Manuale per l'uso dell'estrattore on-line

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Manuale per l'uso dell'estrattore on-line"

Transcript

1 Manuale per l'uso dell'estrattore on-line Centro Funzionale Multirischi Protezione Civile Regione Marche tel: fax: web:

2 Indice Breve storia delle reti 4 Aggiornamenti piú recenti 4 Informazioni essenziali 5 Modalitá di iscrizione 6 password Step 1: selezione della variabile 6 Step 2: selezione della stazione 7 Step 3: selezione del sensore, del tipo di dato, dell'elaborazione e del periodo 8 Dati idrometrici Dati barometrici Dati pluviometrici Dati igrometrici Dati termometrici Dati nivometrici Dati di radiazione solare Dati anemometrici Mappe ed Elenchi 13 Pluviometri 13 Termometri 18 Idrometri 22 Anemometri 26 Barometri 28 Igrometri 30 Nivometri 33 Misuratori radiazione solare 35

3 Elenco delle gure 1 Rosa dei venti Stazioni pluviometriche Stazioni termometriche Stazioni idrometriche Stazioni anemometriche Stazioni barometriche Stazioni igrometriche Stazioni nivometriche Stazioni di radiazione solare

4 Breve storia della rete meccanica e della rete in telemetria L'attuale rete di monitoraggio della Regione Marche, gestita dal Centro Funzionale della Protezione Civile, é formata dalla fusione di due reti, una meccanica (RM) ed una in telemetria (RT). La rete meccanica é nata nel 1916 ad opera del Servizio Idrograco e Mareograco Nazionale (SIMN). I sensori disponibili sono solo termometri e pluviometri. Il numero, la tipologia (termometrica e/o pluviometrica), la localizzazione ed il periodo di funzionamento delle stazioni hanno subíto nel corso degli anni una serie considerevole di cambiamenti, i cui singoli dettagli risulterebbero troppo numerosi e frammentati da riportare. Per fornire un'idea qualitativa sull'evoluzione di questa rete, si segnala che i termometri sono sempre stati circa 20 mentre i pluviometri sono scesi da circa 150 nel 1950 a 90 nel A seguito del trasferimento alle regioni delle competenze degli uci periferici del SIMN, e successivamente con la deliberazione della Giunta Regionale n.2748 del 20/11/2001, il servizio di Protezione Civile é stato incaricato dal 2002 ad assolvere alle funzioni trasferite. In particolare le attivitá inerenti la redazione e pubblicazione sono state curate dal Centro Funzionale per la Meteorologia, l'idrologia e la Sismologia. Al 31 Dicembre 2007 erano in funzione 21 termometri e 83 pluviometri; nel corso del 2008 sono state dismesse altre 23 stazioni per arrivare, a Marzo 2009, con 11 termometri e 41 pluviometri. In attuazione del programma per il potenziamento delle reti di monitoraggio meteo-idro-pluviometriche (L.n.267 del 03/08/1998) la Regione Marche si é dotata di un sistema di monitoraggio in telemetria. Attivato nel giugno 2000 il primo nucleo della rete, a partire dal 2004 la rete RT si é via via ingrandita per arrivare, a Marzo 2009, ad avere 53 termometri, 77 pluviometri, 13 anemometri, 15 barometri, 30 igrometri, 7 nivometri e 70 idrometri, a 52 dei quali è accoppiata un'asta idrometrica per la calibrazione della misura. A partire dall'anno 2005 sono inoltre stimate in continuo le portate di 8 sezioni idrometriche. Aggiornamenti piú recenti A Dicembre 2010, si registrano 115 pluviometri (87 per la rete RT e 28 per quella RM), 77 termometri (70 per la rete RT e 7 per quella RM), 78 pluviometri, 13 anemometri, 16 barometri, 48 igrometri e 7 nivometri.

5 Informazioni essenziali sul tipo di dati presenti nel database e sulle caratteristiche dell'estrattore on-line una singola estrazione puó essere fatta per un singolo sensore dal 1951 al 1990 nel database ci sono solo le cumulate di precipitazione delle stazioni della rete meccanica la cui scadenza minima é giornaliera. Indipendentemente dall'ora specicata nella data di inizio e ne, le cumulate sono calcolate dalle ore 09:00 alle ore 09:00 del giorno successivo dopo il 1990, invece, sempre solo per le stazioni della rete meccanica sono presenti anche i dati con cadenza a 15 minuti e sono pertanto disponibili tutte le elaborazioni previste proprio per la dierente natura dei dati presenti nel database prima e dopo al 1990, tali richieste devono arrivare no al 1989 o partire dal 1990, non possono cioé avere un intervallo temporale che contenga il 01/01/1990 i dati validati per tutte le stazioni della rete in telemetria partono dal 2007 (nel 2005 e 2006 sono stati validati solo i dati idrometrici pubblicati poi negli annali) tutte le elaborazioni (ad eccezione di Scale di deusso e Presenza in Annali) sono limitate ad un massimo di 1000 righe i le pdf degli annali dal 1916 al 1989 sono stati acquisiti in formato digitale (pdf) a cura dell'apat e sono scaricabili dal sito i le pdf degli annali dal 1990 in poi sono scaricabili dal sito alla sezione Meteo e poi Annali Idrologici

6 Modalitá di iscrizione per l'accesso all'estrattore on-line Per poter accedere all'estrattore on-line ed evadere una richiesta dati è necessario registrarsi. La registrazione avviene alla voce Come registrarsi sulla colonna destra della pagina iniziale. I campi obbligatori sono username, nome, cognome ed . Password la password (un numero casuale di 7 cifre), una volta eettuata la registrazione, verrá inviata all'indirizzo specicato all'atto della registrazione la password potrá essere cambiata in ogni momento. minima é di 7 caratteri La lunghezza in caso di password dimenticata, si puó fare richiesta di una nuova password spedendo una all'indirizzo La nuova password sará reinizializzata sempre con un numero casuale di 7 cifre, inviata con un messaggio all'indirizzo indicato Step 1: selezione della variabile Le variabili disponibili sono: Livello idrometrico per dati di livelli idrometrici (in m o a volte in cm per mantenere la corrispondenza con il dato pubblicato nell'annale parte II), dati di ausso meteorico (in mm per l'altezza e ls 1 km 2 per il contributo) e dati di portata (in m 3 s 1 ) nel caso sia disponibile la scala di deusso. Precipitazione per dati di precipitazione (in mm) ed intensitá massima (in mm/min). Temperatura per dati di sia di temperatura reale che di temperatura percepita secondo lindice NSSI o TAPP (in C). Pressione atmosferica per dati di pressione atmosferica (in mbar o hp a).

7 Umiditá relativa per dati di umiditá relativa (in %). Livello neve per dati di altezza del manto nevoso (in cm). Radiazione solare per dati di radiazione solare (in W/m 2 ). Direzione/velocitá vento per dati di velocitá del vento (in m/s) e direzione del vento (espressa sia in settori che in gradi). La rosa dei venti é divisa in 16 settori, ognuno dei quali é distanziato di 22.5 dall'altro. Per semplicitá si é introdotta un'approssimazione sui gradi all'intero superiore. Il primo settore è N (che corrisponde a 0 ) e poi si gira in senso orario secondo la relazione riportata in gura 1 (tratta da Figura 1: rosa dei venti con corrispondenza tra settore, gradi e nome del vento. settore gradi nome N 0 Tramontana NNE 23 NE 45 Grecale ENE 68 E 90 Levante ESE 113 SE 135 Scirocco SSE 158 S 180 Ostro SSW 203 SW 225 Libeccio WSW 248 W 270 Ponente WNW 293 NW 315 Maestrale NNW 338 Step 2: selezione della stazione Una volta scelta la variabile, la ricerca della stazione puó essere fatta selezionando il bacino di interesse (nel caso si sappia su quale bacino è posizionata

8 la stazione che si vuole selezionare), il comune di interesse o attraverso la mappa interattiva. Queste opzioni sono utili quando, con piú estrazioni, si deve prendere in considerazione non una singola stazione ma una serie di stazioni su una certa area. Step 3: selezione del sensore, del tipo di dato, dell'elaborazione e del periodo Una volta scelta la stazione e selezionato il sensore, l'estrattore ore due tipi di dato: Dato Origine é il dato grezzo senza alcuna elaborazione. Dato Validato é il dato validato in modo automatico ma ancora soggetto a modiche in fase di pubblicazione dell'annale (validazione manuale). Gli unici dati uciali sono quelli pubblicati sugli annali. Ecco una descrizione delle elaborazioni presenti per le varie variabili scelte. Dati idrometrici Valore livello: riporta il dato semiorario del livello idrometrico Livello idrometrico min/max: riporta il livello idrometrico minimo e massimo registrato nell'intervallo scelto. Nel caso caso in cui sia disponibile la scala di deusso fornisce anche la relativa portata. Livello Idrometrico ore 12: riporta il livello idrometrico registrato alle ore 12. Portata Massima: riporta la portata massima registrata nell'intervallo scelto. Portata Media Giornaliera/Mensile/Annuale riporta la portata media giornaliera, mensile ed annuale.

9 Scala di deusso: Lv - Q: riporta le relazioni che permettono di stimare dal livello idrometrico la relativa portata. riporta il dato semiorario sia del livello idrometrico che della relativa portata. Altezza e Contributo Ausso: denito l'ausso meteorico ad un bacino idrograco in un dato intervallo di tempo il volume totale della precipitazione sul bacino in quell'intervallo, l'altezza di ausso meteorico é lo spessore dello strato d'acqua di volume pari all'ausso meteorico in quell'intervallo ed uniformemente distribuito sulla supercie del bacino, mentre il contributo medio di ausso meteorico riporta il quoziente tra l'ausso meteorico al bacino nell'intervallo e il prodotto della durata di questo per l'area del bacino. Presenza in Annali Idrologici 2: indica gli anni nei quali é avvenuta la pubblicazione negli Annali Parte II. Riguardo alla voce livello interpolato il valore 0 indica che il valore fornito non é stato interpolato, 1 invece notica l'interpolazione avvenuta. Dati barometrici Pressione atmosferica: riporta il dato semiorario di pressione. Dati pluviometrici Precipitazione: riporta il dato di precipitazione al quarto d'ora (tabella non presente negli annali). Intensitá prec max: riporta il dato di intensitá massima al quarto d'ora (tabella non presente negli annali).

10 Cumulata: riporta la cumulata di precipitazione nell'intervallo scelto (tabella I dell'annale nel caso l'intervallo scelto sia un giorno, tabella II nel caso l'intervallo scelto sia un mese e/o un anno). Cumulata Stagionale: riporta la cumulata stagionale di precipitazione per ciascuna stagione (dove l'inizio stagione é il 1 Marzo per la Primavera, 1 Giugno per l'estate, 1 Settembre per l'autunno e 1 Dicembre per l'inverno). Prec. intense (1, 3, 6, 12, 24 ore): riporta i dati relativi ai valori piú elevati delle precipitazioni registrate nell'anno per 1, 3, 6, 12 e 24 ore consecutive appartenenti o no allo stesso giorno (tabella III dell'annale). Prec. intense (1, 2, 3, 4, 5 giorni): riporta i massimi valori delle precipitazioni vericatesi per 1, 2, 3, 4 e 5 giorni consecutivi, appartenenti o no allo stesso mese (tabella IV dell'annale). Prec. intense (15, 30 minuti): riporta i valori della precipitazione piú intensa registrati rispettivamente nell'intervallo dei 15 e 30 minuti (tale tabella é leggermente difforme dalla tabella V presente negli annali, dove sino ad ora la durata temporale non era ssa ma poteva variare dai 10 ai 40 minuti). Presenza in Annali Idrologici 1: indica gli anni nei quali é avvenuta la pubblicazione negli Annali Parte I. Dati igrometrici Umiditá relativa: riporta il dato semiorario di umiditá relativa. Dati termometrici Valore Temperatura: riporta il dato semiorario di temperatura.

11 Temp. min/media/max: riporta il valore minimo, medio e massimo giornaliero. Temp. min/media/max decade: riporta il valore minimo, medio e massimo per ciascuna decade (dove l'inizio della decade parte il giorno 1, 11 o 21 di ciascun mese). Temp. min/media/max stagionale: riporta il valore minimo, medio e massimo per ciascuna stagione (dove l'inizio stagione é il 1 Marzo per la Primavera, 1 Giugno per l'estate, 1 Settembre per l'autunno e 1 Dicembre per l'inverno). NSSI (New Summer Simmer Index): riporta i dati di temperatura percepita secondo il New Summer Simmer Index. Dato il codice sensore del termometro, viene vericato automaticamente se la stazione a cui appartiene il termometro ha anche l'igrometro; in caso non ci sia l'igrometro non é possibile calcolare gli indici per cui in uscita viene assegnato il codice Nel caso in cui esista l'igrometro ma non siano presenti entrambi i valori nel database, in uscita viene assegnato il valore La formula é NSSI = 1.98 (T ( (RH)) (T 58)) con T temperatura dell'aria in F e RH umiditá relativa (in %). Il passaggio poi a C (calcolo implementato automaticamente all'interno del db) implica T ( F ) = (9/5) T ( C) Il sito uciale é mentre l'articolo di riferimento é: Pepi W.J., The New Summer Simmer Index. International audience at the 80th annual meeting of the AMS at Long Beach, California, on January 11. Tapp (temperatura apparente): riporta i dati di temperatura percepita secondo la temperatura apparente.

12 Dato il codice sensore del termometro, viene vericato automaticamente se la stazione a cui appartiene il termometro ha anche l'igrometro; in caso non ci sia l'igrometro non é possibile calcolare gli indici per cui in uscita viene assegnato il codice Nel caso in cui esista l'igrometro ma non siano presenti entrambi i valori nel database, in uscita viene assegnato il valore La formula é T app = (0.994 T ) + ( T d 2 ) con T temperatura dell'aria e Td temperatura di bulbo bagnato in C (la Td viene calcolata automaticamente a partire da T ed RH). I riferimenti sono Michelozzi, P., de' Donato, F.K., et al., Surveillance of Summer Mortality and Preparedness to Reduce the Health Impact of Heat Waves in Italy. Int. J. Environ. Res. Public Health 7, Kalkstein, L.S., Barthel, C.D., Green, J.S., Nichols, M.C., A New Spatial Synoptic classication: application to Air Mass Analysis. Int. J. Climatol. 16, Dati nivometrici Dato Nivometrico: riporta il dato semiorario dell'altezza del manto nevoso. Dati di radiazione solare Radiazione solare: riporta il dato semiorario di radiazione solare. Dati anemometrici Direzione/velocitá vento: riporta, sempre a livello semiorario, la direzione prevalente del vento, la direzione secondaria del vento, la velocitá massima del vento e la velocitá media del vento. Si segnala che la calma di vento corrisponde alla direzione 111, e conseguentemente sia velocitá massima che velocitá media sono uguali a Il dato mancante é segnalato con in valore 9999.

13 Mappe ed elenchi delle stazioni, ordinati per comune, aggiornati a Dicembre 2010 Pluviometri Cod Nome Stazione Comune Rete 106 Acqualagna Acqualagna RT 133 Umito Acquasanta Terme RT 111 Agugliano Agugliano RT 2170 Amandola Amandola RM 2300 Amatrice Amatrice RM 149 Ancona Regione Ancona RT 613 Baraccola Ancona RT 1900 Ancona Torrette Ancona RM 107 Apecchio Apecchio RT 402 Appignano Appignano del Tronto RT 123 Arcevia Arcevia RT 134 Capodacqua Arquata del Tronto RT 2320 Arquata del Tronto Arquata del Tronto RM 136 Mozzano Ascoli Piceno RT 2390 Ascoli Piceno Ascoli Piceno RM 618 Barbara Barbara RT 201 Pintura di Bolognola Bolognola RT 175 Monte Paganuccio Cagli RT 1630 Cagli Cagli RM 1640 Pianello Cagli RM 130 Camerino Camerino RT 2295 Poggio Cancelli Campotosto RM 1620 Cantiano Cantiano RM 1460 Carpegna Carpegna RM 17 Lucrezia Cartoceto RT 206 Monte Prata Castelsantangelo Sul Nera RT 172 Ponte Tavola Castelsantangelo Sul Nera RT 608 Cingoli Cingoli RT 1600 Bocca Serriola Citta' di Castello RM 154 Civitanova Marche Civitanova Marche RT 2340 Croce di Casale Comunanza RM

14 1790 Corinaldo Corinaldo RM 118 Cupramontana Cupramontana RT 503 Esanatoglia convento Esanatoglia RT 502 Campodiegoli Fabriano RT 504 San Giovanni Fabriano RT 605 Fabriano Centro Fabriano RT 152 Metaurilia Fano RT 148 Fermo Fermo RT 604 Fiastra Trebbio Fiastra RT 117 Filottrano Filottrano RT 603 Spindoli Fiuminata RT 143 Force Force RT 151 Fossombrone Fossombrone RT 176 Cesane Foresta Fossombrone RT 505 Colleponi Genga RT 153 Grottammare Grottammare RT 147 Grottazzolina Grottazzolina RT 110 Jesi Jesi RT 610 Loreto Loreto RT 124 Loro Piceno Loro Piceno RT 404 Villa Potenza Macerata RT 609 Macerata Montalbano Macerata RT 1870 Moie Maiolati Spontini RM 1550 Mercatello Mercatello sul Metauro RM 15 Ca' Mazzasette Montecalvo in Foglia RT 119 Colle Montecarotto RT 131 Montecavallo Montecavallo RT 401 Montefano Montefano RT 30 Montegrimano Montegrimano RT 16 Montellabate Montellabate RT 142 Montemonaco Montemonaco RT 2140 Morrovalle Morrovalle RM 166 Svarchi Numana RT 20 S. Maria Goretti Oda RT 162 Osimo Monteragolo Osimo RT 7 Montepolesco Osimo RT 1920 Osimo Osimo RM

15 108 Pergola Pergola RT 29 Pesaro Ferrovia Pesaro RT 112 Villa Fastiggi Pesaro RT 14 S. Maria in Arzilla Pesaro RT 103 Gallo Petriano RT 1730 Piagge Piagge RM 2060 Pieve Bovigliana Pievebovigliana RM 1590 Piobbico Piobbico RM 1970 Pioraco Pioraco RM 616 Poggio San Vicino Poggio San Vicino RT 160 Meteomarina Porto Recanati RT 146 Porto S.Elpidio Porto Sant'Elpidio RT 128 Recanati Recanati RT 165 Rostighello Recanati RT 2270 Ripatransone Ripatransone RM 139 Rotella Rotella RT 1690 Calcinelli Saltara RM 140 San Benedetto San Benedetto del Tronto RT 607 Pian di Pieca San Ginesio RT 615 San Lorenzo in campo San Lorenzo in Campo RT 403 Serralta San Severino Marche RT 9 San Severino Marche San Severino Marche RT 174 Montecchio Sant'Angelo in Lizzola RT 2150 Sant'Angelo in Pontano Sant'Angelo in Pontano RM 101 S. Angelo in Vado Sant'Angelo in Vado RT 204 Sassotetto Sarnano RT 102 Bronzo Sassocorvaro RT 31 Sassofeltrio Sassofeltrio RT 1830 Sassoferrato Sassoferrato RM 501 Scheggia Scheggia e Pascelupo RT 602 Sefro Sefro RT 611 Sorti Sefro RT 26 Bettolelle Senigallia RT 121 Marotta Cesano Senigallia RT 606 Senigallia Senigallia RT 109 Fonte Avellana Serra Sant'Abbondio RT 612 Serravalle di Chienti Serravalle di Chienti RT

16 2040 Gelagna Alta Serravalle di Chienti RM 2190 Servigliano Servigliano RM 137 Spinetoli Spinetoli RT 614 Tavoleto Tavoleto RT 617 Tolentino Tolentino RT 1570 Urbania Urbania RM 104 Urbino Urbino RT 150 Ussita Ussita RT 207 Monte Bove Sud Ussita RT 171 Endesa Visso RT

17 Figura 2: stazioni pluviometriche di entrambe le reti, con in rosso la rete RT ed in blu la rete RM.

18 Termometri Cod Nome Stazione Comune Rete 106 Acqualagna Acqualagna RT 133 Umito Acquasanta Terme RT 2300 Amatrice Amatrice RM 149 Ancona Regione Ancona RT 613 Baraccola Ancona RT 1900 Ancona Torrette Ancona RM 107 Apecchio Apecchio RT 402 Appignano Appignano del Tronto RT 123 Arcevia Arcevia RT 134 Capodacqua Arquata del Tronto RT 136 Mozzano Ascoli Piceno RT 2390 Ascoli Piceno Ascoli Piceno RM 201 Pintura di Bolognola Bolognola RT 175 Monte Paganuccio Cagli RT 130 Camerino Camerino RT 2290 Poggio Cancelli Campotosto RM 1460 Carpegna Carpegna RM 17 Lucrezia Cartoceto RT 206 Monte Prata Castelsantangelo Sul Nera RT 608 Cingoli Cingoli RT 154 Civitanova Marche Civitanova Marche RT 503 Esanatoglia convento Esanatoglia RT 502 Campodiegoli Fabriano RT 605 Fabriano Centro Fabriano RT 504 San Giovanni Fabriano RT 152 Metaurilia Fano RT 22 Ete Caldarette Fermo RT 604 Fiastra Trebbio Fiastra RT 603 Spindoli Fiuminata RT 143 Force Force RT 151 Fossombrone Fossombrone RT 176 Cesane Foresta Fossombrone RT 505 Colleponi Genga RT 153 Grottammare Grottammare RT

19 147 Grottazzolina Grottazzolina RT 110 Jesi Jesi RT 610 Loreto Loreto RT 124 Loro Piceno Loro Piceno RT 404 Villa Potenza Macerata RT 609 Macerata Montalbano Macerata RT 1550 Mercatello Mercatello sul Metauro RM 119 Colle Montecarotto RT 131 Montecavallo Montecavallo RT 401 Montefano Montefano RT 203 Isola San Biagio Montefortino RT 142 Montemonaco Montemonaco RT 202 Sibilla Montemonaco RT 166 Svarchi Numana RT 20 S. Maria Goretti Oda RT 162 Osimo Monteragolo Osimo RT 7 Montepolesco Osimo RT 108 Pergola Pergola RT 112 Villa Fastiggi Pesaro RT 103 Gallo Petriano RT 616 Poggio San Vicino Poggio San Vicino RT 160 Meteomarina Porto Recanati RT 146 Porto S.Elpidio Porto Sant'Elpidio RT 165 Rostighello Recanati RT 140 San Benedetto San Benedetto del Tronto RT 607 Pian di Pieca San Ginesio RT 403 Serralta San Severino Marche RT 9 San Severino Marche San Severino Marche RT 101 S. Angelo in Vado Sant'Angelo in Vado RT 204 Sassotetto Sarnano RT 102 Bronzo Sassocorvaro RT 501 Scheggia Scheggia e Pascelupo RT 602 Sefro Sefro RT 611 Sorti Sefro RT 26 Bettolelle Senigallia RT 606 Senigallia Senigallia RT 109 Fonte Avellana Serra Sant'Abbondio RT

20 612 Serravalle di Chienti Serravalle di Chienti RT 2190 Servigliano Servigliano RM 104 Urbino Urbino RT 150 Ussita Ussita RT 205 Pizzo Tre Vescovi Ussita RT 207 Monte Bove Sud Ussita RT

21 Figura 3: stazioni termometriche di entrambe le reti, con in rosso la rete RT ed in blu la rete RM.

22 Idrometri Codice Nome Stazione Corso Bacino d'acqua 14 S. Maria in Arzilla Arzilla Arzilla 24 Ortezzano Aso Aso 141 Pedaso Aso Aso 144 Ponte Maglio Aso Aso 145 Rubbianello Aso Aso 177 Foce di Montemonaco Aso Aso 18 S. Michele al Fiume Cesano Cesano 108 Pergola Cesano Cesano 121 Marotta Cesano Cesano Cesano 10 Passo di Pollenza Chienti Chienti 12 Villa San Filippo Chienti Chienti 154 Civitanova Marche Chienti Chienti 21 S. Elpidio a mare Ete Morto Chienti 11 Abbadia di Fiastra Fiastra Chienti 126 Ponte degli Schiavi Fiastrone Chienti 30 Montegrimano Conca Conca 31 Sassofeltrio Conca Conca 506 Moie Canale Esino Pallavicini 506 Moie Esino Esino 1 Esanatoglia Esino Esino 5 Camponocecchio Esino Esino 6 Gola della Rossa Esino Esino 507 Chiaravalle Esino Esino 2 Rocchetta Bassa Giano Esino 28 Cortina S. Venanzo Giano Esino 4 San Vittore Sentino Esino 505 Colleponi Sentino Esino 122 Monte San Vito Triponzio Esino 22 Ete Caldarette Ete Vivo Ete Vivo 103 Gallo Apsa Foglia 15 Ca' Mazzasette Foglia Foglia 16 Montellabate Foglia Foglia

23 29 Pesaro Ferrovia Foglia Foglia 102 Bronzo Foglia Foglia 174 Montecchio Foglia Foglia 13 Petrella Guidi Marecchia Marecchia 23 Viconare Menocchia Menocchia 107 Apecchio Biscubio Metauro 106 Acqualagna Candigliano Metauro 17 Lucrezia Metauro Metauro 101 S. Angelo in Vado Metauro Metauro 151 Fossombrone Metauro Metauro 152 Metaurilia Metauro Metauro 105 Ghilardino Tarugo Metauro 3 Serra dei Conti Misa Misa 26 Bettolelle Misa Misa 120 Corinaldo Nevola Misa 113 Aspio Terme Aspio Musone 114 Crocette Aspio Musone 166 Svarchi Aspio Musone 116 Passatempo Fiumicello Musone 7 Montepolesco Musone Musone 115 Marcelli Musone Musone 129 San Vettore Musone Musone 165 Rostighello Musone Musone 127 Visso Nera Nera 171 Endesa Nera Nera 172 Ponte Tavola Nera Nera 173 Castel S.Angelo Nera Nera 619 San Placido Nera Nera 405 Fontenoce Monocchia Potenza 8 San Firmano Potenza Potenza 9 San Severino Marche Potenza Potenza 132 Pioraco Potenza Potenza 404 Villa Potenza Potenza Potenza 406 Porto Recanati Potenza Potenza 603 Spindoli Potenza Potenza 602 Sefro Scarzito Potenza 19 Servigliano Tenna Tenna

24 27 San Runo Tenna Tenna 146 Porto S.Elpidio Tenna Tenna 125 Penna S. Giovanni Tennacola Tenna 20 S. Maria Goretti Tesino Tesino 153 Grottammare Tesino Tesino 25 Brecciarolo Tronto Tronto 135 Ponte d'arli Tronto Tronto 137 Spinetoli Tronto Tronto 138 Sentina Tronto Tronto

25 Figura 4: stazioni idrometriche della rete RT.

26 Anemometri Cod Nome Stazione Comune 149 Ancona Regione Ancona 136 Mozzano Ascoli Piceno 201 Pintura di Bolognola Bolognola 130 Camerino Camerino 206 Monte Prata Castelsantangelo Sul Nera 119 Colle Montecarotto 112 Villa Fastiggi Pesaro 160 Meteomarina Porto Recanati 146 Porto S.Elpidio Porto Sant'Elpidio 140 San Benedetto San Benedetto del Tronto 204 Sassotetto Sarnano 104 Urbino Urbino 207 Monte Bove Sud Ussita

27 !!!!!!!!!!!!! Figura 5: stazioni anemometriche della rete RT.

28 Barometri Cod Nome Stazione Comune 149 Ancona Regione Ancona 136 Mozzano Ascoli Piceno 201 Pintura di Bolognola Bolognola 130 Camerino Camerino 206 Monte Prata Castelsantangelo Sul Nera 119 Colle Montecarotto 203 Isola San Biagio Montefortino 202 Sibilla Montemonaco 112 Villa Fastiggi Pesaro 160 Meteomarina Porto Recanati 146 Porto S.Elpidio Porto Sant'Elpidio 140 San Benedetto San Benedetto del Tronto 204 Sassotetto Sarnano 104 Urbino Urbino 205 Pizzo Tre Vescovi Ussita 207 Monte Bove Sud Ussita

29 Figura 6: stazioni barometriche della rete RT.

30 Igrometri Cod Nome Stazione Comune 106 Acqualagna Acqualagna 149 Ancona Regione Ancona 613 Baraccola Ancona 123 Arcevia Arcevia 136 Mozzano Ascoli Piceno 201 Pintura di Bolognola Bolognola 175 Monte Paganuccio Cagli 130 Camerino Camerino 17 Lucrezia Cartoceto 206 Monte Prata Castelsantangelo Sul Nera 608 Cingoli Cingoli 605 Fabriano Centro Fabriano 504 San Giovanni Fabriano 22 Ete Caldarette Fermo 604 Fiastra Trebbio Fiastra 143 Force Force 176 Cesane Foresta Fossombrone 505 Colleponi Genga 110 Jesi Jesi 610 Loreto Loreto 124 Loro Piceno Loro Piceno 404 Villa Potenza Macerata 609 Macerata Montalbano Macerata 119 Colle Montecarotto 131 Montecavallo Montecavallo 203 Isola San Biagio Montefortino 202 Sibilla Montemonaco 20 S. Maria Goretti Oda 162 Osimo Monteragolo Osimo 7 Montepolesco Osimo 108 Pergola Pergola 112 Villa Fastiggi Pesaro 103 Gallo Petriano 616 Poggio San Vicino Poggio San Vicino

31 146 Porto S.Elpidio Porto Sant'Elpidio 140 San Benedetto San Benedetto del Tronto 607 Pian di Pieca San Ginesio 9 San Severino Marche San Severino Marche 101 S. Angelo in Vado Sant'Angelo in Vado 204 Sassotetto Sarnano 102 Bronzo Sassocorvaro 611 Sorti Sefro 606 Senigallia Senigallia 109 Fonte Avellana Serra Sant'Abbondio 612 Serravalle di Chienti Serravalle di Chienti 104 Urbino Urbino 205 Pizzo Tre Vescovi Ussita 207 Monte Bove Sud Ussita

32 Figura 7: stazioni igrometriche della rete RT.

33 Nivometri Cod Nome Stazione Comune 201 Pintura di Bolognola Bolognola 206 Monte Prata Castelsantangelo Sul Nera 203 Isola San Biagio Montefortino 202 Sibilla Montemonaco 204 Sassotetto Sarnano 205 Pizzo Tre Vescovi Ussita 207 Monte Bove Sud Ussita

34 % % % % % % Figura 8: stazioni nivometriche della rete RT.

35 Misuratori di radiazione solare Cod Nome Stazione Comune 149 Ancona Regione Ancona 136 Mozzano Ascoli Piceno 201 Pintura di Bolognola Bolognola 130 Camerino Camerino 206 Monte Prata Castelsantangelo Sul Nera 119 Colle Montecarotto 203 Isola San Biagio Montefortino 202 Sibilla Montemonaco 112 Villa Fastiggi Pesaro 160 Meteomarina Porto Recanati CADSEALAND 146 Porto S.Elpidio Porto Sant'Elpidio 140 San Benedetto San Benedetto del Tronto 204 Sassotetto Sarnano 104 Urbino Urbino 205 Pizzo Tre Vescovi Ussita 207 Monte Bove Sud Ussita

36 Figura 9: stazioni che misurano la radiazione solare della rete RT.

Analisi dei prodotti turistici locali, anche connessi alle produzioni ed al made in italy

Analisi dei prodotti turistici locali, anche connessi alle produzioni ed al made in italy Analisi dei prodotti turistici locali, anche connessi alle produzioni ed al made in italy Dicembre 2011 A cura di Sommario Premessa... 3 Le vocazioni di prodotto sui territori: un quadro di sintesi...

Dettagli

Rapporto sull Immigrazione 2014

Rapporto sull Immigrazione 2014 Rapporto sull Immigrazione 2014 Presentazione dei dati principali dell Osservatorio sull Immigrazione, Gruppo di Lavoro presso la Prefettura di Macerata anno 2013 Sergio Pollutri Istat ERM sede per le

Dettagli

Caratterizzazione climatologica delle Marche: campo medio della temperatura per il periodo 1950-2000

Caratterizzazione climatologica delle Marche: campo medio della temperatura per il periodo 1950-2000 Caratterizzazione climatologica delle Marche: campo medio della temperatura per il periodo 195-2 A cura di Dott.ssa Romina Spina Dott.ssa Silvia Stortini Prof. Redo Fusari Prof. Carlo Scuterini Dott. Maurizio

Dettagli

SERVIZIO EXTRAURBANO

SERVIZIO EXTRAURBANO SERVIZIO EXTRAURBANO FERIALE INVERNALE SCUOLE APERTE IN VIGORE DAL 03/11/2014 AL 22/12/2014 " DAL 07/01/2015 AL 01/04/2015 " DAL 08/04/2015 AL 30/04/2015 " DAL 04/05/2015 AL 30/05/2015 " DAL 03/06/2015

Dettagli

n 6 di mercoledì 20/05/2015 Sommario settimana dal 20/05/2015 al 26/05/2015 Riassunto

n 6 di mercoledì 20/05/2015 Sommario settimana dal 20/05/2015 al 26/05/2015 Riassunto Fattori comprensoriali comuni Fonti di approvvigionamento idriche Sommario settimana dal 20/05/2015 al 26/05/2015 Riassunto Fiume PO portata presso località Pontelagoscuro - Fiume PO livello presso opera

Dettagli

n 9 di mercoledì 10/06/2015 Sommario settimana dal 10/06/2015 al 16/06/2015 Riassunto

n 9 di mercoledì 10/06/2015 Sommario settimana dal 10/06/2015 al 16/06/2015 Riassunto Fattori comprensoriali comuni Fonti di approvvigionamento idriche Sommario settimana dal 10/06/2015 al 16/06/2015 Riassunto Fiume PO portata presso località Pontelagoscuro - Fiume PO livello presso opera

Dettagli

l_debellis@libero.it PUBBLICA AMMINSTRAZIONE - REGIONE MARCHE

l_debellis@libero.it PUBBLICA AMMINSTRAZIONE - REGIONE MARCHE CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome PASQUALE DE BELLIS Indirizzo Via Piave, nr. 20-60027 Osimo Stazione (AN) ITALIA Telefono 347 8228478 071 7819651 Fax E-mail pasquale.de.bellis@regione.marche.it

Dettagli

I BOLLETTINI VALANGHE AINEVA e LA SCALA DI PERICOLO

I BOLLETTINI VALANGHE AINEVA e LA SCALA DI PERICOLO CENTRO NIVO METEOROLOGICO ARPA BORMIO I BOLLETTINI VALANGHE AINEVA e LA SCALA DI PERICOLO Corso 2 A- AINEVA Guide Alpine della Lombardia Bormio 25-29 gennaio 2010 A cura di Flavio Berbenni MARCATO FORTE

Dettagli

UN ANNO DI MONITORAGGIO CLIMATICO A PERUGIA IN 100 ANNI DI CONFRONTO

UN ANNO DI MONITORAGGIO CLIMATICO A PERUGIA IN 100 ANNI DI CONFRONTO Con il patrocinio di energia UN ANNO DI MONITORAGGIO CLIMATICO A PERUGIA IN 100 ANNI DI CONFRONTO Dopo un anno di monitoraggio climatico nella città di Perugia, effettuato grazie alla rete meteo installata

Dettagli

SERVIZIO URBANO DI ANCONA

SERVIZIO URBANO DI ANCONA SERVIZIO URBANO DI ANCONA FERIALE INVERNALE SCUOLE APERTE IN VIGORE DAL 03/11/2014 AL 22/12/2014 " DAL 07/01/2015 AL 01/04/2015 " DAL 08/04/2015 AL 30/04/2015 " DAL 04/05/2015 AL 30/05/2015 " DAL 03/06/2015

Dettagli

Il progetto MED APICE ovvero valutazione e mitigazione delle emissioni inquinanti delle attività portuali: il caso di Genova

Il progetto MED APICE ovvero valutazione e mitigazione delle emissioni inquinanti delle attività portuali: il caso di Genova Il progetto MED APICE ovvero valutazione e mitigazione delle emissioni inquinanti delle attività portuali: il caso di Genova Paolo Prati Dipartimento di Fisica Università di Genova Modelli a RECETTORE

Dettagli

A : APEE83702D - P.S.ELPIDIO 2 FALERIENSE "B" (PORTO SANT'ELPIDIO) SOPRANNUMERARIA TRASFERITA CON DOMANDA CONDIZIONATA PUNTI 48,00......

A : APEE83702D - P.S.ELPIDIO 2 FALERIENSE B (PORTO SANT'ELPIDIO) SOPRANNUMERARIA TRASFERITA CON DOMANDA CONDIZIONATA PUNTI 48,00...... SISTEMA INFORMATIVO MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE MOVIMENTI DEL PERSONALE DOCENTE 06/06/2013 ELENCO TOTALE DEI TRASFERIMENTI DEFINITIVI E DEI PASSAGGI DI RUOLO - SCUOLA PRIMARIA UFFICIO SCOLASTICO

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Prof. Ing. Alberto Pistocchi, Ing Davide Broccoli. Ing Stefano Bagli, PhD. Ing Paolo Mazzoli. Torino, 9-10 Ottobre 2013. Italian DHI Conference 2013

Prof. Ing. Alberto Pistocchi, Ing Davide Broccoli. Ing Stefano Bagli, PhD. Ing Paolo Mazzoli. Torino, 9-10 Ottobre 2013. Italian DHI Conference 2013 Implementazione di un modello dinamico 3D densità a dipendente all'interno di un sistema Web-GIS per la gestione e il monitoraggio della qualità delle acque di falda per un comparto di discariche Prof.

Dettagli

Presentazione ed utilizzo di VitiMeteo-Plasmopara

Presentazione ed utilizzo di VitiMeteo-Plasmopara Presentazione ed utilizzo di VitiMeteo-Plasmopara VitiMeteo-Plasmopara consente di affinare la lotta contro la peronospora, senza tralasciare gli episodi d infezioni importanti e permette di evitare dei

Dettagli

Monitoraggio quantitativo della risorsa idrica superficiale Anno 2012

Monitoraggio quantitativo della risorsa idrica superficiale Anno 2012 Regione Toscana Giunta Regionale Direzione Generale Politiche mbientali, nergia e Cambiamenti Climatici Settore Servizio Idrologico Regionale Centro Funzionale della Regione Toscana M Monitoraggio quantitativo

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

CATALOGO DELL OFFERTA FORMATIVA DEL PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE DELLA REGIONE MARCHE - 2007/2013

CATALOGO DELL OFFERTA FORMATIVA DEL PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE DELLA REGIONE MARCHE - 2007/2013 CATALOGO DELL OFFERTA FORMATIVA DEL PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE DELLA REGIONE MARCHE - 2007/2013 Sezione a) Formazione obbligatoria prevista dalle misure 1.2.1. e 3.1.1. del PSR Marche (TIPOLOGIA 1) SCHEDA

Dettagli

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la Sistema scaldante resistivo per la protezione antighiaccio ed antineve di superfici esterne Il sistema scaldante ha lo scopo di evitare la formazione di ghiaccio e l accumulo di neve su superfici esterne

Dettagli

CENTRO PO DI TRAMONTANA. nei settori orticolo e floricolo

CENTRO PO DI TRAMONTANA. nei settori orticolo e floricolo CENTRO PO DI TRAMONTANA RISULTATI SPERIMENTALI 2014 nei settori orticolo e floricolo 23 SPERIMENTAZIONE E ORIENTAMENTI Per la ventitreesima stagione consecutiva Veneto Agricoltura presenta i risultati

Dettagli

Svolgimento a cura di Fabio Ferriello e Stefano Rascioni Pag. 1 a 6

Svolgimento a cura di Fabio Ferriello e Stefano Rascioni Pag. 1 a 6 Svolgimento a cura di Fabio Ferriello e Stefano Rascioni Pag. 1 a 6 Esame di Stato 2015 Istituto Professionale - Settore servizi Indirizzo Servizi per l enogastronomia e l ospitalità alberghiera Articolazione

Dettagli

bollicine sparkling wines

bollicine sparkling wines carta dei vini bollicine sparkling wines metodo charmat Extra Dry Passerina Velenosi s.a. 14,00 Spumante Brut Vivo Mionetto s.a. 13,00 Valdobbiadene d.o.c.g. Extra Dry SOLLER (Prosecco) Marsuret s.a. 15,00

Dettagli

PRESENTAZIONE INTERVENTO PARCO COMMERCIALE AREA EX-SMA

PRESENTAZIONE INTERVENTO PARCO COMMERCIALE AREA EX-SMA PRESENTAZIONE INTERVENTO PARCO COMMERCIALE AREA EX-SMA 1 Realizzazione Parco Commerciale Osimo (AN) STRADA CLUENTINA 57/A 62100 MACERATA Indice INTRODUZIONE ALL INTERVENTO DESCRIZIONE GENERALE DELL INTERVENTO

Dettagli

Valutazione modellistica ricaduta al suolo delle emissioni dell impianto Rena Energia srl

Valutazione modellistica ricaduta al suolo delle emissioni dell impianto Rena Energia srl Valutazione modellistica ricaduta al suolo delle emissioni dell impianto Rena Energia srl Studio Settembre 2014 1 Pag / indice 3 / Premessa 4 / Descrizione della catena modellistica 6 / Lo scenario simulato

Dettagli

TIP-ON BLUMOTION. Due funzioni combinate in modo affascinante. www.blum.com

TIP-ON BLUMOTION. Due funzioni combinate in modo affascinante. www.blum.com TIP-ON BLUMOTION Due funzioni combinate in modo affascinante www.blum.com Tecnologia innovativa TIP-ON BLUMOTION unisce i vantaggi del supporto per l apertura meccanico TIP-ON con il collaudato ammortizzatore

Dettagli

OGGI IL PRATO SI TAGLIA COSÌ

OGGI IL PRATO SI TAGLIA COSÌ ROBOT RASAERBA GARDENA R40Li OGGI IL PRATO SI TAGLIA COSÌ In completo relax! LASCIATE CHE LAVORI AL VOSTRO POSTO Il 98 % di chi ha comprato il Robot Rasaerba GARDENA lo raccomanderebbe.* Non dovrete più

Dettagli

MODENA E IL SUO CLIMA

MODENA E IL SUO CLIMA Comune di Modena - SERVIZIO STATISTICA: note divulgative Pagina 1 di 2 MODENA E IL SUO CLIMA Modena, pur non essendo estranea al fenomeno del riscaldamento generalizzato, continua ad essere caratterizzata

Dettagli

Provincia di Perugia provincia.perugia@postacert.umbria.it. Provincia di Terni provincia.terni@postacert.umbria.it

Provincia di Perugia provincia.perugia@postacert.umbria.it. Provincia di Terni provincia.terni@postacert.umbria.it Provincia di Perugia provincia.perugia@postacert.umbria.it Provincia di Terni provincia.terni@postacert.umbria.it Documento elettronico sottoscritto mediante firma digitale e conservato nel sistema di

Dettagli

Scrivere uno script php che, dato un array associativo PERSONE le cui chiavi sono i

Scrivere uno script php che, dato un array associativo PERSONE le cui chiavi sono i Esercizi PHP 1. Scrivere uno script PHP che produca in output: 1. La tabellina del 5 2. La tavola Pitagorica contenuta in una tabella 3. La tabellina di un numero ricevuto in input tramite un modulo. Lo

Dettagli

DISPOSIZIONI IN ORDINE ALLA COSTITUZIONE DEL DIPARTIMENTO REGIONALE DI MEDICINA TRASFUSIONALE

DISPOSIZIONI IN ORDINE ALLA COSTITUZIONE DEL DIPARTIMENTO REGIONALE DI MEDICINA TRASFUSIONALE Deliberazione n. 529 del 13/05/2004. DISPOSIZIONI IN ORDINE ALLA COSTITUZIONE DEL DIPARTIMENTO REGIONALE DI MEDICINA TRASFUSIONALE PREMESSE La legge regionale 28 marzo 1995, n. 28, istituiva il servizio

Dettagli

IL TEMPO METEOROLOGICO

IL TEMPO METEOROLOGICO VOLUME 1 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE IL TEMPO METEOROLOGICO 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: tempo... Sole... luce... caldo...

Dettagli

III.8.2 Elementi per il bilancio idrico del lago di Bracciano

III.8.2 Elementi per il bilancio idrico del lago di Bracciano III.8.2 Elementi per il bilancio idrico del lago di Bracciano (Fabio Musmeci, Angelo Correnti - ENEA) Il lago di Bracciano è un importante elemento del comprensorio della Tuscia Romana che non può non

Dettagli

Esempi introduttivi Variabili casuali Eventi casuali e probabilità

Esempi introduttivi Variabili casuali Eventi casuali e probabilità Esempi introduttivi Esempio tipico di problema della meccanica razionale: traiettoria di un proiettile. Esempio tipico di problema idraulico: altezza d'acqua corrispondente a una portata assegnata. Come

Dettagli

DPS-Promatic Telecom Control Systems. Famiglia TCS-AWS. Stazioni Metereologiche Autonome. connesse alla rete GSM. Guida rapida all'uso versione 1.

DPS-Promatic Telecom Control Systems. Famiglia TCS-AWS. Stazioni Metereologiche Autonome. connesse alla rete GSM. Guida rapida all'uso versione 1. DPS-Promatic Telecom Control Systems Famiglia TCS-AWS di Stazioni Metereologiche Autonome connesse alla rete GSM (www.dpspro.com) Guida rapida all'uso versione 1.0 Modelli che compongono a famiglia TCS-AWS:

Dettagli

STANDARD DI COMPOSIZIONE INDIRIZZI

STANDARD DI COMPOSIZIONE INDIRIZZI STANDARD DI COMPOZIONE INDIRIZZI EDIZIONE APRILE 2009 La corretta scrittura dell indirizzo da apporre sugli oggetti postali contribuisce a garantire un recapito rapido e sicuro. Per le aziende l indirizzo

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

Sabina Bellodi,, Enrica Canossa Ecosistema Urbano, Servizio Sistemi Ambientali ARPA sez.provinciale di Ferrara

Sabina Bellodi,, Enrica Canossa Ecosistema Urbano, Servizio Sistemi Ambientali ARPA sez.provinciale di Ferrara La Qualità dell Aria stimata: applicazioni modellistiche ADMS per uno studio della diffusione degli inquinanti atmosferici nel comune di Ferrara e aree limitrofe Sabina Bellodi,, Enrica Canossa Ecosistema

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

Il CLIMA del Friuli-Venezia Giulia

Il CLIMA del Friuli-Venezia Giulia Il CLIMA del Friuli-Venezia Giulia Estratto: B) SUDDIVISIONE CLIMATICA DEL FRIULI-VENEZIA GIULIA pag.2 C) VALORI MEDI pag. Livio Stefanuto OSMER Osservatorio Meteorologico Regionale ARPA Friuli-Venezia

Dettagli

CONDIZIONI TECNICHE ATTUATIVE DEL SERVIZIO DI POSTA MASSIVA

CONDIZIONI TECNICHE ATTUATIVE DEL SERVIZIO DI POSTA MASSIVA CONDIZIONI TECNICHE ATTUATIVE DEL SERVIZIO DI POSTA MASSIVA VALIDE DAL 26 MARZO 2015 INDICE INDICE... 2 1 GENERALITA... 3 2 CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO... 4 2.1 FORMATI... 4 2.2 STANDARD DI PRODOTTO...

Dettagli

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Pagina 1 di 9 Indice generale 1 Accesso alla raccolta... 3 2 Il pannello di controllo della raccolta e attivazione delle maschere...

Dettagli

1. La situazione economica e del mercato del lavoro

1. La situazione economica e del mercato del lavoro 1. La situazione economica e del mercato del lavoro Per la lettura dei dati non si può prescindere dal considerare l impatto dei molteplici fattori che hanno mutato radicalmente il mondo del lavoro a causa

Dettagli

Il vapor saturo e la sua pressione

Il vapor saturo e la sua pressione Il vapor saturo e la sua pressione Evaporazione = fuga di molecole veloci dalla superficie di un liquido Alla temperatura T, energia cinetica di traslazione media 3/2 K B T Le molecole più veloci sfuggono

Dettagli

TURBINE MP ROTATOR STATICI VALVOLE PROGRAMMATORI SENSORI SISTEMI CENTRALIZZATI MICRO. Sistema di controllo centrale

TURBINE MP ROTATOR STATICI VALVOLE PROGRAMMATORI SENSORI SISTEMI CENTRALIZZATI MICRO. Sistema di controllo centrale IMMS 3.0 TURBINE MP ROTATOR STATICI VALVOLE PROGRAMMATORI SENSORI SISTEMI CENTRALIZZATI MICRO Sistema di controllo centrale Aprite la finestra sul vostro mondo Il software di monitoraggio e gestione dell

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

Il clima degli ultimi 50 anni in Veneto

Il clima degli ultimi 50 anni in Veneto Abano Terme, 27 29 Aprile 2007 Il clima degli ultimi 50 anni in Veneto Adriano Barbi, Alessandro Chiaudani, Irene Delillo ARPAV Centro Meteorologico di Teolo Sabato 28 Aprile 2007 In collaborazione con

Dettagli

ESTRAZIONE DI RADICE

ESTRAZIONE DI RADICE ESTRAZIONE DI RADICE La radice è l operazione inversa dell elevamento a potenza. L esponente della potenza è l indice della radice che può essere: quadrata (); cubica (); quarta (4); ecc. La base della

Dettagli

Volume HUMIGRAIN SYSTEM. Manuale d uso

Volume HUMIGRAIN SYSTEM. Manuale d uso Volume 1 HUMIGRAIN SYSTEM Manuale d uso Manuale d uso Fornasier Tiziano & C. S.a.s. Via Mercatelli Maglio, 26 31010 Ponte della Priula (TV) - ITALY tel. +39 0438 445354 fax +39 0438 759210 Sommario Principio

Dettagli

Dai rapporti temporanei all occupazione stabile: un percorso sempre più incerto?

Dai rapporti temporanei all occupazione stabile: un percorso sempre più incerto? Dai rapporti temporanei all occupazione stabile: un percorso sempre più incerto? di Anna de Angelini La maggior flessibilità in entrata introdotta dalla normativa sui rapporti di lavoro a partire seconda

Dettagli

Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015.

Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015. Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015. Giorni favorevoli per il taglio di legname da costruzione e uso falegnameria. Gli alberi dai quali si ricava legname da costruzione e per la fabbricazione

Dettagli

Consigli per una guida in sicurezza

Consigli per una guida in sicurezza Consigli per una guida in sicurezza cosa fare prima di mettersi in viaggio cosa fare durante il viaggio Stagione invernale 2014-2015 In caso di neve INDICE Prima di mettersi in viaggio 1 2 3 4 5 PAG 4-

Dettagli

D I S P O N E. GF\D:\Documents and Settings\All Users\Documenti\Documenti\NOMINE 2012-2013\GRADUATORIA DEFIN UTILIZZ E ASS PROVV 2012-13.

D I S P O N E. GF\D:\Documents and Settings\All Users\Documenti\Documenti\NOMINE 2012-2013\GRADUATORIA DEFIN UTILIZZ E ASS PROVV 2012-13. Prot. n. 6028 C2CU, 05.09.2012 IL DIRIGENTE VISTO il CCNI sulle utilizzazioni ed assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo ed ATA sottoscritto per l anno scolastico 20122013 in data 2382012;

Dettagli

I carichi critici: attività e criticità identificate dal National Focal Point

I carichi critici: attività e criticità identificate dal National Focal Point I carichi critici: attività e criticità identificate dal National Focal Point P. Bonanni*, F.Fornasier*, A. De Marco * ISPRA, ENEA Carico critico Stima quantitativa dell esposizione ad uno o più inquinanti

Dettagli

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO L innovativo sistema per la ristrutturazione delle pareti dall interno LEADER MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO Costi energetici elevati e livello di comfort basso: un problema in crescita La maggior

Dettagli

Piranometri first & second class. Manuale utente

Piranometri first & second class. Manuale utente Piranometri first & second class Manuale utente LSI LASTEM SRL INSTUM_01389 (MW6022) Aggiornamento: 28 marzo 2014 Sommario 1 Note su questo manuale... 3 2 Caratteristiche tecniche... 3 3 Taratura... 7

Dettagli

Istituto per l Energia Rinnovabile. Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Bolzano, Gennaio 2013

Istituto per l Energia Rinnovabile. Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Bolzano, Gennaio 2013 Istituto per l Energia Rinnovabile Catasto Solare Alta Val di Non Relazione Versione: 2.0 Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Coordinamento e Revisione: dott. Daniele Vettorato, PhD (daniele.vettorato@eurac.edu)

Dettagli

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi.

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Guida all uso Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Legenda Singolo = Fax o SMS da inviare ad un singolo destinatario Multiplo = Fax o SMS da inviare a tanti destinatari

Dettagli

Svolgimento della prova

Svolgimento della prova Svolgimento della prova D1. Il seguente grafico rappresenta la distribuzione dei lavoratori precari in Italia suddivisi per età nell anno 2012. a. Quanti sono in totale i precari? A. Circa due milioni

Dettagli

Manuale di Istruzioni. HI 931002 Simulatore 4-20 ma

Manuale di Istruzioni. HI 931002 Simulatore 4-20 ma Manuale di Istruzioni HI 931002 Simulatore 4-20 ma w w w. h a n n a. i t Gentile Cliente, grazie di aver scelto un prodotto Hanna Instruments. Legga attentamente questo manuale prima di utilizzare la strumentazione,

Dettagli

Accuratezza di uno strumento

Accuratezza di uno strumento Accuratezza di uno strumento Come abbiamo già accennato la volta scora, il risultato della misurazione di una grandezza fisica, qualsiasi sia lo strumento utilizzato, non è mai un valore numerico X univocamente

Dettagli

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 ESEDRA ENERGIA S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 La decennale esperienza di Esedra nel mondo delle energie rinnovabili ha dato vita alla linea

Dettagli

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL Inserire una funzione dalla barra dei menu Clicca sulla scheda "Formule" e clicca su "Fx" (Inserisci Funzione). Dalla finestra di dialogo "Inserisci Funzione" clicca sulla categoria

Dettagli

al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Evelina De Gregori Alessandra Rotondi

al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Evelina De Gregori Alessandra Rotondi Evelina De Gregori Alessandra Rotondi al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze per la Scuola secondaria di primo grado UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Test d'ingresso NUMERI

Dettagli

CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997)

CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997) CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997) Progetto per la realizzazione di: Edificio residenziale Località: Ancona Indirizzo: via Menicucci, 3 Il tecnico competente Ancona, 20/09/2011

Dettagli

Convegno ARPAER-OGER-Provincia Piacenza CAMBIAMENTO CLIMATICO, ACQUE E DISSESTO IDROGEOLOGICO. GEOFLUID, Piacenza - 1 ottobre 2014

Convegno ARPAER-OGER-Provincia Piacenza CAMBIAMENTO CLIMATICO, ACQUE E DISSESTO IDROGEOLOGICO. GEOFLUID, Piacenza - 1 ottobre 2014 CAMBIAMENTO CLIMATICO, ACQUE E DISSESTO IDROGEOLOGICO Il cambiamento climatico ed il suo impatto ambientale-territoriale su risorsa idrica e rischio Idrogeologico Carlo Cacciamani Direttore Arpa, Servizio

Dettagli

OO.PP. Puglia 2008. Unità Misura. Prezzo DESCRIZIONE

OO.PP. Puglia 2008. Unità Misura. Prezzo DESCRIZIONE IG 01.001 IG 01.002 IG 01.003a Approntamento dell' attrezzatura di perforazione a rotazione compreso il carico e lo scarico e la revisione a fine lavori. Per ogni approntamento dellattrezzatura cad 667,35

Dettagli

Piano di Ambito ALLEGATO 3. Revisione. Triennio 2009-2011

Piano di Ambito ALLEGATO 3. Revisione. Triennio 2009-2011 Piano di Ambito Revisione Triennio 2009-2011 ALLEGATO 3 CANONI DI CONCESSIONE per: - concessioni ex ANAS - concessioni ANAS-Ferrovie - concessioni derivazioni idriche - concessioni ai fini idraulici REPORT

Dettagli

Le perdite d'acqua si definiscono con riferimento al deflusso superficiale (opportunamente definito) alla sezione di chiusura del bacino.

Le perdite d'acqua si definiscono con riferimento al deflusso superficiale (opportunamente definito) alla sezione di chiusura del bacino. Il bacino può essere inteso come volume di controllo che appoggia sulla superficie del suolo oppure sullo strato impermeabile sottostante agli acquiferi. I fenomeni di trasporto di acqua attraverso il

Dettagli

Dai cristalli di neve alle valanghe. Elisabetta Ceaglio Fondazione Montagna sicura Ufficio neve e valanghe VdA

Dai cristalli di neve alle valanghe. Elisabetta Ceaglio Fondazione Montagna sicura Ufficio neve e valanghe VdA Dai cristalli di neve alle valanghe Elisabetta Ceaglio Fondazione Montagna sicura Ufficio neve e valanghe VdA www.fondazionemontagnasicura.org We are on facebook: Blog VdA mon amour: www.aineva.it Corso

Dettagli

Cicli in Visual Basic for Application. For contatore = inizio To fine istruzioni Next contatore

Cicli in Visual Basic for Application. For contatore = inizio To fine istruzioni Next contatore Cicli in Visual Basic for Application Le strutture del programma che ripetono l'esecuzione di una o più istruzioni sono chiamate Cicli. Alcune strutture per i cicli sono costruite in modo da venire eseguite

Dettagli

T-TOUCH II Istruzioni per l'uso

T-TOUCH II Istruzioni per l'uso T-TOUCH II Istruzioni per l'uso Ringraziamenti Ci congratuliamo con Lei per aver scelto un orologio TISSOT, una delle marche svizzere più prestigiose al mondo. Il Suo orologio T-TOUCH beneficia di tutte

Dettagli

Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2010

Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2010 Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2010 Sottoscritto definitivamente in data 20 dicembre 2010 Comune di MERCATELLO SUL METAURO

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

General Linear Model. Esercizio

General Linear Model. Esercizio Esercizio General Linear Model Una delle molteplici applicazioni del General Linear Model è la Trend Surface Analysis. Questa tecnica cerca di individuare, in un modello di superficie, quale tendenza segue

Dettagli

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico Vetro e risparmio energetico Controllo solare Bollettino tecnico Introduzione Oltre a consentire l ingresso di luce e a permettere la visione verso l esterno, le finestre lasciano entrare anche la radiazione

Dettagli

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000 SIATIC F 351 Getting Started Edizione 02/2000 Le presenti informazioni guidano l utente, sulla base di un esempio concreto articolato in cinque fasi, nell esecuzione della messa in servizio fino ad ottenere

Dettagli

PROBLEMI SUL MOTO RETTILINEO UNIFORMEMENTE ACCELERATO

PROBLEMI SUL MOTO RETTILINEO UNIFORMEMENTE ACCELERATO PROBLEMI SUL MOTO RETTILINEO UNIFORMEMENTE ACCELERATO 1. Un auto lanciata alla velocità di 108 Km/h inizia a frenare. Supposto che durante la frenata il moto sia uniformemente ritardato con decelerazione

Dettagli

CINECA - NOTE TECNICHE per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) PARTE I e II*

CINECA - NOTE TECNICHE per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) PARTE I e II* CINECA - NOTE TECNICHE per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) PARTE I e II* Indice 1. Informazioni generali 2. Parte I: obiettivi, gestione e risorse del Dipartimento

Dettagli

UN CRITERIO PER LA DEFINIZIONE DI GIORNO CON NEVE AL SUOLO

UN CRITERIO PER LA DEFINIZIONE DI GIORNO CON NEVE AL SUOLO UN CRITERIO PER LA DEFINIZIONE DI GIORNO CON NEVE AL SUOLO Cosa si intende per giorno con neve al suolo? Se può essere relativamente semplice definirlo per un territorio pianeggiante ampio e distante da

Dettagli

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Il presente documento applica il Regolamento sulla gestione delle segnalazioni e dei reclami

Dettagli

Calettatori per attrito SIT-LOCK

Calettatori per attrito SIT-LOCK Calettatori per attrito INDICE Calettatori per attrito Pag. Vantaggi e prestazioni dei 107 Procedura di calcolo dei calettatori 107 Gamma disponibile dei calettatori Calettatori 1 - Non autocentranti 108-109

Dettagli

4 - Dati generali e climatici

4 - Dati generali e climatici 4 - Dati generali e climatici 88 Sommario 4.1 Dati catasto energetico... 91 4.1.1 Edificio... 91 4.1.2 Proprietario e responsabile dell impianto... 92 4.2 Dati generali... 96 4.2.1 Richiesta... 96 4.2.2

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2013 Progetto Istanze On Line ESAMI DI STATO ACQUISIZIONE MODELLO ES-1 ON-LINE 18 Febbraio 2013 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 COMPILAZIONE DEL MODULO

Dettagli

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale dell edificio. Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale e parapetti Legenda

Dettagli

Appendice III. Criteri per l utilizzo dei metodi di valutazione diversi dalle misurazioni in siti fissi

Appendice III. Criteri per l utilizzo dei metodi di valutazione diversi dalle misurazioni in siti fissi Appendice III (articolo 5, comma 1 e art. 22 commi 5 e 7) Criteri per l utilizzo dei metodi di valutazione diversi dalle misurazioni in siti fissi 1. Tecniche di modellizzazione 1.1 Introduzione. In generale,

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli

www.sms2biz.it Soluzioni professionali per la gestione e l invio di SMS

www.sms2biz.it Soluzioni professionali per la gestione e l invio di SMS www.sms2biz.it Soluzioni professionali per la gestione e l invio di SMS Introduzione La nostra soluzione sms2biz.it, Vi mette a disposizione un ambiente web per una gestione professionale dell invio di

Dettagli

MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148

MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148 MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148 Modulo termostato a pannello 4 COLLEGAMENTO 9-12V DC/ 500mA L1 L2 ~ Riscaldatore/Aria condizionata Max. 3A Max. 2m Sensore di temperatura Per prolungare il sensore, utilizzare

Dettagli

Corrente elettrica (regime stazionario)

Corrente elettrica (regime stazionario) Corrente elettrica (regime stazionario) Metalli Corrente elettrica Legge di Ohm Resistori Collegamento di resistori Generatori di forza elettromotrice Metalli Struttura cristallina: ripetizione di unita`

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

LA MISURAZIONE DEL CARATTERE

LA MISURAZIONE DEL CARATTERE TPO PROGETTAZIONE UD 03 GESTIONE DEL CARATTERE IL TIPOMETRO LA MISURAZIONE DEL CARATTERE A.F. 2011/2012 MASSIMO FRANCESCHINI - SILVIA CAVARZERE 1 IL TIPOMETRO: PARTI FONDAMENTALI Il tipometro è uno strumento

Dettagli

ITALIANO. Video di montaggio Video di utilizzo Video di impostazione. www.vdocyclecomputing.com/service

ITALIANO. Video di montaggio Video di utilizzo Video di impostazione. www.vdocyclecomputing.com/service ITALIANO Video di montaggio Video di utilizzo Video di impostazione www.vdocyclecomputing.com/service Premessa Congratulazioni. Scegliendo un computer VDO avete scelto un dispositivo di pregio dal punto

Dettagli

APPLICAZIONE MODELLISTICA PER LA VALUTAZIONE DELLA QUALITÀ DELL ARIA NELL AREA DI INSEDIAMENTO DEL CENTRO AGRO ALIMENTARE TORINESE

APPLICAZIONE MODELLISTICA PER LA VALUTAZIONE DELLA QUALITÀ DELL ARIA NELL AREA DI INSEDIAMENTO DEL CENTRO AGRO ALIMENTARE TORINESE APPLICAZIONE MODELLISTICA PER LA VALUTAZIONE DELLA QUALITÀ DELL ARIA NELL AREA DI INSEDIAMENTO DEL CENTRO AGRO ALIMENTARE TORINESE Introduzione La porzione di territorio situata a sud-ovest dell Area Metropolitana

Dettagli

1A ARITMETICA. I numeri naturali e le quattro operazioni. Esercizi supplementari di verifica

1A ARITMETICA. I numeri naturali e le quattro operazioni. Esercizi supplementari di verifica A ARITMETICA I numeri naturali e le quattro operazioni Esercizi supplementari di verifica Esercizio Rappresenta sulla retta orientata i seguenti numeri naturali. ; ; ; 0;. 0 Esercizio Metti una crocetta

Dettagli

TESTO INTEGRATO DELLA REGOLAZIONE DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI DI VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE (TIQV)

TESTO INTEGRATO DELLA REGOLAZIONE DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI DI VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE (TIQV) Allegato A TESTO INTEGRATO DELLA REGOLAZIONE DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI DI VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE (TIQV) (Versione integrata con le modifiche apportate con le deliberazioni ARG/com

Dettagli

CLASSI BENEFICIARIE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PESARO 17/11/2014 ISTITUTO SCUOLA INSEGNANTE CLASSE ALUNNI PROGETTO ORE

CLASSI BENEFICIARIE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PESARO 17/11/2014 ISTITUTO SCUOLA INSEGNANTE CLASSE ALUNNI PROGETTO ORE CLASSI BENEFICIARIE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PESARO 17/11/2014 ISTITUTO SCUOLA INSEGNANTE CLASSE ALUNNI PROGETTO ORE IO DELLA ROVERE URBANIA I.T.C.G RAGIONERIA COLOMBA ROSASPINA II B 12 IO DELLA ROVERE

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

10. Radiazioni ionizzanti e non ionizzanti

10. Radiazioni ionizzanti e non ionizzanti 10. Radiazioni ionizzanti e non ionizzanti Il termine radiazione può essere riferito ad una serie di avvenimenti molto complessi e differenti fra loro, sia per natura che per effetti sull uomo. In generale

Dettagli

SPECIFICHE DISEGNI TECNICI

SPECIFICHE DISEGNI TECNICI SPECIFICHE DISEGNI TECNICI ISTRUZIONI DI LAVORO IO_SUP02_R1 Cod. file: IO_02_R1-Specifiche tecniche.docx Pagina 1 di 9 INDICE 1. GENERALITA 2. DENOMINAZIONE DISEGNI TECNICI 3. LAYER, LINEE, COLORI E SPESSORI

Dettagli

MANUALE DOMANDA WEB DI CONTRIBUTO A PENSIONATI NON AUTOSUFFICIENTI GESTIONE MAGISTRALE

MANUALE DOMANDA WEB DI CONTRIBUTO A PENSIONATI NON AUTOSUFFICIENTI GESTIONE MAGISTRALE Pag. 1 di 14 MANUALE DOMANDA WEB DI CONTRIBUTO A PENSIONATI NON AUTOSUFFICIENTI GESTIONE MAGISTRALE INTRODUZIONE Pag. 2 di 14 INDICE pag. 1. INTRODUZIONE... 3 1.1 PREMESSA... 3 2.... 4 2.1 - HOME PAGE...

Dettagli