercato auto cresce del 6,9%. I Paesi dell Unione europea allargata e dell EFTA ad aprile 2015 registrano 1.209.551 nuove immatricolazioni di autovetture,

Dettagli

Un programma completo per il test e la riparazione dei sistemi diesel Denoxtronic

Un programma completo per il test e la riparazione dei sistemi diesel Denoxtronic Un programma completo per il test e la riparazione dei sistemi diesel Denoxtronic Lo sviluppo del mercato Diesel pulito, grazie a Denoxtronic 5.000.000 Sviluppo globale del mercato DNOX 1.1, 2.1, 2.2 Sviluppo

Dettagli

COMUNE di CARRARA Settore Ambiente U.O. Qualità dell Aria D I S C I P L I N A R E T E C N I C O BANDO 2009/1

COMUNE di CARRARA Settore Ambiente U.O. Qualità dell Aria D I S C I P L I N A R E T E C N I C O BANDO 2009/1 COMUNE di CARRARA Settore Ambiente U.O. Qualità dell Aria D I S C I P L I N A R E T E C N I C O BANDO 2009/1 Approvato con Delibera della Giunta Comunale n. 144 del 08/04/2009 EROGAZIONE DI INCENTIVI PER

Dettagli

PRINCIPI DI BASE. GPL e METANO: l alternativa in movimento. stop allo smog, dai gas al risparmio

PRINCIPI DI BASE. GPL e METANO: l alternativa in movimento. stop allo smog, dai gas al risparmio PRINCIPI DI BASE GPL e METANO: l alternativa in movimento stop allo smog, dai gas al risparmio Con un impianto GPL o Metano la tua auto inquinerà meno, scoprirai un modo di viaggiare più rispettoso dell

Dettagli

la natura ringrazia con il GPL

la natura ringrazia con il GPL con il GPL la natura ringrazia Il è un combustibile a basso impatto ambientale con elevato potere energetico e calorifico. Tramite lo stoccaggio in bombola, oltre ai classici utilizzi per cucina e riscaldamento,

Dettagli

Economia e politica dell ambiente e dell energia A.A. 2012-2013. Modulo Vb Il sistema elettrico Italiano

Economia e politica dell ambiente e dell energia A.A. 2012-2013. Modulo Vb Il sistema elettrico Italiano Economia e politica dell ambiente e dell energia A.A. 2012-2013 Modulo Vb Il sistema elettrico Italiano Energia Elettrica per fonte 2011 Nord America Altre Rinnovabili 3% Idroelettrico 16% Nucleare 17%

Dettagli

COMUNE di CARRARA Settore Ambiente U.O. Qualità dell Aria D I S C I P L I N A R E T E C N I C O BANDO 2010

COMUNE di CARRARA Settore Ambiente U.O. Qualità dell Aria D I S C I P L I N A R E T E C N I C O BANDO 2010 COMUNE di CARRARA Settore Ambiente U.O. Qualità dell Aria D I S C I P L I N A R E T E C N I C O BANDO 2010 Approvato con Delibera della Giunta Comunale n del EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO DI BICICLETTE

Dettagli

Indice delle tavole statistiche su cd-rom

Indice delle tavole statistiche su cd-rom Indice delle tavole statistiche su cd-rom Pensionati nel complesso Tavola 1 Pensionati ed importo annuo delle pensioni, complessivo e medio per sesso, regione di residenza, classe di età e Tavola 2 Beneficiari

Dettagli

Analisi del mercato delle auto

Analisi del mercato delle auto Analisi del mercato delle auto Le immatricolazioni ripartono grazie alla necessità di sostituire il vecchio parco di auto non catalizzate. La scomparsa imminente della benzina super fa crescere le vendite,

Dettagli

Indice delle tavole statistiche su cd-rom

Indice delle tavole statistiche su cd-rom Indice delle tavole statistiche su cd-rom Pensionati nel complesso Tavola 1 Pensionati ed importo annuo delle pensioni, complessivo e medio per sesso, regione di residenza, classe di età e Tavola 2 Beneficiari

Dettagli

TRASPORTO PESANTE E METANO: DAL GNL AL DUAL-FUEL. Venerdì 22 maggio 2015

TRASPORTO PESANTE E METANO: DAL GNL AL DUAL-FUEL. Venerdì 22 maggio 2015 TRASPORTO PESANTE E METANO: DAL GNL AL DUAL-FUEL Venerdì 22 maggio 2015 RETE DISTRIBUTIVA DEL METANO PER AUTOTRAZIONE e LA SFIDA DEL TRASPORTO PESANTE Dante Natali Presidente Federmetano CHI È FEDERMETANO

Dettagli

Ministero delle Attività Produttive

Ministero delle Attività Produttive Ministero delle Attività Produttive Decreto ministeriale 2 luglio 2003 n.183 : Regolamento concernente modifiche al decreto Ministeriale 17 luglio 1998, N 256, recante l attuazione dell articolo 1, comma

Dettagli

EUROPEAN DIGITAL LANDSCAPE 2014

EUROPEAN DIGITAL LANDSCAPE 2014 we are social EUROPEAN DIGITAL LANDSCAPE ANALISI DI WE ARE SOCIAL DEI PRINCIPALI DATI & STATISTICHE DELLO SCENARIO DIGITAL Wearesocial.it @wearesocialit 1 PAESI ANALIZZATI IN QUESTO REPORT 17 12 28 37

Dettagli

35(0(662. C:\Documents and Settings\melotti.l\Desktop\SITO WEB PROVINCIA\pedrazzi\incentivi gas metano e GPL\protocollo d intesa.

35(0(662. C:\Documents and Settings\melotti.l\Desktop\SITO WEB PROVINCIA\pedrazzi\incentivi gas metano e GPL\protocollo d intesa. 35272&2//2',17(6$ 75$/$3529,1&,$',02'(1$(/($662&,$=,21,',&$7(*25,$3(5/$35202=,21( '(// 862'(,02725,$*3/(0(7$123(5$87275$=,21( La PROVINCIA DI MODENA, rappresentata da, autorizzato alla firma del presente

Dettagli

o Norma CEI 64-8 "Impianti elettrici utilizzatori a tensione nominale non superiore a 1000 V in corrente alternata e a 1500 V in corrente continua";

o Norma CEI 64-8 Impianti elettrici utilizzatori a tensione nominale non superiore a 1000 V in corrente alternata e a 1500 V in corrente continua; Distributori di GPL per autotrazione Sistema di alimentazione: TT, TN-S, Norme di riferimento: o Norma CEI 64-8 "Impianti elettrici utilizzatori a tensione nominale non superiore a 1000 V in corrente alternata

Dettagli

Il Turismo nell area Euro-Adriatica

Il Turismo nell area Euro-Adriatica Forum delle Camere di Commercio dell Adriatico e dello Ionio Il Turismo nell area Euro-Adriatica In collaborazione con: 1 Il mercato del turismo europeo Fonte: WTO, 2006 2 I numeri dell Euroregione Adriatica

Dettagli

obbligazioni corporate e semi-government (tenute presso il corrispondente estero) emesse prima del 01/01/1999;

obbligazioni corporate e semi-government (tenute presso il corrispondente estero) emesse prima del 01/01/1999; SPAGNA: guida operativa di assistenza fiscale su strumenti finanziari obbligazionari corporate e semi-government (sub depositati presso il depositario del corrispondente estero) di diritto spagnolo non

Dettagli

e, p.c. Sigg.DIRETTORI REGIONALI Sigg. DIRETTORI AUTOMOBILE CLUB LORO SEDI

e, p.c. Sigg.DIRETTORI REGIONALI Sigg. DIRETTORI AUTOMOBILE CLUB LORO SEDI DIREZIONE CENTRALE SERVIZI DELEGATI Ufficio Normativa e Contratti CC* messaggio circolare n. 4/08 del 02/01/2008 OGGETTO: D.L. n. 248/2007. Ecoincentivi. Sigg. DIRETTORI UFFICI PROVINCIALI ACI e, p.c.

Dettagli

Distributori di gas naturale compresso (metano) per autotrazione

Distributori di gas naturale compresso (metano) per autotrazione Distributori di gas naturale compresso (metano) per autotrazione Sistema di alimentazione: TT, TN-S, Norme di riferimento: o Norma CEI 64-8 "Impianti elettrici utilizzatori a tensione nominale non superiore

Dettagli

Ingresso nella fase europea. Paola Giancane, Lawyer, EPO Filippo Santi, European and Italian Patent Attorney, Barzanò & Zanardo

Ingresso nella fase europea. Paola Giancane, Lawyer, EPO Filippo Santi, European and Italian Patent Attorney, Barzanò & Zanardo Ingresso nella fase europea Paola Giancane, Lawyer, EPO Filippo Santi, European and Italian Patent Attorney, Barzanò & Zanardo 10 November 2015 Outline Ingresso nella fase europea Risposta obbligatoria

Dettagli

Linee guida. per la stesura dei Piani di. Azione e dei Piani di. Risanamento

Linee guida. per la stesura dei Piani di. Azione e dei Piani di. Risanamento Linee guida per la stesura dei Piani di Azione e dei Piani di Risanamento 1 Il Piano Regionale di Tutela e Risanamento dell'atmosfera, approvato dal Consiglio Regionale con deliberazione n. 57 dell'11

Dettagli

DISCIPLINARE TECNICO RIGUARDANTE L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE Anno 2006

DISCIPLINARE TECNICO RIGUARDANTE L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE Anno 2006 Comune di Livorno DISCIPLINARE TECNICO RIGUARDANTE L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE Anno 2006 1) Oggetto Rilascio di contributi per l acquisto di veicoli a

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2172 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI SAGLIA, ALESSANDRI, BONINO, CAZZOLA, DE CORATO, DI BIAGIO, ANTONINO FOTI, TOMMASO FOTI, LUPI,

Dettagli

PROVINCIA DI BOLOGNA. 4ª COMMISSIONE CONSILIARE Ambiente, Sicurezza del Territorio, Pianificazione Territoriale, Mobilità,Viabilità, Trasporto

PROVINCIA DI BOLOGNA. 4ª COMMISSIONE CONSILIARE Ambiente, Sicurezza del Territorio, Pianificazione Territoriale, Mobilità,Viabilità, Trasporto PROVINCIA DI BOLOGNA 4ª COMMISSIONE CONSILIARE Ambiente, Sicurezza del Territorio, Pianificazione Territoriale, Mobilità,Viabilità, Trasporto VERBALE N. 21 DEL 10 DICEMBRE 2004 L'anno 2004, il giorno 10

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato CAPEZZONE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato CAPEZZONE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2397 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato CAPEZZONE Riforma della disciplina delle tasse automobilistiche e altre disposizioni concernenti

Dettagli

RAPPORTO DI SOSTENIBILITA CONTRIBUTO DI AMBIENTE E RISPARMIO ENERGETICO DI ACEA LUCE

RAPPORTO DI SOSTENIBILITA CONTRIBUTO DI AMBIENTE E RISPARMIO ENERGETICO DI ACEA LUCE RAPPORTO DI SOSTENIBILITA CONTRIBUTO DI AMBIENTE E RISPARMIO ENERGETICO DI ACEA LUCE Non compromettere il futuro delle prossime generazioni cercando di soddisfare i bisogni del presente ; in quest ottica

Dettagli

NOVITA : CONVENZIONE ASSICURATIVA PER TE e ASI

NOVITA : CONVENZIONE ASSICURATIVA PER TE e ASI NOVITA : CONVENZIONE ASSICURATIVA PER TE e ASI Da circa sei mesi è operativa la convenzione per la copertura assicurativa dei veicoli di interesse storico ASI, usufruibile attraverso l agenzia di assicurazioni

Dettagli

DOMANDA NETTA DI AUTOVETTURE NELLE REGIONI. (Anno 2004)

DOMANDA NETTA DI AUTOVETTURE NELLE REGIONI. (Anno 2004) 11.2 - Parco veicolare E interessante avere una visione dei veicoli in movimento sul territorio conoscendone la tipologia per poter affrontare in modo coerente la problematica legata agli impatti ambientali

Dettagli