Gauguin Van Gogh. L'avventura del colore nuovo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Gauguin Van Gogh. L'avventura del colore nuovo"

Transcript

1 Gauguin Van Gogh. L'avventura del colore nuovo Il complesso museale di Santa Giulia a Brescia ospiterà fino al 21 Marzo 2006 una delle più belle e ricche mostre degli ultimi anni. L'avventura del colore nuovo, questo è il titolo della mostra che è davvero un'avventura in quanto a scoperte ed emozioni. Cercherò di guidarvi nelle sale del palazzo e chiedo scusa in anticipo se sarò troppo prolissa; questa mostra mi ha dato tanto e ho una gran voglia di condividere questa emozione con voi!!! L'esposizione segue in parallelo la vita e l'evoluzione artistica dei due pittori fino a far coincidere le due cose nelle opere che hanno segnato la loro breve convivenza ad Arles, per poi proseguire con un'analisi più approfondita del loro percorso individuale nelle opere degli ultimi anni. Sono presenti 150 capolavori provenienti dai principali musei di tutto il mondo. Il percorso si apre con opere giovanili di Van Gogh che mostrano i primi tentativi di un artista ancora inesperto. In queste prime opere ( disegni e oli ) l'artista mostra uno stile ancora imperfetto. Qui è rappresentata la fase del realismo sociale dell'artista, periodo caratterizzato dalla predilezione per ambienti rurali e soggetti sociali come il lavoro della povera gente. Van Gogh immortala la vita dei contadini con quella tendenza alla denuncia sociale che probabilmente gli deriva dallo studio dei grandi realisti: Courbet e Daumier. Questo periodo è stato comunque caratterizzato da una grande sperimentazione da parte di Vincent che si è cimentato in più tipologie pittoriche ( ritratto, natura morta ecc. ). La seconda sezione è dedicata al giovane Gauguin, quasi irriconoscibile in questi dipinti. A prevalere sono paesaggi urbani e campestri dipinti con la tecnica del pointillisme. La tavolozza è molto varia e vivace; nei paesaggi si alternano colori caldi come il giallo e l'arancio, e colori tenui come il rosa e il celeste. Tutto però è ancora molto trattenuto come ricoperto da una sottile patina opacante. Tra tutti spicca un bellissimo ritratto della moglie Mette di marcato gusto impressionista. È una delicata figura femminile luminosissima nel suo abito rosa. Mette è ritratta in un raffinato ambiente domestico seduta su un'importante sedia di legno. Esercita una leggera torsione col corpo che la porta a voltarsi e guardare di lato fuori dal dipinto probabilmente oltre una finestra. La tecnica è impeccabile è il risultato finale è molto bello raffinato ma a questo quadro manca qualcosa: il sentimento. Sarà per le tonalità glaciali, sarà per la posizione di totale distacco assunta da Mette, ma l'opera risulta fredda. La svolta stilistica del pittore è resa evidente nella sala successiva che contiene opere realizzate in Bretagna. Probabilmente è il nuovo ambiente a stuzzicare la creatività di Gauguin che arricchisce la sua tavolozza di tinte calde e vivaci. Le campagne della Bretagna sono molto lontane dal grigiore di Parigi e lui sembra rinvigorito da questa nuova realtà. In questa sezione troviamo alcuni tra i più noti quadri dell'artista. Le opere di questo periodo sono inconfondibili per la presenza delle donne bretoni nei loro abiti caratteristici. Da sole o in compagnia sono loro le vere protagoniste dei dipinti. Alcuni di questi sono impregnati di un misticismo molto personale ispirato nell'artista dalla

2 popolazione locale così attaccata alle tradizioni e alla religiosità. Ne è un esempio "la visione dopo il sermone" che offre la rivisitazione di un tema classico come la lotta tra Giacobbe e l'angelo. Il quadro è idealmente diviso in due parti dalla diagonale del tronco d'albero. La parte in alto a destra è occupata dai due personaggi che popolano la visione la sinistra dalle pie donne che la evocano e assistono alla scena. La composizione è di evidente ispirazione orientale. Lo scorcio in diagonale e la posizione dei lottatori riprendono elementi delle stampe giapponesi. Il tutto è reso ancora più irreale dallo sfondo rosso acceso su cui si stagliano i personaggi. L'opera è una decisa espressione del simbolismo di Gauguin. I due lottatori diventano allegoria dell'eterna lotta tra bene e male che è alla base di tutte le religioni. Il colore viene steso con campiture piatte e in modo uniforme. Le linee di contorno sono molto marcate e non ci sono accenni a sfumature ed effetti chiaroscurali. La pittura di Gauguin è caratterizzata da una certa bidimensionalità che si evidenzia sia nel trattamento delle superfici che nella composizione spaziale. Ancora prima di Matisse e dei fauves egli introdusse il cloisonnisme, una tecnica che prendendo spunto dalle vetrate gotiche e dagli smalti cloisonne, consisteva nello stendere colori puri ed uniformi contornati da un netto segno scuro. Si passa poi ad una sala nella quale sono esposte una serie di zincografie su carta velina. Gauguin si avvicinò a questa tecnica nell'intento di farsi conoscere dal grande pubblico. Con la tecnica della litografia si potevano infatti ottenere più copie di uno stesso soggetto. Erano un po' come le odierne fotografie o cartoline!!! Questi piccoli gioiellini sono molto indicativi dello stile sintetico dell'artista. La terza sezione è dedicata a Van Gogh e ad un nuovo periodo della sua vita. Contiene alcune delle opere che l'artista realizzò durante il suo soggiorno a Parigi dove ebbe modo di migliorare il suo stile grazie alla frequentazione di altri grandi artisti tra i quali Bernard, Toulouse-Lautrec, Seurat, Pissarro e Gauguin. Egli giunse a Parigi pieno di entusiasmo e buoni propositi e in un primo momento venne travolto positivamente dall'ambiente artistico cittadino. Ma non ebbe una grande fortuna e i crescenti problemi economici lo obbligarono a spostarsi nel sud della Francia. Questa sezione si apre con una serie di nature morte raffiguranti oggetti, frutta, piante e gli immancabili girasoli. Sono inoltre presenti alcuni scorci urbani e paesaggi rurali. Nel dipinto intitolato Orti a Montmartre inizia ad intravedersi lo stile per cui Van Gogh è conosciuto: le pennellate diventano nervose, i colori vengono accostati in modo da dare gli effetti desiderati se osservati da lontano. Il suo stile nasce dal suo modo d'essere. Era un uomo istintivo, dai sentimenti forti che metteva tutto se stesso nella pittura; dipingere era per lui una necessità interiore che lo portava ad esprimere le sue emozioni sulla tela. Da qui la sua proverbiale rapidità pittorica che rappresenta la necessità di seguire con la mano l'urgenza interiore di esprimersi, in assoluta libertà e obbedendo più al sentimento che alla ragione. Nella stessa stanza ci si ritrova faccia a faccia con Van Gogh o meglio con uno dei sui più famosi autoritratti, l'autoritratto con cappello di paglia. Egli nella sua carriera ne realizzò tantissimi, tutti diversi per abbigliamento o tonalità cromatiche, ma tutti accomunati dallo stesso sguardo penetrante e impetuoso dell'artista. Realizzare un autoritratto era per lui (oltre che l'occasione di dipingere senza dover spendere denaro per i modelli) un modo per guardarsi dentro ed esprimere i suoi stati d'animo. Il ritratto presente in mostra è reso particolare dal grande cappello di paglia che il pittore porta sul capo. È incentrato sulle tonalità dell'ocra e del giallo con qualche tocco di rosso e il verde smeraldo degli occhi. Lo sfondo è descritto da pochi, ma significativi, tratti azzurri. Dopo aver seguito separatamente lo sviluppo stilistico dei due artisti si arriva alla stanza in cui si può fare un diretto confronto: quella dedicata alla loro convivenza nella famosa casa gialla di Arles. Van Gogh nutriva il sogno di costituire una sorta di comunità artistica e cercò di realizzarlo invitando i suoi amici Bernard e Gauguin ad Arles. Gauguin accettò e si trasferì dall'amico. I due

3 dipinsero e confrontarono il proprio lavoro per un paio di mesi, finché scoppiò tra loro un litigio risoltosi con la partenza di Gauguin e l'autoamputazione di un orecchio da parte di Van Gogh. Sono presenti delle opere che a mio parere non sono tra le più rappresentative di questo periodo. Tra queste il seminatore di Van Gogh nel quale il sole che compare all'orizzonte sembra un grande girasole, il sentiero lungo il giardino fiorito (sempre di Van Gogh) che colpisce per l'incredibile varietà cromatica e le Arlesiane di Gauguin nel quale l'incedere lento e greve delle quattro donne da una certa solennità alla scena. In questa sezione si possono anche ammirare due notevoli i ritratti eseguiti da Van Gogh ( di Ginoux e del sottotenente Milliet ) caratterizzati da una incredibile vivacità cromatica e realismo nel rendere le espressioni dei volti. Altra stanza altra importantissima fase artistica di Van Gogh. La quinta sezione è interamente dedicata alla famiglia Roulin. L'insieme di dipinti raffiguranti la famiglia Roulin rappresenta un momento importante della vita e della carriera di Van Gogh. In un periodo in cui l'artista aveva grande difficoltà a trovare modelli, la possibilità di ritrarre un'intera famiglia era una vera benedizione. Van Gogh ne immortala tutti i membri: il capofamiglia sempre raffigurato nella sua uniforme da postino, i tre figli Marcelle, Armand e Camille con i suoi bellissimi occhi azzurri e naturalmente Madame Roulin la signora della casa! I più noti sono certamente i ritratti di Joseph Roulin e di sua moglie. Come lo stesso Van Gogh lo descrive in una lettera alla sorella il primo ritrae "un postino nella sua uniforme blu scuro e gialla, un volto simile a quello di Socrate, un naso impercettibile, fronte ampia, pelato con piccoli occhi grigi, guance paffute di un rosso luminoso, lunga barba brizzolata e orecchie grandi". Questo era Joseph Roulin, suo grande amico che lo aiutò in un momento di solitudine. Se nel ritratto di Joseph prevalgono i toni dell'azzurro (dall'abito blu alla parete celeste) il ritratto della moglie è un'esplosione di verde! Verdi sono gli abiti che indossa verde è la parete con decorazioni floreali che fa da sfondo e verdi sono i suoi miti occhi. La signora Roulin, meglio conosciuta come "la Berceuse", è seduta una sedia di legno, con le mani giunte nel grembo e una cordicella tra le dita. Ha un'espressione molto dolce e materna che probabilmente è in grado di rasserenare l'animo inquieto di Vincent. Nello sfondo emerge tutto l'estro creativo dell'artista che si sbizzarrisce in una decorazione "a squame" e motivi floreali veramente d'effetto! Lasciando la famiglia Roulin si entra nella sezione intitolata Van Gogh e Millet. Questa contiene delle riproduzioni dal Millet che l'artista realizzò per esercitarsi nel disegno. Van Gogh nutriva una grande ammirazione per quest'artista che considerava insuperabile. Si avvicinò alla sua arte in un periodo molto difficile della sua vita quando, ad un passo dall'infermità mentale, fu costretto in un sanatorio. Nonostante siano delle copie lo stile di Van Gogh è inconfondibile. Sono dei bellissimi dipinti dai toni molto "soffusi" quasi opachi. Personalmente sono rimasta affascinata da un dipinto intitolato Serata in famiglia. Questo, a differenza di tutti gli altri della stessa sezione, risplende di una luce propria che sembra provenire dalla lanterna che illumina la scena e che mette in evidenza un ambiente umilissimo. In primo piano un uomo e una donna siedono davanti al caminetto. Entrambi sono impegnati in piccole attività; la donna sembra rammendare o ricamare qualcosa, l'uomo è intento ad intrecciare dei fili forse delle fibre per preparare una corda o dei giunchi per un cesto. In un angolino a sinistra un gatto accucciato si gode il tepore del fuoco acceso. Siamo quasi alla fine di questa doppia retrospettiva. Le ultime due sale raccolgono le opere dell'ultimo periodo degli artisti, quelle che meglio rappresentano la loro arte anche perché sono le opere che sintetizzano la loro ideologia. Per primo si incontra l'ultimo Van Gogh. Gli ultimi anni di vita dell'artista furono davvero drammatici. Presa consapevolezza del peggioramento della sua condizione psichica Vincent si fece ricoverare per tre mesi in una casa di cura a Saint Remy. Al trascorrere di questi, dopo aver trascorso qualche giorno a Parigi dal fratello si trasferì ad Auvers. Le su condizioni peggioravano a vista d'occhio si sentiva sempre più solo e depresso fino a quando un giorno si suicidò sparandosi un colpo al petto. Aveva solo 37 anni.

4 L'inquietudine dell'ultimo periodo stimolò la sua genialità visto che proprio in quegli anni realizzò alcuni tra i suoi più grandi capolavori. Osservando i dipinti esposti si può percepire il suo stato d'animo La pennellata tende ora a un andamento contorto e vorticoso, le linee sono sempre più frenetiche, mentre il colore, aggrumato e ispessito, assume una qualità materica che dà luogo alle forme. I colori sono violenti e spesso contrastanti. Ciò che mi ha stupito e affascinato di queste opere (ma anche delle precedenti) è la grande capacità di costruire il colore desiderato accostando pennellate dalle svariate tonalità. In un dipinto si possono notare infinite sfumature di uno stesso colore, come in Tronchi d'albero un'armonica composizione di linee verdi che definiscono il paesaggio. Nel dipinto intitolato La passeggiata al chiaro di luna il colore diventa protagonista assoluto. La scena è piuttosto spoglia: un uomo e una donna passeggiano su una collina con scarsa vegetazione mentre alle loro spalle la luna sorge alta nel cielo. La luna irradia una luce irreale ed il cielo si tinge di mille colori! Varia gradatamente dal verde al rosso, passando per il giallo e l'arancione, e poi si perde dietro le montagne in lontananza. La scena è molto suggestiva! Ancor più suggestiva è a mio parere l'altra visione notturna presentata nella mostra, Sentiero di notte in Provenza, che mostra un paesaggio un po' più realistico nelle tonalità cromatiche ma comunque incantato. In quest' opera è facile distinguere le singole pennellate che vengono distribuite sulla tela in modo da creare gli effetti voluti dal pittore; Sono dritte e rapide nel descrivere il campo di grano color oro un po' più mosse e sinuose nel delineare il grigio sentiero sul quale camminano i due personaggi sono quasi macchie policromatiche a suggerire la chioma del cipresso mosso dal vento e sono vorticose per raccontare il moto di questo ultimo nel cielo! Tutto ciò culmina nella stella che splende alta nel cielo, quasi più grande e luminosa della luna in questo dipinto. Merita menzione anche un bellissimo campo di papaveri davanti al quale è impossibile non evocare il dipinto di analogo soggetto di Monet. Ma mentre Monet dipinge un paesaggio in quiete dove tutto fa da sfondo alla tranquilla passeggiata delle signore, Van Gogh tira fuori ancora una volta la sua inquietudine e dipinge un campo mosso dal vento dove i colori si fanno mille volte più intensi ed è assente la presenza umana. Lasciato definitivamente Van Gogh si arriva all'ultima sezione della mostra. Questa inizia con delle curiose incisioni che ricordano l'arte primitiva. Con il termine "primitivismo" si può sintetizzare l'ultimo periodo dell'artista sia dal punto di vista sociale che artistico. Nel primo caso si esprime come voglia di evadere dalla società e dalla vita cittadina per immergersi nei paesaggi incontaminati delle isole marchesi e mescolarsi alla popolazione indigena. Stilisticamente il primitivismo si esprime nella ricerca di forme semplici, di colori intensi, di un simbolismo che pervade tutte le sue opere. Si arriva all'ultima sala che si trova in una posizione leggermente ribassata rispetto alle precedenti. Questo fa si che per arrivarci si debbano scendere alcuni gradini. Ci si ritrova dunque, al suo ingresso, in un pianerottolo con balaustra dal quale si possono ammirare dall'alto le opere. Il colpo d'occhio è emozionante! La sala è una vera e propria esplosione di colore. Da lontano si intravedono le donne e i paesaggi tahitiani tanto amati dall'artista si possono riconoscere alcune opere, talmente famose da essere quasi familiari. e si muore dalla voglia di scendere per contemplare da vicino quei capolavori! O per lo meno, questo è quello che io ho provato!!! Scesi giù si incontrano le bellissime donne tahitiane e i paesaggi mozzafiato che tanto hanno affascinato Gauguin. Il primo incontro davvero da brivido è quello con le due fanciulle dei dipinti intitolati "Sulla spiaggia". Sono presenti una accanto all'altra le due versioni eseguite dall'artista. Nella prima una delle due amiche indossa un innaturale abito occidentale che viene sostituito nella seconda versione. La composizione dei due è identica: due ragazze dai tratti negroidi sono sedute sulla sabbia in pose rilassate e naturali. Le opere colpiscono per i colori vivaci e violenti dal giallo oro della sabbia al verde del mare all'orizzonte dal nero lucente dei capelli raccolti ed ornati con un fiore ai colori sgargianti dei loro abiti!!!

5 Il quadro evoca un'atmosfera silenziosa e quasi meditativa. Le due ragazze sono assorte nei loro pensieri e non comunicano tra loro ne col pittore. Sono immobili nelle loro posizioni plastiche monumentali come due idoli pagani. Non era intenzione dell'artista rappresentarle intente in una determinata attività ( anche se una delle due intreccia fibre di palma) ; egli voleva creare un immagine decorativa in cui ogni elemento è finalizzato all'armonia dell'insieme. Un particolare curioso è rappresentato dagli oggetti disposti in modo disordinato in primo piano che danno all'opera un alone di mistero ( cosa simboleggeranno? ). Forse erano soltanto dei piccoli oggetti portati dall'artista che diventavano tesori per le popolazioni selvagge di Tahiti. Anche in questi dipinti, a parte qualche accenno chiaroscurale, il colore è steso per ampie campiture. Quest' ultima raccolta è davvero straordinaria per la varietà di sensazioni e percezioni che i dipinti presenti riescono ad evocare; la sensualità della "donna del mare" immortalata di spalle e completamente nuda la malinconia del "povero pescatore"... il misticismo e il mistero evocata dallo "stregone di Hiva Oa"... ma magia dell'atmosfera incantata evocata nel "idillio a Tahiti"! A mio parere è una delle stanze più belle perché Gauguin esplode in tutta la sua vitalità espressiva. È anche l'ultima tappa di questo percorso espositivo che ha attraversato la vita e l'arte dei due maestri. Una mostra eccellente in tutto non soltanto per la quantità e qualità delle opere presenti ma anche per la perfetta organizzazione! Ho trovato a Brescia tutto ciò che da una mostra si possa chiedere. Le opere disposte su fondo bianco e perfettamente illuminate sono sistemate in modo coerente con le intenzioni degli allestitori ( mostrare il percorso di crescita dei due artisti ). Nei cartellini che identificano ogni dipinto si trovano tutte le indicazioni necessarie: artista ( beh magari questo è superfluo ), data di realizzazione, tecnica e titolo dell'opera. All'inizio di ogni sezione dei pannelli informativi riportano le principali note biografiche e stilistiche. Le opere sono inoltre intervallate da brani tratti dalle lettere che i due artisti si scrivevano o che Van Gogh scriveva a suo fratello Theò. Leggendole non solo si riesce a comprendere meglio le opere ( spesso nella corrispondenza c'erano vere e proprie descrizioni dei dipinti ) ma si entra in intimità con l'artista. In queste vengono svelati così tanti particolari della vita privata che leggendole ci si sente quasi indiscreti! La mostra sfrutta anche le nuove tecnologie grazie all'allestimento di due aree multimediali. La prima è una sala in cui viene proiettato un filmato delle opere esposte accompagnato da commenti tratti da critiche o forse dalle lettere degli artisti. La seconda è costituita da un corridoio con grandi schermi al plasma nel quale nei quali vengono mostrati particolari e ingrandimenti di un determinato dipinto. È una cosa molto suggestiva perché sembra quasi di entrare nella dimensione del quadro. Un'ultima chicca della mostra è rappresentata dalle due vetrine nelle quali sono stati raccolti alcuni affetti personali degli artisti. La prima è dedicata a Van Gogh e contiene, oltre a moltissimi libri di pittura, schizzi, album da disegno, stampe giapponesi ( tutti elementi legati alla sua formazione ) e un paio di fotografie una vera rarità visto il carattere del pittore! Nella seconda vetrina è presente un'analoga raccolta dedicata a Gauguin. Prima di lasciarvi ( scusate ancora per essermi dilungata così tanto ) vorrei consigliarvi di non limitarvi alla visita della mostra ma di girare per le stanze del museo. Il complesso museale che ospita la mostra racchiude dei veri e propri tesori artistico-archeologici. Il convento di Santa Giulia sorge infatti su un'area archeologica portata alla luce da recenti scavi. In età Romana quella dove attualmente sorge il monastero era un'area residenziale ricca di ville affrescate e mosaicate. Una parte di queste oggi è visibile ed è parte integrante di uno dei due percorsi museali del complesso. Il primo segue l'evoluzione del convento e comprende la Chiesa di San Salvatore, l'oratorio di Santa

6 Giulia, i chiostri età rinascimentale e il Coro delle monache, con le pareti interamente affrescate e decorate da artisti locali. Il secondo percorso, che a mio parere è molto interessante, raccoglie reperti artistico archeologici rinvenuti a Brescia e nel suo territorio. Attraversando le varie stanze si può fare un viaggio nel tempo partendo dall'era preistorica fino ad arrivare al 1500 passando per l'età Romana e Carolingia. Ci sono moltissime cose interessanti ma a mio parere c'è un manufatto assolutamente imperdibile. È una vittoria alata del III secolo a.c. interamente realizzata in bronzo e in perfetto stato di conservazione. Rappresenta un vero e proprio tesoro, non soltanto perché è bellissima, ma perché i bronzi antichi sopravvissuti alla "rifusione" dei secoli sucessivi sono una vera rarità!

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città 1 Ciao!! Quando guardi il cielo ogni volta che si fa buio, se è sereno, vedi tanti piccoli punti luminosi distribuiti nel cielo notturno: le stelle. Oggi si apre l immaginario Osservatorio per guardare...

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA ANNARITA RUBERTO http://scientificando.splinder.com DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA per i piccoli Straws akimbo by Darwin Bell http://www.flickr.com/photos/darwinbell/313220327/ 1 http://scientificando.splinder.com

Dettagli

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO LETTERALE e quando ha SIGNIFICATO METAFORICO (FIGURATO). Questa non

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) Prof. Gianluca Todisco

Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) Prof. Gianluca Todisco Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) 1 LA LUCE NELLA STORIA Nell antica Grecia c era chi (i pitagorici) pensavano che ci fossero dei fili sottili che partono dagli

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico La rappresentazione dello spazio nel mondo antico L esigenza di creare uno spazio all interno del quale coordinare diversi elementi figurativi comincia a farsi sentire nella cultura egizia e in quella

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l aldilà tra capolavori e realtà virtuale

Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l aldilà tra capolavori e realtà virtuale Comunicato stampa Venerdì 24 ottobre 2014 alle ore 17.30 presso Palazzo Pepoli. Museo della Storia di Bologna (via Castiglione, 8 Bologna) inaugura la mostra Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l

Dettagli

Nascita di Gesù (Dal Vangelo di Luca)

Nascita di Gesù (Dal Vangelo di Luca) Nascita di Gesù (Dal Vangelo di Luca) [1]In quei giorni un decreto di Cesare Augusto ordinò che si facesse il censimento di tutta la terra. Questo primo censimento fu fatto quando era governatore della

Dettagli

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Roma CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Castel Sant Angelo Sala Paolina Mostra su Giuseppe Garibaldi Tutt altra

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

Riapre a Milano, nella sua storica sede di via Verdi al civico 5, lo showroom Surcanapé.

Riapre a Milano, nella sua storica sede di via Verdi al civico 5, lo showroom Surcanapé. Riapre a Milano, nella sua storica sede di via Verdi al civico 5, lo showroom Surcanapé. Situato nel cuore della capitale italiana della moda e del design, lo showroom si affaccia sulla strada con due

Dettagli

Il mondo in cui viviamo

Il mondo in cui viviamo Il mondo in cui viviamo Il modo in cui lo vediamo/ conosciamo Dalle esperienze alle idee Dalle idee alla comunicazione delle idee Quando sono curioso di una cosa, matematica o no, io le faccio delle domande.

Dettagli

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO Rallegrati Maria Dal vangelo di Luca (1, 26-38) 26 Al sesto mese, l angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret,

Dettagli

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Hugo Hansen L'autore L'autore Hugo Hansen vive appena fuori dalla splendida città di Copenhagen. Esperto professionista nell'ambito del design grafico,

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

Yoga Nidra Yoga Nidra è una forma di riposo psichico e psicologico più efficace del sonno normale

Yoga Nidra Yoga Nidra è una forma di riposo psichico e psicologico più efficace del sonno normale Quant è difficile rilassarsi veramente e profondamente anche quando siamo sdraiati e apparentemente immobili e distesi, le tensioni mentali, le preoccupazioni della giornata e le impressioni psichiche

Dettagli

I sussurri di cui non ti accorgi

I sussurri di cui non ti accorgi Titolo della tesina: La realtà come specchio del proprio dolore Sezione narrativa: racconto I sussurri di cui non ti accorgi Ogni mattina, quando andava a scuola, si guardava attorno. Le piaceva il modo

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente?

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Ognuno di noi ha espresso le proprie opinioni, poi la maestra le ha lette ad alta voce. Eravamo proprio curiosi di conoscere le idee ti tutti! Ecco tutti

Dettagli

DALL ALTRA PARTE DEL MARE

DALL ALTRA PARTE DEL MARE PIANO DI LETTURA dai 9 anni DALL ALTRA PARTE DEL MARE ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Sagramola Serie Arancio n 149 Pagine: 128 Codice: 566-3278-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE La scrittrice

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante. Chapter 5 and the Axe-Mielding Maniac

Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante. Chapter 5 and the Axe-Mielding Maniac Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante Chapter 5 and the Axe-Mielding Maniac 2 Titolo: Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante Autrice: Marie Sexton, www.mariesexton.net Traduzione: Amneris

Dettagli

2. Fabula e intreccio

2. Fabula e intreccio 2. Fabula e intreccio Abbiamo detto che un testo narrativo racconta una storia. Ora dobbiamo però precisare, all interno della storia, ciò che viene narrato e il modo in cui viene narrato. Bisogna infatti

Dettagli

Andiamo più a fondo nella conoscenza del Sistema Solare

Andiamo più a fondo nella conoscenza del Sistema Solare Andiamo più a fondo nella conoscenza del Sistema Solare Come abbiamo visto nelle pagine precedenti il Sistema Solare è un insieme di molti corpi celesti, diversi fra loro. La sua forma complessiva è quella

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

(da I Malavoglia, cap. XV)

(da I Malavoglia, cap. XV) 4. GIOVANNI VERGA (ANALISI DEL TESTO) L addio di Ntoni Una sera, tardi, il cane si mise ad abbaiare dietro l uscio del cortile, e lo stesso Alessi, che andò ad aprire, non riconobbe Ntoni il quale tornava

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Una notte incredibile

Una notte incredibile Una notte incredibile di Franz Hohler nina aveva dieci anni, perciò anche mezzo addormentata riusciva ad arrivare in bagno dalla sua camera. La porta della sua camera era generalmente accostata e la lampada

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA

SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA Regoli di Nepero Moltiplicazioni In tabella Moltiplicazione a gelosia Moltiplicazioni Con i numeri arabi Regoli di Genaille Moltiplicazione

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

LETTURE PER L'INFANZIA (dai 2 ANNI)

LETTURE PER L'INFANZIA (dai 2 ANNI) LETTURE PER L'INFANZIA (dai 2 ANNI) STORIE PICCINE PICCIO' (dai 2 ai 5 anni) Una selezione di storie adatte ai piu' piccoli. Libri per giocare, libri da guardare da gustare e ascoltare. Un momento di condivisione

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

«Lasciate che i bambini vengano a me»

«Lasciate che i bambini vengano a me» 1 Omelia «Lasciate che i bambini vengano a me» Celebrazione eucaristica in ricordo del centenario della nascita di Dina Bellotti Pittrice dei Papi XXVII Domenica del Tempo Ordinario (B) Basilica «Santa

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

passione coinvolgente

passione coinvolgente passione coinvolgente Arte ed eleganza impreziosiscono gli interni di una villa appena ristrutturata. L arredo moderno incontra la creatività di artisti internazionali. progettazione d interni far arreda

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli

186. Un gioco d incertezza: Forse che sì, forse che no Rosa Marincola rosamarincola@virgilio.it

186. Un gioco d incertezza: Forse che sì, forse che no Rosa Marincola rosamarincola@virgilio.it 186. Un gioco d incertezza: Forse che sì, forse che no Rosa Marincola rosamarincola@virgilio.it Premessa Durante una mia visita al Palazzo Ducale di Mantova, nell ammirare i tanti capolavori che custodisce,

Dettagli

Edizione N 8 Mese GIUGNO/LUGLIO 2011. Giorni da ricordare nei mesi di APRILE e MAGGIO. 28/05/2011 Qui affianco la nostra Elide che compie 100 anni!!!

Edizione N 8 Mese GIUGNO/LUGLIO 2011. Giorni da ricordare nei mesi di APRILE e MAGGIO. 28/05/2011 Qui affianco la nostra Elide che compie 100 anni!!! 09/05/2011 e 16/05/2011 Fazzoletto Bandiera con i ragazzi del catechismo!! 12/05/2011 Uscita al mercato Paesano.. 18/04/2011 CINOTERAPIA!! 08/05/2011 FESTA DELLA MAMMA 03/04/2011 Canti e Balli con Rinaldo

Dettagli

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Algebra Geometria Il triangolo è una figura piana chiusa, delimitata da tre rette che si incontrano in tre vertici. I triangoli possono essere

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

ALPHA ORIENT DECORATIVI FINITURA DECORATIVA PER INTERNI CHE CONFERISCE L ASPETTO E IL TATTO DELLA SETA.

ALPHA ORIENT DECORATIVI FINITURA DECORATIVA PER INTERNI CHE CONFERISCE L ASPETTO E IL TATTO DELLA SETA. ALPHA ORIENT DECORATIVI FINITURA DECORATIVA PER INTERNI CHE CONFERISCE L ASPETTO E IL TATTO DELLA SETA. ALPHA ORIENT ALPHA ORIENT Il colore è ovunque, basta saperlo cercare. Finitura altamente decorativa

Dettagli

Applicazione del gel. Con lo spazzolino per unghie rimuovere dall unghia e dalla pelle circostante la polvere di limatura.

Applicazione del gel. Con lo spazzolino per unghie rimuovere dall unghia e dalla pelle circostante la polvere di limatura. Nelle figure seguenti illustriamo la tecnica di applicazione dei nostri gel con l'uso della tip. Da questa dimostrazione si può apprezzare come il Gel System sia semplice e veloce da usare, in quanto non

Dettagli

Il Bhutan: il regno del dragone tuonante

Il Bhutan: il regno del dragone tuonante : il regno del dragone tuonante di Paolo Castellani 12 Il Memorial Chorten a Thimphu Lo Dzong di Paro? Ma dov è? Questa è la risposta che ti puoi aspettare quando dici che andrai in Bhutan. Questo remoto

Dettagli

Il canale protettivo del Kundalini Yoga

Il canale protettivo del Kundalini Yoga Il canale protettivo del Kundalini Yoga PER COMINCIARE E consigliabile avere un ora ed un luogo determinati dedicati allo yoga. Tempo e spazio sono le coordinate della relatività della nostra esistenza

Dettagli

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè...

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Clémence e Laura Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Se fossi un paio di scarpe sarei i tuoi lacci Se fossi il tuo piede sarei il tuo mignolo Se fossi la tua gola sarei la tua glottide Se fossi

Dettagli

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige)

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) Dott. Huber Josef Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) La pietra dei solstizi di Montevila é un blocco di granito con un volume di ca. 1,3 m³. Ha cinque fori con un diametro di ca. 3 cm

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Alle nostre latitudini la domanda di

Alle nostre latitudini la domanda di minergie Protezioni solari con lamelle, in parte fisse, e gronde Benessere ter edifici ed effi Nella società contemporanea trascorriamo la maggior parte del nostro tempo in spazi confinati, in particolare

Dettagli

E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI?

E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI? E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI? Buona Caccia e Buon Volo, giovani amici di Eureka! Siete tra gli eletti che hanno deciso di passare al livello successivo: site pronti? Questo mese vi proponiamo

Dettagli

Relazione sull incontro con. Massimo Volante. Esperto del Gruppo Astrofili Di Alessandria

Relazione sull incontro con. Massimo Volante. Esperto del Gruppo Astrofili Di Alessandria Relazione sull incontro con Massimo Volante Esperto del Gruppo Astrofili Di Alessandria Il ciclo della vita di una stella (1) Protostella (2b) Nana bruna (2a) Stella (3) Gigante rossa Sono esaurite le

Dettagli

CURRICOLI SCUOLA DELL INFANZIA LA CONOSCENZA DEL MONDO Ordine, misura, spazio, tempo, natura

CURRICOLI SCUOLA DELL INFANZIA LA CONOSCENZA DEL MONDO Ordine, misura, spazio, tempo, natura CURRICOLI SCUOLA DELL INFANZIA LA CONOSCENZA DEL MONDO Ordine, misura, spazio, tempo, natura TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE Il bambino raggruppa e ordina secondo criteri diversi, confronta

Dettagli

DECORAZIONE 03. Posare la carta da parati

DECORAZIONE 03. Posare la carta da parati DECORAZIONE 03 Posare la carta da parati 1 Scegliere la carta da parati Oltre ai criteri estetici, una carta da parati può essere scelta in funzione del luogo e dello stato dei muri. TIPO DI VANO CARTA

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO di Sergio Mazzei Direttore dell Istituto Gestalt e Body Work TEORIA DEL SÉ Per organismo nella psicoterapia della Gestalt si intende l individuo che è in relazione con

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Un differente punto di vista

Un differente punto di vista A Different Point of View Un differente punto di vista by Serge Kahili King Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/ Come sappiamo dal primo principio Huna, (IL MONDO E' COME TU PENSI CHE SIA

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

PERSIANE FINSTRAL. Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione

PERSIANE FINSTRAL. Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione PERSIANE FINSTRAL Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione PERSIANE 2 Oscuramento e protezione visiva nel rispetto della tradizione Le persiane, oltre al loro ruolo principale di elemento

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli

Sono secoli che viviamo del futuro

Sono secoli che viviamo del futuro Sono secoli che viviamo del futuro La Toscana a Expo Milano 2015 LA TOSCANA A EXPO 2015 (1-28 MAGGIO) "Sono secoli che viviamo nel futuro" è questo il claim scelto dalla Toscana per presentarsi ad Expo

Dettagli

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore VOI esprime sia una dedica ai nostri graditissimi ospiti, destinatari delle nostre attenzioni quotidiane, sia l acronimo di VERA OSPITALITÀ ITALIANA,

Dettagli

Un workshop eccezionale

Un workshop eccezionale Un posto splendido Ischia, l isola bella nel Golfo di Napoli, nata da un vulcano. Al sud dell Isola si trova un albergo in mezzo alla natura, 200 m sopra il mare, in un giardino romantico con le palme,

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE Introduzione Il quindici e il sedici ottobre siamo andati in viaggio d'istruzione a Rovereto con la 3 C. Rovereto è una città a sud di Trento ricco di molte attrazioni

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli