ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE"

Transcript

1 PROT. N 1723/OR 09 15/05/2015 ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE VIA ROMANA 11/13 CIAMPINO (RM) LICEO ARTISTICO Indirizzo: ARCHITETTURA E AMBIENTE DOCUMENTO DI CLASSE 5 A a.s

2 IL CONSIGLIO DI CLASSE INSEGNANTE DISCIPLINA Carlo Matteo MOSSA LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Maria VITERBINI LINGUA E CULTURA STRANIERA Carlo Matteo MOSSA STORIA Teresa COSTANTINO FILOSOFIA Luisa POLIDORO MATEMATICA Luisa POLIDORO FISICA Antonella AMATI STORIA DELL ARTE (CLIL) Letizia ATTISANI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE M.Gabriella O. MASI RELIGIONE CATTOLICA O ATTIVITA ALTERNATIVE Marina MUZZINI Anna SICALI LABORATORIO DI ARCHITETTURA Marina BONAVIA DISCIPLINE PROGETTUALI Emilia RICCIARDI Roberta FERALE Ursula BENVENUTI SOSTEGNO AREA TECNICA SOSTEGNO AREA TECNICA SOSTEGNO AREA PSICOMOTORIA

3 SOMMARIO 1.PRESENTAZIONE DELLA SCUOLA pag. 4 2.PROFILO DELLA CLASSE pag CURRICULUM SCOLASTICO ALLIEVI pag. 8 3.ATTIVITA CURRICULARI ED ETRA-CURRICULARI pag OBIETTIVI RAGGIUNTI DALLA CLASSE pag CONTENUTI DISCIPLINARI E TEMPI DI REALIZZAZIONE pag METODOLOGIE DI INSEGNAMENTO E MEZZI pag CRITERI DI VALUTAZIONE pag STRUMENTI DI VERIFICA pag SIMULAZIONI PROVE D ESAME pag DOCUMENTI A DISPOSIZIONE DELLA COMMISSIONE pag PROGRAMMI SVOLTI DAI SINGOLI DOCENTI pag PROGETTO CLIL pag FIRME DOCENTI pag. 49

4 1.PRESENTAZIONE DELLA SCUOLA L Istituto di Istruzione Superiore Via Romana Ciampino è una complessa realtà scolastica nata il dall aggregazione di due istituti storici del territorio di Ciampino-Marino: l Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri Michele Amari e la ex sede dell Istituto Statale d Arte Paolo Mercuri ora Liceo Artistico che per l a.s.2014/2015 comprende le Sezioni di: -Architettura e Ambiente (Marino) -Design del Gioiello (Marino) -Design del Tessuto e della Moda (Ciampino) Presso la sede di Marino,dall' a.s. 2015/2016, sarà operativa la Sezione di 'Arti figurative'. La nostra scuola si propone di far conseguire agli allievi una formazione umanamente ricca e articolata che si fonda sull'armonica integrazione di tutte le discipline e le attività previste dal programma di studio. Il percorso del liceo artistico è indirizzato allo studio dei fenomeni estetici e alla pratica artistica. Favorisce l'acquisizione dei metodi specifici della ricerca e della produzione artistica e la padronanza dei linguaggi e delle tecniche relative.fornisce allo studente gli strumenti necessari per conoscere il patrimonio artistico nel suo contesto storico e culturale e per coglierne appieno la presenza e il valore nella società odierna.guida lo studente ad approfondire e a sviluppare le conoscenze e le abilità e a maturare le competenze necessarie per dare espressione alla propria creatività e capacità progettuale nell'ambito delle arti.(art.4 comma1) Tutte le discipline concorrono alla costruzione di un ampio bagaglio conoscitivo, offrendo allo studente la possibilità di sperimentare linguaggi e tecniche espressive di carattere storico, artistico, letterario e scientifico e al raggiungimento di competenze specifiche nel campo delle discipline progettuali, volumetriche-tecnico-pratiche e di modellazione virtuale indispensabili per svolgere verifiche, in corso d opera ed alla fine dell anno, attraverso immagini in 3D renderizzate,plastici o prototipi realizzati nei laboratori della sezione, caratteristica peculiare del Liceo Artistico della sede di Marino. I profili di indirizzo presenti si distinguono per la peculiarità delle tematiche progettuali e per le rispettive specializzazioni laboratoriali. Il percorso formativo è dunque teso al conseguimento di conoscenze e competenze in cui la generale crescita culturale e civile si caratterizza per una specifica valenza artistica, attraverso lo studio del linguaggio espressivo e progettuale proprio delle nostre sezioni di indirizzo. Per l indirizzo di ARCHITETTURA E AMBIENTE sono: Laboratorio della Progettazione di Architettura (con annessa falegnameria) Laboratorio multimediale (con postazioni multimediali) Le competenze acquisite alla fine del percorso di studi, permettono allo studente di poter accedere a qualsiasi facoltà universitaria, all Accademia di Belle Arti, all Istituto Superiore delle Industrie Artistiche ed al Corso di laurea in Disegno Industriale. Per l indirizzo Architettura ed Ambiente con l ausilio delle competenze grafiche, laboratoriali e con l acquisizione delle capacità derivanti dell utilizzo di programmi multimediali specifici (AUTOCAD, RHINOCEROS,FLAMINGO,WINDOWS,OPENOFFICE,ecc.), lo studente avrà la possibilità di poter operare all interno di uffici tecnici pubblici e presso studi professionali privati avendo acquisito specifiche capacità tecniche nel campo della progettazione. Il primo biennio è finalizzato all'iniziale approfondimento e sviluppo delle conoscenze e delle abilità e a una prima maturazione delle competenze caratterizzanti le singole articolazioni del sistema liceale. Il secondo biennio è finalizzato all'approfondimento e allo sviluppo delle conoscenze e delle abilità e alla maturazione delle competenze caratterizzanti le singole articolazioni del sistema liceale. Nel quinto anno si perseguono la piena realizzazione del profilo educativo,culturale e professionale dello studente,il raggiungimento degli obiettivi specifici di apprendimento e si consolida il percorso di orientamento agli studi successivi e l'inserimento nel mondo del lavoro.nel quinto anno è impartito l'insegnameto in lingua straniera, di una disciplina non linguistica compresa nell'area delle attività e degli insegnamenti obbligatori per tutti gli studenti.

5 Gli studenti, a conclusione del percorso di studio dovranno: conoscere gli elementi costitutivi dell'architettura a partire dagli aspetti funzionali,estetici e dalle logiche costruttive fondamentali; avere acquisito una chiara metodologia progettuale applicata alle diverse fasi da sviluppare (dalle ipotesi iniziali al disegno esecutivo, dalla realizzazione tridimensionale con metodologia tradizionale alla modellazione virtuale in 3D) e un'appropriata conoscenza dei codici geometrici come metodo di rappresentazione; conoscere la storia dell'architettura,con particolare riferimento all'architettura moderna e alle problematiche urbanistiche connesse,come fondamento della progettazione; avere acquisito la consapevolezza della relazione esistente tra il progetto e il contesto storico,sociale,ambientale e la specificità del territorio nel quale si colloca; aver acquisito la conoscenza e l'esperienza del rilievo e della restituzione grafica e tridimensionale degli elementi dell'architettura; saper usare le tecnologie informatiche in funzione della visualizzazione e della definizione grafico-tridimensionale del progetto. conoscere e saper applicare i principi della percezione visiva e della composizione della composizione della forma architettonica. Di seguito il quadro orario settimanale:

6 2. PROFILO DELLA CLASSE La classe 5A è composta da 12 alunni, di cui 10 provenienti dalla quarta A e due allieve diversamente abili già precedentemente iscritte in altre classi della scuola. Nella classe è inoltre presente una situazione problematica, che verrà dettagliata, per motivi di riservatezza, nel verbale dello scrutinio. La provenienza territoriale è eterogenea e comprende diversi comuni limitrofi al comune di Marino. Il servizio di trasporto pubblico che collega tali comuni presenta talvolta dei disservizi, determinando frequentemente la non puntualità negli ingressi a scuola. Durante l'intero anno scolastico i docenti del Consiglio di Classe hanno rilevato, da parte degli studenti, vivace partecipazione ed impegno costante nello studio e nell approfondimento di ciascuna disciplina, con un atteggiamento generalmente corretto e rispettoso nei confronti degli insegnanti, della struttura scolastica e nei rapporti interpersonali fra coetanei raggiungendo un livello sereno, costruttivo ed equilibrato. Per quanto riguarda l area grafico, progettuale e laboratoriale il giudizio dei docenti è positivo e conferma il possesso di buone capacità per la maggior parte della classe nelle discipline di indirizzo e, per alcuni, eccellenti. Si fa presente che la classe ha partecipato al Progetto triennale C.L.I.L., seguendo la sperimentazione C.L.I.L.(Content and Language Integrated Learning)con la materia di Storia dell'arte. Sin dal terzo anno la classe è stata seguita dalla Prof.ssa Marina Muzzini, docente di Laboratorio della Progettazione, in qualità di Coordinatrice. Dopo i risultati della simulazione dell'esame di Stato (3 settimana di marzo) e delle ultime valutazioni riferite nel C.d.C. del 4 maggio 2015, la Coordinatrice ha consegnato due lettere. Una per i genitori di un'allieva con alcune insufficienze gravi dovute principalmente alle notevoli assenze accumulate; l'altra ai genitori di un'allieva con due insufficienze gravi auspicando che per ambedue i casi vengano attuate tutte le strategie possibili utili ad un immediato recupero e a garantire una regolare frequenza fino alla fine dell' a.s. 2014/2015. Complessivamente, le competenze acquisite risultano soddisfacenti per la maggioranza degli alunni che presentano anche un ottima autonomia nonché la capacità di elaborare strategie individuali per lo sviluppo di percorsi creativi inerenti la Sezione di Architettura e Ambiente.

7 2.1 CURRICULUM SCOLASTICO ALLIEVI N 1 ALLIEVI BALSAMO MARTINA DATA DI NASCITA Nata a Genzano di Roma INDIRIZZO Architettura e Ambiente Residente a Marino CURRICULUM SCOLASTICO Provenienza: I.S.'VOLTERRA'-Ciampino a.s anno a.s anno a.s anno Es. integrativo : ammessa al 3 anno della Sez.A L.A. IISViaRomana11-13(Sede di Marino): a.s a.s a.s Credito scolastico totale: punti 12 L.A. IISViaRomana11-13(Sede di Marino) iscritto dal primo anno nella sez.a: 2 BARAGAGLIA SANDRO Nato a Roma Residente a Roma 3 BENDEL MICOL Nata a Roma Residente a Rocca Priora Architettura e Ambiente a.s. a.s. a.s. a.s. a.s. 2010/ / / / / anno 2 anno 3 anno 4 anno 5 anno PROMOSSO PROMOSSO PROMOSSO PROMOSSO Credito scolastico totale: punti 15 Provenienza: L.A.parificato 'S.Giuseppe' a.s. 2010/ anno a.s. 2011/ anno Architettura L.A. IISViaRomana11-13(Sede di Marino) ammessa al 3 anno della Sez.A: e a.s.2012/ anno (mat.fisica,chim) Ambiente a.s.2013/2014 a.s.2013/ anno 5 anno Credito scolastico totale: punti 10 L.A. IISViaRomana11-13(Sede di Marino) iscritta dal primo anno nella sez.a: 4 CELLUCCI SARA Nata a Roma Residente ad Albano Laziale Nata a Roma CERRONI CRISTINA Residente a Grottaferrata a.s. 2010/2011 Architettura a.s. 2011/2012 a.s. 2012/2013 e a.s. 2013/2014 Ambiente a.s. 2014/ anno 2 anno 3 anno 4 anno 5 anno Credito scolastico totale: punti 12 Architettura L.A. IISViaRomana11-13(Sede di Marino) e iscritta dal primo anno nella sez.a: Ambiente a.s. 2010/2011 a.s. 2011/2012 a.s.2012/2013 a.s.2013/2014 a.s.2013/ anno 2 anno 3 anno(italiano,inglese) 4 anno (inglese) 5 anno Credito scolastico totale: punti 9

8 CIANI AURORA 6 Nata a Genzano Provenienza: L.Scient.'Touschek' a.s anno BOCCIATA L.A.parificato 'S.Giuseppe' a.s. 2011/ anno Architettura a.s. 2011/ anno e L.A. IISViaRomana11-13(Sede di Marino) Ambiente ammessa al 3 anno della Sez.A: a.s.2012/ anno (inglese) a.s.2013/2014 a.s.2013/2014 Residente a Frascati 4 anno 5 anno Credito scolastico totale: punti 10 7 DE ANGELIS VALENTINA Nata a Frascati Architettura e Ambiente Residente a Grottaferrata 8 MANCINI CHIARA LETIZIA Nata a Frascati Residente a Marino PACCAPELO GIADA 9 Nata a Genzano di Roma Residente a MarinoFrattocchie Architettura e Ambiente I.S.A.'P.Mercuri',sez.A (sede di Marino) a.s anno a.s.2008/ anno a.s.2009/ anno a.s.2010/ anno riprovaz. (sede di Marino) a.s.2011/ anno a.s. 2012/ anno riprovaz. (sede di Marino) a.s.2013/ anno a.s.2014/ anno sez.a, Liceo Art. I.S.A.'P.Mercuri',sez.A (sede di Marino) a.s anno a.s.2009/ anno a.s.20010/ anno a.s.2011/ anno RESPINTA a.s.2012/ anno RESPINTA a.s. 2013/ anno a.s.2014/ anno ez.a, Liceo Art. L.A. IISViaRomana11-13(Sede di Marino) iscritta dal primo anno nella sez.a: a.s. 2010/ anno Architettura a.s. 2011/ anno e a.s.2012/ anno Ambiente (italiano,inglese,storia,matem.) a.s.2013/2014 a.s.2013/ anno (inglese) 5 anno Credito scolastico totale: punti 9

9 L.A. IISViaRomana11-13(Sede di Marino) iscritta dal primo anno nella sez.a: 10 PENNETTA GIORGIA Nata a Roma Residente a Roma Domiciliata a Grottaferrata a.s. 2010/ anno a.s. 2011/ anno Architettura a.s.2012/ anno e (italiano,inglese,matem.) Ambiente a.s.2013/ anno (inglese) a.s.2013/ anno Credito scolastico totale: punti 9 Provenienza: L.Scient.'Touschek' a.s a.s.2009/2010 PENZA FEDERICA 11 Nata a Marino Residente a Rocca Priora 1 anno 2 anno BOCCIATA 2 anno 3 anno BOCCIATA L.A. IISViaRomana11-13(Sede di Marino) ammessa al 2 anno della Sez.A: Architettura a.s. 2010/2011 e a.s.2011/2012 Ambiente a.s.2012/2013 a.s.2013/2014 a.s.2014/ anno Sez.B 4 anno Sez.A 5 anno Credito scolastico totale: punti 10 L.A. IISViaRomana11-13(Sede di Marino) iscritta dal primo anno nella sez.a: VINCIGUERRA VALENTINA 12 Nata a Marino Residente a Ciampino a.s. 2010/ anno Architettura a.s. 2011/ anno (Dis.geom.) e a.s.2012/ anno (Italiano,inglese,storia,matem.) Ambiente a.s.2013/2014 a.s.2014/ anno 5 anno Credito scolastico totale: punti 10

10 3. ATTIVITA CURRICULARI ED ETRA-CURRICULARI Il corpo docente ha operato: Nei Consigli di classe di inizio anno per la programmazione e la definizione dei macro obiettivi comuni a tutte le discipline. Nei Consigli di Classe intermedi, come da calendario prefissato, per la valutazione in itinere del percorso formativo. In una riunione per classi parallele (classi quinte) in merito alla definizione dei criteri comuni, delle tipologie e dei contenuti della terza prova. In incontri tra singoli docenti, allo scopo di concordare programmi, metodi, obiettivi, sistemi di valutazione, attività formative. In incontri con le famiglie sia durante l orario di ricevimento settimanale, sia nei due quadrimestri in orario pomeridiano. Le attività didattiche si sono svolte sempre nell intento di perseguire gli obiettivi prefissati nella programmazione di classe, in cui si è tentato di armonizzare i singoli percorsi e di individuare un filo conduttore del percorso interdisciplinare, anche in base alle linee guida suggerite dal POF. In particolare si è cercato di privilegiare, oltre naturalmente a quelli specifici per ogni disciplina, i seguenti obiettivi educativi e formativi: 1.Accrescere il senso di responsabilità negli alunni conducendoli a frequentare le lezioni con maggiore assiduità, a rispettare maggiormente le scadenze e gli impegni, ad osservare le regole di convivenza e i regolamenti, ad instaurare rapporti corretti con tutti. 2.Rendere consapevoli gli alunni del ruolo culturale e formativo di tutte le discipline che sono tra loro collegate soprattutto negli obiettivi. 3.Iniziare la preparazione all Esame di Stato prevedendo simulazioni nel corso di tutto l anno scolastico e fornendo informazioni chiare e precise sul sistema dei debiti e dei crediti e sui criteri di ammissione. 4.Attivare un orientamento sistematico che faccia conoscere loro le prospettive future, aumentando il senso di appartenenza alla scuola e la fiducia nelle scelte operate. 5.Migliorare l autonomia di studio e il desiderio di approfondimento. 6.Operare azioni di rinforzo che educhino gli alunni a curare maggiormente l espressione verbale e scritta. 7.Numerose sono state le occasioni di ampliamento della didattica curriculare; la classe ha infatti partecipato alle seguenti iniziative organizzate dalla scuola: -4 Ottobre 2014, Sagra Dell'Uva Esposizione ed allestimento presso il Liceo Artistico di Marino dei lavori eseguiti negli anni precedenti. Mostra dedicata al prof.'nicola Fonte'. -Ottobre 2014,Roma:Auditorium,Parco della Musica,MAKER-FAIRE,Fiera espositiva internazionale e conferenza sulle nuove tecnologie (software Arduino,stampanti 3D,ecc.) -Novembre/dicembre,IISViaRomana11/13-Ciampino,collaborazione allestimento dell'operaistallazione: 'Albero ad Albero' di e con F.Pernice realizzata nel 2012 a Shenzhen e rielaborata per essere ospitata per la prima volta in Italia in uno degli spazi messi a disposizione dalla sede del Liceo Artistico,Sez. Design del Tessuto e della moda (ex Laboratorio della Sez. di Ceramica) IISViaRomana 11/13,Ciampino. -Dicembre e Gennaio, Open Days del Liceo Atistico di ViaRomana11/13

11 -Nei mesi di gennaio e febbraio la mostra è rimasta aperta al pubblico e a visite didattiche per le scuole primarie e medie del territorio. -27 gennaio 2015: Giornata della memoria',visione del film 'L'uomo che verrà'. -26 febbraio 2015: la classe partecipa al progetto'dall'adolescenza all'età adulta':sportello socio-sanitario e psico-sociale in collaborazione con ASL Roma H -Partecipazione al Progetto 'Dal Reale al Virtuale': elaborazione grafica e realizzazione di un mosaico a 'Campo dell'arte'(grottaferrata)per il Piazzale Aldo Moro di Ciampino. Inaugurazione: 6 giugno prima settimana di marzo:vaggio d'istruzione a Berlino -8/12 aprile 2014: Conferenza di Ferdinando Imposimato sulla Costituzione Italiana, IIS ViaRomana11/13-Ciampino -Teatro dell'opera di Roma:'Lucia di Lammermoor',8 aprile Teatro dell'opera di Roma : anteprima di 'Aida',21 aprile Maggio 2015 allestimento mostra 'Premio Nicola Fonte', Museo Mastroianni di Marino -Partecipazione alla conferenza 'Associazione ADMO' presso la Sala Consiliare del Comune di Marino, donazione midollo osseo -SECESSIONE E AVANGUARDIA Galleria Arte Moderna, Roma -CHAGALL. LOVE AND LIFE Chiostro del Bramante,Roma -MATISSE. ARABESQUE Scuderie del Quirinale,Roma -PROGETTO:UN GIORNO AL MUSEO Dal figurativo all astrazione: Viaggio tra forme d arte semplici e complesse. Il progetto prevedeva che gli alunni delle quinte facessero da guida sul posto agli alunni delle classi terze dell Istituto Secondario di Primo Grado G. Garibaldi di Genzano. La V A ha portato I ragazzi delle medie alla Galleria di Arte Moderna di Roma (GNAM) accompagnandoli cronologicamente in un viaggio artistico dall'arte piu' figurativa (Fattori, Hayez, Monet, vangogh ecc) all'arte piu' astratta e concettuale (Kandisky, Itten, Mondrian, Burri, Fontana, Pollock ecc ecc) Ognuno degli studenti ha preparato e approfondito un opera del museo che è stata illustrata davanti all'opera stessa. I ragazzi, oltre a studiare e ricercare le opere, hanno anche effettuato sopraluoghi precedenti alla visita in questione. Alcune opere, data la partecipazione dei ragazzi al Progetto CLIL, sono state spiegate anche in lingua inglese. Per l'orientamento in uscita sono stati effettuati incontri guidati presso le facoltà di Architettura della Sapienza,Tor Vergata,Istituto Superiore di Industrial Design(ISIA) e Accademia di Belle Arti di Roma. PROGETTI CLIL, Storia dell'arte Sagra dell'uva,marino OPEN DAYS, Liceo Artistico,ViaRomana11/13 Dal Reale Al Virtuale ('Albero ad Albero') Dal Reale al Virtuale ( Mosaico degli 'Alberi stagionali') Allestimento della mostra:nicola Fonte.'Parole,note,colori nella penombra', Museo Mastroianni, Marino

12 4. OBIETTIVI RAGGIUNTI DALLA CLASSE Gli obiettivi trasversali precedentemente descritti possono considerarsi sufficientemente raggiunti da tutti gli allievi della classe. Per quanto riguarda gli obiettivi cognitivi, risultano mediamente raggiunti quelli schematizzati di seguito: AREA COMUNE CONOSCENZE COMPETENZE CAPACITÀ Conoscenza del mezzo linguistico e delle capacità espressive, orali e scritte, in relazione ai diversi ambiti disciplinari Conoscenza dei singoli settori disciplinari a livello dei contenuti Abitudine ad operare interdisciplinarmente tra i diversi contenuti culturali Competenza nel leggere ed utilizzare testi e linguaggi verbali e non verbali Capacità di analisi delle problematiche che si presentano Capacità critiche AREA STORICO-LETTERARIA CONOSCENZE Conoscenza delle strutture grammaticali, lessicali e sintattiche Conoscenza del fenomeno letterario all interno del panorama storico in cui si produce. COMPETENZE CAPACITÀ Autonomia di lettura e di comprensione Analisi di un testo letterario e poetico Capacità di riconoscere i fattori determinanti un evento storico Capacità di ricostruire personalità ed eventi nel loro sviluppo diacronico Capacità di stabilire confronti e concatenazioni tra eventi e momenti culturali lontani nel tempo e nello spazio AREA SCIENTIFICO-MATEMATICA CONOSCENZE Conoscenza del dato scientifico e matematico COMPETENZE Uso consapevole delle diverse conoscenze CAPACITÀ Capacità logico intuitive di analisi e sintesi Capacità di esposizione dei concetti da un punto di vista logico e tecnico grafico

13 AREA STORICO-ARTISTICA CONOSCENZE COMPETENZE CAPACITÀ Consapevolezza dei vari linguaggi figurativi Espressione di un giudizio personale Capacità di individuazione del significato culturale di un opera, corrente, autore, scuola CONOSCENZE COMPETENZE CAPACITÀ Conoscenza del linguaggio tecnico grafico specifico Conoscenza delle norme, regole e convenzioni per le varie fasi della progettazione Adozione del linguaggio specifico per la lettura del processo progettuale e del suo prodotto Utilizzo delle diverse conoscenze disciplinari nell argomentazione e nella produzione Conoscenza dei contenuti disciplinari AREA PROGETTUALE 5. Capacità di utilizzare le tecniche esecutive peculiari dell indirizzo Capacità di analizzare e rappresentare le caratteristiche di un manufatto Capacità di illustrare l iter seguito per lo sviluppo di un progetto CONTENUTI DISCIPLINARI E TEMPI DI REALIZZAZIONE Rinviando alle relazioni finali dei singoli docenti per la descrizione dettagliata di tutti gli argomenti svolti e della loro articolazione, si allegano al termine del presente Documento le schede sintetiche delle unità didattiche svolte fino ad oggi e quelle da svolgere nelle prossime settimane ed i relativi tempi di realizzazione.

14 6. METODOLOGIE D INSEGNAMENTO E MEZZI Nelle tabelle che seguono sono elencati, disciplina per disciplina, le modalità nell organizzazione delle attività didattiche (tab. 1), le metodologie impiegate nel processo di insegnamento-apprendimento (tab. 2) e i mezzi utilizzati per il raggiungimento degli obiettivi (tab. 3). TABELLA 1 MATERIE DI INSEGNAMENTO Procedure tradizionali Organizzazione modulare LINGUA E LETTERATURA ITALIANA LINGUA E CULTURA STRANIERA STORIA FILOSOFIA MATEMATICA FISICA STORIA DELL ARTE (CLIL) SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE RELIGIONE CATTOLICA O ATT.ALTERNATIVE LABORATORIO DI ARCHITETTURA DISCIPLINE PROGETTUALI

15 TABELLA 2 MATERIE DI INSEGNAMENTO Lezioni frontali Problem solving Lavori singoli Lavori di gruppo Lavori interdisciplinari LINGUA E LETTERATURA ITALIANA LINGUA E CULTURA STRANIERA STORIA FILOSOFIA MATEMATICA FISICA STORIA DELL ARTE (CLIL) SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE RELIGIONE CATTOLICA O ATT.ALTERNATIVE LABORATORIO DI ARCHITETTURA DISCIPLINE PROGETTUALI

16 TABELLA 3 Mezzi audiovisivi LINGUA E LETTERATURA STRANIERA STORIA FILOSOFIA MATEMATICA FISICA STORIA DELL'ARTE (CLIL) SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE Computer Fotocopie Attrezzi specifici Appunti Volumi monografici Libri di testo LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Riviste specializzate MATERIE DI INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA O ATTIVITA' ALTERNATIVE LABORATORIO DI ARCHITETTURA DISCIPLINE PROGETTUALI

17 7. CRITERI DI VALUTAZIONE La valutazione è stata effettuata sulla base dei seguenti parametri: Partecipazione, intesa come attenzione, puntualità nel mantenere gli impegni, richieste di chiarimento e contributi personali alla lezione, disponibilità a collaborare, curiosità, motivazione, interesse, capacità di iniziativa personale. Impegno, inteso come consapevolezza della necessità di applicazione intensa e rigorosa per ottenere validi risultati, frequenza, qualità e quantità dello studio a casa, disponibilità all'approfondimento personale, rispetto delle scadenze sia verso l'insegnante che verso i compagni. Metodo di studio, inteso come capacità di organizzare autonomamente il proprio lavoro, comprendere i testi delle varie discipline e i loro linguaggi. Livello di effettivo apprendimento, inteso come conoscenze acquisite nelle singole discipline, comprensione (dire con parole proprie, interpretare, dimostrare, spiegare), capacità di analisi, di sintesi e rielaborazione personale, capacità valutativa (individuazione delle priorità, autonomia di giudizio, ecc.). Comportamento, inteso come rispetto delle regole, frequenza alle lezioni, senso di responsabilità Progresso, inteso come cammino e crescita che lo studente è stato in grado di compiere rispetto ai livelli di partenza e che suggerisce anche le possibilità di ulteriore miglioramento. Problemi personali, difficoltà individuali, difficoltà di inserimento nel gruppo, situazioni familiari particolari che possono incidere sulla qualità e quantità dello studio. SCALA DI MISURAZIONE: voto in decimi VOTO IN DECIMI VOTO 1-3 VOTO 4 PROFILO CORRISPONDENTE Non rispetta mai le consegne e in classe si distrae e disturba. Possiede conoscenze frammentarie e superficiali, commettendo errori gravi nell esecuzione dei compiti semplici e nell applicazione. Non riesce a condurre analisi con correttezza e non sa sintetizzare le proprie conoscenze, mancando del tutto di autonomia. Si esprime con grande difficoltà, commettendo errori che oscurano il significato del discorso. Non rispetta quasi mai le consegne e spesso sai distrae. Possiede conoscenze frammentarie e superficiali, commettendo spesso errori nell esecuzione di compiti semplici e nell applicazione. Ha difficoltà nell analizzare e nel sintetizzare le proprie conoscenze, mancando di autonomia. Si esprime in maniera poco corretta, rendendo spesso oscuro il significato del discorso.

18 VOTO 5 VOTO 6 VOTO 7 VOTO 8 VOTO 9-10 Pur rispettando le consegne, possiede conoscenze non molto approfondite e commette qualche errore nella comprensione. Nell applicazione e nell analisi commette errori non gravi. Non possiede autonomia nella rielaborazione delle conoscenze, cogliendone solo parzialmente gli aspetti essenziali. Usa un linguaggio non sempre appropriato, commettendo qualche errore che però non oscura il significato. Normalmente assolve agli impegni e rispetta le consegne. Partecipa al dialogo educativo. Pur possedendo conoscenze non molto approfondite, non commette errori nell esecuzione di compiti semplici. Sa applicare le sue conoscenze ed è in grado di eseguire analisi parziali con qualche errore. È impreciso nell effettuare sintesi, ma ha qualche spunto di autonomia. Possiede una terminologia accettabile, ma un esposizione poco fluente. Si impegna con metodo e partecipa attivamente. Possiede conoscenze che gli consentono di non commettere errori nell esecuzione di compiti complessi. Sa eseguire analisi, anche se con qualche imprecisione, ed è autonomo nella sintesi. Espone con chiarezza e con terminologia appropriata. Mantiene un buon impegno e una buona partecipazione con iniziative personali. Possiede conoscenze abbastanza complete e approfondite. Sa applicare senza errori o imprecisioni ed effettua analisi abbastanza approfondite. Sintetizza correttamente e compie valutazioni personali e autonome. Usa la lingua in modo autonomo e appropriato. Si impegna costantemente con un ottima partecipazione al dialogo educativo. Possiede conoscenze ampie, complete e approfondite. Sa applicare correttamente le conoscenze. Esegue con disinvoltura analisi e sintesi, senza incontrare alcuna difficoltà di fronte ai problemi complessi. Sa rielaborare le sue conoscenze con numerosi spunti personali ed usa un linguaggio chiaro, corretto, autonomo.

19 8. STRUMENTI DI VERIFICA LINGUA E CULTURA STRANIERA STORIA FILOSOFIA MATEMATICA FISICA STORIA DELL'ARTE(CLIL) SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE RELIGIONE CATTOLICA O ATTIVITA' ALTERNATIVE LABORATORIO DI ARCHITETTURA DISCIPLINE PROGETTUALI 9SIMULAZIONI PROVE D ESAME Questionari Temi o problemi Attività laboratorio Relazioni (orali e scritte) Esercitazioni grafiche e pratiche Interrogazioni orali LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Prove strutturate MATERIE DI INSEGNAMENTO

20 9. SIMULAZIONI PROVE D ESAME Come stabilito in fase di programmazione, oltre che durante la riunione plenaria dei docenti di tutte le classi quinte fatta ad inizio anno scolastico, si è cercato di far familiarizzare gli allievi con le prove previste durante l esame finale; nel corso dell intero anno scolastico, sono state quindi proposte prove ad hoc, utilizzando, tra l altro, griglie di valutazione simili a quelle adottate nell esame di Stato ed esprimendo le valutazioni anche in quindicesimi e in trentacinquesimi. In particolare, per il colloquio orale si è ritenuto opportuno accertare la padronanza della lingua italiana, la conoscenza delle materie svolte nell ultimo anno di corso e la capacità di metterle in relazione tra loro. Nella settimana dal 16 al 23 marzo si sono svolte le simulazioni delle tre prove scrittografiche; sia per la prima prova (italiano) che per la seconda Discipline Progettuali Sez.di Arch.e Ambiente e Sez. Design dei Metalli e del Gioiello Per la prova di Discipline Progettuali di Architettura e Ambiente gli allievi hanno realizzato l'esecutivo del progetto nel modo tradizionale (strumenti per il disegno tecnico), con la possibilità di realizzare alcune parti del progetto anche con strumenti informatici (Autocad o Rhinoceros e Flamingo). Tale metodologia potrà essere così attuata anche in sede d esame. Per la terza prova la tipologia scelta è stata la tipologia B, domanda a risposta singola,per ciascuna materia. Le discipline coinvolte nella terza prova sono state quqttro (come stabilito nella riunione preparatoria del consiglio di classe). Sono state sottoposti quesiti di Filosofia, Matematica,Inglese, Storia dell'arte(clil). La durata delle prova è stata fissata in massimo quattro ore. Tutta la documentazione relativa alle simulazioni, testi e relative griglie di valutazione, sono consultabili dalla Commissione d Esame. 10. DOCUMENTI A DISPOSIZIONE DELLA COMMISSIONE Sono consultabili, presso la segreteria del nostro Istituto, i seguenti documenti: PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA PROGRAMMAZIONE DI CLASSE E PROGRAMMAZIONI DIDATTICHE DEI SINGOLI DOCENTI RELAZIONI FINALI DEI DOCENTI VERBALI DEI CONSIGLI DI CLASSE DOCUMENTAZIONE COMPLETA (TESTI E GRIGLIE DI VALUTAZIONE ADOTTATE PER LA CORREZIONE DELLE SIMULAZIONI DELLE PROVE SCRITTE DELL ESAME DI STATO) DOCUMENTAZIONE DELLE DOCENTI DI SOSTEGNO RIGUARDANTI LE ALLIEVE D.A.

PROGRAMMA di Storia dell Arte. Prof. Carlo Bianchi

PROGRAMMA di Storia dell Arte. Prof. Carlo Bianchi ESAMI DI STATO SESSIONE ORDINARIA 2012/2013 CLASSE V SEZIONE B. PROGRAMMA di Storia dell Arte Prof. Carlo Bianchi Libro/i di testo in adozione: Itinerario nell Arte. Autori: Cricco-Di Teodoro Editore:

Dettagli

Programma delle singole materie

Programma delle singole materie Programma delle singole materie Materia: Storia dell'arte Anno scolastico 2011-2012 Libro di testo Comunicarte, Omar Calabrese, Ed. Le Monnier, (voll. 5 e 6) Altri strumenti didattici Proiettore; L.I.M.;

Dettagli

Istituto di Istruzione Superiore PRIMO LEVI

Istituto di Istruzione Superiore PRIMO LEVI Istituto di Istruzione Superiore PRIMO LEVI ISTITUTO TECNICO - SETTORE TECNOLOGICO Elettronica ed Elettrotecnica - Informatica e Telecomunicazioni LICEO SCIENTIFICO - LICEO SCIENTIFICO opzione Scienze

Dettagli

Programma di Storia dell'arte Docente: Silvia Verga a.s. 2014/2015

Programma di Storia dell'arte Docente: Silvia Verga a.s. 2014/2015 Programma di Storia dell'arte Docente: Silvia Verga a.s. 2014/2015 Premessa metodologica L insegnamento della Storia dell Arte mira a fare conoscere le diverse forme espressive dell arte, la cui fruizione

Dettagli

info Via Anzio N 4 Tel. 0971.444014 - Fax 0971.444158 www.liceoartisticoemusicale.gov.it - e.mail: isapotenza@virgilio.it liceo artistico potenza

info Via Anzio N 4 Tel. 0971.444014 - Fax 0971.444158 www.liceoartisticoemusicale.gov.it - e.mail: isapotenza@virgilio.it liceo artistico potenza info Via Anzio N 4 Tel. 0971.444014 - Fax 0971.444158 www.liceoartisticoemusicale.gov.it - e.mail: isapotenza@virgilio.it liceo artistico potenza La scelta della scuola? Una decisione importante Ecco Il

Dettagli

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI Piazza I Maggio, 26-33100 Udine Tel. 0432 504577 Fax. 0432 511490 Codice fiscale 80023240304 e-mail: info@liceostellini.it - Indirizzo Internet: www.stelliniudine.it - PEC:

Dettagli

RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE Classe 5^C - A.S. 2012/2013 STORIA DELL ARTE

RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE Classe 5^C - A.S. 2012/2013 STORIA DELL ARTE ALL. A RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE Classe 5^C - A.S. 2012/2013 STORIA DELL ARTE 1. SITUAZIONE DELLA CLASSE La classe (costituita da 21 elementi, 17 femmine e 4 maschi e caratterizzata da due indirizzi,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO E. CAVICCHI SCUOLA MEDIA A. GESSI. Anno scolastico 2014/2015. Classe III Sez: F. ARTE E IMMAGINE Prof.

ISTITUTO COMPRENSIVO E. CAVICCHI SCUOLA MEDIA A. GESSI. Anno scolastico 2014/2015. Classe III Sez: F. ARTE E IMMAGINE Prof. IL NEOCLASSICISMO Caratteri generali Jacques Louis David Antonio Canova Introduzione all 800 IL ROMANTICISMO Caratteri generali IL Romanticismo tedesco ISTITUTO COMPRENSIVO E. CAVICCHI SCUOLA MEDIA A.

Dettagli

Istituto Statale di Istruzione Superiore «Pio Paschini» Tolmezzo A.S. 2014/15. CLASSE 5 a B. Liceo Scientifico Documento del 15 maggio

Istituto Statale di Istruzione Superiore «Pio Paschini» Tolmezzo A.S. 2014/15. CLASSE 5 a B. Liceo Scientifico Documento del 15 maggio Istituto Statale di Istruzione Superiore «Pio Paschini» Tolmezzo A.S. 2014/15 CLASSE 5 a B Liceo Scientifico Documento del 15 maggio Liceo Scientifico - Piano di studi Discipline 1 Biennio 2 Biennio 5

Dettagli

PROGRAMMA PREVENTIVO

PROGRAMMA PREVENTIVO COD. Progr.Prev. PAGINA: 1 PROGRAMMA PREVENTIVO A.S. 2014/2015 SCUOLA Civico Liceo linguistico A.Manzoni DOCENTE: Olivia Maneo MATERIA: Storia dell Arte Classe 5 SezioneHL 800 Il Romanticismo. Europa romantica.

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio ISTITUTO COMPRENSIVO ALBANO - RMICGB00T via Virgilio n. 2-0001 Albano Laziale (Roma) Centralino: 0/320.12 Fax: 0/321.2 @: RMICGB00T@istruzione.it, RMICGB00T@pec.istruzione.it C.F.: 000 GRIGLIE E TABELLE

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Italiano Classe: 4CE A.S. 2015-2016 Docente: Ianaro Federica

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Italiano Classe: 4CE A.S. 2015-2016 Docente: Ianaro Federica SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE Disciplina: Italiano Classe: 4CE A.S. 2015-2016 Docente: Ianaro Federica ANALISI DI SITUAZIONE di partenza - LIVELLO COGNITIVO La classe è composta

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO. Sede di Cremona a.s. 2011/2012 IV C ordinamentale Storia dell arte Docente: Liliana Menta

PROGRAMMA SVOLTO. Sede di Cremona a.s. 2011/2012 IV C ordinamentale Storia dell arte Docente: Liliana Menta Liceo Artistico Statale di Crema e Cremona PROGRAMMA SVOLTO Bruno Munari Sede di Cremona a.s. 2011/2012 IV C ordinamentale Storia dell arte Docente: Liliana Menta IL CINQUECENTO Tiziano Vecellio 1. Amor

Dettagli

CURRICULUM DISEGNO E STORIA DELL ARTE

CURRICULUM DISEGNO E STORIA DELL ARTE CURRICULUM E Finalità L insegnamento del Disegno e della Storia dell Arte nei Licei Scientifici istituiti dalla Riforma, si propone di definire il ruolo storico-culturale della materia oggetto di studio,

Dettagli

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno degli Istituti Tecnici

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno degli Istituti Tecnici LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno degli Istituti Tecnici Premessa Come già nel primo biennio, anche nel secondo biennio e nel quinto anno l apprendimento della lingua italiana

Dettagli

Programmazione educativo-didattica del C.d.C.

Programmazione educativo-didattica del C.d.C. I.I.S. Federico II di Svevia Liceo Scientifico Opzione Scienze Applicate - - Melfi - Programmazione educativo-didattica del C.d.C. Classe V sez. AA a. s. 2015-16 La programmazione educativa e didattica

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO G. FERRARIS

LICEO SCIENTIFICO G. FERRARIS LICEO SCIENTIFICO G. FERRARIS Via Sorrisole, 6-21100 - VARESE Esami di stato conclusivi del corso di studi (Legge 425/97 - DPR 323/98 art. 5.2) DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE Documento predisposto dal

Dettagli

Programma svolto Disegno e storia dell arte

Programma svolto Disegno e storia dell arte Programma svolto Disegno e storia dell arte A.S. 2014-15 Classe VE Prof Isabella Rossini Arte Neoclassica Caratteristiche generali del periodo Antonio Canova: stile letture e analisi di 1) Teseo sul Minotauro

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE QUINT... SERVIZI SOCIO-SANITARI

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE QUINT... SERVIZI SOCIO-SANITARI 1 di 5 23/01/2015 12.36 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE QUINTO ANNO PROFESSIONALE SERVIZI SOCIO-SANITARI 1. QUINTO ANNO DISCIPLINA: Matematica DOCENTI : Provoli, Silva, Vassallo MODULI CONOSCENZE

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015

PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 Prof. M. C. Cassanmagnago Prof. V. Cazzaniga Prof. P. Cinelli Prof. R. Colombo SECONDO BIENNIO DISCIPLINA: LABORATORIO di DESIGN legno e arredamento Prof.

Dettagli

PROGRAMMAZIONE D AREA DISCIPLINARE DI

PROGRAMMAZIONE D AREA DISCIPLINARE DI ISTITUTO SCOLASTICO STATALE G. MAIRONI DA PONTE PRESEZZO PROGRAMMAZIONE D AREA DISCIPLINARE DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE PRIMO BIENNIO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 DOCENTI: Manuela Beltrami IN STAMPATELLO

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE Anno Scolastico: 2012 2013 Dipartimento (1) : STORIA DELL ARTE Coordinatore (1) : BERETTA CLARA Classe: 5 Indirizzo: TURISTICO Ore di insegnamento settimanale: 2 Testo

Dettagli

Discipline pittoriche, Discipline plastiche e scultoree Laboratorio della figurazione (pittura/scultura)

Discipline pittoriche, Discipline plastiche e scultoree Laboratorio della figurazione (pittura/scultura) Discipline pittoriche, Discipline plastiche e scultoree Laboratorio della figurazione (pittura/scultura) PROFILO GENERALE E COMPETENZE Pittura Al termine del percorso liceale lo studente conoscerà e saprà

Dettagli

ROSINA SALVO 2015/2016 ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE. Trapani. piano offerta formativa. piano offerta formativa

ROSINA SALVO 2015/2016 ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE. Trapani. piano offerta formativa. piano offerta formativa P.O.F. piano offerta formativa piano offerta formativa / LICEO LINGUISTICO LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO LICEO ARTISTICO ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE ROSINA SALVO Trapani P.O.F

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015

PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 SECONDO BIENNIO DISCIPLINA: DISCIPLINE GRAFICHE Prof. Paolo Maria Arosio Prof. Lorenzo Cazzaniga A. Modigliani Giussano Mod.: dir.14 Rev.: 2,0 Data 10/10/2014

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE. LICEO ARTISTICO Triennio Indirizzo: GRAFICA

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE. LICEO ARTISTICO Triennio Indirizzo: GRAFICA SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE LICEO ARTISTICO Triennio Indirizzo: GRAFICA Anno scolastico 2012 / 2013 Consiglio Classe 3 sezione U Data di approvazione 24 / 10 / 2012 PROFILO DELLA

Dettagli

liceo artistico ANDREA FANTONI L Arte di Fare Scuola dal 1898

liceo artistico ANDREA FANTONI L Arte di Fare Scuola dal 1898 LA liceo artistico ANDREA FANTONI L Arte di Fare Scuola dal 1898 Scuola d Arte Andrea Fantoni Quella della Scuola Fantoni, Ente Morale senza scopo di lucro, è una storia dalle radici antiche: tradizione,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE

PROGRAMMAZIONE ANNUALE PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2010/11 Docente: Antonio Gottardo Materia: Matematica Classe: 5BSo Liceo delle Scienze Sociali 1. Nel primo consiglio di classe sono stati definiti gli obiettivi

Dettagli

Programmazione didattica per Matematica. Primo Biennio. a.s. 2014-2015

Programmazione didattica per Matematica. Primo Biennio. a.s. 2014-2015 Programmazione didattica per Matematica Primo Biennio a.s. 2014-2015 Obiettivi educativi e didattici. Lo studio della matematica, secondo le indicazioni nazionali, concorre con le altre discipline, alla

Dettagli

I S T I T U T O S T A T A L E D I I S T R U Z I O N E S E CO N D A R I A S U P E R I O R E G. O B E R D A N T R E V I G L I O (B G)

I S T I T U T O S T A T A L E D I I S T R U Z I O N E S E CO N D A R I A S U P E R I O R E G. O B E R D A N T R E V I G L I O (B G) GLI INDIRIZZI DI STUDIO E I PROFILI PROFESSIONALI L Istituto, sempre attento alle esigenze formative del territorio nel quale opera, ha diversificato, nel corrente anno scolastico, la propria offerta formativa

Dettagli

MANUALE QUALITA SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE E DIDATTICHE All. 2.1.1

MANUALE QUALITA SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE E DIDATTICHE All. 2.1.1 Pag 1 di 6 MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE V. CROCETTI V. Tel. 085-8001757- Fax 085-8028562 - C.F.91041900670

Dettagli

ITI Faraday Programmazione individuale Lettere (italiano e storia) Docente: Stefano Marmigi Anno scolastico 2015/2016 Classe 4AIS

ITI Faraday Programmazione individuale Lettere (italiano e storia) Docente: Stefano Marmigi Anno scolastico 2015/2016 Classe 4AIS 1 ITI Faraday Programmazione individuale Lettere (italiano e storia) Docente: Stefano Marmigi Anno scolastico 2015/2016 Classe 4AIS SCANSIONE MODULARE DEL PERCORSO DIDATTICO Materia Italiano e Storia Modulo

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDIVIDUALE a.s. 2012/2013

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDIVIDUALE a.s. 2012/2013 Pag. 1 di 7 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDIVIDUALE a.s. 2012/2013 Prof.ssa Paola VERGANI Materia MATEMATICA Classe V Sez. D ss Testi adottati: - Bergamini- Trifone- Barozzi Fondamenti di calcolo algebrico

Dettagli

LINGUE E LETTERATURE STRANIERE. Inglese, francese, tedesco, spagnolo

LINGUE E LETTERATURE STRANIERE. Inglese, francese, tedesco, spagnolo LINGUE E LETTERATURE STRANIERE Inglese, francese, tedesco, spagnolo Indirizzi Classico e Linguistico BIENNIO (Li, L2), (L3 l a e 2 a liceo) OBIETTIVI GENERALI (L1, L2, L3 e sezioni classiche) Obiettivo

Dettagli

IIS VERONESE-MARCONI PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA A.S. 2015-2016 CLASSE IV L. Indirizzo Linguistico

IIS VERONESE-MARCONI PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA A.S. 2015-2016 CLASSE IV L. Indirizzo Linguistico IIS VERONESE-MARCONI PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA A.S. 2015-2016 CLASSE IV L Indirizzo Linguistico COORDINATRICE: SARAGENNE LANZA 1. COMPONENTI DEI CONSIGLI DI CLASSE DOCENTE Lanza Saragenne Filippo

Dettagli

www.iissluigirusso.gov.it LUIGI RUSSO Istituto di Istruzione Secondaria Superiore 70043 - Monopoli (Ba)

www.iissluigirusso.gov.it LUIGI RUSSO Istituto di Istruzione Secondaria Superiore 70043 - Monopoli (Ba) www.iissluigirusso.gov.it il bais0 00c@istru one.it L I.I.S.S. Luigi Russo è un Istituto Statale che propone un offerta formativa ampia, articolata, secondo quanto previsto dalla riforma dei Licei e degli

Dettagli

DISCIPLINE PROGETTUALI E LABORATORIO ( MODELLISTICA E CAD )

DISCIPLINE PROGETTUALI E LABORATORIO ( MODELLISTICA E CAD ) Anno Scolastico 2014/15 LICEO ARTISTICO INDIRIZZO: DESIGN ARREDAMENTO PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA A: DISCIPLINE PROGETTUALI E LABORATORIO ( MODELLISTICA E CAD ) SECONDO BIENNIO CLASSI : TERZE E QUARTE

Dettagli

LICEO F. PETRARCA - TRIESTE Liceo Classico Liceo Linguistico ANNO SCOLASTICO 2013/2014. SECONDO BIENNIO e ULTIMO ANNO

LICEO F. PETRARCA - TRIESTE Liceo Classico Liceo Linguistico ANNO SCOLASTICO 2013/2014. SECONDO BIENNIO e ULTIMO ANNO LICEO F. PETRARCA - TRIESTE Liceo Classico Liceo Linguistico ANNO SCOLASTICO 2013/2014 Schema di PROGETTAZIONE DEL DIPARTIMENTO DELL ASSE dei LINGUAGGI SECONDO BIENNIO e ULTIMO ANNO 1 SECONDO BIENNIO E

Dettagli

ISTITUTO PROFESSIONALE GRAFICA

ISTITUTO PROFESSIONALE GRAFICA Indirizzo Produzioni industriali e artigianali Articolazione Artigianato ISTITUTO PROFESSIONALE GRAFICA CARATTERI E FINALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA I percorsi degli Istituti professionali si caratterizzano

Dettagli

GRAFICA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano

GRAFICA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano GRAFICA Accademia di Belle Arti di Brera - Milano Le principali tecniche tradizionali della grafica d arte, nate al traino delle grandi invenzioni della carta e della stampa, si distinguono per la natura

Dettagli

DISCIPLINE GRAFICHE e LABORATORIO DI GRAFICA

DISCIPLINE GRAFICHE e LABORATORIO DI GRAFICA Anno Scolastico 2014/2015 LICEO ARTISTICO INDIRIZZO: GRAFICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA A DISCIPLINE GRAFICHE e LABORATORIO DI GRAFICA SECONDO BIENNIO/QUINTO ANNO OBIETTIVI GENERALI/ FINALITÀ Conoscere

Dettagli

DIPARTIMENTO DISEGNO E STORIA DELL ARTE Anno scolastico 2014-2015

DIPARTIMENTO DISEGNO E STORIA DELL ARTE Anno scolastico 2014-2015 DIPARTIMENTO DISEGNO E STORIA DELL ARTE Anno scolastico 2014-2015 Docenti: Prof.ssa Rosa BERTIERO Prof.ssa Donatella CARPINTIERI Prof.ssa Daniela CASAVECCHIA Prof. Salvatore PICCIOLO Prof.ssa VIOLA Dopo

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE CARLO GEMMELLARO CATANIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA MATERIA: MATEMATICA PROFESSORE: ANNA ZUMMO CLASSE: IV sez. A informatica A.S.: 2014/2015 DATA: 30/10/2014 SOMMARIO

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE CARLO GEMMELLARO CATANIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA MATERIA: Italiano PROFESSORE: SCUDERI MARIA CLASSE: III D - Turismo A.S.: 2015/2016 DATA: 28\10\2015 SOMMARIO 1.

Dettagli

COMPETENZE DA ACQUISIRE A CONCLUSIONE DELL OBBLIGO SCOLASTICO Asse dei linguaggi 1. Padroneggiare gli strumenti espressivi ed

COMPETENZE DA ACQUISIRE A CONCLUSIONE DELL OBBLIGO SCOLASTICO Asse dei linguaggi 1. Padroneggiare gli strumenti espressivi ed ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE Archimede Via Cento, 38/A 40017 San Giovanni in Persiceto PROGRAMMAZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE A.S. 2011/2012 CLASSE 2^ SEZ. C Indirizzo Linguistico Coordinatore

Dettagli

OBIETTIVI E CONTENUTI DI ARTE E IMMAGINE nel triennio della Scuola secondaria di primo grado Prof.ssa Isabella Coppola

OBIETTIVI E CONTENUTI DI ARTE E IMMAGINE nel triennio della Scuola secondaria di primo grado Prof.ssa Isabella Coppola A.S 2012 2013 OBIETTIVI E CONTENUTI DI ARTE E IMMAGINE nel triennio della Scuola secondaria di primo grado Prof.ssa Isabella Coppola Obiettivi didattici del 1 anno 1. Capacità di vedere osservare e comprensione

Dettagli

Istituto Professionale di Stato per i Servizi Commerciali, Turistici, Sociali e della Pubblicità Maffeo Pantaleoni Frascati

Istituto Professionale di Stato per i Servizi Commerciali, Turistici, Sociali e della Pubblicità Maffeo Pantaleoni Frascati Maffeo Pantaleoni Frascati DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE CLASSE V SEZ. F Anno scolastico 2010-2011 INDIRIZZO: TECNICO DEI SERVIZI SOCIALI DIRIGENTE SCOLASTICO: Prof.ssa Maddalena Venditti INDICE 1.

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO F. LUSSANA - BERGAMO. PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DI DIPARTIMENTO ITALIANO TRIENNIO a.s. 2013-2014

LICEO SCIENTIFICO F. LUSSANA - BERGAMO. PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DI DIPARTIMENTO ITALIANO TRIENNIO a.s. 2013-2014 LICEO SCIENTIFICO F. LUSSANA - BERGAMO PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DI DIPARTIMENTO ITALIANO TRIENNIO a.s. 2013-2014 Nulla di sé e del mondo sa la generalità degli uomini se la letteratura non glielo

Dettagli

Piano di Lavoro. Secondo Biennio

Piano di Lavoro. Secondo Biennio ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Aldo MORO Liceo Scientifico Istituto Tecnico Industriale Via Gallo Pecca n. 4/6 10086 RIVAROLO CANAVESE SEZIONE SCIENTIFICA A.S. 2014 2015 Piano di Lavoro DISEGNO E STORIA

Dettagli

Istituto Magistrale Statale Regina Margherita Palermo. Dipartimento della disciplina A025 Disegno e storia dell arte

Istituto Magistrale Statale Regina Margherita Palermo. Dipartimento della disciplina A025 Disegno e storia dell arte Istituto Magistrale Statale Regina Margherita Palermo Dipartimento della disciplina A025 Disegno e storia dell arte Documento di programmazione annuale Anno Scolastico 2011 2012 Il Dipartimento, nell'ambito

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015

PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 Prof. M. C. Cassanmagnago Prof. V. Cazzaniga Prof. P. Cinelli Prof. R. Colombo SECONDO BIENNIO DISCIPLINA: DISCIPLINE PROGETTUALI di DESIGN legno e arredamento

Dettagli

FONDAZIONE MALAVASI. Liceo Scientifico

FONDAZIONE MALAVASI. Liceo Scientifico FONDAZIONE MALAVASI Liceo Scientifico PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: Storia DOCENTE: Prof.ssa Manuela Maccà CLASSE III SEZ. Tradizionale A.S.2014 /2015 2. OBIETTIVI E COMPETENZE

Dettagli

Piano di lavoro della classe 2^A Amministrazione Finanza Marketing

Piano di lavoro della classe 2^A Amministrazione Finanza Marketing ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE DI SAN DANIELE DEL FRIULI VINCENZO MANZINI CORSI DI STUDIO: Amministrazione, Finanza e Marketing Costruzioni, Ambiente e Territorio Liceo Linguistico Liceo Scientifico

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO TECNICO AMM FIN E MARKETING

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO TECNICO AMM FIN E MARKETING http://suite.sogiscuola.com/documenti_web/vris017001/documenti/9.. 1 di 7 04/12/2013 118 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO TECNICO AMM FIN E MARKETING ANNO SCOLASTICO2013/2014

Dettagli

A.S. 2015/2016. Documento del Consiglio di classe. Classe IVB cl. MATERIA DOCENTE FIRMA Perretta Marialuisa

A.S. 2015/2016. Documento del Consiglio di classe. Classe IVB cl. MATERIA DOCENTE FIRMA Perretta Marialuisa LICEO STATALE AUGUSTO MONTI SCIENTIFICO CLASSICO - LINGUISTICO Via Montessori n. 2-10023 CHIERI (To) Tel. 011.942.20.04 011.941.48.16 Fax 011.941.31.24 e- mail: TOPS18000P@istruzione.it - TOPS18000P@pec.istruzione.it

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE G. VERONESE LICEO: SCIENTIFICO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE - CLASSICO - SCIENZE UMANE - LINGUISTICO Via Togliatti, 833 30015 - CHIOGGIA (VE) - Tel. 041/5542997-5543371

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO LICEO LINGUISTICO

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO LICEO LINGUISTICO SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO LICEO LINGUISTICO Anno scolastico 2012 / 2013 Consiglio Classe 1^ sezione L Data di approvazione 15/10/2012 Doc.: Mod.PQ12-041 Rev.: 3 Data:

Dettagli

Argomenti d esame a.s. 2012/2013. Periodi Storici

Argomenti d esame a.s. 2012/2013. Periodi Storici Istituto Comprensivo Spinea 2 Scuola secondaria di primo grado Vico Argomenti d esame a.s. 2012/2013 Disciplina: Docente: Classi terze Arte e Immagine Carlo VIANELLO sezioni A-E Periodi Storici 1 ROMANICO

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015

LICEO SCIENTIFICO STATALE G.B.QUADRI VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE All. A Classe: 5FSC Indirizzo:

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ISIS"Giulio Natta" Bergamo pag. 1 di 4 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE Corso LICEO SCIENTIFICO opzione Scienze Applicate Disciplina Disegno e Storia dell arte - SECONDO BIENNIO - Classe 3 2 h x 33 66 h Classe

Dettagli

FONDAZIONE MALAVASI LICEO SCIENTIFICO SPORTIVO. PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: MATEMATICA DOCENTE: Prof.

FONDAZIONE MALAVASI LICEO SCIENTIFICO SPORTIVO. PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: MATEMATICA DOCENTE: Prof. FONDAZIONE MALAVASI LICEO SCIENTIFICO SPORTIVO PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: MATEMATICA DOCENTE: Prof. ssa Laura Piazzi CLASSE I A.S.2014 /2015 2 OBIETTIVI E COMPETENZE 2.1 OBIETTIVI

Dettagli

FONDAZIONE MALAVASI. Scuola secondaria di 1 grado A. MANZONI

FONDAZIONE MALAVASI. Scuola secondaria di 1 grado A. MANZONI FONDAZIONE MALAVASI Scuola secondaria di 1 grado A. MANZONI PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: STORIA DOCENTE: Luna Martelli CLASSE IV SEZ. ITTL A.S.2015 /2016 1. OBIETTIVI E COMPETENZE

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE Vincenzo Manzini

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE Vincenzo Manzini ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE Vincenzo Manzini Corsi di Studio: Amministrazione, Finanza e Marketing/IGEA- Costruzioni, Ambiente e Territorio/Geometra Liceo Linguistico/Linguistico Moderno -

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE "ENRICO DE NICOLA" 35028 PIOVE DI SACCO Via G. Parini, 10/c Tel. 049/5841692 049/9703995 Fax 049/5841969 e-mail:denicola@scuolanet.pd.it - Codice Fiscale 80024700280

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA MATERIA: DISEGNO E STORIA DELL ARTE CLASSE:

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA MATERIA: DISEGNO E STORIA DELL ARTE CLASSE: Pagina 1 di 8 INGRESSO PROFILO CLASSE USCITA Il profilo educativo, culturale e professionale dello studente liceale: I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per

Dettagli

ANALISI DELLA SITUAZIONE DI PARTENZA

ANALISI DELLA SITUAZIONE DI PARTENZA ISTITUTO TECNICO STATALE AD INDIRIZZO COMMERCIALE IGEA - MARKETING GEOMETRI - PROGRAMMATORI TURISTICO G FILANGIERI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE ANNO SCOLASTICO 2010/2011 INDIRIZZO DI STUDI

Dettagli

DISCIPLINE PROGETTUALI E LABORATORIO ( MODELLISTICA E CAD )

DISCIPLINE PROGETTUALI E LABORATORIO ( MODELLISTICA E CAD ) Anno Scolastico 2014/15 LICEO ARTISTICO INDIRIZZO: ARCHITETTURA E AMBIENTE PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA A: DISCIPLINE PROGETTUALI E LABORATORIO ( MODELLISTICA E CAD ) SECONDO BIENNIO CLASSI : TERZE

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI LINGUE STRANIERE: INGLESE

PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI LINGUE STRANIERE: INGLESE LICEO SCIENTIFICO STATALE MICHELANGELO Via Dei Donoratico 0911 CAGLIARI c.f.80010550921 Tel.070/41917-Fax 070/42482 e-mail: caps04000l@istruzione.it - sito web: www.liceomichelangelo.it PROGRAMMAZIONE

Dettagli

Programmazione delle attività educative e didattiche Anno Scolastico 2011/2012. Consiglio della. sez. Ac. CLASSE 1 a

Programmazione delle attività educative e didattiche Anno Scolastico 2011/2012. Consiglio della. sez. Ac. CLASSE 1 a ISTITUTO TECNICO STATALE COMMERCIALE PER GEOMETRI E PROGRAMMATORI MICHELE AMARI 00043 CIAMPINO (Roma) Via Romana, 11 13 Tel. 7960023 Fax 7961653 Distretto Scolastico n 40 Codice Fiscale 80203970589 Programmazione

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DIPARTIMENTALE LICEO CICERONE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DIPARTIMENTALE LICEO CICERONE PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DIPARTIMENTALE LICEO CICERONE CLASSI Indirizzo di studio materia I BIENNIO Liceo Linguistico, delle Scienze Umane e delle Scienze Umane opz Economico Soc Scienze motorie e sportive

Dettagli

Sezione Scientifica COMPOSIZIONE CONSIGLIO DI CLASSE

Sezione Scientifica COMPOSIZIONE CONSIGLIO DI CLASSE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE ALDO MORO Liceo Scientifico Istituto Tecnico Industriale Via Gallo Pecca n.4/6 10086 RIVAROLO CANAVESE Tel. 0124/45.45.11 - Cod. Fisc. 85502120018 E-mail: segreteria@istitutomoro.it

Dettagli

Paciolo D Annunzio. liceo classico - liceo linguistico - liceo scientifico

Paciolo D Annunzio. liceo classico - liceo linguistico - liceo scientifico Paciolo D Annunzio liceo classico - liceo linguistico - liceo scientifico Sede 2 Sede: Via Alfieri 43036 Fidenza(PR) tel +039 0524 526102 www.paciolo-dannunzio.gov.it VISITE GUIDATE (su prenotazione) MICROSTAGE

Dettagli

ORIENTAMENTO 2014-2015

ORIENTAMENTO 2014-2015 QUADRO ORARIO SCIENZE APPLICATE Lingua e letteratura inglese 3 3 3 3 3 Filosofia - - 2 2 2 Matematica 5 4 4 4 4 Informatica 2 2 2 2 2 Fisica 2 2 3 3 3 Scienze naturali* 3 4 5 5 5 Disegno e storia dell'arte

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO V. DE CAPRARIIS Atripalda (Av) DIPARTIMENTO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE

LICEO SCIENTIFICO V. DE CAPRARIIS Atripalda (Av) DIPARTIMENTO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE LICEO SCIENTIFICO V. DE CAPRARIIS Atripalda (Av) DIPARTIMENTO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE Programmazione didattica-educativa Bienno-triennio a.s. 2013/2014 Premessa Sulla base di una scelta didattica

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE DOCENTE: MATERIA: CLASSE: Anno scolastico

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE DOCENTE: MATERIA: CLASSE: Anno scolastico ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER I SERVIZI ENOGASTRONOMICI E L OSPITALITA ALBERGHIERA MICHELANGELO BUONARROTI FIUGGI (Fr) CODICE MECCANOGRAFICO: FRRH03008 C.F.: 92070770604 Via Garibaldi s.n.c. 03014

Dettagli

scelte educative sostenere orientare attraverso percorsi significativi che mettono in gioco sapere saper fare saper essere saper stare insieme

scelte educative sostenere orientare attraverso percorsi significativi che mettono in gioco sapere saper fare saper essere saper stare insieme Lo sviluppo umano riguarda l essere di più e non l avere di più scelte educative La nostra Scuola si impegna per sostenere motivazione riflessione l imparare ad imparare orientare stili di vita buone pratiche

Dettagli

LICEO CLASSICO STATALE VIRGILIO PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DEL DIPARTIMENTO DI STORIA DELL ARTE E DISEGNO E STORIA DELL'ARTE a.s.

LICEO CLASSICO STATALE VIRGILIO PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DEL DIPARTIMENTO DI STORIA DELL ARTE E DISEGNO E STORIA DELL'ARTE a.s. LICEO CLASSICO STATALE VIRGILIO PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DEL DIPARTIMENTO DI STORIA DELL ARTE E DISEGNO E STORIA DELL'ARTE a.s.2014/2015 OBIETTIVI DIDATTICI SAPER STUDIARE: saper riassumere, sintetizzare,

Dettagli

Meravigliarsi di tutto. è il primo passo della ragione verso la scoperta

Meravigliarsi di tutto. è il primo passo della ragione verso la scoperta Meravigliarsi di tutto è il primo passo della ragione verso la scoperta L. P a s t e u r L I C E O S C I E N T I F I C O TA L I S I O T I R I N N A N Z I O r i g i n e Il liceo scientifico è nato nell

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITÀ EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Religione Classe: I AM A.S. 2015-2016 Docente: Emanuela Cerato

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITÀ EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Religione Classe: I AM A.S. 2015-2016 Docente: Emanuela Cerato SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITÀ EDUCATIVE DIDATTICHE Disciplina: Religione Classe: I AM A.S. 2015-2016 Docente: Emanuela Cerato PREMESSA Anche quest anno la programmazione risulterà aderente ai

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Classe: 5A SIA A.S. 20015/16 ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Classe: 5A SIA A.S. 20015/16 ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO Disciplina: MATEMATICA Classe: 5A SIA A.S. 20015/16 Docente: POLONIO NADIA ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe risponde adeguatamente alle proposte formative, e lavora in modo disciplinato,

Dettagli

ISTITUTO PERTICARI SENIGALLIA Via Rossini, 30 60019 Senigallia Tel.071/7931614 - fax 071/659063 www.perticari.it

ISTITUTO PERTICARI SENIGALLIA Via Rossini, 30 60019 Senigallia Tel.071/7931614 - fax 071/659063 www.perticari.it ISTITUTO PERTICARI SENIGALLIA Via Rossini, 30 60019 Senigallia Tel.071/7931614 - fax 071/659063 www.perticari.it Liceo Classico Il Liceo Classico offre ai giovani una preparazione culturale ampia e versatile,

Dettagli

Curricolo d Istituto per

Curricolo d Istituto per Istituto Comprensivo Dante Alighieri Trieste Scuola secondaria di primo grado Curricolo d Istituto per LINGUA STRANIERA Le lingue straniere offerte sono le seguenti: inglese, francese, tedesco e spagnolo.

Dettagli

IIS E.DE NICOLA ISTITUTO TECNICO per il SETTORE ECONOMICO ISTITUTO TECNICO per il SETTORE TECNOLOGICO LICEO ARTISTICO

IIS E.DE NICOLA ISTITUTO TECNICO per il SETTORE ECONOMICO ISTITUTO TECNICO per il SETTORE TECNOLOGICO LICEO ARTISTICO IIS E.DE NICOLA ISTITUTO TECNICO per il SETTORE ECONOMICO ISTITUTO TECNICO per il SETTORE TECNOLOGICO LICEO ARTISTICO sede mezzi di trasporto accessibilità studenti disabili presentazione scuola Via Saint

Dettagli

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI Piazza I Maggio, 26-33100 Udine Tel. 0432 504577 Fax. 0432 511490 Codice fiscale 80023240304 e-mail: info@liceostellini.it - Indirizzo Internet: www.stelliniudine.gov.it

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino

PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino Anno Scolastico PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino 2012-2013 Classe: V D Sezione TURISTIC O Docente: Disciplina: Pericolosi Walter Italiano e storia Descrizione: PROGRAMMA DI ITALIANO Modulo 1 L età del

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO DISEGNO E STORIA DELL ARTE

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO DISEGNO E STORIA DELL ARTE LICEO STATALE ENRICO MEDI CON INDIRIZZI: SCIENTIFICO SCIENTIFICO SCIENZE APPLICATE - LINGUISTICO SCIENZE UMANE ECONOMICO SOCIALE - CLASSICO Sede: VIA MAGENTA, 7/A - 37069 VILLAFRANCA di VERONA - Tel. 045.7902067

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO PROFESSIONALE SERVIZI SOCIO-SANITARI ANNO SCOLASTICO: 2013/2014 1.

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO PROFESSIONALE SERVIZI SOCIO-SANITARI ANNO SCOLASTICO: 2013/2014 1. 1 di 9 21/11/2013 10.29 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO PROFESSIONALE SERVIZI SOCIO-SANITARI ANNO SCOLASTICO: 2013/2014 PRIMO BIENNIO DISCIPLINA: METODOLOGIE OPERATIVE DOCENTE:

Dettagli

LICEO STATALE AUGUSTO MONTI

LICEO STATALE AUGUSTO MONTI LICEO STATALE AUGUSTO MONTI SCIENTIFICO - CLASSICO LINGUISTICO Via M. Montessori n. 2-10023 C H I E R I (TO) Tel. 011.942.20.04-011.941.48.16 Fax 011.941.31.24 e-mail: TOPS18000P@istruzione.it - A.S. 2014-2015

Dettagli

PROGRAMMA DIDATTICO ANNO SCOLASTICO 2009-2010 NOVITA SCUOLE MATERNE

PROGRAMMA DIDATTICO ANNO SCOLASTICO 2009-2010 NOVITA SCUOLE MATERNE NOVITA SCUOLE MATERNE FINESTRA O SPECCHIO? Scuola materna ed elementare Il percorso prevede la visita della collezione della Pinacoteca Agnelli, con un approfondimento sulle opere di Henri Matisse. La

Dettagli

COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE LE PIANE ANTONELLA

COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE LE PIANE ANTONELLA Istituto Tecnico Economico Statale Gino Zappa Anno Scolastico 201-1 Classe V A COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE ITALIANO VAIRO NANCY STORIA VAIRO NANCY INGLESE LE PIANE ANTONELLA MATEMATICA FACCHI

Dettagli

DISCIPLINA TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI DOCENTI MARCO TEODORO

DISCIPLINA TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI DOCENTI MARCO TEODORO http://suite.sogiscuola.com/documenti_web/vris017001/documenti/9.. 1 di 6 21/11/2013 10.58 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO PROFESSIONALE SERVIZI COMMERCIALI ANNO SCOLASTICO 2013/2014

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDIVIDUALE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDIVIDUALE Liceo Artistico Statale di Crema e Cremona Bruno Munari PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDIVIDUALE Cod. Doc.: M 7.3 A-1 Rev. 1 del : 12/06/03 Anno scolastico 2011 / 2012 INSEGNAMENTO DELLA DISCIPLINA DI LINGUA

Dettagli

I.T.S. Sallustio Bandini Via Cesare Battisti, 11 53100 Siena (SI) Classe V sezione A Indirizzo SIRIO - GEOMETRI

I.T.S. Sallustio Bandini Via Cesare Battisti, 11 53100 Siena (SI) Classe V sezione A Indirizzo SIRIO - GEOMETRI I.T.S. Sallustio Bandini Via Cesare Battisti, 11 53100 Siena (SI) DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE Anno Scolastico 2015/2016 Classe V sezione A Indirizzo SIRIO - GEOMETRI IL COORDINATORE DELLA CLASSE

Dettagli

CARLO LIVI U. BRUNELLESCHI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA. Vuoi visitare la nostra scuola? LIVI

CARLO LIVI U. BRUNELLESCHI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA. Vuoi visitare la nostra scuola? LIVI CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA U. BRUNELLESCHI Vuoi visitare la nostra scuola? Ti attendiamo nei giorni sabato 12 dicembre 2015. 15.30-18.30 sabato 16 gennaio 2016. 15.30-18.30 sabato

Dettagli

La scuola one time e i work shop

La scuola one time e i work shop 2 La scuola media del Collegio Rotondi si riconosce per un percorso culturale proiettato in una dimensione internazionale della form. La ricerca di nuove strade e nuove modalità del fare scuola coinvolge

Dettagli

Einaudi Magenta. Liceo Artistico. . Arti Figurative. Architettura e ambiente. Indirizzi:

Einaudi Magenta. Liceo Artistico. . Arti Figurative. Architettura e ambiente. Indirizzi: Einaudi Magenta Liceo Artistico Indirizzi:. Arti Figurative. Architettura e ambiente LICEO ARTISTICO Profilo professionale Il percorso del Liceo Artistico è indirizzato allo studio dei fenomeni estetici

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO LICEO LINGUISTICO

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO LICEO LINGUISTICO http://suite.sogiscuola.com/documenti_web/vris017001/documenti/9.. 1 di 9 09/12/2013 10.06 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO LICEO LINGUISTICO ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PRIMO BIENNIO

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE CARLO GEMMELLARO CATANIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA MATERIA: MATEMATICA PROFESSORE: ANTONELLA TERRASI CLASSE: 2 C TURISTICO A.S.: 2014/2015 DATA: 24/10/2014 SOMMARIO

Dettagli