LICEO SCIENTIFICO STATALE A. ROMITA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LICEO SCIENTIFICO STATALE A. ROMITA"

Transcript

1 1 IL COORDINATORE DEL CONSIGLIO di (prof. ssa Annamaria De Vincenzo) IL DIRIGENTE SCOLASTICO (dott. ssa Anna Gloria Carlini)

2 INDICE 2 1. Presentazione della classe pag Finalità e obiettivi pag Metodi, mezzi, spazi e tempi del percorso formativo pag Attività di recupero/recupero/potenziamento pag Criteri e strumenti di verifica e valutazione adottati pag Programmi pag Attività di preparazione all esame di Stato - Allegati pag. 28 IL CONSIGLIO di Discipline Docente Firma Lingua e letteratura italiana Lingua e cultura latina prof. ssa Morena Moscufo Lingua e cultura inglese prof. ssa Maria Maddalena Ascione Filosofia e storia prof. ssa Adele Fraracci Matematica prof. Annamaria De Vincenzo Fisica prof. ssa Michela Zeoli Scienze prof. ssa Anna Guidone Disegno e storia dell arte prof. Mauro Scalabrino Scienze motorie prof. ssa Loredana De Luca Religione cattolica prof. Ioan Muntean

3 1. PRESENTAZIONE DELLA La classe 5 D è costituita da 22 allievi che hanno seguito un corso di studi regolare. Gli studenti hanno mostrato disponibilità al dialogo educativo e adeguata motivazione e ciò ha contribuito alla crescita culturale di tutto il gruppo classe. 3 ATTIVITA DI ARRICCHIMENTO CULTURALE Durante il corso di studi, gli allievi hanno partecipato alle seguenti attività curricolari ed extracurricolari (individuale gruppo classe): Acquisizione della ECDL Certificazione di competenze in lingua inglese e spagnolo Corsi preuniversitari Partecipazione a Giochi e gare di matematica: Ü Kangourou della matematica Ü Giochi di Archimede Ü Olimpiadi di matematica Ü Campionati internazionali giochi matematici Bocconi Olimpiadi di fisica Olimpiadi di Statistica Olimpiadi delle neuroscienze Giochi della chimica Seminari di approfondimento: fisica, filosofia, letteratura italiana e latina, storia, chimica, matematica Seminari di approfondimento MEMORIA E CITTADINANZA Visita di studio ai Musei Vaticani Viaggi di istruzione: Budapest

4 2. FINALITÀ E OBIETTIVI 4 In ragione del carattere di integrazione e completezza nella struttura dei programmi di studio il percorso formativo offerto dal Liceo Scientifico A. Romita ha messo gli studenti in condizione di: sviluppare competenze di efficace comunicazione verbale e scritta ; impadronirsi di saperi umanistico- scientifici fortemente sostenuti sul piano teorico; acquisire flessibilità mentale, senso critico e consapevolezza nei metodi di studio; possedere la conoscenza e l uso dei linguaggi informatici e telematici. La scuola ha contribuito, in un rapporto di corresponsabilità con le famiglie e con la società civile nelle sue varie articolazioni: ð alla formazione dell uomo e del cittadino, aperto al dialogo democratico ð all accettazione e valorizzazione delle diversità ð alla cultura della legalità ð alla formazione nella coscienza dei giovani di un sistema di valori personali quali la coerenza e il senso di responsabilità e, contemporaneamente, di valori sociali quali l'uguaglianza, la giustizia, la libertà, la solidarietà. In relazione ai fini istituzionali che l istruzione liceale si prefigge, tutte le attività educativo- didattiche sono state coordinate al raggiungimento di una finalità generale, individuata nella formazione di giovani colti, critici, protagonisti consapevoli del loro futuro, che apprendano ad apprendere. Alla finalità generale hanno collaborato, pur nella diversità degli obiettivi e dei contenuti specifici, le singole discipline, tutte con pari dignità, impegnate nel fare acquisire agli studenti: ² la conoscenza di fatti, principi, teorie, concetti, procedimenti, regole, metodi, linguaggi specifici; ² la capacità di utilizzare in maniera autonoma e personale le competenze acquisite; ² la consapevolezza epistemologica e il rigore nella concettualizzazione. OBIETTIVI Potenziamento e affinamento delle capacita' logiche deduttive Acquisizione rigore scientifico e consapevolezza del metodo razionale Conoscenza del sistema ipotetico- deduttivo. Acquisito un metodo di ricerca. Organizzazione e schematizzazione del pensiero. Conoscenza dei contenuti fondamentali delle discipline Conoscenza dei codici linguistici specifici delle singole discipline Espressione corretta sia oralmente che per iscritto Utilizzazione di codici linguistici specifici (anche in lingua straniera) Capacità di reperire ed utilizzare in modo autonomo e finalizzato le informazioni e di comunicarle in forma chiara e sintetica Possesso della competenza testuale Risoluzione di esercizi e problemi Comprensione dei procedimenti caratteristici dell'indagine scientifica, del continuo rapporto tra costruzione teorica ed indagine sperimentale, delle potenzialità e i limiti delle conoscenze scientifiche. Capacità di analizzare e schematizzare situazioni reali e di affrontare problemi concreti anche in campi al di fuori dello stretto ambito disciplinare Capacità di riconoscere i fondamenti scientifici presenti nelle attività tecniche. Capacità di organizzazione e di valutazione del proprio lavoro Capacità di studiare in modo autonomo Capacità critiche, di autovalutazione e di confronto con gli altri Capacità di organizzare autonomamente il proprio lavoro Capacità di relazionarsi e di lavorare in gruppo

5 3. METODI, MEZZI, SPAZI E TEMPI DEL PERCORSO FORMATIVO 5 Lezioni frontali Lezioni interattive Lavori di gruppo Discussione guidata Analisi testuale Attività di laboratorio Libri di testo Altri testi Sussidi audiovisivi LIM Strumenti multomediali Attrezzature sportive L.L. italiana X X X X X X L.C. latina X X X L.C. inglese X X X X Filosofia X X X X Storia X X X Matematica X X X X Fisica X X X X Scienze X X X Dis. Arte X X Sc. motorie X X X Religione X X Scansione dell anno scolastico Primo periodo Secondo periodo ê ê 10 settembre dicembre gennaio giugno 2015 L andamento è stato del tutto regolare e la frequenza degli alunni assidua.

6 4. ATTIVITÀ DI RECUPERO/SOSTEGNO/POTENZIAMENTO 6 Interventi in itinere Interventi brevi Gruppi di studio curati dall'assistenza di un insegnante- tutor Moduli per il potenziamento e l eccellenza Moduli di rinforzo Moduli per l'integrazione Sportello didattico Interventi strutturati L.L. italiane X X L.L. latine X X L.L. inglese X X Filosofia Storia X X Matematica X X Fisica X X Scienze X X Arte Ed. fisica Religione X X X

7 5. CRITERI E STRUMENTI DI VERIFICA e VALUTAZIONE ADOTTATI 7 La verifica formativa e sommativa dei singoli allievi, ha tenuto conto dei seguenti strumenti: Tipo di verifica Formativa Sommativa Strumenti interrogazioni individualizzate discussioni guidate prove scritte esercizi e problemi verifica dei lavori svolti a casa prove strutturate e semistrutturate esercitazioni di laboratorio prove pratiche prove strutturate interrogazioni prove scritte di varie tipologie prove grafiche osservazioni sistematiche prove pratiche La valutazione formativa e sommativa dei singoli allievi, ha tenuto conto dei seguenti parametri: Tipi di valutazione Formativa Sommativa Parametri considerati presenza ed assiduità dell alunno in classe impegno ed interesse mostrato partecipazione acquisizione dei contenuti conoscenze acquisite livello di comprensione degli argomenti trattati capacità di espressione livello di applicazione dei concetti acquisiti capacità di analisi capacità di sintesi capacità di rielaborazione critica capacità di contestualizzare

8 8

9 MATEMATICA 9 Autore Titolo Editore Bergamini Trifone - Barozzi Manuale blu di matematica Confezione 4 modulo U Confezione 5 moduli V e W ZANICHELLI Le funzioni e le loro proprietà Le funzioni reali di variabili reali Le proprietà delle funzioni e la loro composizione I limiti La topologia della retta Il limite finito di una funzione per x che tende ad un valore finito Il limite infinito di una funzione per x che tende ad un valore finito Il limite finito di una funzione per x che tende all infinito Il limite infinito di una funzione per x che tende all infinito Teoremi sui limiti Il teorema dell unicità del limite (con dimostrazione) Il teorema della permanenza del segno (con dimostrazione) Il teorema del confronto (con dimostrazione) Le funzioni continue e il calcolo dei limiti Definizione di funzione continua Le operazioni sui limiti Il calcolo dei limiti e le forme indeterminate I limiti notevoli!"#! lim!! = 1 (con dimostrazione)! lim!!!!!"#!! = 0 (con dimostrazione)!!!"#$ lim!! =! (con dimostrazione)!!! lim! ±! 1 +!! lim!!!"!!!!! = e = 1 (con dimostrazione)! lim!!!!! = 1 (con dimostrazione)!!!! lim!!!!! = k! Gli infinitesimi, gli infiniti e il loro confronto Gli infinitesimi Gli infiniti I teoremi delle funzioni continue Teorema di Weierstrass Teorema dei valori intermedi Teorema di esistenza degli zeri I punti di discontinuità di una funzione Punti di discontinuità di prima, seconda e terza specie Le successioni Le successioni numeriche Il limite di una successione Le serie numeriche Serie convergente, divergente, indeterminata La serie geometrica La derivata di una funzione La derivata di una funzione Le derivate delle funzioni fondamentali Il calcolo delle derivate La derivata di una funzione composta La derivata della funzione inversa La derivata di f(x)!(!) Teorema sulla continuità delle funzioni derivabili (con dimostrazione) Differenziale di una funzione e suo significato geometrico. La retta tangente al grafico di una funzione I teoremi del calcolo differenziale Teorema di Rolle (con dimostrazione), Teorema di Lagrange (con dimostrazione) Teorema di Cauchy (con dimostrazione) Teorema di De L Hospital I massimi, i minimi e i flessi La ricerca dei massimi, dei minimi e dei flessi orizzontali con lo studio del segno della derivata prima La ricerca dei flessi con lo studio della derivata seconda Problemi di massimo e di minimo Studio di una funzione Gli asintoti e la loro ricerca La ricerca degli asintoti orizzontali e verticali Gli asintoti obliqui Equazione dell asintoto obliquo

10 Integrali indefiniti Le primitive delle funzioni fondamentali Integrazione per parti, per sostituzioni. Integrazione di funzioni razionali fratte. 10 Integrali definiti Integrale definito Teorema del valor medio (con dimostrazione) Il teorema fondamentale del calcolo integrale (con dimostrazione) Il calcolo delle aree di superfici piane Lunghezza di un arco di curva Area di una superficie di rotazione Il volume di un solido di rotazione Integrali impropri Risoluzione approssimata di equazioni Separazione grafica delle radici Primo e secondo teorema di unicità dello zero Metodo di bisezione Integrazione numerica Il metodo dei rettangoli Il metodo dei trapezi Equazioni differenziali del primi ordine Equazioni differenziali del tipo y =f(x) Equazioni differenziali a variabili separabili

11 FISICA Autore Titolo Editore PARODI - OSTILI Fisica in evoluzione PEARSON 11 -I condensatori La corrente elettrica: -Conduttori e isolanti,circuiti e correnti -La corrente elettrica nei solidi -La resistenza elettrica e le leggi di Ohm -la potenza elettrica e l effetto Joule -I circuiti elettrici -La risoluzione dei circuiti -La forza elettromotrice di un generatore -Le correnti elettriche nei fluidi Il magnetismo-il campo magnetico: -Fenomeni magnetici e campi magnetici -Interazioni fra correnti e magneti -La forza di Lorentz e il campo magnetico -Forza esercitata da un campo magnetico su un filo percorso da corrente -Campo magnetico generato da una spira e da un solenoide -Azione di un campo magnetico su una spira percorsa da corrente -Flusso e circuitazione del campo magnetico -Magneti e correnti atomiche:il principio di equivalenza di Ampère -I campi magnetici nella materia L elettromagnetismo-l induzione elettromagnetica: -Le correnti indotte -La legge di Faraday-Neumann -La legge di Lenz -Il campo elettrico indotto -L autoinduzione -Energia e densità di energia del campo magnetico -La corrente alternata:alternatori e trasformatori -Circuiti in corrente alternata Le equazioni di Maxwell e le onde elettromagnetiche -Quattro equazioni e due asimmetrie -Il termine mancante e la generalizzazione della legge di Ampère -Le equazioni di Maxwell -Le onde elettromagnetiche -Le interazioni della radiazione elettromagnetica con la materia -Energia e intensità della radiazione elettromagnetica -Introduzione del concetto di relatività.

12 FILOSOFIA Autore Titolo Editore Enzo Ruffaldi, Ubaldo Nicola Il Pensiero Plurale vol. 3 tomi A- B Loescher 12 Il Romanticismo, tratti generali e specifici, gli stati d animo L Idealismo Trascendentale di Hegel: - i capisaldi del sistema: finito/infinito, identità di razionalità e realtà,la funzione della filosofia - la dialettica come legge logica ed ontologica - la filosofia dello Spirito oggettivo e lo Stato Etico letture tratte da Lineamenti di filosofia del diritto e passo tratto dalla Fenomenologia dello Spirito sulla figura del servo-signore La Destra e sinistra hegeliana. Feuerbach Marx La filosofia dell'esistenza ottocentesca, nel segno dell'antihegelismo Arthur Schopenhauer biografia, radici culturali del sistema, il mondo della rappresentazione, la cosa in se', caratteri e manifestazioni della volontà di vivere, il pessimismo, il dolore e la noia, le vie di liberazione dal dolore: arte, etica e ascesi. Letture tratte da il Mondo come volontà e rappresentazione Soren Kierkegaard biografia, la filosofia della singolarità, della possibilità e libertà, Aut Aut e gli stadi dell'esistenza estetico e etico la vita religiosa e la fede come paradosso e scandalo, l'angoscia e la disperazione l'istante e la storia: l'eterno nel tempo letture tratte da Aut-Aut Il Positivismo n contesto storico, caratteri generali e distintivi n analogie e differenze con l'illuminismo n le analogie categoriali con il Romanticismo n le varie forme di Positivismo: Positivismo sociale con Comte e Positivismo evoluzionistico con Spencer - L Utilitarismo con John Stuart Mill in rapporto a Bentham La Filosofia dirompente di Friedrich Nietzsche v biografia e scritti v La Nascita della tragedia: apollineo e dionisiaco v la critica della morale e la trasvalutazione dei valori v la critica al Positivismo e allo storicismo v la morte di Dio e la fine delle illusioni metafisiche v la morte di Dio e l'avvento del superuomo il grande annuncio dell'uomo folle v la progressiva dissoluzione del platonismo e il Crepuscolo degli idoli v il problema del nichilismo e il suo superamento v l' Eterno Ritorno v l'ubermensch e la volontà di potenza Letture tratte da: Così parlò Zarathustra, passi tratti da Sull'utilità e il danno della storia per la vita, da La Gaia scienza Lo Spiritualismo francese Henri Bergson o Biografia o il tempo della scienza e il tempo della coscienza come durata e libertà nel Saggio sui dati immediati della coscienza o Spirito e corpo in Materia e memoria o il concetto di società chiuse e società aperte La rivoluzione psicanalitica Sigmund Freud: dagli studi dell'isteria alla psicanalisi, l'interpretazione dei sogni e l'inconscio, i modi per accedere all'inconscio, la seconda topica, la teoria della sessualità e il complesso edipico, la religione e la civiltà Lettura passi tratti da L'interpretazione dei sogni La Scuola di Francoforte ý ý ý tratti e caratteri distintivi la Dialettica dell'illuminismo di Horkheimer e Adorno ( lettura su Ulisse e il canto delle Sirene) Adorno: la Dialettica negativa, la critica dell'industria culturale Hannah Arendt Le origini del totalitarismo La Banalità del male Karl Popper la filosofia politica: Miseria dello storicismo e La società aperta e i suoi nemici

13 STORIA Autore Titolo Editore Gentile, Ronga, Rossi Storia e geometria del mondo/millennium vol. 3 La Scuola 13 MODULO 1: MODULO 2: Il nuovo secolo Lo scenario economico mondiale, Società e cultura di massa, Nuovi modelli di produzione e di consumo, la Belle Epoque. L età giolittiana Ü Ü Ü Giolitti e la difficile modernizzazione italiana Uno sviluppo rapido ma diseguale, Partiti, movimenti e sindacati, L azione di Giolitti e il suo programma riformista, I limiti della politica giolittiana La grande guerra Un evento spartiacque, L attentato di Sarajevo, Alle radici del conflitto, La prima fase del conflitto, L intervento italiano Le stragi della fase centrale del conflitto La svolta nel 1917 Guerra totale Guerra e rivoluzione in Russia o o o Insuccessi militari e tensioni sociali Il 1917: un anno cruciale, La Rivoluzione d Ottobre Il comunismo di guerra e la Nuova politica economica di Lenin, L Unione Sovietica e il Comintern. LETTURE DI APPROFONDIMENTO TRA FONTI E PAGINE STORIOGRAFICHE e DVD û û û û û le tesi di Aprile i quattordici punti di Wilson le tre fasi del colonialismo italiano la guerra di trincea per l Italia DVD di Folco Quilici l'età giolittiana, DVD di Folco Quilici Il dopoguerra in Europa e in Italia La conferenza di Versailles e la nuova carta d Europa, Il dopoguerra in Germania e la Repubblica di Weimar La ricerca di un sistema di sicurezza europeo e la Società delle Nazioni Il dopoguerra in Italia Crisi dello Stato liberale Le conseguenze economiche e sociali della guerra Il governo Giolitti e l occupazione delle fabbriche Nascita e ascesa del movimento fascista Gli ultimi governi liberali e la marcia su Roma. La crisi del mondo capitalistico Dalla ripresa alla crisi - L età dell oro negli Stati Uniti d America - La crisi del 1929, Il New Deal di Roosevelt L Unione Sovietica da Lenin a Stalin La morte di Lenin e l ascesa di Stalin, Il dibattito sulla NEP e il consolidamento del potere di Stalin. L Italia fascista û I fondamenti dello Stato autoritario û L assassinio di Matteotti e l Aventino L instaurazione della dittatura û Il regime totalitario û I Patti Lateranensi û La politica economica û La politica estera û Antifascismo e dissenso La diffusione del fascismo in Europa Ü L ascesa del nazismo Ü Verso lo Stato totalitario Ü La dottrina e il regime nazista Ü La guerra di Spagna, i primi passi della politica estera hitleriana Ü I successi della politica estera tedesca e la crisi del sistema di sicurezza europeo Fascismo, stalinismo e nazismo: regimi totalitari e meccanismi del consenso La seconda guerra mondiale La distruzione degli ebrei La Resistenza italiana LETTURE DI APPROFONDIMENTO TRA FONTI E PAGINE STORIOGRAFICHE e DVD i discorsi di Mussolini in DVD Renzo De Felice: Fascismo e piccola borghesia i Gulag Pagine della storiografia britannica, francese, tedesca e sovietica sullo scoppio della seconda guerra mondiale Le conferenze interalleate: Carta Atlantica, conferenza di Yalta, le decisioni di Potsdam l'origine dei regimi totalitari secondo la Arendt il fascismo come regime totalitario incompleto la questione di Trieste e le foibe

14 MODULO 3 La seconda metà del Novecento 14 Dall alleanza antifascista alla guerra fredda La nascita dell ONU e il nuovo diritto internazionale NATO e Patto di Varsavia La politica statunitense in Europa L Europa orientale, Bipolarismo e guerra fredda La nascita delle due Germanie La guerra di Corea L avvio dell integrazione economica europea e il cammino verso L UE Decolonizzazione e Terzo mondo le due strade di decolonizzazione da parte di Francia e Gran Bretagna la nascita dello Stato di Israele autonomia del India e nascita del Pakistan L Italia dalla Liberazione all egemonia democristiana All indomani della Liberazione, De Gasperi e la svolta moderata L affermazione dei partiti di massa 2 giugno La Costituzione repubblicana Le elezioni del 1948 Gli anni del centrismo e il consolidamento dell egemonia democristiana LETTURE DI APPROFONDIMENTO TRA FONTI E PAGINE STORIOGRAFICHE : - Kruscev al Congresso PCUS contro Stalin - La politica kennedyana - la politica di Gorbaciov - crollo del muro di Berlino e fine dell'urss - Ü bilancio e riflessioni sul Novecento: come secolo breve nella interpretazione di Hobsbown

15 MODULO C.L.I.L. : STORIA DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI 15 Diplomazia chiusa/diplomazia aperta. Dalla Società delle Nazioni all'onu obiettivi generali F saper condurre una indagine storica ( ricerca di fonti, repertori, testi storiografici, documenti, articoli di giornale) F saper orientarsi in concetti generali di ordine economico, politico, culturale e artistico F individuare processi e meccanismi afferenti alla specificità della diplomazia chiusa e l'avvio di quelli che conducono alla diplomazia aperta e alla stesura di documenti frutto di negoziati e arbitrati aperti F lettura, analisi e comunicazione nel linguaggio specifico della disciplina storica in lingua inglese obiettivi specifici Saper leggere e interrogare le fonti Schede per confrontare le diverse fonti Saper individuare la specificità delle fonti Contenuti tra fonti, giornali e pagine storiografiche 2 I quattordici punti di Wilson 2 Patto della Società delle Nazioni e preambolo del Trattato di Versailles 2 Titoli e articoli di giornale 2 Poland's preparation for World war two di M. A. Peszke Da The Journal of Modern History - Ruza, Campbell and Anna Cienciala pp Italian Diplomacy, di Bernadotte 2 E. Schmitt Carta Atlantica 2 ONU 2 DUDU Strumenti, Metodologie, Strategie e strutturazione percorsi Modalità linguistico- cognitive di narrazione, dialogo, ragionamento, argomentazione Strutturazione percorso in : 8 Multimedialità e molteplicità di medium comunicativi 8 Navigazione in internet e ricerca 8 Sitografia : nazi- soviet international relation, 8 the National Security archive, 8 The UniversityChicago Press, Foreign Affairs, ecc. F Problem solving TUNING IN FINDING OUT SORTING OUT REFLECTING con centralità di discussione e brainstorming con la centralità della ricerca, della comprensione dei testi e dei lavori di gruppo con la centralità della sintesi mirata alla consapevolezza degli apprendimenti acquisiti e accertati attraverso argomentazioni, dibattiti e attività di verifica

16 16 LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Autore Titolo Editore Ezio Raimondi Leggere come io l intendo Ediz. Scol. B. Mondadori U. Foscolo Biografia, ideologia e poetica Odi e Sonetti: All amica risanata, A Zacinto, Alla sera, In morte del fratello Giovanni Dei Sepolcri Le Grazie vv 1-27 Il Romanticismo L Europa romantica: le idee e le arti Rivoluzione industriale, società e natura L uomo, la ragione, la scienza I caratteri generali del Romanticismo in Europa L eroe romantico, l amore, l ironia Il Romanticismo tedesco: F. Schiller, Il poeta e la natura; F. Schlegel, Una nuova mitologia; F Holderin, La ricerca dell armonia Il Romanticismo italiano: La polemica classicoromantica Madame de Stael : Per una buona letteratura (da Sulla maniera e l utilità delle traduzioni) G. Berchet: Il nuovo pubblico della letteratura ( Lettera semiseria di Crisostomo al suo figluiolo) P. Borsieri: il programma del Conciliatore ( Il Conciliatore ) Dialogo di Tristano e di un amico Alessandro Manzoni Un intellettuale critico e partecipe Dagli Inni sacri alla lirica civile. La Pentecoste Il 5 maggio La riflessione sul teatro e le tragedie, Lettre a M. Chauvet, Poesia e storia Il conte di Carmagnola, Prefazione, La funzione del coro Adelchi, Il delirio di Ermengarda, atto IV, scena 1, vv Il solo riscatto possibile atto IV, scena, coro La morte di Adelchi atto V, scene 8-10, vv Lettera a Claude Fauriel del 29 maggio 1822, Romanzo storico e romanzesco I Promessi sposi Fermo e Lucia, tomo II cap. 5 e 6 (La monaca di Monza) Fermo e Lucia, tomo II cap. 7 Le imprese di un terribile tiranno Giacomo Leopardi Un precursore solitario Le opere precedenti alla crisi del 1819 Lo Zibaldone: Immaginazione degli antichi e sentimento dei moderni La teoria del piacere I grandi temi della poesia leopardiana I Canti: Ultimo canto di Saffo, Passero solitario, L infinito A Silvia La quiete dopo la tempesta Il sabato del villaggio Canto notturno di un pastore errante dell Asia A se stesso La Ginestra o il fiore del deserto Operette morali: Dialogo della Natura e di un Islandese Dialogo di un venditore d almanacchi e di un passeggero Dall unità d Italia alla prima guerra mondiale La Scapigliatura: A. Boito, Dualismo Naturalismo e Verismo, E Zola, Letteratura e scienza, Le roman experimental III Giovanni Verga Dalla Sicilia e ritorno L inizio della stagione verista, Vita dei campi. Fantasticheria. Rosso Malpelo Prefazione all amante di Gramigna I Malavoglia, Prefazione, cap.i La casa del Nespolo cap 11 Ntoni vuole partire cap. 15 L ultimo addio di Ntoni Le novelle rusticane, Cos è il Re

17 La roba Mastro don Gesualdo l arrivo alla Canziria parte I, cap. 4 La morte di don Gesualdo, parte IV, cap. 5 Il Decadentismo C. Baudelaire, I fiori del male, Corrispondenze L albatro Il dandy, Le peintre de la vie moderne IX Simbolismo ed Estetismo Estetismo: bellezza, arte, vita J. Huysmans, Nella dimora di Des Esseintes, A rebours, cap. V Giovanni Pascoli Una vita nell ombra La poetica. Il fanciullino, cap. I-II Myricae, Lavandare Il lampo Il tuono X agosto L assiuolo Canti di Castelvecchio, La mia sera Il gelsomino notturno Gabriele d Annunzio Il vivere inimitabile Il letterato e il suo tempo Il Piacere, L attesa di Elena, libro I, cap. 1 Le vergini delle rocce, il manifesto aristocratico di Claudio Cantelmo, libro I I Crepuscolari Una variegata geografia poetica Gozzano e la dimensione quotidiana della poesia. L amica di nonna Speranza I colloqui Il Futurismo Le avanguardie storiche Marinetti: gli esordi di un instancabile provocatore. Marinetti, Manifesto tecnico della lett. Futurista Marinetti, Bombardamento Gli inizi del movimento Luigi Pirandello Il figlio del Caos L umorismo. Il flusso continuo della vita L umorismo, parte II, cap. 5 I grandi romanzi umoristici Il fu Mattia Pascal. il nome, capp. 1-2 Un impossibile ritorno cap. 18 Uno, nessuno e centomila, Rientrando in città, libro II, cap. 11 Non conclude, libro VIII, cap. 4 Le novelle: Il treno ha fischiato Italo Svevo Trieste città di frontiera Primo ritratto di un irresoluto: Una vita, Senilità ovvero l incapacità di vivere Alfonso e Macario (Una vita, cap. 8) La lettera di Annetta (Una vita, cap. 15) L incontro con Angiolina ( Senilità cap. 1) L ultimo appuntamento ( Senilità cap. 1) Fra inettitudine e ironia : La coscienza di Zeno La morte del padre (La coscienza di Zeno cap. 4) Ritratto di Augusta (La coscienza di Zeno cap. 6) Psico-analisi (La coscienza di Zeno cap. 8) La poesia del 900 tra tradizione e innovazione Umberto Saba Trieste (Il Canzoniere) La capra (Il Canzoniere) Giuseppe Ungaretti Veglia (L allegria: il porto sepolto) Fratelli (L allegria: il porto sepolto) I fiumi (L allegria: il porto sepolto) Eugenio Montale Non chiederci la parola che squadri da ogni lato (Ossi di seppia) Spesso il male di vivere ho incontrato (Ossi di seppia) Non recidere forbice quel volto (Le occasioni) Dante Alighieri, Divina commedia, Paradiso canti I, III, VI, XV, XXXIII 17

18 LINGUA E CULTURA LATINA 18 Ovidio Biografia, ideologia e poetica Elegie Amores La militia amoris (Amores, I,9). Don Giovanni ante litteram (amores,ii,4). Heroides Lettere di Paride ed Elena Heroides,XVI,vv ; XVII, vv ; ) Ars amatoria. L arte di ingannare (Ars Amatoria,I, vv ; ). La bellezza non basta ( Ars Amatoria, II, vv ; ). Metamorfosi Orfeo ed Euridice ( Metamorfosi, X, vv. 1-63). La magia dell arte: Pigmalione ( Metamorfosi, X, vv ). L età Giulio-Claudia La favola: Fedro Dati biografici e cronologia dell opera Il modello e il genere favola I contenuti e le caratteristiche dell opera La parte del leone ( Fabulae, I, 5). La volpe e la cicogna (Fabulae, I, 26). Un aneddoto storico: Tiberio e lo schiavo zelante ( Fabulae, II, 5). Dati biografici Seneca I Dialogi Le caratteristiche I dialoghi di impianto consolatorio La patria è il mondo (Consolatio ad Helviam matrem,7,3-5). I dialoghi-trattati Quanta inquietudine negli uomini! (De tranquillitate animi, 2, 6-11, " Il filosofo giova all' umanita' ( " De otio, 6, 4 5.) (De brevitate vitae,!; 2) I trattati Autore Titolo Editore Giovanna Garbarino Nova opera Paravia Gli umili compiti degli schiavi ( Epistulae ad Lucilium, 47, 5-9). LeEpistole a Lucilio Epistolae ad Lucilium 1 Le caratteristiche I contenuti Lo stile della prosa senecana Le tragedie I contenuti,le caratteristiche, lo stile Una folle sete di vendetta (Thyestes, vv ) L Apokolokyntosis Morte e ascesa al cielo di Claudio (Apokolokyntosis,4,2-7,2). Lucano I dati biografici Il Bellum civili; le fonti e il contenuto Le caratterisiche dell epos di Lucano Ideologia e rapporti con l epica virgiliana I personaggi del Bellum civile Il linguaggio poetico di Lucano I ritratti di Pompeo e Cesare ( Bellum civile,i,vv ). Il discorso di Catone ( Bellum civile,ii, vv ). Una scena di necromanzia ( Bellum civile VI, vv ; ). Persio Dati biografici La poetica della satira Le satire di Persio: i contenuti Forme e stile delle satire Un genere contro corrente: la satira (Satira, I, vv.1-21;41-56; ). Petronio La questione dell autore del Satyricon Il contenuto dell opera La questione del genere letterario Il mondo del Satyricon

19 Il realismo petoniano Lingresso di Trimalchione (Satyricon,32-34). Presentazione dei padroni di casa (Satyricon, 37, 1-38,5). Chiacchiere di commensali (Satyricon,41,9-42,7;47,1-6). La matrona di Efeso (Satyricon,110,6-112,8) L Età dei Flavi La poesia epica : I Punica di Silio Italico Argonautica di Valerio Flacco Stazio La poesia epica : la Tebaide e l Achilleide Marziale Dati biografici e cronologia delle opere Poetica Le prime raccolte Gli Epigrammata : precedenti letterari e tecnica compositiva I temi: il filone comico-realistico Gli altri filoni Forma e lingua degli epigrammi La scelta dell epigramma (Epigrammata,X,4) La bellezza di Bilbili (Epigrammata, XII,18). Auguri a un amico ( Epigrammata I,15) Quintiliano Dati biografici e cronologia dell opera L Institutio oratoria La decadenza dell oratoria secondo Quintiliano La formazione dell oratore incomincia dalla culla (Institutio oratoria,i,1,1-7). I vantaggi dell insegnamento collettivo (Institutio oratoria I,2,11-13;18-20). Le punizioni (Institutio oratoria,i,3,14-17). Espressionismo, forma e stile delle satire Perché scrivere satire? (Satira I,vv.1-87; ). L invettiva contro le donne (Satira VI,vv ; ; ). L importanza dell esempio nell educazione dei figli (Satira XIV,vv.1-58). Tacito I dati biografici e la carriera politica L Agricola Un epoca senza virtù (Agricola,1). La Germania Vizi dei romani e virtù dei barbari: il matrimonio (Germania,18-19). Il Dialogus de oratoribus Le opere storiche: le Historiae e gli Annales La concezione storiografica di Tacito La prassi storiografica La lingua e lo stile La scelta del migliore (Historiae,I,16). La riflessione dello storico ( Annales,IV,32-33). L uccisione di Britannico (Annales,XIII, 15-16). Scene da un matricidio ( Annales, XIV,5,7-8). L incendio di Roma (Annales,XV, 38). La ricostruzione di Roma e la Domus Aurea (Annales,XV,42-43). La persecuzione contro i cristiani (Annales, XV,44). L Età degli Antonini Apuleio I dati biografici Il De magia Letture antologiche : Non è una colpa usare il dentifricio ( De magia, 6-8) La vedova Pudentilla ( De magia, 68-69; 72-73) I Florida e le altre opere filosofiche Le Metamorfosi Letture antologiche: Il proemio e l inizio della narrazione ( Metamorfosi, I, 1-3) Lucio diventa asino ( Metamorfosi, III,24-25) Psiche, fanciulla bellissima e fiabesca ( Metamorfosi, IV, 28-31) Psiche vede lo sposo bellissimo (Metamorfosi,IV,21-23) La preghiera a Iside( Metamorfosi, XI, 1-2) 19 L Età di Nerva e Traiano Giovenale Dati biografici e cronologici La poetica di Giovenale Le satire dell Indignatio Il secondo Giovenale

20 CLASSICO 20 FEDRO: Il lupo e l agnello (Fabulae I,1). La volpe e l uva (Fabulae IV, 3). SENECA: è davvero breve il tempo della vita? (De brevitate vitae,i;2, 1-4). Solo il tempo ci appartiene ( Epistulae ad Lucilium, 1). Uno sguardo nuovo sulla schiavitù :Come devono essere trattati gli schiavi ( Epistulae ad Lucilium, 47, 1-14), i veri schiavi (Epistulae ad Lucilium, 47, 10-14). LUCANO: L argomento del poema e l apostrofe ai cittadini romani. (Bellum civile, I, vv.1-32). PETRONIO: Trimalchione fa sfoggio di cultura (Satyricon, 50, 3-7). MARZIALE: Obiettivo primario: piacere al lettore! (Epigrammata,IX, 81). Libro o libretto (Epigrammata,X,1). Matrimoni di interesse (Epigrammata,I,10;X,8;X,43). Fabulla (Epigrammata,VIII, 79). Betico (Epigrammata,III,77). Il console cliente (Epigrammata,X,10). Senso di solitudine (Epigrammata,XI,35). Il profumo dei tuoi baci (Epigrammata,III,65): Erotion (Epigrammata,V,34). TACITO: Denuncia dell imperialismo romano nel discorso di un capo barbaro (Agricola,30,1-31,3). Caratteri fisici e morali dei Germani (Germania,4). L inizio delle Historiae ( Historiae,I,1).

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE

QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE - Matematica - Griglie di valutazione Materia: Matematica Obiettivi disciplinari Gli obiettivi indicati si riferiscono all intero percorso della classe quarta

Dettagli

LICEO CLASSICO C. CAVOUR DISCIPLINA : FISICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA

LICEO CLASSICO C. CAVOUR DISCIPLINA : FISICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA 1. OBIETTIVI SPECIFICI DELLA DISCIPLINA PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE Le prime due/tre settimane sono state dedicate allo sviluppo di un modulo di allineamento per

Dettagli

Istituto Istruzione Superiore Liceo Scientifico Ghilarza Anno Scolastico 2013/2014 PROGRAMMA DI MATEMATICA E FISICA

Istituto Istruzione Superiore Liceo Scientifico Ghilarza Anno Scolastico 2013/2014 PROGRAMMA DI MATEMATICA E FISICA PROGRAMMA DI MATEMATICA E FISICA Classe VA scientifico MATEMATICA MODULO 1 ESPONENZIALI E LOGARITMI 1. Potenze con esponente reale; 2. La funzione esponenziale: proprietà e grafico; 3. Definizione di logaritmo;

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe ha dimostrato fin dal primo momento grande attenzione e interesse verso gli

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Repertorio Atti n. 1901 del 15 gennaio 2004 CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Oggetto: Accordo tra il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca, il Ministro del lavoro

Dettagli

Le funzioni continue. A. Pisani Liceo Classico Dante Alighieri A.S. 2002-03. A. Pisani, appunti di Matematica 1

Le funzioni continue. A. Pisani Liceo Classico Dante Alighieri A.S. 2002-03. A. Pisani, appunti di Matematica 1 Le funzioni continue A. Pisani Liceo Classico Dante Alighieri A.S. -3 A. Pisani, appunti di Matematica 1 Nota bene Questi appunti sono da intendere come guida allo studio e come riassunto di quanto illustrato

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 2 A Corso: BIENNIO UNICO COSTRUZIONI AMBIENTE E TERRITORIO

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 2 A Corso: BIENNIO UNICO COSTRUZIONI AMBIENTE E TERRITORIO Classe: 2 A RELIGIONE CATTOLICA 9788810612521 BOCCHINI SERGIO NUOVO RELIGIONE E RELIGIONI + CD ROM BIBBIA GERUSALEMME / VOLUME UNICO U EDB EDIZ.DEHONIANE BO (CED) 20,30 No No No LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

Dettagli

CORSO ALLIEVO ALLENATORE

CORSO ALLIEVO ALLENATORE CORSO ALLIEVO ALLENATORE GUIDA DIDATTICA 2013 1. Introduzione La presente guida vuole essere uno strumento a disposizione del Formatore del Corso Allievo Allenatore. In particolare fornisce informazioni

Dettagli

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo L utopia dell educazione L educazione è un mezzo prezioso e indispensabile che

Dettagli

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5 Competenza: partecipare e interagire con gli altri in diverse situazioni comunicative Scuola Infanzia : 3 anni Obiettivi di *Esprime e comunica agli altri emozioni, sentimenti, pensieri attraverso il linguaggio

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO TRIENNIO Classe: 3 A Corso: INDUSTRIA

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO TRIENNIO Classe: 3 A Corso: INDUSTRIA Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO TRIENNIO Classe: 3 A Corso: INDUSTRIA RELIGIONE 9788839302229 MARINONI GIANMARIO / CASSINOTTI DOMANDA DELL'UOMO (LA) - VOLUME UNICO - EDIZIONE AZZURRA / CORSO DI RELIGIONE

Dettagli

Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015

Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015 Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015 Piano di lavoro annuale Materia : Fisica Classi Quinte Blocchi tematici Competenze Traguardi formativi

Dettagli

Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015

Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015 Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015 MATERIA: Scienze Motorie classe : V A SIA dell'istituto Superiore D'istruzione

Dettagli

Programmazione Generale. Matematica e Complementi. Classi: 2 Biennio Quarta. Istituto Tecnico Tecnologico Basilio Focaccia Salerno

Programmazione Generale. Matematica e Complementi. Classi: 2 Biennio Quarta. Istituto Tecnico Tecnologico Basilio Focaccia Salerno Istituto Tecnico Tecnologico Basilio Focaccia Salerno Programmazione Generale Matematica e Complementi Classi: 2 Biennio Quarta I Docenti della Disciplina Salerno, lì 12 settembre 2014 Finalità della Disciplina

Dettagli

(da I Malavoglia, cap. XV)

(da I Malavoglia, cap. XV) 4. GIOVANNI VERGA (ANALISI DEL TESTO) L addio di Ntoni Una sera, tardi, il cane si mise ad abbaiare dietro l uscio del cortile, e lo stesso Alessi, che andò ad aprire, non riconobbe Ntoni il quale tornava

Dettagli

Esempi di utilizzazione dell ADVP

Esempi di utilizzazione dell ADVP Esempi di utilizzazione dell ADVP G. Cappuccio Ipssar P. Borsellino ESERCIZIO DI REALIZZAZIONE IL VIAGGIO Guida per l insegnante Questo esercizio è un modo pratico per coinvolgere l alunno nel progetto

Dettagli

English as a Second Language

English as a Second Language 1. sviluppo della capacità di usare l inglese per comunicare 2. fornire le competenze di base richieste per gli studi successivi 3. sviluppo della consapevolezza della natura del linguaggio e dei mezzi

Dettagli

Mario Polito IARE: Press - ROMA

Mario Polito IARE: Press - ROMA Mario Polito info@mariopolito.it www.mariopolito.it IMPARARE A STUD IARE: LE TECNICHE DI STUDIO Come sottolineare, prendere appunti, creare schemi e mappe, archiviare Pubblicato dagli Editori Riuniti University

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica

MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue e Letterature:

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N 1 LANCIANO - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO VERTICALE - Classe Prima MATEMATICA a.s. 2014/2015

ISTITUTO COMPRENSIVO N 1 LANCIANO - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO VERTICALE - Classe Prima MATEMATICA a.s. 2014/2015 NUMERI. SPAZIO E FIGURE. RELAZIONI, FUNZIONI, MISURE, DATI E PREVISIONI Le sociali e ISTITUTO COMPRENSIVO N 1 LANCIANO - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO VERTICALE - Classe Prima MATEMATICA procedure

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2014/2015 I.I.S. ITCG L. EINAUDI SEZ.ASSOCIATA LICEO SCIENTIFICO G. BRUNO PROGRAMMA DI FISICA. CLASSE: V A Corso Ordinario

ANNO SCOLASTICO 2014/2015 I.I.S. ITCG L. EINAUDI SEZ.ASSOCIATA LICEO SCIENTIFICO G. BRUNO PROGRAMMA DI FISICA. CLASSE: V A Corso Ordinario ANNO SCOLASTICO 2014/2015 I.I.S. ITCG L. EINAUDI SEZ.ASSOCIATA LICEO SCIENTIFICO G. BRUNO PROGRAMMA DI FISICA CLASSE: V A Corso Ordinario DOCENTE: STEFANO GARIAZZO ( Paola Frau dal 6/02/2015) La corrente

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Algebra Geometria Il triangolo è una figura piana chiusa, delimitata da tre rette che si incontrano in tre vertici. I triangoli possono essere

Dettagli

MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE)

MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE) MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE) Contenuti Michelene Chi Livello ottimale di sviluppo L. S. Vygotskij Jerome Bruner Human Information Processing Teorie della Mente Contrapposizione

Dettagli

Indice. Giuseppe Galli Presentazione... 1

Indice. Giuseppe Galli Presentazione... 1 Indice Presentazione... 1 Livelli di realtà... 5 1. Realtà fisica e realtà fenomenica... 5 2. Annullamento dell identità numerica tra oggetto fisico e oggetto fenomenico... 8 3. Individualità degli oggetti

Dettagli

LICEO GINNASIO STATALE VIRGILIO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO

LICEO GINNASIO STATALE VIRGILIO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO Classe V F Liceo Internazionale Spagnolo Discipline: Francese/Inglese, Filosofia, Matematica, Scienze, Storia dell'arte Data 12 dicembre 2013 Tipologia A Durata ore

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3 IL SE E L ALTRO ANNI 3 Si separa facilmente dalla famiglia. Vive serenamente tutti i momenti della giornata scolastica. E autonomo. Stabilisce una relazione con gli adulti e i compagni. Conosce il nome

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO. a.s. 2012/2013

PROGRAMMA SVOLTO. a.s. 2012/2013 Liceo Scientifico Statale LEONARDO DA VINCI Via Cavour, 6 Casalecchio di Reno (BO) - Tel. 051/591868 051/574124 - Fax 051/6130834 C. F. 92022940370 E-mail: LSLVINCI@IPERBOLE.BOLOGNA.IT PROGRAMMA SVOLTO

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

Programmazione Modulare

Programmazione Modulare Indirizzo: BIENNIO Programmazione Modulare Disciplina: FISICA Classe: 2 a D Ore settimanali previste: (2 ore Teoria 1 ora Laboratorio) Prerequisiti per l'accesso alla PARTE D: Effetti delle forze. Scomposizione

Dettagli

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia 3) Heidegger: dall esistenza all ontologia Vita e opere Martin Heidegger (1889-1976) frequentò la facoltà di teologia dell Università di Friburgo. Nel 1919 divenne assistente e in seguito successore di

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA - BIENNIO COMUNE

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA - BIENNIO COMUNE Classe: 1 A LINGUA E LETTERATURA ITALIANA 9788839511980 MANZONI A. / PERISSINOTTO PROMESSI SPOSI U PARAVIA 22,65 No Si No LINGUA E LETTERATURA ITALIANA 9788842443155 FERRALASCO ANNA / MOISO ANNA MARIA

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI Commento Nel biennio tra le materie di base non compaiono Musica, Geografia, Storia dell Arte, Fisica, Chimica e Diritto, mentre materie come Italiano al Liceo classico, Matematica e Scienze al Liceo scientifico

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo Il 10 dicembre 1948, l'assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò e proclamò la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, il cui testo completo è stampato nelle pagine seguenti. Dopo questa solenne

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

Istituto Tecnico Industriale Statale Luigi di Savoia Chieti. Contratto Formativo. Disciplina TECNOLOGIA e TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA

Istituto Tecnico Industriale Statale Luigi di Savoia Chieti. Contratto Formativo. Disciplina TECNOLOGIA e TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA Istituto Tecnico Industriale Statale Luigi di Savoia Chieti Contratto Formativo Corso I.T.I.S. Classe I sez.a CH Disciplina TECNOLOGIA e TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA Docenti : DITURI LUIGI e INGELIDO

Dettagli

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp.

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. RECENSIONI&REPORTS recensione Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. 154, 12 «Il vasto e importante e molto

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM Tra differenza e identità. Percorso di formazione sulla storia e la cultura delle donne Costituito con Decreto del Rettore il 22 gennaio 2003, «al fine di avviare

Dettagli

Anno Scolastico 2014-2015

Anno Scolastico 2014-2015 Corso: MECCANICA, MECCATRONICA E ENERGIA - BIENNIO COMUNE RELIGIONE CATTOLICA 9788805070985 SOLINAS LUIGI TUTTI I COLORI DELLA VITA + DVD - EDIZIONE MISTA / IN ALLEGATO U SEI 16,35 No No No GIORDA, DIRITTI

Dettagli

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO M A G A Z I N E PRINCIPI BASE DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO w w w. a l l f o1 o t b a l l. i t IL TUTOR MARIO BERETTA 1959 Milano, è ex calciatore e attuale allenatore professionista. Diplomato Isef e

Dettagli

Uno contro uno in movimento attacco

Uno contro uno in movimento attacco Uno contro uno in movimento attacco Utilizzando gli stessi postulati di spazio/tempo, collaborazioni, equilibrio analizziamo l uno contro uno in movimento. Esso va visto sempre all interno del gioco cinque

Dettagli

Per lo sviluppo delle competenze: Proposte didattico-metodologiche:

Per lo sviluppo delle competenze: Proposte didattico-metodologiche: Italiano Lingua Seconda 1 biennio FWI, SGYM, SP raguardi di sviluppo delle competenze al termine dell anno scolastico. L alunno / L alunna sa comprendere gli elementi principali di un discorso chiaro in

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

GUIDA ALLA RIFORMA DEI LICEI

GUIDA ALLA RIFORMA DEI LICEI GUIDA ALLA RIFORMA DEI LICEI Profili d uscita, obiettivi specifici di apprendimento e quadri orari dei nuovi licei, con le indicazioni dei cambiamenti rispetto al vecchio ordinamento Il futuro è la nostra

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

CHE COS E L EUTANASIA?

CHE COS E L EUTANASIA? CHE COS E L EUTANASIA? Che cosa si intende per eutanasia? Il termine eutanasia deriva dal greco: eu=buono, e thanatos=morte. Interpretato letteralmente quindi, esso significa: buona morte. Nel significato

Dettagli

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA Dopo avere visto e valutato le capacità fisiche di base che occorrono alla prestazione sportiva e cioè Capacità Condizionali

Dettagli

Scuola secondaria di primo grado: Educazione fisica

Scuola secondaria di primo grado: Educazione fisica Ufficio XVI - Ambito territoriale per la provincia di Reggio Emilia Ufficio Educazione Fisica e Sportiva Scuola secondaria di primo grado: Educazione fisica Prof. CRONISTORIA DELLA DISCIPLINA DAL 1979

Dettagli

Allegato IV simulazione della Terza Prova, TIP. B+C. del 27/05/2015

Allegato IV simulazione della Terza Prova, TIP. B+C. del 27/05/2015 Allegato IV simulazione della Terza Prova, TIP. B+C del 27/05/2015 Istituto d Istruzione Superiore Liceo Classico Statale G. Garibaldi Via Roma, 164 87012 Castrovillari ( CS ) Tel. e fax 0981.209049 Anno

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

Amministrazione, finanza e marketing - Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER U. di A.

Amministrazione, finanza e marketing - Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER U. di A. UdA n. 1 Titolo: Disequazioni algebriche Saper esprimere in linguaggio matematico disuguaglianze e disequazioni Risolvere problemi mediante l uso di disequazioni algebriche Le disequazioni I principi delle

Dettagli

Humana comoedia. Una riflessione sulla condizione umana oggi

Humana comoedia. Una riflessione sulla condizione umana oggi Humana comoedia Una riflessione sulla condizione umana oggi Biagio Pittaro HUMANA COMOEDIA Una riflessione sulla condizione umana oggi saggio www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Biagio Pittaro Tutti

Dettagli

SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO

SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO Rete di Treviso Integrazione Alunni Stranieri LABORATORIO SUL TRATTAMENTO DEI TESTI DISCIPLINARI SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO TITOLO: IL SISTEMA SOLARE AMBITO DISCIPLINARE: SCIENZE AUTORE: GIANCARLA VOLPATO

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA

ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA DAI 5 AI 7 ANNI LO SCOPO FONDAMENTALE DELL ALLENAMENTO E CREARE SOLIDE BASI PER UN GIUSTO ORIENTAMENTO VERSO LE DISCIPLINE SPORTIVE DELLA GINNASTICA. LA PREPARAZIONE

Dettagli

Catalogo d esame per la maturità di stato. Anno scolastico 2011/2012 SOCIOLOGIA. SOCIOLOGIJA 2012 tal.indd 1 10.3.2012 11:28:11

Catalogo d esame per la maturità di stato. Anno scolastico 2011/2012 SOCIOLOGIA. SOCIOLOGIJA 2012 tal.indd 1 10.3.2012 11:28:11 Catalogo d esame per la maturità di stato. Anno scolastico 2011/2012 SOCIOLOGIA SOCIOLOGIJA 2012 tal.indd 1 10.3.2012 11:28:11 Commissione tecnica per l elaborazione dei materiali d esame di Sociologia:

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE Classe: 1 A RELIGIONE 9788810614082 CIONI LUIGI / MASINI PAOLO / PANDOLFI BARBARA PAOLINI LUCA I-RELIGIONE+LIBRO DIGITALE+DVD / VOLUME UNICO U EDB EDIZ.DEHONIANE BO (CED) 16,00 Si Si No ITALIANO ANTOLOGIE

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE RELIGIONE 9788842674061 CONTADINI M ITINERARI DI IRC 2.0 VOLUME UNICO + DVD LIBRO DIGITALE

Dettagli

«Questo matrimonio s ha da fare»

«Questo matrimonio s ha da fare» «Questo matrimonio s ha da fare» Italiano e matematica nella scuola del terzo millennio Convegno 25 giugno 2015 Teatro di Locarno e Dipartimento formazione e apprendimento Contro i luoghi comuni Simone

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

attività motorie per i senior euro 22,00

attività motorie per i senior euro 22,00 Le attività motorie Chi è il senior? Quali elementi di specificità deve contenere la programmazione delle attività motorie destinate a questa tipologia di utenti? Quali sono le capacità motorie che necessitano

Dettagli

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria Adriana Volpato P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria 19 Dicembre 2011 STRUMENTO didattico educativo individua gli strumenti fa emergere il vero alunno solo con DIAGNOSI consegnata si redige

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 P Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 P Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 P Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE RELIGIONE 9788805070800 CAMPOLEONI ALBERTO / CRIPPA LUCA ORIZZONTI / CON NULLA OSTA CEI

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 PREAMBOLO Considerato che il riconoscimento della dignità inerente a tutti i membri della famiglia umana, e dei loro diritti, uguali ed inalienabili,

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO

UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO Le capacità cognitive richieste per far fronte alle infinite modalità di risoluzione dei problemi motori e di azioni di gioco soprattutto

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

FULGOR ACADEMY 2014-15

FULGOR ACADEMY 2014-15 PRIMI CALCI 2009-2010 OBIETTIVI: Conoscenza del proprio corpo (giochi ed esercizi coordinativi) Rispetto delle regole e del gruppo di cui si fa parte Conoscenza del pallone Capacità di eseguire un gesto

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

PROGRAMMA DI FISICA ( CLASSE I SEZ. E) ( anno scol. 2013/2014)

PROGRAMMA DI FISICA ( CLASSE I SEZ. E) ( anno scol. 2013/2014) PROGRAMMA DI FISICA ( CLASSE I SEZ. E) ( anno scol. 2013/2014) Le grandezze fisiche. Metodo sperimentale di Galilei. Concetto di grandezza fisica e della sua misura. Il Sistema internazionale di Unità

Dettagli

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R.

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R. Napoli Centro Psicopedagogico Formazione Studi e Ricerche OIDA Scuola di Formazione riconosciuta dal M.I.U.R. Decreto 3 agosto 2011 Scuola di Formazione riconosciuta dalla P.ED.I.AS. Comunicazione Efficace

Dettagli

RICERCA-AZIONE. l insegnamento riflessivo. Caterina Bortolani-2009

RICERCA-AZIONE. l insegnamento riflessivo. Caterina Bortolani-2009 RICERCA-AZIONE ovvero l insegnamento riflessivo Gli insegnanti sono progettisti.. riflettono sul contesto nel quale devono lavorare sugli obiettivi che vogliono raggiungere decidono quali contenuti trattare

Dettagli

TITOLO VALORE DI RIFERIMENTO.

TITOLO VALORE DI RIFERIMENTO. Istituto Comprensivo di Iseo a.s. 2012/2013 Progetto Di Casa nel Mondo - Competenze chiave per una cittadinanza sostenibile Gruppo lavoro Dott. Massetti Scuola Primaria Classi Terze TITOLO: I prodotti

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO TRIENNIO Classe: 3 B Corso: SERVIZI COMMERCIALI (TRIENNIO)

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO TRIENNIO Classe: 3 B Corso: SERVIZI COMMERCIALI (TRIENNIO) Classe: 3 B ITALIANO LETTERATURA 9788822168191 SAMBUGAR MARTA / SALA' GABRIELLA LETTERATURA + / VOLUME 1 + GUIDA ESAME 1 + ANTOLOGIA DIVINA COMMEDIA + ESPANSIONE WEB 1 LA NUOVA ITALIA EDITRICE 32,80 No

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N.

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N. FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2 ULSS n.1 Belluno Autori: PERSONALE AZIENDA ULSS N. 1 BELLUNO: Dr.ssa Mel Rosanna Dirigente medico SISP (Dipartimento

Dettagli

ED.FISICA Il doping. STORIA Gli anni 20 negli Usa

ED.FISICA Il doping. STORIA Gli anni 20 negli Usa SCIENZE La genetica ED.FISICA Il doping TECNOLOGIA L automobile e la Ford ED.ARTIST. Il cubismo e Braque STORIA Gli anni 20 negli Usa GEOGRAFIA Gli Usa ITALIANO Il Decadentis mo e Svevo INGLESE ED.MUSICA

Dettagli

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Diocesi di Nicosia Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Largo Duomo,10 94014 Nicosia (EN) cod. fisc.: 90000980863 tel./fax 0935/646040 e-mail: cancelleria@diocesinicosia.it Ai

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo) con compagni e insegnanti

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli