BSI, storia di una banca della Svizzera italiana A historical outline of BSI bank

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BSI, storia di una banca della Svizzera italiana A historical outline of BSI bank"

Transcript

1 BSI, storia di una banca della Svizzera italiana A historical outline of BSI bank BSI, storia di una banca della Svizzera italiana A historical outline of BSI bank

2 BSI, storia di una banca della Svizzera italiana A historical outline of BSI bank Luca M. Venturi

3 1 BSI Album BSI, istituto bancario specializzato nel settore della gestione patrimoniale e nei servizi alla clientela privata che fa parte del Gruppo Generali, una delle maggiori società assicurative a livello mondiale, è stato fondato nel 1873 con il nome di Banca della Svizzera Italiana ed è la banca privata più antica del Cantone Ticino. La banca BSI, fin dalla sua nascita, è stata e continua ad essere all avanguardia nel promuovere eventi e progetti di grande interesse nel campo della cultura e dell arte, nella convinzione che il valore di ogni patrimonio, non solo finanziario o immobiliare, sia un bene prezioso per la comunità in cui la banca stessa opera. BSI bank specialises in asset management and services for private clients. Founded in 1873 with the name Banca della Svizzera Italiana, it is the oldest private bank in the canton of Ticino, and it is part of the Generali Group, a leading global insurance company. Since its establishment, BSI has always been, and still is, at the forefront of promoting events and projects in the cultural and artistic domains, based on its belief that the value of every asset, also beyond finance and real estate, is vitally important to the community served by the bank.

4 Veduta di Lugano, litografia a colori, Giuseppe Bernardazzi, Zurigo, 1888.

5 Colour lithograph of Lugano, by Giuseppe Bernardazzi, Zurich, 1888.

6 Airolo, Galleria ferroviaria, silografia, Rudolf Schick, Airolo, railway tunnel, xylograph by Rudolf Schick, Airolo, Ferrovia del San Gottardo. Airolo, the Gotthard railway.

7 4 BSI Album BSI: STORIA DI UNA BANCA DELLA SVIZZERA ITALIANA Il 1873 è l anno in cui, nella vecchia Europa, le truppe germaniche lasciano la Francia, sconfitta nella guerra Franco-Prussiana del 1866, e Napoleone III muore in esilio. Negli USA, si verifica un tonfo alla borsa di New York e Remington produce la prima macchina per scrivere, capostipite delle apparecchiature da ufficio, mentre nel vicino Canada, a Montreal, nasce il primo Golf club in Nord America. Sono le grandi visioni e il coraggio dei precursori a segnare le epoche. Ed ecco che lo Zeitgeist di un era che segna il passaggio da un economia agricola a quella industriale e d impresa, contraddistinta da scoperte, grandi viaggi e da nuove, più efficaci linee di comunicazione un primo grande passo verso la globalizzazione viene ben sintetizzato da Jules Verne che pubblica Il giro del mondo in 80 giorni un viaggio per il viaggio for the sake of it. Per secoli, infatti, il viaggio era stato considerato un esercizio pratico nella sua circolarità, dalla partenza all arrivo e trionfo, ove emergeva soprattutto il raggiungimento di uno scopo come la scoperta di nuove terre, impadronirsi di tesori mai visti, riconquistare territori, attingere da nuove fonti ed esercitare influenza, portando la civiltà occidentale a genti sconosciute e diverse in cambio di materie prime. In Africa, che attrae gli interessi dell Europa industriale e commerciale, muore l esploratore David Livingstone, un idealista missionario ed esploratore che si spegne inseguendo nelle terrae incognitae del continente nero le mitiche fonti del Nilo, dopo aver convertito un solo indigeno, poi ricredutosi. Ma proprio le grandi, ardue e non di rado tragiche scoperte geografiche dell Ottocento rivelano che il significato del viaggio non consiste solo nel punto d arrivo, ma il suo fondamento è soprattutto nel percorso. Dal primo documento di viaggio, l Epopea di Gilgamesh re di Uruk, del III millennio ac, alle navigazioni commerciali dei Fenici, dalle grandi spedizioni militari ai viaggi filosofici del periodo greco e romano fino ai grandi movimenti dei viaggiatori per religione, Roma, Mecca, India, il viaggio evidenzia sempre più intensamente una sua nuova definizione, come irrefrenabile prova di conoscenza. Il viaggio, dettato dallo stimolo naturale alla ricerca del nuovo, ma uscendo dalle utopie individualistiche, diventa così sfida al confronto volto alla reperibilità di nuove merci, abilità di relazionarsi con mercati diversi, dominio dei traffici, controllo delle vie di comunicazione, irraggiamento d influenza politica e culturale, impulso ad apprendere arti, usi e costumi diversi, e capacità di gestire situazioni imprevedibili. Per essere significativo e incidere sullo sviluppo sociale ed economico, il viaggio esige, tuttavia, mezzi e infrastrutture, vie di comunicazione aperte indipendentemente dalle condizioni climatiche, trasporti sempre più diretti e veloci. Il mondo silenzioso delle vette, delle nevi e dei ghiacciai delle Alpi, il più elevato sistema montuoso d Europa che si estende dal Passo di Cadibona, sopra Savona, fino all Ungheria, rappresenta una formidabile barriera tra la zona centrale del Continente e quella mediterranea, sia dal punto di vista geografico, sia da quello culturale, linguistico ed economico. Le montagne sono state per secoli impraticabili per la loro aspra conformazione orografica e per il clima spesso ostile, ma anche perché avvolte da un aura di superstizioni, di leggende e tabù che ne facevano un territorio pericoloso e privo di risorse d interesse, popolato da creature malvagie e sovrannaturali. Il Monte Bianco, infatti, viene scalato solo nel 1786, per volontà dello scienziato Horace-Bénédict De Saussure, il Grossglockner nel 1800, il Monte Rosa nel 1801, la Jungfrau nel 1811 e il Cervino nel 1865, solo otto anni prima della fondazione della BSI. I passi alpini, inoltre, sono invalicabili gran parte dell anno a causa delle forti precipitazioni atmosferiche e della neve che va ad alimentare i ghiacciai perenni. Rendere le Alpi transitabili ai viaggiatori e alle merci è dunque un imperativo fondamentale per sviluppare gli scambi e i commerci in un Europa che si espande e che ha già stabilito colonie in tutti i continenti. In Svizzera, nel 1873 l attenzione dell opinione pubblica si concentra sul traforo del massiccio del San Gottardo, un impresa ciclopica destinata a superare il poderoso sbarramento di roccia e di ghiaccio che separa il sud dal nord dell Europa. La linea ferroviaria del San Gottardo lungo la direttrice dell antica via delle genti, favorita anche dalla costruzione del ponte-diga di Melide sul lago Ceresio nel 1847 (su cui il primo treno, infiorato, transita nel 1874), avrebbe creato l asse portante del sistema di trasporto continentale. È facile, per le menti più fervide, intuirne la benefica influenza sull evoluzione economica, industriale, commerciale e turistica del Cantone Ticino, in modo particolare come collegamento privilegiato tra la Svizzera e l Italia. Nell atmosfera di tali, esaltanti prospettive, s impone così l iniziativa di favorire il prevedibile sviluppo finanziario della regione, fondando, nella Svizzera Italiana, un Istituto di Credito, cardine d iniziative imprenditoriali e commerciali e intermediario finanziario d elezione sui due versanti del Gottardo. Il ponte-diga di Melide visto dal San Salvatore. Melide dam bridge as seen from mount San Salvatore.

8 A HISTORICAL OUTLINE OF BSI In 1873 German troops withdrew from France, which had lost the Franco-Prussian war of 1866, and Napoleon III died in exile. In the United States, in this same year, the New York Stock Exchange crashed and Remington manufactured the first typewriter, the forerunner of office machines, while in Montreal, Canada, the first golf club in North America was founded. Landmarks in world history are earmarked by the vision and the courage of epoch-makers. In this case, the Zeitgeist of an era which saw the shift from an agricultural to an industrial and entrepreneurial economy, and which was distinguished by discoveries, major voyages and new, more efficient, lines of communication (a first, major step towards globalisation) was successfully wrapped up by Jules Verne in his book Around the World in 80 Days, which described a journey made simply for the sake of it. For centuries, journeys had been seen as a practical, circular exercise, from departure to arrival and the triumphant achievement of goals, such as discovering new lands, procuring unheard of treasures, winning back territories, tapping new sources of power or bringing western civilisation to unknown and exotic peoples in exchange for raw materials. In Africa, which attracted the interest of industrial and commercial Europe, David Livingstone, the idealistic missionary and explorer, met his death searching in the terrae incognitae of the Dark Continent for the mythical source of the Nile, having managed to convert only one native (who later reconverted). However, it is precisely the great, arduous and often tragic geographical discoveries of the 19 th century that show us that the significance of a journey consists not only in the point of arrival, but the reason behind it, and, above all, the process of carrying it out. From the first example of a documented journey, the Epic of Gilgamesh, the King of Uruk, in the 3 rd millennium BC, to the navigations of the Phoenician merchants, from the great military expeditions and philosophical voyages undertaken in the Greek and Roman era to the extensive journeys of religious travellers to Rome, Mecca and India, the journey was increasingly identified as an overwhelming proof of knowledge. The journey, prompted by the natural urge to seek out what is new, but leaving behind individual utopias, thus becomes a challenge to find new goods, connect with a variety of markets, control traffic and communication routes, spread political and cultural influence, learn different arts, customs and traditions and manage unexpected situations. But to be significant and to affect social and Dazio Grande/Piottino, Claude-Louis Chatelet, 1793 ca. economic development, the journey requires resources and infrastructure, communication routes that are open regardless of weather conditions, and ever more direct and rapid transport. The silent world of peaks, snow and ice of the Alps, the highest mountain range in Europe, extending from passo di Cadibona above Savona as far as Hungary, forms a formidable barrier between the central area of the Continent and the Mediterranean region, in terms of geography, culture, language and economy. For centuries, the mountains were impassable, due to their harsh environment and their often hostile climate, as well as their aura of superstition, legend and taboo, which caused them to be viewed as dangerous territory, with no worthwhile resources, populated by malignant, supernatural beings. The first ascent of Mont Blanc did not take place until 1786, set off by the scientist Horace-Bénédict De Saussure, followed by Grossglockner in 1800, Mount Rosa in 1801, Jungfrau in 1811 and the Matterhorn in 1865, an ascent which took place only eight years before BSI bank was founded. Travel through the Alpine passes was also impossible for most of the year, due to heavy rain and snow, which feed the perennial glaciers. Making the Alps suitable for crossing by travellers and goods was therefore vitally important in developing changes and trade in an expanding Europe that had already established colonies on every continent. In Switzerland in 1873, public attention was focused on the tunnel through the Gotthard massif, a project undertaken to triumph over the huge barrier of rock and ice separating North and South of Europe. The Gotthard railway, which followed the ancient path trodden by humans and which also benefited from the construction of the Melide dam bridge on Lake Lugano in 1847 (over which the first train, garlanded in flowers, steamed in 1874) was to become the axis of the continental transport system. For more imaginative minds it was easy to foresee the beneficial influence the railway would have on the canton of Ticino in terms of economy, industry, commerce and tourism, particularly since it was the main link between Switzerland and Italy. In this climate of optimism, an initiative to promote the expected financial development of the region was conceived, with the foundation in Italian-speaking Switzerland of a credit institution that would be pivotal to entrepreneurial and commercial ventures and the financial intermediary of choice on both sides of the Gotthard.

9 Cartolina postale del Palazzo Riva a Lugano, Giardino pubblico e fontana, A postcard of Palazzo Riva in Lugano, park and fountain, 1908.

10 6 BSI Album NASCE UNA BANCA TICINESE È interessante notare come le tappe che portano alla fondazione della Banca della Svizzera Italiana siano caratterizzate da tre prerogative che tuttora contraddistinguono l attuale BSI: evoluzione, tradizione e internazionalità. Queste doti si fondono in una produttiva intesa tra intraprendenti figure ticinesi di spicco e consolidati istituti della Svizzera tedesca e italiani. Dell atmosfera singolare che avvolge la genesi della Banca della Svizzera Italiana, testimoniano i documenti che danno vita all Istituto, formulati il 7 e l 8 marzo 1873 in una conferenza del Comitato promotore ticinese per la nuova banca svoltasi a Torino dei quali esistono i verbali, redatti in francese (vedi pag. 10). Un aspirazione concreta all internazionalità si può scorgere anche nella composizione del comitato che comprende rappresentanti della Società del Kreditanstalt (il Credito Svizzero) di Zurigo, del Basler Bankverein (la Società di Banca Svizzera) di Basilea e della Banca Generale di Roma, con un gruppo di distinte personalità ticinesi appartenenti all industria e al commercio. Il gruppo dei Ticinesi fondatori è formato da Carlo Battaglini, Annibale Bollati, Luigi Enderlin, Rodolfo Landerer, Pasquale Lucchini, Giuseppe Soldini, Pasquale Veladini, Giovan Battista Ferrazzini e Clemente Maraini. Questi ultimi due in rappresentanza, rispettivamente, del Credito Svizzero e della Banca Generale. La costituzione del nuovo Istituto procede a tappe serrate: il 17 marzo ha luogo la ratifica del protocollo di Torino da parte del Kreditansalt di Zurigo e il giorno seguente si ha l analoga ratifica del Bankverein di Basilea e il 3 aprile quella della Banca Generale di Roma. Il 5 aprile, lo statuto è sottoposto all approvazione governativa, il 10 aprile il Consiglio di Stato del Cantone Ticino approva e il 12 aprile il Commissario di Governo in Lugano partecipa dell approvazione i promotori, per giungere al 22 aprile 1873, quando il notaio Girolamo Vegezzi di Lugano roga l atto in virtù del quale si costituisce una Società Anonima con il nome di Banca della Svizzera Italiana con un capitale sociale nominale di 10 milioni di franchi, da sottoscrivere inizialmente per la metà, con il versamento immediato del 20%, in pratica un milione di franchi. Nasce così per la coraggiosa iniziativa imprenditoriale di eminenti cittadini luganesi il nuovo istituto bancario atto ad incentivare opere di pubblico interesse, a contribuire al potenziamento del turismo e rendere servizio a commercianti, imprenditori e artigiani locali con il concorso delle due banche svizzere citate e di una italiana, la Banca Generale di Roma la cui influenza è dimostrata dai sette delegati che porta nel primo Consiglio d Amministrazione, sui diciassette componenti Scalone antico nel Palazzo Riva, in pietra di Saltrio. An antique staircase in Saltrio stone, Palazzo Riva. complessivi. Tuttavia, la Banca Generale di Roma, a quel tempo notissima, fallisce dopo soli vent anni. Il Consiglio d Amministrazione è presieduto dal 1873 al 1874 da Pasquale Veladini, dal 1875 al 1891 dall Ing. Pasquale Lucchini, dal 1891 al 1908 dall Ing. Clemente Maraini, dal 1908 al 1919 da Giacomo Blankart (primo direttore della Banca, formatosi nella Svizzera tedesca) e in seguito da Adolfo Soldini. Il 15 maggio 1873, nella centrale Piazza della Riforma a Lugano, la Banca della Svizzera Italiana apre i suoi sportelli nel Palazzo ex- Pretorio. Va anche rivelato come proprio nel 1873 fosse stata firmata la convenzione tra la Ingresso principale di Palazzo Riva. Main entrance to Palazzo Riva. Svizzera e l Italia per la congiunzione della ferrovia del Gottardo con le ferrovie italiane a Chiasso e a Pino, inoltre, lo stesso anno, dopo la crisi del bimetallismo nel 1871, il gold standard viene progressivamente adottato da Svizzera, Belgio e Italia, dopo la Germania (1871). La BSI cresce, e già nel 1880 si trasferisce nello storico Palazzo dei marchesi Riva, costruito nel 1747 e recentemente restituito ai fasti di un tempo, dove ancora oggi ha sede la sua Direzione Generale. Palazzo Riva costituisce uno dei migliori esempi d architettura civile tardobarocca nel Ticino e vanta pregevoli affreschi del pittore locarnese Giuseppe Antonio Felice

11 THE BIRTH OF A BANK IN TICINO It is interesting to note how the stages leading up to the foundation of Banca della Svizzera Italiana were characterised by three prerogatives that still hold true for BSI today: development, tradition and internationalisation. These were combined to create a fruitful relationship between prominent entrepreneurs from Ticino and well-established institutions of the German-speaking part of Switzerland and Italy. Evidence of the special atmosphere surrounding the creation of Banca della Svizzera Italiana can be seen in the documents that officially established the institution. These were drawn up on 7 and 8 March 1873, at a meeting of the Ticino committee set up to promote the development of the bank, which was held in Turin. The minutes of the meeting, written in French, still exist (see p. Cassette di sicurezza. Safe deposit boxes. 10) The truly international aspirations of the committee can be seen in its composition: it included representatives from Kreditanstalt (Credit Suisse) in Zurich, from Basler Bankverein (Swiss Bank Corporation) in Basel and from Banca Generale di Roma, as well as a group of distinguished Ticino businessmen and manufacturers. This group of founders in Ticino was composed of Carlo Battaglini, Annibale Bollati, Luigi Enderlin, Rodolfo Landerer, Pasquale Lucchini, Giuseppe Soldini, Pasquale Veladini, Giovan Battista Ferrazzini and Clemente Maraini. The latter two represented Credit Suisse and Banca Generale respectively. The constitution of the new company proceeded rapidly. On 17 March, the protocol of Turin was ratified by the Kreditansalt in Succursale di Bellinzona, salone di cassa. Branch office in Bellinzona, counter hall. Zurich, and the next day it was also ratified by the Bankverein in Basel, followed by Banca Generale di Roma on 3 April. On 5 April, the statute was submitted for approval by the governing authorities and on 10 April the Council of State of the canton of Ticino gave its authorisation, followed by the Governing Commission in Lugano on 12 April. On 22 April 1873, the public notary of Lugano, Girolamo Vegezzi, signed the act that created a public limited company named Banca della Svizzera Italiana, with nominal share capital of 10 million Swiss francs. Of this capital, half was to be underwritten immediately, with the immediate payment of 20%, or 1 million Swiss francs. Thus was created, thanks to the entrepreneurial drive of key Lugano citizens, a new banking institution intended to promote works of public interest, contribute to the development of tourism and render services to merchants, entrepreneurs and local craftsmen with the participation of the two Swiss banks mentioned above and one Italian bank, Banca Generale di Roma, the extent of whose influence could be seen in the fact that it had seven representatives on the first, 17-member Board of Directors. However, Banca Generale di Roma, very well-known at the time, collapsed only 20 years later. The Board of Directors was chaired by Pasquale Veladini between 1873 and 1874, followed by Pasquale Lucchini between 1875 and 1891, Clemente Maraini between 1891 and 1908, Giacomo Blankart between 1908 and 1919 (the first director of the bank, educated in German-speaking Switzerland) and subsequently by Adolfo Soldini. On 15 May 1873, in Piazza della Riforma, Lugano s central square, Banca della Svizzera Italiana opened the doors of its premises in the former Palazzo Pretorio. Furthermore, in 1873 an agreement between Switzerland and Italy was signed with the aim of linking the Gotthard railway with the Italian railways in Chiasso and in Pino. In addition, during the same year and after the bimetallism crisis in 1871, Switzerland, Belgium and Italy gradually adopted the gold standard following the German example (1871). BSI grew, and by 1880 it had already moved into the historic Palazzo of the Riva marquesses, built in 1747, which has recently been restored to its former glory. Today it is the headquarters of the bank s Executive Board. Palazzo Riva is one of the best examples of architecture of the late baroque period in Ticino, and contains precious frescos by the Locarno painter Giuseppe Antonio Felice Orelli ( ), such as Il giudizio di Paride, La Verità scoperta dal Tempo, Apollo e il carro del Sole, Allegoria delle Arti, Apollo cede a Fetonte le redini del carro del Sole, Selene ed Endimione, Il trionfo dell Abbondanza and La dea Iris. In , major work was carried out to restore the building to its original condition, which included Orelli s frescos. Floors in terracotta, stucco plasterwork and conservation of the frescos ensured that the baroque features of the building were accurately restored. In the process, original panelled wood ceilings were uncovered, which were left on show. The paving in the courtyard and in the inner porch, in Saltrio stone, was also treated, and frames of the windows

12 La verità scoperta dal tempo, Giuseppe Felice Orelli (Palazzo Riva). La dea Iris, Giuseppe Felice Orelli (Palazzo Riva).

13 8 BSI Album Orelli ( ), basti citare Il giudizio di Paride, La Verità scoperta dal Tempo, Apollo e il carro del Sole, Allegoria delle Arti, Apollo cede a Fetonte le redini del carro del Sole, Selene ed Endimione, Il trionfo dell Abbondanza e La dea Iris. Tra il 1991 e il 1993 sono stati realizzati sostanziali interventi per ricondurre l edificio allo stato originario, valorizzando anche gli affreschi dell Orelli. Pavimenti in cotto, intonaci di stucco, conservazione degli affreschi, hanno garantito il ripristino corretto dell atmosfera barocca dell edificio. Si sono così riscoperti soffitti lignei a cassettoni, lasciati a vista, si è curata la pavimentazione della corte in pietra di Saltrio, la stessa del Succursale BSI di Chiasso. Succursale BSI di Bellinzona. BSI branch office in Bellinzona. portico interno, mentre le finestre sulla corte interna sono state messe in risalto con incorniciature dipinte. BSI branch office in Chiasso. Succursale BSI di Mendrisio. BSI branch office in Mendrisio. La prima Agenzia della BSI in Ticino apre a Locarno nel 1874 (poi succursale dal 1914) in concomitanza con il collegamento ferroviario tra Locarno e Bellinzona, una delle prime tratte della Gotthard Bahn che contribuì significativamente allo sviluppo economico e turistico del Cantone. A questa, seguono quelle di Bellinzona nel 1879 (inaugurata in via Giardino con un discorso di Celestino Stoffel, diverrà succursale nel 1914 con sede in casa Ponzio), Mendrisio nel 1880 e nel 1905 Chiasso. Ben presto la BSI dà impulso ad opere di pubblico interesse e nel 1877 assume un prestito di 5 milioni di franchi emesso dalla Società del Gottardo per la costruzione della linea ferroviaria del Monte Ceneri per unire le due parti del Cantone e aprire la strada più diretta per l Italia. Il primo libretto di risparmio viene istituito nel Già nel primo decennio di vita, l Istituto opera in sinergia con la vicina penisola, ben intuendo le opportunità per lo svolgimento delle sue operazioni nel nuovo Regno d Italia, e specialmente in Lombardia, dove si sviluppano importanti industrie. Infatti, nel 1881 sulla piazza di Milano si decide la formazione della Banca Svizzera Italiana, con un capitale di 2 milioni di Franchi nominali, di cui 1/5 assunto dalla Banca promotrice, e 4/5 da investitori e clienti italiani. Il nuovo ente viene poi assorbito dalla neocostituita Banca di Milano che ne assume attività e passività, nel Da segnalare come curiosità che nella metropoli lombarda la Banca partecipa anche all operazione dei tramway per il trasporto urbano su rotaia. Nel 1881 la Banca della Svizzera Italiana dispone di tre agenzie italiane a Luino, a Gallarate e a Domodossola; tuttavia gli ingenti oneri fiscali e la diversa legislazione inducono la Banca a contenere il suo campo operativo entro le frontiere del Canton Ticino. In Italia, pertanto, nel 1882 le agenzie di Gallarate e di Luino diventano la Banca di Gallarate e la Banca Popolare di Luino, al cui sviluppo dà comunque un contributo determinante il personale proveniente dall Istituto luganese. A Lugano, la Banca ticinese svolge un ruolo indispensabile nella costruzione di nuove strade e nella creazione di nuovi quartieri, come quello di Casserina-Paradiso e nell edilizia degli alberghi, nelle industrie e nell agricoltura. È anche doveroso citare il contributo della Banca all incremento della rete di comunicazione fra il Lario, il Ceresio e il Verbano, con la Società di navigazione sul lago di Lugano, e la costruzione delle ferrovie Porlezza-Menaggio e Ponte Tresa-Luino, oltre alla costruzione della ferrovia a cremagliera da Capolago a Generoso Vetta, e della linea a cremagliera che congiunge Santa Margherita con Lanzo d Intelvi.

14 Un tipico tram di Milano. A typical tramway in Milan. that open onto the interior courtyard were painted. BSI s first agency in Ticino opened in Locarno in 1874 (becoming a branch office in 1914), at the same time as the rail link between Locarno and Bellinzona, which was one of the first stretches of the Gotthard Railway that contributed substantially to the development of the canton s economy and tourist industry. This was followed by agencies in Bellinzona in 1879 (inaugurated in Via Giardino, with a speech by Celestino Stoffel, it became a branch office in 1914 with its headquarters at Casa Ponzio), Mendrisio in 1880 and Chiasso in Very early on, BSI provided financial aid for works in the public interest, and in 1877 it awarded a loan of 5 million Swiss francs to the Società del Gottardo for the construction of the Monte Ceneri railway, in order to unite the two parts of the canton and create a more direct route to Italy. It launched its first savings account in Even in its first decade of existence, the institution was already working in synergy with Italy, rightly guessing that there were opportunities to develop its activities in the new Kingdom of Italy, and particularly in Lombardy, where major industries were springing up. In fact, in 1881 the Banca Svizzera Italiana was formed in Milan, with nominal capital of 2 million Swiss francs. Of this sum, one-fifth was provided by the Bank promoting the initiative, and four-fifths by Italian investors and clients. The new company was later absorbed by the newly created Banca di Milano, which took on its assets and liabilities, in It is also interesting to note that the Bank played a part in supporting the tramways of the city s transport system. In 1881, Banca della Svizzera Italiana had three offices in Italy, in Luino, Gallarate and Domodossola. However, heavy taxation and legislative differences led the Bank to limit its field of operations to the canton of Ticino. In Italy, in 1882, the agencies in Gallarate and Luino became Banca di Gallarate and Banca Popolare di Luino respectively. Staff from the Lugano institution nevertheless made a vital contribution to the development of these banks. In Lugano, the Bank played a crucial role in building new roads, creating new urban areas, such as the Casserina-Paradiso quarter, and putting up hotels, as well as contributing to industry and agriculture. It is also important to mention the Bank s role in stimulating communication between Lario, Ceresio and Verbano, with Società di navigazione (Navigation Company) on Lake Lugano and the construction of the rail links between Porlezza and Menaggio and between Ponte Tresa and Luino. This was in addition to the construction of the cog railway from Capolago to Generoso Vetta, and the cog lines linking Santa Margherita and Lanzo d Intelvi. Treno del Mt. Generoso in partenza da Capolago, inizio 900. A train leaving from Capolago to Mount Generoso, early 1900s.

15 Documenti della fondazione. Documents of the foundation.

16 10 BSI Album Conférence tenue le 7 Mars 1873 à l Hôtel de Turin, Turin, concernant la fondation d une Société anonyme de Banque à Lugano sous la dénomination de Présents: Messieurs l avocat Ch. Battaglini, Pasquale Veladini, Louis Enderlin, Ingénieur Maraini, A. Bollati, formant le Comité promoteur Tessinois. La Société de Crédit Suisse représentée par Messieurs F.H. Fierz, Abeggetiter (?), Gaspard Jenny, membres du Conseil d administration et Mons. F. Steinbuch, membre de la Direction. Le Bankverein de Bâle représenté par Messieurs le (?) Stehlin et Zahn Rognon, membres du Conseil d administration. La Banque Générale de Rome, représentée par Monsieur le Commandeur Allievi Directeur avec l assistance de Mons. V. Strombio Notaire. Monsieur Battaglini ayant accepté la présidence expliqué d abord le but de la conférence. Après quoi Monsieur Allievi ayant déclaré, que bienque muni des pleinpouvoirs, il se réserve toutefois la ratification des décisions à prendre par son Conseil d administration on procéde à traiter plusieurs questions préliminaires, qui donnaient lieu aux décisions suivantes: 1. Sur la déclaration de Mons. Allievi, que la Banque Générale de Rome n a pas fait son choix des membres du Conseil d administration, l élection de ces derniers est remise à huit jours. 2. Le Conseil d administration sera composé de 11 onze membres, dont quatre seront élus par la Banque Générale de Rome, qui s engage à élire un des membres dans le Canton de Tessin. La Société de Crédit Suisse et le Bankverein de Bâle s entendront sur la nomination des autres membres du Conseil d administration. 3. Monsieur Allievi ayant attiré l attention de la Conférence sur l art. 103 des statuts de la Banque Cantonale Tessinoise, le Comité promoteur Tessinois est chargé de présenter les statuts de la nouvelle Banque au Gouvernement Tessinois pour en obtenir la notification et d éclairir du reste la position légale de la nouvelle Banque sous tous les rapports. En suite on procéde à la discussion des statuts qui ont été acceptés avec les observations et les modifications suivantes: au Art. 1: Mons. Maraini propose la dénomination de «Banque de la Suisse Italienne» (Banca della Svizzera Italiana). Après une discussion il est décidé de remettre la solution de cette question à plus tard, la Banque Générale de Rome se remettent pour cette question aux décisions des autres Art. 2: Le mot «fondateurs» à ajouter au mot «Les» Art. 3: Il est entendu que le deuxième alignéa sera appliqué sous cette limitation: Pour toute la durée du Syndicat le Conseil d administration ne pourra pas appeler les versements ultérieurs sans le consentement préalable du Syndicat Art. 5: Insérer après les mots «Si cette...??? reste sans effets», les mots suivants «la Banque pourra procéder sans aucune formalité judiciaire à la vente publique??? soit au siège de la Banque, soit aux places de Bâle, Zurich et Milan Art. 18: à l égard de cet article il reste entendu que chaque groupe communiquera réciproquement les noms des membres du Conseil d administration élus par lui dans huit jours. Il reste aussi entendu que dans le cas de remplacement des membres du Conseil d administration, les désignations seront faites par les mêmes groupes auxquels appartenait le membre à remplacer. Les mots «ainsi que plusieurs associés de la même maison de commerce» seront biffés. Art. 20: Le mot «trois administrateurs» à changé en «deux administrateurs». Art. 25: Dans le troisième alignéa changer le mot «huit» en «quinze». Art. 26: Rayer les mots «en principe». Art. 27: Ajouter les mots «Le règlement indiquera les établissements et les places, outre celles de Milan, Bâle et Zurich, où le depôt des actions pourra être fait. Art. 28: Le mot «quinze» à changer en «huit». Art. 33: Le mot «voix» à changer en «actionnaires». Art. 35: Introduire le changement suivant: 10% pour le fond de réserve; 7% pour les fondateurs pendant les prèmières dix années; 8% pour le service du tantième au Conseil d administration; jusqu à 10% etc etc etc; le solde à titre de dividende aux actionnaires. Art. 38: Insérer les mots La perseveranza de Milan Gazetta ufficiale Rome Gazetta ticinese Lugano Foglio ufficiale del Canton Ticino Rayer le mot «Turin» Remplacer le mot «Basler Nachrichten» par Schweizer Grenzpost Finalement il est décidé de faire traduire le texte des statuts en Italien en y ajoutant le texte français. Le texte Italien sera consideré comme officiel, le texte français comme traduction authentique. La traduction du texte en Italien sera fait par Monsieur Strambio et revisé par Monsieur Fierz. Monsieur Strambio et Mons. Steinbuch sont chargés de la rédaction du procès verbal. Le Comité Tessinois, la Société de Crédit Suisse et le Bankverein de Bâle soumettent aux fondateurs une convention arrêtée avec Mons. F. Blankart, actuellement caissier de la Banque de Lucerne le 30 Janvier 1873 à Olten, concernant l engagement de Mons. Blankart comme directeur de la nouvelle Banque. Il est décidé à l unanimité de présenter Mons. Blankart comme directeur aux conditions de la convention au choix du Conseil d administration, duquel on provoquera la nomination au plustôt, même par??? de correspondance. Monsieur Allievi exprime le désir au nom de son groupe que Monsieur le A. Escher soit prié d entrer dans le Conseil d administration. Cette proposition est accueillie d une faveur unanime. En suite il est agréé de conclure le traité de consentium aux termes suivants: Entre les soussignées: Le Comité promoteurs Tessinois composé par Messieurs Battaglini, Veladini, Enderlin, Maraini et Bollati La Société de Crédit Suisse Le Bankverein de Bâle La Banque Générale de Rome

17 Il a été convenu ce qui suit concernant la formation de la Banque de à Lugano. Art. 1 Les soussignés fondent à Lugano sous la raison de commerce: Banque de une société anonyme ayant pour but l exploitation d affaires de toute nature rentrant dans le domaine de la Banque. Art. 2 La Banque de commencera ses opérations le 1 Mai 1873, pourvu que à ce temps la concession soit accordée et les statuts ratifiés par les autorités tessinoises. Art. 3 Les soussignés s engagent à souscrire au pair les dix mille actions au montant de cinq millions de francs, émis provisoirement d après l art. 2 des statuts dans la proposition suivante: un million de francs par la Société de Crédit Suisse un million de francs par le Bankverein de Bâle deux millions de francs par la Banque Générale de Rome un million de francs par Messieurs Battaglini, Veladini, R. Enderlin, Maraini et Bollati, formant le Comité promoteur Tessinois. Art. 4 Conformément au art. 2 des statuts vingt pour cent du montant de chaque action, ou cent francs, seront mis à la disposition de la Banque en valeur fédérale au siège de la Banque, dès qu elle sera définitivement constituée. En suite il est agrée de conclure un traité de Syndicat aux terms suivants: Traité de Syndicat concernant la réalisation des actions de première emprunt de la Banque de à Lugano. Il se fornie entre les soussignés un Syndicat aux conditions suivantes: Art. 1 Les opérations du Syndicat seront gérées par un comité formé par la Société de Crédit Suisse, le Bankverein de Bâle et la Banque Générale de Rome dont les membres seront désignés comme suit: deux par la Banque Générale de Rome, un par la Société de Crédit Suisse, un par le Bankverein de Bâle. Le Comité se réserve de désigner le siège du Syndicat soit à Milan, soit à Zurich. Toute opération sera communiquée immédiatement au siège du Syndicat, où la comptabilité sera centralisé. Chaque membre du Syndicat répond des ventes faites par lui. Art. 2 Les actions pour les membres du Conseil d administration et pour le Directeur sont exclues du Syndicat. Art. 3 Toutes les actions, même celles excluses des opérations du Syndicat resteront rémises pendant toute la durée du Syndicat, dans les mains du Comité. Art. 4 Tous les frais résultant des opérations du Syndicat sont à la charge du Syndicat. Art. 5 Le Comité du Syndicat recevra une commission de?% des sommes versées sur les actions à liquider et de 2% sur le bénéfice net réalisé. Les sommes versées dans les mains du Syndicat porteront un intérêt de quatre pourcent. 5% du bénéfice net réalisé par le Syndicat seront remis à la Banque de à Lugano qui par contre se charge des frais de fondation. Art. 6 La durée du Syndicat est fixée jusqu au 31 Décembre Elle pourra être prolongée de six mois avec le consentement unanime des membres du Comité et la dissolution du Syndicat, les actions non placées seront partagées au pro rata des participations. Art. 7 Le Comité prend ses résolutions à la majorité absolue des voix. La Banque Générale de Rome réserve deux voix, la Société di Crédit Suisse et le Bankverein de Bâle, chacun une voix. Les cas opérations outre le prolongement du terme du Syndicat, pour lesquels l unanimité des voix est nécessaire, sont: le consentement à un nouvel appel de fonds pendant la durée du Syndicat et la cession à un sous syndicat de la totalité des actions non réalisées. Art. 8 Le Comité est muni de pleinpouvoirs pour soigner le placement des actions au mieux pour le compte du Syndicat. Il établira les décomptes définitifs que les participants auront à accepter sans contestation. Il n est pas tenu de rendre compte et de justifier vis-à-vis des autres participants, les dispositions, actes et mesures qu il prendra dans l intérêt du Syndicat. Il fixera le cours d émission, il est aussi autorisé, s il le juge nécessaire, de faire des achats jusqu à concurrence du quart des actions vendues, mais sans dépasser dans ces achats le tiers du bénéfice réalise. Tout ce qui à été discuté et convenu entre les parties contractantes suivant le procès-verbal ci-haut n engage les parties qu avec la réserve que la question légale soit éclairié et que la ratification des Conseils d administration des banques contractantes soit obtenu dans le délai d un mois et que l approbation des statuts de la part du gouvernement tessinois soit donnée dans le délai ultérieur de quinze jours. (firme) Conférence ténue le 8 Mars 1873 à l Hotel de Turin, Turin, concernant la fondation d une Société anonyme de Banque à Lugano. Suite de la conference du 7 Mars. Présents: Messieurs l avocat Ch. Battaglini, Pasquale Veladini, Louis Enderlin, Ingénieur Maraini, A. Bollati formant le Comité promoteur Tessinois. La Société de Crédit Suisse, representée par Monsieur F. H. Fierz, Abeggetiter (?), Gaspard Jenny, membres du Conseil d administration et Monsieur F. Steinbuch membre de la Direction. Le Bankverein de Bâle representé par Messieurs le Stehlin, Zahn Rognon, membres du Conseils d administration. Monsieur F. Strambio est chargé de la rédaction du procès verbal. D après la reserve, qui a été faite dans la conference d hier on procède à la deliberation concernant la nomination des sept membres du Conseil d administration, dont la designation a été laissé à établir d accord entre Messieurs les représentants du Bankverein de Bâle, de la Société di Crédit Suisse et Messieurs les promoteurs Tessinois. Après une discussion il est convenu que de ces sept membres deux seront nommés par le Bankverein de Bâle, deux seront nommés par la Société de Crédit Suisse, deux par le groupe Tessinois. Le septième membre vient d être élu, d accord entre le Bankverein de Bâle, la Société de Crédit Suisse et les promoteurs tessinois, dans la personne de Mons. Rolph Landerer aux reserves, que, si la nomination n était pas acceptée par M. Landerer ou dans le cas du premier remplacement de M. Landerer ou du membre qui serait élu dans le cas de sa non acceptation, la nouvelle élection sera faite de commun accord entre le Bankverein de Bâle, la Société de Crédit Suisse et le groupe tessinois. Après en procedant à la determination du nom de la Banque, il est agrée que le nom sera. «Banca della Svizzera Italiana à Lugano» (firme)

18 Dettaglio di una banconota emessa da BSI. Detail from a banknote issued by BSI.

19 12 BSI Album I BIGLIETTI DELLA BSI NELLA CORNICE DELLO SVILUPPO DELLA MONETAZIONE CARTACEA SVIZZERA NELL ULTIMO QUARTO DEL SECOLO XIX THE PRODUCTION OF BANKNOTES BY BSI AND THE DEVELOPMENT OF PAPER MONEY IN SWITZERLAND IN THE LAST QUARTER OF THE 19 TH CENTURY La figura di Helvetia ricorre spesso su monete e medaglie svizzere. Helvetia is often present on Swiss coins and medals. Un fatto poco noto è che, tra il 1881 e il 1907, a testimoniare dell importanza e del prestigio della Banca della Svizzera Italiana, l Istituto ticinese ha fatto parte del Consorzio delle banche svizzere autorizzate a emettere biglietti di banca fino alla fondazione della Banca Nazionale Svizzera. Per inquadrare i motivi alla base della concessione di battere moneta a una banca privata, è bene ricordare i privilegi locali in materia monetaria e il faticoso affermarsi della moneta cartacea rispetto a quella metallica. La prima banconota europea Kreditivsedlar fu emessa in Svezia nel 1661 dallo Stockholms Banco, fondato nel 1657 come Wexeloch Lane Bank da Johan Palmstruch (Hans Wittmacher); i primi biglietti furono riconosciuti come moneta legale in Svezia nel 1661, in Inghilterra nel 1844, in Danimarca nel 1904, in Germania nel 1909 e negli Stati Uniti nel 1933, mentre in Cina la carta moneta esisteva già nel II secolo dc, fatta di foglie di gelso, con il sigillo del Gran Khan e con l indicazione del valore. In Svizzera, fino al 1798, battere moneta era di competenza cantonale. Con l imposizione da parte della Francia rivoluzionaria agli Svizzeri della Repubblica Elvetica unitaria ( ), viene introdotta per la prima volta una moneta comune chiamata Franco, dal nome della potenza egemone, e solo l Atto di Mediazione napoleonico del 1803 restituirà ai Cantoni la prerogativa di battere moneta. Nel 1848, con la formazione dello stato confederale, tale diritto va alla Confederazione che emette moneta a partire dal Il franco svizzero, dunque, sostituisce le monete cantonali e regionali. Il suo valore iniziale, tra il 1870 e il 1914, è la parità con il franco francese, ma va anche ricordato che dal 1865 al 1927 la Confederazione Elvetica fa parte dell unione monetaria latina che consente la circolazione in Svizzera di monete d oro e d argento di Belgio, Francia, Grecia e Italia come valuta ufficiale, mentre il Liechtenstein adotta il franco svizzero come moneta ufficiale con l abolizione dell unione doganale e monetaria con l Austria nel 1919, dopo la sconfitta imperial-regia nella Prima Guerra Mondiale. Il lento e stentato diffondersi della carta moneta nel XIX secolo era ancor più contrastato in Svizzera che altrove, a causa della La figura di Helvetia, nel tempo, è divenuto uno sterotipo in numismatica. With the passing of time, Helvetia has become a stereotype in numismatics. It is a little-known fact that, between 1881 and 1907, Banca della Svizzera Italiana was part of the consortium of Swiss banks authorised to issue banknotes until the foundation of the Swiss National Bank, which is an indication of the bank s influence and importance. To put into perspective the reasons behind allowing a private bank to issue money, it is important to remember the strong local emphasis in monetary matters and the difficulty of establishing paper money compared with metal coinage. The first European banknote (Kreditivsedlar) was issued in Sweden in 1661 by Stockholms Banco, which was founded in 1657 by Johan Palmstruch (aka Hans Wittmacher) who also founded the Wexeloch Lane Bank; the first notes were recognised as legal tender in Sweden in 1661, England in 1844, Denmark in 1904, Germany in 1909 and the United States in In China, the first paper money was issued in the 2 nd century AD, made from mulberry leaves, bearing the seal of the Great Khan and an indication of value. In Switzerland, the minting of coins was the responsibility of cantons until When Switzerland was overrun by the French revolutionary armies, becoming the Helvetic Republic ( ), a common currency was introduced for the first time. It was named the franc, using the name of the superpower s currency. The Napoleonic Act of Mediation in 1803 gave the right to mint coins back to the cantons. In 1848, when the federal state came into being, the right was passed to the Confederation, which minted coins from This was when the Swiss franc replaced cantonal and regional currencies. From 1870 until 1914 it was valued at par with the French franc, but it is also worth noting that between 1865 and 1927, the Swiss Confederation was part of the Latin Monetary Union, which allowed for the free circulation in Switzerland, as legal tender, of gold and silver coinage from Belgium, France, Greece and Italy, and that Liechtenstein adopted the Swiss franc as its official coinage when its customs and monetary union with Austria- Hungary was dissolved in 1919, after the defeat of the Empire in World War One. The slow and sporadic spread of paper money in the 19 th century was even more pronounced in Switzerland than elsewhere,

20 I biglietti da 100. e da 50. franchi appartengono con il taglio da 500., alla serie concordataria, emessa nel 1883 dal Consorzio delle Banche Svizzere. Nell angolo superiore destro del recto del 50. franchi si nota la sigla B/10 che individua la BSI col numero d ordine attribuitole nell elenco delle 42 banche aderenti al Concordato. The 50-franc note, along with the 100. and 500. franc notes, is part of the concordataria series, issued in 1883 by the Consorzio delle Banche Svizzere (Consortium of Swiss Banks). In the upper right-hand corner can be seen the initial B/10 which identifies the serial number allocated to BSI on the list of 42 banks belonging to the Agreement.

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE copertina univ. 21 11-04-2005 16:30 Pagina 1 A State and its history in the volumes 1-20 (1993-1999) of the San Marino Center for Historical Studies The San Marino Centre for Historical Studies came into

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

Conti e carte Panoramica delle condizioni

Conti e carte Panoramica delle condizioni Conti e carte Panoramica delle condizioni Situazione 1.4.2015 Indice Note generali 3 Offerte pacchetti: Bonviva 4 Offerte pacchetti: Viva 5 Gamma dei Conti privati 6 Gamma dei Conti di risparmio 6 Traffico

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

La teoria dei vantaggi comparati. La teoria dei vantaggi comparati

La teoria dei vantaggi comparati. La teoria dei vantaggi comparati La teoria dei vantaggi comparati La teoria dei vantaggi comparati fu elaborata dall economista inglese David Ricardo (1772-1823) nella sua opera principale: On the Principles of Political Economy and Taxation

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

LICEO GINNASIO STATALE VIRGILIO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO

LICEO GINNASIO STATALE VIRGILIO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO Classe V F Liceo Internazionale Spagnolo Discipline: Francese/Inglese, Filosofia, Matematica, Scienze, Storia dell'arte Data 12 dicembre 2013 Tipologia A Durata ore

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

Perché AIM Italia? (1/2)

Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia si ispira ad un esperienza di successo già presente sul mercato londinese Numero di società quotate su AIM: 1,597 Di cui internazionali: 329 Quotazioni su

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé.

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. COLLECTION luna material and shapes evoke the celestial

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

R/GB-I/3 Esemplare n.1 per l'amministrazione fiscale italiana Sheet nr.1 for the Italian tax authorities

R/GB-I/3 Esemplare n.1 per l'amministrazione fiscale italiana Sheet nr.1 for the Italian tax authorities R/GB-I/3 Esemplare n.1 per l'amministrazione fiscale Sheet nr.1 for the Italian tax authorities DOMANDA DI RIMBORSO PARZIALE-APPLICATION FOR PARTIAL REFUND * applicata sui canoni pagati da residenti dell'italia

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 Per la richiesta di accredito alla singola gara, le

Dettagli

INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015

INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015 INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015 Data: 23/04/2015 Ora: 17:45 Mittente: UniCredit S.p.A. Oggetto: Pioneer Investments e Santander Asset Management: unite per creare un leader globale nell asset management

Dettagli

ANNEE SCOLAIRE 2013-2014 ACADEMIE D AIX-MARSEILLE. Evaluations en fin de classe de troisième lv2 ITALIEN DOCUMENT PROFESSEUR

ANNEE SCOLAIRE 2013-2014 ACADEMIE D AIX-MARSEILLE. Evaluations en fin de classe de troisième lv2 ITALIEN DOCUMENT PROFESSEUR ANNEE SCOLAIRE 2013-2014 ACADEMIE D AIX-MARSEILLE Evaluations en fin de classe de troisième lv2 ITALIEN DOCUMENT PROFESSEUR Compréhension de l oral CONSIGNES Début de l épreuve : Appuyez sur la touche

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014

SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014 SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014 MADE IN ITALY SOL - Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2013 Sol è un sistema basato interamente sull interpretazione di innovativi principi di calcolo

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

PRESENT PERFECT CONTINUOS

PRESENT PERFECT CONTINUOS PRESENT PERFECT CONTINUOS 1. Si usa il Present Perfect Continuous per esprimere un'azione che è appena terminata, che si è prolungata per un certo tempo e la cui conseguenza è evidente in questo momento.

Dettagli

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 In merito alla nuova circolare del Sottosegretariato per il Commercio Estero del Primo Ministero della Repubblica di Turchia, la 2009/21, (pubblicata nella

Dettagli

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com VIOLENZE NEI LUOGHI DI LAVORO: COSA SONO? any action, incident or behaviour, that departs from reasonable conduct in which a person

Dettagli

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not?

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not? Il passato Grammar File 12 Past simple Il past simple inglese corrisponde al passato prossimo, al passato remoto e, in alcuni casi, all imperfetto italiano. Con l eccezione del verbo be, la forma del past

Dettagli

Association des anciens gardes suisses pontificaux

Association des anciens gardes suisses pontificaux Vereinigung ehemaliger Association des anciens Associazione päpstlicher Schweizergardisten Gardes suisses pontificaux ex-guardie svizzere pontificie Statuts de la Association des anciens gardes suisses

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli

RIF 101 TECNA, MECA MULTINEEDLE ROTATIVE HOOK LOCK STITCH QUILTER

RIF 101 TECNA, MECA MULTINEEDLE ROTATIVE HOOK LOCK STITCH QUILTER RIF 101 TECNA, MECA MULTINEEDLE ROTATIVE HOOK LOCK STITCH QUILTER Price ExWorks Gallarate 60.000,00euro 95 needles, width of quilting 240cm, 64 rotative hooks, Pegasus software, year of production 1999

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL EUROPEAN TRADE UNION CONFEDERATION (ETUC) SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVORO 01 Tendenze generali riguardanti l orario

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

PRESTIGIOUS VILLAS. 1201 beverly hills - los angeles

PRESTIGIOUS VILLAS. 1201 beverly hills - los angeles OLIVIERI Azienda dinamica giovane, orientata al design metropolitano, da più di 80 anni produce mobili per la zona giorno e notte con cura artigianale. Da sempre i progetti Olivieri nascono dalla volontà

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy da noi ogni sapone è unico alveare soap gori 1919 soap factory lavorazione artigianale italiana Handmade in Italy I nostri saponi sono il frutto di un

Dettagli

dott. Roberto Andreatta Trento, February 20 th, 2015

dott. Roberto Andreatta Trento, February 20 th, 2015 dott. Roberto Andreatta Trento, February 20 th, 2015 History Integrated Mobility Trentino Transport system TRANSPORTATION AREAS Extraurban Services Urban Services Trento P.A. Rovereto Alto Garda Evoluzione

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 2 BUFALO MEDITERRANEO ITALIANO Mediterranean Italian Buffalo RICONOSCIUTO

Dettagli

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM 65 1 2 VS/AM 65 STANDARD VS/AM 65 CON RACCORDI VS/AM 65

Dettagli

DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO

DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO L articolo 35, comma 5, D.L. n. 223/2006 ha aggiunto il seguente comma all articolo 17, D.P.R. n. 633/72: Le disposizioni di cui al comma precedente si applicano anche alle

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011.

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011. 11/11 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia Eugenio Namor Anthilia Capital Partners Lugano Fund Forum 22 novembre 2011 Industria

Dettagli

FOCUS. Eberhard & Co. 125 anniversario di fondazione

FOCUS. Eberhard & Co. 125 anniversario di fondazione FOCUS Eberhard & Co. 125 anniversario di fondazione Versione in acciaio Extra-fort Roue à Colonnes Grande Date 125ème Anniversaire, cronografo automatico con scala tachimetrica. Steel version Extra-fort

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Pagina di Riferimento Bloomberg Notes con scadenza 2018. Ammontare Nominale in circolazione

COMUNICATO STAMPA. Pagina di Riferimento Bloomberg Notes con scadenza 2018. Ammontare Nominale in circolazione COMUNICATO STAMPA TELECOM ITALIA S.p.A. LANCIA UN OFFERTA DI RIACQUISTO SULLA TOTALITÀ DI ALCUNE OBBLIGAZIONI IN DOLLARI EMESSE DA TELECOM ITALIA CAPITAL S.A. Milano, 7 luglio 2015 Telecom Italia S.p.A.

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine 40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine Le puttane sanno condividere le parti più private e delicate del corpo con perfetti sconosciuti. Le puttane hanno accesso a luoghi inaccessibili. Le puttane

Dettagli

L'URBANISME ET LE TERRITOIRE DANS L'ENSEIGNEMENT DU PROJET OU COMMENT ET QUOI ENSEIGNER

L'URBANISME ET LE TERRITOIRE DANS L'ENSEIGNEMENT DU PROJET OU COMMENT ET QUOI ENSEIGNER L'URBANISME ET LE TERRITOIRE DANS L'ENSEIGNEMENT DU PROJET OU COMMENT ET QUOI ENSEIGNER MARC COLLOMB ACCADEMIA DI ARCHITETTURA MENDRISIO 04 05 10 Motorway N2, aesthetic consulting, 1963-1983 Rino Tami

Dettagli

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE L esperienza e la passione per l ingegneria sono determinanti per la definizione della nostra politica di prodotto,

Dettagli

Conjugate: prendere ammirare camminare entrare visitare sedersi divertirsi

Conjugate: prendere ammirare camminare entrare visitare sedersi divertirsi The IMPERFECT is used to express an action that took place in the past but whose duration cannot be specified. Its endings are identical in all three conjugations. io tu lui/lei noi voi loro -vo -vi -va

Dettagli

Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali. Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013

Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali. Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013 Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013 La cronistoria Pre 2009 Modello a benchmark basato su: Pesi delle asset class Benchmark costituito da indici

Dettagli

Rapporto esplicativo

Rapporto esplicativo Rapporto esplicativo concernente l approvazione del Protocollo n. 15 recante emendamento alla Convenzione per la salvaguardia dei diritti dell uomo e delle libertà fondamentali 13 agosto 2014 Compendio

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA I DESTINATION CENTER I Destination Center COS è UN DESTINATION CENTER? SHOPPING SPORT DIVERTIMENTO Un Destination Center e una combinazione di aree tematiche,

Dettagli

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica Cassa di

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

BSI E GLI EXTERNAL ASSET MANAGER. PIÙ DI UNA COLLABORAZIONE, DEDIZIONE E PASSIONE.

BSI E GLI EXTERNAL ASSET MANAGER. PIÙ DI UNA COLLABORAZIONE, DEDIZIONE E PASSIONE. BANCHIERI SVIZZERI DAL 1873 BSI E GLI EXTERNAL ASSET MANAGER. PIÙ DI UNA COLLABORAZIONE, DEDIZIONE E PASSIONE. INSIEME CON UN UNICO OBIETTIVO: LA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE 04.C.08 EAM Gestori Esterni_IT.qxd:-

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Percorsi di qualità e trasparenza nell organizzazione, la gestione e il controllo interno delle ONG

Percorsi di qualità e trasparenza nell organizzazione, la gestione e il controllo interno delle ONG Lotta alla povertà, cooperazione allo sviluppo e interventi umanitari Percorsi di qualità e trasparenza nell organizzazione, la gestione e il controllo interno delle ONG Con il contributo del Ministero

Dettagli

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori Costruire uno Spin-Off di Successo Non fidarsi mai dei professori Spin-Off da Università: Definizione Lo Spin-Off da Università è in generale un processo che, partendo da una tecnologia disruptiva sviluppata

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo Prova di verifica classi quarte 1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo lo studente prende 20. Qual è la media dopo il quarto esame? A 26 24

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

Cliquer ici pour accéder aux tarifs et à la licence

Cliquer ici pour accéder aux tarifs et à la licence Pigafetta, Filippo (1533-1604). Relatione del reame di Congo et delle circonvicine contrade, tratta dalli scritti e ragionamenti di Odoardo Lopez portoghese per Filippo Pigafetta,... 1591. 1/ Les contenus

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

Normativa FATCA. Clienti Persone Fisiche

Normativa FATCA. Clienti Persone Fisiche Copia per il cliente Normativa FATCA L acronimo FATCA (Foreign Account Tax Compliance Act) individua una normativa statunitense, volta a contrastare l evasione fiscale di contribuenti statunitensi all

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

ED.FISICA Il doping. STORIA Gli anni 20 negli Usa

ED.FISICA Il doping. STORIA Gli anni 20 negli Usa SCIENZE La genetica ED.FISICA Il doping TECNOLOGIA L automobile e la Ford ED.ARTIST. Il cubismo e Braque STORIA Gli anni 20 negli Usa GEOGRAFIA Gli Usa ITALIANO Il Decadentis mo e Svevo INGLESE ED.MUSICA

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

4 to 7 funds 8 to 15 funds. 16 to 25 funds 26 to 40 funds. 41 to 70 funds

4 to 7 funds 8 to 15 funds. 16 to 25 funds 26 to 40 funds. 41 to 70 funds 4 to 7 funds 8 to 15 funds 16 to 25 funds 26 to 40 funds 41 to 70 funds 53 Chi siamo Epsilon SGR è una società di gestione del risparmio del gruppo Intesa Sanpaolo specializzata nella gestione di portafoglio

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

SIS Piemonte. Parlare del futuro, fare delle previsioni. Specializzata: Paola Barale. Supervisore di tirocinio: Anna Maria Crimi. a.a.

SIS Piemonte. Parlare del futuro, fare delle previsioni. Specializzata: Paola Barale. Supervisore di tirocinio: Anna Maria Crimi. a.a. SIS Piemonte Parlare del futuro, fare delle previsioni Specializzata: Paola Barale Supervisore di tirocinio: Anna Maria Crimi a.a. 2003-2004 1 1. Contesto Liceo linguistico, secondo anno 2. Livello A2

Dettagli

Finanziarizzazione delle risorse naturali.

Finanziarizzazione delle risorse naturali. La finanziarizzazione dell acqua. Scheda preparata da CRBM in occasione dell incontro Europeo For the construction of the European Network of Water Commons Napoli, 10-11 dicembre 2011 a cura di Antonio

Dettagli

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti 1 Web conferencing software Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti Arpa Piemonte 2 Che cosa è Big Blue Button? Free, open source, web conferencing software Semplice ed immediato ( Just push

Dettagli

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Il primo bando del programma Interreg CENTRAL EUROPE, Verona, 20.02.2015 Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Benedetta Pricolo, Punto di contatto nazionale, Regione del Veneto INFORMAZIONI DI BASE 246

Dettagli

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani AIM Italia Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani Perché AIM Italia I mercati di Borsa Italiana AIM Italia si aggiunge all offerta di mercati regolamentati di Borsa Italiana MTA MTF 3 Perché

Dettagli