CARATTERISTICHE TECNICHE DEI COMPONENTI Codice Descrizione a base di gara Rispondenza / Caratteristiche migliorative offerte

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CARATTERISTICHE TECNICHE DEI COMPONENTI Codice Descrizione a base di gara Rispondenza / Caratteristiche migliorative offerte"

Transcript

1 IE.001a SISTEMA SERVER VoIP Il sistema richiesto dovrà avere una architettura di ultima generazione, ed essere costituito da almeno n. 2 server di comunicazione, uno principale ed uno in back up "caldo", ridondati localmente (Layer 2) e con possibilità di essere ridondati anche a livello geografico (Layer 3). I server VoIP devono fornire il controllo centralizzato dei telefoni IP e Media Gateway distribuiti sulle reti locali e geografiche del cliente e devono erogare i servizi di sistema agli utenti. I server devono essere in grado di gestire sia telefoni IP proprietari che a standard SIP, terminazioni TDM, trunk SIP, ecc. fornendo i servizi richiesti nel presente CSO. Caratteristiche tecniche minime dei singoli apparati server: - chassis per installazione su armadio rack 19"; - ventilazione ridondata; - alimentatore ridondato; - interfaccia di rete gigabit Ethernet ridondata; - possibilità di aggiungere componenti hardware senza lo spegnimento dell'apparato stesso; - ridondanza fisica e logica dei dischi rigidi presenti nel sistema; - sistema operativo coordinato con il software VoIP. Licenze che devono essere integrate nel sistema server VoIP: - numero di licenze necessarie alla gestione dei telefoni IP previsti nell'appalto più un ulteriore 30% per futuri ampliamenti senza la necessità di acquisto di ulteriori licenze. Prestazioni minime del sistema: - utilizzare e gestire indirizzamenti IP con differenti classi e livelli di subnetting; - mantenere lo stesso piano di numerazione interno attualmente in esercizio; - mantenere lo stesso piano di numerazione attualmente in esercizio da/verso PSTN e da/verso la rete di fonia; - poter interagire con gli altri sistemi telefonici tradizionali e su protocollo IP attualmente in esercizio offrendo servizi integrati; - supportare architetture telefoniche distribuite su sede remote mantenendo le medesime caratteristiche di interopera-bilità del sistema centrale; - creare e gestire account di utente associati a terminali telefonici; - gestire la segnalazione di tutti gli apparati del sistema proposto; - gestire la segnalazione e l instradamento delle chiamate. Dimensionamento minimo degli apparati: - possibilità di gestire almeno telefoni per sistema ridondato di server; - gestione di almeno busy-hour call completions (BHCCs) per ogni server; - gestione di almeno 250,000 BHCCs per sistema ridondato di server. Funzioni di ridondanza del sistema: - funzionalità di distribuzione dei sistemi ridondati su sedi diverse in modalità di Disaster Recovery senza limiti di indirizzamento IP (i sistemi che appartengono al cluster possono appartenere a classi di indirizzi IP differenti); - ridondanza e failover automatico nel caso di caduta dei server di processamento della chiamata: preservazione della chiamata; - possibilità di aggiornamento del software senza interruzione di servizio; - politiche di recovery che non creino disservizi per le chiamate attive; - politiche di recovery automatico in caso di fault di un elemento singolo; - politiche di allineamento automatico del database su tutti i server; - politiche di backup automatico per i server deputati alla gestione dei terminali e della segnalazione degli stessi; - politiche di recovery della configurazione in caso di guasto di un elemento singolo; - gestione automatica della ridondanza e del failover in caso di guasto senza nessun intervento umano e senza causare disservizi sulle chiamate attive; Caratteristiche tecniche dei componenti pag. 1/21

2 - possibilità di attivare un sistema automatico di survivability telefonico per sedi remote in caso di mancanza di connettività IP tra la sede remota ed il server di gestione centrale. Servizi e funzionalità telefoniche di base: - autenticazione dei dispositivi attraverso l uso di certificati digitali (X509v3) preinstallati dal costruttore; - gestione completa e flessibile delle chiamate in entrata e in uscita; - gestione chiamate multiple per linea e per telefono; - rubrica aziendale e personale con chiamata diretta dalla rubrica; - servizio deviazione chiamate a tempo/fisso/variabile; - servizio non disturbare; - servizio conferenza con almeno 6 partecipanti su linee interne/esterne; - servizio attesa; - servizio parcheggio linee; - servizio richiamata; - servizio risposta automatica; - servizio risposta per assente individuale/gruppo; - servizio ripetizione ultimo numero selezionato; - servizio di post-selezione; - chiamata diretta verso un numero alzando il microtelefono; - servizio di trasferta con offerta /automatica; - impegno diretto delle linee urbane libere; - segnalazione luminosa chiamate sul tasto specifico della linea; - telefono monolinea/multilinea con visualizzazione dello stato utenti/linee; - introduzione di sequenze libere sui tasti del telefono, con la possibilità di eseguire una sequenza di operazioni consecutive mediante la semplice digitazione di un tasto (attivazione di servizi particolari, numeri brevi ecc.); - possibilità di attivare una conversazione a tre su linee esterne con svincolo del chiamante senza caduta della conversazione stessa; - selezione passante su ISDN; - servizio di reportistica statistica (cdr); - chiamata diretta a gruppi di N utenti intercomunicanti; - chiamata diretta a utenti privilegiati; - chiamata su interfonico con/senza risposta; - selezione a microtelefono abbassato hands-free; - visualizzazione durata conversazione, numero interno, orario, ecc; - possibilità di assegnare diverse classi di servizio ad utente, attivabili tramite codice password; - possibilità di impegnare le linee uscenti attraverso codici specifici; - cambio classe di servizio a tempo in funzione della fascia oraria per tutti gli utenti; - eseguire, trasferire e rilasciare una chiamata voce; - identificazione del nome chiamante; - identificazione del numero chiamante; - restrizione della chiamata in base al numero; - richiamata su occupato o su non risposta; - musica in attesa differenziabile per gruppi di utenti; - hunt group con segnalazione di chiamata in parallelo, circolare, lineare; - trasferimento diretto al sistema integrato di messagistica integrata multicanale; - funzione direttore/segretaria; - notifica luminosa sul telefono di presenza di messaggi vocali; - deviazione totale, su occupato e su non risposta; Caratteristiche tecniche dei componenti pag. 2/21

3 - indicatore di linea occupata (Busy Lamp Field) per tasto di chiamata rapida; - gestione suonerie differenziate per telefono e/o per linea; - esclusione suoneria per linea; - lista delle chiamate perse, effettuate e ricevute; - servizio di mobilità di utente, su telefoni diversi, basato su username e password; - instradamento automatico sulla PSTN anche geograficamente distribuito basato su indisponibilità di risorse; - funzionalità di Call Admision Control (CAC); - blocco delle chiamate in uscita condizionato a classe di servizio, a temporizzazione e a numero chiamato soggetto a codice di sblocco; - avviso acustico configurabile su occupato; - chiamata intercomunicante; - visualizzazione di una ulteriore chiamata (configurabile); - gestione dei servizi attraverso protocolli standard (SIP, H323, MGCP e altri) o riconosciuti come tali dal mercato, contemporaneamente; - gestione dei servizi utilizzando i seguenti codec audio: * G.711 mu-law ed a-law * G.729a e G.729b - Supporto di applicazioni di terze parti tramite interfacce standard tra le quali almeno: * TSP 2.1 o superiore * Interfaccia JTAPI 2.0 o superiore * Interfacce API per configurazione remota e automatica del sistema * Supporto protocollo di interfaccia TAPI * Supporto interfaccia API per applicazioni di Click to Dial * Supporto interfaccia API per applicazioni di Mobilità Profilo Telefonico - possibilità di effettuare chiamate a tutti i numeri di emergenza interni ed esterni da qualunque telefono IP (hardware e/o software) anche senza autenticazione da parte dell utente; - il sistema deve supportare anche altre funzionalità come: * trasporto su IP dei toni DTMF fuori banda; * il monitoraggio delle prestazioni dei servizi telefonici attraverso interrogazioni SNMP o mediante gli strumenti di analisi del sistema operativo; * l interoperabilità con sistemi esterni Gatekeeper anche in modalità cluster. Attività di smantellamento e bonifica degli apparati ed impianti esistenti Successivamente all'avvio del servizio, ed entro il termine di 12 mesi, previo benestare della Stazione Appaltante e su semplice sua richiesta, la ditta Appaltatrice dovrà provvedere allo smantellamento dei centralini telefonici e dei relativi accessori. In particolare le attività comprendono le seguenti operazioni: - rimozione dei centralini telefonici esistenti e loro stoccaggio in un unico locale messo a disposizione dall'amministra-zione; - rimozione dei permutatori telefonici esistenti; - rimozione degli apparecchi telefonici non più utilizzati; - smontaggio delle stazioni di energia e delle batterie a servizio delle centrali telefoniche; - rimozione dei cavi multicoppia telefonici fino alle scatole a parete; i cavi dovranno essere comunque lasciati all'interno delle tubazioni (anche se spenti) con adeguata scorta per consentire future installazioni; - pulizia dei locali; - smaltimento a discarica autorizzata dei materiali rimossi (escluse le centrali telefoniche). Caratteristiche tecniche dei componenti pag. 3/21

4 IE.001b APPLICAZIONI SPECIALI Il sistema di applicazioni speciali dovrà essere comprensivo di: - server dedicati per la gestione di tutte le applicazione dati, voce e video integrate di tipo avanzato; - applicazioni per l'integrazione dei seguenti servizi telefonici avanzati (rispetto ai servizi base indicati alla voce IE.001a) * servizi direttore-segretaria di tipo avanzato; * servizio mobilità; * rubrica telefonica; * audioconferenza; * messaggistica integrata multicanale; * automatic call distribution; * IVR; * documentazione addebiti. Caratteristiche tecniche minime dei server applicazioni speciali: - chassis per installazione su armadio rack 19"; - ventilazione ridondata; - alimentatore ridondato; - interfaccia di rete gigabit Ethernet ridondata; - possibilità di aggiungere componenti hardware senza lo spegnimento dell'apparato stesso; - ridondanza fisica e logica dei dischi rigidi presenti nel sistema; - sistema operativo coordinato con il software VoIP. Servizio direttore-segretaria Funzioni minime: - la modalità di direttore/segretaria; - la possibilità di comunicare fra segretaria e direttore tramite l'altoparlante del telefono, senza ascolto da parte della segretaria della conversazione in corso fra il direttore ed il suo interlocutore; - la visualizzazione dello stato utenti/linee se occupato o libero; - creazione di gruppi di segretarie associate a un direttore o a multi direttore (almeno 4 direttori e 2 segretarie); - gestione del direttore in caso di assenza della segretaria principale attraverso una segretaria secondaria appartenente al gruppo di segretarie; - la possibilità di creare filtri inclusivi/esclusivi da parte del direttore; - servizio non disturbare; - routing, trasferimento e deviazione delle chiamate da/verso il direttore; - rubrica locale della segretaria con la possibilità di creare numeri brevi personali Mobilità supportare in maniera nativa la mobilità degli utenti, conformemente ai criteri di seguito elencati e dettagliati nelle successive sezioni riguardanti: - Mobilità fisica dell utente: * Il sistema di comunicazioni su IP deve gestire la portabilità del telefono (hardware o software) all interno della rete a cui appartiene il sistema telefonico, mantenendo il numero/classe di servizio del telefono senza modifiche della stessa. * La mobilità fisica deve essere gestita attraverso livelli di autenticazione e di registrazione del terminale che assicurino la corretta assegnazione del numero/classe di servizio del telefono * permette di instradare le chiamate dirette verso un utente sulla rete IP o su quella dell'operatore mobile GSM/UMTS, in funzione della copertura della prima. L'utente in possesso di terminali Dual Mode (WiFi - GSM/UMTS) può quindi iniziare una chiamata sotto copertura della rete wireless aziendale e passare a quella geografica qualora sia troppo lontano da uno degli AP aziendali; Il dimensionamento dell'impianto va realizzato considerando: + n.50 utenti con telefono avente sistema operativo Blackberry + n.50 utenti con telefono avente sistema operativo Symbian Caratteristiche tecniche dei componenti pag. 4/21

5 - Mobilità logica dell utente: * Il sistema di comunicazioni su IP deve gestire la portabilità del profilo utente tra diversi terminali del sistema telefonico mantenendo il numero/classe di servizio dell utente senza modifiche della stessa. * La mobilità logica deve essere gestita attraverso livelli di autenticazione e di registrazione in modo che l utente possa ricevere ed effettuare telefonate con il proprio numero presso la propria sede oppure presso altre sedi. * L utente deve avere la possibilità di utilizzare qualunque telefono IP e di autenticarsi al sistema attraverso codici univoci. * Il servizio deve essere offerto in maniera selettiva a gruppi di utenti e deve essere attivabile/disattivabile da parte dell utente attraverso codici univoci. Rubrica telefonica - accesso attraverso i terminali IP oppure tramite interfaccia web; - accesso agli elenchi telefonici per tutti i telefoni IP via interfaccia XML o equivalente; - la rubrica aziendale deve avere: * un formato standard tipo CSV, SQL, ecc; * il supporto del protocollo LDAP v.3; * la suddivisione per gruppi di utenti; - effettuare una telefonata dal proprio terminale IP, cliccando su una pagina web il nominativo/numero interno dell utente; Non deve essere necessario installare sul PC nessuna applicazione aggiuntiva (client o applet) - ogni utente deve avere la possibilità di avere una rubrica personale con numeri brevi accessibile attraverso il telefono o via browser attraverso autenticazione tramite username e PIN code. Audioconferenza - gestione di almeno 6 utenti contemporanei sia interni che esterni; - codec minimi supportati G.711, G.729; - attivazione del servizio: * su invito, funzioni integrate sul terminale di chi indice la conferenza: + aggiungere un partecipante; + vedere la lista dei partecipanti; + abbandonare la conferenza lasciando che i restanti partecipanti continuino a fruire del servizio; * su appuntamento: + Il sistema definisce un codice che i partecipanti devono digitare per partecipare all audioconferenza. Messaggistica integrata multicanale Funzioni e caratterstiche di base: - gestire la memorizzazione di messaggi vocali e il loro ascolto a posteriori; - basato su protocollo IP; - garantire il necessario livello di sicurezza; - garantire l adeguato livello di affidabilità prevenendo la possibilità di single point of failure; - n. 300 utenti con scalabilità di almeno un ulteriore 30%; - servizi: * gestione del messaggio di benvenuto/alternativo configurabile da parte dell utente; * possibilità di personalizzare su base utente più messaggi di benvenuto schedulabili in base all ora, al giorno e all anno; * notifica automatica e sincronizzata sul telefono (MWI) e sul client di posta Outlook della presenza/cancellazione/ascol-to di un messaggio vocale; * memorizzazione di un messaggio vocale in formato file audio di tipo wav; * integrazione del file vocale con la mail elettronica e possibilità di interazione con il sistema di Messaggistica Integrata; * interazione attiva (ascolto, cancellazione, pausa) del messaggio vocale attraverso il telefono e attraverso il client di posta Outlook; * possibilità di ricevere le informazioni sul messaggio (ora, data, lunghezza e mittente); * possibilità di creare alberi di risposta automatica attraverso l uso dei DTMF; * supporto del protocolli Simple Network Management Protocol (SNMP) e relative MIB; * supporto di diversi codec audio (G.711 mu-law ed a-law, G.729, GSM, G.726); Caratteristiche tecniche dei componenti pag. 5/21

6 * Text-To-Speech (TTS) utilizzato per la lettura di file testuali tipo ; * accesso via web da parte dell utente alla propria casella vocale con autenticazione username e password di dominio; * possibilità di cifrare il protocollo di segnalazione e di cifrare il canale comunicativo voce (flusso RTP); * capacità di controllare lo spazio della casella a disposizione per singolo utente; * archiviazione/cancellazione dei messaggi per un tempo configurabile; * possibilità di inoltrare messaggi arrivati sulla propria casella; * possibilità di inviare messaggi in modalità di broadcast; * possibilità di notifica di ricezione di un messaggio anche su cercapersone, nella casella o via SMS; * possibilità di indicare il messaggio come urgente o come privato; * possibilità di ricevere la notifica di mancata consegna del messaggio inviato; * possibilità di integrare e gestire anche messaggi fax; - amministrazione del sistema attraverso browser web. Non sono considerati come sistemi di Messaggistica Integrata i sistemi che gesticono il messaggio vocale unicamente come file allegato. Automatic call distribution Distribuzione automatica delle chiamate con gestione intelligente delle code. Possibilità di report statistici sulle chiamate: - n. chiamate/ora per servizio; - tempo medio di risposta; - numero di chiamate abbandonate; - tempo medio di attesa prima dell abbandono; - tempo medio di gestione delle chiamate. IVR - posto operatore automatico Il sistema dovrà essere dotato di funzionalità IVR avanzate posto operatore automatico, per guidare in automatico l utente per eseguire selezioni almeno su 2 livelli (messaggio fonico di sistema > 1 digit utente; 2 messaggio fonico > 2 digit utente, ecc.). Al raggiungimento di una foglia dell albero IVR il sistema potrà: - instradare la chiamata all utente o ad un gruppo; - inviare un messaggio preregistrato al chiamante; - inviare la chiamata ad una casella vocale; - dirottare la chiamata al posto operatore. Funzioni: - programmazione dell albero di instradamento, a mezzo di tool grafico concepito per lo sviluppo di applicazioni inte-rattive di risposta automatica e di indirizzamento; - attivazione di un menù IVR diverso, a seconda degli orari e dei giorni della settimana, per chiamate dirette allo stesso numero, in modo da personalizzare l IVR sull orario lavorativo dell Amministrazione; - messaggi preregistrati devono essere in formato wav o mp3; - gestione di almeno 20 canali voce contemporanei. Documentazione addebiti Applicazione per la raccolta, l elaborazione e l esportazione/stampa dei dati di addebito relativo alle telefonate uscenti e delle telefonate entranti (queste ultime solo ai fini statistici), con capacità di archiviazione on line di almeno due anni. I record di dettaglio delle chiamate (CDR) esportati dai server VoIP dovranno risultare sufficientemente dettagliati e contemplare almeno i seguenti campi: - numero progressivo della chiamata; - numero del chiamante; - numero del chiamato; - tempo (data, ora, minuti, secondi) di inizio della comunicazione; - durata della conversazione; - trunk utilizzato; Caratteristiche tecniche dei componenti pag. 6/21

7 - identificativo di commessa (se usato). Il sistema di documentazione addebiti deve essere in grado di gestire le tabelle di tariffazione su base prefisso-orariodurata e deve poter gestire le tariffazioni anche in presenza di più carrier. Tramite l operazione di incrocio tra i dati di traffico raccolti e le tabelle di tariffazione, il sistema dovrà computare in automatico il costo della singola chiamata. Il sistema di accounting deve consentire l aggiornamento dei piani tariffari per adeguare le tabelle di tariffazione al variare delle condizioni economiche concordate con i diversi operatori telefonici (carrier) provvedendo anche alla comparazione dei costi tra vari carrier (What if). Dovranno essere disponibili report almeno per le seguenti funzioni: - statistiche preconfigurate con grafici e tabelle; - statistiche con filtri rapidi per periodo e visualizzazione dei dati di sintesi e dei dettagli delle singole chiamate; - statistiche personalizzabili con filtri avanzati; - statistiche con raggruppamento multilivello delle chiamate per derivato/reparti/sede/centro di costo, ecc.; - gestione privacy con mascheratura ultime cifre; - gestione allarmi sul traffico telefonico al superamento di determinate soglie preprogrammate; - preparazione per la pubblicazione delle statistiche su web tramite esportazione in cartelle di rete in vari formati (html, doc, pdf, xls, ecc.) con periodicità programmabile; - gestione password con filtri multilivello; - condivisione archivi in rete per gestione centralizzata; - gestione di un numero di derivati pari agli utenti attivi + 30%; - connessione ai server VoIP via TCP/IP. IE.001c SISTEMA DI MANAGEMENT Il sistema di management deve assolvere le seguenti funzioni: - eseguire test diagnostici; - eseguire test di performance; - fornire informazioni sullo stato degli elementi differenti della stessa infrastruttura telefonica e dati; - eseguire test di simulazioni sulle attività degli utenti, dei terminali per verificare la disponibilità e la capacità dell'infrastruttura telefonica; - abilitare servizi di notifica attraverso l utilizzo di protocolli e architetture standard quali il Simple Network Management Protocol (SNMP), syslog, , per l inoltro di una serie di informazioni di alto livello o di dettaglio a secondo della necessità del contesto; - integrarsi con sistemi di gestione esistenti tipo HP-Openview o Cisco-Works; - verificare e ricevere informazioni in tempo reale sullo stato e sul funzionamento dei server, dei Gateway, dei terminali IP per poi correlarle e rilasciare in un unica vista logica lo stato di servizio dei singoli componenti e della soluzione; - valutare lo stato delle chiamate attive per verificarne la qualità e nel caso di qualità degradata segnalare in tempo reale il disservizio, la causa e i componenti interessati (chiamante e destinazione). - effettuare dei controlli diagnostici a verifica degli SLA (da terminale a terminale o da nodo a nodo) e del funzionamento di alcuni elementi della soluzione (raggiungibilità, tempi di risposta, latenza, jitter, pacchetti persi, ecc.) in modalità continua o schedulata; - fare un discovery automatico delle componenti e dei terminali telefonici oltre che all inserimento manuale degli stessi; - ricevere informazioni sul cambiamento di stato del terminale e informazioni sulla loro dislocazione. La piattaforma di gestione e controllo deve prevedere almeno due elementi: - un sistema di controllo in grado di avere la visione completa dello stato di operatività dell intera infrastruttura; - un sistema in grado di misurare in real-time la qualità delle comunicazioni. Deve avere un architettura distribuita preferibilmente non intrusiva (nessun agente installato sui sistemi controllati). Deve essere possibile avere un archivio storico dei report sulla qualità e sugli eventi ricevuti. Caratteristiche tecniche dei componenti pag. 7/21

8 IE.002 APPARECCHIO TELEFONICO IP BASE Telefono IP dalle seguenti caratteristiche minime: - telealimentazione standard IEEE 802.3af; - pulsante e luce per visualizzazione della chiamata in arrivo e della eventuale chiamata trattenuta; - pulsante per menù illuminato e per la navigazione sul display grafico; - luce indicativa di messaggio lasciato sul telefono; - display grafico monocromatico con risoluzione 192x64 pixel su n.3 linee; - supporto di applicazioni audio XML; - porta switch interna 10/100 basetx; - standard supportati: IEEE p/q; - n.24 toni di suoneria selezionabili; - controllo volume delle cuffie, delle suonerie; - presa per il collegamento delle cuffie; - perfettamente coordinato con il software di gestione del sistema VoIP; - codec supportati: G.711a, G.711, G.729a, G.729b e G.729ab; - sicurezza: AES 128 bit; secure real time transport protocol (SRTP); - uso di certificati digitali (X509v3) preinstallati dal costruttore o di pari sicurezza per l autenticazione del terminale; - upgrade software interno mediante protocollo TFTP. Funzioni minime integrate nel telefono: * possibilità di configurare due diverse VLAN, una per il telefono e una per PC in cascata (standard 802.1Q); * possibilità di modificare la priorità dei pacchetti, generati dal PC, che attraversano il telefono; * possibilità di assegnare l'indirizzo IP, staticamente o dinamicamente, attraverso il protocollo DHCP; * supporto dei meccanismi di Voice Activity Detection e Comfort Noise Generation; * supporto XML con possibilità di visualizzare pagine in formato XML tramite browser sul display grafico dell'ip telefono * possibilità di aggiornare il firmware dei telefoni mediante protocollo standard TFTP direttamente dal server VoIP; * suoneria differenziata per il telefono e per la singola linea telefonica, personalizzabile mediante file wav; * indicazione di messaggio in attesa; * indicazione delle chiamate ricevute, effettuate e non risposte con la possibilità lato utente della cancellazione tramite pulsante dall'ip Phone; L'apparecchio deve essere completo di n. 1 patch cord UTP cat. 6 di lunghezza m. 2. IE.003 APPARECCHIO TELEFONICO IP EVOLUTO Telefono IP dalle seguenti caratteristiche minime: - telealimentazione IEEE 802.3af; - switch interno a n.2 porte gigabit ethernet 10/100/1000 base T con possibilità di separare VLANs (IEEE 802.1Q) per il PC e per il telefono IP, migliorando la sicurezza dei dati e del servizio voce; lo switch interno deve essere perfettamente compatibile con le funzioni ed i protocolli supportati dagli apparati attivi di rete esistenti, con lo scopo di garantire il massimo livello di sicurezza e di management della rete, senza limitazioni dovute ad incompatibilità hardware e software di varia natura. Non sono accettate soluzioni che non garantiscono una perfetta integrazione dei sistemi dati e e voce con la garanzia della sicurezza del sistema. - accesso diretto alle voice mail; - n. 19 tasti di selezione rapida, retroilluminati; - display grafico in scala di grigio, risoluzione 4bit, dimensione 320 x 222 pixel; - configurazione DHCP e TFTP; - servizi di accesso diretto a informazioni Web Based utilizzando il protocollo XML quali ad esempio (tempo, finanza, ultime notizie, etc.); Caratteristiche tecniche dei componenti pag. 8/21

9 - help in linea per le informazioni relative alle funzioni interne del telefono; - altoparlante e microfono vivavoce con regolazione fine del volume; - presa per l'installazione di cuffie e altoparlante; - n. 24 toni di suoneria regolabili nel volume; - supporto dei CODEC G.711 e G.729a; - QoS IEEE p/q; - sicurezza: identificazione del dispositivo nella rete e codifica dei messaggi; - uso di certificati digitali (X509v3) preinstallati dal costruttore o di pari sicurezza per l'autenticazione del terminale; - perfettamente coordinato con il software di gestione del sistema VoIP. Funzioni software: * possibilità di configurare due diverse VLAN, una per il telefono e una per PC in cascata (standard 802.1Q); * possibilità di modificare la priorità dei pacchetti, generati dal PC, che attraversano il telefono; * possibilità di assegnare l'indirizzo IP, staticamente o dinamicamente, attraverso il protocollo DHCP; * supporto dei meccanismi di Voice Activity Detection e Comfort Noise Generation; * volume suoneria regolabile; * supporto XML con possibilità di visualizzare pagine in formato XML tramite browser sul display grafico dell'ip Phone; * possibilità di aggiornare il firmware dei telefoni mediante protocollo standard TFTP direttamente dal server VoIP; * suoneria differenziata per il telefono e per la singola linea telefonica, personalizzabile mediante file wav; * indicazione di messaggio in attesa; * indicazione delle chiamate ricevute, effettuate e non risposte; * capacità di memorizzare l'ultima configurazione rilasciata dal server VoIP in modo da potersi riavviare autonomamente e funzionare senza una risposta alla nuova richiesta DHCP; * statistiche QoS della chiamata in corso direttamente dal Display grafico del telefono. L'apparecchio deve essere completo di n. 1 patch cord UTP cat.6 di lunghezza m. 2. IE.004 MODULO DI ESPANSIONE TELEFONO IP EVOLUTO Modulo di espansione dalle seguenti caratteristiche minime: - integrazione con telefono di tipo evoluto; - n.14 pulsanti con variazione del colore (verde, rosso, ambra) in funzione dello stato di funzionamento; - display retroilluminato con visualizzazione del numero o del nome per effettuare chiamate rapide. IE.005 TELEFONO IP WIRELESS Telefono IP wireless dalle seguenti caratteristiche principali: - display a colori con risoluzione 176 x 220 pixel; - led di stato; - codec audio supportati: G.711a, G.711u, G.729a, G.729ab, G.722; - protocolli di rete supportati: IEEE a, b, and g; Received Signal Strength Indicator (RSSI); - sicurezza: Image authentication; Device authentication; File authentication; Signaling authentication; Media encryption using Secure Real-Time Protocol (SRTP); Signaling encryption using Transport Layer Security (TLS) Protocol; Certificate authority proxy function (CAPF); Secure profiles; Encrypted configuration files; - gestione: web server per configurazione e statistiche; capability to disable local phone settings; QoS reporting: jitter, delay, dropped packets, and latency on a per-call basis; Real Time Control Protocol (RTCP) support and monitoring; SyslogM; Wavelink Avalanche; - base di appoggio con carica telefono. Il telefono deve essere fornito completo di patch cord della lunghezza di m. 2. IE.006 SOFTWARE VOIP SU PC Applicativo software che funziona su piattaforma Windows in grado di fornire servizi telefonici avanzati ad utenti dotati soltanto di un personal computer. Caratteristiche tecniche dei componenti pag. 9/21

10 Funzioni - supporto di applicazioni basate su XML (Extensible Markup Language); - integrando la soluzione software con una webcam (non oggetto del presente appalto), Þ possibile effettuare anche videochiamate; - accesso a otto linee e ai servizi avanzati di telefonia; - n. 5 pulsanti software; - accesso diretto alla voic ; - messaggi: identificazione dei messaggi in ingresso e li classifica sullo schermo. Questa funzione consente all'utente di rispondere rapidamente ed efficacemente alle chiamate grazie all'uso della funzione "ricomposizione diretta del numero"; - impostazioni: è possibile impostare la suoneria e l'immagine di sfondo; - servizi: accesso rapido a informazioni varie quali previsioni meteo, quotazioni titoli e qualsiasi altra informazione web; - supporto di più linee e interni; - visualizzazione del chiamante; - chiamata in attesa; - inoltro di chiamata; - trasferimento di chiamata; - conferenza; - mobilità; - cancellazione dell'eco e soppressione del rumore di fondo Voice Activity Detection; - supporto Windows GQoS; - rilevazione automatica del client; - autenticazione tramite TLS (Transport Layer Security); - composizione copia e incolla (drag and drop). IE.007 MODULI DI INTERFACCIA FAX SU RETE IP Apparato di conversione VoIP per il collegamento di telefoni analogici e FAX dalle seguenti caratteristiche: - chassis per installazione su tavolo; - alimentatore 230Vc.a.; - protocolli: SIP (RFC 2543); SCCP; - codec voce: G.729; G.729; G.729AB2; G.723.1; G.711a-law; G.711Á-law; - configurazione: DHCP (RFC 2131); Web configuration via built-in Web server; Touch-tone telephone keypad configuration with voice prompt; Basic boot provisioning (RFC 1350 TFTP Profiling); Dial plan provisioning; - sicurezza: RC4 encryption per TFTP ; - DTMF generazione e ricezione suoni; - cancellazione eco per ogni porta; - Voice activity detection (VAD); - generazione di rumore; - Dynamic jitter buffer; - G.711 fax pass-through - G.711 fax mode. IE.008 VIDEO TELEFONO SU IP Apparato per video comunicazione dalle seguenti caratteristiche principali: - composizione: monitor+telecamera+tastiera multifunzione+cornetta telefonica+microfono e altoparlante+vivavoce; - standard video supportati: H.264 e SIP (per segnalazione); - velocità di comunicazione: 30 fps con H.264; - standard video PAL: QCIF (176 x 144 pixels) CIF (362x288 pixels) VGA (640x480 pixels); Caratteristiche tecniche dei componenti pag. 10/21

11 - standards audio: G.711a, G711u, G.722, and G.729AB e Internet Low Bit Rate (ilbc) - fuoco manuale e bilanciamento automatico del bianco; - interfaccia di rete: switch integrato 10/100/1000 base T con possibilità di installare a valle un PC client e gestione di n. 2 VLAN distinte (dati, voce/video); - protocolli: IEEE a/b/g, IEEE 802.3a/p, bluetooth, TCP/IP, DHCP, Address Resolution Protocol. (ARP), TFTP - perfetta integrazione con il sistema Server VoIP e con il sistema di Comunicazione unificata. L'apparato dovrà essere della stessa marca dei telefoni IP e del sistema telefonico VoIP in genere. Non sono accettati telefoni di marca diversa anche se compatibile. IE.009 POSTAZIONE OPERATORE La postazione operatore dovrà essere costituita dalle seguenti componenti: - quota parte di server di gestione; - PC operatore ed accessori; - software di gestione. Caratteristiche minime del Server di gestione - chassis per installazione su armadio rack 19"; - ventilazione ridondata; - alimentatore ridondato; - interfaccia di rete gigabit ethernet ridondata; - possibilità di aggiungere componenti hardware senza lo spegnimento dell'apparato stesso; - ridondanza fisica e logica dei dischi rigidi presenti nel sistema; - sistema operativo coordinato con il software di gestione. Caratteristiche minime del PC operatore - capacità di processo, memoria allo stato solido e dischi rigidi sufficienti alla gestione della postazione; - monitor LCD TFT 20" professionale, adatto all'uso h24; - tastiera + mouse ergonomici, adatti all'uso per per posto operatore telefonico; - cuffia + microfono integrati di tipo professionale, ergonomici; - sistema operativo coordinato con il software della postazione operatore. Software di posto operatore dalle seguenti funzioni: - chiamata base; - identificazione chiamante/chiamato; - inclusione su chiamata attiva; - gestione in parallelo fino a 6 chiamate; - IVR; - recupero della chiamata; - amministratore; - maschera operatore; - rendere disponibili i dati statistici della quantità di contatti in inbound/outbound con possibilità di valutare: * l andamento nel tempo per individuare eventuali picchi ricorrenti; * analizzare i tempi di attesa e ridurre al minimo le cosiddette chiamate abbandonate; * rilevare la produttività degli operatori per premiarne l efficienza; - database Microsoft SQL Server per l archiviazione di tutte le informazioni tracciate durante lo svolgimento dell'attività con possibilità di estrazione mediante query di eventuali statistiche. IE.010 GATEWAY VOCE Caretteristiche minime: - chassis per installazione su armadio rack 19"; Caratteristiche tecniche dei componenti pag. 11/21

12 - alimentazione 230 Vc.a.; - dovranno poter ospitare i seguenti tipi di interfacce: * Accessi PRA ISDN * Accessi BRA ISDN * Linee urbane analogiche * Interfacce Q.SIG I media gateway opereranno sulla rete IP tramite codec che dovranno supportare le codifiche: * G.711 a-law & u-law PCM (64 kbps) * G.726 ADPCM (32, 24,16 kbps) * G.728 LD-CELP (16 kbps) * G.729 CS-ACELP (8 kbps) * G.729a CS-ACELP (8 kbps) * G.729 Annex-B (8 kbps) [VAD] * G.729a Annex-B (8 kbps) * G MP-MLQ (6.3 kbps) * G ACELP (5.3 kbps) * G Annex-A MP-MLQ (6.3 kbps) * G Annex-A ACELP (5.3 kbps) G.711, G.723.1, G.729.1, T.38 per i fax. Il numero di codec, su ciascun media gateway, deve essere tale da garantire le seguenti capacità di traffico: * Non bloccante (1:1) per i canali ISDN e le linee urbane in essi attestate. * Non bloccante (1:1) per eventuali risorse comuni utilizzanti circuiti TDM, quali ad esempio: musica su attesa, annunci registrati, conferenza, voice mail, IVR, ecc. * In rapporto del 50% (1:2) per gli utenti analogici e/o digitali. La gestione dei codec, assegnati alle conversazioni IP-TDM, saranno stabilite dai server VoIP sulla base dei parametri di configurazione e potranno essere variati automaticamente dal sistema in funzione dei valori di QoS al setup di chiamata. In genere, il media gateway dovrà assegnare un codec di alta qualità per le conversazioni che utilizzano connessioni di ad ampia banda (LAN e MAN) e codec di bassa qualità (poca banda) ove la banda è ridotta (wan). I codec devono supportare la funzionalità di soppressione del silenzio per una ottimizzazione della banda utilizzata, nonchè la funzione di cancellazione d'eco per una milgiore qualità della voce. Funzioni principali che devono essere integrate: - Call Admission Control per il Gateway: il GW dichiara la sua disponibilità ad accettare le chiamate richieste ed anche in grado di dichiararsi non disponibile se le sue risorse (RAM, CPU) raggiungono una certa soglia di utilizzazione permettendo al Server VoIP di effettuare il rerouting su di un'altra destinazione; - Classificazione e Accodamento dei pacchetti IP: Si richiede che il Voice Gateway abbia la capacità di "colorare" il traffico. Il Voice Gateway dovrà essere dotato anche di meccanismi di accodamento che assicurino sempre alla voce una coda di massima priorità anche in condizione di congestione senza penalizzare eccessivamente l'eventuale traffico dati. Le classi di traffico devono essere poter configurabili e definibili sia a livello 3 che a livello 4. - supporto protocollo H selezione Passante (ISDN, Q.SIG) - ISDN - ISDN Network Side for ETSI Net5 PRI - Modem PassThrough per VoIP - supporto NAT per H.323v2 (FastConnect) - supporto NAT per segnalazione RAS H supporto NAT per segnalazione RAS H. 323v2 Caratteristiche tecniche dei componenti pag. 12/21

13 - supporto ISDN per interface PRI e BRI a standard internazionali - Network Time Protocol (NTP) - supporto protocollare Q.SIG - compressione dell'header RTP - SIP - Session Initiation Protocol - T. 38 Fax Relay for VoIP H fax Passthrough for VoIP H incapsulamento su IP di segnalazioni telefoniche CCS proprietarie - Voice Over IP (VoIP) - Voice over IP: Q.SIG - VoIP Call Admission Control utilizzando RSVP - servizi H. 323: Supporto H e H supporto IPSec - supporto NAT su IPSec - supporto DTMF Relay per chiamate SIP (RFC2833) - MGCP - Media Gateway Control Protocol - MGCP Based Fax (T.38) and DTMF Relay - MGCP VoIP Call Admission Control - Modem Relay per VoIP - supporto NAT per il SIP - selezione della destinazione remota basata su standard ITU G.113: se un Voice Gateway ha una destinazione principale per una determinata richiesta di connessione e varie destinazioni secondarie, può decidere se veicolare la chiamata su questa destinazione o sulle altre in base ad un parametro specificato nell' ITU standard G.113 e definito come Icpif (diverso per tipo di codec utilizzato) per ognuna di queste destinazioni. Se tale parametro rientra nei limiti la chiamata viene portata a termine, in caso contrario si tentano le varie direttrici alternative. Come ultima risorsa la chiamata può essere girata verso le linee RTG. Se il Voice Gateway non trova nessuna strada possibile tra quelle indicate perchè i valori sono superiori alle soglie rispettive deve poter rigettare la chiamata o segnalare l'indisponibilità all'eventuale PBX pubblico collegato in maniera tale che quest'ultimo possa effettuare il rerouting sulla RTG. - SIP -Trasferimento di Chiamata tramite il metodo REFER - supporto RSVP per SIP - SIP T SIP T. 38 Fax Relay - SNMP Support per VPN - SNMP Version 3 - SNMPv2C - sopravvivenza dei telefoni in caso di indisponibilità del cluster relativo al processamento della chiamata - si richiede che il gateway sia in grado di registrarsi automaticamente sul server di ridondanza, in tempi ridotti (max 2 minuti) in caso di guasto del server attivo - T. 37 Store and Forward Fax - T. 37/T. 38 Fax Gateway: (vedi RFC 2301, File Format for Internet Fax, and RFC 2302, Tagged Image File Format (TIFF) Image/TIFF MIME Sub-Type IE.010a GATEWAY VOCE + N. 2 PORTE ISDN PRI IE.010b GATEWAY VOCE + N. 1 PORTA ISDN PRI IE.010c GATEWAY VOCE + N. 4 PORTE ISDN BRI + N. 4 INTERFACCE ANALOGICHE FXO Caratteristiche tecniche dei componenti pag. 13/21

14 IE.011 GATEWAY n. 24 porte FXO Caretteristiche minime: - apparato modulare; - chassis per installazione su armadio rack 19"; - alimentazione 230 Vc.a.; - n. 6 slot di contenimento schede per il collegamento da minimo 4 linee FXO ad un massimo di n. 24 linee FXO; - n. 24 porte FXO su connettori RJ11; - n. 2 porte 10/100 basetx; - porta seriale RS232 per debug; - codec: G.711, G.726, G.723.1, G.729A; - cancellazione eco G.165, G ; - protocolli di controllo: SIP e H. 323; - trasporto IP: VoIP (RTP/RCTP) per IETF RFC 3550 e 3551; - modem FAX in tempo reale T.38, bypass automatico a PCM o ADPCM; - sicurezza: IPsec, HTTPS, TLS (SIPS), SSL, Web access list, RADIUS login, SRTP. IE.012 COLLEGAMENTO QSIG/ISDN TRA CENTRALINO TELEFONICO SELTA E SISTEMA IP Collegamento tramite porte T1/E1, utilizzando il protocollo di segnalazione QSIG o ISDN, tra il centralino telefonico esistente Selta Instant Office ed il sistema gateway e server VoIP del nuovo sistema telefonico su IP. Devono essere previste le seguenti lavorazioni: - predisposizione delle interfacce T1/E1 (n.30 canali voce) sulla centrale telefonica Selta Instant Office ed il Voice Gateway del sistema IP; - cablaggi di segnale in cavo UTP per il collegamento tra il voice gateway del sistema IP e la centrale Selta Instant Office del sistema attuale; - avvio del collegamento mediante protocollo di segnalazione QSIG o ISDN tra i sistemi telefonici; - programmazione della centrale Selta Instant Office e del sistema Server VoIP per l'inoltro delle chiamate ai numeri interni dal sistema IP al sistema attuale e viceversa, con mantenimento del piano di numerazione attuale; - attivazione dell'intercomunicazione tra il sistema attuale ed il sistema IP per il collegamento con le reti e le linee di telecomunicazioni esterne; in generale le reti esterne saranno direttamente connesse al sistema IP, solo alcune linee dirette rimarranno connesse al sistema attuale; - programmazione delle nuove postazioni operatori per la completa mappatura del nuovo sistema IP e delle postazioni telefoniche rimaste attive nel sistema attuale. IE.020 ACCESS POINT RETE WiFi Apparato dalle seguenti caratteristiche: - apparato rispondente alla normativa ETSI (europea) completo di staffe per installazione a parete; - chassis metallico; - alimentazione da cavo di rete, standard IEEE 802.3af; - protocolli supportati IEEE g e IEEE b; - bit rate supportati con standard IEEE g: 1, 2, 5.5, 6, 9, 11, 12, 18, 24, 36, 48 e 54 Mbps; - porta: Autosensing /100BASE-T Ethernet; - frequenza: da a GHz - 13 canali; 5.15 a 5.35 GHz - 8 canali; da 5470 a 5725 MHz - 11 channels; - canali non sovrapposti: 3; - sensibilità ricevitore con standard IEEE g: 1 Mbps: -96 dbm; 2 Mbps: -93 dbm; 5.5 Mbps: -91 dbm; 6 Mbps: -91 dbm; 9 Mbps: -85 dbm; 11 Mbps: -88 dbm; 12 Mbps: -83 dbm; 18 Mbps: -81 dbm; 24 Mbps: -78 dbm; 36 Mbps: -74 dbm; 48 Mbps: -73 dbm; 54 Mbps: -73 dbm; - bit rate minimo all'interno dell'edificio in funzione della distanza, utilizzando lo standard g: 32 m a 54 Mbps; 55 m a 48 Mbps; 79 m a 36 Mbps; 87 m a 24 Mbps; 100 m a 18 Mbps; 108 m 12 Mbps; Caratteristiche tecniche dei componenti pag. 14/21

15 111 m a 11 Mbps; 116 m a 9 Mbps; 125 m a 6 Mbps; 130 m a 5.5 Mbps; 136 m a 2 Mbps; 140 m a 1 Mbps; - Standard: UL ; CAN/CSA-C22.2 No ; UL 2043; IEC ; EN ; NIST FIPS 140-2; FCC Part , ; EN , EN ; EMI and susceptibility (Class B); FCC Part and ; EN and -17; EN EMC requirements for the Medical Directive 93/42/EEC; IEEE g and IEEE a; FCC Bulletin OET-65C; RSS-102; - Sicurezza: i; WPA2; WPA; 802.1X; AES, TKIP; - LED che indica lo stato di: funzionamento, associazione, manutenzione; errore; sequenza di inizializzazione; - Ethernet LED che indica lo stato di attività della rete Ethernet; - Radio LED che indica lo stato di attività della radio; - memoria di sistema: 32 MB RAM; 16 MB flash; - certificazione comitato Wi-Fi; - apparato gestibile in modo autonomo mediante interfaccia seriale e Web, ed inoltre gestibile da software centralizzato per configurazione e per sicurezza negli accessi; - antenna tipo Patch per 2,4GHz, per installazione a parete con guadagno di 6,5dBi; - banda 2,4GHz utilizzata per collegamento utenti; - banda 5GHz utilizzata per back up in caso di mancanza della rete cablata; - apparato installato e configurato completo di accessori ed antenna ed interfaccia con il sistema wireless esistente. IE.021 BRIDGE WIRELESS HIPERLAN II Coppia di apparati da installare su edifici distinti, completi di accessori e staffe, ciascuno dalle seguenti caratteristiche: - apparato adatto all'installazione esterna in ambiente marino; - apparecchio per l'alimentazione diretta del bridge da cavo di rete LAN; - standard di comunicazione Hiperlan II IEEE h; - antenna integrata od esterna del tipo a pannello con guadagno di almeno 20dBi; - Frequenza 5,470-5,725 GHz; - Sensitività: * 91dBm (6Mbps); * 89dBm (9Mbps); * 86dBm (12Mbps); * 84dBm (18Mbps); * 81dBm (24Mbps); * 76dBm (36Mbps); * 74dBm (48Mbps); * 72dBm (54Mbps) - Tecnica di modulazione OFDM, TDD - Ampiezza di Canale 5, 10, 20, 40 MHz - Risoluzione (Channel spacing) 5, 10, 20 MHz o personalizzabile - Gestione del Canale DFS (Dynamic Frequency Selection) CEPT - ERC 70-03, Radar free, Auto Channel - Massima potenza all'antenna 1W o 30dBm max mean e.i.r.p. Modulazioni BPSK, QPSK, 16, 64-QAM - Densità irraggiamento massima 50mW/MHz ERC/DEC(04)08 Antenna Integrata 20dBi V pol. - Potenza d'uscita al trasmettitore 17dBm - Polarizzazioni 0, 45, 90 - Regolazione Potenza al trasmettitore 0-50mW con ATCP (+/-3dBm) CEPT ERC I bridge devono essere installati, forniti e calibrati, completi di cablaggi elettrici e di segnale al fine di darne piena funzionalità ed efficienza. IE.201 CAVO TRASMISSIONE DATI UTP CAT.6 PER INTERNO Conformità alle norme: CEI EN , ; EN 50173/2, EN 50167, EN 50169, EN 50288, EN 50081, EN e successive varianti; ISO/IEC 11801/2; EIA/TIA 568-B 1&2, EIA/TIA 568-B2.1, EIA/TIA 568-A5; IEC 61156, IEC Impedenza: 100 ohm +/-15 da 1 a 100 MHz (+/- 18 a 250MHz). Capacita' mutua massima (a 20^): 50pF/m a 1kHz. Sbilancio capacitivo massimo: 1000pF/m a 1kHz. Sbilancio resistivo: 2%. Caratteristiche tecniche dei componenti pag. 15/21

16 Ampiezza di banda: almeno 250MHz. Isolamento: poliolefine. Conduttore interno: rame rosso 23AWG. Separatore interno a croce per garantire l'idonea distanza tra le coppie per tutta la lunghezza del cavo. Coppie: incollate al separatore. Comportamento al fuoco: - non propagante l'incendio; - bassa emissione di fumi, gas tossici e corrosivi. IE.202 CAVO DA 12 FIBRE OTTICHE MULTIMODALI OM3 LOOSE Conformità alle norme: EIA/TIA 492AAAC; ISO/IEC OM3; IEC tipo A 1a.2; CEI Conduttore per esterno, realizzato con fibre rivestite a 250micron con protezione di tipo lasco (loose). Guaina esterna: polietilene ad alta densità. Caratteristiche meccaniche: - riempimento: gel per assicurare protezione delle fibre all'ingresso di umidità e altri agenti esterni IE protezione meccanica: filati di vetro o altro materiale applicato attorno ai tubi porta fibra contro l'azione di piccoli roditori - sforzo di trazione massima: 1000N - resistenza allo schiacciamento minima: 200N/cm Fibre ottiche: tipo multimodali da 50/125 micron per il supporto della trasmissione 10Gb/s fino a 300m e 1 Gb/s fino a 500m con lunghezza d'onda di 850 nm. Attenuazione massima per km: nm: 2,8 db; nm: 0,8 db. Larghezza di banda per km: nm: > 1000 MHz; nm: > 500 MHz. Comportamento al fuoco: - non propagante l'incendio; - bassa emissione di fumi e gas tossici e corrosivi. UPS 3000VA Sistema di continuità assoluta, conforme alla normativa CEI 74-4(93), 22-9(96), EN , EN , del tipo rack 19" avente le seguenti caratteristiche tecniche: - chassis metallico del tipo per installazione su armadio rack 19"; - potenza di uscita almeno 3000VA; - tensione nominale d'uscita 230Vc.a., 50Hz; - distorsione della tensione di uscita max 5%, forma d'onda sinusoidale; - tensione di ingresso 230V c.a., 50Hz; - batterie di tipo ermetico adatte per scariche rapide; - autonomia minima a pieno carico 7 minuti; - interfaccia di gestione sia di tipo seriale che su rete ethernet con porta tipo RJ45; - pannello anteriore con led di stato; - software da installare sui PC e SERVER per la notifica di eventuali allarmi di mancanza di rete e per lo spegnimento automatico di tutte le apparecchiature ad esso collegate dopo un tempo prestabilito. L'installazione dell'ups dovrà essere completa di tutti i cablaggi e minuterie necessari per un funzionamento secondo la regola dell'arte. Caratteristiche tecniche dei componenti pag. 16/21

17 IE.302 UPS CENTRALI, autonomia 3 ore Sistema di continuità assoluta, conforme alla normativa CEI 74-4(93), 22-9(96), EN , EN avente le seguenti caratteristiche tecniche: - alimentazione apparecchiature di centrale, adatto all'installazione entro armadio rack; - eventuale fornitura di armadio rack adatto al contenimento degli accumulatori; - potenza nominale adeguata ai carichi associati alle apparecchiature installate con margine di almeno il 20 %; - sistema di accumulo dell'energia, costituito da elementi sigillati, che garantisca una autonomia minima di almeno 3 ore considerando i sistemi in funzionamento a pieno carico - riporto degli allarmi al sistema di management tramite rete LAN Ethernet; - cablaggi di alimentazione elettrica e di protezione fino alle apparecchiature installate. IE.401 RACK 19" SERVER DIM. 600x1000x2200 mm (bxpxh) Conformità alle norme: DIN 41488, 41494/1. Caratteristiche costruttive: - struttura portante modulare realizzata con profilati estrusi di alluminio ed elementi angolari componibili in pressofusione di alluminio; - tetto, pannelli di copertura laterali, posteriori e di fondo in lamiera di acciaio di spessore minimo 1,5mm; - trattamento di fondo di tutte le lamiere e della struttura realizzato per elettroforesi di colore RAL 7044; trattamento finale con verniciatura a polveri epossidiche RAL 7035; - esecuzione a pavimento (completa di zoccolo di appoggio in lamiera verniciata); - pannelli laterali e posteriori di tipo cieco; - pannelli anteriori di tipo cieco in acciaio verniciato ovvero in alluminio anodizzato, per il completamento e chiusura degli spazi non utilizzati dalle apparecchiature; - porta anteriore cieca, metallica, verniciata; cerniere tali da consentire l'apertura della porta per un angolo di almeno 105, in numero n.4; punti di chiusura sul lato di battuta in numero uguale alle cerniere; - collegamento flessibile di terra ovvero sistemi di messa a terra su tutti i pannelli di chiusura movibili e su tutti i piani scorrevoli e comunque su tutti gli elementi metallici di supporto delle apparecchiature attive di rete; - ripiani per l'alloggiamento delle apparecchiature di rete in acciaio zincato, forato, verniciato, di tipo fissi ovvero estraibili su guida di scorrimento in acciaio zincato cromato, completi di maniglie di estrazione in acciaio zincato/cromato; - piedini di regolazione sul fondo completi di controdado di bloccaggio; - griglie di aerazione con filtro a maglie fini antipolvere (ove non presente un sistema di condizionamento interno al quadro); - sistema di ventilazione forzato con portata d'aria di 150mc/h installato sul tetto con tensione di alimentazione 230V +/-10% c.a. 50Hz, collegato a termostato (incluso) - n. 2 pannelli di alimentazione composti da n. 7 prese di tipo universale (schuko bipasso con foro di terra centrale) con asse dei poli obliquo rispetto all'asse del pannello onde permettere l'utilizzo di tutte le prese senza impedimenti o ingombri dei cavi in uscita dalle spine stesse; i pannelli devono essere collegati al quadro di alimentazione elettrica di zona con appositi cavi e apparecchiature di protezione; - tasca portadocumenti in plastica rigida (con esclusione di buste flessibili trasparenti in nylon o equivalenti) fissata all'interno del quadro o in posizione definita in sede DL; - accessori di cablaggio quali: * canaline di cablaggio in PVC, aventi una riserva di spazio pari almeno al 50% della sezione occupata; * anelli guida cavi verticali ogni 25 cm di altezza del quadro posti su entrambi i lati; * calotte coprimorsetti, cuffie, schermi di protezione, ecc, per tutte le apparecchiature e parti in tensione, in modo da garantire comunque un grado di protezione non inferiore a IP20 a pannelli aperti; - grado di protezione esterno: IP40 incluso il fondo. Caratteristiche tecniche dei componenti pag. 17/21

18 IE.503 CONNETTORIZZAZIONE IN FIBRA OTTICA MULTIMODALE Conformità alle norme: EIA/TIA 568-B.3; ISO/IEC Il connettore dovrà essere del tipo: - LC, per fibra ottica multimodale OM3 50/125 micron, costituito da ferula ceramica con dimensione 3 mm ed attenuazione massima a seguito dell'attestazione minore di 0,3 db. Il prezzo è comprensivo di: - attestazione sul cavo in fibra ottica; - quota parte della certificazione con tecnica OTDR. IE.504 PANNELLO DI TELEALIMENTAZIONE N. 8 PRESE RJ45 CAT. 6 Conformità alle norme: TIA/EIA 568-B-2.1 e ISO/IEC11801/2 Caratteristiche costruttive: - struttura in lamiera metallica verniciata di spessore 10mm, provvista di supporto per rack a 19" 1U; - alimentazione 230 Vc.a.; - pannello guidacavi orizzontale per la gestione delle bretelle o delle patch cord, dimensione 1U; - N. 8 prese RJ45 UTP cat. 6 (ingresso); - N. 8 prese RJ45 UTP cat. 6 standard IEEE 802.3af, supporto trasmissioni fast e gigabit ethernet, 10/100/1000 baset, potenza max uscita da ogni porta 15,4W; - etichette e porta etichette per l'identificazione delle prese di commutazione prescizioni del CSO. IE.505 PANNELLO DI ATTESTAZIONE FIBRA OTTICA VUOTO Conformità alle norme: TIA/EIA 568-B-2.1 e ISO/IEC11801/2 Caratteristiche costruttive: - struttura in lamiera metallica verniciata di spessore 10mm, provvista di supporto per rack a 19" 1U; - cassetto contenitore cablaggi in fibra ottica; - sistemi di ingresso e fissaggio delle fibre ottiche garantendo i raggi minimi di curvatura e la loro identificazione; - coperchio trasparente; - possibilità di estrarlo senza modificare il cablaggio interno; - spazi per l'installazione dei moduli SC di attestazione delle fibre ottiche (conteggiati a parte); - etichette e porta etichette per l'identificazione delle prese di commutazione siglate in conformità alle prescrizioni del CSO. IE.506 BRETELLA DI PERMUTAZIONE IN RAME UTP CAT. 6 Conformità alle norme: EIA/TIA 568-B.2.1; ISO/IEC 11801/2. Caratteristiche costruttive: - cavo flessibile UTP a 4 coppie con conduttore a trefoli di sezione 24AWG; - guaina esterna: polietilene ad alta densità o altro materiale non propagante la fiamma, a bassa emissione di fumi e gas tossici e corrosivi; - terminazioni su connettori RJ45, cat.6. La bretella dovrà essere fornita completa della certificazione del costruttore in cat. 6 classe E. IE.507 BRETELLA DI PERMUTAZIONE OTTICA LC-LC MULTIMODALE Conformità alle norme:itug.652.d; CEI Caratteristiche costruttive: - cavo ottico bifibra con protezione per un diametro massimo di 900 micron; - guaina esterna: polietilene ad alta densità o altro materiale non propagante la fiamma, a bassa emissione di fumi e gas tossici e corrosivi; - fibre ottiche monomodali da 50/125 micron; - terminazioni su connettori LC-douplex su entrambi i lati. La bretella dovrà essere fornita completa della certificazione del costruttore. Caratteristiche tecniche dei componenti pag. 18/21

19 IE.601 PUNTO PRESA TELEFONIA - DATI EQUIVALENTE Punto presa telefonia - dati equivalente consistente nelle seguenti forniture e lavorazioni: - telaietto portafrutti e placca di copertura per almeno n.3 frutti presa; - presa RJ45 cat. 6; - attestazione cavo UTP cat. 6 su presa RJ45 (cavo conteggiato a parte); - siglatura di ciascuna presa congruente con le indicazioni del CSO; - tappi di chiusura su ciascuna presa per evitare l'ingresso di polveri. Il prezzo è comprensivo della certificazioe del "link" a norme EIA/TIA e della chiusura della presa con apposito tappo successivamente alle operazioni di certificazione. Il punto equivalente completo di cavidotti e cassette di transito dovrà essere realizzato sommando al prezzo del cablaggio le relative predisposizioni che saranno costituite da: - (eventuale) quota parte di cassetta di transito; - cavidotti in partenza dalla dorsale fino al punto presa, ovvero fino ai sistemi di canalizzazione in PVC esistenti; - quota parte di scatole di contenimento ad incasso a parete; - opere edili per l'esecuzione di tracce, ripristini e tinteggiature delle zone interessate dalle lavorazioni. I materiali costituenti il punto dovranno avere le caratteristiche descritte nello specifico capitolo del presente elaborato. IE.701 SWITCH DI ACCESSO INDUSTRIALE Switch di accesso di tipo industriale, fast ethernet, gestibile, dalle seguenti caratteristiche: - chassis metallico per installazione entro scatola parete (anche ad incasso); - alimentazione 230V c.a. (alimentatore compreso); - raffreddamento senza la necessità di apparecchi di ventilazione; - n. 1 porta uplink 10/100 basetx con PoE (possibilità di essere telealimentato); - n. 4 porte di collegamento terminali 10/100 base Tx PoE; - managment: * telnet CLI (command line interface); * SNMP: accesso al dispositivo e configurazione dei paramentri; gestione di n.4 code; VLANs; PoE; - standard supportati: IEEE 802.3af for Power-over-Ethernet; IEEE for 10BaseT; IEEE 802.3u for 100BaseT(X); La fornitura e installazione comprende: - cablaggi elettrici e di segnale; - configurazione delle VLAN per rete telefonica e telefoni IP. IE.702 SWITCH DI ACCESSO TIPO 1 Lo switch dovrà essere della medesima marca degli switch gigabit ethernet ora installati nella rete dati del Consiglio regionale del Veneto ed in particolare deve soddisfare le seguenti caratteristiche: - switch L3 con funzioni avanzate di routing quali: * architettura di routing hardware * Basic IP unicast routing protocols (static, Routing Information Protocol Version 1 [RIPv1], and RIPv2) are supported for small-network routing applications * IPv6 routing * Advanced IP unicast routing protocols (Open Shortest Path First [OSPF], Interior Gateway Routing Protocol [IGRP], Enhanced IGRP [EIGRP], and Border Gateway Protocol Version 4 [BGPv4]) * Policy-based routing (PBR) * HSRP * Inter-VLAN IP * Protocol Independent Multicast (PIM) (PIM-SM), PIM dense mode (PIM-DM) * Distance Vector Multicast Routing Protocol (DVMRP) Caratteristiche tecniche dei componenti pag. 19/21

20 * Fallback bridging forwards non-ip traffic between 2 or more VLANs * Routing attraverso lo stack. * 128 switch virtual interfaces (SVIs) - chassis per installazione su armadio rack - alimentazione 230Vc.a. - n. 24 porte 10/100/1000 baset - n. 4 porte SFP - n. 2 porte 1000 base Sx (ove necessarie al collegamento di up link) - quota parte di patch cord proprietaria per collegamento in stack di n.2 switch - 32-Gbps switching fabric - Stack-forwarding rate di 38.7 mpps per pacchetti di 64-byte - Forwarding rate verso utenze terminali: 38.7 mpps MB DRAM and 16 MB Flash memory - Configurazione di almeno 12,000 indirizzi MAC - Configurazione di almeno 20,000 rotte unicast - Configurazione di almeno 1000 IGMP groups and multicast routes - Configurazione di maximum transmission unit (MTU) di almeno 9000 bytes, con una massima dimensione del frame Ethernet di 9018 bytes (jumbo frames) e di 1546 bytes per bridging e routing sulle porte Fast Ethernet. Sono compresi: - accessori per cablaggi elettrici e di segnale; - programmazione sulla base delle indicazioni della D.L. Modello di riferimento Cisco 3750G 24TS o equivalente Caratteristiche tecniche dei componenti pag. 20/21

Access point wireless Cisco Small Business serie 500

Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Scheda tecnica Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Connettività Wireless-N, prestazioni elevate, implementazione semplice e affidabilità di livello aziendale Caratteristiche principali

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese.

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione Promelit ipecs MG. Descrizione del Sistema: L azienda di oggi deve saper anche essere estesa : non confinata in

Dettagli

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE Mediatrix 2102 ATA Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SERVIZIO EUTELIAVOIP...3 COMPONENTI PRESENTI NELLA SCATOLA DEL MEDIATRIX 2102...3 COLLEGAMENTO

Dettagli

Adattatore telefonico Cisco SPA 112 a due porte

Adattatore telefonico Cisco SPA 112 a due porte Data Sheet Adattatore telefonico Cisco SPA 112 a due porte VoIP (Voice over IP) conveniente e ricco di funzionalità Caratteristiche Qualità vocale e funzionalità telefoniche e fax associate al servizio

Dettagli

Cisco SPA 122 ATA con router

Cisco SPA 122 ATA con router Data Sheet Cisco SPA 122 ATA con router Servizio VoIP (Voice over IP) conveniente e ricco di funzionalità Caratteristiche Qualità vocale e funzionalità telefoniche e fax associate al servizio VoIP (Voice

Dettagli

minor costo delle chiamate, su nazionali e internazionali

minor costo delle chiamate, su nazionali e internazionali Il Voice Over IP è una tecnologia che permette di effettuare una conversazione telefonica sfruttando la connessione ad internet piuttosto che la rete telefonica tradizionale. Con le soluzioni VOIP potete

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

Funzioni nuove e modificate

Funzioni nuove e modificate Gigaset S675 IP, S685 IP, C470 IP, C475 IP: Funzioni nuove e modificate Questo documento integra il manuale di istruzioni dei telefoni VoIP Gigaset: Gigaset C470 IP, Gigaset C475 IP, Gigaset S675 IP e

Dettagli

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Indice Sistemi di citofonia e videocitofonia - Tecnologia e qualità... - Installazione più facile e rapida... 4 - I sistemi

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Web Conferencing and Collaboration tool

Web Conferencing and Collaboration tool Web Conferencing and Collaboration tool La piattaforma Meetecho Piattaforma di Web Conferencing e Collaborazione on line in tempo reale Caratteristiche generali Soluzione client-server progettata per essere

Dettagli

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano AMICO CI SENTO Manuale di istruzioni - Italiano 1. Per iniziare 1.1 Batteria 1.1.1 Installare la batteria Rimuovere il coperchio della batteria. Allineare i contatti dorati della batteria con i relativi

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e SIP - Session Initiation Protocol Il protocollo SIP (RFC 2543) è un protocollo di segnalazione e controllo in architettura peer-to-peer che opera al livello delle applicazioni e quindi sviluppato per stabilire

Dettagli

Avena 135/135 Duo. T elefono cordless analogico DECT. Istruzioni per l uso

Avena 135/135 Duo. T elefono cordless analogico DECT. Istruzioni per l uso Avena 135/135 Duo T elefono cordless analogico DECT Istruzioni per l uso Attenzione: istruzioni per l uso con avvertenze di sicurezza! Leggerle attentamente prima di mettere in funzione l apparecchio e

Dettagli

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Tobia Castaldi Alessandro Amirante Lorenzo Miniero Simon Pietro Romano Giorgio Ventre 02/10/2009 GARR 2009 "Network

Dettagli

Elementi di rete che permettono lo scambio dei messaggi di segnalazione

Elementi di rete che permettono lo scambio dei messaggi di segnalazione SEGNALAZIONE Segnalazione e sistemi di segnalazione Segnalazione Messaggi tra elementi di una rete a commutazione di circuito (apparecchi di utente e centrali o fra le varie centrali) che permettono la

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

V11. Release 1. New Devices. New Features. More Flexibility.

V11. Release 1. New Devices. New Features. More Flexibility. V11 Release 1 New Devices. New Features. Highlights dell innovaphone PBX Versione 11 Release 1 (11r1) Con il software Versione 11 dell innovaphone PBX la soluzione di telefonia IP e Unified Communications

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente Guida ai Servizi Voce per l Utente Guida ai ai Servizi Voce per l Utente 1 Indice Introduzione... 3 1 Servizi Voce Base... 4 1.1 Gestione delle chiamate... 4 1.2 Gestione del Numero Fisso sul cellulare...

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio

Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio 2 Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Il vostro sistema per la comunicazione al pubblico di facile

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA Dell Smart-UPS 100 000 VA 0 V Protezione interattiva avanzata dell'alimentazione per server e apparecchiature di rete Affidabile. Razionale. Efficiente. Gestibile. Dell Smart-UPS, è l'ups progettato da

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE UN SISTEMA INTEGRATO COMUNICAZIONE VERSO L ESTERNO Istituti di vigilanza Invio allarmi con protocollo CONTACT ID Comunicatore PSTN Espansione GSM Telefono

Dettagli

SOHO IP-PBX - ETERNITY NE La nuova generazione di IP-PBX per le piccole imprese

SOHO IP-PBX - ETERNITY NE La nuova generazione di IP-PBX per le piccole imprese SOHO IP-PBX - NE 1 NE Oggi, per competere, anche le piccole imprese devono dotarsi di sistemi di telecomunicazione evoluti, che riducano i costi telefonici, accrescano produttività e qualità del servizio.

Dettagli

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Data: Ottobre 2012 Firewall pfsense Mail Server Zimbra Centralino Telefonico Asterisk e FreePBX Fax Server centralizzato Hylafax ed Avantfax

Dettagli

+L3DWK#6333# +L3DWK#8333#560

+L3DWK#6333# +L3DWK#8333#560 +L3WK#6333# +L3WK#8333#560 +L3WK#$OO6HUYH/#+LFRP#483#(2+ RSWL3RLQW#833#HFRQRP\ RSWL3RLQW#833#EVLF RSWL3RLQW#833#VWQGUG RSWL3RLQW#833#GYQFH,VWU]LRQL#G VR Sulle istruzioni d uso Sulle istruzioni d uso Le

Dettagli

ascom Ascotel Office 25 Istruzioni per l'uso con norme di sicurezza www.ascom.com/ec/documents 20321611it_ba_b0

ascom Ascotel Office 25 Istruzioni per l'uso con norme di sicurezza www.ascom.com/ec/documents 20321611it_ba_b0 ascom Ascotel Office 25 Istruzioni per l'uso con norme di sicurezza www.ascom.com/ec/documents 20321611it_ba_b0 1 2 3 4 Elementi di comando e visualizzazione Elementi di comando e visualizzazione 11 12

Dettagli

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Sistemi digitali per l ufficio sempre più efficienti e facili da usare Ottenere massima efficienza ed elevata professionalità, pur mantenendo

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof.

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof. Interfacce di Comunicazione Università degli studi di Salerno Laurea in Informatica I semestre 03/04 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ 2 Trasmissione

Dettagli

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE Le apparecchiature di questa serie, sono frutto di una lunga esperienza maturata nel settore dei gruppi di continuità oltre che in questo specifico. La tecnologia on-line doppia conversione, assicura la

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM 1 Stato del combinatore direttamente sul display della Consolle XM Interrogazione credito residuo tramite SMS e inoltro SMS ricevuti Messaggi di allarme pre-registrati Completa integrazione con centrali

Dettagli

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili 2012 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta,

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI

ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI GUIDA D INSTALLAZIONE E USO Contenuto della Confezione La confezione Alice Business Gate 2 plus Wi-Fi contiene il seguente

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Installazione Modem USB Momo Gestione segnale di rete Connessione Internet Messaggi di errore "Impossibile visualizzare la pagina" o "Pagina

Dettagli

Manuale del fax. Istruzioni per l uso

Manuale del fax. Istruzioni per l uso Istruzioni per l uso Manuale del fax 1 2 3 4 5 6 Trasmissione Impostazioni di invio Ricezione Modifica/Conferma di informazioni di comunicazione Fax via computer Appendice Prima di utilizzare il prodotto

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

Sicurezza delle reti wireless. Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it

Sicurezza delle reti wireless. Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it Sicurezza delle reti wireless Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it Concetti di base IEEE 802.11: famiglia di standard tra cui: 802.11a, b, g: physical e max data rate spec. 802.11e: QoS (traffic

Dettagli

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa Cosa è MPLS MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa L idea di base consiste nell associare a ciascun pacchetto un breve identificativo

Dettagli

Oscilloscopi serie WaveAce

Oscilloscopi serie WaveAce Oscilloscopi serie WaveAce 60 MHz 300 MHz Il collaudo facile, intelligente ed efficiente GLI STRUMENTI E LE FUNZIONI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI COLLAUDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Banda analogica da

Dettagli

MICROSPIA GSM PROFESSIONALE. 1 MICROFONO (cod. FT607M) 2 MICROFONI (cod. FT607M2)

MICROSPIA GSM PROFESSIONALE. 1 MICROFONO (cod. FT607M) 2 MICROFONI (cod. FT607M2) MANUALE UTENTE FT607M /FT607M2 MICROSPIA GSM PROFESSIONALE 1 MICROFONO (cod. FT607M) 2 MICROFONI (cod. FT607M2) FT607M /FT607M2 MANUALE UTENTE INDICE 1. Informazioni importanti.......................................4

Dettagli

Istruzioni di montaggio e per l'uso. Altoparlante ad incasso 1258 00

Istruzioni di montaggio e per l'uso. Altoparlante ad incasso 1258 00 Istruzioni di montaggio e per l'uso Altoparlante ad incasso 1258 00 Descrizione dell'apparecchio Con l'altoparlante ad incasso, il sistema di intercomunicazione Gira viene integrato in impianti di cassette

Dettagli

2capitolo. Alimentazione elettrica

2capitolo. Alimentazione elettrica 2capitolo Alimentazione elettrica Regole fondamentali, norme e condotte da seguire per gestire l'interfaccia tra la distribuzione elettrica e la macchina. Presentazione delle funzioni di alimentazione,

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

COME NON CADERE NELLA RETE. Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori

COME NON CADERE NELLA RETE. Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori COME NON CADERE NELLA RETE Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori Come non cadere nella rete guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

1. DESCRIZIONE BLACK VOICE... 2 2. COME EFFETTUARE LE CHIAMATE... 4 3. COME TRASFERIRE UNA CHIAMATA ALL'INTERNO DELL'AZIENDA... 4

1. DESCRIZIONE BLACK VOICE... 2 2. COME EFFETTUARE LE CHIAMATE... 4 3. COME TRASFERIRE UNA CHIAMATA ALL'INTERNO DELL'AZIENDA... 4 INDICE GENERALE 1. DESCRIZIONE BLACK VOICE... 2 2. COME EFFETTUARE LE CHIAMATE... 4 3. COME TRASFERIRE UNA CHIAMATA ALL'INTERNO DELL'AZIENDA... 4 4. COME DEVIARE LE CHIAMATE SU UN ALTRO APPARECCHIO...

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web

CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web Attenzione!! Rif. Rev. 2.2 www.cws32.it Questa presentazione non sostituisce il manuale operativo del prodotto, in quanto

Dettagli

Aladino Vision, il nuovo concetto di cordless

Aladino Vision, il nuovo concetto di cordless Gentile Cliente, Ti ringraziamo per aver scelto Aladino Vision. Aladino Vision è unico, essenziale, elegante e definisce un nuovo concetto per la telefonia cordless assegnando un ruolo attivo alla stazione

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Manuale d Uso. Ref: 04061

Manuale d Uso. Ref: 04061 Manuale d Uso Ref: 04061 1 Grazie per aver acquistato il lettore digitale ENERGY SISTEM INNGENIO 2000. Questo manuale fornisce istruzioni operative dettagliate e spiegazioni delle funzioni per godere al

Dettagli

SOHO IP-PBX - ETERNITY GE IP-PBX per mobilità senza confini e connettività universale

SOHO IP-PBX - ETERNITY GE IP-PBX per mobilità senza confini e connettività universale SOHO IP-PBX - ETERNITY GE 1 ETERNITY GE è un sistema di comunicazione avanzato e flessibile, che offre servizi e funzionalità utili alle grandi imprese, in linea con le loro richieste. La sua affidabile

Dettagli

Peltor DECT-Com II. The Sound Solution. User s manual for DECT-Com II

Peltor DECT-Com II. The Sound Solution. User s manual for DECT-Com II Peltor DECT-Com II The Sound Solution User s manual for DECT-Com II DECT 1.8 GHz GUIDA RAPIDA Peltor DECT-Com II Pulsante Funzione [M] [+] [ ] [M] e [+] [M] e [ ] Accende/spegne l unità DECT-Com II Seleziona

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Guida alle impostazioni generali

Guida alle impostazioni generali Istruzioni per l uso Guida alle impostazioni generali 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Collegamento della macchina Impostazioni di sistema Impostazioni Copiatrice/Document server Impostazioni fax Impostazioni Stampante

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Maggiori informazioni su come poter gestire e personalizzare GFI FaxMaker. Modificare le impostazioni in base ai propri requisiti e risolvere eventuali problemi riscontrati. Le

Dettagli

Il software per la gestione smart del Call Center

Il software per la gestione smart del Call Center Connecting Business with Technology Solutions. Il software per la gestione smart del Call Center Center Group srl 1 Comunica : per la gestione intelligente del tuo call center Comunica è una web application

Dettagli

Manuale del telefono Cisco Unified IP Conference Station 7937G per Cisco Unified Communications Manager 6.0

Manuale del telefono Cisco Unified IP Conference Station 7937G per Cisco Unified Communications Manager 6.0 Manuale del telefono Cisco Unified IP Conference Station 7937G per Cisco Unified Communications Manager 6.0 LICENZA E GARANZIE INCLUSE Sede U.S.A. Cisco Systems, Inc. 170 West Tasman Drive San Jose, CA

Dettagli

MANUALE UTILIZZO PIATTAFORMA PUBBLICA VOIPCONNECT

MANUALE UTILIZZO PIATTAFORMA PUBBLICA VOIPCONNECT MANUALE PER UTILIZZO DA PC MANUALE UTILIZZO PIATTAFORMA PUBBLICA VOIPCONNECT Guida pratica all utilizzo e gestione dei servizi di unified messaging della piattaforma pubblica di telecomunicazioni digitali

Dettagli

Manuale d uso. Servizio Segreteria Telefonica Memotel. per Clienti con linea Fibra

Manuale d uso. Servizio Segreteria Telefonica Memotel. per Clienti con linea Fibra Manuale d uso Servizio Segreteria Telefonica Memotel per Clienti con linea Fibra 1 INDICE 1. GUIDA AL PRIMO UTILIZZO 2. CONFIGURAZIONE SEGRETERIA 3. CONSULTAZIONE SEGRETERIA 4. NOTIFICHE MESSAGGI 5. ASCOLTO

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli