RASSEGNA STAMPA Aggiornamento: luglio 2013 a cura di

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RASSEGNA STAMPA Aggiornamento: luglio 2013 a cura di"

Transcript

1 COMUNICATO STAMPA SIAIP Tempo d estate, le allergie non vanno in vacanza I consigli della SIAIP 02 luglio 2013 RASSEGNA STAMPA Aggiornamento: luglio 2013 a cura di

2 Materiali di comunicazione

3 COMUNICATO STAMPA Tempo d estate, le allergie non vanno in vacanza I consigli della SIAIP Tempo d estate, tempo di vacanze. Ma anche in questo periodo dell anno le allergie non vanno trascurate perché possono diventare scomode compagne di viaggio. Dalla SIAIP - Società Italiana di Allergologia e Immunologia Pediatrica - arrivano i consigli per trascorrere questa stagione in sicurezza quando si soffre di allergia, un problema che in Italia interessa due bambini su cinque. Per chi si mette in viaggio, già il mezzo di trasporto utilizzato (auto, aereo o treno) suggerisce la scelta di alcuni accorgimenti. Se si è allergici ai pollini, quando ci si sposta in automobile è meglio tenere i finestrini chiusi ed usare l aria condizionata (possibilmente con filtri auto antipolline) durante il tragitto. Potendo scegliere il momento della partenza bisognerebbe optare per le prime ore del mattino o la sera, quando la concentrazione di pollini nell aria è minore. Se invece sono gli acari a causare allergia e ci si muove in treno, converrà portare cuscini antiacaro per non esporsi a potenziali crisi allergiche. Consiglio che vale anche per chi viaggia in aereo dove è sempre necessario un corretto ricambio dell aria per la salute dei passeggeri. In ogni caso, quale che sia il mezzo di trasporto scelto, è opportuno tenere sempre a portata di mano i farmaci contro le reazioni allergiche di cui si può avere bisogno nell immediato. Altro consiglio utile quando si viaggia riguarda chi soffre di intolleranze o allergie alimentari: se si decide di mangiare nel vagone ristorante del treno o a bordo dell aereo è opportuno sapere con esattezza cosa si ordina per evitare possibili reazioni allergiche causate da alcuni ingredienti. Lo stesso vale ogni volta che si mangia fuori casa; è sempre meglio dichiarare le allergie alimentari e portare con sé i farmaci per il primo intervento. Tra gli alimenti maggiormente coinvolti in questi tipi di allergie vi sono il latte, le uova, la soia, le arachidi, le nocciole, il pesce, i crostacei. (ma attenti anche agli alimenti non di routinario consumo, se contengono semi o spezie come senape, sesamo. curry ). Mare o montagna per le vacanze di chi è allergico? Dipende dal tipo di allergia - spiega Roberto Bernardini, Presidente della SIAIP e Direttore della UOC di Pediatria dell Ospedale San Giuseppe di Empoli -. Se un bambino è allergico ad acari o muffe, meglio mete con un clima secco. In questo caso, la montagna oltre i 1500 metri è la meta ideale, sia per i bambini sia per gli adulti. A quell altezza, infatti, non ci sono acari, che costituiscono fra le principali cause degli attacchi d asma. Gli acari necessitano di umidità per sopravvivere e non sono compatibili con il clima secco che si trova in alta montagna. Si può scegliere anche una località sopra i 2500 metri di quota, se il bambino non ha problemi respiratori, ma sempre con gradualità passando prima qualche giorno a quote intermedie per acclimatarsi. Nel caso di allergia da pollini, il luogo preferibile per le vacanze è invece il mare. Qui la produzione di pollini è minore, poiché essendo ridotto l ambiente terrestre, anche la presenza di piante è ridotta. Inoltre, la brezza marina allontana i pollini dalla terraferma e ripulisce l aria. È vero che in estate alcune fioriture sono terminate: quindi, il problema delle reazioni allergiche è meno diffuso. Ma è altresì vero che i cambiamenti climatici hanno modificato il ciclo di vita delle piante allungandone il periodo di fioritura e di impollinazione. E, di conseguenza - spiega l esperto -, hanno influenzato il periodo di comparsa dei sintomi da allergia. In estate - ricorda Bernardini -

4 alcune piante (ambrosia, composite) ed alcune muffe (Alternaria) producono pollini e spore responsabili di disturbi rinitici e/o asmatici. Non solo. La parietaria, una delle piante causa di allergia, fiorisce da febbraio a novembre. Se poi la meta scelta è la montagna, le fioriture tendono a spostarsi in avanti: perciò, in quota, è possibile incontrare in giugno e luglio pollini che in zone più temperate non sono più nell aria da tempo. In ogni caso, per avere un idea della situazione che si troverà nella meta prescelta, sono molto utili i calendari dei pollini pubblicati sul sito dell Associazione Italiana aerobiologia. Se invece il bambino è allergico alle muffe, qualsiasi clima secco-di mare o di montagna va bene. In questi casi meglio invece evitare il lago. Infine, se a scatenare gli attacchi allergici e il pelo di cane e di gatto, occorre prudenza se si sceglie una vacanza in campagna o in agriturismo. D estate si rimane molto più tempo all aria aperta e questo può costituire un problema ulteriore per le persone allergiche. Chi fa attività fisica dovrebbe scegliete il primo mattino o la serata per praticare il suo sport preferito all aperto: sono questi i momenti della giornata in cui c è meno polline nell aria. Rimanendo maggiormente all aperto, aumentano anche le possibilità di punture di insetti. Questi animali, pungendo la pelle, iniettano sostanze nocive che provocano bruciore, rossore, dolore e anche prurito. Questa reazione, generalmente immediata, è assolutamente normale se localizzata nella sede della puntura e se è limitata nell estensione, nella gravità e nella durata. Si parla invece di allergia al veleno degli insetti quando la reazione locale è eccessiva: troppo estesa, grave e duratura. A volte tale reazione si accompagna anche a febbre, spossatezza e nausea. In Italia gli insetti che provocano più frequentemente allergie sono gli imenotteri come api, vespe e calabroni. Le principali reazioni allergiche alla puntura degli insetti sono: l orticaria; l angioedema; l edema della glottide; l asma e lo shock anafilattico che in alcuni casi può causare anche la morte. Quali farmaci mettere nella valigia? Chi ha già manifestato reazioni avverse dopo l assunzione di alimenti cui si è allergici o a seguito della puntura di imenotteri - conclude Giampaolo Ricci, Vicepresidente della SIAIP, in forza presso la Clinica Pediatrica dell Università degli Studi di Bologna - ha ovviamente ricevuto i consigli più opportuni per l assunzione dei medicinali: conviene portare con sé i farmaci di cui si potrebbe aver bisogno (antistaminici, cortisonici, antiasmatici, adrenalina ecc.), prescritti dal medico curante, e che si è imparato ad assumere. Ogni indicazione terapeutica deve essere personalizzata tenendo conto dei possibili rischi. Anche perché la guardia medica turistica non conoscendo la storia clinica dell assistito potrebbe avere alcune difficoltà nella prescrizione delle terapie più opportune. La diagnosi corretta delle allergie va sempre fatta da uno specialista ed è fondamentale per individuare le terapie adeguate al caso. Roma, 2 luglio 2013 Ufficio Stampa SItI Contact: Lorenzo Inzerillo Contact: Simona Santini

5 MEDIA OVERVIEW Testata Titolo Data Quotidiani/siti internet dei Quotidiani La Stampa La Stampa.it La Nazione Corriere Nazionale Periodici/siti internet dei Periodici Io Donna Corriere della Sera Quotidiani online/portali internet Quotidiano Sanità Affaritaliani Libero 24X7 Le allergie non finiscono mai. Questi i consigli base Le allergie non vanno in vacanza Le allergie non vanno mai in ferie Salute, due bimbi su cinque sono allergici Agosto, allergia non ti conosco Allergie. I consigli dei pediatri per una vacanza in sicurezza. Dal viaggio, al cibo e ai farmaci Le allergie che ti abbattono Cosa fare e mettere in valigia varie 10 luglio luglio luglio luglio luglio luglio luglio luglio 2013 Farmacia.it Proteggersi dalle allergie anche sotto il solleone 02 luglio 2013 NewsFarmacia Le allergie in vacanza: i consigli degli esperti Siaip per affrontarle 03 luglio 2013 Paginemediche.it Agenzie di stampa Salute: le allergie non vanno in vacanza, i consigli degli esperti 02 luglio 2013

6 Agi Dire Adnkronos Salute Asca Salute: allergie non vanno in vacanza, i consigli degli esperti Salute. SIAIP: in estate le allergie non vanno in vacanza Ecco i consigli per non farsi cogliere impreparati Estate: in Italia allergici 2 bimbi su 5, i consigli degli esperti per le vacanze Salute: Pediatri Siaip, in estate le allergie non vanno in vacanza 02 luglio luglio luglio luglio 2013 La proprietà intellettuale degli articoli è delle fonti specificate all'interno degli stessi; ogni riproduzione totale o parziale del loro contenuto per fini che esulano da un utilizzo di rassegna stampa per uso interno è compiuta sotto la responsabilità di chi la esegue. Si declina ogni responsabilità derivante da un uso improprio dello strumento o comunque non conforme a quanto specificato. I materiali contenuti in questa rassegna stampa sono per esclusivo uso privato.

7 Quotidiani/siti internet dei Quotidiani

8 10 luglio 2013 Quotidiano

9 06 luglio 2013 Portale del Quotidiano ATTUALITÀ 06/07/2013 Le allergie non vanno in vacanza Il tipo di viaggio e le mete più adatte per i bambini che soffrono di allergie Tempo d estate, tempo di vacanze. Ma anche in questo periodo dell anno le allergie non vanno trascurate perché possono diventare scomode compagne di viaggio. Dalla Siaip, la Società Italiana di Allergologia e Immunologia Pediatrica - arrivano i consigli per trascorrere questa stagione in sicurezza quando si soffre di allergia, un problema che in Italia interessa due bambini su cinque. Mare o montagna per le vacanze di chi è allergico? «Dipende dal tipo di allergia - spiega Roberto Bernardini, Presidente della SIAIP e Direttore della UOC di Pediatria dell Ospedale San Giuseppe di Empoli -. Se un bambino è allergico ad acari o muffe, meglio mete con un clima secco. In questo caso, la montagna oltre i 1500 metri è la meta ideale, sia per i bambini sia per gli adulti. A quell altezza, infatti, non ci sono acari, che costituiscono fra le principali cause degli attacchi d asma». È vero che in estate alcune fioriture sono terminate: quindi, il problema delle reazioni allergiche è meno diffuso. Ma è altresì vero che i cambiamenti climatici hanno modificato il ciclo di vita delle piante allungandone il periodo di fioritura e di impollinazione. Se invece il bambino è allergico alle muffe, qualsiasi clima secco-di mare o di montagna va bene. In questi casi meglio invece evitare il lago. Infine, se a scatenare gli attacchi allergici e il pelo di cane e di gatto, occorre prudenza se si sceglie una vacanza in campagna o in agriturismo. D estate si rimane molto più tempo all aria aperta e questo può costituire un problema ulteriore per le persone allergiche. Chi fa attività fisica dovrebbe scegliete il primo mattino o la serata per praticare il suo sport preferito all aperto: sono questi i momenti della giornata in cui c è meno polline nell aria. I consigli per il viaggio Per chi si mette in viaggio, già il mezzo di trasporto utilizzato (auto, aereo o treno) suggerisce la scelta di alcuni accorgimenti. Se si è allergici ai pollini, quando ci si sposta in automobile è meglio tenere i

10 finestrini chiusi ed usare l aria condizionata (possibilmente con filtri auto antipolline) durante il tragitto. Potendo scegliere il momento della partenza bisognerebbe optare per le prime ore del mattino o la sera, quando la concentrazione di pollini nell aria è minore. Se invece sono gli acari a causare allergia e ci si muove in treno, converrà portare cuscini antiacaro per non esporsi a potenziali crisi allergiche. Consiglio che vale anche per chi viaggia in aereo dove è sempre necessario un corretto ricambio dell aria per la salute dei passeggeri. In ogni caso, quale che sia il mezzo di trasporto scelto, è opportuno tenere sempre a portata di mano i farmaci contro le reazioni allergiche di cui si può avere bisogno nell immediato. Se si decide di mangiare nel vagone ristorante del treno o a bordo dell aereo è opportuno sapere con esattezza cosa si ordina per evitare possibili reazioni allergiche causate da alcuni ingredienti. Lo stesso vale ogni volta che si mangia fuori casa; è sempre meglio dichiarare le allergie alimentari e portare con sé i farmaci per il primo intervento. Tra gli alimenti maggiormente coinvolti in questi tipi di allergie vi sono il latte, le uova, la soia, le arachidi, le nocciole, il pesce, i crostacei. Rimanendo maggiormente all aperto, aumentano anche le possibilità di punture di insetti. Questi animali, pungendo la pelle, iniettano sostanze nocive che provocano bruciore, rossore, dolore e anche prurito. Questa reazione, generalmente immediata, è assolutamente normale se localizzata nella sede della puntura e se è limitata nell estensione, nella gravità e nella durata. Si parla invece di allergia al veleno degli insetti quando la reazione locale è eccessiva: troppo estesa, grave e duratura. A volte tale reazione si accompagna anche a febbre, spossatezza e nausea. In Italia gli insetti che provocano più frequentemente allergie sono gli imenotteri come api, vespe e calabroni. Le principali reazioni allergiche alla puntura degli insetti sono: l orticaria; l angioedema; l edema della glottide; l asma e lo shock anafilattico che in alcuni casi può causare anche la morte. Quali farmaci mettere nella valigia? «Chi ha già manifestato reazioni avverse dopo l assunzione di alimenti cui si è allergici o a seguito della puntura di imenotteri», conclude Giampaolo Ricci, Vicepresidente della SIAIP, in forza presso la Clinica Pediatrica dell Università degli Studi di Bologna.

11 12 luglio 2013 Quotidiano

12 03 luglio 2013 Quotidiano

13 Periodici/siti internet dei Periodici

14 20 luglio 2013 Io Donna Corriere della Sera Supplemento del sabato del Corriere della Sera

15 Quotidiani online/portali internet

16 08 luglio 2013 Portale Internet Allergie. I consigli dei pediatri per una vacanza in sicurezza. Dal viaggio, al cibo e ai farmaci Un vademecum per le vacanze. Come affrontare il viaggio e i pranzi al ristorante. Quali farmaci avere sempre a portata di mano contro le reazioni allergiche. Ma anche consigli per chi fa attività fisica all aperto e cosa fare per le punture d insetto. 08 LUG - Dalla SIAIP - Società Italiana di Allergologia e Immunologia Pediatrica - arrivano i consigli per trascorrere le vacanze in sicurezza quando si soffre di allergia, un problema che in Italia interessa due bambini su cinque. Per chi si mette in viaggio, già il mezzo di trasporto utilizzato (auto, aereo o treno) suggerisce la scelta di alcuni accorgimenti. Se si è allergici ai pollini, quando ci si sposta in automobile è meglio tenere i finestrini chiusi ed usare l aria condizionata (possibilmente con filtri auto antipolline) durante il tragitto. Potendo scegliere il momento della partenza bisognerebbe optare per le prime ore del mattino o la sera, quando la concentrazione di pollini nell aria è minore. Se invece sono gli acari a causare allergia e ci si muove in treno, converrà portare cuscini antiacaro per non esporsi a potenziali crisi allergiche. Consiglio che vale anche per chi viaggia in aereo dove è sempre necessario un corretto ricambio dell aria per la salute dei passeggeri. In ogni caso, quale che sia il mezzo di trasporto scelto, è opportuno tenere sempre a portata di mano i farmaci contro le reazioni allergiche di cui si può avere bisogno nell immediato. Altro consiglio utile quando si viaggia riguarda chi soffre di intolleranze o allergie alimentari: se si decide di mangiare nel vagone ristorante del treno o a bordo dell aereo è opportuno sapere con esattezza cosa si ordina per evitare possibili reazioni allergiche causate da alcuni ingredienti. Lo stesso vale ogni volta che si mangia fuori casa; è sempre meglio dichiarare le allergie alimentari e portare con sé i farmaci per il primo intervento. Tra gli alimenti maggiormente coinvolti in questi tipi di allergie vi sono il latte, le uova, la soia, le arachidi, le nocciole, il pesce, i crostacei. (ma attenti anche agli alimenti non di routinario consumo, se contengono semi o spezie come senape, sesamo. curry ). Mare o montagna per le vacanze di chi è allergico? Dipende dal tipo di allergia - spiega Roberto

17 Bernardini, Presidente della SIAIP e Direttore della UOC di Pediatria dell Ospedale San Giuseppe di Empoli -. Se un bambino è allergico ad acari o muffe, meglio mete con un clima secco. In questo caso, la montagna oltre i 1500 metri è la meta ideale, sia per i bambini sia per gli adulti. A quell altezza, infatti, non ci sono acari, che costituiscono fra le principali cause degli attacchi d asma. Gli acari necessitano di umidità per sopravvivere e non sono compatibili con il clima secco che si trova in alta montagna. Si può scegliere anche una località sopra i 2500 metri di quota, se il bambino non ha problemi respiratori, ma sempre con gradualità passando prima qualche giorno a quote intermedie per acclimatarsi. Nel caso di allergia da pollini, il luogo preferibile per le vacanze è invece il mare. Qui la produzione di pollini è minore, poiché essendo ridotto l ambiente terrestre, anche la presenza di piante è ridotta. Inoltre, la brezza marina allontana i pollini dalla terraferma e ripulisce l aria. È vero che in estate alcune fioriture sono terminate: quindi, il problema delle reazioni allergiche è meno diffuso. Ma è altresì vero che i cambiamenti climatici hanno modificato il ciclo di vita delle piante allungandone il periodo di fioritura e di impollinazione. E, di conseguenza - spiega l esperto -, hanno influenzato il periodo di comparsa dei sintomi da allergia. In estate - ricorda Bernardini - alcune piante (ambrosia, composite) ed alcune muffe (Alternaria) producono pollini e spore responsabili di disturbi rinitici e/o asmatici. Non solo. La parietaria, una delle piante causa di allergia, fiorisce da febbraio a novembre. Se poi la meta scelta è la montagna, le fioriture tendono a spostarsi in avanti: perciò, in quota, è possibile incontrare in giugno e luglio pollini che in zone più temperate non sono più nell aria da tempo. In ogni caso, per avere un idea della situazione che si troverà nella meta prescelta, sono molto utili i calendari dei pollini pubblicati sul sito dell Associazione Italiana aerobiologia. Se invece il bambino è allergico alle muffe, qualsiasi clima secco-di mare o di montagna va bene. In questi casi meglio invece evitare il lago. Infine, se a scatenare gli attacchi allergici e il pelo di cane e di gatto, occorre prudenza se si sceglie una vacanza in campagna o in agriturismo. D estate si rimane molto più tempo all aria aperta e questo può costituire un problema ulteriore per le persone allergiche. Chi fa attività fisica dovrebbe scegliete il primo mattino o la serata per praticare il suo sport preferito all aperto: sono questi i momenti della giornata in cui c è meno polline nell aria. Rimanendo maggiormente all aperto, aumentano anche le possibilità di punture di insetti. Questi animali, pungendo la pelle, iniettano sostanze nocive che provocano bruciore, rossore, dolore e anche prurito. Questa reazione, generalmente immediata, è assolutamente normale se localizzata nella sede della puntura e se è limitata nell estensione, nella gravità e nella durata. Si parla invece di allergia al veleno degli insetti quando la reazione locale è eccessiva: troppo estesa, grave e duratura. A volte tale reazione si accompagna anche a febbre, spossatezza e nausea. In Italia gli insetti che provocano più frequentemente allergie sono gli imenotteri come api, vespe e calabroni. Le principali reazioni allergiche alla puntura degli insetti sono: l orticaria; l angioedema; l edema della glottide; l asma e lo shock anafilattico che in alcuni casi può causare anche la morte. Quali farmaci mettere nella valigia? Chi ha già manifestato reazioni avverse dopo l assunzione di alimenti cui si è allergici o a seguito della puntura di imenotteri - conclude Giampaolo Ricci, Vicepresidente della SIAIP, in forza presso la Clinica Pediatrica dell Università degli Studi di Bologna - ha ovviamente ricevuto i consigli più opportuni per l assunzione dei medicinali: conviene portare con sé i farmaci di cui si potrebbe aver bisogno (antistaminici, cortisonici, antiasmatici, adrenalina ecc.), prescritti dal medico curante, e che si è imparato ad assumere. Ogni indicazione terapeutica deve essere personalizzata tenendo conto dei possibili rischi. Anche perché la guardia medica turistica non conoscendo la storia clinica dell assistito potrebbe avere alcune difficoltà nella prescrizione delle terapie più opportune. La diagnosi corretta delle allergie va sempre fatta da uno specialista ed è fondamentale per individuare le terapie adeguate al caso. 08 luglio 2013 Riproduzione riservata

18 02 luglio 2013 Portale Internet Le allergie che ti abbattono Cosa fare e mettere in valigia Martedì, 2 luglio :52:00 In estate le allergie non vanno in vacanza Tempo d'estate, tempo di vacanze. Ma anche in questo periodo dell'anno le allergie non vanno trascurate perchè possono diventare scomode compagne di viaggio. I consigli della Società italiana di allergologia e immunologia pediatrica. Tempo d'estate, tempo di vacanze. Ma anche in questo periodo dell'anno le allergie non vanno trascurate perche' possono diventare scomode compagne di viaggio. Dalla Societa' italiana di allergologia e immunologia pediatrica (Siaip) arrivano i consigli per trascorrere questa stagione in sicurezza quando si soffre di allergia, un problema che in Italia interessa due bambini su cinque. Per chi si mette in viaggio, gia' il mezzo di trasporto utilizzato (auto, aereo o treno) suggerisce la scelta di alcuni accorgimenti. Se si e' allergici ai pollini, quando ci si sposta in automobile e' meglio tenere i finestrini chiusi ed usare l'aria condizionata(possibilmente con filtri auto antipolline) durante il tragitto. Potendo scegliere il momento della partenza bisognerebbe optare per le prime ore del mattino o la sera, quando la concentrazione di pollini nell'aria e' minore. Se invece sono gli acari a causare allergia e ci si muove in treno, converra' portare cuscini antiacaro per non esporsi a potenziali crisi allergiche. Consiglio che vale anche per chi viaggia in aereo dove e' sempre necessario un corretto ricambio dell'aria per la salute dei passeggeri. In ogni caso, quale che sia il mezzo di trasporto scelto, e' opportuno tenere sempre a portata di mano i farmaci contro le reazioni allergiche di cui si puo' avere bisogno nell'immediato.

19 Altro consiglio utile quando si viaggia riguarda chi soffre di intolleranze o allergie alimentari. Se si decide di mangiare nel vagone ristorante del treno o a bordo dell'aereo e' opportuno sapere con esattezza cosa si ordina per evitare possibili reazioni allergiche causate da alcuni ingredienti. Lo stesso vale ogni volta che si mangia fuori casa. E' sempre meglio dichiarare le allergie alimentari e portare con se' i farmaci per il primo intervento. Tra gli alimenti maggiormente coinvolti in questi tipi di allergie vi sono il latte, le uova, la soia, le arachidi, le nocciole, il pesce, i crostacei. (ma attenti anche agli alimenti non di routinario consumo, se contengono semi o spezie come senape, sesamo o curry ecc.). Mare o montagna per le vacanze di chi e' allergico? "Dipende dal tipo di allergia- spiega Roberto Bernardini, presidente della Siaip e direttore della Uoc di pediatria dell'ospedale San Giuseppe di Empoli. Se un bambino e' allergico ad acari o muffe, meglio mete con un clima secco. In questo caso, la montagna oltre i metri e' lameta ideale, sia per i bambini sia per gli adulti. A quell'altezza, infatti, non ci sono acari, che costituiscono fra le principali cause degli attacchi d'asma. Gli acari necessitano di umidita' per sopravvivere e non sono compatibili con il clima secco che si trova in alta montagna. Si puo' scegliere anche una localita' sopra i metri di quota, se il bambino non ha problemi respiratori, ma sempre con gradualita' passando prima qualche giorno a quote intermedie per acclimatarsi". Nel caso di allergia da pollini- spiega Bernardini- "il luogo preferibile per le vacanze e' invece il mare. Qui la produzione di pollini e' minore, poiche' essendo ridotto l'ambiente terrestre, anche la presenza di piante e' ridotta. Inoltre, la brezza marina allontana i pollini dalla terraferma e ripulisce l'aria". D'estate, rimanendo maggiormente all'aperto, aumentano anche le possibilita' di punture di insetti. Questi animali, pungendo la pelle, iniettano sostanze nocive che provocano bruciore, rossore, dolore e anche prurito. Questa reazione, generalmente immediata, e' assolutamente normale se localizzata nella sede della puntura e se e' limitata nell'estensione, nella gravita' e nella durata. Si parla invece di allergia al veleno degli insetti quando la reazione locale e' eccessiva: troppo estesa, grave e duratura. A volte tale reazione si accompagna anche a febbre, spossatezza e nausea. In Italia gli insetti che provocano piu' frequentemente allergie sono gli imenotteri come api, vespe e calabroni. Le principali reazioni allergiche alla puntura degli insetti sono: l'orticaria; l'angioedema; l'edema della glottide; l'asma e lo shock anafilattico che in alcuni casi puo' causare anche la morte. Quali farmaci mettere nella valigia? "Chi ha gia' manifestato reazioni avverse dopo l'assunzione di alimenti cui si e' allergici o a seguito della puntura di imenotteri- conclude Giampaolo Ricci, vicepresidente della Siaip, in forza presso la clinica pediatrica dell'universita' degli Studi di Bologna- ha ovviamente ricevuto i consigli piu' opportuni per l'assunzione dei medicinali: conviene portare con se' i farmaci di cui si potrebbe aver bisogno (antistaminici, cortisonici, antiasmatici, adrenalina ecc.) prescritti dal medico curante, e che si e' imparato ad assumere. Ogni indicazione terapeutica deve essere personalizzata tenendo conto dei possibili rischi. Anche perche' la guardia medica turistica - non conoscendo la storia clinica dell'assistito - potrebbe avere alcune difficolta' nella prescrizione delle terapie piu' opportune".

20 02 luglio 2013 Portale Internet

21 02 luglio 2013 Portale Internet Proteggersi dalle allergie anche sotto il solleone Come passare un estate tranquilla anche quando si è spesso vittime di allergie. Regole semplici che vanno dalle piatti da ordinare al ristorante fino alla meta per le vacanze da scegliere. A darle gli esperti della Società italiana di allergologia e immunologia pediatrica (Siaip), che non hanno dimenticato i più piccoli. In Italia due bimbi su cinque sono allergici. Ma difendersi è più facile di quanto si pensi. Per esempio, se si è allergici al polline e si viaggia in automobile, non si devo tenere i finestrini aperti. Chi invece viaggia in treno, e ha problemi con gli acari, deve portare con se cuscini appositi. Mentre quando va al vagone ristorante, non deve dimenticare le intolleranze o le allergie alimentari delle quali soffre, deve informarsi sugli ingredienti dei piatti scelti, per evitare possibili e fastidiose reazioni. Una regola che, in verità, dovrebbe valere anche in aereo e ogni qualvolta si mangia fuori casa. Al riguardo i medici consigliano, prima di ordinare, di dichiarare le allergie alimentari e di portare con sé i farmaci per il primo intervento. Non meno decisiva la scelta della meta della villeggiatura. Dice al riguardo Roberto Bernardini, presidente della Siaip e direttore della Uoc di pediatria dell'ospedale San Giuseppe di Empoli: Se un bambino è allergico ad acari o muffe, è meglio scegliere mete con un clima secco. In questo caso, la montagna oltre i 1500 metri è la meta ideale, sia per i bambini che per gli adulti. A quell'altezza, infatti, non ci sono acari, che costituiscono fra le principali cause degli attacchi d'asma. Nel caso di allergia da pollini il luogo preferibile per le vacanze è invece il mare. Qui la produzione di pollini è minore, poiché essendo ridotto l'ambiente terrestre, anche la presenza di piante è ridotta. Inoltre, la brezza marina allontana i pollini dalla terraferma e ripulisce l'aria. Se invece il bambino è allergico alle muffe qualsiasi clima secco-di mare o di montagna va bene. In questi casi meglio invece evitare il lago. Infine, se a scatenare gli attacchi allergici e il pelo di cane e di gatto, occorre prudenza se si sceglie una vacanza in campagna o in agriturismo.

22 03 luglio 2013 Portale Internet Le allergie in vacanza: i consigli degli esperti Siaip per affrontarle by annalisaperla luglio 3, 2013 Le allergie non vanno in vacanza. Proprio per questo dalla SIAIP, la Società Italiana di Allergologia e Immunologia Pediatrica, arrivano i consigli per trascorrere l estate in sicurezza pur soffrendo di questo disturbo, un problema che in Italia interessa due bambini su cinque. Per chi si mette in viaggio, già il mezzo di trasporto utilizzato suggerisce la scelta di alcuni accorgimenti: se ad esempio si è allergici ai pollini, quando ci si sposta in automobile è preferibile tenere i finestrini chiusi ed usare l aria condizionata, per evitare che entrino nell abitacolo. Potendo scegliere il momento della partenza bisognerebbe optare per le prime ore del mattino oppure per la sera, quando la concentrazione di pollini nell aria è minore. Se invece sono gli acari a causare allergia e ci si muove in treno, è consigliabile portare cuscini antiacaro per non esporsi a potenziali crisi allergiche. Consiglio che vale anche per chi viaggia in aereo dove e sempre necessario un corretto ricambio dell aria per la salute dei passeggeri. In ogni caso, quale che sia il mezzo di trasporto scelto, e opportuno tenere sempre a portata di mano i farmaci contro le reazioni allergiche di cui si puo avere bisogno nell immediato. Altro consiglio utile quando si viaggia riguarda chi soffre di intolleranze o allergie alimentari: se si decide di mangiare nel vagone ristorante del treno o a bordo dell aereo e opportuno sapere con esattezza cosa si ordina per evitare possibili reazioni allergiche causate da alcuni ingredienti. Lo stesso vale ogni volta che si mangia fuori casa; e sempre meglio dichiarare le allergie alimentari e portare con se i farmaci per il primo intervento. Tra gli alimenti maggiormente coinvolti in questi tipi di allergie vi sono il latte, le uova, la soia, le arachidi, le nocciole, il pesce, i crostacei. Ma meglio mare o montagna? Dipende dal tipo di allergia spiega Roberto Bernardini, presidente della SIAIP e Direttore della UOC di Pediatria dell Ospedale San Giuseppe di Empoli -. Se un bambino e allergico ad acari o muffe, meglio mete con un clima secco. In questo caso, la montagna oltre i 1500 metri e la meta ideale, sia per i bambini sia per gli adulti. A quell altezza, infatti, non ci sono acari, che costituiscono fra le principali cause degli attacchi d asma.

23 02 luglio 2013 Portale Internet Salute: le allergie non vanno in vacanza, i consigli degli esperti Tempo d'estate, tempo di vacanze. Ma anche in questo periodo dell'anno le allergie non vanno trascurate perché possono diventare scomode compagne di viaggio. Dalla SIAIP - Società Italiana di Allergologia e Immunologia Pediatrica - arrivano i consigli per trascorrere questa stagione in sicurezza quando si soffre di allergia, un problema che in Italia interessa due bambini su cinque. Per chi si mette in viaggio, già il mezzo di trasporto utilizzato (auto, aereo o treno) suggerisce la scelta di alcuni accorgimenti. Se si è allergici ai pollini, quando ci si sposta in automobile è meglio tenere i finestrini chiusi ed usare l'aria condizionata (possibilmente con filtri auto antipolline) durante il tragitto. Potendo scegliere il momento della partenza bisognerebbe optare per le prime ore del mattino o la sera, quando la concentrazione di pollini nell'aria è minore. Se invece sono gliacari a causare allergia e ci si muove in treno, converrà portare cuscini antiacaro per non esporsi a potenziali crisi allergiche. Consiglio che vale anche per chi viaggia in aereodove è sempre necessario un corretto ricambio dell'aria per la salute dei passeggeri. In ogni caso, quale che sia il mezzo di trasporto scelto, è opportuno tenere sempre a portata di mano i farmaci contro le reazioni allergiche di cui si può avere bisogno nell'immediato. Altro consiglio utile quando si viaggia riguarda chi soffre di intolleranze oallergie alimentari: se si decide di mangiare nel vagone ristorante del treno o a bordo dell'aereo è opportuno sapere con esattezza cosa si ordina per evitare possibili reazioni allergiche causate da alcuni ingredienti.

24 Lo stesso vale ogni volta che si mangia fuori casa; è sempre meglio dichiarare le allergie alimentari e portare con sè i farmaci per il primo intervento. Tra gli alimenti maggiormente coinvolti in questi tipi di allergie vi sono il latte, le uova, la soia, le arachidi, le nocciole, ilpesce, i crostacei. Mare o montagna per le vacanze di chi è allergico? "Dipende dal tipo di allergia - spiega Roberto Bernardini, Presidente della SIAIP e Direttore della UOC di Pediatria dell'ospedale San Giuseppe di Empoli. Se un bambino è allergico adacari o muffe, meglio mete con un clima secco. In questo caso, la montagna oltre i 1500 metri è la meta ideale, sia per i bambini sia per gli adulti. A quell'altezza, infatti, non ci sono acari, che costituiscono fra le principali cause degli attacchi d'asma". E' vero che in estate alcune fioriture sono terminate: quindi, il problema delle reazioni allergiche è meno diffuso. Ma è altresì vero che i cambiamenti climatici hanno modificato il ciclo di vita delle piante allungandone il periodo di fioritura e di impollinazione. Se invece il bambino è allergico alle muffe, qualsiasi clima secco - di mare o di montagna, va bene. In questi casi meglio invece evitare il lago. Infine, se a scatenare gli attacchi allergici è il pelo di cane e di gatto, occorre prudenza se si sceglie una vacanza in campagna o in agriturismo. D'estate si rimane molto più tempo all'aria aperta e questo può costituire un problema ulteriore per le persone allergiche. Chi fa attività fisica dovrebbe scegliete il primo mattino o la serata per praticare il suo sport preferito all'aperto: sono questi i momenti della giornata in cui c'è meno polline nell'aria. Rimanendo maggiormente all'aperto, aumentano anche le possibilità di punture di insetti. Questi animali, pungendo la pelle, iniettano sostanze nocive che provocano bruciore, rossore, dolore e anche prurito. Questa reazione, generalmente immediata, è assolutamente normale se localizzata nella sede della puntura e se è limitata nell'estensione, nella gravità e nella durata. Si parla invece di allergia al veleno degli insetti quando la reazione locale è eccessiva: troppo estesa, grave e duratura. A volte tale reazione si accompagna anche a febbre, spossatezza e nausea. In Italia gli insetti che provocano più frequentemente allergie sono gli imenotteri come api, vespe e calabroni. Le principali reazioni allergiche alla puntura degli insetti sono: l'orticaria, l'angioedema, l'edema della glottide, l'asma e lo shock anafilattico che in alcuni casi può causare anche la morte.

25 Agenzie di Stampa Quotidiani o nline/ i internet

26 02 luglio 2013 Agenzia di Stampa Salute: allergie non vanno in vacanza, i consigli degli esperti 13:34 02 LUG 2013 (AGI) - Roma, 2 lug. - Tempo d'estate, tempo di vacanze. Ma anche in questo periodo dell'anno le allergie non vanno trascurate perche' possono diventare scomode compagne di viaggio. Dalla SIAIP - Societa' Italiana di Allergologia e Immunologia Pediatrica - arrivano i consigli per trascorrere questa stagione in sicurezza quando si soffre di allergia, un problema che in Italia interessa due bambini su cinque. Per chi si mette in viaggio, gia' il mezzo di trasporto utilizzato (auto, aereo o treno) suggerisce la scelta di alcuni accorgimenti. Se si e' allergici ai pollini, quando ci si sposta in automobile e' meglio tenere i finestrini chiusi ed usare l'aria condizionata (possibilmente con filtri auto antipolline) durante il tragitto. Potendo scegliere il momento della partenza bisognerebbe optare per le prime ore del mattino o la sera, quando la concentrazione di pollini nell'aria e' minore. Se invece sono gli acari a causare allergia e ci si muove in treno, converra' portare cuscini antiacaro per non esporsi a potenziali crisi allergiche. Consiglio che vale anche per chi viaggia in aereo dove e' sempre necessario un corretto ricambio dell'aria per la salute dei passeggeri. In ogni caso, quale che sia il mezzo di trasporto scelto, e' opportuno tenere sempre a portata di mano i farmaci contro le reazioni allergiche di cui si puo' avere bisogno nell'immediato. Altro consiglio utile quando si viaggia riguarda chi soffre di intolleranze o allergie alimentari: se si decide di mangiare nel vagone ristorante del treno o a bordo dell'aereo e' opportuno sapere con esattezza cosa si ordina per evitare possibili reazioni allergiche causate da alcuni ingredienti. Lo stesso vale ogni volta che si mangia fuori casa; e' sempre meglio dichiarare le allergie alimentari e portare con se' i farmaci per il primo intervento. Tra gli alimenti maggiormente coinvolti in questi tipi di allergie vi sono il latte, le uova, la soia, le arachidi, le nocciole, il pesce, i crostacei. Mare o montagna per le vacanze di chi e' allergico? "Dipende dal tipo di allergia - spiega Roberto Bernardini, Presidente della SIAIP e Direttore della UOC di Pediatria dell'ospedale San Giuseppe di Empoli -. Se un bambino e' allergico ad acari o muffe, meglio mete con un clima secco. In questo caso, la montagna oltre i 1500 metri e' la meta ideale, sia per i bambini sia per gli adulti. A quell'altezza, infatti, non ci

27 sono acari, che costituiscono fra le principali cause degli attacchi d'asma". E' vero che in estate alcune fioriture sono terminate: quindi, il problema delle reazioni allergiche e' meno diffuso. Ma e' altresi' vero che i cambiamenti climatici hanno modificato il ciclo di vita delle piante allungandone il periodo di fioritura e di impollinazione. Se invece il bambino e' allergico alle muffe, qualsiasi clima secco-di mare o di montagna va bene. In questi casi meglio invece evitare il lago. Infine, se a scatenare gli attacchi allergici e il pelo di cane e di gatto, occorre prudenza se si sceglie una vacanza in campagna o in agriturismo. D'estate si rimane molto piu' tempo all'aria aperta e questo puo' costituire un problema ulteriore per le persone allergiche. Chi fa attivita' fisica dovrebbe scegliete il primo mattino o la serata per praticare il suo sport preferito all'aperto: sono questi i momenti della giornata in cui c'e' meno polline nell'aria. Rimanendo maggiormente all'aperto, aumentano anche le possibilita' di punture di insetti. Questi animali, pungendo la pelle, iniettano sostanze nocive che provocano bruciore, rossore, dolore e anche prurito. Questa reazione, generalmente immediata, e' assolutamente normale se localizzata nella sede della puntura e se e' limitata nell'estensione, nella gravita' e nella durata. Si parla invece di allergia al veleno degli insetti quando la reazione locale e' eccessiva: troppo estesa, grave e duratura. A volte tale reazione si accompagna anche a febbre, spossatezza e nausea. In Italia gli insetti che provocano piu' frequentemente allergie sono gli imenotteri come api, vespe e calabroni. Le principali reazioni allergiche alla puntura degli insetti sono: l'orticaria; l'angioedema; l'edema della glottide; l'asma e lo shock anafilattico che in alcuni casi puo' causare anche la morte. Quali farmaci mettere nella valigia? "Chi ha gia' manifestato reazioni avverse dopo l'assunzione di alimenti cui si e' allergici o a seguito della puntura di imenotteri", conclude Giampaolo Ricci, Vicepresidente della SIAIP, in forza presso la Clinica Pediatrica dell'universita' degli Studi di Bologna.

28 02 luglio 2013 Agenzia di Stampa SALUTE. SIAIP: IN ESTATE LE ALLERGIE NON VANNO IN VACANZA ECCO I CONSIGLI PER NON FARSI COGLIERE IMPREPARATI (DIRE) Roma, 2 lug. - Tempo d'estate, tempo di vacanze. Ma anche in questo periodo dell'anno le allergie non vanno trascurate perchè possono diventare scomode compagne di viaggio. Dalla Società italiana di allergologia e immunologia pediatrica (Siaip) arrivano i consigli per trascorrere questa stagione in sicurezza quando si soffre di allergia, un problema che in Italia interessa due bambini su cinque. Per chi si mette in viaggio, già il mezzo di trasporto utilizzato (auto, aereo o treno) suggerisce la scelta di alcuni accorgimenti. Se si è allergici ai pollini, quando ci si sposta in automobile è meglio tenere i finestrini chiusi ed usare l'aria condizionata (possibilmente con filtri auto antipolline) durante il tragitto. Potendo scegliere il momento della partenza bisognerebbe optare per le prime ore del mattino o la sera, quando la concentrazione di pollini nell'aria è minore. Se invece sono gli acari a causare allergia e ci si muove in treno, converrà portare cuscini antiacaro per non esporsi a potenziali crisi allergiche. Consiglio che vale anche per chi viaggia in aereo dove è sempre necessario un corretto ricambio dell'aria per la salute dei passeggeri. In ogni caso, quale che sia il mezzo di trasporto scelto, è opportuno tenere sempre a portata di mano i farmaci contro le reazioni allergiche di cui si può avere bisogno nell'immediato. Altro consiglio utile quando si viaggia riguarda chi soffre di intolleranze o allergie alimentari. Se si decide di mangiare nel vagone ristorante del treno o a bordo dell'aereo è opportuno sapere con esattezza cosa si ordina per evitare possibili reazioni allergiche causate da alcuni ingredienti. Lo stesso vale ogni volta che si mangia fuori casa. È sempre meglio dichiarare le allergie alimentari e portare con sè i farmaci per il primo intervento. Tra gli alimenti maggiormente coinvolti in questi tipi di allergie vi sono il latte, le uova, la soia, le arachidi, le nocciole, il pesce, i crostacei. (ma attenti anche agli alimenti non di routinario consumo, se contengono semi o spezie come senape, sesamo o curry ecc.). (SEGUE) (Com/Wel/ Dire) SALUTE. SIAIP: IN ESTATE LE ALLERGIE NON VANNO IN VACANZA -2- (DIRE) Roma, 2 lug. - Mare o montagna per le vacanze di chi è allergico? «Dipende dal tipo di allergia- spiega Roberto Bernardini, presidente della Siaip e direttore della Uoc di pediatria dell'ospedale San Giuseppe di Empoli. Se un bambino è allergico ad acari o muffe, meglio mete con un clima secco. In questo caso, la montagna oltre i metri è la meta ideale, sia per i bambini sia per gli adulti. A quell'altezza, infatti, non ci sono acari, che costituiscono fra le principali cause

29 degli attacchi d'asma. Gli acari necessitano di umidità per sopravvivere e non sono compatibili con il clima secco che si trova in alta montagna. Si può scegliere anche una località sopra i metri di quota, se il bambino non ha problemi respiratori, ma sempre con gradualità passando prima qualche giorno a quote intermedie per acclimatarsi». Nel caso di allergia da pollini- spiega Bernardini- «il luogo preferibile per le vacanze è invece il mare. Qui la produzione di pollini è minore, poichè essendo ridotto l'ambiente terrestre, anche la presenza di piante è ridotta. Inoltre, la brezza marina allontana i pollini dalla terraferma e ripulisce l'aria». (SEGUE) (Com/Wel/ Dire) SALUTE. SIAIP: IN ESTATE LE ALLERGIE NON VANNO IN VACANZA -3- (DIRE) Roma, 2 lug. - D'estate, rimanendo maggiormente all'aperto, aumentano anche le possibilità di punture di insetti. Questi animali, pungendo la pelle, iniettano sostanze nocive che provocano bruciore, rossore, dolore e anche prurito. Questa reazione, generalmente immediata, è assolutamente normale se localizzata nella sede della puntura e se è limitata nell'estensione, nella gravità e nella durata. Si parla invece di allergia al veleno degli insetti quando la reazione locale è eccessiva: troppo estesa, grave e duratura. A volte tale reazione si accompagna anche a febbre, spossatezza e nausea. In Italia gli insetti che provocano più frequentemente allergie sono gli imenotteri come api, vespe e calabroni. Le principali reazioni allergiche alla puntura degli insetti sono: l'orticaria; l'angioedema; l'edema della glottide; l'asma e lo shock anafilattico che in alcuni casi può causare anche la morte. Quali farmaci mettere nella valigia? «Chi ha già manifestato reazioni avverse dopo l'assunzione di alimenti cui si è allergici o a seguito della puntura di imenotteri- conclude Giampaolo Ricci, vicepresidente della Siaip, in forza presso la clinica pediatrica dell'università degli Studi di Bologna- ha ovviamente ricevuto i consigli più opportuni per l'assunzione dei medicinali: conviene portare con sè i farmaci di cui si potrebbe aver bisogno (antistaminici, cortisonici, antiasmatici, adrenalina ecc.) prescritti dal medico curante, e che si è imparato ad assumere. Ogni indicazione terapeutica deve essere personalizzata tenendo conto dei possibili rischi. Anche perchè la guardia medica turistica - non conoscendo la storia clinica dell'assistito - potrebbe avere alcune difficoltà nella prescrizione delle terapie più opportune». (Com/Wel/ Dire)

30 26 luglio 2013 Agenzia di Stampa Roma, 15 lug. (Adnkronos Salute) - Estate: in Italia allergici 2 bimbi su 5, i consigli degli esperti per le vacanze Tempo d estate, tempo di vacanze. Ma anche in questo periodo dell anno le allergie non vanno trascurate perché possono diventare scomode compagne di viaggio. Dalla SIAIP - Società Italiana di Allergologia e Immunologia Pediatrica - arrivano i consigli per trascorrere questa stagione in sicurezza quando si soffre di allergia, un problema che in Italia interessa due bambini su cinque. Per chi si mette in viaggio, già il mezzo di trasporto utilizzato (auto, aereo o treno) suggerisce la scelta di alcuni accorgimenti. Se si è allergici ai pollini, quando ci si sposta in automobile è meglio tenere i finestrini chiusi ed usare l aria condizionata (possibilmente con filtri auto antipolline) durante il tragitto. Potendo scegliere il momento della partenza bisognerebbe optare per le prime ore del mattino o la sera, quando la concentrazione di pollini nell aria è minore. Se invece sono gli acari a causare allergia e ci si muove in treno, converrà portare cuscini antiacaro per non esporsi a potenziali crisi allergiche. Consiglio che vale anche per chi viaggia in aereo dove è sempre necessario un corretto ricambio dell aria per la salute dei passeggeri. In ogni caso, quale che sia il mezzo di trasporto scelto, è opportuno tenere sempre a portata di mano i farmaci contro le reazioni allergiche di cui si può avere bisogno nell immediato. Altro consiglio utile quando si viaggia riguarda chi soffre di intolleranze o allergie alimentari: se si decide di mangiare nel vagone ristorante del treno o a bordo dell aereo è opportuno sapere con esattezza cosa si ordina per evitare possibili reazioni allergiche causate da alcuni ingredienti. Lo stesso vale ogni volta che si mangia fuori casa; è sempre meglio dichiarare le allergie alimentari e portare con sé i farmaci per il primo intervento. Tra gli alimenti maggiormente coinvolti in questi tipi di allergie vi sono il latte, le uova, la soia, le arachidi, le nocciole, il pesce, i crostacei. (ma attenti anche agli alimenti non di routinario consumo, se contengono semi o spezie come senape, sesamo. curry ). Mare o montagna per le vacanze di chi è allergico? Dipende dal tipo di allergia - spiega Roberto Bernardini, Presidente della SIAIP e Direttore della UOC di Pediatria dell Ospedale San Giuseppe di Empoli -. Se un bambino è allergico ad acari o muffe, meglio mete con un clima secco. In questo caso, la montagna oltre i 1500 metri è la meta ideale, sia per i bambini sia per gli adulti. A quell altezza, infatti, non ci sono acari, che costituiscono fra le principali cause degli attacchi d asma. Gli acari necessitano di umidità per sopravvivere e non sono compatibili con il clima secco che si trova in alta montagna. Si può scegliere anche una località sopra i 2500 metri di quota, se il bambino non ha problemi respiratori, ma sempre con gradualità passando prima qualche giorno a quote intermedie per acclimatarsi. Nel caso di allergia da pollini, il luogo preferibile per le vacanze è invece il mare. Qui la produzione di pollini è minore, poiché essendo ridotto l ambiente terrestre, anche la presenza di piante è ridotta. Inoltre, la brezza marina allontana i pollini dalla terraferma e ripulisce l aria. È vero che in estate alcune fioriture sono terminate: quindi, il problema delle reazioni allergiche è meno diffuso. Ma è altresì vero che i cambiamenti climatici hanno modificato il ciclo di vita delle piante allungandone il periodo di fioritura e di impollinazione. E, di conseguenza - spiega l esperto -, hanno influenzato il periodo di comparsa dei sintomi da allergia. In estate - ricorda Bernardini - alcune piante (ambrosia, composite) ed alcune muffe (Alternaria) producono pollini e spore responsabili di disturbi rinitici e/o asmatici. Non solo. La parietaria, una delle piante causa di allergia, fiorisce da febbraio a novembre. Se poi la meta scelta è la montagna, le fioriture tendono a spostarsi in avanti: perciò, in quota, è possibile incontrare in giugno e luglio pollini che in zone più temperate non sono più nell aria da tempo. In ogni caso, per avere un idea della situazione che si troverà nella meta prescelta, sono molto utili i calendari dei pollini pubblicati sul sito dell Associazione Italiana aerobiologia. Se invece il bambino è allergico alle muffe, qualsiasi clima secco-di mare o di montagna va bene. In questi casi meglio invece evitare il lago. Infine, se a scatenare gli attacchi allergici e il pelo di cane e di gatto, occorre prudenza se si sceglie una vacanza in campagna o in agriturismo. D estate si rimane molto più tempo all aria aperta e questo può costituire un problema ulteriore per le persone allergiche. Chi fa attività fisica dovrebbe scegliete il primo mattino o la serata per praticare il suo sport preferito all aperto: sono questi i momenti della giornata in cui c è meno polline nell aria. Rimanendo maggiormente all aperto, aumentano anche le possibilità di punture di insetti. Questi animali, pungendo la pelle, iniettano sostanze nocive che provocano bruciore, rossore, dolore e anche prurito. Questa reazione, generalmente immediata, è assolutamente normale se localizzata nella sede della puntura e se è limitata nell estensione, nella gravità e nella durata. Si parla invece di allergia al veleno degli insetti quando la reazione locale è eccessiva: troppo estesa, grave e duratura. A volte tale reazione si accompagna anche a febbre, spossatezza e nausea. In Italia gli insetti che provocano più frequentemente allergie sono gli imenotteri come api, vespe e calabroni. Le principali reazioni allergiche alla puntura degli insetti sono: l orticaria; l angioedema; l edema della glottide; l asma e lo shock anafilattico che in alcuni casi può causare anche la morte. Quali farmaci mettere nella valigia? Chi ha già manifestato reazioni avverse dopo l assunzione di alimenti cui si è allergici o a seguito della puntura di imenotteri - conclude Giampaolo Ricci, Vicepresidente della SIAIP, in forza presso la Clinica Pediatrica dell Università degli Studi di Bologna - ha ovviamente ricevuto i consigli più opportuni per l assunzione dei medicinali: conviene portare con sé i farmaci di cui si potrebbe aver bisogno (antistaminici, cortisonici, antiasmatici, adrenalina ecc.), prescritti dal medico curante, e che si è imparato ad assumere. Ogni indicazione terapeutica deve essere personalizzata tenendo conto dei possibili rischi. Anche perché la guardia medica turistica non conoscendo la storia clinica dell assistito potrebbe avere alcune difficoltà nella prescrizione delle terapie più opportune. La diagnosi corretta delle allergie va sempre fatta da uno specialista ed è fondamentale per individuare le terapie adeguate al caso.

Carnevale, Bernardini (SIAIP): quando il trucco può guastare la Festa Bambini sempre più sensibili, non sottovalutare le prime reazioni della pelle

Carnevale, Bernardini (SIAIP): quando il trucco può guastare la Festa Bambini sempre più sensibili, non sottovalutare le prime reazioni della pelle Carnevale, Bernardini (SIAIP): quando il trucco può guastare la Festa Bambini sempre più sensibili, non sottovalutare le prime reazioni della pelle ROMA, 28 Febbraio 2014 Rassegna Stampa aggiornata al

Dettagli

UFFICIO STAMPA & RASSEGNA STAMPA a cura di

UFFICIO STAMPA & RASSEGNA STAMPA a cura di SICUREZZA ALIMENTARE Tutte le risposte su allergie e intolleranze: il quiz dalla FSA inglese. A cura di Roberto Bernardini e di Iride dello Iacono del SIAIP Pubblicato da Redazione Il Fatto Alimentare

Dettagli

Vivere con le allergie e le intolleranze alimentari

Vivere con le allergie e le intolleranze alimentari A CURA DEL MINISTERO DELLA SALUTE DIREZIONE GENERALE DELLA COMUNICAZIONE E DEI RAPPORTI EUROPEI E INTERNAZIONALI, UFFICIO III DIREZIONE GENERALE PER L IGIENE E LA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI E LA NUTRIZIONE

Dettagli

Desensibilizzazione. o Immunoterapia Allergene specifica

Desensibilizzazione. o Immunoterapia Allergene specifica La Desensibilizzazione o Immunoterapia Allergene specifica Le allergie interessano il 25% della popolazione italiana e raggiungeranno 1 persona su 2 entro il 2010 La ragione di questo aumento è in parte

Dettagli

ALLERGIE. Dott Marco Binotti. AOU Maggiore della Carità di Novara SCDO Terapia Intensiva Neonatale

ALLERGIE. Dott Marco Binotti. AOU Maggiore della Carità di Novara SCDO Terapia Intensiva Neonatale ALLERGIE Dott Marco Binotti AOU Maggiore della Carità di Novara SCDO Terapia Intensiva Neonatale Un problema non nuovo. L allergia è nota fin dai tempi piu remoti; il primo caso di cui si ha conoscenza

Dettagli

L asma non va in vacanza

L asma non va in vacanza L asma non va in vacanza Non dimenticare di controllare ASMA e RINITE allergica anche d estate A cura della Merck Sharp & Dohme (Italia) S.p.A.Via G. Fabbroni, 6-00191 Roma www.msd-italia.it www.univadis.it

Dettagli

IDI. Rassegna Stampa del 09/05/2015

IDI. Rassegna Stampa del 09/05/2015 IDI Rassegna Stampa del 09/05/2015 La proprietà intellettuale degli articoli è delle fonti (quotidiani o altro) specificate all'inizio degli stessi; ogni riproduzione totale o parziale del loro contenuto

Dettagli

Le allergie alimentari

Le allergie alimentari Le allergie alimentari A cura del Dott. Renato Caviglia, MD, PhD Specialista in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva Dottore di Ricerca in Scienze Epato-Gastroenterologiche Introduzione L'allergia

Dettagli

sonoallergico.it CURA LE ALLERGIE RESPIRATORIE, SCOPRI L IMMUNOTERAPIA CON ALLERGENI

sonoallergico.it CURA LE ALLERGIE RESPIRATORIE, SCOPRI L IMMUNOTERAPIA CON ALLERGENI sonoallergico.it CURA LE ALLERGIE RESPIRATORIE, SCOPRI L IMMUNOTERAPIA CON ALLERGENI LE ALLERGIE RESPIRATORIE Cosa sono e come si manifestano LA REAZIONE ALLERGICA Le allergie sono una reazione eccessiva

Dettagli

L allergia L allergia è una reazione eccessiva del sistema immunitario verso una sostanza, detta allergene, che solitamente non dà alcun problema nella maggior parte della popolazione. L allergia può essere

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. Muffe e alluvioni - NOVEMBRE - DICEMBRE 2014 - Studio Comunicazione DIESSECOM

RASSEGNA STAMPA. Muffe e alluvioni - NOVEMBRE - DICEMBRE 2014 - Studio Comunicazione DIESSECOM RASSEGNA STAMPA Muffe e alluvioni - NOVEMBRE - DICEMBRE 2014 - Studio Comunicazione DIESSECOM 1 Indice AGENZIE NAZIONALI ADNKRONOS AGI GIOVEDI 11 DICEMBRE GIOVEDI 11 DICEMBRE TV E RADIO Rai Radio 1 Intervista

Dettagli

Prevenzione dell allergia ad inalanti

Prevenzione dell allergia ad inalanti Prevenzione dell allergia ad inalanti La patologia allergica respiratoria è molto frequente nella popolazione generale: la sua prevalenza si aggira in media intorno al 10-15%. Inoltre, negli ultimi 20

Dettagli

Allergia. Cosa sono e come si presentano. Cosa sono e come si presentano - Prevenzione - Sintomi - Esami - Terapia - Prognosi - Shock anafilattico

Allergia. Cosa sono e come si presentano. Cosa sono e come si presentano - Prevenzione - Sintomi - Esami - Terapia - Prognosi - Shock anafilattico Allergia Cosa sono e come si presentano - Prevenzione - Sintomi - Esami - Terapia - Prognosi - Shock anafilattico Cosa sono e come si presentano Le allergie sono una eccessiva reazione a sostanze che in

Dettagli

UFFICIO STAMPA & RASSEGNA STAMPA a cura di

UFFICIO STAMPA & RASSEGNA STAMPA a cura di 1 16 Congresso Nazionale SIAIP La Pediatria Immunoallergologica in movimento Hotel Marriott, Milano 3-5 aprile 2014 Realizzare un processo di certificazione di qualità degli ambulatori e dei centri di

Dettagli

Mio figlio ha l eczema?

Mio figlio ha l eczema? FONDATION Mio figlio ha l eczema? Informazioni fornite ai genitori e utili per gli insegnanti Dott. Jacques ROBERT Pediatra - Allergologo A cura della FONDAZIONE PER LA DERMATITE ATOPICA Capire l eczema

Dettagli

Allergia da alimenti. Cause. Manifestazioni cliniche

Allergia da alimenti. Cause. Manifestazioni cliniche Allergia da alimenti Il problema delle reazioni avverse agli alimenti era noto fin dai tempi degli antichi greci e particolari manifestazioni erano già state associate all ingestione di cibi. Tutti gli

Dettagli

DEFINIRE LE PRINCIPALI PATOLOGIE MEDICHE RICONOSCERE I SEGNI CHE DIFFERENZIAMO LE VARIE PATOLOGIE MEDICHE

DEFINIRE LE PRINCIPALI PATOLOGIE MEDICHE RICONOSCERE I SEGNI CHE DIFFERENZIAMO LE VARIE PATOLOGIE MEDICHE CAPITOLO 5_e 1 OBIETTIVI DEFINIRE LE PRINCIPALI PATOLOGIE MEDICHE RICONOSCERE I SEGNI CHE DIFFERENZIAMO LE VARIE PATOLOGIE MEDICHE IDENTIFICARE I SEGNI DI GRAVITÀ E LE MANOVRE DI SOSTEGNO 2 ALTRE PATOLOGIE

Dettagli

ALLERGIA RESPIRATORIA? Consigli utili.

ALLERGIA RESPIRATORIA? Consigli utili. ALLERGIA RESPIRATORIA? Consigli utili. MED Utile nella protezione delle mucose nasali in caso di congestioni rino-faringee. Think Green. Live Green. Cos è l allergia. L allergia è un disturbo del sistema

Dettagli

Sommario Rassegna Stampa

Sommario Rassegna Stampa Rubrica Fondazione Maugeri Sommario Rassegna Stampa Testata Data Titolo Pag. 3 Il Ticino 3/03/205 DONNE NELLA SANITA', INFORTUNI IN CALO CRESCONO LE MALATTIE PROFESSIONALI intopic.it 3/03/205 LA TERAPIA

Dettagli

PROGETTO INDOOR SCHOOL

PROGETTO INDOOR SCHOOL Esposizione ad inquinanti indoor: linee guida per la valutazione dei fattori di rischio in ambiente scolastico e definizione delle misure per la tutela della salute respiratoria degli scolari e degli adolescenti

Dettagli

Allergico o no? Patient Diagnostics Test Rapidi per Allergie

Allergico o no? Patient Diagnostics Test Rapidi per Allergie Allergico o no? Patient Diagnostics Test Rapidi per Allergie Gli unici test rapidi a domicilio per allergie Test allergico generico (IgE) Test allergico alle uova Test intolleranza al glutine Test allergico

Dettagli

ALLERGIA ALIMENTARE: QUALI INTERVENTI DI PREVENZIONE E TERAPIA?

ALLERGIA ALIMENTARE: QUALI INTERVENTI DI PREVENZIONE E TERAPIA? Assemblea Nazionale di Federsanità ANCI Torino, 6-7 dicembre 2007 PARTECIPARE AL PROGETTO SALUTE Stili di vita e generazioni ALLERGIA ALIMENTARE: QUALI INTERVENTI DI PREVENZIONE E TERAPIA? Dott.ssa Giovanna

Dettagli

LE ALLERGIE ALIMENTARI

LE ALLERGIE ALIMENTARI UNIVERSITA di FOGGIA C.D.L. in Dietistica AA. 2006-2007 LE ALLERGIE ALIMENTARI Corso di Medicina Interna Docente: PROF. Gaetano Serviddio ALLERGIE-INTOLLERANZE L allergia alimentare è una reazione di ipersensibilità

Dettagli

MORSI DI ANIMALI MORSI DI ANIMALI

MORSI DI ANIMALI MORSI DI ANIMALI MORSI DI ANIMALI Storti Chiara Francesca Istruttore PSTI MORSI DI ANIMALI OBIETTIVI SAPERE: - i pericoli legati ai morsi di animali - principali animali con cui abbiamo a che fare SAPER FARE: - riconoscere

Dettagli

Centro Nazionale per la Prevenzione ed il Controllo delle Malattie

Centro Nazionale per la Prevenzione ed il Controllo delle Malattie PROGETTO INDOOR SCHOOL Esposizione ad inquinanti indoor: linee guida per la valutazione dei fattori di rischio in ambiente scolastico e definizione delle misure per la tutela della salute respiratoria

Dettagli

L immunoterapia specifica nelle allergie respiratorie

L immunoterapia specifica nelle allergie respiratorie L immunoterapia specifica nelle allergie respiratorie Nelle ultime decadi la prevalenza delle malattie allergiche dell apparato respiratorio (asma bronchiale e rinite allergica) è progressivamente aumentata.

Dettagli

ALCUNE IMPORTANTI REGOLE COMPORTAMENTALI PER I GENITORI

ALCUNE IMPORTANTI REGOLE COMPORTAMENTALI PER I GENITORI ALCUNE IMPORTANTI REGOLE COMPORTAMENTALI PER I GENITORI 1. Conducete vostro figlio alle visite di controllo programmate dal medico, anche quando il bambino apparentemente sta bene. 2. Accertatevi che i

Dettagli

Mi informo... 12.2013 - STG089 - Gi&Gi Srl

Mi informo... 12.2013 - STG089 - Gi&Gi Srl 12.2013 - STG089 - Gi&Gi Srl Opuscolo_Allergia_Resp_10x21.qxd:- 19/12/13 17:07 Page 1 Mi informo... Opuscolo_Allergia_Resp_10x21.qxd:- 19/12/13 17:07 Page 2 Cos è l allergia? Definizione L allergia è una

Dettagli

Allergia e asma in gravidanza

Allergia e asma in gravidanza Allergia e asma in gravidanza In collaborazione con la Commissione di specialità della Società Svizzera di Allergologia e Immunologia (SSAI) Autore Prof. dott. med. Arthur Helbling, specialista FMH in

Dettagli

Immunoterapia iposensibilizzante specifica nelle malattie allergiche respiratorie e da veleno di imenotteri. Dr. Grazia Manfredi 2006

Immunoterapia iposensibilizzante specifica nelle malattie allergiche respiratorie e da veleno di imenotteri. Dr. Grazia Manfredi 2006 Immunoterapia iposensibilizzante specifica nelle malattie allergiche respiratorie e da veleno di imenotteri Dr. Grazia Manfredi 2006 A.R.I.A. Position Paper 2001 Allontanamento dell allergene indicato

Dettagli

Allergie e intolleranze alimentari. Food allergy and intolerance

Allergie e intolleranze alimentari. Food allergy and intolerance Allergie e intolleranze alimentari Food allergy and intolerance Vivere con allergie e intolleranze alimentari senza correre rischi Le allergie e le intolleranze alimentari possono essere spiacevoli, complicare

Dettagli

VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE: COSA È NECESSARIO CONOSCERE. Martino. Giancarla. Milena. Ivano

VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE: COSA È NECESSARIO CONOSCERE. Martino. Giancarla. Milena. Ivano Clementina, 82 anni VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE: Martino COSA È NECESSARIO Giancarla CONOSCERE Milena Ivano Vaccinazione antinfluenzale cosa è necessario conoscere. 2 La vaccinazione antinfluenzale è il

Dettagli

Che cosa sono le allergie?

Che cosa sono le allergie? Che cosa sono le allergie? IL SISTEMA DI DIFESA DELL ORGANISMO Il corpo umano è dotato di un sofisticato sistema di difesa che si è evoluto per proteggere l organismo da una serie di minacce, tra cui i

Dettagli

PROBLEMATICHE SANITARIE IMENOTTERI. Dott. Guido Garzena COEU 118 Varese- Ospedale di Circolo e Fondazione Macchi-Varese

PROBLEMATICHE SANITARIE IMENOTTERI. Dott. Guido Garzena COEU 118 Varese- Ospedale di Circolo e Fondazione Macchi-Varese PROBLEMATICHE SANITARIE DELLA PUNTURA DA IMENOTTERI Dott. Guido Garzena COEU 118 Varese- Ospedale di Circolo e Fondazione Macchi-Varese DEFINIZIONE E OBIETTIVO DEL PRIMO SOCCORSO SOCCORSO PRESTATO SUL

Dettagli

Allergico al veleno di ape o al veleno di vespa? PUNTURE DI APE O DI VESPA POSSONO ESSERE FATALI

Allergico al veleno di ape o al veleno di vespa? PUNTURE DI APE O DI VESPA POSSONO ESSERE FATALI Allergico al veleno di ape o al veleno di vespa? PUNTURE DI APE O DI VESPA POSSONO ESSERE FATALI Ë INDIRIZZI DI RIFERIMENTO PER SOSPETTA ALLERGIA AL VELENO DI IMENOTTERI Ospedale Regionale di Bolzano,

Dettagli

RASSEGNA STAMPA Aggiornamento: dicembre 2013 a cura di

RASSEGNA STAMPA Aggiornamento: dicembre 2013 a cura di COMUNICATO STAMPA CONGIUTO Da SItI, SIP, FIMP e FIMMG l appello a offrire gratuitamente il vaccino contro il meningococco B a tutti i lattanti italiani 12 dicembre 2013 RASSEGNA STAMPA Aggiornamento: dicembre

Dettagli

Salute. 1 di 1 22/07/11 16:15. (22 luglio 2011) RIPRODUZIONE RISERVATA

Salute. 1 di 1 22/07/11 16:15. (22 luglio 2011) RIPRODUZIONE RISERVATA Dieci consigli per viaggiare in salute - Repubblica.it http://www.repubblica.it/salute/interattivi/2011/07/22/news/di... Salute INTERATTIVO Dieci consigli per viaggiare in salute Vacanze in vista? Per

Dettagli

PUNTURE... PERICOLOSE! Sergio Lupo

PUNTURE... PERICOLOSE! Sergio Lupo PUNTURE... PERICOLOSE! Sergio Lupo Alcuni insetti, sempre più aggressivi, possono essere anche pericolosi per l uomo. Forse il cambiamento del clima o la maggiore circolazione di persone e merci da ogni

Dettagli

STRUMENTO EDUCATIVO PER PAZIENTI CHE ASSUMONO FARMACI CHEMIOTERAPICI ORALI

STRUMENTO EDUCATIVO PER PAZIENTI CHE ASSUMONO FARMACI CHEMIOTERAPICI ORALI STRUMENTO EDUCATIVO PER PAZIENTI CHE ASSUMONO FARMACI CHEMIOTERAPICI ORALI Questo strumento è stato creato per facilitare gli operatori sanitari nella valutazione e nell educazione dei pazienti trattati

Dettagli

ATTIVITÀ 1 INTERAZIONE SCHEDA Nº 1

ATTIVITÀ 1 INTERAZIONE SCHEDA Nº 1 ATTIVITÀ 1 INTERAZIONE SCHEDA Nº 1 Tempo per la preparazione: 1 minuto Durata dell intervento tra di due candidati: minimo 4 minuti - massimo 5 minuti CANDIDATO/A A VACANZE IN EUROPA Ha deciso di visitare

Dettagli

A cosa serve lo iodio?

A cosa serve lo iodio? Iodio e Salute Che cos è lo iodio? Lo iodio, dal greco iodes (violetto), è un elemento (come l ossigeno, l idrogeno, il calcio ecc) diffuso nell ambiente in diverse forme chimiche. Lo iodio presente nelle

Dettagli

RISULTATI DEL QUESTIONARIO CONOSCITIVO SULLE ALLERGIE RESPIRATORIE SOMMINISTRATO IN OCCASIONE DELLA I GIORNATA DEL POLLINE E DELLE POLLINOSI

RISULTATI DEL QUESTIONARIO CONOSCITIVO SULLE ALLERGIE RESPIRATORIE SOMMINISTRATO IN OCCASIONE DELLA I GIORNATA DEL POLLINE E DELLE POLLINOSI RISULTATI DEL QUESTIONARIO CONOSCITIVO SULLE ALLERGIE RESPIRATORIE SOMMINISTRATO IN OCCASIONE DELLA I GIORNATA DEL POLLINE E DELLE POLLINOSI (Elaborazione a cura della dott.ssa Filomena Lo sasso dirigente

Dettagli

I bambini allergici a scuola

I bambini allergici a scuola I bambini allergici a scuola Qualche numero.. Le allergie alimentari interessano l 8% dei bambini nei primi 3 anni di vita, il 3-4% di quelli in età scolare, e rimangono persistenti nel 2% dopo i 10 anni.

Dettagli

FIMP E-R su terremoto in Emilia. 23 maggio 2012. Rassegna Stampa a cura di

FIMP E-R su terremoto in Emilia. 23 maggio 2012. Rassegna Stampa a cura di FIMP E-R su terremoto in Emilia 23 maggio 2012 Rassegna Stampa a cura di MEDIA OVERVIEW TESTATA DATA SECOLO D ITALIA 23 maggio 2012 QUOTIDIANI QUOTIDIANO SANITA 22 maggio 2012 IL FARMACISTA 22 maggio 2012

Dettagli

IDROSSIZINA. Redazione scientifica: S. Bertella. E. Clementi, M. Molteni, M. Pozzi, S. Radice

IDROSSIZINA. Redazione scientifica: S. Bertella. E. Clementi, M. Molteni, M. Pozzi, S. Radice a cura di: IRCCS E. MEDEA LA NOSTRA FAMIGLIA (Direttore sanitario Dott. M. Molteni) UO FARMACOLOGIA CLINICA AO L. SACCO (Direttore Prof. E. Clementi) Redazione scientifica: S. Bertella. E. Clementi, M.

Dettagli

Questa la racconto Elidel e Protopic. Osservatorio Arno Bologna 2 luglio 2007

Questa la racconto Elidel e Protopic. Osservatorio Arno Bologna 2 luglio 2007 Questa la racconto Elidel e Protopic Osservatorio Arno Bologna 2 luglio 2007 Questa la racconto Questionario online da giugno 2006 sul sito Internet www. altroconsumo.it Per utilizzatori di creme Elidel

Dettagli

Ufficio Stampa e Rassegna Stampa a cura di: RASSEGNA STAMPA. Bernardini (SIAIP): uovo ottimo alimento in età pediatrica, ma attenzione alle allergie

Ufficio Stampa e Rassegna Stampa a cura di: RASSEGNA STAMPA. Bernardini (SIAIP): uovo ottimo alimento in età pediatrica, ma attenzione alle allergie RASSEGNA STAMPA Bernardini (SIAIP): uovo ottimo alimento in età pediatrica, ma attenzione alle allergie Ottobre 2014 COMUNICATO STAMPA Bernardini (SIAIP): uovo ottimo alimento in età pediatrica, ma attenzione

Dettagli

Le graminacee. Il volo pollinico da maggio in poi. Le graminacee. Newsletter N. 9-2008

Le graminacee. Il volo pollinico da maggio in poi. Le graminacee. Newsletter N. 9-2008 Newsletter N. 9-2008 Le graminacee Non appena passata la stagione pollinica della betulla si annuncia una nuova minaccia per i pazienti allergici ai pollini: le graminacee. A partire da metà aprile nelle

Dettagli

Emergenza caldo. Conoscere e prevenire i rischi di un estate bollente.

Emergenza caldo. Conoscere e prevenire i rischi di un estate bollente. Emergenza caldo. Conoscere e prevenire i rischi di un estate bollente. Emergenza caldo. Ecco una serie di consigli pratici per prevenire e affrontare i pericoli del caldo estivo. Questi consigli, validi

Dettagli

NOVITà. Indicazione pediatrica. Guida per i genitori

NOVITà. Indicazione pediatrica. Guida per i genitori NOVITà Indicazione pediatrica Guida per i genitori Che cos è la vaccinazione antiallergica? 3 n Rinocongiuntivite allergica: una condizione diffusa 3 n La vaccinazione antiallergica 4 Che cos è GRAZAX?

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA PRENOTAZIONE DI PRIMA VISITA EMATOLOGICA PRESSO AMBULATORIO INTEGRATO PER LA MASTOCITOSI

ISTRUZIONI PER LA PRENOTAZIONE DI PRIMA VISITA EMATOLOGICA PRESSO AMBULATORIO INTEGRATO PER LA MASTOCITOSI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA (D.Lgs. n. 517/1999 - Art. 3 L.R. Veneto n. 18/2009) DIPARTIMENTO AD ATTIVITÀ INTEGRATA MEDICO GENERALE UNITÀ OPERATIVA COMPLESSA DI EMATOLOGIA d.u. Direttore

Dettagli

Rassegna Stampa. Lunedì 25 marzo 2013

Rassegna Stampa. Lunedì 25 marzo 2013 Rassegna Stampa Lunedì 25 marzo 2013 Rassegna Stampa realizzata da SIFA Srl Servizi Integrati Finalizzati alle Aziende 20129 Milano Via Mameli, 11 Tel. 0243990431 Fax 0245409587 Rassegna del 25 marzo 2013

Dettagli

ACARI DELLA POLVERE DOMESTICA E DELLE DERRATE

ACARI DELLA POLVERE DOMESTICA E DELLE DERRATE ACARI DELLA POLVERE DOMESTICA E DELLE DERRATE Informazioni e consigli per i pazienti allergici Your Partner in Anaphylaxis + Immunotherapy Cara paziente allergica, Caro paziente allergico, Gli acari della

Dettagli

Giulietta Pagliaccio Consigliera Nazionale FIAB

Giulietta Pagliaccio Consigliera Nazionale FIAB Giulietta Pagliaccio Consigliera Nazionale FIAB SEMINARIO DI APPROFONDIMENTO PER PERSONALE DOCENTE Milano, 16 febbraio 2012 Si sta insieme ai compagni di classe in un contesto diverso Si sperimenta il

Dettagli

UN ESTATE AL RIPARO DAL CALDO

UN ESTATE AL RIPARO DAL CALDO I.P. UN ESTATE AL RIPARO DAL CALDO QUESTO OPUSCOLO È STATO REALIZZATO PER FORNIRE UTILI CONSIGLI A SOSTEGNO DEGLI ANZIANI. FAVORISCI LA SUA DIFFUSIONE TRA LE FASCE DI POPOLAZIONE IN ETÀ PIÙ AVANZATA. GRAZIE.

Dettagli

SOLARI Il sole, amico o nemico?

SOLARI Il sole, amico o nemico? SOLARI Il sole, amico o nemico? Il sole è la stella più vicina a noi. È una fonte di piacere. I suoi raggi, tuttavia, possono nuocere alla pelle. I raggi solari hanno due componenti che ci interessano

Dettagli

ALLERGIE O INTOLLERANZE ALIMENTARI?

ALLERGIE O INTOLLERANZE ALIMENTARI? ALLERGIE O INTOLLERANZE ALIMENTARI? ALLERGIA ALIMENTARE reazione anomala mediata dal sistema immunitario nei confronti di uno o più alimenti riconosciuti erroneamente come estranei INTOLLERANZA ALIMENTARE

Dettagli

CONSIGLI DA CHIEDERE ALLE AGENZIE DI VIAGGIO PER IL TUO VIAGGIO DA SOGNO

CONSIGLI DA CHIEDERE ALLE AGENZIE DI VIAGGIO PER IL TUO VIAGGIO DA SOGNO CONSIGLI DA CHIEDERE ALLE AGENZIE DI VIAGGIO PER IL TUO VIAGGIO DA SOGNO Tra i vari consigli e le varie informazioni che vi sara' possibile ottenere nelle nostre Agenzie di viaggio,possiamo suggerirvi

Dettagli

Livello CILS A1. Test di ascolto

Livello CILS A1. Test di ascolto Livello CILS A1 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Nausea e vomito da chemioterapia

Nausea e vomito da chemioterapia Nausea e vomito da chemioterapia La nausea e il vomito sono tra gli effetti collaterali più temuti dai soggetti che devono sottoporsi a una chemioterapia per un tumore perché hanno un grande impatto sulla

Dettagli

Cibo, Corpo, Luogo tra natura e cultura

Cibo, Corpo, Luogo tra natura e cultura Progetto Pilota Oikos e Téchne A.S. 2011/12 Cibo, Corpo, Luogo tra natura e cultura Seminario biomedico e chimico farmacologico e chimico sulla Dieta Mediterranea e i disordini alimentari 13 febbraio 2012

Dettagli

Riconoscere i sintomi dell'allergia ai pollini

Riconoscere i sintomi dell'allergia ai pollini ALLERGIE STAGIONALI É arrivata la primavera, la natura si risveglia, i microscopici granuli, contenuti negli stami dei fiori, cominciano a svolazzare numerosissimi per l aria, è il ciclo della natura che

Dettagli

diventare asma? Può una rinite Versione italiana Dallo starnuto al respiro sibilante?

diventare asma? Può una rinite Versione italiana Dallo starnuto al respiro sibilante? Può una rinite diventare asma? Versione italiana Dallo starnuto al respiro sibilante? Quello che i pazienti allergici dovrebbero sapere sul legame tra rinite allergica e asma Per una migliore gestione

Dettagli

La prevenzione primaria e secondaria delle malattie allergiche

La prevenzione primaria e secondaria delle malattie allergiche La prevenzione primaria e secondaria delle malattie allergiche Negli ultimi decenni la frequenza delle malattie allergiche in Italia e nel mondo ha subìto un continuo aumento, dando luogo a quella che

Dettagli

IN VIAGGIO CON IL CANE E IL GATTO. Illumina la loro vita.

IN VIAGGIO CON IL CANE E IL GATTO. Illumina la loro vita. IN VIAGGIO CON IL CANE E IL GATTO Al giorno d oggi ci capita di viaggiare molto e spesso ci piace che i nostri animali da compagnia vengano con noi. Viaggiare può essere difficile per i nostri amici a

Dettagli

Api che vanno, bombi che vengono

Api che vanno, bombi che vengono Unità didattica 7 Piante e Alimentazione Api che vanno, bombi che vengono Durata 1 ora più osservazioni all aperto Materiali - schede di lavoro F24 (se possibile stampata a colori), F25 e F26 - schede

Dettagli

Quindici anni di servizio informazione pollinica retrospettiva e novità

Quindici anni di servizio informazione pollinica retrospettiva e novità Newsletter n. 15-2009 Quindici anni di servizio informazione pollinica retrospettiva e novità La tanto attesa edizione della newsletter info pollini n. 15, esce ora in occasione del quindicesimo anniversario

Dettagli

La Conferenza Cittadina delle Istituzioni Scolastiche Autonome

La Conferenza Cittadina delle Istituzioni Scolastiche Autonome Pagina1 La Conferenza Cittadina delle Istituzioni Scolastiche Autonome Il Comune di Genova, con delibera di Consiglio Comunale n. 70 del 29 Luglio 2010, ha approvato la costituzione e la regolamentazione

Dettagli

Psicofarmaci a 20mila bimbi italiani,un manuale per buon uso Dall'Istituto Mario Negri una guida 09 giugno, 16:32

Psicofarmaci a 20mila bimbi italiani,un manuale per buon uso Dall'Istituto Mario Negri una guida 09 giugno, 16:32 Psicofarmaci a 20mila bimbi italiani,un manuale per buon uso Dall'Istituto Mario Negri una guida 09 giugno, 16:32 null In Italia sono circa 400mila i bambini e adolescenti che soffrono di disturbi mentali

Dettagli

RASSEGNA STAMPA PELLEGRINAGGIO CON UNITALSI LOURDES OTTOBRE 2014. A cura di. Agenzia Comunicatio

RASSEGNA STAMPA PELLEGRINAGGIO CON UNITALSI LOURDES OTTOBRE 2014. A cura di. Agenzia Comunicatio RASSEGNA STAMPA PELLEGRINAGGIO CON UNITALSI LOURDES OTTOBRE 2014 A cura di Agenzia Comunicatio COMUNICATO STAMPA SOCIALE; LOURDES: RAGAZZI COMUNITA TERAPEUTICHE DEL CEIS COME BARIELLIERI SUI TRENI U.N.I.T.A.L.S.I.

Dettagli

COSA SONO LE REAZIONI AVVERSE A FARMACI? COME SI POSSONO CLASSIFICARE LE REAZIONI AVVERSE A FARMACI?

COSA SONO LE REAZIONI AVVERSE A FARMACI? COME SI POSSONO CLASSIFICARE LE REAZIONI AVVERSE A FARMACI? Dott. Lorenzo Bettoni Sito web: www.lorenzobettoni.it E-mail: info@lorenzobettoni.it COSA SONO LE REAZIONI AVVERSE A FARMACI? Per reazione avversa a farmaci si intende qualsiasi risposta non desiderata

Dettagli

La zanzara tigre (Aedes albopictus)

La zanzara tigre (Aedes albopictus) La zanzara tigre (Aedes albopictus) Introduzione In questo capitolo saranno descritte alcune caratteristiche della zanzara tigre al fine di capire meglio: perché la si cerca e combatte come riconoscerla

Dettagli

Allergia al veleno di insetti

Allergia al veleno di insetti Allergia al veleno di insetti Con l arrivo della stagione primaverile si intensificano le uscite e le attività ricreative all aperto e torna, puntualmente, a diffondersi la fobia per le punture d insetto.

Dettagli

L acne si combatte a tavola

L acne si combatte a tavola Roma, 30/05/2013 COMUNICATO STAMPA L acne si combatte a tavola La dieta mediterranea alleata della salute della pelle La dieta mediterranea può fare la differenza. E quanto emerge da uno studio sulla relazione

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

Come e perché si aumenta di peso: il bilancio energetico

Come e perché si aumenta di peso: il bilancio energetico Come e perché si aumenta di peso: il bilancio energetico Intorno al concetto del giusto peso si sono formulate tante teorie, a volte vere, altre assolutamente prive di valenza scientifica. Nella grande

Dettagli

Allergene - Molecola con la capacità di stimolare il sistema immunitario a produrre anticorpi IgE, propri della reazione allergica.

Allergene - Molecola con la capacità di stimolare il sistema immunitario a produrre anticorpi IgE, propri della reazione allergica. A Allergene - Molecola con la capacità di stimolare il sistema immunitario a produrre anticorpi IgE, propri della reazione allergica. Allergia - Ipersensibilità dell'organismo verso una sostanza di origine

Dettagli

U.O.C. Medicina del Lavoro Direttore: Prof. Marcello Lotti ALLERGOLOGIA. Responsabile: Dott.ssa Mariangiola Crivellaro CARTA

U.O.C. Medicina del Lavoro Direttore: Prof. Marcello Lotti ALLERGOLOGIA. Responsabile: Dott.ssa Mariangiola Crivellaro CARTA U.O.C. Medicina del Lavoro Direttore: Prof. Marcello Lotti ALLERGOLOGIA Responsabile: Dott.ssa Mariangiola Crivellaro CARTA DI ACCOGLIENZA Ospedale Giustinianeo - 2 piano 1 Presentazione Gentile Signora/e,

Dettagli

PUNTURE DI INSETTI ( zanzare, tafani, cimici)

PUNTURE DI INSETTI ( zanzare, tafani, cimici) Giovedì 11 Agosto 2011 10:36 Ultimo aggiornamento Giovedì 11 Agosto 2011 11:00 PUNTURE DI INSETTI ( zanzare, tafani, cimici) 1 / 6 Giovedì 11 Agosto 2011 10:36 Ultimo aggiornamento Giovedì 11 Agosto 2011

Dettagli

Foglio di approfondimento Allergeni di origine animale

Foglio di approfondimento Allergeni di origine animale Foglio di approfondimento Allergeni di origine animale Premessa Le diverse specie animali possono rappresentare una fonte di allergeni per gli individui suscettibili. In particolare gli animali, sia quelli

Dettagli

36100 Vicenza Via Capparozzo, 10 Tel. 0444 219200 Fax 0444 506301 www.villaberica.it

36100 Vicenza Via Capparozzo, 10 Tel. 0444 219200 Fax 0444 506301 www.villaberica.it IL RICOVERO IN CASA DI CURA DIECI SUGGERIMENTI PER UNA MAGGIOR SICUREZZA DELLA CURA tratte ed adattate da: Guida per i cittadini è la mia salute e io ci sono e Guida per i familiari prendersi cura insieme

Dettagli

PELI DI ANIMALI E SQUAME DI ANIMALI

PELI DI ANIMALI E SQUAME DI ANIMALI PELI DI ANIMALI E SQUAME DI ANIMALI Informazioni e consigli per i pazienti allergici Your Partner in Anaphylaxis + Immunotherapy Cara paziente allergica, Caro paziente allergico, Soffrite di un allergia

Dettagli

Lo stato di Coma,Ictus cerebrale: fattori di rischio e posizione d'attesa. Epilessia, soccorso e classificazione

Lo stato di Coma,Ictus cerebrale: fattori di rischio e posizione d'attesa. Epilessia, soccorso e classificazione Lo stato di Coma,Ictus cerebrale: fattori di rischio e posizione d'attesa. Epilessia, Asma, intossicazioni, primo soccorso e classificazione COMA sindrome clinica caratterizzata da una mancata risposta

Dettagli

01 - Il trattamento per le allergie: le cose da sapere

01 - Il trattamento per le allergie: le cose da sapere 01 - Il trattamento per le allergie: le cose da sapere Indice dei contenuti Che cos'è effettivamente un'allergia? Che cos'è effettivamente un'allergia?... 1 Perchè è assolutamente necessario ricorrere

Dettagli

INFLUENZA E VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE (Campagna vaccinale antinfluenzale 2015-2016)

INFLUENZA E VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE (Campagna vaccinale antinfluenzale 2015-2016) INFLUENZA E VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE (Campagna vaccinale antinfluenzale 2015-2016) L influenza è un infezione respiratoria provocata da un virus. È molto contagiosa, perché si trasmette facilmente attraverso

Dettagli

Allergia ai pollini, asma e sport

Allergia ai pollini, asma e sport Newsletter n. 17-2010 Allergia ai pollini, asma e sport Appena le giornate si allungano e le temperature tendono ad innalzarsi, tutti, grandi e piccoli, sentono il forte desiderio di uscire all'aria aperta.

Dettagli

ALLERGIE IN PRIMAVERA LA RINITE ALLERGICA

ALLERGIE IN PRIMAVERA LA RINITE ALLERGICA Dipartimento di Area Medica per Intensità di Cure Resp. Dott. Livio Simioni La primavera è la stagione della rinascita ma anche delle allergie ALLERGIE IN PRIMAVERA LA RINITE ALLERGICA Dott. Pietro Tartaro

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

PROTOCOLLO PER LA SOMMINISTRAZIONE DI FARMACI SALVAVITA IN AMBITO SCOLASTICO. Procedure integrate per la gestione dell emergenza anafilassi a scuola

PROTOCOLLO PER LA SOMMINISTRAZIONE DI FARMACI SALVAVITA IN AMBITO SCOLASTICO. Procedure integrate per la gestione dell emergenza anafilassi a scuola PROTOCOLLO PER LA SOMMINISTRAZIONE DI FARMACI SALVAVITA IN AMBITO SCOLASTICO Procedure integrate per la gestione dell emergenza anafilassi a scuola Premesso che: gli studenti che frequentano le scuole

Dettagli

Alla ricerca delle piante minacciate

Alla ricerca delle piante minacciate Estinzione e conservazione Unità didattica 4 Alla ricerca delle piante minacciate Durata 4 ore (1 ora al giorno) Materiali - Liste rosse (vedi nelle note per gli insegnanti) - computer - quaderno di scienze

Dettagli

La "croce" delle allergie incrociate

La croce delle allergie incrociate newsletter n. 21-2010 La "croce" delle allergie incrociate Conosci il fastidioso prurito su lingua, labbra e in gola dopo un piacevole morso a una mela? Hai rilevato gonfiore a livello della mucosa orale

Dettagli

Un efficace controllo del diabete richiede che l andamento dei livelli degli zuccheri nel sangue (glicemia) siano strettamente seguiti nel tempo

Un efficace controllo del diabete richiede che l andamento dei livelli degli zuccheri nel sangue (glicemia) siano strettamente seguiti nel tempo Un efficace controllo del diabete richiede che l andamento dei livelli degli zuccheri nel sangue (glicemia) siano strettamente seguiti nel tempo Il monitoraggio Il principale strumento per monitorare l

Dettagli

Full version is >>> HERE <<<

Full version is >>> HERE <<< attacco di panico su aereo; attacchi panico vomito; crisi di panico e svenimenti; attacchi di panico quanto possono durare; gli attacchi di panico da cosa dipendono Full version is >>> HERE

Dettagli

Asma e Rinite Allergica: per un controllo bilanciato

Asma e Rinite Allergica: per un controllo bilanciato PROGETTO ARIA ITALIA GESTIONE DELLA RINITE ALLERGICA E DEL SUO IMPATTO SULL ASMA ALLERGIC RHINITIS IMPACT ON AND ITS AST H MA TM Asma e Rinite Allergica: per un controllo bilanciato in collaborazione con

Dettagli

6. La Terra. Sì, la terra è la tua casa. Ma che cos è la terra? Vediamo di scoprire qualcosa sul posto dove vivi.

6. La Terra. Sì, la terra è la tua casa. Ma che cos è la terra? Vediamo di scoprire qualcosa sul posto dove vivi. 6. La Terra Dove vivi? Dirai che questa è una domanda facile. Vivo in una casa, in una certa via, di una certa città. O forse dirai: La mia casa è in campagna. Ma dove vivi? Dove sono la tua casa, la tua

Dettagli

Guida pratica per la famiglia

Guida pratica per la famiglia Desensibilizzazione Sublinguale Guida pratica per la famiglia Colpire l allergia all origine Sommario CHE COS'È L'ALLERGIA? COSA SONO GLI ALLERGENI E COME EVITARLI? COME TRATTARE LE ALLERGIE RESPIRATORIE?

Dettagli

Allergie. Informazioni sulle allergie e sul nostro test allergologico rapido.

Allergie. Informazioni sulle allergie e sul nostro test allergologico rapido. Allergie Informazioni sulle allergie e sul nostro test allergologico rapido. Indice Panoramica e fatti 4 Sintomi 5 Effetto cumulativo 6 Reazioni crociate agli alimenti 7 Diagnosi e test 8 Trattamento e

Dettagli

Eritemi solari e herpes labiale

Eritemi solari e herpes labiale Eritemi solari e herpes labiale ERITEMI SOLARI E HERPES LABIALE L eritema solare è un ustione di primo grado che si manifesta a seguito di una prolungata esposizione ai raggi UV; solitamente, la comparsa

Dettagli

GLI SCENARI POSSIBILI: ESEMPI

GLI SCENARI POSSIBILI: ESEMPI GLI SCENARI POSSIBILI: ESEMPI 1. Scenario Alimentazione 2. Scenario Cardio 3. Scenario Farmaci 1 - Scenario Alimentazione: ICT personalizzato per la vita Luca, consulente finanziario di 31 anni, da qualche

Dettagli

Pollini e allergia in primavera.

Pollini e allergia in primavera. Pollini e allergia in primavera. Con il ritorno della primavera, che si prevede si manifesterà pienamente nei prossimi giorni, non solo astronomicamente ma anche col suo tradizionale aspetto climatico,

Dettagli