Com'è definita la funzione composta

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Com'è definita la funzione composta"

Transcript

1 Tra le varie operazioni tra funzioni abbiamo introdotto la composizione di funzioni: lo scopo di questo articolo è definire la nozione di funzione composta e di spiegare come si calcola la composizione di due o più funzioni reali. Com'è definita la funzione composta Consideriamo due funzioni {tex}f:mathbb{r}rightarrowmathbb{r}, f:xmapsto y g:mathbb{r}rightarrowmathbb{r}, g:ymapsto z{/tex}. Intanto, non preoccupatevi se abbiamo indicato la seconda funzione, la g, come z=g(y). È semplicemente il solito modo per indicare l'azione di una funzione, in questo caso la g. Diversificare i nomi delle immagini serve solo a diversificare le azioni delle due funzioni: chiamo y il valore che la funzione f associa ad un generico valore x (questa è l'azione della funzione 1 / 11

2 f ) e chiamo z il valore che la funzione g associa ad un generico valore y. Avete notato che abbiamo indicato con y l'immagine della funzione f e ancora con y il generico elemento di partenza della g. Non è un caso, tra poco sarà chiaro il perché... :) Per non cadere in confusione, specifichiamo un paio di cose. Chiamiamo U=Dom(f) il dominio di f (al massimo U è tutto {tex}mathbb{r}{/tex}), e c hiamiamo V=Dom(g) il dominio di g (al massimo è tutto {tex}mathbb{r}{/tex}) che deve essere contenuto nel codominio di f. Quindi scriviamo per essere più precisi: {tex}f:uinmathbb{r}rightarrowmathbb{r}, f:xmapsto y{/tex}, 2 / 11

3 {tex}g:vinmathbb{r}rightarrowmathbb{r}, f:ymapsto z{/tex}. Ora date un'occhiata alle seguenti immagini che indicano in modo generale come si comportano f e g, dove "vivono" (partenza - dominio) e dove "arrivano" (arrivo - codominio). Vogliamo definire la funzione composta {tex}h(x)=g(f(x)){/tex} che si indica anche con {tex}h(x)=gcirc f (x){/tex}. Intanto vediamo cosa ci suggerisce la scrittura con la quale indichiamo la funzione composta: la funzione composta h è una funzione di 3 / 11

4 x. Vive nello stesso "livello" in cui vive la funzione f, e attenzione al fatto che "livello" non vuol dire dominio. Per definire la funzione composta h, diciamo come si deve comportare: - ad una generica x associa un valore y mediante l'azione (detta anche legge) di f; - al valore y=f(x) viene applicata l'azione di g, e quindi il valore y appena individuato viene fatto finire in un valore z d eterminato dalla funzione g. La funzione composta {tex}h:=gcirc f{/tex} (leggi g dopo f o anche g applicata a f) manda quindi un generico valore x in un generico valore z, secondo la precedente regola. Chiaro? Dovrebbe, e con la prossima figura lo sarà ancora di più 4 / 11

5 Repetita corrispondente fe z mediante yindividuata f. associa iuvant: g da alla mediante data una la x, la funzione {tex}h=gcirc f{/tex} prende la x, trova la ottengo Ci sono Esempi. La la composizione quattro stessa non prendere aspetti funzione è che un'operazione bidoni. composta)? dobbiamo trattare: commutativa (se cambio l'ordine di composizione y {loadposition Qual'è Come faccio il interlineaspecificolefpar2} dominio a comporre della funzione più di due composta? funzioni? Esempi di funzioni composte I) Consideriamo le funzioni {tex}y=f(x)=e^{x}{/tex} e {tex}z=g(y)=y+1{/tex}. La funzione composta è data da {tex}z=h(x)=g(f(x))=e^{x}+1{/tex}. II) Consideriamo le funzioni {tex}y=f(x)=x+5{/tex} e {tex}z=g(y)=e^{y}{/tex}. La funzione composta è data da 5 / 11

6 {tex}z=h(x)=g(f(x))=e^{x+5}{/tex}. III) Consideriamo le funzioni {tex}y=f(x)=sin(x){/tex} e {tex}z=g(y)=frac{y+sqrt{y}}{y^2}{/tex}. La funzione composta è data da {tex}z=h(x)=g(f(x))=frac{sin(x)+sqrt{sin(x)}}{(sin(x))^2}{/tex}. IV) Consideriamo le funzioni {tex}y=f(x)=ln(x){/tex} e {tex}z=g(y)=frac{1}{y^3+2y-4}{/tex}. La funzione composta è data da {tex}z=h(x)=g(f(x))=frac{1}{(ln(x))^3+2ln(x)-4}=frac{1}{(ln(x))^3+ln(x^2)-4}{/tex}. (Abbiamo usato nell' ultima uguaglianza una notissssssima proprietà dei logaritmi, vero?) 6 / 11

7 Come non prendere bidoni quando si compongono due funzioni Adesso cerchiamo di astrarre un po' la faccenda, come tanto piace fare ai Matematici, e cerchiamo di perdere la dipendenza dal modo di scrivere con preimmagini e immagini diversificate. OSSIA: se abbiamo capito cos'è la composizione di funzioni, non indichiamo più le funzioni di partenza diversificando come con y=f(x) e z=g(y). Scriviamo soltanto {tex}f:mathbb{r}rightarrowmathbb{r}, y=f(x), g:mathbb{r}rightarrowmathbb{r}, y=g(x){/tex}. senza fare distinzioni tra x, y e z. TANTO NON È UN PROBLEMA: il solo fatto di indicare la funzione composta con la dicitura {tex}h=gcirc f{/tex} ci impone l'ordine di composizione, che si legge g applicata ad f. Ad esempio: V) Consideriamo le funzioni {tex}y=f(x)=frac{x}{ln(x+1)}{/tex} e {tex}y=g(x)=cos(x){/tex}. La funzione composta è data da {tex}h=gcirc f=g(f(x))=cosleft(frac{x}{ln(x+1)}right){/tex}. 7 / 11

8 Se invece consideriamo la funzione composta {tex}s=fcirc g{/tex} con le stesse funzioni troviamo che {tex}s(x)=f(g(x))frac{cos(x)}{ln(cos(x)+1)}{/tex}. Questo inoltre basta per rispondere alla domanda La composizione di funzioni è un'operazione commutativa? No. L'esempio precedente mostra che in generale {tex}fcirc gneq gcirc f{/tex}. Qual è il dominio della funzione composta? La funzione composta è pur sempre una funzione di variabile reale a valori reali, dunque avrà un suo dominio (se non sapete cos'è il dominio, vi consigliamo di leggere l'articolo correlato; se non ve ne importa niente, continuate pure a vostro rischio e pericolo!). Se le funzioni y=f(x) e y=g(x) non hanno espressioni mastodontiche, basta trovare la funzione composta y=g(f(x)) oppure y=f(g(x)) a seconda di quello che è richiesto. Si ha così una funzione con variabile x, ok? Sarà sufficiente determinarne il dominio in modo standard! 8 / 11

9 Vediamo un esempio: consideriamo le funzioni {tex}y=f(x)=frac{1}{x-1}{/tex} e {tex}y=g(x)=ln(x){/tex}. La funzione composta {tex}gcirc f{/tex} è data da {tex}g(f(x))=ln(frac{1}{x-1}){/tex}, che ha dominio x>1 (devono valere simultaneamente la regola del denominatore e la regola del logaritmo, prova a trovarlo per esercizio!). Come faccio a comporre più funzioni? Niente di nuovo sul fronte occidentale: basta saper comporre tre funzioni {tex}y=f(x), y=g(x), y=h(x){/tex}. Se sapete comporne tre allora siete in grado di comporne quante vi pare. L'import ante è sempre capire l'ordine con il quale comporre, ricordatevi che si parte dalla funzione più interna fino ad arrivare a quella più esterna. Sostanzialmente, se ad esempio vogliamo calcolare {tex}y=f(g(h(x))){/tex} non dobbiamo fare altro che: - prendere l'espressione di {tex}h(x){/tex} e sostituirla al posto della x nell'espressione di {tex}g(x){/tex}; - siamo saliti di un livello: prendiamo l'espressione che abbiamo appena trovato (altro non è che g(h(x)) ) e sostituiamola al posto della x nell'espressione di {tex}f(x){/tex}; - abbiamo appena trovato l'espressione della funzione composta {tex}y=f(g(h(x))){/tex}! - Suggerimento: ad ogni passaggio, se potete semplificare qualcosa, fatelo! 9 / 11

10 Ad esempio, se ho {tex}y=f(x)=cos(x){/tex}, {tex}y=g(x)=x+1{/tex}, {tex}y=h(x)=ln(x){/tex}, ottengo {tex}f(g(h(x)))=cosleft(ln(x)+1right){/tex}. Con questo, carissime e carissimi, dovrebbe essere tutto. Se manca qualcosa o se volete spiegazioni potete tranquillamente aprire una discussione nel Forum, e cercare tra le migliaia di problemi che abbiamo risolto avvalendovi della fedelissima barra di ricerca. Sayonara, see you soon guys! Agente Ω 10 / 11

11 Esercizi sulle sulla funzioni funzione composte, composta, beginner advanced... Tags: funzioni. {loadposition composizione secondaposizionelefadspbam} interlineaspecificoleffunzfine} di funzioni - funzioni composte - come calcolare la composizione di due 11 / 11

Considerazioni preliminari sul dominio

Considerazioni preliminari sul dominio L'argomento di cui ci occupiamo in questa lezione è un must nello studio dell'analisi Matematica: vogliamo proporre una guida completa sul dominio di funzioni reali di variabile reale, e mostrare quali

Dettagli

risulta (x) = 1 se x < 0.

risulta (x) = 1 se x < 0. Questo file si pone come obiettivo quello di mostrarvi come lo studio di una funzione reale di una variabile reale, nella cui espressione compare un qualche valore assoluto, possa essere svolto senza necessariamente

Dettagli

Considero 2x e sostituisco elemento del dominio con x, 2(-3)=6, oppure e il doppio?

Considero 2x e sostituisco elemento del dominio con x, 2(-3)=6, oppure e il doppio? Avvertenza: Le domande e a volte le risposte, sono tratte dal corpo del messaggio delle mails in cui non si ha a disposizione un editor matematico e quindi presentano una simbologia non corretta, ma comprensibile

Dettagli

Considero 2x e sostituisco elemento del dominio con x, 2(-3)=6, oppure e il doppio?

Considero 2x e sostituisco elemento del dominio con x, 2(-3)=6, oppure e il doppio? Avvertenza: Le domande e a volte le risposte, sono tratte dal corpo del messaggio delle mails in cui non si ha a disposizione un editor matematico e quindi presentano una simbologia non corretta, ma comprensibile

Dettagli

f(x) = 1 x. Il dominio di questa funzione è il sottoinsieme proprio di R dato da

f(x) = 1 x. Il dominio di questa funzione è il sottoinsieme proprio di R dato da Data una funzione reale f di variabile reale x, definita su un sottoinsieme proprio D f di R (con questo voglio dire che il dominio di f è un sottoinsieme di R che non coincide con tutto R), ci si chiede

Dettagli

UNO STUDIO DI FUNZIONE CON DERIVE a cura del prof. Guida. 4 x

UNO STUDIO DI FUNZIONE CON DERIVE a cura del prof. Guida. 4 x UNO STUDIO DI FUNZIONE CON DERIVE a cura del prof. Guida Con questa guida si vuol proporre un esempio di studio di funzione con Derive. La versione che ho utilizzato per questo studio è la 6.0. Consideriamo

Dettagli

DOCUMENTO ESPLICATIVO

DOCUMENTO ESPLICATIVO DOCUMENTO ESPLICATIVO Modificare il proprio menu con Web designer - CATEGORIA MENU Digitate il vostro username e password, vedrete comparire tre tasti: AREA RISERVATA, WEB DESIGNER e LOGOUT ( vedi foto

Dettagli

Lezione 9: Cambio di base

Lezione 9: Cambio di base Lezione 9: Cambio di base In questa lezione vogliamo affrontare uno degli argomenti piu ostici per lo studente e cioè il cambio di base all interno di uno spazio vettoriale, inoltre cercheremo di capire

Dettagli

Processo di risoluzione di un problema ingegneristico. Processo di risoluzione di un problema ingegneristico

Processo di risoluzione di un problema ingegneristico. Processo di risoluzione di un problema ingegneristico Processo di risoluzione di un problema ingegneristico 1. Capire l essenza del problema. 2. Raccogliere le informazioni disponibili. Alcune potrebbero essere disponibili in un secondo momento. 3. Determinare

Dettagli

IMSV 0.8. (In Media Stat Virtus) Manuale Utente

IMSV 0.8. (In Media Stat Virtus) Manuale Utente Introduzione IMSV 0.8 (In Media Stat Virtus) Manuale Utente IMSV è una applicazione che calcola che voti può'prendere uno studente negli esami che gli mancano per ottenere la media che desidera. Importante:

Dettagli

Funzioni. Parte prima. Daniele Serra

Funzioni. Parte prima. Daniele Serra Funzioni Parte prima Daniele Serra Nota: questi appunti non sostituiscono in alcun modo le lezioni del prof. Favilli, né alcun libro di testo. Sono piuttosto da intendersi a integrazione di entrambi. 1

Dettagli

Manuale 1)Introduzione

Manuale 1)Introduzione 1. Introduzione 2. Login e Password 3. Anagrafica clienti 4. Gruppi 5. Prestazioni 6. Tipi Prestazioni 7. Invia Messaggi 8. Acquisto Pacchetti SMS 9. Calendario 10. Inserimento appunamento 11. Statistiche

Dettagli

UTILIZZO REGISTRO ELETTRONICO

UTILIZZO REGISTRO ELETTRONICO UTILIZZO REGISTRO ELETTRONICO 1. Aprire la cartella FileZillaPortable e cliccare due volte con il tasto destro sull'icona rossa 2. Si aprirà questa maschera: 3. Ora dovete effettuare la connessione al

Dettagli

Dispense di Filosofia del Linguaggio

Dispense di Filosofia del Linguaggio Dispense di Filosofia del Linguaggio Vittorio Morato II settimana Gottlob Frege (1848 1925), un matematico e filosofo tedesco, è unanimemente considerato come il padre della filosofia del linguaggio contemporanea.

Dettagli

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Benvenuto/a o bentornato/a Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Non pensare di trovare 250 pagine da leggere,

Dettagli

Logaritmi ed esponenziali

Logaritmi ed esponenziali Logaritmi ed esponenziali definizioni, proprietà ITIS Feltrinelli anno scolastico 2007-2008 A cosa servono i logaritmi I logaritmi rendono possibile trasformare prodotti in somme, quozienti in differenze,

Dettagli

Quanto alcol sto bevendo? Moltiplica per 8!

Quanto alcol sto bevendo? Moltiplica per 8! www.iss.it/stra ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ DIPARTIMENTO AMBIENTE E CONNESSA PREVENZIONE PRIMARIA REPARTO AMBIENTE E TRAUMI OSSERVATORIO NAZIONALE AMBIENTE E TRAUMI (ONAT) Franco Taggi Quanto alcol sto

Dettagli

Derivate Limiti e funzioni continue

Derivate Limiti e funzioni continue Derivate Limiti e funzioni continue Se il valore di una funzione f() si avvicina al valore l quando si avvicina ad 0 diciamo che f() ha come ite l per tendente ad 0. Noi per rappresentare questo fatto

Dettagli

Le basi della Partita Doppia in 1.000 parole Facile e comprensibile. Ovviamente gratis.

Le basi della Partita Doppia in 1.000 parole Facile e comprensibile. Ovviamente gratis. Le basi della Partita Doppia in 1.000 parole Facile e comprensibile. Ovviamente gratis. Qual è la differenza tra Dare e Avere? E tra Stato Patrimoniale e Conto Economico? In 1.000 parole riuscirete a comprendere

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

Le funzioni elementari. La struttura di R. Sottrazione e divisione

Le funzioni elementari. La struttura di R. Sottrazione e divisione Le funzioni elementari La struttura di R La struttura di R è definita dalle operazioni Addizione e moltiplicazione. Proprietà: Commutativa Associativa Distributiva dell addizione rispetto alla moltiplicazione

Dettagli

G. Pareschi GENERALITÀ SULLE FUNZIONI. CARDINALITÀ

G. Pareschi GENERALITÀ SULLE FUNZIONI. CARDINALITÀ G. Pareschi GENERALITÀ SULLE FUNZIONI. CARDINALITÀ 1. Definizione di funzione Definizione 1.1. Siano X e Y due insiemi. Una funzione f da X a Y è un sottoinsieme del prodotto cartesiano: f X Y, tale che

Dettagli

RISPOSTE A DOMANDE FREQUENTI. 1 = Sono un vecchio pensionato: devo comunicarvi la mia PEC (Posta Elettronica Certificata)?

RISPOSTE A DOMANDE FREQUENTI. 1 = Sono un vecchio pensionato: devo comunicarvi la mia PEC (Posta Elettronica Certificata)? RISPOSTE A DOMANDE FREQUENTI 1 = Sono un vecchio pensionato: devo comunicarvi la mia PEC (Posta Elettronica Certificata)? Secondo il testo recentemente aggiornato dell art.207 Legge Fall. richiamato dall

Dettagli

Istruzioni per l accesso al software a www.blowtex-educair.it

Istruzioni per l accesso al software a www.blowtex-educair.it Istruzioni per l accesso al software a www.blowtex-educair.it Dunque in Blowtex abbiamo due siti internet. Il primo è www.blowtex.it che è il sito di informazione generico dedicato un pochino a tutti.

Dettagli

Tavola riepilogativa degli insiemi numerici

Tavola riepilogativa degli insiemi numerici N : insieme dei numeri naturali Z : insieme dei numeri interi Q : insieme dei numeri razionali I : insieme dei numeri irrazionali R : insieme dei numeri reali Tavola riepilogativa degli insiemi numerici

Dettagli

Relatori : Bragazzi Rossella Colardo Elsa

Relatori : Bragazzi Rossella Colardo Elsa Corso di Formazione ATTIVITA INTERDISCIPLINARI con particolare riferimento alla lingua italiana e alla matematica Relatori : Bragazzi Rossella Colardo Elsa Unità di lavoro del Progetto Bambini maestri

Dettagli

Corso di Informatica Generale (C. L. Economia e Commercio) Ing. Valerio Lacagnina Fondamenti di calcolo booleano

Corso di Informatica Generale (C. L. Economia e Commercio) Ing. Valerio Lacagnina Fondamenti di calcolo booleano Breve introduzione storica Nel 1854, il prof. Boole pubblica un trattato ormai famosissimo: Le leggi del pensiero. Obiettivo finale del trattato è di far nascere la matematica dell intelletto umano, un

Dettagli

Guida per l utilizzo del Data Base

Guida per l utilizzo del Data Base Guida per l utilizzo del Data Base Specifico per catalogare e gestire la vostra collezione di modelli ferroviari Requisiti di sistema e installazione Collezione Treni 2011 è progettato per funzionare con

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Ultr@ VNC: Guida (parte 1)

Ultr@ VNC: Guida (parte 1) Ultr@ VNC: Guida (parte 1) Vi presento la guida in italiano per l installazione e l utilizzo di Ultra VNC :http://ultravnc.sourceforge.net. Le potenzialità del programma ve le abbiamo già presentate :http://www.femetal.it/9/ultravncrecensione,

Dettagli

Funzioni reali di più variabili reali

Funzioni reali di più variabili reali Funzioni reali di più variabili reali Generalità. Indichiamo con R n il prodotto cartesiano di R per sé stesso, n volte: R n = {(, 2,, n ) ;! R,, n!r}. Quando n = 2 oppure n = 3 indicheremo le coordinate

Dettagli

Anno 3. Classificazione delle funzioni

Anno 3. Classificazione delle funzioni nno 3 Classificazione delle funzioni 1 Introduzione In questa lezione affronteremo lo studio delle principali proprietà delle funzioni, imparando a classificarle e a compiere alcune operazioni su esse.

Dettagli

5 PASSI PER COSTRUIRE UN SITO PROFESSIONALE IN WORDPRESS

5 PASSI PER COSTRUIRE UN SITO PROFESSIONALE IN WORDPRESS 5 PASSI PER COSTRUIRE UN SITO PROFESSIONALE IN WORDPRESS Breve guida per psicologi a cura di Davide Algeri 1 INDICE Cominciamo... Pag. 3 Passo 1 Crea un Database....... Pag.4 Passo 2 Scarica i file di

Dettagli

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

FLIPPED CLASSROOM. Come e perché capovolgo la classe?

FLIPPED CLASSROOM. Come e perché capovolgo la classe? FLIPPED CLASSROOM Come e perché capovolgo la classe? Fabio Biscaro @ www.oggiimparoio.it La Classe Capovolta 2 Come funziona? Faccio studiare prima della lezione: I ragazzi arrivano a lezione con delle

Dettagli

LE FRAZIONI DAL NUMERO ALLA MISURA

LE FRAZIONI DAL NUMERO ALLA MISURA LE FRAZIONI DAL NUMERO ALLA MISURA CLASSE terza TEMPI 2 ore settimanali per 6 mesi Monica Falleri, Antonio Moro, Sandra Taccetti, 2010 LE FASI DEL LAVORO Cosa pensano i bambini di Realizzazione di alcune

Dettagli

Creare epub con Pages 09 Libri su ibooks con ipad e iphone

Creare epub con Pages 09 Libri su ibooks con ipad e iphone Creare epub con Pages 09 Libri su ibooks con ipad e iphone Autore: Redazione Come fare a... Tratto dal sito: Come fare a... Il panorama dei libri elettronici sta cambiando notevolmente con l entrata in

Dettagli

Webaccessibile.org La risorsa italiana di IWA dedicata all'accessibilita' del Web http://www.webaccessibile.org

Webaccessibile.org La risorsa italiana di IWA dedicata all'accessibilita' del Web http://www.webaccessibile.org Jaws: come personalizzarlo - Parte 2 Pubblicato da Roberto Castaldo il giorno 20 settembre 2006 Articolo di Nunziante Esposito Il menu successivo a quelli visti la volta scorsa, e quello delle utility.

Dettagli

Lezione nr. 5. Per creare un modulo è necessario avere delle conoscenze di base del linguaggio HTML. Niente di difficile ovviamente!

Lezione nr. 5. Per creare un modulo è necessario avere delle conoscenze di base del linguaggio HTML. Niente di difficile ovviamente! Lezione nr. 5 >> Come creare un modulo Web I moduli web sono delle strutture fondamentali per ogni sito web e la loro conoscenza ti permetterà di risolvere almeno il 60% delle problematiche di gestione

Dettagli

0 ) = lim. derivata destra di f in x 0. Analogamente, diremo che la funzione f è derivabile da sinistra in x 0 se esiste finito il limite

0 ) = lim. derivata destra di f in x 0. Analogamente, diremo che la funzione f è derivabile da sinistra in x 0 se esiste finito il limite Questo breve file è dedicato alle questioni di derivabilità di funzioni reali di variabile reale. Particolare attenzione viene posta alla classificazione dei punti di non derivabilità delle funzioni definite

Dettagli

4 Dispense di Matematica per il biennio dell Istituto I.S.I.S. Gaetano Filangieri di Frattamaggiore EQUAZIONI FRATTE E SISTEMI DI EQUAZIONI

4 Dispense di Matematica per il biennio dell Istituto I.S.I.S. Gaetano Filangieri di Frattamaggiore EQUAZIONI FRATTE E SISTEMI DI EQUAZIONI 119 4 Dispense di Matematica per il biennio dell Istituto I.S.I.S. Gaetano Filangieri di Frattamaggiore EQUAZIONI FRATTE E SISTEMI DI EQUAZIONI Indice degli Argomenti: TEMA N. 1 : INSIEMI NUMERICI E CALCOLO

Dettagli

TRUCCHI PER GIMP - Elemento a colori in foto bianco e nero

TRUCCHI PER GIMP - Elemento a colori in foto bianco e nero TRUCCHI PER GIMP - Elemento a colori in foto bianco e nero Salve Prof. Cantaro come promesso le mando un altro articolo da poter inserire nelle sue guide. Questa volta però a differenza dell'ultima,ho

Dettagli

Semantica operazionale dei linguaggi di Programmazione

Semantica operazionale dei linguaggi di Programmazione Semantica operazionale dei linguaggi di Programmazione Oggetti sintattici e oggetti semantici Rosario Culmone, Luca Tesei Lucidi tratti dalla dispensa Elementi di Semantica Operazionale R. Barbuti, P.

Dettagli

Funzione Una relazione fra due insiemi A e B è una funzione se a ogni elemento di A si associa uno e un solo elemento

Funzione Una relazione fra due insiemi A e B è una funzione se a ogni elemento di A si associa uno e un solo elemento TERIA CAPITL 9. ESPNENZIALI E LGARITMI. LE FUNZINI Non si ha una funzione se anche a un solo elemento di A non è associato un elemento di B, oppure ne sono associati più di uno. DEFINIZINE Funzione Una

Dettagli

1. PRIME PROPRIETÀ 2

1. PRIME PROPRIETÀ 2 RELAZIONI 1. Prime proprietà Il significato comune del concetto di relazione è facilmente intuibile: due elementi sono in relazione se c è un legame tra loro descritto da una certa proprietà; ad esempio,

Dettagli

MAILING LIST SERVICE A SIMPLE USER GUIDE

MAILING LIST SERVICE A SIMPLE USER GUIDE MAILING LIST SERVICE A SIMPLE USER GUIDE 1. Vai alla pagina www.fnas.it/admin/ ma ci puoi arrivare anche dal link login a pie' di ogni pagina. Inserisci username e password e conferma. 2. Questa che vedi

Dettagli

Vademecum studio funzione

Vademecum studio funzione Vademecum studio funzione Campo di Esistenza di una funzione o dominio: Studiare una funzione significa determinare gli elementi caratteristici che ci permettono di disegnarne il grafico, a partire dalla

Dettagli

Siamo così arrivati all aritmetica modulare, ma anche a individuare alcuni aspetti di come funziona l aritmetica del calcolatore come vedremo.

Siamo così arrivati all aritmetica modulare, ma anche a individuare alcuni aspetti di come funziona l aritmetica del calcolatore come vedremo. DALLE PESATE ALL ARITMETICA FINITA IN BASE 2 Si è trovato, partendo da un problema concreto, che con la base 2, utilizzando alcune potenze della base, operando con solo addizioni, posso ottenere tutti

Dettagli

PRIMAVERA IN BICOCCA

PRIMAVERA IN BICOCCA PRIMAVERA IN BICOCCA 1. Numeri primi e fattorizzazione Una delle applicazioni più rilevanti della Teoria dei Numeri si ha nel campo della crittografia. In queste note vogliamo delineare, in particolare,

Dettagli

Introduzione all'uso di

Introduzione all'uso di Introduzione all'uso di Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica.

Dettagli

LEZIONE 5. Sommario LEZIONE 5 CORSO DI COMPUTER PER SOCI CURIOSI

LEZIONE 5. Sommario LEZIONE 5 CORSO DI COMPUTER PER SOCI CURIOSI 1 LEZIONE 5 Sommario QUINTA LEZIONE... 2 POSTA ELETTRONICA... 2 COSA SIGNIFICA ACCOUNT, CLIENT, SERVER... 2 QUALE CASELLA DI POSTA SCEGLIAMO?... 2 QUANDO SI DICE GRATIS... 3 IMPOSTIAMO L ACCOUNT... 3 COME

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 20 Come scegliere il gestore telefonico CHIAVI In questa unità imparerai: a capire testi che danno informazioni sulla scelta del gestore telefonico parole relative alla scelta del gestore telefonico

Dettagli

PROPRIETA' ASSOCIATIVA La somma di tre o più addendi non cambia se al posto di alcuni di essi si sostituisce la loro somma.

PROPRIETA' ASSOCIATIVA La somma di tre o più addendi non cambia se al posto di alcuni di essi si sostituisce la loro somma. Addizione: PROPRIETA' COMMUTATIVA Cambiando l'ordine degli addendi la somma non cambia. 1) a + b = b + a PROPRIETA' ASSOCIATIVA La somma di tre o più addendi non cambia se al posto di alcuni di essi si

Dettagli

Alcune nozioni preliminari di teoria elementare di insiemi e funzioni

Alcune nozioni preliminari di teoria elementare di insiemi e funzioni Alcune nozioni preliminari di teoria elementare di insiemi e funzioni Alberto Pinto Corso di Matematica - NUCT 1 Insiemi 1.1 Generalità Diamo la definizione di insieme secondo Georg Cantor, matematico

Dettagli

Anno 3. Funzioni: dominio, codominio e campo di esistenza

Anno 3. Funzioni: dominio, codominio e campo di esistenza Anno 3 Funzioni: dominio, codominio e campo di esistenza 1 Introduzione In questa lezione parleremo delle funzioni. Ne daremo una definizione e impareremo a studiarne il dominio in relazione alle diverse

Dettagli

IL MIO PRIMO SITO: NEWS

IL MIO PRIMO SITO: NEWS Pagina 1 IL MIO PRIMO SITO: NEWS Sommario IL MIO PRIMO SITO: NEWS...1 Introduzione...2 I Contenitori...2 Creo un Contenitore...3 I Tracciati...4 Creo le Notizie...6 Inserisco il Testo...6 Inserisco un

Dettagli

4 3 4 = 4 x 10 2 + 3 x 10 1 + 4 x 10 0 aaa 10 2 10 1 10 0

4 3 4 = 4 x 10 2 + 3 x 10 1 + 4 x 10 0 aaa 10 2 10 1 10 0 Rappresentazione dei numeri I numeri che siamo abituati ad utilizzare sono espressi utilizzando il sistema di numerazione decimale, che si chiama così perché utilizza 0 cifre (0,,2,3,4,5,6,7,8,9). Si dice

Dettagli

Office 2007 Lezione 02. Le operazioni più

Office 2007 Lezione 02. Le operazioni più Le operazioni più comuni Le operazioni più comuni Personalizzare l interfaccia Creare un nuovo file Ieri ci siamo occupati di descrivere l interfaccia del nuovo Office, ma non abbiamo ancora spiegato come

Dettagli

APPUNTI DI MATEMATICA LE FRAZIONI ALGEBRICHE ALESSANDRO BOCCONI

APPUNTI DI MATEMATICA LE FRAZIONI ALGEBRICHE ALESSANDRO BOCCONI APPUNTI DI MATEMATICA LE FRAZIONI ALGEBRICHE ALESSANDRO BOCCONI Indice 1 Le frazioni algebriche 1.1 Il minimo comune multiplo e il Massimo Comun Divisore fra polinomi........ 1. Le frazioni algebriche....................................

Dettagli

Aritmetica: operazioni ed espressioni

Aritmetica: operazioni ed espressioni / A SCUOLA DI MATEMATICA Lezioni di matematica a cura di Eugenio Amitrano Argomento n. : operazioni ed espressioni Ricostruzione di un abaco dell epoca romana - Museo RGZ di Magonza (Germania) Libero da

Dettagli

INTRODUZIONE I CICLI DI BORSA

INTRODUZIONE I CICLI DI BORSA www.previsioniborsa.net 1 lezione METODO CICLICO INTRODUZIONE Questo metodo e praticamente un riassunto in breve di anni di esperienza e di studi sull Analisi Tecnica di borsa con specializzazione in particolare

Dettagli

Guardiamo ora però la cosa da un altro punto di vista analizzando il seguente grafico a forma di torta. La torta in 5 parti

Guardiamo ora però la cosa da un altro punto di vista analizzando il seguente grafico a forma di torta. La torta in 5 parti L EQUIVALENZA FRA I NUMERI RAZIONALI (cioè le frazioni), I NUMERI DECIMALI (quelli spesso con la virgola) ED I NUMERI PERCENTUALI (quelli col simbolo %). Ora vedremo che ogni frazione (sia propria, che

Dettagli

LA DIFFERENZA un nodo da sciogliere. Un percorso ad ostacoli in classe prima e seconda

LA DIFFERENZA un nodo da sciogliere. Un percorso ad ostacoli in classe prima e seconda LA DIFFERENZA un nodo da sciogliere Un percorso ad ostacoli in classe prima e seconda Sandra Taccetti, 2013 LE CRITICITÀ LA NOSTRA INTENZIONE E' QUELLA DI PROBLEMATIZZARE QUESTI PERCORSI PERCHE' NONOSTANTE

Dettagli

INSTALLAZIONE JOOMLA SU SPAZIO WEB FREE ALTERVISTA

INSTALLAZIONE JOOMLA SU SPAZIO WEB FREE ALTERVISTA INSTALLAZIONE JOOMLA SU SPAZIO WEB FREE ALTERVISTA Questa vuole essere una breve tutorial su come installare Joomla su uno spazio Web gratuito, in particolare faremo riferimento ai sottodomini gratuitamente

Dettagli

Salvataggio dei dati digitali acquisiti in Tachostore

Salvataggio dei dati digitali acquisiti in Tachostore 1 Salvataggio dei dati digitali acquisiti in Tachostore 1. Procedure di Back-up 2. Creazione di una cartella apposita sul desktop del Vostro Pc 3. Preparazione alla masterizzazione su CD 2 Procedure di

Dettagli

Laboratorio in classe: tra forme e numeri Corso organizzato dall USR Lombardia. LABORATORIO IN CLASSE TRA FORME E NUMERI - a.s.

Laboratorio in classe: tra forme e numeri Corso organizzato dall USR Lombardia. LABORATORIO IN CLASSE TRA FORME E NUMERI - a.s. Laboratorio in classe: tra forme e numeri Corso organizzato dall USR Lombardia W GRUPPO FRAZIONI SCUOLA PRIMARIA-CLASSE III a.s.2009/2010 Componenti del gruppo Mara Sartori coordinatore; Sabrina Alessandro;

Dettagli

Come creare una pagina Fan su Facebook [GUIDA]

Come creare una pagina Fan su Facebook [GUIDA] Come creare una pagina Fan su Facebook [GUIDA] Nonostante sia abbastanza semplice creare una pagina fan su Facebook non è ancora molto chiaro l intero procedimento. Ho quindi deciso di scrivere una guida

Dettagli

I.C. Valle Stura Scuola Elementare di Masone Classe V A e V B Modulo (insegnante: Lia Zumino)

I.C. Valle Stura Scuola Elementare di Masone Classe V A e V B Modulo (insegnante: Lia Zumino) I.C. Valle Stura Scuola Elementare di Masone Classe V A e V B Modulo (insegnante: Lia Zumino) TEMA: confronto fra due sistemi di numerazione Per ottenere un inquadramento teorico del sistema di numerazione,

Dettagli

_COSA SONO E A COSA SERVONO I CICLI DI BORSA.

_COSA SONO E A COSA SERVONO I CICLI DI BORSA. CAPITOLO 1 VUOI IMPARARE AD OPERARE IN BORSA CON IL METODO CICLICO? VISITA IL LINK: http://www.fsbusiness.net/metodo-ciclico/index.htm _COSA SONO E A COSA SERVONO I CICLI DI BORSA. Partiamo dalla definizione

Dettagli

09 - Funzioni reali di due variabili reali

09 - Funzioni reali di due variabili reali Università degli Studi di Palermo Facoltà di Economia CdS Sviluppo Economico e Cooperazione Internazionale Appunti del corso di Matematica 09 - Funzioni reali di due variabili reali Anno Accademico 2013/2014

Dettagli

Esistono sostanzialmente due metodi per inserire un video online (preso da siti di video sharing come Youtube) in un powerpoint slideshow :

Esistono sostanzialmente due metodi per inserire un video online (preso da siti di video sharing come Youtube) in un powerpoint slideshow : Arricchire con contenuti multimediali uno slideshow di Powerpoint, sia per fare presentazioni a carattere professionale, didattico o per presentare una tesi-relazione, in determinate circostanze può veramente

Dettagli

11) convenzioni sulla rappresentazione grafica delle soluzioni

11) convenzioni sulla rappresentazione grafica delle soluzioni 2 PARAGRAFI TRATTATI 1)La funzione esponenziale 2) grafici della funzione esponenziale 3) proprietá delle potenze 4) i logaritmi 5) grafici della funzione logaritmica 6) principali proprietá dei logaritmi

Dettagli

FLASH PER L'ANIMAZIONE 2

FLASH PER L'ANIMAZIONE 2 FLASH PER L'ANIMAZIONE 2 INTERPOLAZIONE DI FORMA Con questo tipo di interpolazione Flash calcola i fotogrammi intermedi che possono intercorrere fra la mutazione di una forma impostata in due fotogrammi

Dettagli

0. Piano cartesiano 1

0. Piano cartesiano 1 0. Piano cartesiano Per piano cartesiano si intende un piano dotato di due assi (che per ragioni pratiche possiamo scegliere ortogonali). Il punto in comune ai due assi è detto origine, e funziona da origine

Dettagli

Vediamo ora come funziona il nostro seminario in rete:

Vediamo ora come funziona il nostro seminario in rete: Cari colleghi, questo breve documento vi illustra le funzioni principali per un immediato e semplice utilizzo del programma WebEx che utilizzeremo per le nostre video conferenze. Prima di cominciare permettetemi

Dettagli

1 Principali funzioni e loro domini

1 Principali funzioni e loro domini Principali funzioni e loro domini Tipo di funzione Rappresentazione Dominio Polinomio intero p() = a n + + a n R p() Polinomio fratto q() 6= q() 2n Radici pari p f() f() 2n+ Radici dispari p f() R Moduli

Dettagli

Funzioni funzione dominio codominio legge argomento variabile indipendente variabile dipendente

Funzioni funzione dominio codominio legge argomento variabile indipendente variabile dipendente Funzioni In matematica, una funzione f da X in Y consiste in: 1. un insieme X detto dominio di f 2. un insieme Y detto codominio di f 3. una legge che ad ogni elemento x in X associa uno ed un solo elemento

Dettagli

Trascrizione completa della lezione Lezione 030

Trascrizione completa della lezione Lezione 030 Trascrizione completa della lezione Lezione 030 Adam: Nǐmen hǎo, wǒ shi Adam e benvenuti alla Lezione 30 di ChineseLearnOnline.com. Noi siamo a metà strada della serie di 60 lezioni del livello 1 di podcast

Dettagli

Perché abbiamo deciso di sequenziare il genoma umano

Perché abbiamo deciso di sequenziare il genoma umano L'immagine sopra rappresenta le tappe fondamentali per la scoperta del genoma umano. Una versione più interattiva della mappa è disponibile nel sito del progetto genoma umano, nella sezione dedicata alla

Dettagli

IL MODELLO CICLICO BATTLEPLAN

IL MODELLO CICLICO BATTLEPLAN www.previsioniborsa.net 3 Lezione METODO CICLICO IL MODELLO CICLICO BATTLEPLAN Questo modello ciclico teorico (vedi figura sotto) ci serve per pianificare la nostra operativita e prevedere quando il mercato

Dettagli

LE FUNZIONI A DUE VARIABILI

LE FUNZIONI A DUE VARIABILI Capitolo I LE FUNZIONI A DUE VARIABILI In questo primo capitolo introduciamo alcune definizioni di base delle funzioni reali a due variabili reali. Nel seguito R denoterà l insieme dei numeri reali mentre

Dettagli

Appunti per il CoderDojo Fosso+Sandon

Appunti per il CoderDojo Fosso+Sandon Appunti per il CoderDojo Fosso+Sandon 22 marzo 2014 Presentazione ai del CoderDojo CoderDojo è un movimento senza scopo di lucro nato in Irlanda nel 2011, rivolto a bambini e adolescenti, con lo scopo

Dettagli

SOMMARIO. 13.1 I radicali pag. 3. 13.2 I radicali aritmetici pag. 5. 13.3 Moltiplicazione e divisione fra radicali aritmetici pag.

SOMMARIO. 13.1 I radicali pag. 3. 13.2 I radicali aritmetici pag. 5. 13.3 Moltiplicazione e divisione fra radicali aritmetici pag. SOMMARIO CAPITOLO : I RADICALI. I radicali pag.. I radicali aritmetici pag.. Moltiplicazione e divisione fra radicali aritmetici pag.. Potenza di un radicale aritmetico pag.. Trasporto di un fattore esterno

Dettagli

Appunti sulle disequazioni

Appunti sulle disequazioni Premessa Istituto d Istruzione Superiore A. Tilgher Ercolano (Na) Appunti sulle disequazioni Questa breve trattazione non vuole costituire una guida completa ed esauriente sull argomento, ma vuole fornire

Dettagli

ESERCIZI DI MATEMATICA FINANZIARIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E MANAGEMENT UNIFE A.A. 2015/2016. 1. Esercizi: lezione 03/11/2015

ESERCIZI DI MATEMATICA FINANZIARIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E MANAGEMENT UNIFE A.A. 2015/2016. 1. Esercizi: lezione 03/11/2015 ESERCIZI DI MATEMATICA FINANZIARIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E MANAGEMENT UNIFE A.A. 2015/2016 1. Esercizi: lezione 03/11/2015 Piani di ammortamento Esercizio 1. Un finanziamento pari a 100000e viene rimborsato

Dettagli

Microsoft Word 2007 Avanzato Lezione 16. Dimensione delle immagini

Microsoft Word 2007 Avanzato Lezione 16. Dimensione delle immagini Dimensione delle immagini e Scorrimento del testo Dimensione delle immagini Anche oggi parliamo di immagini. Cominciamo proponendo qualche considerazione circa le dimensioni e il ritaglio dell immagine

Dettagli

File, Modifica, Visualizza, Strumenti, Messaggio

File, Modifica, Visualizza, Strumenti, Messaggio Guida installare account in Outlook Express Introduzione Questa guida riguarda di sicuro uno dei programmi maggiormente usati oggi: il client di posta elettronica. Tutti, ormai, siamo abituati a ricevere

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica dell Ateneo di Ferrara sui più comuni programmi di posta

Guida alla configurazione della posta elettronica dell Ateneo di Ferrara sui più comuni programmi di posta Guida alla configurazione della posta elettronica dell Ateneo di Ferrara sui più comuni programmi di posta. Configurazione Account di posta dell Università di Ferrara con il Eudora email Eudora email può

Dettagli

Trascrizione completa della lezione Lezione 002

Trascrizione completa della lezione Lezione 002 Trascrizione completa della lezione Lezione 002 Adam: Salve, il mio nome e Adam Kirin: E io sono Kirin. Adam: e noi siano contenti che vi siete sintonizzati su ChineseLearnOnline.com dove noi speriamo

Dettagli

INTRODUZIONE AI CICLI

INTRODUZIONE AI CICLI www.previsioniborsa.net INTRODUZIONE AI CICLI _COSA SONO E A COSA SERVONO I CICLI DI BORSA. Partiamo dalla definizione di ciclo economico visto l argomento che andremo a trattare. Che cos è un ciclo economico?

Dettagli

Ins. Zanella Classe seconda. Problemi moltiplicativi

Ins. Zanella Classe seconda. Problemi moltiplicativi Ins. Zanella Classe seconda Problemi moltiplicativi FOGLI DI CARTA OGGI IN CLASSE SIAMO IN 23 ALUNNI. LA MAESTRA DA AD OGNI ALUNNO 3 FOGLI. DISEGNA QUESTA SITUAZIONE, IN MODO CHE SI CAPISCA QUANTI FOGLI

Dettagli

SO Office Solutions SOLUZIONI E MACCHINE PER UFFICIO

SO Office Solutions SOLUZIONI E MACCHINE PER UFFICIO SO Office Solutions Con la Office Solutions da oggi. La realizzazione di qualsiasi progetto parte da un attenta analisi svolta con il Cliente per studiare insieme le esigenze al fine di individuare le

Dettagli

Statistica e biometria. D. Bertacchi. Variabili aleatorie. V.a. discrete e continue. La densità di una v.a. discreta. Esempi.

Statistica e biometria. D. Bertacchi. Variabili aleatorie. V.a. discrete e continue. La densità di una v.a. discreta. Esempi. Iniziamo con definizione (capiremo fra poco la sua utilità): DEFINIZIONE DI VARIABILE ALEATORIA Una variabile aleatoria (in breve v.a.) X è funzione che ha come dominio Ω e come codominio R. In formule:

Dettagli

Apros s.r.l. è lieta di presentarvi

Apros s.r.l. è lieta di presentarvi Apros s.r.l. è lieta di presentarvi Apros Configurator è uno strumento facile ed intuitivo nel suo utilizzo, che vi permetterà di realizzare in breve tempo il dimensionamento di canne fumarie e renderà

Dettagli

Ing. Alessandro Pochì

Ing. Alessandro Pochì Lo studio di unzione Ing. Alessandro Pochì Appunti di analisi Matematica per la Classe VD (a.s. 011/01) Schema generale per lo studio di una unzione Premessa Per Studio unzione si intende, generalmente,

Dettagli

Studio di una funzione ad una variabile

Studio di una funzione ad una variabile Studio di una funzione ad una variabile Lo studio di una funzione ad una variabile ha come scopo ultimo quello di pervenire a un grafico della funzione assegnata. Questo grafico non dovrà essere preciso

Dettagli

www.previsioniborsa.net COME SI ENTRA IN POSIZIONE

www.previsioniborsa.net COME SI ENTRA IN POSIZIONE www.previsioniborsa.net 5 lezione sul METODO CICLICO COME SI ENTRA IN POSIZIONE Ci sono molti modi per entrare in posizione in un mercato (future) o un titolo, ma noi dobbiamo trovare un sistema che sia

Dettagli

Funzioni e loro grafici

Funzioni e loro grafici Funzioni e loro grafici Dicesi funzione y=f(x) della variabile x una legge qualsiasi che faccia corrispondere ad ogni valore di x, scelto in un certo insieme, detto dominio, uno ed uno solo valore di y

Dettagli

Scheda n.5: variabili aleatorie e valori medi

Scheda n.5: variabili aleatorie e valori medi Scheda n.5: variabili aleatorie e valori medi October 26, 2008 1 Variabili aleatorie Per la definizione rigorosa di variabile aleatoria rimandiamo ai testi di probabilità; essa è non del tutto immediata

Dettagli

«Andemm all Domm» Milano 13 aprile 2013

«Andemm all Domm» Milano 13 aprile 2013 «Andemm all Domm» Milano 13 aprile 2013 Eminenza, Signore e Signori rappresentanti delle autorità pubbliche, Signore e Signori membri e protagonisti delle comunità educative delle Scuole Cattoliche e di

Dettagli