ISTITUTO GIOVANNI PAOLO II STORIA DELL ARTE IL DIVISIONISMO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ISTITUTO GIOVANNI PAOLO II STORIA DELL ARTE IL DIVISIONISMO"

Transcript

1 IL DIVISIONISMO Come in Francia, anche in Italia, verso la fine dell Ottocento, la conoscenza delle nuove teorie sul colore, porta alla formazione di una corrente artistica la quale, analogamente al Puntinismo (Pointillisme), sostiene che: non si devono mescolare i colori sulla tavolozza per ottenere una grande varietà di sfumature ma bisogna accostarli direttamente sulla tela allo stato puro (cioè senza mescolanza, ovvero divisi, da cui divisionismo), mediante piccoli punti Le nuove teorie sul colore erano il risultato di approfondite ricerche, condotte dal chimico Chevreul, il quale aveva scoperto che se accostiamo due puntini, l uno blu e l altro giallo, e li osserviamo da lontano, la nostra retina li coglierài in un unico colore verde inoltre, se i puntini blu e giallo sono puri, l'occhio vedrà un verde molto brillante In Francia, il primo pittore che seguì le indicazioni di Chevreul fu George Seurat, il quale iniziò a produrre i suoi lavori, tracciando sulla tela dei minuscoli puntini. Da ciò il termine Puntinismo (o pointillisme) con cui la tecnica divenne nota, anche se Seurat avrebbe preferito il termine Divisionismo. In Italia, il Divisionismo ha come centro artistico Milano, dove nasce ufficialmente nel 1891, quando le prime opere divisioniste vengono esposte ala Triennale di Brera. Le teorie di questa nuova corrente pittorica, saranno, invece, puntualizzate qualche anno dopo (precisamente, agli inizi del Novecento), in alcuni scritti di Gaetano Previati. Pur essendo in sintonia con il puntinismo, il divisionismo: preferisce i trattini lunghi, quasi filamentosi, al posto dei puntini ed uno stile più semplice e spontaneo di quello francese. Una fonte importante, da cui i divisionisti traggono insegnamento, è la Scapigliatura, da cui ereditano: lo spirito anti-accademico, cioè l avversione per i contenuti mitologici e storici, preferendo, come soggetto, la natura ed il rifiuto del chiaroscuro, a favore della la luce dal vivo, mediante la pittura en plain air Giovanni SEGANTINI ( ) Il maggior esponente del Divisionismo italiano è Giovanni Segantini, il quale si accosta alla natura con atteggiamento mistico. Segantini si dedica totalmente all attività pittorica. Muore per un attacco di peritonite, durante una tormenta, in una baita d alta montagna (Schafberg), posta a metri d altezza, dove era salito per completare uno studio sulla neve, incurante della fatica fisica e del pericolo personale. Alla solennità della montagna, all ampiezza delle vallate alpine, sono dedicate le sue opere migliori. Molti hanno dipinto il mare o la campagna, pochi le alpi, così difficili da rappresentare senza scadere nella retorica o nella banalità dell illustrazione da cartolina. Segantini è, forse, il solo che sia riuscito a renderle in tutta la loro maestà. Dopo un periodo trascorso a Milano, l artista sente il bisogno di allontanarsi dalla città, per instaurare un contatto più diretto con la natura. Così, si reca prima in Brianza, poi in Svizzera, nel Cantone dei Grigioni., infine in un valico alpino a 1850 metri di altitudine. Segantini si immedesima nella natura, perciò: non si colloca davanti ad essa come spettatore 1

2 ma per diventare parte integrante di essa Con questa stessa ottica, egli si accosta al lavoro ed alla vita dei contadini e degli animali, riuscendo a creare un rapporto di unità fraterna con tutto ciò che lo circonda. Ultima considerazione riguarda il fatto che Segantini non aderisce immediatamente al divisionismo, ma vi si avvicina gradualmente, capolavoro dopo capolavoro. Analisi dell opera Le due madri di Giovanni Segantini Olio si tela, 157 x 280 cm. Milano, Galleria d arte moderna Le due madri propone un parallelismo tra maternità umana e maternità animale. All'interno di una stalla, scarsamente illuminata, sono ritratte due madri: una mucca, che si nutre nella mangiatoia, mentre il suo vitellino si riposa ed una contadina, seduta su uno sgabello, mentre tiene in braccio il suo bambino Con un linguaggio pienamente divisionista, il pittore: a) ha scelto un soggetto popolare e quotidiano b) ha descritto tutti i dettagli della scena con estremo realismo c) ed ha usato gli effetti luminosi, per attribuire a questa realtà (popolare e quotidiana), un significato simbolico: la sacralità laica che celebra la maternità, in sostituzione del tema religioso della Madonna in adorazione del Bambino La luminosità calda e dorata, che permea il dipinto, emana dalla lanterna appesa al soffitto della stalla, la cui fiamma non è direttamente visibile, poiché il vetro è schermato da un foglio di carta, che ne smorza il bagliore. Tale luminosità, adottata dall artista per creare un'atmosfera di intimità e di calore affettivo, è bassa, ma diffusa per tutto l'ambiente, in modo che nessun dettaglio sia avvolto nell'ombra. Per ottenere tale effetto, Segantini: non ha fatto ricorso al miscuglio di colori sulla tavolozza ma li ha applicati separatamente sulla tela (piccoli trattini di colore puro), secondo la tecnica divisionista Riguardo alla scelta dei colori, l artista ha utilizzato tonalità marrone-ocra, tirate verso il rosso. Il Post-impressionismo Il post-impressionismo è un termine convenzionale, usato per individuare le molteplici esperienze figurative sorte dopo l'impressionismo. I principali artisti post-impressionisti sono Van Gogh, Gauguin, Cezanne e Seurat. 2

3 Il post-impressionismo non può essere giudicato uno stile vero e proprio, perchè non è accomunato da caratteri stilistici unici. Esso è solo un'etichetta, che serve per indicare un periodo, che va dal 1880 agli inizi del Tutta la cultura occidentale ha sempre inteso l'arte come riproduzione del reale, avendo come obbiettivo finale la realizzazione di un naturalismo perfetto. Questo atteggiamento culturale si rompe quando, nel corso del diciannovesimo secolo, la fotografia assolve a questo compito meglio della pittura.. Così, agli inizi del Novecento, l'arte, ed in particolare la pittura, cambiano la loro funzione: non riproducono più ma comunicano. L'arte serve a mettere in comunicazione due soggetti: l'artista e lo spettatore.. utilizzando la forma, senza riprodurre la realtà visibile. Nel breve volgere di pochi decenni, le premesse di questo nuovo atteggiamento portano ad una totale rivoluzione nel campo dell'arte, che culminerà nel 1910, con la nascita dell'astrattismo, il quale sancirà definitivamente la rottura tra arte e rappresentazione del reale. Nella fase post-impressionista, l'attività di alcuni pittori creerà le premesse di alcuni degli stili fondamentali del Novecento: l'espressionismo e il cubismo. Quello che storicamente viene definito Espressionismo, nasce intorno al 1905, contemporaneamente in Francia ed in Germania, con due gruppi artistici: i Fauves e Die Brucke, le cui attività artistiche vengono anticipate da Van Gogh e da Gauguin a partire dal Sia Van Gogh che Gauguin esprimono una forte carica di drammaticità, che li pone su un piano opposto rispetto all'impressionismo. Infatti: l impressionismo era caratterizzato da una giocosità.di fondo mentre l'espressionismo, a partire da Van Gogh, esprime intense sensazioni di dolore I pittori post-impressionisti superano l'impressionismo anche sul piano della tecnica rappresentativa. Cezanne, che aveva esposto nella prima mostra di pittori impressionisti, diventa uno dei protagonisti del superamento della pittura impressionista. Infatti, è considerato il padre spirituale del Cubismo. Seurat è il fondatore del Pointillisme. La sua pittura si compone di tanti minuscoli punti di colori primari, accostati sulla tela a formare una specie di mosaico. Questo stile, definito divisionismo, si basa su un principio ottico fondamentale: la mescolanza ottica. La pittura divisionista ha prodotto una influenza notevolissima su tutti i pittori della generazione successiva. Breve biografia di Paul Cezanne ( ) Paul Cézanne, nasce nel Avviato dal padre agli studi di diritto, abbandona l università per dedicarsi alla pittura. A Parigi entra in contatto con quegli artisti che saranno poi chiamati impressionisti e, nel 1874, partecipa alla loro prima mostra presso lo studio fotografico Nadar. Ma le sue opere dei primi anni Ottanta mostrano già significative differenze rispetto a quelle degli 3

4 Impressionisti e il suo distacco diventa definitivo alla fine del decennio. Dall'Impressionismo Cézanne apprende: la pittura en plein air e la ricerca della massima luminosità dei colori Tuttavia rifiuta: il colpo d'occhio momentaneo (l impressione del momento) e il loro immergersi nella natura Infatti, egli sostiene che non ci si deve far trascinare dall'emozione o dalla sensazione, ma bisogna imparare a disciplinarle attraverso una coscienza vigile. In questo voler conciliare il sensibile col razionale, sta la sua "classicità", che, però non vuol dire: che bisogna ritornare al chiaroscuro ed alla prospettiva dell arte classica ma che si deve dare alle cose quella forma "solida e durevole ", che aveva caratterizzato le opere degli antichi Per tutta la vita Cezanne ha cercato di far accettare le sue opere ai Salons ufficiali, ricevendo solo rifiuti. Perseguitato dall'insuccesso e dall'incomprensione, si stacca progressivamente dall'ambiente parigino e si ritira in Provenza, dove trascorre una vita solitaria, tutta dedicata alla pittura. Muore nell ottobre del 1906, durante un tremendo temporale, che lo coglie all'aperto, mentre lavora. Analisi dell opera Le grandi bagnanti di Paul Cezanne Olio su tela, 208 x 249 cm. Philadelphia, Durante l ultimo Museum decennio of art della propria vita, Cezanne dedica tre monumentali tele al soggetto delle bagnanti. Tutte e tre le opere sono state oggetto di un elaborazione lenta, che si è protratta fino alla morte dell artista. Nella versione delle bagnanti esposta a Philadelphia la scena si svolge in una radura, dove quattordici donne, delimitate a destra e a sinistra da tronchi d alberi, si concedono un attimo di svago dopo il bagno. 4

5 I tronchi degli alberi, che si inarcano fin quasi a toccarsi, fungono da quinte laterali e formano un triangolo, la cui base è costituita dal ruscello e il cui vertice è collocato dall artista fuori dal quadro, al fine di dilatare lo spazio pittorico. In mezzo all asse centrale del triangolo sono ritratte una nuotatrice in mezzo al fiume e due figure in piedi sulla sponda opposta. In primissimo piano, due donne stendono le braccia quasi a voler sistemare un panno bianco appena accennato. In lontananza si scorge un paesaggio, al di là del quale lo sguardo spazia verso l alto, in direzione di un cielo nuvoloso. I due gruppi di bagnanti compongono, con i loro arti, due piccole piramidi, ciascuna delle quali è disposta secondo una diversa angolazione, anche se le pose delle singole figure sono identiche. I nudi hanno proporzioni ingigantite ed esprimono una forza primitiva, quasi animalesca. Il disegno dei volti è sgraziato e incompiuto. I corpi sono contornati da linee nere spezzate, che non chiudono le forme, ma fanno sì che tutto si fondi insieme: carne, terra, corteccia, vegetazione, aria, acqua. Come avviene per le forme, anche i colori utilizzati (azzurro, grigio, verde cupo e ocra), sono dosati sulla tela, in base alle sensazioni dell artista, indipendentemente dalla loro corrispondenza con la realtà. Perciò: tra le nuvole ci sono macchie verdi e ocra mentre sulla pelle delle donne sembrano riflettersi le nubi e la terra Il modo con cui Cézanne ha steso i colori sulla tela ha reso la tecnica ad olio così tenue e trasparente, da farla sembrare un delicato acquerello. In quest opera i riferimenti all arte del passato sono enormi. Ad esempio, il tema delle vergini, è stato tratto dalle Metamorfosi di Ovidio e chiari sono anche i riferimenti alle Andromede di Tiziano. Questi richiami alla pittura del passato servono a realizzare di un arte monumentale ed eterna, non più strettamente fondata sull osservazione del reale. NOTA BENE I dipinti delle Bagnanti saranno fondamentali per la storia dell'arte successiva, influenzando profondamente tutti i protagonisti delle avanguardie, da Matisse a Braque, da Picasso a Moore. 5

6 Nella composizione di Londra la coppia di nudi posta in secondo piano e volta di spalle, costringe lo spettatore a spingere lo sguardo in profondità. Alla coppia si contrappone la massa monumentale della donna seduta all'estrema destra, le cui braccia si protraggono in avanti. Il movimento della donna sorpresa mentre si veste, girata verso lo spettatore, è parallelo a quello della donna col telo bianco che, all'estrema sinistra, si appresta ad entrare in scena. Al centro della composizione è collocata una figura femminile distesa in diagonale, che funziona da anello di congiunzione fra i nudi disposti a destra e quelli del gruppo di sinistra, dominato dal massiccio corpo femminile posto di spalle. Da notare in questo dipinto sono: il cane nero addormentato ed alcuni elementi di natura morta (del cibo in un cestino) Breve biografia di Vincent Van Gogh ( ) Vincent van Gogh nasce in Olanda nel 1853 da una modesta famiglia. Il padre è un rigido pastore protestante. Gli studi di Vincent sono incostanti e, in un primo momento, crede di voler fare anche lui il predicatore. Proprio in questa veste, trascorre un certo periodo di tempo nelle miniere del sud del Belgio insieme ai minatori. Allontanato dai superiori, perché vive la sua professione con troppo zelo (vive da povero tra i poveri), si dedica allo studio dell anatomia, del disegno e della pittura. Raggiunto il fratello a Parigi, conosce Toulouse-Lautrec, uno dei pochi artisti contemporanei che lo capiscano veramente. Entra anche in contatto con Monet, Degas, Renoir e con altri Impressionisti e Divisionisti. Nel 1887 inizia l'amicizia con Gauguin, conclusasi tragicamente l anno successivo ad Arles, dove Van Gogh si è trasferito. 6

7 Vincent aveva invitato ad Arles l'amico Gauguin. Ma, a causa delle loro differenti opinioni artistiche, i due uomini litigavano continuamente, finchè, un giorno, Vincent si tagliò parte di un orecchio. Successivamente, Van Gogh viene ricoverato in ospedale per accessi di follia. Convinto che la sua malattia dipenda dal clima meridionale, decide di tornare al Nord. Ma, poco tempo dopo, senza che nessuno si accorga del precipitare degli eventi, Vincent si suicida, sparandosi al cuore. La personalità Vincent è affetto da disturbo bipolare. E un uomo istintivo, dai sentimenti forti e violenti. La consapevolezza di essere incompreso, l ansia di capire se stesso e di trovare i modi attraverso e i quali esprime la propria interiorità, la ricerca di un ruolo professionale seguito da numerosi insuccessi e da ripetuti rifiuti, lo fanno piombare dapprima in una profonda depressione e, in un secondo momento, lo conducono alla pazzia, caratterizzata da frequenti crisi, durante le quali perde ogni contatto con la realtà e che, infine, lo spinge al suicidio. Analisi dell opera La berceuse (ritratto di Madame Roulin) di Vincent Van Gogh Olio si tela, 92 x 73 cm. Otterlo (Paesi Bassi) Rijksmuseum L opera Madame Roulin è la moglie di Joseph Roulin, il postino di Arles ed uno dei più fedeli amici di Van Gogh, che l artista ritrae varie volte nella sua divisa blu. La berceuse come archetipo della figura materna Nello schizzo originario,che l artista aveva disegnato su una lettera, il ritratto doveva rappresentare il pannello centrale di un trittico, con ai lati due nature morte con i girasoli. I fiori simboleggiavano la gratitudine e costituivano un omaggio all archetipo femminile, rappresentato da Madame Roulin, o berceuse, che letteralmente significa colei che culla. L intenzione dell autore era quella di fare un trittico, da regalare ai marinai, affinché lo appendessero nelle cabine dei loro pescherecci, per tener vivo il ricordo del dondolio della culla e delle antiche ninne nanne. 7

8 L idea della donna Van Gogh ha un idea mitica della donna, vista come ispiratrice e portatrice di armonia. Infatti, il ritratto di Madame Roulin, che tiene in mano il cordone con cui dondola la culla è, contemporaneamente: l immagine simbolica della moglie e della madre ma rappresenta, anche, l'idea di un'arte che consoli e che pacifichi, ruolo assolto un tempo dalla religione. Attraverso quest'opera Van Gogh si fa, quindi, interprete di una religiosità laica, incentrata sull'uomo e sulla natura Un immagine sacra per placare la malinconia L idea della donna protettrice è anche riconducibile a motivazioni psicologiche, infatti Van Gogh scrive che, nelle sue ricorrenti crisi, gli si presenta continuamente la visione della sua casa natale, che per lui è stata fonte d insicurezza e di un forte senso di solitudine,. Perciò, egli cerca di porvi rimedio, dipingendo ripetutamente una figura materna, che diventi un immagine sacra di consolazione. Astrazione e stilizzazione delle forme L'artista ha realizzato almeno cinque diverse versioni del quadro, impostando l'immagine in modo abbastanza tradizionale: Madame Roulin è, infatti, seduta su una sedia e tiene le mani raccolte in grembo. I suoi occhi, persi in qualche pensiero malinconico, sottolineano la rassegnazione, tipica della sposa e della madre che ha sacrificato tutto di sé. Influenzato da Gauguin, Van Gogh dipinge la figura di Madame Roulin in modo stilizzato: accentuando le linee nere di contorno all interno delle quali, stende ampie campiture piatte di colore puro (la giacca verde, la sedia marrone e il pavimento rosso) La tecnica produce l effetto di uno smalto cloisonnè (così chiamato dai sottili listelli metallici o cloisons, che formano gli spazi in cui si cola lo smalto) e ricorda la bidimensionalità tipica dell arte giapponese, tanto cara all autore. Il chiaroscuro e le sfumature sono per lo più assenti. Solo le mani, infatti, sono prive di contorno nero. Ma non scompare del tutto la tipica pennellata di Van Gogh, la quale: definisce le forme del viso e della pettinatura rende più realistici i fiori e le foglie della tappezzeria e, infine, segue disordinatamente le pieghe della gonna. I colori della tappezzeria sono in sintonia con quelli degli abiti della Berceuse, tanto che la figura non si stacca dal fondo e sembra sullo stesso piano della ricca decorazione murale. I colori come strumento rivelatore del interiorità umana 8

9 L artista si concentra sull'espressione della figura, da cui si sprigiona una forte intensità emotiva. Questa carica di energia viene rivelata attraverso un uso sapiente dei colori. Da notare, a tale proposito, l'accesa luminosità che pervade tutto il quadro, ottenuta: accostando colori complementari e dosando con grande sapienza una ristretta gamma di toni Breve biografia di Paul Gauguin ( ) La vita di Paul Gauguin è caratterizzata da continui spostamenti tra l'europa, il Sud America e l'oceania. Nato a Parigi nel 1848, alla morte del padre, è già in viaggio per il Perù, dove trascorse la prima infanzia. Rientrato in Francia, a diciassette anni inizia a viaggiare per mare, come marinaio, poi come militare di leva, toccando i più importanti porti del mondo. Dopo il congedo, si stabilisce a Parigi, dove lavora come agente di cambio. Costretto ad abbandonare l'impiego a causa di una grave crisi economica, si dedica totalmente alla pittura. Dal 1880 al 1886 partecipava a tutte le mostre degli Impressionisti. Desideroso di una vita semplice, primitiva, lontana da una cultura soffocante, si imbarca per Panama e per la Martinica. Rientrato in Francia, vive per un breve periodo ad Arles con Vincent Van Gogh, che sperava di dar vita ad una comunità di artisti nel sud della Francia. Successivamente, si trasferisce a Tahiti (in Polinesia), dove muore nel 1903 in carcere, per essersi opposto alla politica razzista del governatore francese. Anche per Gauguin gli inizi sono stati impressionisti, ma già dal 1888 il suo modo di dipingere è completamente mutato. Infatti: i colori sono dati per ampie campiture piatte e, più che dei colori complementari, Gauguin fa uso di quelli primari: rosso, giallo, blu Analisi dell opera Da dove veniamo? Chi siamo? Dove andiamo? di Paul Gauguin Olio su tela, 139 x 374,5 cm. Boston, Museum of Fine Arts 9

10 Un'allegoria delle età della vita Da dove veniamo? Che siamo? Dove andiamo? è stato realizzato a Tahiti, al rientro da un deludente viaggio in Francia, dove la pittura di Gauguin non aveva trovato alcuna comprensione. Egli lavora all'opera in un momento di grande sofferenza fisica e morale, dovuta dalla morte prematura della figlia Aline, che gli provoca un aggravamento del suo stato di salute, già minato dall alcool e dalla sifilide. Egli tenta addirittura il suicidio, ingerendo del veleno. Perciò, Da dove veniamo? Che siamo? Dove andiamo? è considerato il suo testamento spirituale. Osserviamo attentamente l opera: (A) (B) I bordi superiori della tela recano, su fondo giallo-oro, il titolo (A) a sinistra, e a destra (B) la firma e la data d'esecuzione. Secondo le intenzioni dell artista, il dipinto doveva dare l'impressione di un affresco, rovinato agli angoli, e applicato su un muro colore oro. A destra, in basso, si notano tre donne accoccolate e un bambino addormentato. Due figure vestite di porpora si confidano le loro riflessioni. Probabilmente, simboleggiano due filosofi. Una figura seduta, che il pittore ha dipinto più grande rispetto alla prospettiva, alza in alto un braccio e guarda, stupita, quei due personaggi che osano pensare al loro destino. 10

11 Al centro, in primo piano, è collocata una figura, che coglie un frutto. Sempre in primo piano, è ritratto un bambino, vicino a due gatti ed una capra. Hina, la dea universale dei polinesiani, (Tahiti è in Polinesia) leva misteriosamente le braccia e sembra indicare l'aldilà. Una fanciulla, seduta, sembra in ascolto dell idolo. idolo. Infine una vecchia, prossima alla morte e presa dai suoi pensieri, completa la storia, mentre uno strano uccello bianco, che tiene una lucertola con gli artigli, simboleggia l inutilità delle parole, che l artista considera vane, perchè non danno risposte Lettura dell opera alle angosce della vita. L'opera deve essere letta da destra a sinistra. Le figure sono disposte in uno scenario naturale paradisiaco. Esse simboleggiano i momenti principali della vita umana: il neonato a destra indica la fanciullezza la figura in piedi al centro, la più luminosa dell intero dipinto, coglie il frutto, che simboleggia la parte migliore della vita, la giovinezza l'anziana donna all'estrema sinistra rappresenta la vecchiaia e la paura della morte La vita scorre inesorabilmente, senza essere interrotta dalle parole dei due personaggi, che indossano abiti coloro porpora e che discutono come se fossero filosofi. Simbolismo del colore e ordine classico Dipinta quasi di getto su una tela di juta piena di nodi e rugosità, l'opera ha un effetto di non finito, perchè l'artista non si è, volutamente, attenuto alle regole accademiche: della prospettiva delle proporzioni della perfezione formale.. preferendo dare risonanza al colore e al suo potere di comunicare le emozioni. Il colore, infatti, è il vero protagonista di tutta l opera. 11

12 La composizione è strutturata secondo: corrispondenze simmetriche verticali (le piante sinuose del sottobosco si alternano alle figure in piedi) e orizzontali (la riva del ruscello e l'orizzonte del mare) L atmosfera paradisiaca, priva di precise coordinate spazio-temporali (l'unico riferimento geografico è un isoletta vulcanica sul fondo), è generata: dalla mancanza di effetti di luce e ombra e dalle combinazioni di toni (i colori dominanti del fondo, blu di Prussia e verde, accendono, per contrasto, l'intensità dell'arancione dei corpi nudi) Donne e animali sembrano provenire da un luogo mitico primordiale. I loro gesti, composti e calmi riconducono, lo spettatore a quella dimensione ideale di armonia e serenità, a cui l'uomo aspira da sempre. I personaggi sembrano collocati in un sogno, privo di profondità e da quell atmosfera idilliaca, che si ritrova anche ne Le grandi bagnanti di Cezanne. La vegetazione è descritta con colori immaginari, che rievocano i suoni e il calore, di Tahiti, la terra in cui Gauguin aveva cercato una dimensione naturale di vita. 12

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Algebra Geometria Il triangolo è una figura piana chiusa, delimitata da tre rette che si incontrano in tre vertici. I triangoli possono essere

Dettagli

2. Fabula e intreccio

2. Fabula e intreccio 2. Fabula e intreccio Abbiamo detto che un testo narrativo racconta una storia. Ora dobbiamo però precisare, all interno della storia, ciò che viene narrato e il modo in cui viene narrato. Bisogna infatti

Dettagli

Che cos è un emozione?

Che cos è un emozione? Che cos è un emozione? Definizione Emozione: Stato psichico affettivo e momentaneo che consiste nella reazione opposta all organismo a percezioni o rappresentazioni che ne turbano l equilibrio (Devoto

Dettagli

Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) Prof. Gianluca Todisco

Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) Prof. Gianluca Todisco Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) 1 LA LUCE NELLA STORIA Nell antica Grecia c era chi (i pitagorici) pensavano che ci fossero dei fili sottili che partono dagli

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

LEGGERE UN OPERA D ARTE. Come individuare gli indicatori di periodo storico, stile e artista

LEGGERE UN OPERA D ARTE. Come individuare gli indicatori di periodo storico, stile e artista LEGGERE UN OPERA D ARTE Come individuare gli indicatori di periodo storico, stile e artista Cos è un opera d arte Leggere un opera d arte 2 Leggere un opera d arte 3 Cos è un opera d arte In origine arte

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente?

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Ognuno di noi ha espresso le proprie opinioni, poi la maestra le ha lette ad alta voce. Eravamo proprio curiosi di conoscere le idee ti tutti! Ecco tutti

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA ANNARITA RUBERTO http://scientificando.splinder.com DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA per i piccoli Straws akimbo by Darwin Bell http://www.flickr.com/photos/darwinbell/313220327/ 1 http://scientificando.splinder.com

Dettagli

(da I Malavoglia, cap. XV)

(da I Malavoglia, cap. XV) 4. GIOVANNI VERGA (ANALISI DEL TESTO) L addio di Ntoni Una sera, tardi, il cane si mise ad abbaiare dietro l uscio del cortile, e lo stesso Alessi, che andò ad aprire, non riconobbe Ntoni il quale tornava

Dettagli

Yoga Nidra Yoga Nidra è una forma di riposo psichico e psicologico più efficace del sonno normale

Yoga Nidra Yoga Nidra è una forma di riposo psichico e psicologico più efficace del sonno normale Quant è difficile rilassarsi veramente e profondamente anche quando siamo sdraiati e apparentemente immobili e distesi, le tensioni mentali, le preoccupazioni della giornata e le impressioni psichiche

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

Il canale protettivo del Kundalini Yoga

Il canale protettivo del Kundalini Yoga Il canale protettivo del Kundalini Yoga PER COMINCIARE E consigliabile avere un ora ed un luogo determinati dedicati allo yoga. Tempo e spazio sono le coordinate della relatività della nostra esistenza

Dettagli

DECORAZIONE 03. Posare la carta da parati

DECORAZIONE 03. Posare la carta da parati DECORAZIONE 03 Posare la carta da parati 1 Scegliere la carta da parati Oltre ai criteri estetici, una carta da parati può essere scelta in funzione del luogo e dello stato dei muri. TIPO DI VANO CARTA

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

10 consigli per la salute e il benessere degli addetti ai lavori

10 consigli per la salute e il benessere degli addetti ai lavori L ergonomia al microscopio 10 consigli per la salute e il benessere degli addetti ai lavori 1 Regolare correttamente l altezza della sedia. Per lavorare in maniera confortevole è importante adattare gli

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

CHE COS E L EUTANASIA?

CHE COS E L EUTANASIA? CHE COS E L EUTANASIA? Che cosa si intende per eutanasia? Il termine eutanasia deriva dal greco: eu=buono, e thanatos=morte. Interpretato letteralmente quindi, esso significa: buona morte. Nel significato

Dettagli

La terra di Punt. Per saperne di più. Ricostruire la storia

La terra di Punt. Per saperne di più. Ricostruire la storia Ricostruire la storia La terra di Punt Tuthmosi II ebbe, come tutti gli altri faraoni, molte mogli, ma la sua preferita era Hatshepsut, da cui però ebbe soltanto figlie femmine. Alla morte di Tuthmosi

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Hugo Hansen L'autore L'autore Hugo Hansen vive appena fuori dalla splendida città di Copenhagen. Esperto professionista nell'ambito del design grafico,

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia 3) Heidegger: dall esistenza all ontologia Vita e opere Martin Heidegger (1889-1976) frequentò la facoltà di teologia dell Università di Friburgo. Nel 1919 divenne assistente e in seguito successore di

Dettagli

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione John Dewey Le fonti di una scienza dell educazione educazione 1929 L educazione come scienza indipendente Esiste una scienza dell educazione? Può esistere una scienza dell educazione? Ṫali questioni ineriscono

Dettagli

Stadio della socializzazione, identità e immaginazione (3-6 anni) Dott.ssa Maria Cristina Theis

Stadio della socializzazione, identità e immaginazione (3-6 anni) Dott.ssa Maria Cristina Theis Stadio della socializzazione, identità e immaginazione (3-6 anni) Dott.ssa Maria Cristina Theis Obiettivo dell incontro - Descrivere la fase evolutiva del bambino (fase 3-6 anni). - Attivare un confronto

Dettagli

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio.

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio, recita un noto proverbio africano. Perché la famiglia

Dettagli

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA Progetto in rete degli Istituti Comprensivi di: Fumane, Negrar, Peri, Pescantina, S. Ambrogio di Valpolicella, S. Pietro in Cariano. Circolo Didattico

Dettagli

MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE)

MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE) MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE) Contenuti Michelene Chi Livello ottimale di sviluppo L. S. Vygotskij Jerome Bruner Human Information Processing Teorie della Mente Contrapposizione

Dettagli

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Communiqué de presse Octobre 2013 HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Minimal e asimmetrici, due tavoli firmati Mjiila in HI-MACS Il design, è l arte di progettare degli oggetti per

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA Dopo avere visto e valutato le capacità fisiche di base che occorrono alla prestazione sportiva e cioè Capacità Condizionali

Dettagli

BacPac con LCD. Manuale dell utente + Informazioni sulla garanzia

BacPac con LCD. Manuale dell utente + Informazioni sulla garanzia BacPac con LCD Manuale dell utente + Informazioni sulla garanzia AGGIORNAMENTO FIRMWARE Per determinare se è necessario effettuare un aggiornamento del firmware, seguire questi passi: Con l apparecchio

Dettagli

Un differente punto di vista

Un differente punto di vista A Different Point of View Un differente punto di vista by Serge Kahili King Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/ Come sappiamo dal primo principio Huna, (IL MONDO E' COME TU PENSI CHE SIA

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo Il 10 dicembre 1948, l'assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò e proclamò la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, il cui testo completo è stampato nelle pagine seguenti. Dopo questa solenne

Dettagli

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Le correnti marine sono masse d acqua che si spostano in superficie o in profondità negli oceani: sono paragonabili a enormi fiumi che scorrono lentamente (in media

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario

Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario Il lavoro sedentario può essere all origine di vari disturbi, soprattutto se il posto di lavoro è concepito secondo criteri non

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

IL TEMPO METEOROLOGICO

IL TEMPO METEOROLOGICO VOLUME 1 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE IL TEMPO METEOROLOGICO 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: tempo... Sole... luce... caldo...

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO LETTERALE e quando ha SIGNIFICATO METAFORICO (FIGURATO). Questa non

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

L agricoltura nell Europa industrializzata

L agricoltura nell Europa industrializzata L agricoltura nell Europa industrializzata L agricoltura delle società industrializzate europee si differenzia da quella dell età moderna per gli attrezzi, le fonti di energia, i macchinari utilizzati

Dettagli

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti Giovanni Fusetti racconta il ruolo del Clown nella sua pedagogia teatrale Articolo apparso sulla rivista del Piccolo Teatro Sperimentale della Versilia Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO:

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 PREAMBOLO Considerato che il riconoscimento della dignità inerente a tutti i membri della famiglia umana, e dei loro diritti, uguali ed inalienabili,

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

COME AFFORONTARE LA DEPRESSIONE

COME AFFORONTARE LA DEPRESSIONE COME AFFORONTARE LA DEPRESSIONE Se sei una persona depressa le informazioni che verranno di seguito fornite ti aiuteranno a capire meglio la tua depressione e ad iniziare a fare qualcosa per affrontarla.

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014 Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita 6 ESSERE GENITORI: TRASMETTERE LA FEDE ED EDUCARE ALLA VITA "I genitori di Paola, 10 anni, sono

Dettagli

1) Il bambino in Ospedale

1) Il bambino in Ospedale Dal giorno in cui qualcuno ha avuto il coraggio di entrare in un reparto di terapia terminale con un naso rosso e uno stetoscopio trasformato in telefono, il mondo è diventato un posto migliore. Jacopo

Dettagli

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Lettera pastorale per la Quaresima 2012 di Mons. Dr. Vito Huonder Vescovo di Coira Questa Lettera pastorale va letta in chiesa

Dettagli

Prevenzione dell allergia ad inalanti

Prevenzione dell allergia ad inalanti Prevenzione dell allergia ad inalanti La patologia allergica respiratoria è molto frequente nella popolazione generale: la sua prevalenza si aggira in media intorno al 10-15%. Inoltre, negli ultimi 20

Dettagli

Inizia presentazione

Inizia presentazione Inizia presentazione Che si misura in ampère può essere generata In simboli A da pile dal movimento di spire conduttrici all interno di campi magnetici come per esempio nelle dinamo e negli alternatori

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

Presentazione Prologo all edizione francese

Presentazione Prologo all edizione francese INDICE Presentazione Prologo all edizione francese IX XVIII PARTE PRIMA CAPITOLO I Finché portiamo noi stessi, non portiamo nulla che possa valere 3 CAPITOLO II Non dobbiamo turbarci di fronte ai nostri

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM Tra differenza e identità. Percorso di formazione sulla storia e la cultura delle donne Costituito con Decreto del Rettore il 22 gennaio 2003, «al fine di avviare

Dettagli

3. Passate la superficie con carta vetrata per facilitare la presa della colla.

3. Passate la superficie con carta vetrata per facilitare la presa della colla. Il lavoro di posa dei rivestimenti murali, è oggi, estremamente semplificato ed è una soluzione di ricambio interessante, in quanto applicare carta da parati non è più difficile che verniciare. Le spiegazioni

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

LAVORO, ENERGIA E POTENZA

LAVORO, ENERGIA E POTENZA LAVORO, ENERGIA E POTENZA Nel linguaggio comune, la parola lavoro è applicata a qualsiasi forma di attività, fisica o mentale, che sia in grado di produrre un risultato. In fisica la parola lavoro ha un

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

unità B3. Le teorie sull evoluzione

unità B3. Le teorie sull evoluzione documentazione fossile è provata da embriologia comparata anatomia comparata biologia molecolare L evoluzione avviene per selezione naturale microevoluzione può essere macroevoluzione speciazione allopatrica

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali LAVORO DI GRUPPO Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali Esistono molti manuali e teorie sulla costituzione di gruppi e sull efficacia del lavoro di gruppo. Un coordinatore dovrebbe tenere

Dettagli

ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA

ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA DAI 5 AI 7 ANNI LO SCOPO FONDAMENTALE DELL ALLENAMENTO E CREARE SOLIDE BASI PER UN GIUSTO ORIENTAMENTO VERSO LE DISCIPLINE SPORTIVE DELLA GINNASTICA. LA PREPARAZIONE

Dettagli

Svolgimento della prova

Svolgimento della prova Svolgimento della prova D1. Il seguente grafico rappresenta la distribuzione dei lavoratori precari in Italia suddivisi per età nell anno 2012. a. Quanti sono in totale i precari? A. Circa due milioni

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Regolamento Nazionale Specialità "POOL 8-15" ( Buche Strette )

Regolamento Nazionale Specialità POOL 8-15 ( Buche Strette ) Regolamento Nazionale Specialità "POOL 8-15" ( Buche Strette ) SCOPO DEL GIOCO : Questa specialità viene giocata con 15 bilie numerate, dalla n 1 alla n 15 e una bilia bianca (battente). Un giocatore dovrà

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città 1 Ciao!! Quando guardi il cielo ogni volta che si fa buio, se è sereno, vedi tanti piccoli punti luminosi distribuiti nel cielo notturno: le stelle. Oggi si apre l immaginario Osservatorio per guardare...

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

ALOIS RIEGL (1858-1905)

ALOIS RIEGL (1858-1905) ALOIS RIEGL (1858-1903 DER MODERNE DENKMALKULTUS : IL CULTO MODERNO DEI MONUMENTI ANTICHI... NEGLI ULTIMI ANNI SI E VERIFICATO UN PROFONDO CAMBIAMENTO NELLE NOSTRE CONCEZIONI SULLA NATURA E LE ESIGENZE

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli