Liceo Classico Statale Socrate Programma di Italiano Prof.ssa Tiziana Ratto a.s Classe V F

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Liceo Classico Statale Socrate Programma di Italiano Prof.ssa Tiziana Ratto a.s. 2014-2015 Classe V F"

Transcript

1 Liceo Classico Statale Socrate Programma di Italiano Prof.ssa Tiziana Ratto a.s Classe V F Luperini, Cataldi, Il nuovo LA SCRITTURA E L INTERPRETAZIONE,vol , Firenze G. B. Palumbo Editore, 2011 L ETÀ DEL ROMANTICISMO Definizione e caratteri del Romanticismo. Gli intellettuali. La battaglia tra classici e romantici in Italia. I manifesti romantici e il ruolo del Conciliatore. Madame de Staël da Sulla maniera e l utilità delle traduzioni : Dovrebbero a mio avviso gli Italiani tradurre diligentemente assai delle recenti poesie inglesi e tedesche Giovanni Berchet da Lettera semiseria di Grisostomo al suo figliolo : La sola vera poesia è popolare Alessandro Manzoni Vita e opere. La produzione poetica l esigenza storica e quella religiosa. Gli scritti di poetica: la prefazione al Conte di Carmagnola, lettera a Chauvet e quella a Cesare d Azzeglio Sul Romanticismo. Gli Inni sacri e la Pentecoste. Le odi civili: il cinque maggio. La scelta del genere tragico per rivolgersi ad un pubblico più ampio e avere la possibilità di realizzare i principi fondamentali della sua poetica. Il conte di Carmagnola e l Adelchi. La genesi dei Promessi sposi e le fasi della sua elaborazione: struttura, temi e linguaggio. Dagli Inni Sacri Dalle Odi Dall Adelchi Dai Promessi S La pentecoste Il cinque maggio Coro dell atto III L incipit del romanzo e l incontro di don Abbondio con i bravi Renzo e Azzecca-garbugli La storia di Padre Cristoforo e il fratello dell ucciso Addio ai monti Gertrude e il principe padre La notte di Lucia e l Innominato Il sugo della storia Giacomo Leopardi La vita. La formazione e il sistema filosofico leopardiano. La poetica dalla poesia del

2 vago e dell indefinito alla poesia pensiero. Il primo tempo della poesia leopardiana: idilli e canzoni ( ). Le Operette morali elaborazione e contenuto. La seconda fase della poesia leopardiana ( ) : i canti pisano- recanatesi. L ultimo Leopardi: il ciclo di Aspasia e il messaggio conclusivo della Ginestra. Dai Canti Dalle Operette morali L infinito La sera del dì di festa A Silvia Canto notturno di un pastore errante dell Asia A se stesso Dialogo della natura e di un Islandese Dialogo di Tristano e di un amico La Ginestra e il fiore del deserto. Strofe 1,3,5, 7 L ETÀ DEL REALISMO La figura dell artista nell immaginario e nella realtà: la perdita dell aureola e la crisi del letterato tradizionale in Italia. Flaubert e il movimento del Realismo in Europa : la descrizione prende il posto della narrazione, l impersonalità si sostituisce alla partecipazione. Baudelaire : il primo poeta e intellettuale moderno. La Scapigliatura lombarda e piemontese : primo movimento di avanguardia. Il Naturalismo francese e il Verismo italiano: poetiche e contenuti a confronto. Il terzo Romanticismo o Scapigliatura la polemica degli scapigliati e la loro poetica Emilio Praga Arrigo Boito Preludio Lezione d anatomia Charles Baudelaire il primo poeta moderno, anticipa i principi del Simbolismo la Perdita d aureola Da Les fleurs du mal : L albatro Spleen Corrispondenze Giosuè Carducci La vita e le opere: da scudiero dei classici a poeta-vate della terza Italia. L evoluzione della poesia di Carducci, la discussione sulla sua attualità e lo sperimentalismo che la caratterizza. Verso un classicismo moderno, eroico ed estetizzante. La svolta delle Rime nuove e delle Odi barbare ; l ultima raccolta Rime e ritmi. Da Rime nuove Da Odi Barbare San Martino Pianto antico Alla stazione in una mattina d autunno Nevicata

3 Giovanni Verga. La vita e le opere: la formazione giovanile catanese, il periodo fiorentino ( ), quello milanese ( ) e il ritorno a Catania. La poetica: la fase romantica dell apprendistato catanese: dal romanzo patriottico al romanzo d amore; i romanzi fiorentini (Storia di una capinera) e del primo periodo milanese (Eva): la fase tardo romantica e scapigliata. Nedda bozzetto siciliano. L adesione al Verismo e il ciclo dei Vinti. Rosso Malpelo e le altre novelle di Vita dei campi. I Malavoglia : il titolo, la composizione, la struttura, la vicenda, il sistema dei personaggi, l ideologia di Verga ( la religione della famiglia, l impossibilità di mutar stato, il motivo dell esclusione e quello della rinuncia). Mastro-don Gesualdo : composizione e titolo, la struttura. Da Vita dei campi Rosso Malpelo La lupa Fantasticheria Da I Malavoglia Prefazione L incipit:un tempo i Malavoglia Mena, compare Alfio e le stelle che ammiccavano più forte L addio di Ntoni Da Mastro Don Gesualdo La giornata di Gesualdo La morte del protagonista IL DECADENTISMO Il movimento francese dei décadent e il decadentismo europeo come fenomeno culturale e artistico; caratteri e limiti del Decadentismo italiano. Giovanni Pascoli La vita : tra nido e poesia. La poetica del Fanciullino e l ideologia piccolo-borghese; la rivoluzione linguistica e stilistica. Myricae e Canti di Castelvecchio: il simbolismo naturale. I Poemetti tendenza narrativa e sperimentazione linguistica. da Prose Da Myricae Da Canti di Castelvecchio Da Primi poemetti Il fanciullino La grande proletaria si è mossa Lavandare X Agosto L assiuolo Temporale Novembre Il lampo Il gelsomino notturno Da Italy vv Gabriele D Annunzio La vita inimitabile di un mito di massa. L evoluzione poetica e tematica delle sue opere: Carducci e Verga modelli dell esordio; il periodo romano e l estetismo; il periodo napoletano e la fase della bontà ; nuova svolta all insegna del superuomo; il grande progetto delle Laudi ; la fase notturna. Il piacere, ovvero l estetizzazione della vita e l aridità.

4 Da Il piacere Da Poema paradisiaco Da Alcyone Andrea Sperelli, la presentazione del protagonista. La conclusione del romanzo Consolazione La sera fiesolana La pioggia nel pineto Nella belletta I pastori IL PRIMO NOVECENTO Luigi Pirandello La formazione, le varie fasi dell attività artistica, la vita e le opere. La poetica dell umorismo espressione del relativismo gnoseologico e psicologico; i personaggi e le maschere nude, la forma e la vita. Le Novelle per un anno: dall umorismo al Surrealismo. Il fu Mattia Pascal e i romanzi umoristici. Gli scritti teatrali: dalle prime opere drammatiche alla fase del grottesco ; Sei personaggi in cerca d autore e il teatro nel teatro. I miti teatrali: I giganti della montagna. Da L umorismo La differenza tra umorismo e comicità : lo esempio della vecchia imbellettata. Da Novelle per un anno Il treno ha fischiato C è qualcuno che ride? Da Il fu Mattia Pascal Da Uno, nessuno e centomila Lo strappo al cielo di carta Adriano Meis e la sua ombra L ultima pagina del romanzo: Pascal porta i fiori alla propria tomba. Non conclude, l ultimo capitolo Da Così è (se vi pare) La conclusione: Io sono colei che mi si crede Da Sei personaggi in cerca d autore L irruzione dei personaggi sul palcoscenico La scena finale. Italo Svevo Svevo e la nascita del romanzo d avanguardia in Italia. I tre momenti fondamentali della vita e della produzione dell autore triestino. Caratteri dei romanzi sveviani : vicenda, temi e soluzioni formali. La coscienza di Zeno, l organizzazione del racconto come opera aperta. Da Una vita Macario e Alfonso le ali del gabbiano e il cervello dell intellettuale Da Senilità L incipit del romanzo: inettitudine e senilità Da La coscienza di Zeno Lo schiaffo del padre La proposta di matrimonio La vita è una malattia La Tendenza all avanguardia in Italia - I Crepuscolari e la vergogna della poesia

5 Guido Gozzano Da Poesie e prose La signorina Felicita ovvero La Felicità (parte1,3 vv ) Sergio Corazzini Da Piccolo libro inutile Desolazione del povero poeta sentimentale I manifesti di Marinetti e la Storia F. T. Marinetti Da I poeti futuristi Il primo manifesto del futurismo Manifesto tecnico della letteratura futuristi LA POESIA TRA LE DUE GUERRE Giuseppe Ungaretti La vita, la formazione e la poetica. La religione della parola. L Allegria : la fase rivoluzionaria della poesia ungarettiana Da L allegria Il porto sepolto I fiumi Veglia San Martino del Carso Soldati Mattina Eugenio Montale La sua creatività nel canone poetico del Novecento. La vita e le opere. Le varie fasi della produzione poetica. Ossi di seppia come romanzo di formazione. L allegorismo umanistico delle Occasioni Da Ossi di seppia Da Le occasioni Da La bufera ed altro Da Satura I limoni Non chiederci la parola Spesso il male di vivere ho incontrato Meriggiare pallido e assorto A Liuba che parte Non recidere forbice quel volto La bufera Ho sceso dandoti il braccio Dante Alighieri La Divina commedia Lettura e commento dei seguenti canti del Paradiso: Canto I, III, VI, XI, XII, XV, XVII, XXXIII Roma, La docente Tiziana Ratto

6 Liceo Classico Statale Socrate Programma di Storia Prof.ssa Rosaria Di Donato a.s Classe V F Libro di testo: Palazzo, Bergese, Storia Magazine, Ed. La Scuola, vol. 3a/3b. Per tutto ciò che concerne obiettivi, finalità, mezzi e strumenti il presente piano di lavoro si attiene alle linee generali programmatiche del POF come anche per tutto ciò che riguarda le conoscenze, le competenze e le abilità degli allievi. OBIETTIVI DISCIPLINARI In particolare, per quanto riguarda le specifiche discipline della Storia e della Filosofia, si intende favorire negli studenti una formazione critica della personalità, nel duplice senso di capacità di accostarsi a testi e documenti di rilievo storico e filosofico e di conoscenza degli aspetti più indicativi della società in cui si è inseriti. Le condizioni dell acquisizione di tale coscienza critica sono, nel triennio liceale: 1. Conoscere la metodologia propria della ricerca storica e filosofica; 2. Saper analizzare e saper sintetizzare (testi, documenti anche in forma multimediale); 3. Saper utilizzare fonti, materiale verbale, scritto, iconico, filmico; 4. Saper produrre relazioni, schemi di sintesi, mappe concettuali anche pluridisciplinari. METODI E STRUMENTI La lezione quadro: presenta i problemi da cui nascono le vicende storiche e le teorie filosofiche. Opere cinematografiche e audiovisivi: sussidio ai temi di studio e occasione di riflessione sul linguaggio specifico. Laboratorio: lavoro in classe, di fruizione e di produzione, sia multimediale, sia su fonti scritte e iconiche. CONTENUTI FONDAMENTALI IL PRIMO NOVECENTO Il secolo breve : riflessioni sulla teoria storiografica di J. Hobsbawm. Ia società di massa. L età giolittiana.

7 La prima guerra mondiale. La Rivoluzione russa. Il primo dopoguerra. (Conoscere la strategia politica di Giolitti e le principali riforme attuate dai suoi governi. Formulare un bilancio dell età giolittiana tenendo conto anche delle interpretazioni storiografiche più recenti. Ricostruire le dinamiche sociali economiche e politiche della Russia dal crollo del regime zarista alla creazione dell URSS. Individuare le cause del primo conflitto mondiale e ripercorrerne le fasi principali. delinearne le conseguenze sul piano internazionale. Il genocidio degli Armeni.). L ETA DEI TOTALITARISMI L Italia tra le due guerre: il fascismo. L Italia antifascista. La crisi del Dal crollo della Repubblica di Weimar all affermazione del nazismo. La guerra civile spagnola. La Seconda Guerra mondiale e il genocidio degli ebrei. ( Enucleare l origine del fascismo e la sua evoluzione come movimento/ partito/regime. Conseguenze internazionali della crisi del Keynes e Roosevelt: il New Deal. Dalla Repubblica di Weimar all origine del nazismo. Individuare le cause del secondo conflitto mondiale e ripercorrerne le fasi principali. Definire il concetto di Totalitarismo e cogliere affinità e differenze tra fascismo, nazismo, stalinismo. La Resistenza in Italia e in Europa. DALLA GUERRA FREDDA ALLA GLOBALIZZAZIONE Il Comunismo e l Occidente: la Guerra Fredda. ((Evidenziare i motivi alla base della guerra fredda nel nuovo panorama mondiale.la conferenza di Yalta. Il processo di Norimberga. La divisione dell Europa e del mondo. Nato e Patto di Varsavia. L equilibrio del terrore. Stati Uniti e Unione Sovietica negli anni della Guerra Fredda). Contenuti minimi fondamentali Le guerre mondiali. Totalitarismi. Guerra fredda. DVD

8 G. Montaldo, SACCO e Vanzetti. M Rothemund, La Rosa Bianca, (2005). USCITE DIDATTICHE Visione del film Selma, la strada per la libertà, Ava DuVernay ( 2014). Visita alla Sinagoga, Museo ebraico, Ghetto. EDUCAZIONE CIVICA Origine della Costituzione. Differenze tra Statuto Albertino e Carta Costituzionale italiana. Lettura di un Principio Fondamentale (a scelta) e commento. Roma, 14 maggio, 2015 La docente Rosaria Di Donato

9 Liceo Classico Statale Socrate Filosofia Prof.ssa Rosaria Di Donato a.s Classe V F Libro di testo: La Vergata, Trabattoni, Filosofia, Cultura, Cittadinanza, Ed. La Nuova Italia Voll. 2/3. OBIETTIVI DISCIPLINARI In particolare, per quanto riguarda le specifiche discipline della Storia e della Filosofia, si intende favorire negli studenti una formazione critica della personalità, nel duplice senso di capacità di accostarsi a testi e documenti di rilievo storico e filosofico e di conoscenza degli aspetti più indicativi della società in cui si è inseriti. Le condizioni dell acquisizione di tale coscienza critica sono, nel triennio liceale: 1. Conoscere la metodologia propria della ricerca storica e filosofica; 2. Saper analizzare e saper sintetizzare (testi, documenti anche in forma multimediale); 3. Saper utilizzare fonti, materiale verbale, scritto, iconico, filmico; 4. Saper produrre relazioni, schemi di sintesi, mappe concettuali anche pluridisciplinari. METODI E STRUMENTI La lezione quadro: presenta i problemi da cui nascono le vicende storiche e le teorie filosofiche. Opere cinematografiche e audiovisivi: sussidio ai temi di studio e occasione di riflessione sul linguaggio specifico. Laboratorio: lavoro in classe, di fruizione e di produzione, sia multimediale, sia su fonti scritte e iconiche. CONTENUTI FONDAMENTALI Romanticismo: caratteri generali. Origine del termine; Romanticismo in Germania, Inghilterra, Francia; classico-romantico, Schiller: poesia ingenua e sentimentale; Goethe: caratteristiche del sentire romantico; temi filosofici dell estetica romantica e critica dell oggettivismo. Sturm und Drang.

10 L origine dell Idealismo dalla critica al Kantismo. Ficthe: vita, opere. Origine dell idealismo, Dottrina della scienza e suoi tre principi; dialettica fichtiana, primato della filosofia pratica; stato come organismo. Schelling: vita, opere. Io assoluto; filosofia della natura, natura e spirito; filosofia trascendentale; filosofia dell arte, concezione del genio; filosofia dell identità. Hegel. Vita, opere. (la Logica non è stata trattata). Formazione e scritti giovanili; critiche a Fichte e Schelling, diverse prospettive dell intelletto e della ragione; Fenomenologia dello spirito ; dialettica hegeliana; le figure; il sapere assoluto; articolazioni della filosofia dello spirito, spirito oggettivo, spirito assoluto; compito della filosofia e storia universale; storicismo. SINISTRA HEGELIANA (caratteri generali). Engels.: Le divisioni nella scuola hegeliana, tra critica della religione e battaglia politica (pag.160). Feuerbach: vita opere. Critica della teologia e della filosofia speculativa. Nuova antropologia. Marx: vita, opere. Formazione, fondazione del materialismo storico, opere principali; alienazione: Critica della filosofia hegeliana del diritto pubblico, critica del socialismo utopistico, critica dell economia capitalistica. Alienazione ed autoalienazione. Comunismo come negazione della negazione, critica dell ideologia. Il Manifesto : proletariato e rivoluzione. Il Capitale : plusvalore come base del profitto. Società comunista. CRITICHE DELLA RAGIONE Schopenhauer, Kierkegaard. Schopenhauer: vita, opere. Mondo come rappresentazione; forme del conoscere; idee e corpo, mondo come volontà; il sistema: gnoseologia, fil. della natura, estetica,etica. False forme di liberazione dalla volontà: suicidio, malvagità. Vie per la redenzione: ascesi, compassione, contemplazione estetica. Kierkegaard, vita, opere.

11 Una filosofia senza metafisica; ideali di vita, il Singolo. Angoscia e disperazione, il vero cristianesimo. Dialettica della comunicazione. POSITIVISMO. Caratteristiche principali. OLTRE LA MODERNITA? Nietzsche: vita,opere La nascita della tragedia :dalla filologia alla critica della cultura. Critica della morale; critica dell Illuminismo. Genealogia della morale ; morale dei signori e morale degli schiavi; nichilismo; superuomo; eterno ritorno; volontà di potenza; prospettivismo. PSICANALISI Freud: vita, opere. Nascita della psicoanalisi; la nevrosi, L interpretazione dei sogni. Sessualità, scoperta della sessualità infantile, complesso di Edipo; origine della religione. Immagine freudiana della psiche; pulsioni, Es, Io, Super-io. Psicoanalisi e razionalità, civiltà e cultura, l individuo e la massa. Critiche a Freud. Lettura integrale: H. Jonas, Il concetto di Dio dopo Auschwitz, Ed. Il melangolo, (Facoltativo). Jonas: l etica della responsabilità. Contenuti minimi fondamentali Hegel. Marx. Freud. Attività integrative:

12 Invito agli studi filosofici, RomaTre (solo uno). Astronomia e Filosofia: (solo alcuni). Roma, 14 maggio 2015 La docente Rosaria Di Donato

13 Liceo Classico Statale Socrate Programma di Latino Prof.ssa Rosalba Vannucci a.s Classe V F Testi in adozione Gian Biagio Conte-Emilio Pianezzola, Lezioni di letteratura latina. 3. L età imperiale Le Monnier Menghi-Gori, Il nuovo Vivae voces 2, Bruno Mondadori L ETA GIULIO-CLAUDIA Panorama storico-culturale dell età giulio-claudia Storiografia e discipline tecniche: Velleio Patercolo, Valerio Massimo, Curzio Rufo, Celso, Columella La favola in versi: Fedro La poesia satirica.: Persio, vita, Satire Un poeta semirozzo contro la poesia di corvi e gazze ( Choliambi 1-14) Persio e le mode poetiche del tempo (Saturae,1,1-78; ) La poesia epica. Lucano, vita, la Pharsalia e il genere epico; la distruzione dei miti augustei; i personaggi della Pharsalia; lo stile L eroe nero: Cesare passa il Rubicone ( Pharsalia I, ) Catone, ovvero la virtù: ritratto di un saggio ( Pharsalia, II, ) Mito e magia: l incantesimo di Eritto (Pharsalia, VI, ) La profezia del soldato: la rovina di Roma ( Pharsalia, VI, ) Seneca: la vita e le opere; la prosa filosofica: i Dialoghi, i Trattati ( De clementia, De beneficiis, Naturales quaestiones),le Epistulae morales ad Lucilium; il pensiero filosofico di Seneca; l Apokolokyntosis, le tragedie; la lingua e lo stile De brevitate vitae Un esordio all insegna della parodia (Apokolokyntosis 1-4,1) Claudio all inferno (Apokolokyntosis 14,15) Medea decide di uccidere i figli ( Medea, ) Petronio: la vita e le opere; la questione petroniana; il Satyricon: struttura e modelli, realismo mimetico ed effetto del pluristilismo, la lingua e lo stile La scuola di Agamennone (Satyricon, 1-4)

14 L ingresso di Trimalchione (Satyricon,31,3-33,8) L ira di Encolpio (Satyricon,82) Chiacchiere fra i convitati (Satyricon,44,1-46,8) L incontro in pinacoteca ( 83,1-84,3) Una novella: la matrona di Efeso ( Satyricon ) A Crotone: la messinscena di Eumolpo (Satyricon ,10) L ETA DEI FLAVI E DI TRAIANO Panorama storico-culturale Quintiliano: la vita e le opere; le opere perdute, l Institutio oratoria, la lingua e lo stile.il maestro ideale ( Institutio oratoria II,2,4-13) La concentrazione (Institutio oratoria X,3,22-30) L oratore deve essere onesto (Institutio oratoria,xii,1-13) Marziale: origine e sviluppo dell epigramma, la vita e le opere, gli Epigrammata, la poetica, lo stile Epigrammata I,2, 19,47,61 Epigrammata II,59 Epigrammata III,26 Epigrammata V,34 Epigrammata X,4, 96 Liber de spectaculis, 1 Giovenale: vita e opere, un nuovo tipo di satira; i temi delle satire; la lingua e lo stile E difficile non scrivere satire ( Saturae I,1-30) Uomini che si comportano da donne (Saturae II, ) Saturae,VI Plinio il Giovane: vita e opere; il Panegirico di Traiano, l Epistolario: struttura e temi Le fonti del Clitumno ( Epistulae VIII,8) Carteggio Plinio-Traiano: la questione dei cristiani (Epistulae X, 96-97) Tacito: la vita e le opere, il Dialogus de oratoribus: le cause della decadenza dell oratoria; l Agricola; la Germania; le opere storiche: le Historiae e gli Annales; il pensiero politico di Tacito, la lingua e lo stile

15 Il principato spegne la virtus (Agricola 1) Origine e carriera di Agricola ( Agricola 4-6) Elogio di Agricola (Agricola 44-46) Il valore militare dei Germani ( Germania 6,14) L onestà delle donne germaniche ( Germania, 18, 1-20,2) Il proemio delle Historiae ( Historiae I,1-3) Discorso di Galba a Pisone ( Historiae I,15-16) Svetonio: vita e le opere; De viris illustribus; De vita Caesarum, il metodo biografico di Svetonio De vita Caesarum: VI: Nerone L ETA DI ADRIANO E DEGLI ANTONINI La seconda sofistica Apuleio: la vita e le opere, eloquenza e filosofia; Apologia; le Metamorfosi In viaggio verso la Tessaglia : curiositas e magia ( (Metamorphoseon, 1,2-3) Lucio assiste alla metamorfosi di Panfila (Metamorphoseon, 3,21-22) Psiche respinta da Cerere e Giunone (Metamorphoseo,n 6,1-5) Il lieto fine: Lucio iniziato al culto di Iside (Metamorphoseon, 11,29-30) TESTI Lucrezio: De rerum natura, I,1-43,62-101, II,1-19, III, V, Seneca: Il tempo, il bene più prezioso (De brevitate vitae, 8) Un possesso da non perdere (Epistulae morales ad Lucilium, 1); Anche gli schiavi sono esseri umani (Epistulae morales ad Lucilium, 47,1-13); Il suicidio: via per raggiungere la libertà (Epistulae morales ad Lucilium, 70,14-19); La morte non è un male (Consolatio ad Marciam,19,4-20,3) La vera felicità consiste nella virtù ( De vita beata,16,1-3) Marziale: Epigrammata I, 47, 1,19 III, 26 V, 34 X,4 Tacito: Agricola, Germania,18-20,1 Annales, 15, 62-64

16 LETTURE CRITICHE 16, Il Satyricon: parodia e allusione letteraria ( da E. Courtney, Parody and Literary Allusion in Menippean Satire, in Philologus 106) La ricerca delle fonti greche: non solo romanzo d amore idealizzato ( da A. Barchiesi, Tracce di narrativa greca e romanzo latino: una rassegna, in Semiotica della novella latina 9 Non uno storico, ma un fine psicologo ( da Ronald Syme, Tacito) Non uno storico, ma un abile tragico ( da Alain Michel, Tacito e il destino dell impero) Un vero storico, critico osservatore delle sorti di Roma ( da Cesare Questa, Sallustio, Tacito e l imperialismo romano) Le Metamorfosi come romanzo filosofico ( da Gianotti: Romanzo e ideologia, Studi sulle Metamorfosi di Apuleio,pp ) Le Metamorfosi come sintesi di tradizioni narrative distinte ( da Walsh, The Roman Novel,The satyricon of Petronius and the Metamorphoses of Apuleius,pp ) Un romanzo da ri-leggere: la plurisemanticità delle Metamorfosi ( da Winkler, Auctor and Actor. A Narratological Reading of Apuleius, pp. 7-10) N.B. La parte contrassegnata con l asterisco è stata svolta dopo il 16 maggio Roma, La docente Rosalba Vannucci

17 Liceo Classico Statale Socrate Programma di Greco Prof.ssa Rosalba Vannucci a.s Classe V F Testi in adozione: Guidorizzi, Letteratura greca, L età classica, Einaudi Guidorizzi, Letteratura greca L età ellenistica e imperiale, Einaudi Sofocle, Edipo re, a cura di Laura Suardi Platone, Apologia di Socrate, a cura di Laura Suardi L oratoria L oratoria politica. Demostene L indecisione degli Ateniesi (Terza Olintiaca 1-12 ) Una aperta accusa a Filippo di Macedonia (Terza Filippica, 21-31) L oratoria epidittica. Isocrate L esordio del Panegirico (Panegirico 1-14; , ) L inferiorità dei barbari rispetto ai Greci ( Panegirico, ; ) I principi della scuola isocratea (Antidosis, ) L insegnamento della vera eloquenza (Contro i sofisti, 1-18) La filosofia Platone: vita e pensiero; il dialogo platonico, Apologia di Socrate, Critone, Fedro, Gorgia, Repubblica La follia non è sempre un male ( Fedro244a- 245c) L abolizione della famiglia ( Repubblica 464b-465e) L allegoria della caverna( 514a-517c) Il mito di Er ( 614b- 621a) La commedia nuova e l evoluzione della tecnica drammaturgica Menandro: la vita, le opere, la drammaturgia e l universo ideologico; lingua e stile Il bisbetico ( lettura integrale)

18 La ragazza tosata: atto I, vv.1-76, atto III vv L arbitrato: atto I,vv.1-35; atto II vv ;atto III,vv ; atto V, vv Lo scudo atto I vv.1-96 La ragazza di Samo: atto III,vv L ETA ELLENISTICA Profilo storico; caratteristiche della letteratura alessandrina, elementi di innovazione e di continuità, gli inizi della filologia. Callimaco: la vita e le opere; la poetica callimachea; Aitia, Giambi, Inni, Ecale Aitia: - Prologo contro i Telchini (fr.1,1-38 Pfeiffer) - Acontio e Cidippe ( frr.67,1-14; 75,1-77 Pfeiffer) - La chioma di Berenice (fr.110 Pfeiffer) Giambi - Gli ammonimenti di Ipponatte ( I fr.191 Pfeiffer) - La contesa fra l alloro e l ulivo (giambo IV fr.194 Pfeiffer ) Inni - Per i lavacri di Pallade (vv ) Ecale - La nuova via dell epos ( fr 160,260 Pfeiffer) Epigrammi La ferita d amore ( A:P:XII;134) Il giuramento violato (A:P:V,6) La bella crudele(a.p.v,23) Contro la poesia di consumo (A.P.XII,43) Teocrito : vita, il corpus teocriteo, caratteri della poesia di Teocrito, lingua e stile Gli idilli bucolici: Tirsi ( I) Talisie (VII), Il Ciclope ( XI) I mimi: L incantatrice ( II,1-63), Le Siracusane ( XV,1-95) Gli epilli: Ila ( XIII) Apollonio Rodio: vita e opere; tradizione e modernità delle Argonautiche, personaggi e psicologia Le Argonautiche Ila rapito dalle Ninfe ( I, ) L angoscia di Medea innamorata ( III, )

19 L epigramma: caratteristiche e sviluppo dell epigramma letterario, le scuole dell epigramma ellenistico, l Palatina Leonida Nosside Anite Epitaffio di se stesso (A.P. VII,715) Gli ospiti sgraditi (A.P.VI,302) Il tempo infinito ( A.P.VII,472) Un destino orribile ( A.P.VII,506) La filatrice ( A.P.VII,726) Nosside e Saffo ( A.P.VII,718) Il miele di Afrodite ( A.P.V,170) Ritratti di ragazze (A.P.VI,353,IX,604) Bambini e animaletti ( A.P.VI,312, VII,202,190) Paesaggio campestre ( A.P. 228) Asclepiade La lucerna (A.P.V,7) La ragazza ritrosa (A.P.V,85) Malinconia(A.P.XII,46) Meleagro Epitaffio di se stesso ( A.P.V, 417) Eros dispettoso ( A.P.V,179) Il mimo I mimiambi di Eroda Il maestro di scuola La storiografia Polibio: vita, opere, genesi e contenuto delle Storie, caratteri della storiografia di Polibio, lo stile La teoria delle forme di governo (VI,3-5,7-9) La costituzione romana ( VI,11-18) Scipione piange sulle rovine di Cartagine ( XXXVIII, 22) L ETA IMPERIALE La retorica L Anonimo del Sublime La sublimità e le sue origini (1-2,7-9) La fantasia e l emozione estetica ( 15) La crisi della letteratura ( 44)

20 Plutarco e la biografia; vita e opere di Plutarco; le Vite parallele, i Moralia Le Vite parallele Il legislatore. Un mestiere rischioso (Vita di Solone, 16, 1-2,25,6 ) L educazione dei giovani spartani (Vita di Licurgo, 16, 1-17,1) Storia e biografia (Vita di Alessandro,1 ) L ambizione di Cesare (Vita di Cesare 11) La morte di Cesare (Vita di Cesare 63-66) Bruto e il fantasma (Vita di Cesare 69) I Moralia Il grande Pan è morto ( L eclissi degli oracoli,16-18) Due curiosità erudite ( Cause greche (239) La seconda Sofistica Luciano di Samosata Le avventure della Storia vera (Storia vera I,30-37) Menippeo nell Ade (Dialoghi dei morti,2;3) Zeus e Prometeo ( Dialoghi degli dei,1) A cosa servono gli esercizi fisici( Acarnasi, o sull atletica,20, 22-24,31-32) Caratteri generali del genere romanzesco Testi Sofocle, Edipo re vv ; ; Platone, Apologia di Socrate, Letture critiche Maiullari, L interpretazione anamorfica dell Edipo re, Istituti editoriali e Poligrafici internazionali,pisa,roma 1999 pp.4-5 G. Paduano, Sull ironia tragica, Dioniso pp.66,67 D. Del Corno, Destino e responsabilità: l Edipo di Sofocle, in Studi di letteratura francese 15, 1989, pp D.Lanza,Menandro, in AA.VV. Lo spazio letterario della Grecia antica, vol I,2Roma 1993,pp ) La poetica alessandrina nelle Argonautiche ( dam. Fusillo,Apollonio Rodio,in AA.VV.Lo spazio letterario della Grecia antica,ii,2 Salerno 1983,pp ) Il gusto per la variazione ( da S.L. Taran, The art of Variation in the ellenistic Epigram, Leiden 1979, pp.1-3) N.B. La parte contrassegnata con l asterisco è stata svolta dopo il 16 maggio Roma, La docente Rosalba Vannucci

21 Classico Statale Socrate Programma di Inglese Prof.ssa Francesca Bortoliero a.s Classe V F Libri adottati: Only Connect New Directions 2 The Nineteenth Century e 3 The Twentieth Century di Marina Spiazzi e Marina Tavella, Lingue Zanichelli The Romantic Age (Volume 2, Unità 8) Reality and vision (Unità 8.3, pag. D60-D61) William Wordsworth (Un. 8.7, pag. D78-D79) Samuel Taylor Coleridge (Un. 8.8, pag.d94-95) The Rime of the Ancient Mariner (pag.d97), di cui il brano The killing of the albatross (t70, pag.d98-100) Percy Bysshe Shelley (Un. 8.10, pag. D ) Ode to the West Wind (t78, pag. D ) John Keats (Un. 8.11, pag. D ) Negative Capability da Keats di Walter Jackson Bates (Critic s corner, pag.d128) Ode to a Grecian Urn (t79, pag. D ) The Victorian Age (Volume 2, Unità 9) The Victorian Compromise (Un. 9.4, pag. E14-15) The Victorian novel (Un. 9.6, pag. E20-21) Oscar Wilde (Un. 9.17, pag. E ) The Picture of Dorian Gray ( pag. E112), di cui il brano Preface (t111, pag. E114) Charles Dickens (Un. 9.12, pag. E37-38) Oliver Twist (pag. E40) Robert Louis Stevenson (Un. 9.15, pag. E96-97) The Modern Age (Volume 3, Unità 10) The age of anxiety (Un. 10.6, pag. F14-15) The Modern Novel (Un. 10.9, pag. F22-23) James Joyce (Un.10.19, pag. F ) Ulysses (pag. F ), di cui il brano I said yes I will sermon (t166, pag. F ) Francis Scott Fitzgerald (Un , pag. F212) The Great Gatsby (pag. F213) Joseph Conrad (Un , pag. F83-84) Heart of Darkness (pag. F85-86), di cui il brano The horror! (t150, pag. F92-93) George Orwell (Un , pag. F ) Animal Farm (pag. F191) Nineteen Eighty-Four (pag. F ) Thomas Stearns Eliot (Un , pag. F52-53) The Waste Land (pag. F54-55), di cui il brano The Burial of the Dead (t139, pag. F57-58) The Present Age (Volume 3, Unità 11) Jack Kerouac (Un , pag. G ) On the Road (pag. G133) Letture integrali: The Picture of Dorian Gray di Oscar Wilde The Strange Case of Doctor Jekyll and Mister Hyde di Robert Louis Stevenson

TESTI IN ADOZIONE : Marina Polacco, Pierpaolo Eramo, Francesco De Rosa Letteratura Terzo Millennio Voll 2, 3.1, 3.2 Casa Editrice: Loescher

TESTI IN ADOZIONE : Marina Polacco, Pierpaolo Eramo, Francesco De Rosa Letteratura Terzo Millennio Voll 2, 3.1, 3.2 Casa Editrice: Loescher PERCORSO DISCIPLINARE ITALIANO DOCENTE: prof.ssa Maria Siliquini DISCIPLINA: ITALIANO CONTENUTI DISCIPLINARI SVILUPPATI TESTI IN ADOZIONE : Marina Polacco, Pierpaolo Eramo, Francesco De Rosa Letteratura

Dettagli

MOD.1 L ETÀ DEL SIMBOLISMO E DEL DECADENTISMO

MOD.1 L ETÀ DEL SIMBOLISMO E DEL DECADENTISMO PROGRAMMA DI ITALIANO CLASSE 5 PASTICCERIA MOD.1 L ETÀ DEL SIMBOLISMO E DEL DECADENTISMO Inquadramento storico culturale: la crisi del Positivismo La poesia simbolista in Francia. C. Baudelaire Da I Fiori

Dettagli

PROGRAMMA DI ITALIANO

PROGRAMMA DI ITALIANO LICEO SCIENTIFICO "A. EINSTEIN" ANNO SCOLASTICO 2012/2013 CLASSE V C Prof. Paolo Albergati PROGRAMMA DI ITALIANO Testo in adozione: G. Baldi, S. Giusso, M. Razetti, G. Zaccaria, La letteratura, Paravia,

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino

PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino Anno Scolastico PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino 2012-2013 Classe: V D Sezione TURISTIC O Docente: Disciplina: Pericolosi Walter Italiano e storia Descrizione: PROGRAMMA DI ITALIANO Modulo 1 L età del

Dettagli

PROGRAMMA CONSUNTIVO

PROGRAMMA CONSUNTIVO PAGINA: 1 PROGRAMMA CONSUNTIVO A.S. 2013/14 SCUOLA: Liceo linguistico Manzoni DOCENTE: Elena Bordin MATERIA: Italiano Classe: V Sezione: M OBIETTIVI: COGNITIVI (Conoscenze, competenze): Riconoscere i sottocodici

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015

LICEO SCIENTIFICO STATALE G.B.QUADRI VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE All. A Classe: 5 C Indirizzo:

Dettagli

PROGRAMMA CONSUNTIVO

PROGRAMMA CONSUNTIVO PAGINA: 1 PROGRAMMA CONSUNTIVO A.S. SCUOLA: CIVICO LICEO LINGUISTICO A.MANZONI DOCENTE: FABIO NUNZIATA MATERIA: ITALIANO Classe 5 Sezione H OBIETTIVI Cognitivi 1. conoscere adeguatamente le regole del

Dettagli

PROGRAMMA. MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo

PROGRAMMA. MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo PROGRAMMA MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo LIBRI DI TESTO ADOTTATI: G. Baldi, S Giusso, La letteratura, vol. 4 R, Luperini, P. Cataldi, Il nuovo la scrittura e l interpretazione - Volumi 5 e 6

Dettagli

PROGRAMMA. MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo

PROGRAMMA. MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo PROGRAMMA MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo LIBRI DI TESTO ADOTTATI: G. Baldi, S Giusso, Il piacere dei testi, vol. 5 R, Luperini, P. Cataldi, Il nuovo la scrittura e l interpretazione - Volume

Dettagli

PROGRAMMA CONSUNTIVO

PROGRAMMA CONSUNTIVO PROGRAMMA CONSUNTIVO Anno scolastico 2014-2015 MATERIA ITALIANO CLASSE 5 SEZIONE A Liceo scientifico opzione scienze applicate DOCENTE DOSSO BARBARA ORE DI LEZIONE 4 SETTIMANALI **************** OBIETTIVI

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015

LICEO SCIENTIFICO STATALE G.B.QUADRI VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE All. A Classe: 5FSC Indirizzo:

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO ITALIANO CLASSE V SEZ. F

PROGRAMMA SVOLTO ITALIANO CLASSE V SEZ. F LICEO SCIENTIFICO STATALE G. CASTELNUOVO ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PROGRAMMA SVOLTO ITALIANO CLASSE V SEZ. F Testi adottati: Corrado Bologna, Paola Rocchi, Rosa fresca aulentissima, ed.loescher (vol.4-5-6)

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO ALBERT EINSTEIN PROGRAMMA DI ITALIANO CLASSE V C A.S. 2011/2012

LICEO SCIENTIFICO ALBERT EINSTEIN PROGRAMMA DI ITALIANO CLASSE V C A.S. 2011/2012 LICEO SCIENTIFICO ALBERT EINSTEIN PROGRAMMA DI ITALIANO CLASSE V C A.S. 2011/2012 Docente: Prof.ssa Agata Spoto Testo adottato: La Divina Commedia Nuova edizione integrale Autori: Alighieri Dante / Jacomuzzi

Dettagli

PROGRAMMA DI ITALIANO SVOLTO DALLA CLASSE 5ª B

PROGRAMMA DI ITALIANO SVOLTO DALLA CLASSE 5ª B LICEO SCIENTIFICO STATALE PIETRO SETTE SANTERAMO IN COLLE A.S. 2011/12 PROGRAMMA DI ITALIANO SVOLTO DALLA CLASSE 5ª B Libri di testo adottati: R. Luperini - P. Cataldi - L. Marchiani - F. Marchese, La

Dettagli

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI Piazza I Maggio, 26-33100 Udine Tel. 0432 504577 Fax. 0432 511490 Codice fiscale 80023240304 e-mail: info@liceostellini.it - Indirizzo Internet: www.stelliniudine.gov.it

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione

Ministero della Pubblica Istruzione Ministero della Pubblica Istruzione Via Saint Denis 200 20099 Sesto San Giovanni Tel.: 02.26224610/16/10 Fax 02.2480991 Sito: www.iisdenicola.it - e_mail uffici: info@iisdenicola.it Anno scolastico: 2013/2014

Dettagli

Dal Liberalismo all imperialismo : Naturalismo e Simbolismo

Dal Liberalismo all imperialismo : Naturalismo e Simbolismo Anno scolastico 2014/2015 ISIS Pagano - Bernini Classe V G REL INT Programma d Italiano Insegnante M. Pascotto Dal Liberalismo all imperialismo : Naturalismo e Simbolismo Cap I : La situazione economica

Dettagli

CONOSCENZE Riconoscere i fenomeni linguistici a livello lessicale, morfologico e sintattico;

CONOSCENZE Riconoscere i fenomeni linguistici a livello lessicale, morfologico e sintattico; Istituto di Istruzione Superiore Liceo Scientifico, Liceo Classico, Liceo delle Scienze Umane, Liceo Linguistico TITO LUCREZIO CARO 35013 CITTADELLA (PD) Via Alfieri, 58 PROGRAMMAZIONE ANNUALE A.S. : 2010

Dettagli

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI Piazza I Maggio, 26-33100 Udine Tel. 0432 504577 Fax. 0432 511490 Codice fiscale 80023240304 e-mail: info@liceostellini.it - Indirizzo Internet: www.stelliniudine.gov.it

Dettagli

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE EDITH STEIN.

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE EDITH STEIN. PIANO DI LAVORO DELLA DISCIPLINA: SCIENZE NATURALI CLASSI: QUINTE CORSO: LICEO SCIENTIFICO e CLASSICO AS 2014-2015 Moduli Libro Di Testo Competenze di base Abilità Conoscenze Disciplina Concorrenti Atomi,

Dettagli

LICEO GINNASIO STATALE FRANCESCO PETRARCA 34139 TRIESTE 74 XVII

LICEO GINNASIO STATALE FRANCESCO PETRARCA 34139 TRIESTE 74 XVII LICEO GINNASIO STATALE FRANCESCO PETRARCA 34139 TRIESTE Via Domenico Rossetti, 74 XVII Distretto Tel.: 040390202 Fax: 0409383360 e-mail: scrivici@liceopetrarcats.it Anno Scolastico 2010-2011 RELAZIONE

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6)

LICEO SCIENTIFICO STATALE G.B.QUADRI VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento,art.5;O.M.38art.6) Annoscolastico2015 2016 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE All. A Classe:5A Indirizzo:economicosociale

Dettagli

Liceo Fogazzaro a.s. 2014/2015 CLASSE 5 AS. Lingua e Letteratura italiana. Prof. Barbara Battistolli. Relazione finale del docente

Liceo Fogazzaro a.s. 2014/2015 CLASSE 5 AS. Lingua e Letteratura italiana. Prof. Barbara Battistolli. Relazione finale del docente Liceo Fogazzaro a.s. 2014/2015 CLASSE 5 AS Lingua e Letteratura italiana Prof. Barbara Battistolli Relazione finale del docente 1. Premessa Conosco la classe da quattro anni, nel corso dei quali si è dimostrata

Dettagli

PROGRAMMA ANNUALE: ANNO SCOLASTICO 2014-2015

PROGRAMMA ANNUALE: ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PROGRAMMA ANNUALE: ANNO SCOLASTICO 2014-2015 ISTITUTO: LINGUISTICO CLASSE: V MATERIA: FILOSOFIA Modulo n 1 KANT E LA FILOFOFIA CRITICA Il significato del criticismo come filosofia del limite. La Critica

Dettagli

Conoscenze, abilità e competenze. Saper collocare. fatti nel tempo e nello spazio;conoscere il contesto storico in cui nasce la letteratura

Conoscenze, abilità e competenze. Saper collocare. fatti nel tempo e nello spazio;conoscere il contesto storico in cui nasce la letteratura Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Sardegna ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE BUCCARI MARCONI Indirizzi: Trasporti Marittimi / Apparati ed Impianti

Dettagli

I.T.G.C. Salvemini-Duca D'Aosta

I.T.G.C. Salvemini-Duca D'Aosta I.T.G.C. Salvemini-Duca D'Aosta Anno scolastico 2013-14 classe V sez..a Prof. A. Rogai Programma di Italiano Modulo I: Tra Positivismo e Naturalismo Il Positivismo: un nuovo indirizzo di pensiero Il Naturalismo:

Dettagli

... a.s. 2014/2015 PROGRAMMA SVOLTO DI LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

... a.s. 2014/2015 PROGRAMMA SVOLTO DI LINGUA E LETTERATURA ITALIANA a.s. 2014/2015 PROGRAMMA SVOLTO DI LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Docente: Nicoletta Antolini MODULO N. 1 (ritratto d autore) - ALESSANDRO MANZONI 1. ALESSANDRO MANZONI La vita Le opere: caratteri generali

Dettagli

LICEO GINNASIO STATALE FRANCESCO PETRARCA 34139 TRIESTE 74 XVII

LICEO GINNASIO STATALE FRANCESCO PETRARCA 34139 TRIESTE 74 XVII LICEO GINNASIO STATALE FRANCESCO PETRARCA 34139 TRIESTE Via Domenico Rossetti, 74 XVII Distretto Tel.: 040390202 Fax: 0409383360 e-mail: scrivici@liceopetrarcats.it Anno Scolastico 2011/2012 RELAZIONE

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015

LICEO SCIENTIFICO STATALE G.B.QUADRI VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE All. A Classe: 5CSC Indirizzo:

Dettagli

Protocollo dei saperi imprescindibili a.s. 2012-2013 Ordine di scuola: professionale Indirizzi Servizi Commerciali

Protocollo dei saperi imprescindibili a.s. 2012-2013 Ordine di scuola: professionale Indirizzi Servizi Commerciali INDICE PROTOCOLLO SAPERI IMPRESCINDIBILI CLASSE 1 P. 2 PROTOCOLLO SAPERI IMPRESCINDIBILI CLASSE 2 P. 3 PROTOCOLLO SAPERI IMPRESCINDIBILI CLASSE 3 P. 4 PROTOCOLLO SAPERI IMPRESCINDIBILI CLASSE 4 P. 5 PROTOCOLLO

Dettagli

ITALIANO. PRIMO ANNO (Liceo delle Scienze Umane)

ITALIANO. PRIMO ANNO (Liceo delle Scienze Umane) 1/6 ITALIANO PRIMO ANNO Testi: qualsiasi testo di Italiano (biennio) in adozione presso i Licei Classici o Scientifici. Per i testi di epica: consultare i siti Internet con il testo integrale in traduzione

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015

LICEO SCIENTIFICO STATALE G.B.QUADRI VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE All. A Classe: V B Indirizzo:

Dettagli

ISTITUTO MAGISTRALE I. GONZAGA CHIETI PROGRAMMA DI ITALIANO DELLA CLASSE 5 M Anno Scolastico 2010-2011 Prof.ssa Polisena VITTORINI

ISTITUTO MAGISTRALE I. GONZAGA CHIETI PROGRAMMA DI ITALIANO DELLA CLASSE 5 M Anno Scolastico 2010-2011 Prof.ssa Polisena VITTORINI Libri di testo ISTITUTO MAGISTRALE I. GONZAGA CHIETI PROGRAMMA DI ITALIANO DELLA CLASSE 5 M Anno Scolastico 2010-2011 Prof.ssa Polisena VITTORINI G. Baldi, S. Razzetti.M. Razzetti, La letteratura vol.

Dettagli

Liceo scientifico statale Nomentano Prof. ssa Marina Monaco Classe V G Programma di Italiano Anno scolastico 2014-2015

Liceo scientifico statale Nomentano Prof. ssa Marina Monaco Classe V G Programma di Italiano Anno scolastico 2014-2015 Liceo scientifico statale Nomentano Prof. ssa Marina Monaco Classe V G Programma di Italiano Anno scolastico 2014-2015 La Divina Commedia di Dante Il tema del viaggio. Lingua e stile del Paradiso. Il sesto

Dettagli

I.P.S.S.S. DE AMICIS ROMA

I.P.S.S.S. DE AMICIS ROMA I.P.S.S.S. DE AMICIS ROMA PROGRAMMAZIONE a.s, 2014 2015 DIPARTIMENTO: MATERIE LETTERARIE MATERIA: ITALIANO COORDINATORE: De Benedictis Rosa Maria Classi: Quinte ARGOMENTO I: POSITIVISMO, NATURALISMO, VERISMO.

Dettagli

Anno scolastico 2013 2014. Programma di Storia

Anno scolastico 2013 2014. Programma di Storia Programma di Storia CLASSE V SEZ. A CORSO MERCURIO LIBRI DI TESTO: F. Cereda, V. Reichmann, Le sfide della storia 3 tomo A-B, Carlo Signorelli Editore. L Italia di Giolitti: - Le quattro fasi del governo

Dettagli

Istituto di istruzione secondaria di II grado - Bressanone

Istituto di istruzione secondaria di II grado - Bressanone Istituto di istruzione secondaria di II grado - Bressanone Anno scolastico 2015 / 2016 Piano di lavoro individuale LICEO "Dante Alighieri" Classe: V LICEO linguistico e scientifico Insegnante: ZERBI Raffaella

Dettagli

I.T.I.S. D.SCANO CAGLIARI PROGRAMMA D ITALIANO SVOLTO NELL A.S. 2014-2015 CLASSE 4^B INFO.-TELECOMUNICAZIONI DOCENTE: PROF.SSA T.

I.T.I.S. D.SCANO CAGLIARI PROGRAMMA D ITALIANO SVOLTO NELL A.S. 2014-2015 CLASSE 4^B INFO.-TELECOMUNICAZIONI DOCENTE: PROF.SSA T. I.T.I.S. D.SCANO CAGLIARI PROGRAMMA D ITALIANO SVOLTO NELL A.S. 2014-2015 CLASSE 4^B INFO.-TELECOMUNICAZIONI DOCENTE: PROF.SSA T.GATTANELLA Libro di testo: AA.VV. Liberamente G.B.Palumbo Editore - volumi

Dettagli

conoscere lo svolgimento della storia letteraria italiana dei secoli XIX e XX.

conoscere lo svolgimento della storia letteraria italiana dei secoli XIX e XX. ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSE 5 SEZ.F INDIRIZZO scientifico PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE DOCENTE MATERIA TESTI Prof. Marina Lugetti Italiano Langella, Frare, Gresti, Motta, Letteratura. it, ed. Bruno

Dettagli

LATINO E GRECO II BIENNIO e V ANNO LATINO

LATINO E GRECO II BIENNIO e V ANNO LATINO LATINO E GRECO II BIENNIO e V ANNO LATINO Finalità generali La consapevolezza della propria identità culturale attraverso il recupero di radici e archetipi che trovano nel mondo greco e romano le loro

Dettagli

PROGRAMMA CONSUNTIVO

PROGRAMMA CONSUNTIVO COD. Progr.Prev. PAGINA: 1 PROGRAMMA CONSUNTIVO A.S.2013/2014 SCUOLA Liceo Linguistico A. Manzoni DOCENTE: Scuotto Teresa MATERIA: Italiano Classe 5 Sezione E OBIETTIVI: COGNITIVI (Conoscenze, competenze)

Dettagli

RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE ANNO SCOLASTICO 2013-2014

RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE ANNO SCOLASTICO 2013-2014 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE ANNO SCOLASTICO 2013-2014 INSEGNANTE MATERIA CLASSE/I Livio Gnucci Italiano V CO OBIETTIVI DIDATTICI DISCIPLINARI CONSEGUITI IN TERMINI DI COMPETENZE, CONOSCENZE, ABILITÀ PRESENTAZIONE

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO ALBERT EINSTEIN Cervignano del Friuli CLASSE 5^ A PERCORSI DIDATTICI

LICEO SCIENTIFICO ALBERT EINSTEIN Cervignano del Friuli CLASSE 5^ A PERCORSI DIDATTICI LICEO SCIENTIFICO ALBERT EINSTEIN Cervignano del Friuli CLASSE 5^ A PERCORSI DIDATTICI Disciplina: LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Prof.ssa Giuseppina Gambin Anno Scolastico 2008/2009 PERCORSI FORMATIVI

Dettagli

CONTENUTI 3. IL ROMANZO DA CERVANTES ALLA NARRATIVA DELL OTTOCENTO CONOSCENZE

CONTENUTI 3. IL ROMANZO DA CERVANTES ALLA NARRATIVA DELL OTTOCENTO CONOSCENZE LICEO ARTISTICO P. GOBETTI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 CLASSE IV B INSEGNANTE: CINZIA BELTRAMI PROGRAMMAZIONE ITALIANO Consolidare la conoscenza della lingua italiana Conoscere le coordinate storico-culturali

Dettagli

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA I.I.S. FEDERICO II DI SVEVIA LICEO SCIENTIFICO - OPZIONE SCIENZE APPLICATE - MELFI - PIANO DI LAVORO ANNUALE LINGUA E LETTERATURA ITALIANA CLASSE V AA A.S. 2015/2016 PROF.SSA VIOLANTE RIZZO FINALITÀ SPECIFICHE

Dettagli

RELAZIONE FINALE DI GRECO

RELAZIONE FINALE DI GRECO Liceo Classico Statale T. Fazello - Sciacca (AG) ALL.B RELAZIONE FINALE DI GRECO Prof.ssa Vita Ciaccio Anno Scolastico 2011-2012 Classe III D OBIETTIVI In relazione al piano di lavoro curriculare sono

Dettagli

Saper ricostruire il contesto sociale che fa da sfondo alla rappresentazione.

Saper ricostruire il contesto sociale che fa da sfondo alla rappresentazione. Piano di lavoro annuale Secondo biennio a.s. 2013/2014 IL PIANO DI LAVORO RAPPRESENTA UNA IMPOSTAZIONE DEL PERCORSO PREVISTO DAL DOCENTE CHE PUÒ ESSERE MODIFICATO, INTEGRATO, PERSONALIZZATO NEL CORSO DELL

Dettagli

Programma di Storia dell'arte Docente: Silvia Verga a.s. 2014/2015

Programma di Storia dell'arte Docente: Silvia Verga a.s. 2014/2015 Programma di Storia dell'arte Docente: Silvia Verga a.s. 2014/2015 Premessa metodologica L insegnamento della Storia dell Arte mira a fare conoscere le diverse forme espressive dell arte, la cui fruizione

Dettagli

PROGRAMMA di Storia dell Arte. Prof. Carlo Bianchi

PROGRAMMA di Storia dell Arte. Prof. Carlo Bianchi ESAMI DI STATO SESSIONE ORDINARIA 2012/2013 CLASSE V SEZIONE B. PROGRAMMA di Storia dell Arte Prof. Carlo Bianchi Libro/i di testo in adozione: Itinerario nell Arte. Autori: Cricco-Di Teodoro Editore:

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE IRIS VERSARI - Cesano Maderno (MB) PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE Indirizzo: LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENTIFICO Scienze Applicate LICEO TECNICO ISTITUTO TECNICO

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE IRIS VERSARI - Cesano Maderno (MB) PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE Indirizzo : LICEO SCIENTIFICO MATERIA: INGLESE ANNO SCOLASTICO 2014/15 Profssa TERESA VOLGARINO

Dettagli

Professoressa Manuela Colombo

Professoressa Manuela Colombo CLASSE III A classico a. s. 2012-2013 ITALIANO Professoressa Manuela Colombo Lavoro estivo per tutta la classe Letture obbligatorie Luigi Pirandello - Il fu Mattia Pascal Federigo Tozzi Con gli occhi chiusi

Dettagli

CLASSI PRIME PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO. Conoscenze

CLASSI PRIME PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO. Conoscenze PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO CLASSI PRIME Conoscenze Il sistema e le strutture fondamentali della lingua italiana ai diversi livelli: fonologia, ortografia, morfologia, sintassi del verbo. Le strutture della

Dettagli

scheda 3. PROGRAMMA PREVENTIVO 2013.14

scheda 3. PROGRAMMA PREVENTIVO 2013.14 scheda 3. PROGRAMMA PREVENTIVO 2013.14 MATERIA ITALIANO N ore settimanali n.4 INSEGNANTE Sergio Spadoni CLASSE IV C LIVELLO DI PARTENZA Il comportamento degli allievi non è sempre corretto e disciplinato

Dettagli

Dipartimento di Lettere (Coordinatore: prof. Maria Elisa Tessarin)

Dipartimento di Lettere (Coordinatore: prof. Maria Elisa Tessarin) Dipartimento di Lettere (Coordinatore: prof. Maria Elisa Tessarin) PROGRAMMAZIONE GENERALE DI ITALIANO PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO 1 biennio, 2 biennio, 5 anno. Conoscenze disciplinari Conoscere le strutture

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE-PROGETTAZIONE INDIVIDUALE PER SINGOLA DISCIPLINA E PER CLASSE

PIANO DI LAVORO ANNUALE-PROGETTAZIONE INDIVIDUALE PER SINGOLA DISCIPLINA E PER CLASSE PIANO DI LAVORO ANNUALE-PROGETTAZIONE INDIVIDUALE PER SINGOLA DISCIPLINA E PER CLASSE Classe 4 a C A.S. 2015/2016 Disciplina: Italiano Docente: prof. ssa Anna Schiavo Ore settimanali: quattro Libro di

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof. STICOTTI LAURA A.S. 2015/2016 CLASSE IIALL MATERIA: ITALIANO

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof. STICOTTI LAURA A.S. 2015/2016 CLASSE IIALL MATERIA: ITALIANO PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof. STICOTTI LAURA A.S. 2015/2016 CLASSE IIALL MATERIA: ITALIANO Modulo n. 1 LA SINTASSI DEL DISCORSO: ANALISI LOGICA E DEL PERIODO Collocazione temporale: DURANTE L INTERO

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE IRIS VERSARI - Cesano Maderno (MB) PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE Indirizzo: LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENTIFICO Scienze Applicate LICEO TECNICO ISTITUTO TECNICO

Dettagli

Programma di ITALIANO. classe VB a.s. 2014/2015

Programma di ITALIANO. classe VB a.s. 2014/2015 Programma di ITALIANO classe VB a.s. 2014/2015 GRAMMATICA: La frase complessa o periodo La struttura del periodo:proposizioni principali, coordinate e subordinate La proposizione principale I vari tipi

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO LETTERE MODERNE 2013/2014

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO LETTERE MODERNE 2013/2014 PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO LETTERE MODERNE 2013/2014 ITALIANO (BIENNIO CLASSICO E SCIENTIFICO) Obiettivi generali dell insegnamento della lingua italiana nel biennio sono: affinare le capacità espressive

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof. SGUBIN ROSALIA A.S. 2015/2016 CLASSE 4 LM MATERIA: LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof. SGUBIN ROSALIA A.S. 2015/2016 CLASSE 4 LM MATERIA: LINGUA E LETTERATURA ITALIANA PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof. SGUBIN ROSALIA A.S. 2015/2016 CLASSE 4 LM MATERIA: LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Modulo n.1 RACCORDO Storia e politica nell età delle corti Collocazione temporale: SETTEMBRE

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI LATINO E GRECO TRIENNIO anno scolastico 2013-2014

PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI LATINO E GRECO TRIENNIO anno scolastico 2013-2014 PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI LATINO E GRECO TRIENNIO anno scolastico 2013-2014 FINALITA GENERALI Finalità precipua dello studio dell antichità classica è quella di sollecitare una visione senza fratture

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE IRIS VERSARI - Cesano Maderno (MB) PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE Indirizzo: LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENTIFICO Scienze Applicate LICEO TECNICO X ISTITUTO TECNICO

Dettagli

Poesia narrativa cavalleresca: Ariosto e Tasso. Dante, Divina Commedia: selezione di canti e/o brani dell Inferno*

Poesia narrativa cavalleresca: Ariosto e Tasso. Dante, Divina Commedia: selezione di canti e/o brani dell Inferno* Programmazione di Dipartimento (Area 1) Lettere Programmazione di Lingua Letteratura Italiana Liceo delle Scienze Umane, Liceo Linguistico II Biennio A. S. 2013-2014 Programmazione disciplinare per anno

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Classe: QUINTA B A.S. 2015 / 2016 ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Classe: QUINTA B A.S. 2015 / 2016 ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO Disciplina: ITALIANO Classe: QUINTA B A.S. 2015 / 2016 Docente: DALLA VECCHIA MARIA TERESA ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe è composta da diciotto alunni, di cui undici femmine e sette

Dettagli

IIS LICEO NICCOLO MACHIAVELLI ROMA II LICEO LINGUISTICO SEZIONE E PROGRAMMA DI ITALIANO A.S. 2014/2015

IIS LICEO NICCOLO MACHIAVELLI ROMA II LICEO LINGUISTICO SEZIONE E PROGRAMMA DI ITALIANO A.S. 2014/2015 IIS LICEO NICCOLO MACHIAVELLI ROMA II LICEO LINGUISTICO SEZIONE E PROGRAMMA DI ITALIANO A.S. 2014/2015 Prof.ssa Paola Zanzarri Contenuti: MODULO 1 IL LINGUAGGIO DELLA POESIA: Il testo come disegno: l aspetto

Dettagli

PROGRAMMA DI BIOLOGIA. CLASSE 2^ F a. s. 2014 2015. Prof.ssa RUBINO ALESSANDRA

PROGRAMMA DI BIOLOGIA. CLASSE 2^ F a. s. 2014 2015. Prof.ssa RUBINO ALESSANDRA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE DI STATO "ENRICO FERMI" Via Luosi n. 23-41124 Modena Tel. 059211092 059236398 - (Fax): 059226478 E-mail: info@fermi.mo.it Pagina web: www.fermi.mo.it PROGRAMMA DI BIOLOGIA

Dettagli

PROGRAMMA DI CHIMICA E SCIENZE DELLA TERRA CLASSE V SEZ. D. Liceo A. Labriola a.s. 2015/2016

PROGRAMMA DI CHIMICA E SCIENZE DELLA TERRA CLASSE V SEZ. D. Liceo A. Labriola a.s. 2015/2016 PROGRAMMA DI CHIMICA E SCIENZE DELLA TERRA CLASSE V SEZ. D Liceo A. Labriola a.s. 2015/2016 CHIMICA: Testo in adozione: J. E. Brady, F. Senese, N. Taddei, H. Kreuzer, A. Massey Dal carbonio al biotech.

Dettagli

Programma delle singole materie

Programma delle singole materie Programma delle singole materie Materia: Storia dell'arte Anno scolastico 2011-2012 Libro di testo Comunicarte, Omar Calabrese, Ed. Le Monnier, (voll. 5 e 6) Altri strumenti didattici Proiettore; L.I.M.;

Dettagli

Materia: ITALIANO. Programmazione dei moduli didattici

Materia: ITALIANO. Programmazione dei moduli didattici Modulo SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITÀ Programmazione Moduli Didattici Indirizzo Trasporti e Logistica Ist. Tec. Aeronautico Statale Arturo Ferrarin Via Galermo, 172 95123 Catania (CT) Codice M PMD

Dettagli

Il Decadentismo. Claude Monet Tramonto a Venezia 1908

Il Decadentismo. Claude Monet Tramonto a Venezia 1908 Il Decadentismo Claude Monet Tramonto a Venezia 1908 Movimento culturale nato in Francia nel 1880 e ben presto diffuso in tutta Europa. Prende il nome dalla rivista transalpina «Le Décadent». I caratteri

Dettagli

Liceo Scientifico C. Jucci PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE Italiano Secondo biennio e V anno ITALIANO

Liceo Scientifico C. Jucci PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE Italiano Secondo biennio e V anno ITALIANO Liceo Scientifico C. Jucci PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE Italiano Secondo biennio e V anno ITALIANO Finalità formative generali di tipo cognitivo I docenti di Italiano e Latino del triennio riconoscono

Dettagli

Protocollo dei saperi imprescindibili

Protocollo dei saperi imprescindibili CLASSE:PRIMA Le antiche civiltà (Civiltà idrauliche) La comune identità delle comunità greche (i miti, la religione...) L Atene del V secolo. Alessandro Magno La civiltà etrusca Roma: la fondazione, il

Dettagli

Programma svolto. Unità 2. Le scienze nell'età di Galileo: la nuova medicina di Harvey e Malpighi, Bacone e il metodo

Programma svolto. Unità 2. Le scienze nell'età di Galileo: la nuova medicina di Harvey e Malpighi, Bacone e il metodo Iti Fermi - Modena Classe 4 H Docente Elisa Boldrini Disciplina Lingua e lett. italiane a. s. 2015/2016 Programma svolto Modulo 1. Produzione di testi scritti argomentativi e secondo le tipologie previste

Dettagli

Liceo Scientifico Statale R. Caccioppoli Scafati

Liceo Scientifico Statale R. Caccioppoli Scafati Liceo Scientifico Statale R. Caccioppoli Scafati Programmazione curriculare modulare di Lingua e Italiana Lingua e Latina Lingua e Greca a. s. 2012/13 Nel corso del triennio l insegnamento delle Lettere

Dettagli

Liceo Scientifico Nomentano PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE Lingua e cultura latina secondo biennio e ultimo anno a.s. 2015-2016 Abilità dello studente

Liceo Scientifico Nomentano PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE Lingua e cultura latina secondo biennio e ultimo anno a.s. 2015-2016 Abilità dello studente Liceo Scientifico Nomentano PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE Lingua e cultura latina secondo biennio e ultimo anno a.s. 2015-2016 Competenze Abilità dello studente A Padroneggiare gli strumenti espressivi

Dettagli

Programmi svolti nell anno scolastico 2014/15

Programmi svolti nell anno scolastico 2014/15 Disciplina d insegnamento/apprendimento EDUCAZIONE FISICA PEZZULLO GIOVANNI 1 Le prestazioni fisiche di resistenza, forza e velocità Metodologie semplici per l allenamento delle capacità condizionali di

Dettagli

PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE

PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto d Istruzione Superiore Severi-Correnti IIS Severi-Correnti 02-318112/1 via Alcuino 4-20149 Milano 02-33100578 codice fiscale 97504620150

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE LICEO CLASSICO Luca Signorelli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE LICEO CLASSICO Luca Signorelli ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE LICEO CLASSICO Luca Signorelli ITALIANO BIENNIO Il Liceo Classico promuove lo sviluppo e l approfondimento delle quattro abilità di base (ascolto, lettura, rielaborazione

Dettagli

PROGRAMMA A.S. 2012/2013

PROGRAMMA A.S. 2012/2013 Istituto Tecnico Commerciale Statale Giuseppe Ginanni Via Carducci, 11, 48121 Ravenna Percorsi di studio: - Amministrazione Finanza e Marketing - Sistemi informativi aziendali - Turismo - Relazioni internazionali

Dettagli

Secondo biennio: LINGUA E LETTERATURA ITALIANA a.s. 2015/16

Secondo biennio: LINGUA E LETTERATURA ITALIANA a.s. 2015/16 1 Secondo biennio: LINGUA E LETTERATURA ITALIANA a.s. 2015/16 Premessa: di seguito vengono presentate le competenze e i contenuti di riferimento per Lingua e letteratura italiana. Le competenze e i contenuti

Dettagli

LICEO STATALE G. GUACCI

LICEO STATALE G. GUACCI LICEO STATALE G. GUACCI BENEVENTO Programmazione Didattica Modulare di Lingua e Letteratura Italiana Classe III sezione B Ind. Scienze Applicate Anno scolastico 2015 2016 Presentazione della classe: La

Dettagli

L età della Controriforma e il Manierismo T. Tasso Lettura dalla Gerusalemme liberata : Canto I ottave 1-5 Canto XVIII, ottave 17-24; ottave 30-38

L età della Controriforma e il Manierismo T. Tasso Lettura dalla Gerusalemme liberata : Canto I ottave 1-5 Canto XVIII, ottave 17-24; ottave 30-38 PROGRAMMA DI ITALIANO anno scolastico 2013/14 CLASSE 4ª SEZ.C D. Alighieri letture dalla Commedia : Purgatorio I ; III, VI vv.67-151; IX vv.13-123; XI vv.1-72; XXVIII vv.1-51;vv.111-148, XXX (vv.19-145)

Dettagli

Indirizzo: TURISMO. Classe: QUARTA AT BT. Disciplina: ARTE E TERRITORIO TRIENNIO. Competenze disciplinari:

Indirizzo: TURISMO. Classe: QUARTA AT BT. Disciplina: ARTE E TERRITORIO TRIENNIO. Competenze disciplinari: Indirizzo: TURISMO Classe: QUARTA AT BT Disciplina: ARTE E TERRITORIO prof. ssa DANIELA GERONI Competenze disciplinari: COMPETENZE 1. Individuare i rapporti intercorrenti tra uomo, ambiente, economia nazionale

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE Giordano BRUNO Piano di lavoro della classe prima G A.S. 2010/2011 Docente Mariarosa MAZZA

LICEO SCIENTIFICO STATALE Giordano BRUNO Piano di lavoro della classe prima G A.S. 2010/2011 Docente Mariarosa MAZZA LICEO SCIENTIFICO STATALE Giordano BRUNO Piano di lavoro della classe prima G A.S. 2010/2011 Docente Mariarosa MAZZA OBIETTIVI IN TERMINI DI CONOSCENZE,COMPETENZE E CAPACITA La classe deve apprendere le

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE di LATINO DIPARTIMENTO DI LETTERE LICEO CLASSICO ANNO SCOLASTICO 2013-14

PROGRAMMAZIONE ANNUALE di LATINO DIPARTIMENTO DI LETTERE LICEO CLASSICO ANNO SCOLASTICO 2013-14 PROGRAMMAZIONE ANNUALE di LATINO DIPARTIMENTO DI LETTERE LICEO CLASSICO ANNO SCOLASTICO 2013-14 Triennio Questa programmazione è stata elaborata dal Dipartimento di Greco-Latino, tenuti presenti il D.P.R.

Dettagli

Anno Scolastico 2011/2012 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE

Anno Scolastico 2011/2012 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE Prof. Franca Decolle Materia matematica e fisica N.ro ore settimanali 3+3 N.ro ore complessivamente svolte Classe 3C 1. Presentazione sintetica della classe; L attività didattica

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO G. FERRARIS

LICEO SCIENTIFICO G. FERRARIS LICEO SCIENTIFICO G. FERRARIS Via Sorrisole, 6-21100 - VARESE Esami di stato conclusivi del corso di studi (Legge 425/97 - DPR 323/98 art. 5.2) DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE Documento predisposto dal

Dettagli

PROGRAMMA CONSUNTIVO

PROGRAMMA CONSUNTIVO PROGRAMMA CONSUNTIVO a.s. 2014/2015 MATERIA Scienze Naturali CLASSE Quinta SEZIONE C INDIRIZZO Liceo delle Scienze Applicate DOCENTE Virtuoso Assunta ORE DI LEZIONE Cinque OBIETTIVI **************** Spiegare

Dettagli

MODELLO DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ANNO SCOLASTICO 2015/2016

MODELLO DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 LICEO CLASSICO JACOPO STELLINI Piazza I Maggio, 26-33100 Udine Tel. 0432 504577 Fax. 0432 511490 Codice fiscale 80023240304 e-mail: info@liceostellini.it - Indirizzo Internet: www.stelliniudine.gov.it

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO n. 21 - BOLOGNA. PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE Anno Scolastico 2015/16

ISTITUTO COMPRENSIVO n. 21 - BOLOGNA. PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE Anno Scolastico 2015/16 ISTITUTO COMPRENSIVO n. 21 - BOLOGNA *** *** *** DOCENTE: ELISABETTA PILLASTRINI CLASSE: III B MATERIA: ITALIANO PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE Anno Scolastico 2015/16 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO (CURRICOLO

Dettagli

I.P.S.S.S. DE AMICIS ROMA

I.P.S.S.S. DE AMICIS ROMA I.P.S.S.S. DE AMICIS ROMA PROGRAMMAZIONE a.s. 2014 2015 MATERIA : ITALIANO CLASSE IV E Prof.ssa Gigliotti Ginestra ARGOMENTO I: IL SECOLO DEL BAROCCO: G.B. MARINO P. Calderon de La BARCA TOMMASO CAMPANELLA

Dettagli

Liceo Artistico Porta Romana, Firenze Anno scolastico 2013/2014. Classe IV A

Liceo Artistico Porta Romana, Firenze Anno scolastico 2013/2014. Classe IV A Prof.Nicola Spano. Liceo Artistico Porta Romana, Firenze Anno scolastico 2013/2014. Classe IV A Programma di Italiano. L età della Controriforma e del Manierismo (1545-1610) I tempi, i luoghi, le parole-chiave:

Dettagli

Istituto Elvetico Salesiani don Bosco - Lugano ITALIANO

Istituto Elvetico Salesiani don Bosco - Lugano ITALIANO ITALIANO 1. Obiettivi generali Gli allievi sono stati condotti ad affinare la competenza linguistica; a migliorare l'esposizione orale dei contenuti; ad acquisire un'abitudine stabile alla lettura come

Dettagli

Liceo Scientifico Galileo Galilei - Siena A.S. 2015-2016. Classi III B III E Docente Chiara Agostini Materia Filosofia. Piano di lavoro.

Liceo Scientifico Galileo Galilei - Siena A.S. 2015-2016. Classi III B III E Docente Chiara Agostini Materia Filosofia. Piano di lavoro. Liceo Scientifico Galileo Galilei - Siena A.S. 2015-2016 Classi III B III E Docente Chiara Agostini Materia Filosofia Piano di lavoro Settembre La nascita della filosofia : il contesto storico-culturale

Dettagli

DISCIPLINE GIURIDICHE ED ECONOMICHE CONTENUTI DISCIPLINARI

DISCIPLINE GIURIDICHE ED ECONOMICHE CONTENUTI DISCIPLINARI DISCIPLINE GIURIDICHE ED ECONOMICHE CONTENUTI DISCIPLINARI CLASSE 5A DIRITTO Mese Argomento Libro di testo Diritto Pubblico Lo Stato e la Costituzione Settembre Dicembre Introduzione allo Stato: gli elementi

Dettagli

Programma svolto. Unità 2. Le scienze nell'età di Galileo: la nuova medicina di Harvey e Malpighi, Bacone e il metodo

Programma svolto. Unità 2. Le scienze nell'età di Galileo: la nuova medicina di Harvey e Malpighi, Bacone e il metodo Iti Fermi - Modena Classe 4 H Docente Elisa Boldrini Disciplina Lingua e lett. italiane a. s. 2014/2015 Programma svolto Modulo 1. Produzione di testi scritti argomentativi e secondo le tipologie previste

Dettagli

Istituto S. Giuliana Falconieri Classe IIIB Liceo Linguistico-Europeo Programmazione di Scienze A.S. 2013-2014

Istituto S. Giuliana Falconieri Classe IIIB Liceo Linguistico-Europeo Programmazione di Scienze A.S. 2013-2014 Istituto S. Giuliana Falconieri Classe IIIB Liceo Linguistico-Europeo Le trasformazioni fisiche della materia Gli stati fisici della materia I sistemi omogenei ed eterogenei Le sostanze pure ed i miscugli

Dettagli

Liceo Artistico Statale Giulio Carlo Argan - III Istituto Statale D Arte. A) Strumenti di verifica e di valutazione

Liceo Artistico Statale Giulio Carlo Argan - III Istituto Statale D Arte. A) Strumenti di verifica e di valutazione Liceo Artistico Statale Giulio Carlo Argan - III Istituto Statale D Arte Piazza dei Decemviri, 12 00175 Roma Via Ferrini, 61 00175 Roma SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DIDATTICA PER SINGOLA DISCIPLINA Anno scolastico

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO. Sede di Cremona a.s. 2011/2012 IV C ordinamentale Storia dell arte Docente: Liliana Menta

PROGRAMMA SVOLTO. Sede di Cremona a.s. 2011/2012 IV C ordinamentale Storia dell arte Docente: Liliana Menta Liceo Artistico Statale di Crema e Cremona PROGRAMMA SVOLTO Bruno Munari Sede di Cremona a.s. 2011/2012 IV C ordinamentale Storia dell arte Docente: Liliana Menta IL CINQUECENTO Tiziano Vecellio 1. Amor

Dettagli