XXXII AIOP. Congresso Internazionale. Bologna. 21 Novembre 2013

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "XXXII AIOP. Congresso Internazionale. Bologna. 21 Novembre 2013"

Transcript

1 Accademia Italiana di Odontoiatria Protesica XXXII Congresso Internazionale Bologna Palazzo della Cultura e dei Congressi Novembre 2013 AIOP Novembre 2013 XXXII congresso internazionale LE CERAMICHE DENTALI: UN VIAGGIO FRA ARTE E SCIENZA 21 Novembre 2013 CORSO DI AGGIORNAMENTO PRECONGRESSUALE CONSEGUIRE RISULTATI CLINICI PREDICIBILI CON MATERIALI INNOVATIVI Giovedì 21 Novembre Conferenza stampa La salute dentale in tempo di crisi: costo o un investimento? Moderatore: Dott. Bruno Vespa Venerdì 22 Novembre Cena e spettacolo THE CLUB - special guest Dario Vergassola

2 XXXII Congresso Internazionale AIOP Consiglio Direttivo Presidente Dott. Leonello Biscaro Dirigente Sez. Odontotecnica Odt. Massimo Soattin Presidente Eletto Dott. Fabio Carboncini Dirigente Eletto Sez. Odontotecnica Odt. Roberto Canalis Tesoriere Dott. Paolo Vigolo Consiglieri Dott. Davide Cortellini Dott. Marco Maneschi Dott. Carlo Poggio Dott. Emanuele Risciotti Commissioni Collegio dei Probiviri Prof. Luigi Bracco Dott. Mario Fonzar Prof. Giulio Preti Commissione Scientifica Dott. Mauro Broseghini Odt. Cristiano Broseghini Odt. Roberto Bonfiglioli Dott. Marco Valenti Dott. Maurizio Zilli Commissione Accettazione Soci Attivi Dott. Sergio De Paoli Dott. Gaetano Calesini Dott. Gianfranco Di Febo Odt. Giuseppe Lucente Odt. Stefano Petreni Commissione per i rapporti con le Università ed altre Istituzioni Dott. Fabio Carboncini Dott. Carlo Poggio Dott. Paolo Vigolo Commissione Editoriale Dott.ssa Costanza Micarelli Dott. Federico Boni Dott. Gaetano Noe Dott. Piero Venezia Odt. Giuliano Vitale FACULTY Relatori Dott. Attilio Bedendo Dott. Federico Boni Prof. Andrea Borracchini Odt. Carlo Borromeo Odt. Oliver Brix Odt. August Bruguera Ing. Fabio Cocchi Odt. Rodolfo Colognesi Odt. Luca Dondi Dott. Daniel Edelhoff Dott. Sidney Kina Dott. Vincenzo La Scala Dott. Kenneth A. Malament Odt. Bruno Marziali Dott. Carlo Monaco Dott. Marco Nicastro Odt. Stefano Petreni Odt. Otto Prandtner Dott. Ariel Raigrodski Odt. Hubert Schenk Odt. Claude Sieber Prof. Francesco Simionato Dott. Roberto Spreafico Dott. Franco Tosco Presidenti di Seduta e Moderatori Odt. Giancarlo Barducci Odt. Reginaldo Bartolloni Odt. Roberto Bonfiglioli Prof. Adriano Bracchetti Dott. Carlo Carlini Odt. Franco Fares Dott. Mauro Fradeani Dott. Massimo Fuzzi Odt. Giuseppe Lucente Dott. Carlo Poggio Odt. Franco Rossini Prof. Roberto Scotti Dott. Piero Venezia Prof. Fernando Zarone Dott. Maurizio Zilli

3 Italian Academy of Prosthetic Dentistry 32 nd International Congress Bologna Palazzo della Cultura e dei Congressi November , 2013 AIOP November 22-23, nd international congress Dental Ceramics: A Journey Between Art And Science November 21, 2013 Pre-Congress Course Creating predictable clinical results with innovative restorative materials

4 XXXII Congresso Internazionale AIOP GIOVEDÌ 21 NOVEMBRE orario SALA EUROPA SALA ITALIA SALA VERDE A/B SALA MAGENTA A parte Corso di Aggiornamento Precongressuale :30 Coffee Break parte Corso di Aggiornamento Precongressuale CONFERENZA STAMPA collegamento in diretta Lunch offerto da AIOP parte Corso di Aggiornamento Precongressuale Coffee Break parte Corso di Aggiornamento Precongressuale Tavola Rotonda Sale: EUROPA, ITALIA, VERDE A/B, magenta b, ciano, celeste, cobalto Workshop Major Sponsor Sala Magenta A Assemblea Soci Attivi

5 VENERDÌ 22 NOVEMBRE aiop2013 orario SALA EUROPA SALA ITALIA SALA VERDE A/B SALA MAGENTA B Apertura dei lavori Sessione Clinica Sessione Odontotecnica AIOP YOUNG Corso di protesi totale Coffee Break Coffee Break Coffee Break Coffee Break Sessione Clinica Sessione Odontotecnica AIOP YOUNG Corso di protesi totale Pausa Pranzo Pausa Pranzo Pausa Pranzo Pausa Pranzo Sessione Clinica Sessione Odontotecnica DIGITAL Corso di protesi totale Tavola Rotonda Tavola Rotonda Coffee Break Coffee Break Coffee Break Coffee Break Sessione Comune DIGITAL Corso di protesi totale sabato 23 NOVEMBRE orario SALA EUROPA SALA ITALIA SALA VERDE A/B SALA MAGENTA A Assemblea Soci Ordinari Sessione Comune AIOP MANAGEMENT Coffee Break Coffee Break Assegnazione Premi Sessione Comune AIOP MANAGEMENT

6 XXXII Congresso Internazionale aiop2013 Giovedì, 21 Novembre 2013 Corso di aggiornamento precongressuale SALA EUROPA Presidenti di Seduta e Moderatori: Dott. Massimo Fuzzi, Odt. Giancarlo Barducci Conseguire risultati clinici predicibili con materiali innovativi Relatori: Dott. Daniel Edelhoff, Odt. Oliver Brix WORKSHOP Major SPONSOR Assemblea Soci Attivi Per un estetica predicibile del restauro finale è necessario che odontoiatra ed odontotecnico affrontino congiuntamente gli aspetti clinici e tecnici. Un approccio sistematico prevede un attenta pianificazione del trattamento con una ceratura analitica da cui dipendono la scelta dei materiali, la preparazione del dente o dei denti, la gestione dei tessuti molli e la scelta del concetto occlusale più idoneo. I restauri provvisori svolgono un ruolo essenziale nella comunicazione tra il paziente e il team odontoiatrico che ne assicura la riabilitazione, migliorando la predicibilità del risultato finale. La tecnologia CAD/CAM, in cui rientrano anche lo scanner facciale 3D e i dispositivi per la registrazione digitale dell occlusione dinamica, può arricchire quest approccio con strumenti diagnostici innovativi e con l accesso a materiali di restauro migliorati. I polimeri ad alta densità, per esempio, offrono nuove possibilità di trattamento con i provvisori a lungo termine, un approccio mini-invasivo o non invasivo che consente di testare alla prova dei fatti l obiettivo di trattamento. Gli odierni sistemi in ceramica integrale, che comprendono una vasta gamma di materiali, si prestano ad un ampio ventaglio di indicazioni. L uso di strutture in ceramica a base di disilicato di litio e di diossido di zirconio, insieme con una ceramica di rivestimento con identiche caratteristiche, consente ai professionisti del settore odontoiatrico di coprire quasi tutte le indicazioni nel campo della protesi fissa, pur raggiungendo gli stessi risultati estetici eccezionali. Nel corso dell intervento, il team descriverà alcuni casi clinici e indicazioni diverse che consentono di illustrare l uso di più tecnologie e materiali nell ambito di casi complessi e in quello della riabilitazione implantare. Verranno esaminate tutte le fasi delle procedure di restauro. Verrà fornita una documentazione passo dopo passo su trattamenti già consolidati, dalla tecnica adesiva alla ceramica a base di diossido di zirconio, dalla A alla Z. Punti chiave: Analisi estetica e funzionale Scelta dei materiali Preparazione guidata con l ausilio di una mascherina Ceramica integrale Tecnologia CAD/CAM Tecnica adesiva Casi complessi Cambiamento della DVO Concetti occlusali Polimeri ad alta densità Sovrastruttura implantare Obiettivi: Acquisire informazioni sugli ultimi sviluppi della tecnologia in campo diagnostico, compreso lo scanner facciale 3D, la registrazione digitale e gli splint realizzati con CAD/CAM. Identificare gli elementi fondamentali della comunicazione all interno del team in modo da ottenere risultati predicibili nel cambiamento di DVO. Capire i criteri di scelta dei materiali per utilizzare adeguatamente sia i provvisori a lungo termine realizzati in ambiente CAD/CAM e cementati con composito, sia i restauri definitivi in ceramica integrale. Imparare a gestire un approccio conservativo alla rimozione di strutture dentarie sulla base della mascherina diagnostica. Scoprire il potenziale estetico e funzionale dei nuovi materiali da restauro, ma anche i loro limiti. Migliorare la propria conoscenza della corretta adesione in funzione della tipologia di materiale da restauro. Imparare a conoscere meglio le nuove soluzioni proposte nel campo della progettazione di sovrastrutture implantari.

7 Thursday, November 21 st, 2013 Pre-Congress Course EUROPA HALL Chairmen & Moderators: Dr. Massimo Fuzzi, Giancarlo Barducci, CDT. 9.00am-5.30PM Creating predictable clinical results with innovative restorative materials Dr. Daniel Edelhoff, Oliver Brix, CDT. Predictable esthetics of the final restoration necessitates the approach of clinical and technical aspects in teamwork between dentist and dental technician. A systematic concept includes a meticulous treatment planning resulting in an analytic wax-up, which determines material selection, tooth preparation, soft tissue management, and a suitable occlusal concept. Provisional restorations play an essential role in the communication between patient and the dental restorative team and will improve the predictability of the final result. CAD/ CAM-technology, which can include 3D-Facescanner and devices for the digital registration of the dynamic occlusion, can enrich this concept by innovative diagnostic options and the access to improved restorative materials. High-density polymers for instance offer new treatment options for long-term provisional restorations as a minimal- or non-invasive approach for the test drive of the treatment goal. Encompassing a vast array of materials, today s all-ceramic systems are suitable for a large range of indications. The use of lithium-disilicate- and zirconium-dioxide ceramic based frameworks along with an identical veneering ceramic enables the dental care professional to cover almost all indications in fixed prosthodontics while achieving the same outstanding esthetic results. The team lecture describes clinical cases involving different indications to illustrate the use of different technologies and materials for complex cases and implants. All stages of the restorative procedures will be included. Proven treatment concepts from A (Adhesive technique) to Z (zirconium-dioxide ceramic) will be provided in a step-bystep documentation. Esthetical and functional analysis Material selection Template guided preparation All-ceramics CAD/CAM-technology Adhesive technique Complex cases VDO change Occlusal concepts High-density polymers Implant-superstructure Objectives: Receive information about the newest technological developments in diagnostics including 3D-Facecsanner, digital registration, as well as CAD/CAM-fabricated splints. Identify the key-elements of team communication to create predictable results in VDO change. Understand material selection criteria for adequate use of CAD/ CAM-fabricated bonded long-term provisional restorations and definitive all-ceramic restorations. Learn how to manage the economization of tooth structure removal according to diagnostic template. Discover the esthetic/functional potential and limitations of new introduced restorative materials. Improve knowledge about the correct adhesive concept dependent on restorative material type. Learn more about new concepts in implant-superstructure design. 32 nd International Congress aiop2013

8 XXXII Congresso Internazionale aiop2013 Venerdì, 22 Novembre 2013 SESSIONE CLINICA SALA EUROPA Presidente di Seduta: Prof. Fernando Zarone Sempre e solo ceramica? Dott. Roberto Spreafico Le resine composite e gli agenti adesivi sono stati introdotti alla fine degli anni 50 del secolo scorso. Gli agenti adesivi, inizialmente utilizzati per l adesione allo smalto, sono stati costantemente migliorati e sono oggi utilizzati anche come adesivi dentinali. Costantemente migliorate nelle loro caratteristiche chimico-fisiche ed estetiche le resine composite sono oggi largamente utilizzate come materiale da restauro e per la cementazione adesiva di restauri protesici indiretti parziali e totali. Cavità di I, II, II, IV e V classe di Black possono essere restaurate in una singola seduta tramite l applicazione diretta del materiale composito. Tuttavia nel caso di grandi cavità, coperture cuspidali e ridotto substrato dentale la tecnica diretta non è sufficiente per ottenere una forma anatomica adeguata e sempre predicibile. Il composito può anche essere utilizzato come materiale per restauri semidiretti (Chair-Side) ed indiretti soprattutto nel caso di inlays, onlays ed overlays. Scopo della relazione è di analizzare discutere i limiti entro i quali la resina composita può essere utilizzata Metallo ceramica: prossimi al divorzio? Dott. Carlo Monaco La metallo-ceramica è considerata il gold standard in termini di durata e successo clinico longitudinale nelle riabilitazioni protesiche. L avvento di nuovi materiali e di tecnologie avanzate, hanno modificato l approccio restaurativo, associando richieste estetiche a trattamenti sempre meno invasivi. In questo scenario, le metallo-ceramiche a base di leghe preziose e non preziose, utilizzate in modo tradizionale o con sistematiche CAD/CAM, laser sinteringo laser melting,ritrovano le loro indicazioni nelle differenti situazioni cliniche. La relazione si propone di analizzare gli aspetti relativi alle proprietà chimico/fisiche, all interfaccia con i veneering ceramici e alle indicazioni cliniche delle metalloceramiche nell ottica di un uso attuale e moderno, in perfetta simbiosi con i materiali metalfree Evoluzione del ruolo della zirconia nello studio odontoiatrico moderno Dott. Ariel Raigrodski Nel corso di questo intervento si esamineranno le proprietà straordinarie della zirconia e i risultati di alcuni studi clinici su restauri in zirconia. Si vedrà in che modo l avvento della tecnologia CAD/CAM possa contribuire alla produzione di restauri in zirconia monolitica o bistrato, esaminando i vantaggi e i limiti di ciascuna di queste soluzioni. Inoltre, ci si concentrerà sul ruolo della zirconia e della tecnologia CAD/ CAM nella progettazione e nella fabbricazione di abutment implantari personalizzati e di strutture avvitate, sottolineando l ottima gestione dei tessuti molli perimplantari sotto il profilo dell estetica e della salute. Verranno presentati alcuni casi completi per illustrare l utilizzo della zirconia nell ambito di un approccio interdisciplinare al trattamento, concentrandosi su casi clinici reali e di difficile soluzione, ma anche sulle complicazioni che possono insorgere nell ambito della pratica quotidiana. Gli obiettivi di apprendimento sono i seguenti: acquisire una miglior comprensione delle caratteristiche straordinarie della zirconia e delle loro applicazioni nell utilizzo clinico; considerare vantaggi e limiti dei restauri in zirconia Descrivere il contributo della tecnologia CAD/CAM nel semplificare la produzione di restauri in zirconia bistrato e monolitica. Discutere i vantaggi e i limiti della tecnologia CAD/CAM sotto il profilo del design e della produzione degli abutment, descrivere i vantaggi e i limiti degli abutment e delle strutture in zirconia ed illustrare le linee guida per il loro utilizzo. Presidente di Seduta: Prof. Roberto Scotti Le ceramiche integrali: indicazioni, limiti e prospettive future Dott. Marco Nicastro L evoluzione dei materiali ceramici ha portato ad un grande cambiamento in protesi fissa. Sempre più dentisti nel mondo hanno sostituito la metallo ceramica con procedure metalfree. Il panorama dei materiali presenti sul mercato è però molto vasto e comprende diversi tipi di tecnologie, dalle ceramiche termoplastiche o presso fuse alle ceramiche ad alta resistenza realizzate con la metodica CAD-CAM. L autore attraverso l analisi della letteratura e la presentazione di numerosi casi clinici, realizzati in oltre 15 anni di lavoro con le ceramiche integrali, esaminerà le indicazioni ed i limiti delle diverse sistematiche, fornendo le linee guida ed i protocolli, clinici e di laboratorio, più corretti per ottenere il successo a lungo termine. Inoltre proporrà, in base alla propria esperienza, le prospettive future per i suddetti materiali, in relazione ad un utilizzo più esteso e un risultato più soddisfacente nel lungo periodo Tavola Rotonda Moderatore Dott. Mauro Fradeani

9 Friday, November 22 nd, 2013 Clinical Session EUROPA HALL Chairman: Prof. Fernando Zarone 32 nd International Congress aiop AM-10.00PM Always and only ceramics? Dr. Roberto Spreafico Composite resins and adhesive agents were first introduced in the late 1950 s. Adhesive agents, used at first for bonding to enamel, have been constantly improved and are now also employed as dentin bonding agents. Thanks to the constant improvement of their physical, chemical and aesthetic characteristics, composite resins are now widely used as dental restorative materials and for the adhesive bonding of indirect full and partial restorations. Black Class I, II, III, IV and V cavities can be restored in a single session through the direct application of composite material. In cases of large cavities, cusp coverage and limited dental substrate, however, the direct technique may not be sufficient to obtain an adequate anatomical morphology with unfailing predictability. Composite materials can also be employed for semi-direct (Chair-Side) and indirect restorations, particularly in the case of inlays, onlays and overlays. The aim of this report is to analyze ad discuss the limits within which composite resins can be used AM-11.00PM Metal ceramics: is divorce ahead? Dr. Carlo Monaco Metal ceramics are considered the gold standard in terms of duration and longitudinal clinical success rates in prosthetic rehabilitation. The advent of new materials and advanced technology has changed our approach to restorations, with increasing attention being paid to aesthetic requirements and minimally invasive techniques. Within this scenario, metal ceramic solutions based on precious or non precious alloys,used conventionally or with a CAD/CAM approach, through laser sintering or laser melting, will have their specific indications in different clinical situations. The aim of this presentation is to analyse their chemical and physical properties, in particular at the interface with ceramic veneering materials, with a specific focus on ceramo-metal clinical indications - all of this with a view to using them with a modern approach, in keeping with the latest developments, in a perfect combination with metal-free materials AM-1.00PM The evolving role of zirconia in the contemporary dental practice Dr. Ariel Raigrodski This presentation will discuss the unique properties of zirconia, as well as the results of clinical studies on zirconia-based restorations. The program will address the question of how the advent of CAD/CAM technology supports the fabrication of zirconia bi-layered and monolithic restorations and discuss their advantages and limitations. In addition, this presentation will focus on the role of zirconia and CAD/CAM technology in the design and fabrication of custom implant abutments and screw-retained implant infrastructures while stressing excellent management of the peri-implant soft-tissue in terms of esthetics and health. Comprehensive cases will be presented to demonstrate the use of zirconia as part of an interdisciplinary treatment approach and focusing on real life clinical challenges and complications in the day to day practice. The learning objectives of this presentation are: to gain understanding of the unique properties of zirconia and how they translate to its clinical usage; to consider the advantages and limitations of zirconia-based restorations to describe how the advent of CAD/CAM technology facilitates the fabrication of predictable bilayered and monolithic zirconia-based restorations. to discuss the advantages and limitations of CAD/CAM technology in terms of abutment design and fabrication and describe advantages and limitations of zirconia abutments and infrastructures with guidelines for use. Chairman: Prof. Roberto Scotti 2.30PM-3.30PM All-ceramic restorations indications, limitations and future prospects Dr. Marco Nicastro The evolution of ceramic materials has brought about sweeping changes in the world of fixed prosthodontics. An increasing number of dentists worldwide have replaced ceramo-metal restorations with metal-free procedures. However, the range of materials available on the market is extremely wide, including as it does different types of technologies, from thermoplastic or pressed to high-strength ceramics fabricated with a CAD CAM approach. Through an analysis of the literature and the presentation of a number of clinical cases spanning more than 15 years of work with all-ceramic restorations, the Author will examine the indications and limitations of the different systems available. He will also provide information on the guidelines and the laboratory and clinical protocols that are most appropriate to obtain long-term success. In addition, based on his experience, he will outline the future prospects for such materials, in terms of their wider use for the achievement of more satisfactory long-term results. 3.30PM-4.30PM Round Table Moderator Dr. Mauro Fradeani

10 XXXII Congresso Internazionale aiop2013 Venerdì, 22 Novembre 2013 SESSIONE COMUNE sala europa Risoluzione di un caso clinico: opportunità offerte dai materiali metalfree e dalle nuove tecnologie nelle riabilitazioni estetiche e funzionali Dott. Federico Boni; Odt. Luca Dondi I nuovi materiali e le nuove tecnologie stanno acquisendo un ruolo d importanza sempre maggiore nell attuale odontoiatria restaurativa. Oggi la maggior parte dei casi protesici può essere affrontata con soluzioni di tipo metalfree. Sarà l attenta analisi del caso che indicherà la scelta del tipo di materiale più idoneo. L avvento di tecniche digitali cliniche e di laboratorio, pur creando interessanti opportunità, nel contempo alimentano dubbi e difficoltà nella pianificazione e nell esecuzione dei trattamenti. Il trasferimento delle informazioni riguardanti il paziente, necessarie al laboratorio odontotecnico per la progettazione e la realizzazione del dispositivo protesico, è sempre stato oggetto di grande interesse. Le problematiche che si manifestano nei casi clinici complessi, in cui è necessario ripristinare l insieme dei parametri persi, inducono con l avvento anche nella clinica delle nuove tecnologie - l uso di strategie operative nuove che, nel rispetto dei principi biologici, estetici e funzionali, possano fornire le soluzioni adeguate. L avvento dell impronta ottica intraorale fornisce nuove prospettive nella conduzione delle procedure odontotecniche. La possibilità di trasferire al laboratorio file multipli di acquisizioni digitali intraorali, che saranno elaborati con processi simultanei, offre nuove prospettive per il controllo delle variabili connesse alla realizzazione del dispositivo protesico definitivo, consentendo soluzioni maggiormente semplificate e standardizzate. SESSIONE ODONTOTENICA SALA ITALIA Metallo-ceramica e ceramica integrale; i materiali e la qualità Prof. Francesco Simionato L affascinante storia delle ceramiche dentali inizia alla fine del 700 e, dopo una lunga evoluzione, prosegue tuttora. Negli ultimi decenni, in particolare, si sono avuti dei rilevanti avanzamenti scientifici e tecnologici in questo settore, che hanno portato questi materiali ad acquisire un ruolo primario in protesi dentaria, grazie all introduzione di ceramici avanzati con prestazioni particolarmente soddisfacenti. Il relatore nel suo intervento si prefigge di esaminare brevemente la natura e le proprietà dei sistemi ceramici e metallo-ceramici attualmente disponibili, e di approfondire criticamente i concetti di qualità e di misura della qualità in questo settore. Il concetto di misura della qualità ha infatti subito in ambito produttivo una notevole evoluzione, che però non ha in genere avuto un adeguato riscontro anche nel settore dentale. A tale riguardo, pertanto, il relatore descriverà un percorso sperimentale intrapreso con lo scopo di certificare la qualità delle protesi dentarie, in particolare nel settore della metallo-ceramica e della ceramica Metallo-ceramica: il cammino continua? Odt. Stefano Petreni Nella società dell apparenza e dell apparire l aspettativa estetica dei nostri clienti e pazienti è sempre più alta. I progressi in campo clinico e in campo odontotecnico, grazie a nuove metodiche e allo sviluppo di nuovi materiali, possono rendere più facile l ottenimento di un risultato che sia quanto più vicino alle caratteristiche di una dentatura naturale, soprattutto in casi nei quali l estensione del restauro sia limitata; in ogni caso nessun materiale, da solo, sarà in grado di assicurare il successo nell imitazione della natura. Nella nostra professione, circa il 70% del risultato finale di un manufatto, deriva essenzialmente dall elaborazione e dalla conoscenza di un metodo, di una tecnica e di un protocollo progettuale. Ma analizzando quello che è il titolo del congresso SCIENZA E ARTE, dobbiamo sottolineare che da sempre nella nostra professione la letteratura e quindi la valenza scientifica del nostro operare è un dato importante che conferma lo stato dell arte in quelli che sono i fondamentali. Parlando di metallo ceramica,in un era come questa piena di innovazione, sembra quasi essere trapassato ma, senza dubbio ritengo che, ancora oggi il gold standard possa essere confermato per quelli che sono gran parte dei nostri manufatti protesici. Gli obbiettivi fondamentali come Precisione, Funzione, Resistenza ed Estetica sono da sempre il traguardo per qualsiasi operatore tecnico. Questi, negli anni di storia della metallo ceramica, sono stati attentamente valutati e codificati, quindi devono essere presi come esempio per tutto quello che è e sarà di innovativo nella nostra professione. Il mio percorso professionale, ormai quasi trentennale, mi porta a riflettere e valutare ciò che negli anni ho eseguito e scelto in merito al tipo di materiale da supporto per la ceramica. Siamo passati dall utilizzo di leghe vili a leghe ad alto titolo imparando molte volte a nostre spese quelle che erano le difficoltà di lavorabilità e le codifiche dei protocolli di questi materiali, per poi negli anni a venire(1990/2000), utilizzare uno dei materiali all epoca denominati innovativi (Auro-Galvan), arrivando oggi all era moderna dei nuovi materiali. La mia riflessione, fa pensare che forse alcune volte viene scelto con superficialità e leggerezza un tipo di materiale piuttosto che un altro, andando contro a quei concetti di base che da sempre hanno reso positivo il successo dei nostri manufatti protesici. Per quello che riguarda invece l aspetto Artistico della nostra professione, vorrei soffermarmi su questo 30% di valore aggiunto che ognuno di noi possiede, ma che ogni singolo individuo sviluppa in modo diverso, per cercare di trasmettere, a coloro che lo desiderano, quel Senso Artistico che risulti, a manufatto terminato, il più naturale possibile. Infatti, a volte, non tutti riescono a valutare la dose giusta di creatività, facendosi trasportare psicologicamente ed incombendo in errori quali, variazioni dei concetti di base, esagerazioni, indifferenza delle caratteristiche tecnico-fisiche di una progettazione e soprattutto un errato uso dei materiali a nostra disposizione, unica arma che abbiamo per la costruzione delle nostre protesi. In ultima analisi, ma di primaria importanza, è che la naturalezza dei nostri lavori, il loro senso estetico, devono obbligatoriamente conciliarsi con le diverse tipologie e necessità dei singoli pazienti. Oggi, quindi, come ieri risentiamo di quello che è l andamento commerciale che il mercato ci propone, facciamo parte di questo mondo e per questo dobbiamo essere attenti a qualsiasi valutazione in merito alla scelta di un metodo o di un materiale ma abbiamo il dovere di fare scelte concrete e razionali, in base alle indicazioni cliniche e agli equilibri di operatività tecnica.

11 Friday, November 22 nd, nd International Congress aiop2013 Clinical Session europa HALL 5.00PM-5.45PM Resolution of a clinical case: opportunities offered by metal-free materials and new technologies in aesthetic and functional rehabilitations. Dr. Federico Boni; Luca Dondi, CDT. New materials and new technologies are starting to play an increasingly important role in restorative dentistry at the present time. Today most prosthetic cases can be treated with metal-free solutions. A careful analysis of the case at hand will dictate the choice of the most appropriate materials. The advent of clinical and laboratory digital techniques offers interesting opportunities. However, it also raises doubts and creates difficulties in treatment planning and execution. The transfer of the necessary patient information to the dental laboratory for prosthetic planning and fabrication has always been a theme of great interest. With the introduction of new technologies also in the clinical setting, the problems that emerge in complex clinical cases - where a whole set of parameters has been disrupted and needs to be restored - require the use of new operative strategies able to offer appropriate solutions in compliance with biological, aesthetic, and functional principles. The advent of Intraoral Scanner Optical Impressions opens up new prospects for the performance of dental laboratory procedures. The possibility of transferring to the dental lab multiple intraoral digital data files that will be processed simultaneously opens up new prospects for controlling the variables related to the fabrication of the final prosthesis. Simpler and better standardized solutions will thus be available. PROSTHODONTICS SESSION ITALIA HALL 9.15AM-10.00AM Ceramo-metal and all-ceramic restorations: materials and quality Prof. Francesco Simionato The fascinating history of dental ceramics started in the late 18th Century, and after a long evolution, it is still going on today. In the last few decades, in particular, there have been major advances in dental ceramics science and technology, which led these materials to acquire a primary role in dental prosthodontics, thanks to the introduction of advanced ceramics with superior performance. The aim of this presentation is to provide a brief overview of the nature and properties of the ceramic and ceramo-metal systems available at the present time, with a specific focus on the notions of quality and quality measurement in this sector. As a matter of fact the notion of quality measurement has undergone a remarkable evolution in the world of manufacturing, which, however, has no parallel in the dental sector. In this regard, therefore, the speaker will describe an experimental approach developed in order to certify the quality of dental prostheses, with a specific focus on ceramo-metal and all-ceramic restorations AM-11.00AM Metal ceramics: our journey may not be over yet Stefano Petreni, CDT. In present-day society, where appearance and appearing are paramount, our clients and patients aesthetic expectations are ever-increasing. The progress made in clinical practice and in dental techniques through the development of new materials and novel approaches can make it easier for us to obtain results that can better mimic the characteristics of natural teeth, particularly in cases where the extent of the restorations is limited. In any case, no material can ensure full success in replicating nature when used in isolation. In our profession, about 70% of the final result obtained with a dental restoration will depend on our ability to master a method, a technique, a treatment plan or a protocol. However, considering the title of our Congress, i.e. SCIENCE AND ART, it should be underscored that in our profession dental literature and therefore the scientific value of our activity have always played a major role. This confirms the importance of the state of the art and the scientific fundamentals at the basis of our work. At the present time, when innovation is key, metal ceramics may seem to belong to the remote past. However, I have no doubt that the gold standard can still be confirmed today for most of our prosthetic restorations. Such fundamental objectives as Precision, Function, Strength and Aesthetics have constantly been pursued by each and every dental technician. Throughout the history of metal ceramic materials, these have been carefully assessed and codified, so they should be regarded as a point of reference for any innovative development in our profession. With nearly thirty years of professional experience, I have come to carefully assess the work I have done over the years and the materials I have selected to support ceramic restorations. We have moved from the use of non-precious alloys to high noble alloys, and we often learned the hard way what sort of processing difficulties could be encountered, and how to codify protocols for these materials. In later years (1990/2000) we used one of the materials known as innovative at the time (Auro-Galvan), to finally reach the modern era of new materials. Based on my careful reflection, I would suggest that we tend to prefer one material over another for superficial reasons, and in doing so we contravene the basic principles that have always ensured the longterm success of our prosthetic restorations. With regard to the Art side in our profession, I would like to dwell on that 30% value added that each one of us possesses. Every individual will develop it differently, in an effort to express his or her artistic sense, which will make the final restoration look as natural as possible. As a matter of fact there are times when not all of us are able to find the right dose of creativity. Thus we let ourselves be carried away psychologically and we are prone to making mistakes. We deviate from the basic principles, we overdo it, we become indifferent to the technical and physical characteristics of a plan, and, most importantly, we tend to make incorrect use of the matierials available, which are the only tools we have at our disposal for fabricating our restorations. Last but not least, the natural appearance of our restorations and their esthetic appeal must necessarily be in tune with individual patient types and needs. Today, as in the past, we are influenced by market trends, we are part of this world and for this reason we need to base our choice of materials and methods on careful scrutiny. It is our duty to base our decisions on sound and rational foundations, in compliance with clinical indications and with a careful balance between the different technical requirements of our work.

12 XXXII Congresso Internazionale aiop2013 Venerdì, 22 Novembre L estetica con lo zirconio Odt. Hubert Shenk I lavori in ceramica integrale stanno acquisendo un importanza sempre maggiore tra le soluzioni protesiche proposte ai pazienti. Alla base di questa tendenza ci sono le possibilità estetiche offerte da questo materiale e la sua ottima biocompatibilità. Ciò nonostante, in tutto il mondo, il metallo rimane il materiale più utilizzato per la produzione di ponti e corone. A mio parere, l uso delle strutture metalliche è da evitare, poiché per raggiungere un risultato estetico bisogna sacrificare eccessivamente la sostanza naturale del dente. Per evitare i margini neri sulle corone e per assicurare il passaggio della luce nella gengiva circostante, è inoltre assolutamente necessario realizzare un ampia spalla in ceramica. Per realizzare questa spalla con la precisione richiesta, sono richieste un abilità straordinaria e molto tempo. Da un punto di vista economico ciò risulta difficilmente sostenibile. Per me lo zirconio è il più interessante dei materiali per strutture perché copre un ampio spettro di applicazioni e non comporta difficoltà particolari per l odontoiatra curante. Inoltre, la sua compatibilità biologica è ottima, caratteristica che si traduce in un estetica rosa visibilmente migliore. Per raggiungere un risultato estetico ottimale utilizzando lo zirconio come materiale per strutture, è necessaria un ampia esperienza con il materiale. I risultati migliori si possono conseguire solo con le necessarie conoscenze. Dal 2005, quasi tutte le corone e i ponti che realizzo poggiano su strutture in zirconio. Il contatto diretto con il paziente ha un ruolo decisivo. Conosco personalmente ogni paziente di cui confeziono la protesi ed ho modo di verificare il risultato del mio lavoro al momento della prova in bocca e del colloquio finale. Nel mio intervento presenterò il mio concetto di laboratorio e trasmetterò quanto c è da sapere sul materiale. A supporto delle mie parole, presenterò alcuni casi risolti con successo Ceramica su refrattario e/o su foglia di platino Odt. Otto Prandtner Il rivestimento dalla semplicità alla complessità! Sinossi: Principi ed evidenze dei restauri adesivi in ceramica. Lo studio del paziente deve rappresentare un piacere_nuova estetica attraverso una comunicazione professionale appassionata. La responsabilità di guidare e controllare l esperienza del paziente da parte dell odontotecnico. Obiettivo estetica. La storia del paziente, la sequenza dei trattamenti, i risultati. Il principio della pianificazione del trattamento dal punto di vista dell odontotecnico Tavola Rotonda Moderatore: Odt. Franco Rossini

13 Friday, November 22 nd, AM-1.00PM Aesthetics with Zirconia Hubert Shenk, CDT. Among the prosthetic solutions currently offered to patients, all-ceramic restorations are now gaining increasing importance. This trend is driven by the aesthetic potentials offered by these materials and their excellent biocompatibility. Worldwide, however, metal remains the most common material used to fabricate bridges and crowns. To my mind, metal frameworks should be avoided, as an excessive amount of natural tooth substance needs to be sacrificed in order to achieve acceptable aesthetic results. In addition, it is absolutely necessary to fabricate a wide ceramic shoulder to avoid black margins around the crowns and to allow adequate light transmission in the surrounding gingival tissue. Fabricating such a shoulder with the necessary precision is time-consuming and requires extraordinary operator dexterity. This option cannot be regarded as economically viable. In my opinion zirconia is the most interesting framework material on the market, covering as it does a wide range of applications. In addition, it does not pose special challanges for the treating dentist. Furthermore, it has excellent biocompatibility, leading to visibly better pink aesthetics. Extensive experience with the material is needed to achieve optimal aesthetics using zirconia as a framework material. The best results can only be attained based on the necessary knowledge. Starting from 2005, almost all the crowns and bridges I have been fabricating have been supported by zirconia frameworks. Direct contact with the patient plays a fundamental role. I personally know each and every patient I fabricate a prosthesis for and I put the results of my work to the test during denture try-in and the final patient interview. My contribution will focus on the concept underlying the organization of my dental laboratory. I will provide thorough information on the materials used with the support of a series of successfully resolved clinical cases. 32 nd International Congress aiop PM-3.45PM Veneer from simple to complex Otto Prandtner, CDT. Principles and evidence for bonded ceramic restorations. Pleasure must be developed while studying the patient. New esthetics through passionate professional communication. The responsibility of guiding and controlling the patient s experience as a dental technician. Objective esthetics. Patient history, treatment sequence, results. Principle of treatment planning from the dental technicians point of view. 3.45PM-4.30PM Round Table Moderator: Franco Rossini, CDT.

14 XXXII Congresso Internazionale aiop2013 Sabato, 23 Novembre 2013 SALA verde Assemblea Soci Ordinari SESSIONE COMUNE SALA EUROPA Presidenti di Seduta: Prof. Adriano Bracchetti, Odt. Giuseppe Lucente L estetica dei materiali nelle ricostruzioni complesse Dott. Kenneth A. Malament Nel corso di quest intervento si presenterà un approccio collaborativo alla presa in carico del paziente. Si parlerà anche di gestione dei casi compromessi che presentano difficoltà protesiche con perdita della dimensione verticale, delle decisioni da prendere nell ambito della pianificazione della terapia parodontale (quando salvare il dente e quando invece optare per un impianto) e infine della problematica della ricostruzione ossea in vista della terapia implantare. La presa in carico dei pazienti che richiedono trattamenti protesici semplici o complessi è cambiata notevolmente nel corso degli ultimi 10 anni. Gli obiettivi del trattamento sono tuttavia rimasti simili, poiché i primi obiettivi sono l eliminazione della patologia e il ripristino di funzionalità ed estetica. I pazienti che si presentano con una parodontopatia avanzata, vari denti mancanti o deficit occlusali richiedono una diagnosi e una pianificazione del trattamento molto accurate, sulla base delle linee guida tradizionali in campo parodontale e protesico. Per il successo del trattamento è fondamentale che ci sia una diagnosi accurata e che prima di iniziare la terapia venga predisposto un piano del trattamento passo a passo. Con l avvento di procedure sofisticate per l innesto dei tessuti duri e molli e con la terapia implantare, la terapia protesica è cambiata. Oggigiorno il trattamento punta a minimizzare il rischio a lungo termine e a contenere l uso di protesi fisse o mobili a travata lunga, avvalendosi invece di soluzioni su impianti. La salute del parodonto e dei tessuti perimplantari sono un criterio determinante per la sopravvivenza a lungo termine. Spesso è necessario intervenire per correggere la dimensione verticale e i deficit occlusali Visual elements puched to the limits: ai confini della bellezza Odt. Claude Sieber GLI ELEMENTI VISIVI SPINTI AL LIMITE La trasmissione della luce e la sua influenza sul restauro di qualsiasi elemento anteriore Osservazioni di strutture smaltee - Lo smalto naturale e le sue caratteristiche visive -L influenza di smalto e traslucenza, colore e valore di un elemento dentale L importanza della caratterizzazione incisale Criteri guida per una scelta oculata della struttura Il nuovo materiale VM e le sue applicazioni - Motivazione - Punti essenziali - Impatto visivo - Emozione AIOP LECTURE: arte e scienza nella riabilitazione dell area estetica Dott. Sidney Kina, Odt. August Bruguera I recenti concetti prevalenti in Odontoiatria Estetica tendono alla preservazione delle strutture dentali mediante restauri indiretti. In base a tale approccio, indipendentemente dal piano di trattamento perseguito, i tessuti dentali dovranno essere preservati e ciò implica un sovvertimento del concetto di restauro a tutti i livelli. Scopo della presentazione è quello di illustrare tali concetti definendo le strategie per un approccio mini-invasivo alla preparazione degli elementi dentari in odontoiatria funzionale ed estetica. Sia per gli abutment che per le soluzioni implantari fisse e complete, attualmente si può contare su materiali dentali la cui sopravvivenza a lungo termine è tale da consentire al clinico di concentrarsi al massimo sull estetica. Obiettivi di apprendimento 1. capire la sequenza da seguire per un trattamento interdisciplinare nella presa in carico dei casi complessi. 2. comprendere gli obiettivi protesici e come minimizzare il rischio a lungo termine.

15 Saturday, November 23rd, nd International Congress aiop2013 Clinical Session EUROPA HALL Chairmen: Prof. Adriano Bracchetti, Giuseppe Lucente, CDT AM-10.00AM Integration of esthetic dentistry in patients requiring complex prosthodontic reconstruction Dr. Kenneth A. Malament Dentistry that is esthetic to the patient is an important clinical objective. The knowledge within dental technology, dental science and dental practice has dramatically expanded leading to better quality; artistry and more standards based clinical applications. Ceramics are the most consistently predictable esthetic dental material. Today dentists can offer more treatment options for patient s simple and complex problems. Metal-ceramics often remains the state of the art for complex prosthodontics. The single phase or monolithic all-ceramic materials have become increasingly more popular and do not chip as do all bi-layered ceramic materials. These types of dental ceramic materials are dominating the market and future development bringing with it more long-term success. Understanding methods to manage simple and complex restorative issues are critical to improving patient acceptance and even long term ceramic success. Methods to integrate the efforts of laboratory technologists and managing occlusion and patient s desires can have a profound impact in the practice of dentistry. All-ceramic materials were developed to improve ceramic color and marginal fit. Until recently few research reports attempted to study their long term use or factors that relate to their performance without modeling the data. Present bi-layered all-ceramic crowns on molars have reached their full potential. Despite substantial improvements in material strength and toughness, they still fail because of breakage and chipping at relatively high rates. The Lithium Disilicate E Max and Zirconia mono-layered all-ceramic material is changing dentistry and the expectation for long-term ceramic survival. This presentation will provide a look at failure modes and effects in bilayer all-ceramic crown-cement-tooth systems, tying together the influences on resistance to fracture initiation and propagation of ceramic material properties and thickness; crown/tooth geometry; cement modulus and layer thickness; damage induced by shaping, fabrication, clinical adjustments, and sandblasting; and fatigue in the wet intraoral environment. This presentation will present a collaborative approach to patient care including the management of cases compromised by prosthetic challenges with loss of vertical dimension, periodontal treatment planning decisions regarding when to save the tooth versus place an implant and the challenge of bone reconstruction in preparation for dental implant therapy. Treating patients requiring simple or complex prosthodontics has changed remarkably over the last 10 years. The treatment goals have remained similar, as the first tenants are to eliminate disease and to restore function and esthetics. Treatment today is designed to decrease long-term risk and diminish the use of long-span fixed and removable prosthodontics with the use of implant supported restorations. Periodontal and dental implant foundational health is a critical criterion for long-term survival. This often involves correcting vertical dimension and occlusal deficiencies AM-11.00AM Art & experience Visual elements pushed to the limits Claude Sieber, CDT. light transmission and it s influence to any front tooth restoration Observations of Enamel structures - The natural enamel and its visual characteristics - the influence of the enamel and translucency, color and the value of a tooth The importance of incisal characterization How to choose the right frame The new VM Material and it s application - Motivation - essential points - Visual impact - emotion 12.00PM-1.30PM AIOP LECTURE: art and science in the rehabilitation of the aesthetic area Dr. Sidney Kina, August Bruguera, CDT. The recent concepts in Esthetics Dentistry are the preservation of dental structures since in indirect restorations. This approach determines that whatever plan of treatment, the dental tissue must be preserved, and it involves a change of concepts of restoration process in all levels. The aim of this presentation is showing this concepts and to determine strategies for approach the preparations minimally invasive in aesthetics/functional Dentistry. With healthy tooth and implant abutments or with complete implant retained prosthodontics, treatment today relies on dental materials that have a proven long-term survival that allows the clinician to develop the most esthetic care. Learning Objectives 1. to understand interdisciplinary and laboratory treatment sequencing in complex patient care. 2. to understand prosthodontic objectives and how to minimize logterm risk

16 XXXII Congresso Internazionale aiop2013 SESSIONI PARALLELE Venerdì, 22 Novembre 2013 CORSO DI PROTESI SALA magenta b Presidenti di Seduta: Dott. Carlo Carlini, Odt. Franco Fares Moderatori: Dott. Piero Venezia, Odt. Reginaldo Bartolloni UN MONDO SENZA DENTI: PASSATO E FUTURO Prof. Andrea Borracchini, Odt. Carlo Borromeo, Odt. Rodolfo Colognesi, Dott. Vincenzo La Scala Un mondo senza denti: all inizio delle nostre carriere non avremmo mai pensato che nel 2013 in un congresso scientifico avremmo dovuto dedicare un intera giornata al trattamento dell edentulia. Una serie di problematiche erano state analizzate - la terapia della carie e della malattia parodontale avevano fatto passi da gigante - la prevenzione cominciava a dare i suoi frutti e molto altro ancora. Non avevamo considerato forse due fattori importanti quali l invecchiamento della popolazione e l uso talvolta disinvolto di terapie protesiche massive, al fallimento delle quali il paziente si veniva a trovare in notevoli difficoltà riabilitative. Per cui ancora oggi siamo tutti profondamente coinvolti nell analisi dei fenomeni che ruotano intorno al mondo dell edentulia e della sua riabilitazione. La terapia protesica di questa grave mutilazione, perché di questo si tratta, prevede innanzitutto il ripristino di alcuni parametri essenziali per i nostri pazienti - a noi piace in qualche caso parlare di risarcimento estetico funzionale - soprattutto di quelli che vengono da una profonda sofferenza psicologica che spesso accompagna questa condizione. In questo caso la storia della protesi si accompagna alla storia dell estetica dentale e facciale ed è uno dei motivi del successo che anche in condizioni gravi queste terapie riscuotono. La terapia implantare ha trovato il suo naturale sbocco in questa problematica, e le fasi iniziali di questa affascinante disciplina si rivolgevano esclusivamente alla riabilitazione dell edentulo inferiore. Per questo abbiamo deciso di trattare la riabilitazione dell edentulo totale sia come terapia definitiva, attraverso l ottimizzazione del trattamento protesico classico, sia con l aiuto degli impianti per le overdenture e per le riabilitazioni complesse. In quest ultimo caso dobbiamo fortemente ribadire il ruolo della pianificazione protesica per l indicazione complessiva dei volumi del trattamento: quindi l implantologia come supporto ad una terapia protesica ragionata mai spinta agli eccessi e con un occhio di riguardo ai costi dei trattamenti commisurati alle risorse dei pazienti. AIOP YOUNG SALA VERDE A/B Presidenti di Seduta: Dott. Maurizio Zilli Le preparazioni dentali a finire. La tradizione che guarda il futuro Dott. Attilio Bedendo Le preparazioni coronali verticali dette anche a finire o a lama di coltello sono utilizzate da molti anni in odontoiatria protesica sia su denti con parodonto integro sia su pilastri parodontalmente compromessi. La tecnica originale di preparazione a finire è stata sviluppata grazie al fondamentale apporto del Dott. Gianfranco Di Febo, che impiega questa preparazione con successo da più di trent anni e che lo ha trasmesso a numerosi allievi. In particolare il Dott. Di Febo nel 1989 ha pubblicato assieme al Dott. Gianfranco Carnevale due articoli, divenuti noti a livello internazionale, nei quali per la prima volta viene descritta la tecnica della preparazione verticale a lembi aperti e la preparazione verticale differenziata. Le preparazioni a finire o a lama di coltello presentano molti vantaggi fra i quali: risparmio di sostanza dentale, semplice gestione della ribasatura e rifinitura del provvisorio, facilità di esecuzione dell impronta definitiva e un ottima chiusura marginale anche dopo cementazione. Nel corso verrà analizzata la tecnica di preparazione da utilizzare nei casi sani e nei casi parodontalmente compromessi illustrando l uso corretto delle particolari frese ogivali e il loro utilizzo modulare. Particolare attenzione verrà data alla gestione della estensione intrasuculare dei margini protesici e dei profili di emergenza, sia dei provvisori che delle protesi definitive che dovranno essere armonizzati in relazione al biotipo tissutale gengivale. Attualmente la sempre maggiore attenzione alle preparazioni minimamente invasive rende la preparazione coronale verticale estremamente moderna e utilizzabile in casi selezionati, impiegando la tecnica CAD-CAM, con materiali estetici quali la zirconia o il disilicato di litio. Per ottenere un risultato finale di alta qualità inteso sia come massimo grado di chiusura marginale, preciso adattamento della protesi, corretto rapporto con i tessuti parodontali marginali, lucidatura perfetta del bordino protesico, nonchè un risultato estetico e funzionale ottimale sono necessarie adeguate conoscenze sia cliniche che odontotecniche. Il Dott. Bedendo illustrerà ai medici tutte le fasi cliniche della tecnica originale per la preparazione a finire.

17 n m a n a g e m e SESSIONI PARALLELE XXXII Congresso Internazionale aiop2013 Venerdì, 22 Novembre 2013 DIGITAL SALA VERDE A/B Presidenti di Seduta e Moderatori: Dott. Carlo Poggio, Odt. Roberto Bonfiglioli Odontoiatria digitale chair-side: materiali ed aspetti clinici Dott. Roberto Spreafico Il concetto di CAD-CAM in odontoiatria viene introdotto all inizio degli anni 70 del secolo scorso. Nel corso di 40 anni la tecnologia è stata continuamente sviluppata e migliorata. Oggi la tecnologia CAD-CAM è utilizzata sia nel laboratorio odontotecnico che nello studio odontoiatrico. Oggi abbiamo a disposizione materiali ceramici e compositi in blocchetti che possono essere utilizzati per la fresatura di restauri parziali e totali direttamente in studio e che ci consentono di eseguire restauri in un solo appuntamento. Scopo della relazione è di discutere le indicazioni dei vari materiali, le procedure cliniche atte alla realizzazione di restauri CAD-CAM in una singola seduta. Produzione in house o in insourcing Come quando e perché Odt. Bruno Marziali In-Lab Manufacturing e outsourcing: i nuovi flussi produttivi dell odontoiatria moderna Ing. Fabio Cocchi Sabato, 23 Novembre 2013 AIOP MANAGEMENT SALA ITALIA Social network e social marketing Dott. Franco Tosco Il marketing, aspetto dell attività aziendale, è strettamente connesso ai modi e ai mezzi di comunicazione. I modi e i mezzi di comunicazione, sia tra le persone e sia all interno delle aziende, sono oggetto di rapidissimi cambiamenti sulla spinta della comparsa dei nuovi supporti elettronici, generalmente gratuiti, che si inseguono nel mondo del web. Il marketing, che utilizza necessariamente strumenti di comunicazione per esprimersi, è sottoposto a cambiamenti continui e veloci che non si possono non prendere in considerazione, pena l impossibilità di raggiungere risultati economici e di sviluppo. I nuovi strumenti di comunicazione sono i social network. Il conseguente marketing è il social marketing nelle sue varie forme: marketing emozionale, conversazionale, viral, story telling. Gli strumenti sono vari: facebook, twitter, youtube etc. e altri, non propriamente social network, quali newsletter e u_stream. Essi rappresentano il superamento del tradizionale sito e l accantonamento del costoso posizionamento sui media cartacei. Questi nuovi strumenti nell ambito del social marketing valgono anche per le categorie professionali e, in particolare, per gli studi odontoiatrici. I tempi sono maturi per allinearsi al nostro tempo. Se no, nell arco di pochi anni si è destinati ad essere obsoleti e a diventare invisibili e trasparenti nel proprio contesto territoriale e professionale. t

18 XXXII Congresso Internazionale aiop2013 Workshop Major Sponsor Giovedì, 21 Novembre sala magenta B Strategie, tecniche e tecnologie per ottimizzare il risultato estetico in implanto-protesi Dott. Fabio Mazzocco, Dott. Luca Gobbato, Dott. Gianluca Paniz Questo corso si pone come obbiettivo la discussione dei protocolli chirurgici e protesici che ci permettono di ottenere un risultato estetico stabile nel tempo quando trattiamo il settore anteriore con impianti. Verranno discussi gli obiettivi tridimensionali che intendiamo raggiungere e quindi affrontati gli accorgimenti chirurgici a carico dei tessuti duri e molli. Infine verranno analizzati i materiali e le tecniche implanto-protesiche. sala verde A/b Conosciamo i materiali per il successo clinico Dott.ssa Maria Pia Montanari, Dott. Fabio Ferri 3M ESPE Professional Service Team Spesso, quando si è concentrati nel trattamento in bocca, è difficile rendersi conto delle conseguenze del modo di utilizzo dei materiali sul successo clinico. Vi invitiamo a fare insieme un esperienza semplice ma clinicamente rilevante, per rendere evidente il comportamento dei materiali nell impronta e nella cementazione e l influenza sul successo clinico sala europa Celtra Duo, il nuovo silicato di litio rinforzato con zirconia: una sinergia tra metodiche CAD/CAM e tecniche di cementazione per il mantenimento del dente naturale trattato endodonticamente Dott. Vittorio Franco, Dott. Stefano Patroni, Prof. Camillo D Arcangelo La terapia endodontica, più di ogni altra, esige una corretta scelta del tipo di restauro: un sigillo coronale perfetto, infatti, garantirà il mantenimento della salute dei tessuti periradicolari, inibendo i processi patologici e la perdita di tessuto ad essi collegata. Le ceramiche vetrose ad alta resistenza, abbinate alle metodiche CAD/CAM, sembrano la giusta soluzione per questo tipo di problematiche, grazie alle elevate performance strutturali ed estetiche offerte dai materiali di nuova generazione. Poiché i restauri realizzati con questi materiali in genere non hanno nessuna forma di ritenzione e il legame con l elemento dentario è basato esclusivamente su un legame adesivo, le procedure di cementazione adesiva saranno poi molto importanti al fine di migliorare la predicibilità e la prognosi dei restauri stessi. Nel corso del workshop saranno illustrati tutti gli aspetti chiave delle ricostruzioni estetiche dei denti singoli, in base ai risultati più recenti della ricerca e all esperienza clinica. sala cobalto Il piano di trattamento implanto-protesico: come ridurre e come gestire i fallimenti Dott. Mauro Billi Gli impianti sono uno strumento imprescindibile nel moderno piano di trattamento riabilitativo. A volte questi rappresentano solo una delle tante opzioni terapeutiche, altre volte sono indispensabili per restituire ai nostri pazienti un livello sufficiente di estetica e funzione. La letteratura ha dimostrato come, nel lungo periodo, le riabilitazioni implantari possano presentare una percentuale di fallimenti superiore alle protesi convenzionali su denti naturali. Durante il corso verranno analizzate le principali cause di fallimento della terapia implantare. Inoltre si cercherà di dare dei suggerimenti per realizzare dei piani di terapia in grado di ridurre le percentuali di complicanze e fallimenti di una riabilitazione.

19 Workshop Major Sponsor Thursday, November 21 st, nd International Congress aiop PM-7.00PM magenta B hall Strategies, techniques and technologies to optimize aesthetic results in implant restorations Dr. Fabio Mazzocco, Dr. Luca Gobbato, Dr. Gianluca Paniz This course illustrates uptoday surgical and prosthetic protocols that guarantee predictable long term results when treating anterior areas with dental implants. The course outlines the tridimensional objectives needed in order to achieve such results. Prosthetic loading is evaluated from a combined surgical and prosthetic approach and suggested strategies are presented step by step in relation to soft and hard tissues. Lastly, prosthetic components, materials and techniques are analyzed in detail. verde A/b hall Let s know the behavior of dental materials Dr. Maria Pia Montanari, Dr. Fabio Ferri 3M ESPE Professional Service Team When concentrated in the treatment of the oral cavity, it is difficult to realize the consequences of the way of use of dental materials. Trough simple but clinically relevant experiences, we will drive you to make clear the behavior of the materials in impressioning and cementation and the influence on the clinical success europa hall Celtra Duo, Zirconia-reinforced Lithium Silicate: a synergy between methods, CAD/CAM and cementing techniques for the maintenance of the natural tooth root canal treatment Dr. Vittorio Franco, Dr. Stefano Patroni, Prof. Camillo D Arcangelo Endodontic therapy, more than any other, requires a proper choice of restoration: a perfect coronal seal, in fact, guarantees the maintenance of the health of periradicular tissues, blocks the pathological processes and the loss of tissues. The high strength glass-ceramics, combined with CAD/CAM methods, seem to be the right solution for this issues, thanks to the high structural and aesthetic performance offered. The adhesive cementation procedures are extremely important in order to improve the predictability and prognosis, cause the restorations made with new materials do not usually have any form of retention and the link with the dental element is based exclusively on an adhesive bond. The workshop will present all the main aspects of esthetic single-tooth restorations, according to the most recent results of research and clinical experience. cobalto HALL The implant-prosthetic treatment plan: how to reduce and to manage the clinical failures Dr. Mauro Billi The implant terapy is a precious instrument in the modern prosthetic treatment planning. sometimes implants represent only one of various treatment options, sometimes they are the unique solution to give back to our patients a good quality of life. The scientific literature in the long term has shown that the implant rehabilitations can have an higher percentage of failure than conventional prostheses on natural teeth. During the lecture will be analized major causes of failures; then some advices will be given to realize treatment plans able to reduce complications in implant therapy

20 XXXII Congresso Internazionale aiop2013 Workshop Major Sponsor Giovedì, 21 Novembre sala ciano Il trattamento implantoprotesico delle creste sottili; differenti tecniche a confronto Dott. Marco Csonka Il trattamento chirurgico ai fini implantari delle creste alveolari sottili è da sempre un difficile match anche per gli implantologi più esperti. Le molteplici tecniche chirurgiche possibili, con le innumerevoli varianti proposte, potrebbero disorientare il clinico nella scelta della tecnica chirurgica da applicare. Le principali tecniche chirurgiche proposte in letteratura sono fondamentalmente divisibili in due grandi famiglie: - tecniche di Split Crest, con le quali si divide la cresta sottile in due parti creando un difetto intraosseo delimitato da due corticali - tecniche Rigenerative, attraverso le quali si lascia intatta la cresta sottile residua e si aumenta lo spessore della cresta con l apposizione di un innesto a blocco o particolato, protetto da una membrana o da una mesh in titanio Le due opzioni terapeutiche sono molto diverse, sebbene spesso pervengano a medesimi risultati clinici. Scopo di questo corso è quello di valutare, in base all ampia esperienza clinica del relatore con entrambe le tecniche proposte, le indicazioni e le controindicazioni ad una o all altra tecnica, le difficoltà operatorie, la prevenzione e la gestione delle eventuali complicanze chirurgiche al fine di guidare il clinico verso una più agevole scelta del corretto piano di trattamento per i diversi casi clinici che si presenteranno alla sua osservazione. sala italia La funzionalizzazione del progetto implanto-protesico nelle riabilitazioni full-arch: strategia e sequenza operativa Dott. Piero Simeone, Odt. Salvatore Sgrò Background: Il piano di trattamento con coinvolgimento protesico è tipicamente indicato per ripristinare struttura dentale perduta, limitare la continua usura, migliorare la funzione masticatoria e l estetica del sorriso. Nei pazienti che hanno perduto completamente gli elementi dentari, la terapia implantare risulta essere una valida alternativa di trattamento, assicurando alla stesso tempo una buona funzione ed una buona estetica. L inserimento di fixtures come sostitutuzione artificiale delle radici naturali, implica valutazioni di tipo biologiche tecniche ma anche biomeccaniche oltre agli approfondimenti merceologiche sui materiali ed alla strategia operativa. Obiettivo: La relazione si focalizzerà sugli aspetti cruciali del trattamento sia clinici che odontotecnici e sulla comunicazione tra i componenti del team, mostrando nel contempo come alcune di queste fasi possano essere supportate da strumentazioni (condylografia, cefalometria e elettromiografia) sia nella fase diagnostica che nelle fasi di impostazione del piano di trattamento. Sarà enfatizzato l approccio di team dalla diagnosi alla fase definitiva nel rispetto della funzione masticatoria estetica e delle aspettative del paziente. sala celeste Gestione dei tessuti molli nel restauro implantoprotesico Dott. Vittorio Siro Leone Farina L implantologia è una branca dell odontoiatria in continua evoluzione che offre nuove e più predicibili forme di terapia utilizzando dei protocolli minimamente invasivi. Tecniche innovative permettono ora una migliore estetica e maggior comfort per il paziente senza compromettere, nel tempo, la sopravvivenza dell impianto. Tuttavia, queste nuove tecniche e terapie continuano a sollevare domande e preoccupazioni per quanto riguarda il rischio e i vantaggi effettivi che ne determinano. In particolare, le questioni controverse in materia di sopravvivenza degli impianti e i risultati estetici legati alla qualità e quantità di tessuto molle inerenti la sostituzione del dente naturale compromesso con l impianto dentale. Questa conferenza affronterà i concetti, le innovazioni più recenti nel campo dell implantologia dentale e come possono migliorare le procedure di trattamento, il tempo, e gli esiti clinici per una maggiore funzione ed estetica: quindi ottenere la soddisfazione del paziente.

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Corsi p e r O d o n t o i a t r i

Corsi p e r O d o n t o i a t r i corsi accreditati ECM Corsi p e r O d o n t o i a t r i 2015 20 marzo Approccio Razionale alla Terapia Implantare dalla pianificazione del caso alla realizzazione protesica 22 maggio Rialzo del Pavimento

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

Oggi l odontoiatra si confronta con pazienti informati

Oggi l odontoiatra si confronta con pazienti informati Protesi removibile ancorata su barra con utilizzo di attacchi calcinabili micro Introduzione Carlo Borromeo Oggi l odontoiatra si confronta con pazienti informati che sempre più spesso arrivano con richieste

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

Analogic transfer system comunication & aesthetic digital smile design (ADSD)

Analogic transfer system comunication & aesthetic digital smile design (ADSD) Analogic transfer system comunication & aesthetic digital smile design (ADSD) Autore_Valerio Bini, Italia Fig. 1_Smile designer e face aesthetic medical team. _Introduzione È oggi possibile stare al passo

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive:

Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive: Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive: Dai diritti alla costruzione di un sistema di sostegni orientato al miglioramento della Qualità di Vita A cura di: Luigi

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

Un offerta di materiali e una gamma di applicazioni di prim ordine. Straumann CARES CADCAM

Un offerta di materiali e una gamma di applicazioni di prim ordine. Straumann CARES CADCAM Un offerta di materiali e una gamma di applicazioni di prim ordine Straumann CARES CADCAM INDICE Offerta di materiali di prim ordine 2 Panoramica applicazioni 6 Caratteristiche e vantaggi Resina nanoceramica

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

Un legame stabile. Oliver Brix. Oliver Brix - Eris for E2 - Special Edition

Un legame stabile. Oliver Brix. Oliver Brix - Eris for E2 - Special Edition Oliver Brix Un legame stabile file:///c /infodental.it/articoli/oliver%20brix/art1/art1.html (1 of 17)28/07/2006 16.11.35 Dal 1998 esiste il sistema di ceramica a termopressione IPS Empress 2 per la realizzazione

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

in:joy Qualità eccellente, se la rana è presente. in:joy: il nuovo composito per rivestimento estetico.

in:joy Qualità eccellente, se la rana è presente. in:joy: il nuovo composito per rivestimento estetico. Qualità eccellente, se la rana è presente. in:joy: il nuovo composito per rivestimento estetico. è un nuovo composito fotopolimerizzabile per rivestimenti estetici di alta qualità. E adatto per la polimerizzazione

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé.

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. COLLECTION luna material and shapes evoke the celestial

Dettagli

Milano 2015. RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA.indd 1. Giovedì, Giovedì, RIPARLIAMO DI. Milano 2015

Milano 2015. RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA.indd 1. Giovedì, Giovedì, RIPARLIAMO DI. Milano 2015 Giovedì, Giovedì, RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA 26 marzo - 16 aprile - 7 maggio 18 giugno - 9 luglio - 24 settembre 8 ottobre - 19 novembre Relatori Dr. Alessandro Ceccherini,

Dettagli

Process automation Grazie a oltre trent anni di presenza nel settore e all esperienza maturata in ambito nazionale e internazionale, Elsag Datamat ha acquisito un profondo know-how dei processi industriali,

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

Maggiore libertà, maggior controllo

Maggiore libertà, maggior controllo Maggiore libertà, maggior controllo Semplicità in implantologia con stabilità, resistenza e velocità Il nostro desiderio in Neoss è sempre stato di offrire ai professionisti del settore dentale una soluzione

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE Una proposta dall estetica esclusiva, in cui tutti gli elementi compositivi sono ispirati dalla geometria più pura e dalla massima essenzialità del disegno per un progetto caratterizzato da semplicità

Dettagli

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Introduzione I percorsi di Arte Terapia e Pet Therapy, trattati ampiamente negli altri contributi, sono stati oggetto di monitoraggio clinico, allo

Dettagli

Principali prove meccaniche su materiali polimerici

Principali prove meccaniche su materiali polimerici modulo: Proprietà viscoelastiche e proprietà meccaniche dei polimeri Principali prove meccaniche su materiali polimerici R. Pantani Scheda tecnica di un materiale polimerico Standard per prove meccaniche

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM 65 1 2 VS/AM 65 STANDARD VS/AM 65 CON RACCORDI VS/AM 65

Dettagli

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not?

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not? Il passato Grammar File 12 Past simple Il past simple inglese corrisponde al passato prossimo, al passato remoto e, in alcuni casi, all imperfetto italiano. Con l eccezione del verbo be, la forma del past

Dettagli

LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS

LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS TEMPO PRESENTE In italiano non vi sono differenze particolari tra le due frasi: MANGIO UNA MELA e STO MANGIANDO UNA MELA Entrambe le frasi si possono riferire

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE copertina univ. 21 11-04-2005 16:30 Pagina 1 A State and its history in the volumes 1-20 (1993-1999) of the San Marino Center for Historical Studies The San Marino Centre for Historical Studies came into

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

Come si prepara una presentazione

Come si prepara una presentazione Analisi Critica della Letteratura Scientifica 1 Come si prepara una presentazione Perché? 2 Esperienza: Si vedono spesso presentazioni di scarsa qualità Evidenza: Un lavoro ottimo, presentato in modo pessimo,

Dettagli

tmt 15 Rimozione ecologica di metalli pesanti da acque reflue

tmt 15 Rimozione ecologica di metalli pesanti da acque reflue tmt 15 Rimozione ecologica di metalli pesanti da acque reflue Rimozione ecologica di metalli pesanti da acque reflue Il problema: metalli pesanti nelle acque reflue In numerosi settori ed applicazioni

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy da noi ogni sapone è unico alveare soap gori 1919 soap factory lavorazione artigianale italiana Handmade in Italy I nostri saponi sono il frutto di un

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA Simple del verbo to be in tutte le sue forme Il Present Simple del verbo to have (got) in tutte le sue forme I pronomi soggetto e complemento Gli aggettivi e pronomi possessivi

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

Informazioni per i pazienti e le famiglie

Informazioni per i pazienti e le famiglie Che cos è l MRSA? (What is MRSA? Italian) Reparto Prevenzione e controllo delle infezioni UHN Informazioni per i pazienti e le famiglie Patient Education Improving Health Through Education L MRSA è un

Dettagli

Convegno Prospettive e Impatto dell Automatica nello Sviluppo del Paese e nelle Relazioni Internazionali Accademia delle Scienze dell Istituto di

Convegno Prospettive e Impatto dell Automatica nello Sviluppo del Paese e nelle Relazioni Internazionali Accademia delle Scienze dell Istituto di Cent anni di scienza del controllo Sergio Bittanti Politecnico di Milano Convegno Prospettive e Impatto dell Automatica nello Sviluppo del Paese e nelle Relazioni Internazionali Accademia delle Scienze

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

Dall impronta convenzionale all impronta ottica digitale

Dall impronta convenzionale all impronta ottica digitale Dall impronta convenzionale all impronta ottica digitale Evoluzioni tecniche del linguaggio nel ripristino protesico del cavo orale Autori_R. Pascetta* & R. Scaringi**, Italia *Odontotecnico in Chieti;

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO:

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO: Due mondi, due culture, due storie che si incontrano per dare vita a qualcosa di unico: la scoperta di ciò che ci rende unici ma fratelli. Per andare insieme verso EXPO 2015 Tutt altra storia Il viaggio

Dettagli

Bringing innovation back Una soluzione completa per il settore posteriore

Bringing innovation back Una soluzione completa per il settore posteriore Bringing innovation back Una soluzione completa per il settore posteriore Progettati per l efficienza Alveoli estrattivi grandi, accessibilità limitata, difficoltà di rimozione del cemento in eccesso ed

Dettagli

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana 2.760.000.000 Euro 14.4% della spesa farmaceutica 32.8% della spesa farmaceutica ospedaliera

Dettagli

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com VIOLENZE NEI LUOGHI DI LAVORO: COSA SONO? any action, incident or behaviour, that departs from reasonable conduct in which a person

Dettagli

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Il primo bando del programma Interreg CENTRAL EUROPE, Verona, 20.02.2015 Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Benedetta Pricolo, Punto di contatto nazionale, Regione del Veneto INFORMAZIONI DI BASE 246

Dettagli

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 2 BUFALO MEDITERRANEO ITALIANO Mediterranean Italian Buffalo RICONOSCIUTO

Dettagli

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx. Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.com Avvertenza di Rischio: Il Margin Trading su forex e/o CFD comporta

Dettagli

La richiesta di materiale biologico da struttura a struttura: «second opinion»

La richiesta di materiale biologico da struttura a struttura: «second opinion» A.O. S.Antonio Abate, Gallarate Segreteria Scientifica dr. Filippo Crivelli U.O. di Anatomia Patologica Corso di Aggiornamento per Tecnici di Laboratorio di Anatomia Patologica AGGIORNAMENTI 2011 I edizione:

Dettagli

Straumann Emdogain PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI

Straumann Emdogain PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI Straumann Emdogain PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI CONSERVAZIONE DEL DENTE CON STRAUMANN EMDOGAIN Dal 5 al 15 % della popolazione soffre di gravi forme di parodontite, che possono portare alla caduta dei

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE D r. C a r l o D e s c o v i c h U.O.C. Governo Clinico Staff Direzione Aziendale AUSL Bologna Bologna 26 Maggio 2010 INDICATORE

Dettagli

RUP (Rational Unified Process)

RUP (Rational Unified Process) RUP (Rational Unified Process) Caratteristiche, Punti di forza, Limiti versione del tutorial: 3.3 (febbraio 2007) Pag. 1 Unified Process Booch, Rumbaugh, Jacobson UML (Unified Modeling Language) notazione

Dettagli

PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA

PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA 2 La SINDROME DI BRUGADA è una malattia generalmente ereditaria, a trasmissione autosomica dominante, che coinvolge esclusivamente

Dettagli

Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche

Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche Versione 12.6.05 Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche 1 Il contesto del discorso (dalla lezione introduttiva)

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

Per far sviluppare appieno la

Per far sviluppare appieno la 2008;25 (4): 30-32 30 Maria Benetton, Gian Domenico Giusti, Comitato Direttivo Aniarti Scrivere per una rivista. Suggerimenti per presentare un articolo scientifico Riassunto Obiettivo: il principale obiettivo

Dettagli

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine 40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine Le puttane sanno condividere le parti più private e delicate del corpo con perfetti sconosciuti. Le puttane hanno accesso a luoghi inaccessibili. Le puttane

Dettagli

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE L esperienza e la passione per l ingegneria sono determinanti per la definizione della nostra politica di prodotto,

Dettagli

GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze

GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze Evidence-Based Medicine Italian Group Workshop Evidence-based Medicine Le opportunità di un linguaggio comune Como, 9-11 maggio 2003 Sezione

Dettagli

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione Convegno Scientifico Internazionale di Neuroetica e I Congresso della Società Italiana di Neuroetica - SINe UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30 11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI Il settore della PA è tra le priorità dell agenda

Dettagli

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA?

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? OSSERVATORIO IT GOVERNANCE L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? A cura del Professor Marcello La Rosa, Direttore Accademico (corporate programs

Dettagli

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice Maccarone Maccarone Maccarone integra 10 LED POWER TOP alta efficienza, in tecnologia FULL COLOR che permette di raggiungere colori e sfumature ad alta definizione. Ogni singolo led full color di Maccarone

Dettagli

LICEO STATALE Carlo Montanari

LICEO STATALE Carlo Montanari Classe 1 Simple del verbo to be in tutte le sue forme Il Present Simple del verbo to have (got) in tutte le sue forme Gli aggettivi e pronomi possessivi Gli articoli a/an, the Il caso possessivo dei sostantivi

Dettagli

Lezione 20: Strutture di controllo di robot. avanzati

Lezione 20: Strutture di controllo di robot. avanzati Robotica Mobile Lezione 20: Strutture di controllo di robot Come costruire un architettura BARCS L architettura BARCS Behavioural Architecture Robot Control System Strategie Strategie Obiettivi Obiettivi

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

KERMESSE 20 sospensione / suspension lamp Giulio Iacchetti 2012

KERMESSE 20 sospensione / suspension lamp Giulio Iacchetti 2012 KERMESSE 20 sospensione / suspension lamp Giulio Iacchetti 2012 CLASSE I - IP20 IT Avvertenze La sicurezza elettrica di questo apparecchio è garantita con l uso appropriato di queste istruzioni. Pertanto

Dettagli

These data are only utilised to the purpose of obtaining anonymous statistics on the users of this site and to check correct functionality.

These data are only utilised to the purpose of obtaining anonymous statistics on the users of this site and to check correct functionality. Privacy INFORMATIVE ON PRIVACY (Art.13 D.lgs 30 giugno 2003, Law n.196) Dear Guest, we wish to inform, in accordance to the our Law # 196/Comma 13 June 30th 1996, Article related to the protection of all

Dettagli

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA Dear Mr. Secretary General, I m pleased to confirm that ALKEDO ngo supports the ten principles of the UN Global Compact, with the respect to the human

Dettagli

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test TAL LIVELLO A2 Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo PARTE II: Cloze test PARTE III: Grammatica PARTE IV: Scrittura guidata PARTE V: Scrittura

Dettagli

Dott. Mauro Rota Medico Chirurgo Iscritto all Albo dei Medici e Chirurghi

Dott. Mauro Rota Medico Chirurgo Iscritto all Albo dei Medici e Chirurghi Dott. Mauro Rota Medico Chirurgo Iscritto all Albo dei Medici e Chirurghi STUDIO MEDICO DENTISTICO ROTA - Ripa - 20800 - BASIGLIO (MI) Tel: 02 90753222 Fax: 02 90753222 E-mail:maurorota2002@libero.it P.IVA

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Istruzioni per gli Autori Informazioni generali Aggiornamenti CIO è la rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi e pubblica articoli

Dettagli

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e SIP - Session Initiation Protocol Il protocollo SIP (RFC 2543) è un protocollo di segnalazione e controllo in architettura peer-to-peer che opera al livello delle applicazioni e quindi sviluppato per stabilire

Dettagli