Rapporto sull Immigrazione 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rapporto sull Immigrazione 2014"

Transcript

1 Rapporto sull Immigrazione 2014 Presentazione dei dati principali dell Osservatorio sull Immigrazione, Gruppo di Lavoro presso la Prefettura di Macerata anno 2013 Sergio Pollutri Istat ERM sede per le Marche Macerata, 4 giugno 2015 Palazzo del Governo di Macerata Indice 1. Premessa 2. Gli stranieri a Macerata al Gli indicatori demografici 4. Lettura «economica» di alcuni indicatori 5. Gli indicatori economici e legati al lavoro 6. Gli indicatori finanziari 2 1

2 Premessa 1/2 I dati di riferimento sono relativi all anno 2013 (con poche eccezioni) In questa sesta edizione sono presenti alcune novità: Un restyling tipografico che permette una più agevole lettura del Rapporto (diviso in capitoli, focus ed esperienze del e nel territorio) Ampliamento sui dati dei redditi (anche per nazionalità) e nuove informazioni sulle imposte a carico degli stranieri (dati Mef) Un paragrafo dedicato alle rimesse verso l estero Il consolidamento del progetto riguardante il calcolo di indicatori di integrazione e di attrattività territoriale a livello comunale e con riferimento all intera regione Marche Un capitolo dedicato alle esperienze di lavoro e studio dei diplomati La messa a punto di un sito internet dell Osservatorio, frutto della collaborazione tra il comune di Macerata e l ITE «A. Gentili» di Macerata 3 Premessa 2/2 Si sta cercando di ampliare la platea delle informazioni e dei dati per gli utilizzatori, gli studiosi e tutti coloro che sono interessati alle tematiche riguardanti gli stranieri e l immigrazione nel territorio maceratese e di confrontare i dati con le altre province marchigiane, nonché con indicatori e tendenze a livello regionale e nazionale (495 pagine, più di 200 di tavole e indicatori anche a livello comunale) L interesse per il Rapporto sta aumentando. Statistiche dal sito web dell Istat (Rapporto 2013 (dati 2012) nel periodo aprile aprile 2015 (dott. Firmani dell Istat DCDC diffusione e comunicazione della cultura statistica) : poco meno di accessi alla pagina web contenente l informazione sulla presentazione del Rapporto, di cui 100 dell Istat; circa download del rapporto e dell abstract; circa download delle slide di presentazione (3 interventi) circa 800 download degli abstract relativi agli interventi 4 2

3 1. Premessa 2. Gli stranieri a Macerata al Gli indicatori demografici 4. Lettura «economica» di alcuni indicatori 5. Gli indicatori economici e legati al lavoro 6. Gli indicatori finanziari 5 Anno 2013 Gli stranieri sono , pari al 10,8% del totale residenti, in 26 ₐ posizione tra AR e PV; dal % uno dei valori più bassi d Italia Il 52,4% è di genere femminile, il rapporto di femminilità è 110 donne ogni 100 maschi (il minore nelle cinque province delle Marche) I minori sono 7.897, il 22,8% di tutti gli stranieri (il 15,1% di tutti i minori censiti in provincia) 6 l età media della popolazione straniera è di 31,8 anni (la più bassa nelle Marche), per quella italiana è 46,5 anni 3

4 Recanati Porto Recanati Cingoli Potenza Picena Macerata Morrovalle Civitanova Marche San Severino Marche Tolentino Corridonia Monte San Giusto Porto Recanati Monte San Giusto Distribuzione % per comune dei cittadini stranieri residenti (anno 2013) 2,8 a 11,8 (11) 1,1 a 2,8 (11) 0,6 a 1,1 (7) 0,3 a 0,6 (9) 0 a 0,3 (19) Sefro Pioraco Camporotondo di Fiastrone Penna San Giovanni Pieve Torina % cittadini stranieri residenti su totale residenti (anno 2013) Monte Cavallo 15,1 a 22,3 (8) 11,6 a 15,1 (9) 10,6 a 11,6 (10) 9,3 a 10,6 (10) 7,8 a 9,3 (10) 1,6 a 7,8 (10) 9 COMUNI SOPRA MEDIA % stranieri sul totale popolazione residente COMUNI SOPRA MEDIA % stranieri sul totale popolazione residente Porto Recanati 22,3 Ussita 12,5 Sefro 21,4 Gualdo 12,0 Monte Cavallo 19,4 Corridonia 11,9 Pioraco 19,3 Serravalle di Chienti 11,8 Monte San Giusto 18,9 Pievebovigliana 11,6 Penna San Giovanni 17,0 Ripe San Ginesio 11,5 Pieve Torina 17,0 Muccia 11,4 Camporotondo di Fiastrone 16,1 Cessapalombo 11,4 Sant'Angelo in Pontano 15,1 Sarnano 11,3 Tolentino 13,4 Cingoli 11,1 Montefano 13,1 Montelupone 10,9 Morrovalle 12,9 Castelraimondo 10,8 Fiuminata 12,6 Provincia di Macerata 10,8 10 5

5 Stranieri residenti al per cittadinanza (comp. %) - provincia di Macerata Cina 8,0% Peru 1,8% altri 16,3% Kosovo 1,9% Macedonia 12,4% Albania 10,7% Polonia 2,3% Bangladesh 2,5% India 3,9% Pakistan 8,7% Nigeria 1,9% Senegal Tunisia 2,9% 2,0% Marocco 6,7% Ucraina 3,3% Romania 14,7% 11 Apiro Cingoli Potenza Picena Treia Macerata Civitanova Marche Montefano Fiuminata Camerino Colmurano Ripe San Ginesio Montecassiano Montelupone Muccia Serravalle di Chienti Pievebovigliana Pieve Torina Sarnano Castelsantangelo sul Nera Monte San Martino Rumeni residenti al distribuzione % nei comuni 2,4 a 11,4 (11) 1,5 a 2,4 (10) 0,7 a 1,5 (12) 0,4 a 0,7 (9) 0 a 0,4 (14) Pollenza Urbisaglia Serrapetrona Belforte del Chienti Loro Piceno Fiastra Macedoni residenti al distribuzione % nei comuni Visso 3,2 a 10,5 (10) 1,1 a 3,2 (13) 0,6 a 1,1 (8) 0,4 a 0,6 (5) 0 a 0,4 (14) 12 6

6 1. Premessa 2. Gli stranieri a Macerata al Gli indicatori demografici 4. Lettura «economica» di alcuni indicatori 5. Gli indicatori economici e legati al lavoro 6. Gli indicatori finanziari 15 Residenti stranieri per sesso e classe d'età al Totale provincia di Macerata Residenti italiani per sesso e classe d'età al Totale provincia di Macerata 100 e più 100 e più femmine maschi femmine maschi

7 Residenti per sesso, cittadinanza ed età al Totale provincia di Macerata 100 e più F stran M stran F ital M ital Minorenni (scala di sn.) e % sul totale (scala di ds.) per nazionalità e sesso ,8 28, ,2 25,1 25,2 25,5 25,3 24,8 24, , ,1 23,7 23, , ,1 24, ,5 21,4 21,0 24,0 20, cens maschi (v.a.) femmine (v.a.) maschi (% sul tot stran) femmine (% sul tot stran) 16,0 18 9

8 Montefano Porto Recanati Appignano Montelupone Esanatoglia Sefro Treia Morrovalle Corridonia Monte San Giusto Petriolo Mogliano Belforte del Chienti Loro Piceno Camporotondo di Fiastrone Sarnano Minorenni stranieri - anno 2013 (% sul totale stranieri) Ussita 27,5 a 46,3 (8) 23,8 a 27,5 (9) 22,9 a 23,8 (9) 20,6 a 22,9 (11) 17,9 a 20,6 (8) 0 a 17,9 (12) 19 Indici di vecchiaia e di dipendenza per nazionalità PROVINCE indice di dipendenza (carico sociale) indice di vecchiaia giovani anziani totale n. straniera n. italiana n. straniera n. italiana n. straniera n. italiana n. straniera n. italiana Pesaro e Urbino 18,9 20,1 181,7 185,4 24,5 24,1 21,3 21,3 4,6 4,9 38,7 39,5 29,1 29,0 59,9 60,8 Ancona 17,1 17,7 195,2 200,9 24,5 24,5 21,0 20,9 4,2 4,3 40,9 41,9 28,7 28,9 61,9 62,8 Macerata 16,5 18,2 205,2 209,3 26,1 25,9 20,3 20,3 4,3 4,7 41,6 42,4 30,5 30,7 61,9 62,7 Fermo 19,0 19,4 207,9 214,0 27,3 26,2 19,6 19,6 5,2 5,1 40,8 41,9 32,5 31,3 60,4 61,4 Ascoli Piceno 23,7 24,1 198,5 206,2 22,5 22,2 19,7 19,4 5,3 5,3 39,0 40,1 27,8 27,5 58,7 59,5 Marche 18,2 19,2 195,7 200,9 25,0 24,7 20,6 20,5 4,5 4,7 40,2 41,2 29,6 29,5 60,8 61,

9 Nati stranieri e italiani (scala di sn.) e quoziente di natalità x1000 residenti (scala di ds.) nati stranieri nati italiani 20,2 21,4 20,8 19,8 19,9 20,5 18,9 18,9 18,8 16, ,0 7,9 8,0 8,1 8,0 8,2 8,0 7,7 7,2 7, ,0 21,0 14,0 7,0 0,0 21 Saldi migratori (scala di sn.) e tassi migratori (scala di ds.) interni per cittadinanza saldo migratorio interno - stranieri saldo migratorio interno - italiani tasso migratorio interno (ogni 1000 residenti stranieri ) tasso migratorio interno (ogni 1000 residenti italiani ) ,2 2,0 1,6 1,0 1,7 0,7 0,3 0,3 1,7-0,4 0,9 0,4 0, , , , ,3-10, ,0 8,0 4,0 0,0-4,0-8,0-12,

10 Saldi migratori (scala di sn.) e tassi migratori (scala di ds.) esteri per cittadinanza saldo migratorio estero - stranieri saldo migratorio estero - italiani tasso migratorio estero (ogni 1000 residenti stranieri ) tasso migratorio estero (ogni 1000 residenti italiani ) , , ,6 87,2 114, ,2 76, ,8 64,5 36,2 0,0 0,0-0,3-0,1-0,5-0,3 7-0,3-0,9-0, ,0 30,0-50,0 23 Acquisizioni di cittadinanza: valori assoluti (scala di sn.) e % sul tot. (scala di ds.) 1500 acquisizioni di cittadinanza italiana % sul totale delle cancellazioni 24,6 28, , ,7 21, ,9 16,5 17,4 16, ,9 12,9 11, , ,0 7,

11 Stranieri nati in Italia (scala di sn.) e percentuale sul totale stranieri (scala di ds.) per sesso - prov. Macerata ,3 16,3 14,0 maschi (v.a.) femmine (v.a.) maschi (% sul totale) femmine (% sul totale) 14,1 16,9 14, ,0 20,0 15,0 10,0 5,0 0 cens , Premessa 2. Gli stranieri a Macerata al Gli indicatori demografici 4. Lettura «economica» di alcuni indicatori 5. Gli indicatori economici e legati al lavoro 6. Gli indicatori finanziari 26 13

12 Cittadini extracomunitari con permesso di soggiorno per sesso e provincia, al 1 gennaio regione Marche Non comunitari con permesso di soggiorno al Non comunitari con permesso di soggiorno al di cui muniti di foglio di soggiorno Pesaro e Urbino Ancona Macerata Ascoli Piceno 27 Cittadini extracomunitari con permesso di soggiorno per sesso e motivo della presenza, al 1 gennaio - provincia di Macerata Lavoro Famiglia Religione Residenza elettiva Studio Asilo e motivi umanitari Altri motivi

13 Permessi di soggiorno scaduti/non rinnovati per comune e motivazione al 1 gennaio 2014 (comp. %) - provincia di Macerata Al 1 gennaio 2014 non sono stati rinnovati o sono scaduti in provincia di Macerata permessi di soggiorno (il 27% di quelli scaduti nella regione Marche), pari al 12% dei permessi al 1 gennaio 2013; Matelica Gagliole Castelraimondo Camerino Recanati Petriolo Colmurano San Ginesio Montecosaro nell anno precedente erano più di 2mila i permessi di soggiorno scaduti e non rinnovati, pari all 8,2% dei permessi concessi nel 2011 Castelsantangelo sul Nera % permessi di soggiorno scaduti/non rinnovati nel 2014 (%sui p.s. del 2013) 13,9 a 26,4 (10) 12,3 a 13,9 (11) 10 a 12,3 (11) 6,8 a 10 (13) 0 a 6,8 (12) 29 Famiglie assegnatarie per tipologia famigliare e numero di redditi - provincia di Macerata - anni senza reddito un reddito due redditi tre redditi oltre tre redditi Le famiglie con intestatario di cittadinanza straniera residenti negli alloggi gestiti dall Erap sono 411 pari al 15% delle famiglie assegnatarie (+2,5% sul 2012) famiglie italiane 7,9 44,5 32,4 11,3 3,9 famiglie straniere 8,5 59,9 22,9 6,1 2, % 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100% senza reddito un reddito due redditi tre redditi oltre tre redditi famiglie italiane 6,7 49,5 31,6 10,1 2,1 famiglie straniere 5,7 60,6 25,7 5,5 2,5 30 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100% 15

14 Famiglie assegnatarie per tipologia famigliare e classe di canone annuo (in euro) - provincia di Macerata - anni famiglie italiane minimo (383,04) fino a 600 da 601 a 900 da 901 a 1200 da 1201 a 1600 a 1601 a 1900 da 1901 a 2400 oltre ,5 4,7 19,3 18,3 14,4 13,1 10,9 11,8 2,9 famiglie straniere 19,0 9,2 31,6 21,4 8,8 5,8 1,2 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100% 2012 minimo (383,04) fino a 600 da 601 a 900 da 901 a 1200 da 1201 a 1600 a 1601 a 1900 da 1901 a 2400 oltre 2400 famiglie italiane 9,7 8,5 20,9 17,2 14,6 9,8 9,1 10,1 1,5 famiglie straniere 17,0 14,7 31,4 21,4 8,0 4,7 1,2 31 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100% Veicoli non radiati intestati a residenti nella provincia di Macerata al Al i veicoli complessivi intestati ai nati all estero in provincia di Macerata sono (il 7,8% di tutto il parco veicolare circolante): più dell 80% sono autovetture per trasporto persone. Erano i veicoli appartenenti ai residenti nati all estero al (il 7,7% del parco veicolare circolante intestato in provincia). autoveicolo per trasp.specifico/us o speciale 0,2% autoveicolo per trasp.promiscuo persone/cose 4,5% stranieri autoveicolo per trasp.specifico/us o speciale 1,0% autoveicolo per trasp.promiscuo persone/cose 2,1% motociclo per trasporto persone 6,0% motociclo per trasporto persone 11,8% altri veicoli 1,1% autovettura per trasporto di persone 80,7% altri veicoli 4,4% autocaravan 0,4% autocarro per trasporto di cose 7,1% autocaravan 0,9% autocarro per trasporto di cose 10,2% Nuove immatricolazioni: meno autovetture (216 nel 2014, 221 nel 2013) e mezzi di trasporto, ma boom di motocicli e ciclomotori 32 italiani autovettura per trasporto di persone 69,7% 16

15 1. Premessa 2. Gli stranieri a Macerata al Gli indicatori demografici 4. Lettura «economica» di alcuni indicatori 5. Gli indicatori economici e legati al lavoro 6. Gli indicatori finanziari 33 Lavoratori extracomunitari contribuenti Inps per sesso - provincia di Macerata - anni maschi femmine Totale 34 17

16 Lavoratori extracomunitari contribuenti Inps per sesso, settore, posizione nella professione - provincia di Macerata anno 2013 Femmine - dipendenti 32,7% Maschi - dipendenti 51,1% Femmine - autonomi 4,3% Maschi autonomi 12,0% Trasporti e comunicazioni 1,9% Alberghi e pubblici servizi 5,2% Commercio 14,5% Servizi ricreativi e culturali 2,0% Servizi alle famiglie 10,2% Amm. statali ed Enti Pubblici 0,1% Edilizia 8,2% altri 8,1% Agricoltura e attività connesse Alimentari e affini 9,0% 2,4% Tessile e abbigliamento 4,3% Legno e mobili 2,5% Metallurgia e meccanica 6,6% Calzature e pelli 19,8% Chimica, gomma e plastica Carta ed editoria 4,4% 0,7% 35 Lavoratori extracomunitari beneficiari di C.I.G. - anni provincia di Macerata TOT stranieri 2009 TOT stranieri TOT stranieri TOT stranieri TOT stranieri maschi di cui operai femmine di cui operai di cui operai di cui operai di cui operai

17 Lavoratori extracomunitari beneficiari di C.I.G. per settore economico - anno provincia di Macerata Industrie delle pelli e del cuoio 2,2% Industrie delle calzature e abbigliamento 22,8% Fabbricazione di materiale elettrico ed elettronico 2,0% altri settori 9,3% Edilizia e genio civile 28,3% Industria della lavorazione dei minerali non metalliferi 4,3% Fabbricazione prodotti in metallo (escluse le macchine) 7,5% Industrie del legno e del mobile in legno 8,0% Fabbricazione macchine e materiale meccanico Industria della 3,0% gomma e materie plastiche 12,6% 37 Pensioni e importo annuo dei residenti stranieri (*) per comparto e tipo - provincia di Macerata - anno 2013 COMPARTO E TIPO numero pensioni var. % importo medio maschi femmine Totale 2012 maschi femmine Totale Comparto privato , , , ,36 Inps , , , ,33 Inail , , , ,09 Altri enti , , , ,79 Comparto pubblico , , ,39 Inpdap , , ,39 Totale comparti , , , ,48 Pensioni assistenziali , , , ,05 Inps , , , ,06 Altri enti , , ,15 TOTALE , , , ,63 % sul totale pensioni 0,69 0,53 0, , , ,34 Fonte: Inps-CGSA (*) soggetti titolari o che sono stati titolari di permesso di soggiorno Tasso di pensionamento n pensioni / pop resid maschi femmine totale italiani 43,8 56,0 50,1 stranieri 2,6 2,5 2,5 totale 39,4 50,1 44,

18 Assunzioni e cessazioni di lavoratori stranieri per tipologia di contratto e sesso - provincia di Macerata - anno 2013 I Ciof maceratesi registrano una netta diminuzione delle assunzioni rispetto al 2012 (-7%) e delle cessazioni dal lavoro (circa il 4%) degli stranieri residenti; il bilancio complessivo nel 2013 è negativo di 495 unità. assunzioni cessazioni lavoro in agricoltura 12,9% lavoro domestico a t.i. 10,6% tempo indeterminato 17,5% altri contratti 2,0% lavoro domestico a t.i. 12,3% appr. prof. o contratto di mestiere 2,6% lavoro in agricoltura 12,4% intermittente t.i. 0,7% lavoro domestico a t.d. 1,8% tempo determinato 47,7% co.co.co. 1,3% lavoro intermittente t.d. 3,0% lavoro domestico a t.d. 1,4% tempo determinato 44,3% 39 Gli avviati al lavoro sono (-7% sul 2012), circa il 53% femmine tempo indeterminato 17,2% altri contratti 4,2% appr. prof. o contratto di mestiere 2,6% intermittente t.i. 1,4% co.co.co. 1,2% lavoro intermittente t.d. 3,0% Iscrizioni alle liste dei Ciof al per comune di residenza - provincia di Macerata Recanati Porto Recanati Macerata Montelupone Civitanova Marche Matelica San Severino Marche Pollenza Esanatoglia Gagliole Tolentino Castelraimondo Fiuminata Petriolo Colmurano Ripe San Ginesio Serravalle di Chienti Iscritti ai Ciof ogni 100 stranieri residenti (15-64 anni) - anno ,3 a 66,4 (9) 38,5 a 43,3 (8) 32,8 a 38,5 (9) 28,3 a 32,8 (9) 24 a 28,3 (11) 0 a 24 (10) 40 20

19 Infortuni sul lavoro a stranieri (scala di sn.) e % sul tot. infortuni (scala di ds.) di cui industria e servizi TOTALE I.S.: % sul tot. I S. TOT: % sul tot. infortuni 25, ,8 21, ,6 18,9 20,2 20,2 17,2 17,8 20,2 18,1 19,2 17,2 18,1 20, , , , Infortuni sul lavoro indennizzati dall'inail a cittadini stranieri nel 2013 per sesso e gestioni - provincia di Macerata La diminuzione del 2013 colpisce anche gli indennizzi per gli infortuni da lavoro (369 casi) e quelli per le malattie professionali 3 Agricoltura 16 Industria e Servizi Dipendenti Conto Stato infortuni sul lavoro: % sul totale lavoratori ,8 27,3 243 maschi 107 femmine

20 Imprenditori attivi stranieri per nazionalità - provincia di Macerata - Anno 2013 Gli imprenditori stranieri in provincia di Macerata nel 2013 sono (+0,3% sul 2012 grazie alla componente femminile); erano nel 2011 quando erano aumentati del 2% maschi femmine Nigeria 3,2% Tunisia 2,5% Argentina 5,8% Marocco 4,6% Marocco 11,1% Nigeria 1,9% Senegal Argentina 5,1% 5,0% altri paesi 24,4% altri paesi 17,1% Macedonia Romania 1,6% 13,2% Bangladesh 2,2% Polonia 4,3% Macedonia 10,9% Pakistan 1,8% Cina 8,3% Bosnia-Erzegovina 2,4% Pakistan 7,5% Cina 19,6% Francia 1,5% Regno Unito Belgio Francia 1,5% 1,6% 1,9% Albania 8,7% Svizzera 2,8% Serbia 1,9% Romania 6,5% Germania 3,3% Ucraina 5,3% Germania 3,2% Russia 4,1% Albania 2,8% Svizzera 2,4% 43 Imprenditori attivi stranieri per le principali attività economiche - provincia di Macerata - anno 2013 attività immobiliari 1,4% attività dei servizi di ristorazione 6,8% servizi alle persone e famiglie 2,3% altre attività dei servizi 10,5% agricoltura, pesca e attività primarie 2,8% lavori di costruzione specializzati 21,5% altre attività delle costruzioni 5,4% commercio al dettaglio 25,4% commercio all'ingrosso 6,6% trasporto terrestre e mediante condotte 1,7% altre industrie manifatturiere 5,7% confezione di articoli di abbigliamento 2,2% fabbricazione di articoli in pelle e simili 7,8% 44 22

21 Imprenditori attivi stranieri per comune - provincia di Macerata - Anno 2013 Porto Recanati Poggio San Vicino Cingoli Potenza Picena Civitanova Marche Gagliole Urbisaglia Montecassiano Colmurano Loro Piceno Montecosaro Acquacanina Tasso d'imprenditorialità (x 100 residenti) - anno ,9 a 50 (10) 11,2 a 12,9 (12) 9,1 a 11,2 (10) 6,1 a 9,1 (13) 0 a 6,1 (12) Pioraco Muccia Colmurano Cessapalombo Fiastra Petriolo Serravalle di Chienti Acquacanina Imprenditrici sul totale imprenditori (%) - anno 2013 Visso Castelsantangelo sul Nera 43 a 100 (12) 30 a 43 (14) 25 a 30 (13) 0 a 25 (15) 45 Rimesse verso l'estero degli immigrati in Italia - provincia di Macerata 40,000 rimesse (milioni di euro) % sul tot. Marche 32,0 32,000 24,000 25,0 24,0 23,8 24,877 24,938 25,904 25,2 28,236 23,9 25,433 25,6 27,648 24,0 16,0 16,000 8,000 8,0 0, ,

22 Rimesse verso l'estero degli immigrati in provincia di Macerata (% sui tot. Marche) Tra i Paesi di destinazione: Totale stranieri 25,6 23,9 Romania (circa 5,2 milioni di euro, 18,9%), Pakistan (2,8 milioni, 10,3%), Senegal (2,4 milioni, 8,7%), Cina (quasi 2 milioni, 7,2%) India (1,7 milioni, 6,4%) Romania Pakistan Senegal Cina India Bangladesh Marocco Rep. Dominicana Perù Ucraina 19,0 18,2 25,0 23,4 32,7 30,2 16,6 16,8 23,9 20,7 25,8 25,3 24,1 21,6 22,2 22,2 43,9 40,3 59,7 61, ,0 15,0 30,0 45,0 60,0 75,0 47 Importi pro-capite per residente delle rimesse verso l'estero degli immigrati in provincia di Macerata (in euro) - anno 2013 Romania Pakistan Senegal Cina India Bangladesh Marocco Rep. Dominicana Perù Ucraina Brasile Albania Macedonia Colombia Nigeria Media provincia MC 1.025,71 946, ,43 719, , ,84 521, ,89 671,65 185,96 156,26 692,90 799, , , ,48 0,0 2000,0 4000,0 6000,0 8000,

23 1. Premessa 2. Gli stranieri a Macerata al Gli indicatori demografici 4. Lettura «economica» di alcuni indicatori 5. Gli indicatori economici e legati al lavoro 6. Gli indicatori finanziari 49 Contribuenti stranieri (persone fisiche) per provincia (comp. %) - a.i Fermo 10,7% Ascoli Piceno 11,7% Pesaro e Urbino 25,5% Porto Recanati Macerata 22,5% Ancona 29,5% Morrovalle Monte San Giusto Nell anno d imposta 2012 (dichiarazioni dei redditi delle persone fisiche presentate nell anno 2013) in provincia di Macerata le dichiarazioni sono state , pari al 10% di tutte le dichiarazioni totali, con un incremento dello 0,2% rispetto al 2011; in crescita le dichiarazioni Unico e 730, in diminuzione i 770 anche se sono quasi la metà delle dichiarazioni degli stranieri. Castelraimondo Pioraco Sefro Pieve Torina Monte Cavallo Tolentino Sant'Angelo in Pontano Modelli presentati da stranieri (% sul tot.) - anno fisc ,2 a 20,4 (10) 9,5 a 11,2 (11) 8,4 a 9,5 (10) 6,9 a 8,4 (12) 0,8 a 6,9 (14) 50 25

24 Contribuenti stranieri per classe di reddito - numero (scala di sn.) e percentuali sul totale modelli (scala di ds.) provincia di Macerata anno d imposta ,9 24,5 23,1 22,7 22,0 25, ,3 20, fino a da a da a da a da a da a , da a ,8 10,9 10,2 9, da a , ,7 2,2 2,4 2,3 3,3 3,7 4,0 3,4 2,5 2,8 1, da a da a da a da a da a da a da a da a da a da a numero % sul totale da a da a da a da a oltre ,0 10,0 5,0 0,0 Contribuenti per nazionalità e per classe di reddito - comp. % sul totale modelli - provincia di Macerata - anno d'imposta ,0 20,0 19,6 17,9 15,0 13,1 14,4 comp. % stranieri 10,0 9,2 9,5 10,4 10,1 comp. % italiani 5,0 0,0 5,7 2,2 8,8 5,9 5,0 4,0 3,8 3,5 5,8 1,7 1,5 1,4 1,4 7,1 7,4 7,8 1,1 5,4 4,4 2,5 2,3 1,2 1,1 0,6 0,5 0,4 1,0 0,40,60,20,5 0,2 0,2 0,00,1 0,1 0,0 0,

25 Reddito medio dei lavoratori dipendenti (persone fisiche) per nazionalità e provincia - a.i ,85 20,44 18,51 17,46 17,88 media lav. stranieri media lav. italiani 18, ,42 12,21 11,53 11,06 11,87 12, Pesaro e Urbino Ancona Macerata Fermo Ascoli Piceno TOT. Marche Aumenta il numero delle dichiarazioni dei lavoratori dipendenti stranieri (+16%), in particolare di quelli monoreddito, come anche i redditi medi dichiarati dai dipendenti stranieri residenti a Macerata ( euro), anche se restano fra i più bassi nella regione e solo il 60% rispetto ad un lavoratore dipendente italiano. 53 Ancora più ampia la forbice fra le straniere lavoratrici e i lavoratori stranieri che in media dichiarano l 80% di un reddito maschile. Lavoratori dipendenti contribuenti stranieri (% sui totali per comune) provincia di Macerata anno d imposta 2012 Porto Recanati Morrovalle Castelraimondo Pioraco Fiuminata Sefro Tolentino Sant'Angelo in Pontano Monte San Giusto Pieve Torina Monte Cavallo Lavoratori contribuenti stranieri (% sul tot. lav. contr.) - a.f ,0 a 20,5 (11) 9,7 a 11,0 (9) 8,1 a 9,7 (12) 6,6 a 8,1 (13) 0,6 a 6,6 (12) 54 27

26 Stranieri titolari di partita IVA per categoria (mod. UNICO - persone fisiche) - provincia di Macerata - a.i Cresce del 25,5% rispetto al 2011 il numero degli imprenditori stranieri contribuenti (sono i 4/5 dei titolari di partita IVA stranieri), interrompendo un trend negativo in corso da più di quattro anni mentre il reddito complessivo è aumentato dell 16,4%; diminuito il reddito dichiarato pro capite del 7%. Professioni sti 6,9% Agricoltori 1,8% Contribuent i minimi 6,0% Attivita' artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento 0,6% Commercio all'ingrosso e al dettaglio; rip. di autoveicoli e motocicli 29,5% altro 1,6% Costruzioni 28,0% Imprenditor i 85,3% Altre attivita' di servizi 3,4% Trasporto e magazzinaggio 2,5% Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese 2,9% Attivita' professionali, scientifiche e tecniche 0,8% Attivita' manifatturiere 23,1% Attivita' dei servizi di alloggio e di ristorazione 6,2% Servizi di informazione e comunicazione 1,3% 55 Contribuenti stranieri (persone fisiche) che versano l Irpef per comune - provincia di Macerata - anno d'imposta 2012 Il gettito complessivo dell Irpef versato dai contribuenti stranieri nel 2012 è di quasi 32 milioni di euro (il 4,5% del gettito Irpef provinciale), con una media pro-capite superiore ai euro (per i contribuenti italiani, la media è circa euro) mentre è di 2,7 milioni l ammontare dell addizionale regionale (5,4% del totale). Diminuisce il numero dei contribuenti (-2,8% sul 2011), ma aumenta il gettito complessivo (+9,1%) e la media pro-capite (+12,2%) Fiuminata Castelraimondo Pioraco Sefro Muccia Pieve Torina Monte Cavallo Castelsantangelo sul Nera Sant'Angelo in Pontano Porto Recanati Monte San Giusto % del numero di contribuenti stranieri che hanno versato l'irpef sul tot. contr. (a.i.2011) 9,3 a 17,0 (11) 8,4 a 9,3 (11) 6,9 a 8,4 (12) 5,7 a 6,9 (10) 0 a 5,7 (13) 56 28

27 I contribuenti stranieri con una rendita legata al reddito dei fabbricati sono 3645, pari al 2,9% sul totale dei contribuenti con una rendita da fabbricati; per 1557 di questi contribuenti (il 42,7%), le rendite sono due e per 924 (25,3%) le rendite sono tre o più di tre Contribuenti stranieri secondo il reddito dei fabbricati (persone fisiche) per Paese - provincia di Macerata - anno d'imposta Contribuenti stranieri e rendita totale da fabbricati (% sui totali per comune) a.i Porto Recanati Matelica Montefano Montelupone Porto Recanati Potenza Picena Esanatoglia Pioraco Fiuminata Ripe San Ginesio Sefro Pievebovigliana San Ginesio Matelica Esanatoglia Gagliole Monte San Giusto Fiastra Gualdo Sarnano Acquacanina Fiuminata Monte Cavallo Bolognola Rendita da fabbricati dei contribuenti stranieri - a.f (% sul tot.) Sefro San Ginesio 2,6 a 11,4 (15) 1,9 a 2,6 (10) 1,5 a 1,9 (7) 1,3 a 1,5 (9) 0 a 1,3 (16) n. di contribuenti stranieri con reddito da fabbricati - a.f (% sul tot.) 3,58 a 7,11 (11) 2,89 a 3,58 (10) 2,26 a 2,89 (11) 1,14 a 2,26 (13) 0 a 1,14 (12) 58 29

28 Contribuenti stranieri secondo l'utilizzo dei fabbricati (persone fisiche) anno d'imposta Abitazione principale Immobile locato in regime di libero mercato Immobile ad uso abitativo a disposizione Altro 2012 contribuenti italiani 24,0 7,8 5,3 62,9 contribuenti stranieri 29,1 5,5 3,7 61,6 59 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100% GRAZIE PER L ATTENZIONE 30

Analisi dei prodotti turistici locali, anche connessi alle produzioni ed al made in italy

Analisi dei prodotti turistici locali, anche connessi alle produzioni ed al made in italy Analisi dei prodotti turistici locali, anche connessi alle produzioni ed al made in italy Dicembre 2011 A cura di Sommario Premessa... 3 Le vocazioni di prodotto sui territori: un quadro di sintesi...

Dettagli

MOVIMENTI DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE - ANNO 2013 Totale residenti

MOVIMENTI DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE - ANNO 2013 Totale residenti COMUNE DI FAENZA SETTORE SVILUPPO ECONOMICO E POLITICHE EUROPEE Servizio Aziende comunali, Servizi pubblici e Statistica Popolazione residente a Faenza anno 2013 Edizione 1/ST/st/03.01.2014 Supera: nessuno

Dettagli

I dati Import-Export. 1 semestre 2014

I dati Import-Export. 1 semestre 2014 I dati Import-Export 1 semestre 2014 Import, Export e bilancia commerciale (valori in euro) Provincia di Mantova, Lombardia e Italia, 1 semestre 2014 (dati provvisori) import 2014 provvisorio export saldo

Dettagli

1. La situazione economica e del mercato del lavoro

1. La situazione economica e del mercato del lavoro 1. La situazione economica e del mercato del lavoro Per la lettura dei dati non si può prescindere dal considerare l impatto dei molteplici fattori che hanno mutato radicalmente il mondo del lavoro a causa

Dettagli

Osservatorio Nazionale sull Inclusione Finanziaria dei Migranti in Italia

Osservatorio Nazionale sull Inclusione Finanziaria dei Migranti in Italia progetto cofinanziato da UNIONE EUROPEA Fondo Europeo per l Integrazione di cittadini di Paesi Terzi migranti CITTADINANZA ECONOMICA SECONDO REPORT (2013) Osservatorio Nazionale sull Inclusione Finanziaria

Dettagli

VENTI ANNI DI ECONOMIA E SOCIETÀ:

VENTI ANNI DI ECONOMIA E SOCIETÀ: 2CAPITOLO 2 VENTI ANNI DI ECONOMIA E SOCIETÀ: L ITALIA TRA LA CRISI DEL 1992 E LE ATTUALI DIFFICOLTÀ Come nel 1992, nel 2011 l Italia vive una grave crisi di carattere finanziario, con serie ripercussioni

Dettagli

REGIME FORFETARIO 2015

REGIME FORFETARIO 2015 OGGETTO: Circolare 4.2015 Seregno, 19 gennaio 2015 REGIME FORFETARIO 2015 La Legge di Stabilità 2015, L. 190/2014 articolo 1 commi da 54 a 89, ha introdotto a partire dal 2015 un nuovo regime forfetario

Dettagli

Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione

Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione Con il patrocinio di e dal Ministero degli Affari Esteri Rapporto annuale sull economia dell

Dettagli

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014 UMBRIA Import - Export caratteri e dinamiche 2008-2014 ROADSHOW PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE ITALIA PER LE IMPRESE Perugia, 18 dicembre 2014 1 Le imprese esportatrici umbre In questa sezione viene proposto

Dettagli

Lo scenario economico provinciale 2011-2014: il bilancio della crisi

Lo scenario economico provinciale 2011-2014: il bilancio della crisi 2011-2014: iill biillanciio delllla criisii 2011-2014: iill biillanciio delllla criisii . 2011-2014: il bilancio della crisi Il volume è stato realizzato a cura dell Ufficio Studi della Camera di Commercio

Dettagli

4. La dinamica occupazionale e il ricorso agli ammortizzatori sociali

4. La dinamica occupazionale e il ricorso agli ammortizzatori sociali 4. La dinamica occupazionale e il ricorso agli ammortizzatori sociali di Maurizio Gambuzza e Maurizio Rasera * La conclusione del 2011 ha portato con sé molte delusioni. La sua prima metà aveva fatto sperare

Dettagli

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011 GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE Anno 2011 La rilevazione riguarda gli operatori della cooperazione internazionale che hanno usufruito dell assistenza assicurativa della Siscos. Definizione

Dettagli

Patrimonio della PA. Rapporto sulle partecipazioni detenute dalle Amministrazioni Pubbliche al 31 dicembre 2011

Patrimonio della PA. Rapporto sulle partecipazioni detenute dalle Amministrazioni Pubbliche al 31 dicembre 2011 Patrimonio della PA Rapporto sulle partecipazioni detenute dalle Amministrazioni Pubbliche al 31 dicembre 2011 Dicembre 2013 INDICE 1 Premessa e sintesi 3 2 La rilevazione delle partecipazioni detenute

Dettagli

Un fenomeno complesso: il lavoro femminile immigrato

Un fenomeno complesso: il lavoro femminile immigrato Istituto Nazionale Previdenza Sociale Un fenomeno complesso: il lavoro femminile immigrato Coordinamento e Supporto attività connesse al Fenomeno Migratorio Un fenomeno complesso: il lavoro femminile immigrato

Dettagli

Salentini nel mondo. Le statistiche ufficiali. Provincia di Lecce

Salentini nel mondo. Le statistiche ufficiali. Provincia di Lecce Salentini nel mondo Le statistiche ufficiali Provincia di Lecce 1 I SALENTINI NEL MONDO, OGGI 150 ANNI DI PARTENZE DAL SALENTO I TRASFERIMENTI ALL ESTERO NEL TERZO MILLENNIO 2 I SALENTINI NEL MONDO, OGGI

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

IMU: analisi dei versamenti 2012

IMU: analisi dei versamenti 2012 IMU: analisi dei versamenti 2012 1. Analisi dei versamenti complessivi I versamenti IMU totali aggiornati alle deleghe del 25 gennaio 2013 ammontano a circa 23,7 miliardi di euro, di cui 9,9 miliardi di

Dettagli

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it COLF E BADANTI Lo sportello Colf e Badanti del Caf Cisl nasce per fornire alle famiglie tutta l assistenza necessaria per la gestione del rapporto di lavoro di colf, assistenti familiari, baby sitter,

Dettagli

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 Analisi statistiche Giugno 2012 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI Anni 2009-2011 Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014 ALLEGATO "A" Dipartimento politiche Abitative Direzione Interventi Alloggiativi AVVISO PUBBLICO Concessione del contributo integrativo di cui all art. 11 della legge 9 dicembre 1998, n. 431 e successive

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015

COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015 COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015 Presidenza Comm. Graziano Di Battista Positive anche le previsioni degli imprenditori per il futuro. Unico elemento negativo l occupazione che da gennaio alla

Dettagli

RAPPORTI ECONOMICI E COMMERCIALI

RAPPORTI ECONOMICI E COMMERCIALI RAPPORTI ECONOMICI E COMMERCIALI TRA L ITALIA E I PAESI DEL NORD AFRICA MAROCCO TUNISIA ALGERIA LIBIA EGITTO L Italia, grazie anche alla prossimità geografica ed a storici rapporti politici e culturali,

Dettagli

A.U.L.S.S.12 VENEZIANA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE

A.U.L.S.S.12 VENEZIANA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE A.U.L.S.S.12 VENEZIANA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Febbraio 2014 Direttore: Giancarlo Magarotto Responsabile linea lavoro sicurezza e antiinfortunistica Pier Maria Jagher Dirigenti medici Maria Vincenza

Dettagli

Titoli di soggiorno che consentono l esercizio di attività lavorativa

Titoli di soggiorno che consentono l esercizio di attività lavorativa Titoli di soggiorno che consentono l esercizio di attività lavorativa Per poter lavorare in Italia il cittadino straniero non comunitario deve essere in possesso del permesso di soggiorno rilasciato per

Dettagli

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 LE DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 La quota forfetaria deducibile per ogni singolo lavoratore subordinato

Dettagli

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF A cura di Adelmo Mattioli Direttore regionale Inca-Cgil Emilia Romagna Silverio Ghetti Segretario regionale Spi-Cgil Romagna L ASSEGNO

Dettagli

GLI INFORTUNI NELLE SCUOLE. Maria GULLO e Marilù TOMACIELLO INAIL Piemonte

GLI INFORTUNI NELLE SCUOLE. Maria GULLO e Marilù TOMACIELLO INAIL Piemonte Maria GULLO e Marilù TOMACIELLO INAIL Piemonte Perché questa particolare attenzione sugli infortuni? L'analisi degli incidenti/infortuni costituisce un momento di Art. 29 comma 3 Dlgs 81/08 fondamentale

Dettagli

Leimportazioni italianedimaterieprime

Leimportazioni italianedimaterieprime Leimportazioni italianedimaterieprime Questo rapporto è stato redatto da un gruppo di lavoro dell Area Studi, Ricerche e Statistiche dell Ex - ICE Coordinamento Gianpaolo Bruno Redazione Francesco Livi

Dettagli

OSSERVATORIO VENDITE MACCHINE E IMPIANTI PER LE COSTRUZIONI 2014 CRESME PATROCINATO DA SAIE PROMOSSO DA

OSSERVATORIO VENDITE MACCHINE E IMPIANTI PER LE COSTRUZIONI 2014 CRESME PATROCINATO DA SAIE PROMOSSO DA CRESME RICERCHE SPA OSSERVATORIO VENDITE MACCHINE E IMPIANTI PER LE COSTRUZIONI CRESME PATROCINATO DA SAIE PROMOSSO DA Cantiermacchine-ASCOMAC Comamoter-FEDERUNACOMA Ucomesa-ANIMA NELL AMBITO DI FEDERCOSTRUZIONI

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU INTRODUZIONE ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE IN QUALSIASI FORMA COSTITUITE

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 OGGETTO DELL IMU L IMU sostituisce l ICI e, per la componente immobiliare, l IRPEF e le relative addizionali regionali e comunali, dovute

Dettagli

SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA

SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Sanità e previdenza - Pubblica amministrazione - Lavoro Statistiche della previdenza e dell assistenza

Dettagli

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari INTERSCAMBIO USA - Mondo 2011 2012 Var. IMPORT USA dal Mondo 508.850 552.432 8,56% EXPORT USA verso il Mondo 351.109 381.471 8,65% Saldo Commerciale - 157.741-170.961 INTERSCAMBIO USA - Unione Europea

Dettagli

HELPDESK PER LE AZIENDE. 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale?

HELPDESK PER LE AZIENDE. 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale? HELPDESK PER LE AZIENDE AZIENDE OSPITANTI 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale? E un tipo di formazione sul lavoro che si realizza in aziende di un Paese diverso da quello nel quale il giovane

Dettagli

La guida del pensionato

La guida del pensionato La guida del pensionato Vuole sapere in che giorno del mese le viene pagata la pensione? Se ci sono aumenti periodici? Se le viene inviato un avviso di pagamento mensile? Cosa deve fare se ha persone a

Dettagli

Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente

Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente CONTRATTO DI SOGGIORNO (Art. 5 bis del D.lvo n. 286/98 e successive modifiche)

Dettagli

I redditi 2011 dichiarati dai cittadini di Trieste

I redditi 2011 dichiarati dai cittadini di Trieste I redditi 2011 dichiarati dai cittadini di Trieste N.B. Tutti i dati presentati in questo studio sono stati elaborati dall ufficio statistica del Comune (dott.ssa Antonella Primi) per esigenze di conoscenza

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

Forse non tutto si può misurare ma solo ciò che si può misurare si può migliorare

Forse non tutto si può misurare ma solo ciò che si può misurare si può migliorare Forse non tutto si può misurare ma solo ciò che si può misurare si può migliorare Se non siamo in grado di misurare non abbiamo alcuna possibilità di agire Obiettivo: Misurare in modo sistematico gli indicatori

Dettagli

STATISTICA (A-K) a.a. 2007-08 Prof.ssa Mary Fraire Test di STATISTICA DESCRITTIVA Esonero del 2007

STATISTICA (A-K) a.a. 2007-08 Prof.ssa Mary Fraire Test di STATISTICA DESCRITTIVA Esonero del 2007 A STATISTICA (A-K) a.a. 007-08 Prof.ssa Mary Fraire Test di STATISTICA DESCRITTIVA Esonero del 007 STESS N.O. RD 00 GORU N.O. RD 006 ) La distribuzione del numero degli occupati (valori x 000) in una provincia

Dettagli

RIUTILIZZO E RICICLO DEI RIFIUTI SOLIDI: UNA NUOVA OPPORTUNITÀ DI SVILUPPO

RIUTILIZZO E RICICLO DEI RIFIUTI SOLIDI: UNA NUOVA OPPORTUNITÀ DI SVILUPPO reusing&recycling RIUTILIZZO E RICICLO DEI RIFIUTI SOLIDI: UNA NUOVA OPPORTUNITÀ DI SVILUPPO Mo. Re. & Mo. Re. per una governance innovativa della gestione dei rifiuti. Programma LIFE08 ENV/IT/437 Azione

Dettagli

La cedolare secca. Chi, cosa, come, quando e perché

La cedolare secca. Chi, cosa, come, quando e perché La cedolare secca Chi, cosa, come, quando e perché La cedolare secca è una novità di quest anno. Osserviamola più da vicino e scopriamo in cosa consiste. Partiamo dal principio Le regole generali E per

Dettagli

ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO

ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO AMBASCIATA D ITALIA BERLINO ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO PRINCIPALI DATI MACROECONOMICI (Fonti: Istat, Destatis, Ministero federale delle Finanze, Ministero Economia e Finanze, Ministero

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali Informazioni generali Il Ministero dell'interno, Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione, ha

Dettagli

IN PENSIONE Come si calcola, quando se ne ha diritto, a quanto ammonta

IN PENSIONE Come si calcola, quando se ne ha diritto, a quanto ammonta a cura di Enzo Mologni e dell Uffi cio Comunicazione CGIL di Bergamo 4 Ottobre 2013 IN PENSIONE Come si calcola, quando se ne ha diritto, a quanto ammonta Presentiamo in questo numero alcune informazioni

Dettagli

CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART. 4, COMMI 6-ter e 6-quater DEL D.P.R. 22 LUGLIO 1998, N. 322 RELATIVA ALL'ANNO 2012

CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART. 4, COMMI 6-ter e 6-quater DEL D.P.R. 22 LUGLIO 1998, N. 322 RELATIVA ALL'ANNO 2012 CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART. 4, COMMI 6-ter e 6-quater DEL D.P.R. LUGLIO 998, N. 3 RELATIVA ALL'ANNO 0 Pagina AL DATORE DI LAVORO, ENTE PENSIONISTICO O ALTRO SOSTITUTO D'IMPOSTA Codice fiscale Cognome

Dettagli

1.03 Stato al 1 gennaio 2012

1.03 Stato al 1 gennaio 2012 1.03 Stato al 1 gennaio 2012 Accrediti per compiti assistenziali Base legale 1 Le disposizioni legali prevedono che, per il calcolo delle rendite, possano essere conteggiati anche accrediti per compiti

Dettagli

Circolare N. 2 del 8 Gennaio 2015

Circolare N. 2 del 8 Gennaio 2015 Circolare N. 2 del 8 Gennaio 2015 Credito annuale IVA 2014 al via la compensazione fino ad 5.000,00 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che dal 1 gennaio 2015, è possibile procedere

Dettagli

5. Il contratto part-time

5. Il contratto part-time 5. Il contratto part-time di Elisa Lorenzi 1. L andamento dei contratti part-time Il part-time è una modalità contrattuale che in Italia, nonostante la positiva dinamica registrata negli ultimi anni, riveste

Dettagli

Vivere e lavorare in Italia

Vivere e lavorare in Italia Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali EURES - Italia Vivere e lavorare in Italia Una breve guida per cittadini EU interessati a trasferirsi in Italia Marzo 2010 VIVERE E LAVORARE IN ITALIA L Italia

Dettagli

2 Rapporto sulla competitività dei settori produttivi - Edizione 2014

2 Rapporto sulla competitività dei settori produttivi - Edizione 2014 Indice 1 2 Rapporto sulla competitività dei settori produttivi - Edizione 214 RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI EDIZIONE 214 ISBN 978-88-458-1784-7 214 Istituto nazionale di statistica

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie Agricoltura Bio nel mondo: la superficie L agricoltura biologica occupa una superficie di circa 37,04 milioni di ettari nel 2010. Le dimensioni a livello globale sono rimaste pressoché stabili rispetto

Dettagli

Stima delle presenze irregolari. Vari anni

Stima delle presenze irregolari. Vari anni Stima delle presenze irregolari. Vari anni Diciottesimo Rapporto sulle migrazioni (FrancoAngeli). Fondazione Ismu. Dicembre 2012 Capitolo 1.1: Gli aspetti statistici Tab. 1 - La presenza straniera in Italia.

Dettagli

TENDENZE DEMOGRAFICHE E TRASFORMAZIONI SOCIALI NUOVE SFIDE PER IL SISTEMA DI WELFARE CAPITOLO 4

TENDENZE DEMOGRAFICHE E TRASFORMAZIONI SOCIALI NUOVE SFIDE PER IL SISTEMA DI WELFARE CAPITOLO 4 TENDENZE DEMOGRAFICHE E TRASFORMAZIONI SOCIALI NUOVE SFIDE PER IL SISTEMA DI WELFARE CAPITOLO 4 4 4. Tendenze demografiche e trasformazioni sociali: nuove sfide per il sistema di welfare QUADRO D INSIEME

Dettagli

Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente

Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Allegato Mod. R CONTRATTO DI SOGGIORNO (Art. 5 bis del D.lvo n. 286/98 e successive modifiche)

Dettagli

Tavola 1 Incidenti stradali, morti e feriti

Tavola 1 Incidenti stradali, morti e feriti PRINCIPALI EVIDENZE DELL INCIDENTALITÀ STRADALE IN ITALIA I numeri dell incidentalità stradale italiana Nel 2011, in Italia si sono registrati 205.638 incidenti stradali, che hanno causato 3.860 morti

Dettagli

GLI INDICI DEI PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

GLI INDICI DEI PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 74/ 24 febbraio 2014 GLI INDICI DEI PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI L Istituto nazionale di statistica avvia la pubblicazione, con cadenza mensile, delle nuove serie degli indici dei prezzi

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi Il nuovo regime forfettario previsto dalla legge di stabilità per il 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con la

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia 2 La riforma dell ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente) rappresenta un passo fondamentale per

Dettagli

COLLABORATORI DOMESTICI STRANIERI

COLLABORATORI DOMESTICI STRANIERI Istituto Nazionale Previdenza Sociale COLLABORATORI DOMESTICI STRANIERI Regolazione del rapporto di lavoro A cura di Coordinamento e Supporto alle attività connesse al Fenomeno Migratorio Marzo 2007 INDICE

Dettagli

Maggio 2013. A cura di

Maggio 2013. A cura di DOSSIER SUI COMUNI DELL EMILIA ROMAGNA COLPITI DAL SISMA Maggio 2013 A cura di INDICE Premessa: il quadro attuale ad un anno dal terremoto 3 1. I Comuni colpiti dal sisma: alcuni dati 5 2. Analisi comparata

Dettagli

Ufficio studi IL LAVORO NEL TURISMO

Ufficio studi IL LAVORO NEL TURISMO Ufficio studi I dati più recenti indicano in oltre 1,4 milioni il numero degli occupati nelle imprese del turismo. Il 68% sono dipendenti. Per conto dell EBNT (Ente Bilaterale Nazionale del Turismo) Fipe,

Dettagli

CIRCOLARE N. 28/E. Roma, 17 luglio 2015. Oggetto: Studi di settore periodo di imposta 2014. Direzione Centrale Accertamento

CIRCOLARE N. 28/E. Roma, 17 luglio 2015. Oggetto: Studi di settore periodo di imposta 2014. Direzione Centrale Accertamento CIRCOLARE N. 28/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 17 luglio 2015 Oggetto: Studi di settore periodo di imposta 2014. 2 SOMMARIO 1. PREMESSA... 3 1.1 CAUSE DI INAPPLICABILITÀ... 5 2. PRINCIPALI NOVITÀ...

Dettagli

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i.

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i. CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 1088 Versione 001 2015) Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: COMUNICAZIONE

Dettagli

OPERATIVA LA COMPENSAZIONE DEI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO

OPERATIVA LA COMPENSAZIONE DEI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO Numero circolare 3 Data 16/03/2011 Abstract: OPERATIVA LA COMPENSAZIONE DEI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO Entrano a regime le modalità per la compensazione delle somme iscritte a ruolo per debiti erariali,

Dettagli

Mod. 730/2013: quadro B e codici utilizzo

Mod. 730/2013: quadro B e codici utilizzo Mod. 730/2013: quadro B e codici utilizzo Come noto, l'imu sostituisce, in caso di immobili non locati, l'irpef e relative addizionali riguardanti i redditi fondiari. Il Mod. 730/2013, è stato di conseguenza

Dettagli

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE MARCHE INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE Settembre 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Unioncamere Marche Termine

Dettagli

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INAIL, IL DATORE DI LAVORO, IL LAVORATORE, COSA DEVONO FARE COSA DEVE SAPERE IL LAVORATORE QUANDO SUBISCE UN INFORTUNIO O

Dettagli

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI»

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» Prefettura Ufficio Territoriale del Governo di Avellino a cura del dr. Pasquale Trocchia Dirigente del Ministero dell Interno Responsabile delle

Dettagli

BREVI APPUNTI SU ALCUNI FONDAMENTI DELL ANALISI DEMOGRAFICA

BREVI APPUNTI SU ALCUNI FONDAMENTI DELL ANALISI DEMOGRAFICA BREVI APPUNTI SU ALCUNI FONDAMENTI DELL ANALISI DEMOGRAFICA Nunzio Mastrorocco I quozienti grezzi o generici Volendo procedere all esame di un fenomeno demografico, in un primo e generico approccio è sufficiente

Dettagli

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte IMPORT & EXPORT DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA 1 semestre 2013 A cura di: Vania Corazza Ufficio Statistica e Studi Piazza Mercanzia, 4 40125 - Bologna Tel. 051/6093421 Fax 051/6093467 E-mail: statistica@bo.camcom.it

Dettagli

Capitolo 17. Commercio con l estero e internazionalizzazione

Capitolo 17. Commercio con l estero e internazionalizzazione Capitolo 17 Commercio con l estero e internazionalizzazione 17. Commercio con l estero e internazionalizzazione Le statistiche sul commercio con l estero e sulle attività internazionali delle imprese

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR Indice degli articoli Art. 1 Definizioni...2 Art. 2 Oggetto ed ambito di applicazione...2 Art. 3 Deroghe al divieto di circolazione

Dettagli

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI QUADRO MACROECONOMICO IMPORT-EXPORT PAESI BASSI Il positivo quadro macroeconomico dei Paesi Bassi é confermato dagli indicatori economici pubblicati per il 2007. Di fatto l economia dei Paesi Bassi sta

Dettagli

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA procede alla raccolta di domande al fine di effettuare selezioni per eventuali assunzioni con contratto subordinato, a tempo determinato, relativamente al Festival Areniano

Dettagli

INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA

INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA PROGRAMMA EDUCATION INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA E PREVISIONI DI PENSIONAMENTO Anticipazioni per la stampa dal Rapporto 2009 sulla scuola in Italia della Fondazione Giovanni Agnelli (dicembre

Dettagli

Comune di Mentana Provincia di Roma

Comune di Mentana Provincia di Roma BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI INTEGRATIVI A SOSTEGNO DEL PAGAMENTO DEI CANONI DI LOCAZIONE ANNUALITA FINANZIARIA 2013 IL RESPONSABILE DEL SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA - VISTO l articolo 11 della

Dettagli

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO SERVIZIO DECENTRAMENTO E ASSISTENZA AMMINISTRATIVA AI PICCOLI COMUNI SERVIZIO PROGRAMMAZIONE E GESTIONE ATTIVITA TURISTICHE E SPORTIVE www.provincia.torino.gov.it FORUM IN MATERIA DI ENTI SPORTIVI DILETTANTISTICI

Dettagli

Scadenza 26/05/2015 Domanda n

Scadenza 26/05/2015 Domanda n Scadenza 26/05/2015 Domanda n Spazio riservato al Protocollo AL COMUNE DI PESCARA Settore Manutenzioni Servizio Politiche della Casa Il/La sottoscritto/a (Cognome) (Nome) nato/a a prov. il / / cittadinanza

Dettagli

1. CHE COS E IL LAVORO INTERINALE

1. CHE COS E IL LAVORO INTERINALE 1. CHE COS E IL LAVORO INTERINALE Il lavoro interinale (o in affitto che dir si voglia) è un contratto atipico che permette alle imprese di utilizzare per un periodo di tempo prestabilito (quindi temporaneo)

Dettagli

MANUALE DOMANDA WEB DI CONTRIBUTO A PENSIONATI NON AUTOSUFFICIENTI GESTIONE MAGISTRALE

MANUALE DOMANDA WEB DI CONTRIBUTO A PENSIONATI NON AUTOSUFFICIENTI GESTIONE MAGISTRALE Pag. 1 di 14 MANUALE DOMANDA WEB DI CONTRIBUTO A PENSIONATI NON AUTOSUFFICIENTI GESTIONE MAGISTRALE INTRODUZIONE Pag. 2 di 14 INDICE pag. 1. INTRODUZIONE... 3 1.1 PREMESSA... 3 2.... 4 2.1 - HOME PAGE...

Dettagli

2014 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA

2014 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA 2014 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Redazione a cura della Presidenza Direzione generale della Programmazione unitaria e della Statistica regionale Servizio della Statistica regionale Via XXIX Novembre

Dettagli

Osservatorio sull internazionalizzazione dell Umbria Centro Estero Umbria, Unioncamere, Università degli Studi di Perugia

Osservatorio sull internazionalizzazione dell Umbria Centro Estero Umbria, Unioncamere, Università degli Studi di Perugia Osservatorio sull internazionalizzazione dell Umbria Centro Estero Umbria, Unioncamere, Università degli Studi di Perugia Università degli Studi di Perugia, Facoltà di Economia Dipartimento di Discipline

Dettagli

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI 4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) gli assicurati cui un danno alla salute di lunga

Dettagli

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria IMU - che cos'è L IMU si continua a pagare sulle case di lusso (categorie A/1, A/8 e A/9), sulle seconde case e su tutti gli altri immobili (ad esempio laboratori, negozi, capannoni, box non di pertinenza

Dettagli

Richiesta nominativa di nulla osta per ricongiungimento familiare (art. 29,D.Lgs.286/98) (art.6 DPR.n.394/99 e succ.mod.)

Richiesta nominativa di nulla osta per ricongiungimento familiare (art. 29,D.Lgs.286/98) (art.6 DPR.n.394/99 e succ.mod.) Richiesta nominativa di nulla osta per ricongiungimento familiare (art. 29,D.Lgs.286/98) (art.6 DPR.n.394/99 e succ.mod.) Familiari per i quali può essere richiesto il ricongiungimento: 1. Coniuge non

Dettagli

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Ai gentili clienti Loro sedi Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che, in assenza di provvedimenti sul punto da parte della L.

Dettagli

l_debellis@libero.it PUBBLICA AMMINSTRAZIONE - REGIONE MARCHE

l_debellis@libero.it PUBBLICA AMMINSTRAZIONE - REGIONE MARCHE CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome PASQUALE DE BELLIS Indirizzo Via Piave, nr. 20-60027 Osimo Stazione (AN) ITALIA Telefono 347 8228478 071 7819651 Fax E-mail pasquale.de.bellis@regione.marche.it

Dettagli

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale MODELLO 730/204 redditi 203 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale Mod. N. Gli importi devono essere indicati in unità di Euro CONFORME AL PROVVEDIMENTO AGENZIA

Dettagli

Congedo parentale Domanda per i lavoratori dipendenti

Congedo parentale Domanda per i lavoratori dipendenti Domanda per i lavoratori dipendenti Per ottenere il congedo parentale, oltre a possedere i requisiti di legge, è necessario compilare il modulo in tutte le sue parti e consegnarlo sia al datore di lavoro

Dettagli