Corso di Matematica per CTF Appello 15/12/2010

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Corso di Matematica per CTF Appello 15/12/2010"

Transcript

1 Appello 15/12/2010 Svolgere i seguenti esercizi: 1) Calcolare entrambi i limiti: a) lim(1 x) 1 e x 1 ; x 0 x log 2 x b) lim x 1 1 cos(x 1). 2) Data la funzione: f(x) = x log x determinarne dominio, eventuali asintoti, punti di massimo e minimo, e tracciarne un grafico qualitativo. Sfruttando poi lo sviluppo di Taylor al 4 grado per f(x) nell intorno di x = 1, determinare un valore numerico approssimato per log 2. (Suggerimento: calcolare il valore dello sviluppo nel punto x = 2, e porlo uguale ad f(2)...) 3) Data la funzione: f(x) = x log 2 x, calcolare il seguente integrale indefinito: f(x) dx. Calcolare inoltre l area della superficie compresa tra la funzione f(x) e l asse delle x, tra i punti x = 1 ed x = e. 4) Disegnare il grafico di una funzione continua e derivabile in R che possegga tutte le seguenti proprietà: a) asintoto orizzontale y = 0 per x + ; b) asintoto orizzontale y = 1 per x ; c) massimo nel punto (1, 2); d) minimo nel punto ( 1, 1); e) si annulli nel punto x = 0.

2 Appello 08/02/2011 Svolgere i seguenti esercizi: 1) Calcolare i limiti: x cosx a) lim x + 2x cosx b) lim (1 sin x) x π 2 x π 2 2) Data la funzione: f(x) = x log 2 x determinarne dominio, eventuali asintoti, punti di massimo e minimo, e tracciarne un grafico qualitativo. 3) Calcolare il seguente integrale indefinito: 1 x(log 3 x 1) dx. 4) Tra tutte le coppie (a, b) di numeri reali positivi (a 0, b 0) tali che a b = 1, si determini la coppia che ha somma (a + b) minima.

3 Appello 22/02/2011 Svolgere i seguenti esercizi: 1) Determinare il polinomio di Taylor del 4 grado della funzione: f(x) = 1 + x nell intorno di x 0 = 0. Sfruttare il polinomio così ottenuto per determinare un valore approssimato di 2 sotto forma di frazione. 2) Studiare la funzione: f(x) = e tracciarne un grafico qualitativo. 1 x 2 x 2 3) Calcolare l integrale indefinito: x 2 1 4x 2 dx. 4) Data la parabola di equazione: y = 3x 2 + 4x 2 trovare le coordinate (x, y) del punto in cui essa possiede una tangente parallela alla retta y = 2x.

4 Appello 10/03/2011 Svolgere i seguenti esercizi: 1) Calcolare l integrale definito: log 3 log 2 e 3x + e x e x 1 dx. 2) Studiare la funzione: e tracciarne un grafico qualitativo. 3) Calcolare i limiti: f(x) = xe x2 e [sin(x2 )+1] a) lim x + xlog x, b) lim x 1 log x. x + 4) Data la funzione riportata nel grafico: rispondere ai seguenti quesiti: a) tra i punti contrassegnati sull asse delle x con numeri da 1 a 5, ve ne sono alcuni in cui la funzione non risulta definita? Se sì, indicare i numeri corrispondenti. b) Ve ne sono alcuni in cui la funzione non risulta continua? Se sì, indicarli. c) Ve ne sono alcuni in cui la funzione non risulta derivabile? Se sì, indicarli. d) Ve ne sono alcuni in cui la funzione possiede un asintoto verticale? Se sì, indicarli. e) Ve ne sono alcuni in cui la funzione possiede un asintoto orizzontale? Se sì, indicarli. f) Ve ne sono alcuni in cui la funzione possiede un punto di flesso? Se sì, indicarli.

5 Appello 13/04/2011 Svolgere i seguenti esercizi: 1) Calcolare l integrale definito: 2) Studiare la funzione: 1 0 f(x) = e tracciarne un grafico qualitativo. 3) Data la funzione: xe x dx. 1 e x2 + 1 f(x) = log(cosx) se ne calcoli il polinomio di Taylor di 4 grado nell intorno del punto x 0 = 0. 4) Sia data la funzione: f(x) = x x ; Determinare le equazioni delle rette tangenti nei punti di intersezione tra f(x) e la retta di equazione y = 1 2 x.

6 Appello 31/05/2011 Svolgere i seguenti esercizi (si ricordi che log rappresenta il logaritmo naturale): 1) Calcolare l integrale indefinito: log x 1 dx. 2) Studiare la funzione: f(x) = e tracciarne un grafico qualitativo. 3) Si calcolino i limiti: x 2 + sin x a) lim x + cos 3 x + x 2 log x, b) lim x 0 + xlog(1+x) 4) Data l equazione: x x 1 + x 2 log( 1 + x) = 1 x, non risolubile con i metodi usuali, se ne calcoli una soluzione approssimata sfruttando il polinomio di Taylor del 2 ordine del suo primo membro nell intorno di x 0 = 0. Quale delle due soluzioni ottenute è accettabile? (Si noti che log( 1 + x) > 0 per x > 0: qual è il segno di 1 x per le due soluzioni ottenute?)

7 Appello 16/06/2011 Svolgere i seguenti esercizi: 1) Determinare le equazioni delle rette tangenti alla funzione: f(x) = nei punti di intersezione con la retta: 1 x2 +3 y = ) Studiare la funzione: e tracciarne un grafico qualitativo. f(x) = x2 +3 x 1 3) Tra tutti i rettangoli aventi diagonale di lunghezza assegnata pari a D, si determini quello che ha perimetro massimo. 4) Calcolare l integrale indefinito: 2x+1 x 2 3x+2 dx.

8 Appello 13/07/2011 Svolgere i seguenti esercizi: 1) Determinare il polinomio di Taylor di grado 3 nell intorno di x 0 = 0 della funzione: 2) Calcolare i limiti: a) lim xsin 1 x + x 2, e b) lim x 0 + x 1 x. f(x) = e sinx. 3) Studiare, al fine di tracciarne un grafico qualitativo, la funzione: ( ) 1+x f(x) = log 1 x (si ricordi che log indica il logaritmo naturale). 4) Calcolare l integrale indefinito: sinxcosx sin 2 x 3sinx+2 dx.

9 Appello 22/09/2011 Svolgere i seguenti esercizi: 1) Studiare, al fine di tracciarne un grafico qualitativo, la funzione: f(x) = x+1 x ) Calcolare i limiti: 1 x 2 a) lim x + cosx+2, ( b) lim cos 2 x ) 1 x 2. x 0 3) Data la funzione: f(x) = x+log(x+1) determinare l equazione della retta tangente ad essa nel punto di intersezione con la retta di equazione y = x+1. 4) Calcolare i seguenti integrali indefiniti: x 2 cos 2 (x 3 ) dx, e 2x sinx dx.

10 Appello 13/10/2011 Svolgere i seguenti esercizi: 1) Studiare, al fine di tracciarne un grafico qualitativo, la funzione: f(x) = 1+x 2 2+x. 2) Tra tutte le coppie (a,b) di numeri reali tali che a+b = 1, determinare quella che ha prodotto a b massimo. 3) Usare il polinomio di Taylor di grado 2 della funzione: ( ) 1+e x f(x) = log, 2 nell intornodelpuntox 0 = 0,perrisolvereinmodoapprossimatol equazione: f(x) = x2 8 (il simbolo log indica il logaritmo naturale). 4) Calcolare il seguente integrale indefinito: logx+3 x(log 2 x 1) dx (il simbolo log indica il logaritmo naturale).

11 Appello 14/12/2011 Svolgere i seguenti esercizi: 1) Data la funzione così definita: e 1 x per x < 0 f(x) = a per x = 0 sinx b per x > 0 x determinare i parametri a,b R in modo che essa risulti continua in x = 0. 2) Calcolare i limiti: ( ) x π 4 a) lim x π 4 tanx+1, b) lim e2sinx x2 + x x + tan ( ). 1 x +x 3 3) Determinare a,b R che rendano massimo il prodotto a 2 b, sapendo che: con d R, d > 0 fissato. a+b = d 0 a d 0 b d, 4) Calcolare il seguente integrale definito: 1 0 x+1 4 x 2 dx.,

12 Appello 18/01/2012 Svolgere i seguenti esercizi: 1) Sfruttando il polinomio di Taylor di 2 grado della funzione: ( ) 1+e x f(x) = log 2 nell intorno di x 0 = 0, trovare una soluzione approssimata dell equazione: ( ) 1+e x log = 2x 1 2 che appartenga all intervallo [0, 1]. 2) Studiare la funzione: f(x) = e x2 +x al fine di tracciarne un grafico qualitativo. 3) Calcolare i limiti: ( ) x x+1 a) lim, x + x 1 x cosx b) lim x + sinx+2x. 4) Trovare la coordinata x degli eventuali punti di massimo o minimo relativo della funzione: f(x) = x 0 t 2 1 (t 2 +1)e t dt.

13 Appello 23/02/2012 Svolgere i seguenti esercizi (si ricordi che il simbolo log indica sempre il logaritmo naturale): f(x) = 1 log x 1 2) Calcolare il valore del seguente integrale definito: 5 4 π π 1 cos 2 x tanx dx. 3) Calcolare il limite delle seguenti successioni: a) lim nsin(πn), n + n3 +1 b) lim n + 2n+e. n 4) Determinare l equazione della parabola passante per il punto di coordinate (1,3) e tangente, nell origine, alla retta di equazione y = x.

14 Appello 14/03/2012 Svolgere i seguenti esercizi (si ricordi che il simbolo log indica sempre il logaritmo naturale): x f(x) = x+1 La funzione è derivabile in tutti i punti del suo dominio? 2) Determinare l area della porzione di piano compresa tra la funzione: g(x) = sin(logx) x e la retta di equazione y = 0, nell intervallo di estremi x = 1 e x = e π. 3) Calcolare il polinomio di Taylor di grado 2, nell intorno del punto x 0 = 1, della funzione: ( ) f(x) = sin 1 e x2 1. 4) Data la seguente funzione: ae x +b x+sinx per x < 0 g(x) = x sin(5x 2 ) per x 0 determinare i parametri a,b R in modo che essa risulti continua in x = 0 e soddisfi la relazione: lim g(x) = 2. x,

15 Appello 26/03/2012 Svolgere i seguenti esercizi (si ricordi che il simbolo log indica sempre il logaritmo naturale): ( ) x f(x) = log x ) Calcolare i limiti: ( )1 a) lim x 1 x, x + tanx b) lim x π + log ( ). x π 2 2 3) Calcolare l integrale indefinito: ( e 2x +e x e 2x 4 ) dx. 4) Tra le infinite coppie di numeri reali positivi x ed y soddisfacenti l equazione: x2 +y 2 = 1, determinare la coppia che rende massimo il prodotto x y. Quanto vale questo prodotto massimo?

16 Appello 11/04/2012 Svolgere i seguenti esercizi (si ricordi che il simbolo log indica sempre il logaritmo naturale): 2) Calcolare i limiti: ( ) sin 1 n a) lim, n + e 1 n 1 b) lim x + x 20 +cos(2x) logx+e 1/x. 3) Calcolare l integrale definito: f(x) = x 2 e x x 4 x 2 dx. 4) Trovare la coordinata x degli eventuali punti di massimo o minimo relativo della funzione: f(x) = x 0 log(1+t)(t+1). t 2 +1

17 Appello 30/05/2012 Svolgere i seguenti esercizi (si ricordi che il simbolo log indica sempre il logaritmo naturale): f(x) = log x x 2) Calcolare l integrale indefinito: log (x+ ) 1+x 2 dx. 3) Sfruttando il polinomio di Taylor di grado 4 nell intorno di x 0 = 0 della funzione: f(x) = sin(e x 1), determinare un valore approssimato di f( 1 2 ). 4) Data la parabola di equazione y = 2x 2 +2, determinarne il punto in cui la relativa tangente sia parallela alla retta di equazione x = 1 4 y +1.

18 Appello 28/06/2012 Svolgere i seguenti esercizi: 2) Calcolare l integrale definito: 3) Calcolare i limiti: a) lim xsinx x, x + 2sin 2 x 1 b) lim x π 4 tanx 1. f(x) = x 2 +2x e x +e 2xdx. 4) Tra tutte le coppie di numeri reali a,b tali che a 2 +b = 1, determinare quella che rende minima la differenza (a b).

19 Appello 12/07/2012 Svolgere i seguenti esercizi (log indica il logaritmo naturale): 2) Calcolare l integrale definito: e 2 f(x) = x2 3x+2 x +1 e log 3 x+1 xlogx dx. 3) Data la funzione definita a tratti: a sin(x2 1) per x < 1 g(x) = x 1 be 1 x per x 1 determinare i parametri a,b R in modo che essa risulti continua in x = 1 e soddisfi la relazione: lim g(x) = 1. x + 4) Usando ilpolinomiodi Taylordi grado2nell intorno di x 0 = 0dellafunzione: f(x) = 1+sinx, determinare una soluzione approssimata dell equazione: f(x) = Quale delle due soluzioni ottenute è accettabile?,

20 Appello 27/09/2012 Svolgere i seguenti esercizi (log indica il logaritmo naturale): f(x) = xlog 2 x 2) Trovare gli eventuali punti di massimo e minimo relativo della funzione: 3) Calcolare i limiti: x 2 sin(1/x) a) lim, x 0 sinx b) lim x 0 F(x) = x 1+tanx 1 tanx 1 x 1+x. 4) Data l iperbole equilatera di equazione: 1 (t 2)logt dt. e t2 +1 y = 1 x, determinare le coordinate dei punti in cui le rette tangenti all iperbole sono parallele alla retta di equazione y = 2x. Detti A e B questi punti, determinarne la distanza.

21 Appello 18/10/2012 Svolgere i seguenti esercizi (log indica il logaritmo naturale): f(x) = 2) Calcolare il seguente integrale definito: π 3 π 4 x x 2 1 log(tan x) cos 2 x dx. 3) Trovare il polinomio di Taylor di grado 3 della funzione: f(x) = log(tanx) nell intorno del punto x 0 = π. 4 4) Tra le coppie di numeri reali a, b soddisfacenti la relazione: a b = logb, determinare quella che minimizza la somma (a + b).

22 Appello 15/11/2012 Svolgere i seguenti esercizi (log indica il logaritmo naturale): 2) Calcolare i limiti: f(x) = e 1 1 x x+sin3x a) lim x + cos2x+log(x 2 ), b) lim x 0 + x 2x. 3) Data la funzione definita a tratti: ( ) cosx a x π 2 per x > π 2 f(x) = π per x = π 2, ( x π ) ( ) 2x log 2 π 1 +b per x < π 2 determinare i parametri a,b R in modo che essa risulti continua in x = π 2. 4) Calcolare il seguente integrale indefinito: e x dx. 1 2e x +e2x

23 Appello 12/12/2012 Svolgere i seguenti esercizi (log indica il logaritmo naturale): f(x) = x x 3 2 2) Sfruttare il polinomio di Taylor di grado 2 della funzione: f(x) = tan(logx) nell intornodelpuntox 0 = 1pertrovareunasoluzioneapprossimatadell equazione trascendente: f(x) = 2 x. Quale delle soluzioni ottenute è plausibilmente da accettare? 3) Dato il ramo di ellisse di equazione y = x 2, determinare le rette ad esso tangenti nei punti di intersezione con la retta di equazione y = x ) Calcolare il seguente integrale definito: 2 0 x 2 (4 x 2 dx. ) 3/2

24 Appello 15/01/2013 Svolgere i seguenti esercizi (log indica sempre il logaritmo naturale): 2) Calcolare i limiti: a) lim x + e sinx +x 1/100, logx b) lim n + tan(πn). f(x) = x2 5 x+3 3) Tra le infinite coppie di numeri reali a e b soddisfacenti la relazione ae b = 1, determinare quella che minimizza la somma a+b. 4) Calcolare il seguente integrale indefinito: tan(logx) x dx.

25 Appello 13/02/2013 Per gli iscritti al 1 anno Svolgere tutti gli esercizi seguenti. Tempo a disposizione: 2 ore e 30 minuti. Per gli iscritti agli anni successivi Svolgere i primi quattro esercizi. Tempo a disposizione: 2 ore. 2) Calcolare i limiti: a) lim x 0 x tanx, b) lim x + xlog ( 1+ 1 ). x f(x) = x e x 3) Facendo uso del polinomio di Taylor di grado 3 per la funzione f(x) = 3 1+ x 2 nell intorno di x 0 = 0, determinare un valore approssimato di frazione. 3 2 sotto forma di 4) Calcolare il seguente integrale definito: e 1 log 2 x 1 x(log 2 x+1) dx. 5) Risolvere la seguente equazione differenziale, determinando l unica soluzione y(x) che soddisfa la condizione y(1) = 0: y xy + ex y = 1. Si rammenta che il simbolo log indica sempre il logaritmo naturale. E possibile utilizzare una calcolatrice non programmabile, gli appunti di lezione ed il libro di testo.

26 Appello 04/03/2013 Per gli iscritti al 1 anno Svolgere tutti gli esercizi seguenti. Tempo a disposizione: 2 ore e 30 minuti. Per gli iscritti agli anni successivi Svolgere i primi quattro esercizi. Tempo a disposizione: 2 ore. f(x) = x 2 x 2 2 e, trascurando il calcolo della derivata seconda, disegnarne un grafico qualitativo. Sulla base del risultato ottenuto, e sapendo che esiste un unico punto di flesso, indicare tra le seguenti l affermazione corretta: a) il punto di flesso ha coordinata x minore di 2; b) il punto di flesso ha coordinata x compresa tra 2 e 2; c) il punto di flesso ha coordinata x compresa tra 2 e 2; d) il punto di flesso ha coordinata x compresa tra 2 e 2+ 2; e) il punto di flesso ha coordinata x maggiore di ) Calcolare il seguente integrale definito: π/2 sin(2x) sin 2 x+1 dx. 3) Facendo uso del polinomio di Taylor di grado 3 per la funzione 0 f(x) = log(1+sinx) nell intorno di x 0 = 0, determinare una soluzione approssimata dell equazione: sotto forma di frazione. 6log(1+sinx) x = 5+x 2 4) Data l iperbole di equazione y = 2 e la retta di equazione y = x+1, determinare le rette x tangenti all iperbole nei punti di intersezione tra questa e la retta data. 5) Risolvere la seguente equazione differenziale: xy = y 2 1. (Trascurare, ove presenti, i valori assoluti) Si rammenta che il simbolo log indica sempre il logaritmo naturale. E possibile utilizzare una calcolatrice non programmabile, gli appunti di lezione ed il libro di testo.

27 Appello 28/03/2013 Per gli iscritti al 1 anno Svolgere tutti gli esercizi seguenti. Tempo a disposizione: 2 ore e 30 minuti. Per gli iscritti agli anni successivi Svolgere i primi quattro esercizi. Tempo a disposizione: 2 ore. f(x) = x 2 3 x +2 2) Calcolare gli eventuali punti di massimo e minimo relativi della funzione: F(x) = x 3 t 4 t 2 3t+2 dt. 3) Data la seguente funzione definita a tratti: a log(1+x2 ) sin x per x < 0 g(x) = 1 per x = 0 b(1+2x) 1 x per x > 0 determinare i parametri a,b R in modo che essa risulti continua in x = 0. 4) Tra le infinite coppie di numeri reali a,b tali che a 2 +b 2 = 1, determinare quella che rende massima la somma a+b. 5) Risolvere la seguente equazione differenziale: (y +1) 2 +(y )2 +y = (y ) 2 +(y ) , determinando l unica soluzione che soddisfi le condizioni y(0) = 1 e y(1) = 0. Si rammenta che il simbolo log indica sempre il logaritmo naturale. E possibile utilizzare una calcolatrice non programmabile, gli appunti di lezione ed il libro di testo.

28 Appello 11/04/2013 Per gli iscritti al 1 anno Svolgere tutti gli esercizi seguenti. Tempo a disposizione: 2 ore e 30 minuti. Per gli iscritti agli anni successivi Svolgere i primi quattro esercizi. Tempo a disposizione: 2 ore. 2) Calcolare il seguente integrale definito: ( ) 1 f(x) = log x 2 +1 π 2 0 xcos( x) dx. 3) Trovare il polinomio di Taylor di grado 3 nell intorno del punto x 0 = 0 della funzione: ( ) 1+x f(x) = log 1 x ed usarlo per determinare una soluzione approssimata positiva dell equazione: 4) Calcolare i seguenti limiti: log ( ) x π 4 a) lim, x π 4 tan(2x) nsin(πn) b) lim n + n2 +1. f(x) x = x2. 5) Risolvere la seguente equazione differenziale: y x xy 2 = 0, determinando una soluzione che soddisfi la condizione y(0) = 0. Si rammenta che il simbolo log indica sempre il logaritmo naturale. E possibile utilizzare una calcolatrice non programmabile, gli appunti di lezione ed il libro di testo.

29 Appello 29/05/2013 Per gli iscritti al 1 anno Svolgere tutti gli esercizi seguenti. Tempo a disposizione: 2 ore e 30 minuti. Per gli iscritti agli anni successivi Svolgere i primi quattro esercizi. Tempo a disposizione: 2 ore. 2) Calcolare il seguente integrale definito: 3) Data l iperbole di equazione ( ) x+ x f(x) = x 2 x 2 1 e 2 e 1 logx x(logx+2) dx. y = 2 x e la retta di equazione x = 2y +2, determinare le coordinate dei punti in cui l iperbole possiede tangenti parallele alla retta data. 4) Calcolare i limiti: cos(x 6 ) a) lim x x 4 4, e x +x b) lim x + x+sinx. 5) Risolvere la seguente equazione differenziale: logx y = 1 y, determinando la soluzione che soddisfi la condizione y(1) = 1. Si rammenta che il simbolo log indica sempre il logaritmo naturale. E possibile utilizzare una calcolatrice non programmabile, gli appunti di lezione ed il libro di testo.

30 Appello 25/06/2013 Per gli iscritti al 1 anno Svolgere tutti gli esercizi seguenti. Tempo a disposizione: 2 ore e 30 minuti. Per gli iscritti agli anni successivi Svolgere i primi quattro esercizi. Tempo a disposizione: 2 ore. 1) Studiare la funzione (trascurando lo studio della derivata seconda): f(x) = e x+ x x ) Sfruttando il polinomio di Taylor di grado 3 della funzione: f(x) = e arctan x nell intorno del punto x 0 = 0, trovare un valore approssimato del numero e π/4 (si ricordi che arctan 1 = π 4 ). 3) Calcolare il seguente integrale indefinito: x 2 dx. 3 4x 2 4) Calcolare i limiti delle seguenti successioni: e sin n + log n a) lim, n + n b) lim n + cos(2πn). 5) Risolvere la seguente equazione differenziale: 2y = 4y 3y, determinando la soluzione che soddisfi le condizioni: y(0) = 0, y(π/ 2) = 1. Si rammenta che il simbolo log indica sempre il logaritmo naturale. E possibile utilizzare una calcolatrice non programmabile, gli appunti di lezione ed il libro di testo.

31 Appello 24/07/2013 Per gli iscritti al 1 anno Svolgere tutti gli esercizi seguenti. Tempo a disposizione: 2 ore e 30 minuti. Per gli iscritti agli anni successivi Svolgere i primi quattro esercizi. Tempo a disposizione: 2 ore. 2) Data la parabola di equazione: f(x) = x2 +3 x 1 y = x 2 +x+1 (1) e la retta di equazione y = x+2, determinare il punto di intersezione tra le tangenti alla parabola nei due punti di intersezione tra essa e la retta. 3) Calcolare l integrale definito: 4 1 logt t dt. 4) Data la funzione definita a tratti: f(x) = sin(ax) x per x < 0 2 per x = 0 log(1+bx) x per x > 0 determinare i parametri a,b R in modo che essa risulti continua in x = 0. 5) Risolvere la seguente equazione differenziale y = xy logy, determinando le soluzioni che soddisfino la condizione: y(1) = 1. Si rammenta che il simbolo log indica sempre il logaritmo naturale. E possibile utilizzare una calcolatrice non programmabile, gli appunti di lezione ed il libro di testo.

32 Appello 10/09/2013 Per gli iscritti al 1 anno Svolgere tutti gli esercizi seguenti. Tempo a disposizione: 2 ore e 30 minuti. Per gli iscritti agli anni successivi Svolgere i primi quattro esercizi. Tempo a disposizione: 2 ore. f(x) = x e x2 2) Sfruttando il polinomio di Taylor di grado 2 della funzione: f(x) = cos(tanx) nell intorno del punto x 0 = 0, trovare una soluzione approssimata dell equazione: f(x) = x Quale tra i valori ottenuti sarà più vicino alla soluzione esatta? 3) Calcolare l integrale definito: e 1 x 2 logx dx. 4) Data la funzione definita a tratti: b e(x 1) 1 per x < 1 x 1 f(x) = ax 2 1 3x 2 per x 1 +1 determinare i parametri a,b R in modo che essa risulti continua in x = 1 e valga: lim f(x) = 1. x + 5) Risolvere la seguente equazione differenziale y x = 1 y, determinando la soluzione che soddisfa la condizione: y(0) = 0. Si rammenta che il simbolo log indica sempre il logaritmo naturale. E possibile utilizzare una calcolatrice non programmabile, gli appunti di lezione ed il libro di testo.

Numeri Complessi. 4. Ricordando che, se z è un numero complesso, zz è un numero reale, mettere sotto la forma. z 2 + 2z + 2 = 0. z 2 + 2z + 6 = 0.

Numeri Complessi. 4. Ricordando che, se z è un numero complesso, zz è un numero reale, mettere sotto la forma. z 2 + 2z + 2 = 0. z 2 + 2z + 6 = 0. Numeri Complessi. Siano z = + i e z 2 = i. Calcolare z + z 2, z z 2, z z 2 e z z 2. 2. Siano z = 2 5 + i 2 e z 2 = 5 2 2i. Calcolare z + z 2, z z 2, z z 2 e z z 2. 3. Ricordando che, se z è un numero complesso,

Dettagli

a) Osserviamo innanzi tutto che dev essere x > 0. Pertanto il dominio è ]0, + [. b) Poniamo t = log x. Innanzi tutto si ha:

a) Osserviamo innanzi tutto che dev essere x > 0. Pertanto il dominio è ]0, + [. b) Poniamo t = log x. Innanzi tutto si ha: ESERCIZIO - Data la funzione f (x) = (log x) 6 7(log x) 5 + 2(log x) 4, si chiede di: a) calcolare il dominio di f ; ( punto) b) studiare la positività e le intersezioni con gli assi; (3 punti) c) stabilire

Dettagli

SIMULAZIONE TEST ESAME - 1

SIMULAZIONE TEST ESAME - 1 SIMULAZIONE TEST ESAME - 1 1. Il dominio della funzione f(x) = log (x2 + 1)(4 x 2 ) (x 2 2x + 1) è: (a) ( 2, 2) (b) ( 2, 1) (1, 2) (c) (, 2) (2, + ) (d) [ 2, 1) (1, 2] (e) R \{1} 2. La funzione f : R R

Dettagli

I appello - 26 Gennaio 2007

I appello - 26 Gennaio 2007 Facoltà di Ingegneria - Corso di Laurea in Ing. Informatica e delle Telecom. A.A.006/007 I appello - 6 Gennaio 007 Risolvere gli esercizi motivando tutte le risposte. (N.B. il quesito teorico è obbligatorio)

Dettagli

Soluzione del tema d esame di matematica, A.S. 2005/2006

Soluzione del tema d esame di matematica, A.S. 2005/2006 Soluzione del tema d esame di matematica, A.S. 2005/2006 Niccolò Desenzani Sun-ra J.N. Mosconi 22 giugno 2006 Problema. Indicando con A e B i lati del rettangolo, il perimetro è 2A + 2B = λ mentre l area

Dettagli

Proposta di soluzione della prova di matematica Liceo scientifico di Ordinamento - 2014

Proposta di soluzione della prova di matematica Liceo scientifico di Ordinamento - 2014 Proposta di soluzione della prova di matematica Liceo scientifico di Ordinamento - 14 Problema 1 Punto a) Osserviamo che g (x) = f(x) e pertanto g () = f() = in quanto Γ è tangente all asse delle ascisse,

Dettagli

Ripasso delle matematiche elementari: esercizi svolti

Ripasso delle matematiche elementari: esercizi svolti Ripasso delle matematiche elementari: esercizi svolti I Equazioni e disequazioni algebriche 3 Esercizi su equazioni e polinomi di secondo grado.............. 3 Esercizi sulle equazioni di grado superiore

Dettagli

Numeri Complessi. 4. Ricordando che, se z è un numero complesso, zz è un numero reale, mettere sotto la forma. z 2 + 2z + 2 = 0. z 2 + 2z + 6 = 0.

Numeri Complessi. 4. Ricordando che, se z è un numero complesso, zz è un numero reale, mettere sotto la forma. z 2 + 2z + 2 = 0. z 2 + 2z + 6 = 0. Numeri Complessi. Siano z = + i e z 2 = i. Calcolare z + z 2, z z 2, z z 2 e z z 2. 2. Siano z = 2 5 + i 2 e z 2 = 5 2 2i. Calcolare z + z 2, z z 2, z z 2 e z z 2. 3. Ricordando che, se z è un numero complesso,

Dettagli

Anno 5 4 Funzioni reali. elementari

Anno 5 4 Funzioni reali. elementari Anno 5 4 Funzioni reali elementari 1 Introduzione In questa lezione studieremo alcune funzioni molto comuni, dette per questo funzioni elementari. Al termine di questa lezione sarai in grado di definire

Dettagli

2 Argomenti introduttivi e generali

2 Argomenti introduttivi e generali 1 Note Oltre agli esercizi di questa lista si consiglia di svolgere quelli segnalati o assegnati sul registro e genericamente quelli presentati dal libro come esercizio o come esempio sugli argomenti svolti

Dettagli

Svolgimento di alcuni esercizi del libro Matematica di Angelo Guerraggio

Svolgimento di alcuni esercizi del libro Matematica di Angelo Guerraggio Svolgimento di alcuni esercizi del libro Matematica di Angelo Guerraggio. Funzioni e insiemi numerici.4 Verificare che (A B) (A B) = (A A ) B. ) Sia (a, b) (A B) (A B). Allora a (A A ) e b B, da cui (a,

Dettagli

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO 2004

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO 2004 ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO 004 Il candidato risolva uno dei due problemi e 5 dei 10 quesiti in cui si articola il questionario. PROBLEMA 1 Sia f la funzione definita da: f

Dettagli

EQUAZIONI DIFFERENZIALI Esercizi svolti. y = xy. y(2) = 1.

EQUAZIONI DIFFERENZIALI Esercizi svolti. y = xy. y(2) = 1. EQUAZIONI DIFFERENZIALI Esercizi svolti 1. Determinare la soluzione dell equazione differenziale (x 2 + 1)y + y 2 =. y + x tan y = 2. Risolvere il problema di Cauchy y() = 1 2 π. 3. Risolvere il problema

Dettagli

Matematica e Statistica

Matematica e Statistica Matematica e Statistica Prova d esame (0/07/03) Università di Verona - Laurea in Biotecnologie - A.A. 0/3 Matematica e Statistica Prova di MATEMATICA (0/07/03) Università di Verona - Laurea in Biotecnologie

Dettagli

Lezione 6 (16/10/2014)

Lezione 6 (16/10/2014) Lezione 6 (16/10/2014) Esercizi svolti a lezione Esercizio 1. La funzione f : R R data da f(x) = 10x 5 x è crescente? Perché? Soluzione Se f fosse crescente avrebbe derivata prima (strettamente) positiva.

Dettagli

Calcolo differenziale Test di autovalutazione

Calcolo differenziale Test di autovalutazione Test di autovalutazione 1. Sia f : R R iniettiva, derivabile e tale che f(1) = 3, f (1) = 2, f (3) = 5. Allora (a) (f 1 ) (3) = 1 5 (b) (f 1 ) (3) = 1 2 (c) (f 1 ) (1) = 1 2 (d) (f 1 ) (1) = 1 3 2. Sia

Dettagli

Attenzione: i programmi sono cambiati negli anni. Non tutti gli esercizi nella presente raccolta riguardano argomenti trattati.

Attenzione: i programmi sono cambiati negli anni. Non tutti gli esercizi nella presente raccolta riguardano argomenti trattati. Si raccolgono qui temi d esame, esercizi e domande di teoria dati negli anni 3-4 nei corsi di Analisi Matematica I presso il DTG di Vicenza. Il materiale è stato reso disponibile dai docenti che hanno

Dettagli

Corso di Laurea in Ingegneria Civile Analisi Matematica I

Corso di Laurea in Ingegneria Civile Analisi Matematica I Corso di Laurea in Ingegneria Civile Analisi Matematica I Lezioni A.A. 2003/2004, prof. G. Stefani primo semiperiodo 22/9/03-8/11/03 Testo consigliato: Robert A. Adams - Calcolo differenziale 1 - Casa

Dettagli

Analisi Mat. 1 - Ing. Inform. - Soluzioni del compito del 23-3-06

Analisi Mat. 1 - Ing. Inform. - Soluzioni del compito del 23-3-06 Analisi Mat. - Ing. Inform. - Soluzioni del compito del 3-3-6 Sia p il polinomio di quarto grado definito da pz = z 4. Sia S il settore circolare formato dai numeri complessi che hanno modulo minore o

Dettagli

Analisi Matematica 2 per Matematica Esempi di compiti, primo semestre 2011/2012

Analisi Matematica 2 per Matematica Esempi di compiti, primo semestre 2011/2012 Analisi Matematica 2 per Matematica Esempi di compiti, primo semestre 211/212 Ricordare: una funzione lipschitziana tra spazi metrici manda insiemi limitati in insiemi limitati; se il dominio di una funzione

Dettagli

Corso di Laurea in Ingegneria Edile Anno Accademico 2013/2014 Analisi Matematica

Corso di Laurea in Ingegneria Edile Anno Accademico 2013/2014 Analisi Matematica Corso di Laurea in Ingegneria Edile Anno Accademico 2013/2014 Analisi Matematica Nome... N. Matricola... Ancona, 29 marzo 2014 1. (7 punti) Studiare la funzione determinandone: f(x) = e x x il dominio;

Dettagli

I appello - 24 Marzo 2006

I appello - 24 Marzo 2006 Facoltà di Ingegneria - Corso di Laurea in Ing. Energetica e Gestionale A.A.2005/2006 I appello - 24 Marzo 2006 Risolvere gli esercizi motivando tutte le risposte. I.) Studiare la convergenza puntuale,

Dettagli

STUDIO DI UNA FUNZIONE

STUDIO DI UNA FUNZIONE STUDIO DI UNA FUNZIONE OBIETTIVO: Data l equazione Y = f(x) di una funzione a variabili reali (X R e Y R), studiare l andamento del suo grafico. PROCEDIMENTO 1. STUDIO DEL DOMINIO (CAMPO DI ESISTENZA)

Dettagli

Corso di Analisi Matematica. Polinomi e serie di Taylor

Corso di Analisi Matematica. Polinomi e serie di Taylor a.a. 2013/14 Laurea triennale in Informatica Corso di Analisi Matematica Polinomi e serie di Taylor Avvertenza Questi sono appunti informali delle lezioni, che vengono resi disponibili per comodità degli

Dettagli

Esame di Analisi Matematica prova scritta del 23 settembre 2013

Esame di Analisi Matematica prova scritta del 23 settembre 2013 Esame di Analisi Matematica prova scritta del 23 settembre 2013 1. Determinare dominio, limiti significativi, intervalli di monotonia della funzione f (x) = (2x + 3) 2 e x/2 e tracciarne il grafico. In

Dettagli

Raccolta degli Scritti d Esame di ANALISI MATEMATICA U.D. 1 assegnati nei Corsi di Laurea di Fisica, Fisica Applicata, Matematica

Raccolta degli Scritti d Esame di ANALISI MATEMATICA U.D. 1 assegnati nei Corsi di Laurea di Fisica, Fisica Applicata, Matematica DIPARTIMENTO DI MATEMATICA Università degli Studi di Trento Via Sommarive - Povo (TRENTO) Raccolta degli Scritti d Esame di ANALISI MATEMATICA U.D. 1 assegnati nei Corsi di Laurea di Fisica, Fisica Applicata,

Dettagli

Indicando con x i minuti di conversazione effettuati in un mese, con la spesa totale nel mese e con il costo medio al minuto:

Indicando con x i minuti di conversazione effettuati in un mese, con la spesa totale nel mese e con il costo medio al minuto: PROBLEMA 1. Il piano tariffario proposto da un operatore telefonico prevede, per le telefonate all estero, un canone fisso di 10 euro al mese, più 10 centesimi per ogni minuto di conversazione. Indicando

Dettagli

Prova in itinere di Matematica Pisa, 26 novembre 2005

Prova in itinere di Matematica Pisa, 26 novembre 2005 Università di Pisa - Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Prova in itinere di Matematica Pisa, 26 novembre 25 Numero compito: 256 Tempo ora. Non si possono usare calcolatrici. Segnare le risposte

Dettagli

Numeri Complessi. 4. Ricordando che, se z è un numero complesso, zz è un numero reale, mettere sotto la forma. z 2 + 2z + 2 = 0. z 2 + 2z + 6 = 0.

Numeri Complessi. 4. Ricordando che, se z è un numero complesso, zz è un numero reale, mettere sotto la forma. z 2 + 2z + 2 = 0. z 2 + 2z + 6 = 0. Numeri Complessi. Siano z = + i e z 2 = i. Calcolare z + z 2, z z 2, z z 2 e z z 2. 2. Siano z = 2 5 + i 2 e z 2 = 5 2 2i. Calcolare z + z 2, z z 2, z z 2 e z z 2. 3. Ricordando che, se z è un numero complesso,

Dettagli

Corso di ordinamento Sessione straordinaria - a.s. 2009-2010 ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO SESSIONE STRAORDINARIA

Corso di ordinamento Sessione straordinaria - a.s. 2009-2010 ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO SESSIONE STRAORDINARIA Sessione straordinaria - a.s. 9- ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO SESSIONE STRAORDINARIA Tema di: MATEMATICA a.s. 9- Svolgimento a cura di Nicola De Rosa Il candidato risolva uno

Dettagli

Grafico qualitativo di una funzione reale di variabile reale

Grafico qualitativo di una funzione reale di variabile reale Grafico qualitativo di una funzione reale di variabile reale Mauro Saita 1 Per commenti o segnalazioni di errori scrivere, per favore, a: maurosaita@tiscalinet.it Dicembre 2014 Indice 1 Qualè il grafico

Dettagli

Svolgimento 1 Scriviamo la funzione f(x) che rappresenta la spesa totale in un mese: Figura 2 Il grafico di f(x).

Svolgimento 1 Scriviamo la funzione f(x) che rappresenta la spesa totale in un mese: Figura 2 Il grafico di f(x). Problema 1 Il piano tariffario proposto da un operatore telefonico prevede, per le telefonate all estero, un canone fisso di euro al mese, più centesimi per ogni minuto di conversazione. Indicando con

Dettagli

3. Quale affermazione è falsa?

3. Quale affermazione è falsa? 1. Quale affermazione è falsa? Se la funzione f) è continua e monotona crescente su R e se f) = 1 e f4) =, allora ha un unico zero nell intervallo, 4) f) non si annulla mai in R f ) > nell intervallo,

Dettagli

Esercizi svolti. 1. Si consideri la funzione f(x) = 4 x 2. a) Verificare che la funzione F(x) = x 2 4 x2 + 2 arcsin x è una primitiva di

Esercizi svolti. 1. Si consideri la funzione f(x) = 4 x 2. a) Verificare che la funzione F(x) = x 2 4 x2 + 2 arcsin x è una primitiva di Esercizi svolti. Si consideri la funzione f() 4. a) Verificare che la funzione F() 4 + arcsin è una primitiva di f() sull intervallo (, ). b) Verificare che la funzione G() 4 + arcsin π è la primitiva

Dettagli

Studio grafico-analitico delle funzioni reali a variabile reale

Studio grafico-analitico delle funzioni reali a variabile reale Studio grafico-analitico delle funzioni reali a variabile reale Sequenza dei passi Classificazione In pratica Classifica il tipo di funzione: Funzione razionale: intera / fratta Funzione irrazionale: intera

Dettagli

Integrali doppi - Esercizi svolti

Integrali doppi - Esercizi svolti Integrali doppi - Esercizi svolti Integrali doppi senza cambiamento di variabili Si disegni il dominio e quindi si calcolino gli integrali multipli seguenti:... xy dx dy, con (x, y R x, y x x }; x + y

Dettagli

FUNZIONI ELEMENTARI - ESERCIZI SVOLTI

FUNZIONI ELEMENTARI - ESERCIZI SVOLTI FUNZIONI ELEMENTARI - ESERCIZI SVOLTI 1) Determinare il dominio delle seguenti funzioni di variabile reale: (a) f(x) = x 4 (c) f(x) = 4 x x + (b) f(x) = log( x + x) (d) f(x) = 1 4 x 5 x + 6 ) Data la funzione

Dettagli

Esercizio 2 Si consideri la funzione f definita dalle seguenti condizioni: e x. per x 1 f(x) = α x + e 1 per 1 < x

Esercizio 2 Si consideri la funzione f definita dalle seguenti condizioni: e x. per x 1 f(x) = α x + e 1 per 1 < x FUNZIONI Esercizio 1 Studiare la funzione f(x) = ln ( ) x e disegnarne il grafico. x 1 Esercizio 2 Si consideri la funzione f definita dalle seguenti condizioni: { e x per x 1 f(x) = α x + e 1 per 1

Dettagli

Prova in itinere di Matematica Pisa, 26 novembre 2005

Prova in itinere di Matematica Pisa, 26 novembre 2005 Università di Pisa - Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Prova in itinere di Matematica Pisa, 26 novembre 25 Numero compito: 256 Tempo ora. Non si possono usare calcolatrici. Segnare le risposte

Dettagli

b) Il luogo degli estremanti in forma cartesiana è:

b) Il luogo degli estremanti in forma cartesiana è: Soluzione della simulazione di prova del 9/5/ PROBLEMA È data la funzione di equazione: k f( ). a) Determinare i valori di k per cui la funzione ammette punti di massimo e minimo relativi. b) Scrivere

Dettagli

FUNZIONI ELEMENTARI Esercizi risolti

FUNZIONI ELEMENTARI Esercizi risolti FUNZIONI ELEMENTARI Esercizi risolti 1 Discutendo graficamente la disequazione x > 3+x, verificare che l insieme delle soluzioni è un intervallo e trovarne gli estremi Rappresentare nel piano x, y) l insieme

Dettagli

0 < a < 1 a > 1. In entrambi i casi la funzione y = log a (x) si può studiare per punti e constatare che essa presenta i seguenti andamenti y

0 < a < 1 a > 1. In entrambi i casi la funzione y = log a (x) si può studiare per punti e constatare che essa presenta i seguenti andamenti y INTRODUZIONE Osserviamo, in primo luogo, che le funzioni logaritmiche sono della forma y = log a () con a costante positiva diversa da (il caso a = è banale per cui non sarà oggetto del nostro studio).

Dettagli

3. Sia g(x) = 4. Si calcoli l area del triangolo mistilineo ROS, ove l arco RS appartiene al grafico di f(x) o, indifferentemente, di g(x).

3. Sia g(x) = 4. Si calcoli l area del triangolo mistilineo ROS, ove l arco RS appartiene al grafico di f(x) o, indifferentemente, di g(x). Esame liceo Scientifico : ordinamento Il candidato risolva uno dei due problemi e risponda a 5 quesiti del questionario. PROBLEMI Problema. Sia ABCD un quadrato di lato, P un punto di AB e γ la circonferenza

Dettagli

LEZIONE 7. Esercizio 7.1. Quale delle seguenti funzioni è decrescente in ( 3, 0) e ha derivata prima in 3 che vale 0? x 3 3 + x2. 2, x3 +2x +3.

LEZIONE 7. Esercizio 7.1. Quale delle seguenti funzioni è decrescente in ( 3, 0) e ha derivata prima in 3 che vale 0? x 3 3 + x2. 2, x3 +2x +3. 7 LEZIONE 7 Esercizio 7.1. Quale delle seguenti funzioni è decrescente in ( 3, 0) e ha derivata prima in 3 che vale 0? x 3 3 + x2 2 6x, x3 +2x 2 6x, 3x + x2 2, x3 +2x +3. Le derivate sono rispettivamente,

Dettagli

6. Calcolare le derivate parziali prime e seconde, verificando la validità del teorema di Schwarz:

6. Calcolare le derivate parziali prime e seconde, verificando la validità del teorema di Schwarz: FUNZIONI DI PIU VARIABILI Esercizi svolti. Determinare il dominio delle seguenti funzioni e rappresentarlo graficamente : (a) f log( x y ) (b) f log(x + y ) (c) f y x 4 (d) f sin(x + y ) (e) f log(xy +

Dettagli

{ x + 2y = 3 αx + 2y = 1 αx + y = 0. f(x) = e x 2 +3x+4 x 5. f(x) = x 3 e 7x.

{ x + 2y = 3 αx + 2y = 1 αx + y = 0. f(x) = e x 2 +3x+4 x 5. f(x) = x 3 e 7x. 0 Gennaio 006 Teoria: Definizione di derivata puntuale e suo significato geometrico Esercizio Determinare l equazione del piano contenente i vettori u = (,, 3 e v = (,, e passante per P o = (,, Scrivere

Dettagli

Analisi Matematica I Palagachev

Analisi Matematica I Palagachev Analisi Matematica I Palagachev Numeri complessi Risolvere nel campo complesso C la seguente equazione: ) 3 z i = i z + 2 Risolvere nel campo complesso C la seguente equazione: z 2 + 2iz = 2 3 Risolvere

Dettagli

Corso di Analisi Matematica. Funzioni reali di variabile reale

Corso di Analisi Matematica. Funzioni reali di variabile reale a.a. 2011/12 Laurea triennale in Informatica Corso di Analisi Matematica Funzioni reali di variabile reale Avvertenza Questi sono appunti informali delle lezioni, che vengono resi disponibili per comodità

Dettagli

Teoria in sintesi 10. Attività di sportello 1, 24 - Attività di sportello 2, 24 - Verifica conclusiva, 25. Teoria in sintesi 26

Teoria in sintesi 10. Attività di sportello 1, 24 - Attività di sportello 2, 24 - Verifica conclusiva, 25. Teoria in sintesi 26 Indice L attività di recupero 6 Funzioni Teoria in sintesi 0 Obiettivo Ricerca del dominio e del codominio di funzioni note Obiettivo Ricerca del dominio di funzioni algebriche; scrittura del dominio Obiettivo

Dettagli

ESERCIZI INTRODUTTIVI

ESERCIZI INTRODUTTIVI ESERCIZI INTRODUTTIVI () Data la proposizione p: Tutti gli uomini hanno la coda, discutere la validità delle seguenti proposte di negazione di p: (i) non tutti gli uomini hanno la coda; (ii) nessun uomo

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE G.GALILEI CATANIA A.S. 2006/2007 SIMULAZIONE DI II PROVA - A

LICEO SCIENTIFICO STATALE G.GALILEI CATANIA A.S. 2006/2007 SIMULAZIONE DI II PROVA - A LICEO SCIENTIFICO STATALE G.GALILEI CATANIA A.S. 6/7 SIMULAZIONE DI II PROVA - A Tempo a disposizione: cinque ore E consentito l uso della calcolatrice non programmabile. Non è consentito uscire dall aula

Dettagli

COGNOME e NOME: FIRMA: MATRICOLA:

COGNOME e NOME: FIRMA: MATRICOLA: Anno Accademico 04/ 05 Corsi di Analisi Matematica I Proff. A. Villani, R. Cirmi e F. Faraci) Prova d Esame del giorno 6 febbraio 05 Prima prova scritta compito A) Non sono consentiti formulari, appunti,

Dettagli

Esercizi su dominio limiti continuità - prof. B.Bacchelli. Riferimenti: R.Adams, Calcolo Differenziale 2. Capitoli 3.1, 3.2.

Esercizi su dominio limiti continuità - prof. B.Bacchelli. Riferimenti: R.Adams, Calcolo Differenziale 2. Capitoli 3.1, 3.2. Esercizi su dominio iti continuità - prof. B.Bacchelli Riferimenti: R.Adams, Calcolo Differenziale 2. Capitoli 3., 3.2. - Esercizi 3., 3.2. ESERCIZI * Determinare e disegnare il dominio delle seguenti

Dettagli

Sono definite in sottoinsiemi di R n (n N), a valori in R Ci si limiterà al caso di R 2 o di R 3

Sono definite in sottoinsiemi di R n (n N), a valori in R Ci si limiterà al caso di R 2 o di R 3 1 FUNZIONI DI PIÙ VARIABILI 1 1 Funzioni di più variabili Sono definite in sottoinsiemi di R n (n N), a valori in R Ci si limiterà al caso di R 2 o di R 3 Definizione 1.1 Dati D R 2 e f : D R, l insieme

Dettagli

Funzioni con dominio in R 2

Funzioni con dominio in R 2 0.1 Grafici e curve di livello Politecnico di Torino. Funzioni con dominio in R 2 Nota Bene: delle lezioni. Questo materiale non deve essere considerato come sostituto Il dominio U di una funzione f e

Dettagli

Matematica 1 - Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica

Matematica 1 - Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica Matematica 1 - Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica Esercitazione su massimi e minimi vincolati 9 dicembre 005 Esercizio 1. Considerare l insieme C = {(x,y) R : (x + y ) = x } e dire se è una curva

Dettagli

Determinare estremo superiore ed estremo inferiore dell insieme ( 1) n A = n + 1 : n IN

Determinare estremo superiore ed estremo inferiore dell insieme ( 1) n A = n + 1 : n IN Prima prova di verifica in itinere di ANALISI MATEMATICA Gennaio 00 Determinare estremo superiore ed estremo inferiore dell insieme { } ( ) n A = n + : n IN specificando se si tratta rispettivamente di

Dettagli

Laurea triennale in Informatica Corso di Analisi matematica (A) a.a. 2007/08 9 giugno 2008

Laurea triennale in Informatica Corso di Analisi matematica (A) a.a. 2007/08 9 giugno 2008 9 giugno 2008 1. Data la funzione f(x) = x e 1/(x2 4), (c) stabilire se f ammette punti singolari e in caso affermativo classificarli; calcolare la derivata prima di f e utilizzarla per studiare la monotonia

Dettagli

Studio di funzioni ( )

Studio di funzioni ( ) Studio di funzioni Effettuare uno studio qualitativo e tracciare un grafico approssimativo delle seguenti funzioni. Si studi in particolare anche la concavità delle funzioni e si indichino esplicitamente

Dettagli

CONTINUITÀ E DERIVABILITÀ Esercizi proposti. 1. Determinare lim M(sinx) (M(t) denota la mantissa di t)

CONTINUITÀ E DERIVABILITÀ Esercizi proposti. 1. Determinare lim M(sinx) (M(t) denota la mantissa di t) CONTINUITÀ E DERIVABILITÀ Esercizi proposti 1. Determinare lim M(sin) (M(t) denota la mantissa di t) kπ/ al variare di k in Z. Ove tale limite non esista, discutere l esistenza dei limiti laterali. Identificare

Dettagli

6) f(x, y) = xy 1 log(5 2x 2y) x + y. 2x x 2 y 2 z 2 x 2 + y 2 + z 2 x Esercizio 2. Studiare gli insiemi di livello delle seguenti funzioni:

6) f(x, y) = xy 1 log(5 2x 2y) x + y. 2x x 2 y 2 z 2 x 2 + y 2 + z 2 x Esercizio 2. Studiare gli insiemi di livello delle seguenti funzioni: FUNZIONI IN PIÙ VARIABILI 1. Esercizi Esercizio 1. Determinare il dominio delle seguenti funzioni, specificando se si tratta di un insieme aperto o chiuso: 1) f(x, ) = log(x x ) ) f(x, ) = x + 3) f(x,

Dettagli

Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Anno Accademico 2012/2013 Analisi Matematica 1

Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Anno Accademico 2012/2013 Analisi Matematica 1 Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Anno Accademico 2012/2013 Analisi Matematica 1 Nome... N. Matricola... Ancona, 12 gennaio 2013 1. Sono dati i numeri complessi z 1 = 1 + i; z 2 = 2 3 i; z 3 =

Dettagli

Programma precorso di matematica

Programma precorso di matematica Programma precorso di matematica a.a. 015/16 Quello che segue è il programma dettagliato del precorso. Si fa riferimento al testo [MPB] E. Acerbi, G. Buttazzo: Matematica Preuniversitaria di Base, Pitagora

Dettagli

FUNZIONE REALE DI UNA VARIABILE

FUNZIONE REALE DI UNA VARIABILE FUNZIONE REALE DI UNA VARIABILE Funzione: legge che ad ogni elemento di un insieme D (Dominio) tale che D R, fa corrispondere un elemento y R ( R = Codominio ). f : D R : f () = y ; La funzione f(): A

Dettagli

Analisi 2. Argomenti. Raffaele D. Facendola

Analisi 2. Argomenti. Raffaele D. Facendola Analisi 2 Argomenti Successioni di funzioni Definizione Convergenza puntuale Proprietà della convergenza puntuale Convergenza uniforme Continuità e limitatezza Teorema della continuità del limite Teorema

Dettagli

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE P.N.I. 2002 Sessione suppletiva

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE P.N.I. 2002 Sessione suppletiva ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE P.N.I. Sessione suppletiva Il candidato risolva uno dei due problemi e dei quesiti in cui si articola il questionario. PROBLEMA Nel piano riferito

Dettagli

SEGNO DELLA FUNZIONE. Anche in questo caso, per lo studio del segno della funzione, occorre risolvere la disequazione: y > 0 Ne segue:

SEGNO DELLA FUNZIONE. Anche in questo caso, per lo studio del segno della funzione, occorre risolvere la disequazione: y > 0 Ne segue: CAMPO DI ESISTENZA. Poiché la funzione data è una razionale fratta, essa risulta definita su tutto l asse reale tranne che nei punti in cui il denominatore della frazione si annulla, cioè: C.E. { R: 0}

Dettagli

Esercizi di Analisi Matematica

Esercizi di Analisi Matematica Esercizi di Analisi Matematica CAPITOLO 1 LE FUNZIONI Exercise 1.0.1. Risolvere le seguenti disuguaglianze: (1) x 1 < 3 () x + 1 > (3) x + 1 < 1 (4) x 1 < x + 1 x 1 < 3 x + 1 < 3 x < 4 Caso: (a): x 1

Dettagli

SIMULAZIONE DI PROVA D ESAME CORSO DI ORDINAMENTO

SIMULAZIONE DI PROVA D ESAME CORSO DI ORDINAMENTO SIMULAZINE DI PRVA D ESAME CRS DI RDINAMENT Risolvi uno dei due problemi e 5 dei quesiti del questionario. PRBLEMA Considera la famiglia di funzioni k ln f k () se k se e la funzione g() ln se. se. Determina

Dettagli

Coordinate Cartesiane nel Piano

Coordinate Cartesiane nel Piano Coordinate Cartesiane nel Piano O = (0,0) origine degli assi ascissa, y ordinata sistemi monometrici: stessa unità di misura sui due assi, y sistemi dimetrici: unità di misura diverse sui due assi (spesso

Dettagli

NOME:... MATRICOLA:... Scienza dei Media e della Comunicazione, A.A. 2007/2008 Analisi Matematica 1, Esame scritto del 08.02.2008. x 1.

NOME:... MATRICOLA:... Scienza dei Media e della Comunicazione, A.A. 2007/2008 Analisi Matematica 1, Esame scritto del 08.02.2008. x 1. NOME:... MATRICOLA:.... Scienza dei Media e della Comunicazione, A.A. 007/008 Analisi Matematica, Esame scritto del 08.0.008 Indicare per quali R vale la seguente diseguaglianza : + >. Se y - - è il grafico

Dettagli

Definisci il Campo di Esistenza ( Dominio) di una funzione reale di variabile reale e, quindi, determinalo per la funzione:

Definisci il Campo di Esistenza ( Dominio) di una funzione reale di variabile reale e, quindi, determinalo per la funzione: Verso l'esame di Stato Definisci il Campo di Esistenza ( Dominio) di una funzione reale di variabile reale e, quindi, determinalo per la funzione: y ln 5 6 7 8 9 0 Rappresenta il campo di esistenza determinato

Dettagli

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE P.N.I. 2004

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE P.N.I. 2004 ESAME DI STAT DI LICE SCIENTIFIC CRS SPERIMENTALE P.N.I. 004 Il candidato risolva uno dei due problemi e 5 dei 0 quesiti in cui si articola il questionario. PRBLEMA Sia la curva d equazione: ke ove k e

Dettagli

Soluzioni. 152 Roberto Tauraso - Analisi Risolvere il problema di Cauchy. { y (x) + 2y(x) = 3e 2x y(0) = 1

Soluzioni. 152 Roberto Tauraso - Analisi Risolvere il problema di Cauchy. { y (x) + 2y(x) = 3e 2x y(0) = 1 5 Roberto Tauraso - Analisi Soluzioni. Risolvere il problema di Cauchy y (x) + y(x) = 3e x y() = R. Troviamo la soluzione generale in I = R. Una primitiva di a(x) = è A(x) = a(x) dx = dx = x e il fattore

Dettagli

EQUAZIONI DIFFERENZIALI Esercizi con soluzione

EQUAZIONI DIFFERENZIALI Esercizi con soluzione EQUAZIONI DIFFERENZIALI Esercizi con soluzione. Calcolare l integrale generale delle seguenti equazioni differenziali lineari del primo ordine: (a) y 2y = (b) y + y = e x (c) y 2y = x 2 + x (d) 3y + y

Dettagli

Nicola De Rosa, Liceo scientifico di ordinamento sessione suppletiva 2011, matematicamente.it

Nicola De Rosa, Liceo scientifico di ordinamento sessione suppletiva 2011, matematicamente.it Nicola De Rosa, Liceo scientifico di ordinamento sessione suppletiva, matematicamente.it PROBLEMA Data una semicirconferenza di diametro AB =, si prenda su di essa un punto P e sia M la proiezione di P

Dettagli

Per studio di funzione intendiamo un insieme di procedure che hanno lo scopo di analizzare le proprietà di una funzione f ( x) R R

Per studio di funzione intendiamo un insieme di procedure che hanno lo scopo di analizzare le proprietà di una funzione f ( x) R R Studio di funzione Per studio di funzione intendiamo un insieme di procedure che hanno lo scopo di analizzare le proprietà di una funzione f ( x) R R : allo scopo di determinarne le caratteristiche principali.

Dettagli

y (b) f(x, y) = y log x sin x (c) f(x, y) = tan y (d) f(x, y) = e x y (f) f(x, y) = cos(x 2 + y 2 )

y (b) f(x, y) = y log x sin x (c) f(x, y) = tan y (d) f(x, y) = e x y (f) f(x, y) = cos(x 2 + y 2 ) FUNZIONI DI PIÙ VARIABILI. Siano date le seguenti funzioni: (a) f(x, y) = 3x + y (c) h(x, y) = x y (b) g(x, y) = xy (d) k(x, y) = x + y Determinare e disegnare nel piano cartesiano il dominio delle funzioni

Dettagli

Funzione reale di variabile reale

Funzione reale di variabile reale Funzione reale di variabile reale Siano A e B due sottoinsiemi non vuoti di. Si chiama funzione reale di variabile reale, di A in B, una qualsiasi legge che faccia corrispondere, a ogni elemento A x A

Dettagli

Esame di MATEMATICA CORSO BASE del

Esame di MATEMATICA CORSO BASE del Esame di MATEMATICA CORSO BASE del Cognome Matricola Nome Esercizio. Si consideri il seguente sistema x 3y + z =5 x ky +z = k kx y z = Si trovino il numero delle soluzioni al variare del parametro k e

Dettagli

Prova scritta di Analisi Matematica 1 Prima parte, Tema A Ingegneria dell Energia, Univ. di Pisa COGNOME: NOME: MATR.: RISPOSTE:

Prova scritta di Analisi Matematica 1 Prima parte, Tema A Ingegneria dell Energia, Univ. di Pisa COGNOME: NOME: MATR.: RISPOSTE: Prova scritta di Analisi Matematica 1 Prima parte, Tema A Ingegneria dell Energia, Univ. di Pisa 12 gennaio 2013 COGNOME: NOME: MATR.: RISPOSTE: A B C D E 1 X 2 X 3 X 4 X 5 X 6 X 7 X 8 X 9 X 10 X 1 Prima

Dettagli

Esponenziali e logaritmi

Esponenziali e logaritmi Esponenziali e logaritmi Corso di accompagnamento in matematica Lezione 4 Sommario 1 La funzione esponenziale Proprietà Grafico 2 La funzione logaritmo Grafico Proprietà 3 Equazioni / disequazioni esponenziali

Dettagli

SOLUZIONI D = (-1,+ ).

SOLUZIONI D = (-1,+ ). SOLUZIONI. Data la funzione f() ( ) ln( ) a) trova il dominio di f b) indica quali sono gli intervalli in cui f() risulta positiva e quelli in cui risulta negativa c) determina le eventuali intersezioni

Dettagli

Anno 5 4. Funzioni reali: il dominio

Anno 5 4. Funzioni reali: il dominio Anno 5 4 Funzioni reali: il dominio 1 Introduzione In questa lezione impareremo a definire cos è una funzione reale di variabile reale e a ricercarne il dominio. Al termine di questa lezione sarai in grado

Dettagli

MATEMATICA GENERALE - (A-D) Prova d esame del 7 febbraio 2012 - FILA A

MATEMATICA GENERALE - (A-D) Prova d esame del 7 febbraio 2012 - FILA A MATEMATICA GENERALE - (A-D) Prova d esame del 7 febbraio 2012 - FILA A Nome e cognome Matricola I Parte OBBLIGATORIA (quesiti preliminari: 1 punto ciascuno). Riportare le soluzioni su questo foglio, mostrando

Dettagli

Politecnico di Torino II Facoltà di Architettura - 5 Luglio 2011 Esercizio 1. Sono date le matrici 2 1, B = 1 4

Politecnico di Torino II Facoltà di Architettura - 5 Luglio 2011 Esercizio 1. Sono date le matrici 2 1, B = 1 4 A Politecnico di Torino II Facoltà di Architettura - 5 Luglio 20 Esercizio. Sono date le matrici A = ( ) 2, B = 4 ( ). 2 a) Calcolare la matrice A. b) Enunciare ed applicare la regola di Cramer per determinare

Dettagli

Verica di Matematica su dominio e segno di una funzione [COMPITO 1]

Verica di Matematica su dominio e segno di una funzione [COMPITO 1] Verica di Matematica su dominio e segno di una funzione [COMPITO 1] Esercizio 1. Determinare il dominio delle seguenti funzioni: 1. y = 16 x ;. y = e 1 x +4 + x + x + 1; 3. y = 10 x x 3 4x +3x; 4. y =

Dettagli

VERIFICA DI MATEMATICA. CLASSI TERZE (3AS, 3BS, 3CS, 3DS, 3ES) 2 settembre 2013 COGNOME E NOME.. CLASSE.

VERIFICA DI MATEMATICA. CLASSI TERZE (3AS, 3BS, 3CS, 3DS, 3ES) 2 settembre 2013 COGNOME E NOME.. CLASSE. VERIFIC DI MTEMTIC CLSSI TERZE (S, BS, CS, DS, ES) settembre COGNOME E NOME.. CLSSE. Esercizio In un piano cartesiano ortogonale determinare: a) l equazione della parabola con asse parallelo all asse,

Dettagli

Esercizi sugli integrali impropri

Esercizi sugli integrali impropri Esercizi sugli integrali impropri Esercizio. Studiare 2 x4 dx. Svolgimento: è un integrale improprio, in quanto f(x) =, x (, 2] ha una singolarità in : x4 lim x + x4 = +. Osserviamo che f è positiva, quindi

Dettagli

Determinare il dominio e la derivata delle seguenti funzioni e studiarne la monotonia ed eventuali massimi/minimi. ( ) x + 2.

Determinare il dominio e la derivata delle seguenti funzioni e studiarne la monotonia ed eventuali massimi/minimi. ( ) x + 2. Determinare il dominio e la derivata delle seguenti funzioni e studiarne la monotonia ed eventuali massimi/minimi (1) (2) (3) (4) f (x) = log ( ) x + 2 x 1 f (x) = x exp( x 3 ) ( f (x) = arctan x ) x 1

Dettagli

EQUAZIONI DIFFERENZIALI. 1. Trovare tutte le soluzioni delle equazioni differenziali: (a) x = x 2 log t (d) x = e t x log x (e) y = y2 5y+6

EQUAZIONI DIFFERENZIALI. 1. Trovare tutte le soluzioni delle equazioni differenziali: (a) x = x 2 log t (d) x = e t x log x (e) y = y2 5y+6 EQUAZIONI DIFFERENZIALI.. Trovare tutte le soluzioni delle equazioni differenziali: (a) x = x log t (d) x = e t x log x (e) y = y 5y+6 (f) y = ty +t t +y (g) y = y (h) xy = y (i) y y y = 0 (j) x = x (k)

Dettagli

Esame di MATEMATICA CORSO BASE del

Esame di MATEMATICA CORSO BASE del Esame di MATEMATICA CORSO BASE del Cognome Matricola Nome Esercizio 1. Si consideri il seguente sistema 2x 3y + z =5 x ky +2z = k kx y z = 1 Si trovino il numero delle soluzioni al variare del parametro

Dettagli

SOLUZIONE DEL PROBLEMA 1 TEMA DI MATEMATICA ESAME DI STATO 2015

SOLUZIONE DEL PROBLEMA 1 TEMA DI MATEMATICA ESAME DI STATO 2015 SOLUZIONE DEL PROBLEMA 1 TEMA DI MATEMATICA ESAME DI STATO 015 1. Indicando con i minuti di conversazione effettuati nel mese considerato, la spesa totale mensile in euro è espressa dalla funzione f()

Dettagli

21. Studio del grafico di una funzione: esercizi

21. Studio del grafico di una funzione: esercizi 1. Studio del grafico di una funzione: esercizi Esercizio 1.6. Studiare ciascuna delle seguenti funzioni in base allo schema di pagina 194, eseguendo anche il computo della derivata seconda e lo studio

Dettagli

1.2 Funzioni, dominio, codominio, invertibilità elementare, alcune identità trigonometriche

1.2 Funzioni, dominio, codominio, invertibilità elementare, alcune identità trigonometriche . Funzioni, dominio, codominio, invertibilità elementare, alcune identità trigonometriche Per le definizioni e teoremi si fa riferimento ad uno qualsiasi dei libri M.Bertsch - R.Dal Passo Lezioni di Analisi

Dettagli

Cosa sono gli esoneri?

Cosa sono gli esoneri? Cosa sono gli esoneri? Per superare l esame di Istituzioni di Matematiche è obbligatorio superare una prova scritta. Sono previsti due tipi di prova scritta: gli esoneri e gli appelli. Gli esoneri sono

Dettagli

DERIVATE DELLE FUNZIONI. esercizi proposti dal Prof. Gianluigi Trivia

DERIVATE DELLE FUNZIONI. esercizi proposti dal Prof. Gianluigi Trivia DERIVATE DELLE FUNZIONI esercizi proposti dal Prof. Gianluigi Trivia Incremento della variabile indipendente e della funzione. Se, sono due valori della variabile indipendente, y f ) e y f ) le corrispondenti

Dettagli

PROBLEMI TRADIZIONALI SIMULAZIONE DELLA PROVA DI MATEMATICA

PROBLEMI TRADIZIONALI SIMULAZIONE DELLA PROVA DI MATEMATICA Simulazione 01/15 ANNO SCOLASTICO 01/15 PROBLEMI TRADIZIONALI SIMULAZIONE DELLA PROVA DI MATEMATICA DELL ESAME DI STATO PER IL LICEO SCIENTIFICO Il candidato risolva uno dei due problemi Problema 1 Nella

Dettagli

Trasformazioni geometriche nel piano cartesiano

Trasformazioni geometriche nel piano cartesiano Trasformazioni geometriche nel piano cartesiano Francesco Biccari 18 marzo 2013 Una trasformazione geometrica del piano è una legge (corrispondenza biunivoca) che consente di associare a un determinato

Dettagli