Rilevazione TTN Schema matriciale - Edizione 2013 BANCA D'ITALIA TTN-004-S

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rilevazione TTN Schema matriciale - Edizione 2013 BANCA D'ITALIA TTN-004-S01 20121001"

Transcript

1 TTN-004-S Codice segnalazione TRANSAZIONI TRIMESTRALI NON FINANZIARIE (TTN) DENOMINAZIONE SEGN DENOMINAZIONE CAPOGR CODICE FISCALE SEGN RAMO ATECO SEGN SETTORE ISTITUZIONALE SEGN INDIRIZZO SEGN CAP SEGN COMUNE CAB SEGN PAESE CAPOGR DATA CHIUSURA ULTIMO BILANCIO CODICE FISCALE CAPOGR PRINCIPI CONTABILI ATTIVO BILANCIO FATTURATO NUMERO OCCUPATI LEGAMI PARTECIPATIVI PATRIMONIO NETTO UTILE (PERDITE) DELL ESERCIZIO RETTIFICHE DI VALORE DI ATTIVITA' FINANZIARIE PROVENTI E ONERI STRAORDINARI IMPOSTE SUL REDDITO DI ESERCIZIO DIVIDENDO PAGABILE PERIODICITA' DIVIDENDO NOME COGNOME TELEFONO FAX Codice variabile V01056 V01092 V01089 V01069 V01108 V01102 V01086 V01091 V01109 V00912 V01087 V01105 V01085 V01098 V01103 V00995 V01104 V02013 V02014 V02015 V02016 V01120 V01122 V01031 V01030 V01097 V01116 V01099 Sigla dominio AD AD CF AT SE AD AD KO SI DA CF ME NP NP NP RP NP NP NP NP NP NP PE AD AD AD AD AD Sez. A - ANAGRAFICA SOCIETA' SEGNALANTE ANAGRAFICA SOCIETA' SEGNALANTE X X X X X X X Sez. B - DATI MORFOLOGICI E DI BILANCIO DATI MORFOLOGICI E DI BILANCIO DEL SEGNALANTE X X X X X c X X X X X X X INFORMAZIONI SULLA CAPOGRUPPO X c X Sez. C - CONTATTI REFERENTE X X X X X

2 TTN-004-S Codice segnalazione TRANSAZIONI TRIMESTRALI NON FINANZIARIE (TTN) Sez. I - SERVIZI, ATTIVITA' INTANGIBILI, TRASFERIMENTI UNILATERALI, SALARI E STIPENDI PAESE TIPO TRANSAZIONE (CAUSALE) VALUTA DATA INIZIO COSTRUZIONE Codice variabile V01068 V00020 V01067 V04512 V04513 V01076 V01054 V01065 V01064 V01066 Sigla dominio SI CA VI DA DA NP NP NP NP NP DATA FINE COSTRUZIONE IMPORTO VALORE CONTRATTO (IMPORTO OPERAZIONE) ACQUISTI IN ITALIA ACQUISTI ALL'ESTERO MARGINE NETTO I1 - ESPORTAZIONI/IMPORTAZIONI RICAVI PER ESPORTAZIONI b a X X COSTI PER IMPORTAZIONI b a X X I2 - COSTRUZIONI COSTRUZIONI ALL'ESTERO a 2040 X X X X X X X (*) COSTRUZIONI IN ITALIA b 2050 X X X X (*) L'importo deve essere segnalato solo se i lavori sono stati completati nel trimestre di riferimento e la durata del lavori è stata superiore ad un anno. Nel caso contrario valorizzare con "0".

3 TTN-004-S TRANSAZIONI TRIMESTRALI NON FINANZIARIE (TTN) Codice segnalazione Segnalazione nulla Codice variabile SEGNALAZIONE NULLA V01077 Sigla dominio NP TRANSAZIONI INTERNAZIONALI NON FINANZIARIE - TRIMESTRALE - SEGNALAZIONE NULLA 0

4 TTN-004- S TRANSAZIONI TRIMESTRALI NON FINANZIARIE (TTN) - Sezioni A, B, C CODICE VARIABILE DESCRIZIONE VARIABILE SIGLA DOMINIO ELENCO CODICI V00912 DATA CHIUSURA ULTIMO BILANCIO DA DATA (AAAAMMGG) V00995 LEGAMI PARTECIPATIVI RP RP-nnn c: segn. capogruppo del gruppo segn. appartenente a gruppo ma non capogruppo N(3) segn. non appartenente a gruppi V01030 COGNOME AD AN(80) V01031 NOME AD AN(80) V01056 DENOMINAZIONE SEGN AD AN(120) V01069 RAMO ATECO SEGN AT AT-nnn AN(5) V01085 ATTIVO BILANCIO NP Può assumere il valore 0 (zero) N(15) V01086 CAP SEGN AD AN(5) V01087 CODICE FISCALE CAPOGR CF Può assumere i codici fiscali delle persone giuridiche italiane, tranne per i codici fittizi da associare rispettivamente a capogruppo e persone fisiche non residenti ( ) e alle persone fisiche residenti ( ) V01089 CODICE FISCALE SEGN CF AN(16) V01091 COMUNE CAB SEGN KO KO-nnn N(5) V01092 DENOMINAZIONE CAPOGR AD AN(120) V AD AN(120) V01098 FATTURATO NP Può assumere il valore 0 (zero) N(15) V01099 FAX AD AN(20) V01102 INDIRIZZO SEGN AD AN(120) V01103 NUMERO OCCUPATI NP Può assumere il valore 0 (zero) N(8) V01104 PATRIMONIO NETTO NP Può assumere anche valori negativi o il valore 0 (zero) N(15) V01105 PRINCIPI CONTABILI ME ME-nnn N(3) V01108 SETTORE ISTITUZIONALE SEGN SE SE-nnn N(3) V01109 PAESE CAPOGR SI SI-nnn c: tutti gli stati (incluso IT) esclusi organismi internazionali AN(2) V01116 TELEFONO AD AN(20) V01120 DIVIDENDO PAGABILE NP Può assumere il valore 0 (zero) N(15) V01122 PERIODICITA' DIVIDENDO PE PE-nnn N(3) V02013 UTILE (PERDITE) DELL ESERCIZIO NP Può assumere anche valori negativi o il valore 0 (zero) N(15) V02014 RETTIFICHE DI VALORE DI ATTIVITA' FINANZIARIE NP Può assumere anche valori negativi o il valore 0 (zero) N(15) V02015 PROVENTI E ONERI STRAORDINARI NP Può assumere anche valori negativi o il valore 0 (zero) N(15) V02016 IMPOSTE SUL REDDITO DI ESERCIZIO NP Può assumere il valore 0 (zero) N(15) AN(16)

5 TTN-004- S TRANSAZIONI TRIMESTRALI NON FINANZIARIE (TTN) - Sezione I CODICE VARIABILE DESCRIZIONE VARIABILE SIGLA DOMINIO ELENCO CODICI V01068 PAESE SI SI-nnn a: stati esteri esclusi organismi internazionali b: stati esteri inclusi organismi internazionali AN(2) a: sono esclusi i codici 2040 e 2050 V00020 TIPO TRANSAZIONE (CAUSALE) CA CA-nnn Segnalazione Costruzioni all'estero: valore fisso 2040 Segnalazione Costruzioni in Italia: valore fisso 2050 N(4) V01067 VALUTA VI VI-nnn AN(3) V04512 DATA INIZIO COSTRUZIONE DA Deve essere <= alla data di fine del trimestre di riferimento e <= alla data di fine della costruzione DATA(AAAAMMGG) V04513 DATA FINE COSTRUZIONE DA Deve essere >= alla data di inizio del trimestre di riferimento e >= alla data di inizio della costruzione DATA(AAAAMMGG) V01076 IMPORTO NP N(15) V01054 VALORE CONTRATTO (IMPORTO OPERAZIONE) NP N(15) V01065 ACQUISTI IN ITALIA NP Può assumere il valore 0 (zero) N(15) V01064 ACQUISTI ALL'ESTERO NP Può assumere il valore 0 (zero) N(15) V01066 MARGINE NETTO NP Può assumere anche valori negativi o il valore 0 (zero) N(15) *L'importo deve essere segnalato solo se i lavori sono stati completati nel trimestre di riferimento e la durata del lavori è stata superiore ad un anno. Nel caso contrario valorizzare con "0" TRANSAZIONI TRIMESTRALI NON FINANZIARIE (TTN) - Segnalazione nulla CODICE VARIABILE DESCRIZIONE VARIABILE SIGLA DOMINIO ELENCO CODICI V01077 SEGNALAZIONE NULLA NP 0 N(15)

6 TTN-004- S ELENCO VARIABILI - LEGENDA SIGLA DOMINIO Indica la sigla (due caratteri) dell'insieme dei valori ammissibili per la variabile. Il dominio può essere "elencabile", cioè esprimibile con una lista di valori (ad es. il dominio VI delle valute) oppure "non elencabile" (ad es. nel caso di un importo). Se il dominio è elencabile il codice è riportato in caratteri normali. Se non è elencabile il codice è riportato in caratteri corsivi, con la seguente classificazione: AD = dominio non elencabile di tipo alfanumerico NP = dominio non elencabile di tipo numerico DA = dominio non elencabile di tipo data ELENCO CODICI Indica il nome della lista dei codici associata ad un dominio elencabile. Gli elenchi codici sono denominati XX-nnn, dove XX è la sigla del dominio e "nnn" (costante nella tabella) indica, in modo implicito, il numero di versione dell'elenco più aggiornato. Indica eventuali restrizioni del dominio, rispetto al dominio completo esplicitato nell'elenco codici. Se per una variabile esiste una pluralità di domini in uso, differenziati per segnalazione, ciascun dominio in uso è identificato da una lettera in caratteri minuscoli (ad es. a, b, ecc.); tale lettera è riportata nello schema matriciale in corrispondenza della coppia segnalazione/variabile corrispondente. Definisce il formato delle variabili. AN = alfanumerico (tra parentesi è riportata la lunghezza massima). N = numerico. N(x) indica che sono ammessi valori interi lunghi massimo x cifre; N(y,z) indica che sono ammessi valori con decimali, con massimo y cifre per la parte intera e z cifre per la parte decimale. Ammette valori positivi; se sono ammessi valori negativi e/o il valore 0 (zero) ciò è indicato nella colonna "dominio in uso". DATA = data (tra parentesi è indicato il formato).

Rilevazione EMF Schema matriciale BANCA D'ITALIA EMF-006-S01 20121001

Rilevazione EMF Schema matriciale BANCA D'ITALIA EMF-006-S01 20121001 Codice segnalazione EVENTI MENSILI FINANZIARI (EMF) DENOMINAZIONE SEGN DENOMINAZIONE CAPOGR CODICE FISCALE SEGN RAMO ATECO SEGN SETTORE ISTITUZIONALE SEGN INDIRIZZO SEGN CAP SEGN COMUNE CAB SEGN PAESE

Dettagli

MANUALE APPLICATIVO. Allegato

MANUALE APPLICATIVO. Allegato Allegato MANUALE APPLICATIVO Disposizioni in materia di raccolta di informazioni statistiche per la bilancia dei pagamenti e la posizione patrimoniale verso l estero 1 INDICE PREMESSA...7 PARTE PRIMA

Dettagli

MANUALE APPLICATIVO. Allegato

MANUALE APPLICATIVO. Allegato Allegato MANUALE APPLICATIVO Disposizioni in materia di raccolta di informazioni statistiche per la bilancia dei pagamenti e la posizione patrimoniale verso l estero INDICE PREMESSA...7 PARTE PRIMA DISPOSIZIONI

Dettagli

DIRECT REPORTING SINTESI DELLE VARIAZIONI APPORTATE NELL EDIZIONE 2013

DIRECT REPORTING SINTESI DELLE VARIAZIONI APPORTATE NELL EDIZIONE 2013 DIRECT REPORTING SINTESI DELLE VARIAZIONI APPORTATE NELL EDIZIONE 2013 Il Manuale Applicativo allegato al Provvedimento della Banca d Italia del 16 dicembre 2009, recante Disposizioni in materia di raccolta

Dettagli

CAPITOLO 4. Eventi mensili finanziari (EMF) Istruzioni di compilazione

CAPITOLO 4. Eventi mensili finanziari (EMF) Istruzioni di compilazione CAPITOLO 4 Eventi mensili finanziari (EMF) Istruzioni di compilazione 4.1 Introduzione Scopo del questionario: raccogliere informazioni sulle operazioni finanziarie internazionali ( eventi relativi a:

Dettagli

FONDO PENSIONE PREVAER PROTOCOLLI COMUNICAZIONE

FONDO PENSIONE PREVAER PROTOCOLLI COMUNICAZIONE FONDO PENSIONE PREVAER PROTOCOLLI COMUNICAZIONE Versione del 01/11/2012 STRUTTURA DEL FILE Il file Excel è costituito da un elenco sequenziale di righe ciascuna delle quali è identificata attraverso un

Dettagli

CAPITOLO 4. Eventi mensili finanziari (EMF) Istruzioni di compilazione

CAPITOLO 4. Eventi mensili finanziari (EMF) Istruzioni di compilazione CAPITOLO 4 Eventi mensili finanziari (EMF) Istruzioni di compilazione 4.1 Introduzione Scopo del questionario: raccogliere informazioni su alcune tipologie di operazioni finanziarie internazionali che

Dettagli

MANUALE APPLICATIVO Indagine sulla struttura dei costi delle polizze abbinate a finanziamenti. (PPI Payment Protection Insurance).

MANUALE APPLICATIVO Indagine sulla struttura dei costi delle polizze abbinate a finanziamenti. (PPI Payment Protection Insurance). MANUALE APPLICATIVO Indagine sulla struttura dei costi delle polizze abbinate a finanziamenti (PPI Payment Protection Insurance). Sommario 1. MODALITA TECNICO-OPERATIVE PER L INOLTRO DELLE INFORMAZIONI...

Dettagli

RISCOSSIONE TRAMITE MODELLO F24 IMPOSTA SUI PREMI DELLE ASSICURAZIONI RC AUTO CONTRIBUTO SSN SUI PREMI DELLE ASSICURAZIONI RC AUTO

RISCOSSIONE TRAMITE MODELLO F24 IMPOSTA SUI PREMI DELLE ASSICURAZIONI RC AUTO CONTRIBUTO SSN SUI PREMI DELLE ASSICURAZIONI RC AUTO IMPOSTA SUI PREMI DELLE ASSICURAZIONI RC AUTO CONTRIBUTO SSN SUI PREMI DELLE ASSICURAZIONI RC AUTO IMPOSTA E CSSN SUI PREMI DELLE ASSICURAZIONI RC AUTO PAG. 2 DI 13 INDICE 1. GENERALITÀ 3 2. STRUTTURA

Dettagli

REGOLE PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO 003 UTENTE PA OPERAZIONI SU FATTURE PRECARICATE

REGOLE PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO 003 UTENTE PA OPERAZIONI SU FATTURE PRECARICATE PIATTAFORMA PER LA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI REGOLE PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO 003 UTENTE PA OPERAZIONI SU FATTURE PRECARICATE ART. 7-BIS DECRETO LEGGE 8 APRILE 2013, N. 35 Versione 1.5 del 13/08/2014

Dettagli

Requisiti: Le informazioni riportate all interno dei file di tipo testo devono seguire fedelmente i tracciati record allegati alla presente;

Requisiti: Le informazioni riportate all interno dei file di tipo testo devono seguire fedelmente i tracciati record allegati alla presente; Allegato 1bis REQUISITI GENERALI PER LA GENERAZIONE DEI FILE PER LO SCAMBIO DATI ISTITUTO CASSIERE SCUOLA Nel presente documento sono riportati i requisiti indispensabili per la corretta predisposizione

Dettagli

SEGNALAZIONE ANAGRAFICA MASSIVA. MANUALE D USO per gli Intermediari Segnalanti

SEGNALAZIONE ANAGRAFICA MASSIVA. MANUALE D USO per gli Intermediari Segnalanti SEGNALAZIONE ANAGRAFICA MASSIVA MANUALE D USO per gli Intermediari Segnalanti Versione 2.0 del 9/10/2014 1 PREMESSA... 1 2 ACCESSO ALLA PIATTAFORMA INFOSTAT... 1 3 FLUSSI DELLE SEGNALAZIONI ANAGRAFICHE...

Dettagli

TAWEB Sistema per la Telematizzazione delle accise e della Dematerializzazione dei registri MIPAAF

TAWEB Sistema per la Telematizzazione delle accise e della Dematerializzazione dei registri MIPAAF TAWEB Sistema per la Telematizzazione delle accise e della Dematerializzazione dei registri MIPAAF Interfaccia standard di acquisizione dati per i registri MIPAAF Sfarinati e paste alimentari Maggio 2015

Dettagli

Modello 730-4/2013 e 730-4/2013 integrativo

Modello 730-4/2013 e 730-4/2013 integrativo ALLEGATO B Specifiche tecniche per la trasmissione dei modelli 730-4/2013 e 730-4/2013 integrativo all INPS ed al Ministero dell Economia e delle Finanze Modello 730-4/2013 e 730-4/2013 integrativo Allegato

Dettagli

Fondo Pensione Aperto Aviva Life

Fondo Pensione Aperto Aviva Life Fondo Pensione Aperto Aviva Life Adempimenti Operativi per le aziende convenzionate La tempestività e la correttezza nelle comunicazione delle adesioni e delle distinte contributive sono fattori chiave,

Dettagli

ALLEGATO A. Specifiche tecniche per il modello di Comunicazione Polivalente

ALLEGATO A. Specifiche tecniche per il modello di Comunicazione Polivalente ALLEGATO A Specifiche tecniche per il modello di Comunicazione Polivalente INDICE 1. AVVERTENZE GENERALI... 3 2. CONTENUTO DEL FILE... 3 2.1 GENERALITÀ... 3 2.2 LA SEQUENZA DEI RECORD... 4 2.3 LIMITI DELLE

Dettagli

Specifiche tecniche per la trasmissione telematica della certificazione Unica 2015

Specifiche tecniche per la trasmissione telematica della certificazione Unica 2015 ALLEGATO A Specifiche tecniche per la trasmissione telematica della certificazione Unica 2015 per i redditi di lavoro dipendente/assimilati e di lavoro autonomo/provvigioni e diversi Specifiche tecniche

Dettagli

Fondo Pensione Complementare dei Giornalisti Italiani

Fondo Pensione Complementare dei Giornalisti Italiani Prot. n. 4448/f Iscritto all albo dei Fondi Pensione al n. 1352 Roma, 5 novembre 2008 Spettabile Amministrazione / Ufficio del Personale Oggetto: Riepilogo delle modalità di versamento e di comunicazione

Dettagli

LA MATRICE DEI CONTI NAZIONALI. ANNO 2009 1. Nota metodologica

LA MATRICE DEI CONTI NAZIONALI. ANNO 2009 1. Nota metodologica LA MATRICE DEI CONTI NAZIONALI. ANNO 2009 1 Nota metodologica I flussi monetari registrati nei Conti nazionali possono essere presentati in forma matriciale a vari livelli di dettaglio. Tale rappresentazione,

Dettagli

Specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei Modelli F24 da parte degli intermediari

Specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei Modelli F24 da parte degli intermediari Specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei Modelli F24 da parte degli intermediari 1. AVVERTENZE GENERALI Gli intermediari abilitati ai servizi telematici Entratel che compilano il modello

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento.

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento. N. 2008/5838 Approvazione del modello di comunicazione annuale dati IVA con le relative istruzioni, delle caratteristiche tecniche per la stampa e delle specifiche tecniche per la trasmissione telematica

Dettagli

LA MATRICE DEI CONTI NAZIONALI. ANNO 2011 1. Nota metodologica

LA MATRICE DEI CONTI NAZIONALI. ANNO 2011 1. Nota metodologica LA MATRICE DEI CONTI NAZIONALI. ANNO 2011 1 Nota metodologica I flussi monetari registrati nei Conti nazionali possono essere presentati in forma matriciale a vari livelli di dettaglio. Tale rappresentazione,

Dettagli

Direct Reporting. Tassonomie e documenti istanza XBRL. Note tecniche. Vers. 01-01-2013

Direct Reporting. Tassonomie e documenti istanza XBRL. Note tecniche. Vers. 01-01-2013 Direct Reporting Tassonomie e documenti istanza XBRL Note tecniche Vers. 01-01-2013-1 - Vers.01.01.2013 Indice del documento 1 PREMESSA 4 2 ORGANIZZAZIONE DELLA SEZIONE DOCUMENTI TECNICO-INFORMATICI DEL

Dettagli

TIPOLOGIA DEL SOGGETTO RICHIEDENTE IMPRESA GIA COSTITUITA PROMOTORE

TIPOLOGIA DEL SOGGETTO RICHIEDENTE IMPRESA GIA COSTITUITA PROMOTORE Allegato B FORMULARIO Per la partecipazione all Avviso Pubblico peril sostegno e lo sviluppo di imprese nel settore delle attività culturali e creative - Art. 7 L.R. 13/2013 TIPOLOGIA DEL SOGGETTO RICHIEDENTE

Dettagli

Giovanna Rosone 04/03/2010. 04/03/2010 SQL, Istruzioni per la modifica dello schema

Giovanna Rosone 04/03/2010. 04/03/2010 SQL, Istruzioni per la modifica dello schema Giovanna Rosone 04/03/2010 04/03/2010 SQL, Istruzioni per la modifica dello schema 1 Riepilogo Impiegato Pagamenti Nome colonna PAG_COD PAG_MATR Tipo dati CHAR(6) CHAR(6) Nome colonna Tipo dati PAG_STIPENDIO

Dettagli

Allegato A. Specifiche tecniche per la trasmissione telematica Modello 770/2015 Semplificato

Allegato A. Specifiche tecniche per la trasmissione telematica Modello 770/2015 Semplificato Allegato A Specifiche tecniche per la trasmissione telematica Modello 770/2015 Semplificato Specifiche tecniche modello 770 semplificato 2015 Allegato A CONTENUTO E CARATTERISTICHE TECNICHE DEI DATI DELLE

Dettagli

Fondo Pensione Complementare dei Giornalisti Italiani. Iscritto all'albo dei Fondi Pensione al n. 1352

Fondo Pensione Complementare dei Giornalisti Italiani. Iscritto all'albo dei Fondi Pensione al n. 1352 Fondo Pensione Complementare dei Giornalisti Italiani Prot. N 9192/F Iscritto all'albo dei Fondi Pensione al n. 1352 Spett.le Amministrazione / Ufficio del Personale Oggetto: riepilogo delle modalità di

Dettagli

Parte A. Allegato 2 Parte A

Parte A. Allegato 2 Parte A Parte A Specifiche tecniche per la trasmissione delle Comunicazioni previste dall art. 11 comma 2 del decreto legge 6 dicembre 2011 n.201 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. AVVERTENZE GENERALI... 3 3. CONTENUTO

Dettagli

Significato e caratteristiche

Significato e caratteristiche Acquisto di materie prime o lavorate Amministratore Azienda Calcolo del saldo della cassa Calcolo del saldo di un conto corrente Cassa Azione effettuata dall azienda per ottenere materie prime o lavorate

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento.

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento. Prot. 23917/2015 Approvazione delle specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati contenuti nella dichiarazione modello 770/2015 Ordinario, relativi all anno di imposta 2014 IL DIRETTORE

Dettagli

Prog. Pos. Contenuto e valore dei campi Note e prescrizioni sui campi Form. Dim. campo. Tracciato dei record: PARTE COMUNE

Prog. Pos. Contenuto e valore dei campi Note e prescrizioni sui campi Form. Dim. campo. Tracciato dei record: PARTE COMUNE Tracciato dei record: PARTE COMUNE 1 1 Valore fisso: "METANO" Obbligatorio A 6 2 7 Codice Accisa/Ditta assegnato al Soggetto obbligato o Altro soggetto Obbligatorio A 9 dall'ufficio competente 3 16 Anno

Dettagli

Manuale Operativo. Gestione Beni Usati UR1405144000

Manuale Operativo. Gestione Beni Usati UR1405144000 Manuale Operativo Gestione Beni Usati UR1405144000 Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi forma o mezzo,

Dettagli

API (FORMATO JSON) PER IMPORT DATI IN CONTABILITA' FACILE ONLINE

API (FORMATO JSON) PER IMPORT DATI IN CONTABILITA' FACILE ONLINE API (FORMAO JSON) PER IMPOR DAI IN CONABILIA' FACILE ONLINE Lo Staff della Geritec SRL mette a disposizione delle API per lo scambio DAI tra applicativi di terze parti e Contabilità facile online (di seguito

Dettagli

1. Caratteristiche del documento di riconoscimento ("carta sconto benzina").

1. Caratteristiche del documento di riconoscimento (carta sconto benzina). Allegato 3 CARTA SCONTO BENZINA Specifiche tecniche 1. Caratteristiche del documento di riconoscimento ("carta sconto benzina"). La "carta sconto benzina", standard ISO è composta da un supporto plastico

Dettagli

MANUALE ELENCO CLIENTI FORNITORI

MANUALE ELENCO CLIENTI FORNITORI MANUALE ELENCO CLIENTI FORNITORI 2 MANUALE ELENCO CLIENTI FORNITORI Indice MANUALE ELENCO CLIENTI FORNITORI 3 MANUALE ELENCO CLIENTI FORNITORI 3 1 MANUALE ELENCO CLIENTI FORNITORI L'elenco prevede 5 sezioni

Dettagli

1. 2. 3. 4a. 4c.. 4b. 5a. RIGA 1 RIGA 2 RIGA 3 RIGA 4 RIGA 5 RIGA 6 RIGA 7 RIGA 8

1. 2. 3. 4a. 4c.. 4b. 5a. RIGA 1 RIGA 2 RIGA 3 RIGA 4 RIGA 5 RIGA 6 RIGA 7 RIGA 8 CARTA DI QUALIFICAZIONE DEL CONDUCENTE REPUBBLICA ITALIANA 1.. 3. 4a. 4c.. 4b. 5a. 5b. 9. 9 10 RIGA 1 RIGA RIGA 3 RIGA 4 RIGA 5 RIGA 6 RIGA 7 RIGA 8 Nome campo Descrizione Tipologia 1 Lunghezza Note 1¹

Dettagli

GESTIONE DEI BENI USATI

GESTIONE DEI BENI USATI GESTIONE DEI BENI USATI Di seguito vengono elencate le modalità per gestire l acquisto e la cessione dei beni usati OPERAZIONI PRELIMINARI Per gestire l acquisto e la cessione di beni usati è necessario:

Dettagli

CONTABILITÀ. Regime Beni Usati. Release 4.90 Manuale Operativo

CONTABILITÀ. Regime Beni Usati. Release 4.90 Manuale Operativo Release 4.90 Manuale Operativo CONTABILITÀ Regime Beni Usati Il D.L. 41/1995, conv. in L. 85/1995 prevede un particolare regime (cd. Regime del margine) per la cessione di beni mobili usati e di oggetti

Dettagli

1 Elenchi clienti e fornitori

1 Elenchi clienti e fornitori Elenchi clienti e fornitori 1 1 Elenchi clienti e fornitori visita il sito wincoge.it Software Gestionale Consente l'inserimento manuale dei dati di ogni cliente ed ogni fornitore: codice fiscale, partita

Dettagli

BILANCIO ABBREVIATO. Informazioni generali sull'impresa. Stato patrimoniale in forma abbreviata

BILANCIO ABBREVIATO. Informazioni generali sull'impresa. Stato patrimoniale in forma abbreviata Page 1 of 6 BILANCIO ABBREVIATO Informazioni generali sull'impresa Dati anagrafici Denominazione: SCOPPITO SERVIZI S.R.L. Via Amiternum n. 38, Sede: SCOPPITO (AQ) Capitale Sociale: 20.000 Capitale Sociale

Dettagli

Allegato A. Specifiche tecniche per la trasmissione telematica Modello 770/2010 Semplificato

Allegato A. Specifiche tecniche per la trasmissione telematica Modello 770/2010 Semplificato Allegato A Specifiche tecniche per la trasmissione telematica Modello 770/2010 Semplificato Specifiche tecniche modello 770 semplificato 2010 Allegato A CONTENUTO E CARATTERISTICHE TECNICHE DEI DATI DELLE

Dettagli

Sezione II - Area Incassi

Sezione II - Area Incassi http://www.acbi.it Riferimenti Oggetto: Modello Documento: Nome File: Normal.dot Rel. -.doc : v. Pagine 88 Ultimo aggiornamento: 20/12/2002 15.00.00 creazione: 08/02/2002 Autore: Revisore: Segreteria Tecnica

Dettagli

Allegato XI. Titolo I AVVERTENZE GENERALI

Allegato XI. Titolo I AVVERTENZE GENERALI Titolo I ISTRUZIONI PER L'USO E LA COMPILAZIONE DEGLI ELENCHI RIEPILOGATIVI DELLE CESSIONI E DEGLI ACQUISTI INTRACOMUNITARI DI BENI E DEI SERVIZI RESI E RICEVUTI AVVERTENZE GENERALI 1 Allegato XI 1. Gli

Dettagli

Specifiche tecniche per la trasmissione telematica della certificazione Unica 2015

Specifiche tecniche per la trasmissione telematica della certificazione Unica 2015 ALLEGATO A Specifiche tecniche per la trasmissione telematica della certificazione Unica 2015 per i redditi di lavoro dipendente/assimilati e di lavoro autonomo/provvigioni e diversi Specifiche tecniche

Dettagli

GESTIONE BENI USATI. Codice causale Descrizione Tipo Iva Causale Iva Causale margine. SISTEMA FORFETARIO ART. 36/5 220 Corr.Art.

GESTIONE BENI USATI. Codice causale Descrizione Tipo Iva Causale Iva Causale margine. SISTEMA FORFETARIO ART. 36/5 220 Corr.Art. GESTIONE BENI USATI SINTESI DELLE OPERAZIONI DA ESEGUIRE 1) GESARC: Gestione archivio tabelle Tabella 2 Personalizzazione Dati e Conti scelta 1 campi Causale ricavi beni usati e Causale costi beni usati

Dettagli

Stampa Statistiche, Gestione Provvigioni

Stampa Statistiche, Gestione Provvigioni Release 5.20 Manuale Operativo VENDITE E MAGAZZINO Stampa Statistiche, Gestione Provvigioni Il presente manuale fornisce le informazioni necessarie al fine di ottenere le stampe delle statistiche annuali

Dettagli

Prospetto Informativo L.68/99

Prospetto Informativo L.68/99 Prospetto Informativo L.68/99 Modelli e regole Versione Gennaio 2013 Revisione 009 Sommario NOTE GENERALI... 3 IL SERVIZIO INFORMATICO PER LA GESTIONE DEL PROSPETTO INFORMATIVO... 3 OBBLIGO DI TRASMISSIONE

Dettagli

Flusso di ritorno personalizzato sul decadimento dei finanziamenti per cassa

Flusso di ritorno personalizzato sul decadimento dei finanziamenti per cassa SERVIZIO RILEVAZIONI ED ELABORAZIONI STATISTICHE Flusso di ritorno personalizzato sul decadimento dei finanziamenti per cassa Documentazione Amministrativa e Tecnica INDICE 1. CARATTERISTICHE GENERALI

Dettagli

Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale

Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale Prot. n. 2012/140335 Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base

Dettagli

BILANCIO ABBREVIATO. Dati anagrafici Consorzio per lo Sviluppo. Stato patrimoniale in forma abbreviata

BILANCIO ABBREVIATO. Dati anagrafici Consorzio per lo Sviluppo. Stato patrimoniale in forma abbreviata BILANCIO ABBREVIATO Informazioni generali sull'impresa Dati anagrafici Consorzio per lo Sviluppo Denominazione: Industriale della Provincia di Crotone 88900 Crotone (KR) - Via F. Sede: Corridoni, s.n.c.

Dettagli

Certificazione Unica (c.d. CU2015)

Certificazione Unica (c.d. CU2015) (c.d. CU2015) Indice degli argomenti Introduzione 1. Disposizioni normative 2. Prerequisiti tecnici 3. Impostazioni necessarie per operare in Gestionale 1 4. Stampa Certificazioni Unica Assis tenza tecni

Dettagli

Le operazioni Intracomunitarie

Le operazioni Intracomunitarie UR1001101000 Le operazioni Intracomunitarie Manuale Operativo Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi

Dettagli

Operazioni Intracomunitarie

Operazioni Intracomunitarie Informatica Aretusa Operazioni Intracomunitarie Dal singolo movimento all invio telematico by Informatica Aretusa 08/07/2010 Operazioni Intracomunitarie Le voci di questo menù permettono la gestione degli

Dettagli

SIPAF Sistema Informatizzato Prevenzione Amministrativa Frodi Carte di Pagamento

SIPAF Sistema Informatizzato Prevenzione Amministrativa Frodi Carte di Pagamento SIPAF Sistema Informatizzato Prevenzione Amministrativa Frodi Carte di Pagamento Manuale Operativo Controlli Allegato B4 al Disciplinare di Gara Codice documento: SIPAF-RI-003 Versione 1.1 Manuale Operativo

Dettagli

Modello di Rendicontazione e Protocollo di trasmissione telematica dei flussi informativi. Convenzione CDP-ABI 17 dicembre 2012

Modello di Rendicontazione e Protocollo di trasmissione telematica dei flussi informativi. Convenzione CDP-ABI 17 dicembre 2012 Versione 20130711 Convenzione CDP-ABI 17 dicembre 2012 Ricostruzione Sisma 2012 Modello di Rendicontazione e Protocollo di trasmissione telematica dei flussi informativi Introduzione CDP ed ABI hanno definito,

Dettagli

Circolare 3/2014 Vecchia area riservata Aziende non più funzionante

Circolare 3/2014 Vecchia area riservata Aziende non più funzionante Roma, marzo Prot. /am Alla cortese attenzione di: Aziende associate - Direzioni del personale - RSU aziendali Circolare / Vecchia area riservata Aziende non più funzionante Come comunicato in precedenza

Dettagli

GUIDA ALLA COMUNICAZIONE DEI DEBITI (RICOGNIZIONE 2014)

GUIDA ALLA COMUNICAZIONE DEI DEBITI (RICOGNIZIONE 2014) PIATTAFORMA PER LA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI GUIDA ALLA COMUNICAZIONE DEI DEBITI (RICOGNIZIONE 2014) ART. 7 COMMA 4-BIS DEL DECRETO LEGGE 8 APRILE 2013, N. 35 CONVERTITO CON LEGGE 6 GIUGNO 2013, N.64

Dettagli

MANUALE DELLE SEGNALAZIONI STATISTICHE E DI VIGILANZA DEI FONDI PENSIONE

MANUALE DELLE SEGNALAZIONI STATISTICHE E DI VIGILANZA DEI FONDI PENSIONE MANUALE DELLE SEGNALAZIONI STATISTICHE E DI VIGILANZA DEI FONDI PENSIONE (Circolare n. 250 dell 11 gennaio 2013) MODALITÀ TECNICO-OPERATIVE PER LA TRASMISSIONE DEI DATI settembre 2014 PREMESSA La COVIP

Dettagli

Documentazione illustrativa

Documentazione illustrativa Documentazione illustrativa 1 DESCRIZIONE SOMMARIA DEL SOFTWARE... 3 1.1 Gestione anagrafiche clienti... 3 1.2 Voci di fatturazione... 3 1.3 Tariffe clienti... 4 2 FATTURAZIONE AUTOMATICA... 5 2.1 Fatturazione

Dettagli

Regimi IVA Speciali MULTI. Gestione Beni Usati

Regimi IVA Speciali MULTI. Gestione Beni Usati Gestione Beni Usati Introduzione e Impostazioni Il regime speciale per i rivenditori di Beni Usati, di oggetti d arte, di antiquariato e da collezione, introdotto dalla legislazione italiana con il D.L.

Dettagli

Università degli Studi di Milano-Bicocca

Università degli Studi di Milano-Bicocca Università degli Studi di Milano-Bicocca Global corporate finance Un modello di analisi finanziaria A cura di: Prof. Luca Bisio 1 CONDIZIONI PRELIMINARI E STRUTTURA DEL MODELLO A cura di: Prof. Luca Bisio

Dettagli

*** Note di rilascio aggiornamento Fattura Free vers 1.9.8 ***

*** Note di rilascio aggiornamento Fattura Free vers 1.9.8 *** *** Note di rilascio aggiornamento Fattura Free vers 1.9.8 *** Ultimo rilascio vers. 1.9.8 del 08-10-2013 Nella Gestione Listini abbiamo aggiunto la funzione di Sostituzione aliquota IVA. (n.b. prima di

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA SEGNALAZIONE ASSETTI PARTECIPATIVI ENTI (A.P.E.)

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA SEGNALAZIONE ASSETTI PARTECIPATIVI ENTI (A.P.E.) ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA SEGNALAZIONE ASSETTI PARTECIPATIVI ENTI (A.P.E.) Le presenti Istruzioni disciplinano la compilazione delle segnalazioni che alimentano l archivio elettronico Assetti

Dettagli

RICHIESTE DI RIMBORSO: I CONTROLLI

RICHIESTE DI RIMBORSO: I CONTROLLI I controlli sulle richieste di rimborso vengono realizzati attraverso tre livelli: 1. fase di esportazione del file excel 2. fase di importazione a sistema del file excel 3. controllo degli operatori regionali

Dettagli

BILANCIO ABBREVIATO. Informazioni generali sull'impresa. Stato patrimoniale in forma abbreviata

BILANCIO ABBREVIATO. Informazioni generali sull'impresa. Stato patrimoniale in forma abbreviata BILANCIO ABBREVIATO Informazioni generali sull'impresa Dati anagrafici MURGIA PIU' SOC. Denominazione: CONSOR. A r.l. PIAZZA C. BATTISTI 4 - Sede: 76014 SPINAZZOLA (BT) Capitale Sociale: 120.285 Capitale

Dettagli

SCHEMA CAPITOLATO TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA A FAVORE DELL ISTITUTO COMPRENSIVO DI CHIGNOLO PO

SCHEMA CAPITOLATO TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA A FAVORE DELL ISTITUTO COMPRENSIVO DI CHIGNOLO PO SCHEMA CAPITOLATO TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA A FAVORE DELL ISTITUTO COMPRENSIVO DI CHIGNOLO PO 1. Criterio selettivo delle offerte L appalto sarà aggiudicato mediante il criterio selettivo

Dettagli

ALLEGATO N. 2 STANDARD TECNICI DELL ARCHIVIO UNICO INFORMATICO

ALLEGATO N. 2 STANDARD TECNICI DELL ARCHIVIO UNICO INFORMATICO ALLEGATO N. 2 STANDARD TECNICI DELL ARCHIVIO UNICO INFORMATICO 1 INDICE 1) ASPETTI GENERALI 2) CONTENUTO DELL ARCHIVIO UNICO INFORMATICO 2.1) OPERAZIONI 2.2) RAPPORTI 2.3) LEGAMI TRA SOGGETTI 3) CRITERI

Dettagli

Cembre SpA. Relazione trimestrale consolidata al 30 settembre 2002. Prospetti contabili

Cembre SpA. Relazione trimestrale consolidata al 30 settembre 2002. Prospetti contabili Cembre SpA Sede in Brescia - via Serenissima, 9 Capitale sociale euro 8.840.000 interamente versato Iscritta al Registro delle Imprese di Brescia al n.00541390175 Relazione trimestrale consolidata al 30

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA DEL COMUNE DI ROSIGNANO MARITTIMO ALLEGATO 1

CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA DEL COMUNE DI ROSIGNANO MARITTIMO ALLEGATO 1 CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA DEL COMUNE DI ROSIGNANO MARITTIMO ALLEGATO 1 Tracciati flussi telematici di invio. Informazioni generali e standard adottati. Ogni comunicazione

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. di concerto con il Direttore dell Agenzia delle Entrate e d intesa con l Istituto Nazionale di Statistica

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. di concerto con il Direttore dell Agenzia delle Entrate e d intesa con l Istituto Nazionale di Statistica Prot. n. 22778/RU IL DIRETTORE DELL AGENZIA di concerto con il Direttore dell Agenzia delle Entrate e d intesa con l Istituto Nazionale di Statistica VISTA la direttiva 2006/112/CE del Consiglio, del 28

Dettagli

BILANCIO ABBREVIATO. Informazioni generali sull'impresa. CREDITREFORM ITALIA - SERVIZIO: Bilancio XBRL estratto il 16/09/2014 alle ore 09:24

BILANCIO ABBREVIATO. Informazioni generali sull'impresa. CREDITREFORM ITALIA - SERVIZIO: Bilancio XBRL estratto il 16/09/2014 alle ore 09:24 Pagina 1 di 7 CREDITREFORM ITALIA - SERVIZIO: Bilancio XBRL estratto il 16/09/2014 alle ore 09:24 ESEMPIO SRL BILANCIO ABBREVIATO Informazioni generali sull'impresa Dati anagrafici Denominazione: ESEMPIO

Dettagli

DOCUMENTO ESPLICATIVO

DOCUMENTO ESPLICATIVO DOCUMENTO ESPLICATIVO MODELLO UNICO 2014 - SEZIONE III DEL QUADRO RR Versione 1.0 12/05/2014 Sommario SOMMARIO 1 Regole per la compilazione di Unico 2014 PF e per il pagamento dei contributi tramite F24...

Dettagli

Verifica massiva delle Inadempienze. Linee Guida per Operatori di Verifica

Verifica massiva delle Inadempienze. Linee Guida per Operatori di Verifica Verifica massiva delle Inadempienze Linee Guida per Operatori di Verifica Roma 15 gennaio 2009 INDICE 1. INTRODUZIONE... 4 1.1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE... 4 2. DESCRIZIONE DELLA PROCEDURA... 5 2.1

Dettagli

(su carta intestata della Banca) DICHIARAZIONE DI AFFIDABILITÀ ECONOMICO-FINANZIARIA

(su carta intestata della Banca) DICHIARAZIONE DI AFFIDABILITÀ ECONOMICO-FINANZIARIA Allegato b 1) Si dichiara che (cognome e nome) soddisfa i parametri di affidabilità economico-finanziaria di cui al Decreto in quanto (per i lavoratori dipendenti) sulla base dei dati ufficiali risultanti

Dettagli

GUIDA ALLA RICOGNIZIONE DEI DEBITI

GUIDA ALLA RICOGNIZIONE DEI DEBITI PIATTAFORMA PER LA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI GUIDA ALLA RICOGNIZIONE DEI DEBITI ART. 7 DEL DECRETO LEGGE 8 APRILE 2013, N. 35 CONVERTITO CON LEGGE 6 GIUGNO 2013, N.64 Versione 2.3 del 04/09/2013 Sommario

Dettagli

NOTE OPERATIVE DI RELEASE

NOTE OPERATIVE DI RELEASE NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. RELEASE Versione 2010.0.2 Applicativo: GECOM

Dettagli

BILANCIO ESERCIZIO. Informazioni generali sull'impresa Dati anagrafici Denominazione: VALMONTONE. Stato patrimoniale.

BILANCIO ESERCIZIO. Informazioni generali sull'impresa Dati anagrafici Denominazione: VALMONTONE. Stato patrimoniale. Pagina 1 di 8 BILANCIO ESERCIZIO Informazioni generali sull'impresa Dati anagrafici Denominazione: VALMONTONE Sede: HOSPITAL S.P.A. PIAZZA UMBERTO PILOZZI N. 1-00038 VALMONTONE (RM) Capitale Sociale: 120.000

Dettagli

Procedura per l affidamento della gestione del Servizio di cassa ISTITUTO COMPRENSIVO D. MANIN CAVALLINO - TREPORTI

Procedura per l affidamento della gestione del Servizio di cassa ISTITUTO COMPRENSIVO D. MANIN CAVALLINO - TREPORTI Allegato 5 5. Criterio selettivo delle offerte I punteggi dovranno essere attribuiti sulla base dei criteri sotto elencati, sia relativamente al merito tecnico che economico. L appalto sarà aggiudicato

Dettagli

INDICE PAGINE ALLEGATO

INDICE PAGINE ALLEGATO ALLEGATO SCAMBIO DATI COMMITTENTE/AGGIUDICATARIO INDICE PAGINE ALLEGATO A.1 Modalita di Scambio Dati pag. 2 A1.1 Fasi di Svolgimento delle Attivita di Gara pag. 2 A1.2 File di Scambio pag. 3 A1.3 Tracciati

Dettagli

Direttive operative per l attivazione del S.I.A.S.: flussi informativi, formati di registrazione e controlli di qualità. Anno 1998.

Direttive operative per l attivazione del S.I.A.S.: flussi informativi, formati di registrazione e controlli di qualità. Anno 1998. Prot. S 2960 /62bis Roma, 15 Dicembre 1997 CIRCOLARE N. 60 Ai Direttori Generali delle Aziende USL del Lazio Ai Direttori Generali delle Aziende Ospedaliere del Lazio Ai Direttori Generali degli I.R.C.C.S.

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. di concerto con il Direttore dell Agenzia delle Entrate e d intesa con l Istituto Nazionale di Statistica

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. di concerto con il Direttore dell Agenzia delle Entrate e d intesa con l Istituto Nazionale di Statistica Prot. n. 18978/RU IL DIRETTORE DELL AGENZIA di concerto con il Direttore dell Agenzia delle Entrate e d intesa con l Istituto Nazionale di Statistica VISTA la direttiva 2006/112/CE del Consiglio, del 28

Dettagli

Procedura di validazione del tracciato dati per l applicazione Albi Giudici Popolari. Istruzioni per l installazione ed indicazioni per l uso.

Procedura di validazione del tracciato dati per l applicazione Albi Giudici Popolari. Istruzioni per l installazione ed indicazioni per l uso. Dipartimento dell organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi Direzione generale per i sistemi informativi automatizzati Coordinamento interdistrettuale per i sistemi informativi automatizzati

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE DI CONSUMO DI ENERGIA ELETTRICA, MODELLO AD-1, PER L ANNO D IMPOSTA 2006

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE DI CONSUMO DI ENERGIA ELETTRICA, MODELLO AD-1, PER L ANNO D IMPOSTA 2006 Allegato 1 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE DI CONSUMO DI ENERGIA ELETTRICA, MODELLO AD-1, PER L ANNO D IMPOSTA 2006 1. GENERALITÀ La dichiarazione di consumo deve essere presentata dalle

Dettagli

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Prospetto Informativo L.68/99 Modelli e regole Versione 3.0 Sommario NOTE GENERALI... 3 IL SERVIZIO INFORMATICO PER LA GESTIONE DEL PROSPETTO INFORMATIVO...

Dettagli

Per quanto riguarda il contenuto dei campi, devono essere osservate le seguenti specifiche:

Per quanto riguarda il contenuto dei campi, devono essere osservate le seguenti specifiche: Allegato 2 Caratteristiche tecniche. Le imprese di assicurazione devono predisporre i supporti magnetici contenenti le informazioni da inoltrare secondo le specifiche tecniche di seguito esposte al seguente

Dettagli

azienda Soluzioni in grande per piccole e medie aziende La soluzione software per tutte le esigenze della gestione aziendale.

azienda Soluzioni in grande per piccole e medie aziende La soluzione software per tutte le esigenze della gestione aziendale. azienda Software modulare per soluzioni a misura dell Azienda. Soluzioni in grande per piccole e medie aziende La soluzione software per tutte le esigenze della gestione aziendale. azienda Dal magazzino

Dettagli

Rimborso anticipato prestito subordinato convertibile

Rimborso anticipato prestito subordinato convertibile COMUNICATO STAMPA Risultati al terzo trimestre 21 1 - Utile netto: 16,7 milioni di euro (+85,6%) - Patrimonio netto di Gruppo: 365,1 milioni di euro (+3,4% rispetto al 31/12/29) - Raccolta complessiva

Dettagli

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014)

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015 GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) Il risultato beneficia del positivo contributo

Dettagli

PROSPETTI CONTABILI DELLE SOCIETÀ DI INVESTIMENTO A CAPITALE VARIABILE (SICAV)

PROSPETTI CONTABILI DELLE SOCIETÀ DI INVESTIMENTO A CAPITALE VARIABILE (SICAV) PROSPETTI CONTABILI DELLE SOCIETÀ DI INVESTIMENTO A CAPITALE VARIABILE (SICAV) C1. Schema di prospetto del valore dell azione di SICAV DENOMINAZIONE DELLA SICAV:... PROSPETTO DEL VALORE DELL AZIONE AL.../.../...

Dettagli

Allegato A. Specifiche tecniche per la trasmissione telematica Modello 770/2003 Semplificato

Allegato A. Specifiche tecniche per la trasmissione telematica Modello 770/2003 Semplificato Allegato A Specifiche tecniche per la trasmissione telematica Modello 770/2003 Semplificato Allegato A CONTENUTO E CARATTERISTICHE TECNICHE DEI DATI DELLE DICHIARAZIONI MODELLO 770/2003 SEMPLIFICATO DA

Dettagli

MODELLO IVA BASE 2015

MODELLO IVA BASE 2015 BOZZA INTERNET del //0 MODELLO IVA BASE 05 Periodo d imposta 0 Informativa sul dei dati personali (art. D.lgs. n.9/00) Finalità del Con questa informativa l Agenzia delle Entrate spiega come utilizza i

Dettagli

Energia Elettrica 8.0

Energia Elettrica 8.0 Energia Elettrica 8.0 Acquisizione su file della dichiarazione di consumo di energia elettrica per l anno d imposta 2014 Manuale utente Versione 8.0 Dicembre 2014 Manuale utente Pagina 2 di 31 INDICE 1.

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: Prot. 2015/4790 Approvazione della Certificazione Unica CU 2015, relativa all anno 2014, unitamente alle istruzioni di compilazione, nonché del frontespizio per la trasmissione telematica e del quadro

Dettagli

MANUALE OPERATORE. Edizione Giugno 2014

MANUALE OPERATORE. Edizione Giugno 2014 MANUALE OPERATORE Edizione Giugno 2014 Manuale Operatore PasKey tribunalionline - Giugno 2014 INDICE INTRODUZIONE... 4 ACCESSO OPERATORE... 5 SERVIZI ON LINE... 7 SITUAZIONE RAPPORTI... 7 DOCUMENTI ON

Dettagli

ALLEGATO D CIRCOLARE PER LA LIQUIDAZIONE ED IL CONTROLLO DEL MOD. 730/2013

ALLEGATO D CIRCOLARE PER LA LIQUIDAZIONE ED IL CONTROLLO DEL MOD. 730/2013 ALLEGATO D CIRCOLARE PER LA LIQUIDAZIONE ED IL CONTROLLO DEL MOD. 730/2013 Istruzioni per lo svolgimento degli adempimenti previsti per l assistenza fiscale da parte dei sostituti d imposta, dei professionisti

Dettagli

1. Premessa 2. 5. Annotazioni 33. 6. Proroga telematica 34

1. Premessa 2. 5. Annotazioni 33. 6. Proroga telematica 34 MODALITÀ DI REDAZIONE DELLA TRANSAZIONE XML NELLE INDAGINI FINANZIARIE (5.4) INDICE pagina 1. Premessa 2 2. Struttura e caratteristiche del documento XML 2 2.1 Gli elementi della testata 3 3. La Richiesta

Dettagli

Win Data Analisys. Bilancio Riclassificato e analisi per indici Controllo di gestione

Win Data Analisys. Bilancio Riclassificato e analisi per indici Controllo di gestione Win Data Analisys Bilancio Riclassificato e analisi per indici Controllo di gestione Summary Acquisizione dati da bilancio di verifica Controllo Quadrature Multidivisione Rettifiche contabili per competenza

Dettagli

TABELLE OPERAZIONI FORNITORI IN REGIME AGEVOLATO

TABELLE OPERAZIONI FORNITORI IN REGIME AGEVOLATO MODELLO 770 Il riferimento al manuale è il menu Redditi, capitolo Modello 770. Per quanto riguarda la codifica dei fornitori e la gestione delle ritenute d acconto, fare riferimento alla Pillola Ritenute

Dettagli

Manuale Registro noleggio con conducente. Servizi di Trasporto Pubblico in Lombardia

Manuale Registro noleggio con conducente. Servizi di Trasporto Pubblico in Lombardia nuale Registro noleggio con conducente Servizi di Trasporto Pubblico in Lombardia 1. ACCESSO AL PORTALE... 2 2. REGISTRAZIONE... 2 2.1 SCADENZA PASSWORD... 4 3. ACCESSO ALL APPLICATIVO SERVIZI DI TRASPORTO

Dettagli