CONVENZIONE. TRA l'istituto degli Innocenti di Firenze, Azienda Pubblica di Servizi. alla Persona (di seguito denominato Istituto degli Innocenti) con

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONVENZIONE. TRA l'istituto degli Innocenti di Firenze, Azienda Pubblica di Servizi. alla Persona (di seguito denominato Istituto degli Innocenti) con"

Transcript

1 Ministero dell'interno Dipartimento della P.S. Direzione Centrale per la Polizia Stradale, Ferroviaria, Delle Comunicazioni e per i Reparti Specialità Servizio Polizia Postale e Delle Comunicazioni CONVENZIONE TRA l'istituto degli Innocenti di Firenze, Azienda Pubblica di Servizi alla Persona (di seguito denominato Istituto degli Innocenti) con sede legale in Piazza Santissima Annunziata 12, Firenze, codice fiscale , nella persona del legale rappresentante pro tempore Alessandra Maggi, per la sua carica ed agli effetti del presente atto domiciliata presso la Sede dell'istituto E il Ministero dell'interno - Dipartimento della Polizia di Stato - Direzione Centrale per la Polizia Stradale, Ferroviaria, delle Comunicazioni e per i Reparti Speciali della Polizia di Stato - Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni (di seguito denominato Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni), nella persona del Direttore del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni, Antonio Apruzzese. E la Fondazione Sistema Toscana, costituita nella forma di Fondazione di Partecipazione a statuto privato, istituita nel dicembre 2004 dai Fondatori Promotori, Regione Toscana e Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A., con sede legale in Firenze, via de' Sassetti n. 6, iscritta nel Registro delle Imprese della Camera di Commercio di Firenze al n , codice fiscale e P.IVA , nella persona del legale rappresentante Paolo Chiappini, di seguito anche indicate congiuntamente come parti Pagina 1 di 8

2 PREMESSO CHE - che l Istituto degli Innocenti di Firenze è un Ente di diritto pubblico (Azienda pubblica di servizi alla persona ) ed è la più antica istituzione in Italia esclusivamente dedicata all'assistenza dei fanciulli, dal momento che da quasi sei secoli opera a favore della famiglia e dell'infanzia; - che l'istituto ha aggiornato nel tempo le proprie funzioni, fino a essere attualmente un centro di servizi e attività diversificate: casa di accoglienza per minori e case di accoglienza per gestanti e per madri con figlio; nidi e servizi educativi integrativi; attività educative di media education e di partecipazione; centro di documentazione, ricerca, analisi, formazione in materia di infanzia, adolescenza; - che l'istituto opera in particolare nel campo dello studio della ricerca, della documentazione, dell'analisi, della sperimentazione, della formazione e dell'informazione in tutti i campi riguardanti l' infanzia, l' adolescenza, le famiglie, la maternità e la condizione della donna, essendo in questi ambiti soggetto di riferimento: internazionale, per l'accordo quadro con l'unicef International Research Centre e per la propria attività di segretariato della rete europea di osservatori per l'infanzia (Childoneurope); nazionale: per la gestione delle attività del Centro Nazionale di documentazione e analisi per l'infanzia e l'adolescenza in attuazione della legge n. 451 del 1997 e n. 285 del 1997; per la realizzazione, in convenzione con la Commissione per le Adozioni Internazionali, di attività di attuazione della legge n. 476/1998 sulle adozioni internazionali; Pagina 2 di 8

3 regionale, in attuazione della legge regionale n. 31 del 2000, per la gestione del Centro regionale di documentazione per l'infanzia e dell'osservatorio sui minori; locale, stante le numerose convenzioni con Enti locali del territorio toscano per attività di ricerca, nonché con Enti locali di altre regioni per la realizzazione di attività formative e di ricerca, mediante la propria Agenzia Formativa Accreditata; - che nello svolgimento della propria mission di tutela dei diritti dell'infanzia, l'istituto, in accordo con la Convenzione Onu per i diritti del fanciullo, ha con il tempo individuato nuovi ambiti di tutela dei diritti dei minori, ricomprendendovi il diritto alla partecipazione, alla libertà di espressione e alla corretta informazione; - che in attuazione dell'art. 17 della Convenzione di New York, che sancisce il diritto dei minori ad accedere a un informazione adeguata, l Istituto, in collaborazione con alcune realtà del territorio toscano, ha avviato varie attività di educazione ai media per bambini e ragazzi ed in particolare i seguenti progetti: progetto Trool - Tutti i Ragazzi Ora On Line, promosso dalla Regione Toscana e realizzato dall'istituto in collaborazione con la Fondazione Sistema Toscana; il progetto, volto ad assicurare l'uso sicuro e consapevole di Internet fra i bambini ed i ragazzi, mette in rete i bambini delle scuole primarie e i ragazzi delle scuole secondarie di primo grado, i loro insegnanti e genitori, attraverso un portale web 2.0 dedicato ai ragazzi, laboratori didattici e interventi formativi. (www.trool.it); Pagina 3 di 8

4 progetto Ragazzi e Stampa, con un lavoro di monitoraggio sulla stampa, al fine di analizzare la rappresentazione dei minori da parte degli organi di informazione ; - che l'istituto utilizza per il progetto Trool un portale dedicato, all'interno del quale i navigatori più giovani possono condividere in piena sicurezza informazioni e documenti con i propri coetanei e in cui adulti di riferimento ed insegnanti trovano informazioni e risorse sul tema del rapporto tra minori e nuovi media; - che la Fondazione Sistema Toscana opera in particolare a favore dello sviluppo di un sistema integrato di comunicazione multimediale; - che la Fondazione Sistema Toscana opera nel campo della promozione e diffusione della cultura digitale, favorendo lo sviluppo della società dell informazione e della conoscenza, contribuendo ad accrescere la partecipazione democratica, a sviluppare le nuove modalità di comunicazione ed a ridurre il digital divide; - che la Fondazione Sistema Toscana contribuisce all azione della Regione e delle istituzioni locali per il rinnovamento della Pubblica Amministrazione e per migliorare i servizi al cittadino, con l attuazione di progetti nell ambito e secondo gli indirizzi del programma regionale di e-government; - che la Fondazione Sistema Toscana, oltre ad aver collaborato alla ideazione e alla progettazione del piano editoriale di Trool insieme all Istituto degli Innocenti, cura e promuove la comunicazione di questo progetto all interno di iniziative coerenti con la propria mission, in collaborazione con soggetti territoriali, pubblici e privati; Pagina 4 di 8

5 - che la Fondazione Sistema Toscana ha in affidamento la gestione e la manutenzione infrastrutturale del portale: i dati e i contenuti prodotti dagli utenti presenti del portale sono gestiti secondo gli standard di disponibilità di sicurezza e di banda forniti dallo spazio web ufficiale della Regione Toscana, ovvero il TIX (Tuscany Internet Exchange), in modo da garantire sicurezza e riservatezza ai minori che scrivono, navigano e interagiscono con questo portale; - che l'istituto, la Fondazione Sistema Toscana e il Ministero dell'interno - Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni hanno reciproco interesse ad avviare rapporti di collaborazione per la diffusione di una cultura dell'uso consapevole e responsabile di internet e per garantire la massima sicurezza agli utenti del portale trool; SI CONVIENE E STIPULA QUANTO SEGUE Art.1. Premesse 1. Le premesse sono parte integrante della presente convenzione. Art.2. Oggetto e finalità della convenzione 1. Le parti intendono collaborare nella promozione congiunta della cultura della sicurezza sul web presso le scuole e le famiglie. 2. Le parti intendono realizzare detta collaborazione mediante in particolare, ma non esclusivamente, iniziative formative comuni volte a informare i più giovani su come utilizzare la rete in modo sicuro e consapevole. 3. La collaborazione potrà avere a oggetto anche iniziative comuni volte alla prevenzione e al contrasto del cyberbullismo e alla promozione di una corretta cultura digitale. Pagina 5 di 8

6 4. Per il raggiungimento delle finalità della collaborazione le parti si avvarranno del portale realizzato dall'istituto degli Innocenti insieme con la Fondazione Sistema Toscana, il cui protocollo denominato Protocollo tecnico di sicurezza relativo a è allegato alla presente convenzione sub lettera A. Detto protocollo illustra il Sistema di Gestione della Sicurezza del portale e le procedure per la salvaguardia delle informazioni presenti su di esso e per la protezione degli assetti ICT. Art. 3. Durata e limiti 1. La presente convenzione ha durata annuale e si intende tacitamente rinnovata, salvo formale disdetta anche di una sola delle parti da comunicarsi almeno trenta giorni prima della scadenza. Dalla sua attuazione non derivano oneri aggiuntivi al bilancio dello Stato. 2. La presente convenzione si intende applicata nei limiti di quanto previsto in essa e nei suoi allegati, nonché nei limiti della ricostruibilità delle informazioni tracciate dai sistemi informatici indicati nel protocollo di sicurezza allegato al presente atto e della loro intrinseca bontà. Art.4 Referenti 1.I referenti per la presente convenzione sono così individuati: I referenti dell'istituto degli Innocenti sono individuati in : Lucia Nencioni; Emanuele Dattoli; I referenti della Fondazione Sistema Toscana sono individuati in : Adriana De Cesare; Federico Picardi; Pagina 6 di 8

7 I referenti del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni sono individuati in : Alfredo Pinto Stefania Pierazzi 2.La rete internet non è radicata territorialmente perché travalica il concetto di limite territoriale. Pertanto la presente convenzione indica come referenti non ognuno dei Compartimenti Regionali della Polizia Postale delle Comunicazioni, ma il Ministero dell'interno. Sarà cura dei referenti della convenzione per il Ministero dell'interno svolgere le attività del caso valutando le informazioni di volta in volta e convogliandole in base alla competenza territoriale. Art. 5 Modifiche alla convenzione e comunicazioni fra Enti 1.Ciascun Ente sottoscrittore della presente convenzione è tenuto a dare immediata comunicazione agli altri Enti firmatari via e a mezzo posta - di ogni modifica intervenuta successivamente alla firma della presente convenzione, che sia sua applicazione; dovranno in particolare rilevante ai fini della essere comunicate tutte le modifiche riguardanti il protocollo di sicurezza allegato (es. informazioni descrittive del sistema e riferimenti url) e le modifiche intervenute relative ai nominativi dei referenti. 2. Qualora tali modifiche fossero ritenute anche da uno solo dei tre Enti firmatari tali da variare in modo sostanziale la convenzione, detto Ente potrà richiedere una ridiscussione dello stesso e, nel caso in cui questa non portasse ad un nuovo accordo, sarà facoltà dell'ente medesimo procedere a formale disdetta prima dei tempi di scadenza previsti all'art. 3. Pagina 7 di 8

8 3. Le comunicazioni ufficiali fra gli Enti firmatari dovranno essere effettuate ai referenti della convenzione di cui al precedente art. 4. Fatto, letto, confermato e sottoscritto Firenze 2 marzo 2012 Istituto degli Innocenti La Presidente Alessandra Maggi Fondazione Sistema Toscana Il Direttore Paolo Chiappini Ministero dell'interno - Dipartimento della Polizia di Stato Il Direttore del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni Antonio Apruzzese Pagina 8 di 8

9 Ministero dell'interno Dipartimento della P.S. Direzione Centrale per la Polizia Stradale, Ferroviaria, Delle Comunicazioni e per i Reparti Specialità Servizio Polizia Postale e Delle Comunicazioni Allegato A Protocollo tecnico di sicurezza relativo a 1. PREMESSA Il presente protocollo è parte integrante della Convenzione sottoscritta da Istituto degli Innocenti di Firenze, Fondazione Sistema Toscana e Ministero dell'interno Servizio di Polizia Postale e delle Comunicazioni e stabilisce quanto di seguito descritto: Il presente documento definisce il protocollo del Sistema di Gestione della Sicurezza delle Informazioni relativamente al sito (da ora in poi indicato come Trool). Detto protocollo è utilizzato dagli Enti gestori del sito Istituto degli Innocenti di Firenze e Fondazione Sistema Toscana, nonché da eventuali aziende terze fornitrici da loro incaricate, di volta in volta indicate e di cui sarà data comunicazione alle parti. Il processo riguardante la Governance di una struttura la interessa in quanto tale, negli eventi di input e negli eventi di output. Sulla base dello schema rappresentante lo stato della struttura, gli eventi in ingresso e l informazione in uscita, la sicurezza dell informazione tratta una parte ben delimitata caratterizzata dai seguenti elementi significativi: - l informazione, ovvero il complesso dei dati da proteggere; - le risorse degli Enti gestori atte a supportare l informazione; - gli eventi in input che influenzano le risorse. Pertanto la sicurezza delle informazioni si manifesta attraverso il mantenimento di salvaguardia dei seguenti tre attributi dell informazione: 1. Riservatezza: le informazioni debbono essere accessibili solo da chi è autorizzato, quando necessario; 2. Integrità: le informazioni debbono essere modificabili solo da chi è autorizzato, quando necessario; Protocollo tecnico di sicurezza relativo a : Allegato A 1 di 8

10 3. Disponibilità: gli utenti autorizzati debbono avere accesso alle informazioni e ai beni collegati, quando necessario. 2. PRESENTAZIONE DEL SITO 2.1 Trool: descrizione del sito L'attuale portale è in linea dall'ottobre del 2008 ed è stato realizzato con Drupal, content management system (CMS) modulare scritto in linguaggio PHP. Architettura dell'informazione: I contenuti presenti sul sito sono visibili mondo, ovvero navigabili da un visitatore anonimo, fatta eccezione sia per i post editati dagli utenti e che restano in attesa di essere moderati, sia per le pagine statiche in lavorazione da parte della redazione. Ci sono poi dei box e delle pagine di servizio visibili solo agli amministratori di sistema. La maggior parte dei contenuti di TROOL è organizzata in forma di blog con caratterizzazioni diverse secondo la specificità del contenuto e degli utenti/autori. Le modalità in cui l informazione viene redatta e presentata all interno del portale TROOL.it sono le seguenti: Blog. Il portale TROOL da la possibilità agli utenti registrati ed autorizzati di aprire il proprio blog, all interno del portale. Tutti i blog dei singoli utenti sono visibili livello mondo e sono accessibili dall' url Multiblog. Il multiblog è un blog che raccoglie post editati da un gruppo di utenti, che hanno facoltà di postare anche in tale spazio, oltre che nel loro blog. Ogni multibloog ha un amministratore che gestisce la presenza dei membri e ne controlla la presentazione. Tutti i multiblog dei singoli utenti sono visibili livello mondo e sono accessibili dall' url I singoli utenti possono partecipare a illimitati multibloog. Articolo. L'articolo (post) è l elemento di base per la redazione da parte degli utenti alunni. Il post è composto essenzialmente da un titolo e da un corpo di testo. Sono inseribili anche, tramite upload: immagni; file allegati; file video (formato.flv) e audio (formato.mp3) per i quali il sistema propone la fruizione tramite due player in modalità streaming. L'articolo contiene comunque indicazioni chiare relativamente alla categorie di utenti destinatari (ragazzi, insegnanti, genitori) e della categoria di riferimento (prova, racconta, impara). All'interno dei post gli utenti possono formattare il testo (con dei limiti preimpostati dalla redazione ed un filtro del codice html, che è comunque editabile dall'utente), inserire link e alcuni tipi di codice embed: ad es. video da Youtube, sliedes da Picasa, immagini da fonti esterne. Pagine statiche. Pagine a contenuto descrittivo fisso, a cura della redazione. Possono contenere rimandi a documenti da scaricare e sono accessibili attraverso menu e sottomenu. Sono utilizzate prevalentemente all interno di alcune voci del menu di servizio. Protocollo tecnico di sicurezza relativo a : Allegato A 2 di 8

11 Commento. Il commento può essere inviato solamente da utenti registrati al portale e autorizzati, compare in calce al post a cui si riferisce, nella pagina di visualizzazione estesa dello stessso. Gli utenti possono decidere di disabilitare la possibilità di commentare a livello di singolo elemento editoriale. I commenti sono moderati ex post (cfr. sotto al punto 2.3). Le tre macro areee di Trool: I post sono aggregati in tre macroaree: Prova È l accesso a contenuti che rappresentano un invito alle attività. Sono recensioni, suggerimenti, organizzati per categorie ad esclusiva scelta redazionale. Le categorie finora individuate sono: siti web, tecnologie, film e tv, giochi, libri e fumetti, eventi. Gli insegnanti hanno a disposizione anche le categorie: risorse, che riguarda recensioni e suggerimenti di libri di testo e ausili didattici, e divulgazione. Racconta È l area riservata ai racconti personali, alla narrazione delle esperienze organizzati secondo le seguenti categorie: racconti e storie, filastrocche e poesie, viaggi, amicizie, sport, notizie, curiosità dalle scuole. A queste categorie trasversali alle tre tipologie di utenti individuate si aggiungono le categorie esperienze di formazione, riservata agli insegnanti, e educazione degli adulti accessibile dai genitori. Impara E' una sezione a prevalente impronta manualistica e divulgativa con guide e contributi relativi alle seguenti categorie riservate a i ragazzi (e quindi accessibili anche agli insegnanti e ai genitori): computer e tecnologie, navigare e ricercare, parlare e pubblicare, comunità e identità, scaricare e comprare. Agli insegnanti sono dedicate le categorie bibliografie e la rubrica L esperto risponde che è un blog di più esperti. Ai genitori è dedicata la categoria Figli e tecnologie. A questa organizzazione si aggiunge il box Spazio grandi presente nella home, che ospita i link agli ultimi quattro post diretti ad un pubblico di genitori, educatori o insegnanti e selezionati da parte della redazione. 2.2 Trool: procedura di autorizzazione alla pubblicazione di contenuti per i nuovi utenti Per i dettagli della procedura descritta di seguito si rimanda all'allegato n 1 Procedura di profilazione utenti Trool. I visitatori anonimi di Trool, che intendono essere messi nella condizione di pubblicare o modificare i contentuti presenti sul portale attraverso l'interfaccia grafico reso disponibile dal CMS Drupal, possono essere autorizzati a farlo da parte di personale individuato da parte dei gestori del sito, secondo un iter procedurale che richiede che loro vengano identificati e che prevede: Protocollo tecnico di sicurezza relativo a : Allegato A 3 di 8

12 1. La registrazione di un utente sul portale, attuata direttamente dal visitatore tramite un apposito url (http://www.trool.it/user/register). 2. La segnalazione della corrispondenza fra tale utente registrato e una data persona. Tale segnalazione viene comunicata allo staff di Trool da parte di: - Educatori incaricati da Istituto degli Innocenti di Firenze; - Insegnanti delle classi presso cui si svolgono attività educative tenunte dai citati educatori; - Insegnanti interessati a partecipare a Trool con le loro classi, ma senza la partecipazione di un educatore. Le persone associate all'utente registrato possono essere esclusivamente: I - Alunni di scuola elementare o media; identificati con sede scolastica di appartenenza, classe e sezione, anno scolastico di ingresso in Trool e, in alternativa, cognome e nome oppure numero del registro di classe. II - Insegnanti di scuole elementare o media; identificati con sede scolastica di appartenenza, classe e sezione, anno scolastico di ingresso in Trool. III - Familiari degli alunni di cui al punto I, identificati con sede scolastica di appartenenza del loro alunno di riferimento, classe e sezione, anno scolastico di ingresso in Trool e, in alternativa, cognome e nome oppure numero del registro di classe. IV Altri soggetti che diano particolari elementi di affidabilità e che siano interessati a partecipare a Trool per motivi professionali. 3. Modifica del ruolo dell'utente segnalato, da parte di personale appositamente indicato da Istituto degli Innocenti. Tale modifica rende l'utente in grado di compiere varie azioni sul portale, ed in particolare di: pubblicare articoli contenenti immagini, file audio o video e collegamenti, embed da siti terzi; commentare gli articoli degli altri utenti. In ogni caso, anche per particolari esigenze tecniche, tutti i gestori del sito potranno creare ed abiltare nuovi utenti associando a questi uno dei qualsiasi livelli di privilegio esistenti, ferma restando la necessità di conservare la corrispondenza fra ogni utente registrato e una data persona. 2.3 Trool: procedura di controllo dei contenuti pubblicati dagli utenti Personale appositamente incaricato dai gestori del sito si occupa di controllare l'attività di pubblicazione contenuti inseriti da parte degli utenti autorizzati. Analoga facoltà è riconosciuta a insegnanti o genitori abilitati allo scopo dai medesimi gestori. I contenuti inseriti sul portale vengono controllati attraverso due distinti pannelli di moderazione, accessibili tramite navigatore web, da parte della persona logata con un utente appositamente abilitato: il pannello di moderazione degli articoli e il pannello di moderazione dei commenti. Ciò che viene sottoposto a controllo e a verifica è la corrispondenza di tale contenuti rispetto a standard di sicurezza che prevedono: l'attenzione alla sensibilità dei visitatori più piccoli, il rifiuto del turpiloquio e dei contenuti volgari, il rispetto per gli altri utenti del portale, la riservatezza dei dati identificativi, la non pubblicazione di video, foto o disegni che rendano riconoscibili le persone associate all'utente (senza che i gestori del sito siano in possesso della relativa liberatoria). Protocollo tecnico di sicurezza relativo a : Allegato A 4 di 8

13 Sono moderate le seguenti due tipologie di contenuti: 1. Gli articoli, o post, editati dagli alunni (o da insegnanti e genitori che non si occupano della moderazione), che sono inseriti nel loro blog e/o nei multiblog che raccolgono post dei membri che ne fanno parte. I post inviati sul portale da parte degli utenti e da loro modificabili sono di default visualizzabili solo da parte del loro autore, nel momento in cui questo risulta logato. L'autore ha la facoltà di non rendere commentabile il proprio post. Il personale incaricato e abilitato alla moderazione si occupa di valutare tali post ex ante e di renderli visualizzabili da parte di tutti i visitatori del portale. Una volta resi visibili a tutti, i post non sono più modificabili da parte dei loro autori. 2. I commenti che gli utenti possono inserire in calce ai propri o ad altri post presenti sul portale. I commenti inseriti da parte degli utenti autorizzati sono immediatamente visualizzabili da tutti i visitatori. Il personale incaricato e abilitato alla moderazione si occupa di valutare tali commenti ex post e, nel caso in cui questi non corrispondano agli standard di sicurezza indicati, si occupa di: rendere non visibili tali commenti; contattare l'autore del commento inappropriato per attivare una specifica azione educativa a questi destinata. Nel quadro degli accordi stabiliti nella Convenzione di cui alla premessa, e comunque secondo quanto stabilito nel Decreto N 70 del 9/4/2003, in caso di presenza di articoli e/o commenti il cui contenuto possa fare ritenere che venga in qualunque modo messa in pericolo la sicurezza degli utenti minori del sito o in altri casi ritenuti di particolare gravità e rilevanza, i gestori del sito segnaleranno immediatamente il caso ai referenti della Polizia Postale e delle Comunicazioni indicati in calce alla Convenzione. Qualora tale caso sia riscontrato da altri utenti abilitati al controllo dei contenuti, la segnalazione sarà rivolta ai gestori del sito, che la valuteranno e, se lo riterranno opportuno, la inoltreranno alla Polizia Postale e delle Comunicazioni. 3. AMBITI DI COMPETENZE CHE DEFINISCONO IL PROTOCOLLO a. Sicurezza dei sistemi e dei dati I sistemi ove sono ospitati i dati generati dagli utenti, che a vario titolo utilizzano il sito internet sono fisicamente ubicati nella web farm RTRT (Rete Telematica Regione Toscana), le cui policy di sicurezza, che sono le medesime adottate per tutti i sistemi ivi presenti, sono quelle a cui il presente protocollo fa riferimento. Per il dettaglio relativo all'hosting di su RTRT cfr. l'allegato 2 Gestione e tracciamento dei dati presenti su b. Definizione utenti ed immissione dati Il CMS Drupal su cui si basa Trool prevede nella componente di default relativa alla gestione degli utenti l'organizzazione degli stessi in ruoli e in permessi. Protocollo tecnico di sicurezza relativo a : Allegato A 5 di 8

14 I ruoli consentono una regolazione minuziosa da parte dell'amministratore di sistema. Un ruolo definisce un gruppo di utenti che possiedono determinati privilegi, definiti nella sezione dei permessi utente. Ad ogni singolo utente può essere assegnato anche più di un ruolo. Ci sono poi i permessi, che permettono di controllare cosa gli utenti che sono associati ad un ruolo possono fare sul sito. Ogni ruolo ha il suo set di permessi e questi sono stati accuratamente definiti dagli amministratori del portale Trool. Gli amministratori del sito possono controllare alcuni dei privilegi relativi ai ruoli anche attraverso altri modi diversi dalle sezione permessi utente, ad esempio attraverso il livello di visibilità di una pagina view. Drupal possiede due ruoli utente predefiniti: anonymous user (utente anonimo): è utilizzato per gli utenti che non possiedono un profilo registrato, o che non si sono autenticati, cioè navigano il sito senza essere logati. Sono i navigatori visitatori anonimi del sito indicati al punto 2.2 del presente protocollo. authenticated user (utente autenticato): è automaticamente assegnato agli utenti che hanno eseguito la procedura di autenticazione. Sono utenti registrati, che possono eventualmente essere segnalati per l'abilitazione alla scrittura sul portale, come indicato al punto 2.2 del presente protocollo. La personalizzazione di Drupal attuata da Trool ha conservato questi due ruoli predefiniti e ne ha aggiunti altri, che possono essere divisi in tre categorie: 1 - Ruoli adibiti alla sola pubblicazione contenuti: blogger att (assegnato a tutti i ragazzi redattori del magazine a stampa A Tutto Trool, pubblicazione a cura di Istituto degli Innocenti e Fondazione Sistema Toscana) blogger junior (assegnato a utenti ragazzi, per i quali si intende precludere la possibilità di commentare, di allegare file e di inserire embed da siti esterni) blogger promosso (usato dalla redazione esclusivamente per inserire in prima pagina il link al blog dell'utente) blogger xpert (questo è il ruolo a cui sono associati la quasi totalità degli alunni partecipanti a Trool; agli utenti viene assegnato questo ruolo a conclusione della procedura di cui al punto 2.2 e tale ruolo consente di: pubblicare commenti; post contenenti immagini, link, testi formattabili, embed da altri siti; disegni; votazioni a post) 2 Ruoli che possono essere adibiti anche alla moderazione dei contenuti pubblicati da specifici sottoinsiemi di altri utenti educatore junior (ha la facoltà di essere promosso a capomastro (cfr. sotto) da parte di redattore capo, ma di default, rispetto al blogger xpert ha solo questi ulteriori privilegi: pubblica singole immagini anche fuori coda di moderazione e accede alla galleria di tutte le immagini associate a post, anche in coda di moderazione; pubblica segnalazioni di bug; modifica multiblog a lui assegnati come amministratore da redattore capo; ha l'opzione di inserire nel campo body del post anche codice html non filtrato dal sistema) Protocollo tecnico di sicurezza relativo a : Allegato A 6 di 8

15 educatore xpert (ha la facoltà di essere promosso a capomastro da parte di redattore capo, ma di default, rispetto a educatore junior ha questi ulteriori privilegi: gestisce i nodi di Drupal, ovvero modifica tutti i post, le immagini e i multibloog presenti in coda di moderazione e fuori coda, pubblicati e non. Questo ruolo è stato assegnato ad insegnanti di assoluta fiducia, che hanno partecipato a percorsi formativi mirati e a tutti gli educatori incaricati dai soggetti gestori. Tale ruolo NON ha la facoltà di gestire i permessi degli utenti, quindi, se non viene promosso a capomastro da parte di redattore capo, non può abilitare alla scrittura nessun utente autenticato. DEFINIZIONE DEL CAPOMASTRO E COLLEGAMENTO AI SUOI ISOLANI Il ruolo di capomastro non è inserito nel CMS ma risulta dagli effetti di una specifica azione di programmazione che ha prodotto tre pannelli di moderazione (utenti, commenti e articoli) e che ha inserito i campi codice isola e codice da amministrare fra quelli previsti nella registrazione utente. Si definisce come capomastro un utente con ruolo perlomeno educatore junior o di livello superiore (solitamente si tratta di un'insegnante o un'educatore) che redattore capo ha la facoltà di associare ad un codice isola (o a più di uno), ovvero a sottoinsiemi di altri utenti che hanno inserito tali codici isola nel loro profilo. Questi utenti sono i suoi isolani, ovvero sono utenti per i quali il campomastro ha la possibilità di: rendere blogger junior, blogger xpert o inattivo il loro ruolo; spubblicare i loro commenti; togliere dalla coda di moderazione e commentare in via riservata i loro post; rendere visibili in prima pagina i loro post. Queste attività sono gestibili dai capomastri attraverso i tre indicati pannelli di moderazione. 3 Ruoli che hanno funzioni di amministrazion di sistema redattore (non utilizzato) redattore capo (il suo set di permessi è del tutto equivalente al superadmin d'emergenza) superadmin d'emergenza (amministratore di sistema) Esiste infine un numeroso insieme di utenti, ai quali è stato assegnato il ruolo sosp (che sta per blogger sospeso), che equivale al ruolo authenticated user. Si tratta di utenti che sono entrati a far parte della community come blogger prima dell'introduzione del codice isola e che non hanno proceduto ad inserire il codice loro assegnato nel loro profilo e che sono stati per questo momentaneamente sospesi dalle loro funzionalità. I dati confluiscono all interno di database attraverso interfaccia web utilizzata dagli utenti precedentemente definiti. c. Tracciabilità dei dati Le attività svolte attraverso il sito internet vengono registrate sia a livello del server web sul quale è ospitato il sito stesso (file di log http), che a livello del CMS Drupal. Le registrazioni effettuate attraverso questi due sistemi, permettono di tracciare e/o ricostruire le attività informatiche sia a livello utente / navigatore sino a giungere a livello di amministrazione. I dati relativi alle registrazioni delle attività Protocollo tecnico di sicurezza relativo a : Allegato A 7 di 8

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

Guida all uso del portale dello studente

Guida all uso del portale dello studente Guida all uso del portale dello studente www.studente.unicas.it Versione 1.0 del 10/04/2010 Pagina 1 Sommario PREMESSA... 3 PROFILO... 7 AMICI... 9 POSTA... 10 IMPOSTAZIONI... 11 APPUNTI DI STUDIO... 12

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

PRIVACY POLICY. Smartphone Innovations S.r.l. (di seguito anche solo identificata come "SI") è titolare del sito

PRIVACY POLICY. Smartphone Innovations S.r.l. (di seguito anche solo identificata come SI) è titolare del sito PRIVACY POLICY Smartphone Innovations S.r.l. (di seguito anche solo identificata come "SI") è titolare del sito www.stonexsmart.com ( Sito ) e tratta i tuoi dati personali nel rispetto della normativa

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli

CINECA - NOTE TECNICHE per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) PARTE I e II*

CINECA - NOTE TECNICHE per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) PARTE I e II* CINECA - NOTE TECNICHE per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) PARTE I e II* Indice 1. Informazioni generali 2. Parte I: obiettivi, gestione e risorse del Dipartimento

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 21 febbraio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 PROGETTO ISTANZE ON LINE... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive 1 MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive Cos è un servizio di e-learning SaaS, multimediale, interattivo

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali.

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali. Come utilizziamo i suoi dati è un prodotto di ULTRONEO SRL INFORMAZIONI GENERALI Ultroneo S.r.l. rispetta il Suo diritto alla privacy nel mondo di internet quando Lei utilizza i nostri siti web e comunica

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014 Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE Versione 1.0 24 Giugno 2014 1 Indice Indice... 2 Indice delle figure... 3 Indice delle tabelle... 4 Obiettivi del documento...

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE

F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA 1. Quale è l indirizzo web per la presentazione della domanda di accreditamento? L indirizzo della

Dettagli

Modulo di assunzione di responsabilità per l'acquisizionee il mantenimentodi uno spazio Web presso il Centro Servizi Informatici

Modulo di assunzione di responsabilità per l'acquisizionee il mantenimentodi uno spazio Web presso il Centro Servizi Informatici Modulo di assunzione di responsabilità per l'acquisizionee il mantenimentodi uno spazio Web presso il Centro Servizi Informatici Art. 1 Oggetto Il presente modulo di assunzione di responsabilità (di seguito

Dettagli

Attiva la APP di GoToMeeting. Clicca su ATTIVA APP

Attiva la APP di GoToMeeting. Clicca su ATTIVA APP Questo breve manuale ha lo scopo di mostrare la procedura con la quale interfacciare la piattaforma di web conferencing GoToMeeting e la tua piattaforma E-Learning Docebo. Questo interfacciamento consente

Dettagli

Partecipazione alle Gare Smaterializzate

Partecipazione alle Gare Smaterializzate Modulo 2 Partecipazione alle Gare Smaterializzate Pagina 1 di 26 INDICE 1. PREMESSA... 3 1. DIAGRAMMA DI FLUSSO... 6 3. PROCEDURA - DESCRIZIONE DI DETTAGLIO... 7 Pagina 2 di 26 1. PREMESSA Se sei un utente

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Progetto SINTESI. Dominio Provinciale. Guida alla compilazione del form di Accreditamento. -Versione Giugno 2013-

Progetto SINTESI. Dominio Provinciale. Guida alla compilazione del form di Accreditamento. -Versione Giugno 2013- Progetto SINTESI Dominio Provinciale Guida alla compilazione del form di Accreditamento -Versione Giugno 2013- - 1 - Di seguito vengono riportate le indicazioni utili per la compilazione del form di accreditamento

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO Francesco Marchione e Dario Richichi Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Sezione di Palermo Indice Introduzione...

Dettagli

Guida al programma 1

Guida al programma 1 Guida al programma 1 Vicenza, 08 gennaio 2006 MENU FILE FILE Cambia utente: da questa funzione è possibile effettuare la connessione al programma con un altro utente senza uscire dalla procedura. Uscita:

Dettagli

REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO

REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO Istruzioni per l accesso e il completamento dei corsi TRIO per gli utenti di un Web Learning Group 06 novembre 2013 Servizio A TRIO Versione Destinatari: referenti e utenti

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

Protocollo d intesa. tra. Ministero della Giustizia. Autorità garante per l'infanzia e l adolescenza. Bambinisenzasbarre ONLUS

Protocollo d intesa. tra. Ministero della Giustizia. Autorità garante per l'infanzia e l adolescenza. Bambinisenzasbarre ONLUS Protocollo d intesa tra Ministero della Giustizia Autorità garante per l'infanzia e l adolescenza e Bambinisenzasbarre ONLUS IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA L'AUTORITÀ GARANTE PER L'INFANZIA E L ADOLESCENZA

Dettagli

SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA)

SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA) SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA) SOGGETTO ATTUATORE REFERENTE AZIONE DENOMINAZIONE ARPA PIEMONTE INDIRIZZO Via Pio VII n. 9 CAP - COMUNE 10125 Torino NOMINATIVO Bona Griselli N TELEFONICO

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Procedura per la Pre-registrazione, registrazione e l iscrizione delle imprese nell Albo Fornitori della Società Aeroporto Toscano G. Galilei S.p.A.

Procedura per la Pre-registrazione, registrazione e l iscrizione delle imprese nell Albo Fornitori della Società Aeroporto Toscano G. Galilei S.p.A. Procedura per la Pre-registrazione, registrazione e l iscrizione delle imprese nell Albo Fornitori della Società Aeroporto Toscano G. Galilei S.p.A. I passi necessari per completare la procedura sono:

Dettagli

SCUOLANET UTENTE DOCENTE

SCUOLANET UTENTE DOCENTE 1 ACCESSO A SCUOLANET Si accede al servizio Scuolanet della scuola mediante l'indirizzo www.xxx.scuolanet.info (dove a xxx corrisponde al codice meccanografico della scuola). ISTRUZIONI PER IL PRIMO ACCESSO

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea

Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea Ufficio del Responsabile Unico della Regione Sicilia per il Cluster Bio-Mediterraneo

Dettagli

Web Conferencing Open Source

Web Conferencing Open Source Web Conferencing Open Source A cura di Giuseppe Maugeri g.maugeri@bembughi.org 1 Cos è BigBlueButton? Sistema di Web Conferencing Open Source Basato su più di quattordici componenti Open-Source. Fornisce

Dettagli

Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale

Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale Progetto Nazionale di Educazione al Patrimonio 2011-2012 Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale Presentazione Sul presupposto che si conserva

Dettagli

G.U. 11 luglio 2002, n. 161 IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

G.U. 11 luglio 2002, n. 161 IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri 30 maggio 2002 Conoscenza e uso del dominio internet ".gov.it" e l'efficace interazione del portale nazionale "italia.gov.it" con le IL PRESIDENTE DEL

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte)

CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte) Corso ForTIC C2 LEZIONE n. 10 CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte) WEB SERVER PROXY FIREWALL Strumenti di controllo della rete I contenuti di questo documento, salvo diversa indicazione, sono rilasciati

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

Proteggi la tua faccia

Proteggi la tua faccia Proteggi la tua faccia Tutorial per i minori sull uso sicuro e consapevole di Facebook a cura di Clementina Crocco e Diana Caccavale È come se ogni giorno intingessimo una penna nell inchiostro indelebile

Dettagli

Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende

Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende Workshop n. 3 Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende Introducono il tema e coordinano i lavori - Irene Camolese, Confcooperative - Franca Marchesi, Istituto Comprensivo

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

Guida al portale produttori

Guida al portale produttori GUIDA AL PORTALE PRODUTTORI 1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 2. DEFINIZIONI... 3 3. GENERALITA... 4 3.1 CREAZIONE E STAMPA DOCUMENTI ALLEGATI... 5 3.2 INOLTRO AL DISTRIBUTORE... 7 4. REGISTRAZIONE AL PORTALE...

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet Lavoro Occasionale Accessorio Internet 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo del documento... 3 1.2 Normativa... 3 1.3 Attori del Processo... 4 1.4 Accesso Internet... 5 1.4.1 Accesso Internet da Informazioni...

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

SCUOLANEXT, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale!

SCUOLANEXT, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale! SCUOLANET, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale! SCUOLANET consente la piena digitalizzazione della scuola: completa

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

FileMaker Server 13. Pubblicazione Web personalizzata con PHP

FileMaker Server 13. Pubblicazione Web personalizzata con PHP FileMaker Server 13 Pubblicazione Web personalizzata con PHP 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

PAGAMENTO ELETTRONICO DELLA MARCA

PAGAMENTO ELETTRONICO DELLA MARCA PAGAMENTO ELETTRONICO DELLA MARCA DA BOLLO DIGITALE Allineato alla versione 1.7 delle Specifiche Attuative del Nodo dei Pagamenti-SPC Versione 1.0 - febbraio 2015 STATO DEL DOCUMENTO revisione data note

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

Concorso per le scuole secondarie di I e II grado - TOGETHER IN EXPO 2015 -

Concorso per le scuole secondarie di I e II grado - TOGETHER IN EXPO 2015 - Concorso per le scuole secondarie di I e II grado - TOGETHER IN EXPO 2015 - L esposizione universale è, per eccellenza, il luogo delle visioni del futuro. Nutrire il pianeta, Energia per la vita è l invito

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 Con questo aggiornamento sono state implementate una serie di funzionalità concernenti il tema della dematerializzazione e della gestione informatica dei documenti,

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello DigitPA Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello Versione 3.0 Dicembre 2010 Il presente documento fornisce le indicazioni e la modulistica necessarie alla registrazione,

Dettagli

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 1) Introduzione Pg 3 2) L area amministratore Pg 3 2.1) ECM Pg 4 2.1.1) Sezione Struttura Pg 5 2.1.2) Sezione Documento Pg 7 2.1.3) Sezione Pubblicazione

Dettagli

Tutela dei dati personali Vi ringraziamo per aver visitato il nostro sito web e per l'interesse nella nostra società. La tutela dei vostri dati privati riveste per noi grande importanza e vogliamo quindi

Dettagli

Procedura accesso e gestione Posta Certificata OlimonTel PEC

Procedura accesso e gestione Posta Certificata OlimonTel PEC Procedura accesso e gestione Posta Certificata OlimonTel PEC Informazioni sul documento Revisioni 06/06/2011 Andrea De Bruno V 1.0 1 Scopo del documento Scopo del presente documento è quello di illustrare

Dettagli

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC THOMSON SCIENTIFIC EndNote Web Quick Reference Card Web è un servizio online ideato per aiutare studenti e ricercatori nel processo di scrittura di un documento di ricerca. ISI Web of Knowledge, EndNote

Dettagli

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 Gentile Famiglia, nel presente opuscolo trovate il Contratto di corresponsabilità educativa e formativa ed il Contratto di prestazione educativa e formativa.

Dettagli

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Articolo 1 Oggetto 1. Il presente disciplinare regolamenta la concessione e l utilizzo del Marchio La Sardegna Compra Verde.

Dettagli

Finanziamenti on line -

Finanziamenti on line - Finanziamenti on line - Manuale per la compilazione dei moduli di Gestione dei Progetti Finanziati del Sistema GEFO Rev. 02 Manuale GeFO Pagina 1 Indice 1. Introduzione... 4 1.1 Scopo e campo di applicazione...

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO Informazioni Societarie Fondazione Prada Largo Isarco 2 20139 Milano, Italia P.IVA e codice fiscale 08963760965 telefono +39.02.56662611 fax +39.02.56662601 email: amministrazione@fondazioneprada.org TERMINI

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio Aprile 2011 INDICE 1. ACCESSO ALLA PROCEDURA... 1 2. INSERIMENTO DATI...

Dettagli

Consorzio Stradale Lido dei Pini Lupetta Il Consiglio di Amministrazione

Consorzio Stradale Lido dei Pini Lupetta Il Consiglio di Amministrazione Consorzio Stradale Lido dei Pini Lupetta Il Consiglio di Amministrazione REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL SITO WEB Art. 1 (Finalità) Il Sito Web del Consorzio è concepito e utilizzato quale strumento istituzionale

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

EndNote Web è un servizio online per la gestione di bibliografie personalizzate integrabili nella redazione di testi: paper, articoli, saggi

EndNote Web è un servizio online per la gestione di bibliografie personalizzate integrabili nella redazione di testi: paper, articoli, saggi ENDNOTE WEB EndNote Web è un servizio online per la gestione di bibliografie personalizzate integrabili nella redazione di testi: paper, articoli, saggi EndNote Web consente di: importare informazioni

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

- Utenti di II livello, autorizzati da Ateneo o Strutture

- Utenti di II livello, autorizzati da Ateneo o Strutture SUA-RD - NOTE TECNICHE PER L UTILIZZO DELL INTERFACCIA Utenze abilitate alla compilazione della scheda SUA-RD: - Ateneo - Strutture (Dipartimenti/Facoltà) - Utenti di II livello, autorizzati da Ateneo

Dettagli

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email.

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email. Mail da Web Caratteristiche generali di Virgilio Mail Funzionalità di Virgilio Mail Leggere la posta Come scrivere un email Giga Allegati Contatti Opzioni Caratteristiche generali di Virgilio Mail Virgilio

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

PRIVACY POLICY MARE Premessa Principi base della privacy policy di Mare Informativa ai sensi dell art. 13, d. lgs 196/2003

PRIVACY POLICY MARE Premessa Principi base della privacy policy di Mare Informativa ai sensi dell art. 13, d. lgs 196/2003 PRIVACY POLICY MARE Premessa Mare Srl I.S. (nel seguito, anche: Mare oppure la società ) è particolarmente attenta e sensibile alla tutela della riservatezza e dei diritti fondamentali delle persone e

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

Guida alla WebMail Horde

Guida alla WebMail Horde Guida alla WebMail Horde La funzione principale di un sistema Webmail è quella di gestire la propria posta elettronica senza dover utilizzare un programma client installato sul computer. Il vantaggio è

Dettagli

Radar Web PA. Valutazione della qualità dei siti web. Valutazione della qualità dei siti web della Pubblica Amministrazione

Radar Web PA. Valutazione della qualità dei siti web. Valutazione della qualità dei siti web della Pubblica Amministrazione Radar Web PA Valutazione della qualità dei siti web Livello d interazione Sezione di trasparenza Open data Open Content Valutazione Partecipazione Presenza 2.0 Contenuti minimi Dominio.gov Dichiarazioni

Dettagli

Marco Giorgi. Palazzo di Giustizia di Torino 30 marzo 2012

Marco Giorgi. Palazzo di Giustizia di Torino 30 marzo 2012 Marco Giorgi Palazzo di Giustizia di Torino 30 marzo 2012 Post mortem (Dopo lo spegnimento del sistema) Si smonta il dispositivo e lo si collega ad un PC dedicato all'acquisizione Live forensics (Direttamente

Dettagli

I nostri corsi serali

I nostri corsi serali I nostri corsi serali del settore informatica Progettazione WEB WEB marketing Anno formativo 2014-15 L Agenzia per la Formazione, l Orientamento e il Lavoro Nord Milano nasce dall unione di importanti

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider Eventi definitivi MANUALE UTENTE

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider Eventi definitivi MANUALE UTENTE ECM Educazione Continua Eventi definitivi MANUALE UTENTE Ver. 3.0 Pagina 1 di 18 Sommario 1. Introduzione... 3 2. Informazioni relative al prodotto e al suo utilizzo... 3 2.1 Accesso al sistema... 3 3.

Dettagli