DOCUMENTO DEL 15 MAGGIO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DOCUMENTO DEL 15 MAGGIO"

Transcript

1 DOCUMENTO DEL 15 MAGGIO CONSIGLIO DI CLASSE V A TURISMO ANNO SCOLASTICO ALLEGATI

2 Piano Lavoro Annuale EFFETTIVAMENTE SVOLTO Docente Disciplina Classe Anno scolastico ANNAGRAZIA BENATTI STORIA DELL ARTE 5 SEZ. A TURISTICO ALLEGATO 5 A TURISMO 2/4

3 Contenuti e tempi (EFFETTIVAMENTE SVOLTI) MODULO 1. SINTESI DEL CINQUECENTO: LEONARDO E RAFFAELLO. VENEZIA: IL COLORE Unità Didattica 1. Leonardo tra arte e scienza Leonardo artista-scienziato, i Codici. L esordio fiorentino. Le innovazioni tecniche pittoriche. Il periodo milanese: analisi di alcune opere. Il ritorno a Firenze e il confronto con Michelangelo. La Gioconda: analisi di un icona artistica e culturale. L ultimo periodo, esempi. Unità Didattica 2. Michelangelo La formazione: gli anni giovanili tra Firenze e Roma, analisi di alcune opere. La tecnica: il troppo finito e il non-finito. Le commissioni fiorentine, analisi. Michelangelo pittore: il Tondo Doni. Giulio II e la tragedia della sepoltura, analisi dell opera. La Cappella Sistina: analisi e confronto con l antico. Le opere per Leone X. Clemente VII: Il Giudizio Universale, analisi e fonti. Le opere per Paolo III: Michelangelo urbanista, analisi delle opere. La fine: le ultime Pietà, analisi. Unità Didattica 3. Raffaello La formazione presso il Perugino, confronto con il maestro. Raffaello ritrattista: esempi. Gli affreschi delle Stanze Vaticane, analisi. L ultima opera. Unità Didattica 4. La pittura a Venezia: Giorgione e Tiziano Venezia nel Cinquecento, confronto con Firenze. Giorgione e la pittura tonale. Analisi delle opere principali. Tiziano Vecellio a confronto con Giorgione: le Veneri. L Assunta dei Frari. Tiziano e la maniera moderna: Cristo incoronato di spine confronto tra le 2 versioni. L ultima maniera: la Pietà. Unità Didattica 5. La stagione del Manierismo Il Manierismo: caratteristiche generali. Il linguaggio: artificio e esasperazione, tra regola e licenza. L anticlassico in pittura e in architettura. Il gusto del bizzarro. I maggiori esponenti, visione di alcune opere. TEMPI: Ottobre/Novembre 3/4

4 MODULO 2. IL SEICENTO E L ARTE BAROCCA Unità Didattica 1. Verso il Barocco. I Carracci e la prima accademia di pittura, il ritorno al vero, esempi. I generi pittorici. Caravaggio e la pittura realista. Dalle nature morte alle grandi commissioni: Cappella Contarelli: analisi delle opere. L omicidio e la fuga: Malta, La decollazione del Battista. La fine: David e Golia. Unità Didattica 2. Roma: architettura e scultura L arte del Seicento: Monumentalità, commozione, scenografia. L urbanistica. Fantasia e fede. Bernini alla corte dei papi; fontane e sculture, alcuni esempi. Lo spazio berniniano a confronto con quello di Borromini: S. Andrea al Quirinale e S. Carlo alle Quattro Fontane, l altra faccia della Controriforma. TEMPI: Novembre/Dicembre MODULO 3. CLASSICO E ROMANTICO Unità Didattica 1. Preromanticismo Concetti di Classico e Romantico. Winckelmann e la teoria dell antico. La riscoperta del Medioevo: lo Sturm und drang e il Gotich Revival. La poetica del Pittoresco e del Sublime: caratteri generali. I pittori dell invisibile: Blake e le ncisioni dei suoi testi letterari, e Füssli: L Incubo. La pittura in Inghilterra: Turner e Constable, analisi di alcune opere. In Germania: Friedrich e il Sublime, analisi: Il Monaco, Viandante in un mare di nebbia, Il Naufragio della Speranza. Unità Didattica 2. Tra tradizione e Rivoluzione Il Neoclassicismo: caratteri generali. L ideale estetico: Canova, analisi di Teseo e il Minotauro, Ebe, Le tre Grazie, Monumento a Maria Cristina d Austria e Paolina Borghese come Venere Vincitrice. L ideale etico: David. Analisi delle opere della Rivoluzione, Giuramento degli Orazi e Morte di Marat; e quelle per Napoleone. Unità Didattica 3. Il Romanticismo Tra classicismo e romanticismo: Gericault, analisi de La zattera della Medusa. La serie dei menomani. Delacroix: e la pittura romantica: sentimento, colore e orientalismo. Analisi di alcune delle principali opere dell autore, tra cui La Barca di dante, Sardanapalo, La libertà guida il popolo e Donne negli appartamenti di Algeri. Romanticismo in Inghilterra: i Preraffaelliti, caratteristiche e personalità, esempi. Il Romanticismo in Italia: Hayez e i temi storici legati al Risorgimento italiano, I ritratti. Analisi del Bacio. 4/4

5 TEMPI: Gennaio/Febbraio MODULO 4. IL REALISMO Unità Didattica 1. Il Realismo Il Realismo, caratteri generali. La nascita della fotografia, rapporto con la pittura. Gustave Courbet. Analisi: Funerale ad Ornans; L Atelier del pittore; Signorine sul bordo della Senna; l Origine del mondo. Unità Didattica 2. L Impressionismo e Postimpressionismo L Impressionismo: le fonti, i soggetti e la tecnica. Manet: analisi della Colazione sull erba; l Olympia. Monet: la pittura en plein air e l acqua. Analisi: di alcune opere. Le serie della Cattedrale di Rouen e delle ninfee. Renoir: i dipinti realizzati in compagnia di Monet. Analisi de Il ballo al Moulin de la Galette. L ultimo periodo: ritorno al classicismo: le Bagnanti. Degas: rapporto pittura/fotografia; la pittura nell atelier. L interesse per il movimento. Analisi di alcune opere. Le Ballerine dell Opera e i cavalli. Toulouse-Lautrec: la grafica. Il Neoimpressionismo, caratteri generali. Seraut, la scienza applicata alla pittura. Analisi: Domenica pomeriggio all Ile de la Grande Jatte. Cézanne: il ritorno alla forma, analisi di alcune opere dal periodo impressionista a quello costruttivista: Casa dell impiccato, Giocatori di carte, Nature morte, Bagnanti e la serie di Saint-Victoire. TEMPI: Marzo/Aprile MODULO 5. OLTRE IL NATURALISMO: L INTERIORITA Unità Didattica 1. Dal reale al simbolo. Gauguin: l esperienza impressionista e il soggiorno a Pont-Aven. La nascita del movimento Nabis: il Talismano e alcune opere. Il sintetismo di Bernard. La visione del sermone e Cristo Giallo, doppio autoritratto. Gauguin in Polinesia, confronto con Rousseau il Doganiere: tra primitivismo e simbolismo. Analisi delle opere più significative, Donne tahitiane e Da dove veniamo? Chi siamo? Dove andiamo?. Unità Didattica 2. Verso l Espressionismo. Immagine e forma in Van Gogh: dall Olanda alla Francia. Il periodo ad Arles, analisi di alcune opere. Il ricovero e la deformazione del reale: analisi di alcune opere, per ogni periodo: Mangiatori di patate; la casa gialla, la camera di van Gogh, i girasoli, Notte stellata, autoritratti, Campo di grano con corvi.. Unità Didattica 3. Simbolismo, Secessioni e Art Nouveau. L esteticità del simbolo, tra letteratura e pittura. Il Manifesto Simbolista in Francia e suoi sviluppi in Europa. Analisi delle principali personalità europee e delle loro produzioni. 5/4

6 La Bella Epoque: Art Nouveau e Secessioni, caratteristiche, personalità e produzioni TEMPI: Aprile/Maggio MODULO 6. L ETA DELLE AVANGUARDIE Unità Didattica 1. L Espressionismo Francese e Tedesco. La forza del colore. I Fauves. Vlaminck e Derain, analisi e confronto tra alcune loro significative opere. Matisse dall espressionismo alla libertà, La danse. Il Die Brücke, temi e tecniche: individuo e società, l incisione. I suoi protagonisti: Kirchner, Cinque donne nella strada; Heckel, Nolde e Schmidt-Rottluff, confronto con i Fauves, esempi. Confronto donna incamicia di Derain con Marcella di Kirchner. Unità Didattica 2. Il Cubismo e l Astrattismo. Le radici del Cubismo. Temi e tecniche. Il Cubismo Analitico e Sintetico. I protagonisti: Picasso, Braque, esempi. L opera di Picasso: Le damoiselle d Avignon e Guernica. Il Der Blaue Reiter e i protagonisti: Kandiskij e il primo acquerello astratto; Marc. TEMPI: Maggio 6/4

7 ISTITUTO TECNICO STATALE Arturo Bianchini ANNO SCOLASTICO 2014/2015 CLASSE V A TUR PROGRAMMA DI TECNICA TURISTICA UNITA 0: IL BILANCIO DI ESERCIZIO Lezione A Gli aspetti essenziali del sistema di bilancio di un impresa Lezione B - Dalla situazione patrimoniale allo schema di Stato Patrimoniale Lezione C Dalla situazione economica allo schema di Conto Economico Lezione D La redazione del bilancio d esercizio UNITA 1: IL MERCATO TURISTICO NEL TERZO MILLENNIO Lezione 1 - Il settore turistico oggi Lezione 2 Gli aspetti controversi del turismo Lezione 3 Le nuove tendenze del turismo Lezione 4 Le imprese turistiche del terzo millennio UNITA 2: LA PROGRAMMAIONE AZIENDALE Lezione 5 La gestione dell impresa Lezione 6 Le strategie aziendali Lezione 7 La pianificazione strategica Lezione 8 La programmazione operativa Lezione 9 Produttività, efficacia ed efficienza Lezione 10 La qualità aziendale Lezione 11 Il sistema di qualità 7/4

8 UNITA 3: IL BUSINESS PLAN Lezione 12 La business idea e il progetto imprenditoriale Lezione 13 Dalla business idea al business plan Lezione 14 I contenuti del business plan: dall analisi di mercato alle misure di sicurezza Lezione 15 I contenuti del business plan: l analisi economico-finanziaria UNITA 4: IL BUDGET DELLE IMPRESE TURISTICHE Lezione 17 Il Budget Lezione 18 Il controllo di budget Lezione 19 La redazione del budget Lezione 20 I budget di settore delle agenzie intermediarie Lezione 21 I budget di settore dei tour operator Lezione 22 Il budget economico generale delle imprese di viaggi Lezione 23 Il budget degli investimenti e il budget finanziario delle imprese di viaggi Lezione 24 I budget delle camere delle imprese ricettive Lezione 25 I budget del F&B e dei osti operativi non distribuiti nelle imprese ricettive Lezione 26 Budget economico generale, degli investimento e finanziario delle imprese ricettive UNITA 5: LA COMUNICAZIONE NELL IMPRESA Lezione 27 La comunicazione d impresa: finalità Lezione 28 La comunicazione esterna Lezione 29 Il piano di comunicazione Lezione 30 La comunicazione interna Lezione 31 L autopromozione nel mercato del lavoro UNITA 6: IL PIANO DI MARKETING Lezione 32 La pianificazione stategica di marketing Lezione 33 La stesura del marketing plan: l analisi esterna Lezione 34 La stesura del marketing plan: dall analisi interna al controllo di marketing 8/4

9 UNITA 7: IL MARKETING TERRITORIALE Lezione 35 Gestione, promozione e sviluppo sostenibile del territorio Lezione 36 Il marketing turistico pubblico e integrato Lezione 37 Il marketing della destinazione turistica UNITA 8: L ANALISI DI BILANCIO PER INDICI Lezione 38 Le analisi di bilancio Lezione 39 La riclassificazione dello stato patrimoniale Lezione 40 L equilibrio della struttura patrimoniale e finanziaria Lezione 41 La riclassificazione del conto economico Lezione 42 Gli indici di bilancio Lezione 43 Il coordinamento degli indici UNITA 9: L ANALISI DI BILANCIO PER FLUSSI Lezione 44 Il RENDICONTO FINANZIARIO Lezione 45 Il flusso della gestione reddituale Lezione 46 Il rendiconto finanziario del capitale circolante netto Lezione 47 I flussi di cassa Lezione 48 Il rendiconto finanziario della liquidità IL PROFESSORE Tobia TOMMASI GLI ALUNNI 9/4

10 Anno scolastico 2014/15 Programma di Ed. Fisica svolto nelle classi: 5 A TURISMO Prof.Eugenio Manicone CONTENUTI delle attività in base 1.Potenziamento fisiologico Resistenza organica: per questa finalità i mezzi utilizzati sono stati la corsa continua con distanze variate e progressivamente allungate; esercizi con piccoli attrezzi e con la palla; esercitazioni di corsa sotto forma di staffette, percorsi e circuiti. Forza e mobilizzazione articolare: per migliorare la forza e la velocità si sono utilizzate la corsa veloce su varie distanze; la corsa balzata; gli esercizi e andature tecniche per la corsa; esercizi a carico naturale e aggiuntivo, esercizi di opposizione e resistenza; esercizi con grandi attrezzi, quali la spalliera, la scala orizzontale e il palco di salita. Per il miglioramento della mobilità articolare si sono utilizzati esercizi a corpo libero e con tutti gli attrezzi a disposizione. 2.Rielaborazione degli schemi motori Questa finalità è stata perseguita attraverso esercitazioni condotte con grandi e piccoli attrezzi, codificati e non codificati; esercizi a corpo libero di controllo tonico e della respirazione; esercizi con varietà di ampiezza e di ritmo, in condizioni spazio-temporali diversificate; esercizi di equilibrio, in condizioni dinamiche complesse e di volo; elementi di preacrobatica, superamento di ostacoli di diverse altezze a varie distanze. 3.Consolidamento del carattere, sviluppo della socialità e del senso civico Per il conseguimento di questi fini si è operato attraverso l organizzazione di attività sportive individuali e di squadra; organizzazione di esercitazioni collettive o in piccoli gruppi; organizzazione di attività di arbitraggio e giuria negli sport individuali e di squadra praticati; attività espressive; ideazione, progettazione e realizzazione di attività finalizzate. 4.Conoscenza e pratica delle attività sportive Nel corso dell anno scolastico sono stati introdotti, sia dal punto di vista pratico che teorico, elementi riferibili alla Atletica leggera, Pallavolo, Basket, Calcio e Calcetto, Palla tamburello, Badminton,; con partecipazione diretta degli alunni a tali attività nell ambito dei tornei inter-classe. 5.Informazioni fondamentali sulla tutela della salute e sulla prevenzione degli infortuni Si è colta ogni occasione, anche nell ambito delle lezioni pratiche, per fornire informazioni sulle caratteristiche tecnico-tattiche e metodologiche degli sport praticati, sulle finalità delle esercitazioni scelte e sugli apparati di volta in volta interessati all esercizio. Nozioni fondamentali:educazione alla salute e alimentare,elementi di pronto soccorso,droghe,educazione e prevenzione In particolare, sono state approfondite le conoscenze sulla tecnica e sul regolamento tecnico di tutte le discipline dell Atletica Leggera, sulla tecnica esecutiva ed il regolamento tecnico di Calcio, Calcetto e degli altri sport di squadra ed individuali. Si è utilizzata ogni occasione in cui venivano nominate le parti del corpo durante l esecuzione di esercizi, per effettuare un ripasso sull anatomia del corpo umano: apparato scheletrico e muscolare. Il libro utilizzato nel quinquennio è stato:praticamente SPORT DI del nista,parker,tasselli casa editrice d anna ISBN ,prezzo 16,32 L insegnante Gli alunni 10/4

11 ISTITUTO TECNICO STATALE Arturo Bianchini Terracina Programma di Geografia Classe V A TURISMO A.S. 2014/2015 Professoressa Maria Paola Galitzia 1 MODULO: IL LAZIO Il territorio, la popolazione e il sistema economico La Tuscia: Tarquinia, Tuscania, il lago di Bolsena, Viterbo, Bomarzo Il Reatino: il cammino di San Francesco, Rieti, il Terminillo e Leonessa, l'abbazia di Farfa La Ciociaria: la Valle del Comino, l'abbazia di Montecassino, Ferentino, Alatri, Fiuggi La Riviera di Ulisse: il Parco Nazionale del Circeo, S. Felice, Terracina, Sperlonga Roma e dintorni (Villa Adriana, Ostia antica, Villa D'este, il lago di Bracciano 2 MODULO: LA DISTRIBUZIONE DEI MARI E DELLE TERRE EMERSE I continenti e la loro formazione Gli oceani e la loro formazione 3 MODULO: IL CONTINENTE AFRICANO Caratteristiche generali del continente L Egitto Il territorio, la storia, gli insediamenti e l economia Il turismo: la civiltà egizia (la Valle di Giza, Luxor, Karnak, la Valle dei Re, Abu Simbel), le risorse ambientali (il deserto e il turismo balneare) Le città ( il Cairo, Alessandria), i trasporti Il Marocco Il territorio, la storia, gli insediamenti e l economia Il turismo: le risorse balneari, la Gola di Todra, il deserto, le città imperiali (Rabat, Fès, Meknes, Marrakech), Tangeri e Casablanca La Tunisia Il territorio, la storia, gli insediamenti e l economia Il turismo: le risorse balneari, il deserto, Tunisi, il sito archeologico di Cartagine, El Diem, le rovine romane di Douga 11/4

12 4 MODULO: IL CONTINENTE AMERICANO Caratteristiche generali del continente Gli Stati Uniti Il territorio, la storia, gli insediamenti e l economia Il turismo: i parchi naturali, la regione del Nord Est, la Florida, la California, New York e Las Vegas Cuba Il territorio, la storia, gli insediamenti e l economia Il turismo: le risorse ambientali (i parchi e le riserve della Biosfera, le regioni turistiche balneari), l arte e la cultura Le città ( L Avana, Santiago de Cuba), i trasporti 5 MODULO: L OCEANIA Caratteristiche generali del continente L Australia Il territorio, la storia, gli insediamenti e l economia Il turismo: le risorse ambientali ( il turismo balneare, la grande barriera corallina, le Alpi Australiane, i deserti, i parchi naturali), l arte e la cultura (l Ayers Rock e le testimonianze delle cultura Aborigena) Le città australiane, i trasporti 6 MODULO: IL CONTINENTE ASIATICO Caratteristiche generali del continente La Cina Il territorio, la storia gli insediamenti e l economia Il fenomeno turistico, le risorse ambientali (la Foresta di Pietra, il fiume Li, il fiume Azzurro, l isola di Hainan, la montagna Huang Shan, la montagna di Tai Shan). Arte e cultura: Pechino e la Città Proibita, la Grande Muraglia Cinese, Xi an e l esercito di terracotta, Nanchino e Suzhou. Gli alunni L'insegnante 12/4

13 Programma di italiano a.s. 2014/2015 prof. Daniela Lattanzi L età postunitaria Le ideologie Le istituzioni culturali Gli intellettuali La lingua Il romanzo del secondo Ottocento in Europa e in Europa Il Naturalismo francese - Emile Zola Letture: L alcol inonda Parigi Il Verismo italiano - Luigi Capuana Letture: Scienza e forma letteraria: l impersonalità AUTORE Giovanni Verga La vita I romanzi preveristi La svolta verista Poetica e tecnica narrativa del Verga verista L ideologia verghiana Il verismo di Verga e il naturalismo zoliano Vita dei campi Letture: Rosso Malpelo La Lupa Il ciclo dei Vinti I Malavoglia Letture: Il mondo arcaico e l irruzione della storia La conclusione del romanzo: l addio al mondo pre-moderno Il simbolismo La poesia simbolista - Charles Baudelaire Letture: L albatro 13/4

14 Il Decadentismo La visione del mondo decadente La poetica del Decadentismo Temi e miti della letteratura decadente Decadentismo e Romanticismo Decadentismo e Naturalismo Decadentismo e Novecento Il romanzo decadente Il romanzo decadente in Europa - Oscar Wilde Letture: I principi dell estetismo Un maestro di edonismo La poetica decadente in Italia AUTORE Giovanni Pascoli La vita La visione del mondo La poetica L ideologia politica I temi della poesia pascoliana Le soluzioni formali Le raccolte poetiche Myricae Letture: Arano X Agosto L assiuolo Temporale I Canti di Castelvecchio Letture: Il gelsomino notturno La stagione delle avanguardie I futuristi - Filippo Tommaso Marinetti Letture: Manifesto del Futurismo Manifesto tecnico della letteratura futurista Bombardamento La lirica del primo Novecento in Italia AUTORE Italo Svevo La vita La cultura di Svevo 14/4

15 La coscienza di Zeno Letture: La morte del padre La salute malata di Augusta Psico-analisi AUTORE Luigi Pirandello La vita La visione del mondo La poetica Le poesie e le novelle Letture: Ciàula scopre la luna I romanzi Letture: La costruzione dell nuova identità e la sua crisi Gli esordi teatrali e il periodo grottesco Il teatro nel teatro Tra le due guerre La società italiana fra arretratezza e modernità L ermetismo AUTORE Giuseppe Ungaretti La vita L allegria Letture: Il porto sepolto Veglia San Martino del Carso Mattina Soldati Il sentimento del tempo Letture: La Madre Il dolore Letture: Non gridare più AUTORE Eugenio Montale La vita Ossi di seppia Letture: Non chiederci la parola Meriggiare pallido e assorto Spesso il male di vivere ho incontrato Le occasioni Letture: Non recidere, forbice, quel volto 15/4

16 Il Neorealismo Il Neorealismo e il romanzo Oltre il Neorealismo La guerra, la deportazione, la Resistenza Primo Levi Letture: Il canto di Ulisse (Se questo è un uomo) 16/4

17 ITS ARTURO BIANCHINI- TERRACINA Programma di storia a.s. 2014/2015 Classe 5 AT prof. Daniela Lattanzi La società occidentale alla vigilia della Grande Guerra L Italia all inizio del Novecento L età giolittiana La prima guerra mondiale Le cause del conflitto La prima fase della guerra ( ) La seconda fase della guerra ( ) Aspetti e caratteri della Grande Guerra L Europa dopo la prima guerra mondiale Il bilancio della Grande Guerra I Trattati di pace e la Società delle Nazioni I conflitti sociali e i tentativi rivoluzionari I grandi Paesi occidentali I Paesi extraeuropei all indomani della Grande Guerra Gli Stati Uniti La Russia e il bolscevismo La rivoluzione di ottobre La guerra civile L edificazione dello stato sovietico I costi umani del regime staliniano L Italia e il fascismo La crisi economica e il malessere sociale dopo la grande guerra Le trasformazioni nel mondo politico e le elezioni del 1919 I conflitti sociali e l occupazione delle fabbriche L ascesa di Mussolini La crisi del Partito socialista e la nascita del Partito comunista La crisi del sistema democratico-parlamentare La marcia su Roma e il primo governo Mussolini Le elezioni politiche del 1924 L abolizione delle libertà e dei diritti costituzionali Lo Stato fascista La politica economica e sociale dello Stato fascista 17/4

18 La conciliazione tra lo Stato e la Chiesa Un totalitarismo imperfetto L imperialismo fascista e la conquista dell Etiopia Le leggi razziali I regimi di ispirazione fascista in Europa La Germania e il nazismo L ideologia nazista L ascesa al potere di Adolf Hitler Hitler al potere Stato e società nella Germania nazista L persecuzione antisemita L espansione tedesca in Europa Le congiunture economiche tra le due guerre L economia di mercato Le economie miste L economia pianificata Lo sviluppo economico degli Stati Uniti Aspetti dell economia mondiale tra le due guerre Il crollo della borsa di New York Roosevelt: la risposta alla crisi La seconda guerra mondiale La prova generale in Spagna Caratteri e cause della seconda guerra mondiale La guerra lampo e l intervento dell Italia I nuovi teatri di guerra Da Pearl Harbour alla sconfitta del nazifascismo Il nazismo e la Resistenza europea Lo sbarco degli Alleati in Sicilia e la caduta del fascismo L avanzata degli Alleati La resa della Germania Il bombardamento atomico sul Giappone e la fine della guerra L Italia dall 8settembre 1943 al 25 aprile 1945 Le formazioni partigiane Il Governo d unità nazionale e la Liberazione Un bilancio della guerra La conferma per la spartizione del mondo I trattati di pace e la nuova situazione geopolitica del mondo Le grandi potenze negli anni della guerra fredda Le nuove istituzioni sovranazionali I blocchi contrapposti e la corsa agli armamenti 18/4

19 Le superpotenze verso il Terzo Millennio Dall Urss di Breznev alla Russia di Putin La costruzione dell unità europea Verso gli Stati Uniti d Europa - il Manifesto di Ventotene: l idea di un Europa unita - i primi organismi unitari - le tappe dell integrazione Formazione e vicende politiche dell Italia repubblicana Il difficile dopoguerra Gli anni del centrismo e del centrosinistra Gli anni Settanta: il terrorismo e l unità nazionale L economia italiana dal secondo dopo guerra alla globalizzazione La ricostruzione e la ripresa dell economia Il miracolo economico La crisi e la ripresa economica Insegnante Alunni 19/4

20 PROGRAMMA DI MATEMATICA SVOLTO NELL A.S. 2014/2015 CLASSE 5 A TURISTICO Libro di testo:bergamini Trifone Roversi la ricerca operativa e la programmazione lineare Zanichelli INSEGNANTE: Francesca Marigliani FUNZIONE REALE AD UNA VARIABILE REALE Ripasso del dominio e degli asintoti Positivita della funzione Crescenza della funzione: Massimi e minimi Concavita della funzione:flessi Grafico Studio funzione razionale fratta ed irrazionale Disequazioni lineari in due variabili Sistemi di disequazioni lineari in due variabili GEOMETRIA ANALITICA DELLO SPAZIO E COMPLEMENTI Coordinate cartesiane nello spazio Equazione cartesiana di un piano FUNZIONI REALI DI DUE O PIU VARIABILI REALI Definizione di funzione reale di due o più variabili reali Linee di livello Derivate parziali. MASSIMI E MINIMI DI FUNZIONE A DUE O PIU VARIABILI 1. Generalità sui massimi e sui minimi 2. Massimi e minimi relativi 3. Massimi e minimi vincolati 4. Massimi e minimi assoluti in un insieme chiuso e limitato 5. Massimi e minimi di funzioni lineari con vincoli lineari RICERCA OPERATIVA Problemi di scelta in condizioni di certezza con effetti immediati Cenni ai problemi di scelta in condizioni di certezza con effetti differiti Gli alunni Terracina 09/05/2015 L insegnante 20/4

21 PROGRAMMA DI LINGUA E CIVILTA INGLESE Anno Scolastico Prof. Marcello Azzoli Classe V sez. ALTT Libro di testo: Travel Pass Autori: G. Bernardi Fici N. Brownlees - S. Burns A.M. Rosco Casa Editrice: Valmartina MODULE 5: DESTINATION ITALY UNIT 1: PROMOTING DESTINATIONS, OFFERS AND EVENTS Marketing Product, price, place, promotion Tourist organisations Promoting destinations and places: Lecce The corsa dei ceri in Gubbio The palio horse race in Siena UNIT 2 : INCOMING TOURISM Around Italy Italian cuisine Turin Venice Florence An itinerary in Tuscany How to write an itinerary Rome Naples The sassi of Matera Matera European capital of culture 2019 Palermo MODULE 6: DESTINATIONS THE UK AND THE USA UNIT 1: DESTINATION UK About London Arriving in London Getting around London How to read the London underground map London landmarks The West End The City Streets Squares and Parks Wales Scotland Edinburgh Loch Ness Ireland 21/4

22 UNIT 2 DESTINATION USA About New York The 5 boroughs Arriving in New York Getting around The top ten sights in New York The State of California San Francisco Florida The Grand Canyon LETTERS AND S: Enquiries Replies to enquiries Bookings Confirmations Modifications cancellations Terracina, L insegnante Marcello Azzoli Gli alunni 22/4

23 Istituto Tecnico Statale A. Bianchini Terracina A.S.2014/2015 Classe 5 AT Lingua francese Insegnante Ersilia Melone Libro di testo: Francesca Ponzi-Elisabetta Visintainer-Jean-Claude Rousseau Nouveau regard sur le Tourisme Edizioni Lang Le monde du tourisme 1. Office de Tourisme-T.O.-Agences de voyages. 2. Les métiers du tourisme: dans les Offices du Tourisme, chez un T.O.,dans les agences de voyages. 3. Les transports en France. Les transports ferroviaires. Les transports aériens. Les transports marittime:croisières 4. Les Logis de France 5. Les différentes forme du tourisme. Tourisme vert: renseigner des clients sur une région: randonnées, excursions, etc.-lire une brochure touristique pour organiser une randonnée Tourisme de santé: thermalisme, thalassothérapie: accepter une modification de séjour-remplir une fiche-présenter et conseiller aux clients les prestations d un village-vacances-lire une brochure pour répondre à des clients.. Tourisme d affaires: les congrès: organiser un voyage d affaires-consulter/analyser un site internet pour y réperer des informations-rédiger le courrier pour organiser un voyage d affairesrépondre à une demande d information Tourisme jeune: tourisme scolaire, séjours linguistiques-organiser un voyage à travers l Europe-comprendre une conversation, un appel téléphonique-consulter des documents pour renseigner 6. Villages touristiques. La géographie touristique 1.La France physique. 2.La France politique. 3.Auvergne 4.Paris: préparer, présenter le programme de visite d une ville. 5.Les circuits: rédiger le programme d un circuit touristique. 6.Terracina. La communication touristique 1. La communication orale: la communication face à face - la communication téléphonique. 2. La communication écrite: le courrier électronique- le fax - la lettre. 3. La réservation: se renseigner - réserver- confirmer - modifier et annuler une prestation. 4. L emploi: rechercher un emploi en ligne, dans la presse. Lettre de candidature. Curriculum vitae. 23/4

24 PROGRAMMAZIONE AL 15 MAGGIO 2015 CLASSE: V A TURISMO DOCENTE: ARMIDA DI MANNO MATERIA: DIRITTO LEGISLAZIONE TURISTICA A.s. 2014/15 1) LO STATO E LA COSTITUZIONE a) Lo Stato. La Costituzione. Gli elementi costitutivi dello Stato. b) Forme di stato e forme di governo. L evoluzione costituzionale dello Stato italiano. c) Concetto di Costituzione. Caratteristiche della costituzione repubblicana. Struttura e contenuti. 2) L ORDINAMENTO DELLA REPUBBLICA a) Il Parlamento Struttura e composizione. Il Parlamento in seduta comune. Le funzioni. La funzione legislativa. Il referendum abrogativo. Il procedimento costituzionale. b) Il Governo Composizione, procedimento di formazione, la crisi di governo. La potestà legislativa del governo. c) Il Presidente della Repubblica Il ruolo del P.d.R. L elezione, la funzione, gli atti e i poteri. d) La Magistratura La giurisdizione e i principi costituzionali. Il C.S.M. 24/4

25 e) La Corte Costituzionale Composizione e funzioni. Il giudizio di legittimità. Le altre funzioni. LEGISLAZIONE TURISTICA 1) IL SISTEMA DELLE FONTI NELLA LEGISLAZIONE TURISTICA. Dal viaggio al turismo globale. La legislazione turistica. Le fonti. Le leggi quadro sul turismo. Il codice del turismo. 2) LA FUNZIONE AMMINISTRATIVA DELLO STATO. L attività della Pubblica amministrazione. Il procedimento amministrativo. Gli organi della P.A. 3) L AMMINISTRAZIONE STATALE E PERIFERICA. Il Governo: procedimento di formazione, competenze. I Ministri. Il Ministero del Turismo. Il Prefetto. Il Sindaco. 4) LE AUTONOMIE LOCALI. L autonomia e il decentramento amministrativo. Il Comune. Le Città Metropolitane. La Regione. 5) ENTI TURISTICI PUBBLICI A LIVELLO NAZIONALE E A LIVELLO LOCALE. L ENIT- Agenzia nazionale del turismo. Le Aziende di promozione turistica. 6) IL TURISMO NEL CONTESTO SOVRANAZIONALE. L Unione Europea. Origini e obiettivi. Gli organi. Terracina, 12 maggio 2015 Gli Alunni La Docente 25/4

26 ITS ARTURO BIANCHINI - TERRACINA PROGRAMMA SVOLTO DI LINGUA E CIVILTA' TEDESCA CLASSE 5AT - A. S Sulla base deil libro di testo: A. Selmi-M. Kilb Reiseprogramm - Mondadori e di fotocopie distribuite dall'insegnante sono stati trattati i seguenti temi: -Hotelbeschreibung (pp. 10,11, 26, 28) -Anfrage (pp. 14, 16, 32, 36) -Angebot (pp. 34, 38) -Programme (p.114) -Angebot mit Programm (p.118) -Der Gardasee (pp. 112, 113) -Die Romantische Straße (pp.108, 109) -Rom: Geschichte -Sehenswürdigkeiten Die Umgebung (pp.19,20,21+ fotocopia) -Berlin : Geschichte - Sehenswürdigkeiten (pp.123, 124, 210, 211, fotocopia) -Wien: Geschichte - Sehenswürdigkeiten (pp.135, 136) -Terracina: Sehenswürdigkeiten (fotocopia) -Die Europäische Union - (libro di testo Fertig, los! pag. 242) -Completamento delle strutture grammaticali e sintattiche : -passato prossimo preterito passivo - congiuntivo2 - frasi secondarie (sulla base del libro di testo: Catani-Greiner-Pedrelli Fertig, los! vol 2 Zanichelli) TERRACINA 15 Maggio 2015 L' Insegnante : Biasillo Paolo Gli Alunni : /4

27 PROGRAMMA SVOLTO NELL A.S. 2014/15 CLASSE 5Achimico MATERIA: RELIGIONE Nel corso dell anno si è fatto uso del metodo della Didattica per problemi per permettere agli allievi di entrare in questioni complesse aiutandoli ad acquisire la strumentazione idonea per poter arrivare, tramite la ricerca e il dialogo critico, ad una opinione personale sui temi trattati. 1 UA Tematica scelta per il lavoro utilizzando la Didattica per problemi : - L immigrazione: le cause dell immigrazione; la legislazione italiana e quella di alcuni paesi europei; la clandestinità ; immigrazione e criminalità; pregiudizi e stereotipi verso l immigrato 2 UA Introduzione allo studio dell etica - Cosa sono l etica e la morale - Come cambiano i sistemi etici - Alcuni concetti base della morale: - Il bene e il male - La libertà e le libertà - La coscienza personale - Valori morali tra persona e società 3 UA Questioni etiche - L aborto - L eutanasia Prof. Giorgio Pantanella 27/4

28 28/4

29 29/4

30 30/4

31 31/4

32 32/4

33 33/4

34 34/4

35 35/4

36 36/4

Programma delle singole materie

Programma delle singole materie Programma delle singole materie Materia: Storia dell'arte Anno scolastico 2011-2012 Libro di testo Comunicarte, Omar Calabrese, Ed. Le Monnier, (voll. 5 e 6) Altri strumenti didattici Proiettore; L.I.M.;

Dettagli

MOD.1 L ETÀ DEL SIMBOLISMO E DEL DECADENTISMO

MOD.1 L ETÀ DEL SIMBOLISMO E DEL DECADENTISMO PROGRAMMA DI ITALIANO CLASSE 5 PASTICCERIA MOD.1 L ETÀ DEL SIMBOLISMO E DEL DECADENTISMO Inquadramento storico culturale: la crisi del Positivismo La poesia simbolista in Francia. C. Baudelaire Da I Fiori

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino

PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino Anno Scolastico PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino 2012-2013 Classe: V D Sezione TURISTIC O Docente: Disciplina: Pericolosi Walter Italiano e storia Descrizione: PROGRAMMA DI ITALIANO Modulo 1 L età del

Dettagli

Programma di Storia dell'arte Docente: Silvia Verga a.s. 2014/2015

Programma di Storia dell'arte Docente: Silvia Verga a.s. 2014/2015 Programma di Storia dell'arte Docente: Silvia Verga a.s. 2014/2015 Premessa metodologica L insegnamento della Storia dell Arte mira a fare conoscere le diverse forme espressive dell arte, la cui fruizione

Dettagli

PROGRAMMA di Storia dell Arte. Prof. Carlo Bianchi

PROGRAMMA di Storia dell Arte. Prof. Carlo Bianchi ESAMI DI STATO SESSIONE ORDINARIA 2012/2013 CLASSE V SEZIONE B. PROGRAMMA di Storia dell Arte Prof. Carlo Bianchi Libro/i di testo in adozione: Itinerario nell Arte. Autori: Cricco-Di Teodoro Editore:

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO. Sede di Cremona a.s. 2011/2012 IV C ordinamentale Storia dell arte Docente: Liliana Menta

PROGRAMMA SVOLTO. Sede di Cremona a.s. 2011/2012 IV C ordinamentale Storia dell arte Docente: Liliana Menta Liceo Artistico Statale di Crema e Cremona PROGRAMMA SVOLTO Bruno Munari Sede di Cremona a.s. 2011/2012 IV C ordinamentale Storia dell arte Docente: Liliana Menta IL CINQUECENTO Tiziano Vecellio 1. Amor

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO E. CAVICCHI SCUOLA MEDIA A. GESSI. Anno scolastico 2014/2015. Classe III Sez: F. ARTE E IMMAGINE Prof.

ISTITUTO COMPRENSIVO E. CAVICCHI SCUOLA MEDIA A. GESSI. Anno scolastico 2014/2015. Classe III Sez: F. ARTE E IMMAGINE Prof. IL NEOCLASSICISMO Caratteri generali Jacques Louis David Antonio Canova Introduzione all 800 IL ROMANTICISMO Caratteri generali IL Romanticismo tedesco ISTITUTO COMPRENSIVO E. CAVICCHI SCUOLA MEDIA A.

Dettagli

OBIETTIVI E CONTENUTI DI ARTE E IMMAGINE nel triennio della Scuola secondaria di primo grado Prof.ssa Isabella Coppola

OBIETTIVI E CONTENUTI DI ARTE E IMMAGINE nel triennio della Scuola secondaria di primo grado Prof.ssa Isabella Coppola A.S 2012 2013 OBIETTIVI E CONTENUTI DI ARTE E IMMAGINE nel triennio della Scuola secondaria di primo grado Prof.ssa Isabella Coppola Obiettivi didattici del 1 anno 1. Capacità di vedere osservare e comprensione

Dettagli

LICEO CLASSICO STATALE ANCO MARZIO, ROMA INDIRIZZO CLASSICO, CLASSE V GINNASIO STORIA DELL ARTE

LICEO CLASSICO STATALE ANCO MARZIO, ROMA INDIRIZZO CLASSICO, CLASSE V GINNASIO STORIA DELL ARTE INDIRIZZO CLASSICO, CLASSE V GINNASIO Arte dell età paleocristiana: - catacombe di Roma: struttura, temi della pittura, sarcofagi - schema della basilica a Roma (S. Pietro) e Ravenna (S. Apollinare, S.

Dettagli

RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE Classe 5^C - A.S. 2012/2013 STORIA DELL ARTE

RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE Classe 5^C - A.S. 2012/2013 STORIA DELL ARTE ALL. A RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE Classe 5^C - A.S. 2012/2013 STORIA DELL ARTE 1. SITUAZIONE DELLA CLASSE La classe (costituita da 21 elementi, 17 femmine e 4 maschi e caratterizzata da due indirizzi,

Dettagli

... a.s. 2014/2015 PROGRAMMA SVOLTO DI LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

... a.s. 2014/2015 PROGRAMMA SVOLTO DI LINGUA E LETTERATURA ITALIANA a.s. 2014/2015 PROGRAMMA SVOLTO DI LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Docente: Nicoletta Antolini MODULO N. 1 (ritratto d autore) - ALESSANDRO MANZONI 1. ALESSANDRO MANZONI La vita Le opere: caratteri generali

Dettagli

Istituto di Istruzione Superiore PRIMO LEVI

Istituto di Istruzione Superiore PRIMO LEVI Istituto di Istruzione Superiore PRIMO LEVI ISTITUTO TECNICO - SETTORE TECNOLOGICO Elettronica ed Elettrotecnica - Informatica e Telecomunicazioni LICEO SCIENTIFICO - LICEO SCIENTIFICO opzione Scienze

Dettagli

L Europa e il mondo nel primo Novecento p. 8

L Europa e il mondo nel primo Novecento p. 8 Libro misto DVD Atlante Storico Percorso di cittadinanza e Costituzione con testi integrali Materiali aggiuntivi per lo studio individuale immagini, carte, mappe concettuali RISORSE ONLINE Schede per il

Dettagli

PROGRAMMA PREVENTIVO

PROGRAMMA PREVENTIVO COD. Progr.Prev. PAGINA: 1 PROGRAMMA PREVENTIVO A.S. 2014/2015 SCUOLA Civico Liceo linguistico A.Manzoni DOCENTE: Olivia Maneo MATERIA: Storia dell Arte Classe 5 SezioneHL 800 Il Romanticismo. Europa romantica.

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015

LICEO SCIENTIFICO STATALE G.B.QUADRI VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE All. A Classe: 5FSC Indirizzo:

Dettagli

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI Piazza I Maggio, 26-33100 Udine Tel. 0432 504577 Fax. 0432 511490 Codice fiscale 80023240304 e-mail: info@liceostellini.it - Indirizzo Internet: www.stelliniudine.it - PEC:

Dettagli

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI Piazza I Maggio, 26-33100 Udine Tel. 0432 504577 Fax. 0432 511490 Codice fiscale 80023240304 e-mail: info@liceostellini.it - Indirizzo Internet: www.stelliniudine.gov.it

Dettagli

Liceo Scientifico Galileo Galilei - Siena A.S. 2015-2016. Classi III B III E Docente Chiara Agostini Materia Filosofia. Piano di lavoro.

Liceo Scientifico Galileo Galilei - Siena A.S. 2015-2016. Classi III B III E Docente Chiara Agostini Materia Filosofia. Piano di lavoro. Liceo Scientifico Galileo Galilei - Siena A.S. 2015-2016 Classi III B III E Docente Chiara Agostini Materia Filosofia Piano di lavoro Settembre La nascita della filosofia : il contesto storico-culturale

Dettagli

2014/ 15 DISEGNO STORIA DELL ARTE

2014/ 15 DISEGNO STORIA DELL ARTE PROGRAMMA DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE CLASSE IV ASA ANNO SCOLASTICO 2014/ 15 PROF. ANNA TRINGALI DISEGNO - Prospettiva centrale: metodo dei raggi visuali e dei punti di distanza applicato ad interni

Dettagli

Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2012/2013

Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2012/2013 Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2012/2013 Prof.ssa Genoveffa Caliò Classe III B Piano delle Unità di Apprendimento di Italiano Ascoltare in modo attivo e partecipe. L alunno comprende testi orali di

Dettagli

PROGRAMMA CONSUNTIVO

PROGRAMMA CONSUNTIVO PROGRAMMA CONSUNTIVO Anno scolastico 2014-2015 MATERIA ITALIANO CLASSE 5 SEZIONE A Liceo scientifico opzione scienze applicate DOCENTE DOSSO BARBARA ORE DI LEZIONE 4 SETTIMANALI **************** OBIETTIVI

Dettagli

Argomenti d esame a.s. 2012/2013. Periodi Storici

Argomenti d esame a.s. 2012/2013. Periodi Storici Istituto Comprensivo Spinea 2 Scuola secondaria di primo grado Vico Argomenti d esame a.s. 2012/2013 Disciplina: Docente: Classi terze Arte e Immagine Carlo VIANELLO sezioni A-E Periodi Storici 1 ROMANICO

Dettagli

CURRICULUM DISEGNO E STORIA DELL ARTE

CURRICULUM DISEGNO E STORIA DELL ARTE CURRICULUM E Finalità L insegnamento del Disegno e della Storia dell Arte nei Licei Scientifici istituiti dalla Riforma, si propone di definire il ruolo storico-culturale della materia oggetto di studio,

Dettagli

STORIA DELL ARTE. TERZO ANNO (Liceo Classico e Liceo delle Scienze umane)

STORIA DELL ARTE. TERZO ANNO (Liceo Classico e Liceo delle Scienze umane) 1/5 TERZO ANNO Testo consigliato: CRICCO - DI TEODORO, Itinerario nell'arte, vol. 1, Zanichelli. 1. Arte dell antico Egitto Piramidi e corredi funerari Schemi rappresentativi della figura umana in pittura

Dettagli

PROGRAMMA DI ITALIANO

PROGRAMMA DI ITALIANO LICEO SCIENTIFICO "A. EINSTEIN" ANNO SCOLASTICO 2012/2013 CLASSE V C Prof. Paolo Albergati PROGRAMMA DI ITALIANO Testo in adozione: G. Baldi, S. Giusso, M. Razetti, G. Zaccaria, La letteratura, Paravia,

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO ITALIANO CLASSE V SEZ. F

PROGRAMMA SVOLTO ITALIANO CLASSE V SEZ. F LICEO SCIENTIFICO STATALE G. CASTELNUOVO ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PROGRAMMA SVOLTO ITALIANO CLASSE V SEZ. F Testi adottati: Corrado Bologna, Paola Rocchi, Rosa fresca aulentissima, ed.loescher (vol.4-5-6)

Dettagli

Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2014/2015. Piano delle Unità di Apprendimento di Italiano

Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2014/2015. Piano delle Unità di Apprendimento di Italiano Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2014/2015 Prof.ssa Roberta Tadini Classe III B Piano delle Unità di Apprendimento di Italiano ASCOLTARE IN MODO ATTIVO E PARTECIPE. L alunno comprende testi orali di

Dettagli

Istituto Magistrale Statale Regina Margherita Palermo. Dipartimento della disciplina A025 Disegno e storia dell arte

Istituto Magistrale Statale Regina Margherita Palermo. Dipartimento della disciplina A025 Disegno e storia dell arte Istituto Magistrale Statale Regina Margherita Palermo Dipartimento della disciplina A025 Disegno e storia dell arte Documento di programmazione annuale Anno Scolastico 2011 2012 Il Dipartimento, nell'ambito

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO DI STORIA DELL ARTE

PROGRAMMA SVOLTO DI STORIA DELL ARTE ISTITUTO SUPERIORE DI ISTRUZIONE I. CALVINO CITTA DELLA PIEVE PROGRAMMA SVOLTO DI STORIA DELL ARTE CLASSE V C DOCENTE: Mencarelli Cristiana A.S. 2014-2015 Testo in adozione: ART, Vol.3, DaLL Ottocento

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE Anno Scolastico: 2012 2013 Dipartimento (1) : STORIA DELL ARTE Coordinatore (1) : BERETTA CLARA Classe: 5 Indirizzo: TURISTICO Ore di insegnamento settimanale: 2 Testo

Dettagli

Programma di Disegno e storia dell arte

Programma di Disegno e storia dell arte Programma di Disegno e storia dell arte Cl 4DS A.S. 2014-2015 Storia dell arte Il Rinascimento. La stagione delle certezze (I) Michelangelo Buonarroti La Pietà di San Pietro David Tondo Doni Tomba di Giulio

Dettagli

Programma svolto Disegno e storia dell arte

Programma svolto Disegno e storia dell arte Programma svolto Disegno e storia dell arte A.S. 2014-15 Classe VE Prof Isabella Rossini Arte Neoclassica Caratteristiche generali del periodo Antonio Canova: stile letture e analisi di 1) Teseo sul Minotauro

Dettagli

Istituto Professionale Alberghiero

Istituto Professionale Alberghiero Collegio Arcivescovile A. Castelli - Saronno Anno scolastico 2009/2010 Istituto Professionale Alberghiero Classe QUINTA Programmazione didattica iniziale RELIGIONE prof. Brambilla Andrea La vita in Cristo:

Dettagli

I.T.G.C. Salvemini-Duca D'Aosta

I.T.G.C. Salvemini-Duca D'Aosta I.T.G.C. Salvemini-Duca D'Aosta Anno scolastico 2013-14 classe V sez..a Prof. A. Rogai Programma di Italiano Modulo I: Tra Positivismo e Naturalismo Il Positivismo: un nuovo indirizzo di pensiero Il Naturalismo:

Dettagli

Programma svolto Storia, Geografia, Cittadinanza e Costituzione Anno scolastico 2013-2014 Classe 3E. Prof.ssa Fulvia Spatafora

Programma svolto Storia, Geografia, Cittadinanza e Costituzione Anno scolastico 2013-2014 Classe 3E. Prof.ssa Fulvia Spatafora !1 Programma svolto Storia, Geografia, Cittadinanza e Costituzione Anno scolastico 2013-2014 Classe 3E Storia L Italia dopo l unificazione Prof.ssa Fulvia Spatafora I problemi del Regno d Italia I grandi

Dettagli

LICEO GINNASIO STATALE FRANCESCO PETRARCA 34139 TRIESTE 74 XVII

LICEO GINNASIO STATALE FRANCESCO PETRARCA 34139 TRIESTE 74 XVII LICEO GINNASIO STATALE FRANCESCO PETRARCA 34139 TRIESTE Via Domenico Rossetti, 74 XVII Distretto Tel.: 040390202 Fax: 0409383360 e-mail: scrivici@liceopetrarcats.it Anno Scolastico 2010-2011 RELAZIONE

Dettagli

Liceo Artistico Pedagogico Sociale G. Pascoli, Bolzano ANNO SCOLASTICO 2014-2015. PROGRAMMA (effettivamente svolto)

Liceo Artistico Pedagogico Sociale G. Pascoli, Bolzano ANNO SCOLASTICO 2014-2015. PROGRAMMA (effettivamente svolto) Liceo Artistico Pedagogico Sociale G. Pascoli, Bolzano ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PROGRAMMA (effettivamente svolto) Insegnate: Prof. MARCO PINAMONTI Classi: 2E, 3E, 3D, 3P, 4E/D, 4P, 5P, 5E Materia: STORIA

Dettagli

PROGRAMMA. MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo

PROGRAMMA. MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo PROGRAMMA MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo LIBRI DI TESTO ADOTTATI: G. Baldi, S Giusso, Il piacere dei testi, vol. 5 R, Luperini, P. Cataldi, Il nuovo la scrittura e l interpretazione - Volume

Dettagli

COMPETENZE PRIMO BIENNIO I.P.S Settore Industria ed Artigianato Indirizzo: Manutenzione e Assistenza Tecnica CLASSE: QUINTA

COMPETENZE PRIMO BIENNIO I.P.S Settore Industria ed Artigianato Indirizzo: Manutenzione e Assistenza Tecnica CLASSE: QUINTA COMPETENZE PRIMO BIENNIO I.P.S Settore Industria ed Artigianato Indirizzo: Manutenzione e Assistenza Tecnica CLASSE: QUINTA SOMMARIO Laboratori Tecnologici ed Esercitazioni... 2 Lingua e Letteratura Italiana...

Dettagli

Scio, Donne di Algeri

Scio, Donne di Algeri CONTENUTI PROGRAMMATICI DI STORIA DELL ARTE 1) Modulo n. 1: Il linguaggio dell arte Opere Iconografia ed iconologia. L arte di leggere l arte. Significato ed impiego dei due termini. Esempi di applicazione

Dettagli

PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE

PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto d Istruzione Superiore Severi-Correnti IIS Severi-Correnti 02-318112/1 via Alcuino 4-20149 Milano 02-33100578 codice fiscale 97504620150

Dettagli

Programma di geografia per l a.a. 2014/2015, classe 1E

Programma di geografia per l a.a. 2014/2015, classe 1E Programma di geografia per l a.a. 2014/2015, classe 1E Introduzione alla geografia Introduzione agli elementi geografici e morfologici di un territorio. La posizione di un luogo. L idrografia. Introduzione

Dettagli

PROGRAMMA A.S. 2012/2013

PROGRAMMA A.S. 2012/2013 Istituto Tecnico Commerciale Statale Giuseppe Ginanni Via Carducci, 11, 48121 Ravenna Percorsi di studio: - Amministrazione Finanza e Marketing - Sistemi informativi aziendali - Turismo - Relazioni internazionali

Dettagli

Programmi svolti nell anno scolastico 2014/15

Programmi svolti nell anno scolastico 2014/15 Disciplina d insegnamento/apprendimento EDUCAZIONE FISICA PEZZULLO GIOVANNI 1 Le prestazioni fisiche di resistenza, forza e velocità Metodologie semplici per l allenamento delle capacità condizionali di

Dettagli

LICEO G.M. COLOMBINI. MATERIA: DISEGNO STORIA DELL ARTE ESAME INTEGRATIVO all esame di stato LICEO ECONOMICO SOCIALE

LICEO G.M. COLOMBINI. MATERIA: DISEGNO STORIA DELL ARTE ESAME INTEGRATIVO all esame di stato LICEO ECONOMICO SOCIALE LICEO G.M. COLOMBINI MATERIA: DISEGNO STORIA DELL ARTE ESAME INTEGRATIVO all esame di stato CLASSE: 5 LICEO ECONOMICO SOCIALE CONTENUTI COMPETENZE TIPOLOGIA DI PROVA Il Neoclassicismo (dall estetica all

Dettagli

OBIETTIVI FORMATIVI GENERALI DELLE DISCIPLINE LETTERARIE

OBIETTIVI FORMATIVI GENERALI DELLE DISCIPLINE LETTERARIE ISTITUTO PROFESSIONALE STATALE PER I SERVIZI ALBERGHIERI E DELLA RISTORAZIONE PREMESSA GENERALE AI PROGRAMMI DI MATERIE LETTERARIE BIENNIO POST-QUALIFICA OBIETTIVI FORMATIVI GENERALI DELLE DISCIPLINE LETTERARIE

Dettagli

Associazione Culturale. I Gatti del Foro

Associazione Culturale. I Gatti del Foro Associazione Culturale I Gatti del Foro L Associazione I Gatti del Foro propone alle scuole medie inferiori una serie di visite guidate concepite per gli alunni delle classi 1ª, 2ª e 3ª. L intento è quello

Dettagli

Liceo Scientifico Paritario S.G. Bosco Anno Scolastico 2011/2012 Docente: Antonio Paolo Maurandi Disciplina: Disegno e Storia dell Arte CLASSE PRIMA

Liceo Scientifico Paritario S.G. Bosco Anno Scolastico 2011/2012 Docente: Antonio Paolo Maurandi Disciplina: Disegno e Storia dell Arte CLASSE PRIMA CLASSE PRIMA 1 unità didattica: Strumenti del disegno e composizioni geometriche Uso corretto ed appropriato degli strumenti del disegno. La squadratura del foglio. La scrittura in stampatello. La linea:

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO ANNO SCOLASTICO _2014-15

PROGRAMMA SVOLTO ANNO SCOLASTICO _2014-15 Al dirigente scolastico dell'iis Majorana di Torino PROGRAMMA SVOLTO ANNO SCOLASTICO _2014-15 Docente: CATERINA BERGAGIO Disciplina: DISEGNO E STORIA DELL ARTE Classe: 5E Sezione X scientifica tecnica

Dettagli

PROGRAMMA FINALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015. Libro di testo: F. Bertini Storia. Fatti e interpretazioni Ed. Mursia scuola Vol. 1

PROGRAMMA FINALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015. Libro di testo: F. Bertini Storia. Fatti e interpretazioni Ed. Mursia scuola Vol. 1 PROGRAMMA FINALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 CLASSE III D Professoressa Cocchi Monica Programma svolto di storia Libro di testo: F. Bertini Storia. Fatti e interpretazioni Ed. Mursia scuola Vol. 1 Istituzioni,

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE S. BOSCARDIN Sede: via Baden Powell, 35-36100 Vicenza - 0444-928688/928488

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE S. BOSCARDIN Sede: via Baden Powell, 35-36100 Vicenza - 0444-928688/928488 ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE S. BOSCARDIN Sede: via Baden Powell, 35-36100 Vicenza - 0444-928688/928488 c.f. 80015110242 - c.m. VIIS019008 - e-mail: viis019008@istruzione.it pec: viis019008@pec.istruzione.it

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI STORIA Anno scolastico: 2013/2014 CLASSE 4 H LSA

PROGRAMMAZIONE DI STORIA Anno scolastico: 2013/2014 CLASSE 4 H LSA PROGRAMMAZIONE DI STORIA Anno scolastico: 2013/2014 CLASSE 4 H LSA MODULO n. 1 TITOLO: L ETA DELL ASSOLUTISMO ORE TOTALI: 12 PREREQUISITI MODULO Conoscere termini e concetti fondamentali del linguaggio

Dettagli

CORSO DI AIUTO COSTUMISTA CINEMATOGRAFICA

CORSO DI AIUTO COSTUMISTA CINEMATOGRAFICA 1 CORSO DI AIUTO COSTUMISTA CINEMATOGRAFICA CODICE DI COLLOCAMENTO 22.06.08.00 REQUISITI DI AMMISSIONE ETA' 18 anno di età TITOLO DI STUDIO Laureati e/o Laureandi AA.BB., Architettura. Gli allievi saranno

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO DISEGNO E STORIA DELL ARTE

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO DISEGNO E STORIA DELL ARTE LICEO STATALE ENRICO MEDI CON INDIRIZZI: SCIENTIFICO SCIENTIFICO SCIENZE APPLICATE - LINGUISTICO SCIENZE UMANE ECONOMICO SOCIALE - CLASSICO Sede: VIA MAGENTA, 7/A - 37069 VILLAFRANCA di VERONA - Tel. 045.7902067

Dettagli

Viaggio d Istruzione Bruxelles Strasburgo Lussemburgo Amsterdam Parigi PROPOSTA VIAGGIO DI ISTRUZIONE A BRUXELLES PARLAMENTO EUROPEO

Viaggio d Istruzione Bruxelles Strasburgo Lussemburgo Amsterdam Parigi PROPOSTA VIAGGIO DI ISTRUZIONE A BRUXELLES PARLAMENTO EUROPEO PROPOSTA VIAGGIO DI ISTRUZIONE A BRUXELLES PARLAMENTO EUROPEO N. GIORNI: 7 VIAGGIO IN BUS Tappe: San Marino Lucerna (Svizzera) Strasburgo (Francia) Lussemburgo Bruxelles (Belgio) Amsterdam (Olanda) Parigi

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI STORIA DELL ARTE A.S. 2014-2015

PROGRAMMAZIONE DI STORIA DELL ARTE A.S. 2014-2015 PROGRAMMAZIONE DI STORIA DELL ARTE A.S. 2014-2015 CORSO LICEO LINGUISTICO Responsabile: prof.ssa Silvia Bigini Premessa L insegnamento della Storia dell arte nel Liceo Linguistico ha un orientamento umanistico

Dettagli

Corsi di lingua e cultura italiana per stranieri

Corsi di lingua e cultura italiana per stranieri Per la tutela e la diffusione della lingua e della cultura italiane nel mondo (art. 1 dello Statuto Sociale) ITALIANO Corsi di lingua e cultura italiana per stranieri COMITATO DI ROMA Piazza Firenze, 27-00186

Dettagli

Istituto Professionale di Stato per i Servizi Commerciali Turistici e Sociali

Istituto Professionale di Stato per i Servizi Commerciali Turistici e Sociali Istituto Professionale di Stato per i Servizi Commerciali Turistici e Sociali LUIGI EINAUDI Via Spezzaferri, 7 26900 LODI Tel. 0371/36488 - Fax 0371/430935 e-mail: virvital@tiscali.it - Sito internet:

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DANTE ALIGHIERI Opera GRAMMATICA

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DANTE ALIGHIERI Opera GRAMMATICA Anno Scolastico 2014 / 2015 GRAMMATICA SINTASSI DELLA FRASE - Completamento della classificazione dei complementi indiretti: complemento di limitazione, di paragone, di età, vantaggio e svantaggio, colpa,

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO ALBERT EINSTEIN Cervignano del Friuli CLASSE 5^ A PERCORSI DIDATTICI

LICEO SCIENTIFICO ALBERT EINSTEIN Cervignano del Friuli CLASSE 5^ A PERCORSI DIDATTICI LICEO SCIENTIFICO ALBERT EINSTEIN Cervignano del Friuli CLASSE 5^ A PERCORSI DIDATTICI Disciplina: LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Prof.ssa Giuseppina Gambin Anno Scolastico 2008/2009 PERCORSI FORMATIVI

Dettagli

PROGRAMMA. MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo

PROGRAMMA. MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo PROGRAMMA MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo LIBRI DI TESTO ADOTTATI: G. Baldi, S Giusso, La letteratura, vol. 4 R, Luperini, P. Cataldi, Il nuovo la scrittura e l interpretazione - Volumi 5 e 6

Dettagli

I.S.I.S. FOSSOMBRONI - GROSSETO STORIA DELL ARTE DEL TERRITORIO CLASSE TERZA TURISMO PROGRAMMA CON CONTENUTI MINIMI

I.S.I.S. FOSSOMBRONI - GROSSETO STORIA DELL ARTE DEL TERRITORIO CLASSE TERZA TURISMO PROGRAMMA CON CONTENUTI MINIMI CLASSE TERZA TURISMO Libro di testo: Itinerario nell arte vol. 1, a cura di Cricco e Di Teodoro. 1) Il problema della creazione artistica. La definizione di arte. 2) Il mondo primitivo e le prime manifestazione

Dettagli

Programmazione Didattico-Curriculare 2015/2016 Tecnico-Turistico Classe: Quinta

Programmazione Didattico-Curriculare 2015/2016 Tecnico-Turistico Classe: Quinta Istituto Statale Istruzione Superiore E U R O P A Via Fiuggi, 14-80038 - Pomigliano d'arco - NA Tel +39 081 19668187 Http://www.isiseuropa.gov.it - Email: info@isiseuropa.gov.it Programmazione Didattico-Curriculare

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI CATERINA MARRAS ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome E-mail. Data di nascita 30 GENNAIO 1979. Nome e indirizzo del datore di lavoro

INFORMAZIONI PERSONALI CATERINA MARRAS ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome E-mail. Data di nascita 30 GENNAIO 1979. Nome e indirizzo del datore di lavoro INFORMAZIONI PERSONALI Nome E-mail CATERINA MARRAS Nazionalità Italiana Data di nascita 30 GENNAIO 1979 ESPERIENZA LAVORATIVA Date Nome e indirizzo del datore di Settore Tipo di impiego DAL 15 GIUGNO 2011

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA Campo d esperienza IMMAGINI,SUONI E COLORI. Disciplina: ARTE E IMMAGINE

SCUOLA DELL INFANZIA Campo d esperienza IMMAGINI,SUONI E COLORI. Disciplina: ARTE E IMMAGINE SCUOLA DELL INFANZIA Campo d esperienza IMMAGINI,SUONI E COLORI. Disciplina: ARTE E IMMAGINE TRAGUARDI ABILITA COMPETENZE FINE SCUOLA DELL INFANZIA 3 ANNI 4 ANNI 5 ANNI CONOSCENZE NUCLEO: ESPRIMERE E COMUNICARE

Dettagli

3 I.P.S.S.A.R. DI ADRIA MODULI DIDATTICI QUINTO ANNO ANNO SCOLASTICO

3 I.P.S.S.A.R. DI ADRIA MODULI DIDATTICI QUINTO ANNO ANNO SCOLASTICO 3 I.P.S.S.A.R. DI ADRIA MODULI DIDATTICI QUINTO ANNO ANNO SCOLASTICO 2014 2015 1 PROGRAMMAZIONEMODULI DIDATTICI CLASSE QUINTA INDICE Area comune PAG. Italiano 3 Storia 10 Matematica 17 DTA 18 Educazione

Dettagli

ITALIANO. Il neorealismo. Moravia: la vita e la produzione poetica. Da Gli Indifferenti : Un uomo inetto.

ITALIANO. Il neorealismo. Moravia: la vita e la produzione poetica. Da Gli Indifferenti : Un uomo inetto. ITALIANO Origini e caratteristiche del Romanticismo. Il romanticismo italiano. Leopardi: vita, opere, lettura e commento di Il sabato del villaggio, A Silvia, L infinito e Alla Luna. Alessandro Manzoni:

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO G. FERRARIS

LICEO SCIENTIFICO G. FERRARIS LICEO SCIENTIFICO G. FERRARIS Via Sorrisole, 6-21100 - VARESE Esami di stato conclusivi del corso di studi (Legge 425/97 - DPR 323/98 art. 5.2) DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE Documento predisposto dal

Dettagli

PROGRAMMA DELLE PROVE ORALI DEL CONCORSO PER L AMMISSIONE AL 113 CORSO ALLIEVI UFFICIALI STORIA ED EDUCAZIONE CIVICA

PROGRAMMA DELLE PROVE ORALI DEL CONCORSO PER L AMMISSIONE AL 113 CORSO ALLIEVI UFFICIALI STORIA ED EDUCAZIONE CIVICA ALLEGATO 6 PROGRAMMA DELLE PROVE ORALI DEL CONCORSO PER L AMMISSIONE AL 113 CORSO ALLIEVI UFFICIALI STORIA ED EDUCAZIONE CIVICA Storia d Italia e d Europa dal 1860 ai giorni nostri Tendenze e problemi

Dettagli

LICEO CLASSICO E LICEO LINGUISTICO C. SYLOS BITONTO PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE ANNO SCOLASTICO 2014-15

LICEO CLASSICO E LICEO LINGUISTICO C. SYLOS BITONTO PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE ANNO SCOLASTICO 2014-15 LICEO CLASSICO E LICEO LINGUISTICO C. SYLOS BITONTO PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE ANNO SCOLASTICO 2014-15 CLASSE 2 ^ SEZIONE B L DISCIPLINA: SCIENZE MOTORIE DOCENTE MORAMARCO PASQUALE QUADRO

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO A. AVOGADRO

LICEO SCIENTIFICO A. AVOGADRO LICEO SCIENTIFICO A. AVOGADRO PROGRAMMA DI STORIA DELL'ARTE DOCENTE Prof. Francesco De Sessa CLASSE 4 a Sez. H a.s. 2014 /2015 LIBRO DI TESTO : Itinerario nell arte vol. 3 e 4 Cricco, Di Teodoro - Zanichelli

Dettagli

Università adulti/anziani di Marano Vicentino

Università adulti/anziani di Marano Vicentino Università adulti/anziani di Marano Vicentino anno accademico 2012/2013 PROGRAMMA DEI CORSI anno accademico 2012/2013 I Bimestre (4 ottobre - 5 dicembre 2012) MEDICINA (dott. Francesco Sartori - Ermenegildo

Dettagli

I. I. S. S. POLO PROFESSIONALE Don Tonino Bello Tricase /Alessano

I. I. S. S. POLO PROFESSIONALE Don Tonino Bello Tricase /Alessano I. I. S. S. POLO PROFESSIONALE Don Tonino Bello Tricase /Alessano SETTORE SERVIZI SOCIO/SANITARI - INDIRIZZO: 1 1 ANNO DELL OBBLIGO SETTORE - Indirizzo: Articolazione: Arti ausiliarie delle professioni

Dettagli

ITI Faraday Programmazione individuale Lettere (italiano e storia) Docente: Stefano Marmigi Anno scolastico 2015/2016 Classe 4AIS

ITI Faraday Programmazione individuale Lettere (italiano e storia) Docente: Stefano Marmigi Anno scolastico 2015/2016 Classe 4AIS 1 ITI Faraday Programmazione individuale Lettere (italiano e storia) Docente: Stefano Marmigi Anno scolastico 2015/2016 Classe 4AIS SCANSIONE MODULARE DEL PERCORSO DIDATTICO Materia Italiano e Storia Modulo

Dettagli

Momenti della storia dell arte italiana attraverso i dipinti della Galleria Sabauda.

Momenti della storia dell arte italiana attraverso i dipinti della Galleria Sabauda. Momenti della storia dell arte italiana attraverso i dipinti della Galleria Sabauda. I maestri veneti del Cinquecento e Il Convito in casa di Simone il fariseo di Paolo Veronese (Verona 1528 Venezia 1588)

Dettagli

Corso di Laurea Triennale - a.a. 2013/2014

Corso di Laurea Triennale - a.a. 2013/2014 Corso di Laurea Triennale - a.a. 2013/2014 Arte in Italia tra Quattrocento e Settecento Nel secondo semestre, il 17 ottobre 2013, avrà inizio il Corso di Storia dell Arte Moderna, (12 CFU), indirizzato

Dettagli

La politica economica degli stati e la nascita dell economia come scienza. Fisiocrazia e liberismo.

La politica economica degli stati e la nascita dell economia come scienza. Fisiocrazia e liberismo. PROGRAMMA SVOLTO DI STORIA CLASSE IV B geo A.S. 2010-2011 DOCENTE: CRISTINA FORNARO L antica aspirazione alla riforma della Chiesa. La riforma di Lutero. La diffusione della riforma in Germania e in Europa.

Dettagli

PIAZZA SAN PIETRO BASILICA DI SAN PIETRO CAPPELLA SISTINA GUARDIE SVIZZERE CASTEL S.ANGELO STATUA DEL MOSE

PIAZZA SAN PIETRO BASILICA DI SAN PIETRO CAPPELLA SISTINA GUARDIE SVIZZERE CASTEL S.ANGELO STATUA DEL MOSE ARCO DI TITO SINAGOGA PIAZZA SAN PIETRO BASILICA DI SAN PIETRO CAPPELLA SISTINA GUARDIE SVIZZERE CASTEL S.ANGELO PANTHEON STATUA DEL MOSE COLOSSEO S. GIOVANNI IN LATERANO PALAZZO DEL QUIRINALE STATUA DI

Dettagli

Preliminari di guerra

Preliminari di guerra Preliminari di guerra Le vittorie diplomatiche di Hitler Marzo 1938. L Austria viene annessa al Reich (ANSCHLUSS) Questione dei Sudeti. Accordi di Monaco (29-30 settembre 1938) Entro il marzo 1939 tutta

Dettagli

Bello! VERSIONE MISTA STRUMENTI PER UNA DIDATTICA INCLUSIVA. Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti Digitali Integrativi

Bello! VERSIONE MISTA STRUMENTI PER UNA DIDATTICA INCLUSIVA. Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti Digitali Integrativi Dionisio Castello Daniele Castello Bello! STRUMENTI PER UNA DIDATTICA INCLUSIVA Schede facilitate sul contesto storico-culturale Il mio capolavoro La mappa dei concetti chiave Le parole che ho imparato

Dettagli

SITOGRAFIA Risorse on line per la Storia dell Arte e i Beni Culturali A cura di Silvano Cosmo

SITOGRAFIA Risorse on line per la Storia dell Arte e i Beni Culturali A cura di Silvano Cosmo LICEO SCIENTIFICO STATALE A. SCACCHI, BARI DIPARTIMENTO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE SITOGRAFIA Risorse on line per la Storia dell Arte e i Beni Culturali A cura di Silvano Cosmo Il repertorio presenta

Dettagli

LETTERATURA ITALIANA OTTOCENTO e NOVECENTO per le scuole secondarie superiori per l Esame di Stato

LETTERATURA ITALIANA OTTOCENTO e NOVECENTO per le scuole secondarie superiori per l Esame di Stato LETTERATURA ITALIANA OTTOCENTO e NOVECENTO Con test di verifica del grado di preparazione raggiunto STORIA del NOVECENTO Con test di verifica del grado di preparazione raggiunto LETTERATURA ITALIANA OTTOCENTO

Dettagli

DIPARTIMENTO DISEGNO E STORIA DELL ARTE Anno scolastico 2014-2015

DIPARTIMENTO DISEGNO E STORIA DELL ARTE Anno scolastico 2014-2015 DIPARTIMENTO DISEGNO E STORIA DELL ARTE Anno scolastico 2014-2015 Docenti: Prof.ssa Rosa BERTIERO Prof.ssa Donatella CARPINTIERI Prof.ssa Daniela CASAVECCHIA Prof. Salvatore PICCIOLO Prof.ssa VIOLA Dopo

Dettagli

Programmi classi quarte e quinte Tecnico Servizi Turistici

Programmi classi quarte e quinte Tecnico Servizi Turistici Programmi classi quarte e quinte Tecnico Servizi Turistici ITALIANO MODULO TECNICHE ESPRESSIVE 1. Il testo espositivo e argomentativo. 2. Articolo di giornale e saggio breve. 3. Analisi e commento di testi

Dettagli

Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado

Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado ISTITUTO COMPRENSIVO G. MARCONI di Castelfranco Emilia Mo Via Guglielmo Marconi, 1 Tel 059 926254 - fax 059 926148 email: MOIC825001@istruzione.it Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado Anno

Dettagli

ISTITUTO SCOLASTICO GIOVANNI FALCONE - COLLEFERRO (RM)

ISTITUTO SCOLASTICO GIOVANNI FALCONE - COLLEFERRO (RM) ISTITUTO SCOLASTICO GIOVANNI FALCONE - COLLEFERRO (RM) Classe V A IPSEO Accoglienza A.S. 2014-2015 Materia: Diritto e tecniche amministrative Docente: Marco Santilli METODI Lezioni frontali e dialogate.

Dettagli

IL CUBISMO. Immagine esempio visi da Les demoiselles d Avignon. Ritratto di Dora Maar visto di fronte e di profilo

IL CUBISMO. Immagine esempio visi da Les demoiselles d Avignon. Ritratto di Dora Maar visto di fronte e di profilo IL CUBISMO Nei primi anni del 1900 i pittori cubisti (Pablo Picasso, George Braque) dipingono in un modo completamente nuovo. I pittori cubisti rappresentano gli oggetti in modo che l oggetto appare fermo,

Dettagli

ITALIANO / STORIA CITTADINANZA E COSTITUZIONE / GEOGRAFIA

ITALIANO / STORIA CITTADINANZA E COSTITUZIONE / GEOGRAFIA G. CAVADI / V. GUANCI / C. PELIGRA / A.TORRISI ITALIANO / STORIA CITTADINANZA E COSTITUZIONE / GEOGRAFIA PERCORSI DISCIPLINARI E DIDATTICI PER LA PREPARAZIONE ALLA PROVA SCRITTA E ORALE DELL AMBITO DISCIPLINARE

Dettagli

Anno Scolastico 2010/2011

Anno Scolastico 2010/2011 LICEO GINNASIO STATALE FRANCESCO PETRARCA 34139 TRIESTE- Via Domenico Rossetti, 74 XVII Distretto Tel.: 040390202- Fax:0409383360- e-mail:scrivici@liceopetrarcats.it Anno Scolastico 2010/2011 RELAZIONE

Dettagli

Programma svolto a.s. 2014-15 IM Luisanna Tremonti

Programma svolto a.s. 2014-15 IM Luisanna Tremonti Programma svolto IM ITALIANO tecniche narrative (pp. 58-64; 94-99; 170-177). Le tipologie testuali. Letture M. Bontempelli, Il buon vento, pp. 12-17 T. Landolfi, Un destino da pollo, pp. 34-39 H. Hesse,

Dettagli

CHI I PIÙ GRANDI GENI DELLA STORIA DELL ARTE RINASCIMENTO

CHI I PIÙ GRANDI GENI DELLA STORIA DELL ARTE RINASCIMENTO CHI I PIÙ GRANDI GENI DELLA STORIA DELL ARTE COSA LA PITTURA 7 IL RINASCIMENTO DOVE A MILANO, ROMA E VENEZIA QUANDO DAL 1495 AL 1540 CIRCA PERCHÉ PER CAPIRE LA GRANDE PITTURA DEL RINASCIMENTO AGLI INIZI

Dettagli

PROGRAMMA DI STORIA PER IL DOPPIO RILASCIO DEL DIPLOMA: ESAME DI STATO BACCALAURÉAT

PROGRAMMA DI STORIA PER IL DOPPIO RILASCIO DEL DIPLOMA: ESAME DI STATO BACCALAURÉAT PROGRAMMA DI STORIA PER IL DOPPIO RILASCIO DEL DIPLOMA: ESAME DI STATO BACCALAURÉAT Il programma comune di storia del dispositivo per il doppio rilascio del diploma di Baccalauréat e d Esame di Stato ha

Dettagli

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI Via Tirandi n. 3-25128 BRESCIA www.abba-ballini.gov.it tel. 030/307332-393363 - fax 030/303379

Dettagli

Programma di STORIA DELL'ARTE. Anno scolastico 2014-2015. prof.ssa Francesca Venuto. Classe III - Sezione C. Ore settimanali: 2

Programma di STORIA DELL'ARTE. Anno scolastico 2014-2015. prof.ssa Francesca Venuto. Classe III - Sezione C. Ore settimanali: 2 Programma di STORIA DELL'ARTE Anno scolastico 2014-2015 prof.ssa Francesca Venuto Classe III - Sezione C Ore settimanali: 2 Testo in adozione: CARLO BERTELLI (a cura di), La storia dell'arte 2 (Dal Rinascimento

Dettagli

VALLAURIS MUSEO NAZIONALE PICASSO LA GUERRA E LA PACE

VALLAURIS MUSEO NAZIONALE PICASSO LA GUERRA E LA PACE VALLAURIS MUSEO NAZIONALE PICASSO LA GUERRA E LA PACE 18 PABLO PICASSO Nasce a Malaga in Spagna nel 1881. figlio di un professore di disegno. Dopo aver brillantemente compiuto gli studi presso l accademia

Dettagli

VESPA. 86516 Set 3 raccoglitori dorso 8 cm. 86518 Portaprogetti dorso 7 cm. 86520 Cartelletta tre lembi. 86517 Portaprogetti dorso 5 cm

VESPA. 86516 Set 3 raccoglitori dorso 8 cm. 86518 Portaprogetti dorso 7 cm. 86520 Cartelletta tre lembi. 86517 Portaprogetti dorso 5 cm VESPA 86516 Set 3 raccoglitori dorso 8 cm 86517 Portaprogetti dorso 5 cm 86518 Portaprogetti dorso 7 cm 86520 Cartelletta tre lembi 86521 Album foto 30 fogli 2 VESPA 86359 Set 3 raccoglitori dorso 8 cm

Dettagli

Storia. n. 8 La seconda guerra mondiale (A) Prof. Roberto Chiarini

Storia. n. 8 La seconda guerra mondiale (A) Prof. Roberto Chiarini Storia contemporanea n. 8 La seconda guerra mondiale (A) Prof. Roberto Chiarini Anno Accademico 2011/2012 1 9. La seconda guerra mondiale Le origini e le responsabilità: A provocare il conflitto è la politica

Dettagli

Capitolo I - Lineamenti di storia costituzionale francese. Dalla fine dell Ancien Régime alla costruzione europea

Capitolo I - Lineamenti di storia costituzionale francese. Dalla fine dell Ancien Régime alla costruzione europea Premessa Capitolo I - Lineamenti di storia costituzionale francese. Dalla fine dell Ancien Régime alla costruzione europea Sezione Prima: L instabilità istituzionale 1. Cinque secoli in cinque anni 2.

Dettagli

Immagini dell ARTE NEOCLASSICA. Prof.ssa Ida La Rana

Immagini dell ARTE NEOCLASSICA. Prof.ssa Ida La Rana Immagini dell ARTE NEOCLASSICA Prof.ssa Ida La Rana Il Neoclassicismo Il Neoclassicismo è un movimento culturale che intende recuperare la grandezza dell arte classica, ovvero di quella greco-romana. Si

Dettagli

Programmazione ed organizzazione MARKETING DEL degli eventi TURISMO

Programmazione ed organizzazione MARKETING DEL degli eventi TURISMO Facoltà di Scienze Politiche Programmazione ed organizzazione MARKETING DEL degli eventi TURISMO Corso di laurea in Management delle imprese dello sport e del turismo 10 CFU Prof. Angelo Sgroi asgroi@unite.it

Dettagli