L ELEMENTO ESTETICO NELLA CREATIVITA : RUOLO DELLA CHIMICA E DEI MATERIALI NELLA PITTURA OCCIDENTALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L ELEMENTO ESTETICO NELLA CREATIVITA : RUOLO DELLA CHIMICA E DEI MATERIALI NELLA PITTURA OCCIDENTALE"

Transcript

1 Adriano Zecchina L ELEMENTO ESTETICO NELLA CREATIVITA : RUOLO DELLA CHIMICA E DEI MATERIALI NELLA PITTURA OCCIDENTALE 1)Premessa L estensore di questo articolo non è uno storico dell arte ma solamente uno studioso di chimica con una certa dimestichezza con l arte pittorica. Il lettore vorrà quindi perdonare eventuali inesattezze e il sostanziale abbandono delle classiche periodizzazioni che caratterizzano usualmente ogni seria storia dell arte. Lo scopo delle considerazioni contenute nell articolo è solamente quello di mettere in luce il ruolo dello sviluppo delle conoscenze nel campo dei pigmenti nella evoluzione nella pittura. La speranza dell autore è di illustrare l intreccio tra conoscenze alchemiche e chimiche da una parte e la evoluzione delle opere d arte pittoriche dall altra e come i due aspetti si siano grandemente influenzati. Il tema di questo articolo ha in parte a che fare con il rapporto tra scienza ed arte e vuole illustrare come aspetti estetici e aspetti scientifici della creatività si siano influenzati costantemente nel tempo. L approccio utilizzato è del tutto empirico e non vuole avere pretese di generalità. 2) IL rapporto tra scienza ed arte :una discussione di cento anni fa (Shoenberg, Kandisnkji, Klee e Ostwald) Emblematico è il dibattito svoltosi nei primi decenni del 1900 tra A. Schoenberg (musica), W. Kandisnskij e P. Klee (pittura) da una parte e W. Ostwald (premio Nobel per la Chimica,1909) dall altra. Tale discussione ha riguardato l esistenza di presunte regole comuni che dovrebbero regolare in modo parallelo le relazioni tra:1) note e colori (relazioni tra opere musicali e pittoriche) e 2) colori e proprietà chimiche e fisiche dei pigmenti ( relazioni tra chimica e pittura). Per quanto riguarda la prima parte la discussione ha riguardato il presunto parallelismo tra musica seriale (Shoemberg) e pittura astratta (Kandinskij, Klee). Per quanto riguarda la seconda parte la discussione ha riguardato l esistenza di presunte regole scientifiche ( propugnate da Ostwald) che dovrebbero regolare l accostamento dei colori nella pittura. A tali regole oggettive i pittori ( anche astratti) si dovrebbero attenere. Per quanto riguarda, in particolare, il rapporto tra musica e pittura, Kandinskij (Dello spirituale nell arte, Über das Geistige in der Kunst ), scrive in un primo tempo : il più ricco insegnamento viene dalla musica. Salvo poche eccezioni, la musica è già da alcuni secoli l'arte che non usa i suoi mezzi per imitare i fenomeni naturali, ma per esprimere la vita psichica dell'artista e creare la vita dei suoni".tuttavia dopo aver visto una mostra degli impressionisti a Monaco egli si corregge come segue:..mi divenne perfettamente chiaro, però, che la pittura possiede in generale una potenza assai maggiore di quanto pensassi, e come essa sia capace di esprimere la medesima intensità della musica". A mio parere, a distanza di un secolo, la sola cosa da ricordare circa questa discussione molto basata su principi generali e che coinvolse simultaneamente esponenti di rilievo assoluto nella pittura, nella musica e nella scienza (la chimica in particolare), è la intrigante somiglianza tra la tavolozza del pittore, la tastiera e la tavola periodica.

2 Parallelismo tra una pubblicità di pigmenti per pittori, una tastiera e la tavola periodica In tutti e tre i casi infatti la composizione dei componenti ( colori, note ed elementi) porta ad un numero infinito di opere e cioè :dipinti, opere musicali, molecole e materiali -Non è una gran conclusione! Ciò nonostante, sulla base di questa analogia, si possono trarre alcune conclusioni di un certo rilievo che possono essere cosi riassunte: a) Il pittore si avvale del colore come mezzo, così come il compositore usa le note b) Il colore, come le note della musica, serve come scorciatoia per raggiungere i nostri sensi, suscitare le nostre emozioni ed evocare sensazioni e ricordi sepolti. c) Il sistema periodico fornisce numerosi e sempre più raffinati strumenti al pittore per realizzare questo scopo fornendo sempre nuovi colori artificiali dotati di grande brillantezza e luminosità. Da questa discussione non emergono elementi che possano tuttavia fornire una definizione generale ( filosofica) di creatività valida sia per l arte che per la scienza. In assenza questa definizione generale, è utile assumere l atteggiamento più pragmatico di considerare le relazioni tra arte e scienza caso per caso.mi limiterò quindi a considerare unicamente il problema della creatività nella pittura e delle sue relazioni con la creatività nella scienza e nella tecnologia. 3) La creatività nella pittura e l influenza dei mezzi messi a disposizione dalla chimica. Il grande storico dell arte E.H. Gombrich (Arte e illusione: Studio sulla psicologia della rappresentazione pittorica; Phaidon) afferma perentoriamente che: l arte è del tutto diversa dalla scienza. Su questa base si potrebbe concludere che la creatività nell arte e nella scienza sono del tutto diverse e non comparabili. Analogamente si dovrebbe concludere circa l elemento estetico.tuttavia la ragione addotta da Gombrich fa sorridere noi scienziati. Affermare infatti che: è difficile dire che l arte progredisce nel modo in cui progredisce la scienza poichè ogni scoperta in una direzione crea una nuova difficoltà altrove

3 prova solo che Gombrich non ha dimestichezza con la scienza e con il metodo scientifico. (Philip Ball :Colore: una biografia. Tra arte, storia e chimica: la bellezza e i misteri del mondo del colore; BUR ) A proposito dei mezzi in possesso del pittore-artista, Anthea Callen (Techniques of the impressionists, Burlington 1957) scrive : Ogni opera d arte è determinata in primo luogo e soprattutto dai materiali a disposizione dell artista e dall abilità di questo nel manipolarli.tale idea è condivisa anche da Gombrich che infatti scrive: L artista non può trascrivere ciò che vede, può solo tradurlo nei termini del suo mezzo. Anch egli è strettamente vincolato alla gamma di tonalità che il mezzo gli mette a disposizione.tuttavia, in accordo con Philip Ball, sarebbe un errore presumere che la storia del colore nell arte sia una somma di possibilità proporzionale alla somma dei pigmenti; ogni scelta del pittore è infatti un atto di esclusione ma anche di inclusione. Alla fine ogni pittore firma il proprio contratto con i colori del suo tempo.la interdipendenza tra ricchezza della tavolozza e opera d arte è ben chiara a V. Kandinskij che dice: Sia lodata la tavolozza per le delizie che offre. È lei stessa un opera d arte. Su questa base, sarà mio compito limitarmi solamente ai rapporti pittura/scienza e verificare solo le seguenti ipotesi: a)ciascuna opera pittorica è determinata dai mezzi a disposizione (che crescono con il progredire delle conoscenze tecnico scientifiche); b) il risultato estetico è indipendente dai mezzi del suo tempo e dipende solo dalla creatività individuale;la unicità di ciascuna opera è il risultato dell incontro tra creatività e mezzi. 4) L inestricabile intreccio tra scienza e pittura nella storia. Poiché il numero di pigmenti (mezzi) a disposizione dei pittori è dipeso dallo sviluppo delle conoscenze prescientifiche ( alchemiche) e scientifiche e poiché queste sono andate grandemente cambiando nella storia, attività pittorica e possesso /conoscenza dei materiali risultano ovviamente intrecciate intimamente. È utile pertanto fare una breve descrizione di questo storico intreccio. L idea di base sottesa a questa impostazione è che questo approccio può aiutare ad intendere il rapporto arte/ scienza senza ricorrere a pericolose definizioni generali di carattere astratto A questo fine, cercherò di illustrare l intreccio tra scienza e pittura e la sua influenza sulla unicità dei prodotti artistici con esempi tratti da vari periodi storici a partire dall età paleolitica (35000 b.c) caratterizzata dalla disponibilità di pochissimi pigmenti per giungere ai tempi nostri, ove il numero di materiali pittorici a disposizione dell artista sono dell ordine delle migliaia.la periodizzazione scelta non è usuale poiché dipende principalmente dalla evoluzione dei mezzi tecnici a disposizione dell artista pittore e non considera esplicitamente altri fattori storico/culturali ( ovviamente di grande importanza). Spero che il lettore voglia perdonare questo approccio molto grossolano.una illustrazione minimamente dettagliata della evoluzione della pittura in relazione ai pigmenti disponibili non può essere fatta in un breve articolo Verrà pertanto operata una scelta drastica di esempi corrispondenti a periodi molto distanti tra di loro. Questa scelta non segue i dettami classici della storia dell arte.i periodi scelti sono: a) periodo paleolitico ( b.c) b) periodo neolitico (6000 b.c) c) periodo egiziano ( b.c) d) periodo medioevale ( sino 1400) e) il periodo rinascimentale (1500) f) il periodo impressionista e post impressionista ( ) g) il novecento sino ai giorni nostri ( )

4 a) I pittori paleolitici: ovvero come si possono dipingere dei capolavori con solo due pigmenti (ossidi ferro e carbone) facilmente disponibili Ossidi di ferro (ematite e ossidi idrati e carbone ) Grotte di Chevaux: circa b.c. Grotte di Lascaux : circa b.. Da questi dipinti (capolavori), dipinti con due soli colori facilmente reperibili in natura, si può trarre la conclusione che l idea del pittore di rappresentare gli animali in movimento durante una caccia figurata mediante due soli mezzi sia pienamente riuscita anche dal punto di vista cromatico con un risultato estetico eccellente. Immagini così evocative di figure in movimento saranno ottenute solo nel periodo impressionista e post impressionista! È difficile immaginare rappresentazioni bicolori più perfette. E evidente che Il pittore ha ottenuto il massimo concesso dalle limitazioni imposte dai suoi mezzi e qui risiede la unicità di queste opere. Naturalmente è utile aggiungere che questi pittori erano dei professionisti dell antichità. b) Periodo neolitico Il periodo neolitico non può dirsi innovativo dal punto di vista dei pigmenti, che rimangono pur sempre ossidi ferro e carbone. Pittura Neolitica (circa 6000 b.c.) nelle grotte di Lascux e nel massiccio di Ennedi (Chad) La differenza tra pittura paleolitica e neolitica non è quindi legata in nessun modo alla disponibilità di nuovi pigmenti.si tratta di una evoluzione interamente dettata dalle mutate

5 condizioni sociali e culturali. Con il periodo neolitico si verifica l abbandono del naturalismo. Il risultato è tuttavia esteticamente elegantissimo ed alcune delle figure prefigurano la formazione della scrittura. Da notare che alcune delle figure hanno certamente influenzato anche la pittura e la scultura moderna ( Picasso, Modigliani etc).. c) Un salto di migliaia di anni nel mondo egizio L arte pittorica egiziana, protetta dalle ingiurie del tempo dal suo carattere di decorazione funeraria, è caratterizzata da nuovi mezzi espressivi (pigmenti) dovuti in gran parte allo sviluppo delle conoscenze minerarie e ai commerci che coinvolgono tutto il medio oriente. In aggiunta al carbone e agli ossidi di ferro,tra i nuovi mezzi espressivi ( pigmenti) vanno ricordati: -Composti a base di rame. Azzurrite (2 CuCO3 Cu(OH)2)(azzurro); Malachite CuCO 3 Cu(OH)2(verde); crisocolla CuSiO3.2 H2O (verdeazzurro ); Blu egizio (prodotto di origine non mineraria,ottenuto fondendo malachite e calce: tecnica che richiede forni di alta tecnologia e che è stata probabilmente importata dalla Mesopotania) -Composti a base di arsenico :Orpimento e realgar (As2S3 e As4S4) (gialli) -Composti a base di manganese:pirolusite (MnO2)(nero); -Composti a base di piombo: PbO (giallo); PbO2 (minio: rosso) -Carbonato basico di Pb (bianco); Antimoniato di Piombo (giallo) -Lazurite (lapislazuli) (chiamato poi blu oltremare, proveniente dalle miniere dell attuale Afganistan) Ovviamente la composizione chimica di questi pigmenti non era conosciuta. Lo stesso blu egizio ( di origine sintetica) è il frutto di una esperienza empirica formatasi nel corso dei secoli da osservazioni provenienti dall arte ceramica. Un classico esempio di policromia è presente nella Tomba di Nefertari (1300 b.c). Nefertari (1300 b.c): Una dimostrazione completa e ben conservata della nuova disponibiltà pigmenti ( gran parte i quelli precedentemente elencati sono presenti in questo semplice ritratto)

6 Da questi dipinti, ancorché molto stilizzati e ieratici per ragioni culturali (religiose e sociali), l elemento colore permesso dal grande sviluppo delle conoscenze nel campo dei minerali e dei pigmenti, conferisce ad alcuni dipinti ( vedi appunto il ritratto di Nefertari con i suoi gioielli ed ornamenti policromi e sue vesti eleganti ) una leggerezza ed una eleganza veramente uniche con risultato estetico eccellente (nonostante l abbandono della rappresentazione naturalistica). Lo sviluppo delle conoscenze riguardanti i pigmenti non è stato solo un fenomeno egiziano. Esso ha coinvolto tutto il medio oriente con particolare riferimento alla zona mesopotanica. La esistenza di una vasta rete di commerci ( che si protrarrà sino a tutto il rinascimento) è dimostrata dalla via del lapislazuli (dall Afganistan, dove esistono le sole miniere allora conosciute, sino alla Mesopotania e all Egitto ed, in tempi più recenti, sino all Europa. Il lapislazzuli, per il suo straordinario colore blu e per il suo carattere indelebile ha per migliaia di anni rappresentato un pigmento molto richiesto e molto caro. La via antica del Lapislazuli verso l Europa (e, tratteggiato, in tempi più recenti, medioevo compreso). d) Un altro salto temporale: il medioevo Daniel Thompson (The materials and techniques of medieval paintings, 1956 ) ritiene che la sintesi alchemica del vermiglione (HgS) da mercurio e zolfo, sia l innovazione più importante della pittura medioevale. Egli dice testualmente che: Se il medioevo non avesse posseduto questo rosso brillante difficilmente si sarebbero sviluppati i suoi alti standard cromatici e ci sarebbe stata meno necessità di trovare altri colori brillanti che compaiono sulla scena a partire del secolo XII Tra questi è da menzionare la riscoperta del blu oltremare e la valorizzazione della lamina d oro. In sostanza il medioevo è periodo di notevoli innovazioni pittoriche, poiché accanto ai vecchi pigmenti, soprattutto a base di ossidi di ferro,se ne aggiungono altri di grande impatto e effetto. In particolare il blu oltremare ( molto caro) ben si sposa con il rosso brillante del vermiglione. Il matrimonio di questi due colori si può ben apprezzare nella crocifissione del Masaccio.

7 Lamina d oro Blu oltremare Vermiglione Colori di Masaccio nella Crocifissione (c.1400) Lo sviluppo dei commerci favorisce inoltre, oltre alla già citata diffusione del blu oltremare,anche la diffusione delle lacche, già conosciute dalla più remota antichità, ma non diffuse e molto care.tra queste: - Lacche rosse come lacca di robbia (colorata da alizarina C14H8O4 o porporina C14H8O5 ) -Lacca di chermes (cremisi) e lacca di cocciniglia ( entrambe colorate da acido carminico C22H20O13 e chermesico C16H10O8) -Lacca indaco colorata da ingotina( C16H10N2O 2 ) -Lacca porpora colorata da 6,6 dibromoindigotina (C16H8Br2N2O2) A differenza delle lacche che risentono di fenomeni di invecchiamento, vemiglione, blu oltremare e lamina d oro sono estremamente stabili. -Dai dipinti medioevali quali quelli del Masaccio si vede come, nonostante i contenuti della pittura siano sostanzialmente dettati dal contesto religioso, la nuova disponibiltà o riscoperta di pigmenti altamente costosi (permessa dall alchimia e dallo sviluppo dei traffici e del commercio), permetta la realizzazione di opere per un pubblico più vasto,facoltoso e colto appartenente alla classe dei principi della chiesa, dei nobili e dei mercanti che attraverso il colore delle vesti ( possibilmente costoso) vuole mostrare il suo potere. L uso dei paramenti sgargianti nella Chiesa ( ad esempio la porpora) risale appunto a questo periodo!

8 La difficile e complessa coesistenza delle limitazioni imposte dal contesto religioso e della libertà espressiva permessa dai nuovi mezzi pittorici forma probabilmente l unicità di queste opere d arte. A fronte di grandi avanzamenti sul fronte del disegno e della struttura dei dipinti,le vere innovazioni del rinascimento riguardanti i pigmenti sono infatti relativamente poche.tra queste vale la pena di ricordare il verde resinanto (resinato di rame, composto di incerta composizione) e la polvere di vetro blu (contenete cobalto) (smaltino) (usata anche da Bellini,Tiziano) in sostituzione del più caro oltremare. Occorre notare come non siano a disposizione dei pittori rinascimentali ( come del resto per tutti quelli precedenti inclusi gli egizi ) dei buoni verdi e dei buoni gialli brillanti. Lo sviluppo della pittura ad olio rappresenta la principale innovazione del rinascimento: chiaroscuri, le ombre e i colori del quadri del rinascimento ne sono la conseguenza.l uso dei colori brillanti già iniziato nel medioevo (come il rosso e il blu) domina anche nel rinascimento. Chi non ricorda il manto rosso del Cardinale Brembo del Tiziano, il manto azzurro della Madonna del Granduca di Raffaello, il manto della Madonna di Antonello da Messina, il cielo azzurro brillante della Sistina decorato da Michelangelo con blu oltremare (per fare solo alcuni esempi? Il dipinto ove è presente il massimo dispiegamento di pigmenti è probabilmente il Bacco ed Arianna del Tiziano che può essere classificato come il più grande catalogo dei colori del tempo ( non a caso dipinto a Venezia massimo centro dei commerci). Tiziano :Bacco ed Arianna (1522). Sulla destra i principali pigmenti usati in questo quadro.. e)verso l ottocento e oltre : gli impressionisti e post impressionisti

9 L ottocento è caratterizzato dall impetuoso sviluppo della chimica : la tavolozza si arricchisce di molti nuovi pigmenti sintetici soprattutto inorganici. Tra questi è opportuno ricordare: Ossido zinco (bianco di zinco),cromato di bario (giallo limone);cromato di piombo (giallo cromo);cromato di bario (giallo-arancio);antimoniato di piombo (giallo di Napoli);Solfuro di cadmio (giallo cadmio);cromato basico di piombo (arancio cromo); Cromato di zinco (giallo di zinco); Idrossido di cromo (Verde di Guisnet);Ferrocianuro (blu di prussia);stannato di cobalto (azzurro ceruleo);alluminato di cobalto (blu cobalto); Solfoseleniuro di cadmio (rosso cadmio);blu di manganese (manganato di bario);verde cobalto (zincato di cobalto);verde smeraldo (arsenoacetato di rame);oltremare sintetico (Blu);Alizarina ( robbia sintetica ); Indaco sintetico. I gialli ( soprattutto giallo cromo), i verdi e gli aranci di Van Gogh nei famosi Girasoli non sono immaginabili senza questi nuovi pigmenti. L intensità e la potenza espressiva ne sono la diretta conseguenza. Il pittore è innamorato di questi nuovi colori che gli fanno dire: Il pittore del futuro sarà un colorista come non se ne sono mai visti prima.questa frase fa tornare alla mente la frase Kandinskij : Sia lodata la tavolozza per le delizie che offre. È lei stessa un opera d arte : Vincent Van Gogh: I girasoli Lo stesso vale per gli impressionisti classici. Non credo che Papaveri Rossi ad Argenteuil di Claude Monet avrebbe potuto essere dipinto prima ( ad esempio nel Rinascimento), cioè quando tutti i pigmenti sopra menzionati non erano a disposizione! Lo stesso vale per la pittura di Cezanne. L amore per il colore esplode verso la fine dell ottocento, nei pittori del movimento fauve. Basta ricordare l uso quasi esclusivo del solfoseleniuro di cadmio fatto da H. Matisse nel quadro Lo studio rosso, o i quadri di Derain etc. L amore per il singolo colore ( pigmento), ritenuto capace di per se di esprimere emozione, si ritrova anche in un pittore, certo non impressionista, come P.Picasso. Un intero periodo della sua attività pittorica (periodo blu) è basato sull uso del ferrocianuro.

10 Henry Matisse Lo studio rosso (solfoseleniuro di cadmio) P.Picasso : autoritratto (periodo blu; pigmento: ferrocianuro) Naturalmente non è inutile ripetere ancora una volta che il risultato estetico è indipendente dai mezzi del tempo e dipende solo dalla creatività individuale. Altrettanto è anche utile sottolineare ancora una volta come la unicità e il livello estetico di queste opere sia il risultato dell incontro tra creatività e mezzi ( a loro volta messi a disposizione dalla creatività della scienza). f) Il novecento e la esplosione dei colori organici Il novecento vede un ulteriore sviluppo della chimica e nuovi pigmenti di sintesi vengono ad arricchire la tavolozza del pittore. Tra questi basta citare le grandi famiglie degli azocoloranti, dei chinacridoni e dei dichetopirroli, solo per citarne alcune.

11 Come risultato di questo ulteriore progresso, la tavolozza finale del pittore del 900 è composta di circa 600 pigmenti! Inoltre molte vernici divengono anche disponibili.come conseguenza il colore esplode progressivamente sulle tele come elemento espressivo principale e la rappresentazione naturalistica perde progressivamente terreno, in ciò spinta anche dallo sviluppo della fotografia e dal cinema (che sono tecniche inarrivabili per la riproduzione naturalistica della realtà). E il periodo che inizia con Vasilij Kandinkji ( ) e Paul Klee ( ) e prosegue con Mark Rothko ( ), Barnet Newman ( ), Jackson Pollock ( ), Yves Klein ( ) e infine con Frank Stella ( 1936) ( per citare solo alcuni).i quadri di P. Klee sotto riportati sono una vera sinfonia di colori che, vale al pena di ripetere ancora una volta, sono resi possibili dalla nuova e straordinaria disponibilità P.Klee : Suono antico e Borgo sulla Sonne di mezzi espressivi a disposizione del pittore moderno. Si può ben dire che questa sinfonia di colori è anche dovuta all incontro della creatività della chimica con la creatività artistica. Ad illustrazione della tendenza verso il colore assoluto basta poi citare la frase di Klein ( 1954) (di cui è riportato un quadro ad un solo colore costituito da blu oltremare sintetico), Ritengo che nel futuro si dipingeranno solo dipinti di un solo colore.

12 Yves Klein :blue g) Verso il secolo presente Alla luce di quanto esposto ci si può chiedere tuttavia se in futuro possa esistere ancora la pittura nel senso che noi abbiamo inteso sino ad ora. Il futuro è in realtà già presente. Se infatti il 900 è il secolo dei nuovi pigmenti organici, il secolo presente è il secolo dei nuovi materiali. I quadri non sono più i quadri piatti del passato, ma costruzioni tridimensionali complesse formate dai materiali più vari ( vedi ad esempio i quadri anticipatori di F.Stella o L.Fontana). Il colore non cessa ovviamente di giocare un ruolo fondamentale e nuovi colori (fluorescenti, perlacei,cangianti e basati su cristalli liquidi) fanno e faranno la loro apparizione. Sembra evidente che tanto per il passato, come per il presente che per il futuro continuerà a valere il concetto che:se la unicità di ciascuna opera è il risultato dell incontro tra creatività e mezzi pittorici storicamente determinati dallo sviluppo tecnico scientifico, il valore estetico raggiunto è tuttavia indipendente dai mezzi e determinato solamente dalla creatività individuale. Tuttavia, come chimico, non posso non essere d accordo con il grande scrittore (nonché chimico) Primo Levi quando suggerisce che la conoscenza della struttura molecolare (e. aggiungo io dei meccanismi quantistici che sono alla base del colore) non limita ma aumenta la sensibilità e il godimento estetico della pittura.

Atelier SottoSopra. Proposte di laboratori artistici esperienziali: fare arte tra colori, segni e disegni per la scuola primaria a.s.

Atelier SottoSopra. Proposte di laboratori artistici esperienziali: fare arte tra colori, segni e disegni per la scuola primaria a.s. Atelier SottoSopra Proposte di laboratori artistici esperienziali: fare arte tra colori, segni e disegni per la scuola primaria a.s. 2014-2015 Obiettivi delle varie proposte: - permettere ai bambini di

Dettagli

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico La rappresentazione dello spazio nel mondo antico L esigenza di creare uno spazio all interno del quale coordinare diversi elementi figurativi comincia a farsi sentire nella cultura egizia e in quella

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

LEGGERE UN OPERA D ARTE. Come individuare gli indicatori di periodo storico, stile e artista

LEGGERE UN OPERA D ARTE. Come individuare gli indicatori di periodo storico, stile e artista LEGGERE UN OPERA D ARTE Come individuare gli indicatori di periodo storico, stile e artista Cos è un opera d arte Leggere un opera d arte 2 Leggere un opera d arte 3 Cos è un opera d arte In origine arte

Dettagli

Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) Prof. Gianluca Todisco

Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) Prof. Gianluca Todisco Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) 1 LA LUCE NELLA STORIA Nell antica Grecia c era chi (i pitagorici) pensavano che ci fossero dei fili sottili che partono dagli

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp.

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. RECENSIONI&REPORTS recensione Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. 154, 12 «Il vasto e importante e molto

Dettagli

unità B3. Le teorie sull evoluzione

unità B3. Le teorie sull evoluzione documentazione fossile è provata da embriologia comparata anatomia comparata biologia molecolare L evoluzione avviene per selezione naturale microevoluzione può essere macroevoluzione speciazione allopatrica

Dettagli

I MATERIALI DELLA LITOSFERA: I MINERALI E LE ROCCE

I MATERIALI DELLA LITOSFERA: I MINERALI E LE ROCCE I MATERIALI DELLA LITOSFERA: I MINERALI E LE ROCCE Dagli atomi alle rocce I materiali di cui è fatta la crosta terrestre si sono formati a partire dai differenti tipi di atomi, circa una novantina, ricevuti

Dettagli

Classi di concorso (D.M. 39/98) e abilitazioni

Classi di concorso (D.M. 39/98) e abilitazioni Classi di concorso (D.M. 39/98) e abilitazioni Classi di concorso tabella A 1/A Aerotecnica e costruzioni aeronautiche 2/A Anatomia, fisiopatologia oculare e laboratorio di misure oftalmiche 3/A Arte del

Dettagli

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli

Il Libro dei Colori ad Olio Un opera di consultazione completa per i pittori

Il Libro dei Colori ad Olio Un opera di consultazione completa per i pittori Il Libro dei Colori ad Olio Un opera di consultazione completa per i pittori Il Libro dei Colori ad Olio Il Libro dei Colori ad Olio Un opera di consultazione completa per i pittori A cura di David Pyle

Dettagli

DALLA MOLE AI CALCOLI STECHIOMETRICI

DALLA MOLE AI CALCOLI STECHIOMETRICI Conversione Massa Moli DALLA MOLE AI CALCOLI STECHIOMETRICI - ESERCIZI GUIDATI - LEGENDA DEI SIMBOLI: M = Peso molecolare m(g) = quantità in g di elemento o di composto n = numero di moli Ricorda che l'unità

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE La Sala consultazione della Biblioteca Provinciale P. Albino è organizzata secondo il principio dell accesso diretto da parte dell utenza al materiale

Dettagli

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Communiqué de presse Octobre 2013 HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Minimal e asimmetrici, due tavoli firmati Mjiila in HI-MACS Il design, è l arte di progettare degli oggetti per

Dettagli

passione coinvolgente

passione coinvolgente passione coinvolgente Arte ed eleganza impreziosiscono gli interni di una villa appena ristrutturata. L arredo moderno incontra la creatività di artisti internazionali. progettazione d interni far arreda

Dettagli

2. Fabula e intreccio

2. Fabula e intreccio 2. Fabula e intreccio Abbiamo detto che un testo narrativo racconta una storia. Ora dobbiamo però precisare, all interno della storia, ciò che viene narrato e il modo in cui viene narrato. Bisogna infatti

Dettagli

PROVE DI APPRENDIMENTO di ITALIANO CLASSE II MEDIA

PROVE DI APPRENDIMENTO di ITALIANO CLASSE II MEDIA PROVE DI APPRENDIMENTO di ITALIANO CLASSE II MEDIA Comprensione della lettura Es. 1 Leggere il testo LA SIGNORINA MONICA e rispondere alle domande Tempo previsto per lo svolgimento : 1 h Punteggio massimo:

Dettagli

ALPHA ORIENT DECORATIVI FINITURA DECORATIVA PER INTERNI CHE CONFERISCE L ASPETTO E IL TATTO DELLA SETA.

ALPHA ORIENT DECORATIVI FINITURA DECORATIVA PER INTERNI CHE CONFERISCE L ASPETTO E IL TATTO DELLA SETA. ALPHA ORIENT DECORATIVI FINITURA DECORATIVA PER INTERNI CHE CONFERISCE L ASPETTO E IL TATTO DELLA SETA. ALPHA ORIENT ALPHA ORIENT Il colore è ovunque, basta saperlo cercare. Finitura altamente decorativa

Dettagli

Sono secoli che viviamo del futuro

Sono secoli che viviamo del futuro Sono secoli che viviamo del futuro La Toscana a Expo Milano 2015 LA TOSCANA A EXPO 2015 (1-28 MAGGIO) "Sono secoli che viviamo nel futuro" è questo il claim scelto dalla Toscana per presentarsi ad Expo

Dettagli

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione John Dewey Le fonti di una scienza dell educazione educazione 1929 L educazione come scienza indipendente Esiste una scienza dell educazione? Può esistere una scienza dell educazione? Ṫali questioni ineriscono

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Riapre a Milano, nella sua storica sede di via Verdi al civico 5, lo showroom Surcanapé.

Riapre a Milano, nella sua storica sede di via Verdi al civico 5, lo showroom Surcanapé. Riapre a Milano, nella sua storica sede di via Verdi al civico 5, lo showroom Surcanapé. Situato nel cuore della capitale italiana della moda e del design, lo showroom si affaccia sulla strada con due

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

Gioielli per ogni occasione

Gioielli per ogni occasione GUIDA REGALO Gioielli per ogni occasione I gioielli di una donna sono generalmente gli oggetti di maggior valore economico che possiede e spesso anche i più cari dal punto di vista affettivo. Oggi sul

Dettagli

Epidemiologia & Salute pubblica

Epidemiologia & Salute pubblica Epidemiologia & Salute pubblica a cura del Medico cantonale vol. VI nr. 3 La medicina non è una scienza esatta Con questo slogan il Dipartimento delle opere sociali è entrato nelle case dei ticinesi. L

Dettagli

Le graniglie sono classificabili, secondo il materiale di cui sono composte, come segue :

Le graniglie sono classificabili, secondo il materiale di cui sono composte, come segue : Cos è la graniglia? L utensile della granigliatrice : la graniglia La graniglia è praticamente l utensile della granigliatrice: si presenta come una polvere costituita da un gran numero di particelle aventi

Dettagli

I POLIEDRI NELL ARTE

I POLIEDRI NELL ARTE I POLIEDRI NELL ARTE La geometria è per le arti plastiche quello che è la grammatica per l arte dello scrittore Apollinaire Paolo Uccello (1397-1475) fu un pittore e mosaicista partecipe della scena artistica

Dettagli

ESERCIZI DI CHIMICA. 5. Calcolare le masse in grammi di: a) 0,30 moli di HNO 3 ; b) 2,50 moli di Na 2 SO 4. [19 g di HNO 3 ; 355 g di Na 2 SO 4 ]

ESERCIZI DI CHIMICA. 5. Calcolare le masse in grammi di: a) 0,30 moli di HNO 3 ; b) 2,50 moli di Na 2 SO 4. [19 g di HNO 3 ; 355 g di Na 2 SO 4 ] ESERCIZI DI CHIMICA 1. Calcolare:a) le moli di H 2 O e le moli di atomi d idrogeno ed ossigeno contenuti in 10g di H 2 O; b) il numero di molecole di H 2 O e di atomi di idrogeno e di ossigeno. [0,55 moli;

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo L utopia dell educazione L educazione è un mezzo prezioso e indispensabile che

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI VALENTINO DOMINI L attacco iniziale, prima azione di affrancamento della coppia controgiocante, è un privilegio e una responsabilità: molti contratti vengono battuti o realizzati proprio in rapporto a

Dettagli

L infinito nell aritmetica. Edward Nelson Dipartimento di matematica Università di Princeton

L infinito nell aritmetica. Edward Nelson Dipartimento di matematica Università di Princeton L infinito nell aritmetica Edward Nelson Dipartimento di matematica Università di Princeton Poi lo condusse fuori e gli disse: . E soggiunse:

Dettagli

SCALA DEI PESI ATOMICI RELATIVI E MEDI

SCALA DEI PESI ATOMICI RELATIVI E MEDI SCALA DEI PESI ATOMICI RELATIVI E MEDI La massa dei singoli atomi ha un ordine di grandezza compreso tra 10-22 e 10-24 g. Per evitare di utilizzare numeri così piccoli, essa è espressa relativamente a

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

PER LE SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA E MEDIA

PER LE SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA E MEDIA PER LE SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA E MEDIA ArteMa propone alcuni percorsi-gioco e attività pratico-creative rivolte al mondo dell infanzia, ai bambini della scuola primaria e agli alunni della scuola

Dettagli

Il campionato Catania nail design2014 unghie è suddiviso in specialità :

Il campionato Catania nail design2014 unghie è suddiviso in specialità : Il campionato Catania nail design2014 unghie è suddiviso in specialità : 1. Stiletto in gel ed in acrilico ; 2. Scultura/ Tip pink & white in Gel/acrilico Principianti ; 3. Scultura/ Tip pink & white in

Dettagli

Na, C, Cl, H2O, CO2, C2H6O ma che lingua è? ATOMI E MOLECOLE: IMPARIAMO IL LINGUAGGIO LA CHIMICA

Na, C, Cl, H2O, CO2, C2H6O ma che lingua è? ATOMI E MOLECOLE: IMPARIAMO IL LINGUAGGIO LA CHIMICA Na, C, Cl, H2O, CO2, C2H6O ma che lingua è? ATOMI E MOLECOLE: IMPARIAMO IL LINGUAGGIO LA CHIMICA Chimica è una parolaccia? Si direbbe di sì, a giudicare dalle reazioni della opinione pubblica che associa

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Progetto Mappa CET Versione 1.0 del 08-12-2010

Progetto Mappa CET Versione 1.0 del 08-12-2010 Progetto Mappa CET Versione 1.0 del 08-12-2010 La capacità di godere richiede cultura, e la cultura equivale poi sempre alla capacità di godere. Thomas Mann 1 Oggetto Il progetto consiste nella creazione

Dettagli

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia 3) Heidegger: dall esistenza all ontologia Vita e opere Martin Heidegger (1889-1976) frequentò la facoltà di teologia dell Università di Friburgo. Nel 1919 divenne assistente e in seguito successore di

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

Com è fatto l atomo ATOMO. UNA VOLTA si pensava che l atomo fosse indivisibile. OGGI si pensa che l atomo è costituito da tre particelle

Com è fatto l atomo ATOMO. UNA VOLTA si pensava che l atomo fosse indivisibile. OGGI si pensa che l atomo è costituito da tre particelle STRUTTURA ATOMO Com è fatto l atomo ATOMO UNA VOLTA si pensava che l atomo fosse indivisibile OGGI si pensa che l atomo è costituito da tre particelle PROTONI particelle con carica elettrica positiva e

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

STORIA DELL USO DELL ENERGIA IN ITALIA Cesare Silvi Presidente GSES

STORIA DELL USO DELL ENERGIA IN ITALIA Cesare Silvi Presidente GSES STORIA DELL USO DELL ENERGIA IN ITALIA Cesare Silvi Presidente GSES NEW LIGHT ON ROME, ROMA, MERCATI DI TRAIANO, 2000 ARTISTA PETER ERSKINE Gruppo per la storia dell'energia solare (GSES) www.gses.it

Dettagli

I METALLI PESANTI NEL LATTE

I METALLI PESANTI NEL LATTE I METALLI PESANTI NEL LATTE di Serraino Andrea Dipartimento di Sanità Pubblica Veterinaria e Patologia Animale - Facoltà Medicina Veterinaria - Università di Bologna - Alma Mater Studiorum. I metalli sono

Dettagli

Determinazione del punto di infiammabi-lità mediante apparecchiatura Abel

Determinazione del punto di infiammabi-lità mediante apparecchiatura Abel Indice Numerico NOM 6-88 Vedi UNI 0009 NOM 9-71 Prova di stabilità degli oli isolanti NOM 15-71 Prova di distillazione dei prodotti petroliferi NOM 5-71 Determinazione dello zolfo nei prodotti petroliferi

Dettagli

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Algebra Geometria Il triangolo è una figura piana chiusa, delimitata da tre rette che si incontrano in tre vertici. I triangoli possono essere

Dettagli

E a questa domanda che cercheremo di dare una risposta nel breve spazio di quest articolo.

E a questa domanda che cercheremo di dare una risposta nel breve spazio di quest articolo. C è una Parma che funziona: è, prima di ogni altra cosa, la Parma delle imprese industriali esposte pienamente alla concorrenza internazionale. Questo risultato non è un accidente della storia, bensì il

Dettagli

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira Sardegna Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas Su Balente e sa Emina con Michelangelo Pira presentazione di Bachisio Bandinu Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas

Dettagli

C o r n i c e r i a A r t i g i a n a F o r l i v e s e F.D.B. design. Fruttidibosco

C o r n i c e r i a A r t i g i a n a F o r l i v e s e F.D.B. design. Fruttidibosco C o r n i c e r i a A r t i g i a n a F o r l i v e s e F.D.B. design Fruttidibosco P R I M A V E R A 2 0 1 0 Portafoto da tavolo e da parete in laccato lucido e pastellato bicolore da 7 cm. Varianti colori:

Dettagli

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica Alessandro Clerici Presidente FAST e Presidente Onorario WEC Italia Premessa La popolazione mondiale è ora di 6,7 miliardi

Dettagli

I Luoghi dell Amore VISITE GUIDATE

I Luoghi dell Amore VISITE GUIDATE I Luoghi dell Amore VISITE GUIDATE 13 15 febbraio 2015 www.bolzano-bozen.it Anche quest anno, dal 13 al 15 febbraio, Bolzano festeggia San Valentino con gli appuntamenti de I Luoghi dell Amore, un viaggio

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli

Scuola dell Infanzia H. C. Andersen Anno Scolastico 2012-2013 Sezione 2 mista Insegnanti: Martinelli, Tenace

Scuola dell Infanzia H. C. Andersen Anno Scolastico 2012-2013 Sezione 2 mista Insegnanti: Martinelli, Tenace Scuola dell Infanzia H. C. Andersen Anno Scolastico 2012-2013 Sezione 2 mista Insegnanti: Martinelli, Tenace Ogni giorno abbiamo modo di osservare come i bambini possiedono intuizioni geometriche, logiche

Dettagli

Un legame stabile. Oliver Brix. Oliver Brix - Eris for E2 - Special Edition

Un legame stabile. Oliver Brix. Oliver Brix - Eris for E2 - Special Edition Oliver Brix Un legame stabile file:///c /infodental.it/articoli/oliver%20brix/art1/art1.html (1 of 17)28/07/2006 16.11.35 Dal 1998 esiste il sistema di ceramica a termopressione IPS Empress 2 per la realizzazione

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3 IL SE E L ALTRO ANNI 3 Si separa facilmente dalla famiglia. Vive serenamente tutti i momenti della giornata scolastica. E autonomo. Stabilisce una relazione con gli adulti e i compagni. Conosce il nome

Dettagli

ore in presenza C:\Users\Sabina01\Desktop\CONSIGLIO ACCADEMICO\CA 2014\Delibere 2014\Delibere CA del 17 Marzo 2014\piani di studio PAS all 1

ore in presenza C:\Users\Sabina01\Desktop\CONSIGLIO ACCADEMICO\CA 2014\Delibere 2014\Delibere CA del 17 Marzo 2014\piani di studio PAS all 1 1 GRUPPO 07/A Arte della fotografia e della grafica pubblicitaria 10/D ARTE DELLA FOTOGRAFIA E DELLA CINEMATOGRAFIA 65/A tecnica fotografica 13/D ARTE DELLA TIPOGRAFIA E DELLA GRAFICA PUBBLICITARIA Laboratori

Dettagli

What Is A Kahuna? Cos'è un Kahuna? By Serge Kahili King. Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/

What Is A Kahuna? Cos'è un Kahuna? By Serge Kahili King. Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/ What Is A Kahuna? Cos'è un Kahuna? By Serge Kahili King Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/ Esistono ancora moltissimi malintesi circa cos è un kahuna hawaiano. Scrivo questo articolo per

Dettagli

LA FIGURA UMANA NELL ARTE

LA FIGURA UMANA NELL ARTE LA FIGURA UMANA NELL ARTE Tra realismo, idealizzazione e deformazione espressiva La riproduzione del corpo dell uomo ha sempre comportato notevoli difficoltà tecniche per gli artisti, poiché tale soggetto

Dettagli

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti Giovanni Fusetti racconta il ruolo del Clown nella sua pedagogia teatrale Articolo apparso sulla rivista del Piccolo Teatro Sperimentale della Versilia Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO:

Dettagli

L invenzione della scrittura

L invenzione della scrittura 42 2 L invenzione della scrittura Preistoria Dal passato ci giungono solo documenti materiali. 3300 a.c. Storia Dal passato ci giungono sia documenti materiali, sia documenti scritti. 2 La scrittura nasce

Dettagli

Oggetto: Autorizzazione per l esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni culturali (articolo 21, comma 4, d.lgs. n.

Oggetto: Autorizzazione per l esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni culturali (articolo 21, comma 4, d.lgs. n. PROTOCOLLO Responsabile del procedimento 14,62 Al Ministero per i beni e le attività culturali Soprintendenza..... Oggetto: Autorizzazione per l esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni

Dettagli

MODI, TONALITA E SCALE

MODI, TONALITA E SCALE Teoria musicale - 2 MODI, TONALITA E SCALE MODO MAGGIORE E MODO MINORE Parafrasando il titolo di un celebre libro di Thomas Merton, No man is an island - Nessun uomo è un isola, mi piace affermare subito

Dettagli

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI Commento Nel biennio tra le materie di base non compaiono Musica, Geografia, Storia dell Arte, Fisica, Chimica e Diritto, mentre materie come Italiano al Liceo classico, Matematica e Scienze al Liceo scientifico

Dettagli

COLLEZIONE ARCHE DA BAGNO. RADIATORE IN ACCIAIO VASCO ITALIA In vigore a partire dal 03/2014

COLLEZIONE ARCHE DA BAGNO. RADIATORE IN ACCIAIO VASCO ITALIA In vigore a partire dal 03/2014 COLLEZIONE ARCHE DA BAGNO RADIATORE IN ACCIAIO VASCO ITALIA In vigore a partire dal 03/2014 Quando la climatizzazione si fa arte Mai come a casa propria ci si occupa del comfort con tanta passione, l estetica

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM Tra differenza e identità. Percorso di formazione sulla storia e la cultura delle donne Costituito con Decreto del Rettore il 22 gennaio 2003, «al fine di avviare

Dettagli

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L atleta moderno ha bisogno di un maggior numero di adattamenti metabolici all esercizio fisico.

Dettagli

Come scegliere un Diamante:

Come scegliere un Diamante: Come scegliere un Diamante: I diamanti hanno sempre esercitato un grande fascinonegli uomini come nelle donne: per i Romani e gli antichi Greci erano frammenti di stelle o lacrime degli dei cadute sulla

Dettagli

I COLORI DEL CIELO: COME SI FORMANO LE IMMAGINI ASTRONOMICHE

I COLORI DEL CIELO: COME SI FORMANO LE IMMAGINI ASTRONOMICHE I COLORI DEL CIELO: COME SI FORMANO LE IMMAGINI ASTRONOMICHE Nell ultima notte di osservazione abbiamo visto bellissime immagini della Galassia, delle sue stelle e delle nubi di gas che la compongono.

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

L agricoltura nell Europa industrializzata

L agricoltura nell Europa industrializzata L agricoltura nell Europa industrializzata L agricoltura delle società industrializzate europee si differenzia da quella dell età moderna per gli attrezzi, le fonti di energia, i macchinari utilizzati

Dettagli

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Ci sono momenti nella storia in cui i popoli sono chiamati a compiere scelte decisive. Per noi europei, l inizio del XXI secolo rappresenta uno di

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

Definizione e struttura della comunicazione

Definizione e struttura della comunicazione Definizione e struttura della comunicazione Sono state date molteplici definizioni della comunicazione; la più semplice e comprensiva è forse questa: passaggio di un'informazione da un emittente ad un

Dettagli

C.S.R. Restauro Beni Culturali

C.S.R. Restauro Beni Culturali Punto: Sil.01 Colore: Verde Ca Mn Fe Sr Sb Pb Cont. 157 243 538 478 457 40 Perc. 8.207 12.70 28.12 24.98 23.88 2.090 per evitare l'opacizzazione superficiale della tessera. La colorazione verde è ottenuta

Dettagli

attività motorie per i senior euro 22,00

attività motorie per i senior euro 22,00 Le attività motorie Chi è il senior? Quali elementi di specificità deve contenere la programmazione delle attività motorie destinate a questa tipologia di utenti? Quali sono le capacità motorie che necessitano

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

Enrico Persico, Il Giornale di Fisica, 1, (1956), 64-67. 1

Enrico Persico, Il Giornale di Fisica, 1, (1956), 64-67. 1 Che cos è che non va? Enrico Persico, Il Giornale di Fisica, 1, (1956), 64-67. 1 Mi dica almeno qualcosa sulle onde elettromagnetiche. La candidata, che poco fa non aveva saputo dire perché i fili della

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione 8.2.4 La gestione finanziaria La gestione finanziaria non dev essere confusa con la contabilità: quest ultima, infatti, ha come contenuto proprio le rilevazioni contabili e il reperimento dei dati finanziari,

Dettagli

farro medio o farro dicocco o semplicemente farro (Triticum dicoccum);

farro medio o farro dicocco o semplicemente farro (Triticum dicoccum); Farro Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Il farro, nome comune usato per tre differenti specie del genere Triticum, rappresenta il più antico tipo di frumento coltivato, utilizzata dall'uomo come nutrimento

Dettagli

Dall italiano alla logica proposizionale

Dall italiano alla logica proposizionale Rappresentare l italiano in LP Dall italiano alla logica proposizionale Sandro Zucchi 2009-10 In questa lezione, vediamo come fare uso del linguaggio LP per rappresentare frasi dell italiano. Questo ci

Dettagli

IMPORTANZA DELLE PREVISIONI TECNOLOGICHE NEI PROCESSI PRODUTTIVI 1

IMPORTANZA DELLE PREVISIONI TECNOLOGICHE NEI PROCESSI PRODUTTIVI 1 1. Introduzione IMPORTANZA DELLE PREVISIONI TECNOLOGICHE NEI PROCESSI PRODUTTIVI 1 Ottobre 1970 Caratteristica saliente dell'epoca odierna sembra essere quella della transitorietà. E- spansione, andamento

Dettagli

Il concetto di sfera pubblica viene introdotto dal sociologo tedesco Jurgen Habermas

Il concetto di sfera pubblica viene introdotto dal sociologo tedesco Jurgen Habermas Il concetto di sfera pubblica viene introdotto dal sociologo tedesco Jurgen Habermas Con questo termine si identifica lo spazio pubblico, diverso dallo Stato, creato all interno dei café francesi dell

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo DIREZIONE DIDATTICA 3 Circolo di Carpi Progetto Educazione al Benessere Per star bene con sé e con gli altri Progetto di Circolo Anno scolastico 2004/2005 Per star bene con sé e con gli altri Premessa

Dettagli

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO LETTERALE e quando ha SIGNIFICATO METAFORICO (FIGURATO). Questa non

Dettagli

Risanamento delle tubazioni dall interno

Risanamento delle tubazioni dall interno La soluzione di oggi per le tubazioni di ieri: Risanamento delle tubazioni dall interno Costi inferiori fino al 50% niente demolizioni, niente sporco, niente macerie nessuna interruzione nella gestione

Dettagli