RIEPILOGO OFFERTA FORMATIVA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RIEPILOGO OFFERTA FORMATIVA"

Transcript

1 L OFFERTA FORMATIVA VIENE COSTANTEMENTE AGGIORNATA E IMPLEMENTATA ANCHE IN RELAZIONE A PROPOSTE CONDIVISE DEGLI ISCRITTI IN RIFERIMENTO ALLE DATE, AI RELATORI E AI CONTENUTI. AGGIORNATA AL 10 DICEMBRE 2014 RIEPILOGO OFFERTA FORMATIVA 1 BIENNALE INTERNAZIONALE DI ARCHITETTURA BARBARA CAPPOCHIN Conferenze internazionali: tema eco-quartieri CFP A CONFERENZA: L ECO-QUARTIERE BO01 DI MALMÖ (SVEZIA) L ECO-QUARTIERE ØRESTAD DI COPENHAGEN (DANIMARCA) A CONFERENZA: PLAN D AOU, UNE CITÉ EN DEVENIR MARSIGLIA (FRANCIA) LO SVILUPPO SOSTENIBILE NEI PROGETTI DI RINNOVAMENTO URBANO IN FRANCIA (A.N.R.U.) REMODELAGE URBANO IN FRANCIA NUOVE TECNICHE ARCHITETTONICHE DI RIQUALIFICAZIONE SOSTENIBILE DELL EDILIZIA SOVVENZIONATA A CONFERENZA: ECO-VIKKI UN NUOVO QUARTIERE ECOSOSTENIBILE ALLE PORTE DI HELSINKI A CONFERENZA: VAUBAN: IL DISTRETTO ECOLOGICO DI FRIBURGO LE ALBERE: L ECOQUARTIERE DI TRENTO A CONFERENZA: CONFRONTO TRA LE DIVERSE ESPERIENZE EUROPEE 2 CORSO DI RESTAURO DEL PATRIMONIO ARCHITETTONICO TECNICHE E MATERIALI 3 CORSO DI RESTAURO DEL PATRIMONIO ARCHITETTONICO ESPERIENZE

2 4 BUILDING INFORMATION MODELLING (B.I.M) NORME PROFESSIONALI E DEONTOLOGICHE I LAVORI PUBBLICI STATO DELL ARTE I LAVORI PUBBLICI: ULTIMI AGGIORNAMENTI NOVITA LEGISLATIVE REGIONALI NORMATIVA NAZIONALE E REGIONALE IN MATERIA DI PIANIFICAZIONE ATTUATIVA L ABITARE IERI, OGGI E DOMANI CONSULENTE TECNICO D UFFICIO E DI PARTE PROGETTAZIONE E DIREZIONE LAVORI: principi fondamentali e stato dell arte 13 CASE IN LEGNO: PROGETTARE L ARCHITETTURA SOSTENIBILE 14 PROGETTO DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DEGLI ARCHITETTI AVVIATO DAL C.N.A.P.P.C LASER SCANNER 3D L ACUSTICA APPLICATA ALL EDILIZIA COME ESEGUIRE UN ATTESTATO DI PRESTAZIONE ENERGETICA WEB E SOCIAL MARKETING PER GLI STUDI DI ARCHITETTURA NUOVI MODI DI PROMUOVERSI E DI FARE BUSINESS STRUMENTI DIGITALI PER IL BUSINESS ED I SOCIAL NETWORK QUALI STRUMENTI DI LAVORO

3 20 LEED: LEADERSHIP IN ENERGY AND ENVIROMENTAL DESIGN 21 LA COMUNICAZIONE VEICOLARE LE INFORMAZIONI IN MANIERA EFFICACE CONOSCERE I MATERIALI DA COSTRUZIONE PROGETTISTA QUALE PRESCRITTORE E DD.LL. COME VERIFICATORE (programma in fase di definizione) 23 SOFTWARE LIBERO PER L ARCHITETTURA STRUMENTI PROFESSIONALI, GRATUITI, LEGALI PER IL PROGETTISTA 24 LA FOTOGRAFIA DIGITALE 25 LO STUDIO PROFESSIONALE ASPETTI GESTIONALI, ORGANIZZATIVI PROJECT MANAGEMENT GLI ELEMENTI PRINCIPALI DELLA GESTIONE DI UN PROCESSO 27 TIME MANAGEMENT TEMPO E PRODUTTIVITA, COME ORGANIZZARE E PIANIFICARE PARLIAMO DI ARCHITETTURA Totale crediti formativi richiesti 286 3

4 1. BIENNALE INTERNAZIONALE DI ARCHITETTURA BARBARA CAPPOCHIN CONFERENZE INTERNAZIONALI 1 A CONFERENZA Ore / Ore Crediti Formativi Professionali: n. 6 Sede partecipazione Ore Teatro del Seminario Maggiore di Padova Presso il Teatro del Seminario Maggiore di Padova e on line attraverso piattaforma web XClima L ECO-QUARTIERE BO01 DI MALMÖ (SVEZIA) Ore 9.45 ore ore ore ore ore Giuseppe Cappochin, apertura del lavori Marco Pusterla Fojab Arkitekter Malmö Inquadramento dei processi di pianificazione urbana in Svezia Christer Larsson, Direttore all Urbanistica della città di Malmö Klas Tham, architetto urbanista, progettista di Bo01 dibattito chiusura lavori Ore ore ripresa dei lavori L ECO-QUARTIERE ØRESTAD DI COPENHAGEN (Danimarca) ore ore ore ore ore David Sim Gehl Architects Inquadramento dei processi di pianificazione urbana in Danimarca Tina Saaby Madsen, architetto capo della Città di Copenhagen Rita Justeseen, capo pianificazione City & Port Development (Società Statale incaricata dei grandi progetti di trasformazione in atto a Copenhagen) dibattito chiusura lavori Ai partecipanti saranno fornite le schede elaborate dai relatori 4

5 2 A CONFERENZA Ore / Ore Crediti Formativi Professionali: n. 6 Sede partecipazione Teatro del Seminario Maggiore di Padova Presso il Teatro del Seminario Maggiore di Padova e on line attraverso piattaforma web XClima Ore ore 9.45 Giuseppe Cappochin, apertura dei lavori 1 a SESSIONE DEI LAVORI MARSIGLIA: PLAN D AOU, UNE CITÉ EN DEVENIR ore 9.50 Gloria Negri, presentazione relatori ore Silvie Carrega, assessore per l azione sociale di Marsiglia ore Nicolas Binet, Direttore Renovation Urbaine Marsiglia LO SVILUPPO SOSTENIBILE NEI PROGETTI DI RINNOVAMENTO URBANO IN FRANCIA ore Antoine Mougenot Delegato ANRU Regione Sud (Francia) ore dibattito ore chiusura della 1 a sessione dei lavori Ore a SESSIONE DEI LAVORI NANTES: PROJECT DE RENOUVELLEMENT URBAIN DE I LLE DE NANTES ore Nicolas Binet REMODELAGE URBANO IN FRANCIA MODIFICA TIPOLOGICA E VOLUMETRICA DELL EDILIZIA SOCIALE ESISTENTE NUOVE TECNICHE ARCHITETTONICHE DI RIQUALIFICAZIONE SOSTENIBILE DELL EDILIZIA SOVVENZIONATA gruppo programma di ricerca di Rilevante Interesse Nazionale (PRIN): ore ore ore ore Marina Montuori, Prof. Ord. Di Composizione Architettonica e Urbana, UNIBS Valentina Orioli, Arch. Ricercatore Alma Mater Studiorum Università di Bologna dibattito chiusura dei lavori Ai partecipanti saranno fornite le schede elaborate dai relatori 5

6 3 A CONFERENZA Ore Crediti Formativi Professionali: n. 2 Sede partecipazione Ore Teatro del Seminario Maggiore di Padova Presso il Teatro del Seminario Maggiore di Padova e on line attraverso piattaforma web XClima ECO-VIIKKI UN NUOVO QUARTIERE ECO-SOSTENIBILE ALLE PORTE DI HELSINKI ore Sergio Lironi, Presidente Onorario Legambiente Padova apertura dei lavori ore Tuomas Eskola, Team Leader City Planning of Helsinki ore Douglas Gordon, International Coordinator City Planning of Helsinki ore dibattito ore chiusura dei lavori Ai partecipanti saranno fornite le schede elaborate dai relatori 6

7 4 A CONFERENZA Ore / Ore Crediti Formativi Professionali: n. 6 Sede partecipazione Ore Teatro del Seminario Maggiore di Padova Presso il Teatro del Seminario Maggiore di Padova e on line attraverso piattaforma web XClima VAUBAN: IL DISTRETTO ECOLOGICO DI FRIBURGO ore 9.45 Giuseppe Cappochin Apertura dei lavori ore ore ore ore ore Thomas Selmin Presentazione relatori Thomas Fabian, City Planner, Deputy Head of the City Planning Department Freiburg Stefanie Lausch, Dipl. Ing. City Planner, City Planning Department Freiburg Guenter Burger, Director, Head of the International Affairs & Protocol Division dibattito chiusura dei lavori Ore LE ALBERE: L ECO-QUARTIERE DI TRENTO ore Giovanni Furlan Presentazione lavori Ore Danilo Vespier, Responsabili R.P.B.W. ore ore ore ore Walter Boller (IURE) Project Manager per Castello Sgr (committente) Dino Boni, Manens-Tifs s.p.a. Sistemi energetici attivi dibattito chiusura dei lavori Ai partecipanti saranno fornite le schede elaborate dai relatori 7

8 5 A CONFERENZA Ore / Ore Crediti Formativi Professionali: n. 6 Sede partecipazione Ore Presso il Teatro del Seminario Maggiore di Padova e Presso il Teatro del Seminario Maggiore di Padova e on line attraverso piattaforma web XClima ore 9.45 ore ore ore ore ore ore Gruppo di lavoro eco-quartieri (G. Cappochin F. Biscossa M. Botti G. Furlan S. Lironi G. Negri T. Selmin) Gli eco-quartieri in Europa: sintesi critica delle esperienze presentate. I diversi aspetti della sostenibilità: le problematiche emerse e i punti di forza. Antoine Mougenot, Delegato ANRU Regione Sud (Francia) Giancarlo Storto, già Direttore Generale delle politiche abitative del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Carmela Giannino, Dipartimento per lo sviluppo delle economie territoriali e delle aree urbane, Presidenza del Consiglio dei Ministri Marco Marcatil, Economista NOMISMA dibattito chiusura dei lavori Ore TAVOLA ROTONDA PRESIDENZA E CONCLUSIONI Leopoldo Freyrie Presidente Consiglio Nazionale Architetti P.P. e C. COORDINAMENTO E MODERAZIONE DEL DIBATTITO: Paola Pierotti Giornalista di Architettura Intervengono: Luisa Calimani, Città Amica, Rete di Architetti - Urbanisti Andrea Ferrazzi, Responsabile Urbanistica ANCI Nazionale Andrea Martinez, Ing. Dirigente di Sinloc Spa e Responsabile Business line advisory e Investimenti PPP Luigi Ometto Presidente ANCE Padova Gianni Potti, Presidente Consiglio Nazionale Servizi Innovativi e Tecnologici di Confindustria Ivo Rossi, Sindaco di Padova Silvia Viviani, Presidente Istituto Nazionale Urbanistica (INU) Edoardo Zanchini, Vicesegretario Nazionale Legambiente Marino Zorzato, Vicepresidente Regione del Veneto ore chiusura dei lavori 8

9 2. CORSO DI RESTAURO DEL PATRIMONIO ARCHITETTONICO TECNICHE E MATERIALI Ore Crediti Formativi Professionali: n. 15 Sede Venerdì a) Sala convegni Ordine degli Architetti, P. P. e C. e Ordine Ingegneri, Padova Lezione introduttiva La disciplina del restauro, teoria e orizzonti operativi prof. Marco Pretelli, Università di Bologna La legislazione : architetti, ingegneri e restauratori avv. Giovanni Scudier, Studio Legale Casella e Scudier, Padova La responsabilità dell architetto e dell ingegnere Arch. Romolo Balasso, Tecnojus - Centro Studi tecnico-giuridici Venerdì Gli affidamenti dei lavori di restauro negli appalti pubblici e la condotta dei ll.pp. le varianti avv. Giovanni Scudier, Studio Legale Casella e Scudier, Padova La disciplina dei beni culturali Vincoli architettonici e paesaggistici Disciplina normativa in materia di nullaosta, procedimenti amministrativi relativi. Avv. Fulvio Lorigiola, Studio Legale Associato Avv. F. Segantini e F. Lorigiola - Padova Giovedì L analisi della fabbrica La rappresentazione, geometria e caratterizzazione. La digitalizzazione delle informazioni, dal laser scanner ai sistemi GIS di riconoscimento delle superfici prof. Francesco Guerra, Università IUAV di Venezia Diagnostica e controllo delle costruzioni dott. Paolo Cornale, CSG Palladio - Vicenza dott. Ezio Giuffrè, Metralab srl -Padova Il rischio archeologico nei cantieri di restauro dott. Stefano Tuzzato Giovedì Il programma di conservazione degli edifici storici I materiali dell edilizia storica : strutture in legno prof. Stefano Podestà, Università degli Studi di Genova Le principali pietre da costruzione e ornamentali del Triveneto prof. Lorenzo Lazzarini, Università IUAV di Venezia Murature storiche arch. Claudio Menichelli Intonaci e superfici prof. Mario Piana, Università IUAV di Venezia Giovedì La conservazione del progetto e il programma di manutenzione Tecniche per la conservazione dei materiali prof. Mario Massimo Cherido, Lares srl Venezia La manutenzione programmata dei beni culturali edificati Prof. Paolo Gasparoli, Politecnico di Milano Officine, Tecnologie per l Edilizia. Tutta la scienza utile a capire l umidità. Tutta la tecnologia necessaria per sconfiggerla Jader Gnoato, Technical Director Officine Srl Rosà (VI) dott. Salvatore Inicorbaf, Direttore Generale Officine Srl Rosà (VI) 9

10 Giovedì Giovedì Le grandi fabbriche: Firenze, Gli Uffizi prof.ssa Claudia Conforti, Università degli Studi di Roma Tor Vergata I modelli interpretativi della costruzione prof.ssa Anna Saetta, Università IUAV di Venezia Accendere le metamorfosi. La luce nel restauro conservativo, nel riuso degli edifici storici e nell archeologia industriale Arch. Andrea Torre, Consulente SIMES SpA L adeguamento funzionale dell architettura esistente: sostenibilità e accessibilità Eliminazione delle barriere architettoniche: il progetto di accessibilità negli edifici storici Ing. Maria Agostiano, Direzione Generale per il paesaggio, le belle arti, l architettura e l arte contemporanee MIBAC Nuovi materiali per il recupero edilizio prof.ssa Valeria Tatano, Università IUAV di Venezia, laboratorio ARTEC Impianti e risparmio energetico prof. Piercarlo Romagnoni, Università IUAV di Venezia Giovedì Codice di Pratica in zona sismica per gli interventi di miglioramento sismico nel restauro del patrimonio architettonico prof. Francesco Doglioni, Università IUAV di Venezia Considerazioni sulle linee guida per la prevenzione e riduzione del rischio sismico del patrimonio culturale prof. Sergio Lagomarsino, Università degli Studi di Genova Tavola rotonda, prevenzione e riduzione del rischio prof. Giovanni Carbonara, Scuola di specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio prof. Francesco Doglioni, Università IUAV di Venezia prof. Sergio Lagomarsino, Università degli Studi di Genova Giovedì L adeguamento funzionale dell architettura esistente Il riutilizzo di Villa Emo di Palladio a Fanzolo di Vedelago (TV) arch. Alberto Torsello, Studio TA Mestre Venezia Restaurare il moderno: da Complesso GIL (Gioventù Italiana del Littorio) a sede dell Accademia Europea Arch. Klaus Ausserhofer, Ufficio Beni architettonici ed artistici Provincia Autonoma di Bolzano Principi e criteri di progettazione dei sistemi anticaduta Marco Salvato Luca Agio, LS Linea Sicura Curtarolo (PD)/Somain Italia La Chiesa dei Santi Cosma e Damiano a Venezia: intervento di conservazione e riuso di un tempio benedettino arch. Claudio Spagnol, Direzione, Progettazione ed Esecuzione lavori Comune di Venezia arch. Silvia Caniglia, Direzione, Progettazione ed Esecuzione lavori Comune di Venezia 10

11 3. CORSO DI RESTAURO DEL PATRIMONIO ARCHITETTONICO ESPERIENZE Crediti Formativi: n. 15 Sede Itinerante - V.re programma N. partecipanti 100 (cento) I costi delle trasferte e degli eventuali biglietti di ingresso sono a carico dei partecipanti Se con il Corso di Restauro del Patrimonio Architettonico Tecniche e Materiali, recentemente concluso sono state affrontate Tecniche e Materiali innovativi, affrontando i molteplici aspetti di un progetto: dal miglioramento sismico e il consolidamento dell esistente all impiantistica, dall abbattimento delle barriere architettoniche al riuso di edifici storici, approfondendo tecniche e materiali, con il corso che proponiamo, avente inizio il prossimo mese di settembre, andremo a visitare recenti interventi, accompagnati dagli attori che hanno condotto l esperienza di restauro e di riuso degli edifici. Sono state individuate alcune case history che riassumono le tematiche affrontate nel primo corso. Concluderemo la rassegna di esperienze con alcuni casi esemplari compresi nel cratere sismico : il perimetro dei Comuni dell Emilia, fortemente colpiti dal sisma del Grazie alla disponibilità dei Colleghi dell Ordine degli Architetti, P.P. e C. di Reggio Emilia e di Modena, affronteremo il tema della gestione degli interventi di messa in sicurezza, di restauro e ricostruzione del patrimonio architettonico e artistico orario indicativo h h Venezia LA RIQUALIFICAZIONE DELL ARSENALE DI VENEZIA mattino Sala Conferenze Thetis SpA (Arsenale - Castello 2737/f, Venezia) Introduzione Ing. Giovanni Zarotti, Responsabile Area Ingegneria Civile, Energia e Impianti Thethis SpA Lo stato dell arte e il programma di tutela e sviluppo dell Arsenale Dott.ssa Marina Dragotto, Responsabile Ufficio Arsenale - Comune di Venezia Il piano urbanistico per la riqualificazione dell Arsenale arch. Roberto D Agostino, già Presidente Arsenale di Venezia S.p.A. L Arsenale di Venezia storia, trasformazioni e restauri arch. Claudio Menichelli La rigenerazione urbana in Europa: riflessioni sulle esperienze analizzate nel corso delle Conferenze Internazionali nell ambito della Biennale Internazionale di Architettura Barbara Cappochin, edizione arch. Giuseppe Cappochin, Presidente Ordine Architetti, P. P. e C. Padova pranzo presso il ristorante dell Arsenale (facoltativo- costo a carico del partecipante) pomeriggio Sala Conferenze Thetis SpA (Arsenale - Castello 2737/f, Venezia) I sei progetti all Arsenale di Venezia prof. arch. Alberto Cecchetto, Università IUAV Venezia Visita guidata all Arsenale di Venezia Visita guidata ad edifici restaurati: - recupero ed adeguamento funzionale edificio 62 62a Ex magazzino attrezzi (progetto di Thetis, consulenza aspetti architettonici C + S Associati) - messa in sicurezza e infrastrutturazione interna edificio 63 Ex generatori (progetto di Thetis, consulenza aspetti architettonici Cecchetto & Associati) 11

12 orario indicativo mattino h h pomeriggio h h Padova IL RESTAURO DEL CORTILE ANTICO DEL BO GLI SCAVI ARCHEOLOGICI NEL PALAZZO DELLA RAGIONE mattino: Aula E Università degli Studi di Padova Vicende costruttive del Cortile Antico del Bo prof. Stefano Zaggia, Università degli Studi di Padova I restauri del Cortile Antico del Bo Arch. Giorgio Galeazzo a seguire visita guidata accompagnati dall arch. Giorgio Galeazzo pranzo libero pomeriggio - Visita guidata Visita guidata agli scavi archeologici sotto il Salone del Palazzo della Ragione accompagnati dall archeologo Stefano Tuzzato in collaborazione con ARC.A.DIA Archeologia Ambiente Didattica orario indicativo h.9.30 h Venezia PALAZZO GRIMANI Relazione introduttiva su Palazzo Grimani e lavori di restauro eseguiti arch. Claudio Menichelli, progettista e direttore lavori del restauro a seguire visita guidata accompagnati dall arch. Claudio Menichelli orario indicativo h.9.00 h Carpi San Felice - Mirandola VISITA ALLE ZONE COLPITE DAL SISMA DEL MAGGIO 2012 Visita alla zona colpita dal sisma e incontro con dei rappresentanti degli Ordini degli Architetti, P. P. e C. locali mattino CARPI Teatro Comunale, Chiesa di San Niccolò, Chiesa di Sant Ignazio (sede del Museo Diocesano) SAN FELICE centro storico, gravemente danneggiato segue Pranzo presso il Ristorante La Fenice, Galleria Corso del Popolo 5, Mirandola 12

13 segue pomeriggio MIRANDOLA Visita a piedi del centro: Castello, Municipio, Duomo (con ingresso), Chiesa di San Francesco (situazione e interventi; interventi di messa in sicurezza) Supporto per le visite: arch. Anna Allesina, arch. Walter Baricchi, arch. Sandra Losi, arch. Davide Calanca, arch. Lisa Accorsi, arch. Luca Ghiaroni - arch. Giovanni Gnoli e altri tecnici del Comune di Carpi - dott. Alfonso Garuti, Direttore Museo Diocesano di Carpi Sala Conferenze Ristorante La Fenice, Mirandola Seminario Apertura dei lavori arch. Anna Allesina, Presidente Ordine Architetti, P.P. e C. di Modena Inquadramento generale storia terremoti locali (cenni) area sisma; danni, con particolare attenzione agli edifici vincolati Primi interventi messa in sicurezza per la salvaguardia dei beni tutelati La ricostruzione post-sisma: approccio progettuale, modalità di attuazione degli interventi, casi studio (in prevalenza gli edifici visitati) relatori: arch. Walter Baricchi, Presidente Ordine Architetti, P.P. e C. di Reggio Emilia arch. Sandra Losi, Vice-Presidente Ordine Architetti, P.P. e C di Modena Dibattito Si ringrazia la Società ZANON PREFABBRICATI per il contributo alla visita alle zone colpite dal sisma nel maggio orario indicativo h.9.00 h Fanzolo di Vedelago (TV) IL RIUSO DEL COMPENDIO E LA MANUTENZIONE DI VILLA EMO DI PALLADIO Visita guidata arch. Alberto Torsello, Studio TA Mestre Venezia n. 2 gruppi (durata della visita 2 ore circa per gruppo) Agli aderenti al corso sarà inviato il programma dettagliato di ogni visita esterna. 13

14 4. BUILDING INFORMATION MODELLING (B.I.M.) Crediti Formativi Professionali: n modulo Esclusivamente modalità on line attraverso la piattaforma web XClima Ore Il BIM come nuova metodologia per la progettazione integrata e la gestione del cantiere. La situazione del mercato in Italia. Graziano Lento Major Account Sales Executive presso Autodesk 2 modulo Ore Il BIM oltre i confini nazionali. Il livello di maturità del BIM in Asia. Singapore e il Sud Est asiatico. Gianluca Nicolas Lange, Regional Sales Manager ASEAN at Autodesk 3 modulo Ore La standardizzazione della metodologia BIM a livello nazionale : il progetto INNOVance arch. ing. Massimiliano Lo Turco, BIM Manager 4 modulo Ore Il ruolo del BIM manager: esempi di implementazione e gestione dello standard BIM per la progettazione arch. Paolo Emilio Serra, BIM Manager 5 modulo Ore Il ruolo del BIM manager: esempi di implementazione e gestione dello standard BIM per coordinare il cantiere e produrre disegni esecutivi multidisciplinari tra loro coordinati arch. Simone Cappochin, Auberon BIM Manager, Autodesk BIM Technical Consultant dott. Neri Lorenzetto, Bologna, Senior MEP BIM Manager 14

15 5. NORME PROFESSIONALI E DEONTOLOGICHE N.B.: E obbligo acquisire almeno 4 crediti formativi professionali annuali in materia di deontologia e ordinamento professionale Crediti Formativi Professionali: n. 9 1 modulo a) Sala convegni Ordine degli Architetti, P. P. e C. di Padova Regolamento delle Società Tra Professionisti (STP): obblighi di informazione al cliente Incompatibilità iscrizioni Regime disciplinare avv. Lucia Casella, Studio Legale Casella e Scudier, Padova arch. Franco Frison, Consigliere Segretario, Consiglio Nazionale Architetti, P. P e C. Liliana Montin, architetto Consigliere Segretario OAPPC Padova e membro della Commissione Tariffa 2 modulo Ore a) Sala convegni Ordine degli Architetti, P. P. e C. di Padova Esempi di contratti professionali per prestazioni dell architetto Esempi di calcolo dell onorario - Esempi di scrittura privata per la costituzione di raggruppamenti temporanei tra professionisti Esempi di contratto tra professionisti e collaboratori esterni arch. Giuseppe Cappochin, Presidente OAPPC Padova arch. Liliana Montin, Consigliere Segretario OAPPC Padova e membro della Commissione Tariffa 3 modulo Ore a) Sala convegni Ordine degli Architetti, P. P. e C. di Padova Il nuovo codice deontologico degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori, architetti e pianificatori iunior in vigore dal 1 gennaio 2014 arch. Giuseppe Cappochin, Presidente OAPPC Padova avv. Giovanni Scudier, Studio Legale Casella e Scudier, Padova 15

16 NORME PROFESSIONALI E DEONTOLOGICHE N.B.: E obbligo acquisire almeno 4 crediti formativi professionali annuali in materia di deontologia e ordinamento professionale Crediti Formativi: n Ore a) Auditorium Centro Culturale San Gaetano Via Altinate 71, Padova Regolamento delle Società Tra Professionisti (STP): obblighi di informazione al cliente Incompatibilità iscrizioni Regime disciplinare avv. Lucia Casella, Studio Legale Casella e Scudier, Padova arch. Franco Frison, Consigliere Segretario, Consiglio Nazionale Architetti, P. P e C. Liliana Montin, architetto Consigliere Segretario OAPPC Padova e membro della Commissione Tariffa Ore Il nuovo codice deontologico degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori, architetti e pianificatori iunior in vigore dal 1 gennaio 2014 arch. Giuseppe Cappochin, Presidente OAPPC Padova avv. Giovanni Scudier, Studio Legale Casella e Scudier, Padova Dibattito 16

17 NORME PROFESSIONALI E DEONTOLOGICHE N.B.: E obbligo acquisire almeno 4 crediti formativi professionali annuali in materia di deontologia e ordinamento professionale Crediti Formativi: n Ore a) Centro Polifunzionale AltaForum - P.tta Don Domenico Pianaro 7 Campodarsego (Pd) Il nuovo codice deontologico degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori, architetti e pianificatori iunior in vigore dal 1 gennaio art. 14 Rapporti con i committenti - art. 15 Rapporti con Istituzion e Terzi - art. 19 Rapporti con i colleghi - art Rapporti con collaboratori e dipendenti - art. 22 Rapporti con tirocinanti arch. Giuseppe Cappochin, Presidente OAPPC Padova avv. Lucia Casella/avv. Giovanni Scudier, Studio Legale Casella e Scudier, Padova Ore L aggiornamento e sviluppo professionale continuo: - il DPR 137/ il Regolamento - le Linee Guida Offerta formativa OAPPC Padova per l anno 2015: illustrazione e modalità di adesione arch. Giuseppe Cappochin, Presidente OAPPC Padova arch. Roberto Meneghetti, Consigliere delegato per la Formazione Continua OAPPC Padova Dibattito 17

18 6. I LAVORI PUBBLICI STATO DELL ARTE Crediti Formativi Professionali: n. 6 a) Sala convegni Ordine degli Architetti, P. P. e C. di Padova 1 modulo Progettazione e Direzione Lavori: i soggetti (professionista singolo, associazioni professionali, raggruppamenti temporanei, consorzi); le formule organizzative (gruppi di progettazione, l Ufficio di Direzione Lavori). Esame della normativa alla luce dei più recenti orientamenti giurisprudenziali e dell AVCP. avv. Giovanni Scudier, Studio Legale Casella e Scudier, Padova Studio Legale Associato Avv. F. Segantini e F. Lorigiola - Padova 2 modulo Le procedure di affidamento dei servizi di progettazione. Concorsi e gare di progettazione, concorsi di idee (ecc.). L avvalimento e le modalità di redazione dei contratti avv. Giovanni Scudier, Studio Legale Casella e Scudier, Padova Studio Legale Associato Avv. F. Segantini e F. Lorigiola - Padova 18

19 7. I LAVORI PUBBLICI ULTIMI AGGIORNAMENTI Crediti Formativi Professionali: n. 9 Esclusivamente in modalità on line attraverso la piattaforma web XClima Il ciclo formativo intende focalizzarsi sull intero ciclo di realizzazione di un lavoro pubblico sottoposto ad una rigorosa ed insidiosa disciplina che detta specifiche attività di gestione e controllo, dei vari soggetti obbligati a garantire la perfetta corrispondenza tra eseguito e previsioni progettuali. Ciascuno dei protagonisti della fase di realizzazione, siano essi i componenti dell Ufficio di direzione dei lavori, il RUP, l organo di collaudo, il coordinatore per la sicurezza, il progettista, il verificatore, il direttore tecnico dell impresa e l impresa stessa, deve svolgere i propri compiti secondo modelli procedurali che sono oggi stabiliti, essenzialmente, dal Codice dei Contratti e dal suo regolamento di attuazione ed esecuzione, ma anche dal codice civile e dalle numerose e rilevanti novità introdotte negli ultimi mesi. Verranno in particolare trattati, con taglio operativo e pratico, i temi critici che caratterizzano il ruolo dei professionisti tecnici nell intero ciclo dell appalto nelle sue varie forme e contenuti. Saranno illustrate le ultime novità intervenute nel ciclo dell appalto (dall AVCpass al nuovo decreto per la determinazione dei corrispettivi da porre a base di gara nei servizi attinenti all architettura e l ingegneria, dal costo del lavoro alle novità del sistema di qualificazione delle imprese). 1 modulo Introduzione: arch. Salvatore La Mendola Vicepresidente CNAPPC e Presidente Dipartimento Lavori Pubblici La disciplina in materia di appalti pubblici di lavori o La disciplina "generale" dopo le ultime innovazioni del decreto del fare o Legge Anticorruzione, statuto speciale delle imprese, decreto del fare e AVCpass: effetti sul ciclo dell appalto Il Responsabile del Procedimento nei "Lavori" o Ruolo, funzioni e compiti o La c.d. clausola residuale o Il rapporto con gli altri soggetti del ciclo dell appalto: Il Direttore dei Lavori; Il Coordinatore per l esecuzione dei lavori; Le imprese esecutrici ed i lavoratori autonomi o Il R.U.P. ed il ruolo nella sicurezza nei cantieri dopo la recente giurisprudenza che ha mutato indirizzo in materia Il Direttore dei Lavori o Ruolo, funzione e compiti o Il D.L. ed il ruolo nella sicurezza nei cantieri (con e senza coordinatore per l esecuzione dei lavori) o La giurisprudenza in materia di responsabilità civile, penale ed amministrativa del D.L. Il Coordinatore per l esecuzione dei lavori o Ruolo funzione e compiti dopo il Testo Unico della sicurezza (D.Lgs. 81/2008) o I rapporti con il Direttore dei Lavori e con il R.U.P. Le imprese esecutrici ed i lavoratori autonomi o La responsabilità dell appaltatore: profili pubblicistici e civilistici o La responsabilità del subappaltatore o Il responsabile di cantiere delle imprese o I lavoratori autonomi I soggetti abilitati ad assumere appalti pubblici di lavori ing. Accursio Pippo Oliveri, esperto in materia di appalti e sicurezza autore di monografie e pubblicazioni, consulente e formatore. 19

20 2 modulo I sistemi di realizzazione degli appalti pubblici di lavori o L'appalto come sistema di realizzazione di lavori pubblici o Le concessioni e le forme di partenariato pubblico privato o L appalto integrato I requisiti di idoneità per l'esecuzione di contratti pubblici di lavori o I requisiti di ordine generale e le verifiche tramite AVCpass o La nuova qualificazione negli appalti di lavori dopo l annullamento delle disposizioni sull obbligo di qualificazione nelle categorie scorporabili effetti sulla progettazione ed esecuzione di lavori pubblici o I requisiti dell'appaltatore esecutore dei lavori: effetti sulla progettazione o I requisiti minimi di qualificazione dei raggruppamenti temporanei e dei consorzi ordinari orizzontali: effetto sulla corretta gestione della direzione dei lavori o I requisiti degli altri consorzi (cooperativi, artigiani, stabili) o I requisiti dell'appaltatore di progettazione ed esecuzione Le procedure di scelta del contraente o La procedura aperta o La procedura ristretta e ristretta semplificata o La procedura negoziata o La procedura negoziata liberalizzata ex art.122, comma 7 del Codice o Le procedure in economia La predisposizione dei bandi di gara e delle lettere d invito o La redazione del bando di gara e della lettera d invito dopo le recenti novità: il ruolo dei professionisti o Il bando di gara per l appalto integrato: la partecipazione dei professionisti La progettazione dei "Lavori Pubblici" o Programmazione dell'attività contrattuale per lavori o L articolazione del progetto dopo i decreti Monti o La progettazione e le gare sotto e sopra soglia per l affidamento della progettazione esterna: il limite ai ribassi o L esternalizzazione dei servizi inerenti l architettura e l ingegneria o I soggetti esterni cui possono essere affidati i servizi attinenti l architettura e l ingegneria: liberi professionisti singoli o associati, società di professionisti, società di ingegneria, consorzi stabili di società di professionisti e società di ingegneria o o o o o o o o o o o o o I requisiti di partecipazione: criticità ed anomalie dei bandi di gara I raggruppamenti temporanei di prestatori di servizi attinenti l architettura e l ingegneria L avvalimento nella gare per l affidamento di servizi attinenti l architettura e l ingegneria Le incompatibilità per i soggetti esterni Le tipologie contrattuali per l affidamento esterno dei servizi attinenti l architettura e l ingegneria Il nuovo decreto ministeriale per la determinazione del corrispettivo da porre a base di gara L appalto di servizi di progettazione, direzione, coordinamento della sicurezza e collaudo dei lavori: contenuto dell incarico, i limiti al subappalto, i requisiti di partecipazione Le procedure di affidamento per i servizi attinenti all architettura e all ingegneria sotto la soglia dei euro. L affidamento dei servizi attinenti all architettura e all ingegneria in economia La disciplina sui concorsi di progettazione ed i concorsi di idee: Le soglie e le procedure; i soggetti ammessi e i requisiti di partecipazione Il contenuto del bando nel concorso di idee e nel concorso di progettazione I criteri selettivi dell offerta e la commissione di gara Le garanzie nei servizi attinenti l architettura e l ingegneria 20

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30 11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI Il settore della PA è tra le priorità dell agenda

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Curriculum Vitae Paolo Degl Innocenti

Curriculum Vitae Paolo Degl Innocenti INFORMAZIONI PERSONALI Paolo Degl Innocenti POSIZIONE RICOPERTA Responsabile di U.O. Agenzia del Demanio ESPERIENZA PROFESSIONALE Dal 1/7/2012 7/2006-6/2012 11/2005-7/2006 4/2004-10/2005 Responsabile Servizi

Dettagli

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI CERTIFICAZIONE UNI CEI EN ISO/IEC 1702 Corso 1 Livello In collaborazione con l Ordine degli Ingengeri della Provincia di Rimini Associazione CONGENIA Procedure per la valutazione

Dettagli

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014 CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE Anno accademico 2013-2014 Como - Varese, 15 febbraio 2014 DESCRIZIONE DELLA PROPOSTA DI

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

L AVVOCATO NEL CONTESTO INTERNAZIONALE ED EUROPEO

L AVVOCATO NEL CONTESTO INTERNAZIONALE ED EUROPEO L AVVOCATO NEL CONTESTO INTERNAZIONALE ED EUROPEO Firenze, 21 aprile, 12 e 26 maggio 2015 (15,00-18,30) Auditorium Adone Zoli dell Ordine degli Avvocati di Firenze c/o Nuovo Palazzo di Giustizia Viale

Dettagli

IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine)

IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine) IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine) La figura giuridica del Direttore dei Lavori compare per la prima volta nel R.D. del 25.05.1895 riguardante il Regolamento

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

FPA PROGETTI. presentazione SRL VIA PALMANOVA 24 20132 MILANO TEL. +39 02.2360126 FAX +39 02.70639971

FPA PROGETTI. presentazione SRL VIA PALMANOVA 24 20132 MILANO TEL. +39 02.2360126 FAX +39 02.70639971 presentazione FPA PROGETTI SRL VIA PALMANOVA 24 20132 MILANO TEL. +39 02.2360126 FAX +39 02.70639971 1 1. DATI SOCIETÀ FPA PROGETTI SRL SEDE IN MILANO VIA PALMANOVA 24 20132 TEL.02/2360126 02/26681716

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

Dal progetto alla gestione: la Biblioteca di Vimercate

Dal progetto alla gestione: la Biblioteca di Vimercate Corso Programmare e progettare la biblioteca pubblica Dal progetto alla gestione: la Biblioteca di Vimercate Angelo Marchesi con la collaborazione di Alessandro Agustoni e Giulia Villa Il contesto Vimercate

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

RADIANCE & TOOLS Progettare con la luce naturale Corso base

RADIANCE & TOOLS Progettare con la luce naturale Corso base RADIANCE & TOOLS Progettare con la luce naturale Corso base FORMARSI PER NON FERMARSI WEITERBILDUNG FÜR WEITERDENKER RADIANCE & TOOLS Progettare con la luce naturale Corso base Il processo di progettazione

Dettagli

Lavori Pubblici: la disciplina del collaudo dell opera Normativa e prassi

Lavori Pubblici: la disciplina del collaudo dell opera Normativa e prassi COSTRUZIONI Lavori Pubblici: la disciplina del collaudo dell opera Normativa e prassi di Mauro Cappello Mauro Cappello GEOCENTRO/magazine pubblica, di Mauro Cappello, Ingegnere e Ispettore Verificatore

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Degl Innocenti Alessandro Data di nascita 4/10/1951 Qualifica Dirigente Amministrazione Comune di Pontassieve Incarico attuale Dirigente Area Governo del Territorio

Dettagli

CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE INFORMAZIONI PERSONALI Nome DAL ZOTTO FIORENZA Indirizzo Via Bologna n. 4/9, Mirano Venezia cap. 30035 Telefono 340.75.42.966 349.50.68.205 Fax 041.54.11.201 E-mail

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

La Direzione dei Lavori

La Direzione dei Lavori La Direzione dei Lavori L istituzione della Direzione lavori. Ai sensi dell art.10, comma 1, lett.l, del Reg., l istituzione dell ufficio di direzione dei lavori è promossa dal responsabile del procedimento

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Oggetto: Autorizzazione per l esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni culturali (articolo 21, comma 4, d.lgs. n.

Oggetto: Autorizzazione per l esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni culturali (articolo 21, comma 4, d.lgs. n. PROTOCOLLO Responsabile del procedimento 14,62 Al Ministero per i beni e le attività culturali Soprintendenza..... Oggetto: Autorizzazione per l esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni

Dettagli

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata Cosa può fare l Istituto per le Energie Rinnovabili dell EURAC? E quando? Il team di EURAC è in grado di: gestire

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L EGIDA DEL TRIBUNALE

LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L EGIDA DEL TRIBUNALE CONVEGNO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA Dipartimento di Economia e Management ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI FERRARA IPSOA LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

CONSORZIO VALLE CRATI

CONSORZIO VALLE CRATI CONSORZIO VALLE CRATI ART. 31 Dlgs 267/2000 87036 RENDE (CS) Nr. 17 DETERMINAZIONE DELL UFFICIO TECNICO Del 16.10.2014 Prot. nr. 1833 OGGETTO: Gestione tecnica, operativa ed amministrativa di manutenzione

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT MASTER Istituto Studi Direzionali Management Academy EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT SEDI E CONTATTI Management Academy Sida Group master@sidagroup.com www.mastersida.com

Dettagli

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale 1 Maria Giovanna Piva * * Presidente del Magistrato alle Acque di Venezia Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale Da moltissimi anni il Magistrato alle Acque opera per

Dettagli

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che A LLEGATO Min nistero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, I SERVIZI INFORMATIVI E STATISTICI DIREZIONE GENERALE EDILIZIA STATALE E INTERVENTI SPECIALI CONVENZIONE TRA

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Franco Leccese 84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma Telefono 3461722196 Fax Email Nazionalità

Dettagli

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE.

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. Casi pratici sulla corretta registrazione delle operazioni attinenti la gestione collettiva del risparmio

Dettagli

http://www.tassisto.it/

http://www.tassisto.it/ F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TASSISTO FRANCESCO Indirizzo VIA MARTIRI DELLA LIBERAZIONE, 80/2A 16043 CHIAVARI Telefono 0185325331 Cellulare

Dettagli

AMIANTO PIANO DI LAVORO

AMIANTO PIANO DI LAVORO AMIANTO PIANO DI LAVORO Piano di lavoro [art. 256 D. Lgs. 81/2008] I lavori di demolizione o rimozione dei materiali contenenti amianto possono essere effettuati solo da imprese iscritte all Albo nazionale

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE Piazza Mazzini, 46 16038 SANTA MARGHERITA LIGURE (GE) REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI SULLE COPERTURE DELLA SCUOLA PRIMARIA A.R. SCARSELLA, DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA

Dettagli

VERIFICA DEI PROGETTI DI OPERE PUBBLICHE AI FINI DELLA VALIDAZIONE CODICE DEGLI APPALTI E NUOVO REGOLAMENTO ATTUATIVO

VERIFICA DEI PROGETTI DI OPERE PUBBLICHE AI FINI DELLA VALIDAZIONE CODICE DEGLI APPALTI E NUOVO REGOLAMENTO ATTUATIVO VERIFICA DEI PROGETTI DI OPERE PUBBLICHE AI FINI DELLA VALIDAZIONE CODICE DEGLI APPALTI E NUOVO REGOLAMENTO ATTUATIVO RELATORE : ING. PAOLO MOLAIONI ING. PIETRO FRATINI 1) LE ORIGINI DELLA VERIFICA DEL

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO Paragrafo 1a D ATI GENERALI (singoli professionisti) Cognome e nome Comune di nascita Comune di Residenza Codice Fiscale Data Indirizzo Partita IVA Titolo di Studio Iscritto all'ordine/collegio Provincia

Dettagli

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO Forum Internazionale Green City Energy MED LO SVILUPPO DELLE SMART CITIES E DEI GREEN PORTS NELL AREA MEDITERANEA Convegno La produzione di energia rinnovabile nella Smart City Sessione Integrazione dei

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

DISCIPLINA DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO

DISCIPLINA DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO DIREZIONE URBANISTICA SERVIZIO Edilizia Privata, DISCIPLINA DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO Deliberazione Consiglio Comunale n. 13/2014 SCHEDA INFORMATIVA Aprile 2014 In data 25 marzo

Dettagli

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 PROGRAMMA: Area Management e Marketing dei Beni Culturali INTRODUZIONE AL MARKETING Introduzione ed Obiettivi Il marketing nell

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA PROTOCOLLO DI INTESA TRA L Associazione Fare Ambiente, Movimento Ecologista Europeo, già riconosciuta con Decreto del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare del 27 febbraio 2009,

Dettagli

LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI

LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI Luca Menini, ARPAV Dipartimento di Vicenza via Spalato, 14-36100 VICENZA e-mail: fisica.arpav.vi@altavista.net 1. INTRODUZIONE La legge 447 del 26/10/95 Legge

Dettagli

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente STAZIONE UNICA APPALTANTE GUIDA ALLA CONVENZIONE AMBITO DI OPERATIVITA La si occupa dei seguenti appalti: lavori pubblici di importo pari o superiore ad 150.000,00 forniture e servizi di importo pari o

Dettagli

PRESENT past A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E

PRESENT past A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E past PRESENT A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E Anni di esperienza e di tradizione nel settore dell edilizia, sono le nostre più care prerogative per offrire sempre il meglio

Dettagli

INCENTIVI PER ATTIVITA DI PROGETTAZIONE E DI PIANIFICAZIONE

INCENTIVI PER ATTIVITA DI PROGETTAZIONE E DI PIANIFICAZIONE II Commissario delegato per la ricostruzione - Presidente della Regione Abruzzo STRUTTURA TECNICA DI MISSIONE Azioni di supporto ai Comuni colpiti dal sisma del 6 aprile 2009 INCENTIVI PER ATTIVITA DI

Dettagli

INDICE PREMESSE... 2 1. VALUTAZIONI TERRITORIALI URBANISTICHE... 4

INDICE PREMESSE... 2 1. VALUTAZIONI TERRITORIALI URBANISTICHE... 4 INDICE PREMESSE... 2 1. VALUTAZIONI TERRITORIALI URBANISTICHE... 4 2. VALUTAZIONI DI CARATTERE ECONOMICO... 6 2.1 COSTO DI PRODUZIONE DI UN FABBRICATO... 6 2.2 INCIDENZA DEL VALORE DEL TERRENO SUL FABBRICATO...

Dettagli

DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 404 PARTE PRIMA L E G G I - R E G O L A M E N T I DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Art. 2 (Finalità) 1. La Regione con la promozione della progettazione di qualità ed il ricorso alle procedure concorsuali,

Dettagli

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4.

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4. Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura? Incontro e Dibattito per esplorazione di >> Cosa succederà per gli Imprenditori, i Manager, i Cittadini?

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

LEADER EUROPEO. Blocchi e Solai in Legno Cemento. Struttura antisismica testata e collaudata

LEADER EUROPEO. Blocchi e Solai in Legno Cemento. Struttura antisismica testata e collaudata LEADER EUROPEO Blocchi e Solai in Legno Cemento Struttura antisismica testata e collaudata Come da Linee Guida del Ministero LLPP Luglio 2011 TERREMOTO IN EMILIA 2012 Asilo a Ganaceto (MO) Intervento a

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F.

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. ISTITUTO ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Giovanni Caboto GAETA CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. A.S. 2013-2014 1. Richiesta per accedere alle Funzioni strumentali al P.O.F.

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia 300/2014/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone dott. Andrea Luberti

Dettagli

Provincia di Belluno Attività in materia energetica

Provincia di Belluno Attività in materia energetica Provincia di Belluno Attività in materia energetica - Piano Energetico Ambientale Provinciale - Contributo Energia su PAT/PATI - Progetti europei arch. Paola Agostini Servizio pianificazione e gestione

Dettagli

News versione 6.0.0. Parte Generale:

News versione 6.0.0. Parte Generale: News versione 6.0.0 Parte Generale: 1. Coesistenza sul PC delle diverse release; 2. Aggiornamento delle modalità di duplicazione, esportazione ed importazione della specifica professionale prescelta; 3.

Dettagli

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6 Convegno AL TERMINE DI TELEMACO riflessioni a margine dell esperienza svolta www.telemaco.regione.lombardia.it Codice evento: SDSS 10092/AE VENERDI 12 NOVEMBRE 2010, ore 10.000 18.00 Politecnico di Milano

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo.

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo. 17875 LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27 Disposizioni urgenti in materia di prevenzione del rischio e sicurezza delle costruzioni Istituzione del fascicolo del fabbricato. IL CONSIGLIO REGIONALE HA

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

Premessa. 11100 Aosta (Ao) 2/A, via Promis telefono +39 0165272866 telefax +39 0165272840

Premessa. 11100 Aosta (Ao) 2/A, via Promis telefono +39 0165272866 telefax +39 0165272840 Assessorat des Ouvrages Publics de la protection des sols et du logement public Assessorato Opere Pubbliche, Difesa del Suolo e Edilizia Residenziale Pubblica Premessa Le fondamentali indicazioni riportate

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 giugno 2010, n. 1309

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 giugno 2010, n. 1309 18120 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 104 del 16-06-2010 vista la dichiarazione posta in calce al presente provvedimento da parte dei Dirigenti responsabili per competenza in materia che

Dettagli

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master 2009 Executive Master PMI e Competitività Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master Universitario di primo livello, III edizione Marzo 2009

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO - SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI E GESTIONI GENERALI - UFFICIO APPALTI. Città: TRENTO Codice postale: 38100

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO - SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI E GESTIONI GENERALI - UFFICIO APPALTI. Città: TRENTO Codice postale: 38100 Automa di TrentoUNIONE EUROPEA Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo Fax (352) 29 29-42670 E-mail: ojs@publications.europa.eu Info

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

Regione Siciliana ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI DIPARTIMENTO LAVORI PUBBLICI UFFICIO DEL GENIO CIVILE DI TRAPANI U.O.B.C. N. 4 EDILIZIA PRIVATA

Regione Siciliana ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI DIPARTIMENTO LAVORI PUBBLICI UFFICIO DEL GENIO CIVILE DI TRAPANI U.O.B.C. N. 4 EDILIZIA PRIVATA REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI DIPARTIMENTO LAVORI PUBBLICI UFFICIO DEL GENIO CIVILE DI TRAPANI U.O.B.C. N. 4 EDILIZIA PRIVATA Al Dirigente Responsabile della U.O.B.S.

Dettagli

Parc Hotel Villa Immacolata

Parc Hotel Villa Immacolata SEMINARIO di presentazione del corso: USO EFFICIENTE DELLE RISORSE ENERGETICHE: L AZIENDA E L ENERGY MANAGEMENT Pescara, 13 Marzo 2009 Segreteria organizzativa Centro Congressi Strada Comunale San Silvestro,

Dettagli

INDICE PARTE II - CONTRATTI PUBBLICI RELATIVI A LAVORI NEI SETTORI ORDINARI

INDICE PARTE II - CONTRATTI PUBBLICI RELATIVI A LAVORI NEI SETTORI ORDINARI INDICE SCHEMA DI REGOLAMENTO DI ESECUZIONE E ATTUAZIONE DEL DECRETO LEGISLATIVO 12 APRILE 2006, N. 163, RECANTE CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI RELATIVI A LAVORI, SERVIZI E FORNITURE IN ATTUAZIONE DELLE

Dettagli

GO FAR! Comenius Regio Project. La matematica ci fa andare lontano

GO FAR! Comenius Regio Project. La matematica ci fa andare lontano GO FAR! Comenius Regio Project La matematica ci fa andare lontano MA QUALE DISTANZA? IL PARTERNARIATO ITALIANO USR-EMILIA ROMAGNA DS Rosanna Rossi Coordinator Prof. Annalisa Martini Collaborator Dr. Monica

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli