Cultura generale. 1. In quale città è nato il poeta Ungaretti? A. Roma B. Milano C. Addis Abeba D. Alessandria d Egitto.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Cultura generale. 1. In quale città è nato il poeta Ungaretti? A. Roma B. Milano C. Addis Abeba D. Alessandria d Egitto."

Transcript

1 ultura generale 1. In quale città è nato il poeta Ungaretti?. Roma. Milano. ddis beba. lessandria d gitto Risposta: 2. Quale movimento si caratterizzò per le sue connotazioni antiromantiche e antiborghesi, per il rifiuto di engagement politico-sociale, e per venature di anarchismo e maledettismo?. la Scapigliatura. il Verismo. il olce Stil Novo. l Illuminismo. l rcadia Risposta: 3. Quale dei seguenti personaggi non compare nella ivina ommedia?. Farinata degli Uberti. Francesca da Rimini. Piero della Francesca. Pia e Tolomei. Pier della Vigna Risposta: 4. L opera illuministica ei delitti e delle pene fu scritta da:. esare eccaria. esare eccaria e lessandro Verri. Pietro Verri. Secondo Lancellotti. Galileo Galilei Risposta: 5. In quale anno è morto Primo Levi? È vivente Risposta: 6. Il XVII è il secolo:. dell'illuminismo. dello Stilnovismo. del arocco. del Neorealismo Risposta:

2 7. L'Orlando furioso è stato scritto da:. riosto. Petrarca. Leopardi. ristofane Risposta: 8. he cos'è La bottega del caffè?. una rivista fondata da Pietro e lessandro Verri. una lirica di Parini. una commedia di Goldonì. un romanzo di Palazzeschi Risposta: 9. II nome della rosa è un romanzo ambientato nel secolo:. XI. XII. IX. XIV. XV Risposta: 10. II creatore della prosa scientifica italiana è stato:. Sforza Pallavicino. Galileo Galilei. Francesco Redi. Ugo Foscolo. Marsilio Ficino Risposta: 11. La lingua straniera che più ha influenzato l'italiano nel secolo XVIII è:. l inglese. il francese. il tedesco. lo spagnolo. lo svedese Risposta: 12. Qual è il nome del filosofo pessimista nato a anzica nel 1788? a) Kant b) Hegel c) Schopenauer Risposta: 13. Quale delle seguenti liriche non è di Leopardi?. II sabato del villaggio. L infinito. La ginestra. Pianto antico

3 . La quiete dopo la tempesta Risposta: 14. II protagonista del romanzo Il Gattopardo è:. on Fabrizio di Salina. Tancredi. ndrea Sperelli. Padron Ntoni Risposta: 15. L istituzione che gestiste la politica monetaria europea è:. la anca entrale uropea. il Parlamento uropeo. la ommissione uropea. la anca uropea per gli Investimenti Risposta: 16. Tra i nominativi elencati, indicare quello non classificabile tra gli economisti del passato:. avid Ricardo. John M. Keynes. amillo avour. Vilfredo Pareto Risposta: 17. he cosa indica l acronimo PIL?. Partito Italiano Liberale. Portale Inter-Line. Prodotto Interno Lordo Risposta: 18. Quale tra le divinità romane rappresentava la sapienza?. Giunone. erere. Minerva. altro Risposta: 19) La Torre iffel venne costruita in occasione:. della creazione del protettorato francese sul Marocco. della sposizione Universale a Parigi del della vittoria francese nella prima guerra mondiale Risposta: 20. hi ha enunciato la teoria dell «evoluzione della specie»?. Isaac Newton. harles arwin. Luigi Galvani Risposta:

4 21. Secondo Kant i giudizi sintetici :. sono solo a priori. sono a priori o a posteriori. non sono estensivi della conoscenza Risposta: 22. he cosa si intende con deduzione ed induzione?. due sinonimi. due procedimenti logici con i quali si legano alcune premesse ad una conclusione. la prima e la seconda parte di un ragionamento Risposta: 23. he cosa si intende con l espressione economia sommersa?. le attività produttive svolte sotto il livello del mare. le attività produttive svolte dagli artigiani. il fenomeno dell evasione fiscale. il lavoro nero Risposta: 24. hieti è nel Lazio? a) Si b) No, in bruzzo c) No, nel Molise Risposta: 25. osa si intende con il termine antitrust?. l insieme di regole volte al consolidamento di quote di mercato da parte di imprese di grosse dimensioni. la prima legge approvata dagli US contro la concentrazione di potere economico. il complesso di regole che garantiscono una normale dinamica concorrenziale in un mercato. l insieme di norme volte a evitare l acquisizione delle attività strategiche dell economia statunitense da parte di multinazionali straniere. altro Risposta: 26. he cos è la maieutica? Una cura della salute fisica e psichica messa a punto dal premio Nobel R. Levi Montalcini Un metodo pedagogico praticato da Socrate Un procedimento logico praticato dai formalisti russi

5 Un metodo di analisi dei testi proposto da H.G. Gadamer e P. Ricoeur Una tecnica usata in ostetricia da I.F. Semmelweis 27. Si completi il periodo con la frase che si ritiene ORRTT. L origine della tragedia, nel teatro greco probabilmente,... si deve all iniziativa di una compagnia di attori guidati da schilo è legata al ditirambo, un canto in onore di ioniso si deve a una legge voluta dalla politica culturale di Pericle è legata alla sconfitta di tene da parte di Sparta si deve all istituzione del primo gioco olimpico 28. UN delle affermazioni qui riportate è RRT. Individuatela. La Traviata è un opera lirica ispirata a una commedia di lessandro umas, La signora delle camelie La vicenda della Signora delle camelie e della Traviata si svolge nella Parigi del XIX secolo L opera lirica è una forma d arte Il brindisi: libiam nei lieti calici che la bellezza infiora citato è una delle arie più famose e popolari di Giuseppe Verdi Giuseppe Verdi nacque a Pesaro, dove ogni anno si tiene un frequentato festival un suo onore 29.I seguenti versi: Sempre caro mi fu quest ermo colle,/ e questa siepe, che da tanta parte/ dell ultimo orizzonte il guardo esclude/, sono tratti da: Francesco Petrarca, anzoniere

6 Giosué arducci, Piemonte Ugo Foscolo, In morte del fratello Giovanni Giacomo Leopardi, anto notturno di un pastore errante dell sia Giacomo Leopardi, L Infinito 30. Il e ello Gallico è una specie di diario di guerra, scritto in terza persona da un importante protagonista della storia romana. hi è l autore? Livio Sallustio Tacito esare ugusto Giulio esare 31. ome si chiama la ittà Santa dell'islam, nella quale nacque Maometto? a) Medina b) Gidda c) La Mecca Risposta: 32. i che nazionalità era lbert instein? a) Tedesco b) Olandese c) mericano

7 Risposta: 33. L'antica maschera di Pantalone, vecchio borghese, ricco, prudente e di buonissimo cuore, è caratteristica di quale città? a) Venezia b) Napoli c) Verona Risposta: 34. L'idea iniziale di omunità uropea fu di: e Gaulle Robert Schuman Regina lisabetta 35. Il trattato di Maastricht è stato siglato nel: Nel 1995 la omunità uropea aveva: 15 membri 20 membri 10 membri 37. La fu siglata nel:

8 La capitale della Finlandia è: Helsinki Vienna Oslo Stoccolma openaghen 39. Il lago Trasimeno in quale regione italiana si trova? Nelle Marche Nel Lazio In Umbria In Toscana In alabria 40. La Reggia di aserta fu progettata dall rchitetto:

9 enedetto lfieri medeo di astellamonte Michelangelo Garove Luigi Vanvitelli Filippo Juvarra 41. agli atri muscosi, dai Fori cadenti,/ ai boschi, dall arse fucine stridenti,/ ai solchi bagnati di servo sudor,/ Un volgo disperso repente si desta;/. a quale opera poetica sono tratti? Il VI canto dell Inferno di ante L delchi di lessandro Manzoni ll Italia di Francesco Petrarca I sepolcri di Ugo Foscolo Il I libro dell neide 42. hi è il fondatore del sionismo, in quale secolo viene fondato il movimento, quando e dove si realizza il suo progetto? Il movimento sionista nasce in Italia nel 1938 in seguito alla emanazione delle leggi razziali da parte del Fascismo. Il fondatore è Primo Levi che verrà in seguito deportato ad uschwitz. Il progetto di Primo Levi era quello di salvare gli ebrei attraverso la creazione di uno Stato ebraico, progetto che si

10 realizza nel Il movimento sionista nasce e si sviluppa in Francia in seguito all affaire reyfus. Fondato dal giornalista francese di origine ebraica ernard Lazare nel 1894, realizza il suo proposito di fondare uno Stato israeliano sul territorio egiziano solo nel 1967 con la guerra detta dei sei giorni. Nessuna delle altre alternative proposte Il movimento sionista non ha un padre fondatore in quanto nasce e si sviluppa in seguito allo sterminio degli ebrei da parte dei nazisti durante il secondo conflitto mondiale. Scopo del movimento sionista è stato quello di portare in salvo gli ebrei scampati allo sterminio e per questo fine viene fondato lo Stato d Israele nel Il movimento sionista viene fondato dal giornalista e scrittore ungherese Theodor Herzl, che nel 1896 pubblica Lo Stato ebraico e, l anno successivo, nel 1897, convoca a asilea il primo ongresso sionista. Tuttavia, si dovrà attendere il maggio del 1948 per vedere la proclamazione della nascita dello Stato d Israele nei territori della Palestina 43. Tutte le cose sono create buone da io, tutte degenerano tra le mani dell uomo. gli costringe un terreno a nutrire i prodotti di un altro, un albero a portare frutti non suoi; mescola e confonde i climi, gli elementi, le stagioni; mutila il cane, il cavallo, lo schiavo; tutto sconvolge, tutto sfigura, ama la deformità, le anomalie; nulla accetta come natura lo ha fatto, neppure il suo simile: pretende ammaestrarlo per sé come cavallo da giostra, dargli una sagoma di suo gusto, come ad albero di giardino [ ]. Il passo sopra riportato è stato tratto dall incipit di un noto trattato sull educazione scritto da Jean Jacques Rousseau. Qual è il titolo di questa sua opera? La nuova loisa Telemaco milio Leonardo e Gertrude

11 uore 44. hi fondò la scuola di pittura degli impressionisti? a) amille Pissarro b) laude Monet c) duard Manet Risosta: 45. Nel 1971 venne sepolto a Vienna, in un'anonima fossa per i poveri, uno dei maggiori geni della musica classica. hi? a) Wolfgang madeus Mozart b) Giacomo Puccini c) Ludwig Van eethoven Risposta: 46. arneade, chi era costui? : questa celebre frase pronunciata da on bbondio nell incipit del cap.viii de I Promessi Sposi, riporta il nome di un: teologo cristiano dei primi secoli tiranno siracusano imperatore romano matematico arabo filosofo greco

12 47.Individua, tra quelli indicati, il pregio letterario de Il nome della rosa 48. Tra il 1945 e il 1955 il Neorealismo assunse un atteggiamento di a. vere una struttura intelligente, ricca di fantasia e di cultura enciclopedica b. ver espresso in termini attuali problematiche del passato c. ver rifiutato gli schemi tradizionali del <fare romanzo> d. ver creato un analogia tra la nostra epoca e il Medioevo a. ondanna verso la letteratura precedente, accusata o di aver collaborato col Fascismo o di averlo subito passivamente b. ontestazione del nuovo modello di Stato democratico c. Riflessione sulla tragedia della storia più recente d. iscussione delle concezioni poetiche del primo Novecento X X 49. In Napoli milionaria, duardo e Filippo fece rivivere 50. Indicare la data in cui venne presa la astiglia dando inizio alla Rivoluzione Francese a. La grande tradizione del teatro delle maschere b. L illusione della felicità c. La tragedia della guerra e del dopo guerra a. 2 giugno 1756 b. 13 aprile 1778 c. 4 marzo 1728 X d. 14 luglio 1789 X 51. La ragion di stato consiste a. Nel dimostrare filosoficamente che in ogni caso lo Stato ha sempre ragione b. Nel definire il complesso dei mezzi atti a fondare, conservare ed ampliare uno Stato c. Nel comprendere le ragioni che il potere adduce per ogni sua azione d. Nell affermare la necessità di dimostrare le ingiustizie commesse dallo Stato X

13 a. Francia 52. Il Romanticismo sorse originariamente in b. Italia c. Inghilterra d. Germania X 53. Il Romanticismo si manifestò nei vari Paesi europei come 54. La cosiddetta questione della lingua riguarda in particolare 55. La ragione, prescelta dagli illuministi come unico strumento d indagine, processò la storia del passato con lo scopo di 56. on il termine arocco si fa riferimento ad 57. La filologia è a. Una poetica unitaria, a cui s ispirarono tutti gli scrittori e i poeti dell uropa b. Un pensiero omogeneo e coerente, che si diffuse in uropa senza sostanziali differenze c. Un movimento nazionalistico, che si sviluppò all interno di ogni paese sulla scorta della filosofia idealistica tedesca d. Un movimento di idee, che si adattò alla storia e alla cultura dei vari popoli a. La discussione sui linguaggi, sia della tradizione orale che scritta b. Il problema della scelta della lingua scritta intesa come arte c. Lo studio delle teorie relative alla genesi della lingua di un popolo d. I contrasti esistenti nell ambito delle varie definizioni linguistiche a. Ripristinare la verità dei fatti rispetto alle mistificazioni degli uomini di potere b. Individuare le epoche caratterizzate dal benessere economico e dall ordine sociale c. Scoprire gli errori, i pregiudizi, le superstizioni e i fanatismi, che hanno snaturato lo spirito umano d. Mettere in discussione i processi, che hanno determinato l affermazione dei grandi imperi dell antichità a. Un epoca artistica e letteraria del sec. XVII b. Un movimento di pensiero, caratterizzato da una cultura religiosa superficiale c. Una scuola letteraria che insegnava l arte dello scrivere e del parlare d. Una corporazione tipica del ceto mercantile del sec. XVII a. La scienza che insegna a scrivere correttamente b. Una disciplina che enuncia regole di buon comportamento X X X X

14 58. Quando oggi si dice umanesimo (della scienza, dell arte, ecc ) s intende 59. Nel Rinascimento si affermò l idea che l uomo c. Una predisposizione dell animo all amore d. Una disciplina che intende restituire ai lettori i testi originali antichi a. Qualificare l atteggiamento delle azioni umane in senso moralistico b. Finalizzare l azione umana ad aiutare esclusivamente i poveri e gli emarginati c. Giustificare ogni attività umana, anche quando produce effetti negativi d. Qualificare ogni attività umana come strumento a servizio dell uomo e dell umanità a. È succubo della volontà divina, anche se si apre nuovi spazi di autonomia decisionale b. È collaboratore di io nell opera incessante della creazione c. È un individuo agnostico d. Un essere autonomo in assoluto a. ell autonomia limitata X X X 60. Nel Rinascimento si rifiutò il principio b. el libero arbitrio, così come lo aveva espresso ante c. ella scelta individuale sul piano morale d. ell autorità basata sui testi teologici X a. imitarne i contenuti 61. Fare la parodia di un opera significa 62. Nel Medioevo la poesia, per rendere più attraente la verità, utilizzò alcuni strumenti della tradizione retorica, tra cui b. riproporne la forma con qualche variante c. riscriverla con l intenzione di ridicolizzare i contenuti d. ricalcarne forme e contenuti con finalità opposte a. la similitudine b. l allitterazione c. l allegoria X d. la metonimia X a. liberalismo 63. Sembra ormai accertato da tutti gli storici che il alvinismo fu alla base della nascita del b. capitalismo X c. dispotismo d. socialismo

15 64. I risultati del oncilio si sono espressi nell emanazione di quattro costituzioni, rispettivamente sulla hiesa, sulla rivelazione, sulla liturgia, sui rapporti fra hiesa e mondo contemporaneo. I risultati principali possono essere così riassunti. Per quanto riguarda le riforme interne, la costituzione sulla hiesa pone al centro la collegialità episcopale, vale a dire l affermazione che il collegio dei vescovi insieme con il papa è il detentore dell autorità, di cui il pontefice è il massimo rappresentante. La uria romana è stata riorganizzata. Per legare maggiormente la hiesa al popolo, si sono poste le basi per una liturgia in lingua volgare. Il cerimoniale è stato sottoposto a un processo di semplificazione. Il costume della vita episcopale è stato oggetto di revisione, con la raccomandazione di insistere sulla povertà. i quale oncilio si tratta, svolto sotto quale/i Pontificato/i? Nessuna delle altre alternative proposte Si tratta del oncilio aperto da Pio XI nel 1938 e che concluse, dopo le traversie della guerra, i suoi lavori nel 1958 sotto il pontificato di Pio XII Si tratta del oncilio convocato a Trento nel maggio del 1542 dal pontefice Paolo III e che concluse i lavori nel 1563 dopo un interruzione decennale dovuta all ostilità del pontefice Paolo IV Si tratta del oncilio Vaticano II aperto da Giovanni XXIII nell ottobre del 1962 e che concluse i suoi lavori nel dicembre 1965 sotto il pontificato di Paolo VI Si tratta del oncilio convocato da Filippo IV il ello nel 1312 e che concluse i suoi lavori sotto il pontificato di onifacio VIII ad vignone 65. Spesso il male di vivere ho incontrato: era il rivo strozzato che gorgoglia, era l incartocciarsi della foglia riarsa, era il cavallo stramazzato. ene non seppi, fuori del prodigio che schiude la divina Indifferenza: era la statua nella sonnolenza del meriggio, e la nuvola, e il falco alto levato. hi è l autore dei celebri versi citati?

16 S. Quasimodo G. nnunzio G. Pascoli. Montale G. Ungaretti 66. Gente di ublino è un opera letteraria di:. Zola F. Kafka G. Verga I. Svevo J. Joyce 67. Quando non si riesce a dimenticare, si prova a perdonare (da Se questo è un Uomo, pubblicato nel 1947) L autore del periodo riportato dal romanzo Se questo è un Uomo è: arlo Levi Primo Levi ino uzzati

17 acia Maraini lberto Moravia 68. Il romanzo Va dove ti porta il cuore è stato scritto da: aniel Pennac Federico Moccia lberto Moravia Oriana Fallaci Susanna Tamaro 69. La commedia L osteria della Posta è un opera di: Gotthold phraim Lessing Pietro Metastasio Luigi Riccoboni Vittorio lfieri arlo Goldoni

18 70. Il sogno è una costruzione dell intelligenza, cui il costruttore assiste senza sapere come andrà a finire. (da Il mestiere di vivere, 22 luglio 1940) hi ha scritto questa frase? L. Sciascia. Pavese G. Tomasi di Lampedusa. Vittorini. Fenoglio 71.L opera letteraria La scomparsa di Patò è stata scritta dall autore: Umberto co Vasco Pratolini ndrea amilleri Sebastiano Vassalli Roberto Vacca 72. Quale tra gli scrittori sotto elencati nacque nel XVIII secolo? Joyce os Passos

19 Goethe Gide Pirandello 73. quale dei seguenti personaggi del Risorgimento rimanda il concetto di neoguelfismo? albo Mazzini zeglio Ferrari Gioberti 74. Il motto dell Unione uropea è: Per l uropa del futuro Insieme per l uropa a molti uno Unità nella diversità Unità e solidarietà

20 75. Quale dei seguenti strumenti musicali NON rientra fra le percussioni? ontrabbasso Grancassa Tamburo Triangolo Timpano 76. Propose, nell aprile del 1917, di liquidare il governo provvisorio, di attribuire tutto il potere ai soviet, di dare la terra ai contadini, di porre termine, a qualsiasi costo, alla guerra contro gli Imperi centrali. Si tratta di UNO dei personaggi sotto elencati: Kerenskij Kornilov Kutuzov Lenin Stalin 77. esare eccaria, ( ), intellettuale di spicco nell ambiente illuminista lombardo, è noto soprattutto per l opera ei delitti e delle pene in cui: propone il solo tribunale ecclesiastico nei reati per stregoneria introduce il concetto di infermità mentale adatta al diritto italiano il odice napoleonico

21 chiede l abolizione della tortura per le donne condanna la tortura e la pena di morte 78. Lo Statuto lbertino fu promulgato da arlo lberto nel: Una delle seguenti NON è un istituzione europea: ommissione uropea Parlamento uropeo Tribunale mministrativo uropeo onsiglio uropeo anca entrale uropea 80. Individuate l accoppiamento RRTO: Gabriele nnunzio : Laudi del cielo del mare della terra e degli eroi

22 Guido Gozzano : I miei ricordi Giuseppe Ungaretti : L allegria Giacomo Leopardi : I canti Ugo Foscolo : Le Grazie 81. Il celebre quadro I Girasoli fu dipinto da: Matisse Van Gogh Guttuso Gauguin Fontana 82. ' stato recentemente deliberato dal Parlamento italiano che il 9 maggio di ogni anno sia: la giornata che ricorda l orrore della Shoah la giornata che ricorda le vittime delle foibe istriane la giornata che ricorda le vittime del comunismo la giornata che ricorda le vittime del terrorismo la giornata che ricorda le vittime del fascismo

23 83. Ognuno sta solo sul cuor della terra trafitto da un raggio di sole: ed è subito sera. quale dei seguenti poeti dobbiamo questi versi?.montale Quasimodo.arducci. Ungaretti Risposta: 84. Malpelo si chiamava così perché aveva i capelli rossi; ed aveva i capelli rossi perché era un ragazzo malizioso e cattivo, che prometteva di riuscire un fior di birbone. Sicché tutti alla cava della rena rossa lo chiamavano Malpelo; e persino sua madre col sentirgli dir sempre a quel modo aveva quasi dimenticato il suo nome di battesimo. on queste parole si apre una novella di UNO dei seguenti scrittori:.pavese.verga.ontempelli.moravia.gadda Risposta: 85. [...] Non nobile, non ricco, coraggioso ancor meno, s era dunque accorto [...] d essere, in quella società, come un vaso di terra cotta, costretto a viaggiare in compagnia di molti vasi di ferro. hi è il vaso di terra cotta cui si riferiscono queste espressioni di. Manzoni?.Renzo. onte Zio. Fra ristoforo

24 . on bbondio. zzeccagarbugli Risposta: 86. Nell Oratio de hominis dignitate (1486) l autore, scorgeva nella mancata predeterminazione divina delle prerogative dell essere umano l indizio dell eccellenza dell uomo, in quanto essere libero e chiamato a forgiarsi da sé, rispetto ad ogni altra creatura. Si tratta di... : Risposta:.Nicolò usano.giannozzo Manetti.Leon attista lberti.giovanni Pico della Mirandola.Marsilio Ficino 87. quale contesto storico rinvia la figura di nrico IV imperatore che si umiliò a anossa (1077)?. lla discesa in Italia del re di Francia arlo VIII. lla pace di ateau-ambrésis. lle lotte tra i Sassoni e arlo Magno. lla lotta per le investiture. lla quarta crociata Risposta: 88. a dove trassero il loro nome i giacobini, di cui si ricorda il ruolo di primo piano svolto nel corso della Rivoluzione francese, inizialmente nel solco di certo moderatismo monarchico costituzionale e successivamente all insegna della difesa più intransigente della repubblica democratica?. al nome francese dei francescani, nel cui ex convento di Parigi si riunivano. al comune riferimento alle idee del filosofo Friedrich Heinrich Jacobi. alle loro caratteristiche giacche o casacche. al nome dell ex convento parigino dei domenicani, nel quale tenevano le loro

25 Risposta: riunioni. al loro costituirsi quali eredi delle storiche jacqueries 89. La sua tattica prudente ed attendista nei confronti di nnibale, ormai assai prossimo a Roma, gli valse l appellativo di Temporeggiatore. Si tratta di... : Risposta:. Quinto Fabio Massimo. Giulio esare. ttilio Regolo. Terenzio Varrone. Publio ornelio Scipione 90. Quali animali incontra ante nella selva oscura all'inizio della ivina ommedia? a) 11 gatto e la volpe b) II lupo, il leone e la lince c) La lonza, il leone e la lupa Risposta: 91. hi ha scritto il romanzo "il Gattopardo"? a) Giuseppe Tornasi di Lampedusa b) Giuseppe erto c) arlo assola Risposta: 92. "el principe e delle lettere" è un'opera del Machiavelli? a) Si b) No, di Petrarca c) No, di lfieri

26 Risposta: 93. La "Gioconda" di Leonardo è nota anche con un altro nome. Quale? a) Monna Lisa b) S. nna c) La vergine delle Rocce Risposta:

Programmi a.s. 2014-15

Programmi a.s. 2014-15 Docente DEL GROSSO TERENZIO Classi 4 ENOGASTRONOMIA sezione/i Ge PROGRAMMA CLASSE IV A.S. 2014/15 ITALIANO CULTURA E LETTERATURA NEL SETTECENTO L Illuminismo La letteratura illuministica J.J. Rousseau:

Dettagli

PROGRAMMA CONSUNTIVO

PROGRAMMA CONSUNTIVO PAGINA: 1 PROGRAMMA CONSUNTIVO A.S. 2013/14 SCUOLA: Liceo linguistico Manzoni DOCENTE: Elena Bordin MATERIA: Italiano Classe: V Sezione: M OBIETTIVI: COGNITIVI (Conoscenze, competenze): Riconoscere i sottocodici

Dettagli

Poesia narrativa cavalleresca: Ariosto e Tasso. Dante, Divina Commedia: selezione di canti e/o brani dell Inferno*

Poesia narrativa cavalleresca: Ariosto e Tasso. Dante, Divina Commedia: selezione di canti e/o brani dell Inferno* Programmazione di Dipartimento (Area 1) Lettere Programmazione di Lingua Letteratura Italiana Liceo delle Scienze Umane, Liceo Linguistico II Biennio A. S. 2013-2014 Programmazione disciplinare per anno

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO Anno scolastico: 2013/2014 CLASSE 4 H Lsa

PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO Anno scolastico: 2013/2014 CLASSE 4 H Lsa MODULO n1 PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO Anno scolastico: 2013/2014 CLASSE 4 H Lsa TITOLO: STORIA, CIVILTÀE POETICHE DELL EPOCA BAROCCA **QUESTO MODULO È PARTE INTEGRANTE DELLA PROGRAMMAZIONE INTERDISCIPLINARE

Dettagli

I.T.I.S. D.SCANO CAGLIARI PROGRAMMA D ITALIANO SVOLTO NELL A.S. 2014-2015 CLASSE 4^B INFO.-TELECOMUNICAZIONI DOCENTE: PROF.SSA T.

I.T.I.S. D.SCANO CAGLIARI PROGRAMMA D ITALIANO SVOLTO NELL A.S. 2014-2015 CLASSE 4^B INFO.-TELECOMUNICAZIONI DOCENTE: PROF.SSA T. I.T.I.S. D.SCANO CAGLIARI PROGRAMMA D ITALIANO SVOLTO NELL A.S. 2014-2015 CLASSE 4^B INFO.-TELECOMUNICAZIONI DOCENTE: PROF.SSA T.GATTANELLA Libro di testo: AA.VV. Liberamente G.B.Palumbo Editore - volumi

Dettagli

ITALIANO. PRIMO ANNO (Liceo delle Scienze Umane)

ITALIANO. PRIMO ANNO (Liceo delle Scienze Umane) 1/6 ITALIANO PRIMO ANNO Testi: qualsiasi testo di Italiano (biennio) in adozione presso i Licei Classici o Scientifici. Per i testi di epica: consultare i siti Internet con il testo integrale in traduzione

Dettagli

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI Piazza I Maggio, 26-33100 Udine Tel. 0432 504577 Fax. 0432 511490 Codice fiscale 80023240304 e-mail: info@liceostellini.it - Indirizzo Internet: www.stelliniudine.gov.it

Dettagli

CLASSI PRIME PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO. Conoscenze

CLASSI PRIME PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO. Conoscenze PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO CLASSI PRIME Conoscenze Il sistema e le strutture fondamentali della lingua italiana ai diversi livelli: fonologia, ortografia, morfologia, sintassi del verbo. Le strutture della

Dettagli

Protocollo dei saperi imprescindibili a.s. 2012-2013 Ordine di scuola: professionale Indirizzi Servizi Commerciali

Protocollo dei saperi imprescindibili a.s. 2012-2013 Ordine di scuola: professionale Indirizzi Servizi Commerciali INDICE PROTOCOLLO SAPERI IMPRESCINDIBILI CLASSE 1 P. 2 PROTOCOLLO SAPERI IMPRESCINDIBILI CLASSE 2 P. 3 PROTOCOLLO SAPERI IMPRESCINDIBILI CLASSE 3 P. 4 PROTOCOLLO SAPERI IMPRESCINDIBILI CLASSE 4 P. 5 PROTOCOLLO

Dettagli

Dipartimento di Lettere (Coordinatore: prof. Maria Elisa Tessarin)

Dipartimento di Lettere (Coordinatore: prof. Maria Elisa Tessarin) Dipartimento di Lettere (Coordinatore: prof. Maria Elisa Tessarin) PROGRAMMAZIONE GENERALE DI ITALIANO PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO 1 biennio, 2 biennio, 5 anno. Conoscenze disciplinari Conoscere le strutture

Dettagli

PROGRAMMA A.S. 2012/2013

PROGRAMMA A.S. 2012/2013 Istituto Tecnico Commerciale Statale Giuseppe Ginanni Via Carducci, 11, 48121 Ravenna Percorsi di studio: - Amministrazione Finanza e Marketing - Sistemi informativi aziendali - Turismo - Relazioni internazionali

Dettagli

Liceo Scientifico C. Jucci PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE Italiano Secondo biennio e V anno ITALIANO

Liceo Scientifico C. Jucci PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE Italiano Secondo biennio e V anno ITALIANO Liceo Scientifico C. Jucci PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE Italiano Secondo biennio e V anno ITALIANO Finalità formative generali di tipo cognitivo I docenti di Italiano e Latino del triennio riconoscono

Dettagli

Liceo T.L. Caro Cittadella (PD) PROGRAMMA SVOLTO Anno scolastico 2008-2009 STORIA. Insegnante: Guastella Egizia

Liceo T.L. Caro Cittadella (PD) PROGRAMMA SVOLTO Anno scolastico 2008-2009 STORIA. Insegnante: Guastella Egizia Liceo T.L. Caro Cittadella (PD) PROGRAMMA SVOLTO Anno scolastico 2008-2009 STORIA Classe IV F Insegnante: Guastella Egizia Argomenti svolti con l uso degli appunti proposti dall insegnante e del manuale

Dettagli

PROGRAMMA DI STORIA PER IL DOPPIO RILASCIO DEL DIPLOMA: ESAME DI STATO BACCALAURÉAT

PROGRAMMA DI STORIA PER IL DOPPIO RILASCIO DEL DIPLOMA: ESAME DI STATO BACCALAURÉAT ALLEGATO 3 PROGRAMMA DI STORIA PER IL DOPPIO RILASCIO DEL DIPLOMA: ESAME DI STATO BACCALAURÉAT Il programma comune di storia del dispositivo per il doppio rilascio del diploma di Baccalauréat e d Esame

Dettagli

CONTENUTI 3. IL ROMANZO DA CERVANTES ALLA NARRATIVA DELL OTTOCENTO CONOSCENZE

CONTENUTI 3. IL ROMANZO DA CERVANTES ALLA NARRATIVA DELL OTTOCENTO CONOSCENZE LICEO ARTISTICO P. GOBETTI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 CLASSE IV B INSEGNANTE: CINZIA BELTRAMI PROGRAMMAZIONE ITALIANO Consolidare la conoscenza della lingua italiana Conoscere le coordinate storico-culturali

Dettagli

Il 1848. Il II impero in Francia

Il 1848. Il II impero in Francia Il 1848. Il II impero in Francia Le rivoluzioni del 48 in Europa Dimensioni più ampie: eccetto Inghilterra e Russia, tutta l Europa è coinvolta, compresa l Austria di Metternich. Più ampio coinvolgimento

Dettagli

PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE

PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto d Istruzione Superiore Severi-Correnti IIS Severi-Correnti 02-318112/1 via Alcuino 4-20149 Milano 02-33100578 codice fiscale 97504620150

Dettagli

BREVE STORIA DELLA LINGUA ITALIANA

BREVE STORIA DELLA LINGUA ITALIANA BREVE STORIA DELLA LINGUA ITALIANA Introduzione. Nei film del Neorealismo, spesso gli attori non parlano in italiano standard, ma parlano in dialetto. Cosa sono i dialetti? Come sono nati? 1. Dal latino

Dettagli

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA I.I.S. FEDERICO II DI SVEVIA LICEO SCIENTIFICO - OPZIONE SCIENZE APPLICATE - MELFI - PIANO DI LAVORO ANNUALE LINGUA E LETTERATURA ITALIANA CLASSE V AA A.S. 2015/2016 PROF.SSA VIOLANTE RIZZO FINALITÀ SPECIFICHE

Dettagli

PROGRAMMA DI STORIA PER IL DOPPIO RILASCIO DEL DIPLOMA: ESAME DI STATO BACCALAURÉAT

PROGRAMMA DI STORIA PER IL DOPPIO RILASCIO DEL DIPLOMA: ESAME DI STATO BACCALAURÉAT PROGRAMMA DI STORIA PER IL DOPPIO RILASCIO DEL DIPLOMA: ESAME DI STATO BACCALAURÉAT Il programma comune di storia del dispositivo per il doppio rilascio del diploma di Baccalauréat e d Esame di Stato ha

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015

LICEO SCIENTIFICO STATALE G.B.QUADRI VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE All. A Classe: 5 C Indirizzo:

Dettagli

UU. D. A. Classe 3^ A.S.2014/15

UU. D. A. Classe 3^ A.S.2014/15 PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE ITALIANO - Anno Scolastico 2014 2015 CLASSE 3^ Conoscenze Lingua Radici storiche ed evoluzione della lingua italiana dal Medioevo al sec. XVII Lingua letteraria e linguaggi della

Dettagli

TESTI IN ADOZIONE : Marina Polacco, Pierpaolo Eramo, Francesco De Rosa Letteratura Terzo Millennio Voll 2, 3.1, 3.2 Casa Editrice: Loescher

TESTI IN ADOZIONE : Marina Polacco, Pierpaolo Eramo, Francesco De Rosa Letteratura Terzo Millennio Voll 2, 3.1, 3.2 Casa Editrice: Loescher PERCORSO DISCIPLINARE ITALIANO DOCENTE: prof.ssa Maria Siliquini DISCIPLINA: ITALIANO CONTENUTI DISCIPLINARI SVILUPPATI TESTI IN ADOZIONE : Marina Polacco, Pierpaolo Eramo, Francesco De Rosa Letteratura

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE IRIS VERSARI - Cesano Maderno (MB) PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE Indirizzo: LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENTIFICO Scienze Applicate LICEO TECNICO X ISTITUTO TECNICO

Dettagli

MOD.1 L ETÀ DEL SIMBOLISMO E DEL DECADENTISMO

MOD.1 L ETÀ DEL SIMBOLISMO E DEL DECADENTISMO PROGRAMMA DI ITALIANO CLASSE 5 PASTICCERIA MOD.1 L ETÀ DEL SIMBOLISMO E DEL DECADENTISMO Inquadramento storico culturale: la crisi del Positivismo La poesia simbolista in Francia. C. Baudelaire Da I Fiori

Dettagli

GIOVANNI VERGA (1840-1922)

GIOVANNI VERGA (1840-1922) GIOVANNI VERGA (1840-1922) BIOGRAFIA NASCE A CATANIA LEGGE LA NARRATIVA FRANCESE IDEALI GARIBALDINI 1865: VA A FIRENZE, INIZIA AD AVERE SUC- CESSO IN LETTERATURA 1872: SI TRASFERISCE A MILANO (ROMANZI

Dettagli

PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE CLASSE 4^ ITALIANO

PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE CLASSE 4^ ITALIANO PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE CLASSE 4^ ITALIANO - Anno Scolastico 2015-2016 utilizzare gli strumenti culturali e metodologici per porsi con atteggiamento razionale, critico e responsabile di fronte alla

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof. SGUBIN ROSALIA A.S. 2015/2016 CLASSE 4 LM MATERIA: LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof. SGUBIN ROSALIA A.S. 2015/2016 CLASSE 4 LM MATERIA: LINGUA E LETTERATURA ITALIANA PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof. SGUBIN ROSALIA A.S. 2015/2016 CLASSE 4 LM MATERIA: LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Modulo n.1 RACCORDO Storia e politica nell età delle corti Collocazione temporale: SETTEMBRE

Dettagli

Anno scolastico 2013 2014. Programma di Storia

Anno scolastico 2013 2014. Programma di Storia Programma di Storia CLASSE V SEZ. A CORSO MERCURIO LIBRI DI TESTO: F. Cereda, V. Reichmann, Le sfide della storia 3 tomo A-B, Carlo Signorelli Editore. L Italia di Giolitti: - Le quattro fasi del governo

Dettagli

Programma svolto. Unità 2. Le scienze nell'età di Galileo: la nuova medicina di Harvey e Malpighi, Bacone e il metodo

Programma svolto. Unità 2. Le scienze nell'età di Galileo: la nuova medicina di Harvey e Malpighi, Bacone e il metodo Iti Fermi - Modena Classe 4 H Docente Elisa Boldrini Disciplina Lingua e lett. italiane a. s. 2014/2015 Programma svolto Modulo 1. Produzione di testi scritti argomentativi e secondo le tipologie previste

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO LETTERE MODERNE 2013/2014

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO LETTERE MODERNE 2013/2014 PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO LETTERE MODERNE 2013/2014 ITALIANO (BIENNIO CLASSICO E SCIENTIFICO) Obiettivi generali dell insegnamento della lingua italiana nel biennio sono: affinare le capacità espressive

Dettagli

Il Decadentismo. Claude Monet Tramonto a Venezia 1908

Il Decadentismo. Claude Monet Tramonto a Venezia 1908 Il Decadentismo Claude Monet Tramonto a Venezia 1908 Movimento culturale nato in Francia nel 1880 e ben presto diffuso in tutta Europa. Prende il nome dalla rivista transalpina «Le Décadent». I caratteri

Dettagli

Programma svolto. Unità 2. Le scienze nell'età di Galileo: la nuova medicina di Harvey e Malpighi, Bacone e il metodo

Programma svolto. Unità 2. Le scienze nell'età di Galileo: la nuova medicina di Harvey e Malpighi, Bacone e il metodo Iti Fermi - Modena Classe 4 H Docente Elisa Boldrini Disciplina Lingua e lett. italiane a. s. 2015/2016 Programma svolto Modulo 1. Produzione di testi scritti argomentativi e secondo le tipologie previste

Dettagli

La politica economica degli stati e la nascita dell economia come scienza. Fisiocrazia e liberismo.

La politica economica degli stati e la nascita dell economia come scienza. Fisiocrazia e liberismo. PROGRAMMA SVOLTO DI STORIA CLASSE IV B geo A.S. 2010-2011 DOCENTE: CRISTINA FORNARO L antica aspirazione alla riforma della Chiesa. La riforma di Lutero. La diffusione della riforma in Germania e in Europa.

Dettagli

Programma svolto di Italiano. Classe IV liceo scientifico sez. A. Prof. Paglione Patrizio. L età umanistica

Programma svolto di Italiano. Classe IV liceo scientifico sez. A. Prof. Paglione Patrizio. L età umanistica Programma svolto di Italiano Classe IV liceo scientifico sez. A Prof. Paglione Patrizio L età umanistica Le strutture politiche, economiche e sociali Centri di produzione e di diffusione della cultura

Dettagli

LA RIVOLUZIONE FRANCESE. Nobiltà e clero godono di privilegi, non pagano tasse. Il terzo stato comprende varie categorie di persone :

LA RIVOLUZIONE FRANCESE. Nobiltà e clero godono di privilegi, non pagano tasse. Il terzo stato comprende varie categorie di persone : LA RIVOLUZIONE FRANCESE In Francia la società è divisa in tre ordini o stati: 1) Nobiltà 2) Clero 3) Terzo Stato Nobiltà e clero godono di privilegi, non pagano tasse. Il terzo stato comprende varie categorie

Dettagli

scheda 3. PROGRAMMA PREVENTIVO 2013.14

scheda 3. PROGRAMMA PREVENTIVO 2013.14 scheda 3. PROGRAMMA PREVENTIVO 2013.14 MATERIA ITALIANO N ore settimanali n.4 INSEGNANTE Sergio Spadoni CLASSE IV C LIVELLO DI PARTENZA Il comportamento degli allievi non è sempre corretto e disciplinato

Dettagli

IL RISORGIMENTO IN SINTESI

IL RISORGIMENTO IN SINTESI IL RISORGIMENTO IN SINTESI La rivoluzione francese ha rappresentato il tentativo violento, da parte del popolo, ma soprattutto della borghesia francese (e poi anche del resto dei paesi europei) di lottare

Dettagli

PROGRAMMA CONSUNTIVO

PROGRAMMA CONSUNTIVO PROGRAMMA CONSUNTIVO Anno scolastico 2014-2015 MATERIA ITALIANO CLASSE 5 SEZIONE A Liceo scientifico opzione scienze applicate DOCENTE DOSSO BARBARA ORE DI LEZIONE 4 SETTIMANALI **************** OBIETTIVI

Dettagli

Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V

Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V Istituto Comprensivo G Pascoli - Gozzano Anno scolastico 2013/2014 Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V Obiettivi di apprendimento al termine della classe terza della scuola

Dettagli

FERRARA. Città d arte e della bicicletta. Hotel da Pippi www.hoteldapippi.com

FERRARA. Città d arte e della bicicletta. Hotel da Pippi www.hoteldapippi.com FERRARA Città d arte e della bicicletta. BATTAGLIE STORICHE Ferrara, per la sua posizione strategica è stata coinvolta in molte battaglie, famosa rimane la guerra di Ferrara ( del 1308 ) tra la repubblica

Dettagli

MATERIA:ITALIANO. anno scolastico: 2014-2015

MATERIA:ITALIANO. anno scolastico: 2014-2015 TESTO ADOTTATO Saviano-Angioloni-Gustolisi-Mariani-Pozzebon-Panichi- LIBERAMENTE vol. 2- (Dal Barocco al Romanticismo)-Palumbo Editore RECUPERO PROGRAMMA DI TERZA: N.Machiavelli: la vita, le opere,la lettera

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE "C. CATTANEO"- TORINO. Programma svolto di Italiano classe 4^ P- a.s. 2014/2015

LICEO SCIENTIFICO STATALE C. CATTANEO- TORINO. Programma svolto di Italiano classe 4^ P- a.s. 2014/2015 LICEO SCIENTIFICO STATALE "C. CATTANEO"- TORINO Programma svolto di Italiano classe 4^ P- a.s. 2014/2015 Libri di testo: BALDI-GIUSSO, Il piacere dei testi 2, 3 e 4, Paravia DEGL'INNOCENTI, Laboratorio

Dettagli

Il Romanticismo movimento culturale Germania Sturm und Drang

Il Romanticismo movimento culturale Germania Sturm und Drang Il Romanticismo I profondi mutamenti che sconvolsero l Europa tra la fine del XVIII e l inizio del XIX secolo determinarono la nascita di un nuovo movimento culturale: il Romanticismo. Questa nuova esigenza

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ITALIANO SECONDO BIENNIO E QUINTO ANNO

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ITALIANO SECONDO BIENNIO E QUINTO ANNO PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ITALIANO SECONDO BIENNIO E QUINTO ANNO Anno scolastico 2015-2016 1 Obiettivi disciplinari minimi metacognitivi - acquisizione della consapevolezza delle proprie strategie di

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA (comune a tutti gli indirizzi dell Istituto) Anno scolastico 2015/2016

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA (comune a tutti gli indirizzi dell Istituto) Anno scolastico 2015/2016 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: ITALIANO BIENNIO OBIETTIVI DIDATTICI (conoscenze, abilità e competenze) : Sviluppo della competenza comunicativa e consapevolezza delle sue modalità. Lettura e comprensione

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DANTE ALIGHIERI Opera GRAMMATICA

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DANTE ALIGHIERI Opera GRAMMATICA Anno Scolastico 2014 / 2015 GRAMMATICA SINTASSI DELLA FRASE - Completamento della classificazione dei complementi indiretti: complemento di limitazione, di paragone, di età, vantaggio e svantaggio, colpa,

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Classe III D Prof. Claudio Mordenti

PROGRAMMA SVOLTO LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Classe III D Prof. Claudio Mordenti PROGRAMMA SVOLTO LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Classe III D Prof. Claudio Mordenti Il medioevo L evoluzione delle strutture politiche, sociali ed economiche Mentalità e visione del mondo La nascita delle

Dettagli

obiettivi 1,2,3 sì obiettivi 4,5,6,7,8 una parte della classe

obiettivi 1,2,3 sì obiettivi 4,5,6,7,8 una parte della classe PQ 11.3 Ed. 3 del 1/9/2007 ISTITUTO MAGISTRALE STATALE ERASMO DA ROTTERDAM ATTIVITÀ DEL DOCENTE. SEZIONE C : RELAZIONE A CONSUNTIVO DOCENTE Andrea Inglese MATERIA Storia DESTINATARI 4 DSO ANNO SCOLASTICO

Dettagli

La BIBBIA è il libro più diffuso nel mondo.

La BIBBIA è il libro più diffuso nel mondo. La BIBBIA è il libro più diffuso nel mondo. La parola BIBBIA deriva da una parola greca (biblia) che vuol dire I LIBRI. Possiamo dire, infatti che la Bibbia è una BIBLIOTECA perché raccoglie 73 libri.

Dettagli

PROGRAMMA ANNUALE: ANNO SCOLASTICO 2014-2015 ISTITUTO TECNICO SETTORE TECNOLOGICO INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI CLASSE: IV MATERIA: STORIA

PROGRAMMA ANNUALE: ANNO SCOLASTICO 2014-2015 ISTITUTO TECNICO SETTORE TECNOLOGICO INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI CLASSE: IV MATERIA: STORIA PROGRAMMA ANNUALE: ANNO SCOLASTICO 2014-2015 ISTITUTO TECNICO SETTORE TECNOLOGICO INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI CLASSE: IV MATERIA: STORIA Modulo n 1 : Il seicento tra rivolte, rivoluzioni e depressione

Dettagli

CORSO SERALE SECONDO PERIODO

CORSO SERALE SECONDO PERIODO Centro Provinciale per l'istruzione degli Adulti di Ravenna I.T.C. G. Ginanni CORSO SERALE SECONDO PERIODO MATERIALE DI SUPPORTO ALLE LEZIONI DI ITALIANO DOCENTE: CHIARA MINGHETTI SUPPORTO TECNICO: FOSCHERI

Dettagli

PROGRAMMA DI ITALIANO

PROGRAMMA DI ITALIANO LICEO SCIENTIFICO "A. EINSTEIN" ANNO SCOLASTICO 2012/2013 CLASSE V C Prof. Paolo Albergati PROGRAMMA DI ITALIANO Testo in adozione: G. Baldi, S. Giusso, M. Razetti, G. Zaccaria, La letteratura, Paravia,

Dettagli

IL RISORGIMENTO LE SOCIETÀ SEGRETE

IL RISORGIMENTO LE SOCIETÀ SEGRETE IL RISORGIMENTO LE SOCIETÀ SEGRETE Gli Italiani vogliono essere indipendenti. Gli Italiani cercano di liberarsi dagli austriaci e dagli amici degli austriaci. Questo periodo si chiama RISORGIMENTO. Gli

Dettagli

IIS LICEO NICCOLO MACHIAVELLI ROMA II LICEO LINGUISTICO SEZIONE E PROGRAMMA DI ITALIANO A.S. 2014/2015

IIS LICEO NICCOLO MACHIAVELLI ROMA II LICEO LINGUISTICO SEZIONE E PROGRAMMA DI ITALIANO A.S. 2014/2015 IIS LICEO NICCOLO MACHIAVELLI ROMA II LICEO LINGUISTICO SEZIONE E PROGRAMMA DI ITALIANO A.S. 2014/2015 Prof.ssa Paola Zanzarri Contenuti: MODULO 1 IL LINGUAGGIO DELLA POESIA: Il testo come disegno: l aspetto

Dettagli

Materia: ITALIANO. Programmazione dei moduli didattici

Materia: ITALIANO. Programmazione dei moduli didattici Modulo SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITÀ Programmazione Moduli Didattici Indirizzo Trasporti e Logistica Ist. Tec. Aeronautico Statale Arturo Ferrarin Via Galermo, 172 95123 Catania (CT) Codice M PMD

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI ISTITUTO: ITALIANO

PROGRAMMAZIONE DI ISTITUTO: ITALIANO FINALITÀ FORMATIVE GENERALI PROGRAMMAZIONE DI ISTITUTO: ITALIANO EDUCAZIONE LINGUISTICA - padronanza della lingua italiana per un uso appropriato della stessa in tutti i suoi aspetti - possesso sicuro

Dettagli

Professoressa Manuela Colombo

Professoressa Manuela Colombo CLASSE III A classico a. s. 2012-2013 ITALIANO Professoressa Manuela Colombo Lavoro estivo per tutta la classe Letture obbligatorie Luigi Pirandello - Il fu Mattia Pascal Federigo Tozzi Con gli occhi chiusi

Dettagli

PROGRAMMA CONSUNTIVO

PROGRAMMA CONSUNTIVO PAGINA: 1 PROGRAMMA CONSUNTIVO A.S. SCUOLA: CIVICO LICEO LINGUISTICO A.MANZONI DOCENTE: FABIO NUNZIATA MATERIA: ITALIANO Classe 5 Sezione H OBIETTIVI Cognitivi 1. conoscere adeguatamente le regole del

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE NICCOLO MACHIAVELLI DI PIOLTELLO CLASSE II AC A.S. 2014-2015 PROGRAMMA SVOLTO DI LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE NICCOLO MACHIAVELLI DI PIOLTELLO CLASSE II AC A.S. 2014-2015 PROGRAMMA SVOLTO DI LINGUA E LETTERATURA ITALIANA ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE NICCOLO MACHIAVELLI DI PIOLTELLO CLASSE II AC A.S. 2014-2015 PROGRAMMA SVOLTO DI LINGUA E LETTERATURA ITALIANA DOCENTE: BRUSCHI MARINA L ETA DEL RINASCIMENTO LO SCENARIO:

Dettagli

L Italia e l Europa nel XVI secolo

L Italia e l Europa nel XVI secolo L Italia e l Europa nel XVI secolo L Italia era un paese formato da stati regionali, divisi e fragili, che nel XV secolo erano rimasti in pace a vicenda visto l accordo di Lodi del 1454. Questo equilibrio

Dettagli

08-03-2015 All ombra dei campanili. L Eucaristia, cuore della Domenica

08-03-2015 All ombra dei campanili. L Eucaristia, cuore della Domenica E chiedere il dono di nuove vocazioni anche nella nostra parrocchia di PARROCCHIA S. GIOVANNI OLTRONA DI SAN MAMETTE Comunità Appiano Gentile 08-03-2015 All ombra dei campanili L Eucaristia, cuore della

Dettagli

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Giulio Bevilacqua Via Cardinale Giulio Bevilacqua n 8 25046 Cazzago San Martino (Bs) telefono 030 / 72.50.53 - fax 030 /

Dettagli

Protocollo dei saperi imprescindibili

Protocollo dei saperi imprescindibili CLASSE:PRIMA Le antiche civiltà (Civiltà idrauliche) La comune identità delle comunità greche (i miti, la religione...) L Atene del V secolo. Alessandro Magno La civiltà etrusca Roma: la fondazione, il

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE-PROGETTAZIONE INDIVIDUALE PER SINGOLA DISCIPLINA E PER CLASSE

PIANO DI LAVORO ANNUALE-PROGETTAZIONE INDIVIDUALE PER SINGOLA DISCIPLINA E PER CLASSE PIANO DI LAVORO ANNUALE-PROGETTAZIONE INDIVIDUALE PER SINGOLA DISCIPLINA E PER CLASSE Classe 4 a C A.S. 2015/2016 Disciplina: Italiano Docente: prof. ssa Anna Schiavo Ore settimanali: quattro Libro di

Dettagli

Istituto Tecnico Tecnologico Statale Ettore Molinari Via Crescenzago, 110-20132 Milano - Italia PERCORSO FORMATIVO DI ITALIANO

Istituto Tecnico Tecnologico Statale Ettore Molinari Via Crescenzago, 110-20132 Milano - Italia PERCORSO FORMATIVO DI ITALIANO Istituto Tecnico Tecnologico Statale Ettore Molinari Via Crescenzago, 110-20132 Milano - Italia PERCORSO FORMATIVO DI ITALIANO LICEO DELLE SCIENZE APPLICATE SECONDO BIENNIO Competenze di base a conclusione

Dettagli

Programma di italiano svolto nella classe II AE Anno scolastico 2014/2015

Programma di italiano svolto nella classe II AE Anno scolastico 2014/2015 Programma di italiano svolto nella classe II AE Anno scolastico 2014/2015 Revisione generale del sistema verbale. Individuazione e descrizione di strutture sintattiche ( analisi logica della proposizione).

Dettagli

PROGRAMMA DI STORIA Classe 3ªC Cucina a.s. 2014-2015 prof.ssa Simonetta Simone

PROGRAMMA DI STORIA Classe 3ªC Cucina a.s. 2014-2015 prof.ssa Simonetta Simone 1. MODULO 1: l Europa feudale PROGRAMMA DI STORIA Classe 3ªC Cucina a.s. 2014-2015 prof.ssa Simonetta Simone 1. Il sistema feudale 1.1 Vassallaggio e beneficio nell Europa carolingia 1.2 I feudi verso

Dettagli

La società francese. Nobiltà

La società francese. Nobiltà 1. Nuovi ideali e crisi economica demoliscono l antico regime La Rivoluzione francese, insieme a quella americana, è giustamente considerata uno dei momenti essenziali della nostra storia e della nostra

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO Anno scolastico 2007-2008 STORIA. Argomenti svolti con l uso degli appunti dell insegnante e del manuale in adozione:

PROGRAMMA SVOLTO Anno scolastico 2007-2008 STORIA. Argomenti svolti con l uso degli appunti dell insegnante e del manuale in adozione: Liceo T.L.Caro Cittadella (PD) PROGRAMMA SVOLTO Anno scolastico 2007-2008 STORIA CLASSE IV BSO Insegnante:Guastella Egizia Argomenti svolti con l uso degli appunti dell insegnante e del manuale in adozione:

Dettagli

Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO

Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO Patrimonio dell' Unesco quando e perché Firenze è la città artistica per eccellenza, patria di molti personaggi che hanno fatto la storia

Dettagli

Liceo scientifico Giordano Bruno. Programma

Liceo scientifico Giordano Bruno. Programma Anno scolastico: 2010-2011 Classe: 4ª Sezione: H Materia: Italiano Docente: prof. Lanza Programma L età umanistica Le strutture politiche, economiche e sociali Centri di produzione e diffusione della cultura

Dettagli

Programma di ITALIANO. classe VB a.s. 2014/2015

Programma di ITALIANO. classe VB a.s. 2014/2015 Programma di ITALIANO classe VB a.s. 2014/2015 GRAMMATICA: La frase complessa o periodo La struttura del periodo:proposizioni principali, coordinate e subordinate La proposizione principale I vari tipi

Dettagli

Programma svolto a.s. 2014-15 IM Luisanna Tremonti

Programma svolto a.s. 2014-15 IM Luisanna Tremonti Programma svolto IM ITALIANO tecniche narrative (pp. 58-64; 94-99; 170-177). Le tipologie testuali. Letture M. Bontempelli, Il buon vento, pp. 12-17 T. Landolfi, Un destino da pollo, pp. 34-39 H. Hesse,

Dettagli

Programmazione Disciplinare: ITALIANO Classe: V

Programmazione Disciplinare: ITALIANO Classe: V Istituto Tecnico Tecnologico Basilio Focaccia Salerno Programmazione Disciplinare: ITALIANO Classe: V Anno scolastico 2014-2015 I Docenti della Disciplina Salerno, 12 settembre 2014 Finalità della Disciplina:

Dettagli

Dante e l Umbria Nella Divina Commedia Percorsi di lettura, interpretazione, animazione, decodificazione linguistica. Leggere Dante a scuola

Dante e l Umbria Nella Divina Commedia Percorsi di lettura, interpretazione, animazione, decodificazione linguistica. Leggere Dante a scuola Classe 4^ Scuola Primaria Don Bosco Classe 5^ Scuola Primaria Madonna di Campagna Dante e l Umbria Nella Divina Commedia Percorsi di lettura, interpretazione, animazione, decodificazione linguistica Leggere

Dettagli

ML 160 PROGRAMMA SVOLTO

ML 160 PROGRAMMA SVOLTO Pagina 1 di 6 ANNO SCOLASTICO 2012/13 CLASSE 2PA DOCENTE: Giovanni De Nardus DISCIPLINA ITALIANO LIBRO DI TESTO IN ADOZIONE: AUTORE: N: BOTTA TITOLO: Galeotto fu il libro (Il testo narrativo, Il testo

Dettagli

PROGRAMMA DI ITALIANO

PROGRAMMA DI ITALIANO LICEO SCIENTIFICO STATALE "Ettore Majorana" CALTAGIRONE PROGRAMMA DI ITALIANO Anno scolastico 2013/2014 CLASSE II SEZIONE C IL TESTO POETICO La differenza tra poesia e prosa. Cos è la poesia; il poeta.

Dettagli

L età della Controriforma e il Manierismo T. Tasso Lettura dalla Gerusalemme liberata : Canto I ottave 1-5 Canto XVIII, ottave 17-24; ottave 30-38

L età della Controriforma e il Manierismo T. Tasso Lettura dalla Gerusalemme liberata : Canto I ottave 1-5 Canto XVIII, ottave 17-24; ottave 30-38 PROGRAMMA DI ITALIANO anno scolastico 2013/14 CLASSE 4ª SEZ.C D. Alighieri letture dalla Commedia : Purgatorio I ; III, VI vv.67-151; IX vv.13-123; XI vv.1-72; XXVIII vv.1-51;vv.111-148, XXX (vv.19-145)

Dettagli

Bibliografia. Piccola bibliografia di riferimento

Bibliografia. Piccola bibliografia di riferimento Bibliografia Piccola bibliografia di riferimento COSTA padre Eugenio CELEBRARE CANTANDO Manuale pratico per l animatore musicale nella liturgia Edizioni San Paolo (1994) Cinisello Balsamo (Milano) Chi

Dettagli

Rivoluzione Francese

Rivoluzione Francese Rivoluzione Francese Alla fine degli anni 80 del XVIII secolo la Francia attraversata una grave crisi economica: la produzione agricola era calata, le spese militari viste le numerose guerre erano aumentate,

Dettagli

... a.s. 2014/2015 PROGRAMMA SVOLTO DI LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

... a.s. 2014/2015 PROGRAMMA SVOLTO DI LINGUA E LETTERATURA ITALIANA a.s. 2014/2015 PROGRAMMA SVOLTO DI LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Docente: Nicoletta Antolini MODULO N. 1 (ritratto d autore) - ALESSANDRO MANZONI 1. ALESSANDRO MANZONI La vita Le opere: caratteri generali

Dettagli

LA RIVOLUZIONE FRANCESE

LA RIVOLUZIONE FRANCESE LA RIVOLUZIONE FRANCESE LA SOCIETÀ FRANCESE NEL 1700 In Francia, nel 1700, il re Luigi XVI ha tutti i poteri. I nobili sono amici del re. I nobili hanno molti privilegi. Anche il clero (vescovi e cardinali)

Dettagli

Dante Alighieri 1265-1321

Dante Alighieri 1265-1321 Dante Alighieri 1265-1321 La vita Anni Eventi 1265 Nasce a Firenze da una famiglia nobile decaduta 1289 Frequenta i poeti stilnovisti 1295 Inizia l attività politica in Firenze; è un guelfo bianco 1301

Dettagli

Saper ricostruire il contesto sociale che fa da sfondo alla rappresentazione.

Saper ricostruire il contesto sociale che fa da sfondo alla rappresentazione. Piano di lavoro annuale Secondo biennio a.s. 2013/2014 IL PIANO DI LAVORO RAPPRESENTA UNA IMPOSTAZIONE DEL PERCORSO PREVISTO DAL DOCENTE CHE PUÒ ESSERE MODIFICATO, INTEGRATO, PERSONALIZZATO NEL CORSO DELL

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI STORIA Anno scolastico: 2013/2014 CLASSE 4 H LSA

PROGRAMMAZIONE DI STORIA Anno scolastico: 2013/2014 CLASSE 4 H LSA PROGRAMMAZIONE DI STORIA Anno scolastico: 2013/2014 CLASSE 4 H LSA MODULO n. 1 TITOLO: L ETA DELL ASSOLUTISMO ORE TOTALI: 12 PREREQUISITI MODULO Conoscere termini e concetti fondamentali del linguaggio

Dettagli

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I NUCLEI FONDANTI Dio e l uomo 1. Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre e che fin dalle origini ha voluto stabilire un alleanza con l uomo. 2. Conoscere Gesù di Nazareth, Emmanuele

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE Giovanni Cena PROGRAMMAZIONE DIDATTICA SEZIONE TECNICA SETTORE ECONOMICO

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE Giovanni Cena PROGRAMMAZIONE DIDATTICA SEZIONE TECNICA SETTORE ECONOMICO ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE Giovanni Cena PROGRAMMAZIONE DIDATTICA SEZIONE TECNICA SETTORE ECONOMICO Indirizzo AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING LINGUA E LETTERATURA ITALIANA DOCENTE GIULIANA PESCA

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO ALBERT EINSTEIN PROGRAMMA DI ITALIANO CLASSE V C A.S. 2011/2012

LICEO SCIENTIFICO ALBERT EINSTEIN PROGRAMMA DI ITALIANO CLASSE V C A.S. 2011/2012 LICEO SCIENTIFICO ALBERT EINSTEIN PROGRAMMA DI ITALIANO CLASSE V C A.S. 2011/2012 Docente: Prof.ssa Agata Spoto Testo adottato: La Divina Commedia Nuova edizione integrale Autori: Alighieri Dante / Jacomuzzi

Dettagli

Programma di Filosofia

Programma di Filosofia Programma di Filosofia Anno Scolastico 2013/2014 Sede Liceo scientifico Fabio Besta, Orte Docente Antonella Bassanelli Classe IV B Umanesimo e Rinascimento Capitolo 1: Coordinate storico sociali e concetti

Dettagli

Parrocchia di San Sperate CORSO DI FORMAZIONE PER CATECHISTI 2012-13

Parrocchia di San Sperate CORSO DI FORMAZIONE PER CATECHISTI 2012-13 Parrocchia di San Sperate CORSO DI FORMAZIONE PER CATECHISTI 2012-13 LE FONTI DELLA CATECHESI RINNOVAMENTO DELLA CATECHESI Al capitolo VI il Documento di Base indica 4 fonti per la catechesi: 1. la SACRA

Dettagli

L Italia nei secoli XIV e XV

L Italia nei secoli XIV e XV L Italia nei secoli XIV e XV Con le sue città, i suoi commerci, la sua cultura, l Italia di fine Medio Evo costituisce forse la più alta espressione delle civiltà europea, ma allo stesso tempo è insidiata

Dettagli

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ======================================================================

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ====================================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO 03.01.2016 Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Bianco ============================================ II DOMENICA

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE LICEO CLASSICO Luca Signorelli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE LICEO CLASSICO Luca Signorelli ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE LICEO CLASSICO Luca Signorelli ITALIANO BIENNIO Il Liceo Classico promuove lo sviluppo e l approfondimento delle quattro abilità di base (ascolto, lettura, rielaborazione

Dettagli

ITI Faraday Programmazione individuale Lettere (italiano e storia) Docente: Stefano Marmigi Anno scolastico 2015/2016 Classe 4AIS

ITI Faraday Programmazione individuale Lettere (italiano e storia) Docente: Stefano Marmigi Anno scolastico 2015/2016 Classe 4AIS 1 ITI Faraday Programmazione individuale Lettere (italiano e storia) Docente: Stefano Marmigi Anno scolastico 2015/2016 Classe 4AIS SCANSIONE MODULARE DEL PERCORSO DIDATTICO Materia Italiano e Storia Modulo

Dettagli

La società francese alla fine del '700

La società francese alla fine del '700 La società francese alla fine del '700 Primo stato: ecclesiastici Secondo stato: nobili 2% della popolazione possiedono vaste proprietà terriere e sono esonerati dalle tasse. Possono riscuotere tributi

Dettagli

Moti rivoluzionari e rivoluzioni dopo il Congresso di Vienna

Moti rivoluzionari e rivoluzioni dopo il Congresso di Vienna Moti rivoluzionari e rivoluzioni dopo il Congresso di Vienna Negli anni successivi al Congresso di Vienna le libertà di pensiero, parola e libera associazione erano state particolarmente limitate per mantenere

Dettagli

La voce de "Gli Amici"

La voce de Gli Amici La voce de "Gli Amici" Testo più grande Cerca domenica 2 maggio 2004 Home page News Newsletter Disabili mentali: amici senza limiti Handicap e Vangelo Pagina precedente Gli Amici La mostra di pittura Scarica

Dettagli

Liceo Artistico Porta Romana, Firenze Anno scolastico 2013/2014. Classe IV A

Liceo Artistico Porta Romana, Firenze Anno scolastico 2013/2014. Classe IV A Prof.Nicola Spano. Liceo Artistico Porta Romana, Firenze Anno scolastico 2013/2014. Classe IV A Programma di Italiano. L età della Controriforma e del Manierismo (1545-1610) I tempi, i luoghi, le parole-chiave:

Dettagli

ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011

ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 FINALITA OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO CONTENUTI Acquisire atteggiamenti di stima e sicurezza di se e degli altri Scoprire attraverso i racconti

Dettagli