Pietro San Martini Dipartimento di Psicologia Dinamica e Clinica Sapienza Università di Roma. Curriculum dell'attività didattica e scientifica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Pietro San Martini Dipartimento di Psicologia Dinamica e Clinica Sapienza Università di Roma. Curriculum dell'attività didattica e scientifica"

Transcript

1 Pietro San Martini Dipartimento di Psicologia Dinamica e Clinica Sapienza Università di Roma Curriculum dell'attività didattica e scientifica Nato a Roma il Nel 1972 laurea in filosofia con tesi in Psicologia su "Le Componenti Viscero-Somatiche delle Emozioni". Dal 1972 al 1975 esercitatore presso la cattedra di Psicologia Fisiologica del Corso di Laurea in Psicologia dell'' Università' di Roma La Sapienza. Dal 1975 al 1980 titolare di assegno di formazione didattica e scientifica presso la stessa sede. Dal 1980 a tutt oggi ricercatore presso il dipartimento di Psicologia e (dal 2001) presso il dipartimento di Psicologia Dinamica e Clinica della stessa Università. Insegnamenti in affidamento presso la Facoltà di Psicologia (dal 2001 Psicologia II) dell Università di Roma La Sapienza : dal 1991 al 2003 (senza interruzione), Tecniche di Ricerca Psicologica e Analisi dei Dati (V.O.) , Teoria e Tecniche dei Test (V.O.) Elementi di Teoria e Tecniche dei Test (STEP-SE, 4 crediti) e Teoria e Tecniche dei Test (Psicologia Del Benessere nel Ciclo di Vita, 4 crediti) , Tecniche Psicometriche, Corso Progredito (Psicologia Del Benessere nel Ciclo di Vita, 4 crediti) e Teoria e Tecniche dei Test (Psicologia Del Benessere nel Ciclo di Vita, 4 crediti) , e Psicometria (STEP-Lav, 10 crediti) 2010 in congedo per motivi di studio , Metodologia II: Teoria e Tecniche dei Test (V.O.) , Metodologia II: Teoria e Tecniche dei Test (V.O.). E' stato membro della giunta del dipartimento di Psicologia dal 1985 al 1988, dal 1992 al 1995 e dal 1999 al Dal 1989 al 1997 e stato membro del comitato di redazione della rivista "Rassegna di Psicologia".

2 2 Dal 1990 e full member della European Association of Personality Psychology. Dal 2001 fa parte del collegio dei docenti del dottorato in Psicologia Clinica presso il proprio dipartimento. Dal 2004 è membro del collegio dei docenti della Scuola di Specializzazione in Psicologia Clinica presso la Facoltà di Psicologia. Dal 2001 fa parte del collegio dei docenti del dottorato di ricerca in Psicologia Clinica presso il dipartimento di Psicologia Dinamica e Clinica. Dal 2004 fa parte del collegio dei docenti della Scuola di Specializzazione in Psicologia Clinica presso le Facoltà di Psicologia (laureando) partecipa, come laureando, alle attivita' di ricerca del laboratorio di Psicofisiologia dell'istituto di Psicologia del C.N.R. (prof. Nencini) e del laboratorio di Psicologia della facolta' di Medicina (prof. R. Lazzari) dove apprende i rudimenti delle principali tecniche elettrofisiologiche utilizzate nella ricerca psicologica (elettroencefalografia, potenziali evocati, elettromiografia) e prepara la tesi di laurea sulle "componenti somatiche dell'emozione" ("esercitatore") - partecipa, come incaricato di esercitazioni, alle attivita' didattiche e di ricerca della cattedra di Psicologia Fisiologica (prof.venturini), svolgendo seminari ed esercitazioni di laboratorio (registrazioni poligrafiche), partecipando alle commissioni di esami e assistendo gli studenti nella preparazione delle tesi di laurea. - Svolge una ricerca su una tecnica di attivazione EEG utilizzata in ambito neopavloviano come strumento di indagine delle basi biologiche del temperamento. Comunica i risultati di tale ricerca al congresso annuale della Società Italiana di Fisiologia (L' assimilazione dei ritmi elettroencefalografici come indice tipologico dell' attività nervosa superiore, C1). - E' ospite presso il Laboratorio di Chimica Terapeutica dell' Istituto Superiore di Sanità (I.S.S.), dove apprende le tecniche di elettroencefalografia animale con elettrodi impiantati e alcuni metodi di analisi computerizzata dell'eeg. 2

3 ("assegnista"): - prosegue, come titolare di assegno di formazione scientifica e didattica, la collaborazione con la cattedra di Psicologia Fisiologica e con il laboratorio di Chimica Terapeutica dell'i.s.s.. - Frequenta un corso sui potenziali evocati elettrocorticali e sull'analisi quantitativa dell'eeg presso la Clinica Neurologica dell'università' di Torino. - Nell'ambito degli scambi tra ricercatori organizzati dall'i.s.s., partecipa, come ospite dell'iss, ad uno stage sull'analisi computerizzata dell'eeg presso i laboratori di elettrofisiologia del Burden Neurological Institute di Bristol, del Sick Children's Hospital di Londra e del dip. di Neuropsicologia dell' università' di Birmingham. - Partecipa al IX congresso internazionale di Elettroencefalografia e Neurofisiologia Clinica tenutosi ad Amsterdam nel settembre del 1977, dove comunica i risultati di una ricerca, svolta in collaborazione con l'i.s.s. sulla reazione EEG alla stimolazione luminosa intermittente come tecnica di indagine psicofisiologica (The driving reaction as a method for the study of individual differences of higher nervous activity, C2). - Sempre in collaborazione con il laboratorio di Chimica Terapeutica dell'i.s.s, partecipa ad una ricerca sull' effetto del rumore bianco sulla risposta EEG alla stimolazione luminosa intermittente (Interaction between intermittent photic stimulation and auditory stimulation on the human EEG, A1) - Svolge una serie di seminari sulla "scuola" neo-pavloviana, analizzando in particolare il contributo teorico e sperimentale fornito da P.K. Anokhin (Guida alla 'Biologia e Neurofisiologia del Riflesso condizionato' di P.K.Anokhin, D1; The theory of the functional system in the psychophysiology of P.K.Anokhin, A2). - Cura l'edizione italiana ed esegue la traduzione dei libri Psychoanalytische Psychosomatik di Günter Ammon e Grenzübergänge: Psychotherapie als Kollective Praxis di D. Spazier e J. Bopp (E1, E2). Dal 1980 ("ricercatore"): - come ricercatore confermato presso il dipartimento di Psicologia, svolge attività didattica integrativa (esercitazioni, seminari, supervisione tesi di laurea, esami di profitto e di laurea) in ambito psicofisiologico e successivamente nell' area metodologica, area che sceglie quando è 3

4 4 invitato ad optare per i nuovi settori scientifico-disciplinari in cui viene suddiviso il settore originario di "Psicologia Generale". - Dal 1980 al 1992 afferisce agli insegnamenti di Psicologia Fisiologica e di Psicofisiologia Clinica; - successivamente svolge l attività didattica principalmente nell'ambito metodologico all interno del quale ottiene in affidamento il corso di Tecniche di Ricerca Psicologica e Analisi dei Dati. - tiene, tra gli altri, seminari su: "la teoria schachteriana delle emozioni", "Il ruolo delle afferenze viscero-somatiche nel vissuto emozionale", "valutazione delle caratteristiche metrologiche dell' Eysenck Personality Questionnaire", "la tecnica dell'ascolto dicotico come strumento di valutazione delle asimmetrie funzionali emisferiche", "caratteristiche metrologiche dei test dicotici". "Svolge inoltre esercitazioni sull'utilizzazione di "pacchetti" statistici (SPSS, STATISTICA, StatView e JMP per Macintosh e per PC) per le elaborazioni computerizzate dei dati. - Svolge attività di ricerca principalmente lungo due direttrici: a) I test dicotici come strumenti di indagine delle asimmetrie funzionali emisferiche; b) La valutazione delle caratteristiche psicometriche di strumenti di misura utilizzati in psicologia clinica e loro adattamento al contesto italiano. Per quanto riguarda la prima direttrice, i temi affrontati sono principalmente i seguenti: 1) le condizioni (natura del compito dicotico e del materiale stimolo) che influenzano il vantaggio auricolare nella elaborazione di materiale tonale e le principali caratteristiche metrologiche dei test dicotici accordali. Vedi i lavori: Laterality in the perception of the temporal cues of musical timbre, A10; Dichotic advantage in the perception of musical chords: stability of individual differencec across task conditions, B6; Asimmetrie emisferiche nella percezione di accordi musicali distribuzione di frequenza del vantaggio dicotico e stabilità delle differenze individuali nel grado di lateralizzazione, B8. Prevalent direction of reflective lateral eye movements and ear asymmetries in a dichotic test of 4

5 5 musical chords, A8; Differenze individuali nelle asimmetrie funzionali emisferiche: una rassegna della letteratura, B13; 2) la validità dei test dicotici. In particolare esamina la relazione tra vantaggio auricolare e indici EEG di asimmetria emisferica e valuta l 'ipotesi di Diana Deutsch, secondo cui il vantaggio auricolare non indicherebbe una specializzazione emisferica, ma sarebbe dovuto a un fenomeno di anisotropia tonale, ovvero ad una suddivisione laterale del lavoro corticale in funzione delle frequenze che compongono il suono. Vedi i lavori: Hemispheric asymmetry in the perception of musical chords: EEG laterality and dichotic advantage, A4; L'interpretazione del vantaggio auricolare negli esperimenti dicotici: verifica, su materiale accordale di un ipotesi di Diana Deutsch, B4; Deutsch's frequency anisotropy and ear advantage in a dichotic test of musical chords, A5; Anisotropia tonale e vantaggio dicotico di toni, C5; Effetti sequenziali in un compito di identificazione di intensita' di toni puri, B14. Per quanto riguarda la seconda direttrice, cura l'adattamento al contesto italiano di una serie di questionari ed inventari di cui valuta le principali caratteristiche psicometriche. Tra l'altro esamina le relazioni tra la struttura fattoriale dell' inventario temperamentale di Strelau e il modello eysenckiano della personalità; cura l'adattamento al contesto italiano di due questionari di personalità, l Eysenck Personality Questionnaire-Revised, e il Four Diomensional Personality Test di Van Kampen, di alcuni inventari sui meccanismi di difesa e sugli stili difensivi, tra cui il Defence Mechanisms Inventory (DMI), il Defence Styles Questionnaire e la Response Evaluation Measure e di altri strumenti di misura di variabili di interesse psicologico-clinico, quali la rabbia e le strategie di "coping". Elabora inoltre una versione modificata, non ipsativa, del DMI. Vedi i lavori: Psychometric features of the Italian version of the Strelau Temperament Inventory, C3; The Strelau Temperament Inventory: preliminary results in an Italian sample, A6; La scala di Fenigstein, Sheier e Buss per la misura dell'autocoscienza privata e pubblica: contributo preliminare alla validazione italiana, B2; Relationships between the factorial dimensions of the Strelau Temperament Inventory and the EPQ-R, A7; Psychometric features of the Eysenck Personality Questionnaire in elderly persons, B7; A psychometric study of the Eysenck Personality Questionnaire with an older adult sample, C3; Stabilità delle differenze individuali nella frequenza di fluttuazione con diversi tipi di figure alternanti, B9; Composizione fattoriale e caratteristiche psicometriche di un questionario di consapevolezza corporea, B12; Factor structure and 5

6 6 psychometric features of the Italian version of the EPQ-R, A9; Caratteristiche psicometriche di una versione likertizzata del Defense Mechanisms Inventory B18; Caratteristiche psicometriche della versione italiana del Four Dimensional Personality Test di van Kampen, B19. Nell ambito di questa area di ricerca, partecipa, come invitato, a un seminario interdisciplinare sulla diagnosi del temperamento organizzato dall'università di Bielefeld nel settembre del 1987 presso il Zentrum für Interdisziplinäre Forschung e collabora con L'istituto di Psichiatria, dipartimento di Psicologia dell'università di Londra (con la supervisione di H.J.Eysenck) dove è ospite nei mesi di novembre e dicembre del In anni più recenti l attività di ricerca si concentra sull adattamento al contesto italiano di strumenti di misura di interesse psicologico-clinico. Contribuisce, tra l atro, all adattamento italiano del Five Dimensional Personality Test di D. van Kampen, del Defense Style Questionnaire di M. Bond, del Parental Bonding Instrument di G. Parker, dell Inventory of Parent and Peer Attachment di Armsden e Greenberg e della Emotional Eating Scale di Arnow, Kenardy and Agras. Contribuisce inoltre alla validazione di un sistema di codifica per l'osservazione della famiglia come insieme, derivato dal metodo del gioco triadico di Fivaz. Un altra recente area di indagine riguarda la relazione tra test impliciti ed espliciti nella valutazione dell autostima. Vedi tra gli altri, i lavori: Il Defense Style Questionnaire (DSQ): un approfondimento della validazione italiana.(c 13), Alexithymia increases the discordance between implicit and explicit self-esteem. (A 14), Rieti's elderly people project: Rey Auditory Verbal Learning Test. Recognition norms (A13), Caratteristiche psicometriche della versione italiana del Four Dimensional Personality Test (B19) Psychometric Properties of the Italian version of the Five-Dimensional Personality Test (5DPT). (A15). Validity of Criteria-Based Content Analysis (CBCA) at trial in free-narrative interviews. (A16) The factor structure of the Inventory of Parent and Peer Attachment (IPPA): a survey of Italian adolescents. (A 17) Cross-Sample and Cross-Language Invariance of the 5-Dimensional Personality Test (5DPT). Exploratory and Confirmatory Analyses using Dutch, American, and Italian Samples. (A18) 6

7 7 The marital love relationship: construction and preliminary validation on 610 subjects of a psychoanalytically derived inventory. (A19) Italian version of the Defense Style Questionnaire (A 12), Stile di accudimento genitoriale misurato dal Parental Bonding Instrument e depressione in un campione non clinico (B 20), Un sistema di codifica per l'osservazione della famiglia come insieme (B22), Caratteristiche psicometriche di una versione likertizzata del Defense Mechanisms Inventory (C18) L inventario per l Attaccamento ai Genitori e ai Pari (IPPA: Inventory of Parent and Peer Attachment), un indagine psicometrica su un campione italiano di adolescenti (B23) Psychometric Properties of the Italian version of the Emotional Eating Scale (C 12), Caratteristiche psicometriche di una versione italiana breve dell' Interpersonal Guilt Questionnaire (C21), Caratteristiche metrologiche del B.D.I. II e della C.E.S.D. negli adolescenti (C 22) Corsi ufficiali in affidamento: Dall a.a all' a.a (ininterrottamente) ha in affidamento il corso di Tecniche di Ricerca Psicologica e Analisi dei Dati (per l'indirizzo di Psicologia Clinica e di Comunità) presso la Facoltà di Psicologia dell Università La Sapienza di Roma. Nell' a.a , in particolare, ha in affidamento sia il corso per l'indirizzo di Psicologia dello Sviluppo e dell' Educazione (nel I semestre) sia il corso per l'indirizzo di Psicologia Clinica e di Comunità (II semestre). Negli a.a e è affidatario del corso di Tecniche di Ricerca Psicologica e Analisi dei Dati (per l'indirizzo di Psicologia dello Sviluppo e della Educazione) presso la Facoltà di Psicologia II. Nell a.a è affidatario del corso di Teoria e Tecniche dei Test (per l'indirizzo di Psicologia dello Sviluppo e della Educazione) presso la Facoltà di Psicologia II. Nell a.a è affidatario del corso di Elementi di Teoria e Tecniche dei Test (per il corso di laurea triennale Scienze e Tecniche Psicologiche dello Sviluppo e dell Educazione) e di Teoria e Tecniche dei Test (per il corso di laurea specialistica Psicologia del benessere nel Corso di Vita) presso la Facoltà di Psicologia II. 7

8 8 Nell a.a è affidatario del corso di Tecniche Psicometriche, Corso Progredito e del corso dinteoria e Tecniche dei Test (Psicologia Del Benessere nel Ciclo di Vita) presso la Facoltà di Psicologia II della stessa Università.) Negli a.a , e è affidatario del corso di Psicometria (10 crediti) presso la Facoltà di Psicologia II della stessa Università. Altre funzioni: In collaborazione con il prof. G.V.Caprara ha organizzato il I Convegno Italo-Polacco di Psicologia, sui temi: a) fattori biologici e psicologici delle differenze individuali; b) regolazione del comportamento sociale e dei processi sociali. Il Convegno, che si e avvalso della collaborazione dell Istituto di Psicologia dell' Università di Varsavia e del Dipartimento di Psicologia della Accademia Polacca delle Scienze, si e svolto a Roma, presso i locali del C.N.R., dal 25 al 27 ottobre E' stato membro della giunta del dipartimento di Psicologia dal 1985 al 1988, dal 1992 al 1995 e dal 1999 al Dal 1989 al 1997 e stato membro del comitato di redazione della rivista "Rassegna di Psicologia". Dal 1990 e full member della European Association of Personality Psychology. Dal 2001 fa parte del collegio dei docenti del dottorato in Psicologia Dinamica e Clinica presso il proprio dipartimento. Dal 2004 è membro del collegio dei docenti della Scuola di Specializzazione in Psicologia Clinica presso la Facoltà di Psicologia. Elenco delle pubblicazioni A Pubblicazioni in extenso su riviste in lingua inglese 8

9 9 1. San Martini P., Venturini R., Zapponi G.A., Loizzo A. "Interaction between intermittent photic stimulation and auditory stimulation on the human EEG" Neuropsychobiology 5, , Imperiali M.G.,San Martini P., Venturini R. "The theory of the functional system in the psychophysiology of P.K. Anokhin" Riabilitazione e Apprendimento / Rehabilitation and Learning, No. 0, 45-58, Venturini R., De Pascalis V., Imperiali M.G., San Martini P. "EEG alpha reactivity and Extraversion-Introversion" Personality and Individual Differences, 2, , San Martini P. and Rossi R. "Hemispheric asymmetry in the perception of musical chords: EEG laterality anf dichotic advantage" in Giannitrapani, Murri (eds.) The EEG of Mental Activities, pp , Karger, Basel San Martini P.,De Pascalis V., Montirosso R. and Surian A.: "Deutsch's frequency anisotropy and ear advantage in a dichotic test of musical chords" Neuropsychologia Vol. 27, No 8, pp , San Martini P., Alessi A. and Borgogni L. "The Strelau Temperament Inventory: preliminary results in an Italian sample" Personality and Individual Differences, Vol. 10 N 2 pp , San Martini P. and Mazzotti E.: "Relationships between the factorial dimensions of the Strelau Temperament Inventory and the EPQ-R Personality and Individual Differences, No 9, , San Martini P., De Gennaro L., Filetti F., Lombardo C., Violani C. Prevalent direction of reflective lateral eye movements and ear asymmetries in a dichotic test of musical chords, Neuropsychologia, Vol. 32, N 12, , San Martini P., Mazzotti E. and Setaro S.: Factor structure and psychometric features of the Italian version of the EPQ-R. Personality and Individual Differences, 21, , Brancucci A. & San Martini P. Laterality in the perception of temporal cues of musical timbre. Neuropsychologia, Vol. 37, N 13, , Brancucci A. & San Martini P (2003). Hemispheric asymmetries for the perception of rapid (timbral) and slow (non-timbral) amplitude fluctuations of complex tones. Neuropsychology. 2003, 17, San Martini P, Roma P, Sarti S, Lingiardi V, Bond M. (2005). Italian version of the Defense Style Questionnaire. Comprehensive Psychiatry, 2005, 45(6),

10 Nicolò E, Massimetti M.C, Stefanini A, San Martini P., Roncacci S. (2009). Rieti's elderly people project: Rey Auditory Verbal Learning Test. Recognition norms. Neuropsychological Trends, 2009; 6; Dentale F, San Martini P., De Coro A, Di Pomponio I (2010). Alexithymia increases the discordance between implicit and explicit self-esteem. Personality and Individual Differences vol. 49, p San Martini P, Di Pomponio I., Dentale F, van Kampen D. (2010). Psychometric Properties of the Italian version of the Five-Dimensional Personality Test (5DPT). Bollettino di Psicologia Applicata (Bulletin of Applied Psychology),, vol , p Roma P., San Martini P., Sabatello U., Tatarelli R., Ferracuti S. (2011). Validity of Criteria-Based Content Analysis (CBCA) at trial in free-narrative interviews. Child Abuse & Neglect, 35 (2011) Pace S, San Martini P., Zavattini G.C (2011). The factor structure of the Inventory of Parent and Peer Attachment (IPPA): a survey of Italian adolescents. Personality and Individual Differences, vol. 51, p Van Kampen D., Coolidge F., San Martini P. (2012). Cross-Sample and Cross-Language Invariance of the 5-Dimensional Personality Test (5DPT). Exploratory and Confirmatory Analyses using Dutch, American, and Italian Samples. Personality and Mental Health, 6, Solano L., Nicolò A.M., Di Trani M., Bonadies M., San Martini P Bonucci C., Capozzi F.,Giacolini T., Grassi, Laganopoulos M., Lucarelli D., Pellicanò V., Norsa D., Piperno F., Ricciotti V., Tavazza G. (2012). The marital love relationship: construction and preliminary validation on 610 subjects of a psychoanalytically derived inventory. Psychoanalytic Psychology. Vol. 29, No. 4, B Pubblicazioni in extenso su riviste in lingua italiana 1. Venturini R., De pascalis V., Imperiali M.G., San Martini P. " EMG biofeedback: fattori di personalità e asimmetrie funzionali emisferiche" Rivista di Psichiatria Vol 16, No.2, , Borgogni L. e San Martini P. "La scala di Fenigstein, Sheier e Buss per la misura dell'autocoscienza privata e pubblica: contributo preliminare alla validazione italiana" Rassegna di Psicologia, Vol 3 N 1/2, 87-98,

11 11 3. Fabretti E., Imperiali M.G., San Martini P. "Interazione tra fattori somatici, psichiatrici ed eventi della vita nella sindrome del colon irritabile" Convivia Medica N , San Martini P e Surian A.: "L'interpretazione del vantaggio auricolare negli esperimenti dicotici: verifica, su materiale accordale di un ipotesi di Diana Deutsch" Rassegna di Psicologia, Vol. 6, No 1/2, 81-90, D'Ambrosio G., D'Ambrosio M. e San Martini P. "L' intonazione subvocale rientra nel processo di percezione dei suoni complessi? Una confutazione dell'ipotesi motoria di Leontiev e Thurlow alla luce del concetto di altezza virtuale di Terhardt." Lo Psicologo, N 9/10, 69-72, San Martini P. & Quarta R. "Dichotic advantage in the perception of musical chords: stability of individual differencec across task conditions" Rassegna di Psicologia, Vol 6, N 1/2, , Mazzotti E., San Martini P. and Lucioli R Psychometric features of the Eysenck Personality Questionnaire in elderly persons Rassegna di Psicologia, vol. 7, N 2, , San Martini P., Capizzi P., Surian A. - Asimmetrie emisferiche nella percezione di accordi musicali. Distribuzione di frequenza del vantaggio dicotico e stabilità delle differenze individuali nel grado di lateralizzazione. Rassegna di Psicologia, Vol. 8, N 3, 81-93, Bonaiuto P., Purghè F., San Martini P., Venturini R. Stabilità delle differenze individuali nella frequenza di fluttuazione con diversi tipi di figure alternanti In S. Di Nuovo e P. Moderato (a cura di) La Psicologia Oggi tra indagine sperimentale e Ricerca Sociale e Clinica. C.U.E.C.M., Catania 1992, pp Ferreri A., San Martini P., Venturini R., Correlati elettroencefalografici della respirazione alternata, Rassegna di Psicologia, 2, , San Martini P., D'Ambrosio, G., Influenza del sesso e della preferenza manuale sul vantaggio dicotico per l'altezza di toni complessi. Rivista di Psicologia, nn , pp , San Martini P., Filetti F., Marangon L., Tasin N., Asimmetrie emisferiche nella percezione del timbro: vantaggio dicotico per toni stazionari sintetici di diversa composizione spettrale. Rivista di Psicologia, nn , pp.36-37, Lombardo C. San Martini P., Violani C., Composizione fattoriale e caratteristiche psicometriche di un questionario di consapevolezza corporea, Bollettino di Psicologia Applicata, 214, 45-50,

12 Filetti F. & San Martini P., Differenze individuali nelle asimmetrie funzionali emisferiche: una rassegna della letteratura, Giornale Italiano di Psicologia, 2, , D'Ambrosio G., San Martini P., Marciano E., D'ambrosio M. Effetti sequenziali in un compito di identificazione di intensità di toni puri. Rivista Italiana di Acustica, XIX, 2, 31-39, Filetti F., San Martini P., Del Gaudio E. Alessitimia e differenze individuali nei movimenti oculari laterali di riflessione. Rivista di Psicologia, 1, , Filetti F., San Martini P., Lombardo C., Del Gaudio E. Movimenti oculari laterali di riflessione e stili di reazione in situazioni emozionali. Rivista di Psicologia, 1, , Anna D'Angelo, P. San Martini e M.A. Tomasello. Caratteristiche psicometriche di una versione likertizzata del Defense Mechanisms Inventory. Bollettino di Psicologia Applicata 230, 53-62, San Martini P., Filograna S (2002). Caratteristiche psicometriche della versione italiana del Four Dimensional Personality Test di van Kampen. Bollettino di Psicologia Applicata 236, 71-79, Cappelli L, San Martini P (2004). Stile di accudimento genitoriale misurato dal Parental Bonding Instrument e depressione in un campione non clinico. Rassegna di Psicologia, 2004, 21 (3), Bucci F., Solano L., Donati V., San Martini P. (2005). Regolazione affettiva e salute in gravidanza e nel puerperio: effetti di un intervento di scrittura in 39 gestanti primipare. Infanzia e Adolescenza. 2005, 4(2), Malagoli Togliatti M., Mazzoni S., San Martini P., Castellina I., Franci M., Lubrano Lavadera A. (2006). Un sistema di codifica per l'osservazione della famiglia come insieme. Infanzia e Adolescenza. vol. 5, pp Malagoli Togliatti M., Mazzoni S., San Martini P., Lubrano Lavadera A. (2007). LTPc: attendibilità di un metodo di osservazione diretta delle relazioni familiari. Rivista di Studi Familiari, vol. 2, p , ISSN: San Martini P., Zavattini G.C., Ronconi S. (2009). L Inventario per l Attaccamento ai Genitori e ai Pari (IPPA: Inventory of Parent and Peer Attachment). Un indagine psicometrica su un campione italiano di adolescenti. Giornale Italiano di Psicologia. vol. XXXVI, n. 1; p Di Trani M., Pirrotta E., L, Muto L., Solano L., San Martini P. (2012). Le attitudini relazionali e psicosociali del medico di famigli in Italia: indagine conoscitiva mediante un nuovo questionario. (A new questionnaire survey on relational and psychosocial attitudes of family physicians in Italy). Italian Journal of Primary Care; vol. 4; 12

13 13 1: C Atti di convegni 1. Venturini R., Loizzo A., San Martini P., Zapponi G.A. "L'assimilazione dei ritmi elettroencefalografici come indice tipologico dell'attività nervosa superiore" Atti del Congresso della Società Italiana di Fisiologia, Catanzaro, IX San Martini P., Venturini R., Zapponi G.A. "The driving reaction as a method of study of individual differences in higher nervous activity" Electroencheph. clin. Neurophysiol. 43, 4, E409, San Martini P. and Alessi A. "Psychometric features of the Italian version of the Strelau Temperament Inventory" Proc. of the Interdisciplinary Workshop on The Diagnosis of Temperament. Bielefeld, September, 7-12, (Abstract). 4. San Martini P. & Mazzotti E.(1990) A psychometric study of the Eysenck Personality Questionnaire with an older adult sample proc. of the 5th European Conference on Personality. Rome - Ariccia, June 12/15, 1990, pp San Martini P., D'Ambrosio G., D'Ambrosio M. Marciano E. "Anisotropia tonale e vantaggio dicotico di toni "Atti del XIX Convegno Nazionale dell'associazione Italiana di Acustica. Napoli Aprile Pagg Lombardo C. San Martini P., Violani C. Validazione e composizione fattoriale di un questionario di consapevolezza somatica Atti del XI Convegno Nazionale della Divisione Ricerca di Base della SIPS. Cagliari settembre 1992, pagg Marciano E., D Ambrosio G., D Ambrosio M., San Martini P., Versione italiana della scala di Weinstein: Sensibilità al rumore in rapporto al sesso e all età. Atti del XXII Convegno Nazionale dell Associazione Italiana di Acustica (a cura di B. Perrone). Lecce Aprile 1994, pp De Gennaro L., Lombardo C., Doricchi F., Filetti F., San Martini P., Violani C. (1993). Lateralità dello sguardo e bias attentivo-percettivo. Atti del XII Congresso Nazionale della Divisione Ricerca di Base in Psicologia (S.I.Ps.), Roma, 29 sett.-2 ott. 1993, pp San Martini P., De Gennaro L., Violani C., Filetti F., Lombardo C. (1993). Direzione prevalente dello sguardo ed asimmetrie emisferiche in un test dicotico di 13

14 14 riconoscimento di accordi musicali. Atti del XII Congresso Nazionale della Divisione Ricerca di Base in Psicologia (S.I.Ps.), Roma, 29 settembre-2 ottobre 1993, pp Brancucci A. and San Martini P. "Dichotic asymmetries in the perception of non-stationary cues of musical timbres" in ECONA Symposium on Musical Cognition and Behavior. Roma maggio Edizioni Kappa 11. San Martini P., Brancucci A. Asimmetrie emisferiche nella percezione delle determinanti temporali del timbro. Giornate Pisane della Società Italiana di Neuroscienze. Pisa dicembre 1998, pag San Martini P. & Filograna S (2002). The Italian version of the Four Dimensional Personality Test (FDPT). In Rammstead B., Riemann R. (Eds.) 11th European Conference on Personality. Jena, ; Mancone A., Ronconi S., San Martini P., Zavattini G.C. (2004). Attaccamento genitoriale e relazioni con i pari in un campione di adolescenti. VI Congresso Nazionalew della Sezione di Psicologia Clinica della A.I.P.. Aosta ottobre Lombardo C., San Martini P. Adattamento Italiano della Emotional Eating Scale (EES). Abstracts del II Congresso Nazionale di Clinimetria. P. 25. Bologna 23 settembre Lombardo C., San Martini P. Psychometric Properties of the Italian version of the Emotional Eating Scale (EES). XIII Meeting of the International Society for Research on Emotions. Bari, luglio. ISRE General Meeting July 2005 Abstract Book. 16. Pietro San Martini, Carlo Di Chiacchio, Vittorio Lingiardi. Il Defense Style Questionnaire (DSQ): un approfondimento della validazione italiana. Convegno della sezione Clinica della AIP, Cagliari settembre Dentale F., San Martini P., Di Pomponio I. (2008). Il ruolo della informazione affettiva nella valutazione intuitiva di sè: le discrepanze fra autostima implicita ed esplicita si connettono all'alessitimia e all'attaccamento avoidant/dismissing. In: X Congresso Nazionale della Sezione di Psicologia Clinica e Dinamica. Padova, settembre 2008, PADOVA: CLEUP Editore, ISBN/ISSN: Lombardo C, Battagliese G, San Martini P. (2008). Antecedenti emozionali delle abbuffate: uno studio tramite diari in un campione non clinico. In: Associazione Italiana di Psicolo: X Congresso Nazionale della Sezione di Psicologia Clinica Dinamic. Padova, settembre 2008, ISBN/ISSN: San Martini P P., De Campora G, Di Sarno V (2008). La rappresentazione della salute in un campione di infermieri italiani e sud-americani. In: Associazione Italiana di Psicolo: X Congresso Nazionale della Sezione di Psicologia Clinica Dinamic. Padova, 1214 settembre 2008, ISBN/ISSN:

15 San Martini P. Di Pomponio I Dentale F. (2008). Caratteristiche psicometriche della versione italiana del 5DPT. In: Associazione Italiana di Psicologia: X Congresso Nazionale della Sezione di Psicologia Clinica e Dinamica.Estratti Padova, settembre 2008, PADOVA: CLEUP Editore, p. 271, ISBN/ISSN: Dentale F, Pellecchia G, Di Pomponio I, San Martini P. (2009). Caratteristiche psicometriche di una versione italiana breve dell' Interpersonal Guilt Questionnaire (IGQ). In: Congresso Nazionale A.I.P. - Sezione di Psicologia Clinica e Dinamica - Chieti, settembre Chieti, settembre 2009, Di Pomponio I, Dentale F,Luciani A, Rossetti S, San Martini P. (2009). Caratteristiche metrologiche del B.D.I. II e della C.E.S.D. negli adolescenti. In: Congresso Nazionale A.I.P. - Sezione di Psicologia Clinica e Dinamica - Chieti, settembre Chieti, settembre 2009, p Malagoli Togliatti M, Caravelli L., San Martini P. (2009). Pattern interattivi ed adattamento diadico: un contributo allo studio dell'intersoggettività nella coppia. In: Congresso Nazionale A.I.P. Sezione di Psicologia Clinica e Dinamica - Chieti settembre Chieti, settembre 2009, p Dentale F., San Martini P., Di Pomponio I., Rossetti S. (2010). Le difficoltá ad identificare ed a descrivere i sentimenti incrementano la discordanza fra autostima implicita ed esplicita. In: Atti del Convegno Nazionale AIP. Sezione Psicologia Dinamica e Clinica. Torino, settembre San Martini P., Di Pomponio I., Dentale F. (2010). Caratteristiche psicometriche e struttura fattoriale della versione italiana per adolescenti del 5DPT. In: Atti del Convegno Nazionale AIP. Sezione di Psicologia Clinica e Dinamica. Torino, settembre Dentale F., San Martini P. (2011). Caratteristiche psicometriche e validità incrementale di una scala per la misura della forza dell'autostima. CD del XIII Congresso Nazionale della Sezione di Psicologia Clinica e Dinamica, Catania, Settembre 2011; p. 311, ISBN: Busonera A., San Martini P., Zavattini G.C. (2011). Experiences in Close Relationships-Revised (ECR-R): Struttura fattoriale e proprietà psicometriche di una versione italiana, Long Version. CD del XIII Congresso Nazionale della Sezione di Psicologia Clinica e Dinamica, Catania, Settembre 2011, pp ISBN Busonera A., San Martini P., (2012). Experiences in Close Relationships Revised (ECR- R): Ampliamento delle Evidenze di Attendibilità e Validità della Versione Italiana. CD del XIV Congresso Nazionale delle Sezioni AIP, Chieti, Settembre 2012; p ISBN:

16 16 D libri e parti di libri 1. Marco Lombardo-Radice & Pietro.San Martini: Guida alla Biologia e Neurofisiologia del Riflesso Condizionato di P.K. Anokhin. Bulzoni, Roma Pietro San Martini "Ruolo delle Componenti Viscero-Somatiche nella Psicofisiologia delle Emozioni" in Imperiali: "Argomenti Introduttivi alla Psicologia Fisiologica" pagg Kappa, Roma E Cure di libri 1. Günter Ammon:" Psicosomatica." ("Psychoanalytische Psychosomatik"). Traduzione e cura dell'edizione italiana di Pietro San Martini. Borla, Roma D.Spazier & J.Bopp:" La Psicoterapia come Prassi Collettiva " ("Grenzübergänge: Psychotherapie als Kollective Praxis") Prefazione, traduzione e cura dell'edizione italiana di P. San Martini. Borla, Roma Johannes Cremerius: "Medicina Psicosomatica" ("Zur Theorie und Praxis der Psychoanalytischen Medizin") Traduzione e cura dell'edizione italiana di Pietro San Martini. Borla, Roma

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Introduzione I percorsi di Arte Terapia e Pet Therapy, trattati ampiamente negli altri contributi, sono stati oggetto di monitoraggio clinico, allo

Dettagli

Modificazioni dello spazio affettivo nel ciclo di vita

Modificazioni dello spazio affettivo nel ciclo di vita Modificazioni dello spazio affettivo nel ciclo di vita di Francesca Battisti Come gestiamo le nostre emozioni? Assistiamo ad esse passivamente o le ignoriamo? Le incoraggiamo o le sopprimiamo? Ogni cultura

Dettagli

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INTRODUZIONE L Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia e l Ufficio Scolastico Regionale, firmatari di un Protocollo d Intesa stipulato

Dettagli

Studio del manuale. Applicazioni internazionali del case management integrato: principi e pratica Conoscenza di base ed evoluzione futura Bibliografia

Studio del manuale. Applicazioni internazionali del case management integrato: principi e pratica Conoscenza di base ed evoluzione futura Bibliografia Indice Presentazione dell edizione originale Presentazione dell edizione italiana Prefazione Ringraziamenti Panoramica sulla diffusione del Metodo INTERMED La griglia INTERMED pediatrica per la valutazione

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

Progetto di collaborazione Scuola Elementare di Piangipane con JAJO Sport Associazione Dilettantistica 2014-2015

Progetto di collaborazione Scuola Elementare di Piangipane con JAJO Sport Associazione Dilettantistica 2014-2015 Con la collaborazione di: EDUCAZIONE ATTRAVERSO IL MOVIMENTO Le abilità di movimento sono conquiste tangibili che contribuiscono alla formazione di un immagine di sé positiva. Progetto di collaborazione

Dettagli

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica Pasquale Parisi, MD PhD et. al. Outpatience Service of Paediatric Neurology Child Neurology, Chair

Dettagli

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile INFORMAZIONI PERSONALI Nome Attilio Vercelloni Data di nascita 28/01/1960 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico ASL DI VERCELLI Staff - S.C. Neuropsichiatria

Dettagli

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C. laformazione che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.M Premessa Di recente i disturbi specifici dell

Dettagli

Psicopatologia della DI, QdC, QdV

Psicopatologia della DI, QdC, QdV La psicopatologia nella disabilità intellettiva Dr. Luigi Croce psichiatra, docente all Università Cattolica di Brescia Ravenna 09/03/2012 Luigi Croce Università Cattolica Brescia croce.luigi@tin.it Disabilità,

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

CURRICULUM VITAE. ROBERTA FADDA Ricercatrice in Psicologia dello Sviluppo Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Cagliari

CURRICULUM VITAE. ROBERTA FADDA Ricercatrice in Psicologia dello Sviluppo Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Cagliari CURRICULUM VITAE ROBERTA FADDA Ricercatrice in Psicologia dello Sviluppo Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Cagliari Nazionalità Italiana Data di nascita 21 Gennaio 1975 Indirizzo

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE Classe L2 Programmazione didattica a.a. 2014/2015 Per l anno accademico 2014-2015

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

Prova sul campo. Primavera 2014. OECD Organisation for Economic Cooperation and Development. Ministero della Pubblica Istruzione

Prova sul campo. Primavera 2014. OECD Organisation for Economic Cooperation and Development. Ministero della Pubblica Istruzione Ministero della Pubblica Istruzione Istituto Nazionale per la Valutazione del Sistema Educativo di Istruzione e di Formazione OECD Organisation for Economic Cooperation and Development Prova sul campo

Dettagli

Che cos è un emozione?

Che cos è un emozione? Che cos è un emozione? Definizione Emozione: Stato psichico affettivo e momentaneo che consiste nella reazione opposta all organismo a percezioni o rappresentazioni che ne turbano l equilibrio (Devoto

Dettagli

Soli eravamo e senza alcun sospetto... La psicoterapia della coppia e i suoi percorsi affettivi

Soli eravamo e senza alcun sospetto... La psicoterapia della coppia e i suoi percorsi affettivi ISIPSÉ Istituto di Specializzazione Scuola di Psicoterapia in Psicologia Psicoanalitica del Sé e Psicoanalisi Relazionale presenta il convegno internazionale Soli eravamo e senza alcun sospetto... La psicoterapia

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

Cà Dotta Le Vie del Fumo

Cà Dotta Le Vie del Fumo Cà Dotta Le Vie del Fumo Laboratorio di didattica multimediale per la Promozione della Salute Esperienze Sensazioni Conoscenze - Emozioni L ULSS n 4 Alto Vicentino, in collaborazione con la Regione Veneto

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O Il Centro della Innovazione Nato inizialmente per ospitare alcune attività didattiche dell Università di Torino, il complesso polifunzionale di Via

Dettagli

PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO. UONPIA Varese, Busto A.

PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO. UONPIA Varese, Busto A. PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO UONPIA Varese, Busto A., Gallarate Mancanza di un sistema di monitoraggio nazionale Nel 201110.985

Dettagli

LEGGE 8 ottobre 2010, n. 170. Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico. (10G0192)

LEGGE 8 ottobre 2010, n. 170. Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico. (10G0192) Gazzetta Ufficiale N. 244 del 18 Ottobre 2010 LEGGE 8 ottobre 2010, n. 170 Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico. (10G0192) La Camera dei deputati ed il Senato

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

LA PERSONA CON INFEZIONE DA HIV IN ITALIA

LA PERSONA CON INFEZIONE DA HIV IN ITALIA AIDS e sindromi correlate Presentazione al XXII Congresso Nazionale di POpolazione Sieropositiva ITaliana LA PERSONA CON INFEZIONE DA HIV IN ITALIA Abitudini e stili di vita del paziente immigrato Survey

Dettagli

EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI

EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI Ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi: nei bandi che fanno riferimento all ordinamento previgente

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome MONTU DOMENICO Data di nascita 26-03-1956 Amministrazione ASL CN1 Incarico attuale DIRETTORE SISP AMBITO FOSSANO-SALUZZO SAVIGLIANO Numero telefonico ufficio

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

L'Associazione Psionlus di Roma, provider formativo Ministero Salute per l'educazione Continua in Medicina (ECM), Ente formativo non profit già

L'Associazione Psionlus di Roma, provider formativo Ministero Salute per l'educazione Continua in Medicina (ECM), Ente formativo non profit già MASTER BIENNALE ECM NEUROSCIENZE PER LA CLINICA ESPERTA DELLE DISABILITA' COGNITIVE ASSOCIAZIONE PSIONLUS ROMA ANNO 2012-2014 L'Associazione Psionlus di Roma, provider formativo Ministero Salute per l'educazione

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

ECTS - Guida per l'utente

ECTS - Guida per l'utente ECTS - Guida per l'utente Ulteriori informazioni sull Unione Europea compaiono nel sito http://europa.eu Titolo originale: ECTS Users Guide edito nel 2009 dalla Commissione Europea Traduzione in Italiano

Dettagli

Istituto di Alta Formazione Musicale - Conservatorio Niccolò Paganini - Genova DIPARTIMENTO DI NUOVE TECNOLOGIE E LINGUAGGI MUSICALI SCUOLA DI JAZZ

Istituto di Alta Formazione Musicale - Conservatorio Niccolò Paganini - Genova DIPARTIMENTO DI NUOVE TECNOLOGIE E LINGUAGGI MUSICALI SCUOLA DI JAZZ Istituto di Alta Formazione Musicale - Conservatorio Niccolò Paganini - Genova DIPARTIMENTO DI NUOVE TECNOLOGIE E LINGUAGGI MUSICALI SCUOLA DI JAZZ DCPL07 - CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

CHE COS E UN ARTICOLO SCIENTIFICO

CHE COS E UN ARTICOLO SCIENTIFICO CHE COS E UN ARTICOLO SCIENTIFICO è il resoconto di uno studio completo e originale, con struttura ben definita e costante: rappresenta il punto finale di una ricerca (in inglese: paper, article) STRUTTURA

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

RICERCA-AZIONE. l insegnamento riflessivo. Caterina Bortolani-2009

RICERCA-AZIONE. l insegnamento riflessivo. Caterina Bortolani-2009 RICERCA-AZIONE ovvero l insegnamento riflessivo Gli insegnanti sono progettisti.. riflettono sul contesto nel quale devono lavorare sugli obiettivi che vogliono raggiungere decidono quali contenuti trattare

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

Notizie generali sul Resilience Process Questionnaire

Notizie generali sul Resilience Process Questionnaire 12 Notizie generali sul Resilience Process Questionnaire Il modello teorico di riferimento Oltre ai modelli descritti da Fergus e Zimmerman (2005) esiste un quarto approccio che, partendo dall approccio

Dettagli

In Edumeter le domande proposte nei questionari possono avere quattro risposte: 2 con valore negativo e 2 con valore positivo.

In Edumeter le domande proposte nei questionari possono avere quattro risposte: 2 con valore negativo e 2 con valore positivo. In Edumeter le domande proposte nei questionari possono avere quattro risposte: 2 con valore negativo e 2 con valore positivo. Le risposte negative vengono memorizzate con i valori 1 e 2. Le risposte positive

Dettagli

LA TESINA DI MATURITÀ

LA TESINA DI MATURITÀ Prof. Matteo Asti LA TESINA DI MATURITÀ INDICE 1. COS'È LA TESINA DI MATURITÀ 2. LE INDICAZIONI DI LEGGE 3. COME DEVE ESSERE LA TESINA 4. LA PRESENTAZIONE DELLA TESINA 5. GLI ARGOMENTI DELLA TESINA 6.

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Presidio di Qualità Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Introduzione Al fine di uniformare e facilitare la compilazione delle schede SUA-CdS, il Presidio ha ritenuto utile pubblicare queste note

Dettagli

RELAZIONE a.s. 2009-10

RELAZIONE a.s. 2009-10 per l'innovazione scolastica e l'handicap "Mario Tortello RELAZIONE a.s. 2009-10 a.s. 2009-10 Ampliamento patrimonio librario Aggiornamento sito Seminario Alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

«Questo matrimonio s ha da fare»

«Questo matrimonio s ha da fare» «Questo matrimonio s ha da fare» Italiano e matematica nella scuola del terzo millennio Convegno 25 giugno 2015 Teatro di Locarno e Dipartimento formazione e apprendimento Contro i luoghi comuni Simone

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

LABORATORIO di RICERCA BIBLIOGRAFICA SUI TEST

LABORATORIO di RICERCA BIBLIOGRAFICA SUI TEST LABORATORIO di RICERCA BIBLIOGRAFICA SUI TEST emanuela.canepa@unipd.it Biblioteca di psicologia Fabio Metelli Università degli Studi di Padova Materiale didattico: guida corso Casella della biblioteca

Dettagli

Criteri, parametri e indicatori per l abilitazione scientifica nazionale AREA 01 MATEMATICA E INFORMATICA. Premesso

Criteri, parametri e indicatori per l abilitazione scientifica nazionale AREA 01 MATEMATICA E INFORMATICA. Premesso Criteri, parametri e indicatori per l abilitazione scientifica nazionale AREA 01 MATEMATICA E INFORMATICA Premesso che l attività scientifica e di ricerca nei settori MAT/01-09 e INF/01 consiste principalmente

Dettagli

QUEST. Quebec User Evaluation of Satisfaction with assistive Technology

QUEST. Quebec User Evaluation of Satisfaction with assistive Technology QUEST Quebec User Evaluation of Satisfaction with assistive Technology versione 2.0 L. Demers, R. Weiss-Lambrou & B. Ska, 2000 Traduzione italiana a cura di Fucelli P e Andrich R, 2004 Introduzione Il

Dettagli

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com VIOLENZE NEI LUOGHI DI LAVORO: COSA SONO? any action, incident or behaviour, that departs from reasonable conduct in which a person

Dettagli

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo DIREZIONE DIDATTICA 3 Circolo di Carpi Progetto Educazione al Benessere Per star bene con sé e con gli altri Progetto di Circolo Anno scolastico 2004/2005 Per star bene con sé e con gli altri Premessa

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni )

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni ) ORARIO LEZIONI 2 semestre - Anno accademico 2014/2015 2 semestre 1 ANNO GIORNI ORE LUNEDÌ Teologia morale fondamentale Teologia morale fondamentale Psicologia dello sviluppo I Psicologia dello sviluppo

Dettagli

I laureati magistrali in Scienze Statistiche

I laureati magistrali in Scienze Statistiche http://www.safs.unifi.it I laureati magistrali in Scienze Statistiche I nostri testimonial Nota: la Laurea Magistrale in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie è stata attivata nell a.a. 2012/2013

Dettagli

Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni

Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni A.S. 2011/2012 Giulia Tavellin Via Palesella 3/a 37053 Cerea (Verona) giulia.tavellin@tiscali.it cell. 349/2845085

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

SUA-RD. Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara. 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1

SUA-RD. Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara. 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1 SUA-RD Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1 Finalità della presentazione Questa presentazione ha lo scopo di esaminare le modalità di compilazione della

Dettagli

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99)

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99) Mod. 6322/triennale Marca da bollo da 16.00 euro Domanda di laurea Valida per la prova finale dei corsi di studio di primo livello Questo modulo va consegnato alla Segreteria amministrativa del Corso a

Dettagli

MI PIACE LA MAGGIOR PARTE DI ME. AUTOSTIMA E SCUOLA Strategie di gestione

MI PIACE LA MAGGIOR PARTE DI ME. AUTOSTIMA E SCUOLA Strategie di gestione MI PIACE LA MAGGIOR PARTE DI ME AUTOSTIMA E SCUOLA Strategie di gestione Percorsi didattico-educativi Sabato 7 febbraio 2009 Dr.ssa ANNA STROPPA psicologa e psicoterapeuta dell et età evolutiva GIUSE TIRABOSCHI

Dettagli

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione Convegno Scientifico Internazionale di Neuroetica e I Congresso della Società Italiana di Neuroetica - SINe UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

Master in Fundraising e Project Management

Master in Fundraising e Project Management Master in Fundraising e Project Management Il Master in Fundraising e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è volto a formare esperti di raccolta fondi

Dettagli

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo La dieta, il microbiota intestinale e la salute digestiva sono intrecciati fra loro. Questi legami e il potenziale benefico dei probiotici

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Codice etico dell AIP

Codice etico dell AIP Codice etico dell AIP Premessa Questo Codice fa parte integrante del Regolamento dell'aip e si propone di regolamentare gli aspetti etici dell'attività di ricerca e di insegnamento della psicologia. Le

Dettagli

MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE)

MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE) MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE) Contenuti Michelene Chi Livello ottimale di sviluppo L. S. Vygotskij Jerome Bruner Human Information Processing Teorie della Mente Contrapposizione

Dettagli

La scuola in Lombardia

La scuola in Lombardia La scuola in Lombardia Documentazione Anno scolastico 2010/2011 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 1 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 2 INDICE Sezione 1 Le scuole... 5 IL SISTEMA SCOLASTICO LOMBARDO...

Dettagli

Anatomia della Memoria - Struttura delle funzioni mnesiche -

Anatomia della Memoria - Struttura delle funzioni mnesiche - UNIVERSITÀ DI ROMA LA SAPIENZA I FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA I SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN NEUROLOGIA Anatomia della Memoria - Struttura delle funzioni mnesiche - TESINA DI ANATOMIA DOCENTE Prof.

Dettagli

In questo servizio si svolgeranno le seguenti attività:

In questo servizio si svolgeranno le seguenti attività: Insieme si può Arcigay Pistoia La Fenice dopo le varie attività svolte sul territorio pistoiese e zone limitrofe, ha valutato l opportunità di realizzare un progetto con la collaborazione di personale

Dettagli

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD)

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Indice 1. Le basi normative e aspetti generali 2. Parte I: obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli