Fantavolando.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Fantavolando. www.fantavolando.it"

Transcript

1 Fantavolando

2 I FOLLETTI DELLE STAGIONI MOTIVAZIONE : La creazione artistica rappresenta un fattore determinante per la promozione e lo sviluppo della creatività e delle potenzialità di ciascun bambino. L esperienza conoscitiva che si intende proporre, partendo dall osservazione della natura e dell ambiente circostante, si allargherà fino alla considerazione di alcune suggestioni artistiche legate alle stagioni, in modo da accostare il bambino all arte. I bambini verranno invitati - con obiettivi diversificati in base alle età - ad esplorare il mondo fantastico dei colori relativi ad ogni stagione. I folletti dell autunno, dell inverno, della primavera e dell estate accompagneranno i bambini in un percorso ricco di esperienze sensoriali diversificate: dal gioco libero con i colori, alla sperimentazione di diverse tecniche pittoriche ed espressive, alla ricerca delle emozioni suscitate dai colori dell ambiente, per arrivare alla scoperta ed alla libera re-interpretazione di alcune opere pittoriche sul tema delle stagioni. Sperimentando la manipolazione, l osservazione, l esplorazione e l esercizio di semplici attività manuali e costruttive si intende promuovere contemporaneamente la coordinazione oculo-manuale e lo sviluppo della fantasia creativa fino a giungere al piacere dell invenzione: l esperienza visiva e manuale avvicinerà dunque il bambino a diversi linguaggi espressivi affinandone le capacità di osservazione e creazione e suggerendogli un modo di procedere che gli consentirà di realizzare i suoi capolavori. Il progetto si suddivide in 4 unità di apprendimento introdotte da una storia e da un personaggio mediatore: IL FOLLETTO DELL AUTUNNO, IL FOLLETTO DELL INVERNO, IL FOLLETTO DELLA PRIMAVERA, IL FOLLETTO DELL ESTATE OBIETTIVI: saper osservare l ambiente circostante saper riconoscere le caratteristiche delle stagioni saper formulare semplici ipotesi relative ai fenomeni osservati saper operare classificazioni saper stabilire relazioni temporali saper passare dall esplorazione senso percettiva alla rappresentazione grafica del vissuto saper utilizzare diverse tecniche espressive saper osservare un opera d arte METODOLOGIA Nella scuola dell infanzia gli insegnanti accolgono, valorizzano ed estendono le curiosità dei bambini e creano occasioni e stimoli sempre nuovi per attivare le scoperte. Il gioco è, nell età dell infanzia, la principale modalità per sviluppare la cono-

3 scenza del reale e del mondo circostante. Il gioco favorisce l instaurarsi di rapporti attivi e creativi sia sul terreno cognitivo che relazionale e linguistico, consentendo al bambino di trasformare la realtà secondo le sue esigenze interiori, di realizzare le sue potenzialità e di rivelarsi a se stesso ed agli altri in una molteplicità di aspetti. Le esperienze promosse a scuola attraverso una metodologia ludica, sono finalizzate a sviluppare nel bambino la sua originaria curiosità orientandola in un positivo clima di esplorazione e ricerca. Confrontando situazioni, ponendo problemi, costruendo ipotesi, elaborando e confrontando schemi di spiegazione, il bambino maturerà man mano adeguate strategie di pensiero che lo condurranno a conoscere la realtà che lo circonda e a relazionarsi positivamente con gli altri. MATERIALE Per la realizzazione delle attività verranno utilizzati materiali strutturati e non strutturati quali: carta di vario tipo (colorata, crespa, velina, carta collage, carta argentata), cartone, colori di vario tipo (pennarelli, colori a tempera, acquerelli, colori a matita e a cera), colla, materiale da recupero, materiale naturale (terra, sabbia, foglie, rametti, ecc). SPAZI Le attività verranno realizzate nella sezione, nel salone, nel giardino, durante le uscite didattiche. VERIFICA. La verifica si basa sull osservazione degli elaborati e sull osservazione in itinere dei comportamenti e dei cambiamenti messi in atto dai bambini. La verifica verrà condotta attraverso l osservazione occasionale e sistematica dei bambini e dei loro elaborati, la compilazione di apposite griglie di osservazione e la rilevazione del raggiungimento dei traguardi per lo sviluppo delle competenze. DOCUMENTAZIONE La documentazione è uno strumento essenziale per esplicitare, all interno ed all esterno della realtà scolastica, le esperienze vissute con i bambini. L attività di documentazione consente di rileggere i percorsi in un ottica di flessibilità e miglioramento continuo. La documentazione avviene attraverso la raccolta degli elaborati dei bambini, la documentazione fotografica e l elaborazione di cartelloni informativi per i genitori. INDICATORI DI EFFICACIA Si considera come indicatore di efficacia il raggiungimento degli obiettivi prefissati (contenuti nelle griglie di osservazione) da parte del 90% dei bambini coinvolti nel progetto.

4 PRIMA UNITA DI APPRENDIMENTO: IL FOLLETTO DELL AUTUNNO Periodo: settembre-novembre STORIA INTRODUTTIVA: Il folletto dell autunno è un simpatico folletto piccolo piccolo che vive dentro ad un funghetto. Ha un vestito giallo ed arancione ed un lungo cappello a punta rosso. In autunno prepara i suoi colori preferiti che sono il giallo, il rosso, l arancione ed il marrone, prende dei grandi pennelli e sale sui rami per dipingere le foglie degli alberi. Quando ha finito chiama il suo amico vento che con un forte soffio fa volare le foglie dappertutto mentre i folletti del bosco si divertono a rincorrerle e a pestarle: cik ciak, cik ciak fanno le foglie secche sotto i loro piedini! Leggiamo la storia e drammatizziamola con i bambini, invitiamoli ad ascoltare il rumore delle foglie secche sotto i loro piedi. Facciamo rielaborare graficamente la storia ed il personaggio. Partendo dalla storia invitiamo i bambini ad osservare il giardino per verificare se le foglie hanno cambiato davvero il loro colore. Durante l esplorazione del giardino i bambini raccoglieranno diverso materiale naturale come foglie di varia grandezza, forma e colore, rametti, pigne, ecc. GIOCHI CON IL MATERIALE NATURALE Facciamo dipingere con colori autunnali delle scatole di scarpe che utilizzeremo per per effettuare le classificazioni del materiale raccolto. Si possono organizzare i bambini in tre gruppi, a ciascun gruppo vengono assegnate delle scatole dove dovranno essere divise le foglie per forma o per colore. Vince chi classifica correttamente e nel minor tempo un certo numero di foglie. Con le scatole si possono organizzare dei mercatini: ad esempio ci sarà

5 la bancarella che vende le foglie gialle, quella che vende le pigne grandi, quella che vende le foglie marroni, ecc. A turno i bambini impersoneranno i compratori, l insegnante dirà a ciascun bambino cosa deve comprare, ad esempio: Compra tre foglie gialle piccole, ecc. ATTIVITA Si possono realizzare dei cartelloni incollando in diversi insiemi le foglie dello stesso colore o della stessa forma, si possono costruire delle strisce di carta su cui verranno incollate le foglie dalla più piccola alla più grande, ecc. Partendo dall osservazione delle foglie si possono realizzare: pitture con i colori a tempera e gli acquerelli; copie dal vero con i colori a matita, i pennarelli o i colori a cera, frottage e stencil utilizzando le foglie come stampi. Osservando gli alberi del giardino si possono realizzare: pitture con i colori a tempera e gli acquerelli, disegni con pennarelli e colori a matita, collage con carta velina e carta crespa. Con il materiale raccolto in giardino si possono realizzare dei simpatici collage. Si può realizzare un grande albero su una parete della sezione utilizzando per fare il tronco della carta da pacchi stropicciata che faremo spugnare con la tempera marron chiaro e scuro per dare l effetto della corteccia. Si possono attaccare sulla chioma delle foglie vere raccolte in giardino oppure far stampare

6 le mani dipinte di rosso, giallo e marrone di ciascun bambino. Si possono portare a scuola dei frutti autunnali per farli osservare ed assaggiare. I bambini potranno rielaborare graficamente l esperienza ed effettuare la copia dei frutti con diverse tecniche: pittura con tempere, disegno con matite colorate e colori a cera, disegno con pennarelli, collage con carta velina e carta collage, collage con la stoffa INCONTRO CON L ARTE: Si possono far osservare dei quadri famosi con soggetti autunnali ed invitare i bambini ad inventare una storia partendo dall immagine osservata e a rielaborarla in modo personale. Per favorire la capacità di osservazione dell opera d arte si possono porre delle domande al bambino come: cosa vedi in primo piano? cosa vedi sullo sfondo? ci sono dei personaggi in questo quadro? cosa stanno facendo? quali sono i colori dominanti in questo quadro? che emozioni provi guardando il quadro? Ad esempio si può far vedere Strada di Parigi in un giorno di pioggia di G. Caillebotte, Tetti rossi di C. Pissarro. INCONTRO CON LA MUSICA: Si può far ascoltare L autunno dalle Quattro stagioni di Vivaldi. Dopo l ascolto i bambini racconteranno le emozioni provate e le immagini che la musica ha suscitato in loro. Quindi si può far riascoltare la musica ed invitare i bambini a dipingere e disegnare liberamente. Ascoltando la musica di Vivaldi ho pensato che ero in giardino con i miei amici e facevamo volare le foglie secche.

7 Durante lo svolgimento della prima unità si possono far imparare simpatiche filastrocche. AUTUNNO Se la giornata diventa freddina e si sta bene con una copertina, ci dobbiamo rassegnare perchè l autunno sta per arrivare. Niente più giornate al mare, non possiamo più nuotare. Le foglie degli alberi sono ingiallite presto cadranno ormai rinsecchite. Anche gli animali han voglia di dormire la bella stagione sta per finire! LA FOGLIA GIALLETTINA Una mattina la foglia giallettina presto si svegliò e indovina cosa le capitò? Un colpo di vento la sfiorò, lei un poco dondolò, dal ramo si staccò e poi precipitò. LA FOGLIA ROSSETTA La foglia rossetta si credeva furbetta, il vento soffiava e lei si nascondeva ma un soffio fortissimo la fece tremare oscillò a lungo e finì per cadere. LO SCOIATTOLO CAFFE Lo scoiattolo più simpatico che c è si chiama Caffè, ma la cosa più strana sai qual è? Lui beve solo il tè. Raccoglie noccioline dalla mattina alla sera speriamo che gli bastino fino all arrivo della primavera!

8 SECONDA UNITA DI APPRENDIMENTO: IL FOLLETTO DELL INVERNO PERIODO: dicembre- febbraio STORIA INTRODUTTIVA: Il folletto dei colori dell inverno è un buffo folletto con le orecchie a punta ed il naso rosso a patata. E vestito di bianco e porta un cappello azzurro coperto di grossi fiocchi di neve. Vive al Polo Nord perchè ama stare al freddo mentre non sopporta il calore. Ogni anno a dicembre arriva a portare il gelo, la neve e il ghiaccio in tutte le città ma appena le giornate diventano tiepide scappa via veloce e torna al Polo Nord. Quando arriva il folletto dell inverno gli animali dormono nelle loro tane, restano in letargo aspettando il ritorno della bella stagione. Il folletto dell inverno sa fare delle magie incredibili: se batte le mani dieci volte mentre vola cominciano a scendere dal cielo candidi cristalli di neve. Chissà quante volte l hai visto volare proprio sopra alla tua casa! Leggiamo la storia e drammatizziamola con i bambini, invitiamoli a raccontare le loro esperienze con la neve. Facciamo rielaborare graficamente la storia ed il personaggio. Partendo dalla storia invitiamo i bambini ad osservare il giardino per vedere come sono cambiati gli alberi in inverno.

9 ATTIVITA Osservando gli alberi del giardino si possono realizzare pitture, disegni, collage e cartelloni con diverse tecniche espressive: pittura con le tempere e gli acquerelli, disegno con pennarelli, matite colorate e colori a cera, collage con carta velina, carta collage, carta crespa, materiali naturali. Per realizzare paesaggi con la neve si può utilizzare il cotone, il sale grosso, della stoffa bianca o del pizzo. Si possono realizzare dei pupazzi di neve con pittura o collage, o con il dash. ESPERIENZE Invitate i bambini a riflettere sulla differenza tra caldo e freddo. Fate toccare cose calde e fredde con gli occhi chiusi per concentrarsi sulle sensazioni tattili. Si possono realizzare dei cartelloni che riassumono l esperienza. La neve può diventare il pretesto anche per delle esperienze relative alle impronte. si può far stendere ad ogni bambino una sfoglia di pongo bianco ed invitarlo a lasciare delle impronte con oggetti diversi. Poi ogni bambino dovrà indovinare cosa ha originato le impronte sulla pista di neve dell amico. Si farà osservare ai bambini che ogni cosa ha una forma. Si realizzeranno delle sagome di ciascun bambino su dei fogli di carta da pacco e poi si dipingeranno le sagome così realizzate. Un altra esperienza è quella di far dipingere delle impronte dei piedi su dei fogli ed utilizzarle per realizzare dei percorsi.

10 INCONTRO CON L ARTE: Si possono far osservare dei quadri famosi con soggetti invernali ed invitare i bambini ad inventare una storia partendo dall immagine osservata e a rielaborarla in modo personale. Ad esempio si può far vedere Notte bianca di Munch; Villaggio di Sandviken di Monet; Veduta di Argenteuil con la neve di Monet INCONTRO CON LA MUSICA: Si può far ascoltare L inverno dalle Quattro stagioni di Vivaldi. Dopo l ascolto i bambini racconteranno le emozioni provate e le immagini che la musica ha suscitato in loro. Quindi si può far riascoltare la musica ed invitare i bambini a dipingere e disegnare liberamente Durante lo svolgimento della seconda unità si possono far imparare simpatiche filastrocche. CRISTALLO DI NEVE Tutto è coperto dalla neve, un piccolo cristallo scende lieve volteggia silenziosamente e si appoggia lentamente su un ramo di pino, poi si addormenta fino al mattino. NEVICATA Nevica sui tetti delle case, nevica sulle strade del paese, nevica in montagna e in città, nevica in gran quantità. Con berretti, sciarpe e guantini escono tutti i bambini, con la neve vanno a giocare e si divertono a sciare. INVERNO Se esci in inverno sai cosa fare infila la giacca per cominciare, metti la sciarpa ed il berretto e se c è il vento tienilo stretto, mi raccomando metti i guantini,

11 non ti scordare neanche i calzini. Così il freddo non sentirai e il raffreddore non prenderai! IL PUPAZZO DI NEVE Al posto degli occhioni hai due grossi bottoni, e al posto dei dentini hai tanti sassolini. Hai una carota al posto del nasone, sulla tua testa c è un grosso berrettone... caro pupazzo di neve sei proprio un simpaticone! TERZA UNITA DI APPRENDIMENTO: IL FOLLETTO DELLA PRIMAVERA PERIODO: marzo - aprile STORIA INTRODUTTIVA: Il folletto della primavera è il più vivace di tutti i folletti. Non sta mai fermo, salta e corre in continuazione, quando passa cantando sopra ad un prato sbocciano migliaia di fiori di tutti i colori. Il folletto della primavera si diverte a volare nel cielo azzurro con le sue amiche farfalle. Solo quando piove diventa un po triste e silenzioso ma appena torna il sereno ricomincia a volare lasciando una lunga scia colorata dietro di se. Quando vedi un arcobaleno sai che il folletto della primavera è tornato a sorridere. Leggiamo la storia e drammatizziamola con i bambini. Facciamo rielaborare graficamente la storia ed il personaggio.

12 Partendo dalla storia invitiamo i bambini ad osservare il giardino per vedere come sono cambiati gli alberi ed il prato in primavera. ATTIVITA Osservando gli alberi del giardino ed i fiori sbocciati si possono realizzare pitture, disegni, collage, cartelloni sul tema della primavera. Un idea per realizzare fiori originali è quella di disegnare dei grandi fiori su un foglio A3 e di incollare sui petali della stoffa colorata oppure della lana tagliuzzata, il risultato è di grande effetto. Per realizzare i paesaggi primaverili si possono usare tecniche diverse: pittura con i colori a tempera e gli acquerelli, pittura con i gessetti, collage con carta velina, carta crespa, collage con pongo. ESPERIENZE Partendo dall osservazione del giardino si possono fare delle esperienze di semina e coltivare nel giardino della scuola delle piccole aiuole. Durante la crescita delle piantine i bambini registreranno i cambiamenti osservati attraverso rielaborazioni grafiche e cartelloni. INCONTRO CON L ARTE: Si possono far osservare dei quadri famosi con soggetti primaverili ed invitare i bambini ad inventare una storia partendo dall immagine osservata e a rielaborarla in modo personale. Ad esempio si possono far vedere i bellissimi quadri Ninfee e i giardini di Monet. INCONTRO CON LA MUSICA: Si può far ascoltare La primavera dalle Quattro stagioni di Vivaldi. Dopo l ascolto i bambini racconteranno le emozioni provate e le immagini che la musica ha suscitato in loro. Quindi si può far riascoltare la musica ed invitare i bambini a dipingere e disegnare liberamente.

13 Durante lo svolgimento della seconda unità si possono far imparare simpatiche filastrocche. PRIMAVERA Sulla margherita appena sbocciata vola una farfalla colorata, su una rosa profumata una grossa ape si è fermata, su un giglio immacolato un moscone si è posato. La primavera è un esplosione di colori, di dolci profumi e bellissimi fiori. PRIMAVERA Togli i calzini e senti la tenera erbetta sotto i piedini, puoi correre e camminare ti puoi perfino rotolare. Non c è un tessuto più delicato di un tappeto fatto di prato! L ARCOBALENO Sette colori ha l arcobaleno che brilla nel cielo sereno: giallo come il sole splendente che ci illumina continuamente, arancione come un frutto profumato che la natura ci ha donato, rosso come un cuore colmo d amore, indaco come un cielo sconfinato che tutta la terra ha abbracciato, blu come la notte tranquilla che nei nostri letti ci culla, verde come una tenera fogliolina che annuncia: la primavera è vicina!

14 QUARTA UNITA DI APPRENDIMENTO: IL FOLLETTO DELL ESTATE PERIODO: maggio-giugno STORIA INTRODUTTIVA: Il folletto dell estate ha un vestito splendente come il sole. Ha uno zaino magico dove tiene i suoi colori preferiti che sono il giallo ed il rosso e quando passa sparge questi colori dappertutto. Fa diventare gialle le spighe di grano ed i girasoli e rossi i papaveri ed i frutti maturi. Nello zaino ha anche altri bei colori come il turchese che sparge nel cielo e sul mare ed il verde con cui copre le chiome degli alberi ed i prati. Il folletto dell estate è proprio un pittore straordinario! Leggiamo la storia e drammatizziamola con i bambini, invitiamoli a raccontare le loro esperienze relative all estate. Facciamo rielaborare graficamente la storia ed il personaggio. Effettuiamo delle uscite in campagna per osservare i colori dell estate. ATTIVITA Osservando gli alberi del giardino e la natura della campagna si possono realizzare pitture, disegni, collage con diverse tecniche espressive: pittura con i colori a tempera, pittura con gli acquerelli, disegno con i pennarelli e i colori a matita,

15 collage. ESPERIENZE Si può chiedere ai bambini di raccontare le loro esperienze al mare, si possono favorire conversazioni sul mare mostrando immagini e fotografie. Partendo dalle osservazioni dei bambini si possono condurre diverse esperienze sull acqua quali: travasi, colorazione dell acqua, esperimenti di galleggiamento. Le esperienze verranno fatte rielaborare graficamente e attraverso cartelloni collettivi. Le conversazioni sul mare potranno essere utilizzate come pretesto per delle riflessioni sull importanza di rispettare l ambiente e di non inquinare. INCONTRO CON L ARTE: Si possono far osservare dei quadri famosi con soggetti estivi ed invitare i bambini ad inventare una storia partendo dall immagine osservata e a rielaborarla in modo personale. Ad esempio si possono far vedere i bellissimi quadri di Van Gogh INCONTRO CON LA MUSICA: Si può far ascoltare L estate dalle Quattro stagioni di Vivaldi. Dopo l ascolto i bambini racconteranno le emozioni provate e le immagini che la musica ha suscitato in loro. Quindi si può far riascoltare la musica ed invitare i bambini a dipingere e disegnare liberamente.

16 Durante lo svolgimento della seconda unità si possono far imparare simpatiche filastrocche. ESTATE I campi sono dorati, i frutti son profumati, il sole è splendente nell immenso cielo ridente. Estate brillante tutto in te è scintillante! IL GIRASOLE Senza posa giri la testina dove sorge il sole alla mattina, poi a mezzogiorno guardi in su e verso sera torni col capo all ingiù! IL GELATO Fresco e profumato, con la panna e il cioccolato, con nocciola e zabaione sei squisito gelatone! MARE Immenso orizzonte blu grande come il cielo sei tu. Senza vento sei calmo e sereno ma con la tempesta ti trasformi in un baleno con onde altissime e paurose, giganti e davvero spaventose. SI RICORDA CHE DALLA SEZIONE BAMBINI E GENITORI, SI POSSONO SCARICARE DISEGNI E ATTIVITA UTILI ALLA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO.

Quattro stagioni: un percorso didattico alla scoperta delle forme, delle sfumature, delle parole

Quattro stagioni: un percorso didattico alla scoperta delle forme, delle sfumature, delle parole Quattro stagioni: un percorso didattico alla scoperta delle forme, delle sfumature, delle parole Convegno Salerno 16 Novembre 2013 La scuola che guarda il futuro Giunti Angeli Anna S. Infanzia Montecarlo

Dettagli

Emili Borgato, Suor Giuseppina Kallivalappil, Elisa Mattioli

Emili Borgato, Suor Giuseppina Kallivalappil, Elisa Mattioli INSEGNANTI DI RIFERIMENTO: Emili Borgato, Suor Giuseppina Kallivalappil, Elisa Mattioli PREMESSA Il progetto nasce dal desiderio di esplorare insieme ai bambini il mondo circostante, così come esso si

Dettagli

Fantavolando. Giallo, Rosso, Blu. www.fantavolando.it

Fantavolando. Giallo, Rosso, Blu. www.fantavolando.it Fantavolando Giallo, Rosso, Blu www.fantavolando.it I bambini si divertivano a fare il girotondo attorno ai loro amici pavoni, li accarezzavano e li coccolavano con dolcezza. La vita trascorreva tranquilla

Dettagli

CLASSE: Scuola dell infanzia PROCESSI DA ATTIVARE. Artistico/ espressivo

CLASSE: Scuola dell infanzia PROCESSI DA ATTIVARE. Artistico/ espressivo GRIGLIA DI PROGETTAZIONE DELL UNITA DI COMPETENZA DI ARTE TITOLO: IL COLORE DENOMINAZIONE DELLA RETE- POLO: ISTITUTO: I.C. di Budrio e D.D. Budrio COMPETENZE DA AMBITO PROMUOVERE A) Comunicazione, espressione

Dettagli

primavera Farfalline birichine

primavera Farfalline birichine La coccinella Rossella La coccinella Rossella è davvero molto bella con il suo rosso vestitino abbellito da qualche puntino. Ha due simpatiche antennine e delle zampette piccoline, vola allegra tra i fiorellini

Dettagli

2 TUTTOMONDO LEGGO L IMMAGINE

2 TUTTOMONDO LEGGO L IMMAGINE 2 TUTTOMONDO ARTE Osserva il murale «Tuttomondo» di Keith Haring. Che cosa significa «murale»? è una pittura realizzata un muro esterno è una pittura realizzata su tela Come sono stati dipinti i personaggi

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2014/2015

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 L Isola che non c è Asilo Nido Via Dublino, 34 97100 Ragusa Partita Iva: 01169510888 Tel. / Fax 0932-25.80.53 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 1 Prima unità di apprendimento: Settembre

Dettagli

PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE AMICO VIGILE

PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE AMICO VIGILE www.fantavolando.it PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE AMICO VIGILE Fantavolando PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE AMICO VIGILE MOTIVAZIONE: La motivazione che sta alla base della realizzazione di un progetto

Dettagli

I 5 SENSI DELLE STAGIONI

I 5 SENSI DELLE STAGIONI PROGETTO DIDATTICO SCUOLA DELL INFANZIA E. RAVASCO Via Lodi, 220 Genova I 5 SENSI DELLE STAGIONI VIAGGIO ATTRAVERSO LE STAGIONI: VISTE, SENTITE, ODORATE, TOCCATE, GUSTATE Il progetto si pone come obiettivo

Dettagli

W LE STAGIONI. Anno Scolastico 2011/2012. Delibera n.12 - Collegio dei Docenti 06/09/2010 - pagg. 8 PREMESSA

W LE STAGIONI. Anno Scolastico 2011/2012. Delibera n.12 - Collegio dei Docenti 06/09/2010 - pagg. 8 PREMESSA W LE STAGIONI Anno Scolastico 2011/2012 Delibera n.12 - Collegio dei Docenti 06/09/2010 - pagg. 8 PREMESSA Il ciclo delle stagioni è un opportunità da non perdere per sollecitare i bambini ad esplorare

Dettagli

La poesia e l immagine poetica educano il cuore e lo sguardo. Se impariamo ad ascoltare e a guardare con cura dentro di noi, impariamo anche a farlo

La poesia e l immagine poetica educano il cuore e lo sguardo. Se impariamo ad ascoltare e a guardare con cura dentro di noi, impariamo anche a farlo La poesia e l immagine poetica educano il cuore e lo sguardo. Se impariamo ad ascoltare e a guardare con cura dentro di noi, impariamo anche a farlo meglio con gli altri. E a trovare le parole per l incontro.

Dettagli

PROGETTO : " COLORI E SUONI "

PROGETTO :  COLORI E SUONI Scuola dell' Infanzia Paritaria " MAGIC SCHOOL 2 " coop.soc. Via G. Meli, 8-90010 Ficarazzi PROGETTO : " COLORI E SUONI " Anno scolastico 2013 / 2014 Insegnante : Roberta Semilia P R O G E T T O : COLORI

Dettagli

Progetto di istituto logicamente Scuola d infanzia S. Carlo sezione 3 anni a.s. 2012-2013. Logicamente insieme

Progetto di istituto logicamente Scuola d infanzia S. Carlo sezione 3 anni a.s. 2012-2013. Logicamente insieme Progetto di istituto logicamente Scuola d infanzia S. Carlo sezione 3 anni a.s. 2012-2013 Logicamente insieme PRESENTAZIONE DEL PROGETTO DI ISTITUTO Logicamente insieme All età di tre anni ciascun bambino

Dettagli

Il tempo e le stagioni

Il tempo e le stagioni Unità IV Il tempo e le stagioni Contenuti - Tempo atmosferico - Stagioni - Mesi - Giorni Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Roberto osserva L Orsoroberto guarda fuori dalla finestra e commenta il tempo atmosferico.

Dettagli

ASILO NIDO PARCO PINETA San Salvatore M.to

ASILO NIDO PARCO PINETA San Salvatore M.to ASILO NIDO PARCO PINETA San Salvatore M.to Progetto educativo "Le quattro stagioni" ANNO 2011-2012 Il progetto Le stagioni al nido intende proporre ai bambini un viaggio nelle stagioni e nel tempo finalizzato

Dettagli

COLORIAMO LE STAGIONI

COLORIAMO LE STAGIONI COLORIAMO LE STAGIONI Il colore è un mezzo di esercitare sull anima un influenza diretta. Il colore è un tasto, l occhio, il martelletto che lo colpisce, l anima lo strumento dalle mille corde. Vasilij

Dettagli

Prima tappa: Puffo Selvaggio e gli animali della terra

Prima tappa: Puffo Selvaggio e gli animali della terra Prima tappa: Puffo Selvaggio e gli animali della terra Puffo Selvaggio adora la natura e ama gli animali più di ogni altra cosa al mondo! Questo puffo si veste stranamente, infatti, il vestito è molto

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2012 / 2013

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2012 / 2013 SCUOLA INFANZIA PARITARIA CALLORI-SOLERIO VIA M. PORRO N 4, 15049 VIGNALE MONFERRATO (AL) TEL e FAX: 0142/933046 Email: scuolacallori@libero.it PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2012 / 2013 PREMESSA

Dettagli

I bambini si soffermano su fiori e piante, osservando con la lente di ingrandimento. Proviamo a chiamare per nome le piante e i fiori conosciuti:

I bambini si soffermano su fiori e piante, osservando con la lente di ingrandimento. Proviamo a chiamare per nome le piante e i fiori conosciuti: Cari bambini, l altro giorno ho sentito le vostre voci in cortile, quanto sono stato felice. Vorrei tanto che mi raccontaste dei vostri giochi, dei posti che conoscete e che andrete a conoscere, di quello

Dettagli

PROGETTI SEZIONE VIOLA VIOLA 3 ANNI ANNI. Ins.:Imma Esposito Maria Carlotta

PROGETTI SEZIONE VIOLA VIOLA 3 ANNI ANNI. Ins.:Imma Esposito Maria Carlotta PROGETTI SEZIONE VIOLA VIOLA 3 ANNI ANNI Ins.:Imma Esposito Maria Carlotta LE STAGIONI CI ACCOMPAGNANO NEL MONDO DEI COLORI Questo progetto è rivolto ai bambini di 3 anni, che pur non essendo ancora del

Dettagli

PROGETTO DI PLESSO: LA NATURA NELL ARTE E NELL IMMAGINARIO

PROGETTO DI PLESSO: LA NATURA NELL ARTE E NELL IMMAGINARIO Scuola dell Infanzia Ponte Abbadesse a.s. 2012/2013 PROGETTO DI PLESSO: LA NATURA NELL ARTE E NELL IMMAGINARIO P. Cezanne, Mont Sainte Victoire 1890. L [rt_ [ tutt_ l tà f[ muov_r_ n_l nuovo, mo^ifi][

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA G.RODARI

SCUOLA DELL INFANZIA G.RODARI SCUOLA DELL INFANZIA G.RODARI Camminando all interno della nostra scuola, scopriamo una porta che dà sul nostro giardino aperta! Andiamo a curiosare Ma cosa c è lì per terra?... Una lettera.misteriosa,

Dettagli

PROGETTO DI EDUCAZIONE INTERCULTURALE E ARRIVATO UN NUOVO AMICO

PROGETTO DI EDUCAZIONE INTERCULTURALE E ARRIVATO UN NUOVO AMICO Fantavolando PROGETTO DI EDUCAZIONE INTERCULTURALE E ARRIVATO UN NUOVO AMICO MOTIVAZIONE: Nell attuale società, conseguentemente alla globalizzazione delle relazioni economiche, cresce la presenza di nuove

Dettagli

Programmazione Didattica a.s. 2014 / 2015 Scuola Infanzia Berruto di Baldissero Torinese

Programmazione Didattica a.s. 2014 / 2015 Scuola Infanzia Berruto di Baldissero Torinese Programmazione Didattica a.s. 2014 / 2015 Scuola Infanzia Berruto di Baldissero Torinese Il bambino è come un germoglio che, per crescere sano, trova nelle esperienze il terreno fertile, nelle conoscenze

Dettagli

BUONA PRATICA n.1 -Scuola Infanzia

BUONA PRATICA n.1 -Scuola Infanzia BUONA PRATICA n.1 -Scuola Infanzia Titolo GENITORI LETTORI Questo percorso, all interno del progetto lettura, nasce dalla convinzione che la lettura ha un ruolo decisivo nella formazione culturale di ogni

Dettagli

PROGETTAZIONE DELLE ATTIVITA

PROGETTAZIONE DELLE ATTIVITA PROGETTAZIONE DELLE ATTIVITA Tempo Tema Destinatari Evento e progettazione delle attività Organizzazione Campi di esperienza e Obiettivi formativi e di apprendimento Settembre-Ottobre Io quaggiù, il cielo

Dettagli

SEZIONE ROSSA Descrizione dettagliata delle attività

SEZIONE ROSSA Descrizione dettagliata delle attività SEZIONE ROSSA Descrizione dettagliata delle attività L angolo del tempo è molto importante nella nostra sezione. È un angolo che si costruisce nel corso dei mesi in corrispondenza del passaggio delle stagioni,

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA MAMMA BELLA Via Mamma Bella, 50-73012 Campi Salentina LECCE Tel. / Fax 0832.791012 - www.oasimammabella.

SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA MAMMA BELLA Via Mamma Bella, 50-73012 Campi Salentina LECCE Tel. / Fax 0832.791012 - www.oasimammabella. SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA MAMMA BELLA Via Mamma Bella, 50-73012 Campi Salentina LECCE Tel. / Fax 0832.791012 - www.oasimammabella.it - info@oasimammabella.it Il titolo scelto per la programmazione

Dettagli

POESIA DEI BAMBINI. Guarda con stupore, un dono da dio, contando le ore, chiusa nel buio, sola soletta con un berretto, dove pareva scomparsa,

POESIA DEI BAMBINI. Guarda con stupore, un dono da dio, contando le ore, chiusa nel buio, sola soletta con un berretto, dove pareva scomparsa, POESIA DEI BAMBINI Guarda con stupore, un dono da dio, contando le ore, chiusa nel buio, sola soletta con un berretto, dove pareva scomparsa, una bambinetta tanto magra, e soddisfatta, senza una famiglia,

Dettagli

PROGETTAZIONE DIDATTICA SEZIONE PRIMAVERA VIAGGIO CON ALLEGRIA NEL MONDO PIU BELLO CHE CI SIA!

PROGETTAZIONE DIDATTICA SEZIONE PRIMAVERA VIAGGIO CON ALLEGRIA NEL MONDO PIU BELLO CHE CI SIA! Scuola dell Infanzia Paritaria Colombani Navarra Via Verdi, 7 44020 Ostellato (Fe) Aiutami a fare da solo Maria Montessori PROGETTAZIONE DIDATTICA SEZIONE PRIMAVERA VIAGGIO CON ALLEGRIA NEL MONDO PIU BELLO

Dettagli

C era una volta. la Coniglietta Carotina

C era una volta. la Coniglietta Carotina C era una volta la Coniglietta Carotina Storia elaborata dalle Classi Seconde delle scuole: B. Gigli Le Grazie e San Vito La Coniglietta Carotina è bella, simpatica; sorride sempre. E tutta celestina sul

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA: All asilo con Gigi

PROGETTO ACCOGLIENZA: All asilo con Gigi PROGETTO ACCOGLIENZA: All asilo con Gigi Motivazione del gruppo Comincia l anno educativo per i bambini del nido. Alcuni bimbi entrano per la prima volta al nido e devono attraversare il periodo delicato

Dettagli

LABORATORIO: GRUPPO COCCODRILLI

LABORATORIO: GRUPPO COCCODRILLI LABORATORIO: GRUPPO COCCODRILLI ETÀ 3 ANNI tot. Bambini 25 M 14 F 11 TEMPO: gennaio-maggio 2013 SPAZIO: aula delfini INSEGNANTI: Chiara-Maria Teresa La consapevolezza che il bambino di tre anni percepisce

Dettagli

VIAGGIAMO CON LE STAGIONI...FASCINO TUTTO DA SCOPRIRE PROGETTO DIDATTICO ANNO SCOLASTICO 2014/15

VIAGGIAMO CON LE STAGIONI...FASCINO TUTTO DA SCOPRIRE PROGETTO DIDATTICO ANNO SCOLASTICO 2014/15 VIAGGIAMO CON LE STAGIONI......FASCINO TUTTO DA SCOPRIRE PROGETTO DIDATTICO ANNO SCOLASTICO 2014/15 MAPPA CONCETTUALE: L'ACCOGLIENZA La mia sezione di che colore è? Che simbolo ha? Giochi per conoscersi

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO NOALE SCUOLA DELL INFANZIA STATALE ITALO CALVINO NOALE (VE) Anno scolastico 2013/2014. Sezione E PROGETTAZIONE DI SEZIONE

ISTITUTO COMPRENSIVO NOALE SCUOLA DELL INFANZIA STATALE ITALO CALVINO NOALE (VE) Anno scolastico 2013/2014. Sezione E PROGETTAZIONE DI SEZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO NOALE SCUOLA DELL INFANZIA STATALE ITALO CALVINO NOALE (VE) Anno scolastico 2013/2014 Sezione E PROGETTAZIONE DI SEZIONE Insegnanti titolari: Trevisanello Lucia Rosso Patrizia SITUAZIONE

Dettagli

Istituto Maria Consolatrice

Istituto Maria Consolatrice ISTITUTO PARITARIO MARIA CONSOLATRICE Via Melchiorre Gioia, 51 20 124 MILANO Tel. 02/66.98.16.48 - Fax 02/66.98.43.64 - Cod.Fiscale: 01798650154 e-mail:direzioneprimaria@ismc.it sito internet: www.consolatricemilano.it

Dettagli

DI MARIO LODI Analisi e rielaborazione del libro BANDIERA Realizzato dall insegnante Micheletti Angela e dagli alunni di 2 A e B LA FONTE anno

DI MARIO LODI Analisi e rielaborazione del libro BANDIERA Realizzato dall insegnante Micheletti Angela e dagli alunni di 2 A e B LA FONTE anno DI MARIO LODI Analisi e rielaborazione del libro BANDIERA Realizzato dall insegnante Micheletti Angela e dagli alunni di 2 A e B LA FONTE anno scolastico 2013/14 LA STORIA Questa storia comincia il primo

Dettagli

Scuola dell Infanzia Gianni Rodari Scarlino Scalo. Helena Fatarella, Luana Tonini, Rosanna Cocola

Scuola dell Infanzia Gianni Rodari Scarlino Scalo. Helena Fatarella, Luana Tonini, Rosanna Cocola Scuola dell Infanzia Gianni Rodari Scarlino Scalo 2014 Helena Fatarella, Luana Tonini, Rosanna Cocola OBIETTIVO GENERALE Potenziare nel bambino la capacità di osservare e registrare i cambiamenti delle

Dettagli

LA REGINA MADRETERRA. Scuola dell infanzia di Podenzano

LA REGINA MADRETERRA. Scuola dell infanzia di Podenzano LA REGINA MADRETERRA Scuola dell infanzia di Podenzano AREA DI APPARTENENZA: Tutti i campi d esperienza Tutti ALUNNI DESTINATARI: IDEA E TEMA CENTRALE: Questo progetto mira a fornire ai bambini la possibilità

Dettagli

GLI ELEMENTI DELLA VITA TERRA ACQUA ARIA FUOCO

GLI ELEMENTI DELLA VITA TERRA ACQUA ARIA FUOCO (BAMBINI DI 4 ANNI) GLI ELEMENTI DELLA VITA TERRA ACQUA ARIA FUOCO Premessa Acqua, Terra, Fuoco, Aria sono i quattro elementi costitutivi dell ambiente in cui viviamo. Il contatto con la natura concorre

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA:

SCUOLA DELL INFANZIA: CURRICOLO VERTICALE DI ARTE SCUOLA DELL INFANZIA: CAMPO DI ESPERIENZA: LINGUAGGI, CREATIVITÀ, ESPRESSIONE (gestualità, arte, musica, multimedialità) È il campo delle attività inerenti alla comunicazione

Dettagli

Unità di apprendimento. Le stagioni

Unità di apprendimento. Le stagioni Direzione Didattica 3 Circolo Gubbio SCUOLA DELL INFANZIA DI BRANCA E TORRE CALZOLARI Unità di apprendimento Le stagioni A.S. 2012/13 AUTUNNO BISOGNO FORMATIVO Esplorare e conoscere la natura. OBBIETIVO

Dettagli

Scopriamo il nostro giardino

Scopriamo il nostro giardino Scuola materna S.S. Redentore A.S. 2008/2009 Ins. Anna Bagnarol Scopriamo il nostro giardino Al progetto hanno partecipato i bambini della sezione dei GRANDI. Obiettivi generali: L obiettivo principale

Dettagli

LABORATORIO SUI COLORI INSIEME A BETTY E MORENA

LABORATORIO SUI COLORI INSIEME A BETTY E MORENA OTTOBRE-NOVEMBRE 2009 LABORATORIO SUI COLORI INSIEME A BETTY E MORENA CAMPO DI ESPERIENZA PRIVILEGIATO: LINGUAGGI, CREATIVITA, ESPRESSIONE OBIETTIVI Scoprire i colori derivati:(come nascono, le gradazioni,

Dettagli

Asilo Nido Eden del Bimbo Piazza Madonna dei Lumi San Severino marche Tel. 0733/638410 PROGETTO CAPPUCCETTO ROSSO

Asilo Nido Eden del Bimbo Piazza Madonna dei Lumi San Severino marche Tel. 0733/638410 PROGETTO CAPPUCCETTO ROSSO Asilo Nido Eden del Bimbo Piazza Madonna dei Lumi San Severino marche Tel. 0733/638410 PROGETTO CAPPUCCETTO ROSSO Anno scolastico 2012-2013 Abbiamo pensato al nostro percorso didattico per l anno scolastico

Dettagli

UNITA DI APPRENDIMENTO SPECIFICA PER

UNITA DI APPRENDIMENTO SPECIFICA PER SCUOLA DELL'INFANZIA AD ONORE DEGLI EROI UNITA DI APPRENDIMENTO SPECIFICA PER bambini di 2 anni e mezzo PASTICCIO DIPINGO E MI DIVERTO ANNO SCOLASTICO 2011-12 Scuola dell infanzia ad onore degli Eroi A.S.

Dettagli

PROGETTI SCUOLA DELL INFANZIA 2009/2010

PROGETTI SCUOLA DELL INFANZIA 2009/2010 PROGETTI SCUOLA DELL INFANZIA 2009/2010 PROGETTO ACCOGLIENZA A SCUOLA SIAMO TUTTI AMICI Fermani Roberta Nocelli Rita - Grassi Katia Bambini di 2 anni e mezzo e 3 anni Sezioni D e E Il progetto Accoglienza

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI ARTE

CURRICOLO VERTICALE DI ARTE CURRICOLO VERTICALE DI ARTE SCUOLA DELL INFANZIA: CAMPO DI ESPERIENZA: LINGUAGGI, CREATIVITÀ, ESPRESSIONE (gestualità, arte, musica, multimedialità) È il campo delle attività inerenti alla comunicazione

Dettagli

Scuola Comunale dell Infanzia Corridoni DENTRO LA NATURA I RITI NELLA CICLICITA DELLE STAGIONI

Scuola Comunale dell Infanzia Corridoni DENTRO LA NATURA I RITI NELLA CICLICITA DELLE STAGIONI Scuola Comunale dell Infanzia Corridoni DENTRO LA NATURA I RITI NELLA CICLICITA DELLE STAGIONI progetto in continuità 3-6 anni per un idea di bambino competente, artigiano della propria esperienza e del

Dettagli

Autunno: storie L aquilone

Autunno: storie L aquilone Autunno: storie L aquilone In autunno c è un giorno speciale: dal mare comincia a soffiare un dolce vento, che si fa sempre più forte e va nelle città, nei paesi, nei boschi, alla ricerca degli aquiloni.

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SS. TRINITA

SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SS. TRINITA SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SS. TRINITA Anno scolastico 2012-2013 Presentazione Si riparte! L inizio di un nuovo anno scolastico è un momento impegnativo per i bambini e per i genitori che iniziano

Dettagli

UNITA DI APPRENDIMENTO LABORATORIO DI INGLESE CON LADY BUTTERFLY

UNITA DI APPRENDIMENTO LABORATORIO DI INGLESE CON LADY BUTTERFLY SCUOLA DELL'INFANZIA AD ONORE DEGLI EROI UNITA DI APPRENDIMENTO LABORATORIO DI INGLESE Bambini di 5/6 anni CON LADY BUTTERFLY ANNO SCOLASTICO 2011-12 UNITA DI APPRENDIMENTO: LABORATORIO D INGLESE CON LADY

Dettagli

LE RAGIONI DEL CUORE concorso per la scuola primaria e secondaria di I grado

LE RAGIONI DEL CUORE concorso per la scuola primaria e secondaria di I grado LE RAGIONI DEL CUORE concorso per la scuola primaria e secondaria di I grado Esplorare e abitare il territorio con il cuore: esercizi di training sensoriale Siamo veramente «presenti» ai luoghi che abitiamo

Dettagli

PROGETTAZIONE 1^UdA SCUOLA INFANZIA settembre-novembre 2013 a.s. 2013-2014. 1^UDA - AFRODITE le rose dell amore. Io e gli altri

PROGETTAZIONE 1^UdA SCUOLA INFANZIA settembre-novembre 2013 a.s. 2013-2014. 1^UDA - AFRODITE le rose dell amore. Io e gli altri PROGETTAZIONE 1^UdA SCUOLA INFANZIA settembre-novembre 2013 a.s. 2013-2014 1^UDA - AFRODITE le rose dell amore Periodo Settembre - Novembre 2013 AFRODITE le rose dell amore Avviarsi comprendere /Comprendere/Pot

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE ARTE E IMMAGINE

CURRICOLO VERTICALE ARTE E IMMAGINE ISTITUTO COMPRENSIVO DI CISANO BERGAMASCO CURRICOLO VERTICALE ARTE E IMMAGINE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA COMPETENZE DI AMBITO ABILITA CONOSCENZE ESPERIENZE DI APPRENDIMENTO 1 ESPRIMERSI E COMUNICARE

Dettagli

Istituto Comprensivo Gandhi as 2014-15 Curricolo ARTE E IMMAGINE Scuola Infanzia Campo di esperienza: Immagini, suoni e colori

Istituto Comprensivo Gandhi as 2014-15 Curricolo ARTE E IMMAGINE Scuola Infanzia Campo di esperienza: Immagini, suoni e colori Istituto Comprensivo Gandhi as 2014-15 Curricolo ARTE E IMMAGINE Scuola Infanzia Campo di esperienza: Immagini, suoni e colori TRAGUARDI DI COMPETENZA Comunicare, esprimere emozioni, raccontare, utilizzando

Dettagli

SEZIONE FARFALLE : mesi (24-36) SEZIONE COCCINELLE: mesi (12 24 ) PREMESSA

SEZIONE FARFALLE : mesi (24-36) SEZIONE COCCINELLE: mesi (12 24 ) PREMESSA SEZIONE FARFALLE : mesi (24-36) SEZIONE COCCINELLE: mesi (12 24 ) PREMESSA I primi anni di vita sono caratterizzati dal periodo definito senso-motorio :termine che indica un periodo in cui l intelligenza

Dettagli

INSIEME A LUPO ROSSO

INSIEME A LUPO ROSSO Istituto Comprensivo n.1 Bologna Anno Scolastico 2007-2008 Scuola dell'infanzia "Giovanni XXIII" INSIEME A LUPO ROSSO IMPARIAMO LE REGOLE DELLA STRADA PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE GUIDATO DA SILVIA

Dettagli

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Attimi d amore Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Distesa davanti alla collina Occhi verdi come il prato distesa e non pensi a nulla. Ricordo

Dettagli

Nido Integrato Giovanni XXIII A.E. 2014/2015 IL NIDO INTEGRATO

Nido Integrato Giovanni XXIII A.E. 2014/2015 IL NIDO INTEGRATO IL NIDO INTEGRATO Ecco com è organizzata la settimana al Nido Integrato! Progetto Accoglienza Titolo Una dolce accoglienza Motivazione del progetto L inserimento è un momento delicato nella vita di tutti

Dettagli

L INCREDIBILE VIAGGIO NEL CIELO

L INCREDIBILE VIAGGIO NEL CIELO Scuola dell infanzia paritaria Opera Pia G. Cavallini PROGETTO ANNUALE 2012-2013 L INCREDIBILE VIAGGIO NEL CIELO Premessa Il nostro viaggio inizia da un posto a noi molto caro e vicino: la nostra biblioteca!

Dettagli

AFFETTUOSAMENTE MI RI CONOSCO

AFFETTUOSAMENTE MI RI CONOSCO AFFETTUOSAMENTE MI RI CONOSCO PREMESSA. Il percorso si propone di guidare il bambino ad un primo approccio conoscitivo del sé emozionale utilizzando le figure più vicine e più significative come quelle

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

PROGRAMMMAZIONE DIDATTICA

PROGRAMMMAZIONE DIDATTICA ISTITUTO COMPRENSIVO G. D ANNUNZIO SCUOLA DELL INFANZIA NAUSICAA A.S.2012-13 PROGRAMMMAZIONE DIDATTICA MOTIVAZIONE Il progetto alimentazione, filo conduttore di quest anno scolastico, nasce dal desiderio

Dettagli

PROGETTO CORPO GIOCHIAMO CON IL CORPO

PROGETTO CORPO GIOCHIAMO CON IL CORPO PROGETTO CORPO GIOCHIAMO CON IL CORPO Scuola dell Infanzia S. Famiglia a.s. 2015/2016 PROGETTO CORPO: GIOCHIAMO CON IL CORPO ANALISI DELLA SITUAZIONE INIZIALE: Terminato il primo periodo di accoglienza

Dettagli

Scoprire la percezione multisensoriale attraverso il rapporto diretto con la natura. Sperimentare il senso dell equilibrio, del ritmo e dello spazio

Scoprire la percezione multisensoriale attraverso il rapporto diretto con la natura. Sperimentare il senso dell equilibrio, del ritmo e dello spazio LABORATORIO CREATIVO PER BAMBINI LA NATURA, I SENSI E NOI ROMA 24 e 26 LUGLIO 2015 A cura di Arch. Caterina Campaci e Arch. Alessia Novelli 1.PREMESSA L idea è nata dalle tematiche proposte dalla manifestazione

Dettagli

AIUTIAMO PIUMETTO A SALVARE L AMBIENTE

AIUTIAMO PIUMETTO A SALVARE L AMBIENTE SCUOLA DELL INFANZIA STATALE G.B. GUARINI Sezioni A B C Progetto di educazione ambientale AIUTIAMO PIUMETTO A SALVARE L AMBIENTE Anno scolastico 20011/2012 Le insegnanti hanno deciso di predisporre questo

Dettagli

VIAGGIO FANTASCIENTIFICO: ALLA SCOPERTA DI TERRA - ARIA ACQUA FUOCO

VIAGGIO FANTASCIENTIFICO: ALLA SCOPERTA DI TERRA - ARIA ACQUA FUOCO ISTITUTO COMPRENSIVO "PIERO FORNARA" DI CARPIGNANO SESIA Via Ettore Piazza, 5-28064 Carpignano Sesia (Novara) C.F.80015590039 Tel. 0321 825185 / 824520 - Fax. 0321 824586 website: http://share.dschola.it/carpignanosesia

Dettagli

Scuola dell Infanzia dell Istituto Sacro Cuore di Villa d Adda PROGRAMMAZIONE DELL ANNO SCOLASTICO 2012-2013. Viaggiamo con le stagioni

Scuola dell Infanzia dell Istituto Sacro Cuore di Villa d Adda PROGRAMMAZIONE DELL ANNO SCOLASTICO 2012-2013. Viaggiamo con le stagioni Scuola dell Infanzia dell Istituto Sacro Cuore di Villa d Adda PROGRAMMAZIONE DELL ANNO SCOLASTICO 2012-2013 Viaggiamo con le stagioni 1 INTRODUZIONE : il ruolo della Scuola dell Infanzia Nelle recenti

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA CAMPI DI ESPERIENZA

PROGETTO ACCOGLIENZA CAMPI DI ESPERIENZA PROGETTO ACCOGLIENZA sviluppare il senso dell'identità personale è consapevole delle differenze e sa averne rispetto conoscere le regole di convivenza e saperle rispettare Il bambino vive positivamente

Dettagli

SCUOL A DELL INFANZIA SERGIO NERI

SCUOL A DELL INFANZIA SERGIO NERI SCUOL A DELL INFANZIA SERGIO NERI DI PAVONE ANNO SCOLASTICO 2012-2013 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA Insegnanti: Acerrano Patrizia Rizzato Maria Grazia Enrico Elena Giordano Elena Lantermo Angela Monforte Daniela

Dettagli

UNITA DI APPRENDIMENTO ACCOGLIENZA 2008/2009 3 15 10 2008 A 1. TIPOLOGIA DELL UNITA APPRENDIMENTO

UNITA DI APPRENDIMENTO ACCOGLIENZA 2008/2009 3 15 10 2008 A 1. TIPOLOGIA DELL UNITA APPRENDIMENTO UNITA DI APPRENDIMENTO ACCOGLIENZA Anno Scolastico 2008/2009 (bambini di 3 anni) Dal 15 settembre al 10 ottobre 2008 A scuola con il poliziotto Gigiotto 1. TIPOLOGIA DELL UNITA APPRENDIMENTO I primi giorni

Dettagli

Progettazione annuale

Progettazione annuale Scuola dell Infanzia PORRANEO Paritaria di ispirazione Salesiana dal 1899 Progettazione annuale Anno scolastico 2013/2014 TITOLO DELLA PROGETTAZIONE MARILU E I 5 SENSI Alla scoperta dei cinque sensi: Gustare

Dettagli

Valigie d artista: la valigia di Mirò

Valigie d artista: la valigia di Mirò Scuola dell Infanzia Maria Zoccatelli Dossobuono Unità di apprendimento grandi Valigie d artista: la valigia di Mirò ANNO SCOLASTICO 2013-2014 PREMESSA La volontà di proporre, nel gruppo d intersezione

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA «G.PASCOLI» A.S.2012/13 SEZIONE TRE ANNI STORIE A COLORI

SCUOLA DELL INFANZIA «G.PASCOLI» A.S.2012/13 SEZIONE TRE ANNI STORIE A COLORI SCUOLA DELL INFANZIA «G.PASCOLI» A.S.2012/13 SEZIONE TRE ANNI STORIE A COLORI Scuola dell infanzia «G.Pascoli» a.s. 2012/13 sezione tre anni primi giorni di scuola..prima storia: «LA RANA DALLA BOCCA LARGA»

Dettagli

Modi di essere. Lo spazio matematico e lo spazio scientifico

Modi di essere. Lo spazio matematico e lo spazio scientifico PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO Scuole dell Infanzia I.C. Igea Marina Anno scolastico 2014/2015 Modi di essere. Lo spazio matematico e lo spazio scientifico una scuola è uno spazio speciale in cui gli esseri

Dettagli

Le scuole dell infanzia del 1 Circolo di ABBIATEGRASSO

Le scuole dell infanzia del 1 Circolo di ABBIATEGRASSO Le scuole dell infanzia del 1 Circolo di ABBIATEGRASSO Scuola dell infanzia di v.le Papa Giovanni XXIII Scuola dell infanzia di Ozzero Scuola dell infanzia di Morimondo propongono ampliamento del progetto

Dettagli

n. 53 giugno 2014 ADOTTIAMO UNA QUERCIA Fare scienza nella prima classe primaria di Simona Bardessaghi*

n. 53 giugno 2014 ADOTTIAMO UNA QUERCIA Fare scienza nella prima classe primaria di Simona Bardessaghi* ADOTTIAMO UNA QUERCIA Fare scienza nella prima classe primaria di Simona Bardessaghi* Il racconto di un percorso sul mondo vegetale, svolto proprio all inizio del cammino scolastico, si snoda con chiarezza

Dettagli

ASILO NIDO Programmazione didattica Classe Formichine e Coccinelle Anno Scolastico 2008/2009

ASILO NIDO Programmazione didattica Classe Formichine e Coccinelle Anno Scolastico 2008/2009 ASILO NIDO Programmazione didattica Classe Formichine e Coccinelle Anno Scolastico 2008/2009 Nei primi due anni di vita l intelligenza del bambino si manifesta attraverso l azione, ossia le attività ludiche,

Dettagli

COLORANDIA:.. ALLA SCOPERTA DEI COLORI

COLORANDIA:.. ALLA SCOPERTA DEI COLORI Doralice Magnoni Area: approfondimenti disciplinari Obiettivi: stabilire intrecci e connessioni tra le discipline Attività: COLORANDIA ALLA SCOPERTA DEI COLORI Ordini di scuola: scuola dell infanzia Crediti:

Dettagli

Progetto di esperienze Sulle tracce di Mirò

Progetto di esperienze Sulle tracce di Mirò Progetto di esperienze Sulle tracce di Mirò Gli bastava un emozione anche piccola e la sua immaginazione si metteva in moto. Una macchia sul muro. Un filo che usciva dalla tela, un granello di polvere.

Dettagli

IL DIRITTO ALLA VITA I colori della vita e il risveglio della natura

IL DIRITTO ALLA VITA I colori della vita e il risveglio della natura Unità n 7 : OBIETTIVI GENERALI : UNITA' DI APPRENDIMENTO IL DIRITTO ALLA VITA I colori della vita e il risveglio della natura Scoprire e osservare le caratteristiche della stagione primaverile Apprezzare

Dettagli

PROGETTO ATELIER PAESI E PAESAGGI DI COLORE E FANTASIA

PROGETTO ATELIER PAESI E PAESAGGI DI COLORE E FANTASIA PROGETTO ATELIER PAESI E PAESAGGI DI COLORE E FANTASIA INTRODUZIONE AL PROGETTO L atelier è il laboratorio delle attività grafico-pittoriche e plastiche. Questo luogo, sapientemente attrezzato e predisposto,

Dettagli

ESTRATTO PROGETTO EDUCATIVO-DIDATTICO 2012/2013

ESTRATTO PROGETTO EDUCATIVO-DIDATTICO 2012/2013 ESTRATTO PROGETTO EDUCATIVO-DIDATTICO 2012/2013 Sezione lattanti Curiosando Titolo: Benvenuti al nido Descrizione: Il periodo dell'inserimento servirà a far conoscere ai bambini L'universo nido con tutto

Dettagli

Progetto 5 anni. Alla scoperta degli elementi della vita: Acqua, Aria, Terra, Fuoco. Premessa

Progetto 5 anni. Alla scoperta degli elementi della vita: Acqua, Aria, Terra, Fuoco. Premessa Progetto 5 anni Premessa Alla scoperta degli elementi della vita: Acqua, Aria, Terra, Fuoco L esplorazione di questi elementi così diversi tra loro rappresenta un occasione per stimolare l immaginazione

Dettagli

Allegato alla nota prot. 1661 del 31 gennaio 2011 1

Allegato alla nota prot. 1661 del 31 gennaio 2011 1 1 Per ragazzi un po più grandi potrebbe risultare divertente questo indiano con la colica fatto con una lattina di bibita piegata al centro e dipinta con colori acrilici. Gli occhi sono quelli che si acquistano

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN VINCENZO PALLOTTI AVELLA (AV) PROGETTO EDUCATIVO-DIDATTICO PER L A.S. 2014/2015

SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN VINCENZO PALLOTTI AVELLA (AV) PROGETTO EDUCATIVO-DIDATTICO PER L A.S. 2014/2015 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN VINCENZO PALLOTTI AVELLA (AV) PROGETTO EDUCATIVO-DIDATTICO PER L A.S. 2014/2015 1 Parlami del cuore, raccontami una storia una filastrocca che si impari a memoria. Scaccia

Dettagli

UN MONDO DI COLORI. Ma va là S.n.c. Viale Regina Margherita, 27 20846 Macherio MB 039-5960646 info@mavala.tv www.mavala.tv

UN MONDO DI COLORI. Ma va là S.n.c. Viale Regina Margherita, 27 20846 Macherio MB 039-5960646 info@mavala.tv www.mavala.tv UN MONDO DI COLORI Il progetto che quest anno abbiamo deciso di proporre ai bambini di tutte le sezioni è centrato sulla sperimentazione dei colori che ci circondano quotidianamente e, in seguito, sul

Dettagli

DALLA TESTA AI PIEDI

DALLA TESTA AI PIEDI PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO ANNUALE SCUOLA DELL INFANZIA A. MAGNANI BALIGNANO DALLA TESTA AI PIEDI ALLA SCOPERTA DEL NOSTRO CORPO Anno scolastico 2013-14 MOTIVAZIONI Il corpo è il principale strumento

Dettagli

Il mondo intorno a noi

Il mondo intorno a noi Il mondo intorno a noi SCUOLA INFANZIA CASOLA - BERZANTINA ANNO SCOLASTICO 2014/15 Le insegnanti, Germana Liani Giovanna d Isanti 1 Loredana Camiscia Angela Tomasi SCUOLA DELL INFANZIA DI CASOLABERZANTINA

Dettagli

Meraviglie. Mostra Alice nel Paese delle. Ilaria Bestetti 742199 Rossella Fiorella 741852 Anna Ravera 742638 Elisa Tinè 741451 Antonia Trotta 743585

Meraviglie. Mostra Alice nel Paese delle. Ilaria Bestetti 742199 Rossella Fiorella 741852 Anna Ravera 742638 Elisa Tinè 741451 Antonia Trotta 743585 Ilaria Bestetti 742199 Rossella Fiorella 741852 Anna Ravera 742638 Elisa Tinè 741451 Antonia Trotta 743585 Mostra Alice nel Paese delle Meraviglie Luogo: sala espositiva collocata all interno di un edificio

Dettagli

nel nel giardino del gigante...

nel nel giardino del gigante... nel nel giardino del del gigante... Scuola dell infanzia Scuola dell infanzia - Scuola primaria classi 1^ 2^ 3^ Scuola primaria classi 4^ 5^ - Scuola secondaria di I grado Visita autogestita al Giardino

Dettagli

PROGETTO: LE SFUMATURE DELLE STAGIONI ISTITUTO PARITARIO SCUOLA DELL INFANZIA SAN GIUSEPPE

PROGETTO: LE SFUMATURE DELLE STAGIONI ISTITUTO PARITARIO SCUOLA DELL INFANZIA SAN GIUSEPPE PROGETTO: LE SFUMATURE DELLE STAGIONI ISTITUTO PARITARIO SCUOLA DELL INFANZIA SAN GIUSEPPE SEZIONE: 3 ANNI VERDE A.S.2012/2013 PREMESSA Questo progetto è pensato per accompagnare i bambini di 3 anni alla

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO NICOLÒ TOMMASEO DI CONSELVE

ISTITUTO COMPRENSIVO NICOLÒ TOMMASEO DI CONSELVE LE SCUOLE DELL INFANZIA DELL ISTITUTO COMPRENSIVO NICOLÒ TOMMASEO COMPRENDONO: Scuola dell infanzia statale Il Girasole di Conselve composta da nove sezioni Scuola dell infanzia statale M. Immacolata di

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE SEZIONI A B C BIMBI ROSSI

PROGRAMMAZIONE ANNUALE SEZIONI A B C BIMBI ROSSI PROGRAMMAZIONE ANNUALE SEZIONI A B C BIMBI ROSSI Anno scolastico 2012/2013 I collegamenti con le Indicazioni Nazionali e il Piano dell'offerta Formativa La programmazione dell anno scolastico 2012/2013

Dettagli

CURRICOLO DISCIPLINARE DI ARTE E IMMAGINE

CURRICOLO DISCIPLINARE DI ARTE E IMMAGINE A.S. 2014/2015 MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA Istituto Comprensivo Palena-Torricella Peligna Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di 1 grado Palena (CH) SCUOLA PRIMARIA

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA CAMPO DI : I DISCORSI E LE PAROLE E il campo che permette ai bambini, opportunamente guidati, di estendere il patrimonio lessicale, le competenze

Dettagli

il Parco e noi Percorsi all interno del Parco di Città della Domenica esperienze e laboratori nell incontro con l ambiente

il Parco e noi Percorsi all interno del Parco di Città della Domenica esperienze e laboratori nell incontro con l ambiente il Parco e noi Percorsi all interno del Parco di Città della Domenica esperienze e laboratori nell incontro con l ambiente I laboratori il Parco e noi sono percorsi di tipo sensoriale e immaginativo rivolti

Dettagli

ISTITUTO BEATA MARIA DE MATTIAS SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO A.S.2015-2016 I DONI DELLA NATURA

ISTITUTO BEATA MARIA DE MATTIAS SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO A.S.2015-2016 I DONI DELLA NATURA ISTITUTO BEATA MARIA DE MATTIAS SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO A.S.2015-2016 I DONI DELLA NATURA SCHEDA PROGETTO Indicazioni Nome Progetto Area di Riferimento Estensore/i Descrizione I DONI DI MADRE NATURA

Dettagli

SCUOLA STATALE DELL INFANZIA QUADRIFOGLIO MADONNA DI TIRANO

SCUOLA STATALE DELL INFANZIA QUADRIFOGLIO MADONNA DI TIRANO SCUOLA STATALE DELL INFANZIA QUADRIFOGLIO MADONNA DI TIRANO PROGETTO DI SEDE Destinatari : Bambini tra i due e i tre anni Tempi : da settembre 2015 a giugno 2016 RESPONSABILE DEL PROGETTO : Cairoli Renata

Dettagli