Schedulatore per la comunicazione con le Porte di Dominio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Schedulatore per la comunicazione con le Porte di Dominio"

Transcript

1 Schedulatore per la comunicazione con le Porte di Dominio Configurazione e Supporto Versione novembre 2004 Centro Servizi Ingegnerizzazione Prodotti Insiel S.p.A. 1/7

2 Sommario Introduzione...3 Linguaggio utilizzato e componenti...3 Configurazione del sistema...3 Configurazione dello schedulatore...3 Configurazione del Servizio per lo Schedulatore...6 Sistemi Microsoft...6 Sistemi Linux...6 File di log dello schedulatore...6 2/7

3 Introduzione Questo processo permette l invio di informazioni dalle applicazioni AscotWeb verso il sistema della Porte di Dominio. Le applicazioni scrivono le informazioni da trasmettere su una specifica struttura dati. Questo componente, a tempo, ne verifica la presenza, impacchetta queste informazioni nel formato richiesto dalle Porte di Dominio e le invia come URL. Questo processo può essere installato come servizio su tutte le piattaforme supportate in modo tale da avviarsi automaticamente al boot del sistema. Linguaggio utilizzato e componenti Il sistema di comunicazione con le Porte di Dominio deriva come logica, struttura e codice dallo schedulatore di AscotWeb. È, come quest ultimo, scritto in linguaggio perl con un architettura multi-thread. Per i dettagli e le librerie utilizzate riferirsi alla guida Schedulatore AscotWeb - Configurazione e Supporto. Configurazione del sistema Questo componente opera su sistema MS Windows NT/2000 e su sistemi Linux Per i sistemi MS modificare il file config.nt sotto WINNT\system32 e impostare il parametro FILE ad un valore superiore a 80. Configurazione All attivazione questo sistema legge dei parametri dal file di configurazione gepod.conf presente nella directory etc di AscotWeb. Un esempio: gepod.conf file di configurazione per la comunicazione con le Porte di Dominio ========================================================= sked.restart_d=1;2;3;4;5;6;7 sked.restart_t=20.30 sked.restart_p=180 sked.start_as_service=y sked.servicename=ascotweb - Comunicazione con Porte di Dominio alias.ascotweb=1 User Agent timeout (default 180) 3/7

4 gepod.ua_timeout=30 Tempo di attesa per verifica Porta di Dominio attiva gepod.pd_wait=600 Tempo di attesa per verifica eventi da trasmettere gepod.qy_wait=30 Proxy se utilizzato (es. gepod.proxy= Indirizzo della Porta di Dominio gepod.url=http:// :8080/si/tspdwm; Di seguito viene riportato il significato e i valori di default dei parametri: gestione del riavvio automatico del processo controllore per far fronte ad eventuali salvataggi e/o riavvii automatici del server. o SKED.RESTART_D=1;2;3;4;5;6;7 o SKED.RESTART_T=23.00 o SKED.RESTART_P=50 approfondimenti SKED.RESTART_D Elenco dei giorni della settimana, separati dal carattere ; nei quali si intende effettuare il riavvio del processo controllore. Il giorno 1 corrisponde al lunedì, il 7 alla domenica. Esempio: impostando il valore 1;5;7 nel parametro SKED.RESTART_D viene previsto il riavvio del sistema nelle giornate di lunedì, venerdì e domenica. SKED.RESTART_T Orario (nel formato hh.mm ) al quale, nelle giornate impostate al parametro SKED.RESTART_D, viene fermata la comunicazione. Esempio: collegandosi all esempio precedente, impostando il valore nel parametro SKED.RESTART_T viene previsto l arresto alle ore di ogni lunedì, venerdì e domenica. SKED.RESTART_P Intervallo di inattività in minuti. Il riavvio della comunicazione avviene SKED.RESTART_P minuti dopo l orario impostato al parametro SKED.RESTART_T. Esempio: collegandosi agli esempi precedenti, impostando il valore 45 nel parametro SKED.RESTART_P viene previsto il riavvio del processo controllore alle ore di ogni lunedì, venerdì e domenica. 4/7

5 nota per usufruire del meccanismo di restart del processo, tutti i parametri di tipo SKED.RESTART_% devono essere configurati. l impostazione del nome del servizio e sul suo utilizzo o SKED.START_AS_SERVICE=Y o SKED.SERVICENAME=AscotWeb Comunicazione con Porte di Dominio nota Il valore del parametro SKED.SERVICENAME di default per sistemi MS è AscotWeb Comunicazione con Porte di Dominio, per quelli Linux è awgepod. Per i sistemi MS verificare la correttezza del parametro SKED.SERVICENAME che deve essere coincidente con quello riportato nel valore del registro HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Services\Asc otweb Schedulatore con Porte di Dominio\DisplayName. l attivazione o disattivazione della comunicazione per determinati alias di connessione o ALIAS.ascotweb =1 o ALIAS.alias_database_A=1 o ALIAS.alias_database_B=0 approfondimenti impostando il valore del parametro ALIAS.nome_alias al valore 1, il processo controllore attiva la comunicazione sul database con alias di connessione nome_alias. Il valore del parametro impostato a 0 comporta l inattività del processo per il database collegato all alias di connessione nome_alias. Nel caso in cui tutti i valori di ALIAS.nome_alias siano uguali a 0, il processo controllore rimane comunque attivo per far fronte ad eventuali modifiche del file di configurazione ad esempio la modifica del valore ALIAS.nome_alias da 0 ad 1. nota I valori corrispondenti alle variabili ALIAS.nome_alias possono essere modificati dal valore 0 al valore 1 (per l attivazione) e viceversa (per la disattivazione) senza la necessità di riavviare il servizio. Effettuata la modifica del file sked.conf, il processo controllore si occuperà di effettuare le operazioni di attivazione e/o disattivazione; il file di log _nomeserver_.log presente nella directory sch/log_pd riporterà le operazioni effettuate in funzione delle modifiche apportate al file di configurazione. comunicazione con le Porte di Dominio o GEPOD.ua_timeout =30 o GEPOD.pd_wait=600 5/7

6 o GEPOD.qy_wait=30 o GEPOD.proxy= o GEPOD.url= approfondimenti GEPOD.UA_TIMEOUT Timeout del web user agent. Non modificarlo. GEPOD.PD_WAIT Se il sistema delle Porte di Dominio non risponde, questo parametro imposta l intervallo di tempo, in secondi, per un successivo tentativo di connessione. GEPOD.QY_WAIT Tempo di attesa fra due letture della tabella AWS_EVENTI_INVII e la verifica della presenza di informazioni da trasmettere. GEPOD.PROXY Url dell eventuale proxy presente fra AscotWeb e le Porte di Dominio. Se non è presente nessun proxy non impostare alcun valore. GEPOD.URL Url delle Porte di Dominio. A questo indirizzo vengono inviate le richieste di POST con le informazioni da trasmettere. Configurazione del Servizio per lo Schedulatore Sistemi Microsoft L installazione dell applicazione AscotWeb su sistema operativo MS Windows NT/2000 prevede la configurazione del come servizio gestito dal programma srvany.exe di MS e con le impostazioni di registro strutturate nel modo seguente: Le impostazioni del registro vengono create in fase di installazione. E importante verificare la corrispondenza delle directory impostate e la effettiva locazione dei file dello schedulatore. Sistemi Linux Lo schedulatore per la comunicazione con le Porte di Dominio viene distribuito con l area Ambiente di AscotWeb. Per configurarlo come servizio fare riferimento alla Guida all'installazione e alla configurazione di Oracle 9iAS per AscotWeb (Linux). File di log Alla prima attivazione dello nella cartella AscotWeb\sch viene creata una cartella denominata log_pd. Tale cartella conterrà tutti i file di log del processo controllore e dei processi schedulatori. In particolare vengono generati i seguenti file: 6/7

7 _nome_del_server_.log riporta l identificativo del processo controllore e le informazioni lette dal file gepod.conf. Questo file viene riscritto ad ogni avvio del processo. alias_servito.log Per ogni alias servito riportato nel file nome_del_server.log viene generato un file di log corrispondente al nome dell alias stesso. Il file riporta: o lo stato della connessione al database o eventuali prossimi riavviamenti pianificati del processo (RESTART_%) o eventuali malfunzionamenti nella comunicazione via socket col processo controllore nota: Ad ogni ri-avvio dello schedulatore viene effettuata una copia di backup dei file di log degli alias serviti. In questo modo le informazioni sull attività passata del singolo processo schedulatore non vengono perse. Il file di backup viene salvato con il nome alias_servito_bkp.log 7/7

SQLSCHEDULER PER MS SQL SERVER EXPRESS

SQLSCHEDULER PER MS SQL SERVER EXPRESS KING Manuale Tecnico Documentazione ad uso esclusivo dell installatore della procedura SQLSCHEDULER PER MS SQL SERVER EXPRESS KING GESTIONALE - KING STUDIO - TURBODOC Aggiornato al 04/07/2011 DATALOG Soluzioni

Dettagli

Studi di Settore. Nota Operativa 22/4/2013

Studi di Settore. Nota Operativa 22/4/2013 Nota Operativa Studi di Settore 22/4/2013 Sommario Valutazione casistiche... 2 Errore di connessione... 2 Sistema operativo non aggiornato... 2 File non installato client... 2 File non installato server...

Dettagli

INDICE Introduzione: tipologie di backup 1.Accesso al software 2.Selezione files e cartelle 3.Specificare unità di memoria 4.

INDICE Introduzione: tipologie di backup 1.Accesso al software 2.Selezione files e cartelle 3.Specificare unità di memoria 4. INDICE Introduzione: tipologie di backup 1.Accesso al software 2.Selezione files e cartelle 3.Specificare unità di memoria 4.Gestire le opzioni 5.Avvio del backup 6.Pianificazione del backup 7.Ripristino

Dettagli

MANUALE INSTALLAZIONE A.D.P. BILANCIO & BUDGET

MANUALE INSTALLAZIONE A.D.P. BILANCIO & BUDGET MANUALE INSTALLAZIONE A.D.P. BILANCIO & BUDGET Sommario AVVERTENZE...1 INSTALLAZIONE...5 AGGIORNAMENTO DI VERSIONE...6 REQUISITI MINIMI DI SISTEMA...7 CONFIGURAZIONE...7 DATABASE SUPPORTATI...7 AGGIORNAMENTO

Dettagli

AGENDA.. Mission. Componenti SMC. Security Environment. Report. Eventi. Update prodotti. Faq. Achab 2009 pagina 1

AGENDA.. Mission. Componenti SMC. Security Environment. Report. Eventi. Update prodotti. Faq. Achab 2009 pagina 1 AGENDA. Mission. Componenti SMC. Security Environment. Report. Eventi. Update prodotti. Faq Achab 2009 pagina 1 SMC Il problema da risolvere Gestire in modo centralizzato i prodotti Avira Antivir installati

Dettagli

Il Web Server e il protocollo HTTP

Il Web Server e il protocollo HTTP Corso PHP Parte 2 Il Web Server e il protocollo HTTP E un programma sempre attivo che ascolta su una porta le richieste HTTP. All arrivo di una richiesta la esegue e restituisce il risultato al browser,

Dettagli

Corso base di Informatica. Microsoft Excel. Microsoft Access INFORMATICA. Docente: Durata: 40 ore. Destinatari

Corso base di Informatica. Microsoft Excel. Microsoft Access INFORMATICA. Docente: Durata: 40 ore. Destinatari 53 Corso base di Informatica Durata: 40 ore Tutti coloro che hanno necessità di utilizzare con efficacia ed efficienza il personal computer. Introduzione agli strumenti di base del sistema operativo windows;

Dettagli

Auditing di Eventi. Daniele Di Lucente

Auditing di Eventi. Daniele Di Lucente Auditing di Eventi Daniele Di Lucente Un caso che potrebbe essere reale Un intruso è riuscito a penetrare nella rete informatica della società XYZ. Chi è l intruso? Come ha fatto ad entrare? Quali informazioni

Dettagli

2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati

2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati 2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati Sommario COME INSTALLARE STR VISION CPM... 3 Concetti base dell installazione Azienda... 4 Avvio installazione... 4 Scelta del tipo Installazione... 5 INSTALLAZIONE

Dettagli

Manuale Utente Archivierete Novembre 2008 Pagina 2 di 17

Manuale Utente Archivierete Novembre 2008 Pagina 2 di 17 Manuale utente 1. Introduzione ad Archivierete... 3 1.1. Il salvataggio dei dati... 3 1.2. Come funziona Archivierete... 3 1.3. Primo salvataggio e salvataggi successivi... 5 1.4. Versioni dei salvataggi...

Dettagli

Cliccando con il tasto destro del mouse compare un menù a tendina il cui primo elemento è Configura Servizio:

Cliccando con il tasto destro del mouse compare un menù a tendina il cui primo elemento è Configura Servizio: Nota Salvatempo WKI Recovery 24 Aprile 2014 WKI Recovery - Service Il WKI Recovery - Service è un servizio che permette il backup e il ripristino degli archivi del Sistema Professionista. Rientra tra i

Dettagli

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali TeamPortal Servizi integrati con ambienti Gestionali 12/2013 Pannello di controllo Pannello di controllo Avvia/Arresta/Riavvia/Stato TeamPortal: Gestisce start/stop/restart di tutti i servizi di TeamPortal

Dettagli

KLEIS ANTI-PHISHING. Presentazione. www.kwaf.it

KLEIS ANTI-PHISHING. Presentazione. www.kwaf.it KLEIS ANTI-PHISHING Presentazione www.kwaf.it Cos'è Kleis Anti-Phishing? KLEIS ANTI-PHISHING è un modulo software per la rilevazione e per il blocco degli attacchi di Phishing ai Web Server. Da cosa protegge?

Dettagli

Infinity Connect. Guida di riferimento

Infinity Connect. Guida di riferimento Infinity Connect Guida di riferimento La flessibilità, il dinamismo e la continua ricerca di Innovazione tecnologica che, da sempre, caratterizzano Il gruppo Zucchetti, hanno consentito la realizzazione

Dettagli

Indice generale. Piattaforma MetelWebEDI2010

Indice generale. Piattaforma MetelWebEDI2010 Piattaforma MetelWebEDI2010 Indice generale PER INIZIARE...2 INSTALLAZIONE SU SERVER WINDOWS...3 SCARICO PACCHETTO DAL SITO...3 INSTALLAZIONE...3 PRIMO LANCIO E SCHEDULAZIONE...10 INSTALLAZIONE SU SERVER

Dettagli

Sommario. 1. Introduzione. Samba - Monografia per il Corso di "Laboratorio di Sistemi Operativi".

Sommario. 1. Introduzione. Samba - Monografia per il Corso di Laboratorio di Sistemi Operativi. Sommario SAMBA Raphael Pfattner 10 Giugno 2004 Diario delle revisioni Revisione 1 10 Giugno 2004 pralph@sbox.tugraz.at Revisione 0 17 Marzo 2004 roberto.alfieri@unipr.it Samba - Monografia per il Corso

Dettagli

www.arcipelagosoftware.it

www.arcipelagosoftware.it ASW SICUREZZA NET Integrazione e sicurezza www.arcipelagosoftware.it ASW SICUREZZA NET è un progetto che tende ad integrare varie soluzioni Hardware e Software al fine di ottimizzare ed assicurare il lavoro

Dettagli

Porting Su Hostingjava

Porting Su Hostingjava Porting Su Hostingjava Consigli per il caricamento di una propria applicazione su hostingjava Il porting è una operazione con cui un programma, sviluppato originariamente per una piattaforma, viene"ritoccato"

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO PER LA CONDUZIONE

Dettagli

Guida all Installazione del ProxyFatturaPA

Guida all Installazione del ProxyFatturaPA i Guida all Installazione del ii Copyright 2005-2014 Link.it srl iii Indice 1 Introduzione 1 2 Fase Preliminare 1 3 Esecuzione dell Installer 1 4 Fase di Dispiegamento 5 4.1 JBoss 5.x e 6.x....................................................

Dettagli

Maxpho Commerce 11. Gestione CSV. Data: 20 Settembre 2011 Versione : 1.1 Autore: Maxpho Srl

Maxpho Commerce 11. Gestione CSV. Data: 20 Settembre 2011 Versione : 1.1 Autore: Maxpho Srl Maxpho Commerce 11 Gestione CSV Data: 20 Settembre 2011 Versione : 1.1 Autore: Maxpho Srl Indice generale 1 - Introduzione... 3 1.1 - Il file CSV...3 1.2 - Modulo CSV su Maxpho... 3 1.3 - Modulo CSV Pro

Dettagli

Microsoft Education Courses

Microsoft Education Courses Microsoft Education Courses Spark S.r.l. Via Ostiense 131/L 00154 Roma 1 Presentazione...4 Condizione di partecipazione...4 Condizioni di pagamento...4 Elenco corsi...5 WINDOWS NT SERVER 4.0...5 MICROSOFT

Dettagli

Guida rapida: NotifyLink per Windows Mobile

Guida rapida: NotifyLink per Windows Mobile Guida rapida: NotifyLink per Windows Mobile Requisiti operativi Il tuo apparecchio avrà bisogno di uno dei seguenti: Connessione cellulare che supporta la trasmissione dati attraverso un provider di servizi

Dettagli

WEB HOSTING (HOST 1000)

WEB HOSTING (HOST 1000) WEB HOSTING (HOST 1000) - Piattaforme disponibili per i servizi Host: Unix e Windows 2003 - Piattaforma Server Attivazione 1 dominio Spazio Web frazionabile 1000 Mb 1000 Mb Caselle E-mail POP3 5 5 Alias

Dettagli

VIDA CONFIGURATION VIDA ALL-IN-ONE

VIDA CONFIGURATION VIDA ALL-IN-ONE VIDA ALL-IN-ONE CONTENUTO 1 VIDA CONFIGURATION... 3 1.1 Posizione... 3 1.2 Impostazioni proxy... 4 1.2.1 Configurazione automatica... 4 1.2.2 Proxy server... 4 1.2.3 Autenticazione NTLM... 4 1.3 Strumenti

Dettagli

SecurityLogWatcher Vers.1.0

SecurityLogWatcher Vers.1.0 SecurityLogWatcher Vers.1.0 1 Indice Informazioni Generali... 3 Introduzione... 3 Informazioni in materia di amministratore di sistema... 3 Informazioni sul prodotto... 5 Installazione e disinstallazione...

Dettagli

Le parti della struttura che ci interessano, ai fini del problema che stiamo analizzando, sono il Volume Shadow Copy Service e il Volume Snapshot.

Le parti della struttura che ci interessano, ai fini del problema che stiamo analizzando, sono il Volume Shadow Copy Service e il Volume Snapshot. 2009 Microsoft Corporation. Tutti i diritti riservati. Da PierGiorgio Malusardi (MCSE MCSA MCT) - IT Pro Evangelist Microsoft Italia Uno dei principali motivi di richiesta d aiuto al supporto IT delle

Dettagli

SCP: SCHEDULER LAYER. a cura di. Alberto Boccato

SCP: SCHEDULER LAYER. a cura di. Alberto Boccato SCP: SCHEDULER LAYER a cura di Alberto Boccato PREMESSA: Negli ultimi tre anni la nostra scuola ha portato avanti un progetto al quale ho partecipato chiamato SCP (Scuola di Calcolo Parallelo). Di fatto

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

DW-SmartCluster (ver. 2.1) Architettura e funzionamento

DW-SmartCluster (ver. 2.1) Architettura e funzionamento DW-SmartCluster (ver. 2.1) Architettura e funzionamento Produttore Project Manager DataWare srl Ing. Stefano Carfagna pag.1/6 INDICE Introduzione...3 ClusterMonitorService...5 ClusterAgentService...6 pag.2/6

Dettagli

Caratteristiche generali dell offerta Server

Caratteristiche generali dell offerta Server Caratteristiche generali dell offerta Server Firewall (schema allegato) Una protezione indispensabile contro gli accessi indesiderati nella rete aziendale. Il firewall viene posizionato tra la rete aziendale

Dettagli

Linux hands-on & hands-off Workshop

Linux hands-on & hands-off Workshop Linux hands-on & hands-off Workshop I workshop Linux hands-on & hands-off sono sessioni di una giornata che distinguono per il taglio volutamente operativo, pensati per mostrare le basi relative al setup

Dettagli

Manuale di istruzione. Personal Report

Manuale di istruzione. Personal Report - Manuale di istruzione Option Energy Brain Personal Report Opzione del software Energy Brain che consente di generare automaticamente e periodicamente un report (anche personalizzabile) con i dati presenti

Dettagli

CONDIVIDERE IN RETE SWC701

CONDIVIDERE IN RETE SWC701 CONDIVIDERE IN RETE SWC701 Ecco una semplice guida per effettuare la messa in rete condivisa del programma di telegestione Coster SWC701. 1 IMPORTANTE: la rete aziendale deve essere Microsoft ed il numero

Dettagli

PROF. Filippo CAPUANI. Installazione di Active Directory

PROF. Filippo CAPUANI. Installazione di Active Directory PROF. Filippo CAPUANI Installazione di Sommario Schema logico e fisico di Active Directory Infrastruttura di rete, schemi logici e schemi fisici Installazione di in un Domain Controller Creazione di una

Dettagli

Guida all installazione

Guida all installazione Guida all installazione Introduzione ScanRouter V2 Lite è un server consegna che può consegnare i documenti letti da uno scanner o consegnati da DeskTopBinder V2 a una determinata destinazione attraverso

Dettagli

Modulo Gestione Interventi Tecnici. Il prezioso assistente che mancava alla tua impresa. www.sit-web.it

Modulo Gestione Interventi Tecnici. Il prezioso assistente che mancava alla tua impresa. www.sit-web.it Modulo Gestione Interventi Tecnici Il prezioso assistente che mancava alla tua impresa via Supporta i seguenti browser: Internet Explorer 6 e seguenti Opera 8 e seguenti Mozilla Firefox 0.8x Mozilla Firefox

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO PER LA GESTIONE

Dettagli

Come aggiungere il tuo sito.

Come aggiungere il tuo sito. 04 Come aggiungere il tuo sito. Contenuti Come configurare il tuo dominio (con pannello Webuzo per server Linux o Websitepanel per server Windows) Come creare un database (con pannello Webuzo per server

Dettagli

NAL DI STAGING. Versione 1.0

NAL DI STAGING. Versione 1.0 NAL DI STAGING Versione 1.0 14/10/2008 Indice dei Contenuti 1. Introduzione... 3 2. Installazione NAL di staging... 3 VMWare Server... 3 Preistallazione su server linux... 6 Preinstallazione su server

Dettagli

PIANO DI TUTELA DELLE ACQUE DELLA SICILIA (di cui all'art. 121 del Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n 152)

PIANO DI TUTELA DELLE ACQUE DELLA SICILIA (di cui all'art. 121 del Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n 152) Commissario Delegato per l Emergenza Bonifiche e la Tutela delle Acque in Sicilia PIANO DI TUTELA DELLE ACQUE DELLA SICILIA (di cui all'art. 121 del Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n 152) Sistema WEB-GIS

Dettagli

Corso di Amministrazione di Reti A.A. 2002/2003

Corso di Amministrazione di Reti A.A. 2002/2003 Struttura di Active Directory Corso di Amministrazione di Reti A.A. 2002/2003 Materiale preparato utilizzando dove possibile materiale AIPA http://www.aipa.it/attivita[2/formazione[6/corsi[2/materiali/reti%20di%20calcolatori/welcome.htm

Dettagli

Manuale d uso Mercurio

Manuale d uso Mercurio Manuale d uso Mercurio SOMMARIO Pagina Capitolo 1 Caratteristiche e Funzionamento Capitolo 2 Vantaggi 3 3 Capitolo 3 Cosa Occorre Capitolo 4 Prerequisiti Hardware e Software Prerequisiti hardware Prerequisiti

Dettagli

BRR4i. Backup, Repeat and Restore for IBM System i. (Vers. 2.0 del 27.02.2014)

BRR4i. Backup, Repeat and Restore for IBM System i. (Vers. 2.0 del 27.02.2014) BRR4i Backup, Repeat and Restore for IBM System i (Vers. 2.0 del 27.02.2014) Come mettere in sicurezza i salvataggi del vostro System i inviandoli ad una risorsa di rete. Sommario Caratteristiche... -

Dettagli

BACKUP APPLIANCE. User guide Rev 1.0

BACKUP APPLIANCE. User guide Rev 1.0 BACKUP APPLIANCE User guide Rev 1.0 1.1 Connessione dell apparato... 2 1.2 Primo accesso all appliance... 2 1.3 Configurazione parametri di rete... 4 1.4 Configurazione Server di posta in uscita... 5 1.5

Dettagli

Quaderni di formazione Nuova Informatica

Quaderni di formazione Nuova Informatica Quaderni di formazione Nuova Informatica Airone versione 6 - Funzioni di Utilità e di Impostazione Copyright 1995,2001 Nuova Informatica S.r.l. - Corso del Popolo 411 - Rovigo Introduzione Airone Versione

Dettagli

GERICO 2015 p.i. 2014

GERICO 2015 p.i. 2014 Studi di settore GERICO 2015 p.i. 2014 Guida operativa 1 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. ASSISTENZA ALL UTILIZZO DI GERICO... 4 3. CARATTERISTICHE TECNICHE... 5 4. INSTALLAZIONE DEL PRODOTTO DA INTERNET...

Dettagli

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 Tabella 3b - Procedure di copia, verifica e ripristino per ogni singola unità contenente dati gestiti con Office o altri programmi diversi da Sissi Uffici -

Dettagli

Il software di gestione immobiliare più facile da usare. Modulo Web v5.2. www.gestim.it

Il software di gestione immobiliare più facile da usare. Modulo Web v5.2. www.gestim.it Il software di gestione immobiliare più facile da usare Modulo Web v5.2 www.gestim.it Introduzione Il Modulo Web è un componente di Gestim che permette di pubblicare in automatico gli annunci sul sito

Dettagli

Guida all installazione di Easy

Guida all installazione di Easy Guida all installazione di Easy ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE DEL SOFTWARE EASY Requisiti di sistema Sistemi operativi supportati: Windows 2000 Service Pack 4; Windows Server 2003 SP2(consigliato per

Dettagli

QUICK START GUIDE F640

QUICK START GUIDE F640 QUICK START GUIDE F640 Rev 1.0 PARAGRAFO ARGOMENTO PAGINA 1.1 Connessione dell apparato 3 1.2 Primo accesso all apparato 3 1.3 Configurazione parametri di rete 4 2 Gestioni condivisioni Windows 5 2.1 Impostazioni

Dettagli

Manuale LiveBox WEB AMMINISTRATORE DI SISTEMA. http://www.liveboxcloud.com

Manuale LiveBox WEB AMMINISTRATORE DI SISTEMA. http://www.liveboxcloud.com 2015 Manuale LiveBox WEB AMMINISTRATORE DI SISTEMA http://www.liveboxcloud.com LiveBox Srl non rilascia dichiarazioni o garanzie in merito al contenuto o uso di questa documentazione e declina qualsiasi

Dettagli

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP BOOTP e DHCP a.a. 2002/03 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/~auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica 1 Inizializzazione degli Host Un

Dettagli

Manuale LiveBox WEB ADMIN. http://www.liveboxcloud.com

Manuale LiveBox WEB ADMIN. http://www.liveboxcloud.com 2015 Manuale LiveBox WEB ADMIN http://www.liveboxcloud.com LiveBox Srl non rilascia dichiarazioni o garanzie in merito al contenuto o uso di questa documentazione e declina qualsiasi garanzia espressa

Dettagli

Realizzazione del nuovo cruscotto direzionale per il monitoraggio della gestione aziendale

Realizzazione del nuovo cruscotto direzionale per il monitoraggio della gestione aziendale Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. DATI TECNICI DELL AMBIENTE DI PRODUZIONE... 4 2.1. UTENTE ORACLE PROPRIETARIO DELL INSTALLAZIONE... 4 2.2. ENVIRONMENT MICROSOFT... 4 2.3. ENVIRONMENT AIX... 4 2.4. PRE-REQUISITI

Dettagli

Configurazione VOIspeed IP6060

Configurazione VOIspeed IP6060 Configurazione VOIspeed IP6060 Il telefono IP VOIspeed IP6060 con le impostazioni di default, cerca automaticamente un server DHCP sulla rete durante il boot. Il server DHCP oltre a fornire un indirizzo

Dettagli

Guida all'installazione del CMS Os-Commerce

Guida all'installazione del CMS Os-Commerce Guida all'installazione del CMS Os-Commerce VOLA S.p.A. - Traversa Via Libeccio snc - zona industriale Cotone, 55049 Viareggio (LU) tel +39 0584 43671 - fax +39 0584 436700 http://www.vola.it info@vola.it

Dettagli

Il servizio Tivoli Backup

Il servizio Tivoli Backup Il servizio Tivoli Backup D o c u m e n t a z i o n e t e c n i c a Classificazione: Documento Pubblico Pag. 1 di 11 Indice 1 Il servizio Tivoli Backup... 3 2 Gli agent tivoli ed i processi schedulati

Dettagli

Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server

Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server 1 Prerequisiti Pagine statiche e dinamiche Pagine HTML Server e client Cenni ai database e all SQL 2 1 Introduzione In questa Unità si illustra il concetto

Dettagli

Procedure per l aggiornamento automatico di liste di distribuzione IAT-B41999001. Laura Abba, Marina Buzzi, Francesco Gennai

Procedure per l aggiornamento automatico di liste di distribuzione IAT-B41999001. Laura Abba, Marina Buzzi, Francesco Gennai C Consiglio Nazionale delle Ricerche Procedure per l aggiornamento automatico di liste di distribuzione IAT-B41999001 Laura Abba, Marina Buzzi, Francesco Gennai e-mail: Laura.Abba@iat.cnr.it Marina.Buzzi@iat.cnr.it

Dettagli

PROCEDURA DI PREPARAZIONE DI UNA NUOVA PDL REQUISITI

PROCEDURA DI PREPARAZIONE DI UNA NUOVA PDL REQUISITI PROCEDURA DI PREPARAZIONE DI UNA NUOVA PDL REQUISITI Prima di procedere con la preparazione di una nuova PdL occorre verificare i seguenti prerequisiti: Il client deve essere collegato alla rete aziendale

Dettagli

Procedure Web Oracle 9iAS. Manuale di Installazione Client

Procedure Web Oracle 9iAS. Manuale di Installazione Client Indice e Sommario Installazione componenti... 3 Installazione Jinitiator 1.3.1.13... 3 Installazione certificato applicativo... 5 Installazione di Acrobat Reader... 6 Installazione JAVA 6 Update 13 (Solo

Dettagli

Primi passi con Apache Tomcat. L application server dell Apache group

Primi passi con Apache Tomcat. L application server dell Apache group Primi passi con Apache Tomcat L application server dell Apache group 2 J2EE Direttive Sun Microsystem Che cos è un application server EJB Maggiori application server open source 3 Tomcat Open Source e

Dettagli

Sommario. Che cos'è Data Space Easy? 1. Vai ovunque 2. Facile condivisione 3. Sempre al sicuro 4. Solo 4 passi per configurare 5

Sommario. Che cos'è Data Space Easy? 1. Vai ovunque 2. Facile condivisione 3. Sempre al sicuro 4. Solo 4 passi per configurare 5 Sommario Che cos'è Data Space Easy? 1 Vai ovunque 2 Facile condivisione 3 Sempre al sicuro 4 Solo 4 passi per configurare 5 Solo 4 passi per iniziare 6 Il tour di Data Space Easy Che cos è Data Space Easy?

Dettagli

Manuale d'installazione del programma. Copyright 2010 PrivacyXP - w w w.logprivacy.it

Manuale d'installazione del programma. Copyright 2010 PrivacyXP - w w w.logprivacy.it Manuale d'installazione del programma Copyright 2010 PrivacyXP - w w w.logprivacy.it I Indice Sezione I Istruzioni per scaricare il programma Log PrivacyXP 1 1 Fase 1:... Inizio del download 2 2 Fase 2:...

Dettagli

Backup Exec Continuous Protection Server. Guida rapida all'installazione

Backup Exec Continuous Protection Server. Guida rapida all'installazione Backup Exec Continuous Protection Server Guida rapida all'installazione Guida rapida all'installazione Il documento contiene i seguenti argomenti: Prima dell'installazione Requisiti di sistema per il

Dettagli

Manuale utente Borri Power Guardian

Manuale utente Borri Power Guardian Software di monitoraggio UPS Manuale utente Borri Power Guardian Per Linux kernel 2.6 e qualsiasi versione successiva Rev. A 15.01.15 www.borri.it OML59002 Page 5 Software di monitoraggio UPS Manuale

Dettagli

Interfaccia FAX BREVE GUIDA

Interfaccia FAX BREVE GUIDA Interfaccia FAX BREVE GUIDA ( Logiche di funzionamento e modalità d uso ) 1 Introduzione...2 Interfacciamento ATHOSFAX...3 Installazione...3 Configurazione...5 Interfacciamento ZetaFax...7 Installazione...7

Dettagli

Il tuo manuale d'uso. KASPERSKY ADMINISTRATION KIT http://it.yourpdfguides.com/dref/5068309

Il tuo manuale d'uso. KASPERSKY ADMINISTRATION KIT http://it.yourpdfguides.com/dref/5068309 Può anche leggere le raccomandazioni fatte nel manuale d uso, nel manuale tecnico o nella guida di installazione di KASPERSKY ADMINISTRATION KIT. Troverà le risposte a tutte sue domande sul manuale d'uso

Dettagli

Carta Multiservizi REGIONE BASILICATA

Carta Multiservizi REGIONE BASILICATA MANUALE OPERATIVO Installazione lettore - Installazione firmaok!gold Sommario 1 Requisiti di sistema.....3 2 Utilizzo del CD... 4 3 Installazione del lettore e delle librerie del dispositivo di firma.....5

Dettagli

DevC++ vers. 4.9.9.2 Manuale d uso

DevC++ vers. 4.9.9.2 Manuale d uso DevC++ vers. 4.9.9.2 Manuale d uso Liceo Scientifico N. TRON di SCHIO (VI) Sommario 1 INTRODUZIONE... 3 2 SETUP... 5 2.1 Procedura di installazione... 5 2.2 Configurazione... 7 2.2.1 Opzioni dell ambiente...

Dettagli

Progetto NAC (Network Access Control) MARCO FAGIOLO

Progetto NAC (Network Access Control) MARCO FAGIOLO Progetto NAC (Network Access Control) MARCO FAGIOLO Introduzione Per sicurezza in ambito ICT si intende: Disponibilità dei servizi Prevenire la perdita delle informazioni Evitare il furto delle informazioni

Dettagli

ISTRUZIONI AGGIORNAMENTO TARIFFARIO 2006

ISTRUZIONI AGGIORNAMENTO TARIFFARIO 2006 ISTRUZIONI AGGIORNAMENTO TARIFFARIO 2006 Download: Procedura di aggiornamento 1) Assicurarsi di avere una versione di Winzip uguale o superiore alla 8.1 Eventualmente è possibile scaricare questo applicativo

Dettagli

Risorsa N 038000. Dal 09/2010 al 08/2011: Corso Cisco CCNA Networking Associate Dal 07/2014 al 08/2014: Corso Cisco CCNA Security Networking Associate

Risorsa N 038000. Dal 09/2010 al 08/2011: Corso Cisco CCNA Networking Associate Dal 07/2014 al 08/2014: Corso Cisco CCNA Security Networking Associate DATI ANAGRAFICI: Nato nel : 1988 Nato e Residente a : Roma Risorsa N 038000 FORMAZIONE E CORSI: Dal 09/2010 al 08/2011: Corso Cisco CCNA Networking Associate Dal 07/2014 al 08/2014: Corso Cisco CCNA Security

Dettagli

INTRODUZIONE AI SISTEMI OPERATIVI

INTRODUZIONE AI SISTEMI OPERATIVI INTRODUZIONE AI SISTEMI OPERATIVI Il sistema operativo è il software che permette l esecuzione di programmi applicativi e lo sviluppo di nuovi programmi. CARATTERISTICHE Gestisce le risorse hardware e

Dettagli

RepairsLab Manuale Utente. RepairsLab. Manuale Utente

RepairsLab Manuale Utente. RepairsLab. Manuale Utente Pag 1 di 14 RepairsLab Manuale Utente Per RepairsLab 1.0 Autore: Fabrizio Ferraiuolo Indice generale Introduzione...2 Installazione...2 Schermata principale...3 Configurazione...4 Configurazioni Base Dati...5

Dettagli

GovPay 2.0. Manuale Installazione

GovPay 2.0. Manuale Installazione SERVIZI DI INTERMEDIAZIONE AL NODO DEI PAGAMENTI GovPay-ManualeInstallazione del 16/12/2015 - vers. 1 STATO DEL DOCUMENTO REV. DESCRIZIONE DATA 1 Prima versione 16/12/2015 ATTORI DEL DOCUMENTO Redatto

Dettagli

MODALITA DI DISTRIBUZIONE DELLE PROCEDURE PRAGMAWIN

MODALITA DI DISTRIBUZIONE DELLE PROCEDURE PRAGMAWIN MODALITA DI DISTRIBUZIONE DELLE PROCEDURE PRAGMAWIN A tutti gli utenti delle procedure Pragma, indipendentemente dalle procedure acquistate e utilizzate, viene distribuito il DVD PRAGMAwin, contenente

Dettagli

SYNERGY. Software di supervisione ed energy management MANUALE OPERATIVO

SYNERGY. Software di supervisione ed energy management MANUALE OPERATIVO SYNERGY Software di supervisione ed energy management MANUALE OPERATIVO INDICE 1 INTRODUZIONE... 4 2 REQUISITI HARDWARE E SOFTWARE... 4 3 SETUP... 4 4 ACCESSO A SYNERGY E UTENTI... 5 4.1 Utenti... 5 4.2

Dettagli

Si S curezza a sw w net Il c orr r e r tto design del t uo s istema i nform r atico una soluzione

Si S curezza a sw w net Il c orr r e r tto design del t uo s istema i nform r atico una soluzione Sicurezza asw net Il corretto design del tuo sistema informatico una soluzione Dal software all assistenza sui sistemi Arcipelago Software entra nel mercato dei servizi IT come software house supportando

Dettagli

Atollo Backup Standard

Atollo Backup Standard Atollo Backup Standard (backup affidabile in Cloud e gestibile con pochi click) Il backup in Cloud è un servizio che consente il salvataggio dei dati aziendali o personali in un server remoto con il rispetto

Dettagli

Gestione degli Access Log degli Amministratori di Sistema La soluzione per ottemperare agli obblighi del Garante Privacy

Gestione degli Access Log degli Amministratori di Sistema La soluzione per ottemperare agli obblighi del Garante Privacy Gestione degli Access Log degli Amministratori di Sistema La soluzione per ottemperare agli obblighi del Garante Privacy http://www.bludis.it/prodotti/manageengine/event_log/pagine/default.aspx Pag. 1

Dettagli

filrbox Guida all uso dell applicazione DESKTOP Pag. 1 di 27

filrbox Guida all uso dell applicazione DESKTOP Pag. 1 di 27 filrbox Guida all uso dell applicazione DESKTOP Pag. 1 di 27 Sommario Introduzione... 3 Download dell applicazione Desktop... 4 Scelta della versione da installare... 5 Installazione... 6 Installazione

Dettagli

Gestione del database Gidas

Gestione del database Gidas Gestione del database Gidas Manuale utente Aggiornamento 20/06/2013 Cod. SWUM_00535_it Sommario 1. Introduzione... 3 2. Requisiti e creazione del Database Gidas... 3 2.1.1. SQL Server... 3 2.1.2. Requisiti

Dettagli

Symantec Backup Exec 12.5 for Windows Servers. Guida rapida all'installazione

Symantec Backup Exec 12.5 for Windows Servers. Guida rapida all'installazione Symantec Backup Exec 12.5 for Windows Servers Guida rapida all'installazione 13897290 Installazione di Backup Exec Il documento contiene i seguenti argomenti: Requisiti di sistema Prima dell'installazione

Dettagli

GESTIONE PROFILI UTENTE & SCRIPTING

GESTIONE PROFILI UTENTE & SCRIPTING GESTIONE PROFILI UTENTE & SCRIPTING PROFILO UTENTE LABORATORIO AMMINISTRAZIONE DI SISTEMA A.A. 2006/2007 Sebastiano Vascon 788442 - me@xwasco.com 1 / 12 Indice dei Contenuti Obbiettivi...3 Introduzione...3

Dettagli

Servizi di directory... 3. Introduzione ad Active Directory... 5 Domini di Active Directory 5 Domini DNS 6 Controller di dominio 8

Servizi di directory... 3. Introduzione ad Active Directory... 5 Domini di Active Directory 5 Domini DNS 6 Controller di dominio 8 Sommario Introduzione................................................................. xv PARTE I IMPLEMENTAZIONE DI ACTIVE DIRECTORY CAPITOLO 1 Panoramica di Active Directory 3 Servizi di directory...............................................................

Dettagli

Autologon per Windows Come evitare che Windows chieda Password e Utente all avvio

Autologon per Windows Come evitare che Windows chieda Password e Utente all avvio Autologon per Windows Come evitare che Windows chieda Password e Utente all avvio - 1 - - 2 - 1. Cenni Generali 1.1 Dove può essere applicato questo documento La seguente descrizione può essere applicata

Dettagli

Readme di Autodesk MapGuide Enterprise 2010 Update 1

Readme di Autodesk MapGuide Enterprise 2010 Update 1 Readme di Autodesk MapGuide Enterprise 2010 Update 1 1 Grazie per avere scaricato Autodesk MapGuide Enterprise 2010 Update 1. In questo file Readme vengono fornite le informazioni più aggiornate relative

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

SYNERGY. Software di supervisione ed energy management MANUALE OPERATIVO

SYNERGY. Software di supervisione ed energy management MANUALE OPERATIVO SYNERGY Software di supervisione ed energy management MANUALE OPERATIVO INDICE 1 INTRODUZIONE... 4 2 REQUISITI HARDWARE E SOFTWARE... 4 3 SETUP... 4 4 ACCESSO A SYNERGY E UTENTI... 5 4.1 Utenti... 5 4.2

Dettagli

Manuale utente. ver 1.0 del 31/10/2011

Manuale utente. ver 1.0 del 31/10/2011 Manuale utente ver 1.0 del 31/10/2011 Sommario 1. Il Servizio... 2 2. Requisiti minimi... 2 3. L architettura... 2 4. Creazione del profilo... 3 5. Aggiunta di un nuovo dispositivo... 3 5.1. Installazione

Dettagli

Come Installare SQL Server 2008 R2 Express Edition With Tools

Come Installare SQL Server 2008 R2 Express Edition With Tools Come Installare SQL Server 2008 R2 Express Edition With Tools Circolare CT-1010-0087, del 28/10/2010. Come Installare SQL Server 2008 R2 Express Edition sul server... 2 Introduzione... 2 Installazione

Dettagli

Intel Server Management Pack per Windows

Intel Server Management Pack per Windows Intel Server Management Pack per Windows Manuale dell'utente Revisione 1.0 Dichiarazioni legali LE INFORMAZIONI CONTENUTE IN QUESTO DOCUMENTO SONO FORNITE IN ABBINAMENTO AI PRODOTTI INTEL ALLO SCOPO DI

Dettagli

Installazione Alfresco Avanzata

Installazione Alfresco Avanzata QBR Novembre 2011 Installazione Alfresco Avanzata www.qbreng.it I Passi da compiere Installare Java SE Development Kit (JDK) 6.0 (http://it.sun.com/) Installare Database - RDBMS Open Source MySQL (http://dev.mysql.com/downloads)

Dettagli

Dipartimento delle Libertà Civili e l Immigrazione

Dipartimento delle Libertà Civili e l Immigrazione Dipartimento delle Libertà Civili e l Immigrazione Sportello Unico Immigrazione Sistema inoltro telematico Manuale di installazione su sistemi operativi di tipo Microsoft Windows Data aggiornamento 15/01/2011

Dettagli

ARCHIVIA PLUS VERSIONE SQL SERVER

ARCHIVIA PLUS VERSIONE SQL SERVER Via Piemonte n. 6-6103 Marotta di Mondolfo PU tel. 021 960825 fax 021 9609 ARCHIVIA PLUS VERSIONE SQL SERVER Istruzioni per configurazione sql server e conversione degli archivi Versione n. 2011.09.29

Dettagli