REGOLAMENTO URBANISTICO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REGOLAMENTO URBANISTICO"

Transcript

1 COMUNE DI MONTESCUDAIO Provincia di Pisa REGOLAMENTO URBANISTICO ai sensi L.R. n. 1/2005 Agosto 2011 Sindaco : Dott. Aurelio Pellegrini R.U.P. e coordinatore del progetto di R.U.: Dott. Arch. Paola Pollina Consulenza urbanistica: Dott. Arch. Giovanni Giusti Consulenza ambientale e V.A.S.: Dott. Agr. Elisabetta Norci Studi geologici: Dott. Geol. Gianfranco Ruffini Studi idraulici: Dott. Ing. Fernando Muccetti Ricognizione archeologica: Prof. M. Milanese, Dott. F. Andreazzoli, Dott. M. Baldassari Consulenza per la disciplina commerciale: Dott. Saverio Linguanti P.E.B.A.: Dott. Arch. Marco Lulli ALLEGATO II SCHEDE DI CENSIMENTO DEL PATRIMONIO EDILIZIO DI VALORE STORICO E TIPOLOGICO

2 complesso edilizio n 1 Denominazione Poggio Gagliardo indirizzo/località Poggio Gagliardo n civico Rif. catastale a corte Residenza / Azienda agricola prescrizioni parzialmente ristrutturato; significative alterazioni della tipologia originaria (copertura e gronda, terrazzi, forma e dimensioni delle aperture) Conservazione con ristrutturazione parziale (art. 27 NTA) Tutela dei caratteri tipologici originari, riqualificazione della gronda, eliminazione del terrazzo sull angolo SO Corte frazionata da recinzione in muratura; l edificio fa parte di un più ampio complesso rurale costituito da fabbricati aziendali di varia tipologica, tutti di ristrutturazione recente.

3 complesso edilizio n 2 Denominazione Podere Montalto indirizzo/località Montalto n civico Rif. catastale Residenza Buono; recentemente recuperato Percorso di accesso con filare di cipressi di recente piantumazione; pertinenza recintata; presenza di annessi e volumi accessori aggregati all organismo edilizio principale

4 complesso edilizio n 3 Denominazione I Poderini indirizzo/località S. P. Val di Cecina n civico Rif. catastale a corte Non utilizzata Tipologicamente integro, anche se in condizioni di conservazione mediocri prescrizioni Mantenimento dell unitarietà della corte Resede di pertinenza in buono ; presenza di annessi ai lati dell edificio principale.

5 complesso edilizio n 4 Denominazione I Poderini indirizzo/località S. P. Val di Cecina n civico Rif. catastale Residenza Conservato parzialmente Resede di pertinenza in buono ; presenza di annesso in aggregazione tergale

6 complesso edilizio n 5 Denominazione Casal Giustri indirizzo/località S. P. Val di Cecina n civico Rif. catastale Complesso rurale - Fattoria In corso di recupero Conservato parzialmente Interventi previsti dal PdR approvato e convenzionato L edificio è oggetto di Piano di Recupero convenzionato in fase di attuazione

7 complesso edilizio n 6 Denominazione Podere San Girolamo indirizzo/località S. P. Val di Cecina n civico Rif. catastale Complesso rurale - Fattoria Residenza Azienda agricola Buono; parzialmente ristrutturato prescrizioni Tutela dei caratteri di unitarietà del complesso edilizio; conservazione dei caratteri architettonici e formali. -

8 complesso edilizio n 7 Denominazione Casa Giusti indirizzo/località Poggio Castello n civico Rif. catastale datazione Presente al 1821 Edifici rurali in aggregazione complessa Residenza Conservato parzialmente sugli edifici abitativi e sugli annessi presenza di annessi di interesse testimoniale

9 complesso edilizio n 8 Denominazione Casa Santa Maria indirizzo/località S. P. Val di Cecina n civico Rif. catastale datazione Successiva al 1905 a corte Non utilizzata Tipologicamente integro, anche se in condizioni di conservazione mediocri prescrizioni Mantenimento dell unitarietà della corte presenza di annesso di interesse testimoniale

10 complesso edilizio n 9 Denominazione Podere Dolfi indirizzo/località Pianetto n civico Rif. catastale datazione Presente al 1821 a corte Residenza Ristrutturato prescrizioni Conservazione con ristrutturazione parziale (art. 27 NTA) Ripristino dell unitarietà del paramento murario -

11 complesso edilizio n 10 Denominazione Podere Becuzzi indirizzo/località Pianetto n civico Rif. catastale a corte Non utilizzata Tipologicamente integro, anche se in condizioni di conservazione mediocri prescrizioni. Particolare conformazione del corpo scala esterno

12 complesso edilizio n 11 Denominazione Podere Poggiali indirizzo/località Podere Poggiali n civico Rif. catastale datazione Presente al 1821 Agriturismo Ristrutturato prescrizioni Conservazione con ristrutturazione parziale (art. 27 NTA) Riqualificazione del corpo esterno frontale Resede di pertinenza in buono

13 complesso edilizio n 12 Denominazione Podere Santa Perpetua indirizzo/località Santa Perpetua n civico Rif. catastale datazione Presente al 1821 Complesso rurale - Fattoria Non utilizzato Tipologicamente integro, anche se in condizioni di conservazione mediocri Restauro e risanamento conservativo (art. 27 NTA) Area di interesse archeologico - Presenza di residenze, annessi e manufatti produttivi agricoli di costruzione /ristrutturazione recente intorno al complesso edilizio

14 complesso edilizio n 13 Denominazione Fattoria San Giovanni La Bianca indirizzo/località San Giovanni La Bianca n civico Rif. catastale Complesso rurale - Fattoria Agriturismo Azienda Agricola Buono; recentemente recuperato prescrizioni Riqualificazione delle strutture e dei manuffatti produttivi sul retro del complesso Resede di pertinenza in buono ; presenza di annessi di interesse testimoniale

15 complesso edilizio n 14 Denominazione Podere dell Acquaviva indirizzo/località Mandracce basse n civico Rif. catastale a corte Residenza stagionale Buono; recentemente ristrutturato -

16 complesso edilizio n 15 Denominazione Podere Acquaviva indirizzo/località Mandracce Basse n civico Rif. catastale Residenza Buono; parzialmente ristrutturato -

17 complesso edilizio n 16 Denominazione - indirizzo/località Mandracce basse n civico Rif. catastale datazione - Non utilizzato Parzialmente diruto prescrizioni Ripristino del paramento intonacato Cipressi ai margini della corte

18 complesso edilizio n 17 Denominazione Podere Berti indirizzo/località Mandracce Basse n civico Rif. catastale datazione Successivo al 1905 Non utiliizato Rudere prescrizioni Conservazione con ristrutturazione parziale (art. 27 NTA) Riqualificazione del corpo aggiunto laterale Corpi aggiunti di ristrutturazione recente

19 complesso edilizio n 18 Denominazione Podere Perticaio indirizzo/località Mandracce alte n civico Rif. catastale Residenza Buono; parzialmente ristrutturato -

20 complesso edilizio n 19 Denominazione Case Scialicco indirizzo/località Case Scialicco n civico Rif. catastale datazione Presente al 1821 Complesso rurale a corte Residenza / Residenza stagionale Parzialmente conservato prescrizioni Riqualificazione delle tettoie e dei corpi aggiunti; riqualificazione degli annessi e delle strutture presenti nell area di pertinenza 12 unità abitative, di cui 9 stagionali; alcune porzioni del complesso sono state recentemente ristrutturate con parziale alterazione dei caratteri tipologici e formali

21 complesso edilizio n 20 Denominazione Casa La Badia indirizzo/località La Badia n civico Rif. catastale datazione Presente al 1821 Residenza Ristrutturato prescrizioni Conservazione con ristrutturazione parziale (art. 27 NTA) Riqualificazione del paramento murario ed eliminazione delle strututre incongrue Area di interesse archeologico

22 complesso edilizio n 21 Denominazione Il Poderino indirizzo/località Podere La Prugnola n civico Rif. catastale datazione Presente al 1821 a corte Residenza Buono; parzialmente ristrutturato prescrizioni Vedi Scheda Norma n. 26 di R.U. Resede di pertinenza in buono

23 complesso edilizio n 22 Denominazione Casa Le Vedove indirizzo/località Podere La Prugnola n civico Rif. catastale datazione Presente al 1821 Residenza Azienda agricola Buono; parzialmente ristrutturato prescrizioni Conservazione con ristrutturazione parziale (art. 27 NTA) Vedi Scheda Norma n. 26 di R.U.

24 complesso edilizio n 23 Denominazione Santa Lucia indirizzo/località Rio del Sole n civico Rif. catastale datazione Presente al 1821 Chiesa Non utilizzato prescrizioni Mediocre, con presenza di lesioni strutturali e degrado delle superfici interne Restauro e risanamento conservativo (art. 27 NTA) Vedi Scheda Norma n. 26 di R.U. Posizione di vole interesse paesaggistico

25 complesso edilizio n 24 Denominazione Podere il Bagno indirizzo/località Il Bagno n civico Rif. catastale datazione - Non utilizzata Rudere -

26 complesso edilizio n 25 Denominazione Le Casacce indirizzo/località Le Casacce n civico indirizzo/località Mandracce alte Residenza Buono; parzialmente ristrutturato -

27 complesso edilizio n 27 Denominazione Casa Campino indirizzo/località Via Colline n civico Rif. catastale Residenza Ristrutturato Conservazione con ristrutturazione parziale (art. 27 NTA) -

28 complesso edilizio n 28 Denominazione Podere Bellavista indirizzo/località Via Colline n civico Rif. catastale Residenza stagionale Buono; parzialmente ristrutturato -

29 complesso edilizio n 29 Denominazione Casa San Felice indirizzo/località Via Colline n civico Rif. catastale a corte Residenza Ristrutturato Conservazione con ristrutturazione parziale (art. 27 NTA) Presenza di vollumi accessori di costruzione /ristrutturazione recente

30 complesso edilizio n 30 Denominazione Casa Santa Maria indirizzo/località n civico Rif. catastale Residenza Ristrutturato Conservazione con ristrutturazione parziale (art. 27 NTA) Presenza di manufatti precari / superfetazioni

31 complesso edilizio n 31 Denominazione Podere Colline di Sopra indirizzo/località Colline di sopra n civico Rif. catastale a corte Residenza Azienda agricola In ristrutturazione Conservazione con ristrutturazione parziale (art. 27 NTA) -

32 complesso edilizio n 32 Denominazione Podere Fagiolari indirizzo/località Via Colline n civico Rif. catastale datazione Presente al 1821 Residenza Ristrutturato Conservazione con ristrutturazione parziale (art. 27 NTA) -

33 complesso edilizio n 33 Denominazione Podere Barbagli indirizzo/località Via Colline n civico Rif. catastale Residenza stagionale Parzialmente ristrutturato prescrizioni Conservazione con ristrutturazione parziale (art. 27 NTA) Riqualificazione corpo aggiunto laterale -

34 complesso edilizio n 34 Denominazione Il Poderino indirizzo/località Via Colline n civico Rif. catastale Residenza Buono; parzialmente ristrutturato Conservazione con ristrutturazione parziale (art. 27 NTA) -

35 complesso edilizio n 35 Denominazione Podere Il Pino II indirizzo/località Via Colline n civico Rif. catastale Residenza stagionale Ristrutturato Resede di pertinenza in buono

36 complesso edilizio n 36 Denominazione San Luigi II indirizzo/località Via Colline n civico Rif. catastale Residenza stagionale Buono; Tipologicamente integro prescrizioni Mantenimento forma e dimensioni delle aperture; mantenimento del paramento intonacato. Resede di pertinenza in buono

37 complesso edilizio n 37 Denominazione Podere Le Colline indirizzo/località Via Colline n civico Rif. catastale Agriturismo / residenza stagionale Buono; parzialmente ristrutturato -

38 complesso edilizio n 38 Denominazione Podere Franatoni indirizzo/località n civico Rif. catastale Residenza stagionale Buono; parzialmente ristrutturato Resede di pertinenza in buono

39 complesso edilizio n 39 Denominazione Podere Campograno indirizzo/località n civico Rif. catastale datazione Successivo al 1905 Agriturismo / Residenza stagionale Ristrutturato Conservazione con ristrutturazione parziale (art. 27 NTA) -

40 complesso edilizio n 40 Denominazione Podere Bernardone indirizzo/località Via Basse n civico Rif. catastale datazione Presente al 1821 Non abitato Buono; tipologicamente integro prescrizioni Riqualificazione annessi e volumi secondari Resede di pertinenza in buono

41 complesso edilizio n 41 Denominazione Podere Le Basse indirizzo/località Via basse n civico Rif. catastale datazione Presente al 1821 Complesso rurale a corte Agriturismo Buono; parzialmente ristrutturato prescrizioni Riqualificazione annessi e corpi secondari Pozzo con cisternino

42 complesso edilizio n 42 Denominazione Podere I Melograni indirizzo/località Via Basse n civico Rif. catastale datazione Successivo al 1905 Turistico / residenza stagionale Ristrutturato Conservazione con ristrutturazione parziale (art. 27 NTA) molino

43 complesso edilizio n 43 Denominazione Podere San Giuseppe indirizzo/località Traversa via basse n civico Rif. catastale datazione Successivo al 1905 a corte Agriturismo Ristrutturato -

44 complesso edilizio n 44 Denominazione Podere Aiuccia indirizzo/località Traversa via Basse n civico Rif. catastale a corte Residenza Ristrutturato Conservazione con ristrutturazione parziale (art. 27 NTA) -

45 complesso edilizio n 45 Denominazione Podere Le Buche indirizzo/località Via le Basse n civico Rif. catastale Residenza stagionale Ristrutturato Conservazione con ristrutturazione parziale (art. 27 NTA) -

46 complesso edilizio n 46 Denominazione Il Palazzo indirizzo/località S. P. dei tre comuni n civico Rif. catastale Residenza Ristrutturato Conservazione con ristrutturazione parziale (art. 27 NTA) -

47 complesso edilizio n 47 Denominazione Casa Ceciaia indirizzo/località Ceciaia n civico Rif. catastale a corte Non utilizzato Rudere -

48 complesso edilizio n 48 Denominazione Podere San Luigi indirizzo/località Via Colline n civico Rif. catastale a corte Residenza stagionale Buono; parzialmente ristrutturato Resede di pertinenza in buono

Adozione. Comune di Santa Maria a Monte (Provincia di Pisa) PROGETTO Arch. Mauro Ciampa (Architetti Associati M.Ciampa - P.

Adozione. Comune di Santa Maria a Monte (Provincia di Pisa) PROGETTO Arch. Mauro Ciampa (Architetti Associati M.Ciampa - P. Comune di Santa Maria a Monte (Provincia di Pisa) Sindaco: Ilaria Parrella Ass. Urbanistica: Silvano Melani SETTORE 3 Garante della comunicazione: Dott. Paolo Di Carlo Responsabile del procedimento: Dott.

Dettagli

INSEDIAMENTO TURISTICO TENUTA DI PECCIOLI, FONDAZIONE GASLINI UTOE N 10. Scheda norma n 03 C. Casanova. Individuazione planimetrica

INSEDIAMENTO TURISTICO TENUTA DI PECCIOLI, FONDAZIONE GASLINI UTOE N 10. Scheda norma n 03 C. Casanova. Individuazione planimetrica HI p 56.8 RACOSA Scheda norma n 03 C. Casanova C. RACOSA 61.2 C O L O M B A I N O C. COLOMBAIN O 3 129.2 I L Edifici Esistenti: Ipotesi progettuale Complesso Rurale composto da un Rudere e da un annesso.

Dettagli

AGGIORNAMENTO SCHEDE UNITA EDILIZIE ALLEGATO G AL PIANO DI GESTIONE delle TENUTE DI TOMBOLO E COLTANO (ESTRATTO)

AGGIORNAMENTO SCHEDE UNITA EDILIZIE ALLEGATO G AL PIANO DI GESTIONE delle TENUTE DI TOMBOLO E COLTANO (ESTRATTO) ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI AGGIORNAMENTO SCHEDE UNITA EDILIZIE ALLEGATO G AL PIANO DI GESTIONE delle TENUTE DI TOMBOLO E COLTANO (ESTRATTO) 1 2 3 UNITA EDILIZIA N. 1 Sono

Dettagli

Degrado finiture. Cat. d int.

Degrado finiture. Cat. d int. 4 V. di Panieretta Si R R D2 Senza incremento 5 V. di Panieretta No R P D2 Senza incremento in altezza e ampliamento in superficie, con mantenimento caratteristiche formali e tipologiche. 6 Campo dei Lupi

Dettagli

PROVINCIA DI FORLI'-CESENA SCHEDE DI ANALISI E INDICAZIONI OPERATIVE RELATIVE AGLI EDIFICI DEL CENTRO STORICO. Nucleo: CIVITELLA

PROVINCIA DI FORLI'-CESENA SCHEDE DI ANALISI E INDICAZIONI OPERATIVE RELATIVE AGLI EDIFICI DEL CENTRO STORICO. Nucleo: CIVITELLA PROVINCIA DI FORLI'-CESENA COMUNE DI CIVITELLA DI ROMAGNA PIANO STRUTTURALE COMUNALE - Art. 21 L.R. 20/2000 DISCIPLINA PARTICOLAREGGIATA DEI CENTRI STORICI Art. A-7 L.R. 24 marzo 2000, n. 20 SCHEDE DI

Dettagli

EDIFICI COMPRESI NEL NUCLEO DI ANTICA FORMAZIONE. Elaborato modificato a seguito dell'accoglimento delle osservazioni

EDIFICI COMPRESI NEL NUCLEO DI ANTICA FORMAZIONE. Elaborato modificato a seguito dell'accoglimento delle osservazioni COMUNE DI MALGESSO PROVINCIA DI VARESE PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO PIANO DELLE REGOLE art. 10 LR 12/2005 SCHEDE EDIFICI COMPRESI NEL NUCLEO DI ANTICA FORMAZIONE Elaborato modificato a seguito dell'accoglimento

Dettagli

PIANO COMUNE DI CHIANCIANO TERME. V Fascicolo Schede BSA: Schede dalla 300 alla 350 STRUTTURALE QUADRO CONOSCITIVO

PIANO COMUNE DI CHIANCIANO TERME. V Fascicolo Schede BSA: Schede dalla 300 alla 350 STRUTTURALE QUADRO CONOSCITIVO Regione Toscana Provincia di Siena PIANO STRUTTURALE COMUNE DI CHIANCIANO TERME Ufficio comunale di Piano per la redazione del Piano Strutturale e del Regolamento Urbanistico istituito con Delibera di

Dettagli

1) PREMESSA 2) DESCRIZIONE DELLE VARIANTI

1) PREMESSA 2) DESCRIZIONE DELLE VARIANTI 1) PREMESSA Il Comune di Lajatico si è dotato di Piano Strutturale approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 37 del 27.09.2006 e di Regolamento Urbanistico approvato con delibera di Consiglio Comunale

Dettagli

Scheda norma. 06. Fattibilità geologica e idraulica. 01. Obiettivi

Scheda norma. 06. Fattibilità geologica e idraulica. 01. Obiettivi ACT 13 Ville Sbertoli. Scheda norma 01. Obiettivi a)tutela e valorizzazione del luogo attraverso il recupero degli edifici di valore storico architettonico e del parco, inseriti in un contesto paesaggistico

Dettagli

Relazione sulla tipologia dello spazio a corte rurale e sulle quote di progetto

Relazione sulla tipologia dello spazio a corte rurale e sulle quote di progetto Relazione sulla tipologia dello spazio a corte rurale e sulle quote di progetto oggetto: VARIANTE AL PIANO DI RECUPERO ai sensi dell'art 73 della L.R. 1/2005 per la riqualificazione architettonica e paesaggistica

Dettagli

Vengono richiesti alcuni distinti pareri su questioni attinenti all edificazione nel territorio agricolo.

Vengono richiesti alcuni distinti pareri su questioni attinenti all edificazione nel territorio agricolo. Parere n. 50/2010 - Edificazione su territorio agricolo Vengono richiesti alcuni distinti pareri su questioni attinenti all edificazione nel territorio agricolo. Si precisa che le risposte ai quesiti posti

Dettagli

COMUNE DI BASTIA UMBRA

COMUNE DI BASTIA UMBRA COMUNE DI BASTIA UMBRA SETTORE URBANISTICA Legge regionale 22 febbraio 2005 n.11, art.33, comma 5 Variante parziale al PRG Edifici sparsi di interesse storico, architettonico e culturale Allegato D PROVINCIA

Dettagli

PDR 2015 COMUNE DI COLLEDARA

PDR 2015 COMUNE DI COLLEDARA PDR 05 COMUNE DI COLLEDARA Legge n. 77/009 e Decreto del Commissario Delegato per la Ricostruzione n. 3/00 Schede progettuali Aggregati Edilizi ed Edifici Singoli Elaborato 7 SCHEDE PROGETTUALI AGGREGATI

Dettagli

NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE DEL PIANO ALLEGATO D

NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE DEL PIANO ALLEGATO D Ai sensi art. 65 L.R. 1/2005 s.m.i. Corte Malgiacca COMUNE DI CAPANNORI Provincia di Lucca FRAZIONE DI GRAGNANO LOC. DETTA CORTE MALGIACCA NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE DEL PIANO ALLEGATO D INTERVENTO DI

Dettagli

TABELLA A Modalità di accertamento di compatibilità idraulica ai sensi dell art.4 della Legge Regione Puglia 19 luglio 2013, n. 19

TABELLA A Modalità di accertamento di compatibilità idraulica ai sensi dell art.4 della Legge Regione Puglia 19 luglio 2013, n. 19 Comma 6 Articolo 6 Alveo fluviale in modellamento attivo ed aree golenali a) interventi di demolizione senza ricostruzione; b) interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, di restauro e di risanamento

Dettagli

COMUNE DI GALLIO Provincia di Vicenza PIANO REGOLATORE GENERALE VARIANTE PER I CENTRI STORICI DEL CAPOLUOGO E DELLA FRAZIONE DI STOCCAREDDO

COMUNE DI GALLIO Provincia di Vicenza PIANO REGOLATORE GENERALE VARIANTE PER I CENTRI STORICI DEL CAPOLUOGO E DELLA FRAZIONE DI STOCCAREDDO COMUNE DI GALLIO VARIANTE PER I CENTRI STORICI DEL CAPOLUOGO E DELLA FRAZIONE DI STOCCAREDDO SCHEDA DI RILEVAMENTO E DI NORMATIVA N. 143 UNITA DI RILEVAMENTO / CENTRO STORICO del Capoluogo della frazione

Dettagli

COMUNE DI GALLIO Provincia di Vicenza PIANO REGOLATORE GENERALE VARIANTE PER I CENTRI STORICI DEL CAPOLUOGO E DELLA FRAZIONE DI STOCCAREDDO

COMUNE DI GALLIO Provincia di Vicenza PIANO REGOLATORE GENERALE VARIANTE PER I CENTRI STORICI DEL CAPOLUOGO E DELLA FRAZIONE DI STOCCAREDDO COMUNE DI GALLIO VARIANTE PER I CENTRI STORICI DEL CAPOLUOGO E DELLA FRAZIONE DI STOCCAREDDO SCHEDA DI RILEVAMENTO E DI NORMATIVA N. 182 UNITA DI RILEVAMENTO / CENTRO STORICO del Capoluogo della frazione

Dettagli

NORME TECNICHE D ATTUAZIONE

NORME TECNICHE D ATTUAZIONE COMUNE DI CLES PROVINCIA DI TRENTO NORME TECNICHE D ATTUAZIONE VARIANTE AL P.R.G. INTEGRAZIONE DELLA SCHEDATURA DEL CENTRO STORICO Redatto da: Zanolini arch. Paola Data: Prima Adozione: Adozione Definitiva:

Dettagli

COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO Sistema insediativo storico 1.1 Analisi degli insediamenti e degli edifici accertati o sparsi di interesse storico

COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO Sistema insediativo storico 1.1 Analisi degli insediamenti e degli edifici accertati o sparsi di interesse storico COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO Sistema insediativo storico 1.1 Analisi degli insediamenti e degli edifici accertati o sparsi di interesse storico SEZIONE 1 - LOCALIZZAZIONE SCHEDA DI INDAGINE N. 3 Frazione

Dettagli

COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO

COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO Sistema insediativo rurale 1.1 Territorio rurale: analisi degli insediamenti e degli edifici isolati di interesse storico SEZIONE 1 - LOCALIZZAZIONE SCHEDA DI INDAGINE N.

Dettagli

lo Statuto Speciale per la Sardegna e le relative norme di attuazione; la L.R. 13 novembre 1998, n.31 e successive modifiche e integrazioni;

lo Statuto Speciale per la Sardegna e le relative norme di attuazione; la L.R. 13 novembre 1998, n.31 e successive modifiche e integrazioni; ASSESSORATO DEGLI ENTI LOCALI FINANZE Direzione generale della pianificazione urbanistica territoriale e della Vigilanza edilizia del 21/04/2008 OGGETTO: Verifica di conformità ai sensi dell art. 52 delle

Dettagli

Progettisti: Arch. Marco Zaoli (Capogruppo) Arch. Roberto Ricci

Progettisti: Arch. Marco Zaoli (Capogruppo) Arch. Roberto Ricci PIANO URBANISTICO COMUNALE PSC POC RUE PUT K1 Sistema ambientale + K2 Sistema sociale + K3 Sistema economico COMUNE DI VERUCCHIO PROVINCIA DI RIMINI PSC PIANO STRUTTURALE COMUNALE Sindaco: Giorgio Pruccoli

Dettagli

COMMISSIONE per la QUALITA ARCHITETTONICA ed il PAESAGGIO

COMMISSIONE per la QUALITA ARCHITETTONICA ed il PAESAGGIO COMUNE DI SAN FELICE SUL PANARO (Provincia di Modena) Via Mazzini, 13 41038 San Felice sul Panaro Tel. Centralino 0535 86311 Fax 0535 84362 C.F. 00668130362 e-mail: posta@comunesanfelice.net COMMISSIONE

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE IL CONSIGLIO COMUNALE PREMESSO che: Il Comune di San Gimignano è dotato di Piano Strutturale approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n.78 del 30 novembre 2007. Con Deliberazione n.101 del 22

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. lo Statuto della Regione Autonoma della Sardegna, approvato con Legge costituzionale 26 febbraio 1948, n. 3;

PROTOCOLLO D INTESA. lo Statuto della Regione Autonoma della Sardegna, approvato con Legge costituzionale 26 febbraio 1948, n. 3; REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA DIREZIONE GENERALE DELLA PIANIFICAZIONE URBANISTICA TERRITORIALE E DELLA VIGILANZA EDILIZIA MINISTERO PER I BENI E

Dettagli

P.R.G. COMUNE DI PEIO Censimento del patrimonio edilizio montano esistente e edifici storici sparsi Approvazione Finale nov. 2011

P.R.G. COMUNE DI PEIO Censimento del patrimonio edilizio montano esistente e edifici storici sparsi Approvazione Finale nov. 2011 A ELEMENTI ARCHITETTONICI E FUNZIONALI PIU RICORRENTI Nel patrimonio edilizio tradizionale e nei manufatti storici sparsi non riconducibili dal punto di vista tipologico e formale agli edifici tradizionali

Dettagli

COMUNE DI MONTESCUDAIO REGOLAMENTO URBANISTICO

COMUNE DI MONTESCUDAIO REGOLAMENTO URBANISTICO COMUNE DI MONTESCUDAIO REGOLAMENTO URBANISTICO Variante di manutenzione con procedura semplificata ai sensi art. 30 L.R. 65/14 Responsabile del procedimento: Arch. Paola Pollina Responsabile Area Tecnica

Dettagli

REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO CENSIMENTO BENI SPARSI NEL TERRITORIO RURALE

REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO CENSIMENTO BENI SPARSI NEL TERRITORIO RURALE COMUNE DI BERTINORO REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO CENSIMENTO BENI SPARSI NEL TERRITORIO RURALE ANNO 2007 SCHEDE DI ANALISI E INDICAZIONI OPERATIVE RELATIVE AGLI EDIFICI DEL TERRITORIO RURALE Toponimo

Dettagli

P.I. 1 - Piano degli Interventi Art. 17 LR n 11/2004

P.I. 1 - Piano degli Interventi Art. 17 LR n 11/2004 Comune di Farra di Soligo Re gione del Veneto Pr ovincia di Treviso P.I. 1 - Piano degli Interventi Art. 17 LR n 11/2004 elaborato P-06 D A p r i l e 2 0 1 4 A d o z i o n e D. C. C. n 1 d e l 9. 0 1.

Dettagli

ANALISI E DISCIPLINA PER GLI INTERVENTI DEGLI EDIFICI DEL CENTRO STORICO, CORTI RURALI E AREE MONUMENTALI Identificativo 19

ANALISI E DISCIPLINA PER GLI INTERVENTI DEGLI EDIFICI DEL CENTRO STORICO, CORTI RURALI E AREE MONUMENTALI Identificativo 19 CASCINA NUOVA Identificativo 19 Identificativo catastale Mappale n.735 fg. n. 3 Piani fuori terra n.2 Edificio isolato con parte a doppia falda e parte a falda unica. Si prescrive in caso di intervento

Dettagli

lo Statuto Speciale per la Sardegna e le relative norme di attuazione; la L.R. 13 novembre 1998, n.31 e successive modifiche e integrazioni;

lo Statuto Speciale per la Sardegna e le relative norme di attuazione; la L.R. 13 novembre 1998, n.31 e successive modifiche e integrazioni; ASSESSORATO DEGLI ENTI LOCALI FINANZE Direzione generale della pianificazione urbanistica territoriale e della Vigilanza edilizia del 08/10/2008 OGGETTO: Verifica di conformità ai sensi dell art. 52 delle

Dettagli

D.Lgs. 33/2013. Art.23 Obblighi di pubblicazione concernenti i provvedimenti amministrativi - Anno 2015 - S.C.I.A. presentate -

D.Lgs. 33/2013. Art.23 Obblighi di pubblicazione concernenti i provvedimenti amministrativi - Anno 2015 - S.C.I.A. presentate - D.Lgs. 33/2013. Art.23 Obblighi di pubblicazione concernenti i provvedimenti amministrativi - Anno 2015 - presentate - N. d'ordine Servizio Oggetto Contenuto Soggetto Presentatore Estremi di presentzione

Dettagli

COMMISSIONE per la QUALITA ARCHITETTONICA ed il PAESAGGIO

COMMISSIONE per la QUALITA ARCHITETTONICA ed il PAESAGGIO COMUNE DI SAN FELICE SUL ANARO (rovincia di Modena) Via Mazzini, 13 41038 San Felice sul anaro Tel. Centralino 0535 86311 Fax 0535 84362 C.F. 00668130362 e-mail: posta@comunesanfelice.net COMMISSIONE per

Dettagli

DESCRIZIONE DELL'ESTERNO

DESCRIZIONE DELL'ESTERNO 1. Individuazione Numero scheda: località: topon. via: Cod. via: 103 civico: 2 aggregato: S.Gersolè TA.103.01 2. Tipologia d'insediamento Centro storico Scaluccia Periferia compatta Tess. non compatto

Dettagli

PRESTAZIONI DI SERVIZI CON ALIQUOTA 4%, INERENTI NUOVE COSTRUZIONI DI:

PRESTAZIONI DI SERVIZI CON ALIQUOTA 4%, INERENTI NUOVE COSTRUZIONI DI: PRESTAZIONI DI SERVIZI CON ALIQUOTA, INERENTI NUOVE COSTRUZIONI DI: Fabbricati Tupini svolte nei confronti di imprese costruttrici; Fabbricati Tupini svolte nei confronti di cooperative edilizie e loro

Dettagli

COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO

COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO Sistema insediativo rurale 1.1 Territorio rurale: analisi degli insediamenti e degli edifici isolati di interesse storico Frazione : CAPOLUOGO Toponimo: CHIESA S. BARTOLOMEO

Dettagli

REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO. Censim ento degli edifici di recente costruzione in am bito rurale

REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO. Censim ento degli edifici di recente costruzione in am bito rurale COMUNE DI Provincia di Forlì-Cesena REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO Censim ento degli edifici di recente costruzione in am bito rurale Legge regionale 24 marzo 2000, n. 20 Disciplina generale sulla tutela

Dettagli

P.R.G. del comune di BOCENAGO PIANO INSEDIAMENTI STORICI Unita Edilizia Nr.: 41

P.R.G. del comune di BOCENAGO PIANO INSEDIAMENTI STORICI Unita Edilizia Nr.: 41 P.R.G. del comune di BOCENAGO PIANO INSEDIAMENTI STORICI Unita Edilizia Nr.: 41 Comprensorio C8 - Giudicarie N. particella ed. o fond..132 Comune Amministrativo Bocenago Data rilievo 21/06/07 Comune Catastale

Dettagli

C O M U N E D I D I C O M A N O

C O M U N E D I D I C O M A N O REGOLAMENTO URBANISTICO Quadro coscitivo Repertorio dei cimiteri Gruppo di progetto Febbraio 2014 Gruppo di progetto Arch. Daniela Anceschi, progettista, coordinatrice Arch. Adalgisa Rubi, progettista,

Dettagli

ART. 18 RESTAURO E RISANAMENTO CONSERVATIVO

ART. 18 RESTAURO E RISANAMENTO CONSERVATIVO ART. 18 RESTAURO E RISANAMENTO CONSERVATIVO * Definiscono gli interventi rivolti a conservare l'organismo edilizio e ad assicurarne la funzionalità mediante un insieme sistematico di opere che nel rispetto

Dettagli

Provincia di Pavia. ai sensi della L.R. 11 marzo 2005, n. 12 e s.m.i. Allegato PR.03. Sindaco. Progettisti Incaricati. Collaboratori tecnici

Provincia di Pavia. ai sensi della L.R. 11 marzo 2005, n. 12 e s.m.i. Allegato PR.03. Sindaco. Progettisti Incaricati. Collaboratori tecnici Provincia di Pavia ai sensi della L.R. 11 marzo 2005, n. 12 e s.m.i. Progettisti Incaricati dott. ing. Fabrizio Sisti via C. Battisti, 46-27049 Stradella (PV) dott. arch. Giuseppe Dondi via San Pietro,

Dettagli

REGIONE LOMBARDIA PROVINCIA DI BRESCIA MONUMENTO NATURALE ALTOPIANO DI CARIADEGHE N PROGRESSIVO UNITA DI RILEVAMENTO 61

REGIONE LOMBARDIA PROVINCIA DI BRESCIA MONUMENTO NATURALE ALTOPIANO DI CARIADEGHE N PROGRESSIVO UNITA DI RILEVAMENTO 61 N PROGRESSIVO UNITA DI RILEVAMENTO 61 ESTREMI CATASTALI FG.: 5 MAPP.: 327 SUB.: TONOLINI TARCISIO, TONOLINI ORESTE, TONOLINI MARIA, TONOLINI LUCIANO, TONOLINI GIULIANA Residenza/Magazzino Residenza/ Magazzino

Dettagli

PI 2014 COMUNE DI FOLLINA. Edifici di interesse nei centri storici - Farrò. Schede A. Piano degli Interventi - PI n. 1. Elab. 24/B

PI 2014 COMUNE DI FOLLINA. Edifici di interesse nei centri storici - Farrò. Schede A. Piano degli Interventi - PI n. 1. Elab. 24/B PI 2014 COMUNE DI FOLLINA Piano degli Interventi - PI n. 1 (Legge Regionale n. 11/2004 e s.m.i.) Schede A Edifici di interesse nei centri storici - Farrò Elab. 24/B ADOZIONE D.C.C. n. del APPROVAZIONE

Dettagli

CINO località Torchi. N edificio : 1 COMUNE LOCALITA FOGLIO MAPPALE CINO TORCHI 5 1643

CINO località Torchi. N edificio : 1 COMUNE LOCALITA FOGLIO MAPPALE CINO TORCHI 5 1643 CINO località Torchi N edificio : 1 COMUNE LOCALITA FOGLIO MAPPALE CINO TORCHI 5 1643 ANALISI ESISTENTE STATO DI CONSERVAZIONE CONSISTENZA GRADO DI UTILIZZAZIONE GRADO DI INTERESSE AMBIENTALE E PAESAGGISTICO

Dettagli

Prospetto di riferimento per determinazione degli oneri di urbanizzazione e del costo di costruzione

Prospetto di riferimento per determinazione degli oneri di urbanizzazione e del costo di costruzione Provincia di Pisa Prospetto di riferim per determinazione degli oneri di urbanizzazione e del costo di costruzione Le tabelle di seguito riportate sono relative ai costi unitari estrapolati dalla normativa

Dettagli

DISCIPLINA DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO

DISCIPLINA DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO DIREZIONE URBANISTICA SERVIZIO Edilizia Privata, DISCIPLINA DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO Deliberazione Consiglio Comunale n. 13/2014 SCHEDA INFORMATIVA Aprile 2014 In data 25 marzo

Dettagli

Piano delle Regole NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE ALLEGATO D. Piani di Recupero in Ambito N

Piano delle Regole NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE ALLEGATO D. Piani di Recupero in Ambito N Comune di Castiglione d Adda Provincia di Lodi Piano di Governo del Territorio Piano delle Regole NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE ALLEGATO D Piani di Recupero in Ambito N Approvato con delibera C.C. n.59

Dettagli

CASCINA FERRARIO. Stato di conservazione: mantiene lo stato originario, e si presenta in buono stato

CASCINA FERRARIO. Stato di conservazione: mantiene lo stato originario, e si presenta in buono stato CASCINA FERRARIO Ubicazione: Parabiago, via XXX Settembre Datazione: 1888 (antecedente) Stato di conservazione: mantiene lo stato originario, e si presenta in buono stato Proprietà: privata Uso prevalente:

Dettagli

Comune di Orbetello- Storia ed evoluzione degli insediamenti importanti per la valenza storica e per l identità territoriale

Comune di Orbetello- Storia ed evoluzione degli insediamenti importanti per la valenza storica e per l identità territoriale Comune di Orbetello- Storia ed evoluzione degli insediamenti importanti per la valenza storica e per l identità territoriale Scheda N : 140 Oggetto: SIPE NOBEL modificata in seguito alle osservazioni Vincoli

Dettagli

VENDITA DEL COMPLESSO IMMOBILIARE EX FATTORIA SANTA CHIARA

VENDITA DEL COMPLESSO IMMOBILIARE EX FATTORIA SANTA CHIARA VENDITA DEL COMPLESSO IMMOBILIARE EX FATTORIA SANTA CHIARA La Fondazione Conservatorio Santa Chiara intende procedere alla vendita del complesso immobiliare denominato EX FATTORIA posto in Comune di San

Dettagli

tipo 1.3Nb1 allevamento realizzato in muratura - scheda n.293 tipo 1.3Nb1 allevamento con associato il fienile - scheda n. 738

tipo 1.3Nb1 allevamento realizzato in muratura - scheda n.293 tipo 1.3Nb1 allevamento con associato il fienile - scheda n. 738 COMUNE di SARSINA PROVINCIA di FORLI' - CESENA Adottato Approvato con Del. C. C. n.20 del 03.04.2008 con Del. C. C. n. REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO art.29 della L.R. 20/2000 e s.m.i. ABACO DELLE TIPOLOGIE

Dettagli

TIPOLOGIA INTERVENTO TITOLO ABILITATIVO RIFERIMENTO NORMATIVO DESCRIZIONE INTERVENTO COSTI. D.P.R. 380/01 art. 6 modificato dall'art. 5 L.

TIPOLOGIA INTERVENTO TITOLO ABILITATIVO RIFERIMENTO NORMATIVO DESCRIZIONE INTERVENTO COSTI. D.P.R. 380/01 art. 6 modificato dall'art. 5 L. TIPOLOGIA INTERVENTO TITOLO ABILITATIVO RIFERIMENTO NORMATIVO DESCRIZIONE INTERVENTO COSTI ordinaria manutenzione D.P.R. 380/01 art. 6 e L.R. 12/05 art. 27 gli interventi edilizi che riguardano le opere

Dettagli

COMMISSIONE per la QUALITA ARCHITETTONICA ed il PAESAGGIO

COMMISSIONE per la QUALITA ARCHITETTONICA ed il PAESAGGIO COMUNE DI SAN FELICE SUL ANARO (rovincia di Modena) Via Mazzini, 13 41038 San Felice sul anaro Tel. Centralino 0535 86311 Fax 0535 84362 C.F. 00668130362 e-mail: posta@comunesanfelice.net COMMISSIONE per

Dettagli

REGOLAMENTO URBANISTICO VARIANTE

REGOLAMENTO URBANISTICO VARIANTE REGOLAMENTO URBANISTICO VARIANTE - Norme Tecniche di Attuazione (estratto) Il Progettista Magrini Arch. Marco Con la collaborazione degli Uffici Comunali LUGLIO 2012 REGOLAMENTO URBANISTICO - Norme Tecniche

Dettagli

PREMESSO CHE. approvato il Piano Strutturale del Comune di..; con Deliberazione di C.C. n...del.. è stato definitivamente

PREMESSO CHE. approvato il Piano Strutturale del Comune di..; con Deliberazione di C.C. n...del.. è stato definitivamente 1 SCHEMA TIPO DI CONVENZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA AZIENDALE PLURIENNALE DI MIGLIORAMENTO AGRICOLO AMBIENTALE DI CUI ALL ART. 74 DELLA LEGGE REGIONALE N. 65/2014. CONVENZIONE DI P.M.A.A. (ex art.

Dettagli

20. DEFINIZIONE DELLE ESIGENZE DI SVILUPPO Il PS individua alcune azioni di particolare rilevanza per le principali SEL e più precisamente: - La riqualificazione dell offerta turistica con particolare

Dettagli

UNITA MINIMA D INTERVENTO N. 29

UNITA MINIMA D INTERVENTO N. 29 1.a UNITA MINIMA D INTERVENTO N. 29 nome Via Fiorentina n. civico 18 agno di Romagna Catasto Toscano Mappe 1826 (stralcio dall originale) scala 1:1.000 (scala originale 1:1.250) sezione R di agno e di

Dettagli

Norme tecniche di attuazione. Edifici elencati ai sensi della ex L.R. 59/80

Norme tecniche di attuazione. Edifici elencati ai sensi della ex L.R. 59/80 Norme tecniche di attuazione Edifici elencati ai sensi della ex L.R. 59/80 TESTO MODIFICATO CON DELIBERA DEL C.C. N. \ RELATIVA ALL APPROVAZIONE DEL SECONDO REGOLAMENTO URBANISTICO NOVEMBRE 2013 Comune

Dettagli

COMUNE DI LORO CIUFFENNA (Provincia di Arezzo)

COMUNE DI LORO CIUFFENNA (Provincia di Arezzo) N Scheda: 45-F4 ANALISI DEL SISTEMA INSEDIATIVO DI MATRICE STORICA IN TERRITORIO APERTO SCHEDA DI RILEVAZIONE Toponimo Località CASA AL VENTO ZONA IL LAGO Via Civico Rif. catastali: Foglio 51 Particella

Dettagli

SANTO STEFANO DI CAMASTRA

SANTO STEFANO DI CAMASTRA COMUNE DI SANTO STEFANO DI CAMASTRA Provincia di Messina PROGETTO ESECUTIVO PER I LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE DEGLI SPAZI DEL SENSO CIVICO PON FESR SICUREZZA E SVILUPPO - OBIETTIVO CONVERGENZA 2007/2013

Dettagli

SCHEDA N. 1 SI X NO DASCIO MAPPALE 2573 LOCALITA. CARATTERI GENERALI Tipologia edificio isolato. Destinazione d uso prevalente.

SCHEDA N. 1 SI X NO DASCIO MAPPALE 2573 LOCALITA. CARATTERI GENERALI Tipologia edificio isolato. Destinazione d uso prevalente. SCHEDA N. 1 MAPPALE 2573 generale medio Classificazione edificio 2 TE: ---- 2 SCHEDA N. 2 MAPPALE 3766 generale medio Classificazione edificio 2 TE: si prescrive la dei materiali e dei caratteri esistenti

Dettagli

SCHEDA DI RILEVAMENTO

SCHEDA DI RILEVAMENTO SCHEDA DI RILEVAMENTO Comune di Calcio Provincia di Bergamo Patrimonio edilizio di antica formazione SCHEDA DI RILEVAMENTO Data 28/07/2003 1 2 3 3 LOCALITA : N. UNITA DI ISOLATO 23 Via P.ZZA GIROLAMO SILVESTRI

Dettagli

PROVINCIA DI PADOVA CONSISTENZA PATRIMONIO IMMOBILIARE RIFERIMENTO TAV. 1.1.1 sc. 1/5000 EDIFICIO N. 1 DESTINAZIONE D USO: residenza strutture agricolo produttive ORIGINARIA: residenza strutture agricolo

Dettagli

tip. Descrizione Quantificazione Fattore

tip. Descrizione Quantificazione Fattore Regolamento per la disciplina dei criteri, parametri tecnici e modalità operative da applicare per determinare le sanzioni amministrative degli artt. 134;135;139;140 della L.R.T. 1/05. (Deliberazione C.C.

Dettagli

ABACO ELEMENTI EDILIZI ED ARCHITETTONICI

ABACO ELEMENTI EDILIZI ED ARCHITETTONICI COMUNE DI BOCENAGO PIANO REGOLATORE GENERALE ABACO ELEMENTI EDILIZI ED ARCHITETTONICI ALLEGATO AI CRITERI DI TUTELA PAESAGGISTICO-AMBIENTALE INDICE: Premessa...2 Tetto...3 Tettoie esterne per ingresso...6

Dettagli

Comune di Agropoli Provincia di Salerno. Piano del Colore

Comune di Agropoli Provincia di Salerno. Piano del Colore Provincia di Salerno Piano del Colore Mappa cromatica di uno spazio urbano Redazione del Piano del Colore in attuazione della Legge Regionale 18 Ottobre 2002, n. 26 Norme ed incentivi per la valorizzazione

Dettagli

COMUNE DI MONSUMMANO TERME Provincia di Pistoia Settore Servizi Tecnici Pianificazione e Gestione del Territorio Servizio Urbanistica Allegato A

COMUNE DI MONSUMMANO TERME Provincia di Pistoia Settore Servizi Tecnici Pianificazione e Gestione del Territorio Servizio Urbanistica Allegato A COMUNE DI MONSUMMANO TERME Provincia di Pistoia Settore Servizi Tecnici Pianificazione e Gestione del Territorio Servizio Urbanistica Allegato A REGOLAMENTO ARREDI DELLE AREE PERTINENZIALI Atto collegato

Dettagli

Piano degli Interventi Comune di Zimella -VR- Registro dei crediti edilizi

Piano degli Interventi Comune di Zimella -VR- Registro dei crediti edilizi Comune di ZIMELLA Provincia di Verona P.I. 2^ fase Elaborato N.T.O. Scala Registro dei Crediti Edilizi di cui all'art.17 comma 5 della LRV n 11/2004 GRUPPO DI LAVORO Ufficio Tecnico Comunale Geom. Claudio

Dettagli

( testo attuale e modificato)

( testo attuale e modificato) C O M U N E d i C R E S P I N A Servizi al Territorio Variante al Regolamento Urbanistico - Modifica alle Norme Tecniche di Attuazione relative agli impianti e aree cimiteriali ( articoli 61 e 66 ) ( testo

Dettagli

Inquadramento territoriale 2 NOTE STORICHE 3 LO STATO DEI LUOGHI 5 INTERVENTI DI PROGETTO 6. Allegato 1 - DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA

Inquadramento territoriale 2 NOTE STORICHE 3 LO STATO DEI LUOGHI 5 INTERVENTI DI PROGETTO 6. Allegato 1 - DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA INDICE Inquadramento territoriale 2 NOTE STORICHE 3 LO STATO DEI LUOGHI 5 INTERVENTI DI PROGETTO 6 Allegato 1 - DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA Inquadramento territoriale NOTE STORICHE Il monastero benedettino

Dettagli

SCHEDE DESCRITTIVE AREE DEGRADATE

SCHEDE DESCRITTIVE AREE DEGRADATE SCHEDE DESCRITTIVE AREE DEGRADATE In adeguamento al Regolamento n.1 di attuazione della legge regionale n. 50/2012, articolo 2 - comma 6, nel Comune di Tezze sul Brenta è stata individuata un area degradata

Dettagli

TRIBUNALE DI MACERATA. Banca Antoniana Veneta C/ Ercoli Angelo ******

TRIBUNALE DI MACERATA. Banca Antoniana Veneta C/ Ercoli Angelo ****** TRIBUNALE DI MACERATA Espropriazione Immobiliare n.10/04 G. D. - dott. Semeraro Banca Antoniana Veneta C/ Ercoli Angelo ****** Il sottoscritto geometra, inscritto all Albo professionale e nell Elenco dei

Dettagli

Seconda adozione / Approvazione. COMUNE di BREGUZZO (Provincia di Trento)

Seconda adozione / Approvazione. COMUNE di BREGUZZO (Provincia di Trento) COMUNE di BREGUZZO (Provincia di Trento) PIANO REGOLATORE GENERALE PATRIMONIO EDILIZIO MONTANO CA DA MONT ESTRATTO SCHEDE OGGETTO DI VARIANTE APRILE / SETTEMBRE 2014 Seconda adozione / Approvazione Arch.

Dettagli

Piano esecutivo Concessione onerosa Concessione convenzionata Concessione gratuita in base all articolo Altro

Piano esecutivo Concessione onerosa Concessione convenzionata Concessione gratuita in base all articolo Altro Domanda di Permesso di costruire BOLLO Prot. n. Spett. Comune di RANCO Piazza PARROCCHIALE n. 4 21020 - RANCO Li gg mese anno Il/la sottoscritto/a quale rappresentante legale dell impresa (ove necessario)

Dettagli

DIREZIONE URBANISTICA

DIREZIONE URBANISTICA DIREZIONE URBANISTICA LE VERIFICHE DI CONFORMITA URBANISTICO - EDILIZIA IN REGIME DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO (Deliberazione Consiglio comunale nr. 13/2014) SCHEDA INFORMATIVA

Dettagli

COMUNE DI SACILE Provincia di Pordenone

COMUNE DI SACILE Provincia di Pordenone COMUNE DI SACILE SCHEDA DI RILEVAMENTO E DI NORMATIVA Frazione: San Giovanni del Tempio Via: Strada Pedrada nn. 23-25 QUADRANTE n. III UNITA EDILIZIA n. 12 Zona Territoriale Omogenea dal P.R.G.C. vigente:

Dettagli

TABELLE ONERI CONCESSORI APPROVATE CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N 42 DEL 18/03/2008

TABELLE ONERI CONCESSORI APPROVATE CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N 42 DEL 18/03/2008 TABELLE ONERI CONCESSORI APPROVATE CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N 42 DEL 18/03/2008 DESTINAZIONE RESIDENZIALE importi in euro a metro cubo ZONA A CENTRO STORICO URB. 1 URB. 2 TOTALE RISTRUTT. EDILIZIA

Dettagli

2 & 3 ZONA RURALE TUTELATA E TURISMO SOSTENIBILE:

2 & 3 ZONA RURALE TUTELATA E TURISMO SOSTENIBILE: UTILIZZO della MISURA 323 del PSR Sottomisura B Azione 2 & 3 ZONA RURALE TUTELATA E TURISMO SOSTENIBILE: valorizzazione e recupero del patrimonio testimonianza dell economia rurale E Azione 4 Il Piano

Dettagli

CURRICULUM VITAE RODOLFO OLIVIERIARCHITETTO

CURRICULUM VITAE RODOLFO OLIVIERIARCHITETTO CURRICULUM VITAE RODOLFO OLIVIERIARCHITETTO DATI ANAGRAFICI Nome e cognome: Rodolfo Olivieri Data di nascita: 16 febbraio 1967 Luogo di nascita: Fermo Residenza: Porto Sant Elpidio, via Cavour 208 Studio:

Dettagli

Toscana. E ogni edificio sarà adattato alle caratteristiche personali del nuovo proprietario e sarà completamente unico e distinto dagli altri

Toscana. E ogni edificio sarà adattato alle caratteristiche personali del nuovo proprietario e sarà completamente unico e distinto dagli altri Milano h 30 m Venezia h 30 m Firenze 0 MIN Pisa H San Gimignano CHIANTI CLASSICO Arezzo Siena 30 MIN Toscana Roma h 30 m SAN RAFFAELLO CASTELLO DEL NERO SAN LUIGI SAN MICHELE Composta da 300 ettari (740

Dettagli

R.U.E. REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO VARIANTE N.1

R.U.E. REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO VARIANTE N.1 COMUNE DI FORLIMPOPOLI R.U.E. REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO ai sensi degli artt. 29 e 33 della L.R.20/2000 VARIANTE N.1 GLI STRUMENTI DELLA PIANIFICAZIONE COMUNALE PSC (art. 28 Lr 20/2000) contiene

Dettagli

COMUNE DI PRAMAGGIORE Provincia di Venezia

COMUNE DI PRAMAGGIORE Provincia di Venezia COMUNE DI PRAMAGGIORE Provincia di Venezia Piazza Libertà, 1 C.A.P. 30020 Tel.0421/203680 Fax.0421/203693 - Codice Fiscale 83003010275 Partita IVA 00609690276 E-mail urbanistica.ediliziaprivata@comune.pramaggiore.ve.it

Dettagli

Norme Tecniche di Attuazione

Norme Tecniche di Attuazione COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO SETTORE SVILUPPO DEL TERRITORIO SERVIZIO URBANISTICA SERVIZIO AMBIENTE PIANO DI CLASSIFICAZIONE ACUSTICA DEL TERRITORIO Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

COMUNE DI BORGHI PIANO STRUTTURALE COMUNALE - Art. 21 L.R. 20/2000

COMUNE DI BORGHI PIANO STRUTTURALE COMUNALE - Art. 21 L.R. 20/2000 PROVINCIA DI FORLI'-CESENA PIANO TERRITORIALE DI COORDINAMENTO PROVINCIALE COMUNE DI PIANO STRUTTURALE COMUNALE - Art. 21 L.R. 20/2000 DISCIPLINA PARTICOLAREGGIATA DEGLI INSEDIAMENTI E INFRASTRUTTURE STORICI

Dettagli

PROGRAMMA AZIENDALE PLURIENNALE DI MIGLIORAMENTO AGRICOLO AMBIENTALE

PROGRAMMA AZIENDALE PLURIENNALE DI MIGLIORAMENTO AGRICOLO AMBIENTALE ALLEGATO A PROGRAMMA AZIENDALE PLURIENNALE DI MIGLIORAMENTO AGRICOLO AMBIENTALE Fattoria Le Mura Società Agricola Srl - legale rappresentante Rindi Corrado responsabile del procedimento geom. Adriano Zingoni

Dettagli

INDICE. VERNIANA Tav. 5 Bc vrn 01 pag. 04. PALAZZUOLO Tav. 6 Bc pal 01 pag. 01

INDICE. VERNIANA Tav. 5 Bc vrn 01 pag. 04. PALAZZUOLO Tav. 6 Bc pal 01 pag. 01 INDICE MONTE SAN SAVINO Tav. 1a e 1b Ap mss 02 pag. 01 Ap mss 03 pag. 04 Ap mss 04 pag. 07 Bc mss 01 pag. 10 Bc mss 02 pag. 13 Bc mss 03 pag. 16 Bc mss 04 pag. 19 Bc mss 05 pag. 22 Bc mss 06 pag. 25 Bc

Dettagli

richiesta di valutazione preventiva ai sensi dell'art.16 della L.R. 31/02

richiesta di valutazione preventiva ai sensi dell'art.16 della L.R. 31/02 Comune di Monterenzio Provincia di Bologna Area Servizi Tecnici Piazza Guerrino De Giovanni, 1 40050 Monterenzio telefono 051 929002 fax 0516548992 e-mail ediliziaprivata@comune.monterenzio.bologna.it

Dettagli

REGOLAMENTO URBANISTICO

REGOLAMENTO URBANISTICO Comune di Buti Provincia di Pisa REGOLAMENTO URBANISTICO (Legge Regionale n. 1/2005 "Norme per il governo del territorio") Variante di monitoraggio e revisione quinquennale ai sensi art. 55 L.R. n. 1/05

Dettagli

Allegato 1. Norme in zone agricole dei P.S. dei Comuni della Provincia di Pisa

Allegato 1. Norme in zone agricole dei P.S. dei Comuni della Provincia di Pisa Allegato 1 Norme in zone agricole dei P.S. dei Comuni della Provincia di Pisa 1 INDICE NORME IN ZONE AGRICOLE COMUNE DI BIENTINA...3 NORME IN ZONE AGRICOLE COMUNE DI BUTI...5 NORME IN ZONE AGRICOLE COMUNE

Dettagli

Interventi edilizi e titoli abilitativi, differenze tra CIL, CILA, SCIA, Super-DIA e Permesso di costruire

Interventi edilizi e titoli abilitativi, differenze tra CIL, CILA, SCIA, Super-DIA e Permesso di costruire Interventi edilizi e titoli abilitativi, differenze tra CIL, CILA, SCIA, Super-DIA e Permesso di costruire Interventi edilizi e titoli abilitativi, in questo articolo analizziamo le definizioni di CIL,

Dettagli

Parte. Edificio. Scheda n. Altro. Originaria. Elementi costitutivi. Materiali. Struttura portante. Copertura Serramenti Tetto Pavimentazione Scale

Parte. Edificio. Scheda n. Altro. Originaria. Elementi costitutivi. Materiali. Struttura portante. Copertura Serramenti Tetto Pavimentazione Scale Parte 1 Attuale Originaria Accessorio Residenza Destinazione d'uso Agricolo Non utilizzato Edificio in linea Ente Tipologia Religioso Via Roma n 7-5-9 Magazzino Indirizzo Edificio Scheda n Elementi costitutivi

Dettagli

COMUNE DI BELPASSO Provincia di Catania

COMUNE DI BELPASSO Provincia di Catania COMUNE DI BELPASSO Provincia di Catania VII SERVIZIO URBANISTICA SVILUPPO DEL TERRITORIO Dirigente Responsabile : Ing. Sebastiano Leonardi OGGETTO: Comune di Belpasso Art. 17, L.R. 16 aprile 2003, n. 4

Dettagli

COMUNE DI ROSIGNANO MARITTIMO (Provincia di Livorno) Regolamento Urbanistico. (art. 55 LRT n. 1/05) Variante parziale. Allegato 8

COMUNE DI ROSIGNANO MARITTIMO (Provincia di Livorno) Regolamento Urbanistico. (art. 55 LRT n. 1/05) Variante parziale. Allegato 8 Allegato E COMUNE DI ROSIGNANO MARITTIMO (Provincia di Livorno) Regolamento Urbanistico (art. 55 LRT n. 1/05) Norme Tecniiche dii Attuaziione Variante parziale Allegato 8 Elenco dei materiali da impiegare

Dettagli

COMUNE DI MONTERIGGIONI: ANALISI DEL PATRIMONIO EDILIZIO ESISTENTE

COMUNE DI MONTERIGGIONI: ANALISI DEL PATRIMONIO EDILIZIO ESISTENTE ELECO DEGLI EDIFICI DI PARTICOLARE ALORE ARCHITETTOICO ED AMBIETALE illa - Fattoria/Seminario Pont. con 2 case coloniche Edif. : 1 F. 90 Part 35 Datazione: Presente al 1825 Uso attuale: Originario piani:

Dettagli

COMUNE DI COMO Area Governo del Territorio - Settore Pianificazione Urbanistica. Censimento Unità di Minimo Intervento

COMUNE DI COMO Area Governo del Territorio - Settore Pianificazione Urbanistica. Censimento Unità di Minimo Intervento 051 051 INDIRIZZO: Via MURALTO 30, 28 (1600-1760) 4 Buono - PIANO TERRA: Commerciale - ALTRI PIANI: Residenza (residence) U.M.I. 051 e U.M.I. 052 stesso custode 052 052 INDIRIZZO: Via MURALTO 26, 24, 22

Dettagli

C O M U N E D I C A G L I

C O M U N E D I C A G L I C O M U N E D I C A G L I SERVIZIO URBANISTICA AUTORIZZAZIONI PAESAGGISTICHE ANNO 2012 1) ZANCHETTI MARCO - Lavori di sistemazione tetto e intonacatura facciate fabbricato di civile abitazione in Strada

Dettagli

COMPARTO A - ISOLATO 22 SCHEDA 01

COMPARTO A - ISOLATO 22 SCHEDA 01 OMUNE DI ESLPLNO PINO PRTIOLREGGITO DEL ENTRO STORIO OMPRTO - ISOLTO 22 SHED 01 U.E. 01 INDIRIZZO: orso Sardegna 155-153 - Via Roma 38 DTI TSTLI: Fg. 25 mapp. 555-556 DTI METRII DEL LOTTO: Sup. lotto:

Dettagli

COMUNE DI FERRARA. Installazione di pannelli solari aderenti o integrati nella copertura.

COMUNE DI FERRARA. Installazione di pannelli solari aderenti o integrati nella copertura. COMUNE DI FERRARA INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICI ESISTENTI E TITOLI EDILIZI RICHIESTI Principali casistiche per gli interventi sull edilizia esistente, a partire dal 1 luglio 2008

Dettagli

ALLEGATO 1 SCHEDA DESCRITTIVA DEI BENI

ALLEGATO 1 SCHEDA DESCRITTIVA DEI BENI ALLEGATO 1 SCHEDA DESCRITTIVA DEI BENI 1. IMMOBILE IN VIA SANTA MARIA 50, PIANO TERRA 2. APPARTAMENTO IN VIA SANTA MARIA 50, PIANO PRIMO LATO SX 3. APPARTAMENTO IN VIA SANTA MARIA N. 50, PRIMO PIANO LATO

Dettagli

Piano Casa Sardegna & Fisco

Piano Casa Sardegna & Fisco Piano Casa Sardegna & Fisco Ing. Mario Mura Strutturista- Ing. A. Corona Idraulico- Ing. G. Giacobbe Impiantista Sede operativa: Via Di San Domino,Cagliari (CA)- Tel 0707738625 Fax 0707731792 mail:info@mariomura.com

Dettagli