ECO AUTO. Muoversi più sostenibile

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ECO AUTO. Muoversi più sostenibile"

Transcript

1 ECO AUTO Muoversi più sostenibile

2 - - - Progetto e coordinamento editoriale: Servizio comunicazione, educazione alla sostenibilità Regione Emilia-Romagna Supervisione editoriale: Pier Francesco Campi Redazione e impaginazione: Ex-Press Comunicazione Si ringraziano, per la collaborazione: Andrea Normanno e Marco Zagnoni del Servizio Mobilità urbana e Trasporto locale e Tommaso Simeoni della DG Reti infrastrutturali, Logistica e Sistemi di Mobilità 3

3 SOMMARIO Auto ecologiche, come scegliere pag. 5 La normativa europea pag. 6 Le auto a benzina pag. 7 Le auto diesel pag. 8 Le auto ibride pag. 9 Le auto a benzina/gpl pag. 10 La rete distributiva Gpl pag. 10 Le auto a benzina/metano pag. 11 La rete distributiva metano pag. 11 Le Euro 6 e le monovolume pag. 12 Le monovolume Gpl/benzina pag. 13 Le monovolume metano/benzina pag. 13 Le auto elettriche pag. 14 Mi Muovo Elettrico pag. 14 Consigli utili di guida per inquinare meno (Eco-drive) pag. 15 Il car sharing ed il car pooling pag. 15 4

4 AUTO ECOLOGICHE, COME SCEGLIERE A benzina, diesel, Gpl, metano, ibride ed elettriche. È davvero molto ampia la gamma di auto disponibili sul mercato. Talmente grande che chi si accinge per la prima volta a scegliere un modello si trova disorientato. Più facile invece il compito per chi ha una forte sensibilità ambientale, una fetta di popolazione sempre più in crescita e che nel prossimo futuro si allargherà ulteriormente. Ma come scegliere? Un aiuto fondamentale arriva dalle emissioni di anidride carbonica per chilometro lineare, parametro ormai presente in tutte le schede tecniche delle auto e nei listini delle riviste di settore. Certo, l anidride carbonica emessa nell ambiente dalle vetture non è l unico fattore inquinante, ma sicuramente il principale. Intanto i nuovi diesel (in linea con le normative Euro 5) hanno ridotto moltissimo le emissioni di polveri sottili, le cosiddette Pm10. E lo stesso vale per i nuovissimi Euro 6, sempre a gasolio, che hanno abbattuto sensibilmente anche le emissioni di ossidi di azoto. Con il nuovo standard Euro 5, tutte le auto diesel montano il filtro anti particolato (FAP), che contribuisce alla riduzione delle polveri sottili (PM10). Inoltre sono già in commercio alcune auto che rispettano la norma Euro 6 (norma che sarà obbligo dal 2015) e, oltre a montare i FAP, dovranno avere anche dispositivi in grado di abbattere gli ossidi d azoto (NOx). Resta però il problema dell efficienza di questi dispositivi nel tempo; infatti la norma obbligherà dal 2015 i costruttori a garantire l efficienza per km. Senza peraltro dimenticare che, al momento, stiamo parlando di auto dai costi piuttosto elevati. Non a caso anche l Ue, con il Regolamento (CE) 443/2009, ha imposto ai grandi costruttori una riduzione graduale delle emissioni di anidride carbonica delle vetture in commercio. Ma di quali parametri bisogna tener conto per scegliere l auto ecologica? Ce ne sono alcuni che valgono sempre e altri che cambiano a seconda del tipo d utilizzo della vettura. Tra i primi sicuramente ci sono la massa e i consumi. Un auto grande inquina più di una piccola. Tra due veicoli equipaggiati con lo stesso motore che abbiano pesi differenti, quello più leggero consumerà e inquinerà meno. Allo stesso modo un automobile che consuma molto carburante inquina più di un automobile poco energivora. Tra i parametri di cui tener conto a seconda dell utilizzo che si fa dell auto invece figurano la cilindrata, il luogo d utilizzo e i chilometri percorsi. In genere le auto di grossa cilindrata inquinano più di quelle con motori dalla cubatura ridotta. Ma questo non è sempre vero. Ad esempio in autostrada un propulsore da cc fa più fatica a 5

5 mantenere medie di percorrenza elevate rispetto a un motore di cilindrata maggiore. Uno sforzo maggiore significherà maggiori consumi ed emissioni inquinanti. Altro fattore di cui tener conto è il luogo d utilizzo. Per chi si muove prevalentemente nei centri urbani sono consigliate vetture di piccola cilindrata. Al contrario per chi viaggia spesso e percorre soprattutto autostrade e strade extraurbane è meglio optare, quando possibile, per auto con una cilindrata e una potenza adeguata. Il luogo d utilizzo è importante anche nella scelta del tipo di alimentazione. Prima di comprare una vettura a metano è consigliato verificare che esista nel proprio territorio una valida rete di distribuzione. Al Sud, per esempio, si contano circa 130 impianti 1 di rifornimento contro gli oltre 300 del Nord Italia (www.federmetano.it). Questo parametro è importante anche per le vetture elettriche che oggi sono penalizzate da una rete di alimentazione (le classiche colonnine) ancora poco sviluppata e diffusa per lo più nelle grandi città. Poi c è da tener conto dei chilometri percorsi, sia quotidianamente, che nell arco dei 12 mesi. Ad esempio, secondo l Agenzia Ambientale Europea (EEA), gli spostamenti medi non superano i 40 km, mentre lo spostamento medio in macchina è di 27 km; da qui risulta che l auto elettrica, che oggi ha un autonomia di almeno un centinaio di km, può coprire le esigenze medie di un gran numero di persone e 1 Fonte: Federmetano quindi risulta conveniente. A un automobilista che invece percorre più di 15 mila chilometri l anno non conviene un auto a benzina, perché il risparmio ottenibile con le altre alimentazioni - gasolio, Gpl, metano, elettrica - in termini di consumi consentirà nel giro di poco tempo di ammortizzare il maggior esborso effettuato al momento dell acquisto (le vetture diesel infatti costano di più dei modelli equivalenti a benzina). Non per ultimo l automobilista deve tener conto della disponibilità economica. Sebbene le auto ibride, elettriche, a metano e Gpl abbiano ancora dei prezzi superiori agli stessi modelli alimentati con carburanti tradizionali, rimangono le più performanti dal punto di vista ambientale. Ma non c è da disperare, perché grazie alla stringente normativa europea e ai notevoli progressi tecnologici, le vetture alimentate con carburanti tradizionali sono in grado di offrire ugualmente delle buone perfomance. La normativa europea Gran merito dell abbassamento delle emissioni inquinanti delle flotte automobilistiche va attribuito al Regolamento della Comunità europea 443/2009 entrato in vigore nell aprile del 2009 (http://eurlex.europa.eu/lexuriserv/lexuriserv. do?uri=celex:32009r0443:it:not) che pone per la gamma di auto delle case un limite medio di 130 grammi di anidride carbonica per chilometro. Questo limite si applicherà al 65% delle flotte nel gennaio 2012, al 75% nel 2013, all 80% nel 2014 e al 100% a partire dal L obiettivo di lungo termine è di arri- 6

6 vare a 95 grammi di anidride carbonica per chilometro per il Non solo. Perché per chi non rispetta questo regolamento sono previste pesanti sanzioni. Qualora l obiettivo annuale non venga raggiunto, i costruttori saranno sanzionati dalla Commissione Europea con una multa che, a partire dal 2019, sarà pari a 95 euro per grammo di Co2 in eccesso, moltiplicata per il numero di auto vendute. Attenzione però. Il limite non riguarda le emissioni dei singoli veicoli, ma la media di quelle dell intera flotta prodotta da una casa automobilistica. Quindi il livello di emissione delle macchine più pesanti e potenti sarà compensato dalle city car e dai modelli con un minore impatto ambientale. E i risultati si vedono. Lo dimostrano i dati preliminari pubblicati dall Agenzia europea dell ambiente (http://www. eea.europa.eu/data-and-maps/data/ co2-cars-emission) relativi alla media di Co2 prodotta dalle nuove autovetture vendute nell Ue lo scorso anno. Il report mostra un calo del 3,7% rispetto al 2009, il secondo più grande taglio annuale da quando è stato istituito il sistema di monitoraggio (2000). L analisi dei dati dimostra che la media di Co2 emessa dalle vetture immatricolate nel 2010 si è assestata a 140,3 grammi di Co2 per chilometro, 5,4 grammi in meno del Di questo passo l obiettivo europeo di 130 g Co2 per chilometro sarà raggiunto prima della scadenza del Le auto a benzina Le auto a benzina sono genericamente quelle con le emissioni di anidride carbonica per chilometro più elevate. Ma grazie alle innovazioni tecnologiche introdotte dalle case automobilistiche hanno fatto passi da gigante. La necessità di renderle più ecologiche ha spinto i costruttori a diminuire la cilindrata dei motori (downsizing) e in certi casi a 7

7 Alcuni esempi di modelli di auto a benzina Fiat TwinAir Turbo Smart Fortwo (45 e 52 kw) MHD Coupè Lancia Ypsilon 09 T.air 85 cv 5 p. S&S DFN Kia Picanto Toyota iq Nissan Micra v DIG-S 98 CV 5p Suzuki Alto 1.0 5p Nissan Pixo 1.0 5p Peugeot Citroen C ridurre il numero di cilindri (vedi Fiat 500 Twin Air) supportando la potenza persa con l adozione del turbo. Queste innovazioni hanno permesso alle auto alimentate a benzina di raggiungere livelli molto competitivi dal punto di vista delle emissioni inquinanti. Se si considera poi che il loro prezzo di partenza è il più basso tra le varie alimentazioni (a parità di modello), sono consigliate per chi vuole spendere meno e percorre meno di 15 mila chilometri l anno. Le auto diesel Le auto diesel hanno compiuto enormi progressi, sia in termini di prestazioni (grazie ai sistemi di iniezioni diretta common rail) che di emissioni. I loro motori hanno sempre avuto basse emissioni di anidride carbonica per chilometro; il loro problema semmai erano le Pm10, le cosiddette polveri sottili, che però ora sono ridotte sensibilmente grazie all adozione dei filtri Fap. Da gennaio 2011, infatti, sui modelli Euro 5 è diventato di serie il filtro antiparticolato (Fap). E i modelli Euro 6 (il cui standard sarà obbligatorio dal 2015) saranno ancora più efficienti dal punto di vista ambientale, grazie al catalizzatore Src che abbatte sensibilmente anche gli ossidi di azoto. Le prestazioni delle vetture diesel sono molto simili ai modelli a benzina, men- 8

8 Alcuni esempi di modelli di auto diesel Smart Fortwo kw Seat Ibiza (St) 1.2 CR (3p e 5p) Ecomotive Skoda Fabia 1.2 Tdi Cr 75 (Wagon e 5p) Greenline Volkswagen Polo 1.2 (3p e 5p) Bluemotion 89g Citroen C3 1.6 e-hdi 90 air. Seduction Renault Twingo 1.5 dci 75 CV Opel Corsa 1.3 CDTI 95 CV ecof Renault Clio 1.5 dci 94 gr Dinamique tre il carburante è un po più economico rispetto alla verde (12 centesimi di euro circa). Consumano inoltre meno delle sorelle a benzina a parità di cilindrata e prestazioni, ma di contro hanno un prezzo di listino più elevato. Le auto ibride Dal punto di vista ambientale l ibrido è sicuramente il motore del presente per la mobilità urbana. Questo tipo di tecnologia, che alterna il motore termico (il classico motore a benzina, gasolio, Gpl o gas) a quello elettrico, ottiene Alcuni esempi di modelli di auto ibride Lexus CT 200h Toyota Auris 1.8 HSD 5p Active Toyota Prius Honda Insight Elegance Honda Jazz Hybrid

9 buoni risultati in termini di consumi, garantendo basse emissioni di anidride carbonica anche per auto di media grandezza. Non a caso sono molto utilizzate dai tassisti. E se oggi il motore termico è ancora predominante rispetto all elettrico, a breve è prevedibile che le parti si invertiranno grazie all introduzione di propulsori a emissioni zero di nuova generazione. Le auto a benzina/gpl Le auto alimentate a benzina/gpl sono molto ecologiche quando si sfrutta l alimentazione a gas. Emettono tra il 20 e il 30% in meno di particolato (Pm10), e il 50% in meno di anidride carbonica rispetto ad analoghi modelli a benzina. Di contro, con un litro di Gpl si fa il 25% di strada in meno se confrontato con un litro di super, perdendo qualcosa anche in termini di spunto. Inoltre quando si sfrutta la sola alimentazione a benzina la vettura consuma il 10% in più rispetto agli stessi modelli non bifuel. Per quegli esemplari che non adottano l impianto Gpl sin dalla costruzione, e dove il classico bombolone viene montato in un secondo momento, taluni studi rilevano un aumento dell inquinamento rispetto ai modelli prodotti direttamente con l alimentazione a gas, ed un accelerazione dell usura del motore (nella tabella le emissioni di anidride carbonica per chilometro sono calcolate considerando metà serbatoio benzina e metà Gpl, cercando di rappresentare un valore medio tra le due alimentazioni). In conclusione le vetture bifuel benzina/gpl sono consigliate per chi percorre molti chilometri l anno, per chi non vuole limitazioni in città (possono però sostare nei parcheggi sotterranei solo fino al primo piano interrato) e in un area dove la rete di distribuzione sia sufficiente. LA RETE DISTRIBUTIVA GPL La rete di impianti Gpl in Italia è abbastanza capillare. Conta infatti distributori sparsi quasi in tutto il territorio nazionale 2 (http://www.ecomotori.net/elenco-distributori/elencodistributori-gpl.html). 2 Fonte: Fonte: Alcuni esempi di modelli di auto gpl Hyundai i v BlueDrive Gpl Suzuki Alto 1.0 Gpl 5p Daihatsu Cuore 1.0 Green Powered Fiat Panda

10 L unica regione che fa eccezione è la Val d Aosta, dove ne sono presenti solo 3. Primeggiano invece Veneto, Lombardia ed Emilia-Romagna, che contano rispettivamente 371, 351 e 324 impianti. Le auto a benzina/metano Le auto bifuel benzina/metano sono tra le più ecologiche, ma ovviamente solo quando viaggiano sfruttando il gas naturale. In questo caso emettono il 50% in meno di ossidi di azoto e il 25% in meno di anidride carbonica per chilometro rispetto a un analogo modello alimentato a benzina (scarso anche il valore relativo al particolato). Viceversa quando si viaggia a benzina consumano il 10% in più. Anche nella tabella sottostante le emissioni di anidride carbonica per chilometro sono calcolate con metà serbatoio di benzina e metà di metano, cercando di rappresentare un valore medio tra le due alimentazioni. Non solo: va tenuto conto che i modelli in questione hanno valori più alti rispetto alle auto bifuel benzina/gpl in quanto sono di cilindra- ta decisamente maggiore. Con motori piccoli, infatti, le auto a metano offrono prestazioni decisamente limitate. Per le auto non uscite dalla fabbrica con l alimentazione a metano, quelle sulle quali viene montato dopo l impianto, il cosiddetto bombolone, taluni studi rilevano che tali auto inquinerebbero di più dei modelli con l alimentazione a metano di serie ed accelererebbero l usura del motore. In questi casi, infatti, il vantaggio per l automobilista sarebbe solo economico. Sono consigliate per chi percorre molti chilometri l anno, per chi non vuole limitazioni in città, e si muove in regioni dove la rete di distributori a metano è abbastanza estesa (molto capillare al Centro-Nord). LA RETE DISTRIBUTIVA METANO La rete di distribuzione del metano conta in Italia 816 impianti (http://www. ecomotori.net/elenco-distributori/ elenco-distributori-metano.html). Ma non sono egualmente distribuiti sul territorio. Mentre in Emilia-Romagna (139), Veneto (116) e Lombardia (111) la rete è capillare, in altre regioni è tal- Alcuni esempi di modelli di auto a benzina/metano Tata Vista 1.4 Safire Bi Fuel (Metano) 5p DR dr v Bi-Fuel Metano Fiat Panda 1.4 Natural Power Fiat Punto Classic 1.2 5P

11 mente risicata che rende conveniente la scelta del metano solo nel caso si abbia un distributore a portata. In Sardegna ad esempio non è presente alcun impianto, in Val d Aosta 1, in Friuli Venezia Giulia e Molise 3, in Basilicata e Calabria 6, in Liguria 7. Le Euro 6 e le monovolume Se si ha la necessità di acquistare un auto di grandi dimensioni, i migliori modelli dal punto di vista ambientale sono quelli che rispettano la normativa Euro 6. Tra questa categoria i più performanti sono quelli alimentati a gasolio, per i quali - oltre al filtro antiparticolato (Pm10) - è già di serie anche il catalizzatore Src che abbatte sensibilmente gli ossidi di azoto. Modelli Euro 6 che però, come già sottolineato, si confi- Alcuni esempi di modelli di auto Euro 6 Volkswagen Passat CC 2.0 TDI Blue TDI Mercedes ML 250 BlueTEC Mercedes S 350 BlueTEC Audi A4 3.0 TDI clean Diesel Alcuni esempi di modelli di auto monovolume Suzuky Splash 1.0 VVT Renault Modus 1.5 dci Renault Grand Modus 1.5 dci Skoda Roomster 1.2 TDI CR GreenLine Opel Meriva 1.3 CDTI 95 Cv ecof Lancia Musa 1.3 Mjt 95 CV DFN

12 gurano oggi, per il prezzo, come auto di lusso. Chi cerca un auto famigliare può anche optare per una monovolume, una vettura caratterizzata da un elevata spaziosità longitudinale e verticale dell abitacolo, ma non per forza da grandi dimensioni e peso. Ciò consente a questo tipo di auto di non consumare tantissimo e quindi anche di non inquinare altrettanto. Le monovolume Gpl/benzina Se si desidera invece una monovolume alimentata a Gpl/benzina ecco la classifica (prima tabella in basso) delle più performanti a livello ambientale (le emissioni di anidride carbonica per chilometro sono calcolate considerando metà serbatoio benzina e metà Gpl, cercando di rappresentare un valore medio tra le due alimentazioni). Le monovolume metano/benzina Ed ecco la classifica (seconda tabella in basso) delle monovolume alimentate a metano/benzina più performanti a livello ambientale (le emissioni di anidride carbonica per chilometro sono calcolate considerando metà serbatoio benzina e metà metano, cercando di rappresentare un valore medio tra le due alimentazioni). Alcuni esempi di modelli di auto monovolume Gpl/benzina Opel Agila V 65 CV GPL-TECH Enjoy Nissan Note V GPL Eco Fiat Idea 1.4 EasyPower Lancia Musa 1.4 8V Ecochic (GPL) Alcuni esempi di modelli di auto monovolume metano/benzina Modello Co2 g/km Prezzo Fiat Qubo 1.4 8V 77 CV Natural Power Volkswagen Caddy 2.0 EcoFuel Volkswagen Touran 1.4 EcoFuel

13 Le auto elettriche Seppur in maniera ancora marginale, il mercato delle auto elettriche è in forte espansione, soprattutto grazie agli investimenti effettuati da alcune case automobilistiche. In media queste vetture a emissioni zero percorrono più o meno cento chilometri con una batteria a piena carica. Un autonomia sufficiente agli spostamenti in città, ma che ancora relega questo tipo di veicoli al ruolo di seconda auto. Per ricaricare la batteria in modo completo servono 8 ore, ma ne potrebbero bastare un paio nel caso si utilizzasse una presa di ricarica rapida. Per ora questo tipo di ricarica è ancora in fase di sperimentazione, dato l impatto sulla rete e sulle batterie. Le prestazioni sono discrete e la rumorosità in marcia è praticamente nulla. I prezzi delle auto però sono ancora alti per il mercato di massa degli automobilisti. Infatti le prime a lanciarsi in questo mercato sono state le aziende. Sono però attivi anche progetti pilota che coinvolgono i cittadini. La forma più utilizzata è quella del noleggio delle auto con canoni mensili flat per la rica- rica delle auto a 25 euro. Consigli utili di guida per inquinare meno (Eco-drive) Per inquinare meno, oltre alla scelta dell auto, è importante avere un corretto stile di guida. Innanzitutto va evitata una guida nervosa: le accelerazioni improvvise fanno consumare di più e inquinare di più. Anche viaggiare con i pneumatici sgonfi, oltre che a mettere a repentaglio la propria incolumità, peggiora le cose. Bisogna poi evitare di accendere l aria condizionata quando non è strettamente necessario, perché aumenta i consumi del 20%. Viaggiare con tutti i finestrini aperti invece fa crescere i consumi del 10%. Infine è importante smontare gli accessori dall auto se non vengono utilizzati: i portasci, i portabici, i portapacchi, i carrelli. Per ogni 30 chili di carico i consumi crescono dell 1,5%. Una corretta manutenzione dell auto rappresenta dunque un elemento importante per sviluppare una mobilità più sostenibile. 14

14 Bisogna dire però che le auto elettriche non sono sempre a zero emissioni. Tutto dipende da come viene prodotta l energia per ricaricare le auto. In Italia il mix energetico garantisce già oggi una riduzione di almeno il 50% delle emissioni. Resta comunque l indubbio vantaggio che eventuali emissioni non avvengono più nei centri urbani, ma nei grossi impianti di produzione di energia. Il car sharing ed il car pooling Il car sharing, auto condivisa, è un servizio che permette di utilizzare un automobile su prenotazione, prelevandola e riportandola in un parcheggio vicino al proprio domicilio, e pagando in ragione dell utilizzo fatto. Il car pooling, auto di gruppo, è una modalità di trasporto che consiste nella condivisione di automobili private tra un gruppo di persone, con il fine principale di ridurre i costi del trasporto. 15

LUBRIFICANTI TOTAL L'INNOVAZIONE AL SERVIZIO DELLE PRESTAZIONI. Prodotto e distribuito in Italia da

LUBRIFICANTI TOTAL L'INNOVAZIONE AL SERVIZIO DELLE PRESTAZIONI. Prodotto e distribuito in Italia da LUBRIFICANTI TOTAL L'INNOVAZIONE AL SERVIZIO DELLE Prodotto e distribuito in Italia da EMISSIONI INQUINANTI: EVOLUZIONE EUROPEA DEI LIMITI REGOLAMENTARI LIMITI ALLE EMISSIONI INQUINANTI HC g/km Euro 2

Dettagli

: il metano ha messo il turbo

: il metano ha messo il turbo Torino, 14 Giugno 2010 Nuovo DOBLO : il metano ha messo il turbo A pochi mesi dal lancio commerciale, Nuovo DOBLO ha già raggiunto la leadership nel segmento delle vetture multi spazio, riscuotendo un

Dettagli

RETE DI RICARICA il Nuovo Servizio il Terzo Prodotto. ev-now! Ente Privato di Ricerca, Sviluppo e Promozione della Mobilità Elettrica

RETE DI RICARICA il Nuovo Servizio il Terzo Prodotto. ev-now! Ente Privato di Ricerca, Sviluppo e Promozione della Mobilità Elettrica RETE DI RICARICA il Nuovo Servizio il Terzo Prodotto ev-now! Ente Privato di Ricerca, Sviluppo e Promozione della Mobilità Elettrica AUTOGRILL: un esempio di successo! Installata la prima colonnina di

Dettagli

Guida 2013 al risparmio di carburanti e alle emissioni di CO2 delle auto

Guida 2013 al risparmio di carburanti e alle emissioni di CO2 delle auto Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Guida 2013 al risparmio di carburanti e alle emissioni

Dettagli

STUDIO DELL'UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI SUL CAR SHARING

STUDIO DELL'UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI SUL CAR SHARING STUDIO DELL'UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI SUL CAR SHARING L'Unione Nazionale Consumatori ha condotto uno studio sul car sharing (dall'inglese car, automobile e il verbo to share, condividere ), ossia sull'uso

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

TARIFFARIO NOLEGGIO AUTO

TARIFFARIO NOLEGGIO AUTO TARIFFARIO NOLEGGIO AUTO INDICE Pag. Importi quote di addebito Quote di addebito furto e supplementi eliminazione/riduzione quota di addebito 01 Quote di addebito danni e supplementi eliminazione/riduzione

Dettagli

COSTI ANNUI NON PROPORZIONALI ALLA PERCORRENZA

COSTI ANNUI NON PROPORZIONALI ALLA PERCORRENZA CONSIDERAZIONI METODOLOGICHE Per "costo di esercizio del veicolo", è inteso l'insieme delle spese che l'automobilista sostiene per l'uso del veicolo, più le quote di ammortamento (quota capitale e quota

Dettagli

DITE LA VOSTRA NELLA SCELTA DEI PNEUMATICI: CHIEDETE PNEUMATICI SICURI, A BASSO CONSUMO ENERGETICO E SILENZIOSI! www.etichetta-pneumatici.

DITE LA VOSTRA NELLA SCELTA DEI PNEUMATICI: CHIEDETE PNEUMATICI SICURI, A BASSO CONSUMO ENERGETICO E SILENZIOSI! www.etichetta-pneumatici. DITE LA VOSTRA NELLA SCELTA DEI PNEUMATICI: CHIEDETE PNEUMATICI SICURI, A BASSO CONSUMO ENERGETICO E SILENZIOSI! PNEUMATICI MIGLIORI SULLE STRADE SVIZZERE Dire la propria nella scelta dei pneumatici? Dare

Dettagli

DASP-I IMMAGINE APPLICAZIONE CODICE ORIGINALE DESCRIZIONE NOTE

DASP-I IMMAGINE APPLICAZIONE CODICE ORIGINALE DESCRIZIONE NOTE www.cramesrl.it RESISTENZE DASP-I DASP-I IMMAGINE APPLICAZIONE CODICE ORIGINALE DESCRIZIONE NOTE AIR046 RENAULT 0,50 AIR048 AIR267 AUDI: 80 VOLKSWAGEN: GOLF II JETTA - PASSAT SEAT: TOLEDO 191959263 191959263C

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

Seggiolini auto: dov è il "vantaggio per le famiglie"?

Seggiolini auto: dov è il vantaggio per le famiglie? Ufficio stampa del TCS Vernier Tel +41 58 827 27 16 Fax +41 58 827 51 24 www.pressetcs.ch Comunicato stampa Seggiolini auto: dov è il "vantaggio per le famiglie"? Emmen, 15 novembre 2012. Il test del TCS

Dettagli

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro Disciplina fiscale delle auto assegnate ai dipendenti Stefano Liali - Consulente del lavoro In quale misura è prevista la deducibilità dei costi auto per i veicoli concessi in uso promiscuo ai dipendenti?

Dettagli

ROTTAMAZIONE E RINNOVO DEL PARCO UNA STRADA PER LO SVILUPPO, LA SICUREZZA E L AMBIENTE

ROTTAMAZIONE E RINNOVO DEL PARCO UNA STRADA PER LO SVILUPPO, LA SICUREZZA E L AMBIENTE ROTTAMAZIONE E RINNOVO DEL PARCO UNA STRADA PER LO SVILUPPO, LA SICUREZZA E L AMBIENTE Ringraziamenti Lo studio è stato realizzato dalla Fondazione Filippo Caracciolo e dell Automobile Club di Italia.

Dettagli

Veicoli più puliti e carburanti alternativi

Veicoli più puliti e carburanti alternativi O2 P o l i c y A d v i C E n ot e s L iniziativa CIVITAS è un azione europea che sostiene le città nell attuazione di una politica integrata dei trasporti sostenibile, pulita ed efficiente in termini energetici.

Dettagli

SMART MOVE: un autobus per amico

SMART MOVE: un autobus per amico SMART MOVE: un autobus per amico "SMART MOVE" è la campagna internazionale promossa dall'iru (International Road Transport Union) in tutti i Paesi europei con l'obiettivo di richiamare l'attenzione di

Dettagli

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Dicembre 2007 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 3 La

Dettagli

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI MANIFESTO PER L ENERGIA SOSTENIBILE DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI COSTRUISCI CON NOI UN SISTEMA ENERGETICO SOSTENIBILE PER L ITALIA Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale. FINALITà Favorire la

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere ossidante.

L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere ossidante. Ozono (O 3 ) Che cos è Danni causati Evoluzione Metodo di misura Che cos è L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere

Dettagli

Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi,

Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi, Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi, incrementarne la resa ma pensate che sia necessario un

Dettagli

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO TRIBUTO AL Fai sfilare la tua passione tra le strade di Torino. Iscrivi la tua vettura al DOMENICA, 14 GIUGNO 2015 la parata celebrativa delle automobili più importanti di sempre PARCO VALENTINO - SALONE

Dettagli

Nuova Panda Sconto 12% POP Extrasconto 400 Easy con clima E xtrasconto 650 Lounge con pack premium Extrasconto 650 Natural Power E xtrasconto 300

Nuova Panda Sconto 12% POP Extrasconto 400 Easy con clima E xtrasconto 650 Lounge con pack premium Extrasconto 650 Natural Power E xtrasconto 300 500L Nuova Panda POP Extrasconto 400 Easy con clima E xtrasconto 650 Lounge con pack premium Extrasconto 650 Natural Power E xtrasconto 300 Bravo Extrasconto 1.100 cumulabile con rottamazione 400 500 e

Dettagli

PRINCIPI DI BASE. GPL e METANO: l alternativa in movimento. stop allo smog, dai gas al risparmio

PRINCIPI DI BASE. GPL e METANO: l alternativa in movimento. stop allo smog, dai gas al risparmio PRINCIPI DI BASE GPL e METANO: l alternativa in movimento stop allo smog, dai gas al risparmio Con un impianto GPL o Metano la tua auto inquinerà meno, scoprirai un modo di viaggiare più rispettoso dell

Dettagli

Piano Spostamenti casa-lavoro 2007

Piano Spostamenti casa-lavoro 2007 Mobility Management Piano Spostamenti casa-lavoro 2007 Hera Imola-Faenza, sede di via Casalegno 1, Imola La normativa vigente: D.M. 27/03/1998, decreto Ronchi Mobilità sostenibile nelle aree urbane Le

Dettagli

Nuovo Jeep Cherokee Scheda tecnica

Nuovo Jeep Cherokee Scheda tecnica Nuovo Jeep Cherokee Scheda tecnica Le caratteristiche tecniche si basano sulle informazioni di prodotto più recenti disponibili al momento della pubblicazione. Tutte le dimensioni sono espresse in millimetri

Dettagli

Nuova Passat Nuova Passat Variant

Nuova Passat Nuova Passat Variant Nuova Passat Nuova Passat Variant Nuova Passat. La più innovativa di sempre. Da sempre punto di riferimento della categoria per tecnologia e funzionalità, Nuova Passat definisce ancora una volta gli standard

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

Ci piace. Istruzioni per un futuro sostenibile. Ci piace vivere così BimbiAmbiente

Ci piace. Istruzioni per un futuro sostenibile. Ci piace vivere così BimbiAmbiente Con il Patrocinio di: Un piccolo libro per parlare di tutela ambientale e di cosa possiamo fare insieme per salvaguardare la Terra. Perché per rendere il nostro stile di vita più sostenibile, bastano alcuni

Dettagli

Nuovi limiti di qualità dell aria

Nuovi limiti di qualità dell aria Nuovi limiti di qualità dell aria DEA - Dipartimento di Energia e Ambiente - CISM http://www.cism.it/departments/energy-and-environment/ Premessa Le emissioni inquinanti si traducono in concentrazioni

Dettagli

LAVORO, ENERGIA E POTENZA

LAVORO, ENERGIA E POTENZA LAVORO, ENERGIA E POTENZA Nel linguaggio comune, la parola lavoro è applicata a qualsiasi forma di attività, fisica o mentale, che sia in grado di produrre un risultato. In fisica la parola lavoro ha un

Dettagli

PRIT: contesto e strategie

PRIT: contesto e strategie PRIT: contesto e strategie A cura di Paolo Ferrecchi Bologna, 23 novembre 2007 Cabina di regia per il coordinamento delle politiche di programmazione e per il PTR: incontro tematico su Mobilità e Infrastrutture

Dettagli

ADVANCE Easy Moving. Il pellet diventa facile! Il primo SISTEMA COMPLETO per l alimentazione di caldaie a combustibile derivato da biomasse

ADVANCE Easy Moving. Il pellet diventa facile! Il primo SISTEMA COMPLETO per l alimentazione di caldaie a combustibile derivato da biomasse ADVANCE Easy Moving www.advanceeasymoving.com Il pellet diventa facile! Caldaia sempre alimentata... senza pensarci! Il primo SISTEMA COMPLETO per l alimentazione di caldaie a combustibile derivato da

Dettagli

Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante

Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante trasporto pesante Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante www.brembo.com trasporto pesante L i m p i a n t o f r e n a n t e d i u n v e i c ol o pesante per trasporto d i m e r

Dettagli

Se spengo, non spreco e non spendo! Relazione finale

Se spengo, non spreco e non spendo! Relazione finale Se spengo, non spreco e non spendo! Relazione finale La Settimana dell Educazione all Energia Sostenibile Dal 6 al 12 novembre si è celebrata la Settimana Nazionale dell Educazione all Energia Sostenibile,

Dettagli

Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano

Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano N UCLEO DI VALUTAZIONE E VERIFICA DEGLI I NVESTIMENTI PUBBLICI Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano Melania Cavelli Sachs NVVIP regione Campania Conferenza AIQUAV, Firenze,

Dettagli

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF Finalmente una buona notizia in materia di tasse: nel 2015 la stragrande maggioranza dei Governatori italiani ha deciso di non aumentare l addizionale regionale

Dettagli

www.leasys.com Marketing & Comunicazione Servizio di infomobilità e telediagnosi - 23/01/2014

www.leasys.com Marketing & Comunicazione Servizio di infomobilità e telediagnosi - 23/01/2014 Servizio di Infomobilità e Telediagnosi Indice 3 Leasys I Care: i Vantaggi dell Infomobilità I Servizi Report di Crash Recupero del veicolo rubato Blocco di avviamento del motore Crash management Piattaforma

Dettagli

Idrogeno - Applicazioni

Idrogeno - Applicazioni Idrogeno - Applicazioni L idrogeno non è una fonte di energia, bensì un mezzo per accumularla, un portatore di energia che potrà cambiare in futuro molti settori della nostra vita e, con la cella a combustibile,

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014 14 luglio 2014 Anno 2013 LA POVERTÀ IN ITALIA Nel 2013, il 12,6% delle famiglie è in condizione di povertà relativa (per un totale di 3 milioni 230 mila) e il 7,9% lo è in termini assoluti (2 milioni 28

Dettagli

1 di 5 14/04/2011 19.22

1 di 5 14/04/2011 19.22 1 di 5 14/04/2011 19.22 testata Direttiva nâ 6/2011 Il presente questionario à finalizzato a rilevare le modalitã di gestione finanziaria e logistica della flotta di rappresentanza e del parco macchine

Dettagli

Le véhicule électrique, avenir de l automobile? Il veicolo elettrico, futuro dell automobile? Jean-Pierre Corniou

Le véhicule électrique, avenir de l automobile? Il veicolo elettrico, futuro dell automobile? Jean-Pierre Corniou Roma Milano Paris Bruxelles Amsterdam Casablanca Dubai Le véhicule électrique, avenir de l automobile? Il veicolo elettrico, futuro dell automobile? Jean-Pierre Corniou EXECUTIVE SUMMARY Convegno Nuove

Dettagli

SEAT LEON PIÙ POTENZA ALLE TUE EMOZIONI TECHNOLOGY TO ENJOY

SEAT LEON PIÙ POTENZA ALLE TUE EMOZIONI TECHNOLOGY TO ENJOY SEAT LEON PIÙ POTENZA ALLE TUE EMOZIONI TECHNOLOGY TO ENJOY E l anima sportiva di SEAT, l icona del marchio, la massima espressione dei valori del brand: design accattivante, tecnologia all avanguardia

Dettagli

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Maggio 2012 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 15

Dettagli

EQUIPAGGIAMENTI E PREZZI VOLT

EQUIPAGGIAMENTI E PREZZI VOLT EQUIPAGGIAMENTI E PREZZI LUGLIO 2012 LISTINO PREZZI Volt CHIAVI IN MANO CON IVA MESSA SU STRADA PREZZO DI LISTINO CON IVA PREZZO LISTINO (IVA ESCLUSA) 44.350 ALLESTIMENTI 1.400,00 42.950,00 35.495,87 SPECIFICHE

Dettagli

OCCASIONE DI SVILUPPO INDUSTRIALE e CRESCITA PER L ITALIA

OCCASIONE DI SVILUPPO INDUSTRIALE e CRESCITA PER L ITALIA VINCERE LA SFIDA DEL CLIMA E DARE SICUREZZA ENERGETICA AL PAESE RISPARMIARE ENERGIA E PUNTARE SULLE RINNOVABILI DUE NECESSITA CHE SI TRASFORMANO IN OCCASIONE DI SVILUPPO INDUSTRIALE e CRESCITA PER L ITALIA

Dettagli

Maggior comfort e sicurezza in movimento. Sistemi di riscaldamento e di condizionamento per veicoli speciali, mini e midibus

Maggior comfort e sicurezza in movimento. Sistemi di riscaldamento e di condizionamento per veicoli speciali, mini e midibus Maggior comfort e sicurezza in movimento Sistemi di riscaldamento e di condizionamento per veicoli speciali, mini e midibus Comfort e sicurezza ti accompagnano in ogni situazione. Ecco cosa significa Feel

Dettagli

Ing. Raffaele Merola Engineering Environmental Technologies - Energy from biomass PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA SYNGAS DA BIOMASSA

Ing. Raffaele Merola Engineering Environmental Technologies - Energy from biomass PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA SYNGAS DA BIOMASSA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA SYNGAS DA BIOMASSA 1 PRESENTAZIONE GENERALE 1. GENERALITÀ La presente relazione è relativa alla realizzazione di un nuovo impianto di produzione di energia elettrica.

Dettagli

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda TCS Carta Aziendale Soccorso stradale e protezione giuridica circolazione per veicoli aziendali TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda Un problema in viaggio? Ci pensa il Suo pattugliatore

Dettagli

LISTA COMPLETA CAMBI

LISTA COMPLETA CAMBI 1 LISTA COMPLETA CAMBI AGGIORNATA 09/09/2013 RICAMBIO MARCA MODELLO VERSIONE TIPO MOTORE CAMBIO ALFA ROMEO 147 (W8) (08/00>01/06

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE RISORSE ENERGETICHE : ALTERNATIVE E SUGGERIMENTI. Isitip Verrés sede Pont-Saint-Martin AS 2006/07

QUESTIONARIO SULLE RISORSE ENERGETICHE : ALTERNATIVE E SUGGERIMENTI. Isitip Verrés sede Pont-Saint-Martin AS 2006/07 QUESTIONARIO SULLE RISORSE ENERGETICHE : ALTERNATIVE E SUGGERIMENTI Isitip Verrés sede Pont-Saint-Martin AS 2006/07 Sezione A: Che cosa sappiamo delle risorse energetiche? Sono risorse energetiche non

Dettagli

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO (Deliberazione ARG/com 202/08 - Primo report) Dal 1 luglio 2007 tutti i clienti

Dettagli

Capitolo 10 Z Elasticità della domanda

Capitolo 10 Z Elasticità della domanda Capitolo 10 Z Elasticità della domanda Sommario Z 1. L elasticità della domanda rispetto al prezzo. - 2. La misura dell elasticità. - 3. I fattori determinanti l elasticità. - 4. L elasticità rispetto

Dettagli

Sitorna sul triciclo. da guidare e più sicuri. facili. Scooter a tre ruote. Laprova completa su Corriere.it

Sitorna sul triciclo. da guidare e più sicuri. facili. Scooter a tre ruote. Laprova completa su Corriere.it La Laprova completa su Corriere.it Piaggio MP3 LT 30o IE Sport Quadro 350S e Peugeot Metropolis : 400 tre scooter a tre ruote prova completa. con immagini e commenti è su motori.corriere.it Sitorna sul

Dettagli

Metodologie per la misura, il campionamento delle emissioni di ossidi di azoto prodotte dagli impianti termici civili.

Metodologie per la misura, il campionamento delle emissioni di ossidi di azoto prodotte dagli impianti termici civili. REGIONE PIEMONTE BU12 20/03/2014 Codice DB1013 D.D. 12 marzo 2014, n. 52 Metodologie per la misura, il campionamento delle emissioni di ossidi di azoto prodotte dagli impianti termici civili. Con D.C.R.

Dettagli

R REGOLAMENTO CONDIVISO

R REGOLAMENTO CONDIVISO 00 R REGOLAMENTO CONDIVISO Per lo sviluppo della mobilità sostenibile nell ambito del Piano di Azione per l'energia Sostenibile DOC. 001 27.06.2013 DOC. 002 03.12.2013 Documento elaborato all interno delle

Dettagli

Soluzioni di risparmio

Soluzioni di risparmio Soluzioni di risparmio Alla ricerca delle spese nascoste Visibile Gestita totalmente Aereo Treno Gestita tradizionalmente Servizi generalmente prenotati in anticipo e approvati dal line manager Meno potenziale

Dettagli

MILLE CANTIERI PER LO SPORT. 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base

MILLE CANTIERI PER LO SPORT. 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base 500 spazi sportivi scolastici e 500 impianti di base, pubblici e privati «1000 Cantieri per lo Sport»

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

dove Q è la carica che attraversa la sezione S del conduttore nel tempo t;

dove Q è la carica che attraversa la sezione S del conduttore nel tempo t; CAPITOLO CIRCUITI IN CORRENTE CONTINUA Definizioni Dato un conduttore filiforme ed una sua sezione normale S si definisce: Corrente elettrica i Q = (1) t dove Q è la carica che attraversa la sezione S

Dettagli

Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa

Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa Manifesto dell'ecf per le elezioni al Parlamento Europeo del 2014 versione breve ECF gratefully acknowledges

Dettagli

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni)

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni) ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Gli immobili in Italia - 2015 ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Nel presente capitolo è analizzata la distribuzione territoriale

Dettagli

LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1

LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1 LA FORMAZIONE PER LA PA FINANZIATA DAL FSE PARTE II - CAPITOLO 2 LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1 LA PROGRAMMAZIONE DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME

Dettagli

APPUNTI DI MATEMATICA CENNI DI RICERCA OPERATIVA ALESSANDRO BOCCONI

APPUNTI DI MATEMATICA CENNI DI RICERCA OPERATIVA ALESSANDRO BOCCONI APPUNTI DI MATEMATICA CENNI DI RICERCA OPERATIVA ALESSANDRO BOCCONI Indice 1 La ricerca operativa 2 1.1 Introduzione......................................... 2 1.2 Le fasi della ricerca operativa...............................

Dettagli

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE TASSE IMPOSTE SANZIONI COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE (DA COMPILARE A CURA DEL CONCESSIONARIO DELLA BANCA O DELLE POSTE) FIRMA Autorizzo addebito sul conto corrente

Dettagli

Istituto per il Credito Sportivo

Istituto per il Credito Sportivo Istituto per il Credito Sportivo REGOLAMENTO SPAZI SPORTIVI SCOLASTICI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SUI MUTUI AGEVOLATI DELL ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO INDICE 1. Perché vengono concessi contributi

Dettagli

Obiettivi Europa 2020 e Indicatori di Posizione della Sardegna e dell'italia Valori degli indicatori aggiornati all'ultimo anno disponibile

Obiettivi Europa 2020 e Indicatori di Posizione della Sardegna e dell'italia Valori degli indicatori aggiornati all'ultimo anno disponibile Obiettivi Europa 2020 e Indicatori di Posizione della e dell'italia Valori degli indicatori aggiornati all'ultimo anno disponibile Fonti: Eurostat - Regional statistic; Istat - Politiche di Sviluppo e

Dettagli

Consigli per una guida in sicurezza

Consigli per una guida in sicurezza Consigli per una guida in sicurezza cosa fare prima di mettersi in viaggio cosa fare durante il viaggio Stagione invernale 2014-2015 In caso di neve INDICE Prima di mettersi in viaggio 1 2 3 4 5 PAG 4-

Dettagli

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Comune di Udine L ECO-UFFICIO Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Efficienza energetica: di necessità virtù L efficienza energetica non è semplice risparmio: è riduzione del consumo di

Dettagli

USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL

USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL Ing. Maurizio Rea (Gruppo SOL) ECOMONDO - Sessione Tecnologie di Produzione Rimini, 3 Novembre 2010 IL GRUPPO SOL Profilo aziendale

Dettagli

Volare low cost LA NOSTRA INCHIESTA

Volare low cost LA NOSTRA INCHIESTA Volare low cost Q uanto tempo prima della partenza bisogna acquistare il biglietto aereo, per assicurarsi la tariffa più bassa? La domanda ce la siamo posta tutti, innumerevoli volte, senza capire nulla

Dettagli

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI Risorse energetiche e struttura del mercato L Italia produce piccoli volumi di gas naturale

Dettagli

Prodotti. Scarichi Assetti Cerchi Fibra di Carbonio Motorsport Moduli Aggiuntivi

Prodotti. Scarichi Assetti Cerchi Fibra di Carbonio Motorsport Moduli Aggiuntivi Prodotti Scarichi Assetti Cerchi Fibra di Carbonio Motorsport Moduli Aggiuntivi 2 Scarichi Scarico 500 SS500B, SS500G, SS500B1 CARATTERISTICHE Hand Made Street Legal 2 uscite Look retrò Plug-in Acciaio

Dettagli

L EFFICIENZAENERGETICANEITRASPORTI

L EFFICIENZAENERGETICANEITRASPORTI L EFFICIENZAENERGETICANEITRASPORTI A cura di: G. Messina, M.P. Valentini, G. Pede INDICE 1. QUADRO DI RIFERIMENTO EUROPEO E NAZIONALE 5 Normativa e indirizzi politici 5 Analisi energetica del settore 5

Dettagli

Andiamo più a fondo nella conoscenza del Sistema Solare

Andiamo più a fondo nella conoscenza del Sistema Solare Andiamo più a fondo nella conoscenza del Sistema Solare Come abbiamo visto nelle pagine precedenti il Sistema Solare è un insieme di molti corpi celesti, diversi fra loro. La sua forma complessiva è quella

Dettagli

I trasferimenti ai Comuni in cifre

I trasferimenti ai Comuni in cifre I trasferimenti ai Comuni in cifre Dati quantitativi e parametri finanziari sulle attribuzioni ai Comuni (2012) Nel 2012 sono stati attribuiti ai Comuni sotto forma di trasferimenti, 9.519 milioni di euro,

Dettagli

Cos è una. pompa di calore?

Cos è una. pompa di calore? Cos è una pompa di calore? !? La pompa di calore aria/acqua La pompa di calore (PDC) aria-acqua è una macchina in grado di trasferire energia termica (calore) dall aria esterna all acqua dell impianto

Dettagli

APPLICAZIONE MODELLISTICA PER LA VALUTAZIONE DELLA QUALITÀ DELL ARIA NELL AREA DI INSEDIAMENTO DEL CENTRO AGRO ALIMENTARE TORINESE

APPLICAZIONE MODELLISTICA PER LA VALUTAZIONE DELLA QUALITÀ DELL ARIA NELL AREA DI INSEDIAMENTO DEL CENTRO AGRO ALIMENTARE TORINESE APPLICAZIONE MODELLISTICA PER LA VALUTAZIONE DELLA QUALITÀ DELL ARIA NELL AREA DI INSEDIAMENTO DEL CENTRO AGRO ALIMENTARE TORINESE Introduzione La porzione di territorio situata a sud-ovest dell Area Metropolitana

Dettagli

Accendi le luci. Ora anche di giorno.

Accendi le luci. Ora anche di giorno. Accendi le luci. Ora anche di giorno. Più luce, maggiore sicurezza. I veicoli che circolano con le luci anabbaglianti o di marcia diurna accese vengono riconosciuti prima, riducendo così notevolmente il

Dettagli

Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale. Miriam Tagliavia Marzo 2011

Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale. Miriam Tagliavia Marzo 2011 Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale Marzo 2011 2 Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale Il Dipartimento per le Comunicazioni, uno dei

Dettagli

Tanta visibilità posteriore! Tanto spazio libero sul pianale! Totalmente integrato! Scarrabile in 30 secondi! CITY26-35-52 HP diesel

Tanta visibilità posteriore! Tanto spazio libero sul pianale! Totalmente integrato! Scarrabile in 30 secondi! CITY26-35-52 HP diesel CITY26-35-52 HP diesel Totalmente integrato! Scarrabile in 30 secondi! Tanta visibilità posteriore! Tanto spazio libero sul pianale! Disinfestatrici di Classe Superiore C I T I Z E N CITYPlus Ecology Macchina

Dettagli

Piano regionale di coordinamento per la tutela della qualità dell aria ambiente

Piano regionale di coordinamento per la tutela della qualità dell aria ambiente 2 ELEMENTI DI SINTESI SULL INQUINAMENTO ATMOSFERICO Nel presente capitolo viene inquadrata la situazione del sistema aria sul territorio regionale. Viene valutata l entità della pressione esercitata sul

Dettagli

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Adam Asmundo POLITICHE PUBBLICHE Attraverso confronti interregionali si presenta una analisi sulle diverse tipologie di trattamenti pensionistici e sul possibile

Dettagli

ENERGIA INDICATORI OBIETTIVI. Emissioni di gas serra da processi energetici. Favorire l avvicinamento agli obiettivi fissati dal Protocollo di Kyoto

ENERGIA INDICATORI OBIETTIVI. Emissioni di gas serra da processi energetici. Favorire l avvicinamento agli obiettivi fissati dal Protocollo di Kyoto OBIETTIVI Favorire l avvicinamento agli obiettivi fissati dal Protocollo di Kyoto Valutare l andamento della domanda di energia del sistema economico lombardo Valutare l andamento settoriale e territoriale

Dettagli

in relazione all'emergenza smog, dichiarata a seguito dell'incontro a Milano di

in relazione all'emergenza smog, dichiarata a seguito dell'incontro a Milano di Rubano, 24 febbraio 2010 Prot. 455 Sez. 0801 C. 13 Alle sigg.re Sindache ed ai sigg.ri Sindaci dei Comuni del Veneto Loro indirizzi Cari colleghi, in relazione all'emergenza smog, dichiarata a seguito

Dettagli

Nelle immediate vicinanze dell impianto, secondo la simulazione sul dominio 4x4km, i risultati sono quelli di figura 3.36.

Nelle immediate vicinanze dell impianto, secondo la simulazione sul dominio 4x4km, i risultati sono quelli di figura 3.36. Capitolo 3 Caratterizzazione delle sorgenti pag. 75 Nelle immediate vicinanze dell impianto, secondo la simulazione sul dominio 4x4km, i risultati sono quelli di figura 3.36. Figura 3.36. Superamenti di

Dettagli

ELENA. European Local Energy Assistance

ELENA. European Local Energy Assistance ELENA European Local Energy Assistance SOMMARIO 1. Obiettivo 2. Budget 3. Beneficiari 4. Azioni finanziabili 5. Come partecipare 6. Criteri di selezione 7. Contatti OBIETTIVI La Commissione europea e la

Dettagli

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Marco Citterio, Gaetano Fasano Report RSE/2009/165 Ente per le Nuove tecnologie,

Dettagli

Sospensioni ad aria aggiuntive aftermarket

Sospensioni ad aria aggiuntive aftermarket AMC chassis NOVITÀ Sospensioni ad aria aggiuntive aftermarket Telaio ribassato AL-KO amctecnologia ed accessori originali La tecnologia innovativaper la massima sicurezza di guida L esperienza di oltre

Dettagli

EQUIPAGGIAMENTI E DAT I TE C NIC I

EQUIPAGGIAMENTI E DAT I TE C NIC I A S T R A EQUIPAGGIAMENTI E DAT I TE C NIC I Opel. Idee brillanti, auto migliori. MODELLI/MOTORIZZAZIONI Club/Njoy Elegance Sport 3/5 porte - SW 5 porte - SW 3 porte - SW 1.2 benzina 1.4 benzina* 1.6 TWINPORT

Dettagli

AUTO STORICHE E INQUINAMENTO Considerazioni su energia e inquinamento nei centri urbani

AUTO STORICHE E INQUINAMENTO Considerazioni su energia e inquinamento nei centri urbani AUTO STORICHE E INQUINAMENTO Considerazioni su energia e inquinamento nei centri urbani relazione del professor Alberto Mirandola direttore del Dipartimento di Ingegneria Meccanica all Università degli

Dettagli

stile carattere Ama il suo nuovo Dice di avere un piccolo gran Uno stile insolente

stile carattere Ama il suo nuovo Dice di avere un piccolo gran Uno stile insolente LA NUOVA www.ligier.it Ama il suo nuovo stile Uno stile insolente Con una personalita incredibile, compatta, moderna, agile ed irresistibile, la nuova IXO fara strage. Il dettaglio della CALANDRA in nero

Dettagli

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica Alessandro Clerici Presidente FAST e Presidente Onorario WEC Italia Premessa La popolazione mondiale è ora di 6,7 miliardi

Dettagli

Porta uno SMILE nella tua città

Porta uno SMILE nella tua città Co-Finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale MED SMart green Innovative urban Logistics for Energy efficient Newsletter 3 Siamo lieti di presentare la terza newsletter del progetto SMILE SMILE

Dettagli

LOW EMISSION RAPIDA, ECONOMICA, ECOLOGICA

LOW EMISSION RAPIDA, ECONOMICA, ECOLOGICA WAECO AirCon Service TUTTO PER L OFFICINA DI SERVIZIO PER CLIMATIZZATORI 2014 / 2015 LOW EMISSION RAPIDA, ECONOMICA, ECOLOGICA YEARS Stazioni di carica Refrigeranti e oli Lavaggio dell'impianto A/C Strumenti

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI TERMINI E CONDIZIONI GENERALI Leggere attentamente Termini e Condizioni prima di noleggiare una vettura con Atlaschoice. I Termini si applicano a qualsiasi prenotazione effettuata con Atlaschoice tramite

Dettagli

Progetto macchina con tetto fotovoltaico

Progetto macchina con tetto fotovoltaico ITIS A.PACINOTTI Via Montaione 15 Progetto macchina con tetto fotovoltaico Classe 2 C Informatica Docente referente: Prof.ssa Leccesi Progetto: Educarsi al futuro Premessa Motivazione per la partecipazione

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

LA SPESA PER CONSUMI DELLE FAMIGLIE

LA SPESA PER CONSUMI DELLE FAMIGLIE 8 luglio 2015 LA SPESA PER CONSUMI DELLE FAMIGLIE Anno 2014 Dopo due anni di calo, nel 2014 la spesa media mensile per famiglia in valori correnti risulta sostanzialmente stabile e pari a 2.488,50 euro

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli