Il genio e la macchina. Bizzarrini e Lampredi. Due storie dell auto italiana

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il genio e la macchina. Bizzarrini e Lampredi. Due storie dell auto italiana"

Transcript

1 Il genio e la macchina Bizzarrini e Lampredi. Due storie dell auto italiana a cura di Vittorio Riguzzi

2 Catalogo realizzato in occasione della mostra Il genio e la macchina Bizzarrini e Lampredi. Due storie dell auto italiana Dal 17 luglio al 13 settembre 2010 Sala Esposizioni, Fondazione Geiger Corso Matteotti 47, Cecina (LI) Mostra e catalogo a cura di Vittorio Riguzzi Hanno collaborato: Federico Gavazzi, Alessandra Scalvini Testi in catalogo di: Jack Koobs de Hartog Federico Gavazzi Giorgio Marzolla Vittorio Riguzzi Maurizio Tabucchi Graphic design e impaginazione: Giulia Cassani - Studio Kiro Fotografie automobili: Luca Stazzoni, Mattia Voso, Lorenzo Gori, di SM Photo Art (Firenze) 17-13: dall Λ all Ω e Ritorno Bandecchi & Vivaldi - Editore ISBN

3 I N D I C E introduzione...5 GIOTTO BIZZARRINI...9 Giotto Bizzarrini: ingegnere, collaudatore e imprenditore geniale...13 Il grande, geniale progettista Giotto Bizzarrini?...15 Bizzarrini 5300 Strada...17 Bizzarrini 128P...21 Bizzarrini 500 Macchinetta...25 ASA 1000 GT...29 Bizzarrini Kjara...33 Aurelio Lampredi...39 Ferrari 250 GT...47 FIAT Dino Spider...51 Fiat 125 Special...55 FIAT 131 Abarth...59

4

5

6 6

7 Giotto Bizzarrini

8 8

9 GIOTTO BIzzARRINI di Federico Gavazzi Giotto Bizzarrini nasce il 6 giugno 1926 a Quercianella, pochi chilometri a sud di Livorno, e fin da giovanissimo mostra uno spirito indipendente e intraprendente. Giotto si avvicina a quelle che sono le sue grandi passioni, l aerodinamica e la progettazione aeronautica, ma la tradizione di famiglia lo conduce al mondo delle automobili. In base all usanza che voleva i figli ripercorrere le orme del padre, nel 1945 si iscrive alla Facoltà di Ingegneria a Pisa, e sceglie di specializzarsi in Meccanica. Mostra un forte senso pratico e tutti suoi i studi e i suoi progetti sono orientati verso soluzioni immediatamente verificabili al banco prova o su strada. Nel 1953 discute una brillantissima tesi di laurea su un motore 750 cc quattro cilindri in linea, raffreddato ad aria, già pronto per la strada. Le sue competenze sulla meccanica e la passione per l aerodinamica lo portano a modificare il telaio di una Fiat 500 Topolino: nasce la 500 Macchinetta, che si distingue dalla versione di serie per il muso basso e lungo in grado di fendere l aria, l inclinazione del parabrezza molto più pronunciata, la linea morbida del tetto e della coda bombata; il motore viene arretrato il più possibile per ripartire meglio i pesi e viene aumentata la potenza fino a 30 cavalli. Appena laureato ottiene il posto di Assistente volontario alla Cattedra di Macchine, tecnologie e meccanica agraria, sempre presso l Università di Pisa, e subito comincia ad inviare richieste di colloquio presso le maggiori aziende automobilistiche italiane. Poco dopo è a La Spezia per un incarico alla Oto-Melara, fabbrica che produce armi e cisterne. Nell estate del 1954 Giotto fa il suo ingresso all Alfa Romeo dove lavora come ingegnere collaudatore prima sulle vetture di serie e poi al reparto sperimentazioni dell azienda. Qui è a stretto contatto con piloti famosi come Giovanbattista Guidotti e Consalvo Sanesi e diventa lui stesso un ottimo pilota collaudatore in grado di verificare direttamente l efficacia delle soluzioni tecniche e delle modifiche che di volta in volta apporta alle vetture. Nel 1957 Bizzarrini entra in Ferrari, scelto da Enzo Ferrari, proprio per rimpiazzare uno dei piloti collaudatori, Sighinolfi, morto in un incidente all Abetone. Alla fine degli anni Cinquanta è già responsabile del settore sperimentale e di sviluppo delle auto Gran Turismo e Sport. Qui lavora con Carlo Chiti, ex collega all Alfa Romeo, che lui stesso aveva fatto assumere. Bizzarrini lavora alla Ferrari Testa Rossa 12 cilindri 3 litri, alla Testa Rossa 500 Mondial 2 litri, alle varie versioni della Ferrari 250 (250 GT SWB, 250 Spider California, 250 GTO). Ancora alle prese con la 250 GTO, è coinvolto nell episodio che divenne famoso come l epurazione e che vide Enzo Ferrari licenziare Gerolamo Gardini e tutti gli ingegneri che ne presero le difese. Nel 1961 Giotto è fuori dalla Ferrari. La Ferrari 250 GTO è il capolavoro dell ingegnere in Ferrari e una delle vetture della casa di Maranello più belle di sempre. L auto è un evoluzione della 250 SWB che nasce nel 1961 dall esigenza di difendere il titolo costruttori Gran Turismo dagli assalti della nuova Jaguar E-Type: Bizzarrini arretra il gruppo motore-cambio, spostando il peso verso il centro dell automobile e consentendo un profilo del muso diverso e più affilato; altre modifiche alla carrozzeria migliorano ancora l aerodinamica e la GTO fin dalle prime prove è già velocissima. In seguito perfezionata da Mauro Forghieri e Sergio Scaglietti, la vettura vinse tre campionati del mondo consecutivi. Tra i piloti che la guidarono i più famosi furono Lorenzo Bandini e Stirling Moss. Nel 1962 insieme a Chiti, Gardini e con il sostegno economico del conte Giovanni Volpi di Misurata, fonda la ATS S.p.a. (Automobili Turismo e Sport), che ebbe vita breve ma permise a Giotto di tornare a lavorare al telaio della Ferrari 250 SWB e realizzare la Breadvan, battezzata così per la lunga coda tronca. Già nel 1960 comincia la collaborazione con l ASA (Autocostruzioni Società per Azioni), azienda di proprietà dei De Nora, che aveva acquistato i diritti per produrre la Ferrarina, una piccola GT carrozzata Bertone. Bizzarrini apporta alcune modifiche su quella che era già l ASA 1000 GT che ne migliorano assetto e tenuta di strada. L ASA 1000 GTC è la versione con carrozzeria in alluminio e motore elaborato da 994 cc. Negli stessi anni Bizzarrini dà vita a Livorno ad una società battezzata Autostar con lo scopo di progettare nuovi motori. Il lavoro più importante fu per Ferruccio Lamborghini che commissionò un motore 9

10 di grossa cilindrata da installare su vetture da Gran Turismo. Nelle intenzioni del committente, il motore doveva avere almeno 350 cavalli. Bizzarrini crea un V12 di 3,5 litri di potenza addirittura superiore che, ceduto alla Lamborghini, viene installato sulla prima auto della casa modenese, la 350 GTV, ed in seguito sulla celebre Miura. Dal 1961 Bizzarrini lavora per la ISO Rivolta di Bresso (MI), l azienda di Renzo Rivolta che produce elettrodomestici e piccole auto e che vuole cominciare la produzione di vetture Gran Turismo. L ingegnere lavora alla ISO Rivolta GT 2+2 e progetta la ISO Grifo A3L e la ISO Grifo A3C. La Grifo è un coupé con meccanica e telaio progettati da Bizzarrini, carrozzeria disegnata da Bertone, e motore Chevrolet V8 da 5300 cc in grado di erogare 400 cv di potenza. La Grifo A3L viene presentata al Salone dell Automobile di Torino nel Da subito l idea di Bizzarrini è quella di orientare questa vettura alle corse e la versione che ne deriva viene denominata Grifo A3C, dove la C sta per corsa o competizione : la carrozzeria è in lamiera o vetroresina e realizzata da Piero Drogo. L auto partecipò a diverse corse (Sebring, Le Mans, Nürburgring) ottenendo ottimi risultati, e tali affermazioni favorirono la vendita della versione stradale. Rotti i rapporti con la ISO, Bizzarrini si mette in proprio e converte la Autostar in Società Prototipi Bizzarrini, poi Bizzarrini s.p.a. Con alcune lievi modifiche alla carrozzeria la A3C diventa una vettura stradale e prende il nome di Bizzarrini 5300 GT Strada (5300 GT America, per il mercato americano): questo è senza dubbio la creatura più celebre dell ingegnere livornese, che continua ad affidarsi al V8 Chevrolet. La fabbrica a Salviano (LI) produsse circa 150 vetture tra il 1964 e il La versione scoperta è il bellissimo 5300 Spider SI. Anche se le vendite vanno molto bene, subentrano problemi con i fornitori di motori e carrozzerie. Interrotta la collaborazione con la Drogo Sports Cars, una vettura viene carrozzata da Neri e Bonacini e fornita di un motore Ford V8: nasce la Nembo. In seguito il carrozziere a cui si affida è ancora una volta Salvatore Diomante di Torino. Per le carrozzerie in vetroresina invece ha rapporti con i Cantieri Nautici Catarsi di San Pietro in Palazzi (LI). 10

11 Bizzarrini lavorò anche ad una versione più piccola della GT Strada, la 1900 GT Europa: l auto che in origine doveva essere spinta da un propulsore Fiat 1500 cc, alla presentazione al Salone di Torino del 1966 monta un motore Opel-GM da 1900 cc. La vettura fu prodotta in soli 17 esemplari, uno di essi spider. Allo stesso salone, è presente anche una vettura dalle caratteristiche opposte, la GT America 7000, con motore Chevrolet da 7 litri, derivata ancora dalla 5300 GT Strada. Con questa vettura Giotto fa il suo sostanziale debutto in America, cominciando rapidamente a farsi conoscere al pubblico statunitense e costruire quello che sarà poi il mito del genio dei motori italiano. Già l anno dopo, nell agosto del 67, Playboy Usa parla della vettura come il bambino prodigio dell ingegnere italiano Giotto Bizzarrini. Tra l inverno del 1965 e la primavera del 1966 nasce anche la P538 (posteriore, 5.3 litri, 8 cilindri), pensata esclusivamente per le corse: si tratta di una barchetta a motore posteriore con telaio tubolare leggero; il motore montato sul primo prototipo è un Lamborghini V12 da oltre 400 cv, poi viene installato il solito affidabile Chevrolet Corvette V8 da 5300 cc alimentato da carburatori Weber. Due vetture, iscritte ufficialmente dalla casa, parteciparono in quell anno alla 24 Ore di Le Mans con ottime prestazioni ma scarsa fortuna, dovendosi ritirare dopo pochi giri. Furono apportate alcune modifiche ai prototipi originali, che montarono tetti in plexiglass, e su commissione del Duca d Aosta venne realizzata anche una versione coupé. Il telaio della P538 sarà la base della Bizzarrini Manta, la prima realizzazione di Giorgetto Giugiaro dopo il suo divorzio da Bertone e la creazione della sua nuova società Italdesign. Nel 1969, per le difficoltà economiche incontrate dalla piccola impresa in un mercato dominato dalle grandi case automobilistiche, ma soprattutto per la speculazione di alcuni finanziatori, la Bizzarrini s.p.a. è costretta a chiudere. Il marchio Scuderie Bizzarrini ha diversi passaggi di proprietà, mentre l ingegnere prosegue la sua attività di progettista realizzando numerosi prototipi e offrendo consulenze e lavori di ricerca a svariate aziende automobilistiche. Si ricordano tra gli altri la AMX/3, prototipo sviluppato per l American Motors Corporation, il prototipo P128, che monta il motore della Fiat 128 Rally elaborato e partecipa alla Targa Florio del 1973, e la monoposto Bizzarrini F3 del Collabora anche con Kawasaki al motore 900 cc testata 4 valvole e con Gilera per un motore 350 cc. Nel 1989 un gruppo di ingegneri di Ascoli Piceno ha avuto l idea di avviare una società con l intenzione di costruire copie delle vetture prodotte negli anni Sessanta da Bizzarrini. Giotto, poco propenso per carattere ad autocelebrarsi o a tornare su progetti passati, si rifiuta di sostenere il progetto ma li aiuta nella realizzazione di una nuova vettura sportiva, la Picchio, con motore BMW. La vettura riscosse un discreto successo nei diversi campionati nazionali, soprattutto nelle gare in salita. L attività di Bizzarrini prosegue intensa e con la stessa determinazione, nonostante gli anni che scorrono. Nel 1990 viene presentata la Bizzarrini BZ-2001, derivata dalla meccanica della Ferrari Testarossa. Il progetto è sviluppato con gli studenti messicani della scuola di Pasadena, California, per conto di una società privata. Il motore è un V cc da 650 cv. Nel 1998 inizia un progetto in collaborazione fra la Scuderia Bizzarrini e l Università La Sapienza di Roma: il prototipo Bizzarrini Kjara viene esposto al Salone di Torino nel 2000, si tratta di una vettura ibrida spinta da un propulsore 2.5 litri Turbodiesel Lancia e un motore elettrico da 40 KW. La ricerca su forme di propulsione alternative ed ecologiche lo interessa e lo porta a collaborare anche con la ETA S.r.l. Superati gli ottanta anni di età Bizzarrini continua ad essere totalmente preso dalla sua passione. A livello internazionale è considerato dagli esperti uno dei più grandi ingegneri di sempre, personaggio di culto nel mondo dell automobilismo. I suoi capolavori sono realizzazioni immortali che hanno rivoluzionato la storia delle auto da corsa e delle vetture Sport e GT. 11

12 12

13 Giotto Bizzarrini: ingegnere, collaudatore e imprenditore geniale costruiti grazie alle competenze tecniche e alla fama di questo personaggio proveniente dalla Ferrari e ideatore del motore Lamborghini V12. Grazie al nome di Bizzarrini, la Iso ha potuto anche rilanciare l immagine dei propri frigoriferi e delle proprie motociclette. In caso contrario avrebbe continuato per sempre a produrre ovetti su ruote. Giotto è un uomo testardo, puntiglioso, difficile? Di sicuro lavorare con lui può non essere semplice. Ma non c è niente di strano in questo, stando a quanto ho imparato da uno dei miei guru del marketing Paul Arden: I migliori [creativi] hanno la mente a senso unico, dispongono di una visione a tunnel. È ciò che li rende unici nel loro genere. Non amano i compromessi e rischiano facilmente di mettere in soggezione gli altri, soprattutto i giovani. Ma se si fa capire loro che si desidera davvero realizzare qualcosa di buono, la risposta sarà positiva. Perché anche loro condividono lo stesso desiderio. L importante è far capire loro di avere le idee chiare e di volerle perseguire fortemente. Così facendo, anche in caso di discussioni, vi sarete guadagnati il loro rispetto. Se non dovessero mostrarlo subito, non preoccupatevi, avverrà in seguito. Non ho mai detto infatti che sarebbe stato facile! Le probabilità di raggiungere una posizione lavorativa migliore non sono molto elevate, ma sicuramente sarà stato più stimolante che lavorare per il tipico datore di lavoro mediocre. Una saggia lezione che mi ha sempre accompagnato e che è sempre stata efficace ogni volta che ho avuto a che fare con questo genio. Non abbiamo mai avuto scontri veri e propri perché sono sempre stato attento a lasciargli lo spazio necessario e meritato, a differenza di quanto hanno fatto molte altre persone. Mia moglie Marijke ed io siamo sempre desiderosi di incontrare nuovamente Giotto e Rosanna. Giotto Bizzarrini avrebbe la reputazione di cattivo manager? Ma non esiste! Spesso le sue qualità gestionali vengono messe in dubbio? Ingiustamente! A metà degli anni 60 ha fondato in poco tempo una rinomata azienda in grado di fornire consulenze e produrre vetture ammirate da tutto il settore automobilistico. Le sue competenze nell ambito del mardi Jack Koobs de Hartog Nato in una bellissima località costiera a sud di Livorno in Toscana, il motto personale di Giotto Bizzarrini è: Memento Audere Semper cioè Ricorda di osare sempre. Inutile dire che lo ha sempre seguito alla lettera. Fin da giovane, quando lavorava come ingegnere e collaudatore all Alfa Romeo e alla Ferrari, Bizzarrini ha sempre coltivato il desiderio di diventare pilota di Grand Prix. Questa speranza era ben fondata, in quanto sui tracciati staccava tempi migliori rispetto ai piloti ufficiali Ferrari delle categorie Formula 1, GT e Sport Cars. Questo sogno fece capolino dal cassetto quando incontrò Juan Manuel Fangio. Nel circuito di Modena, l ingegnere ebbe l opportunità di gareggiare contro l argentino e rimase esterrefatto. Quel pazzo non aveva paura di niente! Era impossibile batterlo, mi disse. Oltre al suo straordinario talento, contava al 150% anche sulla vettura preparata per lui dagli ingegneri. In seguito a questa sconfitta capì che non avrebbe mai eguagliato la bravura di Juan Manuel Fangio. Ripose quindi il suo sogno nel cassetto per diventare il famoso ingegnere che è oggi. E Giotto, infatti, ha davvero lasciato il segno! In particolare ricordiamo il telaio dell Alfa Romeo Giulietta, la Ferrari 250 Testa Rossa, gli altri modelli 250, la 250 GT SWB, la famosa 250 GTO, la Ferrari Breadvan, il motore Lamborghini V12, la ASA 1000 GTC, tutti i modelli Iso Rivolta e, ovviamente, i suoi fantastici prototipi (A3C, 5300 GT Strada, 1900 GT Europa e P538). C è forse un altro ingegnere in grado di esibire un curriculum del genere? È un vero peccato che la comunità automobilistica italiana non abbia ancora conferito a Bizzarrini i dovuti riconoscimenti per tutte le sue creazioni passate, mentre il rispetto che merita giunge puntuale dalla stampa internazionale. Inoltre, viene addirittura sminuita la forte influenza che Bizzarrini ha avuto sui modelli Iso Rivolta, in netto contrasto con i comunicati stampa risalenti al periodo in cui furono lanciati tali modelli. A quei tempi era necessario sfruttare al massimo l affermata reputazione di cui godeva Bizzarrini nel settore automobilistico. Ora sembra che tutti abbiano dimenticato che i modelli Iso Rivolta furono 13

14 keting erano del tutto innovative ed era estremamente temuto dalla concorrenza. Un ottimo inizio con la A3C! Un eccellente vettura che ha progettato, prodotto e messo su pista. Con un budget estremamente contenuto, Bizzarrini ha catturato l attenzione della stampa di settore italiana e internazionale. Tuttavia, a causa delle normative italiane, l omologazione del modello ha richiesto circa due anni. Anche il settore delle automobili sportive si è opposto insieme ad alcuni fornitori ausiliari che a volte arrivavano a triplicare i prezzi nel momento in cui capivano che la società di Bizzarrini avrebbe avuto un grande successo. Nonostante ciò, il giovane imprenditore si affermò sul mercato e nei primi due anni di vita della sua società, riuscì a vendere ben 30 automobili destinate ai mercati esteri sportivi più importanti. La maggior parte di queste vetture è stata venduta in seguito alla partecipazione e ai risultati conseguiti nei principali eventi sportivi del settore. Infatti, la sua società aveva raggiunto il successo in brevissimo tempo dopo la sua fondazione, dimostrando di avere familiarità con le quattro P del marketing: Prodotto, Prezzo, Punto vendita e Promozione. Inoltre, Bizzarrini ha dimostrato di possedere anche la rarissima quinta P, ovvero la Passione! Sono convinto che, attualmente, tra computer e strategie di marketing, sia impossibile trovare un imprenditore alle prime armi alle prese con questa nicchia estremamente specializzata del settore automobilistico, in grado di eguagliare i risultati conseguiti da Bizzarrini. Ufficialmente, gli furono promessi sussidi e fondi governativi per lo sviluppo d impresa. Sulla base di queste garanzie e promesse, Bizzarrini fece crescere l azienda investendo in risorse umane, nuovi edifici, pacchetti azionari e attrezzature. Ma, per ragioni non dichiarate e a volte dubbie, non ricevette mai alcun finanziamento. Di conseguenza, Bizzarrini dovette cercare altre fonti di capitale cadendo purtroppo nelle mani di finanziatori disonesti che lo portarono a dover abbandonare la sua carica all interno del Consiglio di amministrazione, privandolo di tutti gli asset dell azienda. Accadde addirittura che gli ultimi prototipi dell azienda, furono costruiti senza l intervento di Bizzarrini, che aveva già lasciato il consiglio d amministrazione. Tale fallimento non è quindi da attribuire a Giotto Bizzarrini. Nessun imprenditore (forse a causa della concorrenza) può sopravvivere a lungo in una tale situazione senza cadere in bancarotta. Nemmeno Bizzarrini è stato risparmiato. Egli sostiene di essere stato vittima di una sorta di complotto organizzato segretamente per escluderlo dal mercato poiché costituiva una spina nel fianco al consolidato potere politico di grandi aziende come Ferrari, Maserati e Lamborghini. Eventi del passato a parte, Bizzarrini, dall alto della sua professionalità, sa esattamente cosa vuole creare e come affrontare i problemi tecnici e le trappole disseminate sul percorso verso il raggiungimento dei propri obiettivi. A differenza di molti altri ingegneri, conosce ogni più recondito aspetto della fase produttiva e, ancora più importante, ne conosce le ragioni. È estremamente difficile trovare un ingegnere-collaudatore preparato come Bizzarrini, dotato anche della passione per la progettazione. E viene rispettato per questa sua qualità. Nel corso degli anni, molti importanti costruttori del settore automobilistico hanno bussato alla sua porta per ricevere consulenze. Forse non tutti sanno che, perfino la Ferrari ha segretamente richiesto la consulenza di Bizzarrini: le vetture venivano trasferite nella sua piccola officina per chiedergli di risolvere i problemi tecnici riscontrati nei progetti di Formula 1. Bizzarrini ha osato e non ha mai dimenticato di osare! Abstract da: Bizzarrini P538 Anniversario, di Jack Koobs de Hartog, di prossima pubblicazione. 14

15 Il grande, geniale progettista Giotto Bizzarrini? No, lui si definisce meccanico collaudatore! di Maurizio Tabucchi L officina ce l ha a Rosignano Solvay, ma l ha chiusa per raggiunti limiti di età ci disse quasi un anno fa. Oggi si può incontrare a Quercianella, dove ha le sue radici. Abita in una traversa della Via Aurelia, quella strada divenuta famosa per Il Sorpasso del grande regista Dino Risi; in quei giorni - era il quando venne girato il film Giotto aveva trentasei anni, l anno prima aveva lasciato la Ferrari abbandonando un posto sicuro, il suo sogno di progettista, pardon meccanico collaudatore, come lui ama definirsi. E si accingeva ad intraprendere l attività di costruttore con quelle bellissime per tutti e solo per lui fallimentari (dal punto di vista economico) GT Strada, tutte fatte a Livorno, tranne il motore il 5300 otto cilindri Chevrolet, ma che lui aveva reso più potente. La carrozzeria in vetroresina gliela realizza il cantiere Catarsi di San Pietro in Palazzi, nei pressi di Cecina, il resto lo fa da sé. Di cosa non è capace Giotto? un avventura la sua, un avventura che finirà male sotto l aspetto imprenditoriale, ma magnificamente per il successo internazionale che otterranno le sue berlinette. Un avventura delle tante, come quando durante la guerra, mentre piovevano i bombardamenti americani, si tuffava in mare a raccogliere i pesci morti per le esplosioni. Il ponte non lo prendevano mai... ma il fritto era assicurato. I livornesi sono un po matti, coraggiosi, allegri, estroversi, un po diversi dagli altri toscani, perché Livorno ha una storia particolare, affascinante; la città la vollero sviluppare i Medici, più o meno quando ormai Pisa, l antica Repubblica Marinara, era agli sgoccioli è proprio il caso di dirlo, perché il mare si stava lentamente allontanando; ma soprattutto ormai sotto il dominio della Repubblica Fiorentina. I Medici vollero la città porto franco per favorirne il popolamento. E fu così che a Livorno arrivarono da tutto il Mediterraneo, dall Oriente, dalla Spagna, portando le loro culture, le loro storie, le loro religioni, il loro carattere. Un abitudine (si fa per dire) dei livornesi, dei risicatori, come si chiamavano da queste parti, era quella di aspettare che le navi si arenassero sulle famose Secche della Meloria per prenderne possesso. E il primo coraggioso che riusciva a salirvi, superando indenne non tanto il braccio di mare che le separava dalla costa, ma la competizione con gli altri contendenti, ne diventava per legge il proprietario. Questo racconta Bizzarrini quando parla della sua storia, delle sue avventure, dei suoi successi, delle sue sconfitte. Da noi è famoso, ma in America, quando lo invitano per gli eventi legati alle sue automobili gli stendono il tappeto rosso. Perché, come un altro celebre toscano, l immenso artista di Vicchio del Mugello, ha inventato la Ferrari GTO, l altra O di un altro Giotto. Un nome che ricorre nella famiglia; il nonno Giotto non aveva studiato, ma divenne dottore honoris causa, tante furono le sue pubblicazioni scientifiche. Autodidatta, geniale, straordinario. Come il nipote? Sì come il nipote. Il quale ricevette da Enzo Ferrari un ordine: Bizzarrini mi devi fare una macchina che vada forte, ma forte da essere la più veloce Granturismo di tutti i tempi. E nacque il mito, la vettura più famosa al mondo. Io non ho mica fatto granché; Ferrari mi dette una vecchia berlinetta da modificare e mi rinchiuse in un piccolo locale ricavato in fabbrica, a Maranello, lontano da occhi indiscreti. Nessuno, dico nessuno, nemmeno la progettazione, doveva sapere quello che stavo facendo. Tutti i giorni veniva a vedere cosa combinavo e alla fine gli dissi: ingegnere, guardi, non s illuda, 15

16 Oppure quando, non molto tempo fa, lo chiamarono alla Ferrari: Ci avevano finito la strada da me! Per risolvere il problema alla galleria del vento. Lui aveva realizzato la sua galleria artigianale, meccanica, con due stadere, rudimentale, ma che andava benissimo; quella supertecnologica di Maranello, invece, non voleva proprio funzionare. O non lo vedete che lo strumento sente le vibrazioni dell automobile; cambiategli posto no?. E da quel giorno il sonno dei tecnici Ferrari fu molto più tranquillo. Onoriamo Giotto Bizzarrini, teniamocelo stretto; dopo di lui fine della leggenda, in un mondo ormai preda dei computer, freddo, globalizzato. Quelli della sua generazione se ne sono andati e non è un caso che questa Toscana, una regione all avanguardia, culla della cultura rinascimentale, lungimirante, saggia, prima nazione al mondo - il Granducato - ad abolire nel 1787 pena di morte e tortura, abbia dato i natali a tanti personaggi dell automobile che oggi purtroppo non ci sono più. Se ne sono andati Aurelio Lampredi, livornese anche lui, grande progettista Ferrari e non solo. Se n è andato il pistoiese Carlo Chiti, che tutti ricordano in Ferrari nel 1961, trionfatore tanto con le Formula 1, quanto con le Sport, e poi alla testa dell Autodelta. E se n è andato anche Franco Scaglione, lo straordinario designer fiorentino che viveva a Suvereto. I magnifici Quattro? Forse sì, perché in questa zona d Italia si sono concentrati alcuni dei più grandi cervelli dell Automobile, quella con l A maiuscola. Grazie Giotto, grazie della tua storia, grazie del tuo mito, grazie della tua amicizia. che un po di tempo ci vuole! Ma rimasi anch io sorpreso, quando la macchina, la Papera, fu pronta. Finì che avevo fatto presto, quasi non ci credevo, ma io non ho compiuto alcun miracolo, la macchina c era già! La carrozzeria? Mi servii di un volenteroso carrozziere lì vicino che modellò l alluminio; niente di speciale. La vera GTO, quella di serie - si fa per dire - arrivò dopo, ma anche la mia andava, eccome se andava!. 16

17 Bizzarrini 5300 Strada

18

19

20 B i z z a r r i n i S t r a d a Dimensioni L/W/H Passo Peso Capacità serbatoio 4394/1730/1110 mm 2451 mm 1252 kg 130 litri Motore e trasmissione Motore GM / Chevrolet Corvette Distribuzione punterie meccaniche Posizione motore centrale anteriore Alesaggio x corsa x mm Cilindri V8 Valvole OHV Valvole per cilindro due Volume 5359 cc Cambio 4 rapporti + RM Rapporto di compressione 11:1 Alimentazione un carburatore Holley Potenza massima 365 CV Picco di potenza 6000 giri Trazione posteriore Telaio Tipo Sospensione anteriore Sospensione posteriore Freni Sterzo Ruote, cerchi ant./post. Carrozzeria Prestazioni Velocità massima 20 Pianale di lamiera con struttura tubolare a ruote indipendenti, bracci triangolari, molle elicoidali, ammortizzatori telescopici, barra stabilizzatrice Ponte De Dion, molle elicoidali, ammortizzatori idraulici, montanti longitudinali, barra stabilizzatrice a disco (posteriori montati all uscita del differenziale) a circolazione di sfere 6x15 / 7x15 alluminio 259 kmh

21 Bizzarrini 128P

22

23

24 Dimensioni L/W/H Passo Peso Capacità serbatoio 4394/1730/1110 mm 2451 mm 1252 kg 130 litri B i z z a r r i n i P r o t o t i p o Motore e trasmissione Motore GM / Chevrolet Corvette Distribuzione punterie meccaniche Posizione motore centrale anteriore Alesaggio x corsa x mm Cilindri V8 Valvole OHV Valvole per cilindro due Volume 5359 cc Cambio 4 rapporti + RM Rapporto di compressione 11:1 Alimentazione un carburatore Holley Potenza massima 365 CV Picco di potenza 6000 giri Trazione posteriore Telaio Tipo Sospensione anteriore Sospensione posteriore Freni Sterzo Ruote, cerchi ant./post. Carrozzeria Prestazioni Velocità massima Pianale di lamiera con struttura tubolare a ruote indipendenti, bracci triangolari, molle elicoidali, ammortizzatori telescopici, barra stabilizzatrice Ponte De Dion, molle elicoidali, ammortizzatori idraulici, montanti longitudinali, barra stabilizzatrice a disco (posteriori montati all uscita del differenziale) a circolazione di sfere 6x15 / 7x15 alluminio 259 kmh

25 Bizzarrini 500 Macchinetta

26

27

28 Bizzarrini M a c c h i n e t t a Dimensioni L/W/H Passo Peso 3225/1270/1320 mm 1990 mm 500 kg Motore e trasmissione Motore Fiat Distribuzione monoalbero in testa Posizione motore anteriore Cilindri 4 in linea Valvole per cilindro due Volume 569 cc Cambio 4 rapporti + RM Rapporto di compressione 7:1 Alimentazione Due carburatori Dell Orto Potenza massima 28 CV Trazione posteriore Telaio Tipo tubolare Sospensione anteriore a ruote indipendenti, bracci oscillanti, balestra trasversale, ammortizzatori idraulici Sospensione posteriore a ruote indipendenti, balestra, ammortizzatori idraulici, supporti in gomma, barra stabilizzatrice Freni a tamburo Sterzo a vite e settore Ruote, cerchi ant./post. 4.25x15 / 4.25x15 Prestazioni Velocità massima 150 kmh

29 ASA 1000 GT

30

31

32 A S A G T Dimensioni L/W/H Passo Peso Capacità serbatoio 3900/1550/1200 mm 2200 mm 780 kg 60 litri Motore e trasmissione Motore ASA Distribuzione monoalbero in testa Posizione motore anteriore Alesaggio x corsa 69 x 66.5 mm Cilindri 4 in linea Valvole per cilindro quattro Volume 1092 cc Cambio 4+2 rapporti (overdrive su terza e quarta marcia) + RM Rapporto di compressione 9.1:1 Alimentazione due carburatori Weber doppio corpo DC0E 40 Potenza massima 102 CV Picco di potenza 6800 giri Trazione posteriore Telaio Tipo Sospensione anteriore Sospensione posteriore Freni Sterzo Ruote, cerchi ant./post. 5.70x13 Carrozzeria alluminio Prestazioni Velocità massima a traliccio in tubi d acciaio a ruote indipendenti, bracci oscillanti, molle elicoidali, ammortizzatori idraulici ponte rigido, bracci oscillanti, molle elicoidali, ammortizzatori idraulici a disco con servofreno a cremagliera 190 kmh

Le più belle MASERATI DA!GARA DAL!1926 AD OGGI. Giancarlo Reggiani

Le più belle MASERATI DA!GARA DAL!1926 AD OGGI. Giancarlo Reggiani Le più belle MASERATI DA!GARA DAL!1926 AD OGGI Giancarlo Reggiani 1 Le più belle MASERATI DA!GARA dal 1926 ad oggi Fotografie: Francesco e Giancarlo Reggiani Testi e progetto grafico: Giancarlo Reggiani

Dettagli

MA e la Lancia Beta Montecarlo. MA era nato in una officina di riparazione auto dove fino agli anni sessanta si

MA e la Lancia Beta Montecarlo. MA era nato in una officina di riparazione auto dove fino agli anni sessanta si Le mille e una auto Quando si acquista un auto storica non si sfoglia un catalogo, non si entra dal concessionario; l acquisto è frutto di ricerca attiva, di nostalgia di auto guidate o solo viste passare

Dettagli

Magazine indipendente pseudo storico, pseudo sportivo, pseudo sociologico, pseudo tecnico pseudo insomma! Sommario

Magazine indipendente pseudo storico, pseudo sportivo, pseudo sociologico, pseudo tecnico pseudo insomma! Sommario Anno 2 Numero 13 Febbraio 2014 Magazine indipendente pseudo storico, pseudo sportivo, pseudo sociologico, pseudo tecnico pseudo insomma! Sommario 2. La Pista del Vicenza Slot Cars cresce. 3. Breve storia

Dettagli

Schede tecniche esemplari storici e modelli attuali

Schede tecniche esemplari storici e modelli attuali Schede tecniche esemplari storici e modelli attuali 1. Gilera Saturno 500 militare Marmitta Abarth (1956 1957) Motore: 4 tempi monocilindrico mm 84x90 cm 3 498,7 Potenza e regime: CV 22 a 5000 giri/min

Dettagli

AUTOCAPITAL. di Elvio Deganello foto di Art Photo

AUTOCAPITAL. di Elvio Deganello foto di Art Photo di Elvio Deganello foto di Art Photo Metamorfosi Nel 1965 Carlo Abarth allestì un efficientissima coupé da corsa partendo dalla base dell umile Fiat 850 berlina. Velocissima e aggressiva, dominò la classe

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

Tutto pronto a Maranello per il lancio della nuova Ferrari, la F14-T.

Tutto pronto a Maranello per il lancio della nuova Ferrari, la F14-T. Tutto pronto a Maranello per il lancio della nuova Ferrari, la F14-T. Sarà un'auto innovativa, in ossequio a regolamenti tecnici completamente cambiati: motore turbo, propulsione ibrida, forte componente

Dettagli

Commencement Speech Master SPRINT Progetto PONa3_00370. Innanzitutto, a nome di tutti i formandi del Master SPRINT, porgo i saluti al Magnifico

Commencement Speech Master SPRINT Progetto PONa3_00370. Innanzitutto, a nome di tutti i formandi del Master SPRINT, porgo i saluti al Magnifico Commencement Speech Master SPRINT Progetto PONa3_00370 Buongiorno a tutti. Innanzitutto, a nome di tutti i formandi del Master SPRINT, porgo i saluti al Magnifico Rettore che questa mattina ci ha onorato

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

Tutto sulle automobili!

Tutto sulle automobili! Tutto sulle automobili! Da questa...... a questa Chi l' ha inventata... Nato a Karlsruhe nel 1844, Benz si diplomò ingegnere a vent'anni. Dopo le prime esperienze lavorative, iniziò a lavorare in proprio

Dettagli

BG Ingénieurs Conseil, Ginevra

BG Ingénieurs Conseil, Ginevra BG Ingénieurs Conseil, Ginevra Diego Salamon, datore di lavoro Su incarico dell AI la Cadschool, istituto di formazione per la pianificazione e l illustrazione informatica, ci ha chiesto se potevamo assumere

Dettagli

Il venditore di successo deve essere un professionista competente,

Il venditore di successo deve essere un professionista competente, Ariel SIGNORELLI A vete mai ascoltato affermazioni del tipo: sono nato per fare il venditore ; ho una parlantina così sciolta che quasi quasi mi metto a vendere qualcosa ; qualcosa ; è nato per vendere,

Dettagli

Art & Cars 50 Jahre Porsche 911 04/2013. Francesco Greco

Art & Cars 50 Jahre Porsche 911 04/2013. Francesco Greco Art & Cars 50 Jahre Porsche 911 04/2013 Francesco Greco Porsche 911 Carrera RSR 2.8, 1973 Come lei nessuna code 066.007 Nel lontano 1972, la necessità di allestire una piccola serie di vetture predisposte

Dettagli

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte!

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte! Titivillus presenta la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. I Diavoletti per tutti i bambini che amano errare e sognare con le storie. Questi racconti arrivano

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 Zeta 1 1 2 NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 2010 by Bonfirraro Editore Viale Ritrovato, 5-94012 Barrafranca - Enna Tel. 0934.464646-0934.519716

Dettagli

Giovanna Quadri ROCCONTI

Giovanna Quadri ROCCONTI Racconti Giovanna Quadri ROCCONTI Paura e coraggio. Queste donne con il loro coraggio, il loro amore, nella società e nel farsi prossimo, hanno vinto il male con il bene. La giustizia a trionfato. però

Dettagli

Supronto Back AG, Egolzwil (LU)

Supronto Back AG, Egolzwil (LU) Supronto Back AG, Egolzwil (LU) La Supronto Back AG Il datore di lavoro Willi Suter: «Siamo una tradizionale panetteria-pasticceria industriale. Io e mia moglie abbiamo iniziato 25 anni fa con un apprendista

Dettagli

RICERCA E SVILUPPO: DALL UNIVERSITÀ ALL INDUSTRIA

RICERCA E SVILUPPO: DALL UNIVERSITÀ ALL INDUSTRIA RICERCA E SVILUPPO: DALL UNIVERSITÀ ALL INDUSTRIA Cosa vuol dire R&D? R&D significa prima di tutto innovazione, nuove tecnologie, nuove idee. Ma concretizzare le innovazioni richiede investimenti a volte

Dettagli

La propulsione Informazioni per il PD

La propulsione Informazioni per il PD Informazioni per il PD 1/10 Compito Come funziona un automobile? Gli alunni studiano i diversi tipi di propulsione (motore) dell auto e imparano qual è la differenza tra un motore diesel e uno a benzina.

Dettagli

GAMMA 2013 DESIGN INNOVATION PASSION

GAMMA 2013 DESIGN INNOVATION PASSION GAMMA 2013 DESIGN INNOVATION PASSION Gilera Fuoco: una nuova avventura, ogni giorno. Passione Gilera, tecnologia all avanguardia, voglia di andare oltre i limiti. Per te che condividi questo modo di essere,

Dettagli

300 SL Mercedes-Benz

300 SL Mercedes-Benz 300 SL Mercedes-Benz Denominazione di fabbrica: W 194 Anno di fabbricazione: 1952 Periodo di produzione: 1952; unità prodotte: 10 Prezzo originario: veicolo sperimentale invendibile Storia e Tecnica Il

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE FAVOLA LA STORIA DI ERRORE C era una volta una bella famiglia che abitava in una bella città e viveva in una bella casa. Avevano tre figli, tutti belli, avevano belle auto e un bel giardino, ben curato,

Dettagli

l intervista Mario GERMANI, una Vita per la Manutenzione m m

l intervista Mario GERMANI, una Vita per la Manutenzione m m Mario GERMANI, una Vita per la Manutenzione Mario Donato Germani, titolare della ditta di manutenzione, GERMAR srl, compie 70 anni di vita e 50 di attività. Lo abbiamo incontrato ed intervistato perché

Dettagli

Esercito della salvezza, filiale di Zurigo

Esercito della salvezza, filiale di Zurigo Esercito della salvezza, filiale di Zurigo Karin Wüthrich, pedagoga sociale, Esercito della salvezza Quando, nell autunno 2008, il signor K. è stato messo in malattia, il responsabile dell Esercito della

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL LIBRO Siria MON AMOUR

PRESENTAZIONE DEL LIBRO Siria MON AMOUR PRESENTAZIONE DEL LIBRO Siria MON AMOUR Reading del libro a cura dei ragazzi della IIIA della scuola media n. 2 "S. Farina" Con la collaborazione della libreria Il Labirinto di Alghero Un matrimonio combinato,

Dettagli

La cenerentola di casa

La cenerentola di casa La cenerentola di casa Audrina Assamoi LA CENERENTOLA DI CASA CABLAN romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Audrina Assamoi Tutti i diritti riservati Questa storia è dedicata a tutti quelli che

Dettagli

La storia di Victoria Lourdes

La storia di Victoria Lourdes Mauro Ferraro La storia di Victoria Lourdes Diario di un adozione internazionale La storia di Victoria Lourdes Diario di un adozione internazionale Dedicato a Monica e Victoria «La vuoi sentire la storia

Dettagli

1985: Il sogno diventa realtà

1985: Il sogno diventa realtà Riprende il nostro viaggio all interno del Minardi Team e, in questo nuovo capitolo, affronteremo insieme il momento più importante, l esordio nel Mondiale di Formula 1, al Gran Premio del Brasile sul

Dettagli

Claudio Bencivenga IL PINGUINO

Claudio Bencivenga IL PINGUINO Claudio Bencivenga IL PINGUINO 1 by Claudio Bencivenga tutti i diritti riservati 2 a mia Madre che mi raccontò la storia del pignuino Nino a Barbara che mi aiuta sempre in tutto 3 4 1. IL PINGUINO C era

Dettagli

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Guardando al domani mi sento di dire con certezza che continueremo a promuovere l'organizzazione perché possa esprimere sempre più le capacità

Dettagli

COME RISPARMIARE IL 20% ED OLTRE DEL TUO CARBURANTE

COME RISPARMIARE IL 20% ED OLTRE DEL TUO CARBURANTE COME RISPARMIARE IL 20% ED OLTRE DEL TUO CARBURANTE Senza cambiare benzinaio, percorsi o abitudini di spostamento. Premetto che scrivo questo e-book perché ho sperimentato personalmente tutto ciò che andrò

Dettagli

Chiamiamo macchina un dispositivo che funzioni accettando in ingresso una qualche forma di energia e producendo in uscita un'altra forma di energia.

Chiamiamo macchina un dispositivo che funzioni accettando in ingresso una qualche forma di energia e producendo in uscita un'altra forma di energia. Lezione 17 - pag.1 Lezione 17: le macchine 17.1. Che cosa è una macchina? Il termine macchina, nell uso comune della lingua italiana, sta diventando sinonimo di automobile, cioè, alla lettera, dispositivo

Dettagli

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it 1. Del sogno dell essere sognatore Il primo dovere di un buon Capo è non accontentarsi, essere il più esigente possibile nella

Dettagli

Estate_. - Se fosse per te giocheremmo solo a pallamuso. - aggiunse Morbidoso, ridendo.

Estate_. - Se fosse per te giocheremmo solo a pallamuso. - aggiunse Morbidoso, ridendo. Estate_ Era una giornata soleggiata e piacevole. Né troppo calda, né troppo fresca, di quelle che ti fanno venire voglia di giocare e correre e stare tra gli alberi e nei prati. Bonton, Ricciolo e Morbidoso,

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

UN AZIENDA E TRE FRATELLI: UN «MECCANISMO» PERFETTO

UN AZIENDA E TRE FRATELLI: UN «MECCANISMO» PERFETTO MC n 68 I protagonisti LUCA SCOLARI UN AZIENDA E TRE FRATELLI: UN «MECCANISMO» PERFETTO di Simona Calvi Insieme a Fabio e Marco è alla guida della società creata dal padre negli anni Cinquanta, specializzata

Dettagli

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO La mia vita ad Auschwitz-Birkenau e altri esili a cura di Marcello Pezzetti e Umberto Gentiloni Silveri Il volume è frutto della collaborazione della Provincia di Roma

Dettagli

Una data speciale in tutto il mondo : 12 Ottobre 1492

Una data speciale in tutto il mondo : 12 Ottobre 1492 Progetto : Io con te Una data speciale in tutto il mondo : 12 Ottobre 1492 Il 12 Ottobre ricorre un avvenimento molto importante per la Storia: la scoperta dell America. Il protagonista di questo evento

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ

Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ Flavia Volta, Sognando la felicità Copyright 2014 Edizioni del Faro Gruppo Editoriale Tangram Srl Via Verdi, 9/A 38122 Trento www.edizionidelfaro.it info@edizionidelfaro.it

Dettagli

Chi deve scegliere? Come aiutarli a scegliere? Guida per i genitori degli studenti della scuola secondaria di 1 grado. Scegliamo la meta!

Chi deve scegliere? Come aiutarli a scegliere? Guida per i genitori degli studenti della scuola secondaria di 1 grado. Scegliamo la meta! Guida per i genitori degli studenti della scuola secondaria di 1 grado Orientarsi in un mondo indeterminato vuol dire accettare il carattere paradossale della vita, fare delle scelte, consapevoli del loro

Dettagli

MOBILE FLESSIBILE POTENTE BLUE SHARK. Mulino a Martelli mobile. www.zato.it

MOBILE FLESSIBILE POTENTE BLUE SHARK. Mulino a Martelli mobile. www.zato.it Mulino a Martelli mobile BLUE SHARK MOBILE RECYCLING FLESSIBILE POTENTE www.zato.it LA SOLUZIONE IDEALE PER LA TRASFORMAZIONE DI ROTTAMI METALLICI MEDIO PESANTI IN PROLER DI ELEVATA QUALITÀ, IN VERSIONE

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

ISTITUTO MAGISTRALE T.GULLI

ISTITUTO MAGISTRALE T.GULLI PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE IT051PO003FSE ISTITUTO MAGISTRALE T.GULLI Anno scolastico 2012/2013 Pon Imprenditore DONNA Codice Progetto- C5 120h di Tirocinio e stage Simulazione aziendale, alternanza

Dettagli

Veicoli speciali per paracadutisti

Veicoli speciali per paracadutisti Veicoli speciali per paracadutisti Nonostante gli sforzi delle Case motociclistiche il problema della movimentazione dei paracadutisti, giunti a terra dopo il lancio, continuava ad essere irrisolto ed

Dettagli

www.gilera.com 2012 RANGE DESIGN INNOVATION PASSION

www.gilera.com 2012 RANGE DESIGN INNOVATION PASSION www.gilera.com 2012 RANGE DESIGN INNOVATION PASSION www.gilera.com PIù DI 100 ANNI NEL SEGNO DELLA SPORTIVITà E DELLO STILE ITALIANO. Dagli epici pionieri degli inizi del XX secolo, la storia di Gilera

Dettagli

Risultati Sondaggio 1.La maggior parte degli intervistati ha risposto correttamente: le attività che producono CO2 infatti si dividono equamente tra settori produttivi, dei trasporti e abitativi. Per quanto

Dettagli

informa giugno 15 n. 1 I

informa giugno 15 n. 1 I DUE SGUARDI: UN AFRICA Mostra fotografica - Trento, piazza Fiera - 30 maggio - 2 giugno 2015 informa A febbraio 2012 noi studenti e studentesse trentine abbiamo potuto conoscere la realtà ugandese in un

Dettagli

Attività dell Urban Center

Attività dell Urban Center Attività dell Urban Center Report dell incontro con i rappresentanti di associazioni e cooperative 14 giugno 2012 www.rosignanofacentro.it info@rosignanofacentro.it Percorso di partecipazione promosso

Dettagli

In Africa muoiono milioni di persone a causa della mancanza di cibo.

In Africa muoiono milioni di persone a causa della mancanza di cibo. Pensieri.. In Africa muoiono milioni di persone a causa della mancanza di cibo. Simone Per me non è giusto che alcune persone non abbiano il pane e il cibo che ci spettano di diritto. E pensare che molte

Dettagli

I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita

I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita Come Guadagnare Molto Denaro Lavorando Poco Tempo Presentato da Paolo Ruberto Prima di iniziare ti chiedo di assicurarti di

Dettagli

www.internetbusinessvincente.com

www.internetbusinessvincente.com Come trovare nuovi clienti anche per prodotti poco ricercati (o che necessitano di essere spiegati per essere venduti). Raddoppiando il numero di contatti e dimezzando i costi per contatto. Caso studio

Dettagli

Scheda 4 «Mobilità sostenibile» LA SOSTENIBILITÀ ECONOMICA DELLA MOBILITÀ. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Scheda 4 «Mobilità sostenibile» LA SOSTENIBILITÀ ECONOMICA DELLA MOBILITÀ. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Scheda 4 «Mobilità sostenibile» LA SOSTENIBILITÀ ECONOMICA DELLA MOBILITÀ GREEN JOBS Formazione e Orientamento Il tema della mobilità sostenibile può essere visto da un particolare punto di vista cioè

Dettagli

Le soluzioni di Fiat Auto Financial Services

Le soluzioni di Fiat Auto Financial Services Le soluzioni di Fiat Auto Financial Services Il lancio della nuova Bravo rappresenta per Fiat Auto Financial Services, nata dalla joint venture paritetica tra Fiat Auto e Crédit Agricole, e specializzata

Dettagli

Le parole e le cose - Correttore

Le parole e le cose - Correttore Le parole e le cose - Correttore 5 10 15 20 25 Le cose di per sé 1 non hanno nessun nome. Sono gli uomini che hanno dato e continuano a dare i nomi ad esse. Di solito non ci accorgiamo di questa verità

Dettagli

Il Libro dei Sopravvissuti

Il Libro dei Sopravvissuti Il Libro dei Sopravvissuti Cathy Freeman: una GRANDE atleta Nel 2000 ha partecipato alle Olimpiadi di Sydney: è stata la porta bandiera e ha acceso la fiamma olimpica Ha vinto la gara dei 400 metri da

Dettagli

Questa storia parla di tre esploratori del popolo Taooiy, mandati avanti per trovare un posto adatto in cui vivere. All inizio del nostro viaggio noi

Questa storia parla di tre esploratori del popolo Taooiy, mandati avanti per trovare un posto adatto in cui vivere. All inizio del nostro viaggio noi Il popolo Taooiy Questa storia parla di tre esploratori del popolo Taooiy, mandati avanti per trovare un posto adatto in cui vivere. All inizio del nostro viaggio noi esploratori abbiamo perlustrato la

Dettagli

di Kai Haferkamp per 2-5 giocatori dagli 8 anni in su

di Kai Haferkamp per 2-5 giocatori dagli 8 anni in su di Kai Haferkamp per 2-5 giocatori dagli 8 anni in su Traduzione e adattamento a cura di Gylas per Giochi Rari Versione 1.0 Novembre 2001 http://www.giochirari.it e-mail: giochirari@giochirari.it NOTA.

Dettagli

NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca. Intervento fuori programma

NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca. Intervento fuori programma NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca Intervento fuori programma Buona sera. Grazie a Giovanni Puglisi che mi ha dato la parola. La mia è una voce diversa da tutte quelle che mi hanno

Dettagli

Quadri rossi. Una conversazione sull arte a dieci anni

Quadri rossi. Una conversazione sull arte a dieci anni Quadri rossi. Una conversazione sull arte a dieci anni Luca Mori Questo articolo presenta i passaggi salienti di una conversazione tra bambini di quinta elementare sulla percezione dell opera d arte 1,

Dettagli

Perché affrontare il tema dell inquinamento?

Perché affrontare il tema dell inquinamento? Perché affrontare il tema dell inquinamento? Il problema dell'inquinamento dell'aria a Piacenza è serio e grave. Naturalmente sappiamo che non è grave solo nella nostra città, ma in tutta l Emilia Romagna

Dettagli

LA SITUAZIONE ENERGETICA ITALIANA ALL INIZIO DEL XXI SECOLO DAL CONFRONTO CON IL SECOLO PASSATO ALLA CERTIFICAZIONE DEGLI EDIFICI

LA SITUAZIONE ENERGETICA ITALIANA ALL INIZIO DEL XXI SECOLO DAL CONFRONTO CON IL SECOLO PASSATO ALLA CERTIFICAZIONE DEGLI EDIFICI LA SITUAZIONE ENERGETICA ITALIANA ALL INIZIO DEL XXI SECOLO DAL CONFRONTO CON IL SECOLO PASSATO ALLA CERTIFICAZIONE DEGLI EDIFICI Giovanni Petrecca Dipartimento di Ingegneria Elettrica- Facoltà di Ingegneria

Dettagli

dal 2007 - Kryptos LA PERSONA ECCELLENZE: Lorenzo Zago

dal 2007 - Kryptos LA PERSONA ECCELLENZE: Lorenzo Zago ECCELLENZE: Lorenzo Zago dal 2007 - Kryptos LA PERSONA Nel corso della storia, la libertà di scelta è stata una grande conquista da parte dell uomo. Oggi, la maggior parte di noi vive in Paesi dove è possibile

Dettagli

P A R L I A M O D I...

P A R L I A M O D I... PARLIAMO DI... ASSOLUTAMENTE NUOVI. ASSOLUTAMENTE UNICI! DI NARA STEFANELLI PARLIAMO DI... R enova sarà la novità assoluta di Tanexpo 2014. Un brand che attraverso il nome stesso vuole trasmettere il concetto

Dettagli

Il modo migliore di guidare associando l emozione al rispetto dell ambiente

Il modo migliore di guidare associando l emozione al rispetto dell ambiente Il modo migliore di guidare associando l emozione al rispetto dell ambiente La 307 CC IbridaHDi evidenzia nel migliore dei modi l impegno di Peugeot a favore della protezione dell ambiente attraverso la

Dettagli

Organizzazione scientifica del lavoro

Organizzazione scientifica del lavoro Organizzazione scientifica del lavoro 1 Organizzazione scientifica del lavoro Organizzazione scientifica del lavoro è la teoria fondata da Frederick WindsdowTaylor (1865-1915) ingegnere minerario americano

Dettagli

CARRELLO ITALIANO Il carrello sterzante detto Italiano è nato a seguito di una esigenza prettamente italiana dovuta alla situazione in cui versavano le linee ferroviarie agli inizi del 1900. I tracciati

Dettagli

STUDIO DI MASSIMA DI UN MOTORE DIESEL A DUE TEMPI AD INIEZIONE DIRETTA PER USO AERONAUTICO

STUDIO DI MASSIMA DI UN MOTORE DIESEL A DUE TEMPI AD INIEZIONE DIRETTA PER USO AERONAUTICO STUDIO DI MASSIMA DI UN MOTORE DIESEL A DUE TEMPI AD INIEZIONE DIRETTA PER USO AERONAUTICO Relatore: Prof. Ing.. L. Piancastelli Correlatori: Prof. Ing.. F. Persiani Prof. Ing.. A. Liverani Candidato:

Dettagli

La nostra biografia. Chi era Arturo Varaia?

La nostra biografia. Chi era Arturo Varaia? La nostra biografia Ecco la rielaborazione degli alunni di 5^ dell anno scolastico 2006/2007 delle notizie acquisite dalla lettura della sua biografia e dall incontro con il prof. Paolo Storti, ex allievo

Dettagli

LANCIA BETA MONTECARLO. Premessa

LANCIA BETA MONTECARLO. Premessa LANCIA BETA MONTECARLO Premessa Parlare della Lancia Beta Montecarlo significa anzitutto ricordare la passione per le corse che Vincenza Lancia ha sempre fatto trasparire nei suoi capolavori. La Beta Montecarlo

Dettagli

GIULIO VALESINI FUORI CAMPO Il codice della strada parla chiaro, se si gira con la targa che si legge male, si rischia fino a 169 euro di multa.

GIULIO VALESINI FUORI CAMPO Il codice della strada parla chiaro, se si gira con la targa che si legge male, si rischia fino a 169 euro di multa. TARGA, MIA CARA di Giulio Valesini MILENA GABANELLI IN STUDIO Bene rimaniamo sulla Zecca, o meglio sul Poligrafico dello Stato, che stampa invece anche le targhe, qui la storia con i gettoni d oro non

Dettagli

Palasport di Monza 22 23-24 ottobre 2010

Palasport di Monza 22 23-24 ottobre 2010 Palasport di Monza 22 23-24 ottobre 2010 Numerose sono state le competizioni, per le varie discipline e per numerose classi. Mi limito qui ad uno scorcio che ho ritenuto di osservare con maggior interesse

Dettagli

Un maestro giapponese ricevette la visita di un professore universitario (filosofo, ndr) che era andato da lui per interrogarlo.

Un maestro giapponese ricevette la visita di un professore universitario (filosofo, ndr) che era andato da lui per interrogarlo. Il vuoto Una tazza di tè Un maestro giapponese ricevette la visita di un professore universitario (filosofo, ndr) che era andato da lui per interrogarlo. Il maestro servì il tè. Colmò la tazza del suo

Dettagli

Marcello Comanducci. nato ad Arezzo il 20/02/1974 coniugato con due figli

Marcello Comanducci. nato ad Arezzo il 20/02/1974 coniugato con due figli Marcello Comanducci nato ad Arezzo il 20/02/1974 coniugato con due figli Marcello Comanducci nasce nel 1974 ad Arezzo. Non ancora ventenne, affianca al percorso di studi il lavoro all interno dell azienda

Dettagli

Roberto Denti. La mia resistenza. con la postfazione di Antonio Faeti

Roberto Denti. La mia resistenza. con la postfazione di Antonio Faeti Roberto Denti La mia resistenza con la postfazione di Antonio Faeti 2010 RCS Libri S.p.A., Milano Prima edizione Rizzoli Narrativa novembre 2010 Prima edizione BestBUR marzo 2014 ISBN 978-88-17-07369-1

Dettagli

Grido di Vittoria.it

Grido di Vittoria.it COME ENTRARE A FAR PARTE DELLA FAMIGLIA DI DIO La famiglia di Dio del Pastore Mario Basile Il mio intento è quello di spiegare in parole semplici cosa dice la Bibbia sull argomento, la stessa Bibbia che

Dettagli

N e w s a z i e n d e

N e w s a z i e n d e N e w s a z i e n d e pilla, lo stile ha un volto Intervista a Ivo Sedazzari, il designer che da oltre trent anni collabora con l azienda vicentina nella creazione degli oggetti d arte funeraria. Un sodalizio

Dettagli

I bambini vengono costretti a lavorare

I bambini vengono costretti a lavorare Un continente segnato dalle violenze, dai soprusi e dalle ingiustizie. Il destino di schiavitù che nei secoli scorsi ha colpito l'africa non si è esaurito nemmeno nel Terzo millennio. Nell'Ottocento, uomini

Dettagli

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Breve saluto con tre slides. Chi siamo: fondamentalmente siamo genitori per genitori

Dettagli

LA DIVERSITÀ Obiettivo: accettare la diversità propria e altrui; considerare la diversità come un valore; comprendere un racconto.

LA DIVERSITÀ Obiettivo: accettare la diversità propria e altrui; considerare la diversità come un valore; comprendere un racconto. LA DIVERSITÀ Obiettivo: accettare la diversità propria e altrui; considerare la diversità come un valore; comprendere un racconto. Attività: ascolto di un racconto. La bambola diversa Lettura dell insegnante

Dettagli

Wretched - Libero Di Vevere, Libero Di Morire. Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 03:35

Wretched - Libero Di Vevere, Libero Di Morire. Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 03:35 01 - Come Un Cappio Un cappio alla mia gola le loro restrizioni un cappio alla mia gola le croci e le divise un cappio che si stringe, un cappio che mi uccide un cappio che io devo distruggere e spezzare

Dettagli

DA SESSANT ANNI IL VEICOLO COMMERCIALE PIU VERSATILE AL MONDO

DA SESSANT ANNI IL VEICOLO COMMERCIALE PIU VERSATILE AL MONDO gamma Ape DA SESSANT ANNI IL VEICOLO COMMERCIALE PIU VERSATILE AL MONDO Dal secondo Dopoguerra le sue tre ruote hanno calcato le strade di tutto il mondo e assicurato il trasporto di ogni tipo di merce.

Dettagli

Il solare termico. Il solare fotovoltaico. Le pompe di calore. Come funzionano? A cosa mi servono? Quanto si risparmia e cosa ci guadagno?

Il solare termico. Il solare fotovoltaico. Le pompe di calore. Come funzionano? A cosa mi servono? Quanto si risparmia e cosa ci guadagno? Il solare fotovoltaico Il solare termico Le pompe di calore Come funzionano? A cosa mi servono? Quanto si risparmia e cosa ci guadagno? ENERGIE RINNOVABILI COME FUNZIONANO? QUANTO SI RISPARMIA? A COSA

Dettagli

Andrea Milanese. I comportamenti corretti per la salute del bambino quando viaggia in auto e non solo. Crescere bambini ecologici

Andrea Milanese. I comportamenti corretti per la salute del bambino quando viaggia in auto e non solo. Crescere bambini ecologici Andrea Milanese I comportamenti corretti per la salute del bambino quando viaggia in auto e non solo IL CONCETTO DI SICUREZZA PASSIVA POLITECNICO DI MILANO DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA AEROSPAZIALE Laboratori

Dettagli

data, non solo i martiri di Nassiriya, morti per cercare di fermare la guerra civile presente in Iraq, ma anche tutti coloro che hanno perso la vita

data, non solo i martiri di Nassiriya, morti per cercare di fermare la guerra civile presente in Iraq, ma anche tutti coloro che hanno perso la vita Costituita in memoria di Piero Salvati, carabiniere e poi funzionario della Pubblica Amministrazione, ottimo maresciallo dell ANC di Tortona, mancato all affetto dei suoi cari e dei suoi tanti amici il

Dettagli

in collaborazione con Moro Racing Sherco MR3 GP11 Drive the future

in collaborazione con Moro Racing Sherco MR3 GP11 Drive the future in collaborazione con Moro Racing Sherco M GP11 Drive the future in collaborazione con Moro Racing La nuovissima M GP11 Sherco nasce da un progetto congiunto tra Sherco e Moro Racing, il cuore della moto

Dettagli

L Intervista. Il veicolo del futuro. Il punto di vista di Micro-Vett. con Gaetano Di Gioia. a cura di Patrizia Mantovani

L Intervista. Il veicolo del futuro. Il punto di vista di Micro-Vett. con Gaetano Di Gioia. a cura di Patrizia Mantovani L Intervista Il veicolo del futuro Il punto di vista di Micro-Vett con Gaetano Di Gioia a cura di Patrizia Mantovani Veicolo elettrico e mobilità ad impatto zero sono ormai divenuti termini di uso quasi

Dettagli

Cilindrata contenuta, tecnologia Saab. Il prototipo Saab 9-X Air ha una meccanica ultraefficiente che abbina i pregi di una

Cilindrata contenuta, tecnologia Saab. Il prototipo Saab 9-X Air ha una meccanica ultraefficiente che abbina i pregi di una INFORMAZIONI Prestazioni responsabili: Cilindrata contenuta, tecnologia Saab BioPower ed assistenza ibrida Il prototipo Saab 9-X Air ha una meccanica ultraefficiente che abbina i pregi di una cilindrata

Dettagli

dicembre 24, 2013 last news, Turismo Author: Sergio Leave a reply

dicembre 24, 2013 last news, Turismo Author: Sergio Leave a reply dicembre 24, 2013 last news, Turismo Author: Sergio Leave a reply Un viaggio in moto inizia nella nostra testa. Da un sogno, da un idea, da una fantasia, una foto vista su qualche rivista, il racconto

Dettagli

IL MIO CARO AMICO ROBERTO

IL MIO CARO AMICO ROBERTO IL MIO CARO AMICO ROBERTO Roberto è un mio caro amico, lo conosco da circa 16 anni, è un ragazzo sempre allegro, vive la vita alla giornata e anche ora che ha 25 anni il suo carattere non tende a cambiare,

Dettagli

MARCA Alfa Romeo CARATTERISTICHE MODELLO 155 ANNO DI PRODUZIONE

MARCA Alfa Romeo CARATTERISTICHE MODELLO 155 ANNO DI PRODUZIONE MODELLO Alfetta GTV Turbodelta 1981 CARROZZERIA Alfa Romeo Vettura preparata dall Autodelta, targata Firenze e perfettamente funzionante MOTORE 2000 turbo CILINDRATA 2000 c.c. GOMME CERCHI 14 PREZZO MODELLO

Dettagli

I giovani del Medio Campidano

I giovani del Medio Campidano I giovani del Medio Campidano Indagine sulla condizione giovanile nella Provincia Ufficio Provinciale Giovani - Associazione Orientare Pagina 1 Il questionario è stato predisposto e realizzato dall Associazione

Dettagli

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Una parola per te Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Prima edizione Fabbri Editori: aprile

Dettagli

SCOOTER A BASSO IMPATTO AMBIENTALE

SCOOTER A BASSO IMPATTO AMBIENTALE SCOOTER A BASSO IMPATTO AMBIENTALE Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori Premessa La produzione attuale di scooter superiori a 50cc e omologati EURO 3 è pressoché totalmente a 4 tempi. Attraverso

Dettagli

L inizio di una grande passione

L inizio di una grande passione Innanzitutto un saluto a tutti i nostri lettori che decideranno di intraprendere con noi questo viaggio all interno del mondo giallo-blu del Minardi Team e delle corse. In questi mesi cercheremo di conoscere

Dettagli

NONA LEZIONE L AUTOSTOP

NONA LEZIONE L AUTOSTOP NONA LEZIONE L AUTOSTOP NONA LEZIONE 96 L autostop Scendi pure tu dalla macchina? Devo spingere anch io? Sì, se vuoi. Ma scusa, quanto è distante il distributore di benzina? Non lo so qualche chilometro.

Dettagli

Poesie, filastrocche e favole per bambini

Poesie, filastrocche e favole per bambini Poesie, filastrocche e favole per bambini Jacky Espinosa de Cadelago Poesie, filastrocche e favole per bambini Ai miei grandi tesori; Elio, Eugenia ed Alejandro, coloro che ogni giorno mi fanno crescere

Dettagli