Dieci domande sull autenticità del diario di Anne Frank

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dieci domande sull autenticità del diario di Anne Frank"

Transcript

1 Dieci domande sull autenticità del diario di Anne Frank Su Anne Frank e sul suo diario sono disponibili molte informazioni corrette. Eppure, a volte, su Internet o su altri mezzi di comunicazione, vengono diffuse anche delle falsità. Sono infatti in circolazione libri ed opuscoli in cui si legge che il diario è un falso, scritto da altri e non da Anne Frank stessa. Esistono siti web in cui si afferma che brani del diario sarebbero stati scritti con la penna a sfera. La Casa di Anne Frank è impegnata regolarmente, e con successo, in procedimenti giudiziari contro chi nega l autenticità del diario. Chi comunque viene messo a confronto con delle falsità sul diario potrà trovare in queste pagine del sito i fatti più importanti inerenti alla sua autenticità, esposti in forma di domanda e risposta. Obiettivi politici Gli attacchi all autenticità del diario devono essere considerati in una prospettiva più vasta. Coloro che hanno affermano o tuttora affermano che il diario è una falsificazione hanno degli obiettivi politici. In generale essi dicono o scrivono anche che l Olocausto non è mai avvenuto o cercano di dimostrare che le camere a gas di Auschwitz non sono mai esistite e che il numero di sei milioni di ebrei assassinati durante la Seconda Guerra Mondiale costituisce un esagerazione enorme. Il diario di Anne Frank è un documento importante sull Olocausto ed Anne Frank è divenuta dopo la Seconda Guerra Mondiale il simbolo più noto in tutto il mondo della persecuzione antisemita. Quelle persone e quelle organizzazioni che negano l esistenza dell Olocausto o ne vogliono ridurre la gravità cercano di discolpare e di riabilitare il sistema nazionalsocialista. Oppure provano, seminando dubbi sul destino degli ebrei durante la Seconda Guerra Mondiale, di minare il diritto di esistenza dello Stato di Israele. Televisione ed Internet La diffusione di materiali in cui viene messa in dubbio l autenticità del diario di Anne Frank e spesso negata la storicità dell Olocausto in Europa e nell America settentrionale è fortunatamente opera di poche persone. Non vi sono studiosi seri che mettano in dubbio il fatto che l'olocausto sia veramente avvenuto o che il diario di Anne Frank sia stato effettivamente scritto da lei. Però nel Medio Oriente la negazione dell Olocausto è divenuta in misura crescente un arma nella lotta contro Israele e tramite la televisione ed Internet vengono diffuse apertamente e su grande scala falsità sullo sterminio degli ebrei. Molti bambini in questa regione imparano a scuola che il diario di Anne Frank è una falsificazione. Tramite la televisione satellitare queste bugie penetrano anche nel mondo occidentale. Inoltre coloro che diffondono materiali sulla negazione dell Olocausto o che mettono in dubbio l autenticità del diario di Anne Frank hanno trovato tramite Internet un pubblico potenzialmente vastissimo per le loro idee. Chiunque, navigando su Internet, può trovarsi davanti materiale di questo tipo nella maggior parte dei casi senza averlo cercato espressamente e

2 proprio per questo la Casa di Anne Frank intende impiegare vari mezzi, quindi anche il suo sito, per sfatare le falsità relative al diario di Anne Frank. Dieci domande sull autenticità del diario di Anne Frank: 1. In che cosa consiste precisamente l eredità di Anne Frank? 2. Quali indagini sono state condotte per accertare l'autenticità del diario? 3. Da dove sono saltate fuori improvvisamente le cinque nuove pagine del diario? 4. C è chi afferma che nel diario vi sono anche annotazioni a penna a sfera. È vero? 5. Quali persone e quali organizzazioni affermano che il diario di Anne Frank è una falsificazione? 6. Perché non si può affermare che il diario è falso? Eppure esiste la libertà d espressione 7. Che cosa ha fatto Otto Frank contro gli attacchi all autenticità del diario? 8. Che cosa ha fatto la Casa di Anne Frank contro gli attacchi all autenticità del diario? 9. Perché è stato fatto così poco contro i siti web che negano l'olocausto e mettono in dubbio l autenticità del diario? 10. Dove posso trovare altre informazioni sulla negazione dell Olocausto? 1. In che cosa consiste precisamente l eredità di Anne Frank? Il 12 giugno 1942 Anne Frank compiva tredici anni. Tra i regali che ricevette in tale occasione vi era un cosiddetto album delle poesie, di formato pressoché quadrato con la copertina rigida a quadretti rossi, bianchi e verdi, nel quale avrebbe iniziato a tenere il suo diario. Il suo primo diario si conclude il 5 dicembre Il secondo quaderno scolastico, usato come diario, che ci è rimasto inizia il 22 dicembre 1943 e continua fino al 17 aprile È altamente improbabile che Anne Frank non abbia tenuto alcun diario tra il dicembre 1942 ed il dicembre 1943, quindi dobbiamo supporre che questa parte sia andata perduta. Il suo 2007 Anne Frank Stichting 2

3 terzo ed ultimo diario, anch esso scritto su un quaderno di scuola, inizia il 17 aprile 1944 e finisce il 1º agosto Oltre al diario, Anne ha scritto in un grande registro di cassa anche I racconti dell alloggio segreto. Essa raccoglieva anche le citazioni in un registro di cassa stretto e lungo, Il libro delle belle frasi. Queste due raccolte sono state conservate. Due versioni A partire dal giugno 1942 i diari di Anne Frank descrivono in maniera incisiva le vicende degli otto clandestini ebrei nel nascondiglio, la casa sul retro in Prinsengracht ad Amsterdam. Anne Frank ha riscritto di suo pugno durante la clandestinità le sue annotazioni, con l intenzione di pubblicarle dopo la guerra. Lo ha fatto su fogli di carta velina, i cosiddetti "fogli sciolti". Su di essi ha suddiviso e riscritto le sue precedenti annotazioni del diario, riordinando i testi, a volte unendo annotazioni di giorni diversi sotto un'unica data o tagliando notevolmente alcuni brani. In questo modo è nata una seconda versione di suo pungo, in cui sono state descritte anche le vicissitudini del periodo dal dicembre 1942 al dicembre I fogli sciolti sono rimasti conservati; le ultime annotazioni portano la data 29 marzo Mentre quindi la prima versione del diario non è stata conservata interamente, la seconda è rimasta incompleta. Pubblicazione Allo scopo di suscitare l interesse di un editore a pubblicare Het Achterhuis (l'alloggio segreto, come Anne stessa aveva intitolato la sua seconda versione), Otto Frank nell'autunno del 1945 fece battere a macchina dei brani tratti dal diario. Durante questa operazione egli omise alcuni passaggi, ne spostò altri e apportò alcuni miglioramenti al testo. In questo modo creò una versione dattilografata, che però non era ancora il libro. Su richiesta di Otto Frank, l amico Albert Cauvern eseguì una seconda versione dattiloscritta e, autorizzato da Otto Frank, modificò tra l altro gli pseudonimi di nove delle tredici persone che Anne stessa pensando ad una possibile pubblicazione aveva inventato per i clandestini dell Alloggio segreto ed i loro benefattori. Entrambe le versioni dattilografate sono state conservate. Un redattore della casa editrice Contact ha infine rivisto, come terzo, il testo: gli errori di battitura sono stati corretti ed il manoscritto è stato uniformato al regolamento della casa editrice. Tutto questo portò alla prima pubblicazione in olandese dell'alloggio segreto nel giugno del Tre versioni in un unico volume Otto Frank, deceduto il 19 agosto 1980, dispose nelle sue ultime volontà che tutti gli scritti della figlia venissero dati allo Stato dei Paesi Bassi. Le autorità olandesi hanno affidato la cura degli scritti all Istituto statale per la documentazione bellica, (RIOD, che più tardi sarebbe diventato il NIOD, l Istituto nazionale per la documentazione bellica). Nel 1986 il NIOD pubblicò le tre versioni del diario menzionate sopra - le annotazioni originali che sono state conservate, la 2007 Anne Frank Stichting 3

4 versione riscritta da Anne Frank stessa e l edizione che Otto Frank aveva composto e che fu pubblicata nel 1947 dalla casa editrice Contact in un unico volume con il titolo De Dagboeken van Anne Frank (I diari di Anne Frank). Il diario originale di Anne Frank ed alcuni altri scritti di suo pugno sono esposti dal 1986 nella Casa di Anne Frank. 2. Quali indagini sono state condotte per accertare l'autenticità del diario? A causa delle continue insinuazioni sulla falsità del diario di Anne Frank, negli anni Sessanta e Settanta del secolo scorso sono state eseguite varie indagini sulla sua autenticità, anche su iniziativa di Otto Frank. L esame più approfondito è stato effettuato all inizio degli anni Ottanta dal Laboratorio giudiziario dell Istituto olandese per le indagini forensi, su incarico dell Istituto nazionale per la documentazione bellica dei Paesi Bassi (NIOD). I risultati dell indagine condotta dal Laboratorio giudiziario sono stati esposti in un rapporto di oltre 250 pagine. Gran parte del rapporto è dedicata ai risultati di una perizia calligrafica comparativa, ma è stata effettuata anche un analisi tecnico-documentale. In I Diari di Anne Frank, l edizione critica che il NIOD ha pubblicato nel 1986 (edizione italiano 2002), è inserito un riassunto di 65 pagine del rapporto steso dal Laboratorio giudiziario dell Istituto olandese per le indagini forensi. Il rapporto integrale è disponibile per la ricerca scientifica. Questa è la conclusione del NIOD: "Il rapporto del Laboratorio forense ha dimostrato in modo convincente che entrambe le versioni del diario di Anne Frank furono scritte da lei negli anni Le acuse secondo le quali sarebbero state construite (durante o dopo la guerra), sono cosí confutate in modo convincente." (I Diari di Anne Frank, 2002, p. CCXXXVII). Indagini tedesche Già prima dell indagine eseguita negli anni Ottanta dal Laboratorio giudiziario, era stata effettuata una ricerca sull autenticità del diario. Nel 1959, infatti, gli scritti di Anne Frank sono stati analizzati da dei periti calligrafi in Germania, in preparazione di una causa intentata da Otto Frank. I periti di Amburgo, in un rapporto di 131 pagine giunsero alla conclusione nel marzo del 1960 che, dall esame della scrittura di Anne, tutte le annotazioni nei diari, i fogli volanti e tutti i miglioramenti e le aggiunte risultavano essere identici. Il rapporto affermava inoltre che i fogli sciolti non erano stati scritti prima dei tre quaderni. Ed infine si traeva la conclusione che "(...) il testo pubblicato in traduzione tedesca con il titolo Das Tagebuch der Anne Frank per quanto riguarda i contenuti e lo spirito dev'essere considerato fedele all'originale." (I Diari di Anne Frank, 2002, p. CXXVI.) Anche nel 1980 è stato condotta un indagine in Germania, questa volta dall'ufficio federale di Polizia criminale (BKA) di Wiesbaden, peraltro molto limitata, ugualmente in preparazione di una causa. Il 2007 Anne Frank Stichting 4

5 BKA ha concluso che tutti i tipi di carta e di inchiostro usati erano stati fabbricati prima del 1950 e quindi potevano essere stati usati negli anni della guerra. 3. Da dove sono saltate fuori improvvisamente le cinque nuove pagine del diario? Nel 1998 saltarono fuori cinque pagine del diario di Anne Frank che fino a quel momento non erano note. Si trattava di cinque fogli sciolti che Otto Frank già prima della pubblicazione del diario nel 1947 aveva messo da parte. Esse sono state divulgate da Cor Suyk, un ex dipendente della Casa di Anne Frank. La spiegazione di quest ultimo è stata che egli aveva ricevuto le cinque pagine da Otto, con la richiesta di conservarle. I fogli volanti sono stati venduti da Suyk allo Stato dei Paesi Bassi e quindi aggiunti al resto del diario, che è conservato dall Istituto nazionale per la documentazione bellica (NIOD). Nella quinta edizione de I Diari di Anne Frank (l edizione critica, 2001) i cinque fogli sono stati inseriti per la prima volta integralmente. Otto Frank non voleva rendere pubblici questi brani del diario della figlia, molto probabilmente perché contenevano affermazioni alquanto imbarazzanti sulla sua prima moglie, morta ad Auschwitz, e sul loro matrimonio. Con una probabilità pari quasi alla certezzza Il NIOD ha chiesto al Laboratorio giudiziario che aveva effettuato nella prima metà degli anni Ottanta un ampia indagine sull'autenticità del diario di esaminare anche questi cinque fogli sciolti. Il Laboratorio giudiziario ha concluso dopo un analisi tecnico-documentale e una perizia calligrafica che "la calligrafia presente sul materiale de analizzare e sul materiale di riferimento, consistente dei fogli volanti del diario di Anne Frank, è opera, con una probabilità pari quasi alla certezzza, della stessa scrivente." (I Diari di Anne Frank, 2002, p. CCXXXIV.). Questa è la conferma d identità più definitiva che il Laboratorio giudiziario può dare. In altre parole: non vi è alcun motivo per dubitare che i cinque fogli volanti ritrovati non siano stati scritti da Anne Frank. 4. C è chi afferma che nel diario vi sono anche annotazioni a penna a sfera. È vero? No, non è vero. Tutte le annotazioni del diario sono state scritte con differenti tipi di inchiostro e matite (colorate), ma non con la penna a sfera. L indagine tecnicodocumentale del Laboratorio giudiziario ha dimostrato che gran parte del diario e dei fogli sciolti è stata scritta con un inchiostro grigio blu per stilografica. Inoltre è stato usato anche un inchiostro rosso molto fluido, una matita colorata verde, una rossa e una matita nera, ma non la penna a sfera. Tuttavia nei forum su Internet, tra l'altro di estremisti di destra, si legge ancora regolarmente che brani del diario di Anne Frank sono scritti con la penna a sfera. Con disprezzo si parla della ragazzina della penna a sfera A. Frank e viene quindi spiegato che la 2007 Anne Frank Stichting 5

6 penna a sfera è divenuta di uso comune in Europa soltanto dopo la Seconda Guerra Mondiale. La conclusione a cui queste insinuazioni vogliono giungere è che i testi nel diario non siano stati scritti da Anne Frank stessa. Foglietti con note La fonte della storia sulla penna a sfera è il rapporto di quattro pagine pubblicato nel 1980 dall'ufficio Federale di Polizia Criminale (BKA) di Wiesbaden. In questa indagine sui vari tipi di carta e di inchiostro usati nei diari di Anne Frank si constata che su alcuni fogli sciolti sono state apportate "correzioni con penna a sfera". Il BKA aveva l incarico di prendere nota di tutti i testi che reperiva nel diario, quindi anche delle annotazioni che sono state fatte sui manoscritti di Anne dopo la guerra. L indagine olandese del Laboratorio giudiziario (a metà degli anni Ottanta) mostra però che la penna a sfera è stata usata solo su due foglietti sciolti scritti da periti che avevano esaminato precedentemente i testi e che essi non hanno alcuna rilevanza per l'effettivo contenuto del diario. Non vi è infatti ombra di dubbio che essi siano stati inseriti successivamente. Inoltre i ricercatori del Laboratorio giudiziario concludono che la calligrafia di questi due foglietti di note è "estremamente" diversa da quella del diario. La pubblicazione del NIOD riporta le fotografie dei foglietti (Si veda: I Diari di Anne Frank, 2002, p. CCXV e CCXVII). Il signor Ockelmann di Amburgo aveva scritto nel 1987 che i foglietti erano di pugno della madre. La signora Ockelmann faceva infatti parte della squadra di periti che verso il 1960 aveva effettuato la perizia calligrafica sulla scrittura di Anne Frank. Una storia manipolata Insomma, la storia della penna a sfera è facilmente sfatabile. La formulazione poco accurata, o in ogni caso ambigua, che si trovava nel rapporto del 1980 del BKA un rapporto che comunque non metteva in dubbio in nessun modo l autenticità del diario è stata manipolata nelle cerchie di estrema destra. La storia della penna a sfera si basa sul semplice fatto che verso il 1960 due foglietti sciolti con note sono finiti tra i fogli originali. Le note sono state scritte da un perito calligrafico e non sono inserite in nessuna edizione del diario (ad eccezione della edizione critica, in cui è stampata la fotografia dei foglietti). Nel luglio del 2006 il BKA ha ritenuto necessario dichiarare tramite un comunicato stampa che l indagine del 1980 non poteva essere usata per mettere in dubbio l autenticità del diario. 5. Quali persone e quali organizzazioni affermano che il diario di Anne Frank è una falsificazione? Ad eccezione di qualche raro caso isolato, tutte le persone (ed i gruppi) che nel pieno delle loro capacità mentali affermano che il diario di Anne Frank o brani del diario sono una falsificazione appartengono alla categoria dei negazionisti, cioè di coloro che negano l esistenza dell Olocausto. Si tratta di persone che attaccando il diario cercano di seminare dubbi sul fatto che l Olocausto sia mai 2007 Anne Frank Stichting 6

7 avvenuto. Che non sono stati assassinati sei milioni di ebrei durante la Seconda Guerra Mondiale e che il nazionalsocialismo non ha costruito le camere a gas. Sono persone che hanno un obiettivo politico: negando l Olocausto essi cercano di dimostrare o perlomeno di rendere plausibile il fatto che il nazionalsocialismo era, ed è, un sistema molto meno dannoso di quanto si pensi generalmente. Essi cercano così di trovare adepti per l ideologia nazista. Poiché il diario viene spesso usato come accessibile introduzione all argomento dell Olocausto in numerose scuole di tutto il mondo, esso è un obiettivo molto popolare per questi nazisti e neonazisti. Argomenti pseudoscientifici I negazionisti, coloro che negano la storicità dell Olocausto, sono di molti tipi diversi. Alcuni celano il loro vero volto sotto una maschera scientifica: si definiscono revisionisti o revisionisti storici (revisionismo significa aspirare appunto ad una revisione). Adducendo argomenti pseudoscientifici, cercano di rivedere la storia della Seconda Guerra Mondiale. Uno degli scritti revisionisti più spesso tradotto e maggiormente diffuso sul diario di Anne Frank è lo studio che lo scienziato francese Robert Faurisson ha pubblicato nel 1978 con il titolo Le Journal d Anne Frank est-il authentique? (Il diario di Anne Frank è autentico?) Faurisson è stato condannato in Francia varie volte, con o senza sospensione condizionale della pena, e sottoposto a sanzioni pecuniarie, per aver diffuso l idea diffamatoria che durante la Seconda Guerra Mondiale non esistevano le camere a gas e per aver incitato alla discriminazione e all odio razziale. Propaganda sionista La negazione dell Olocausto non è solo un fenomeno occidentale, ma anche e negli ultimi anni in misura crescente del Medio Oriente. Qui il negazionismo è soprattutto usato come arma nella lotta contro lo Stato di Israele. La divulgazione di dubbi sul destino degli ebrei durante la Seconda Guerra Mondiale e l'annuncio che il diario di Anne Frank non è autentico sono fatte innanzitutto per dimostrare che l Olocausto è propaganda sionista. In questo modo si cerca di minare il diritto di esistenza dello Stato d Israele. In Iran la negazione dell Olocausto è perfino l ideologia ufficiale di Stato, ma anche nel mondo arabo ed ugualmente in misura crescente in Turchia i negazionisti vengono presentati dai media come scienziati seri. Degno di nota è il fatto che molta letteratura revisionista circolante nel Medio Oriente (sia su Internet che tramite altri canali) è di origine europea o americana. 6. Perché non si può affermare che il diario è falso? Eppure esiste la libertà d espressione La libertà d espressione è un importante diritto fondamentale in qualsiasi società democratica e significa che ogni cittadino è libero di esprimere pubblicamente idee, opinioni e posizioni, senza alcuna censura preliminare. Tuttavia la libertà d'espressione non implica che chiunque possa dire o affermare pubblicamente 2007 Anne Frank Stichting 7

8 qualsiasi cosa senza essere punito. Come per gli altri diritti fondamentali, anche per la libertà d espressione vi sono dei limiti che non devono essere oltrepassati. L istigazione all odio, all omicidio o alla violenza e la diffusione di diffamazioni è punibile. La divulgazione di falsità dimostrabili sul diario di Anne Frank non è soltanto estremamente offensiva per i suoi parenti, ma è anche discriminazione e rappresenta un insulto a tutte le vittime dell Olocausto e ai loro discendenti. Punibile o non punibile La verifica se la manifestazione di un opinione sia effettivamente passibile di pena può avvenire soltanto a posteriori, ad opera di un giudice. Degno di nota è il fatto che gli Stati Uniti e i paesi membri dell'unione Europea abbiano in questi casi tradizioni diverse. Negli Stati Uniti non sarà posto velocemente un limite alla libertà d espressione. Infatti il Primo emendamento della Costituzione statunitense determina che non possano essere emanate leggi che limitano inutilmente la libertà d'espressione. In Europa, invece, si porranno prima limiti alla libertà d espressione se è in gioco il diritto di difesa contro la discriminazione. Negli Stati Uniti negare in pubblico la storicità dell Olocausto non è punibile, in Germania, Francia ed alcuni altri paesi europei vi sono leggi che puniscono la diffusione di bugie su Auschwitz, e pertanto anche falsità sul diario di Anne Frank. Una grossa parte dei libri e dei siti web in cui il diario di Anne Frank viene attaccato proviene infatti dagli Stati Uniti. 7. Che cosa ha fatto Otto Frank contro gli attacchi all autenticità del diario? Otto Frank, dalla fine degli anni Cinquanta fino alla sua morte nel 1980, ha lottato con le parole, con i suoi scritti ma anche tramite vie legali contro chi affermava che il diario è una falsificazione. Le prime insinuazioni contro il diario risalgono al 1957 e al 1958 e sono comparse in oscure riviste svedesi e norvegesi in cui si sosteneva, tra l'altro, che il giornalista e scrittore americano Meyer Levin fosse l autore del diario. Levin voleva scrivere negli Stati Uniti una riduzione teatrale e cinematografica del diario, ma non ottenne l'appoggio di Otto Frank. Il conflitto tra Meyer Levin ed Otto Frank giunse sulle pagine dei giornali e venne usato dagli estremisti di destra come argomento per mettere in dubbio l'autenticità del diario. Non è chiaro se Otto Frank abbia visto queste prime insinuazioni sull autenticità del diario, comunque egli non ha intentato alcuna causa contro tali calunnie. Lothar Stielau e Heinrich Buddeberg Otto Frank ha intrapreso tre volte azioni legali in Germania contro persone che avevano affermato la non autenticità del diario di sua figlia. All inizio del 1959 egli sporse denuncia contro Lothar Stielau (insegnante d inglese a Lubecca e membro del partito di estrema destra Deutsche Reichspartei) per diffamazione, calunnia, offesa, calunnia dolosa della memoria di un defunto ed espressioni antisemite. Lothar aveva scritto nel giornale della scuola: I diari falsi di Eva Braun, della regina d Inghilterra e quello non molto più autentico di Anne Frank, 2007 Anne Frank Stichting 8

9 hanno fruttatore alcuni milioni ai profittatori della sconfitta tedesca, tuttavia ci hanno resi estremamente sensibili. La denuncia di Otto Frank riguardava anche Heinrich Buddeberg, compagno di partito di Stielau, che aveva preso le difese di quest'ultimo in una lettera inviata al giornale Lübecker Nachrichten. Dopo un'ampia ed approfondita perizia calligrafica sull'autenticità degli scritti di Anne Frank, il Tribunale di Lubecca ha sentenziato che il diario era autentico e che quindi la denuncia di Otto Frank era fondata. Non vi è stata alcuna condanna perchè Stielau e Buddeberg, sulla base delle indagini preliminari, avevano ritirato le loro insinuazioni. L indagine e l interrogatorio dei testimoni li aveva infatti convinti dell autenticità del diario. Essi dichiararono di essere pentiti di ciò che avevano scritto e che lo avevano fatto senza compiere alcuna ricerca. A seguito di questa dichiarazione Otto Frank accettò di giungere ad un'intesa, cosa di cui egli in un secondo momento si pentì di aver fatto: "Se avessi saputo che ci sono persone a cui un accomodamento non basta come prova, avrei portato avanti il processo." (I Diari di Anne Frank, 2002, p. CXXX.) Heinz Roth Nel 1976 Otto Frank intentò davanti al Tribunale di Francoforte un procedimento sommario contro Heinz Roth, proveniente dal paese tedesco di Odenhausen. Roth diffondeva tramite una propria casa editrice svariati depliant nazisti con titoli come Anne Frank s Tagebuch eine Fälschung (Il diario di Anne Frank una falsificazione) e Anne Frank s Tagebuch Der Grosse Schwindel (Il diario di Anne Frank la grande frode). Dopo due anni il giudice condannò Roth ad una sanzione pecuniaria di marchi tedeschi (circa ) o a sei mesi di detenzione, con il divieto di ripetere pubblicamente queste affermazioni o di esprimerne delle simili. Nel suo ricorso in appello Roth presentò il rapporto dello storico francese Robert Faurisson, ma anche tale rapporto non fu ritenuto convincente dal Tribunale tedesco. Il ricorso di Roth fu rigettato nel Sebbene egli fosse deceduto nel 1978, la causa fu portata in Cassazione presso la Corte federale di giustizia, che nel 1980 la rinviò alla Corte d appello di Francoforte. Secondo la Cassazione, Roth non aveva avuto sufficienti opportunità di dimostrare le sue affermazioni; nella revisione del processo gli doveva essere data tale possibilità. Il fatto che l imputato fosse deceduto due anni prima non fu considerato importante in questa sentenza. Comunque il caso non venne mai dibattuto presso la Corte d appello di Francoforte. Ernst Römer e Edgar Geiss Un terzo processo in Germania in cui Otto Frank era coinvolto (in veste di accusa insieme ad altri) è durato dal 1976 al Tutto iniziò quando Ernst Römer, dopo le rappresentazioni teatrali di Il diario di Anne Frank distribuì opuscoli intitolati Best seller una frode. Il Pubblico Ministero decise di processare Römer e successivamente anche Edgar Geiss, che ne condivideva le idee e distribuì nella sala del Tribunale gli stessi opuscoli. I due processi furono uniti e Römer e Geiss furono condannati rispettivamente al pagamento di una multa di marchi tedeschi (circa 750) e a sei mesi di detenzione. Essi ricorsero in appello. Il fatto che il processo si sia trascinato così a lungo in appello dipende da vari fattori: prima è stata avviata un indagine dal Bundeskriminalamt, l Ufficio 2007 Anne Frank Stichting 9

10 federale di Polizia criminale, quindi la Corte ha deciso di attendere l uscita della traduzione tedesca di I diari di Anne Frank (l edizione critica), che è stata pubblicata nel 1989 e ha potuto essere addotta come prova. Römer, a causa dell età avanzata, decise di rinunciare al ricorso in appello e quindi rimase soltanto Geiss. Una delle difese da lui presentate fu efficace: la diffusione di calunnie tramite opuscoli è soggetta in Germania al termine di prescrizione relativamente breve di sei mesi. Il processo è stato dunque archiviato perché caduto in prescrizione. 8. Che cosa ha fatto la Casa di Anne Frank contro gli attacchi all autenticità del diario? Anche la Casa di Anne Frank si è opposta, verbalmente, per iscritto e in alcuni casi adendo vie legali, a chi negava l autenticità del diario. La Casa di Anne Frank, insieme ad Otto Frank, presentò presso il Tribunale di Francoforte nel 1976 domanda di provvedimenti urgenti contro Heinz Roth (si rimanda alla domanda precedente). Libera Ricerca Storica Anche dopo la morte di Otto Frank, avvenuta nel 1980, la Casa di Anne Frank si è impegnata nella lotta contro la diffusione di falsità offensive riguardo al diario. Insieme ad altre organizzazioni essa ha promosso un azione giudiziaria contro il centro di distribuzione revisionista Vrij Historisch Onderzoek (Libera Ricerca Storica, VHO), uno dei maggiori diffusori nell aria linguistica neerlandese di materiale in cui viene negato l Olocausto e viene attaccata l autenticità del diario di Anne Frank. La Fondazione VHO, con sede ad Anversa (Belgio), diffondeva dal 1985 la traduzione olandese del rapporto Le Journal d Anne Frank est-il authentique di Robert Faurisson e pubblicava nel 1991 il volumetto Il Diario di Anne Frank: un approccio critico. Il libretto conteneva il rapporto di Faurisson accompagnato da un introduzione scritta dall editore del VHO, Siegfried Verbeke, e veniva inviato, senza essere stato richiesto, a biblioteche e a privati nei Paesi Bassi. Procedimento civile Insieme all Anne Frank Fonds di Basilea, la Casa di Anne Frank decise di agire contro il VHO e fu avviato un procedimento civile contro Verbeke, Faurisson e la Fondazione per la Libera Ricerca Storica. L Anne Frank Fonds e la Casa di Anne Frank chiesero il divieto di diffusione del libretto nei Paesi Bassi, sotto pena di una sanzione pecuniaria di fiorini (circa ). Il Tribunale di Amsterdam accordò tale domanda agli attori nel dicembre del 1998 ed assegnò loro quanto avevano richiesto, una sentenza che non fu modificata dal ricorso in appello avvenuto nel Contro il VHO e Siegfried Verbeke, che hanno ampliato fortemente le loro attività tramite Internet, sono stati in corso dal 1992 anche altri procedimenti giudiziari Anne Frank Stichting 10

11 9. Perché è stato fatto così poco contro i siti web che negano l'olocausto e mettono in dubbio l autenticità del diario? Negli ultimi decenni del secolo scorso l autenticità del diario di Anne Frank è stata messa in dubbio soprattutto tramite libretti, opuscoli e depliant pubblicati da oscure case editrici naziste. La maggior parte di queste pubblicazioni non trova, o trova raramente, canali di distribuzione per raggiungere i comuni lettori. Con l avvento di Internet, invece, chi diffonde materiali che negano l Olocausto ha maggiori possibilità. Digitando in un motore di ricerca Anne Frank, non si viene rimandati soltanto a siti web contenenti informazioni corrette e fondate, ma anche a siti che diffondono bugie e falsità sul diario. E digitando il termine Olocausto s'incontrano immediatamente siti revisionisti. In questo senso Internet non è soltanto una grande biblioteca, stupenda ed inimmaginabile, ma anche un vero e proprio immondezzaio. La difficoltà della lotta giuridica La lotta alla negazione dell Olocausto su Internet è ancora ai primi passi, del resto proprio come la lotta contro quei siti che incitano all odio e alla violenza contro le minoranze, la lotta al terrorismo cibernetico e alla criminalità cibernetica o alla diffusione di pornografia infantile tramite la Rete. La questione sulla maniera migliore e più efficace di contrastare la divulgazione della negazione dell Olocausto e le falsità sul diario di Anne Frank in rete rimane complessa. Il carattere transfrontaliero di Internet rende difficile la lotta giuridica. Infatti alcuni gruppuscoli revisionisti e neonazisti cercano dei provider fuori dai confini europei proprio per evitare denunce e processi. Gli Stati Uniti hanno una tradizione diversa in materia di lotta giuridica contro la diffamazione e quindi la negazione dell Olocausto non comporta facilmente l avvio di un azione legale. Negli Stati Uniti vengono però realizzati e mantenuti in vita alcuni siti che confutano in maniera approfondita gli argomenti addotti dai negazionisti (si rimanda anche all ultima domanda). In questi siti le falsità dei rapporti revisionisti vengono contestate con fatti, cifre e documenti, nell ottica che i fatti sono l unico e il migliore rimedio contro la diffusione di falsità. 10. Dove posso trovare altre informazioni sulla negazione dell Olocausto? Esistono alcuni volumi e siti web che presentano buone informazioni sulla negazione dell Olocausto e sui negazionisti. Chi desidera avere maggiori informazioni su questo argomento può consultare presso il Centro di documentazione della Casa di Anne Frank il materiale elencato qui sotto o visitare uno dei seguenti siti Anne Frank Stichting 11

La Piramide dell Odio

La Piramide dell Odio Lezione La Piramide dell Odio Partecipanti: Studenti di scuola media inferiore o superiore/ max. 40 Materiali: Foglio Domande (una copia per ciascuno studente) Lucido con la definizione di Genocidio (allegato)

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

La Corte di giustizia precisa le condizioni alle quali a un disertore proveniente da uno Stato terzo può essere concesso asilo nell Unione europea

La Corte di giustizia precisa le condizioni alle quali a un disertore proveniente da uno Stato terzo può essere concesso asilo nell Unione europea Corte di giustizia dell Unione europea COMUNICATO STAMPA n. 20/15 Lussemburgo, 26 febbraio 2015 Stampa e Informazione Sentenza nella causa C-472/13 Andre Lawrence Shepherd / Bundesrepublik Deutschland

Dettagli

VERBALE DELLE OPERAZIONI

VERBALE DELLE OPERAZIONI MODELLO N. 15 (PARL. EUR.) Verbale delle operazioni dell ufficio elettorale di sezione per l elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all Italia ELEZIONE DEI MEMBRI DEL PARLAMENTO EUROPEO SPETTANTI

Dettagli

Foglio per gli studenti Domande

Foglio per gli studenti Domande Domande Rispondi Sì o No a ciascuna delle seguenti domande (Rispondi con sincerità. Questo questionario è visto solo da te!): Domande: 1. Hai mai sentito una barzelletta che prendeva in giro una persona

Dettagli

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte Corte Europea dei Diritti dell Uomo Domande e Risposte Domande e Risposte COS È LA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL UOMO? Queste domande e le relative risposte sono state preparate dalla cancelleria e non

Dettagli

GUIDA AL DEPOSITO E ALLA REGISTRAZIONE DELLE OPERE NEL REGISTRO PUBBLICO GENERALE DELLE OPERE PROTETTE (R.P.G.)

GUIDA AL DEPOSITO E ALLA REGISTRAZIONE DELLE OPERE NEL REGISTRO PUBBLICO GENERALE DELLE OPERE PROTETTE (R.P.G.) GUIDA AL DEPOSITO E ALLA REGISTRAZIONE DELLE OPERE NEL REGISTRO PUBBLICO GENERALE DELLE OPERE PROTETTE (R.P.G.) (A cura di Barbara Limonta e Giulia Scacco) INDICE Introduzione pag. 3 Efficacia della registrazione

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

Sono gocce, ma scavano il marmo

Sono gocce, ma scavano il marmo Sono gocce, ma scavano il marmo di Alberto Spampinato G occiola un liquido lurido e appiccicoso. Cade a gocce. A gocce piccole, a volte a goccioloni. Può cadere una sola goccia in due giorni. Possono caderne

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli

Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe

Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe Anno Scolastico 2013-2014 PERSONE IN CAMMINO OLTRE LE FRONTIERE PER RICONQUISTARE IL FUTURO Premessa Il Concorso Sulle vie dell Europa è promosso

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1)

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1) 1.6.1.1 Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) (del 9 marzo 1987) IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO visto il messaggio 2 ottobre 1985 n. 2975 del Consiglio di Stato, decreta:

Dettagli

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying by Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying di Alberto Cattaneo Partner, Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying Ormai è diventato un

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

Gli ebrei nel medioevo. L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia

Gli ebrei nel medioevo. L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia Gli ebrei nel medioevo L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia I rapporti tra ebrei e cristiani Gli ebrei entrarono nel turbine della storia, dopo la dissoluzione del loro stato, con

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

RIFORMA DELLA LEGGE PINTO. Il DL n. 83/2012, c.d. decreto Sviluppo, convertito in legge n. 134/2012,

RIFORMA DELLA LEGGE PINTO. Il DL n. 83/2012, c.d. decreto Sviluppo, convertito in legge n. 134/2012, RIFORMA DELLA LEGGE PINTO Il DL n. 83/2012, c.d. decreto Sviluppo, convertito in legge n. 134/2012, riforma la legge Pinto (L. n. 89/2001) per l indennizzo per la durata del processo. Le nuove disposizioni

Dettagli

Il mio ricorso alla CEDU: Come presentarlo e in che modo lo stesso viene gestito

Il mio ricorso alla CEDU: Come presentarlo e in che modo lo stesso viene gestito Il mio ricorso alla CEDU: Come presentarlo e in che modo lo stesso viene gestito La Corte dichiara inammissibili la maggior parte dei ricorsi senza esaminarli nel merito, a causa del mancato rispetto dei

Dettagli

Concluso il 10 settembre 1998 Approvato dall Assemblea federale il 20 aprile 1999 1 Entrato in vigore mediante scambio di note il 1 maggio 2000

Concluso il 10 settembre 1998 Approvato dall Assemblea federale il 20 aprile 1999 1 Entrato in vigore mediante scambio di note il 1 maggio 2000 Testo originale 0.360.454.1 Accordo tra la Confederazione Svizzera e la Repubblica italiana relativo alla cooperazione tra le autorità di polizia e doganali Concluso il 10 settembre 1998 Approvato dall

Dettagli

Preambolo. (La Sotto-Commissione*,)

Preambolo. (La Sotto-Commissione*,) Norme sulle Responsabilità delle Compagnie Transnazionali ed Altre Imprese Riguardo ai Diritti Umani, Doc. Nazioni Unite E/CN.4/Sub.2/2003/12/Rev. 2 (2003).* Preambolo (La Sotto-Commissione*,) Tenendo

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo Il 10 dicembre 1948, l'assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò e proclamò la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, il cui testo completo è stampato nelle pagine seguenti. Dopo questa solenne

Dettagli

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina Traduzione 1 Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina (Convenzione sui diritti dell uomo e la biomedicina)

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI Approvato con deliberazione G.C. n. 45 del 27/11/2008 esecutiva il 10/01/2009 Depositato in Segreteria Generale con avviso

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DI GETYOURHERO PER GLI UTENTI

CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DI GETYOURHERO PER GLI UTENTI CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DI GETYOURHERO PER GLI UTENTI GetYourHero S.L., con sede legale in Calle Aragón 264, 5-1, 08007 Barcellona, Spagna, numero di identificazione fiscale ES-B66356767, rappresentata

Dettagli

Richiesta accesso agli atti

Richiesta accesso agli atti ISTITUTO TECNICO STATALE COMMERCIALE E PER GEOMETRI GUGLIELMO MARCONI Corso dei Martiri pennesi n 6 65017 PENNE (PESCARA) Tel.Presidenza 085.82.79.542 Segreteria e Fax 085.82.70.776 C.F.: 80005810686 -

Dettagli

LINEE GUIDA in materia di discriminazioni sul lavoro

LINEE GUIDA in materia di discriminazioni sul lavoro LINEE GUIDA in materia di discriminazioni sul lavoro (adottate dall Ente in data 10/06/2014) La Provincia di Cuneo intende promuovere un ambiente di lavoro scevro da qualsiasi tipologia di discriminazione.

Dettagli

Gli stranieri in Italia

Gli stranieri in Italia Gli stranieri in Italia E straniero, evidentemente, chi non è cittadino italiano. Tuttavia, nell epoca della globalizzazione questa definizione negativa non è più sufficiente per identificare le regole

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 PREAMBOLO Considerato che il riconoscimento della dignità inerente a tutti i membri della famiglia umana, e dei loro diritti, uguali ed inalienabili,

Dettagli

Italia Iscrizione e ricerca di un testamento

Italia Iscrizione e ricerca di un testamento Iscrizione e ricerca di un testamento Quali sono le principali forme di testamento in Italia? * il testamento autentico, redatto da un notaio. * il testamento olografo, scritto, datato e firmato di pugno

Dettagli

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE Standard Eurobarometer European Commission EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 Standard Eurobarometer 63.4 / Spring 2005 TNS Opinion & Social RAPPORTO NAZIONALE ITALIA

Dettagli

La sanzione prevista per chi ha commesso un reato è LA PENA. Essa può essere pecuniaria (tipo multa, denaro) o detentiva (reclusione in carcere).

La sanzione prevista per chi ha commesso un reato è LA PENA. Essa può essere pecuniaria (tipo multa, denaro) o detentiva (reclusione in carcere). Breve percorso sulla Magistratura La Magistratura La funzione giurisdizionale è la funzione dello stato diretta all applicazione delle norme giuridiche per la risoluzione delle controverse tra cittadini

Dettagli

GOOGLE, WIKIPEDIA E VALUTAZIONE SITI WEB. A cura delle biblioteche Umanistiche e Giuridiche

GOOGLE, WIKIPEDIA E VALUTAZIONE SITI WEB. A cura delle biblioteche Umanistiche e Giuridiche GOOGLE, WIKIPEDIA E VALUTAZIONE SITI WEB A cura delle biblioteche Umanistiche e Giuridiche ISTRUZIONI PER Usare in modo consapevole i motori di ricerca Valutare un sito web ed utilizzare: Siti istituzionali

Dettagli

Il bambino sordo e il suo diritto a crescere bilingue

Il bambino sordo e il suo diritto a crescere bilingue Italian Il bambino sordo e il suo diritto a crescere bilingue The Italian translation of The right of the deaf child to grow up bilingual by François Grosjean University of Neuchâtel, Switzerland Translated

Dettagli

COME COMPRENDERE E AFFRONTARE LA NEGAZIONE DELL OLOCAUSTO

COME COMPRENDERE E AFFRONTARE LA NEGAZIONE DELL OLOCAUSTO Manifesto Tematico L idea di questo manifesto è quella di presentare una panoramica generale del fenomeno del rifiuto dell Olocausto e di aiutare gruppi ed individui che v o g l i o n o attivarsi contro

Dettagli

PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14

PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14 PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14 Il Tribunale di Imperia, la Procura della Repubblica sede, l Ufficio Esecuzione Penale Esterna Sede di Imperia, l Ordine degli avvocati

Dettagli

Contesti ceramici dai Fori Imperiali

Contesti ceramici dai Fori Imperiali Contesti ceramici dai Fori Imperiali a cura di BAR International Series 2455 2013 Published by Archaeopress Publishers of British Archaeological Reports Gordon House 276 Banbury Road Oxford OX2 7ED England

Dettagli

PROCEDIMENTI IN ASSENZA DELL IMPUTATO E DIRITTO AD UN PROCESSO EQUO SECONDO LA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI UMANI

PROCEDIMENTI IN ASSENZA DELL IMPUTATO E DIRITTO AD UN PROCESSO EQUO SECONDO LA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI UMANI VALENTINA ZAMBRANO PROCEDIMENTI IN ASSENZA DELL IMPUTATO E DIRITTO AD UN PROCESSO EQUO SECONDO LA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI UMANI SOMMARIO : 1. I casi che hanno visto coinvolta l Italia. - 1.1. Dal caso

Dettagli

Gabinetto dell On. le Ministro. Organismo Indipendente di Valutazione. Presidente del Consiglio Superiore dei LL.PP.

Gabinetto dell On. le Ministro. Organismo Indipendente di Valutazione. Presidente del Consiglio Superiore dei LL.PP. Dipartimento per le Infrastrutture, gli affari generali ed il personale Direzione generale del personale e degli affari generali Divisione 4 Ufficio Ispettivo e Disciplina Via Nomentana, 2 00161 Roma tel.06.4412.3285

Dettagli

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto Mini Guida Lotta alle frodi nella RC Auto Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del LOTTA ALLE FRODI NELLA RC AUTO Le frodi rappresentano un problema grave per il settore della

Dettagli

La cittadinanza in Europa. Deborah Erminio

La cittadinanza in Europa. Deborah Erminio La cittadinanza in Europa Deborah Erminio Dicembre 2012 La normativa per l acquisizione della cittadinanza nei diversi Paesi dell Unione europea varia considerevolmente da paese a paese e richiama diversi

Dettagli

Assicurazione invalidità: fatti e cifre 2014 Lotta efficace agli abusi assicurativi nell'ai

Assicurazione invalidità: fatti e cifre 2014 Lotta efficace agli abusi assicurativi nell'ai Assicurazione invalidità: fatti e cifre 2014 Lotta efficace agli abusi assicurativi nell'ai Nel 2014 l'ai ha avviato indagini in 2200 casi per sospetto abuso assicurativo e ne ha concluse 2310. In 540

Dettagli

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo ALL. 1) Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo 1. Sono eleggibili a sindaco, presidente della provincia, consigliere comunale, provinciale e circoscrizionale gli elettori di un qualsiasi

Dettagli

ART. 1 (Modifiche al codice penale)

ART. 1 (Modifiche al codice penale) ART. 1 (Modifiche al codice penale) 1. Dopo l articolo 131 del codice penale, le denominazioni del Titolo V e del Capo I sono sostituite dalle seguenti: «Titolo V Della non punibilità per particolare tenuità

Dettagli

La mobilità sociale tra Stato e mercato

La mobilità sociale tra Stato e mercato La mobilità sociale tra Stato e mercato di Carlo Lottieri, Università di Siena Nella cultura contemporanea si tende a guardare alla mobilità sociale intesa quale possibilità di ascendere da una posizione

Dettagli

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 PIANO DI IO CI SARÒ LIA LEVI LETTURA dai 9 anni Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE Lia Levi è oggi una delle più affermate

Dettagli

Dir.P.C.M. 27 gennaio 1994 Princìpi sull erogazione dei servizi pubblici

Dir.P.C.M. 27 gennaio 1994 Princìpi sull erogazione dei servizi pubblici Dir.P.C.M. 27 gennaio 1994 Princìpi sull erogazione dei servizi pubblici IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Visto l art. 5, comma 2, lettere b), e) ed f), della legge 23 agosto 1988, n. 400; Ritenuta

Dettagli

REPUBBLICA DI TURCHIA MINISTERO DELL INTERNO DIREZIONE GENERALE DELL IMMIGRAZIONE STRANIERI E LEGGE SULLA PROTEZIONE INTERNAZIONALE

REPUBBLICA DI TURCHIA MINISTERO DELL INTERNO DIREZIONE GENERALE DELL IMMIGRAZIONE STRANIERI E LEGGE SULLA PROTEZIONE INTERNAZIONALE REPUBBLICA DI TURCHIA MINISTERO DELL INTERNO DIREZIONE GENERALE DELL IMMIGRAZIONE STRANIERI E LEGGE SULLA PROTEZIONE INTERNAZIONALE REPUBBLICA DI TURCHIA MINISTERO DELL INTERNO PUBBLICAZIONI DELLA DIREZIONE

Dettagli

Distribuzione dei redditi e povertà nei Paesi OCSE: una crescita diseguale?

Distribuzione dei redditi e povertà nei Paesi OCSE: una crescita diseguale? Growing Unequal? : Income Distribution and Poverty in OECD Countries Summary in Italian Distribuzione dei redditi e povertà nei Paesi OCSE: una crescita diseguale? Riassunto in italiano La disuguaglianza

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO RACCONTA LE STORIE DEI NONNI

CONCORSO LETTERARIO RACCONTA LE STORIE DEI NONNI CONCORSO LETTERARIO RACCONTA LE STORIE DEI NONNI Regolamento Art. 1 PROMOTORI E TEMA DEL CONCORSO La Regione del Veneto e il Comitato Pro Loco - Unpli Veneto lanciano il Concorso letterario Racconta le

Dettagli

Forme e termini del procedimento disciplinare nel pubblico impiego

Forme e termini del procedimento disciplinare nel pubblico impiego Forme e termini del procedimento disciplinare nel pubblico impiego La riforma Brunetta, introdotta dal D.Lgs. 150/09, ha modificato profondamente il sistema disciplinare nel pubblico impiego, intervenendo

Dettagli

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Ci sono momenti nella storia in cui i popoli sono chiamati a compiere scelte decisive. Per noi europei, l inizio del XXI secolo rappresenta uno di

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE UFFICIO III

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE UFFICIO III DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE UFFICIO III BANDO PER LA RICHIESTA DI CONTRIBUTI E PREMI PER LA DIVULGAZIONE DEL LIBRO ITALIANO E PER LA TRADUZIONE DI OPERE LETTERARIE E SCIENTIFICHE,

Dettagli

Cybermobbing: tutto ciò prevede la legge

Cybermobbing: tutto ciò prevede la legge Cybermobbing: tutto ciò prevede la legge Informazioni sul tema del cybermobbing e relativo quadro giuridico Una pubblicazione della polizia e della Prevenzione Svizzera della Criminalità (PSC) un centro

Dettagli

Cosa succede in un laboratorio di genetica?

Cosa succede in un laboratorio di genetica? 12 laboratori potrebbero utilizzare campioni anonimi di DNA per lo sviluppo di nuovi test, o condividerli con altri in quanto parte dei programmi di Controllo di Qualità, a meno che si chieda specificatamente

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

CONVENZIONE EUROPEA SULL'ESERCIZIO DEI DIRITTI DEI MINORI

CONVENZIONE EUROPEA SULL'ESERCIZIO DEI DIRITTI DEI MINORI CONVENZIONE EUROPEA SULL'ESERCIZIO DEI DIRITTI DEI MINORI Adottata dal Consiglio d'europa a Strasburgo il 25 gennaio 1996 Preambolo Gli Stati membri del Consiglio d'europa e gli altri Stati, firmatari

Dettagli

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione Convegno Scientifico Internazionale di Neuroetica e I Congresso della Società Italiana di Neuroetica - SINe UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI

Dettagli

LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA

LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA Perché la Banca d Italia detiene le riserve ufficiali del Paese? La proprietà delle riserve ufficiali è assegnata per legge alla Banca d Italia. La Banca d Italia

Dettagli

Norme per la preparazione di sentenze da pubblicarsi ne «IL FORO ITALIANO»

Norme per la preparazione di sentenze da pubblicarsi ne «IL FORO ITALIANO» Norme per la preparazione di sentenze da pubblicarsi ne «IL FORO ITALIANO» ROMA SOCIETÀ EDITRICE DEL «FORO ITALIANO» 1969 (2014) Norme per la preparazione di sentenze da pubblicarsi ne «IL FORO ITALIANO»

Dettagli

1 - Cos è l accessibilità e a chi è destinata

1 - Cos è l accessibilità e a chi è destinata 1 - Cos è l accessibilità e a chi è destinata di Michele Diodati michele@diodati.org http://www.diodati.org Cosa significa accessibile 2 di 19 Content is accessible when it may be used by someone with

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

Il mondo in cui viviamo

Il mondo in cui viviamo Il mondo in cui viviamo Il modo in cui lo vediamo/ conosciamo Dalle esperienze alle idee Dalle idee alla comunicazione delle idee Quando sono curioso di una cosa, matematica o no, io le faccio delle domande.

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

Cosa è la sociologia? Studio scientifico della società

Cosa è la sociologia? Studio scientifico della società Cosa è la sociologia? Studio scientifico della società Cosa è la sociologia? Rispetto alle altre scienze sociali Soluzione gerarchica Soluzione residuale Soluzione formale Soluzione gerarchica A. Comte

Dettagli

Definizione del procedimento penale nei casi di particolare tenuità del fatto

Definizione del procedimento penale nei casi di particolare tenuità del fatto Definizione del procedimento penale nei casi di particolare tenuità del fatto Nel lento e accidentato percorso verso un diritto penale minimo, l opportunità di introdurre anche nel procedimento ordinario,

Dettagli

INDAGINI SULL EFFETTO DETERRENTE DELLA PENA DI MORTE. Uno studio di Fiammetta Guerra. 1. Il concetto di deterrenza e la pena di morte

INDAGINI SULL EFFETTO DETERRENTE DELLA PENA DI MORTE. Uno studio di Fiammetta Guerra. 1. Il concetto di deterrenza e la pena di morte INDAGINI SULL EFFETTO DETERRENTE DELLA PENA DI MORTE Uno studio di Fiammetta Guerra 1. Il concetto di deterrenza e la pena di morte La questione riguardante il possibile effetto deterrente della pena di

Dettagli

del 19 giugno 1992 (Stato 1 gennaio 2014)

del 19 giugno 1992 (Stato 1 gennaio 2014) Legge federale sulla protezione dei dati (LPD) 235.1 del 19 giugno 1992 (Stato 1 gennaio 2014) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 95, 122 e 173 capoverso 2 della Costituzione

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI IN INTERNET

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI IN INTERNET DICHIARAZIONE DEI DIRITTI IN INTERNET Testo elaborato dalla Commissione per i diritti e i doveri in Internet costituita presso la Camera dei deputati (Bozza) PREAMBOLO Internet ha contribuito in maniera

Dettagli

Citazioni bibliografiche: criteri e indicazioni. di Ilaria Moroni

Citazioni bibliografiche: criteri e indicazioni. di Ilaria Moroni : criteri e indicazioni di Ilaria Moroni Ultimo aggiornamento: giugno 2010 A) Sistema classico (autore-titolo) nel corpo del testo: es. frase citata da un libro ¹ [N nota in apice] in nota a piè di pag.:

Dettagli

DDL 1345-S in materia di delitti ambientali. (Approvazione in Senato 4 marzo 2015)

DDL 1345-S in materia di delitti ambientali. (Approvazione in Senato 4 marzo 2015) DDL 1345-S in materia di delitti ambientali. (Approvazione in Senato 4 marzo 2015) Il testo inserisce nel codice penale un nuovo titolo, dedicato ai delitti contro l'ambiente, all'interno del quale vengono

Dettagli

LE LINGUE NELL UNIONE EUROPEA IL MULTILINGUISMO

LE LINGUE NELL UNIONE EUROPEA IL MULTILINGUISMO LE LINGUE NELL UNIONE EUROPEA IL MULTILINGUISMO Perché una questione linguistica per l Unione europea? Il multilinguismo è oggi inteso come la capacità di società, istituzioni, gruppi e cittadini di relazionarsi

Dettagli

Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera

Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera (Legge sulla cittadinanza, LCit) 1 141.0 del 29 settembre 1952 (Stato 1 gennaio 2013) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera,

Dettagli

Commenti alle Direttive concernenti la tesi di Master of Science in formazione professionale

Commenti alle Direttive concernenti la tesi di Master of Science in formazione professionale Commenti alle Direttive concernenti la tesi di Master of Science in formazione professionale 1 Oggetto 2 2 Obiettivo 2 3 Requisiti 2 3.1 Contenuto 2 3.2 Forma 2 3.3 Volume 3 3.4 Lingua 3 3.5 Lavoro individuale

Dettagli

DICHIARAZIONE DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO SUI PRINCIPI E I DIRITTI FONDAMENTALI NEL LAVORO E SUOI SEGUITI

DICHIARAZIONE DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO SUI PRINCIPI E I DIRITTI FONDAMENTALI NEL LAVORO E SUOI SEGUITI DICHIARAZIONE DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO SUI PRINCIPI E I DIRITTI FONDAMENTALI NEL LAVORO E SUOI SEGUITI adottata dalla Conferenza internazionale del Lavoro nella sua Ottantaseiesima

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Il Comitato dei Ministri, ai sensi dell'articolo 15.b dello Statuto del Consiglio d'europa,

Il Comitato dei Ministri, ai sensi dell'articolo 15.b dello Statuto del Consiglio d'europa, CONSIGLIO D EUROPA Raccomandazione CM/REC(2014) 3 del Comitato dei Ministri agli Stati Membri relativa ai delinquenti pericolosi (adottata dal Comitato dei Ministri il 19 febbraio 2014 nel corso della

Dettagli

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE I rapporti di Eurydice PREMESSA Questo breve rapporto sull adozione dei libri di testo è nato in seguito a una specifica richiesta all unità italiana

Dettagli

CODICE DI PROCEDURA PENALE LIBRO I SOGGETTI TITOLO I GIUDICE CAPO I GIURISDIZIONE

CODICE DI PROCEDURA PENALE LIBRO I SOGGETTI TITOLO I GIUDICE CAPO I GIURISDIZIONE CODICE DI PROCEDURA PENALE LIBRO I SOGGETTI TITOLO I GIUDICE CAPO I GIURISDIZIONE Art. 1. (Giurisdizione penale) - 1. La giurisdizione penale è esercitata dai giudici previsti dalle leggi di ordinamento

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

CHE COS E L EUTANASIA?

CHE COS E L EUTANASIA? CHE COS E L EUTANASIA? Che cosa si intende per eutanasia? Il termine eutanasia deriva dal greco: eu=buono, e thanatos=morte. Interpretato letteralmente quindi, esso significa: buona morte. Nel significato

Dettagli

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI 4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) gli assicurati cui un danno alla salute di lunga

Dettagli

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM INDICE Premessa Adotta una Scuola per l EXPO 2015: obiettivi Tipologie di scuole La procedura di selezione delle scuole Le modalità per adottare la

Dettagli

NEL 1600. Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra dei Trent'anni. combattuta dal 1618 al 1648

NEL 1600. Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra dei Trent'anni. combattuta dal 1618 al 1648 NEL 1600 1. c'erano Stati che avevano perso importanza = SPAGNA ITALIA- GERMANIA 2. altri che stavano acquisendo importanza = OLANDA INGHILTERRA FRANCIA Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5 Competenza: partecipare e interagire con gli altri in diverse situazioni comunicative Scuola Infanzia : 3 anni Obiettivi di *Esprime e comunica agli altri emozioni, sentimenti, pensieri attraverso il linguaggio

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

Le ragazze e le carriere scientifiche

Le ragazze e le carriere scientifiche Le ragazze e le carriere scientifiche La cittadinanza subalterna delle donne nelle carriere scientifiche Perché le donne sono tanto poco rappresentate ai vertici delle carriere scientifiche, sia nel settore

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

PROVE DI APPRENDIMENTO di ITALIANO CLASSE II MEDIA

PROVE DI APPRENDIMENTO di ITALIANO CLASSE II MEDIA PROVE DI APPRENDIMENTO di ITALIANO CLASSE II MEDIA Comprensione della lettura Es. 1 Leggere il testo LA SIGNORINA MONICA e rispondere alle domande Tempo previsto per lo svolgimento : 1 h Punteggio massimo:

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli