CAPITOLATO TECNICO Appendice 1 DESCRIZIONE TECNICA DEGLI ATTUALI SISTEMI ED AMBIENTI E DEI RELATIVI PRODOTTI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CAPITOLATO TECNICO Appendice 1 DESCRIZIONE TECNICA DEGLI ATTUALI SISTEMI ED AMBIENTI E DEI RELATIVI PRODOTTI"

Transcript

1 CAPITOLATO TECNICO Appendice 1 DESCRIZIONE TECNICA DEGLI ATTUALI SISTEMI ED AMBIENTI E DEI RELATIVI PRODOTTI SOFTWARE COSTITUENTI LO SCENARIO TECNOLOGICO DI RIFERIMENTO Pagina 1

2 INDICE 1 PREMESSA INFRASTRUTTURA TECNOLOGICA ARCHITETTURA SISTEMI ENTERPRISE AIX/LINUX PARTIZIONI DELL AMBIENTE DI PRODUZIONE PARTIZIONI DELL AMBIENTE DI TEST/SVILUPPO/COLLAUDO AMBIENTI STORAGE IL SISTEMA BACKUP CENTRALIZZATO LA TECNOLOGIA TAPE LIBRARY LTO AMBIENTI DATABASE AMBIENTI MIDDLEWARE L INFRASTRUTTURA MICROSOFT SERVER INTEL - WINDOWS2003/08 E LINUX ARCHITETTURA NETWORK LA RETE WAN/MAN ARCHITETTURA LAN ENTERPRISE ARCHITETTURA LAN DIPARTIMENTALI (ACC E AEROPORTI) COMPONENTI ARCHITETTURA DI RETE SISTEMI DI VIDEOCONFERENZA L INFRASTRUTTURA CTI PER IL CALL DESK NUOVI PROGETTI INFRASTRUTTURALI SIG Pagina 2

3 1 PREMESSA La Funzione Sistemi Informativi Gestionali di ENAV S.p.A. è la funzione aziendale deputata al governo dell ICT fornendo alle altre Funzioni aziendali le soluzioni per l efficace gestione dei processi aziendali. Il SIG governa il sistema informatico gestionale assicurando lo sviluppo e la manutenzione di infrastrutture sistemi e reti, applicazioni, nonché la fornitura dei servizi IT. La Funzione è dedita a pianificare e sviluppare i nuove infrastrutture informatiche; garantire la realizzazione delle applicazioni informatiche nel rispetto dei requisiti utente, dei tempi e dei costi definiti; a massimizzare la diffusione dei servizi mediante tutte le soluzioni informatiche ivi comprese quelle Web Based (internet/intranet). La piattaforma informatica gestionale in esercizio presso ENAV è rappresentata da diversi complessi sistemi come ad esempio reti, server, applicativi e risorse tecnologiche distribuite sull intero territorio nazionale. Tutta l infrastruttura di accesso alla rete e relativi servizi è costituita dalla suite dei prodotti software dedicati ai servizi di rete, mentre la connettività IP è regolata da apparati e tecnologie di networking; su questo scenario è stato realizzato il dominio private.enav.it. su cui sono basate la maggior parte delle applicazioni informatiche gestionali della Società. Tutte le componenti della complessa architettura informatica garantiscono, ad una popolazione di utenza aziendale (circa utenti interni), servizi e sistemi in grado di assolvere i compiti istituzionali. Nel dare priorità alle soluzioni, emerge la necessità di assicurare un accurata gestione delle infrastrutture informatiche aziendali, tanto da identificarle quali aree di intervento prioritarie. Questa forte spinta di miglioramento ha richiesto particolare attenzione sia alla componente software applicativa che all infrastruttura tecnologica dell intero sistema. Il processo è in fase di evoluzione e, considerata la mole di attività sia progettuale che di implementazione evolutiva è nata la necessità di avvalersi di servizi e risorse specialistiche presenti sul mercato IT. Pagina 3

4 2 INFRASTRUTTURA TECNOLOGICA Alcuni Dati Indicativi di sintesi : 250 Server Intel 220 Server Windows 2003/ Server Virtuali 30 Server Linux RH 6 Enterprise Server IBM Power 6 16 Nodi Virtuali LPAR UNIX AIX 20 Nodi LPAR LINUX RH 41 Enterprise Database 19 Database Produzione 22 Database Sviluppo/Test 50 Nodi di Rete 4 Data Center Dipartimentali (ACC) 3500 Account di rete 4000 Mail boxes Pagina 4

5 3 ARCHITETTURA SISTEMI ENTERPRISE AIX/LINUX ENAV Architettura Sistemi Gestionali Enterprise Open UNIX AIX 3.1 Partizioni dell ambiente di produzione L ambiente di produzione è formato da due nodi fisici che contengono: 12 partizioni configurate in cluster active/active con sistema operativo AIX 4 partizioni di tipo Virtual I/O server 20 partizioni Linux RH 1 partizione AIX con la funzionalità di NIM server 3.2 Partizioni dell ambiente di test/sviluppo/collaudo L ambiente di test/sviluppo/collaudo è formato da due nodi fisici che contengono: - 4 partizioni configurate di cui due configurate in cluster active/active; su tali partizioni insistono i database Oracle di test, sviluppo e formazione. Nel disegno sono schematizzate le partizioni e la distribuzione dei database. - 1 partizione con la funzionalità da NIM Server per l ambiente Pagina 5

6 - 4 Virtual I/O Server 3.3 AMBIENTI STORAGE Lo storage HP modello EVA 8400 è dedicato all ambiente di produzione. Lo storage HP modello EVA 5000 è destinato agli ambienti di test e sviluppo. Lo storage HP modello EVA 3000 destinato esclusivamente ad area di backup. Complessivamente lo spazio disponibile è pari a 111 TB su tecnologia Fiber channel. DIMENSIONE STORAGE Storage TB EVA EVA EVA TOTALE 111 Sono presenti storage e Tape Library HP modelli MSL 6060 e 8096 Ultrium. L infrastruttura SAN è gestita da apparati switching Brocade con collegamenti in fibra ottica Corning. L attuale tecnologia Brocade con cui è implementata la SAN in Fabric ridondata permette le estensioni verso il nuovo Data Center e/o le possibili conversioni FC o IP / DWDM con cui implementare la topologia più idonea al Disaster Recovery. SAN Device Connection Fabric Up Gbit Server Farm Gbit 200E 4Gbit Gbit Gbit Gbit 200E 4Gbit Gbit Fabric Down EVA 3000 MSL 8096 EVA 8400 EVA 5000 Pagina 6

7 3.4 Il Sistema Backup Centralizzato L attuale sistema di Backup Centralizzato di ENAV è HP OV Data Protector relesease 6.0 con il quale ENAV governa l intero processo in base alle policy e procedure di backup. A questo sistema si aggiungerà a breve una evoluzione dell intero sistema con l adozione di una HP EVA Gateway (VSL) Virtual Library System 12000, per velocizzare tutte le operazioni. 3.5 La Tecnologia Tape Library LTO A prosieguo di quanto espresso nel paragrafo precedente, i sottosistemi di backup - intendendo i sistemi a nastro magnetico per il repository dei salvataggi [modello HP serie MSL ] - resteranno in esercizio nonostante sia ipotizzabile un adeguamento tecnologico con l ultima generazione della tecnologia Ultrium LTO-4 (capacità di 800GB nativi e throughput di 120MB/sec). 4 AMBIENTI DATABASE Sui server sopra indicati e le diverse versioni di RDBMS Oracle installate, 9 e 10G, sono gestite tutte le basi dati afferenti alle seguenti applicazioni aziendali: Database Produzione Applicazioni BDM Banca Dati Meteo CPOCI Controllo processi opere civili DIOGENE Gestione Patrimonio Aziendale OAPROD Oracle Application di Produzione ERWIN Erwin Modeler CPS Airport Information Publications HYPDB DB dell'applicazione Hyperion ASDB_OID02 OID Portale Esterno di Produzione su Linux ASDB_OID05 OID Portale Interno di Produzione su Linux ASDB OID di Produzione su Unix PTLPROD Portale Esterno di Produzione su Linux PRPOINT Portale Interno di Produzione su Linux RMAN ORACLE RMAN RCS Dati di tariffazione voli SITAV SICLAV Sicurezza del lavoro SIPE Gestione del personale di Produzione STATVOLI Statistiche dei voli SAFE Circuiti Telecom GR231 Rispetto della legge 231 Pagina 7

8 Database Test/Sviluppo Applicazioni ASDB_OID01 OID Portale Esterno di Sviluppo su Linux Old ECMSVIL Eye content management OAFASE3 Oracle Application di Test/Sviluppo ASDB_OID04 OID Portale Interno di Produzione su Linux ASDB_OIDB01 OID Portale Esterno di Sviluppo su Linux ASDB_TEST OID di Test su Unix BDMTEST Banca Dati Meteo di Test EDWSVIL DatawareHouse di Sviluppo EDWTEST DatawareHouse di Test OADEV Oracle Application di Test/Sviluppo OAMASTER Oracle Application di Test/Sviluppo OASVIL Oracle Application di Test/Sviluppo OATEST Oracle Application di Test/Sviluppo PTLSVIL Portale Esterno di Sviluppo su Linux Old PTOIDB01 Portale Esterno di Sviluppo su Linux RCSTEST Dati di tariffazione voli SITAV di Test RCSTEST Dati di tariffazione voli SITAV di test SICLAVSV Sicurezza del lavoro di sviluppo SIPESVIL Ambiente di sviluppo e di test delle procedure SVLDW DB di sviluppo DatawareHouse SVPOINT Portale Interno di Sviluppo su Linux TEST Test per la vers 9 5 AMBIENTI MIDDLEWARE Nella tabella sottostante vengono elencati i principali ambienti middleware ed i relativi S.O. ospiti. Sistema Operativo servizi infrastruttura applicativa Intel/Windows 2003 AS Oracle 10g MT Intel/Linux RH AS Oracle 10g MT P6/AIX AS Oracle 10g MT/OID Intel/Windows 2003 WS Apache/Tomcat Intel/Windows 2003 AS/BI Business Objects 7.5 (WEBI) Pagina 8

9 Sistema Operativo servizi infrastruttura applicativa Intel/Windows 2003 AS/ETL Websphere Data Stage (IBM) Intel/Windows 2003 SysManagement Oracle Grid Control 10g P6/AIX SysManagement Tivoli Intel/Windows 2008 (Hyper-V) Intel/Windows 2008 (Hyper-V) AS SysManagement Oracle 10g MT SCOM P6/Linux RH AS Oracle Weblogic Intel/Windows 2008 (Hyper-V) Intel/Windows 2008 (Hyper-V) Intel/Windows 2008 (Hyper-V) C/S Client Oracle/Cobol MF/ DB DBMS 9.2 DB DBMS 10g Intel/Linux RH AS Oracle 10g MT/OID Pagina 9

10 6 L INFRASTRUTTURA MICROSOFT Presso ENAV esiste un infrastruttura di servizi di rete IT basati su tecnologia Microsoft. Tutta la piattaforma tecnologica rappresenta un unico Dominio aziendale, garantisce una gestione centralizzata delle risorse ICT aziendali fornendo - con l ausilio dell Architettura di Active Directory (AD) - una gestione centralizzata delle risorse utenti (circa 3500 Utenze). L autenticazione dei queste risorse ai servizi - quali semplici cartelle condivise, accesso al gateway internet, accesso alla posta elettronica, VPN, Web, ecc. è regolato da politiche di funzionamento e di configurazione (GPO). I benefici raggiunti sono stati quelli di avere una struttura centralizzata con tecnologia Active Directory di Microsoft, si possono così riassumere : Nell architettura di Active Directory è stata catalogata l azienda e sfruttandone appieno le caratteristiche, è stato possibile da un lato agevolare l amministrazione delle risorse e dall altro rendere disponibili, secondo le regole predefinite dai responsabili IT, le risorse che servono, a chi servono, quando servono e dove servono, a prescindere dalla loro reale collocazione all interno dell ENAV SpA. Dal punto di vista complementare (dell utente), la catalogazione informatizzata della rete consente di avere disponibili ovunque le proprie risorse, in modo integrato con le tecnologie Intellimirror, e di avere un unico punto di autenticazione che descrive completamente i diritti di accesso a tutte le risorse informatiche della rete IP (Intranet aziendale). La struttura è integrata dal punto di vista informatico al sistema SIPE (Sottosistema Informativo del Personale) dove AD recepisce alcune informazioni del dipendente (matricola, data di assunzione/cessazione, sede di servizio, organizzazione). Il sistema AD è continuamente allineato con il sistema LDAP OID di Oracle per l autenticazione degli ambienti applicativi via SSO. Active Directory consente di definire un profilo completo dell utente e dei suoi diritti di accesso in modo unificato: dal momento in cui l utente effettua un login sulla rete aziendale, tutti i suoi accessi a risorse catalogate in Active Directory sono messi a confronto con il suo profilo, e l accesso viene garantito o impedito sulla base del profilo dell utente e della specifica risorsa alla quale l utente sta accedendo. Oltre a questo, i Sistemi Informativi di ENAV hanno garantito la sicurezza sull accessibilità e al gestione del marchio ENAV.it nella rete InterNET mondiale (Dominio private.enav.it regolarmente registrato) che attraverso l infrastruttura di servizi di rete, DNS, Proxy Server, Firewall, ecc. garantendo un maggiore livello di sicurezza da tentativi di accesso non autorizzati ai dati aziendali (Patrimonio ENAV SpA). Pagina 10

11 7 SERVER INTEL - WINDOWS2003/08 E LINUX Si tratta di più di 100 server di diversi modelli, la maggior parte dei quali sono server HP PROLIANT, fra cui: DL G4/G5/G6; DL 580 e Blade. Con essi sono gestiti - su S.O. Windows 2003/08 Server - tutti i servizi di rete necessari al funzionamento della INTRANET/INTERNET Aziendale: DNS, DHCP, Global Catalog su ActiveDirectory, ISA, DFS, RIS, SCOM, SCCM, CA, etc.. La protezione antivirus sui server è fornita con la suite Trend Suite Antivirus Server (Trend OfficeScan), nonché con il Software Antigen (Antivirus, Antispam) dedicato per il servizio di posta elettronica (MSExchange 2003) per circa 4000 Mail Box, prossima alla migrazione alla versione in infrastruttura MSExchange2010. La maggior parte dei server sono attestati nella Server Farm di via Salaria 716, da cui si evince una sintesi dei principali servizi dalla tabella che segue: RUOLO Application Server S.O. Server Fisici Server virtuali HYPER-V Virtual Server 2005 R2 Domain Controller 2003 CLUSTER MS Spooler di stampa exchange Servizio Share System center configuration manager System Center Operation Manager SqlServer Oracle AS websphere/business objects/bes sede centrale Windows 2003 Windows Linux totale Nella tabella seguente sono indicati il numero di server, il sistema operativo ed i servizi erogati per ogni sede territoriale ENAV. Pagina 11

12 RUOLO Application Server SEDI S.O. Fisici virtuali HYPER-V Virtual Server 2005 R2 Domain Controller 2003 CLUSTER MS Spooler di stampa Servizio Share System center configuration manager SqlServer Windows SAAV FIUMICINO SAAV MALPENSA SAAV LINATE - Milano CAAV BARI CAAV OLBIA Windows 2008 Windows 2008 Windows 2008 Windows CAAV Pagina 12

13 BOLOGNA CAAV PALERMO UAAV ALGHERO UAAV CAGLIARI UAAV LAMEZIA T. UAAV PESCARA UAAV ROMA URBE ACADEMY- Forlì SETTEBAGNI ROMA Pagina 13

14 AGRI ROMA CAAV VENEZIA Windows CAAV TORINO Windows CAAV FIRENZE Windows CAAV NAPOLI Windows Sede centrale - Salaria 2 ROMA ACC PADOVA ACC BRINDISI ACC 1 1 Pagina 14

15 MILANO ACC 1 TOTALI Pagina 15

16 8 ARCHITETTURA NETWORK 8.1 La rete Wan/Man La soluzione di rete WAN adottata dai Sistemi Informativi dell ENAV, prevede un doppio collegamento (F.O.) presso la Sede Centrale ad elevata velocità e la raccolta del traffico delle periferie mediante profili di accesso di varie caratteristiche, in base alle esigenze di banda e alla disponibilità dei rilegamenti verso le centrali di attestazione di Telecom Italia. Per la realizzazione della nuova rete Gestionale (Intranet/Internet) sono stati riutilizzati i medesimi router della vecchia rete Datawan (ATMosfera), opportunamente potenziati in capacità di memoria per supportare gli aggiornamenti di release software richiesti per la gestione del servizio MPLS (Multi Label Protocol Switching). La soluzione di accesso in sede centrale utilizza le infrastrutture in fibra ottica del servizio Ethernity per consentire l accesso geografico alla velocità di 100 Mbps; infatti, sugli switch Catalyst 3550 sono state attivate due porte a 100 Mbps, una per switch, alle quali sono attestati i router Cisco 7600 e dalle quali partono due flussi a 100 Mbps verso il nodo di accesso geografico alla rete MPLS. L infrastruttura di rete collegata tra loro 45 aeroporti Italiani in larga banda, mentre per le sedi romane viene integrata la soluzione MPLS con soluzione MAN doppio anello in fibra ottica a 100Mbps. Dal CED ENAV della Sede Centrale di Via Salaria in Roma vengono gestiti tutti i servizi e applicazioni informatiche gestionali. Di fatto, la LAN Enterprise si pone come centro stella delle risorse applicative e soprattutto come infrastruttura centrale dei servizi di rete. A breve su tutta la rete Intranet aziendale verrà realizzata la piattaforma NAC (Network Admission Control) che sarà sviluppata su tecnologia Cisco Systems già presente su tutti i Routers della rete MPLS. Linkproof Cisco 37/ Mbps 10Mbps Cisco Mbps 100Mbps Switch esistenti Via Agri MAN Ethernity Settebagni 10Mbps 10Mbps 100Mbps Interbusiness 100Mbps Hyperway MPLS Ciampino Periferie CDN/ADSL/HDSL :::::: Router esistenti Pagina 16

17 Nella tabella sottostante sono riportate le quantità delle tecnologie switching LAN presenti sul territorio : ELENCO SWITCH PERIFERICI Marca APPARATI CISCO Catalyst HP Procurve 46 NORTEL 34 TOTALE Architettura LAN ENTERPRISE Presso l Edificio della Direzione Generale dell ENAV esiste una rete locale LAN su cui è attestata e gestita tutta la rete geografica Intranet/Internet aziendale. I sistemi e la rete della sede sono il punto focale di tutta l infrastruttura ICT gestionale dell ENAV. La rete LAN GB della Sede Centrale rappresenta lo strato infrastrutturale su cui si sta avviando il processo tecnologico innovativo del Sistema Informativo dell ENAV. Di recente Pagina 17

18 realizzazione, permette, grazie al Cabling System (Silver Cat.6 e Siemon) di utilizzare grande capacità di banda trasmissiva con elevate prestazioni in termini di velocità, affidabilità e sicurezza. La tecnologia attiva Catalyst 6500 CISCO SYSTEMS ha permesso di organizzare la nuova infrastruttura locale con le più avanzate tecnologie. Sono presenti alcune VLAN in relazione a specifiche esigenze. L introduzione di sistemi IDS o di firewall hanno permesso di innalzare il grado di sicurezza e di accrescere le possibilità di gestione tramite policy. Il modello scelto (Layer 3) ha permesso di realizzare una soluzione innovativa di alto livello in grado di mantenere un alto livello prestazionale e già pronta per soluzioni innovative. La tecnologia di rete posta per la Server Farm (Cisco Catalyst 6513) permette, oltre la potenzialità GigaBit Ethernet lato Server, anche una gestione e supervisione del traffico con un alto livello di sicurezza. Su questa tecnologia sono attesati tutti i Server del CED del Sistema Informativo dell ENAV di Roma DG. La Rete LAN Gb - Enterprise ( architettura fisica) S.I.G. Sistemi Informativi Gestionali Funzione Infrastrutture Tecnologiche Terra A Terra B Primo A Primo B Secondo A Secondo B CSPM NMS CSNT AAA Access Layer Server Farm Layer Infrastruttura di Intrusion Detection Si Si BackBone Layer Security Layer WAN Layer ISDN Internet ATM ADSL DATA WAN Pagina 18

19 9 ARCHITETTURA LAN DIPARTIMENTALI (ACC E AEROPORTI) 9.1 Componenti Architettura di Rete La rete LAN GB gestionale presente sulle sedi ACC rappresenta lo strato infrastrutturale su cui si sta avviando il processo tecnologico innovativo del Sistema Informativo dell ENAV. Di recente realizzazione, permette, grazie al Cabling System (Silver Cat.6 e Siemon) di utilizzare grande capacità di banda trasmissiva con elevate prestazioni in termini di velocità, affidabilità e sicurezza. Permette di connettere al Sistema Centrale sia gli uffici (amministrativo, personale, sicurezza volo, tecnico, operazioni, addestramento ed impiego La tecnologia attiva Catalyst 6500 CISCO SYSTEMS ha permesso di organizzare la nuova infrastruttura locale con le più avanzate tecnologie. Il modello scelto (Layer 3) ha permesso di realizzare una soluzione in grado di mantenere un alto livello prestazionale e già pronta per soluzioni innovative. Su questa tecnologia sono attesati i Server dipartimentali del Sistema Informativo Gestionale. Su ogni ACC sono operativi i CED Gestionali dipartimentali realizzati con lo stesso concetto di operabilità e continuità del modello operativo di ENAV. Presso gli enti periferici aeroportuali (43 aeroporti) sono presenti reti LAN gestionali con apparti Swiching della famiglia HP modello Procurve e, per alcune piccole sedi, anche apparati Nortel, tutti in Layer 3. Architettura LAN Sedi ACC Core e Server Farm Layer Core Switch Firewall IDS Core Switch NAM Access Layer Link GE Server Farm MPLS Terzo Piano Secondo Piano Primo Piano Piano Terra WAN Module Pagina 19

20 10 SISTEMI DI VIDEOCONFERENZA. Presso ENAV SpA esistono sistemi e tecnologie dedicate al servizio di Videocomunicazione. Tali sistemi TANDBERG sono al momento operativi presso la Direzione Centrale e sulle maggiori strutture periferiche. Questa tecnologia consente ad ENAV di condurre meeting nazionali ed internazionali tramite un collegamento interattivo elettronico, usando lo strumento di comunicazione bidirezionale e/o multimediale, tra due o più gruppi di persone, risponde rapidamente e tempestivamente alle riunioni operative nonché permette lo scambio di informazioni con le proprie dipendenze periferiche. Tali sistemi sono utilizzati tramite il collegamento via rete pubblica ISDN per chiamate esterne e via rete privata IP Intranet Aziendale (rete MPLS) per collegamenti interni all ENAV. Il sistema permette, grazie al dispositivo MCU, di realizzare anche multi-videoconferenze sia interne che esterne ad ENAV per un massimo di 8 /16 postazioni. La figura rappresenta l architettura logica di riferimento Il servizio viene regolato dal Sistema di gestione denominato TMS (Tandberg Management System) che permette, oltre il monitoraggio, anche la prenotazione della audio e/o videoconferenza. I modelli utilizzati per questo servizio sono diverse versioni di cui: Pagina 20

21 o Versione da tavolo serie 1000 o Versione da ufficio serie 2500/3000 o Versione da Sala riunione serie 8000/3000 La situazione è sinteticamente rappresentata nella tabella sottostante. AEROPORTI TERRITORIO ROMANO SALE RIUNIONI USO UFFICIO TOTALE SISTEMI DA TAVOLO SISTEMI DA SALA Pagina 21

22 11 L INFRASTRUTTURA CTI PER IL CALL DESK La soluzione tecnologica realizzata per il servizio Call Desk informatico dell ENAV, ha previsto l introduzione delle componenti/funzionalità CTI, ACD e IVR, attraverso la suite di prodotti Genesys Express, all interno dell attuale architettura basata su una centrale telefonica Ericsson MD110 e sull applicazione di help desk HDA di Pat. PBX Ericsson MD110 (PBX Private Branch exchange) è la centrale telefonica presente presso ENAV; è equipaggiata con il modulo per il link CTI Application Link e con 12 interni analogici per il collegamento con il sistema IVR (modulo VTO di Genesys Express); Genesys Express ACD/CTI/IVR server dedicato alla suite di prodotti Genesys. Questo server ospita principalmente la suite Genesys Express vers. 4.2 preposta alla gestione del call center attraverso: o l integrazione tra il mondo telefonico e quello informatico (CTI); o la gestione delle strategie di instradamento dei contatti telefonici attraverso funzionalità di intelligent routing (con logiche ACD); o l erogazione di servizi di risposta vocale per l interazione automatica con il chiamante (messaggi pre-registrati, menu di scelta, registrazione messaggi, raccolta di cifre digitate attraverso la tastiera telefonica) attraverso la componente IVR VTO, dotata di un numero di canali pari alle linee della scheda telefonica prevista (12); o l erogazione di funzionalità di reportistica storica e real-time relative al traffico su tutti i canali gestiti; lo stesso server ospita: o o Scheda Dialogic D/120JCT-LS (12 linee analogiche) per il modulo IVR; Galyleo Telephony Plugin: fornisce un più alto livello di personalizzazione della suite Genesys attraverso un interfaccia di amministrazione user friendly e una barra telefonica software per l integrazione fra l applicazione di help desk e lo strumento telefonico; Pagina 22

23 Essendo l architettura basata su MD110, sono stati previsti i componenti seguenti: Ø modulo Application Link con il numero di licenze necessario per la gestione degli operatori, delle linee IVR e dei CTI Group; Ø scheda di interni analogici (nel caso non siano già disponibili 12 interni analogici); Ø scheda Dialogic D/120JCT-LS (12 linee analogiche) per il modulo IVR n.b. Ø ACD. Automatic Call Distribution. Indica un modulo che può essere integrato nella centrale telefonica o nel software CTI. È responsabile dell accodamento della chiamata verso gli operatori permettendo un uniforme distribuzione del carico di lavoro. Ø CTI Computer Telephony Integration. Indica il software che collega il mondo telefonico a quello informatico. Ø CTI Group. Nella centrale Ericsson MD110 indica un particolare numero di gruppo a cui possono essere dirette le chiamate entranti. Questo numero comunica con il software CTI (è un routing point) e permette l instradamento delle chiamate ricevute via CTI. Pagina 23

24 Ø IVR Interactive Voice Response. Indica il sistema di risposta vocale che automatizza alcune operazioni fornendo messaggi vocali e ricevendo istruzioni tramite tastiera del telefono o comandi vocali. Ø Routing point. In terminologia CTI indica un numero di gruppo, definito sulla centrale telefonica, su cui vengono ricevute le chiamate e parcheggiate fino al loro corretto instradamento. In altre parole, il routing point è l oggetto su cui sono attivate le strategie che vengono attivate al corrispondente arrivo della chiamata sul routing point. 9. NUOVI PROGETTI INFRASTRUTTURALI SIG Il SIG nel corso del 2010 avvierà alcuni interventi mirati all evoluzione del CED, in particolare alla componente logistica delle piattaforme informatiche di Esercizio. L attenta gestione delle infrastrutture aziendali è quindi una delle chiavi per realizzare le raccomandazioni della normativa vigente e già recepite da ENAV attraverso le dichiarazioni come la Politica della Sicurezza. I principali progetti che coinvolgeranno il SIG nel 2010 e che impatteranno notevolmente sull attuale infrastruttura sono i seguenti: Nuovi locali per CED di Esercizio (separazione fisica degli ambienti di Sviluppo / Test, collaudo e Formazione da quello di Esercizio) Nuovi sistemi elaborazione centrale e consolidamento su piattaforma IBM P6 degli application server delle principali applicazioni Enterprise Sistema di Audit & Log (analisi puntuale e monitoraggio di alto livello sull impiego/abuso del Sistema Informativo Gestionale) Avvio del progetto di Disaster Recovery Network Access Control per garantire identità e conformità dei dispositivi che si collegano alla rete Progetto di Identity ed Access Management, che consentirà l accesso centralizzato dell utenza a tutte le applicazioni Enterprise ed integrato in un contesto di firma digitale Progetto di migrazione al nuovo sistema MS Exchange 2010, completamente integrato con gli altri servizi erogati quali Server Fax (TopCall), BES di BlackBerry, Mail Archiving. Pagina 24

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali ALLEGATO A Profili professionali Nei profili di seguito descritti vengono sintetizzate le caratteristiche di delle figure professionali che verranno coinvolte nell erogazione dei servizi oggetto della

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa Cosa è MPLS MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa L idea di base consiste nell associare a ciascun pacchetto un breve identificativo

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei secondo il produttore di Storage Qsan Milano, 9 Febbraio 2012 -Active Solution & Systems, società attiva sul mercato dal 1993, e da sempre alla

Dettagli

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Microsoft Innovation Center Roma Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Il MIC Roma Cos è Uno dei risultati dei protocolli di intesa tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Data: Ottobre 2012 Firewall pfsense Mail Server Zimbra Centralino Telefonico Asterisk e FreePBX Fax Server centralizzato Hylafax ed Avantfax

Dettagli

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l.

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. Babel S.r.l. - P.zza S. Benedetto da Norcia 33, 00040 Pomezia (RM) www.babel.it

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese.

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione Promelit ipecs MG. Descrizione del Sistema: L azienda di oggi deve saper anche essere estesa : non confinata in

Dettagli

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 NethSecurity Firewall UTM 3 NethService Unified Communication & Collaboration 6 NethVoice Centralino VoIP e CTI 9 NethMonitor ICT Proactive Monitoring 11 NethAccessRecorder

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

Comunicazioni video Avaya

Comunicazioni video Avaya Comunicazioni video Avaya Video ad alta definizione per singoli e gruppi a livello aziendale. Facile utilizzo. Ampiezza di banda ridotta. Scelta di endpoint e funzionalità. Le soluzioni video Avaya sfatano

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II. 1.Modalità pagamento pasti

CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II. 1.Modalità pagamento pasti CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II 1.Modalità pagamento pasti Pagina Introduzione 2 Pre-pagato con tessera scalare 3 1.1 Componenti del sistema 4 1.2 Come funziona 5 1.3 Fasi del servizio 6 - L iscrizione

Dettagli

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED L'ingegneria di Elocal Roberto Boccadoro / Luca Zucchelli OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED ELOCAL GROUP SRL Chi siamo Giorgio Dosi Lorenzo Gatti Luca Zucchelli Ha iniziato il suo percorso lavorativo in

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

Progetto VirtualCED Clustered

Progetto VirtualCED Clustered Progetto VirtualCED Clustered Un passo indietro Il progetto VirtualCED, descritto in un precedente articolo 1, è ormai stato implementato con successo. Riassumendo brevemente, si tratta di un progetto

Dettagli

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento Reti Di cosa parleremo? - Definizione di Rete e Concetti di Base - Tipologie di reti - Tecnologie Wireless - Internet e WWW - Connessioni casalinghe a Internet - Posta elettronica, FTP e Internet Browser

Dettagli

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace:

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Overview tecnica Introduzione E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Introduce un architettura ESB nella realtà del cliente Si basa su standard aperti Utilizza un qualsiasi Application

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix IT Service secondo ITIL Il valore aggiunto dell Open Source Servizi IT Hanno lo scopo di

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE Versione 1.0 Via della Fisica 18/C Tel. 0971 476311 Fax 0971 476333 85100 POTENZA Via Castiglione,4 Tel. 051 7459619 Fax 051 7459619

Dettagli

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm 2011 IBM Corporation Cosa si intende per Cloud Computing Cloud è un nuovo modo di utilizzare e di distribuire i servizi IT,

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Maggiori informazioni su come poter gestire e personalizzare GFI FaxMaker. Modificare le impostazioni in base ai propri requisiti e risolvere eventuali problemi riscontrati. Le

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici Sommario Sommario... 1 Parte 1 - Nuovo canale di sicurezza ANPR (INA-AIRE)... 2 Parte 2 - Collegamento Client INA-SAIA... 5 Indicazioni generali... 5 Installazione e configurazione... 8 Operazioni di Pre-Installazione...

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

COME NON CADERE NELLA RETE. Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori

COME NON CADERE NELLA RETE. Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori COME NON CADERE NELLA RETE Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori Come non cadere nella rete guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le

Dettagli

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione L Impresa Estesa come motore dell Innovazione VOIP e RFID Andrea Costa Responsabile Marketing Clienti Enterprise 0 1. Innovazione: un circolo virtuoso per l Impresa Profondità e latitudine (l azienda approfondisce

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE

QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione Allegato 2a alla lettera d invito QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE GARA A LICITAZIONE PRIVATA PER L APPALTO DEI SERVIZI DI

Dettagli

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub viprinet Mai più offline. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub Adatti per la connettività Internet e reti VPN Site-to-Site Bounding effettivo delle connessioni WAN (fino a sei) Design modulare

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com 2 Tecnoteca è nata nel 2000 con sede a Tavagnacco ha scelto da subito di lavorare

Dettagli

RedDot Content Management Server Content Management Server Non sottovalutate il potenziale della comunicazione online: usatela! RedDot CMS vi permette di... Implementare, gestire ed estendere progetti

Dettagli

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007 Security Governance Chief Security Advisor Microsoft Italia feliciano.intini@microsoft.com http://blogs.technet.com/feliciano_intini

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale DataFix D A T A N O S T O P La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale L a necessità di fornire un adeguato supporto agli utenti di sistemi informatici

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive 1 MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive Cos è un servizio di e-learning SaaS, multimediale, interattivo

Dettagli

A vele spiegate verso il futuro

A vele spiegate verso il futuro A vele spiegate verso il futuro Passione e Innovazione per il proprio lavoro La crescita di Atlantica, in oltre 25 anni di attività, è sempre stata guidata da due elementi: la passione per il proprio lavoro

Dettagli

IL PRESUPPOSTO DEL SUCCESSO DI OGNI AZIENDA È IL LIVELLO DI SICUREZZA DEL

IL PRESUPPOSTO DEL SUCCESSO DI OGNI AZIENDA È IL LIVELLO DI SICUREZZA DEL IL PRESUPPOSTO DEL SUCCESSO DI OGNI AZIENDA È IL LIVELLO DI SICUREZZA DEL PROPRIO PATRIMONIO INFORMATIVO E DEL PROPRIO KNOW-HOW IMPRENDITORIALE. SERVIZI CREIAMO ECCELLENZA Uno dei presupposti fondamentali

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

NUOVA SERVER FARM PROGETTO

NUOVA SERVER FARM PROGETTO NUOVA SERVER FARM PROGETTO Tipo di documento: Relazione Tecnica Pag. 2 di 35 Indice 1. Introduzione 5 2. Obiettivi del progetto 5 2.1. Razionalizzazione 5 2.2. Disegno di una nuova architettura del sistema

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

minor costo delle chiamate, su nazionali e internazionali

minor costo delle chiamate, su nazionali e internazionali Il Voice Over IP è una tecnologia che permette di effettuare una conversazione telefonica sfruttando la connessione ad internet piuttosto che la rete telefonica tradizionale. Con le soluzioni VOIP potete

Dettagli

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti Parallels Plesk Automation Primo trimestre, 2013 Domande tecniche più frequenti Questo documento ha come scopo quello di rispondere alle domande tecniche che possono sorgere quando si installa e si utilizza

Dettagli

Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics

Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics Introduzione I destinatari di questa guida sono gli amministratori di sistema che configurano IBM SPSS Modeler Entity Analytics (EA) in modo

Dettagli

Efficienza e performance. Soluzioni di storage NetApp

Efficienza e performance. Soluzioni di storage NetApp Efficienza e performance Soluzioni di storage NetApp Sommario 3 Introduzione n EFFICIENZA A LIVELLO DI STORAGE 4 Efficienza di storage: il 100% dei vostri dati nel 50% del volume di storage 6 Tutto in

Dettagli

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company Manuale di installazione Data Protector Express Hewlett-Packard Company ii Manuale di installazione di Data Protector Express. Copyright Marchi Copyright 2005 Hewlett-Packard Limited. Ottobre 2005 Numero

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE Mediatrix 2102 ATA Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SERVIZIO EUTELIAVOIP...3 COMPONENTI PRESENTI NELLA SCATOLA DEL MEDIATRIX 2102...3 COLLEGAMENTO

Dettagli

POSIZIONI APERTE GRUPPO BNL PARIBAS

POSIZIONI APERTE GRUPPO BNL PARIBAS POSIZIONI APERTE GRUPPO BNL PARIBAS Per maggiori informazioni sulle singole offerte, le sedi e sulle ulteriori specifiche dei requisiti richiesti andare alla pagina https://web6.cvwebasp.com/bnl/formweb/formjp.asp?languageid=0&siteid=1

Dettagli

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e SIP - Session Initiation Protocol Il protocollo SIP (RFC 2543) è un protocollo di segnalazione e controllo in architettura peer-to-peer che opera al livello delle applicazioni e quindi sviluppato per stabilire

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

UML Component and Deployment diagram

UML Component and Deployment diagram UML Component and Deployment diagram Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it Dipartimento di Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni Università di Catania I diagrammi UML Classificazione

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi GIUNTA REGIONALE Atto del Dirigente: DETERMINAZIONE n 597 del 23/01/2012 Proposta: DPG/2012/462 del 13/01/2012 Struttura proponente: Oggetto: Autorità emanante:

Dettagli

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Il Cloud Computing Lo strumento per un disaster recovery flessibile Giorgio Girelli Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Agenda Il Gruppo Aruba Disaster Recovery: costo od opportunità? L esperienza Aruba

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Easy-TO è il software professionale per il Tour Operator moderno. Progettato e distribuito in Italia e all estero da Travel Software srl (Milano), un partner

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Progettisti dentro e oltre l impresa MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Pag 1 di 31 INTRODUZIONE Questo documento ha lo scopo di illustrare le modalità di installazione e configurazione dell

Dettagli

Web Solution 2011 EUR

Web Solution 2011 EUR Via Macaggi, 17 int.14 16121 Genova - Italy - Tel. +39 010 591926 /010 4074703 Fax +39 010 4206799 Cod. fisc. e Partita IVA 03365050107 Cap. soc. 10.400,00 C.C.I.A.A. 338455 Iscr. Trib. 58109 www.libertyline.com

Dettagli

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso White Paper In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso Executive Summary Una volta stabilito il notevole impatto positivo che la Unified Communication (UC) può avere sulle aziende,

Dettagli