Norme in materia di corruzione

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Norme in materia di corruzione"

Transcript

1 Norme in materia di corruzione 1 Introduzione 1.1 Obiettivo L obiettivo delle presenti norme è quello di garantire che Ebiquity e i suoi dipendenti agiscano in conformità alle politiche e alla buona prassi anti-corruzione, al fine di combattere la corruzione in tutti i paesi e i settori in cui Ebiquity opera. Le presenti norme si inseriscono nell ambito dell impegno assunto da Ebiquity verso il raggiungimento di alti standard morali e giuridici in tutte le proprie attività commerciali. Per corruzione si intende un offerta, una promessa, una ricompensa economica o di altro tipo nei confronti di una persona il cui ruolo comporta responsabilità pubbliche o private, al fine di ottenere in cambio un azione (od omissione, a seconda del caso) in maniera indebita, vale a dire in mala fede o in violazione della fiducia. 1.2 Normativa vigente La principale normativa in materia di corruzione, valida per l intero Gruppo, è il Bribery Act Si tratta di una legge del Regno Unito che, tuttavia, si applica all intero Gruppo in quanto Ebiquity plc (la società capogruppo) è una società costituitasi nel Regno Unito e ivi quotata. Oltre al Bribery Act, tutte le società del Gruppo Ebiquity sono soggette alle normative locali in materia di corruzione. 1.3 Attuazione La responsabilità ultima in relazione alla messa in atto di sistemi e meccanismi di controllo volti a garantire il rispetto delle presenti norme ricade sul Consiglio di Ebiquity plc. 1.4 Altre norme Le presenti norme devono essere lette in combinato disposto con altre norme di Ebiquity, tra cui: le Norme in materia di doni e ospitalità aziendale; il Codice di etica aziendale; le procedure e il modulo di segnalazione.

2 2 Ambito di applicazione 2.1 A livello di Gruppo Le presenti norme si applicano a: tutte le operazioni Ebiquity effettuate in qualsiasi parte del mondo; tutte le filiali e altre entità consolidate, ivi comprese le joint venture consolidate (JV) (nelle quali Ebiquity detiene una partecipazione pari o superiore al 50% e/o controllo di gestione, e a seguire lungo tutta la catena di filiali e JV di proprietà); tutti i lavoratori e dipendenti Ebiquity, ivi compreso il personale di qualsiasi filiale in cui Ebiquity detenga una partecipazione di maggioranza, inclusi i lavoratori a contratto, i consulenti e gli appaltatori, a prescindere dalla località, ruolo, livello o levatura. 2.2 Dipendenti In sintesi, ai dipendenti è fatto divieto di: (d) offrire, promettere o versare tangenti di qualsiasi tipo; accettare o sollecitare tangenti di qualsiasi tipo (essi sono, inoltre, tenuti a segnalare eventuali offerte di cui vengano a conoscenza); effettuare pagamenti agevolanti; e effettuare trasferimenti di qualsiasi valore a funzionari pubblici (senza aver ottenuto previa approvazione scritta). 2.3 Parti correlate È necessario tenere in considerazione le presenti norme al momento della selezione di parti correlate (ad esempio appaltatori, consulenti, referenti di contatti aziendali). Le parti correlate e i loro dipendenti dovranno essere informati delle presenti norme. Si prega di consultare la sezione relativa alle parti correlate. 3 Requisiti normativi Le presenti norme impongono i seguenti requisiti ai dipendenti e ad altri soggetti o entità che agiscono per conto di Ebiquity. Le presenti norme stabiliscono gli standard minimi da rispettare. 3.1 Tangenti È fatto divieto di offrire, promettere, procurare, ricevere o sollecitare tangenti o incentivi illegali di qualsiasi natura e in qualsiasi forma, sia in maniera diretta che indiretta. A seguire vengono forniti

3 alcuni esempi di situazioni in cui si potrebbero presentare degli incentivi; tali esempi non intendono in alcun modo essere esaustivi: al fine di ottenere o conservare un attività commerciale a nome o per conto di Ebiquity, o al fine di ottenere un indebito vantaggio commerciale a beneficio di Ebiquity; al fine di ottenere, conservare od ottemperare a un requisito di natura giuridica o normativa a beneficio di Ebiquity; o in relazione a qualsivoglia transazione commerciale o interazione in cui Ebiquity partecipa o potrebbe partecipare. I dipendenti sono tenuti a rifiutare tangenti o incentivi illegali di qualsiasi tipo in maniera chiara e non aperta a fraintendimenti. I dipendenti sono tenuti, inoltre, a segnalare in maniera tempestiva qualsiasi offerta di cui vengano a conoscenza all Ufficio Legale di Ebiquity, che si occuperà di prendere nota dell accaduto. In aggiunta, nel caso in cui i dipendenti abbiano ragioni sufficienti di credere che un utente dei servizi Ebiquity sia coinvolto in atti di corruzione agevolati (o in corso di agevolazione) da dipendenti Ebiquity (ivi compresi, a titolo esemplificativo, coloro responsabili di indagare eventuali cattive condotte), essi dovranno rivolgersi immediatamente all Ufficio Legale di Ebiquity. 3.2 Pagamenti agevolanti Per pagamento agevolante si intende un pagamento effettuato al fine di assicurare o velocizzare lo svolgimento di un attività di routine o necessaria che il funzionario è comunque tenuto a svolgere. Questa pratica è spesso indicata come offrire mazzette e viene generalmente effettuata a vantaggio di funzionari pubblici esteri, quali funzionari doganali, al fine di garantire il transito scorrevole di beni in via di esportazione. Nonostante si tratti di una pratica diffusa nella zona, è probabile che essa risulti illecita ai sensi del Bribery Act, a meno che non sia consentita dalle normative locali. Il Bribery Act consente di determinare la legalità di una transazione valutando se quest ultima sarebbe ammessa o meno nel Regno Unito. Ai dipendenti è fatto divieto di compiere pagamenti agevolanti. Ebiquity non ammette tali pagamenti, siano essi effettuati dai propri dipendenti o da altri soggetti o entità che agiscano per conto di Ebiquity o dei propri dipendenti. I dipendenti non verranno in alcun modo penalizzati in caso di ritardi dovuti al rifiuto di effettuare pagamenti agevolanti. 3.3 Funzionari pubblici È fatto divieto di trasferire alcunché di valore a funzionari pubblici (a prescindere dal fatto che tale dono potrebbe o meno essere considerato una tangente) senza previa approvazione, secondo quanto stabilito dalle Norme in materia di doni e ospitalità aziendale.

4 3.4 Donazioni politiche Si prega di consultare il Codice di etica aziendale. 3.5 Atti di beneficienza Si prega di consultare il Codice di etica aziendale. 3.6 Regali in denaro Ai dipendenti è fatto divieto di: elargire o accettare doni in denaro da funzionari pubblici, clienti o altre parti correlate (ad esempio fornitori); e elargire doni in denaro ai dipendenti con maggiore anzianità di servizio (ad eccezione dei doni in denaro effettuati nell ambito di pratiche di ufficio ammesse quali raccolte di collette per matrimoni o dipendenti uscenti). 3.7 Parti correlate Ove Ebiquity proponga di utilizzare una parte correlata, intermediario o agente che agisca per suo conto al fine di: ottenere nuovi affari; o cooperare al mantenimento di affari esistenti; o fornire servizi volti a ottemperare a un requisito di natura giuridica, normativa o pratica (quali, ad esempio, l ottenimento di una licenza per operare o una sede di lavoro), è fondamentale prestare la massima attenzione nel processo di selezione e gestione di suddetta parte correlata. Siamo tenuti a svolgere adeguate verifiche di due diligence su qualsiasi parte correlata; tali verifiche comprendono controlli relativi ai proprietari e amministratori del soggetto terzo. Per ulteriori informazioni sulla natura di tali controlli, si prega di rivolgersi all Ufficio Legale di Ebiquity. Inoltre, in conformità alle Norme in materia di corruzione, il dipendente Ebiquity che intrattiene relazioni con la parte correlata è tenuto a svolgere indagini in merito alla comprensione dimostrata dalla parte correlata in materia di norme anti-corruzione, e a ottenere conferma del fatto che essa non intraprende atti di corruzione. A seguire viene illustrato un esempio di come rivolgersi alla parte correlata. I reati puniti dal Bribery Act dovranno essere illustrati alla parte correlata, e il dipendente responsabile della verifica di due diligence è tenuto ad assicurarsi che la parte correlata abbia

5 partecipato alla formazione offerta da Ebiquity e che abbia piena comprensione dei reati in questione. Le informazioni illustrate di seguito dovranno essere sollecitate e, nel caso in cui l organizzazione non sia in grado di fornire le garanzie necessarie, il dipendente Ebiquity dovrà deferire la questione all Ufficio Legale di Ebiquity. Tutte le discussioni effettuate con la parte correlata dovranno essere conservate in forma scritta lungo tutta la durata del contratto. Quanto segue è un esempio di formulazione da inviarsi alle parti correlate: Al fine di stipulare un contratto con voi, vi chiediamo di confermare quanto segue: (d) che avete piena comprensione di cosa significhi corruzione; che la vostra organizzazione non intraprende atti di corruzione; che i vostri dipendenti e altri soggetti od organizzazioni che potrebbero essere coinvolte nelle attività relative al nostro contratto sono a conoscenza di cosa significhi corruzione e che non intraprendono atti di corruzione; e che siete disposti a fornire i dettagli di qualsiasi attività di formazione o norma in atto volta a prevenire atti di corruzione all interno della vostra organizzazione. 3.8 Formazione e sensibilizzazione L Ufficio Legale di Ebiquity è incaricato di organizzare corsi di formazione per tutti i dipendenti a livello mondiale. La frequenza e il completamento di tali corsi sono obbligatori. Attività di formazione verranno svolte a scadenza regolare, secondo quanto ritenuto opportuno dall Ufficio Legale di Ebiquity. 4 Conseguenze dell inadempienza 4.1 A livello di gruppo Il mancato rispetto delle presenti norme può comportare: (d) sanzioni di tipo penale, civile o normativo, o pene a danno di Ebiquity o dei suoi dipendenti, ivi comprese multe e incarcerazione; gravi danni alla reputazione, ivi compresa una copertura mediatica negativa e commenti normativi di natura avversa; la mancata validità dei contratti stipulati da Ebiquity per motivi di illegittimità; e l impossibilità da parte di Ebiquity di partecipare ad appalti pubblici indetti da organi governativi.

6 4.2 Dipendenti Il mancato rispetto delle presenti norme può comportare: responsabilità personale nella forma di sanzioni o incarceramento, potenzialmente ai sensi delle normative vigenti in più giurisdizioni; e misure disciplinari, compreso il licenziamento. 4.3 Sanzioni Le sanzioni previste dal Bribery Act comprendono sanzioni aziendali illimitate e, per i singoli soggetti, sanzioni illimitate oltre a pene fino a dieci anni di carcere. Inoltre, un episodio di corruzione può essere soggetto a sanzioni in più di una giurisdizione. 5 Verifiche di conformità, procedure di segnalazione e registrazione 5.1 Verifiche di conformità Ebiquity è tenuta a stabilire delle procedure volte a verificare l attuazione e il costante rispetto delle presenti norme. 5.2 Segnalazione di pratiche sospette In aggiunta ai requisiti stabiliti dalle presenti norme, i dipendenti sono tenuti a segnalare eventuali attività sospette di corruzione all Ufficio Legale di Ebiquity servendosi della procedura di segnalazione. Ove sussistano ragioni sufficienti di credere che una particolare transazione o azione sia affetta da pratiche di corruzione, le parti interessate sono tenute a rivolgersi in prima istanza all Ufficio Legale di Ebiquity. 5.3 Segnalazione di atti illeciti I dipendenti sono tenuti a segnalare tempestivamente all Ufficio Legale di Ebiquity qualsiasi attività che violi le presenti norme, sia essa verificata o sospetta, seguendo i meccanismi illustrati nella procedura di segnalazione. Qualsiasi azione correttiva dovrà essere concordata, documentata e seguita dall Ufficio Legale di Ebiquity. In presenza di dubbi, i dipendenti sono tenuti ad interpretare le presenti norme in senso lato e ad agire con prudenza.

7 I manager di linea sono incaricati di incoraggiare i dipendenti a effettuare le proprie segnalazioni in buona fede, senza timore di ritorsioni. I dipendenti non verranno penalizzati per eventuali ritardi dovuti al rifiuto di partecipare ad atti di corruzione. 5.4 Registrazione L Ufficio Legale di Ebiquity è incaricato di compilare un registro delle segnalazioni che comprenda un resoconto delle indagini svolte e dei risultati ottenuti. Tutte le informazioni relative alla verifica di conformità e il registro degli incidenti devono essere conservati per un minimo di cinque anni. 6 Responsabilità e conformità Le vostre segnalazioni saranno accolte in buona fede, senza timore di ritorsioni. Tutte le informazioni relative a condotte illecite o attività illegali verranno debitamente esaminate e gestite in linea con le nostre procedure di segnalazione e azioni disciplinari. Ciò potrebbe comportare misure disciplinari, fino al licenziamento. 7 Verifica e revisione Le presenti norme saranno soggette a revisione da parte dell Ufficio Legale di Ebiquity a scadenza minima annuale. Glossario in materia di corruzione Lo scopo delle seguenti definizioni è quello di facilitare la comprensione delle presenti norme; esse non intendono in alcun modo limitare l applicazione delle norme stesse. denaro dipendente Indica qualsiasi forma di pagamento in forma liquida o quasi liquida, quali ad esempio buoni d acquisto, assegni al portatore, prestiti, oro o altri metalli preziosi, o altri beni prontamente liquidabili, ecc. Indica tutti i dipendenti e lavoratori Ebiquity, ivi compreso il personale di tutte le filiali in cui Ebiquity detiene una partecipazione di controllo, nonché i lavoratori temporanei, i consulenti e gli appaltatori, a prescindere dalla località, ruolo, livello o levatura.

8 verifica verificare Ebiquity norma donazione politica o Indica una serie di procedure svolte da Ebiquity al fine di garantire la conformità alle norme in materia di corruzione. Esse possono comprendere procedure quali l attestazione, la segnalazione e la registrazione di tentativi di corruzione; denunce di irregolarità in materia di corruzione; revisioni di conformità nell ambito di Ebiquity; ispezioni da parte del team di conformità; revisioni e organizzazione di corsi per il personale a scadenza regolare; revisioni regolari della conformità delle norme alle legislazioni, normative e migliori pratiche vigenti; approvazioni dei doni e degli atti di ospitalità aziendale; e revisioni delle procedure e dei protocolli, ecc. Indica Ebiquity plc e le sue filiali, possedute interamente o parzialmente, e le joint venture non consolidate ove Ebiquity detiene un controllo di gestione diretto o indiretto. Indica il presente documento, altrimenti conosciuto come le Norme in materia di corruzione di Ebiquity. Indica un contributo in natura o finanziario volto a sostenere una causa politica, e comprende doni, prestiti di proprietà, fornitura di servizi o donazioni. trasferimento Indica qualsiasi offerta, promessa, dono o pagamento di qualsiasi valore, o l autorizzazione o ratifica delle suddette attività.

Politica anticorruzione

Politica anticorruzione Politica anticorruzione Introduzione RPC Group Plc (l'"azienda") dispone di una politica a tolleranza zero nei confronti degli atti di corruzione nelle operazioni commerciali a livello globale, sia nel

Dettagli

A. Principi di Condotta

A. Principi di Condotta Introduzione Il Gruppo Oerlikon (di seguito denominato Oerlikon ) detiene una posizione unica di leader mondiale nella fornitura di tecnologie, prodotti e servizi all avanguardia. I nostri prodotti e le

Dettagli

Policy Anticorruzione di Goodyear 1 luglio 2011

Policy Anticorruzione di Goodyear 1 luglio 2011 Policy Anticorruzione di Goodyear 1 luglio 2011 Policy Anticorruzione Goodyear non intende ottenere vantaggi commerciali tramite l offerta o il ricevimento di indebiti benefici pecuniari o di qualsiasi

Dettagli

ALCOA INC. NORMATIVA ANTI CORRUZIONE

ALCOA INC. NORMATIVA ANTI CORRUZIONE ALCOA INC. NORMATIVA ANTI CORRUZIONE a PREMESSA: Alcoa Inc. ( Alcoa ) e la sua dirigenza si impegnano nella conduzione di operazioni eticamente corrette e conformi alle disposizioni di legge. I nostri

Dettagli

Politica contro la frode e la corruzion. Direttore affari legali Severn Trent

Politica contro la frode e la corruzion. Direttore affari legali Severn Trent Politica contro la frode e la corruzion Direttore affari legali Severn Trent Stato politica: approvata Data emanazione: Settembre 2011 Versione: 3.0 Data revisione: Settembre 2014 Politica contro la frode

Dettagli

Adottato da TECAM Srl in ottemperanza al Decreto legislativo 231 del 2001

Adottato da TECAM Srl in ottemperanza al Decreto legislativo 231 del 2001 Adottato da TECAM Srl in ottemperanza al Decreto legislativo 231 del 2001 6 marzo 2015 INDICE Articolo 1 Finalità del Codice comportamentale Articolo 2 Regole di comportamento generali nei confronti di

Dettagli

POLITICA ANTI-CORRUZIONE DI DANAHER CORPORATION

POLITICA ANTI-CORRUZIONE DI DANAHER CORPORATION I. SCOPO POLITICA ANTI-CORRUZIONE DI DANAHER CORPORATION La corruzione è proibita dalle leggi di quasi tutte le giurisdizioni al mondo. Danaher Corporation ( Danaher ) si impegna a rispettare le leggi

Dettagli

CHG-MERIDIAN CODICE DI COMPORTAMENTO

CHG-MERIDIAN CODICE DI COMPORTAMENTO CHG-MERIDIAN CODICE DI COMPORTAMENTO Efficient Technology Management CHG-MERIDIAN PREMESSA Il Codice di comportamento descrive i principi base centrali della nostra cultura aziendale sia per i nostri dipendenti

Dettagli

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO ex D.Lgs. 231/2001 CODICE ETICO. Revisione 11.12.2014 Pag. 1/8 Codice Etico

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO ex D.Lgs. 231/2001 CODICE ETICO. Revisione 11.12.2014 Pag. 1/8 Codice Etico CODICE ETICO Revisione 11.12.2014 Pag. 1/8 Codice Etico Revisionato e approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 11.12.2014 INDICE PREMESSA pag. 04 1. Ambito di applicazione pag. 05 2. Valore contrattuale

Dettagli

MANITOWOC. Bollettino Norme di Condotta Aziendale. Relazioni Internazionali Pratiche e Operazioni Corrotte con Persone di Nazionalità Non Americana

MANITOWOC. Bollettino Norme di Condotta Aziendale. Relazioni Internazionali Pratiche e Operazioni Corrotte con Persone di Nazionalità Non Americana MANITOWOC Bollettino Norme di Condotta Aziendale Oggetto: Relazioni Internazionali Pratiche e Operazioni Corrotte con Persone di Nazionalità Non Americana Bollettino Originale 0 Sostituisce il bollettino

Dettagli

Comunicazione del nostro CEO

Comunicazione del nostro CEO Comunicazione del nostro CEO Coltivare e conservare la fiducia nei nostri rapporti professionali e perseguire i massimi standard etici rimangono due aspetti fondamentali dei valori chiave della nostra

Dettagli

POLICY ANTICORRUZIONE DEL GRUPPO TELECOM ITALIA

POLICY ANTICORRUZIONE DEL GRUPPO TELECOM ITALIA POLICY ANTICORRUZIONE DEL GRUPPO TELECOM ITALIA Adottata in data 6 dicembre 2012 SOMMARIO Articolo 1 Premessa pag. 2 Articolo 2 - Scopo e campo di applicazione pag. 2 Articolo 3 - Destinatari pag. 2 Articolo

Dettagli

Panoramica sulle misure contro la corruzione. Una guida didattica per società in rapporti con Abbott

Panoramica sulle misure contro la corruzione. Una guida didattica per società in rapporti con Abbott Panoramica sulle misure contro la corruzione Una guida didattica per società in rapporti con Abbott Obiettivo Abbott si impegna a condurre la propria attività in modo eticamente corretto e in conformità

Dettagli

Centro Servizi Metalli Group Codice etico e di condotta Approvato con delibera del CDA in data 23-04-2012

Centro Servizi Metalli Group Codice etico e di condotta Approvato con delibera del CDA in data 23-04-2012 Approvato con delibera del CDA in data 23-04-2012 File: CSM_Codice rev.00 del marzo 2012 IT - Pagina 1 di 9 Il nostro codice etico e di condotta Sommario 1. Presentazione... 3 2. Introduzione... 3 3. Obiettivi

Dettagli

Il presente testo è la traduzione di un documento in lingua inglese e viene fornito esclusivamente per agevolare la consultazione. Diritti e obblighi

Il presente testo è la traduzione di un documento in lingua inglese e viene fornito esclusivamente per agevolare la consultazione. Diritti e obblighi Il presente testo è la traduzione di un documento in lingua inglese e viene fornito esclusivamente per agevolare la consultazione. Diritti e obblighi dovranno conformarsi sotto tutti gli aspetti al testo

Dettagli

Gruppo GLS Policy Anticorruzione. Introduzione

Gruppo GLS Policy Anticorruzione. Introduzione Gruppo GLS Policy Anticorruzione Introduzione La fiducia che i clienti ripongono nel Gruppo GLS è una delle sue risorse fondamentali. Ognuno di noi deve lavorare e fare del suo meglio per proteggere questa

Dettagli

CODICE&ETICO& Versione(2.0(( Approvato(dal(CdA(del(21(luglio(2014(

CODICE&ETICO& Versione(2.0(( Approvato(dal(CdA(del(21(luglio(2014( CODICEETICO Versione2.0 ApprovatodalCdAdel21luglio2014 LETTERA AI COLLABORATORI WSWebScienceSrl)credecheipropriVALORIAZIENDALIdebbanoesserdaguidaedispirazionenellavita professionalequotidianadiognicollaboratore.

Dettagli

POLITICA GENERALE ANTICORRUZIONE DI PPG

POLITICA GENERALE ANTICORRUZIONE DI PPG In quanto dipendente PPG, la preghiamo di leggere e aderire alla Politica Globale Anticorruzione PPG. Per eventuali domande o problemi riguardo alla Normativa o agli obblighi di conformità, contattare

Dettagli

QUESTIONARIO PER L ACCETTAZIONE DEL CLIENTE O DELL INCARICO

QUESTIONARIO PER L ACCETTAZIONE DEL CLIENTE O DELL INCARICO QUESTIONARIO PER L ACCETTAZIONE DEL CLIENTE O DELL INCARICO (adattato da: Guide to Quality Control for Small- and Medium-Sized Practices, Second Edition, IFAC, ottobre 2010) A. Premessa 1. Hai ottenuto

Dettagli

CODICE DI CONDOTTA DE VELLIS TRASLOCHI E TRASPORTI SRL

CODICE DI CONDOTTA DE VELLIS TRASLOCHI E TRASPORTI SRL CODICE DI CONDOTTA DE VELLIS TRASLOCHI E TRASPORTI SRL DE VELLIS TRASLOCHI E TRASPORTI SRL E NOTA PER GLI ELEVATI PRINCIPI ETICI CUI SI ATTIENE NELLA GESTIONE DELLA SUA ATTIVITA. E IMPORTANTE CHE TUTTI

Dettagli

Codice di Condotta dei Fornitori della Colgate-Palmolive Company

Codice di Condotta dei Fornitori della Colgate-Palmolive Company Codice di Condotta dei Fornitori della Colgate-Palmolive Company Stimato fornitore di Colgate, nel corso degli anni Colgate-Palmolive Company ha costruito la sua reputazione fondata su processi aziendali

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE RECANTE RATIFICA ED ESECUZIONE DELLA CONVENZIONE SULLA SALUTE E LA SICUREZZA DEI LAVORATORI, N. 187, FATTA A GINEVRA IL 15 GIUGNO

DISEGNO DI LEGGE RECANTE RATIFICA ED ESECUZIONE DELLA CONVENZIONE SULLA SALUTE E LA SICUREZZA DEI LAVORATORI, N. 187, FATTA A GINEVRA IL 15 GIUGNO DISEGNO DI LEGGE RECANTE RATIFICA ED ESECUZIONE DELLA CONVENZIONE SULLA SALUTE E LA SICUREZZA DEI LAVORATORI, N. 155, FATTA A GINEVRA IL 22 GIUGNO 1981, E RELATIVO PROTOCOLLO, FATTO A GINEVRA IL 22 GIUGNO

Dettagli

CONSORZIO TORINO INFANZIA COOPERATIVA SOCIALE O.N.L.U.S.

CONSORZIO TORINO INFANZIA COOPERATIVA SOCIALE O.N.L.U.S. Pagina 1 di 6 CONSORZIO TORINO INFANZIA COOPERATIVA SOCIALE O.N.L.U.S. Sede Legale in Torino (TO), Corso Lombardia n. 115 MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO Allegato 1 Codice Etico ai sensi

Dettagli

INNOSPEC INC. POLITICA RELATIVA A REGALI, OSPITALITÀ, DONAZIONI DI BENEFICIENZA E SPONSORIZZAZIONI

INNOSPEC INC. POLITICA RELATIVA A REGALI, OSPITALITÀ, DONAZIONI DI BENEFICIENZA E SPONSORIZZAZIONI INNOSPEC INC. POLITICA RELATIVA A REGALI, OSPITALITÀ, DONAZIONI DI BENEFICIENZA E SPONSORIZZAZIONI INDICE 1. INTRODUZIONE...1 2. AMBITO DI APPLICAZIONE...1 3. NORMA GENERALE...1 4. DEFINIZIONI...2 5. REGALI...3

Dettagli

Codice Etico del Gruppo Poste Italiane

Codice Etico del Gruppo Poste Italiane Codice Etico del Gruppo Poste Italiane 28 settembre 2009 Approvato nell adunanza del 28 settembre 2009 del Consiglio di Amministrazione Indice 1. PREMESSA E OBIETTIVI............................. 2 2.

Dettagli

UL STANDARD GLOBALI DI CONDOTTA DEI FORNITORI

UL STANDARD GLOBALI DI CONDOTTA DEI FORNITORI Pagina 1 di 9 UL STANDARD GLOBALI DI CONDOTTA DEI FORNITORI Pagina 2 di 9 INDICE 1.0 SCOPO... 4 2.0 AMBITO... 4 3.0 DEFINIZIONI... 4 4.0 PRATICHE DI IMPIEGO... 5 4.1 LAVORO FORZATO... 5 4.2 LAVORO MINORILE...

Dettagli

Stiftung Schweizerischer Bankenombudsman Fondation Ombudsman des banques suisses Fondazione Ombudsman delle banche svizzere

Stiftung Schweizerischer Bankenombudsman Fondation Ombudsman des banques suisses Fondazione Ombudsman delle banche svizzere Stiftung Schweizerischer Bankenombudsman Fondation Ombudsman des banques suisses Fondazione Ombudsman delle banche svizzere Regolamento sui conflitti di interesse per l ufficio dell Ombudsman [Codice di

Dettagli

Sommario. Premessa. Parte I Regole di comportamento. Parte II. Modalità di attuazione. Sezione I - Rapporti con l esterno

Sommario. Premessa. Parte I Regole di comportamento. Parte II. Modalità di attuazione. Sezione I - Rapporti con l esterno CODICE ETICO AZIENDALE Approvato dal Consiglio di Amministrazione del 23 dicembre 2009 1 Sommario Premessa 1. 0.1 Obiettivi 2. 0.2 Adozione 3. 0.3 Diffusione 4. 0.4 Aggiornamento Parte I Regole di comportamento

Dettagli

Sistema Disciplinare relativo al MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO ai sensi del D.lgs. 8 giugno 2001 n. 231

Sistema Disciplinare relativo al MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO ai sensi del D.lgs. 8 giugno 2001 n. 231 Sistema Disciplinare relativo al MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO ai sensi del D.lgs. 8 giugno 2001 n. 231 di Fujitsu Technology Solutions S.p.A. Vers. 2.0 approvato dal CdA il 21/01/2015

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO

CODICE DI COMPORTAMENTO CODICE DI COMPORTAMENTO Per il personale coinvolto nelle attività di distribuzione dell energia elettrica e del gas naturale Rev. 03 del 21/12/2015 Il presente Codice di Comportamento è stato elaborato

Dettagli

Programma anticorruzione Regole di comportamento

Programma anticorruzione Regole di comportamento Programma anticorruzione Regole di comportamento Indice 1. Obiettivo 2. Definizioni 3. Leggi anticorruzione e conseguenze del mancato rispetto 4. Interazioni con Funzionari Pubblici 4.1 Autorizzazioni,

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO. Per il Personale Coinvolto nelle Attività di Trasporto, Stoccaggio e Distribuzione del Gas Naturale

CODICE DI COMPORTAMENTO. Per il Personale Coinvolto nelle Attività di Trasporto, Stoccaggio e Distribuzione del Gas Naturale 1111 CODICE DI COMPORTAMENTO Per il Personale Coinvolto nelle Attività di Trasporto, Stoccaggio e Distribuzione del Gas Naturale INDICE 1 INTRODUZIONE...4 La separazione funzionale nel settore energetico...

Dettagli

VICINI S.p.A. CODICE ETICO

VICINI S.p.A. CODICE ETICO VICINI S.p.A. CODICE ETICO INDICE 1. PREMESSA 2. AMBITO DI APPLICAZIONE 3. PRINCIPI DI RIFERIMENTO E NORME DI COMPORTAMENTO 4. EFFICACIA DEL CODICE ETICO E SUE VIOLAZIONI 1. PREMESSA Il presente Codice

Dettagli

CODICE ETICO DI AMBIENTE ITALIA SRL

CODICE ETICO DI AMBIENTE ITALIA SRL DI AMBIENTE ITALIA SRL Q-D-02-03 SISTEMA GESTIONE QUALITA Gennaio 2013 Sistema di gestione per la qualità certificato da DNV UNI EN ISO 9001:2008 CERT-12313-2003-AQ-MIL-SINCERT Sistema di gestione ambientale

Dettagli

ACCORDO FRA LA REPUBBLICA DI SAN MARINO E IL REGNO DI NORVEGIA CONCERNENTE LO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE

ACCORDO FRA LA REPUBBLICA DI SAN MARINO E IL REGNO DI NORVEGIA CONCERNENTE LO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE TRADUZIONE NON UFFICIALE ACCORDO FRA LA REPUBBLICA DI SAN MARINO E IL REGNO DI NORVEGIA CONCERNENTE LO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE Il Governo della Repubblica di San Marino e il Governo

Dettagli

CODICE DI CONDOTTA FORNITORI

CODICE DI CONDOTTA FORNITORI Data: 1/08/2013 Edizione n 1 rev. 0 Destinatario: Copia n Direzione HR REDAZIONE E VERIFICA APPROVAZIONE Rappresentante della Direzione COPIA ELETTRONICA CONTROLLATA, COPIA CARTACEA NON CONTROLLATA CODICE

Dettagli

CODICE ETICO DI OPEN SERVICE S.r.l.

CODICE ETICO DI OPEN SERVICE S.r.l. CODICE ETICO DI OPEN SERVICE S.r.l. INDICE Soggetti destinatari (art. 1) Oggetto (art. 2) Comportamento della Società (art. 3) Principi base nel comportamento (art. 4) 4.1 Responsabilità 4.2 Utilizzo dei

Dettagli

Codice di Condotta dei Fornitori della Colgate-Palmolive Company

Codice di Condotta dei Fornitori della Colgate-Palmolive Company Codice di Condotta dei Fornitori della Colgate-Palmolive Company Stimato fornitore di Colgate, nel corso degli anni, Colgate-Palmolive Company ha costruito la sua reputazione di organizzazione che ha utilizzato

Dettagli

REGOLAMENTO ANTI-CORRUZIONE

REGOLAMENTO ANTI-CORRUZIONE REGOLAMENTO ANTI-CORRUZIONE "MARINTEC adotta un approccio con tolleranza zero contro la corruzione. Siamo impegnati a condurre la nostra attività in modo onesto ed etico. Abbiamo adottato questo regolamento

Dettagli

Comunicazione informativa sul Modello 231 e Codice Etico. MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO AI SENSI DEL D.Lgs. 8 GIUGNO 2001 N.

Comunicazione informativa sul Modello 231 e Codice Etico. MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO AI SENSI DEL D.Lgs. 8 GIUGNO 2001 N. Comunicazione informativa sul Modello 231 e Codice Etico MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO AI SENSI DEL D.Lgs. 8 GIUGNO 2001 N. 231 MODELLO DI ORGANIZZAZIONE Con la disciplina dettata dal

Dettagli

GESTIONE DEI FINANZIAMENTI

GESTIONE DEI FINANZIAMENTI 1 GESTIONE DEI FINANZIAMENTI Documento redatto da: Reparto Funzione Nome Firma Data Organismo di Vigilanza Organismo di Vigilanza Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 13 maggio 2010 2 INDICE

Dettagli

Codice di Condotta. Holcim Ltd

Codice di Condotta. Holcim Ltd Codice di Condotta Holcim Ltd Il nostro Codice di Condotta è la guida del nostro modo di gestire il business* * Tratto dal Mission Statement di Holcim 3 Codice di Condotta Il presente Codice di Condotta

Dettagli

Hearst Corporation Regolamento Anti-corruzione

Hearst Corporation Regolamento Anti-corruzione Hearst Corporation Regolamento Anti-corruzione Scopo Hearst Corporation, unitamente alle sue consociate e affiliate controllate (la Hearst o la Società ), si impegna ad attenersi ai più rigorosi principi

Dettagli

JOHNSON MATTHEY GROUP POLITICA ANTICONCUSSIONE E CORRUZIONE

JOHNSON MATTHEY GROUP POLITICA ANTICONCUSSIONE E CORRUZIONE JOHNSON MATTHEY GROUP POLITICA ANTICONCUSSIONE E CORRUZIONE 2011 INDICE Sezioni 1 Dichiarazione anticoncussione e corruzione Johnson Matthey 2 Introduzione 3 Chi è coperto dalla politica? 4 Termini e concetti

Dettagli

Policy sull etica del business e sulla conformità alla legge

Policy sull etica del business e sulla conformità alla legge Policy sull etica del business e sulla conformità alla Approvata dal CdA di Adecco Italia Holding di Partecipazione e Servizi S.p.A. in data 9 Luglio 2007 Distribution List A: Ufficio Ruolo Note Tutti

Dettagli

CODICE ETICO AXUS ITALIANA S.R.L.

CODICE ETICO AXUS ITALIANA S.R.L. CODICE ETICO AXUS ITALIANA S.R.L. SOMMARIO 1. Scopo e rispetto del Codice Etico 2. Omaggi, regali ed eventi della Clientela, Fornitori e Prestatori di servizi 3. Investimenti presso i Fornitori/Acquisti

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO PER IL PERSONALE COINVOLTO NELL ATTIVITA DI DISTRIBUZIONE E MISURA DEL GAS NATURALE. ACSM-AGAM Reti Gas Acqua S.r.l.

CODICE DI COMPORTAMENTO PER IL PERSONALE COINVOLTO NELL ATTIVITA DI DISTRIBUZIONE E MISURA DEL GAS NATURALE. ACSM-AGAM Reti Gas Acqua S.r.l. CODICE DI COMPORTAMENTO PER IL PERSONALE COINVOLTO NELL ATTIVITA DI DISTRIBUZIONE E MISURA DEL GAS NATURALE ACSM-AGAM Reti Gas Acqua S.r.l. Approvato dal CdA del 15 ottobre 2010 2 INDICE Preambolo...4

Dettagli

CODICE DI CONDOTTA ANTI-CORRUZIONE DI TEAMSYSTEM S.P.A.

CODICE DI CONDOTTA ANTI-CORRUZIONE DI TEAMSYSTEM S.P.A. CODICE DI CONDOTTA ANTI-CORRUZIONE DI TEAMSYSTEM S.P.A. DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL Pagina 2 di 14 Indice 1. Premessa... 3 2. Ambito di applicazione... 3 3. Definizioni... 3 4. Riferimenti...

Dettagli

4. Modello in tema di tutela della sicurezza sul lavoro

4. Modello in tema di tutela della sicurezza sul lavoro 4. Modello in tema di tutela della sicurezza sul lavoro 4.1 Previsioni del d.lgs. 81/2008 Il d.lgs. n. 81 del 9 aprile 2008 ha sostanzialmente innovato la legislazione in materia di sicurezza e salute

Dettagli

CODICE ETICO AZIENDALE

CODICE ETICO AZIENDALE Testo approvato dal Consiglio di Amministrazione di Orienta S.p.a del 15/12/2010 INDICE 1. INTRODUZIONE 3 2. VALORI ETICI 3 3. CRITERI DI CONDOTTA 3 4. COMPORTAMENTO SUL LUOGO DI LAVORO 6 5. CONFLITTTO

Dettagli

2.1. Ottemperare alle disposizioni legislative e normative nazionali e internazionali

2.1. Ottemperare alle disposizioni legislative e normative nazionali e internazionali CODICE ETICO 1. Introduzione Il codice etico Ahlstrom illustra i principi etici che sono alla base delle varie attività svolte in ambito aziendale. Si fonda sui nostri Valori fondanti - Agire in modo responsabile;

Dettagli

Panoramica sul Sistema di Gestione della Conformità di Seves

Panoramica sul Sistema di Gestione della Conformità di Seves Panoramica sul Sistema di Gestione della Conformità di Seves 1. Responsabile della Conformità ( Chief Compliance Officer ) e Rappresentanti locali della Conformità ( Local Compliance Representatives )

Dettagli

TAI MILANO S.p.A. MODELLO DI ORGANIZZAZIONE DI GESTIONE E DI CONTROLLO (D.lgs. 231/001 art. 30 D. lgs. 81/08)

TAI MILANO S.p.A. MODELLO DI ORGANIZZAZIONE DI GESTIONE E DI CONTROLLO (D.lgs. 231/001 art. 30 D. lgs. 81/08) TAI MILANO S.p.A. MODELLO DI ORGANIZZAZIONE DI GESTIONE E DI CONTROLLO (D.lgs. 231/001 art. 30 D. lgs. 81/08) Approvato dal Consiglio Di Amministrazione di TAI MILANO S.p.A. il MOG Rev. 01 del 23/06/2009

Dettagli

sistema disciplinare Modello 231/01 di Organizzazione Gestione e Controllo Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 29/02/2012

sistema disciplinare Modello 231/01 di Organizzazione Gestione e Controllo Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 29/02/2012 sistema disciplinare Modello 231/01 di Organizzazione Gestione e Controllo Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 29/02/2012 1 Indice Introduzione... 3 Sistema disciplinare... 3 2 Introduzione

Dettagli

Modello di organizzazione ex D.Lgs. n. 231/01. Codice etico e di comportamento

Modello di organizzazione ex D.Lgs. n. 231/01. Codice etico e di comportamento Modello di organizzazione ex D.Lgs. n. 231/01 Codice etico e di comportamento Sommario 1. Principi generali 3 1.1 1.2 1.3 Preambolo Destinatario Gli obblighi e doveri dei destinatari 3 3 3 2. Politiche

Dettagli

CODICE COMPORTAMENTALE ANTICORRUZIONE

CODICE COMPORTAMENTALE ANTICORRUZIONE Pagina 1 di 15 CODICE COMPORTAMENTALE ANTICORRUZIONE Servizi coinvolti: Approvata da Tutti i Destinatari Consiglio di Amministrazione Revisione n. Data decorrenza Oggetto Effettuata da: 1 06.11.2013 Prima

Dettagli

DAMA DEMOLIZIONI E SMONTAGGI S.R.L.

DAMA DEMOLIZIONI E SMONTAGGI S.R.L. DAMA DEMOLIZIONI E SMONTAGGI S.R.L. D.Lgs 231/2001 Codice Etico 1 INDICE 1. Introduzione Pag. 3 2. Politiche di condotta negli affari Pag. 3 2.1 Dipendenti, collaboratori e consulenti Pag. 5 3. Salute,

Dettagli

POLIS FONDI IMMOBILIARI DI BANCHE POPOLARI SGR.p.A. CODICE ETICO E DI CONDOTTA. Novembre 2012

POLIS FONDI IMMOBILIARI DI BANCHE POPOLARI SGR.p.A. CODICE ETICO E DI CONDOTTA. Novembre 2012 POLIS FONDI IMMOBILIARI DI BANCHE POPOLARI SGR.p.A. CODICE ETICO E DI CONDOTTA Novembre 2012 Premessa 1. Il Codice etico aziendale contiene i principi di comportamento per la conduzione dell attività di

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO

CODICE DI COMPORTAMENTO CODICE DI COMPORTAMENTO Per il personale coinvolto nelle attività di distribuzione e misura del gas naturale Rev. 01 del 10.06.2015 Il presente Codice di Comportamento è stato elaborato per assicurare

Dettagli

CODICE ETICO. Onlus SOMMARIO. 1 Premessa 2 Principi generali. 3 Organo di vigilanza 4 Sanzioni disciplinari 5 Disposizioni finali

CODICE ETICO. Onlus SOMMARIO. 1 Premessa 2 Principi generali. 3 Organo di vigilanza 4 Sanzioni disciplinari 5 Disposizioni finali CODICE ETICO SOMMARIO 1 Premessa 2 Principi generali 2.1 Principio di legittimità morale 2.2 Principio di equità e uguaglianza 2.3 Principio di diligenza 2.4 Principio di trasparenza 2.5 Principio di onestà

Dettagli

Ce.P.I.M. Centro Padano Interscambio Merci S.p.A.

Ce.P.I.M. Centro Padano Interscambio Merci S.p.A. Ce.P.I.M. Centro Padano Interscambio Merci S.p.A. Manuale Anti-Corruzione Anno 2014 Manuale Anti-Corruzione - Anno 2014 1 Indice degli argomenti: - Presentazione aziendale; - Finalità del presente manuale;

Dettagli

MANITOWOC. Bollettino Norme di Condotta Aziendale

MANITOWOC. Bollettino Norme di Condotta Aziendale MANITOWOC Norme Globali di Etica N. 103 Pag. 1 Bollettino Norme di Condotta Aziendale Oggetto: Etica Bollettino Originale Sostituisce 103 Datato 22 Settembre 1999 N.: 103 2 Dicembre 2002 SCADE: Quando

Dettagli

CODI CE DI COMPORTAMENTO PER IL PERSONALE COINVOLTO NELLE ATTIVITA DI DISTRIBUZIONE E MISURA DEL GAS NATURALE

CODI CE DI COMPORTAMENTO PER IL PERSONALE COINVOLTO NELLE ATTIVITA DI DISTRIBUZIONE E MISURA DEL GAS NATURALE CODI CE DI COMPORTAMENTO PER IL PERSONALE COINVOLTO NELLE ATTIVITA DI DISTRIBUZIONE E MISURA DEL GAS NATURALE INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 1.1 La separazione funzionale nel settore energetico... 3 1.2 Il

Dettagli

INTEGRITÀ IN AZIONE - CONFORMITÀ NEL SETTORE SANITARIO

INTEGRITÀ IN AZIONE - CONFORMITÀ NEL SETTORE SANITARIO PASSIONE PER L'INTEGRITÀ INTEGRITÀ IN AZIONE - CONFORMITÀ NEL SETTORE SANITARIO LA CONFORMITÀ NEL SETTORE SANITARIO È RESPONSABILITÀ DI TUTTI DePuy Synthes è nota come leader mondiale per soluzioni neurologiche

Dettagli

CODICE ETICO E DEONTOLOGICO POLITICA ANTI-RITORSIONI

CODICE ETICO E DEONTOLOGICO POLITICA ANTI-RITORSIONI CODICE ETICO E DEONTOLOGICO POLITICA ANTI-RITORSIONI POLITICA ANTI-RITORSIONI Magna è una società impegnata a sostenere una cultura aziendale in cui è possibile denunciare questioni di ordine legale ed

Dettagli

CODICE ETICO. Politiche

CODICE ETICO. Politiche CODICE ETICO Innospec Inc. ritiene che una condotta commerciale onesta, etica e trasparente sia d importanza vitale per il successo continuo della nostra Società. Questo Codice Etico riflette i valori

Dettagli

22.18 CODICE COMPORTAMENTALE ANTICORRUZIONE

22.18 CODICE COMPORTAMENTALE ANTICORRUZIONE 22.18 CODICE COMPORTAMENTALE ANTICORRUZIONE INDICE 01. SCOPO... 1 02. POLITICA... 1 03. APPLICAZIONE... 2 03.01 Definizioni... 2 04. REGOLE E PRINCIPI DI CONDOTTA... 3 04.01 Divieto di abuso d ufficio

Dettagli

CODICE DI CONDOTTA SULLE INTERAZIONI CON GLI OPERATORI MEDICO-SANITARI

CODICE DI CONDOTTA SULLE INTERAZIONI CON GLI OPERATORI MEDICO-SANITARI CODICE DI CONDOTTA SULLE INTERAZIONI CON GLI OPERATORI MEDICO-SANITARI Dichiarazione di tutte le società aderenti al COCIR COCIR si dedica al progresso della scienze medica e al miglioramento delle cure

Dettagli

Allegato del Modello di Organizzazione e di Gestione (D. Lgs. 8 giugno 2001, n. 231 e art. 30 del D. Lgs. 9 aprile 2008, n.81)

Allegato del Modello di Organizzazione e di Gestione (D. Lgs. 8 giugno 2001, n. 231 e art. 30 del D. Lgs. 9 aprile 2008, n.81) Sommario 2 3 6 8 Principi di comportamento Principi d azione Rispetto della legalità Rispetto della salute e della sicurezza sul lavoro Rispetto dell ambiente e della collettività Rapporti con fornitori

Dettagli

Procedura correlata alla gestione della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

Procedura correlata alla gestione della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro Procedura correlata alla gestione della salute e sicurezza nei luoghi di Approvato da: Funzione Cognome e Nome Data Firma per approvazione Presidente del CdA RSPP Soc. di consulenza Verificato da:: Funzione

Dettagli

Codice deontologia professionale AXA Assistance Italia

Codice deontologia professionale AXA Assistance Italia Codice deontologia professionale Italia Il Gruppo AXA s impegna ad esercitare le proprie funzioni in base a rigorose norme deontologiche ed etiche. Una di queste norme è stata la diffusione di un codice

Dettagli

MODELLI DI ORGANIZZAZIONE E GESTIONE

MODELLI DI ORGANIZZAZIONE E GESTIONE Presentazione MODELLI DI ORGANIZZAZIONE E GESTIONE ex D.Lgs. 231/01 Pag 1 di 6 PREMESSA Con l introduzione nell ordinamento giuridico italiano del D.Lgs. 8 giugno 2001, n.231 qualsiasi soggetto giuridico

Dettagli

Codice Etico. ai sensi del D.Lgs. 231/01e s.m.i. Porto Antico di Genova S.p.A. Edizione 11 novembre 2013

Codice Etico. ai sensi del D.Lgs. 231/01e s.m.i. Porto Antico di Genova S.p.A. Edizione 11 novembre 2013 ai sensi del D.Lgs. 231/01e s.m.i. Porto Antico di Genova S.p.A. Edizione 11 novembre 2013 INTRODUZIONE... 2 1.1. Il Codice Etico di Porto Antico di Genova S.p.A.... 2 1.2 Destinatari del Codice Etico...

Dettagli

CODICE ETICO 1. PREMESSA

CODICE ETICO 1. PREMESSA CODICE ETICO 1. PREMESSA 1.1.L Istituto Universitario di Studi Europei (di seguito l Istituto ) è un'associazione senza scopo di lucro che ha ottenuto dalla Regione Piemonte l'iscrizione nel registro regionale

Dettagli

Codice Nestlé di Condotta Aziendale

Codice Nestlé di Condotta Aziendale Codice Nestlé di Condotta Aziendale Introduzione Dalla sua fondazione, Nestlé ha adottato prassi aziendali rette da integrità, onestà, correttezza e dal rispetto di tutte le leggi applicabili. I dipendenti

Dettagli

Codice di Comportamento Aziendale

Codice di Comportamento Aziendale ALLEGATO 2 Codice di Comportamento Aziendale 1. DESTINATARI - COMUNICAZIONE ED INFORMAZIONE I principi e le disposizioni del presente Codice di Comportamento aziendale sono vincolanti per tutti gli amministratori,

Dettagli

Politica anti-corruzione a livello mondiale

Politica anti-corruzione a livello mondiale Politica anti-corruzione a livello mondiale I. FINALITÀ Le leggi della maggior parte dei Paesi fanno del pagamento o dell offerta di pagamento o persino del ricevimento di denaro, tangenti o altra forma

Dettagli

Programma anticorruzione

Programma anticorruzione Programma anticorruzione Questo Programma è nato e si è sviluppato anche grazie alla preziosa collaborazione di Pierluigi Vigna scomparso a Firenze nel settembre 2012 - che ha messo a disposizione la sua

Dettagli

DICHIARAZIONE COMPLIANCE 1 (RIPORTARE SU CARTA INTESTATA DELLA SOCIETA /IMPRESA) DICHIARAZIONE

DICHIARAZIONE COMPLIANCE 1 (RIPORTARE SU CARTA INTESTATA DELLA SOCIETA /IMPRESA) DICHIARAZIONE DICHIARAZIONE COMPLIANCE 1 (COVERED BUSINESS PARTNER) (RIPORTARE SU CARTA INTESTATA DELLA SOCIETA /IMPRESA) Procedura: DICHIARAZIONE La Sottoscritta Impresa/Società con sede e domicilio fiscale in Iscrizione

Dettagli

Corso di formazione in materia di anticorruzione per i partner Microsoft

Corso di formazione in materia di anticorruzione per i partner Microsoft Corso di formazione in materia di anticorruzione per i partner Microsoft 1 Versione italiana Pagina introduttiva Pagina introduttiva Benvenuto al corso di formazione in materia di anticorruzione per i

Dettagli

Questa Politica Anticorruzione tratta di transazioni sia con funzionari governativi sia con soci di affari commerciali.

Questa Politica Anticorruzione tratta di transazioni sia con funzionari governativi sia con soci di affari commerciali. INNOSPEC INC. ( INNOSPEC ) POLITICA ANTICORRUZIONE INTRODUZIONE La vasta maggioranza dei paesi ha adottato delle leggi anticorruzione. I titoli di Innospec sono registrati presso il NASDAQ negli Stati

Dettagli

Presidi Anticorruzione in una grande azienda privata

Presidi Anticorruzione in una grande azienda privata Presidi Anticorruzione in una grande azienda privata Dott. Gianluca Cimini AD, BT Italia S.p.a. Roma, 5 Dicembre 2013 Agenda 1. Overview del gruppo 2. I potenziali rischi di corruzione in BT 3. I presidi

Dettagli

VINTAGE S.p.A. Allegato 4: Codice Etico. Modello Organizzativo ex D.Lgs. 231/01 VINTAGE SPA. ORGANISMO DI VIGILANZA E CONTROLLO O. d. V.

VINTAGE S.p.A. Allegato 4: Codice Etico. Modello Organizzativo ex D.Lgs. 231/01 VINTAGE SPA. ORGANISMO DI VIGILANZA E CONTROLLO O. d. V. VINTAGE S.p.A. Allegato 4: Codice Etico ORGANISMO DI VIGILANZA E CONTROLLO O. d. V. Presidente Giovanni Catellani MOG-231 Pagina 1 di 8 INDICE Introduzione 3 Destinatari 3 Principi e regole di condotta

Dettagli

Castel MAC SpA CODICE ETICO

Castel MAC SpA CODICE ETICO CODICE ETICO Castel Mac S.p.A. adotta il presente Codice Etico, che si ispira ai principi del D.Lgs 231 Disciplina della Responsabilità Amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni

Dettagli

The Babcock & Wilcox Company Manuale di Conformita Alle Leggi Anticorruzione Compliance Manual

The Babcock & Wilcox Company Manuale di Conformita Alle Leggi Anticorruzione Compliance Manual The Babcock & Wilcox Company Manuale di Conformita Alle Leggi Anticorruzione Compliance Manual Gli amministratori, i dirigenti e i dipendenti di The Babcock & Wilcox Company ( B&W o l Azienda ) si impegnano

Dettagli

Procedura per la gestione della sicurezza per i reati contro la personalità individuale

Procedura per la gestione della sicurezza per i reati contro la personalità individuale Procedura per la gestione della sicurezza per i reati contro la personalità Approvato da: Funzione Cognome e Nome Data Firma per approvazione Presidente del CdA RSPP Soc. di consulenza Verificato da::

Dettagli

PROCEDURA DI SEGNALAZIONE ALL ORGANISMO DI VIGILANZA

PROCEDURA DI SEGNALAZIONE ALL ORGANISMO DI VIGILANZA PAG. 1 PROCEDURA DI SEGNALAZIONE ALL ORGANISMO DI MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO Edizione n 0 1 rev. 0 approvata dall Amministratore Unico con delibera del Questo manuale è di proprietà

Dettagli

CODICE DI CONDOTTA SULLE INTERAZIONI CON GLI OPERATORI DEL SETTORE SANITARIO

CODICE DI CONDOTTA SULLE INTERAZIONI CON GLI OPERATORI DEL SETTORE SANITARIO CODICE DI CONDOTTA SULLE INTERAZIONI CON GLI OPERATORI DEL SETTORE SANITARIO Dichiarazione di tutti i Soci del COCIR COCIR si dedica al progresso della scienza medica e al miglioramento della cura dei

Dettagli

Codice Etico di Pietro Signorini e Figli S.p.A. Codice Etico. di Pietro Signorini e Figli S.p.A. Pagina 1

Codice Etico di Pietro Signorini e Figli S.p.A. Codice Etico. di Pietro Signorini e Figli S.p.A. Pagina 1 Codice Etico di Pietro Signorini e Figli S.p.A. Codice Etico di Pietro Signorini e Figli S.p.A. 2012 Pagina 1 INDICE Sommario MISSION... 3 1. FINALITA E AMBITO DI APPLICAZIONE... 3 2. PRINCIPI DEL CODICE

Dettagli

PROTOCOLLO ANTI-CORRUZIONE GRUPPO DRAEGER (DRAEGER MEDICAL ITALIA

PROTOCOLLO ANTI-CORRUZIONE GRUPPO DRAEGER (DRAEGER MEDICAL ITALIA PROTOCOLLO ANTI-CORRUZIONE GRUPPO DRAEGER (DRAEGER MEDICAL ITALIA S.P.A. // DRAEGER SAFETY S.P.A.) 1. INTRODUZIONE 1.1. Obiettivo A seguito dell approvazione del c.d. DDL anti-corruzione, poi convertito

Dettagli

d. ogni altra attività che promuova le finalità di cui all art. 2 comma 2 dello Statuto dell ANG.

d. ogni altra attività che promuova le finalità di cui all art. 2 comma 2 dello Statuto dell ANG. ANG/ 384 /INT REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE ED EROGAZIONE DI BENEFICI SOTTO FORMA DI CONTRIBUTI, VANTAGGI ECONOMICI E PATROCINI AD ENTI PUBBLICI, ASSOCIAZIONI ED ALTRI ORGANISMI ANCHE DI NATURA PRIVATA

Dettagli

Modello di organizzazione gestione e controllo ai sensi del D.Lgs 231/2001. Sistema Disciplinare

Modello di organizzazione gestione e controllo ai sensi del D.Lgs 231/2001. Sistema Disciplinare Modello di organizzazione gestione e controllo ai sensi del D.Lgs 231/2001 Sistema Disciplinare ELENCO DELLE REVISIONI 2 INDICE Introduzione... 4 Sistema disciplinare... 4 Dirigenti... 5 Amministratori...

Dettagli

CODICE ETICO E DI LEGALITA

CODICE ETICO E DI LEGALITA CODICE ETICO E DI LEGALITA INTRODUZIONE Carbotrade Gas S.p.A. è una società commerciale con esperienza pluridecennale nel settore dell energia, il cui fine è la commercializzazione e la vendita di G.P.L.

Dettagli

1. FINALITA 2. AMBITO DI APPLICAZIONE 3. RESPONSABILITA E DIFFUSIONE 4. OGGETTO DELLA SEGNALAZIONE 5. PRINCIPI DI RIFERIMENTO 6.

1. FINALITA 2. AMBITO DI APPLICAZIONE 3. RESPONSABILITA E DIFFUSIONE 4. OGGETTO DELLA SEGNALAZIONE 5. PRINCIPI DI RIFERIMENTO 6. 1 1. FINALITA 2. AMBITO DI APPLICAZIONE 3. RESPONSABILITA E DIFFUSIONE 4. OGGETTO DELLA SEGNALAZIONE 5. PRINCIPI DI RIFERIMENTO 6. MODALITA DI SEGNALAZIONE 7. INFORMATIVA AI SENSI DELL ART. 13 D,LGS. 196/2003

Dettagli

GARA D APPALTO PER L ESECUZIONE DEI LAVORI DI CONSOLIDAMENTO STRUTTURALE E

GARA D APPALTO PER L ESECUZIONE DEI LAVORI DI CONSOLIDAMENTO STRUTTURALE E GARA D APPALTO PER L ESECUZIONE DEI LAVORI DI CONSOLIDAMENTO STRUTTURALE E MESSA A NORMA DELL EDIFICIO SCUOLA MEDIA PIERO CIRONI (GARA N. 411). Modello di autocertificazione / dichiarazione sostitutiva

Dettagli

Prevenzione della corruzione e «whistleblowing»

Prevenzione della corruzione e «whistleblowing» Prevenzione della corruzione e «whistleblowing» 1 Non chiudete gli occhi! Corruzione nell Amministrazione federale? Sebbene in Svizzera il tasso di corruzione nel settore pubblico sia basso o minimo, occorre

Dettagli

DATA EMISSIONE: 12 novembre 2009 DATA DECORRENZA: 12 novembre 2009 VERIFICATO DA: DIALEG

DATA EMISSIONE: 12 novembre 2009 DATA DECORRENZA: 12 novembre 2009 VERIFICATO DA: DIALEG Eni S.p.A. Circolare n. 377 del 12 novembre 2009 TIPOLOGIA DI STRUMENTO NORMATIVO: Linee Guida TITOLO: Linee Guida Anti-Corruzione NOTE: DATA EMISSIONE: 12 novembre 2009 DATA DECORRENZA: 12 novembre 2009

Dettagli

CODICE ETICO. LA CASCINA Soc. Coop. p.a. D. Lgs. 231/01

CODICE ETICO. LA CASCINA Soc. Coop. p.a. D. Lgs. 231/01 CODICE ETICO LA CASCINA Soc. Coop. p.a. D. Lgs. 231/01 INDICE INTRODUZIONE 3 1. PRINCIPI GENERALI 3 2. GESTIONE DEGLI AFFARI 4 3. AMMINISTRAZIONE DELLA SOCIETÀ 5 4. RAPPORTI CON I TERZI 6 5. TUTELA DELLA

Dettagli

L identificazione può essere effettuata in forma indiretta, anche senza la presenza fisica del cliente, nei casi seguenti:

L identificazione può essere effettuata in forma indiretta, anche senza la presenza fisica del cliente, nei casi seguenti: Normativa Antiricilaggio: guida pratica UMCI Esaminiamo i vari adempimenti a seconda degli obblighi: a) Identificazione del cliente L identificazione consiste nella verifica dell identità del cliente e

Dettagli