MANUALE UTENTE. Manuale utente relativo al software implementato per unità funzionale C.5 Rifacimento funzioni di rendicontazione

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MANUALE UTENTE. Manuale utente relativo al software implementato per unità funzionale C.5 Rifacimento funzioni di rendicontazione"

Transcript

1 1 INFORMAZIONI GENERALI MANUALE UTENTE Progetto Modulo del Piano di Lavoro Unità funzionale del Piano di Lavoro Descrizione SIGFRIDO Modulo C Rendicontazione C.5 Rifacimento funzioni di rendicontazione Manuale utente relativo al software implementato per unità funzionale C.5 Rifacimento funzioni di rendicontazione Storia del documento Ver. Data Descrizione Autore Azienda 01 21/02/2010 Definitiva Vari Pegaso INDICE 1 INFORMAZIONI GENERALI INDICE DESCRIZIONE Obiettivo Rendicontazione progetti con beneficiario Regione Marche Obiettivo Gestione giustificativi Elenco dei giustificativi Inserimento/Modifica del giustificativo Elenco dei pagamenti Inserimento/Modifica del pagamento Istruttoria pacchetti di rendicontazione Obiettivo Elenco dei pacchetti Istruttoria pacchetto Istruttoria giustificativi/pagamenti Istruttoria del giustificativo Istruttoria del pagamento Consultazione giustificativi/pagamenti istruiti Elenco dei giustificativi istruiti Dettaglio giustificativo istruito Associazione pagamenti ai periodi di rendicontazione Erogazione ai beneficiari Registrazione dei rimborsi Obiettivo Interfaccia Utente Registrazione delle erogazioni ai beneficiari Obiettivo Interfaccia Utente Coperture delle erogazioni con giustificativi di spesa Obiettivo Pag. 1 di 49

2 Interfaccia Utente Gestione Rendicontazione Periodi di rendicontazione Obiettivo Interfaccia Utente Produzione dati per certificazione Gestione delle check list Compilazione delle check list Obiettivo Interfaccia utente Validazione della rendicontazione Registrazione impegni della Regione Obiettivo Interfaccia utente Obbligazioni Obiettivo Interfaccia utente Trasferimenti risorse agli Organismi intermedi Obiettivo Interfaccia utente Pagamenti di Recupero Obiettivo Interfaccia utente Report di rendicontazione Obiettivo Interfaccia utente DESCRIZIONE 3.1 Obiettivo L obiettivo di questo documento è fornire all utente una guida sui concetti e sulle funzionalità del software al fine di una più facile e veloce comprensione del processo di rendicontazione delle domande. 3.2 Rendicontazione progetti con beneficiario Regione Marche Obiettivo La sezione è finalizzata alla gestione dei Giustificativi di spesa per il progetto selezionato. La sezione è visibile solo per i progetti che hanno come beneficiario la Regione Marche ed è accessibile ai soli utenti censiti come Rendicontatori per i progetti. E possibile accedere a tale funzione, dopo aver selezionato il progetto di interesse nella ricerca dei progetti, aver selezionato il Tab Rendicontazione e successivamente selezionato il Tab Giustificativi di spesa Gestione giustificativi Elenco dei giustificativi La prima schermata presenta una griglia contenente tutti i giustificativi di spesa per il progetto in elaborazione. Pag. 2 di 49

3 Le informazioni visualizzate sono: Figura 1: Elenco dei giustificativi - Descrizione del giustificativo costituito da descrizione tipologia + denominazione emittente + numero + data - Importo totale - Costo ammesso - Contributo concesso - Stato (Essendo documenti di spesa relativi a progetti con beneficiario la Regione Marche, non sono sottoposti alla fase di istruttoria, per tanto lo stato sarà sempre posto a Istruito ) L elenco dei giustificativi mette a diposizione le seguenti funzioni: Nuovo: tramite il tasto si richiama la sezione di gestione per l inserimento di un nuovo giustificativo. Tale funzione è disponibile fin quando la sommatoria dei Costi Ammessi di tutti i giustificativi del progetto è inferiore al Costo Ammesso del progetto stesso, dopo di che il tasto non sarà più visibile. Apri: tramite il tasto si richiama la sezione di gestione del singolo giustificativo Cancella: tramite il tasto si elimina il giustificativo di spesa in tutte le sue parti (Documento, Pagamenti, Voci di Spesa), nel caso in cui almeno uno dei pagamenti associati al giustificativo di spesa fosse associato ad un periodo di rendicontazione la funzione non sarà disponibile e il tasto si visualizza non abilitato. Al click del tasto si apre una finestra per chiedere conferma. Figura 2: conferma cancellazione del giustificativo di spesa Una volta confermata la cancellazione il giustificativo viene eliminato e non sarà più presente nell elenco; inoltre verrà visualizzato il seguente messaggio Pag. 3 di 49

4 per informare sull esito positivo dell operazione Inserimento/Modifica del giustificativo Funzioni accessibile tramite i tasti (nuovo) e (apri) dell elenco dei giustificativi. Nel caso di inserimento si aprirà la seguente sezione con la tab dei pagamenti bloccata fino al primo salvataggio. Figura 3: Inserimento nuovo giustificativo In caso di modifica si avrà la stessa sezione caricata con i dati del giustificativo selezionato Pag. 4 di 49

5 Le informazioni relative al giustificativo sono: Mittente: - Campo obbligatorio Figura 4: Modifica giustificativo - Presenta un lista di tutti i soggetti collegati al progetto con ruolo di Realizzatore (nel caso di progetti di tipo Opere pubbliche o Acquisizione di bene e servizi ) o con ruolo di Fornitore (nel caso di progetti di tipo Erogazione di finanziamenti e aiuti a imprese e individui ) Destinatario: Tipologia: Numero: Data: - Campo obbligatorio - Presenta una lista di tutti i soggetti collegati con ruolo Destinatario. - Campo obbligatorio - Presenta un lista delle possibili tipologie di giustificativo (fattura, parcella, ecc..). - Campo obbligatorio - Numero del documento (es.: n fattura) - Campo obbligatorio - Data di riferimento del documento Imponibile: - Campo obbligatorio Pag. 5 di 49

6 Iva: - Importo imponibile del documento - Campo Obbligatorio - Importo iva del documento Importo Totale: - Sempre in sola lettura, calcolato automaticamente come sommatoria imponibile + iva Costo Ammesso: - Campo obbligatorio - Costo ammesso per il giustificativo, deve essere minore o uguale all importo totale. Contributo Concesso: Note: - Campo obbligatorio - Contributo concesso per il giustificativo, deve essere minore o uguale al costo ammesso. - Eventuali commenti sul giustificativo Voci di Spesa: - L importo totale delle voci di spesa deve essere uguale all importo totale specificato per il giustificativo. Documento: - Campo obbligatorio - Selezionabile tramite il tasto che apre una finestra per la selezione del file, una volta selezionato il file va confermata la proprio scelta attraverso il tasto che si occuperà anche di verificare il tipo di file (sono ammessi solo file di tipo pdf). Una volta salvato il giustificativo verrà apportato un timbro al documento. In fondo ai dati del documento saranno presenti i seguenti tasti: Salva: - Effettua il salvataggio del documento - Qualora fossero rispettate le regole di obbligatorietà e validità dei dati, il salvataggio verrà effettuato con successo e verrà visualizzato il seguente messaggio per informare sull esito positivo dell operazione, in caso contrario il sistema provvederà ad avvertire l utente di eventuali errori. Pag. 6 di 49

7 Figura 5: Errore salvataggio documento Ripristina: - Svuota tutti i campi compilati e li ricarica con gli ultimi dati salvati Elenco dei pagamenti Accessibile attraverso la Tab Pagamenti, inizialmente la sezione presenta un pannello di riepilogo del giustificato sul quale si sta operando e una griglia contenente tutti i pagamenti di tale giustificativo. Figura 6: Gestione pagamento Pag. 7 di 49

8 Nell elenco per ogni pagamento si visualizza: - Descrizione con numero + data - Metodo - Data quietanza - Importo - Costo ammesso - Contributo concesso - Stato L elenco dei pagamenti mette a diposizione le seguenti funzioni: Nuovo: tramite il tasto si richiama la sezione di gestione per l inserimento di un nuovo pagamento. Tale funzione è disponibile fin quando la sommatoria dei Costi Ammessi di tutti i pagamenti del giustificativo è inferiore al Costo Ammesso del giustificativo stesso, dopo di che il tasto non sarà più visibile. Apri: tramite il tasto si richiama la sezione di gestione del singolo pagamento. Cancella: tramite il tasto si elimina il pagamento, nel caso in cui il pagamento fosse associato ad un periodo di rendicontazione la funzione non sarà disponibile e il tasto si visualizza non abilitato. Al click del tasto si apre una finestra per chiedere conferma. Figura 7: conferma cancellazione del pagamento Una volta confermata la cancellazione pagamento viene eliminato e non sarà più presente nell elenco; inoltre verrà visualizzato il seguente messaggio per informare sull esito positivo dell operazione Inserimento/Modifica del pagamento Funzioni accessibile tramite i tasti (nuovo) e (apri) dell elenco dei pagamenti. Nel caso di inserimento sotto l elenco si aprirà la seguente sezione Pag. 8 di 49

9 Figura 8: Inserimento pagamento In caso di modifica si avrà la stessa sezione caricata con i dati del pagamento selezionato Figura 9: Modifica pagamento Le informazioni relative al pagamento sono: Metodo: - Campo obbligatorio - Presenta un lista dei metodi presenti nel sistema. Data: - Campo obbligatorio - Data di riferimento del pagamento. Numero: Pag. 9 di 49

10 - Campo obbligatorio - Numero del pagamento. Data quietanza: Importo: - Campo obbligatorio - Data di valuta del pagamento. - Sempre in sola lettura, calcolato automaticamente come sommatoria imponibile + iva Costo Ammesso: - Campo obbligatorio - Costo ammesso per il pagamento, deve essere minore o uguale all importo totale. - In caso di inserimento del pagamento viene caricato in automatico con lo stesso valore dell importo. Contributo Concesso: Note: Documento: - Campo obbligatorio - Contributo concesso per il pagamento, deve essere minore o uguale al costo ammesso. - In caso di inserimento del pagamento viene caricato in automatico con lo stesso valore dell importo. - Eventuali commenti sul pagamento - Selezionabile tramite il tasto che apre una finestra per la selezione del file, una volta selezionato il file va confermata la proprio scelta attraverso il tasto che si occuperà anche di verificare il tipo di file (sono ammessi solo file di tipo pdf). In fondo ai dati del documento saranno presenti i seguenti tasti: Salva: - Effettua il salvataggio del Pagamento. - Qualora fossero rispettate le regole di obbligatorietà e validità dei dati, il salvataggio verrà effettuato con successo e verrà visualizzato il seguente messaggio per informare sull esito positivo dell operazione, in caso contrario il sistema provvederà ad avvertire l utente di eventuali errori. Ripristina: - Svuota tutti i campi compilati e li ricarica con gli ultimi dati salvati. Pag. 10 di 49

11 3.3 Istruttoria pacchetti di rendicontazione Obiettivo L istruttoria dei pacchetti di rendicontazione è il procedimento tramite il quale il responsabile di intervento / procedimento analizza i giustificativi di spesa (con relativi pagamenti) inviati dai beneficiari dei progetti finanziati; la verifica serve a stabilirne l ammissibilità e a dare seguito al processo di erogazione dei contributi (anticipo, pagamenti intermedi, saldo). La sezione è visibile solo per i progetti che hanno il beneficiario diverso da Regione Marche. E possibile accedere a tale funzione, dopo aver selezionato il progetto di interesse nella ricerca dei progetti, aver selezionato il Tab Rendicontazione e successivamente selezionato il Tab Giustificativi di spesa Elenco dei pacchetti La prima schermata presenta una griglia contenente tutti i pacchetti inviati dal beneficiario per il progetto in esame. Le informazioni visualizzate sono: - Identificativo Figura 10: Elenco pacchetti rendicontazione - Data invio: campo per cui è ordinato l elenco, l ultimo pacchetto che è stato inviato è il primo della lista. - Stato: sono visualizzati solo i pacchetti in stato Inviato, Rifiutato totalmente, Rifiutato parzialmente ed Istruito. - Contenuto: evidenzi il numero dei giustificativi, il numero dei pagamenti e quanti di questi elementi sono ancora da analizzare. Per l utente è possibile tramite il tasto scelte possibili sono: - Tutti: elenco completo dei pacchetti. visualizzare solo alcuni tipi di pacchetti, le - Analisi conclusa: insieme dei pacchetti per i quali si è terminata l analisi (stato Inviato, Rifiutato totalmente o Rifiutato parzialmente). - Analisi da concludere: : insieme dei pacchetti per i quali non si è terminata l analisi (stato Istruito). L elenco dei pacchetti mette a diposizione la seguente funzione: Apri: tramite il tasto si richiama la sezione di istruttoria del singolo pacchetto. Pag. 11 di 49

12 3.3.3 Istruttoria pacchetto La pagina di dettaglio permette al responsabile di procedimento di prendere visione del contenuto di ogni singolo pacchetto. Figura 11: pacchetto - elenco giustificati e pagamenti La sezione presenta in alto un pannello di riepilogo con i dati più significativi del pacchetto che si sta esaminando, seguito da un griglia contente tutti i documenti e pagamenti inseriti nel pacchetto. Le informazioni visualizzate nella griglia sono: - Giustificativo/Pagamento: descrizione del giustifivicativo/pagamento. - Importo Totale: importo del giustificativo/pagamento. - Costo Ammesso: costo ammesso del giustificativo/pagamento. - Contributo Concesso: contributo concesso del giustificativo/pagamento. - Stato valutazione: gli stati possibili sono da valutare (se l elemento non è stato ancora analizzato), valutato (se l elemento è stato analizzato) o in valutazione (se si sta valutando quell elemento). L elenco mette a diposizione la seguente funzione: Apri: tramite il tasto si apre la sezione per l analisi dell elemento. Una volta conclusa l analisi di tutti i giustificativi/pagamenti si visualizzerà sotto l elenco il tasto che consolida lo stato del pacchetto. A questo punto il pacchetto assumerà uno dei seguenti stati: - Istruito: tutti i giustificativi e pagamenti sono stati istruiti. - Rifiutato totalmente: tutti i giustificativi e pagamenti sono stati rifiutati. - Rifiutato parzialmente: almeno un giustificativo o un pagamento è stato rifiutato. Una volta consolidato lo stato del pacchetto i giustificativi e i pagamenti saranno disponibili in sola visualizzazione e non sarà più possibile apportarvi modifica. Pag. 12 di 49

13 3.3.4 Istruttoria giustificativi/pagamenti Istruttoria del giustificativo L utente opera nella seguente sezione Figura 12: Istruttoria giustificativo Che permette di visualizzare tutti i dati relativi al giustificativo. In fondo alla sezione sono presenti i seguenti tasti: Istruisci: - Istruisce il giustificativo (il contributo concesso dovrà essere maggiore di zero ed inferiore od uguale al costo ammesso). Rifiuta: - Rifiuta il giustificativo e tutti i pagamenti collegati ad esso collegati (sarà obbligatorio inserire una motivazione nel campo note). Ripristina: - Svuota tutti i campi compilati e li ricarica con gli ultimi dati salvati Istruttoria del pagamento L utente opera nella seguente sezione Pag. 13 di 49

14 Figura 13: Istruttoria pagamento Che permette di visualizzare tutti i dati relativi al pagamento. In fondo alla sezione sono presenti i seguenti tasti: Istruisci: - Istruisce il pagamento (il contributo concesso dovrà essere maggiore di zero ed inferiore od uguale al costo ammesso). Rifiuta: - Rifiuta il pagamento (sarà obbligatorio inserire una motivazione nel campo note). Ripristina: - Svuota tutti i campi compilati e li ricarica con gli ultimi dati salvati. 3.4 Consultazione giustificativi/pagamenti istruiti Elenco dei giustificativi istruiti Per accedere all elenco dei giustificativi istruiti si entra in Rendicontazione, scheda Monitor Giustificativi. In questa sezione viene visualizzato l elenco dei giustificativi collegati a pacchetti che sono stati istruiti positivamente; la funzione serve a monitorare i documenti inviati per il progetto. Figura 14: Elenco dei giustificativi istruiti Per ogni giustificativo sono visualizzati i seguenti campi: - Costo ammesso Pag. 14 di 49

15 - Totale costo ammesso dei pagamenti collegati a loro volta facenti parte di pacchetti istruiti positivamente. - Contributo concesso - Totale contributo concesso dei pagamenti collegati a loro volta facenti parte di pacchetti istruiti positivamente. - Data di completamento della fase di istruttoria - Data di autocertificazione di ricevimento da da parte del beneficiario - Data limite per l annullamento da parte del beneficiario - Data di annullamento da parte del beneficiario E possibile eseguire dei filtri sui giustificativi per stato dei documenti Istruiti: vengono estratti i documenti istruiti Ricevuti dal benef : vengono estratti i documenti istruiti e ricevuti dal beneficiario Annullati dal benef: vengono estratti i documenti ricevuti e annullati dal beneficiario e stato rendicontazione Parziale: vengono estratti i documenti la cui sommatoria del contributo concesso dei pagamenti è inferiore al contributo concesso del documento Totale: vengono estratti i documenti la cui sommatoria del contributo concesso dei pagamenti è uguale al contributo concesso del documento. Tramite l icona è possibile aprire il dettaglio del giustificativo Dettaglio giustificativo istruito In questa pagina sono visualizzate tutte le informazioni del documento e dei pagamenti collegati: Tali informazioni sono ripartite in sei sezioni: Figura 15: Informazioni generali del documento Figura 16: Valutazioni istruttoria Vengono riportate le spese ammissibili con il relativo importo e il costo ammesso e le eventuali note inserite in fase di valutazione. Pag. 15 di 49

16 Figura 17: Documenti Si visualizza il documento nelle tre fasi Originale: inserito dal beneficiario Istruito: ricevuto dall istruttore e completo di bollo virtuale Annullato: ricevuto e annullato dal beneficiario Figura 18: Annullamento da parte del beneficiario Riporta la data istruttoria, data autocertificazione, data annullamento, limite per annullamento (calcolata aggiungendo 30 giorni alla data di autocertificazione) Figura 19: Rendicontazione Riporta il contributo concesso del documento, il costo ammesso del documento, la sommatoria dei contributi concessi dei pagamenti collegati al documento e che fanno parte di pacchetti istruiti positivamente (Tot concesso pagamenti). Figura 20: Pagamenti collegati Vengono visualizzati tutti i pagamenti collegati al documento e a pacchetti di rendicontazione istruiti. 3.5 Associazione pagamenti ai periodi di rendicontazione Per i progetti di tipo Realizzazione di opere pubbliche e Acquisizione di beni e servizi è prevista una sezione che permette di associare i pagamenti istruiti di ogni progetto ad uno specifico periodo di rendicontazione: questo si rende necessario per poter effettivamente includere i pagamenti in un flusso di rendiconto. Per accedere a tale elenco si entra in Rendicontazione, scheda Rendicontazione Pagamenti. Pag. 16 di 49

17 Figura 21: Elenco rendicontazione pagamenti Nella sezione Periodo di rendicontazione viene evidenziata la data del periodo di rendicontazione che è possibile effettuare ( in stato ATTIVO) e la descrizione del periodo. Nell elenco vengono presentati tutti i pagamenti collegati a documenti del progetto; i pagamenti devono essere in stato Istruito mentre i documenti possono essere in stato Istruito, Istruito ricevuto da beneficiario e Annullato da beneficiario. Nel caso di beneficiario diverso da Regione Marche, sia i documenti che i pagamenti devono essere collegati a pacchetti istruiti positivamente, l elenco è ordinato per data quietanza pagamento. Per ogni pagamento la casella periodo di rendicontazione può presentare tre stati differenti: Valorizzata e non modificabile: in questo caso il pagamento è stato associato ad un periodo di rendicontazione differente da quello ATTIVO. Valorizzata e modificabile: in questo caso il pagamento è stato associato al corrente periodo di rendicontazione, ed è possibile deselezionare la data per sganciare il pagamento dal periodo di rendicontazione. Non valorizzata e modificabile: in questo caso è possibile associare il pagamento al corrente periodo di rendicontazione selezionando la data proposta per default. Una volta eseguite le modifiche necessarie potrà essere effettuato il salvataggio dei dati tramite il pulsante. Nella fase di salvataggio dei dati viene controllato che i pagamenti abbinati abbiano la data quietanza inferiore od uguale alla data di ultima validità del periodo di rendicontazione corrente. 3.6 Erogazione ai beneficiari Registrazione dei rimborsi Obiettivo La sezione è finalizzata a registrare i rimborsi. La sezione permette di visualizzare, inserire, modificare ed eliminare i rimborsi. Pag. 17 di 49

18 E possibile accedere a tale funzione, dopo aver selezionato il progetto di interesse nella ricerca dei progetti, aver selezionato il Tab Rendicontazione e successivamente selezionare il tab Erogazione ai beneficiari Interfaccia Utente La sezione presenta inizialmente una griglia di gestione in cui sono registrati i rimborsi. Figura 22: Lista rimborsi Tramite l icona è possibile ottenere un file Excel con tutti i dati presenti in tabella. Tramite l icona è possibile accedere alle funzioni di modifica, eliminazione, caricamento atti e dettaglio erogazione del singolo rimborso. Tramite l icona è possibile aggiungere un nuovo rimborso compilando tutti i dati richiesti come nell immagine successiva. Figura 23: Inserimento di un nuovo rimborso Come si vede dalla figura, i campi necessari all inserimento di un nuovo rimborso sono stati resi editabili direttamente sulla griglia di presentazione. Solo il tipo erogazione è obbligatorio per un corretto inserimento del rimborso. Al click del bottone modifica la riga della griglia che rappresenta il rimborso che si desidera modificare, verrà sbloccata e i campi presenti valorizzati con i rispettivi valori del rimborso selezionato. Figura 24: Modifica dati di un rimborso I controlli di validità per il salvataggio del rimborso sono : L importo erogazione deve essere sempre maggiore di 0. Una volta valorizzati i campi potrà essere effettuato il salvataggio dei dati tramite il pulsante Conferma. Pag. 18 di 49

19 Occorre specificare che prima del salvataggio vengono effettuati tutti i controlli sopra descritti e nel caso di errori verranno segnalati ed evidenziati in rosso i campi che provocano l errore (vedi figura seguente). Figura 25: Errore nel salvataggio dati di un rimborso Da notare che al click del bottone elimina verrà eliminato il rimborso selezionato, tutti i dettagli erogazione, tutte le coperture e tutti gli atti associati al rimborso in oggetto. Un altra funzionalità che offre la griglia è quella di poter visualizzare gli atti legati ad un rimborso. Al click del bottone atti verrà aperta una sezione denominata Atti contenente una griglia di gestione in cui sono rappresentati gli atti legati al rimborso selezionato. Per ogni Atto vengono visualizzati Numero atto, Data atto, Tipo atto, Definizione atto, Organo istituzionale, Descrizione atto, Identificativo atti web, Data B.U.R., Numero B.U.R., Servizio, Registro, Link documento. Dalla griglia è possibile gestire la modifica, l eliminazione e l aggiunta di un nuovo atto. Figura 26: Visualizzazione lista Atti associati al rimborso selezionato Tramite l icona Tramite l icona Tramite l icona è possibile ottenere un file Excel con tutti i dati presenti in tabella. è possibile accedere alle funzioni di modifica ed eliminazione di un atto. è possibile accede alla funzione di inserimento di un nuovo atto. Al click del bottone verrà aperta una nuova sezione denominata Inserimento nuovo atto in cui sarà possibile inserire i dati del nuovo atto da associare al rimborso. Pag. 19 di 49

20 Figura 27: Inserimento di un nuovo atto Al click del bottone modifica verrà aperta una nuova sezione denominata Modifica atto in cui verranno caricati i dati relativi all atto selezionato e dove sarà possibile modificare i dati dell atto. Da notare che solo i campi Numero atto e Data atto sono obbligatori per un corretto inserimento/modifica di un atto. Tramite il bottone verranno salvati i dati relativi all atto che si sta modificando o inserendo ex novo. Le uniche condizioni da soddisfare per l inserimento e la modifica di un atto sono: Data atto minore o uguale alla data di sistema Data B.U.R. minore o uguale alla data di sistema Tramite il bottone è possibile annullare l operazione in corso Registrazione delle erogazioni ai beneficiari Obiettivo Un altra funzionalità che offre la griglia descritta al punto è quella di poter visualizzare i dettagli dell erogazione legati ad un rimborso Interfaccia Utente Al click del bottone dettaglio erogazione verrà aperta una sezione denominata Erogazioni contenente una griglia di gestione in cui sono rappresentati i dettagli dell erogazione legati al rimborso selezionato. Per ogni Dettaglio erogazione vengono visualizzati Numero, Data, Data quietanza, Importo nominale, Metodo pagamento, Destinatario mentre nel caso in cui il tipo di rimborso selezionato è Anticipo e il tipo operazione è Erogazione di finanziamenti e aiuti a imprese e individui sarà visualizzato un ulteriore campo Rendicontazione periodo il quale fornirà la lista dei periodi di rendicontazione in corso. Dalla griglia è possibile gestire la modifica, l eliminazione e l aggiunta di un nuovo dettaglio erogazione. Pag. 20 di 49

21 Figura 28: Visualizzazione lista dettagli erogazioni ai beneficiari associati al rimborso Figura 29: Visualizzazione lista dettagli erogazioni ai beneficiari associati al rimborso di tipo Anticipo e tipo operazione Erogazione di finanziamenti e aiuti a imprese e individui Tramite l icona è possibile ottenere un file Excel con tutti i dati presenti in tabella. Tramite l icona è possibile accedere alle funzioni di modifica, eliminazione di un dettaglio ed elenco delle coperture. Tramite l icona è possibile chiudere la griglia di dettaglio erogazione. Tramite l icona è possibile aggiungere un nuovo dettaglio erogazione compilando tutti i dati richiesti come nell immagine successiva. Figura 30: Inserimento di un nuovo dettaglio erogazione ai beneficiari Come si vede dalla figura, i campi necessari all inserimento di un nuovo dettaglio erogazione sono stati resi editabili direttamente sulla griglia di presentazione. Tutti i campi presenti sono obbligatori per un corretto inserimento del periodo. Al click del bottone modifica la riga della griglia che rappresenta il dettaglio erogazione che si desidera modificare, verrà sbloccata e i campi presenti valorizzati con i rispettivi valori del dettaglio erogazione selezionato. Figura 31: Modifica dati di un dettaglio erogazione ai beneficiari I controlli di validità per il salvataggio del dettaglio erogazione sono : L importo nominale deve essere sempre maggiore di 0; Pag. 21 di 49

22 L importo nominale o la somma degli importi nominali del dettaglio non può superare l importo erogazione del rimborso selezionato; La data quietanza deve essere maggiore della data di erogazione; La data di erogazione e la data quietanza devono essere minori o uguali alla data di sistema. Una volta valorizzati i campi potrà essere effettuato il salvataggio dei dati tramite il pulsante Conferma. Occorre specificare che prima del salvataggio vengono effettuati tutti i controlli sopra descritti e nel caso di errori verranno segnalati ed evidenziati in rosso i campi che provocano l errore (vedi figura seguente). Figura 32: Errore nel salvataggio dati di un dettaglio erogazione ai beneficiari Da notare che al click del bottone elimina verrà eliminato il dettaglio erogazione selezionato e tutte le coperture associate al dettaglio in oggetto Coperture delle erogazioni con giustificativi di spesa Obiettivo Un altra funzionalità che offre la griglia descritta al punto è quella di poter visualizzare le coperture legate al dettaglio erogazione selezionato Interfaccia Utente Al click del bottone coperture verrà aperta una sezione denominata Coperture contenente una griglia per la gestione delle coperture legate al dettaglio erogazione selezionato. La griglia è composta da una sezione riguardante i documenti di spesa, da un altra sezione riguardante i pagamenti e da un ultima sezione riguardante le coperture. Solo per quest ultima è possibile effettuare la gestione di modifica ed eliminazione. Nel caso in cui il tipo di rimborso selezionato (descritto al punto 3.8.1) è Saldo o Pagamento intermedio e il tipo operazione è Erogazione di finanziamenti e aiuti a imprese e individui Pag. 22 di 49

23 sarà visualizzato un ulteriore campo Rendicontazione periodo nella sezione delle coperture, il quale fornirà la lista dei periodi di rendicontazione in corso. Figura 33: Visualizzazione lista coperture associate al dettaglio erogazione Figura 34: Visualizzazione lista delle coperture associati al rimborso di tipo Saldo o Pagamento intermedio e tipo operazione Erogazione di finanziamenti e aiuti a imprese e individui Tramite l icona Tramite l icona copertura. Tramite l icona è possibile ottenere un file Excel con tutti i dati presenti in tabella. è possibile accedere alle funzioni di modifica ed eliminazione di una è possibile chiudere la griglia delle coperture. Figura 35: Inserimento di una nuova copertura Pag. 23 di 49

24 Il click del bottone modifica, in questo caso, consente di inserire una nuova copertura nel caso in cui non è stata inserita per quella riga oppure di modificarne una esistente valorizzando i campi presenti con i valori della copertura selezionata. Come si vede dalla figura, i campi necessari all inserimento di una nuova copertura sono stati resi editabili direttamente sulla griglia di presentazione. Il campo Importo quota parte concesso verrà impostato in maniera automatica dal sistema ma sarà modificabile. L Importo quota parte ammesso verrà calcolato dal sistema in proporzione all Importo quota parte concesso e non sarà modificabile. Figura 36: Modifica dati di una copertura In questo caso sia il campo Importo quota parte concesso che il campo Importo quota parte ammesso sono editabili. I controlli di validità per il salvataggio del dettaglio erogazione sono : L importo quota parte ammesso e importo quota parte concesso devono essere sempre maggiori di 0; L importo quota parte ammesso deve essere minore del costo ammesso nella sezione dei pagamenti; L importo quota parte ammesso deve essere minore dell importo ammesso residuo da coprire; L importo quota parte concesso deve essere minore del contributo concesso nella sezione dei pagamenti; L importo quota parte concesso deve essere minore dell importo concesso residuo da coprire; L importo quota parte concesso deve essere minore dell importo quota parte ammesso; Una volta valorizzati i campi potrà essere effettuato il salvataggio dei dati tramite il pulsante Conferma. Occorre specificare che prima del salvataggio vengono effettuati tutti i controlli sopra descritti e nel caso di errori verranno segnalati ed evidenziati in rosso i campi che provocano l errore (vedi figura seguente). Pag. 24 di 49

25 3.7 Gestione Rendicontazione Periodi di rendicontazione Obiettivo Figura 37: Errore nel salvataggio dati di una copertura La sezione è finalizzata a registrare i periodi di rendicontazione per entrambi i programmi di finanziamento. La gestione però è separata per FESR e FAS in modo da permettere di visualizzare e gestire i dati relativi ad uno solo dei due programmi. Le schermate di prototipo che seguiranno faranno riferimento ai dati del programma FESR ma la gestione per il FAS è analoga. La sezione permette di visualizzare, inserire, modificare ed eliminare i periodi di rendicontazione. E possibile accedere a tale funzione tramite il menù a sinistra, tramite le voci RENDICONTAZIONE Periodi rendicontazione come è possibile vedere nella figura di seguito. Pag. 25 di 49

26 Interfaccia Utente Figura 38: Seleziona Periodi rendicontazione dal menu Una volta selezionata la voce Periodi rendicontazione sarà visualizzata una griglia di gestione in cui sono registrati i periodi di rendicontazione ordinata per data crescente. Figura 39: Lista periodi di rendicontazione Tramite l icona è possibile ottenere un file Excel con tutti i dati presenti in tabella. Tramite l icona è possibile accedere alle funzioni di modifica ed eliminazione dell ultimo periodo di rendicontazione presente nella griglia. Tramite l icona (che compare solo nel caso in cui tutti i periodi di rendicontazione inseriti risultano chiusi) è possibile aggiungere un nuovo periodo di rendicontazione compilando tutti i dati richiesti come nella figura successiva. Pag. 26 di 49

27 Figura 40: Inserimento di un nuovo periodo di rendicontazione Come si vede dalla figura, i campi necessari all inserimento di un nuovo periodo sono stati resi editabili direttamente sulla griglia di presentazione. Tutti i campi presenti sono obbligatori per un corretto inserimento del periodo. Come è possibile notare, all inserimento di un nuovo periodo, il sistema imposterà in maniera automatica e non modificabile la Programmazione e lo Stato. Il click del bottone elimina sarà attivo solo per l ultimo periodo di rendicontazione, se lo stato è in corso e non esistono spese, pagamenti di recupero o mandati già associati al periodo in oggetto. Il click del bottone modifica sarà attivo solo per l ultimo periodo di rendicontazione, indipendentemente dallo stato. La riga di tale periodo verrà sbloccata e i campi presenti valorizzati con i rispettivi valori del periodo di rendicontazione selezionato. Figura 41: Modifica dati di un periodo di rendicontazione I controlli di validità per il salvataggio di un nuovo periodo di rendicontazione sono : La data ultima validità deve essere maggiore della data del precedente periodo di rendicontazione; Una volta valorizzati i campi potrà essere effettuato il salvataggio dei dati tramite il pulsante Conferma. Occorre specificare che prima del salvataggio vengono effettuati tutti i controlli sopra descritti e nel caso di errori verranno segnalati ed evidenziati in rosso i campi che provocano l errore (vedi figura seguente). Pag. 27 di 49

28 Figura 42: Errore nel salvataggio dati di un periodo di rendicontazione I controlli di validità per il salvataggio del periodo di rendicontazione in modifica sono: La data ultima validità nel caso in cui esistano già spese o pagamenti di recupero associate al periodo può essere solo maggiore di quella attuale, viceversa può assumere qualsiasi valore ma sempre maggiore delle data relativa al periodo precedente; Lo stato può passare da in corso a conclusa; Se esistono check list non validate e quindi spese o recuperi associati alla rendicontazione che si sta chiudendo allora verrà visualizzato un messaggio di errore e una griglia che mostra l elenco dei progetti che presentano spese associate a tale periodo. Figura 43: Errore nel salvataggio dati di un periodo di rendicontazione con spese associate non ancora validate Pag. 28 di 49

29 Il bottone consente di disassociare dal periodo di rendicontazione in corso le spese, i pagamenti di recupero o i mandati associati al periodo in corso facente parte di tutte le check list non validate. Questo permette di effettuare la rendicontazione anche nel caso in cui alcuni Responsabili di Procedimento non abbiano validato le loro check list Produzione dati per certificazione 3.8 Gestione delle check list La funzioni di gestione delle check list sono accessibili tramite il menu a sinistra, tramite le voci Rendicontazione Controlli I livello come è possibile vedere nell immagine sotto. Figura 44: Seleziona Controlli I Livello dal menu Una volta selezionata la voce Controlli I livello sarà possibile selezionare il progetto di interesse, tramite la funzione di ricerca del progetto. Si seleziona il progetto e si visualizza la funzione Rendicontazioni Spese. Figura 45: Elenco Rendicontazione spese La funzione di rendicontazione Spese visualizza l elenco delle rendicontazioni effettuate per il progetto selezionato. Per ogni rendicontazione sono visualizzati i campi: periodo di rendicontazione, data ultima validità di rendicontazione, spese rendicontate (al netto dei pagamento di recupero), importo ammesso a rendicontazione (al netto dell importo pagamento ammesso dei recuperi). Per ogni spesa rendicontata raggruppata per periodo di rendicontazione vengono visualizzate alcune informazioni di dettaglio: Nella colonna Validazione troveremo il testo Da Effettuare o Effettuata in funzione della validazione o meno della check list collegata. Pag. 29 di 49

30 Nella colonna Warning sarà visibile un icona nel caso vi siano delle segnalazioni associate alla check list, cliccando su tale icona si avranno i dettagli delle segnalazioni. Nella colonna Controlli in Loco sarà visibile la lettera S o nulla in funzione della presenza di controlli in loco. Nella colonna Chek List, nel caso di esistenza di cheklist validate, sarà presente il link dal quale si potrà stampare la chek list. Nell ultima colonna sono presenti i pulsanti per visualizzare i dettagli delle spese ed eventualmente il tasto sblocca, per sbloccare una chek list predentemente validata. Nel tasto Dettaglio potremmo vedere ulteriori informazioni legate alla rendicontazione selezionata. Tali informazioni dipendono dal tipo di progetto. Queste ulteriori informazioni sono l elenco delle coperture, l elenco delle rendicontazioni di documenti, l elenco dei recuperi. Figura 46: Dettaglio Erogazione Spese Nel caso non vi siano coperture o recuperi o rendicontazioni di documenti le griglie non saranno visibili. In nessuna di queste griglie è possibile la modifica dei dati o l inserimento di nuove righe. Solo per i documenti è possibile un ulteriore livello di dettaglio, tramite il tasto dettaglio nella riga che visualizza le informazioni legate al documento. Da questo livello di dettaglio sarà possibile visualizzare le informazioni del documento come nell immagine sotto. Figura 47: Dettaglio documento Pag. 30 di 49

31 Inoltre nel dettaglio della rendicontazione si potranno visualizzare alla fine della pagina i pulsanti sotto elencati: Figura 48: Pulsanti gestione check list Il tasto Visualizza Chek List è visibile solo nel caso vi sia una chek list compilata e validata, si potra visualizzare ma non modificare la chek list. Per il dettaglio si rimanda al paragrafo Compilazione ChekList. Il tasto Compila Chek List è visibile se si ha una chek list inserita ma non ancora validata e permette l inserimento /modifica di una chek list. Per il dettaglio si rimanda al paragrafo Compilazione ChekList. Il tasto test di Validazione è visibile solo quando c è una chek list ancora non valida, anche se inserita parzialmente. Superato il test di validazione sarà possibile bloccare definitivamente la chek list e non potrà più essere modificata se non previo sblocco della stessa. Per il dettaglio si rimanda al paragrafo Validazione della rendicontazione. Da notare : Se abbiamo una chek list validata e il periodo associato è ancora attivo sarà possibile sbloccare la chek list tramite il pulsante sblocca visibile nella lista delle rendicontazioni, il tasto sblocca è riferito solo alla riga selezionata, come nell immagine sotto Compilazione delle check list Obiettivo Figura 49: Elenco rendicontazioni con tasto Sblocca Il sistema deve permettere l inserimento delle check list, avremo diverse check list in base al tipo di operazione del progetto che si sta analizzando, le possibili check list sono Check List Anticipi, Check List Aiuti, Check List Appalti, Check List Beni e Servizi. Di seguito si descriverà una sola tipologia di check list, le altre un comportamento analogo Interfaccia utente Una volta selezionato un progetto tramite la voce di menu Gestione progetticontrolli primo livello avremo la lista Rendicontazioni effettuate per il progetto selezionato e tramite il pulsante Dettaglio sarà visualizzato il pulsante compila check list. Pag. 31 di 49

32 Figura 50: Elenco rendicontazioni con tasto compila Check List Cliccando sul pulsante check list andremo nell inserimento della singola Check list. Si visualizzerà una nuova pagina con una serie di Tab, il numero dei tab dipende dalla tipologia di check list che si sta inserendo. Nel caso di progetto che ha un tipo operazione = Erogazione di finanziamenti e aiuti a imprese e individui si avrà la situazione Figura 51: Scheda Anagrafica check list Il pulsante Indietro permette di tornare alla lista delle rendicontazioni effettuate senza salvare i dati inseriti/modificati. Il pulsane Salva permette il salvataggio dei dati inseriti, anche se non completi o se non correttamene valorizzati. Il pulsante controlli di validazione controlla la corretta compilazione dei campi e visualizza l elenco di tutte le segnalazioni come nell esempio seguente. Pag. 32 di 49

33 Figura 52: Elenco segnalazioni di convalida Una volta effettuato il salvataggio l eventuale errato/mancanza di inserimento dei campi sarà segnalato a lato del campo stesso e sarà di colore rosso come nell immagine sotto: I campi scritti in grassetto sono obbligatori. Figura 53: Scheda anagrafica Alcuni valori saranno precaricati dal sistema in base alle informazioni associate al progetto. Per alcuni valori sarà controllata la conformità del valore inserito con i dati presenti nel sistema, tale controllo, in base al campo inserito, potrà essere bloccante per la validazione della check list oppure si avrà un semplice warning. Gli errori bloccanti per la validazione sono scritti in rosso, le segnalazioni che permettono comunque la validazione dei dati sono scritti in arancione vedi immagine sotto. Pag. 33 di 49

34 Figura 54: Scheda Rapporto Visualizzazione anomalie Alcune sezioni avranno dei valori selezionabili all interno di una lista, ad esempio potranno assumere valore Si, NO, anche questi campi sono sottoposti a controlli che potranno dar luogo a segnalazioni bloccanti o no. Figura 55: Scheda Rapporto Visualizzazione anomalie Pag. 34 di 49

35 3.8.2 Validazione della rendicontazione Una volta inserita una check list,è possibile effettuare la validazione di tutti i campi ad essa associata tramite il pulsante test di Validazione, il test controllerà la conformità e l obbligatorietà di tutti i campi inseriti (vedi compilazione delle check list). Il test potrà dare delle segnalazioni di Warning o di Errore che saranno segnalate dettagliatamente all utente. In assenza di errori sarà possibile effettuare il bloccaggio della check list. Una volta bloccata non sarà più modificabile. Bloccando la check list saranno anche bloccati tutti i campi ad essa collegata, in particolare nel casi: anticipo oltre a bloccare la check list si bloccano tutte le erogazioni di tipo anticipo collegate al periodo di rendicontazione. Aiuti non anticipo Oltre a bloccare la check list si bloccano tutte le coperture collegate al periodo di rendicontazione associato alla check list e si bloccano tutti i pagamenti di recupero collegate al suddetto periodo di rendicontazione beni e servizi/opere pubbliche Oltre a bloccare la check list si bloccano tutti i pagamenti collegati al periodo di rendicontazione corrente alla check list e si bloccano tutti i pagamenti di recupero collegate al suddetto periodo di rendicontazione. Sblocco di una Check list Una vota bloccata la check list è possibile sbloccarla sin quando il periodo di rendicontazione ad essa associato è quello in corso. La funzione sblocca, oltre a sbloccare la check list, sblocca anche tutte le entità ad essa collegate (erogazioni,coperture, recuperi). La funzione Sblocco è attivabile tramite il pulsante sblocco nella lista delle rendicontazioni. 3.9 Registrazione impegni della Regione Obiettivo La sezione è finalizzata a registrare gli impegni della Regione nei confronti del beneficiario nel caso in cui il tipo operazione del progetto sia Realizzazione di opere pubbliche o Acquisizione di beni e servizi e il beneficiario non sia la Regione stessa. In questi casi infatti gli impegni presenti nella sezione degli Impegni giuridicamente vincolanti sono quelli del beneficiario stesso. La sezione permette di visualizzare, inserire, modificare ed eliminare gli impegni della Regione nei confronti del beneficiario. E possibile accedere a tale funzione, dopo aver selezionato il progetto di interesse nella ricerca dei progetti, aver selezionato il Tab Rendicontazione e successivamente selezionare il tab Impegni Regione Interfaccia utente La sezione presenta una griglia di gestione in cui sono registrati gli impegni della Regione ordinati per data crescente. Pag. 35 di 49

36 Figura 56: Lista impegni Regione Tramite l icona Tramite l icona impegno di Regione. è possibile ottenere un file Excel con tutti i dati presenti in tabella. è possibile accedere alle funzioni di modifica ed eliminazione del singolo Tramite l icona è possibile aggiungere un nuovo impegno compilando tutti i dati richiesti come nell immagine successiva. Figura 57: Inserimento di un nuovo impegno della Regione Come si vede dalla figura, i campi necessari all inserimento di un nuovo impegno sono stati resi editabili direttamente sulla griglia di presentazione. Da notare che solo i campi Data, Codice, Tipologia e Importo sono obbligatori per un corretto inserimento/modifica di un impegno. Al click del bottone modifica la riga della griglia che rappresenta l impegno che si desidera modificare, verrà sbloccata e i campi presenti valorizzati con i rispettivi valori dell impegno selezionato senza però poter modificare la tipologia dell impegno. Figura 58: Modifica dati di un impegno della Regione Pag. 36 di 49

37 I controlli di validità per il salvataggio dell impegno della Regione sono : La data deve essere minore o uguale alla data di sistema; L importo deve essere sempre maggiore di 0. Una volta valorizzati i campi potrà essere effettuato il salvataggio dei dati tramite il pulsante Conferma. Occorre specificare che prima del salvataggio vengono effettuati tutti i controlli sopra descritti e nel caso di errori verranno segnalati ed evidenziati in rosso i campi che provocano l errore (vedi figura seguente). Figura 59: Errore nel salvataggio dati di un impegno della Regione Da notare che sarà possibile eliminare solo l ultimo impegno della Regione presente nella griglia Obbligazioni Obiettivo La sezione è finalizzata a registrare le obbligazioni. La sezione permette di visualizzare, inserire, modificare ed eliminare le obbligazioni. E possibile accedere a tale funzione, dopo aver selezionato il progetto di interesse nella ricerca dei progetti, aver selezionato il Tab Rendicontazione e successivamente selezionare il tab Obbligazioni Interfaccia utente La sezione presenta una griglia di gestione in cui sono registrate le obbligazioni. Figura 60: Lista obbligazioni Pag. 37 di 49

38 Tramite l icona è possibile ottenere un file Excel con tutti i dati presenti in tabella. Tramite l icona è possibile accedere alle funzioni di modifica, eliminazione e caricamento atti della singola obbligazione. Tramite l icona è possibile aggiungere una nuova obbligazione compilando tutti i dati richiesti come nell immagine successiva. Figura 61: Inserimento di una nuova obbligazione Come si vede dalla figura, i campi necessari all inserimento di una nuova obbligazione sono stati resi editabili direttamente sulla griglia di presentazione. Tutti i campi presenti sono obbligatori per un corretto inserimento dell obbligazione. Al click del bottone modifica la riga della griglia che rappresenta l obbligazione che si desidera modificare, verrà sbloccata e i campi presenti valorizzati con i rispettivi valori dell obbligazione selezionata. Figura 62: Modifica dati di un obbligazione I controlli di validità per il salvataggio dell obbligazione sono : La data atto deve essere minore o uguale alla data di sistema; L importo deve essere sempre maggiore di 0. Una volta valorizzati i campi potrà essere effettuato il salvataggio dei dati tramite il pulsante Conferma. Occorre specificare che prima del salvataggio vengono effettuati tutti i controlli sopra descritti e nel caso di errori verranno segnalati ed evidenziati in rosso i campi che provocano l errore (vedi figura seguente). Pag. 38 di 49

39 Figura 63: Errore nel salvataggio dati di un obbligazione Al click del bottone elimina verrà eliminato l obbligazione selezionata Trasferimenti risorse agli Organismi intermedi Obiettivo La sezione è finalizzata a registrare i trasferimenti delle risorse dalla Regione agli organi intermedi solo nel caso in cui il progetto presenti un tipo titolarità a regia, mentre negli altri casi questa sezione non verrà visualizzata. La sezione permette di visualizzare, inserire, modificare ed eliminare i trasferimenti della Regione a favore dell organismo intermedio. E possibile accedere a tale funzione, dopo aver selezionato il progetto di interesse nella ricerca dei progetti, aver selezionato il Tab Rendicontazione e successivamente selezionare il tab Trasferimenti a OI Interfaccia utente La sezione presenta inizialmente una griglia di gestione in cui sono registrati i trasferimenti della Regione agli organi intermedi. Figura 64: Lista trasferimenti risorse a OI Tramite l icona è possibile ottenere un file Excel con tutti i dati presenti in tabella. Pag. 39 di 49

40 Tramite l icona è possibile accedere alle funzioni di modifica, eliminazione e caricamento atti del singolo trasferimento OI. Tramite l icona è possibile aggiungere un nuovo trasferimento compilando tutti i dati richiesti come nell immagine successiva. Figura 65: Inserimento di un nuovo trasferimento risorse a OI Come si vede dalla figura, i campi necessari all inserimento di un nuovo trasferimento sono stati resi editabili direttamente sulla griglia di presentazione. Tutti i campi presenti sono obbligatori per un corretto inserimento del trasferimento. Al click del bottone modifica la riga della griglia che rappresenta il trasferimento che si desidera modificare, verrà sbloccata e i campi presenti valorizzati con i rispettivi valori del trasferimento selezionato. Figura 66: Modifica dati di un trasferimento risorse a OI I controlli di validità per il salvataggio del trasferimento OI sono : Le date devono essere minori o uguali alla data di sistema; La data quietanza deve essere maggiore o uguale alla data del trasferimento OI; L importo deve essere sempre maggiore di 0. Una volta valorizzati i campi potrà essere effettuato il salvataggio dei dati tramite il pulsante Conferma. Occorre specificare che prima del salvataggio vengono effettuati tutti i controlli sopra descritti e nel caso di errori verranno segnalati ed evidenziati in rosso i campi che provocano l errore (vedi figura seguente). Pag. 40 di 49

41 Figura 67: Errore nel salvataggio dati di un trasferimento risorse a OI Da notare che al click del bottone elimina verrà eliminato il trasferimento OI selezionato e tutti gli atti associati al trasferimento stesso. Un altra funzionalità che offre la griglia è quella di poter visualizzare gli atti legati ad un trasferimento OI. Al click del bottone atti verrà aperta una sezione denominata Atti per il trasferimento OI contenente una griglia di gestione in cui sono rappresentati gli atti legati al trasferimento OI selezionato. Per ogni Atto vengono visualizzati Numero atto, Data atto, Tipo atto, Definizione atto, Organo istituzionale, Descrizione atto, Identificativo atti web, Data B.U.R., Numero B.U.R., Servizio, Registro, Link documento. Dalla griglia è possibile gestire la modifica, l eliminazione e l aggiunta di un nuovo atto. Figura 68: Visualizzazione lista Atti associati a trasferimenti risorse a OI Tramite l icona Tramite l icona Tramite l icona è possibile ottenere un file Excel con tutti i dati presenti in tabella. è possibile accedere alle funzioni di modifica ed eliminazione di un atto. è possibile accede alla funzione di inserimento di un nuovo atto. Al click del bottone verrà aperta una nuova sezione denominata Inserimento nuovo atto in cui sarà possibile inserire i dati del nuovo atto da associare al trasferimento OI. Pag. 41 di 49

42 Figura 69: Inserimento di un nuovo atto Al click del bottone modifica verrà aperta una nuova sezione denominata Modifica atto in cui verranno caricati i dati relativi all atto selezionato e dove sarà possibile modificare i dati dell atto. Da notare che solo i campi Numero atto e Data atto sono obbligatori per un corretto inserimento/modifica di un atto. Tramite il bottone verranno salvati i dati relativi all atto che si sta modificando o inserendo ex novo. Le uniche condizioni da soddisfare per l inserimento e la modifica di un atto sono: Data atto minore o uguale alla data di sistema Data B.U.R. minore o uguale alla data di sistema Tramite il bottone è possibile annullare l operazione in corso Pagamenti di Recupero Obiettivo La sezione è finalizzata a inserire nel sistema i pagamenti di tipo recupero ossia i pagamenti dei beneficiari nei confronti della Regione. I pagamenti di recupero, incidono anche sulla rendicontazione e sulle check list. Questi pagamenti dovranno essere associati ad un periodo di rendicontazione per poter essere oggetto di rendicontazione. La sezione permette di visualizzare, aggiungere, modificare ed eliminare i pagamenti di recupero del progetto. E possibile accedere a tale funzione, dopo aver selezionato il progetto di interessa nella ricerca dei progetti, aver selezionato il Tab Rendicontazione e successivamente selezionare il tab Recuperi Interfaccia utente La figura che segue illustra la pagina di gestione dei pagamenti di recupero associate al progetto. Pag. 42 di 49

43 Figura 70: Pagamenti Recupero La tabella centrale mostra una lista riepilogativa di tutti i pagamenti recupero inseriti per un singolo progetto. Per ogni recupero vengono evidenziati i campi: data, codice, importo, importo comunitario, importo FAS, importo spese notifica, importo sanzione, note, numero ordine, importo ordine,periodo di pagamento. Tramite l icona è possibile ottenere un file Excel con tutti i dati presenti in tabella. Tramite l icona è possibile accedere alle funzioni di modifica o eliminazione del singolo pagamento di recupero. Tramite l icona è possibile aggiungere un nuovo pagamento di recupero. Un pagamento di recupero associato ad una check list validata non può essere eliminato o modificato, l associazione tra checklist e recupero avviene tramite il periodo di rendicontazione. Sia nel caso di modifica che di inserimento di un nuovo pagamento potremo effettuare le operazione di aggiornamento/inserimento di un recupero direttamente nella griglia valorizzando i campi richiesti come nell immagine successiva: Figura 71: Inserimento/modifica pagamento recupero La Data rappresenta la data di pagamento, è obbligatoria, deve essere antecedente alla data di sistema. La data di pagamento del recupero nel caso di associazione a un periodo di rendicontazione deve essere minore o uguale alla data di riferimento della rendicontazione. Il Codice rappresenta il codice del pagamento di recupero. L Importo rappresenta l importo del recupero, è obbligatorio e deve essere un valore positivo. L Importo Comunitario rappresenta l importo del recupero cofinanziamento comunitario, è obbligatorio e deve essere un valore uguale o maggiore a 0 ma minore o uguale all importo totale, in caso di progetto di tipo FESR il dato viene calcolato automaticamente e non è possibile inserire nessun valore da parte dell utente. Nel caso di FESR il sistema calcola tale valore percentualmente all importo inserito, la Pag. 43 di 49

44 percentuale applicata è calcolata rapportando il contributo concesso sul costo totale, entrambe relative al progetto selezionato. L importo FAS rappresenta l Importo recupero FAS è obbligatorio e deve essere un valore uguale o maggiore a 0 ma minore o uguale all importo totale L Importo interessi è obbligatorio e deve essere un valore uguale o maggiore a 0. L Importo spese notificate, è obbligatorio e deve essere un valore uguale o maggiore a 0. L Importo sanzioni, è obbligatorio e deve essere un valore uguale o maggiore a 0 Le Note sono opzionali. Il Numero ordine non è obbligatorio se non si inserisce un periodo di recupero. La Data ordine non potrà essere maggiore alla data di sistema, non è obbligatoria se non si inserisce un periodo di recupero. L Importo ordine non è obbligatorio se non si inserisce un periodo di recupero. Il Periodo Pagamento permette di associare un recupero a un periodo di rendicontazione, la lista è precaricata con il periodo di rendicontazione attivo. L associazione di un pagamento di recupero ad un periodo di rendicontazione può essere effettuato solo se esiste un periodo di rendicontazione in corso per il Programma cui attiene il progetto, non esiste già una check list validata per il progetto relativamente al periodo di rendicontazione in corso, la data di pagamento del recupero è minore o uguale alla data di riferimento della rendicontazione i campi numero ordine, data ordine, importo ordine sono stati correttamene inseriti. Una volta valorizzati i campi potrà essere effettuato il salvataggio dei dati tramite il pulsante che permette la visualizzazione del pannello con l elenco delle funzioni possibili ( ) e successivamente tramite il link Conferma. Sempre tramite tale pannellino è possibile annullare l operazione in corso. Occorre specificare che prima del salvataggio vengono effettuati tutti i controlli sopra descritti e nel caso di errori verranno segnalati n cima alla pagina e verranno evidenziato in rosso i campi che provocano l errore (vedi figura seguente). Figura 72: Errore nel salvataggio dati di un pagamento/recupero Pag. 44 di 49

Piattaforma di scambio delle Garanzie di Origine Estere

Piattaforma di scambio delle Garanzie di Origine Estere Manuale d utilizzo 1 di 31 Indice dei Contenuti 1 Introduzione... 4 1 Accesso al portale Garanzie di Origine GO estere... 4 2 Primo accesso al portale GO estere (Scelta del profilo)... 4 2.1 Profilo Impresa

Dettagli

GUIDA TECNICA ALLA RENDICONTAZIONE SU SIRIO

GUIDA TECNICA ALLA RENDICONTAZIONE SU SIRIO GUIDA TECNICA ALLA RENDICONTAZIONE SU SIRIO Guida per l Istituto Convenzionato Versione 1.1 Sommario 1 Novità nella procedura informatica... 2 2 Valutazione tecnica... 2 2.1 Valutazione costi... 2 2.2

Dettagli

Manuale d uso Software di parcellazione per commercialisti Ver. 1.0.3 [05/01/2015]

Manuale d uso Software di parcellazione per commercialisti Ver. 1.0.3 [05/01/2015] Manuale d uso Software di parcellazione per commercialisti Ver. 1.0.3 [05/01/2015] Realizzato e distribuito da LeggeraSoft Sommario Premessa... 2 Fase di Login... 2 Menù principale... 2 Anagrafica clienti...

Dettagli

Direzione Impresa, Lavoro e Scuola Area Produzione e Servizi - Agricoltura. Settore Calamità ed Avversità Naturali in Agricoltura

Direzione Impresa, Lavoro e Scuola Area Produzione e Servizi - Agricoltura. Settore Calamità ed Avversità Naturali in Agricoltura Pag. 1 di 15 Presentazione domanda iniziale e Comunicazioni Pag. 2 di 15 Sommario... 1 Dettaglio azienda... 3 Pratiche e Comunicazioni... 3 Nuova Domanda... 4 Dati identificativi... 5 Referente del Progetto...

Dettagli

SISTEMA INFORMATIVO AGRICOLO REGIONALE PSR 2007-2013 PREISTRUTTORIA E ISTRUTTORIA DELLE DOMANDE DI PAGAMENTO

SISTEMA INFORMATIVO AGRICOLO REGIONALE PSR 2007-2013 PREISTRUTTORIA E ISTRUTTORIA DELLE DOMANDE DI PAGAMENTO SISTEMA INFORMATIVO AGRICOLO REGIONALE PSR 2007-2013 PREISTRUTTORIA E ISTRUTTORIA DELLE DOMANDE DI PAGAMENTO Ottobre 2012 Indice 1. Introduzione... 4 1.1. Tipologie di domande di pagamento... 4 1.2. Premesse...

Dettagli

GESTIONE AMMINISTRATIVA, FINANZIARIA E CONTROLLI. GAM Opera IFPL GUIDA OPERATIVA. SIRe SISTEMA INFORMATIVO DELLA REGIONE PIEMONTE.

GESTIONE AMMINISTRATIVA, FINANZIARIA E CONTROLLI. GAM Opera IFPL GUIDA OPERATIVA. SIRe SISTEMA INFORMATIVO DELLA REGIONE PIEMONTE. Pag. 1 di 19 SIRe SISTEMA INFORMATIVO DELLA REGIONE PIEMONTE GESTIONE AMMINISTRATIVA, FINANZIARIA E per le Amministrazioni Responsabili Pag. 2 di 19 Indice 1 INTRODUZIONE... 4 1.1 Inquadramento... 4 1.2

Dettagli

Apros s.r.l. è lieta di presentarvi

Apros s.r.l. è lieta di presentarvi Apros s.r.l. è lieta di presentarvi Apros Configurator è uno strumento facile ed intuitivo nel suo utilizzo, che vi permetterà di realizzare in breve tempo il dimensionamento di canne fumarie e renderà

Dettagli

SIFORM MANUALE PROGETTI FORMATIVI GESTIONE FINANZIARIA

SIFORM MANUALE PROGETTI FORMATIVI GESTIONE FINANZIARIA SIFORM MANUALE PROGETTI FORMATIVI GESTIONE FINANZIARIA 1 Registro documenti...2 2 Autocertificazioni trimestrali...5 3 Rendicontazione progetti formativi...6 3.1 Visualizzazione dei documenti relativi

Dettagli

L UFFICIO WEB. Modulo online per la gestione del personale. Manuale di utilizzo. Versione 1.0.75.0. Pagina 1 di 33

L UFFICIO WEB. Modulo online per la gestione del personale. Manuale di utilizzo. Versione 1.0.75.0. Pagina 1 di 33 L UFFICIO WEB Modulo online per la gestione del personale Manuale di utilizzo Versione 1.0.75.0 Pagina 1 di 33 1. INTRODUZIONE L applicazione Ufficio Web permette una gestione semplificata e automatizzata

Dettagli

CONTABILITÀ ANALITICA

CONTABILITÀ ANALITICA Release 4.90 Manuale Operativo CONTABILITÀ ANALITICA Gestione dei Centri di Costo e delle Commesse Il modulo Contabilità Analitica abilita la gestione dei Centri di Costo e delle Commesse su tre procedure

Dettagli

Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione

Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione Sistema inoltro telematico Manuale utente Versione 10 Data aggiornamento: 14/09/2012 Pagina 1 (25) Sommario 1. Il sistema di inoltro telematico delle

Dettagli

COLLI. Gestione dei Colli di Spedizione. Release 5.20 Manuale Operativo

COLLI. Gestione dei Colli di Spedizione. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo COLLI Gestione dei Colli di Spedizione La funzione Gestione Colli consente di generare i colli di spedizione in cui imballare gli articoli presenti negli Ordini Clienti;

Dettagli

CortileGAS. Linee guida amministratore Gas. Andrea Nicotra Versione 2.0 03/06/13

CortileGAS. Linee guida amministratore Gas. Andrea Nicotra Versione 2.0 03/06/13 CortileGAS Linee guida amministratore Gas Andrea Nicotra Versione 2.0 03/06/13 Linee guida per l amministrazione di un Gas attraverso il software CortileGAS (gas.cortile.org) Sommario 1 Gestione listini

Dettagli

Portale tirocini. Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo

Portale tirocini. Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo GESTIONE PROGETTO FORMATIVO Pag. 1 di 38 Portale tirocini Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo GESTIONE PROGETTO FORMATIVO Pag. 2 di 38 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. ACCESSO AL SISTEMA...

Dettagli

Emissione, Conferma e Stampa dei Bonifici

Emissione, Conferma e Stampa dei Bonifici Release 5.20 Manuale Operativo BONIFICI Emissione, Conferma e Stampa dei Bonifici La gestione dei bonifici consente di automatizzare le operazioni relative al pagamento del fornitore tramite bonifico bancario,

Dettagli

SIN. Guida alla compilazione delle domande di ristrutturazione e riconversione vigneti Campagna 2012/2013 Manuale utente

SIN. Guida alla compilazione delle domande di ristrutturazione e riconversione vigneti Campagna 2012/2013 Manuale utente Guida alla compilazione delle domande di ristrutturazione e riconversione vigneti Campagna 2012/2013 Manuale utente 05 dicembre 2012 2-26 Controllo delle modifiche Edizione Pubblicato Motivo della revisione

Dettagli

Area Sviluppo Economico Settore Lavoro. Manuale operativo per la rendicontazione delle Doti 1, 2 e 3 Piano Provinciale Disabili annualità 2014

Area Sviluppo Economico Settore Lavoro. Manuale operativo per la rendicontazione delle Doti 1, 2 e 3 Piano Provinciale Disabili annualità 2014 Area Sviluppo Economico Settore Lavoro Manuale operativo per la rendicontazione delle Doti 1, 2 e 3 Piano Provinciale Disabili annualità 2014 Sommario Premessa... 2 Inserimento/modifica di un giustificativo

Dettagli

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo:

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo: Guida SH.Shop Inserimento di un nuovo articolo: Dalla schermata principale del programma, fare click sul menu file, quindi scegliere Articoli (File Articoli). In alternativa, premere la combinazione di

Dettagli

Guida alla Compilazione online di una Fattura PA con

Guida alla Compilazione online di una Fattura PA con 2015 Guida alla Compilazione online di una Fattura PA con V3_2015 Digithera s.r.l. Sede Legale : Via Paleocapa, 1 20121 Milano P.I. 08567210961 Sede Operativa : Via Notari, 103 41126 Modena Telefono :

Dettagli

ARTEA Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura

ARTEA Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura ARTEA Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura Istruzioni per la compilazione della Domanda di Pagamento. PSR 2007-2013 Rev. 0 Firenze, Febbraio 2009 Sommario 1. Premessa... 3 2. Sezione

Dettagli

Classificazione: DI PUBBLICO DOMINIO. LOMBARDIA INFORMATICA S.p.A.

Classificazione: DI PUBBLICO DOMINIO. LOMBARDIA INFORMATICA S.p.A. Finanziamenti on line - Manuale per la compilazione del modulo di Rendicontazione del Bando per l accesso alle risorse per lo sviluppo dell innovazione delle imprese del territorio (Commercio, Turismo

Dettagli

Guida alla Compilazione online di una Fattura PA

Guida alla Compilazione online di una Fattura PA 2015 Guida alla Compilazione online di una CONTENUTI Area Fatture PA... 3 Accesso area riservata... 4 Compila una nuova Fattura online... 5 Selezione del Fornitore o Cedente/Prestatore... 5 Compilazione

Dettagli

Riproduzione animale

Riproduzione animale Riproduzione animale Manuale Utente Indice 1 Introduzione al servizio Riproduzione Animale... 3 1.1 Tipologie di Utenza... 3 2 Home page del servizio... 4 3 Autorizzazione... 6 3.1 Dettaglio... 7 3.2 Istruttoria...

Dettagli

REGISTRO DELLE MODIFICHE

REGISTRO DELLE MODIFICHE TITOLO DOCUMENTO: - TIPO DOCUMENTO: Documento di supporto ai servizi Manuale WebMail EMESSO DA: I.T. Telecom S.r.l. DATA EMISSIONE N. ALLEGATI: STATO: 03/11/2010 0 REDATTO: M. Amato VERIFICATO: F. Galetta

Dettagli

Portale tirocini. Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo

Portale tirocini. Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo Pag. 1 di 41 Portale tirocini Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo INDICE Pag. 2 di 41 1. INTRODUZIONE... 3 2. ACCESSO AL SISTEMA... 4 3. FUNZIONE BACHECA... 8 4. GESTIONE TIROCINANTI...

Dettagli

SIAC-SORESA. Guida alla gestione ordini su Portale Enti

SIAC-SORESA. Guida alla gestione ordini su Portale Enti SIAC-SORESA Guida alla gestione ordini su Portale Enti Sommario Introduzione alla gestione ordini... 4 Menù Ordini... 4 Inserimento di un nuovo ordine... 4 Carico... 4 Dati di testata... 5 Carico da Articoli...

Dettagli

INPS. Area Aziende. Manuale utente: Procedura di gestione delle deleghe

INPS. Area Aziende. Manuale utente: Procedura di gestione delle deleghe Istituto Nazionale Previdenza Sociale INPS Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Area Aziende : Procedura di gestione delle deleghe Documento: della procedura per la comunicazione e la gestione

Dettagli

SOFTWARE GESTIONALE. Manuale d uso

SOFTWARE GESTIONALE. Manuale d uso SOFTWARE GESTIONALE Manuale d uso Le informazioni riportate su questo documento potrebbero risultare, al momento della lettura, obsolete o poco attinenti alla versione in uso. Consigliamo la consultazione

Dettagli

La GESTIONE INVENTARI di Area 51 permette di variare o correggere le giacenze in 4 maniere differenti:

La GESTIONE INVENTARI di Area 51 permette di variare o correggere le giacenze in 4 maniere differenti: GESTIONE INVENTARI La GESTIONE INVENTARI di Area 51 permette di variare o correggere le giacenze in 4 maniere differenti: 1. CHIUSURA DI MAGAZZINO: il classico inventario di fine anno o cambio gestione.

Dettagli

Manuale Sistema Suap 2.0. per l Imprenditore /Procuratore

Manuale Sistema Suap 2.0. per l Imprenditore /Procuratore Manuale Sistema Suap 2.0 per l Imprenditore /Procuratore Sommario SUAP CALABRIA... 1 1. Premesse... 3 2. Modulo Imprenditore/Procuratore... 3 2.1.1. Funzionalità di ricerca... 4 2.1.2. Avvio online della

Dettagli

Guida all Abilitazione delle Imprese. al Mercato Elettronico della P.A.

Guida all Abilitazione delle Imprese. al Mercato Elettronico della P.A. Guida all Abilitazione delle Imprese al Mercato Elettronico della P.A. Guida all Abilitazione delle Imprese al Mercato Elettronico della P.A. - Pagina 1 di 29 Indice 1. ABILITAZIONE AL MERCATO ELETTRONICO

Dettagli

S.I.S.I.P. Sistema Informativo Scuole Infanzia Paritarie. B. Fontanella, Progettinrete 02/10/2014

S.I.S.I.P. Sistema Informativo Scuole Infanzia Paritarie. B. Fontanella, Progettinrete 02/10/2014 S.I.S.I.P. Sistema Informativo Scuole Infanzia Paritarie B. Fontanella, Progettinrete 02/10/2014 Powered by Progettinrete, Firenze GENERALITA S.I.S.I.P (Sistema Informativo Scuole Infanzia Paritarie) nasce

Dettagli

Direzione Centrale Sistemi Informativi e Telecomunicazioni Area Agricoltura, Vigilanza, Frodi elettroniche, Internal Audit

Direzione Centrale Sistemi Informativi e Telecomunicazioni Area Agricoltura, Vigilanza, Frodi elettroniche, Internal Audit PEGASO Contribuzione virtuale in edilizia MANUALE UTENTE Direzione Centrale Entrate Area Sviluppo metodologie di recupero crediti Direzione Centrale Sistemi Informativi e Telecomunicazioni Area Agricoltura,

Dettagli

Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione

Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione Sistema inoltro telematico Manuale utente Versione 10 Data aggiornamento: 14/09/2012 Pagina 1 (25) Sommario 1. Il sistema di inoltro telematico delle

Dettagli

Centro Acquisti per la Pubblica Amministrazione EmPULIA. Linee guida per gli Enti Aderenti. Procedure Negoziate: Richiesta di Preventivo. Versione 2.

Centro Acquisti per la Pubblica Amministrazione EmPULIA. Linee guida per gli Enti Aderenti. Procedure Negoziate: Richiesta di Preventivo. Versione 2. Centro Acquisti per la Pubblica Amministrazione EmPULIA Linee guida per gli Enti Aderenti Procedure Negoziate: Richiesta di Preventivo Versione 2.4 PROCEDURE NEGOZIATE - Richiesta di Preventivo E la funzione

Dettagli

Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione

Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione SUI Sportello Unico Immigrazione Sistema inoltro telematico Manuale utente Versione 9 Data aggiornamento 19/11/2010 17.19.00 Pagina 1 (1) Sommario 1.

Dettagli

PORTALE TERRITORIALE FATTURAZIONE ELETTRONICA MANUALE UTENTE

PORTALE TERRITORIALE FATTURAZIONE ELETTRONICA MANUALE UTENTE Pag. 1 di 14 PORTALE FATTURE Pag. 2 di 14 INDICE 1. Introduzione... 3 2. Accesso al sistema... 3 3. Fattura passiva... 3 3.1 FATTURE IN ENTRATA RICEVUTE 3 4. Fattura attiva a PA... 7 4.1 INSERIMENTO MANUALE

Dettagli

Manuale Front-Office Servizio ConservazioneNoProblem

Manuale Front-Office Servizio ConservazioneNoProblem Manuale Front-Office Servizio ConservazioneNoProblem Versione 2.0 29 OTTOBRE 2015 1 Sommario 1. Accesso all applicazione web... 3 1.1 Autenticazione... 3 2. Logout... 4 3. Profilo azienda... 5 3.1 Ricerca

Dettagli

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo SUI Sportello Unico Immigrazione Sistema inoltro telematico domande di nulla osta al lavoro, al ricongiungimento familiare e conversioni

Dettagli

Amministrazione Trasparente

Amministrazione Trasparente Amministrazione Trasparente Da questa sezione è possibile gestire gli adempimenti di pubblicazione previsti dagli art. 26 e 37 del D.Lgs. 33/2013. Il sistema inoltre genera automaticamente il flusso previsto

Dettagli

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese.

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Presentazione: SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Il programma si distingue per la rapidità e l elasticità del processo di gestione

Dettagli

S.I.N. S.R.L. SISTEMA INFORMATIVO NAZIONALE

S.I.N. S.R.L. SISTEMA INFORMATIVO NAZIONALE Edizione 1.0 Marzo 2010 S.I.N. S.R.L. SISTEMA INFORMATIVO NAZIONALE PER LO SVILUPPO IN AGRICOLTURA Sviluppo Rurale 2007 2013 Misure Strutturali Compilazione domanda di pagamento Manuale Operativo Utente

Dettagli

Prestazioni Sociali Comuni

Prestazioni Sociali Comuni Prestazioni Sociali Comuni Funzioni di Gestione XML flussi Guida per l utente INPS 10/11/2015 Indice Il processo di controllo ed invio dei file xml... 2 Funzioni disponibili... 3 Caricamento file da validare

Dettagli

Procedura SMS. Manuale Utente

Procedura SMS. Manuale Utente Procedura SMS Manuale Utente INDICE: 1 ACCESSO... 4 1.1 Messaggio di benvenuto... 4 2 UTENTI...4 2.1 Gestione utenti (utente di Livello 2)... 4 2.1.1 Creazione nuovo utente... 4 2.1.2 Modifica dati utente...

Dettagli

GESTIONE AMMINISTRATIVA, FINANZIARIA E CONTROLLI. GAM Opera IFPL - Rendicontazione GUIDA OPERATIVA PER I SOGGETTI FINANZIATI

GESTIONE AMMINISTRATIVA, FINANZIARIA E CONTROLLI. GAM Opera IFPL - Rendicontazione GUIDA OPERATIVA PER I SOGGETTI FINANZIATI Pag. 1 di 20 SIRe SISTEMA INFORMATIVO DELLA REGIONE PIEMONTE GESTIONE AMMINISTRATIVA, FINANZIARIA E - GUIDA OPERATIVA per i Soggetti Finanziati Pag. 2 di 20 Indice 1 INTRODUZIONE... 4 1.1 Inquadramento...

Dettagli

RECUPERO CREDITI. Gestione del Credito Clienti. Release 5.20 Manuale Operativo

RECUPERO CREDITI. Gestione del Credito Clienti. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo RECUPERO CREDITI Gestione del Credito Clienti Programma pensato per la funzione di gestione del credito: permette di memorizzare tutte le informazioni relative alle azioni

Dettagli

Manuale per il Cliente Relaxbanking

Manuale per il Cliente Relaxbanking Manuale per il Cliente Relaxbanking Note Applicative Sezione F24 Gentile cliente, in linea generale, Le comunichiamo che per poter effettuare disposizioni di Pagamento Deleghe F24 dovrà seguire il seguente

Dettagli

GUIDA alla COMPILAZIONE della procedura di gestione degli INTERVENTI AMMESSI al FINANZIAMENTO

GUIDA alla COMPILAZIONE della procedura di gestione degli INTERVENTI AMMESSI al FINANZIAMENTO GUIDA alla COMPILAZIONE della procedura di gestione degli INTERVENTI AMMESSI al FINANZIAMENTO Pagina 1 di 113 INDICE 1 CONFIGURAZIONE HARDWARE E SOFTWARE CONSIGLIATA... 4 1.1 VERIFICA DELLE IMPOSTAZIONI

Dettagli

ACCESSO AL SISTEMA HELIOS...

ACCESSO AL SISTEMA HELIOS... Manuale Utente (Gestione Formazione) Versione 2.0.2 SOMMARIO 1. PREMESSA... 3 2. ACCESSO AL SISTEMA HELIOS... 4 2.1. Pagina Iniziale... 6 3. CARICAMENTO ORE FORMAZIONE GENERALE... 9 3.1. RECUPERO MODELLO

Dettagli

MANUALE UTENTE. P.I.S.A. Progetto Informatico Sindaci Asl

MANUALE UTENTE. P.I.S.A. Progetto Informatico Sindaci Asl MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DIPARTIMENTO DELLA RAGIONERIA GENERALE DELLO STATO Ispettorato Generale di Finanza MANUALE UTENTE P.I.S.A. Progetto Informatico Sindaci Asl Versione 1.0 INDICE

Dettagli

Gestione Imposta di Soggiorno. Manuale utente. Portale per i gestori di strutture ricettive. Presentato da:

Gestione Imposta di Soggiorno. Manuale utente. Portale per i gestori di strutture ricettive. Presentato da: Manuale utente Portale per i gestori di strutture ricettive Presentato da: Vers. 1.1 - del 24/04/2015 Storia del documento Versione Data Autore Modifiche apportate 0.9 30/09/2012 D.Bigozzi Stesura iniziale

Dettagli

REGIONE LOMBARDIA MANUALE DI GUIDA ALLA RENDICONTAZIONE E ALLA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI LIQUIDAZIONE DEL

REGIONE LOMBARDIA MANUALE DI GUIDA ALLA RENDICONTAZIONE E ALLA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI LIQUIDAZIONE DEL REGIONE LOMBARDIA DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE FORMAZIONE E LAVORO MANUALE DI GUIDA ALLA RENDICONTAZIONE E ALLA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI LIQUIDAZIONE DEL VOUCHER FORMATIVO NELL AMBITO DELL AVVISO

Dettagli

MANUALE PER I DOCENTI: GESTIONE APPELLI E VERBALIZZAZIONE ESAMI ONLINE ESAMI SCRITTI

MANUALE PER I DOCENTI: GESTIONE APPELLI E VERBALIZZAZIONE ESAMI ONLINE ESAMI SCRITTI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO MANUALE PER I DOCENTI: GESTIONE APPELLI E VERBALIZZAZIONE ESAMI ONLINE ESAMI SCRITTI 1 SOMMARIO ACCESSO ALLA MYUNITO DOCENTE...3 GESTIONE LISTA ISCRITTI...4 INSERIMENTO

Dettagli

GESGOLF SMS ONLINE. Manuale per l utente

GESGOLF SMS ONLINE. Manuale per l utente GESGOLF SMS ONLINE Manuale per l utente Procedura di registrazione 1 Accesso al servizio 3 Personalizzazione della propria base dati 4 Gestione dei contatti 6 Ricerca dei contatti 6 Modifica di un nominativo

Dettagli

Nuova Piattaforma Intercent-ER: manuali per gli Operatori Economici

Nuova Piattaforma Intercent-ER: manuali per gli Operatori Economici TMintercent-TMintercent-TMintercent-TMintercent Nuova Piattaforma Intercent-ER: manuali per gli Operatori Economici Abilitazione al Mercato Elettronico Intercent-ER MERCATO ELETTRONICO 1 Sommario 1. MERCATO

Dettagli

InfoWeb - Manuale d utilizzo

InfoWeb - Manuale d utilizzo InfoWeb - Manuale d utilizzo Tipologia Titolo Versione Identificativo Data stampa Manuale utente Edizione 1.2 01-ManualeInfoWeb.Ita.doc 05/12/2007 INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 ACCESSO A INFOWEB... 6

Dettagli

GENERAZIONE RAPPORTO XML

GENERAZIONE RAPPORTO XML E.C.M. Educazione Continua in Medicina GENERAZIONE RAPPORTO XML Guida rapida Versione 2.0 Luglio 2014 E.C.M. Guida rapida per la generazione Indice 2 Indice Revisioni 3 1. Introduzione 4 2. del report

Dettagli

Voti finali e Scrutini

Voti finali e Scrutini Voti finali e Scrutini Premessa La gestione Scrutini è ora completamente integrata dentro RE. Sono previste diverse funzioni applicative, dall inserimento dei voti proposti alla gestione dello scrutinio

Dettagli

PRESENTAZIONE DOMANDA DI PAGAMENTO

PRESENTAZIONE DOMANDA DI PAGAMENTO PRESENTAZIONE DOMANDA DI PAGAMENTO Ordinanza commissariale n. 57 del 12 ottobre 2012 e successive modifiche Criteri e modalità per il riconoscimento dei danni e la concessione dei contributi per la riparazione,

Dettagli

Manuale delle funzioni client per lo scambio dei dati tra cassa ed enti esterni

Manuale delle funzioni client per lo scambio dei dati tra cassa ed enti esterni Manuale delle funzioni client per lo scambio dei dati tra cassa ed enti esterni Edilnet Soldo Edilnet Web Sistema On Line Denunce Operai Sportello virtuale per gli utenti aperto h24 Cfp Informatica Srl

Dettagli

In questo manuale sono indicate le procedure per utilizzare correttamente la gestione delle offerte dei fornitori.

In questo manuale sono indicate le procedure per utilizzare correttamente la gestione delle offerte dei fornitori. Release 5.20 Manuale Operativo ORDINI PLUS Gestione delle richieste di acquisto In questo manuale sono indicate le procedure per utilizzare correttamente la gestione delle offerte dei fornitori. La gestione

Dettagli

MANUALE EDI Portale E-Integration

MANUALE EDI Portale E-Integration MANUALE EDI Pagina 1 di 16 Login Il portale di E-Integration è uno strumento utile ad effettuare l upload e il download manuale dei documenti contabili in formato elettronico. Per accedere alla schermata

Dettagli

Progetto NoiPA per la gestione giuridicoeconomica del personale delle Aziende e degli Enti del Servizio Sanitario della Regione Lazio

Progetto NoiPA per la gestione giuridicoeconomica del personale delle Aziende e degli Enti del Servizio Sanitario della Regione Lazio Progetto NoiPA per la gestione giuridicoeconomica del personale delle Aziende e degli Enti del Servizio Sanitario della Regione Lazio Pillola operativa Integrazione Generazione Dettagli Contabili INFORMAZIONI

Dettagli

MICHELANGELO Piattaforma autorizzativa per la gestione di interventi riservata ai fornitori

MICHELANGELO Piattaforma autorizzativa per la gestione di interventi riservata ai fornitori MICHELANGELO Piattaforma autorizzativa per la gestione di interventi riservata ai fornitori Questa documentazione conterrà tutti i dettagli operativi relativi all impatto della nuova applicazione web di

Dettagli

Manuale Affidamento Diretto Vers. 2013-07

Manuale Affidamento Diretto Vers. 2013-07 Manuale Affidamento Diretto Vers. 2013-07 Asmel Consortile S. C. a r.l. - sede Legale: Piazza del Colosseo 4 00184 Roma Sede Operativa: Centro Direzionale - Isola G1 80143 Napoli È possibile che le maschere

Dettagli

Servizi Online. Manuale utente. Copertura assicurativa per i soggetti beneficiari di misure di integrazione e sostegno al reddito

Servizi Online. Manuale utente. Copertura assicurativa per i soggetti beneficiari di misure di integrazione e sostegno al reddito Servizi Online Copertura assicurativa per i soggetti beneficiari di misure di integrazione e sostegno al reddito Manuale utente 27/03/2015 Pagina 1 di 35 SOMMARIO 1 Introduzione... 4 2 Istituzione della

Dettagli

OSSERVATORIO REGIONALE CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE

OSSERVATORIO REGIONALE CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE REGIONE LOMBARDIA DIREZIONE GENERALE INFRASTRUTTURE E MOBILITA U.O. INFRASTRUTTURE VIARIE E AEROPORTUALI OSSERVATORIO REGIONALE CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE PROGRAMMI TRIENNALI Manuale

Dettagli

Vademecum al download, all installazione e all uso del software Easynota Acquisizione della NIR tramite codici a barre bidimensionali

Vademecum al download, all installazione e all uso del software Easynota Acquisizione della NIR tramite codici a barre bidimensionali Vademecum al download, all installazione e all uso del software Easynota Acquisizione della NIR tramite codici a barre bidimensionali Prerequisiti Configurazione consigliata : Windows 2000 / Windows XP

Dettagli

GUIDA ALL INSERIMENTO DEI DATI PAES

GUIDA ALL INSERIMENTO DEI DATI PAES GUIDA ALL INSERIMENTO DEI DATI PAES Indice 1 MENU PAES... 5 1.1 ADESIONE AL PATTO DEI SINDACI... 5 1.2 CARICAMENTO DATI... 6 1.2.1 Il template vuoto... 6 1.2.2 Caricamento file PAES compilato... 7 1.3

Dettagli

Guida all utilizzo. Rif. File: GuidaSi@dmin.pages Pag. 1 / 14

Guida all utilizzo. Rif. File: GuidaSi@dmin.pages Pag. 1 / 14 Guida all utilizzo Rif. File: GuidaSi@dmin.pages Pag. 1 / 14 Home page e panoramica delle funzionalità!... 3 La sezione Account!... 4 Creare un Account!... 5 Cambiare la password dell account!... 7 Eliminare

Dettagli

Domanda per la richiesta dell aiuto finanziario MANUALE PER L USO DELLA PROCEDURA ON LINE

Domanda per la richiesta dell aiuto finanziario MANUALE PER L USO DELLA PROCEDURA ON LINE PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE COMPETITIVITÀ (2007-2013) REGOLAMENTO (CE) 1083/2006 BANDO ASSE 3 MOBILITÀ SOSTENIBILE LINEA DI INTERVENTO 3.1.1.1 Accessibilità e integrazione urbana delle stazioni per lo

Dettagli

MANUALE UTENTE. SITO WEB Applicazione Fotovoltaico GSE FTV. stato documento draft approvato consegnato. Riferimento Versione 1.

MANUALE UTENTE. SITO WEB Applicazione Fotovoltaico GSE FTV. stato documento draft approvato consegnato. Riferimento Versione 1. MANUALE UTENTE SITO WEB Applicazione Fotovoltaico GSE FTV stato documento draft approvato consegnato Riferimento Versione 1.0 Creato 14/07/06 REVISIONI VERSIONE DATA AUTORE MODIFICHE 1.0 14/07/2006 Prima

Dettagli

MANUALE UTILIZZO BACKOFFICE

MANUALE UTILIZZO BACKOFFICE MANUALE UTILIZZO BACKOFFICE Menù Principale Con il tasto Chiudi verrà chiesta la conferma per la chiusura della libreria. Cliccando su Yes la libreria si chiuderà. GESTIONE DELLE OPERAZIONI LOCALI Cliccando

Dettagli

RE Registro Elettronico SISSIWEB

RE Registro Elettronico SISSIWEB RE Registro Elettronico e SISSIWEB Guida Docenti Copyright 2013, Axios Italia 1 Voti finali e Scrutini Premessa La gestione Scrutini è ora completamente integrata dentro RE. Sono previste diverse funzioni

Dettagli

Monitoraggio. Manuale per l utilizzo della Piattaforma. Release 1.0

Monitoraggio. Manuale per l utilizzo della Piattaforma. Release 1.0 Monitoraggio Manuale per l utilizzo della Piattaforma Release 1.0 Monitoraggio... 1 LOGIN... 4 RICHIESTA ABILITAZIONE AL MONITORAGGIO... 5 DATE... 6 RIEPILOGO DOCUMENTI... 7 Documenti Formulario... 7 Documenti

Dettagli

MANUALE UTENTE Profilo Azienda Partecipata. APPLICATIVO CAFWeb

MANUALE UTENTE Profilo Azienda Partecipata. APPLICATIVO CAFWeb MANUALE UTENTE Profilo Azienda Partecipata APPLICATIVO CAFWeb CAF_ManualeUtente_Partecipate_2.0.doc Pag. 1 di 17 Sommario 1 GENERALITÀ... 3 1.1 Scopo... 3 1.2 Validità... 3 1.3 Riferimenti... 3 1.4 Definizioni

Dettagli

Planet School Guida per l utente GENERIC (GENITORE) - GUIDA PER L UTENTE GENITORE

Planet School Guida per l utente GENERIC (GENITORE) - GUIDA PER L UTENTE GENITORE Planet School Guida per l utente GENERIC (GENITORE) 2 - GUIDA PER L UTENTE GENITORE 1. LA TESSERA DEI SERVIZI La tessera dei servizi è un badge (tessera di dimensioni simili ad un bancomat con banda magnetica

Dettagli

Sistema Pagamenti del SSR. Manuale Utente funzionalità Gestione Cessioni. Utente del sistema di fatturazione regionale

Sistema Pagamenti del SSR. Manuale Utente funzionalità Gestione Cessioni. Utente del sistema di fatturazione regionale Direzione Regionale Salute e Integrazione Sociosanitaria Area Risorse Finanziarie, Analisi di Bilancio, Contabilità Analitica e Crediti Sanitari Sistema Pagamenti del SSR Manuale Utente funzionalità Gestione

Dettagli

Manuale d uso Gestione Condomini

Manuale d uso Gestione Condomini Manuale d uso Gestione Condomini Guida Per Amministratori Indice 1. Introduzione 1.1 Principali Videate pag. 3 2. Comandi 2.1 Inserire una riga pag. 4 2.2 Cancellare una riga pag. 4 2.3 Aggiornare una

Dettagli

PROTOCOLLO E SCRIVANIA VIRTUALE. Protocollazione UMA Documentazione tecnica

PROTOCOLLO E SCRIVANIA VIRTUALE. Protocollazione UMA Documentazione tecnica Pagina 1 di 12 Il link all applicativo che gestisce le richieste pervenute al servizio UMA on line si trova sulla intranet della Provincia. Qui dal menu Strumenti di lavoro, è sufficiente selezionare Ricerche

Dettagli

GUIDA ILLUSTRATA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER LO SPESOMETRO 2013. di Matilde Fiammelli

GUIDA ILLUSTRATA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER LO SPESOMETRO 2013. di Matilde Fiammelli GUIDA ILLUSTRATA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER LO SPESOMETRO 2013 di Matilde Fiammelli Sicuramente tutti gli operatori del settore tributario e fiscale, i quali devono adempiere per conto dei propri clienti

Dettagli

FATTURE PROFESSIONISTI 1.5 MANUALE UTENTE. ultima revisione: 21/05/07

FATTURE PROFESSIONISTI 1.5 MANUALE UTENTE. ultima revisione: 21/05/07 FATTURE PROFESSIONISTI 1.5 MANUALE UTENTE ultima revisione: 21/05/07 Indice Panoramica... 1 Navigazione... 2 Selezionare una Vista Dati... 2 Individuare una registrazione esistente... 3 Inserire un nuova

Dettagli

Accreditamento Soggetti Formatori in materia di Sicurezza sul Lavoro

Accreditamento Soggetti Formatori in materia di Sicurezza sul Lavoro Linee guida per l utilizzo del sistema informativo Pag.1 di 12 Linee guida per l utilizzo del sistema informativo Accreditamento Soggetti Formatori in materia di Sicurezza sul Lavoro Il presente documento

Dettagli

Importazione dati da Excel

Importazione dati da Excel Nota Salvatempo Spesometro 4.3 19 MARZO 2015 Importazione dati da Excel In previsione della prossima scadenza dell'invio del Modello Polivalente (Spesometro scadenza aprile 2015), è stata implementata

Dettagli

Planet School Guida per l utente GENERIC (GENITORE) - GUIDA PER L UTENTE GENITORE

Planet School Guida per l utente GENERIC (GENITORE) - GUIDA PER L UTENTE GENITORE Planet School Guida per l utente GENERIC (GENITORE) 2 - GUIDA PER L UTENTE GENITORE 1. LA TESSERA DEI SERVIZI La tessera dei servizi è un badge (tessera di dimensioni simili ad un bancomat con banda magnetica

Dettagli

ESAME SCRITTO NON VERBALIZZANTE + ORALE VERBALIZZANTE

ESAME SCRITTO NON VERBALIZZANTE + ORALE VERBALIZZANTE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO MANUALE PER I DOCENTI: GESTIONE APPELLI E VERBALIZZAZIONE ESAMI ONLINE ESAME SCRITTO NON VERBALIZZANTE + ORALE VERBALIZZANTE SOMMARIO ACCESSO ALLA MYUNITO DOCENTE.... p.

Dettagli

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO Informazioni preliminari Il primo avvio deve essere fatto sul Server (il pc sul quale dovrà risiedere il database). Verificare di aver installato MSDE sul Server prima

Dettagli

BANCA DATI PER L OCCUPAZIONE DEI GIOVANI GENITORI

BANCA DATI PER L OCCUPAZIONE DEI GIOVANI GENITORI Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione centrale entrate Direzione centrale sistemi informativi e tecnologici BANCA DATI PER L OCCUPAZIONE DEI GIOVANI GENITORI Guida alla procedura di richiesta

Dettagli

Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione

Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione Sportello Unico Immigrazione Sistema inoltro telematico Manuale Utente Versione per Decreto Flussi 2010 per l ingresso di lavoratori non stagionali Data

Dettagli

Finanziamenti on line -

Finanziamenti on line - Finanziamenti on line - Manuale per la compilazione dei moduli di Presentazione delle Domande del Sistema GEFO Rev. 02 Manuale GeFO Pagina 1 Indice 1. Introduzione... 4 1.1 Scopo e campo di applicazione...

Dettagli

ESSE3 ESSE3 GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL PIANO DI STUDI ON-LINE. Autori: Distribuito a: Modifiche rispetto alle revisioni precedenti:

ESSE3 ESSE3 GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL PIANO DI STUDI ON-LINE. Autori: Distribuito a: Modifiche rispetto alle revisioni precedenti: ESSE3 Autori: Distribuito a: Modifiche rispetto alle revisioni precedenti: Gruppo di progetto Esse3 Studenti Ateneo Rev. 1.0 del 17 nov 2014 Codice Documento: S3_PdSOnLine Pagina 1 di 20 Sommario ESSE3...

Dettagli

NOTA TECNICA UTILIZZO REGISTRO ONLINE

NOTA TECNICA UTILIZZO REGISTRO ONLINE NOTA TECNICA UTILIZZO REGISTRO ONLINE Informazioni generali Il questionario cartaceo relativo alla rilevazione dati delle associazioni e dei relativi progetti è stato informatizzato ed è stata realizzata

Dettagli

Università degli Studi della Basilicata. Guida Docenti alla gestione degli Appelli e alla Verbalizzazione degli esami online

Università degli Studi della Basilicata. Guida Docenti alla gestione degli Appelli e alla Verbalizzazione degli esami online Università degli Studi della Basilicata Guida Docenti alla gestione degli Appelli e alla Verbalizzazione degli esami online Gestione Appelli e Verbalizzazione online pag. 1 di 42 INDICE 1. LOGIN... 3 2.

Dettagli

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE (Vers. 2.0.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Prima Nota... 8 Registrazione nuovo movimento... 10 Associazione di file all operazione...

Dettagli

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE Guida d uso per la registrazione e l accesso Ver 3.0 del 22/11/2013 Pag. 1 di 16 Sommario 1. Registrazione sul portale GSE... 3 2. Accesso al Portale... 8 2.1 Accesso alle

Dettagli

Gara con presentazione di offerta valutata secondo il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa (gara in due tempi)

Gara con presentazione di offerta valutata secondo il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa (gara in due tempi) Gara con presentazione di offerta valutata secondo il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa (gara in due tempi) Manuale per i Fornitori INDICE DEGLI ARGOMENTI 1 DEFINIZIONI... 3 2 ACCESSO

Dettagli

DFPA 2013 (Dispositivo Fondo Pensione Aziende)

DFPA 2013 (Dispositivo Fondo Pensione Aziende) DFPA 2013 (Dispositivo Fondo Pensione Aziende) MANUALE UTENTE Pagina 1 SOMMARIO 1. ACCESSO AL SISTEMA... 3 1.1 PRIMO ACCESSO... 3 1.2 ACCESSO SUCCESSIVO... 5 1.3 PASSWORD DIMENTICATA... 6 2. HOMEPAGE...

Dettagli

Manuale operativo per la gestione del software TouristTax (gestione dell Imposta di Soggiorno) Aggiornato alla versione 2.36

Manuale operativo per la gestione del software TouristTax (gestione dell Imposta di Soggiorno) Aggiornato alla versione 2.36 Manuale operativo per la gestione del software TouristTax (gestione dell Imposta di Soggiorno) Aggiornato alla versione 2.36 Sommario Premessa 3. Cose da fare alla prima connessione 4. Cambiare la password

Dettagli

PROCEDURA PER GESTIONE DATI E CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0 Sommario: - Gestione Spesometro - Appendice Gestione Modello Black List 2015

PROCEDURA PER GESTIONE DATI E CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0 Sommario: - Gestione Spesometro - Appendice Gestione Modello Black List 2015 SPESOMETRO ANNO 2015 COMUNICAZIONE POLIVALENTE Procedura Gestionale: SPRING SQ PROCEDURA PER GESTIONE DATI E CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0 Sommario: - Gestione Spesometro - Appendice Gestione

Dettagli

Gestione e allineamento delle Giacenze

Gestione e allineamento delle Giacenze Release 5.20 Manuale Operativo INVENTARIO Gestione e allineamento delle Giacenze Il modulo permette la contemporanea gestione di più inventari, associando liberamente ad ognuno un nome differente; può

Dettagli