3D survey of the rivellino of Locarno Castle

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "3D survey of the rivellino of Locarno Castle"

Transcript

1 Università della Svizzera italiana Accademia di architettura 3D survey of the rivellino of Locarno Castle FINAL REPORT september 2007

2 Impressum Editor: Institute for the Contemporary Urban Project (i.cup), Accademia di Architettura di Mendrisio (AAM), Università della Svizzera Italiana (USI) Authors: Enrico Sassi Francesco Vismara Katia Dalle Fusine Electronic publication: Copyright: i.cup Cover illustration: Render of the area's reconstruction after virtual archaeological excavation Any reference to this report must be quoted as follows: E. Sassi, F. Vismara, K. Dalle Fusine, J. Acebillo (2007), 3D survey of the rivellino of Locarno Castle, i.cup Accademia di Architettura USI, Mendrisio. Technical data i.cup director: Josep Acebillo Chief project: Enrico Sassi Laser scanning, GIS: Francesco Vismara Katia Dalle Fusine 3D modeling: Lidor Gil-Ad Collaborators: Carlo Maria Acerbi David de Pra Contacts Enrico Sassi, architect i.cup coordinator Institute for the Contemporary Urban Project Accademia di Architettura di Mendrisio USI Largo Bernasconi 2, 6850 Mendrisio, Switzerland Tel , fax Francesco Vismara, geomatic engineer i.cup collaborator Institute for the Contemporary Urban Project Accademia di Architettura di Mendrisio USI Largo Bernasconi 2, 6850 Mendrisio, Switzerland Tel , fax /37

3 Report index: Laser scanning and 3D printing : 3D techniques applied to the survey of the Rivellino of Locarno Castle designed by Leonardo da Vinci The Restoration and Transformation project i.cup, Academy of Architecture Introduction 1 - Laser scanning survey 2 - From 3D survey to architectural drawing 3 - From 3D survey to virtual model of the inner space 4 - Virtual reconstruction of the environment 5 - From virtual model to physical model:the rapid prototyping process 6 - Presentation Conclusions 5 Bibliography 25 Press review and publications 26 Press review - International congress 37 "L'architettura militare nell'età di Leonardo" (Locarno, 2/3 June 2007) 3/37

4 4/37

5 Laser scanning and 3D printing : 3D techniques applied to the survey of the Rivellino of Locarno Castle attributed by Leonardo da Vinci Laser scanning represents the avant-garde in the field of measuring technology. One of the potential applications resides in the possibility of using a single survey to generate different elaborations. This report presents the survey of the Rivellino of Locarno Castle executed with an Ilris36D laser scanner and the steps that allowed us to produce architectural plans and sections, as well as a real model, physically realized with rapid prototyping techniques. The Restoration and Transformation project i.cup, Academy of Architecture In 2004, Professor Josep Acebillo founded the i.cup (Institute for the Contemporary Urban Project) at the Academy of Architecture of Mendrisio. The Institute's main purpose is research in the field of territorial culture, strategic planning and the design of systems, infrastructures and architecture. In 2005 began a project calling for research in the area of the architectural heritage's restoration and transformation, funded by the Swiss University Conference (CUS) and called Restoration and Transformation. With a mandate from the State Secretariat of Education and Research, in accordance with the Authorities of Canton Ticino, i.cup launched a research program aimed at monitoring abandoned industrial buildings. The research intends to suggest strategies for increasing the architectural heritage's value through proposals of transformation. Its objective is twofold: the conservation of high-quality architectural elements, and their re-use in a new project developed on the basis of the existing structure's morphological and functional potential. The study of the Rivellino of Locarno Castle belongs to this research for two reasons. Firstly, from the historical point of view, it played an important role at the beginning of the 16th century as a defensive outpost for French-ruled Lombardy against incursions by the Swiss and the Grishuns. Secondly, from the architectural standpoint, it is a remarkably innovative design of a defensive fortress (which is what Rivellino means); not surprisingly, given that it is attributed to none other than Leonardo da Vinci. Introduction Making constructions surveys of particularly complex and discontinuous bodies, both in plan and in height, is problematic when using traditional surveying techniques (total station, level, etc.). The laser scanner overcomes these difficulties, enabling the operator to execute extremely detailed 3-dimensional surveys in a relatively short time, from which it is then possible to extract all the information that is needed to reproduce simple architectural drawings (plans, sections), 3D-drawings, or model reproductions in scale. The Rivellino of Locarno Castle, due to its conformation and location (surrounded by successive buildings, see fig. 1) is just this type of structure: a surface that cannot be described with simple geometry, because of the 3- dimensional dilations and contractions, its interior spaces disposed on multiple levels. A traditional survey would provide in a reasonable timeframe essentially a sketch of the structure, with little altimetric information. With the laser scanner, the entire structure of the Rivellino was mapped almost completely, down to the centimeter. Prior to this survey, there were no detailed 5/37

6 drawings of the inside of the building; the only other information heretofore available was from the surveyor office (cadastral plans, see fig. 2), where only the external area of the castle is represented (see fig. 3). At the end, the new plan of the Rivellino developed by the laser scanner helped to position accurately the spaces occupied within the defensive walls of Locarno Castle. 1 - Laser scanning survey The survey was executed with the use of an Optech laser (IIris 36D) with a motorised rotating base (pan-tilt) and a Leica TCR1205 total station (see fig. 4, 5). Target points were used to georeference and align the scans. The scanning process from the inside and outside of the Rivellino took six days, with an additional day for the implementation of a polygonal integrated into the national network of control points, in order to allow the survey of targets on the interior and exterior of the structure with absolute coordinates. A total of 50 scans with a step of 0.5 cm were taken from 30 station points (see fig. 6, 7). The alignment of the scans was done using Innovmetric s Polyworks-Imalign software (see fig. 8, 9); most scans allowed the use of standard alignment algorithms based on the recognition of identical areas. The scans that didn t have overlapping areas were adjusted using targets. 2 - From 3D survey to architectural drawing After the alignment and the georeferencing of the scans, a point cloud has been obtained. This point cloud was sliced along the three axes at a constant interval of 50 cm; the points found at a distance of less than 2 cm were projected onto these plans and then combined with broken lines to generate cross-sections (see fig. 10). Notwithstanding the errors introduced by the measurements and the data treatment, the accuracy of the cross-sections is close to the centimeter. The ultimate drawings of the Rivellino of Locarno Castle were produced after a manual reshaping of sections and plans according to the architectural interpretation and after having been adjusted to the cadastral plan (see fig. 11, 12, 13, and 14). 3 - From 3D survey to virtual model of the inner space The choice of parameters for the creation of a virtual model from laser scanning data is subordinate to the purpose the model is intended to serve; factors like interpolation, maximum distance between points and model accuracy are therefore determinant. In this case, the purpose of the survey was to produce highly detailed plans and sections and to create a 3D model to be built with rapid prototyping techniques; the basic data required for the realization of both are the same, but to obtain different degrees of precision two different scales were used: centimetric for the plans and sections, decimetric for the real model. One could theoretically make a digital model with a higher resolution, but the difficulty of producing a prototype in scale would outweigh any eventual gain in details. Immerge, a module of Polyworks, is the software used for reproducing the surfaces from the aligned point clouds; the interpolation step was set at 2 cm with a high degree of smoothing. This procedure creates a model with imperfections and holes (see fig. 15) that can be attributed to several factors: obstructions to laser measurement (lack of points), areas with very low incidence of radii compared to those of the laser (points more equidistant among themselves by comparison to the interpolation), zones closer than the minimum acquisition distance (again, a problem of absence of data). In almost all cases, the correction of these gaps can be done automatically using the appropriate hole-filling algorithm, which triangulates holes in the model by calculating the curves of the surrounding surfaces. 6/37

7 Manual intervention is necessary to correct voids due to geometries that are not recognizable by the hole-filling algorithm (see fig. 16). The 3D model has to be totally free of errors in order to make a real model obtained by using rapid prototyping techniques. Here follows a brief list of errors that may need to be corrected: flipped triangles: triangles whose normal is in the opposite direction to those adjacent; bad edges: triangles theoretically contiguous but with at least one side unshared with the adjacent element; noise shells: groups of independent triangles with problems in the zones where they join with the rest of the model; overlapping triangles: triangles on the same plan at very short distances from one another; intersecting triangles: triangles that intersect rather than join along one side. 4 - Virtual reconstruction of the environment In order to understand the actual situation and to give an image of the entire building, we have produced two virtual 3D reconstructions, one of the actual situation (see fig. 17), and one representing the results of a hypothetical demolition and excavation (see fig. 18). The final aspect of the Rivellino is based on the hypothesis of some specialists and historians, who maintain that the building was constructed on the lakeside, thus extending 9 meters below the actual ground level. In order to obtain all the data necessary for the production of the virtual reconstruction we have integrated the previous virtual model with the surrounding area of the Rivellino, produced by interpolated airborne laser scanner data. This latter model of the area is reconstructed by triangulating points from the DEM (Swisstopo Digital Elevation Model), with buildings inserted on the basis of ground coverage data from the cadastral map, attributing to them a height calculated from points belonging to the DSM (Digital Surface Model). 5 - From virtual model to physical model: the rapid prototyping process Rapid prototyping (RP) is an innovative technology that enables to produce, in just a few hours and without the use of any tool, objects of simple and/or complex geometry on the basis of a digital model of the object in question for example, with a 3D CAD system. Among the various rapid prototyping technologies available today, 3D printers stand out for their printing speed and their range of applications. The printing process is very simple and shares much with many other techniques of rapid prototyping: the model is developed in height by the superposition of layers. Specifically, a 3D printer puts down uniform layers ( mm) of chalk dust on a building platform, upon which a special binder is applied in the areas that will become the final prototype. The chalk in excess is subsequently removed and the model can then be waxed or coated with epoxy resins. This technology enables the creation of models of any geometry, since the chalk dust in excess acts as a support for the model itself, therefore not needing other supports during construction. The i.cup has a new Zcorp 810 3D printer, which prints 3-dimensional models up to 500 x 600 x 400 mm (see fig. 19, 20). With this printer, starting from the virtual reconstructions, we realized different models (see fig. 21, 22): Inner space of rivellino (physical model scale 1: 100) Actual situation and surrounding area (physical model scale 1: 200) Situation after a hypothetical demolition and excavation (physical model scale 1: 200) 7/37

8 6 Presentations The results of the survey have been summarized in two panels explaining the whole process (see fig. 23, 24) used to produce the three models exhibited in three thecae (see fig. 25). The material has been presented in several occasions: 1. Incontri Italo Svizzeri nella regione dei laghi prealpini, INSUBRIA INSIEME. Enrico Sassi, Il Castello di Locarno, avamposto della Lombardia francese ( ), Locarno ( ) 2. Convegno internazionale di studi, L ARCHITETTURA MILITARE NELL ETA DI LEONARDO. Enrico Sassi, Laserscanning e 3D printing: tecniche tridimensionali applicate al rilievo del Rivellino del Castello di Locarno attribuito a Leonardo da Vinci, Locarno (2/ ) International Optech Seminar on Laserscanner 3D. Francesco Vismara 3D survey of the Rivellino of Locarno castle, Roma (6/ ). 4. Manifestation Porte aperte al Rivellino, on the occasion of the 500th anniversary of the Rivellino's foundation (Locarno 17 July July 2007) (see fig. 26) 5. Seminario Gruppo GIS Ticino GIS e 3D. Francesco Vismara, Laserscanner terrestre e Rapid prototyping: acquisizione e trattamento dati, presentazione di un caso pratico, Il Rivellino di Locarno, Mendrisio ( ). An article about this work of survey has been published with the title Saisie de données avec Laser scanner et impression 3D. Techniques 3D appliquées au levé du Rivellino du Château de Locarno conçu par Leonardo da Vinci on the review Geomatique Suisse, Géoinformation et gestion du territoire, Number 11 - November 2007, pp Material of the survey has been published on the publication: M. Viganò (2007), Locarno Francese ( ), Archivio storico ticinese, Bellinzona. Conclusions The survey of the Rivellino fully demonstrates a further potential application of laser scan technology, which can be added to the established characteristic of measurement speed and precision: the possibility of using a single survey which serves as base for several elaborations, even spread out over time, since the original data remains unchanged and can therefore be archived and used again for other purposes. The only problem we encountered was the data processing: the software doesn t seem to be appropriated to data acquisition technology. While the survey took only seven days, the data computing to achieve to the real model took more than one month. 8/37

9 Location of the Rivellino Fig. 1: Location of the Rivellino on the Locarno base map - National Map 1: /37

10 Location of the Rivellino on the Locarno cadastral map Fig.2: Location of the Rivellino on the Locarno cadastral map 10/37

11 Rivellino of Locarno: external view Fig. 3: Photography of the external view of the Rivellino 11/37

12 1 - Laser scanning survey - instrument Fig. 4: Appearance of the instrument: Optech ILRIS 3 6 D 1 - Laser scanning survey - functioning Fig. 5: Laser scanning functioning. The laser pulse emitted by the laser is reflected as it meets an object. A photocell reads the reflections and registers angles and distances 12/37

13 1 - Laser scanning survey - scheme Laserscanner station points Control points used to georeference Fig. 6: Survey s scheme showing the location of the 13 georeferenced control points (crossed dot) placed on external and internal surfaces of the Rivellino, and the 30 laserscanner station positions (angle) 1 - Laser scanning survey - execution Fig. 7: Survey s execution; picture of the inner space of the rivellino and of the Optech ILRIS 3 6 D 13/37

14 1 - Laser scanning survey - alignment of the scans Fig. 8: All the single scans (50) are aligned in order to produce the whole points cloud Fig. 9: Wireframe: 3D visualization produced through an elaboration of the total points cloud 14/37

15 2 - From 3D survey to architectural drawing cross sections Fig. 10: Cross Section: the picture shows two different operations of slicing: vertical and horizontal section plans intersecting the point cloud. This operation enables the drawing of plans and sections 15/37

16 2 - From 3D survey to architectural drawing - plans Fig. 11: Plan (200 m above sea level) Fig. 12: Plan (202 m above sea level) 16/37

17 2 - From 3D survey to architectural drawing sections Fig. 13: AA Section Fig. 14: BB Section 17/37

18 3 - From 3D survey to virtual model of the inner space Fig. 15: Raw virtual model with imperfections and holes Fig. 16: Final virtual model after the application of the hole-filling algorithm and manual intervention

19 4 Virtual reconstruction of the environment Fig. 17: Virtual reconstruction of the current urban environment with buildings surrounding the rivellino (at the centre of the picture and highlighted in dark gray) Fig. 18: Virtual reconstruction of the same area representing the results of a hypothetical demolition and excavation showing the lake level and the complete volume of the rivellino 19/37

20 5 - From virtual model to physical model: the rapid prototyping process Fig. 19: Rapid prototyping; 3D printer i.cup Zcorp 810 able to produce 3D physical models printing different superposed layers by fixing a chalk dust (500 x 600 x 400 mm max dimensions) Fig. 20: Rapid prototyping; realization of physical model from the virtual 3D reconstruction with the 3D printer i.cup Zcorp /37

21 5 - From virtual model to physical model: the rapid prototyping process Fig. 21: physical model of the virtual reconstruction of the area surrounding the rivellino printed by i.cup with 3D printer Z-Print 810 (scale 1 : 200) Fig. 22: physical model of the virtual reconstruction of the inner space of the rivellino of Locarno, printed by i.cup with 3D printer Z-Print 810 (scale 1 : 100) 21/37

22 6 Presentations panel 1 Fig. 23: Panel one exhibited during the International Congress "L'architettura militare nell'età di Leonardo" (Locarno, 2/3 June 2007) 22/37

23 6 Presentations panel 2 Fig. 24: Panel two exhibited during the International Congress "L'architettura militare nell'età di Leonardo" (Locarno, 2/3 June 2007) 23/37

24 6 Presentations - thecae Fig. 25: Thecae exhibited during the International Congress "L'architettura militare nell'età di Leonardo" (Locarno, 2/3 June 2007) Fig. 26: Major of Locarno during the event Porte aperte al Rivellino, on occasion of the 500 th anniversary of the rivellino s foundation (Locarno 17 July July 2007) 24/37

25 Bibliography: F. Rinaudo (2003). La tecnica del laser scanning: applicazioni architettoniche e urbanistiche. Pubblicato nel volume F. Crosilla, R. Galetto. La tecnica laser scanning. Teoria e applicazioni. (pp ). ISBN: X. UDINE: CISM (ITALY) L. Bornaz (2006). Principi di funzionamento e tecniche di acquisizione. Pubblicato nel volume F. Crosilla, S. Dequal. Laser scanning terrestre. (pp. 1-18). ISBN: UDINE: CISM (ITALY) A. Beinat (2006). Tecniche di registrazione. Pubblicato nel volume F. Crosilla, S. Dequal. Laser scanning terrestre. (pp ). ISBN: UDINE: CISM (ITALY) M. A. Gomerasca (2004). Elementi di geomatica. AIT (Associazione Italiana di Telerilevamento) R. Cantoni, G. Vassena, C. Lanzi (2002). Integrazione tra laser scannino e metodologie di rilievo tradizionali nella ricostruzione 3D. ASITA Federazione delle Associazioni Scientifiche per le Informazioni Territoriali e Ambientali Perugia, Italy. D. Conforti Andreoni, L. Pinto (2004). The creation of the digital models for the protection of cultural heritage: the Baptistery of Cremona. In: International Archives of Photogrammetry and Remote Sensing, vol. 35 B5, Comm. V, Istanbul Turkey. pp D. Conforti Andreoni, G. Massari, M. Potleca (2003). Generazione di modelli digitali del terreno dalla combinazione di dati lidar da piattaforma aerea e terrestri. ASITA Federazione delle Associazioni Scientifiche per le Informazioni Territoriali e Ambientali Verona, Italy. Innovmetric Software Rapid Prototyping /37

26 3D survey of the rivellino of Locarno Castle Restoration and Transformation project Press review and publications i.cup Institute for the Contemporary Urban Project Pieghevole del del Convegno internazionale di studi L ARCHITETTURA MILITARE NELL ETA DI LEONARDO (2/3 Giugno 2007) 26/37

27 Pieghevole del del Convegno internazionale di studi L ARCHITETTURA MILITARE NELL ETA DI LEONARDO (2/3 Giugno 2007) Allestimento del rilievo in occasione del Convegno internazionale di studi L ARCHITETTURA MILITARE NELL ETA DI LEONARDO (2/3 Giugno 2007) 27/37

28 Allestimento del rilievo in occasione del Convegno internazionale di studi L ARCHITETTURA MILITARE NELL ETA DI LEONARDO (2/3 Giugno 2007) Corriere del Ticino, Il giornale del popolo, /37

29 Il giornale del popolo, Il giornale del popolo, /37

30 Corriere del Ticino, La Regione Ticino, /37

31 Marino Vigano (2007), Locarno francese ( ), Archivio storico ticinese - Bellinzona Manifestazione Porte aperte al rivellino in occasione del 500 di fondazione del rivellino (Locarno, 17 luglio luglio 2007) Nell immagine a destra il Sindaco di Locarno Carla Speziali 31/37

32 Corriere del Ticino, Corriere del Ticino, /37

33 Presentazioni: Incontri Italo Svizzeri nella regione dei laghi prealpini INSUBRIA INSIEME 25 settembre 2006 Palazzo Società Elettrica Sopracenerina Piazza Grande 5 - Locarno Presentazione di Enrico Sassi, i.cup institute for the Contemporary Urban Project, all interno dell intervento: Il Castello di Locarno, avamposto della Lombardia francese ( ) Marino Vigano, Docente della Scuola di specializzazione dell Università Cattolica di Milano Presentazioni: Convegno internazionale di studi L ARCHITETTURA MILITARE NELL ETA DI LEONARDO 2/3 Giugno 2007 Aula magna dell alta scuola pedagogica Piazza S. Francesco 19 - Locarno Laserscanning e 3D printing: tecniche tridimensionali applicate al rilievo del Rivellino del Castello di Locarno attribuito a Leonardo da Vinci Enrico Sassi, Francesco Vismara, i.cup institute for the Contemporary Urban Project 33/37

34 Presentazioni: Seminario Internazionale 3 International Optech Seminar on Laserscanner 3D 6/7 Giugno 2007 Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Via di Vigna Murata,605 Roma (Italy) 3D survey of the Rivellino of Locarno castle Francesco Vismara, i.cup institute for the Contemporary Urban Project Presentazioni: Seminario Gruppo GIS Ticino GIS e 3D 13 Settembre 2007 Aula magna Centro Scolastico Canavée Viale Canavée, 8 Mendrisio Laserscanner terrestre e Rapid prototyping: acquisizione e trattamento dati, presentazione di un caso pratico: Il Rivellino di Locarno Francesco Vismara, i.cup institute for the Contemporary Urban Project 34/37

35 Pubblicazioni: E. Sassi, F. Vismara, K. Dalle Fusine Saisie de données avec Laser scanner et impression 3D Techniques 3D appliquées au levé du Rivellino du Château de Locarno conçu par Leonardo da Vinci Geomatique Suisse Géoinformation et gestion du territoire Numero 11 - Novembre 2007 pp /37

36 36/37

37 Press review International Congress "L'architettura militare nell'età di Leonardo" (Locarno, 2/3 giugno 2007) 1. Raffaella Machiné, Si attende una risposta «forte» dal convegno di specialisti. Rivellino, sempre più certa la paternità di Leonardo, «Giornale del popolo. Quotidiano della Svizzera italiana» [Lugano] LXXXII, venerdi 1 giugno 2007, p Leonardo e l architettura militare. Locarno, oggi e domani il convegno internazionale per i 500 anni del «rivellino» del Castello, «la Regione Ticino» [Bellinzona] XIV, sabato 2 giugno 2007, p Raffaella Machiné, Molte le conferme degli esperti di architettura militare nella due-giorni di studi. Leonardo autore del rivellino, tutti gli indizi lo confermano, «Giornale del popolo. Quotidiano della Svizzera italiana» [Lugano] LXXXII, lunedi 4 giugno 2007, p Mauro Euro, Leonardo, l ipotesi si rafforza. La conferma del prof. Carlo Pedretti al termine del convegno, «Corriere del Ticino. Quotidiano indipendente della Svizzera italiana» [Lugano] CXVI, lunedi 4 giugno 2007, p Spartaco Calvo, Acqua per le radici del rivellino. Locarno, di grande spessore il convegno internazionale di studi per il 500 del bastione, «la Regione Ticino» [Bellinzona] XIV, lunedi 4 giugno 2007, p Carlo Pedretti, Leonardo, nuove scoperte al Castello. Ritrovato l antico baluardo in cui il genio avrebbe collocato il cavallo ora a San Siro/Il cavallo di Leonardo da San Siro al Castello. Scoperto l antico bastione creato per ospitarlo. Ritrovata la pianta del baluardo: davanti alla piazza può diventare un simbolo di Milano, «Corriere della Sera» [Milano] CXXXII, domenica 15 luglio 2007, inserto «Milano - Lombardia», pp. 1 e 7 7. Porte aperte e un libro per i 500 anni del rivellino. Duplice appuntamento domani per sottolineare la storica ricorrenza, «Corriere del Ticino. Quotidiano indipendente della Svizzera italiana» [Lugano] CXVI, lunedi 16 luglio 2007, p Mauro Euro, «Intendiamo acquisire il rivellino del Castello». Lo ha ribadito il sindaco Carla Speziali durante la festa per il 500 di fondazione del monumento, «Corriere del Ticino. Quotidiano indipendente della Svizzera italiana» [Lugano] CXVI, mercoledi 18 luglio 2007, p Locarno, il compleanno del Rivellino. Ieri «porte aperte» per i 500 anni del bastione attribuito a Leonardo, «la Regione Ticino» [Bellinzona] XIV, mercoledi 18 luglio 2007, p Rivellino, urgano scavi. Prime reazioni dopo il convegno di Locarno, «Corriere del Ticino. Quotidiano indipendente della Svizzera italiana» [Lugano] CXVI, sabato 4 agosto 2007, n. 176, p Mauro Euro, Il rivellino avvicina Ticino e Lombardia. Politici svizzeri e italiani in visita al monumento durante il Festival del film hanno manifestato interesse per la sua salvaguardia e promozione. Ma è soprattutto da Milano che si guarda a quest opera con grande attenzione, «Corriere del Ticino. Quotidiano indipendente della Svizzera italiana» [Lugano] CXVI, giovedi 16 agosto 2007, p /37

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

HIGH SPEED FIMER. HSF (High Speed Fimer)

HIGH SPEED FIMER. HSF (High Speed Fimer) HSF PROCESS HSF (High Speed Fimer) HIGH SPEED FIMER The development of Fimer HSF innovative process represent a revolution particularly on the welding process of low (and high) alloy steels as well as

Dettagli

Manuale BDM - TRUCK -

Manuale BDM - TRUCK - Manuale BDM - TRUCK - FG Technology 1/38 EOBD2 Indice Index Premessa / Premise............................................. 3 Il modulo EOBD2 / The EOBD2 module........................... 4 Pin dell interfaccia

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 pag. 16 di 49 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 Identificare la zona dove sono poste le piazzole dove andremo a saldare il connettore. Le piazzole sono situate in tutte le centraline Bosch

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice Maccarone Maccarone Maccarone integra 10 LED POWER TOP alta efficienza, in tecnologia FULL COLOR che permette di raggiungere colori e sfumature ad alta definizione. Ogni singolo led full color di Maccarone

Dettagli

Principali prove meccaniche su materiali polimerici

Principali prove meccaniche su materiali polimerici modulo: Proprietà viscoelastiche e proprietà meccaniche dei polimeri Principali prove meccaniche su materiali polimerici R. Pantani Scheda tecnica di un materiale polimerico Standard per prove meccaniche

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

T H O R A F L Y. Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems. Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C

T H O R A F L Y. Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems. Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C T H O R A F L Y Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C SOMMARIO GRUPPO C (SUMMARY C GROUP) 1/C II SISTEMI DI DRENAGGIO TORACICO COMPLETI

Dettagli

These data are only utilised to the purpose of obtaining anonymous statistics on the users of this site and to check correct functionality.

These data are only utilised to the purpose of obtaining anonymous statistics on the users of this site and to check correct functionality. Privacy INFORMATIVE ON PRIVACY (Art.13 D.lgs 30 giugno 2003, Law n.196) Dear Guest, we wish to inform, in accordance to the our Law # 196/Comma 13 June 30th 1996, Article related to the protection of all

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE Una proposta dall estetica esclusiva, in cui tutti gli elementi compositivi sono ispirati dalla geometria più pura e dalla massima essenzialità del disegno per un progetto caratterizzato da semplicità

Dettagli

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo Prova di verifica classi quarte 1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo lo studente prende 20. Qual è la media dopo il quarto esame? A 26 24

Dettagli

Lezione 20: Strutture di controllo di robot. avanzati

Lezione 20: Strutture di controllo di robot. avanzati Robotica Mobile Lezione 20: Strutture di controllo di robot Come costruire un architettura BARCS L architettura BARCS Behavioural Architecture Robot Control System Strategie Strategie Obiettivi Obiettivi

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA?

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? OSSERVATORIO IT GOVERNANCE L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? A cura del Professor Marcello La Rosa, Direttore Accademico (corporate programs

Dettagli

ENERGY-EFFICIENT HOME VENTILATION SYSTEMS

ENERGY-EFFICIENT HOME VENTILATION SYSTEMS SISTEMI DI RECUPERO RESIDENZIALE HOME RECOVERY SYSTEMS RECUPERO DI CALORE AD ALTA EFFICIENZA HIGH EFFICIENCY HEAT RECOVERY VENTILAZIONE A BASSO CONSUMO LOW ENERGY VENTILATION SISTEMI DI RICAMBIO CONTROLLATO

Dettagli

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test TAL LIVELLO A2 Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo PARTE II: Cloze test PARTE III: Grammatica PARTE IV: Scrittura guidata PARTE V: Scrittura

Dettagli

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not?

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not? Il passato Grammar File 12 Past simple Il past simple inglese corrisponde al passato prossimo, al passato remoto e, in alcuni casi, all imperfetto italiano. Con l eccezione del verbo be, la forma del past

Dettagli

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx. Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.com Avvertenza di Rischio: Il Margin Trading su forex e/o CFD comporta

Dettagli

ITALTRONIC SUPPORT ONE

ITALTRONIC SUPPORT ONE SUPPORT ONE 273 CARATTERISTICHE GENERALI Norme EN 6071 Materiale PA autoestinguente PVC autoestinguente Supporti modulari per schede elettroniche agganciabili su guide DIN (EN 6071) Materiale: Poliammide

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

INFRASTRUCTURE LICENSING WINDOWS SERVER. Microsoft licensing in ambienti virtualizzati. Acronimi

INFRASTRUCTURE LICENSING WINDOWS SERVER. Microsoft licensing in ambienti virtualizzati. Acronimi Microsoft licensing in ambienti virtualizzati Luca De Angelis Product marketing manager Luca.deangelis@microsoft.com Acronimi E Operating System Environment ML Management License CAL Client Access License

Dettagli

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 Per la richiesta di accredito alla singola gara, le

Dettagli

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM 65 1 2 VS/AM 65 STANDARD VS/AM 65 CON RACCORDI VS/AM 65

Dettagli

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti 1 Web conferencing software Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti Arpa Piemonte 2 Che cosa è Big Blue Button? Free, open source, web conferencing software Semplice ed immediato ( Just push

Dettagli

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 2 BUFALO MEDITERRANEO ITALIANO Mediterranean Italian Buffalo RICONOSCIUTO

Dettagli

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé.

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. COLLECTION luna material and shapes evoke the celestial

Dettagli

Politecnico di Milano Scuola Master Fratelli Pesenti CONSTRUCTION INNOVATION SUSTAINABILITY ENGINEERING

Politecnico di Milano Scuola Master Fratelli Pesenti CONSTRUCTION INNOVATION SUSTAINABILITY ENGINEERING Innovazione nei contenuti e nelle modalità della formazione: il BIM per l integrazione dei diversi aspetti progettuali e oltre gli aspetti manageriali, gestionali, progettuali e costruttivi con strumento

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID. Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM

DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID. Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM List of contents 1. Introduction 2. Decoder 3. Switch-off process 4. CNID Introduction 1. Introduction

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014

SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014 SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014 MADE IN ITALY SOL - Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2013 Sol è un sistema basato interamente sull interpretazione di innovativi principi di calcolo

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto»

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Presentazione per «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Pascal Jansen pascal.jansen@inspearit.com Evento «Agile Project Management» Firenze, 6 Marzo 2013 Agenda Due parole su inspearit

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOASCIUTT 16 SeccoAsciutto EL & SeccoAsciutto Thermo Piccolo e potente, deumidifica e asciuga Small and powerful, dehumidifies and dries Deumidificare

Dettagli

Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche

Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche Versione 12.6.05 Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche 1 Il contesto del discorso (dalla lezione introduttiva)

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

Condivisione delle risorse e Document Delivery Internazionale: Principi e linee guida per le procedure.

Condivisione delle risorse e Document Delivery Internazionale: Principi e linee guida per le procedure. Condivisione delle risorse e Document Delivery Internazionale: Principi e linee guida per le procedure. TRADUZIONE A CURA DI ASSUNTA ARTE E ROCCO CAIVANO Prima versione dell IFLA 1954 Revisioni principali

Dettagli

KERMESSE 20 sospensione / suspension lamp Giulio Iacchetti 2012

KERMESSE 20 sospensione / suspension lamp Giulio Iacchetti 2012 KERMESSE 20 sospensione / suspension lamp Giulio Iacchetti 2012 CLASSE I - IP20 IT Avvertenze La sicurezza elettrica di questo apparecchio è garantita con l uso appropriato di queste istruzioni. Pertanto

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE copertina univ. 21 11-04-2005 16:30 Pagina 1 A State and its history in the volumes 1-20 (1993-1999) of the San Marino Center for Historical Studies The San Marino Centre for Historical Studies came into

Dettagli

Convegno Prospettive e Impatto dell Automatica nello Sviluppo del Paese e nelle Relazioni Internazionali Accademia delle Scienze dell Istituto di

Convegno Prospettive e Impatto dell Automatica nello Sviluppo del Paese e nelle Relazioni Internazionali Accademia delle Scienze dell Istituto di Cent anni di scienza del controllo Sergio Bittanti Politecnico di Milano Convegno Prospettive e Impatto dell Automatica nello Sviluppo del Paese e nelle Relazioni Internazionali Accademia delle Scienze

Dettagli

È un progetto di Project by Comune di Numana Ideazione

È un progetto di Project by Comune di Numana Ideazione LA CALETTA È proprio nell ambito del progetto NetCet che si è deciso di realizzare qui, in uno dei tratti di costa più belli della Riviera del Conero, un area di riabilitazione o pre-rilascio denominata

Dettagli

BATTERIE ENERGA AL LITIO

BATTERIE ENERGA AL LITIO BATTERIE ENERGA AL LITIO Batterie avviamento ultraleggere - Extra-light starter batteries Le batterie con tecnologia al Litio di ENERGA sono circa 5 volte più leggere delle tradizionali al piombo. Ciò

Dettagli

Process automation Grazie a oltre trent anni di presenza nel settore e all esperienza maturata in ambito nazionale e internazionale, Elsag Datamat ha acquisito un profondo know-how dei processi industriali,

Dettagli

MOD. 506 Termostato bimetallico Bimetallic Thermostat

MOD. 506 Termostato bimetallico Bimetallic Thermostat MOD. 506 Termostato bimetallico Bimetallic Thermostat with cap. 3015001 with cap. 3900001 with connector 3900200 with cable A richiesta disponibile la versione certifi- Version available on request 124

Dettagli

zanzariera per porte - finestre flyscreen for french - doors

zanzariera per porte - finestre flyscreen for french - doors zanzariera per porte - finestre flyscreen for french - doors ZANZAR SISTEM si congratula con lei per l acquisto della zanzariera Plissè. Questa guida le consentirà di apprezzare i vantaggi di questa zanzariera

Dettagli

VOLTA S.p.A. RETE = antivolatile e antitopo di protezione in acciaio elettrosaldato installata sul retro

VOLTA S.p.A. RETE = antivolatile e antitopo di protezione in acciaio elettrosaldato installata sul retro Caratteristiche costruttive A singolo ordine di alette fisse inclinate 45 a disegno aerodinamico con passo 20 mm e cornice perimetrale di 25 mm. Materiali e Finiture Standard: alluminio anodizzato naturale

Dettagli

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE L esperienza e la passione per l ingegneria sono determinanti per la definizione della nostra politica di prodotto,

Dettagli

WP5: LiDAR and Forest Accessibility Evaluation LiDAR e valutazione dell accessibilità dei popolamenti forestali

WP5: LiDAR and Forest Accessibility Evaluation LiDAR e valutazione dell accessibilità dei popolamenti forestali WP5: LiDAR and Forest Accessibility Evaluation LiDAR e valutazione dell accessibilità dei popolamenti forestali Marco Pellegrini Dipartimento TESAF Università degli Studi di Padova marco.pellegrini@unipd.it

Dettagli

RIF 101 TECNA, MECA MULTINEEDLE ROTATIVE HOOK LOCK STITCH QUILTER

RIF 101 TECNA, MECA MULTINEEDLE ROTATIVE HOOK LOCK STITCH QUILTER RIF 101 TECNA, MECA MULTINEEDLE ROTATIVE HOOK LOCK STITCH QUILTER Price ExWorks Gallarate 60.000,00euro 95 needles, width of quilting 240cm, 64 rotative hooks, Pegasus software, year of production 1999

Dettagli

U.O.C. di Chirurgia Endoscopica

U.O.C. di Chirurgia Endoscopica Congresso Nazionale Palermo 28/30 Ottobre 2010 Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Chirurgia generale e specialistica U.O.C. di Chirurgia

Dettagli

Delta. Centro di progettazione e sviluppo. Research & Development Department. Controllo resistenza alla corrosione Corrosion resistance testing.

Delta. Centro di progettazione e sviluppo. Research & Development Department. Controllo resistenza alla corrosione Corrosion resistance testing. Delta PATENT PENDING Sistema di apertura per ante a ribalta senza alcun ingombro all interno del mobile. Lift system for doors with vertical opening: cabinet interior completely fittingless. Delta Centro

Dettagli

MANUALE GRANDE PUNTO. A number of this manual are strongly recommends you read and download manuale grande punto information in this manual.

MANUALE GRANDE PUNTO. A number of this manual are strongly recommends you read and download manuale grande punto information in this manual. MANUALE GRANDE PUNTO A number of this manual are strongly recommends you read and download information in this manual. Although not all products are identical, even those that range from same brand name

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

Componenti per illuminazione LED. Components for LED lighting

Componenti per illuminazione LED. Components for LED lighting 2014 Componenti per illuminazione LED Components for LED lighting Legenda Scheda Prodotto Product sheet legend 1 6 3 7 4 10 5 2 8 9 13 11 15 14 12 16 1673/A 17 2P+T MORSETTO Corpo in poliammide Corpo serrafilo

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non tutti lo conoscono Marco Marchetti L Health Technology Assessment La valutazione delle tecnologie sanitarie, è la complessiva e sistematica valutazione

Dettagli

24V DC ±10% 0.5... 1 W. Fluido Fluid. 15 Nl/min

24V DC ±10% 0.5... 1 W. Fluido Fluid. 15 Nl/min elettropiloti 0 mm 0 mm solenoids Elettropilota Solenoid valve 0 mm 00.44.0 ACCESSORI - ACCESSORIES 07.049.0 Connettore per elettropilota 0 mm con cavetto rosso/nero, lunghezza 400 mm - connector for 0

Dettagli

Percorsi di qualità e trasparenza nell organizzazione, la gestione e il controllo interno delle ONG

Percorsi di qualità e trasparenza nell organizzazione, la gestione e il controllo interno delle ONG Lotta alla povertà, cooperazione allo sviluppo e interventi umanitari Percorsi di qualità e trasparenza nell organizzazione, la gestione e il controllo interno delle ONG Con il contributo del Ministero

Dettagli

La Visione Artificiale: Controllo di Qualità, Fotogrammetria e Realtà Virtuale

La Visione Artificiale: Controllo di Qualità, Fotogrammetria e Realtà Virtuale La Visione Artificiale: Controllo di Qualità, Fotogrammetria e Realtà Virtuale D. Prattichizzo G.L. Mariottini F. Moneti M. Orlandesi M. Fei M. de Pascale A. Formaglio F. Morbidi S. Mulatto SIRSLab Laboratorio

Dettagli

La richiesta di materiale biologico da struttura a struttura: «second opinion»

La richiesta di materiale biologico da struttura a struttura: «second opinion» A.O. S.Antonio Abate, Gallarate Segreteria Scientifica dr. Filippo Crivelli U.O. di Anatomia Patologica Corso di Aggiornamento per Tecnici di Laboratorio di Anatomia Patologica AGGIORNAMENTI 2011 I edizione:

Dettagli

The Verification Process in the ASTRI Project: the Verification Control Document (VCD)

The Verification Process in the ASTRI Project: the Verification Control Document (VCD) The Verification Process in the ASTRI Project: the Verification Control Document (VCD) L. Stringhetti INAF-IASF Milano on behalf of the ASTRI Collaboration 1 1 Summary The ASTRI/CTA project The ASTRI Verification

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com VIOLENZE NEI LUOGHI DI LAVORO: COSA SONO? any action, incident or behaviour, that departs from reasonable conduct in which a person

Dettagli

Quello che devi sapere sulle opzioni binarie

Quello che devi sapere sulle opzioni binarie Quello che devi sapere sulle opzioni binarie L ebook dà particolare risalto ai contenuti più interessanti del sito www.binaryoptionitalia.com ed in particolar modo a quelli presenti nell area membri: cosa

Dettagli

Indicizzazione terza parte e modello booleano

Indicizzazione terza parte e modello booleano Reperimento dell informazione (IR) - aa 2014-2015 Indicizzazione terza parte e modello booleano Gruppo di ricerca su Sistemi di Gestione delle Informazioni (IMS) Dipartimento di Ingegneria dell Informazione

Dettagli

PEP Pompe centrifughe di processo a norme API 610 - XI edizione Centrifugal process pumps according to API 610 - XI edition Norms

PEP Pompe centrifughe di processo a norme API 610 - XI edizione Centrifugal process pumps according to API 610 - XI edition Norms PEP Pompe centrifughe di processo a norme API 610 - XI edizione Centrifugal process pumps according to API 610 - XI edition Norms Campo di selezione - 50 Hz Selection chart - 50 Hz 2950 rpm 1475 rpm Campo

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

Leica ScanStation 2 Un nuovo livello di versatilità e velocità negli scanner laser

Leica ScanStation 2 Un nuovo livello di versatilità e velocità negli scanner laser Leica ScanStation 2 Un nuovo livello di versatilità e velocità negli scanner laser Leica scanstation 2 ha portato la scansione laser a un livello più alto, grazie a un incremento di 10 volte della velocità

Dettagli

Per far sviluppare appieno la

Per far sviluppare appieno la 2008;25 (4): 30-32 30 Maria Benetton, Gian Domenico Giusti, Comitato Direttivo Aniarti Scrivere per una rivista. Suggerimenti per presentare un articolo scientifico Riassunto Obiettivo: il principale obiettivo

Dettagli