Lavorazioni delle materie plastiche

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Lavorazioni delle materie plastiche"

Transcript

1 Lvorzioni delle mterie plstiche CONTENUTI Lvorzione delle mterie plstiche con prticolre rigurdo llo stmpggio iniezione PREREQUISITI Conoscenz delle proprietà dei mterili Conoscenz degli elementi costituenti le mcchine OBIETTIVI Apprendere con quli lvorzioni si relizzno i prodotti in plstic e i principi di funzionmento delle mcchine per lo stmpggio iniezione Conoscere le norme di sicurezz connesse ll lvorzione dell plstic Processo di miscelzione dell schium poliuretnic con prticolre dell test di miscelzione.

2 2 Lvorzioni delle mterie plstiche 1 Lvorzioni delle resine termoindurenti e termoplstiche Le mterie plstiche hnno rggiunto un tle diffusione che nessun settore merceologico può ormi rinuncire l loro impiego; il crescente interesse d prte delle ziende disporre di mterie plstiche in grdo di fornire prestzioni sempre mggiori, stimol l ricerc di tecniche di lvorzione che consentno di produrre mterili plstici cpci di prestzioni sempre più sofisticte e sempre più in grdo di sostituire vntggiosmente i mterili trdizionli [fig. 1]. Le lvorzioni delle mterie plstiche sono differenti second del tipo di plstic. LAVORAZIONI DELLE MATERIE PLASTICHE TERMOINDURENTI stmpggio per compressione dirett stmpggio per trsferimento TERMOPLASTICHE formtur per immersione formtur per colt formtur per splmtur formtur per soffitur stmpggio per iniezione formtur per decompressione formtur per estrusione lminzione o clndrtur formtur rotzionle 1 Un tipico esempio di progressiv sostituzione di componenti in metllo con elementi in plstic è costituito di prurti delle utovetture, che sono qusi esclusivmente in mterile plstico. Rezioni di polimerizzzione Si chimno rezioni di polimerizzzione, o rezioni di sintesi, i processi ttrverso i quli viene formt l mcromolecol. Queste rezioni possono essere di due tipi: polimerizzzione cten (impiegt, per esempio, per l formzione del polietilene) o polimerizzzione stdi (impiegt, per esempio, per l formzione dei nylon). Lvorzione delle resine termoindurenti Nell lvorzione delle resine termoindurenti, le rezioni di polimerizzzione vengono interrotte uno stdio incompleto, in modo che il mterile poss ncor essere plsmto nell fse di formtur. Le rezioni di polimerizzzione vengono poi complette con un successivo riscldmento fino ll indurimento irreversiile. Il processo di formtur può vvenire ttrverso due diverse tecniche di stmpggio: stmpggio per compressione dirett: utilizzto per l formtur delle resine fenoliche, ureiche e melmminiche. Si rticol nelle fsi di cricmento dell polvere d stmpggio, riscldmento, compressione, degsggio e, infine, di formtur; stmpggio per trsferimento: è un sistem di formtur misto tr lo stmpggio per compressione e l formtur per iniezione utilizzt per le resine termoplstiche. Richiede uno stmpo più complesso [fig. 2], con l mtrice divis in due prti: un inferiore nell qule è ricvt l impront dell oggetto d formre e un superiore contenente l cmer di cricmento dell polvere d stmpggio. 2 Prte moile (mtrice) () e prte fiss (punzone) () di uno stmpo per iniezione termoplstic del rivestimento interno dello sportello ule per un uto (stmpo progettto e relizzto d Mtess s.r.l., Monteellun, TV).

3 Lvorzioni delle mterie plstiche 3 Lvorzione delle resine termoplstiche Nell lvorzione delle resine termoplstiche, le rezioni di polimerizzzione vengono complette prim dell formtur e gli stmpi vengono riscldti esclusivmente per rendere mlleile il mterile. Si distinguono i seguenti tipi di formtur: formtur per immersione: impiegt soprttutto per relizzre il rivestimento protettivo di superfici metlliche; vviene immergendo l oggetto d rivestire nell resin fus C; formtur per colt: l resin fluid viene colt ll interno di stmpi metllici che, dopo il rffreddmento, vengono perti per estrrre gli oggetti finiti; formtur per splmtur: consiste nello splmre con ppositi rulli l resin fluid sulle superfici di mterili di supporto (come crt o tessuti); si ottengono così finte pelli, nstri trsporttori ecc.; formtur per soffitur [fig. 1]: utilizzt per produrre corpi cvi (come ottiglie, fustini, omole) consiste nel diltre un cert porzione di resin di form cilindric con un getto d ri sotto pressione, fino frl derire lle preti di uno stmpo; l produzione di oggetti cilindrici è relizzt fcendo precedere l fse di soffitur d un fse di estrusione per l relizzzione del tuo di limentzione ll soffitur. L estrusore cilindro di resin semistmpo ri compress formtur per soffitur viene impiegt nche per l produzione dei gusci di certi tipi di csco [fig. 2]. stmpggio per iniezione [2.1] : consiste nell iniettre pressione dentro uno stmpo freddo l resin preriscldt; con questo procedimento si può ottenere con grnde precisione l form volut; formtur per decompressione: si us per ricvre elementi (lstre e fogli) di form compless; si riscld il foglio di plstic spirndo l ri ttrverso minuscoli fori prticti sul fondo dello stmpo fino ottenere l complet desione del foglio ll superficie dello stmpo; formtur per estrusione: consiste nel fr pssre ttrverso un filier dott di fori sgomti secondo il profilo che si vuole ottenere l resin riscldt, per renderl sufficientemente fluid; con quest tecnic vengono relizzti tui e rre; lminzione o clndrtur [fig. 3]: è il sistem dottto per ottenere fogli e lstre sottili continue; consiste nel fr pssre il mterile ttrverso un serie di rulli cldi, che pressno l resin fino rggiungere lo spessore voluto dei fogli finiti. Con il processo di lminzione si ottengono lstre pine, con il processo di clndrtur lstre ondulte; formtur rotzionle: è un processo tecnologico che permette di produrre corpi cvi in un solo pezzo senz necessità di sldture. Con quest lvorzione si ottengono pezzi privi di tensioni interne e con spessore uniforme. L prticolrità di quest tecnic consiste nel ftto che lo stmpo ruot secondo due ssi: uno primrio, direzione fiss, e uno secondrio, direzione vriile. Grzie i due movimenti il polimero investe tutte le superfici interne dello stmpo, le quli, un volt scldte in forno, fondono il polimero che vi derisce sopr ricoprendole. Possono così essere stmpti oggetti nche di grosse dimensioni con contorni molto complicti. resin riscldt 1 Formtur per soffitur. spessore finle del foglio cilindri di rffreddmento 3 Formtur per lminzione o clndrtur. 2 Un tecnic per relizzre le clotte esterne dei cschi è quell dell formtur per soffitur delle resine termoplstiche.

4 4 Lvorzioni delle mterie plstiche 2 Lo stmpggio delle mterie plstiche 2.1 Stmpggio iniezione Lo stmpggio iniezione è, tr tutte le lvorzioni delle mterie plstiche, il processo di trsformzione dei polimeri più importnte, verstile e complesso. Esso è prticolrmente dtto ll produzione in grnde serie di oggetti di ogni form e dimensione, h costi contenuti, fornisce un ottimo spetto estetico. Questo processo utilizz mcchine dette presse iniezione, che fondono (plstificzione) il polimero in grnuli in un mss fluid, per l successiv iniezione in uno stmpo [fig. 1]. Iniezione in mterile lleggerito: si trtt dell plstificzione di un polimero termoplstico e di un gente gonfinte, che decomponendosi lier un gs che form un struttur lveolre nell mss del pezzo iniettto [fig. 3]. Quest tecnic permette di fricre pezzi leggeri, m privi di lveolture superficili, dotti di uon stilità dimensionle e molto rigidi. trmoggi 3 Iniezione in mterile lleggerito. 1 Processo di iniezione. Il mterile grnulre preriscldto nell trmoggi, entr nel cilindro di plstificzione dove, per ttrito e riscldmento, si trsform in mss fluid dtt essere iniettt nello stmpo. Costmpggio: permette di relizzre pezzi in mterile plstico con elementi estrnei (per esempio inserti metllici, come viti o occole), che rimngono przilmente nnegti nel mterile plstico [fig. 4]. Tecniche di iniezione Lo stmpggio iniezione può vvenire con diverse tecniche. Iniezione monomteri: iniezione di un solo polimero nello stmpo. Iniezione imteri: iniezione di due diversi polimeri in un unico stmpo; il primo polimero form l superficie del pezzo, il secondo l su prte centrle. Quest tecnic viene utilizzt qundo le crtteristiche meccniche ed estetiche del prodotto richiedono l impiego di due mterili [fig. 2]. 1 mterile vlvol di chiusur 4 Costmpggio. L iniezione del mterile plstico vviene dopo ver collocto gli inserti stmpo perto. Iniezione gs: consiste nell iniettre nello stmpo, dopo ver introdotto il mterile plstico, un gs d lt pressione (generlmente zoto), in modo d ottenere un cvità intern [fig. 5]. Quest tecnic permette di ottenere, con stmpi reltivmente semplici, mnuftti cvi, nche di grndi dimensioni, privi di imperfezioni superficili per ritiri differenziti nelle zone di diverso spessore. ) vlvol di chiusur ) 2 mterile mterozz 2 Iniezione imteri: nello stmpo vengono iniettti in fsi successive un mterile di rivestimento di uone crtteristiche estetiche e un mterile di riempimento più resistente. gs in pressione Iniezione icolore o multicolore: iniezione di due polimeri uguli, m di colore differente in stmpi in grdo di tenere seprti i flussi grzie punti di iniezione differenti. 5 Iniezione gs. Nell fse vviene l iniezione, mentre nell fse viene insufflto il gs.

5 5 2 Lo stmpggio delle mterie plstiche 2.2 L press iniezione Lvorzioni delle mterie plstiche 5 Le presse iniezione sono composte d un gruppo di plstificzione, un gruppo di chiusur e pprecchiture usilirie. Il gruppo di plstificzione [fig. 1] è formto d un trmoggi, che h l funzione di cricre e preriscldre il mterile grnulre, un cilindro di plstificzione con reltiv vite, che comprime il mterile plstificndolo, un ugello di iniezione per trsferire l mteri fus nello stmpo e un pistone idrulico che spinge il mterile ll interno dello stmpo. Il gruppo di chiusur [fig. 2] è composto di seguenti elementi: un pino fisso e uno moile, che sorreggono l prte fiss e quell moile dello stmpo sull press e ssicurno l llinemento dell sse dello stmpggio con l sse del gruppo d iniezione; un sistem di movimentzione che impedisce l pertur dello stmpo durnte l iniezione del mterile fuso; un sistem di estrzione dei pezzi ll fine del ciclo di stmpggio; l struttur di supporto; le colonne di guid o di scivolmento, che ssicurno, durnte i movimenti di chiusur e pertur, lo scorrimento e il perfetto posizionmento dei pini; le griglie di protezione. Le pprecchiture usilirie hnno lo scopo di grntire l regolrità del ciclo di stmpggio. Le principli sono: i termoregoltori, che mntengono lo stmpo ll giust tempertur; i sistemi di essicczione, che permettono di ridurre il tsso di umidità del mterile grnulre che può essere cus di mlformzioni in fse di iniezione; i sistemi di limentzione del mterile, che consentono il cricmento utomtico dell trmoggi dell press; i sistemi di movimentzione, che permettono l estrzione dllo stmpo e lo stoccggio dei pezzi in modo utomtizzto. Possono essere semplici nstri trsporttori oppure mnipoltori rootizzti. trmoggi ugello di iniezione fsci riscldnte vite/pistone grnulti cilindro di plstificzione pistone cilindro d iniezione motore idrulico 1 Il mterile grnulre ttrvers l trmoggi, rggiunge l interno del cilindro dove l vite di plstificzione, ttivt d un motore elettrico, lo trscin verso l ugello di iniezione. Il mterile si riscld progressivmente fino trsformrsi in un mss fluid che, in prossimità dell ugello di iniezione, viene iniettt nello stmpo grzie ll spint di un pistone mosso d un motore idrulico. dispositivo di chiusur dello stmpo gruppo di plstificzione pino moile stmpo pino fisso 2 Il ciclo di stmpggio cominci con l chiusur dello stmpo e l vvicinmento del gruppo di plstificzione l pino fisso. Il mterile già plstificto è pronto per essere iniettto nello stmpo. L iniezione vviene grzie ll spint dell vite che permette di riempire i cnli dello stmpo e l impront. A riempimento vvenuto, si effettu un second iniezione, pressione più elevt, per compensre il ritiro per compressione del mterile. Segue un fse di compttzione dett mntenimento.

6 VERIFICA Lvorzioni delle mterie plstiche VERIFICA 6VERIFICA 1 Spieg che cos è l formtur rotzionle e per qule tipo di resine si relizz. 7 A che cos serve il gruppo di plstificzione di un press iniezione? 2 Spieg che cos è l formtur per estrusione e per qule tipo di resine si relizz. 8 A che cos serve il gruppo di chiusur di un press iniezione? 3 Spieg che cos è l formtur per soffitur e per qule tipo di resine si relizz. 9 A che cos servono i termoregoltori di un press iniezione? 4 Spieg che cos è lo stmpggio per compressione dirett e per qule tipo di resine si relizz. 10 Descrivi il ciclo di stmpggio di un press iniezione. 5 Spieg che cos è l formtur per lminzione e per qule tipo di resine si relizz. 6 Riconosci in questi schemi il tipo di stmpggio iniezione rffigurto: mterozz gs in pressione c 1 mterile vlvol di chiusur ) vlvol di chiusur ) 2 mterile d

Il Primo Principio della Termodinamica non fornisce alcuna indicazione riguardo ad alcuni aspetti pratici.

Il Primo Principio della Termodinamica non fornisce alcuna indicazione riguardo ad alcuni aspetti pratici. Il Primo Principio dell Termodinmic non fornisce lcun indiczione rigurdo d lcuni spetti prtici. l evoluzione spontne delle trsformzioni; non individu cioè il verso in cui esse possono vvenire. Pistr cld

Dettagli

«ECOFILLER» Iniezione diretta di cariche minerali o di poliuretano riciclato. Eraldo Greco. Guido Podrecca. Commercial Director.

«ECOFILLER» Iniezione diretta di cariche minerali o di poliuretano riciclato. Eraldo Greco. Guido Podrecca. Commercial Director. «ECOFILLER» Iniezione dirett di criche minerli o di poliuretno riciclto Erldo Greco Commercil Director Guido Podrecc R&D Mnger ANPE - 2 2 Conferenz Conferenz Nzionle Nzionle Premess Nei vri processi produttivi

Dettagli

BOZZA. 1 2a S/2 S/2. Lezione n. 27. Le strutture in acciaio Le unioni bullonate Le unioni saldate

BOZZA. 1 2a S/2 S/2. Lezione n. 27. Le strutture in acciaio Le unioni bullonate Le unioni saldate Lezione n. 7 Le strutture in cciio Le unioni bullonte Le unioni sldte Unioni Le unioni nelle strutture in cciio devono grntire un buon funzionmento dell struttur e l derenz dell stess llo schem sttico

Dettagli

Alcune nostre realizzazioni

Alcune nostre realizzazioni L nostr stori L Mistem di Pelizzri M. & C snc. relizz impinti ed utomzioni elettriche, impinti fotovoltici, impinti domotici, clen-rooms. Nostro impertivo è quello di diventre l unico intermedirio elettrico

Dettagli

Problemi di collegamento delle strutture in acciaio

Problemi di collegamento delle strutture in acciaio 1 Problemi di collegmento delle strutture in cciio Unioni con bulloni soggette tglio Le unioni tglio vengono generlmente utilizzte negli elementi compressi, quli esempio le unioni colonn-colonn soggette

Dettagli

Pareti verticali Cappotto esterno

Pareti verticali Cappotto esterno Preti verticli Cppotto esterno L isolmento termico dei fbbricti dll esterno, comunemente detto cppotto, h vuto le sue prime ppliczioni lcuni decenni f e ncor oggi costituisce uno dei sistemi di isolmento

Dettagli

Gioco Interno Tipologie e Norme

Gioco Interno Tipologie e Norme Gioco Interno Tipologie e Norme Per gioco interno si intende l misur complessiv di cui un nello si può spostre rispetto ll ltro in direzione oppost. E necessrio distinguere fr gioco rdile e gioco ssile.

Dettagli

DUOSTEEL GD. Canne Fumarie Doppia Parete Grandi Diametri Coibentazione 50 mm. Canne fumarie in acciaio Inox

DUOSTEEL GD. Canne Fumarie Doppia Parete Grandi Diametri Coibentazione 50 mm. Canne fumarie in acciaio Inox Cnne Fumrie Doppi Prete Grndi Dimetri Coientzione 50 mm Cnne fumrie in cciio Inox Cnne fumrie Doppi Prete Grndi Dimetri INDICE 1 Elemento diritto mm 500... pg. 3 2 Elemento diritto mm 1000... pg. 3 3 Elemento

Dettagli

Attuatori pneumatici fino 700 cm 2 Tipo 3271 e Tipo 3277 per montaggio integrato del posizionatore

Attuatori pneumatici fino 700 cm 2 Tipo 3271 e Tipo 3277 per montaggio integrato del posizionatore Attutori pneumtici fino cm Tipo e Tipo per montggio integrto del posiziontore Appliczione Attutore linere per il montggio su vlvole di regolzione, soprttutto per l Serie,, e vlvol microflusso Tipo dimensione

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SALERNO. FACOLTA DI INGEGNERIA Corso di laurea in Ingegneria Meccanica. Tesina del corso di

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SALERNO. FACOLTA DI INGEGNERIA Corso di laurea in Ingegneria Meccanica. Tesina del corso di UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SALERNO FACOLTA DI INGEGNERIA Corso di lure in Ingegneri Meccnic Tesin del corso di TRASMISSIONE DEL CALORE Docente Prof. Ing. Gennro Cuccurullo Tesin n.7a Effetti termici del

Dettagli

Movimentazioni lineari

Movimentazioni lineari Sistemi lineri I sistemi lineri ACK sono costituiti d 2 brre d cciio sezione circolre temprte e rettificte in tollernz h e nche cromte nei dimetri. A richiest in ccioi inox. Sono montte rigide e prllele

Dettagli

kyla collaudata gamma Mixproof

kyla collaudata gamma Mixproof . kyl colludt gmm Mixproof Vlvol Mixproof SMP-BC Concetto SMP-BC è un vlvol sede pneumtic per ppliczioni snitrie progettt per grntire sicurezz e rilevmento di eventuli perdite qundo due prodotti diversi

Dettagli

Machined Plastics Materie plastiche

Machined Plastics Materie plastiche Mchined Plstics Mterie plstiche Si eseguono lvorzioni disegno Mterie plstiche POIETIENE «POIZENE» Il Polizene è un polietilene sinterizzto ss pressione, d lt densità le cui crtteristiche meccniche e fisiche

Dettagli

GESTIONE DELL ENERGIA A.A II PROVA INTERMEDIA, 11 Luglio 2007

GESTIONE DELL ENERGIA A.A II PROVA INTERMEDIA, 11 Luglio 2007 II PROVA INTERMEDIA, 11 Luglio 2007 1- Economi bst su risorse non rinnovbili. Illustrre l influenz sul prezzo del petrolio dei costi di estrzione in generle e nel cso di costi di estrzione costnti ricvre

Dettagli

Attuatori pneumatici 1400, 2800 e 2 x 2800 cm² Tipo 3271 Comando manuale Tipo 3273

Attuatori pneumatici 1400, 2800 e 2 x 2800 cm² Tipo 3271 Comando manuale Tipo 3273 Attutori pneumtici 00, 00 e x 00 cm² Tipo Comndo mnule Tipo Appliczione Attutore linere per il montggio su vlvole di regolzione Serie 0, 0 e 0 Dimensione: 00 e 00 cm² Cors: fino 0 mm Gli ttutori pneumtici

Dettagli

Cuscinetti ad una corona di sfere a contatto obliquo

Cuscinetti ad una corona di sfere a contatto obliquo Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo 232 Definizione ed ttitudini 232 Serie 233 Vrinti 233 Tollernze e giochi 234 Elementi di clcolo 236 Crtteristiche

Dettagli

Copyright by Allestimenti Palladio snc

Copyright by Allestimenti Palladio snc I principli tipi d interventi mmessi ll detrzione Irpef del 36% Ecco un elenco esemplifictivo d interventi mmissibili fruire dell detrzione Irpef. In ogni cso, deve essere verifict l conformità lle normtive

Dettagli

Infissi esterni. on line. il percorso ELEMENTI DELLA COSTRUZIONE

Infissi esterni. on line. il percorso ELEMENTI DELLA COSTRUZIONE 10 il percorso Tipi di serrmenti e di schermi Prti costituenti i serrmenti e gli schermi Crtteristiche tecniche e tecniche di montggio degli infissi esterni Le fccite continue Prestzioni dei serrmenti

Dettagli

Linea di mobili in metallo per la realizzazione di postazioni di lavoro complete

Linea di mobili in metallo per la realizzazione di postazioni di lavoro complete Line di mobili in metllo per l relizzzione di postzioni di lvoro complete NEW Nuovi cssetti Cssetti con mniglie in lluminio. Nuovo sistem di guide Guide telescopiche con ortizzmento in fse di chiusur.

Dettagli

Profili standard disponibili a magazzino

Profili standard disponibili a magazzino Profili stndrd disponiili mgzzino PROFILO MT Per ctene rullo semplice...pgin 4 PROFILO MT Per ctene rullo doppio...pgin 5 PROFILO MT Per ctene rullo triplo... Pgin 6 PROFILO ME Per ctene rullo semplice...pgin

Dettagli

UNITÀ DI GUIDA E SLITTE

UNITÀ DI GUIDA E SLITTE UNITÀ DI GUIDA E SLITTE TIPOLOGIE L gmm di unità di guid e di slitte proposte è molto mpi. Rggruppimo le guide in fmiglie: Unità di guid d ccoppire cilindri stndrd Si trtt di unità indipendenti, cui viene

Dettagli

TECNOLOGIE PER L ACQUACOLTURA

TECNOLOGIE PER L ACQUACOLTURA Scuol di specilizzzione in: Allevmento, igiene, ptologi delle specie cqutiche e controllo dei prodotti derivti TECNOLOGIE PER L ACUACOLTURA PROF. MASSIMO LAZZARI Anno ccdemico 007-008 L movimentzione meccnic

Dettagli

Macchine elettriche in corrente continua

Macchine elettriche in corrente continua cchine elettriche in corrente continu Generlità Può essere definit mcchin un dispositivo che convert energi d un form un ltr. Le mcchine elettriche in prticolre convertono energi elettric in energi meccnic

Dettagli

CA SA A NZIA NI C A S L A NO - 2

CA SA A NZIA NI C A S L A NO - 2 S NZI NI S L NO - 2 LEGEND :. NUOV S NZINI. INGRESSO PRINIPLE. INGRESSO ENTRO DIURNO E NOTTURNO D. PRHEGGI E. INGRESSO VEIOLRE UTORIMESS F. ORTE G. GIRDINO OMUNE H. GIRDINO PROTETTO D + 0.00 H + 6.50 G

Dettagli

SICUREZZA SUL LAVORO SAFETY AT WORK SICUREZZA SUL LAVORO SAFETY AT WORK R 290 31 R 290 31

SICUREZZA SUL LAVORO SAFETY AT WORK SICUREZZA SUL LAVORO SAFETY AT WORK R 290 31 R 290 31 SICUREZZA SUL LAVORO SAFETY AT WORK R 290 31 R 290 31 Segnli di siurezz per fontnelle e doe di emergenz per l deontminzione UNI 7546/3. Symols for sfety signs-eyes wshing - emergeny shower. 332 Normtive

Dettagli

Progetto LO 100 di Andrea Sacchetti andreasacchetti1965@gmail.com scala 1:4 Tavola 4 S 6061 sp 9% al 31% 1b

Progetto LO 100 di Andrea Sacchetti andreasacchetti1965@gmail.com scala 1:4 Tavola 4 S 6061 sp 9% al 31% 1b tgli d effetture per fcilitre l'sportzione prim del rivestimento del dorso e crere lo spzio per i portionett 1 1 le centine d 1 4 sono di compensto di etull d 4 mm, per le centine d 5 15 si può usre compensto

Dettagli

A Ftn,aEtE. PQArcQA architettura ecologica e risparmio energetico www. prooere, it info@prooere,it pag. I. Coso unifomigliare a Givoletto (TO)

A Ftn,aEtE. PQArcQA architettura ecologica e risparmio energetico www. prooere, it info@prooere,it pag. I. Coso unifomigliare a Givoletto (TO) A Ftn,EtE Edif izio ecologico ed o bosso consumo energetico Coso unifomiglire Givoletto (TO) P r ogett zione b iocf imotico ed orch ítettonico, direzíone lovori: Tng. Clemente Rebor - ProAere - Avigliono

Dettagli

-STRUTTURE DI LEWIS SIMBOLI DI LEWIS

-STRUTTURE DI LEWIS SIMBOLI DI LEWIS STRUTTURE DI LEWIS SIMBLI DI LEWIS ELETTRI DI VALEZA: sono gli elettroni del guscio esterno, i responsbili principli delle proprietà chimiche di un tomo e quindi dell ntur dei legmi chimici che vengono

Dettagli

LINEA Aquera Soluzioni modulari di griglie di drenaggio e ventilazione.

LINEA Aquera Soluzioni modulari di griglie di drenaggio e ventilazione. Aquer LINEA Aquer Soluzioni modulri di griglie di drenggio e ventilzione. L'mbiente urbno è prte integrnte dell nostr società modern. Questo h portto d un incremento delle zone edificte crtterizzte d superfici

Dettagli

VASCHE PER DECONTAMINAZIONE

VASCHE PER DECONTAMINAZIONE VASCHE PER DECONTAMINAZIONE Vsche per l decontminzione VASCA CON GRIGLIA, COPERCHIO E VASSOIO, 12 LITRI DSS8515 890 x 200 x 145 mm 1 pz. Mterile: Polipropilene d lt densità Colore: Blu Snificbile in termodisinfettori

Dettagli

tubi corrugati in polietilene

tubi corrugati in polietilene tubi corrugti in polietilene Sistemi integrli per trsporto ed il trttmento dei fluidi tubi corrugti in polietilene istino cvidotti e drenggi PERETE INTERNA PRODOTTA CON PE ADDITIVATO PER FACIITARE O SCORRIMENTO

Dettagli

07 GUIDA ALLA PROGETTAZIONE. Guida alla progettazione

07 GUIDA ALLA PROGETTAZIONE. Guida alla progettazione 07 Guid ll progettzione Scelt tubzioni e giunti 2 tubi di misur [mm] Dimetro tubzioni unità esterne (A) Giunti 12Hp 1Hp 1Hp Selezionre il dimetro delle unità esterne dll seguente tbell Giunto Y tr unità

Dettagli

Sistemi di Bloccaggio

Sistemi di Bloccaggio Sistemi di loccggio Sistemi Clmp Grnzi Condizioni di grnzi per i sistemi clmp Le condizioni generli e i termini di grnzi pplicti dll Hem Mschinen-und pprteschutz GmbH e si possono leggere nel sito www.hem-shutz.de.

Dettagli

RUBINETTI D ARRESTO DA INCASSO PER IMPIANTI IDRICI

RUBINETTI D ARRESTO DA INCASSO PER IMPIANTI IDRICI RUBINETTI D ARRESTO DA INCASSO PER IMPIANTI IDRICI PRODOTTI E SISTEMI PER L IDROTERMICA WELCO-Idro Rubinetti d rresto d incsso per impinti idrici I rubinetto d'rresto è un importnte orgno d'intercettzione

Dettagli

Più in alto voli, più lontano vedi. GCERTI ITALY ENTE DI CERTIFICAZIONE ACCREDITATO ACCREDIA

Più in alto voli, più lontano vedi. GCERTI ITALY ENTE DI CERTIFICAZIONE ACCREDITATO ACCREDIA Più in lto voli, più lontno vedi. GCERTI ITALY ENTE DI CERTIFICAZIONE ACCREDITATO ACCREDIA Certi ctions for high performnce Presentzione Aziendle / Compny Profile GCERTI ITALY è un ente di certificzione

Dettagli

Industria agroalimentare Proteggete la vostra produzione con i lubrificanti NEVASTANE

Industria agroalimentare Proteggete la vostra produzione con i lubrificanti NEVASTANE Industri grolimentre Proteggete l vostr produzione con i lubrificnti Prodotto e distribuito in Itli d Servizi: il mssimo dl vostro prodotto! Sempre più produttori sono convinti dell necessità di utilizzre

Dettagli

Scala di sicurezza, Palazzo della Ragione, Milano

Scala di sicurezza, Palazzo della Ragione, Milano Scl di sicurezz, Plzzo dell Rgione, Milno Er importnte che l scl fosse progettt in modo d essere legger, trsprente e visivmente utonom rispetto l contesto storico. In seguito ll intervento di conservzione

Dettagli

Modulo 6. La raccolta bancaria e il rapporto di conto corrente. Unità didattiche che compongono il modulo. Tempo necessario

Modulo 6. La raccolta bancaria e il rapporto di conto corrente. Unità didattiche che compongono il modulo. Tempo necessario 58 Modulo 6 L rccolt bncri e il rpporto di conto corrente I destintri del Modulo sono gli studenti del quinto nno che, dopo ver nlizzto e ppreso le crtteristiche fondmentli dell ttività delle ziende di

Dettagli

drylin madreviti e viti drylin

drylin madreviti e viti drylin drylin Funzionmento secco esente d mnutenzione Filettture destre e sinistre Leggere e silenziose Insensibili sporco e polveri Inossidbili Disponibili nche con filettture multiprincipio Disponibili nche

Dettagli

Impronta in implantoprotesi

Impronta in implantoprotesi CAPITOLO PARTE I 6 Impront in implntoprotesi Come in tutte le riilitzioni protesiche, il momento dell impront è uno dei più importnti. D un impront eseguit mle non potremmo che vere un lvoro mlriuscito,

Dettagli

7. I magazzini industriali

7. I magazzini industriali 7. I mgzzini industrili Introduzione I sistemi di stoccggio e distribuzione dei mterili fnno prte integrnte di ogni sistem logistico, e rppresentno l nello dell cten che congiunge produttori e consumtori.

Dettagli

riqualificazione energetica degli edifici

riqualificazione energetica degli edifici riqulificzione energetic degli edifici Riqulificzione energetic degli edifici ostenibilità L impiego di risorse non rinnovbili e l produzione di inquinnti hnno superto l sogli dei limiti sostenibili dll

Dettagli

DUOSTEEL 25. Canne Fumarie Doppia Parete Coibentazione 25 mm. Canne fumarie in acciaio Inox

DUOSTEEL 25. Canne Fumarie Doppia Parete Coibentazione 25 mm. Canne fumarie in acciaio Inox Cnne Fumrie Doppi Prete Coibentzione 25 mm Cnne fumrie in cciio Inox CERTIFICAZIONI Cnne fumrie Doppi Prete INDICE 1 Elemento diritto mm 250... pg. 4 2 Elemento diritto mm 500... pg. 4 3 Elemento dritto

Dettagli

Ventilazione residenziale. VMC con recupero di calore. I benefici. Valore aggiunto all edificio

Ventilazione residenziale. VMC con recupero di calore. I benefici. Valore aggiunto all edificio I benefici L VMC (Ventilzione Meccnic Controllt) doppio flusso con recupero di clore è un soluzione semplice d instllre, ltmente efficce per grntire il ricmbio d ri continuo, 24 ore su 24, in tutt l cs

Dettagli

Prova n. 1 LEGER TEST

Prova n. 1 LEGER TEST Prov n. 1 LEGER TEST Descrizione L prov si svolge su un percorso delimitto d due coni, posti ll distnz di 20 mt l uno dll ltro. Il cndidto deve percorrere spol l distnz tr i due coni, pssndo dll velocità

Dettagli

Fisica Tecnica Ambientale

Fisica Tecnica Ambientale Università degli Studi di Perugi Sezione di Fisic Tecnic Fisic Tecnic Ambientle Lezione del 11 mrzo 2015 Ing. Frncesco D Alessndro dlessndro.unipg@cirif.it Corso di Lure in Ingegneri Edile e Architettur

Dettagli

PORTE PROGET MULTIUSO REI 30 REI 60 - REI 120

PORTE PROGET MULTIUSO REI 30 REI 60 - REI 120 PORTE PROGET MULTIUSO REI 30 REI 60 - REI 120 14 15 INDICE PORTE PROGET PAGINA INDICE PORTE PROGET 16 ILLUSTRAZIONI PORTE PROGET 17 18 TIPOLOGIE/CERTIFICATI PORTE PROGET REI 30 E REI 60 AD UNA ANTA 19

Dettagli

Convenzione sull'unificazione di taluni elementi del diritto dei brevetti d'invenzione

Convenzione sull'unificazione di taluni elementi del diritto dei brevetti d'invenzione Serie dei Trttti Europei - n 47 Convenzione sull'unificzione di tluni elementi del diritto dei revetti d'invenzione Strsurgo, 27 novemre 1963 Trduzione ufficile dell Cncelleri federle dell Svizzer Gli

Dettagli

Emozioni da abitare.

Emozioni da abitare. Emozioni d bitre. L o s p i t l i t à, l n o s t r p s s i o n e Fre dell ccoglienz e dell ttenzione l cliente il proprio obiettivo professionle. Proprio su questi spetti si concentr, d sempre, l impegno

Dettagli

Dati elettrici Tensione nominale AC/DC 24 V Frequenza della tensione nominale 50/60 Hz. Nota riguardante il segnale di comando Y Impedenza 100 kω

Dati elettrici Tensione nominale AC/DC 24 V Frequenza della tensione nominale 50/60 Hz. Nota riguardante il segnale di comando Y Impedenza 100 kω Sched ecnic NV4A-SR-PC Attutore modulnte per vlvole gloo -vie e 3-vie Forz di zionmento 000 N ensione nominle AC/DC 4 V Comndo: modulnte DC (0) V...0 V Cors nominle 0 mm Dti tecnici Note di sicurezz Dti

Dettagli

δl g = δw J + δl p + de em

δl g = δw J + δl p + de em MOTORI PASSO Il motore psso è un prticolre tipo di motore sincrono: l velocità cui gir il suo rotore inftti è univocmente correlt ll frequenz degli impulsi che sono utilizzti per limentre gli vvolgimenti

Dettagli

Linea prodotti cartiera

Linea prodotti cartiera ELETTROPLAST S.R.L. Injection Moulding of termoplstics Line prodotti crtier Tppi per nime di crtone Creted y Elettroplst srl 2015 new relese 5 Ottore V I A T I B U R T I N A V A L E R I A K M 6 9. 1 0

Dettagli

Processi di lavorazione di materiali polimerici: stampaggio a iniezione

Processi di lavorazione di materiali polimerici: stampaggio a iniezione Processi di lavorazione di materiali polimerici: stampaggio a iniezione Fonti: De Filippi A.M., Fabbricazione di componenti in materiali polimerici, Hoepli 2008; Stampaggio con iniezione Kalpakjian S.,

Dettagli

Importo finanziamento 2.250.000,00 CODICE CUP I12J08000120002 G.10.0 PIANO DELLA QUALITA ISO 9001 ISO 14001 IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

Importo finanziamento 2.250.000,00 CODICE CUP I12J08000120002 G.10.0 PIANO DELLA QUALITA ISO 9001 ISO 14001 IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO Accordo di progrmm finlizzto ll progrmmzione e l finnzimento di interventi urgenti e prioritri per l mitigzione del rischio idrogeologico. D.G.R. 408 del 28.03.2011 2R9F011 Potenzimento dell cpcità di

Dettagli

I costi dell impresa. Litri di benzene per unità di tempo. Linea di isocosto

I costi dell impresa. Litri di benzene per unità di tempo. Linea di isocosto 7 I costi dell impres 7.1. Per l combinzione di equilibrio dei due input, si ved il grfico successivo. L pendenz dell line di isocosto e` pri ll opposto del rpporto tr i prezzi dei fttori: -10 = 2 = -5.

Dettagli

Ricostruzione della cresta in zona 1.1. e 2.1 con lembo palatino a scorrimento coronale e posizionamento di due impianti Prima di Keystone Dental

Ricostruzione della cresta in zona 1.1. e 2.1 con lembo palatino a scorrimento coronale e posizionamento di due impianti Prima di Keystone Dental CASO CLINICO Riostruzione dell rest in zon 1.1. e 2.1 on lemo pltino sorrimento oronle e posizionmento di due impinti Prim di Keystone Dentl Andre Grssi, Odontoitr e liero professionist in Reggio Emili

Dettagli

ALIMASTER. Gamma completa per una lavorazione ad alta efficienza delle leghe di alluminio

ALIMASTER. Gamma completa per una lavorazione ad alta efficienza delle leghe di alluminio 00. ggiornmento BI Lvorzione d lt efficienz delle leghe di lluminio ALIMASTER Gmm complet per un lvorzione d lt efficienz delle leghe di lluminio y Frestur d lt velocità oltre,000cc/min (tipo di sgrosstur)

Dettagli

La saldatura: Pregi e difetti dei collegamenti saldati:

La saldatura: Pregi e difetti dei collegamenti saldati: L sldtur: Pregi e difetti dei collegmenti sldti: Vntggi: sono di rpid esecuzione permettono strutture più leggere consentono l perfett tenut richiedono poche lvorzioni meccniche hnno un bsso costo complessivo

Dettagli

CONDIZIONAMENTO DELL ARIA

CONDIZIONAMENTO DELL ARIA Corso di Impinti Tecnici.. 009/00 Docente: Prof. C. Isetti CAPITOLO 7 7. Generlità Come si ricorderà, per condizionmento dell ri si intende un intervento volto relizzre il controllo dell tempertur e del

Dettagli

Workbook 2-35. Statica 36-49. Resistenza al fuoco 50-53. Estetica 54-55. Ecologia 56-73. Isolamento acustico 74-89. Acustica del locale 90-101

Workbook 2-35. Statica 36-49. Resistenza al fuoco 50-53. Estetica 54-55. Ecologia 56-73. Isolamento acustico 74-89. Acustica del locale 90-101 2-35 Sttic 36-49 Resistenz l fuoco 50-53 Estetic 54-55 Ecologi 56-73 Isolmento custico 74-89 Acustic del locle 90-101 Isolmento termico 102-113 Progettzione esecutiv Workook 114-121 122-127 Montggio Multifunzionle

Dettagli

IL PROBLEMA DEL PRODURRE

IL PROBLEMA DEL PRODURRE IL PROBLEMA DEL PRODURRE IL CICLO TECNOLOGICO E I PROCESSI PRIMARI E SECONDARI Ing. Produzione Industriale - Tecnologia Meccanica Processi primari e secondari - 1 IL CICLO TECNOLOGICO Il ciclo tecnologico

Dettagli

Distributori per serie R2 - WR2

Distributori per serie R2 - WR2 Distributori per serie - Il distributore BC, il cuore dell serie / Il distributore BC dell serie CMB-P-V-G colleg sino d un mssimo di 16 unità e con l unità estern e distribuisce efficcemente il refrigernte

Dettagli

Corso di Fisica tecnica ambientale e Impianti tecnici a.a. 2008/2009

Corso di Fisica tecnica ambientale e Impianti tecnici a.a. 2008/2009 Corso di Fisic tecnic mbientle e Impinti tecnici.. 008/009 CAPITOLO. Generlità Come si ricorderà, per condizionmento dell ri si intende un intervento volto relizzre il controllo dell tempertur e del contenuto

Dettagli

Imparare: cosa, come, perché.

Imparare: cosa, come, perché. GIOCO n. 1 Imprre: cos, come, perché. L pprendimento scolstico non è solo questione di metodo di studio, m di numerose situzioni di tipo personle e di gruppo, oppure legte l contesto in cui pprendimo.

Dettagli

A.M.I.S. Srl Via Borgomasino, 71/73 10149 Torino Tel 011 7399696 - Fax 011 7396367 www.amis.it amis@amis.it

A.M.I.S. Srl Via Borgomasino, 71/73 10149 Torino Tel 011 7399696 - Fax 011 7396367 www.amis.it amis@amis.it INDICE NLITICO VLVOLE DI RITEGNO VLVOLE DI RITEGNO MOLL FLNGITE E FILETTTE VLVOLE DI RITEGNO UGELLO VENTURI VLVOLE DI RITEGNO PLL FLNGITE E FILETTTE VLVOLE DI RITEGNO CLPET FLNGITE E FILETTTE VLVOLE DI

Dettagli

Introduzione al processo MuCell

Introduzione al processo MuCell I nuovi sviluppi: analisi dei vantaggi della tecnologia microcellulare dalla riduzione delle deformazioni alle superfici estetiche (Andrea Romeo - Proplast, Alessio Goria Onnistamp) -Prima parte- Introduzione

Dettagli

Gli stampi per termoindurenti

Gli stampi per termoindurenti Via Sione 18/B - 03030 - Chiaiamari - Frosinone Tel. (39) 775868478 - Fax (39) 775868775 E-mail: comera.fr@tin.it Gli stampi per termoindurenti Relatore: Ing.. Raponi Gianluigi 1 L attività La COMERA è

Dettagli

LE RETTIFICHE DI STORNO

LE RETTIFICHE DI STORNO Cpitolo 11 LE RETTIFICHE DI STORNO cur di Alfredo Vignò Le scritture di rettific di fine esercizio Sono composte l termine del periodo mministrtivo per inserire nel sistem vlori stimti e congetturti di

Dettagli

UNITÀ DI APPRENDIMENTO II QUADRIMESTRE SCUOLE PRIMARIE CLASSI SECONDE

UNITÀ DI APPRENDIMENTO II QUADRIMESTRE SCUOLE PRIMARIE CLASSI SECONDE UNITÀ DI APPRENDIMENTO II QUADRIMESTRE SCUOLE PRIMARIE CLASSI SECONDE UNITA DI APPRENDIMENTO Denominzione Compito-prodotto Competenze mirte Comuni/cittdinnz IL TEMPO PASSA IL MONDO GIRA REALIZZAZIONE DI

Dettagli

Acidi Deboli. Si definisce acido debole un acido con K a < 1 che risulta perciò solo parzialmente dissociato in soluzione. Esempi di acidi deboli:

Acidi Deboli. Si definisce acido debole un acido con K a < 1 che risulta perciò solo parzialmente dissociato in soluzione. Esempi di acidi deboli: Acidi Deboli Si definisce cido debole un cido con < 1 che risult perciò solo przilmente dissocito in soluzione. Esempi di cidi deboli: Acido cetico (H OOH) 1.75 1-5 Acido scorbico (vitmin ) 1 6.76 1-5.5

Dettagli

La qualità... un impegno assoluto e totale

La qualità... un impegno assoluto e totale > Il mondo Cmozzi CATALOGO > Relese 8.7 L qulità... un impegno ssoluto e totle Tutti prlno dell qulità. noi preferimo prlre delle qulità, tnte qulità che concorrono crere un sistem che grntisce l eccellenz

Dettagli

ANCORANTI CHIMICI EV II TASSELLO CHIMICO STRUTTURALE. Scheda tecnica rev. 1

ANCORANTI CHIMICI EV II TASSELLO CHIMICO STRUTTURALE. Scheda tecnica rev. 1 Sched tecnic rev. 1 EV II TASSELLO CHIMICO STRUTTURALE ncornte chimico d iniezione in resin epossicrilto/vinilestere bicomponente d ltissim resistenz Che cos'è È un ncornte chimico d iniezione composto

Dettagli

Scale con rampe diritte. Scala rettilinea a una rampa. Scala rettilinea a due rampe. Scala destra a una rampa a chiocciola (con un quarto di giro)

Scale con rampe diritte. Scala rettilinea a una rampa. Scala rettilinea a due rampe. Scala destra a una rampa a chiocciola (con un quarto di giro) 0.0 Scle di legno 9 0.0 Scle di legno Le scle servono superre le differenze di ltezz. Nelle cse unifmiliri sono sovente costruite in legno. Un scl è definit tle se formt d lmeno tre sclini consecutivi,

Dettagli

RAPPORTO DI PROVA Venezia,. Foglio n. 1 di 7. Protocollo: Luogo e Data della prova: Richiedente: Materiale testato:

RAPPORTO DI PROVA Venezia,. Foglio n. 1 di 7. Protocollo: Luogo e Data della prova: Richiedente: Materiale testato: Foglio n. 1 di 7 Protocollo: Luogo e Data della prova: Mestre, Richiedente: Materiale testato: Prova eseguita: Conducibilità termica Riferimento Normativo: UNI EN 12667 DESCRIZIONE DEL CAMPIONE SOTTOPOSTO

Dettagli

A-1) VALORI DI COSTRUZIONI GENERALMENTE CLASSATE IN CAT.RIE D/1, D/7 e D/8.

A-1) VALORI DI COSTRUZIONI GENERALMENTE CLASSATE IN CAT.RIE D/1, D/7 e D/8. VALORI TABELLARI DA UTILIZZARSI PER LE STIME DI UNITA IMMOBILIARI RIENTRANTI NELLE CATEGORIE A DESTINAZIONE SPECIALE O PARTICOLARE PER LA PROVINCIA DI VERONA. (VALORI DI COSTRUZIONE A NUOVO RIFERITI AL

Dettagli

Figura 47: i ponti termici possono essere causati da discontinuità dei materiali o da discontinuità geometriche.

Figura 47: i ponti termici possono essere causati da discontinuità dei materiali o da discontinuità geometriche. Prestzioni PONTI TERMICI Normlmente il clcolo delle dispersioni termiche di un edificio viene svolto considerndo che le temperture interne ed esterne sino costnti (Regime Termico tzionrio). Questo signific

Dettagli

INFLUENZA DEL CONDIZIONAMENTO TERMICO E DELLA GESTIONE DELLA PRODUZIONE SULLA PROGRAMMAZIONE DELLA ROSA IN COLTURA SENZA SUOLO

INFLUENZA DEL CONDIZIONAMENTO TERMICO E DELLA GESTIONE DELLA PRODUZIONE SULLA PROGRAMMAZIONE DELLA ROSA IN COLTURA SENZA SUOLO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PALERMO FACOLTA DI AGRARIA Diprtimento di Agronomi Amientle e Territorile Sezione di Orticoltur e Floricoltur INFLUENZA DEL CONDIZIONAMENTO TERMICO E DELLA GESTIONE DELLA PRODUZIONE

Dettagli

TUBI MULTI-CALOR ISOLINE PE-X/Al/PE-X - PN 10-95 C in rotoli (Ø da 14 a 32) - RIVESTITI

TUBI MULTI-CALOR ISOLINE PE-X/Al/PE-X - PN 10-95 C in rotoli (Ø da 14 a 32) - RIVESTITI (Ø d 14 32) - RIVESTITI DESCRIZIONE I tubi multi-clor dei dimetri compresi tr i 14 e i 32 mm vengono forniti nche due versioni pre-isolte l cui denomzione è tubi multi-clor isole: - con gu di colore verde

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI ZANICA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ERNESTINA BELUSSI COMUN NUOVO. Relazione

ISTITUTO COMPRENSIVO DI ZANICA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ERNESTINA BELUSSI COMUN NUOVO. Relazione Relzione Le lssi 1^ A e 1^ B dell Suol Seondri di primo grdo di Comun Nuovo, nell mito di un perorso nnule legto ll eologi (rifiuti e loro riilo), hnno rolto i dti reltivi llo stile di vit di un mpione

Dettagli

Il campus scolastico da Carrale di Bergamo. Percorsi pedonali e verde pubblico

Il campus scolastico da Carrale di Bergamo. Percorsi pedonali e verde pubblico Concorso d rchitettur - comprto scolstico Cstione - 2 fse Vi delle Scuole Il cmpus scolstico d Crrle di Bergmo SE 3 3 2 ttule Fse 1 1 4 Plestr 5 Fse 2 Fse 3 3 2 1 4 5 Concetto urbnistico Progrmm funzionle

Dettagli

8 Controllo di un antenna

8 Controllo di un antenna 8 Controllo di un ntenn L ntenn prbolic di un rdr mobile è montt in modo d consentire un elevzione compres tr e =2. Il momento d inerzi dell ntenn, Je, ed il coefficiente di ttrito viscoso, f e, che crtterizzno

Dettagli

Lavorazione delle lamiere

Lavorazione delle lamiere Lavorazione delle lamiere Lamiere Utilizzate nella produzione di carrozzerie automobilistiche, elettrodomestici, mobili metallici, organi per la meccanica fine. Le lamiere presentano una notevole versatilità

Dettagli

Le spese di ricerca e sviluppo: gestione contabile ed iscrizione in bilancio *

Le spese di ricerca e sviluppo: gestione contabile ed iscrizione in bilancio * www.solmp.it Le : gestione contbile ed iscrizione in bilncio * Piero Pisoni, Fbrizio Bv, Dontell Busso e Alin Devlle ** 1. Premess Le sono esminte nei seguenti spetti: Il presente elborto è trtto d: definizione

Dettagli

Manuale d'installazione

Manuale d'installazione Mnule d'instllzione Sctol opzionle monoblocco per bsse temperture Dikin Altherm EKCB07CAV Mnule d'instllzione Sctol opzionle monoblocco per bsse temperture Dikin Altherm Itlino Sommrio Sommrio Note reltive

Dettagli

Una panoramica sullo stampaggio ad iniezione. Processi/Stampaggio ad iniezione. DATA: 24 luglio 2003

Una panoramica sullo stampaggio ad iniezione. Processi/Stampaggio ad iniezione. DATA: 24 luglio 2003 TITOLO: AREA SITO: Una panoramica sullo stampaggio ad iniezione Processi/Stampaggio ad iniezione DATA: 24 luglio 2003 SOTTOTITOLO: Si considerano i vari processi e i loro pro e contro Le alternative di

Dettagli

INFRARED - Riscaldatori a Infrarossi con Isolamento Ceramico -

INFRARED - Riscaldatori a Infrarossi con Isolamento Ceramico - - Riscldtori Infrrossi con Isolmento Cermico - CARATTERISTICHE GENERALI Gli irrditori rppresentno l soluzione idele per relizzre sistemi riscldnti per irrggimento infrrossi. Essi sono crtterizzti d un

Dettagli

1 - I POLIMERI TERMOPLASTICI: STRUTTURA E MORFOLOGIA DESTINATARI

1 - I POLIMERI TERMOPLASTICI: STRUTTURA E MORFOLOGIA DESTINATARI 1 - I POLIMERI TERMOPLASTICI: STRUTTURA E MORFOLOGIA Il corso è destinato a stampatori, progettisti e a coloro che sono chiamati a trasformare i suddetti polimeri. L obiettivo è di evidenziare le differenze

Dettagli

Robotica industriale. Motori a magneti permanenti. Prof. Paolo Rocco (paolo.rocco@polimi.it)

Robotica industriale. Motori a magneti permanenti. Prof. Paolo Rocco (paolo.rocco@polimi.it) Rooti industrile Motori mgneti permnenti Prof. Polo Roo (polo.roo@polimi.it) Generzione di oppi L legge di Lorentz i die he un ri elettri q in moto on veloità v in un mpo mgnetio di intensità B è soggett

Dettagli

4.5 Il Parco dello Sport del Lambro e il PLIS della Media Valle del Lambro

4.5 Il Parco dello Sport del Lambro e il PLIS della Media Valle del Lambro PGT Pino di Governo del Territorio 212 4.5 Il Pro dello Sport del Lmbro e il PLIS dell Medi Vlle del Lmbro Tngenile Est Nuovo pro Cresengo pro Vill Fini Nviglio dell Mrtesn pro Prdisi Lmbro pro dell Mrtesn

Dettagli

Elettronica dei Sistemi Digitali Il test nei sistemi elettronici: guasti catastrofici e modelli di guasto (parte I)

Elettronica dei Sistemi Digitali Il test nei sistemi elettronici: guasti catastrofici e modelli di guasto (parte I) Elettronic dei Sistemi Digitli Il test nei sistemi elettronici: gusti ctstrofici e modelli di gusto (prte I) Vlentino Lierli Diprtimento di Tecnologie dell Informzione Università di Milno, 26013 Crem e-mil:

Dettagli

I requisiti della direttiva 2.3 che vanno oltre quelli contenuti nell OPD vanno adempiuti interamente a partire dall 1.1.2015.

I requisiti della direttiva 2.3 che vanno oltre quelli contenuti nell OPD vanno adempiuti interamente a partire dall 1.1.2015. Bio Suisse Direttive per l produzione, l trsformzione e il commercio di prodotti Gemm 2.3 Promozione dell biodiversità [Estrtto dei Prte II cp 2] 2.3 Promozione dell biodiversità L gricoltur biologic deve

Dettagli

Il giunto elstico GE è disponibile in tre modelli: - GE4 per dimensioni S4 ed S5 - GE6 per dimensioni S6 ed S7 - GE8 per dimensioni S8, H8 ed S9. Le c

Il giunto elstico GE è disponibile in tre modelli: - GE4 per dimensioni S4 ed S5 - GE6 per dimensioni S6 ed S7 - GE8 per dimensioni S8, H8 ed S9. Le c Il giunto elstico GE è un elemento resiliente ll torsione ed è utilizzto nelle trsmissioni crdniche per svolgere vrie funzioni second dell ppliczione. -Riduce i picchi di coppi generti dll inerzi dell

Dettagli

a) Estrusori a trascinamento.

a) Estrusori a trascinamento. ESTRUSIONE E la tecnologia tipica per la produzione di manufatti con una dimensione indefinita (foglie, lastre, tubi, profilati). E utilizzata anche per la produzione di manufatti soffiati (bottiglie,

Dettagli

2a Conferenza Nazionale Poliuretano espanso rigido

2a Conferenza Nazionale Poliuretano espanso rigido 2 Conferenz Nzionle Poliuretno espnso rigido TESI DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA CHIMICA E DEI PROCESSI INDUSTRIALI UTILIZZO DI MATERIE PRIME SOSTENIBILI PER LA PREPARAZIONE DI ESPANSI POLIISOCIANURICI

Dettagli

Stabilità dei sistemi di controllo in retroazione

Stabilità dei sistemi di controllo in retroazione Stbilità dei sistemi di controllo in retrozione Criterio di Nyquist Il criterio di Nyquist Estensione G (s) con gudgno vribile Appliczione sistemi con retrozione positiv 2 Criterio di Nyquist Stbilità

Dettagli

Desk CSS-KPMG Innovare la PA. Presentazione del progetto di ricerca Organization Review. Luciano Hinna

Desk CSS-KPMG Innovare la PA. Presentazione del progetto di ricerca Organization Review. Luciano Hinna Desk CSS-KPMG Innovre l PA Presentzione del progetto di ricerc Orgniztion Review Lucino Hinn Obiettivo del progetto Mettere punto un nuov metodologi, intes come strumento d consegnre lle pubbliche mministrzioni

Dettagli

Serie 240 Valvola pneumatica Tipo e Tipo Valvola a via diritta Tipo 3241

Serie 240 Valvola pneumatica Tipo e Tipo Valvola a via diritta Tipo 3241 Serie 240 Vlvol pneumtic Tipo 3241-1 e Tipo 3241-7 Vlvol vi diritt Tipo 3241 Appliczione Vlvol di regolzione per l impintistic Dimetri DN 15 DN 300 Pressioni PN 10 PN 40 Temperture 196 450 C Vlvol vi diritt

Dettagli

. Rxt-90 smaltata nera

. Rxt-90 smaltata nera TERMOCUCINE SERIE Rxt/Rxtd Rxt-60 Rxt-80 Rxt-90 Bse (mm) 600 800 900 Altezz (mm) 850/860 850/860 850/860 Profondità (mm) 600 600 600 Altezz zoccolo di serie (mm) 100 100 100 Peso (Kg) 179 218 229 Pistr

Dettagli

IL DECATISSAGGIO DISCONTINUO A PRESSIONE ATMOSFERICA. Scopo della lavorazione. Tecnologia della lavorazione

IL DECATISSAGGIO DISCONTINUO A PRESSIONE ATMOSFERICA. Scopo della lavorazione. Tecnologia della lavorazione 39 IL DECATISSAGGIO Il decatissaggio: generalità Questa lavorazione è realizzabile con tre modalità di processo che differiscono per durata della lavorazione e per il tipo di effetti prodotti: decatissaggio

Dettagli