Pimpa in viaggio con gli amici

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Pimpa in viaggio con gli amici"

Transcript

1 Pimpa in viaggio con gli amici

2 La scuola è il naturale punto d incontro tra le diversità individuali, ecco perché come insegnanti abbiamo elaborato un progetto centrato sull incontro di culture lontane, per fornire ai bambini gli strumenti di lettura di una società in evoluzione e sempre più multietnica e multiculturale e per riflettere sull importanza di educarsi all accoglienza e al dialogo. Educare all intercultura vuol dire costruire insieme un sapere più ampio, fatto di esperienze, ricordi e colori provenienti da paesi vicini e lontani creando momenti d incontro su tematiche comuni, in modo tale che l altro, il diverso da sé venga riconosciuto come persona unica e irrepetibile, con la sua identità etnica, linguistica, culturale e religiosa.

3 Attraverso la conoscenza degli aspetti della vita comune di tanti popoli, le tradizioni e le usanze i bambini vivranno la bellezza della diversità da accogliere come ricchezza. Solo se le sue prime relazioni saranno ricche e qualificanti il bambino potrà investire energie nell attività esplorativa della realtà attorno a lui, potenziare la curiosità, la disponibilità e lo spirito d iniziativa. E attraverso un percorso di questo tipo che si può sviluppare l autonomia del bambino, far crescere in lui quel pensiero critico che gli permetterà di orientarsi, di diventare un cittadino che vive in una società complessa.

4 Lo sfondo integratore del percorso educativo didattico che accompagnerà i bambini durante tutto l anno scolastico sarà un viaggio fantastico. Protagonisti di questo viaggio insieme ai bambini saranno Pimpa e i suoi amici che grazie ad un libro, regalo prezioso del mago Merlone, potranno raggiungere mondi lontani e conoscere ogni volta amici speciali.

5 U.A. TEMPO TITOLO 1a U.A. Pimpa in viaggio con gli amici SETTEMBRE OTTOBRE NOVEMBRE CINA MA QUANTO SEI CARINA! 2a U.A. 3a U.A. GENNAIO FEBBRAIO MARZO APRILE MAGGIO GIUGNO BRR CHE FREDDO! ECCO IL POLO NORD! AFRICA COSA CI REGALI? TUTTI I MIEI ANIMALI!

6 ACCOGLIENZA Sono la Pimpa, eccomi qua! Giochi di relazione e attività grafiche individuali e di gruppo per favorire un approccio sereno, gioioso, rassicurante verso l ambiente scolastico, luogo di incontro tra bambini e tra bambini e adulti CINA MA QUANTO SEI CARINA! IL senso della scoperta Apriamo il librone del mago Merlone e scopriamo le sue magie; Conosciamo il personaggio fantastico Il Panda Lin che ci invita a scoprire il suo mondo. La conoscenza e il confronto Esperienze dell ambiente antropico: abitazioni, villaggi e città Esperienze dell ambiente naturale: ambiente vegetale, ambiente animale e suo habitat, clima Esperienze dell ambiente socio culturale: aspetti della comunità di appartenenza (famiglia, scuola) Aspetti della realtà sociale (botteghe, mestieri) Aspetti della cultura storica e artistica (castelli, palazzi, chiese, musei) Aspetti della tradizione (costumi, abitudini alimentari, legami sociali, feste, giochi) Aspetti del patrimonio letterario e musicale (filastrocche, fiabe, canti e poesie) Il superamento delle paure e il dialogo Esperienze dirette: cibo, gioco, musiche e danze, poesie e canti, fiabe. Lo scambio: raccolta dei lavoretti, librone come diario di bordo, racconti in famiglia PROGETTO STAGIONI : Salutiamo l estate, Benvenuto Autunno!

7 IL senso della scoperta Apriamo il librone del mago Merlone e scopriamo le sue magie; Conosciamo il personaggio fantastico Il Pinguino Nino che ci invita a scoprire il suo mondo. La conoscenza e il confronto: Esperienze dell ambiente antropico: abitazioni, villaggi e città Esperienze dell ambiente naturale: ambiente vegetale, ambiente animale e suo habitat, clima Esperienze dell ambiente socio culturale: aspetti della comunità di appartenenza (famiglia, scuola) Aspetti della realtà sociale (botteghe, mestieri) Aspetti della cultura storica e artistica (castelli, palazzi, chiese, musei) Aspetti della tradizione (costumi, abitudini alimentari, legami sociali, feste, giochi) Aspetti del patrimonio letterario e musicale (filastrocche, fiabe, canti e poesie) Il superamento delle paure e il dialogo Esperienze dirette: cibo, gioco, musiche e danze, poesie e canti, fiabe. Lo scambio raccolta dei lavoretti, librone come diario di bordo, racconti in famiglia PROGETTO STAGIONI : E Inverno

8 IL senso della scoperta Apriamo il librone del mago Merlone e scopriamo le sue magie; Conosciamo il personaggio fantastico l ippopotamo Bombo che ci invita a scoprire il suo mondo. La conoscenza e il confronto Esperienze dell ambiente antropico: abitazioni, villaggi e città Esperienze dell ambiente naturale: ambiente vegetale, ambiente animale e suo habitat, clima Esperienze dell ambiente socio culturale: aspetti della comunità di appartenenza (famiglia, scuola) Aspetti della realtà sociale (botteghe, mestieri) Aspetti della cultura storica e artistica (castelli, palazzi, chiese, musei) Aspetti della tradizione (costumi, abitudini alimentari, legami sociali, feste, giochi) Aspetti del patrimonio letterario e musicale (filastrocche, fiabe, canti e poesie) Il superamento delle paure e il dialogo Esperienze dirette: cibo, gioco, musiche e danze, poesie e canti, fiabe. Lo scambio raccolta dei lavoretti, librone come diario di bordo, racconti in famiglia PROGETTO STAGIONI : Bentornata Primavera!

9 1 u. f. OTTOBRE NOVEMBRE NUOVI AMICI: CHE GRANDE DONO 2 u. f. DICEMBRE PROGETTO NATALE GESU : IL DONO PIU BELLO 3 u. f. GENNAIO FEBBRAIO MARZO 4 u. f. APRILE MAGGIO GIUGNO GESÙ NOSTRO MAESTRO LE REGOLE DEL CUORE

10 Attraverso giochi simbolici, letture,conversazioni, attività di cooperazione e drammatizzazioni, si mira a far comprendere ai bambini l importanza dell amicizia come dono poiché è bello stare insieme agli altri e avere tanti amici che ci Circondano.

11 Viviamo l Avvento attraverso il racconto della nascita di Gesù, la visione di immagini, canti e drammatizzazioni, che accompagneranno i bambini a scoprire il Natale come festa per la nascita di Gesù, il dono di Dio agli uomini.

12 Ascoltando stralci di brani evangelici sulla vita di Gesù da piccolo, i bambini riconoscono che Gesù è stato un bambino proprio come loro. Crescendo Gesù è diventato il nostro maestro, perché attraverso le sue parole ci insegna che Dio vuole bene a tutti e anche noi dobbiamo voler bene a coloro che ci circondano..

13 A partire dalla lettura di brani evangelici, viviamo insieme ai bambini la Pasqua come festa per la resurrezione di Gesù, che ci insegna l importanza di ascoltare e aiutare gli altri. Avviciniamo i bambini alla figura di Maria, per conoscere Colei che dona il suo amore a tutti e ci accompagna nel cammino di crescita quotidiano.

14 CHI? Tutti i bambini grandi. QUANDO? Una volta alla settimana, il mercoledì pomeriggio. IN CHE MODO? In gruppi omogenei, in intersezione.

15 1 u. f. OTTOBRE NOVEMBRE 2 u. f. GENNAIO FEBBRAIO 3 u. f. FEBBRAIO MARZO 4 u. f. APRILE MAGGIO Il pesciolino Albert e i suoi amici PREGRAFISMO e RELAZIONI TOPOLOGICHE Il pesciolino Albert impara a contare PRECALCOLO Con Albert osserviamo e raccontiamo il mondo PRELETTURA PRESCRITTURA Dentro la valigia CONTINUITA CON LA SCUOLA PRIMARIA

16 CHI? Tutti i bambini. QUANDO? Una settimana, nel corso dell anno scolastico IN CHE MODO? In gruppi eterogenei, in sezione ed in intersezione

17 - Muoversi con sicurezza e autonomia nell ambiente scolastico. - Leggere segni e simboli dell ambiente. -Riconoscere i segnali di allarme. -Attivarsi per l evacuazione in maniera tranquilla, veloce e ordinata, mettendo in atto comportamenti corretti per uscire dall edificio. -Prendere iniziative adeguate al contesto.

18 CHI? Bambini grandi, insegnanti con l intervento di uno specialista. IN CHE MODO? In grande gruppo. QUANDO? Quattro incontri, uno ogni stagione, presso l oasi naturale RENOVA PARK, Pontirolo Nuovo.

19 Scoprire e conoscere le stagioni e le caratteristiche ambientali e dinamiche che le caratterizzano Individuare i mutamenti della natura con l osservazione diretta Comprendere gli aspetti mutevoli della natura attraverso l ascolto e la rielaborazione Conoscere la ciclicità delle stagioni e i loro elementi connotanti Condividere esperienze legate all ambiente e alle stagioni

20 Per i più piccoli il riposo pomeridiano è fondamentale per: riappropriarsi delle energie perse durante l attività del mattino calmare la mente ed il corpo ritrovare l equilibrio interiore La nostra Scuola cerca di soddisfare al meglio queste esigenze garantendo il sonno pomeridiano ai bambini di 3 anni in uno spazio predisposto con brandine e angolo morbido nel quale ogni bambino dispone di un proprio corredo personale per il sonno. Durante il riposo pomeridiano, ci si avvarrà di personale volontario di fiducia, selezionato appositamente dalla Scuola per garantire una maggiore sorveglianza dei bambini.

21 Tutti i bambini grandi, mezzani e piccoli. Dal 1 ottobre, Una volta alla settimana, il mattino. In gruppi omogenei, in intersezione.

22 1 u.f. OTTOBRE- NOVEMBRE - ½ GENNAIO 2 u.f. ½ GENNAIO- MARZO 3 u.f. ½ MARZO- APRILE- MAGGIO CON LA PIMPA SCOPRO IL MIO CORPO La Pimpa e il Panda Lin accompagneranno i bambini nell esplorazione dello spazio a disposizione per l attività motoria e dello schema corporeo CON IL PINGUINO NINO MI DIVERTO CON IL MIO CORPO! Il Pinguino Nino aiuterà i bambini nello sviluppo dell orientamento spaziale attraverso delle attività e dei percorsi motori CON L IPPOPOTAMO BOMBO MI MUOVO INTORNO AL MONDO! Con l ippopotamo Bombo i bambini proveranno piacere nel movimento ed eserciteranno le potenzialità sensoriali, ritmiche ed espressive del corpo

23 1 u.f OTTOBRE NOVEMBRE ½ GENNAIO 2 u.f ½ GENNAIO FEBBRAIO MARZO 3 u.f APRILE MAGGIO DIMMI COME TI MUOVI E TI DIRO CHI SEI? Giochi simbolici di imitazione delle andature giochi di imitazione per imparare a muovere il nostro corpo Invenzione di semplici percorsi psicomotori Prime attività di gioco motorio a coppie, iniziamo a collaborare per creare un movimento coordinato. Prima rappresentazione grafica del corpo IO E I MIEI AMICI GIOCHIAMO INSIEME FELICI favorire la consapevolezza del proprio sé corporeo in tutte le sue parti attraverso giochi a coppie e di piccolo gruppo Giochi in cui mi posso muovere nello spazio in maniera differente imparando a distinguere quale parte del corpo sto usando. Il corpo e le sue funzioni Riuscire a riprodurre a livello grafico le varie parti del corpo a partire dalle sue funzioni GIOCHIAMO INSIEME percorsi organizzati a coppie Giochi di gruppo per sperimentare la condivisione con l altro di oggetti materiali e e il rispetto delle regole Primi giochi di squadra Prima rappresentazione grafica del proprio corpo anche in movimento

24 1 u.f. OTTOBRE NOVEMBRE ½ GENNAIO 2 u.f. ½ GENNAIO FEBBRAIO MARZO 3 u.f. APRILE MAGGIO COME POSSO FARE PER DIVERTIRMI CON I MIEI COMPAGNI? GIOCHIAMO INSIEME. Esercitare la padronanza del proprio comportamento motorio nelle attività motorie collettive di gioco coi compagni Giochi di piccolo gruppo sugli schemi motori statici Giochi di piccolo gruppo sugli schemi motori dinamici Giochi per lo sviluppo dell orientamento spazio temporale Provare a riprodurre a livello grafico le esperienze di gioco TUTTI PER UNO, UNO PER TUTTI Giochi di gruppo per sperimentare la condivisione con l altro di spazi, materiali e oggetti a disposizione. Primi giochi di squadra in cui il bambino inizia a sviluppare il proprio senso di appartenenza al gruppo e a mettersi in gioco per dare il proprio contributo, impara a comprendere e accettare le regole del gioco, riconoscerne le varie fasi, a rispettare il proprio turno. TUTTI IN PISCINA Corso di acquaticità

25 CHI? Tutti i bambini grandi. QUANDO? Da fine marzo, una volta alla settimana, il venerdì mattina, per otto incontri DOVE? Presso la piscina Acquadreams di Osio sotto

26 Offrire a tutti i bambini l opportunità di vivere molteplici esperienze formative e sviluppare l autonomia. Utilizzare le risorse territoriali. Familiarizzare con l elemento acqua. Sviluppare la capacità di rapportarsi con l acqua attraverso lo sviluppo delle abilità sensopercettive, utilizzando il gioco come forma privilegiata di apprendimento. Sviluppare la capacità di immersione del corpo in acqua.

27 CHI: Tutti i bambini piccoli. IN CHE MODO? In gruppi omogenei, in intersezione. QUANDO? Una volta alla settimana, in gruppi omogenei, in intersezione.

28 1a U.F. 2a U.F. 3a U. F. OTTOBRE NOVEMBRE GENNAIO 1/2 FEBBRAIO ½ FEBBRAIO MARZO Pasticciamo col nostro colore preferito Coloriamo coi puntini utilizzando come strumento prima il nostro dito e poi una pallina Coloriamo con la linea prima utilizzando il nostro dito e poi una cordicella Il paesaggio autunnale coi materiali naturali Il ritratto: Mi disegno: un primo abbozzo della figura umana Il paesaggio invernale coi materiali naturali Le impronte: Coloriamo utilizzando l impronta della nostra mano e poi quella del piede Coloriamo utilizzando uno stampo di differenti forme: associamo le forme al colore Mischiamo il colore ad un materiale il sale e usiamolo per colorare. Ecco il quadro ruvido. La natura morta: la Pimpa e la frutta: associamo il colore esatto ai diversi frutti e scelgo di colorare il mio frutto preferito Il paesaggio primaverile coi materiali naturali Il collage: Disegno la mia casa. Il mosaico: disegniamo un paesaggio con le piastrine colorate

29 CHI? Tutti i bambini grandi e mezzani QUANDO? Dal mese di ottobre Grandi: ogni Lunedi e Martedì pomeriggio Mezzani: ogni mercoledì e giovedì pomeriggio IN CHE MODO? In gruppi omogenei, in intersezione.

30 1 EVENTO: La storia di piccola Macchia Rossa 9 Conosciamo i colori secondari: giallo + rosso + blu = marrone 2 Il viaggio di Macchia Rossa un viaggio nei colori! 10 IL BIANCO E IL NERO : Il disegno graffiato 3 I colori primari: il lago blu 11 Schiariamo e scuriamo! 4 I colori primari: il prato dei fiori rossi 12 I colori secondari: bianco+nero= grigio 5 I colori primari: il deserto giallo 13 I colori secondari: bianco+blu= azzurro 6 i colori secondari: blu + giallo = verde - La foresta 7 Conosciamo i colori secondari: giallo + rosso = arancio 8 Conosciamo i colori secondari: rosso + blu = viola - Il lago viola 14 I colori secondari: bianco+rosso= rosa 15 Dipingiamo con i colori primari e secondari

31 16 Imitiamo le opere d arte: Pollock, un grande artista americano. 17 Imitiamo le opere d arte: Van Gogh, i girasoli e la notte stellata 18 Imitiamo le opere d arte: Munch e l urlo 19 Imitiamo le opere d arte: Klimt e l albero della vita 21 Imitiamo le opere d arte: Arcimboldo 22 Imitiamo le opere d arte: Kandinsky Insieme multicolore 23 Imitiamo le opere d arte: Monet Ninfee 24 Incontro finale 20 Imitiamo le opere d arte: Botero e una coppia

32 CHI? Tutti i bambini grandi QUANDO? Dal mese di ottobre il martedì, il giovedì e il venerdì Dal 1 ottobre, per 9 incontri, al mattino IN CHE MODO? In piccoli gruppi in intersezione In gruppi omogenei, in intersezione.

33 1 u.f. OTTOBRE - ½ GENNAIO COS E IL PC? COM E FATTO? COME POSSO USARLO? Saper distinguere le componenti del computer (tastiera, mouse, monitor, stampante) acquisendo un livello minimo di strumentalità e confidenza con il pc 2 u.f. ½ GENNAIO - ½ MARZO CON IL PC POSSO ANCHE SCRIVERE E DISEGNARE! Conoscere il programma Paint, discriminando colori, forme e dimensioni diverse; Utilizzare la tastiera per acquisire familiarità con i simboli alfabetici e numerici; Utilizzo del programma Word per imparare a scrivere il proprio nome e quello dei compagni

34 CHI? Tutti i bambini grandi e mezzani. QUANDO? Un pomeriggio alla settimana. IN CHE MODO? In gruppo omogeneo, in intersezione.

35 1 u.f. OTTOBRE NOVEMBRE 2 u.f. GENNAIO FEBBRAIO Mi presento Un saluto Chi sono io? Dove vivo? Qual è la mia famiglia? I miei amici. La mia classe I miei giochi preferiti Anche PIMPA si presenta Chi è? Dove vive e con chi? Chi sono i suoi amici? Con la Pimpa conosco il mondo La Pimpa ci presenta i colori Conosciamo il nostro corpo, come siamo fatti 3 u.f. MARZO MAGGIO Con la Pimpa imparo la matematica e la geometria Conosciamo i numeri e le varie forme

36 CHI? Tutti i bambini mezzani. QUANDO? Un pomeriggio alla settimana. IN CHE MODO? In gruppo omogeneo, in intersezione.

37 Ascoltare e partecipare attivamente alla lettura di un racconto. Sviluppare atteggiamenti espressivi di comunicazione. Relazionarsi con gli altri positivamente Ascoltare e comprendere storie narrazioni e racconti Analizzare e comprendere testi narrativi Migliorare le competenze fonologiche Associare parole,immagini,colori e segni grafici Avvicinarsi al libro e al piacere della lettura condivisa Sperimentare il piacere della lettura condivisa

Le caratteristiche dell anno scolastico 2013-2014

Le caratteristiche dell anno scolastico 2013-2014 Le caratteristiche dell anno scolastico 2013-2014 (parte progettuale ed organizzativa del P.O.F. collegata all anno scolastico) SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA FONDAZIONE CALEPIO CARBONOLI Via S. Michele

Dettagli

Tutti a bordo con Giulio Coniglio!

Tutti a bordo con Giulio Coniglio! Tutti a bordo con Giulio Coniglio! MOTIVAZIONE Sviluppare, potenziare e affinare tutti i sensi del bambino, attraverso il piacere del fare, è uno degli obiettivi primari della scuola dell infanzia. Formulare

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA. IC Borgaro Torinese

CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA. IC Borgaro Torinese via Ciriè 52 10071 BORGARO (TO) Tel. 0114702428-0114703011 Fax 0114510084 Cod. Fiscale 92045820013 TOIC89100P@istruzione.it http://www.icborgaro.it Marchio SAPERI certificato n. 14 CURRICOLO VERTICALE

Dettagli

CONTENUTI:GNOMI E FOLLETTI AMICI PERFETTI!

CONTENUTI:GNOMI E FOLLETTI AMICI PERFETTI! Sezione: A Disciplina: AREA1 Scuola: Infanzia De Amicis Campo d esperienza n 1 : IL SE E L ALTRO Le grandi domande, il senso morale, il vivere insieme Obiettivi 1. Sviluppare il senso dell'identità personale

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA IL SÉ E L ALTRO L ambiente sociale, il vivere insieme, le domande dei bambini

SCUOLA DELL INFANZIA IL SÉ E L ALTRO L ambiente sociale, il vivere insieme, le domande dei bambini Nella scuola dell'infanzia non si può parlare di vere e proprie "discipline", bensì di CAMPI DI ESPERIENZA educativa. Con questo termine si indicano i diversi ambiti del fare e dell'agire e quindi i settori

Dettagli

SCUOLA DELL'INFANZIA " MADRE LINDA LUCOTTI" ISTITUTO MARIA AUSILIATRICE R.C. A.S. 2011 \ 2012

SCUOLA DELL'INFANZIA  MADRE LINDA LUCOTTI ISTITUTO MARIA AUSILIATRICE R.C. A.S. 2011 \ 2012 ISTITUTO MARIA AUSILIATRICE PREMESSA L incontro con la fiaba è molto stimolante perché sollecita nei bambini esperienze altamente educative, sul piano cognitivo, affettivo, linguistico e creativo. La fiaba

Dettagli

Scuola dell Infanzia Via dei Mitili. campi di esperienza

Scuola dell Infanzia Via dei Mitili. campi di esperienza Scuola dell Infanzia Via dei Mitili campi di esperienza MOTIVAZIONE CAMPI DI ESPERIENZA: Attraverso il gioco il bambino viene stimolato a potenziare le sue abilità: sensoriale, motorio-prassica, cognitiva,

Dettagli

POF ANNO SCOLASTICO 2013-2014 IL COLORE DELLE EMOZIONI

POF ANNO SCOLASTICO 2013-2014 IL COLORE DELLE EMOZIONI SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA DI ISPIRAZIONE CATTOLICA PARROCCHIA SAN ROCCO SCUOLA MATERNA VIA FORNACI 66/D - 25131 BRESCIA TEL. E FAX: 0302680472 segreteria@sanroccomaterna.it www.sanroccomaterna.it

Dettagli

SCUOLA INFANZIA FONTANELLE

SCUOLA INFANZIA FONTANELLE SCUOLA INFANZIA FONTANELLE PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE A.S. 2014/2015 CAMPO D ESPERIENZA : IL SE E L ALTRO IL CORPO E IL MOVIMENTO IMMAGINI,SUONI,COLORI I DISCORSI E LE PAROLE LA CONOSCENZA DEL MONDO INSEGNANTI

Dettagli

IIPeriodo Dicembre 2013- Gennaio 2014

IIPeriodo Dicembre 2013- Gennaio 2014 Posizione del proprio corpo in relazione agli oggettiprogettazione 2^UdA SCUOLA INFANZIA Dicembre 2013 -- Gennaio 2014 a.s. 2013-2014 Aurora dalle dita di rosa IIPeriodo Dicembre 2013- Gennaio 2014 AFRODITE

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA WALT DISNEY, SEZIONE ARANCIONI PROGRAMMAZIONE a.s.2007/2008 ANALISI DELLA SEZIONE

SCUOLA DELL INFANZIA WALT DISNEY, SEZIONE ARANCIONI PROGRAMMAZIONE a.s.2007/2008 ANALISI DELLA SEZIONE SCUOLA DELL INFANZIA WALT DISNEY, SEZIONE ARANCIONI PROGRAMMAZIONE a.s.2007/2008 ANALISI DELLA SEZIONE La sezione arancione è composta da circa 23 bambini di età eterogenea: 3, 4 e 5 anni. Durante i primi

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA Scuole dell Infanzia Gianni Rodari Istituto Comprensivo Crespellano R E L I G I O N E C A T T O L I C A Anno scolastico 2014-2015 Insegnante: Calì Angela PREMESSA Insegnare

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE di EDUCAZIONE RELIGIOSA anno scolastico 2009-2010

PROGRAMMAZIONE ANNUALE di EDUCAZIONE RELIGIOSA anno scolastico 2009-2010 PROGRAMMAZIONE ANNUALE di EDUCAZIONE RELIGIOSA anno scolastico 2009-2010 DIO DIPINGE I COLORI DELLA VITA CHE DONO LA FESTA... HO UN AMICO DI NOME GESU A CHIESA COME SEGNO VIVENTE D 但 MORE Insegnanti: Cambareri

Dettagli

Curricolo Scuola Infanzia

Curricolo Scuola Infanzia Curricolo Scuola Infanzia CHIAVE COMPETENZA SOCIALE E CIVICA Riconosce ed esprime le proprie emozioni, è consapevole di desideri e paure, avverte gli stati d animo propri e altrui. Acquisire consapevolezza

Dettagli

PROGRAMMAZIONE A.S. 2014/2015 EXPO: PIANETA MILANO

PROGRAMMAZIONE A.S. 2014/2015 EXPO: PIANETA MILANO SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA MARIA MATER MEA VIA PUSIANO, 57 MILANO Tel. 02/2722141 Fax 02/2722143 e-mail. Mariamatermea@ libero.it PROGRAMMAZIONE A.S. 2014/2015 EXPO: PIANETA MILANO Questo progetto

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI CISANO BERGAMASCO CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI CISANO BERGAMASCO CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO DI CISANO BERGAMASCO CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA AMPI DI ESPERIENZA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLA COMPETENZA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PER I BAMBINI DI 5 ANNI ESPERIENZE

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO «V.MUZIO» SCUOLA DELL INFANZIA

ISTITUTO COMPRENSIVO «V.MUZIO» SCUOLA DELL INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO «V.MUZIO» SCUOLA DELL INFANZIA LA SCUOLA DELL INFANZIA La scuola dell infanzia si rivolge a tutte le bambine e i bambini dai tre ai sei anni di età E la risposta al loro diritto all

Dettagli

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PER LA SCUOLA DELL INFANZIA. Contenuti

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PER LA SCUOLA DELL INFANZIA. Contenuti PER LA SCUOLA DELL INFANZIA Fonte di legittimazione: Indicazioni per il curricolo 2012 IL SE E L ALTRO - Gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA TUTTI A BORDO

PROGETTO ACCOGLIENZA TUTTI A BORDO PROGETTO ACCOGLIENZA TUTTI A BORDO L entrata alla scuola dell infanzia rappresenta per il bambino una tappa fondamentale di crescita. La scuola è il luogo dove il bambino prende coscienza della sua abilità

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: I DISCORSI E LE PAROLE

CAMPO DI ESPERIENZA: I DISCORSI E LE PAROLE CAMPO DI ESPERIENZA: I DISCORSI E LE PAROLE I. Il bambino usa la lingua italiana, arricchisce e precisa il proprio lessico, comprende parole e discorsi, fa ipotesi sui significati. II. Sa esprimere e comunicare

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

SCUOL A DELL INFANZIA SERGIO NERI

SCUOL A DELL INFANZIA SERGIO NERI SCUOL A DELL INFANZIA SERGIO NERI DI PAVONE ANNO SCOLASTICO 2012-2013 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA Insegnanti: Acerrano Patrizia Rizzato Maria Grazia Enrico Elena Giordano Elena Lantermo Angela Monforte Daniela

Dettagli

I docenti della scuola dell'infanzia del 1 Circolo didattico di Qualiano, dopo aver consultato il P.O.F., concordano che le loro scelte progettuali

I docenti della scuola dell'infanzia del 1 Circolo didattico di Qualiano, dopo aver consultato il P.O.F., concordano che le loro scelte progettuali I docenti della scuola dell'infanzia del 1 Circolo didattico di Qualiano, dopo aver consultato il P.O.F., concordano che le loro scelte progettuali debbano essere attuate in virtù del fatto che al bambino

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Programmazione didattica annuale

Programmazione didattica annuale A.S. 2014-2015 Programmazione didattica annuale *Scuola dell Infanzia Carlo Pizzala 22030 ORSENIGO Via Baragiola, 1 C.F./P.I. 00648820132 Revisione 06.10.2014 EXPLORANDO L il PIANETA a.s. 2014/2015 Progetto

Dettagli

Istituto Comprensivo SAN GIOVANNI BOSCO. San Salvatore Telesino. Castelvenere. Anno scolastico 2015/2016. Scuola dell infanzia. Curriculum annuale

Istituto Comprensivo SAN GIOVANNI BOSCO. San Salvatore Telesino. Castelvenere. Anno scolastico 2015/2016. Scuola dell infanzia. Curriculum annuale Istituto Comprensivo SAN GIOVANNI BOSCO San Salvatore Telesino Castelvenere Anno scolastico 2015/2016 Scuola dell infanzia Curriculum annuale Il se e l altro Contenuti Traguardi Giochi per imparare i nomi

Dettagli

PROGETTAZIONE FORMATIVA ANNUALE

PROGETTAZIONE FORMATIVA ANNUALE ISTITUTO COMPRENSIVO LUCCA 3 Via don Minzoni, 244 SANT ANNA 55100 LUCCA C.F. 92051740469 0583/581457 Fax : 0583/581997 ex DD n. 3 di Lucca 0583/584388 Fax: 0583/419187 ex Scuola secondaria 1 Carlo del

Dettagli

PROGETTI SCUOLA DELL INFANZIA 2009/2010

PROGETTI SCUOLA DELL INFANZIA 2009/2010 PROGETTI SCUOLA DELL INFANZIA 2009/2010 PROGETTO ACCOGLIENZA A SCUOLA SIAMO TUTTI AMICI Fermani Roberta Nocelli Rita - Grassi Katia Bambini di 2 anni e mezzo e 3 anni Sezioni D e E Il progetto Accoglienza

Dettagli

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO SCUOLA DELL INFANZIA

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO SCUOLA DELL INFANZIA IL SE E L ALTRO Il bambino supera serenamente il distacco con la famiglia Conosce e rispetta le prime regole di convivenza E autonomo nelle situazioni di vita quotidiana (servizi igienici, pranzo, gioco)

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA CAMPO DI : I DISCORSI E LE PAROLE E il campo che permette ai bambini, opportunamente guidati, di estendere il patrimonio lessicale, le competenze

Dettagli

Tanti doni bellissimi!

Tanti doni bellissimi! Tanti doni bellissimi! Io sono dono di Dio e sono chiamato per nome. Progetto Educativo Didattico Religioso Anno Scolastico 2015 2016 Premessa Il titolo scelto per la programmazione religiosa 2015 2016

Dettagli

Curricolo Scuola dell'infanzia

Curricolo Scuola dell'infanzia Curricolo Scuola dell'infanzia I Campi d'esperienza sviluppati sono destinati a confluire nei nuclei tematici che le diverse discipline svilupperanno già a partire dal primo anno della Scuola Primaria

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE IRC SCUOLA DELL INFANZIA

PIANO DI LAVORO ANNUALE IRC SCUOLA DELL INFANZIA PIANO DI LAVORO ANNUALE IRC SCUOLA DELL INFANZIA 1 ANNO SCOLASTICO 2009/2010 L educazione religiosa nella scuola dell infanzia concorre alla formazione integrale del bambino, promovendo la maturazione

Dettagli

PROGETTAZIONE FORMATIVA ANNUALE

PROGETTAZIONE FORMATIVA ANNUALE ISTITUTO COMPRENSIVO LUCCA 3 Via don Minzoni, 244 SANT ANNA 55100 LUCCA C.F. 92051740469 0583/581457 Fax : 0583/581997 ex DD n. 3 di Lucca 0583/584388 Fax: 0583/419187 ex Scuola secondaria 1 Carlo del

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE CIRCOLO DIDATTICO STATALE DON L. MILANI RANDAZZO SCUOLA DELL INFANZIA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE

PROGETTAZIONE ANNUALE CIRCOLO DIDATTICO STATALE DON L. MILANI RANDAZZO SCUOLA DELL INFANZIA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 PROGETTAZIONE ANNUALE CIRCOLO DIDATTICO STATALE DON L. MILANI RANDAZZO 1 TEMPI COMPETENZE CHIAVE EUROPEE SETTEMBRE Competenze sociali consapevolezza ed culturale. tecnologia COMPETENZE

Dettagli

CONOSCENZE/ESPERIENZE

CONOSCENZE/ESPERIENZE DISCIPLINA CAMPO DI ESPERIENZA DAL CURRICOLO ALLE COMPETENZE / LABORATORIO VERTICALE IN RETE CURRICOLO VERTICALE DI RETE: Ist. Omnicomprensivo Bianchi-Scigliano, IC Rogliano, IC Nocera Terinese, IC Grimaldi

Dettagli

IL CURRICOLO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

IL CURRICOLO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA IL CURRICOLO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA I CAMPI DI ESPERIENZA Gli insegnanti accolgono, valorizzano ed estendono le curiosità, le esplorazioni, le proposte dei bambini e creano occasioni di apprendimento

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI 1º GRADO 93010 - D E L I A

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI 1º GRADO 93010 - D E L I A BLA, BLA, BLA, ANNO SCOLASTICO 2008/2009 MOTIVAZIONE L età dei bambini della scuola dell infanzia è particolarmente feconda poiché, proprio in questo periodo, l interesse e la curiosità, se vengono alimentati,

Dettagli

PIANO PROGETTUALE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

PIANO PROGETTUALE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA PIANO PROGETTUALE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA PREMESSA La Scuola dell Infanzia offre a ciascun bambino un ambiente di vita e di cultura, un luogo di apprendimento e di crescita dalle forti connotazioni

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SS. TRINITA

SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SS. TRINITA SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SS. TRINITA Anno scolastico 2012-2013 Presentazione Si riparte! L inizio di un nuovo anno scolastico è un momento impegnativo per i bambini e per i genitori che iniziano

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA DELL INFANZIA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA DELL INFANZIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA DELL INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO VERBICARO PLESSI : Molinelli, Pantano e Orsomarso INSEGNANTI :Biondi Beatrice - D Aprile Carmelina - Di Santo Tiziana

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA AGAZZI SORBOLO (PR) Via Beethoven n 5 Telefono: 0521690123 Fax: 0521690123

SCUOLA DELL INFANZIA AGAZZI SORBOLO (PR) Via Beethoven n 5 Telefono: 0521690123 Fax: 0521690123 SCUOLA DELL INFANZIA AGAZZI SORBOLO (PR) Via Beethoven n 5 Telefono: 0521690123 Fax: 0521690123 ORGANIZZAZIONE La scuola accoglie i bambini da 3 a 6 anni. E aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 7,30

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE SCUOLA INFANZIA ITALO CALVINO SEZIONE C. a.s. 2013-2014

PROGRAMMAZIONE ANNUALE SCUOLA INFANZIA ITALO CALVINO SEZIONE C. a.s. 2013-2014 PROGRAMMAZIONE ANNUALE SCUOLA INFANZIA ITALO CALVINO SEZIONE C a.s. 2013-2014 Il percorso che quest'anno vogliamo realizzare è alfabetizzare alle emozioni e nasce dall'esigenza di fornire al bambino strumenti

Dettagli

Curricolo di Istituto Scuola Infanzia Piano formativo: costruzione del sé Competenze di scuola Traguardi Campi di esperienza

Curricolo di Istituto Scuola Infanzia Piano formativo: costruzione del sé Competenze di scuola Traguardi Campi di esperienza Competenze chiave di cittadinanza europee Imparare ad imparare Spirito di iniziativa ed imprenditorialità Curricolo di Istituto Scuola Infanzia Piano formativo: costruzione del sé Competenze di scuola

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA A.S. 2014/2015 IL SALE DELLA TERRA MANGIOCANDO

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA A.S. 2014/2015 IL SALE DELLA TERRA MANGIOCANDO PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA A.S. 2014/2015 IL SALE DELLA TERRA MANGIOCANDO Premessa NOI SIAMO PARTE DELLA TERRA ED ESSA È PARTE DI NOI INSEGNATE AI VOSTRI BAMBINI CHE LA TERRA È NOSTRA

Dettagli

QUELLO CHE CERCHI C È Il mago di Oz - L. FrankBaum

QUELLO CHE CERCHI C È Il mago di Oz - L. FrankBaum QUELLO CHE CERCHI C È Il mago di Oz - L. FrankBaum Questa storia è stata scelta perché ricca di spunti educativi. Nel periodo dell inserimento ci guiderà DOROTHY che ci aiuterà nella conoscenza delle regole

Dettagli

Delibera N. del Settembre 2012 del Collegio dei Docenti Pagg. N.13

Delibera N. del Settembre 2012 del Collegio dei Docenti Pagg. N.13 Scuola paritaria dell Infanzia e Primaria Parificata Caterina Troiani Via Sbarre Centrali, 71 89133 Reggio Calabria Tel/Fax: 0965 57496 e-mail: istsuore_caterinatroiani@tin.it Anno scolastico 2012/2013

Dettagli

Scuola dell Infanzia Paritaria Regina Carmeli. Progettazione annuale per i piani personalizzati delle attività

Scuola dell Infanzia Paritaria Regina Carmeli. Progettazione annuale per i piani personalizzati delle attività Scuola dell Infanzia Paritaria Regina Carmeli Progettazione annuale per i piani personalizzati delle attività Scuola dell Infanzia Paritaria Regina Carmeli C.so A. Moro, 273 - S. Maria C.V. (CE ) PROGETTAZIONE

Dettagli

OBIETTIVI FORMATIVI E DELLE COMPETENZE

OBIETTIVI FORMATIVI E DELLE COMPETENZE E DELLE MONOENNIO ITALIANO monoennio 1. saper ascoltare interlocutori in contesti diversi 2. saper comunicare oralmente 3. acquisire la tecnica della lettura 4. acquisire la tecnica della scrittura a)

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DELLE ATTIVITA DIDATTICO-EDUCATIVE DI RELIGIONE CATTOLICA NELLA SCUOLA DELL INFANZIA

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DELLE ATTIVITA DIDATTICO-EDUCATIVE DI RELIGIONE CATTOLICA NELLA SCUOLA DELL INFANZIA PROGRAMMAZIONE ANNUALE DELLE ATTIVITA DIDATTICO-EDUCATIVE DI RELIGIONE CATTOLICA NELLA SCUOLA DELL INFANZIA Anno Scolastico 2014/2015 ISTITUTO COMPRENSIVO DI VOLVERA Insegnante Damiani Elena L INSEGNAMENTO

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3 IL SE E L ALTRO ANNI 3 Si separa facilmente dalla famiglia. Vive serenamente tutti i momenti della giornata scolastica. E autonomo. Stabilisce una relazione con gli adulti e i compagni. Conosce il nome

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2011-2012. PROGRAMMAZIONE della SCUOLA DELL INFANZIA La Pellegrina

ANNO SCOLASTICO 2011-2012. PROGRAMMAZIONE della SCUOLA DELL INFANZIA La Pellegrina ANNO SCOLASTICO 2011-2012 PROGRAMMAZIONE della SCUOLA DELL INFANZIA La Pellegrina I BAMBINI I GENITORI CONOSCENZA dei COMPAGNI CONOSCENZA degli INSEGNANTI CONOSCENZA del PERSONALE DELLA SCUOLA CONOSCENZA

Dettagli

PROGETTI SEZIONE VIOLA VIOLA 3 ANNI ANNI. Ins.:Imma Esposito Maria Carlotta

PROGETTI SEZIONE VIOLA VIOLA 3 ANNI ANNI. Ins.:Imma Esposito Maria Carlotta PROGETTI SEZIONE VIOLA VIOLA 3 ANNI ANNI Ins.:Imma Esposito Maria Carlotta LE STAGIONI CI ACCOMPAGNANO NEL MONDO DEI COLORI Questo progetto è rivolto ai bambini di 3 anni, che pur non essendo ancora del

Dettagli

UNA SCUOLA VERDE E BLU

UNA SCUOLA VERDE E BLU La Scuola dell Infanzia si propone come contesto di relazione, di cura e di apprendimento nel quale le sollecitazioni che i bambini sperimentano nelle loro esperienze possono essere filtrate, analizzate

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE PER CAMPI DI ESPERIENZA DEI PLESSI DELLA SCUOLA DELL INFANZIA DEL 2^ CIRCOLO

CURRICOLO VERTICALE PER CAMPI DI ESPERIENZA DEI PLESSI DELLA SCUOLA DELL INFANZIA DEL 2^ CIRCOLO UNIONE EUROPEA Fondo Sociale Europeo II CIRCOLO DIDATTICO PROF. V. CAPUTI Via XXV Aprile, n. 4-76011 Bisceglie (BT) tel./fax 080/3955056 Cod. Scuola BAEE06900X Uff. serv. 654 C.F. 83004410722 e-mail istituzionale:

Dettagli

Obiettivi di Apprendimento al termine della Classe 4^

Obiettivi di Apprendimento al termine della Classe 4^ ISTITUTO COMPRENSIVO di OPPEANO Via A. Moro, 12 tel. 045/7135458 telefax: 045/7135049 e-mail vric843009@istruzione.it - www.icoppeano.gov.it Nell ambito di una Visione Interdisciplinare, gli Insegnanti,

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA DI CASALGRASSO

SCUOLA DELL INFANZIA DI CASALGRASSO ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORETTA DI CASALGRASSO ANNO SCOLASTICO 2014/2015 MAMME E PAPÀ, questa è la prima SCUOLA che incontrate da genitori e sarà un esperienza nuova, per voi e per i vostri bambini. NON

Dettagli

CURRICOLO SCUOLA DELL INFANZIA

CURRICOLO SCUOLA DELL INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO DI MANOPPELLO CURRICOLO SCUOLA DELL INFANZIA ELABORATO SULLA BASE DELLE NUOVE INDICAZIONI 2012 CURRICOLO DI SCUOLA SCUOLA DELL INFANZIA SOMMARIO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2014/2015 UN MONDO CREATO PER ME

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2014/2015 UN MONDO CREATO PER ME PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2014/2015 UN MONDO CREATO PER ME Premessa In riferimento al Progetto Educativo e alle Indicazioni Nazionali, l'insegnamento della Religione

Dettagli

Progetto educativo della Sezione primavera I cuccioli della San Vincenzo

Progetto educativo della Sezione primavera I cuccioli della San Vincenzo Progetto educativo della Sezione primavera I cuccioli della San Vincenzo Caratteristiche strutturali della scuola e della Sezione Primavera I cuccioli della San Vincenzo La scuola ha sede a Senigallia

Dettagli

BUBBLY BUTTERFLIES PROGETTO DIDATTICO. Anno Scolastico 2015/2016

BUBBLY BUTTERFLIES PROGETTO DIDATTICO. Anno Scolastico 2015/2016 BUBBLY BUTTERFLIES PROGETTO DIDATTICO Anno Scolastico 2015/2016 Il progetto didattico della scuola dell Infanzia per l anno scolastico 2015/2016 ha per titolo Everybody Needs Somebody to Love. E comune

Dettagli

INDICE. Nella Programmazione Didattica, suddivisa per campi di esperienza, si potranno trovare: - L INTRODUZIONE, che motiva le scelte educative;

INDICE. Nella Programmazione Didattica, suddivisa per campi di esperienza, si potranno trovare: - L INTRODUZIONE, che motiva le scelte educative; INDICE Nella Programmazione Didattica, suddivisa per campi di esperienza, si potranno trovare: - L INTRODUZIONE, che motiva le scelte educative; - LE LINEE DI METODO, che individuano le esperienze di apprendimento,

Dettagli

LUDUS IN FABULA Baby Parking - Spazio Bimbi 13 36 mesi

LUDUS IN FABULA Baby Parking - Spazio Bimbi 13 36 mesi LUDUS IN FABULA Baby Parking - Spazio Bimbi 13 36 mesi Premessa Il Baby Parking/Spazio Bimbi è un servizio socio-educativo che può accogliere bambini dai 13 ai 36 mesi, dal lunedì al venerdì, fino a 6

Dettagli

ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO SCUOLA DEL PRIMO CICLO (Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado) FINALITÀ SPECIFICHE

ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO SCUOLA DEL PRIMO CICLO (Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado) FINALITÀ SPECIFICHE ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO SCUOLA DEL PRIMO CICLO (Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado) FINALITÀ SPECIFICHE La scuola del primo ciclo, avviando il pieno sviluppo della persona, concorre

Dettagli

Istituto Comprensivo Monte Rosello Alto CURRICOLO SCUOLA DELL'INFANZIA

Istituto Comprensivo Monte Rosello Alto CURRICOLO SCUOLA DELL'INFANZIA Istituto Comprensivo Monte Rosello Alto CURRICOLO SCUOLA DELL'INFANZIA IL CURRICOLO DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA PREMESSA La formula dell'istituto comprensivo, in cui si articola oggi la nostra scuola, prevede

Dettagli

L ATELIER DEL MUSEO IN ERBA

L ATELIER DEL MUSEO IN ERBA L ATELIER DEL MUSEO IN ERBA CHE ARTISTA MATISSE! Programma 26 settembre 2015 24 gennaio 2016 Piazza Giuseppe Buffi 8 6500 Bellinzona (Svizzera) Prenotazioni (consigliate!): tel. + 41 91 835 52 54 ATTIVITÀ

Dettagli

Anno scolastico 2013/2014. Istituto Comprensivo G.B. Grassi PLESSI: Via del Serbatoio. sezioni A-B. Giardino delle idee.

Anno scolastico 2013/2014. Istituto Comprensivo G.B. Grassi PLESSI: Via del Serbatoio. sezioni A-B. Giardino delle idee. Anno scolastico 2013/2014 Istituto Comprensivo G.B. Grassi PLESSI: Via del Serbatoio sezioni A-B Giardino delle idee sezioni C-D-E La seguente programmazione è stata elaborata facendo riferimento alle

Dettagli

INDICE OBIETTIVI (clicca per aprire le pagine)

INDICE OBIETTIVI (clicca per aprire le pagine) 1 Istituto Comprensivo Ferentino 1 Curricolo Verticale 2014/2015 INDICE OBIETTIVI (clicca per aprire le pagine) SCUOLA INFANZIA... 3 I DISCORSI E LE PAROLE... 3 I DISCORSI E LE PAROLE LINGUA STRANIERA...

Dettagli

Scuola dell Infanzia. Brezzo di Bedero

Scuola dell Infanzia. Brezzo di Bedero Scuola dell Infanzia Brezzo di Bedero PROGRAMMAZIONE DIDATTICA a.s. 2014-2015 PREMESSA Un viaggio che ha come finalità il generale miglioramento dello stato di benessere degli individui attraverso corrette

Dettagli

Con l'elefante Elmer, alla scoperta della grande ricchezza di ognuno di noi PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO 2014/15 SCUOLA DELL'INFANZIA SAN

Con l'elefante Elmer, alla scoperta della grande ricchezza di ognuno di noi PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO 2014/15 SCUOLA DELL'INFANZIA SAN Con l'elefante Elmer, alla scoperta della grande ricchezza di ognuno di noi PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO 2014/15 SCUOLA DELL'INFANZIA SAN 1 MATTEO Premessa Le Indicazioni Nazionali per il curricolo nella

Dettagli

Istituto Comprensivo di Sedegliano. Tutti a scuola. Piccola guida alle nostre scuole dell infanzia

Istituto Comprensivo di Sedegliano. Tutti a scuola. Piccola guida alle nostre scuole dell infanzia Istituto Comprensivo di Sedegliano Tutti a scuola Piccola guida alle nostre scuole dell infanzia gennaio 2009 Presentazione Istituto Comprensivo di Sedegliano Questo opuscolo contiene alcune informazioni

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N 1 (G.MAZZINI E. FERMI) AVEZZANO PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA DI CIRCOLO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA DEI BAMBINI DI 3 ANNI

ISTITUTO COMPRENSIVO N 1 (G.MAZZINI E. FERMI) AVEZZANO PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA DI CIRCOLO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA DEI BAMBINI DI 3 ANNI ISTITUTO COMPRENSIVO N 1 (G.MAZZINI E. FERMI) AVEZZANO PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA DI CIRCOLO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA DEI BAMBINI DI 3 ANNI ANNO SCOLASTICO 2013 2014 FINALITA La scuola dell Infanzia concorre

Dettagli

CURRICOLO d Istituto SCUOLE DELL INFANZIA Indicazioni Nazionali 2012

CURRICOLO d Istituto SCUOLE DELL INFANZIA Indicazioni Nazionali 2012 ISTITUTO COMPRENSIVO "Dante Alighieri" di COLOGNA VENETA (Vr) Via Rinascimento, 45-37044 Cologna Veneta - tel. 0442 85170 - fax 0442 419294 www.iccolognaveneta.it - e-mail: vric89300a@istruzione.it - vric89300a@pec.istruzione.it

Dettagli

PROGETTO Percorsi linguistico-espressivi per la scuola dell infanzia (4-5 anni)

PROGETTO Percorsi linguistico-espressivi per la scuola dell infanzia (4-5 anni) PROGETTO Percorsi linguistico-espressivi per la scuola dell infanzia (4-5 anni) Ci sono tante storie raccontate a voi bambini Da un Raccontastorie Perché siete piccolini E poi ce ne sono altre Suonate

Dettagli

CONTENUTI/CONOSCENZE ABILITA /OBIETTIVI COMPETENZE COMPITI SIGNIFICATIVI Mimare testi ascoltati grafica, corporea e audiovisiva

CONTENUTI/CONOSCENZE ABILITA /OBIETTIVI COMPETENZE COMPITI SIGNIFICATIVI Mimare testi ascoltati grafica, corporea e audiovisiva ETA : 4 ANNI Immagini, suoni e colori CONTENUTI/CONOSCENZE ABILITA /OBIETTIVI COMPETENZE COMPITI SIGNIFICATIVI Tecniche di rappresentazione Ascoltare brani musicali Mimare testi ascoltati grafica, corporea

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. CURIONI ROMAGNANO SESIA SCUOLE DELL INFANZIA STATALI DI GHEMME E ROMAGNANO SESIA ANNO SCOLASTICO 2013-14

ISTITUTO COMPRENSIVO G. CURIONI ROMAGNANO SESIA SCUOLE DELL INFANZIA STATALI DI GHEMME E ROMAGNANO SESIA ANNO SCOLASTICO 2013-14 ISTITUTO COMPRENSIVO G. CURIONI ROMAGNANO SESIA SCUOLE DELL INFANZIA STATALI DI GHEMME E ROMAGNANO SESIA ANNO SCOLASTICO 2013-14 INDICAZIONI NAZIONALI PER IL CURRICOLO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA E DEL

Dettagli

Il mondo intorno a noi

Il mondo intorno a noi Il mondo intorno a noi SCUOLA INFANZIA CASOLA - BERZANTINA ANNO SCOLASTICO 2014/15 Le insegnanti, Germana Liani Giovanna d Isanti 1 Loredana Camiscia Angela Tomasi SCUOLA DELL INFANZIA DI CASOLABERZANTINA

Dettagli

Scuole dell'infanzia Istituto Comprensivo Romeo Fusari Castiglione d'adda. Progettazione educativo- didattica di Religione Cattolica

Scuole dell'infanzia Istituto Comprensivo Romeo Fusari Castiglione d'adda. Progettazione educativo- didattica di Religione Cattolica Scuole dell'infanzia Istituto Comprensivo Romeo Fusari Castiglione d'adda Progettazione educativo- didattica di Religione Cattolica Anno scolastico 2013-2014 Premessa Insegnare religione cattolica nella

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO F.lli Viano da Lessona di BRUSNENGO

ISTITUTO COMPRENSIVO F.lli Viano da Lessona di BRUSNENGO ISTITUTO COMPRENSIVO F.lli Viano da Lessona di BRUSNENGO Scuola dell Infanzia di Brusnengo PREMESSA: La programmazione annuale si sviluppa attraverso sette unità di apprendimento. Il presente compito di

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE Il bambino osserva con meraviglia ed esplora con curiosità il mondo, come dono di Dio Creatore. RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO PRIMARIA

Dettagli

Finalità generali dalle Indicazioni Nazionali per il curricolo della Scuola dell Infanzia

Finalità generali dalle Indicazioni Nazionali per il curricolo della Scuola dell Infanzia Finalità generali dalle Indicazioni Nazionali per il curricolo della Scuola dell Infanzia Competenze-Chiave Europee (Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio del 18 dicembre 2006 (2006/962/CE))

Dettagli

Programmazione annuale 2010-2011 Scuola dell infanzia di Coniolo. LA CONOSCENZA DEL MONDO (Ordine, misura, spazio, tempo, natura)

Programmazione annuale 2010-2011 Scuola dell infanzia di Coniolo. LA CONOSCENZA DEL MONDO (Ordine, misura, spazio, tempo, natura) Programmazione annuale 2010-2011 Scuola dell infanzia di Coniolo LA CONOSCENZA DEL MONDO (Ordine, misura, spazio, tempo, natura) Raggruppare e ordinare Confrontare e valutare quantità Utilizzare semplici

Dettagli

niamoci attraverso Arte Lingue Musica METODOLOGIA ARTE LINGUE MUSICA

niamoci attraverso Arte Lingue Musica METODOLOGIA ARTE LINGUE MUSICA niamoci attraverso Arte Lingue Musica METODOLOGIA ARTE LINGUE MUSICA giocare con l arte arte e natura ART artemania - parole che dicono, parole che raccontano - storie per scoprire - musica in gioco e

Dettagli

UNITA DI APPRENDIMENTO LABORATORIO DI TEATRO LEGGIAMO CON IL RAGNETTO PUC

UNITA DI APPRENDIMENTO LABORATORIO DI TEATRO LEGGIAMO CON IL RAGNETTO PUC SCUOLA DELL'INFANZIA AD ONORE DEGLI EROI UNITA DI APPRENDIMENTO LABORATORIO DI TEATRO Bambini di 4/5 anni LEGGIAMO CON IL RAGNETTO PUC ANNO SCOLASTICO 2011-12 1/10 SCUOLA DELL INFANZIA AD ONORE DEGLI EROI

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA ARCHIMEDE SCUOLA DELL INFANZIA GLI ALLEGRI CINGUETTII. Via Fratelli Cervi ROZZANO

DIREZIONE DIDATTICA ARCHIMEDE SCUOLA DELL INFANZIA GLI ALLEGRI CINGUETTII. Via Fratelli Cervi ROZZANO DIREZIONE DIDATTICA ARCHIMEDE SCUOLA DELL INFANZIA GLI ALLEGRI CINGUETTII Via Fratelli Cervi ROZZANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE A.S. 2012/2013 PREMESSA La Scuola dell Infanzia costituisce un luogo culturale

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA G. MAZZINI

SCUOLA PRIMARIA G. MAZZINI SCUOLA PRIMARIA G. MAZZINI Dove ci troviamo La scuola G. Mazzini si trova a Legnano in piazza Trento e Trieste. Si colloca in una zona strategica poiché comodamente raggiungibile dal centro di Legnano,

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA A SCUOLA CON ELMER E GLI ALTRI ANIMALI A.S. 2009/2010

PROGETTO ACCOGLIENZA A SCUOLA CON ELMER E GLI ALTRI ANIMALI A.S. 2009/2010 ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI 1 GRADO G.B. PUERARI Via IV Novembre,34-26048 SOSPIRO (CR) - c.f. 93037640195 Tel. 0372 623476 telefax 0372 623372 E-mail: cree025005@istruzione.it

Dettagli

Sviluppare la capacità di utilizzare varie modalità espressive: disegno,manipolazione, scrittura creativa, poesia.

Sviluppare la capacità di utilizzare varie modalità espressive: disegno,manipolazione, scrittura creativa, poesia. 1. Macroarea progettuale 4 CREATIVITA ED ESPRESSIVITA 2. Coordinatore progetto DE MARCHI ANTONIETTA. 3. Obiettivi Sviluppare la creatività e la manualità. Potenziare lo sviluppo della motricità fine e

Dettagli

Curricolo Verticale Scuola Statale dell'infanzia Caldarazzo-Scarola

Curricolo Verticale Scuola Statale dell'infanzia Caldarazzo-Scarola Prot. n.3468b38 Noicattaro, 13.09.2013 Circolo Didattico Statale Alcide De Gasperi via A. De Gasperi, 13 Telefono e fax 080.4793318 E-mail: baee14508@istruzione.it www.degasperi2noicattaro.eu Noicàttaro

Dettagli

Progetto di istituto logicamente Scuola d infanzia S. Carlo sezione 3 anni a.s. 2012-2013. Logicamente insieme

Progetto di istituto logicamente Scuola d infanzia S. Carlo sezione 3 anni a.s. 2012-2013. Logicamente insieme Progetto di istituto logicamente Scuola d infanzia S. Carlo sezione 3 anni a.s. 2012-2013 Logicamente insieme PRESENTAZIONE DEL PROGETTO DI ISTITUTO Logicamente insieme All età di tre anni ciascun bambino

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ISTITUTO COMPRENSIVO DI MINERBE SCUOLA DELL INFANZIA DI BOSCHI SANT ANNA PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 IL PROGETTO ANNUALE PRINCIPI EDUCATIVI CONDIVISI FORMAZIONE INTEGRALE DELLA

Dettagli

Progettazione annuale

Progettazione annuale Scuola dell Infanzia PORRANEO Paritaria di ispirazione Salesiana dal 1899 Progettazione annuale Anno scolastico 2013/2014 TITOLO DELLA PROGETTAZIONE MARILU E I 5 SENSI Alla scoperta dei cinque sensi: Gustare

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA "DANTE ALIGHIERI" PROGETTAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2010-2011 CLASSI QUINTE OBIETTIVO FORMATIVO

SCUOLA PRIMARIA DANTE ALIGHIERI PROGETTAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2010-2011 CLASSI QUINTE OBIETTIVO FORMATIVO SCUOLA PRIMARIA "DANTE ALIGHIERI" PROGETTAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2010-2011 CLASSI QUINTE OBIETTIVO FORMATIVO Favorire la formazione del pensiero critico e creativo attraverso lo sviluppo di una

Dettagli

Abilita e competenze specifiche dei bambini di 4 anni: OBIETTIVI MINIMI CAMPO DI ESPERIENZA I DISCORSI E LE PAROLE. Saper ascoltare un breve racconto

Abilita e competenze specifiche dei bambini di 4 anni: OBIETTIVI MINIMI CAMPO DI ESPERIENZA I DISCORSI E LE PAROLE. Saper ascoltare un breve racconto Abilita e competenze specifiche dei bambini di 4 anni: OBIETTIVI MINIMI CAMPO DI ESPERIENZA I DISCORSI E LE PAROLE ABILITA' OBIETTIVO MINIMO ESEMPI DI ATTIVITA Concentrazione Comprensione linguistica Saper

Dettagli

1. PROGETTO ACCOGLIENZA 2. PROGETTO NATURA 3. PROGETTO INSIEME PER FESTEGGIARE 4. PROGETTO CONTINUITAˋ SCUOLA DELL INFANZIA- SCUOLA PRIMARIA 5

1. PROGETTO ACCOGLIENZA 2. PROGETTO NATURA 3. PROGETTO INSIEME PER FESTEGGIARE 4. PROGETTO CONTINUITAˋ SCUOLA DELL INFANZIA- SCUOLA PRIMARIA 5 SCUOLA DELL'INFANZIA "PANTANO" PROGETTI CURRICULARI Anno Scollastico 2013 -- 2014 INDICE 1. PROGETTO ACCOGLIENZA 2. PROGETTO NATURA 3. PROGETTO INSIEME PER FESTEGGIARE 4. PROGETTO CONTINUITAˋ SCUOLA DELL

Dettagli

I s t i t u t o C o m p r e n s i v o S i a n o

I s t i t u t o C o m p r e n s i v o S i a n o I s t i t u t o C o m p r e n s i v o S i a n o VIA SPINELLI 84088 SIANO (SA)-. 081/5181021- Ê081/5181355 - C.F. 95140330655 e mail SAIC89800D@ISTRUZIONE.IT, SAIC89800D@PEC.ISTRUZIONE.IT, www.istitutocomprensivosiano.gov.it

Dettagli

LIBROLANDIA Favole, storie, racconti...

LIBROLANDIA Favole, storie, racconti... Scuola Statale dell'infanzia di "Lammari" Progetti educ.-did. anno scolastico 2010/2011 ********************************************************** AREA P.O.F. Linguaggi espressivo_creativi AREA P.O.F.

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

LIBRI IN FILASTROCCA

LIBRI IN FILASTROCCA SST SILENZIO PARLANO I LIBRI MOTIVAZIONE: LIBRI IN FILASTROCCA I miei libri sanno a memoria Qualsiasi storia. Loro sanno tutti i perché: perché la luna c è e non c è, perché il sole scompare in fondo al

Dettagli

PROGETTO CONTINUITA E ACCOGLIENZA

PROGETTO CONTINUITA E ACCOGLIENZA Direzione Didattica 3 Circolo Gubbio SCUOLA DELL INFANZIA DI BRANCA E TORRE CALZOLARI PROGETTO CONTINUITA E ACCOGLIENZA A.S. 2012/13 PROGETTO CONTINUITÀ - ACCOGLIENZA RITROVARSI INSIEME PER FARE E GIOCARE

Dettagli