Il genio e la macchina. Bizzarrini e Lampredi. Due storie dell auto italiana

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il genio e la macchina. Bizzarrini e Lampredi. Due storie dell auto italiana"

Transcript

1 Il genio e la macchina Bizzarrini e Lampredi. Due storie dell auto italiana a cura di Vittorio Riguzzi

2 Catalogo realizzato in occasione della mostra Il genio e la macchina Bizzarrini e Lampredi. Due storie dell auto italiana Dal 17 luglio al 13 settembre 2010 Sala Esposizioni, Fondazione Geiger Corso Matteotti 47, Cecina (LI) Mostra e catalogo a cura di Vittorio Riguzzi Hanno collaborato: Federico Gavazzi, Alessandra Scalvini Testi in catalogo di: Jack Koobs de Hartog Federico Gavazzi Giorgio Marzolla Vittorio Riguzzi Maurizio Tabucchi Graphic design e impaginazione: Giulia Cassani - Studio Kiro Fotografie automobili: Luca Stazzoni, Mattia Voso, Lorenzo Gori, di SM Photo Art (Firenze) 17-13: dall Λ all Ω e Ritorno Bandecchi & Vivaldi - Editore ISBN

3 I N D I C E introduzione...5 GIOTTO BIZZARRINI...9 Giotto Bizzarrini: ingegnere, collaudatore e imprenditore geniale...13 Il grande, geniale progettista Giotto Bizzarrini?...15 Bizzarrini 5300 Strada...17 Bizzarrini 128P...21 Bizzarrini 500 Macchinetta...25 ASA 1000 GT...29 Bizzarrini Kjara...33 Aurelio Lampredi...39 Ferrari 250 GT...47 FIAT Dino Spider...51 Fiat 125 Special...55 FIAT 131 Abarth...59

4

5

6 6

7 Giotto Bizzarrini

8 8

9 GIOTTO BIzzARRINI di Federico Gavazzi Giotto Bizzarrini nasce il 6 giugno 1926 a Quercianella, pochi chilometri a sud di Livorno, e fin da giovanissimo mostra uno spirito indipendente e intraprendente. Giotto si avvicina a quelle che sono le sue grandi passioni, l aerodinamica e la progettazione aeronautica, ma la tradizione di famiglia lo conduce al mondo delle automobili. In base all usanza che voleva i figli ripercorrere le orme del padre, nel 1945 si iscrive alla Facoltà di Ingegneria a Pisa, e sceglie di specializzarsi in Meccanica. Mostra un forte senso pratico e tutti suoi i studi e i suoi progetti sono orientati verso soluzioni immediatamente verificabili al banco prova o su strada. Nel 1953 discute una brillantissima tesi di laurea su un motore 750 cc quattro cilindri in linea, raffreddato ad aria, già pronto per la strada. Le sue competenze sulla meccanica e la passione per l aerodinamica lo portano a modificare il telaio di una Fiat 500 Topolino: nasce la 500 Macchinetta, che si distingue dalla versione di serie per il muso basso e lungo in grado di fendere l aria, l inclinazione del parabrezza molto più pronunciata, la linea morbida del tetto e della coda bombata; il motore viene arretrato il più possibile per ripartire meglio i pesi e viene aumentata la potenza fino a 30 cavalli. Appena laureato ottiene il posto di Assistente volontario alla Cattedra di Macchine, tecnologie e meccanica agraria, sempre presso l Università di Pisa, e subito comincia ad inviare richieste di colloquio presso le maggiori aziende automobilistiche italiane. Poco dopo è a La Spezia per un incarico alla Oto-Melara, fabbrica che produce armi e cisterne. Nell estate del 1954 Giotto fa il suo ingresso all Alfa Romeo dove lavora come ingegnere collaudatore prima sulle vetture di serie e poi al reparto sperimentazioni dell azienda. Qui è a stretto contatto con piloti famosi come Giovanbattista Guidotti e Consalvo Sanesi e diventa lui stesso un ottimo pilota collaudatore in grado di verificare direttamente l efficacia delle soluzioni tecniche e delle modifiche che di volta in volta apporta alle vetture. Nel 1957 Bizzarrini entra in Ferrari, scelto da Enzo Ferrari, proprio per rimpiazzare uno dei piloti collaudatori, Sighinolfi, morto in un incidente all Abetone. Alla fine degli anni Cinquanta è già responsabile del settore sperimentale e di sviluppo delle auto Gran Turismo e Sport. Qui lavora con Carlo Chiti, ex collega all Alfa Romeo, che lui stesso aveva fatto assumere. Bizzarrini lavora alla Ferrari Testa Rossa 12 cilindri 3 litri, alla Testa Rossa 500 Mondial 2 litri, alle varie versioni della Ferrari 250 (250 GT SWB, 250 Spider California, 250 GTO). Ancora alle prese con la 250 GTO, è coinvolto nell episodio che divenne famoso come l epurazione e che vide Enzo Ferrari licenziare Gerolamo Gardini e tutti gli ingegneri che ne presero le difese. Nel 1961 Giotto è fuori dalla Ferrari. La Ferrari 250 GTO è il capolavoro dell ingegnere in Ferrari e una delle vetture della casa di Maranello più belle di sempre. L auto è un evoluzione della 250 SWB che nasce nel 1961 dall esigenza di difendere il titolo costruttori Gran Turismo dagli assalti della nuova Jaguar E-Type: Bizzarrini arretra il gruppo motore-cambio, spostando il peso verso il centro dell automobile e consentendo un profilo del muso diverso e più affilato; altre modifiche alla carrozzeria migliorano ancora l aerodinamica e la GTO fin dalle prime prove è già velocissima. In seguito perfezionata da Mauro Forghieri e Sergio Scaglietti, la vettura vinse tre campionati del mondo consecutivi. Tra i piloti che la guidarono i più famosi furono Lorenzo Bandini e Stirling Moss. Nel 1962 insieme a Chiti, Gardini e con il sostegno economico del conte Giovanni Volpi di Misurata, fonda la ATS S.p.a. (Automobili Turismo e Sport), che ebbe vita breve ma permise a Giotto di tornare a lavorare al telaio della Ferrari 250 SWB e realizzare la Breadvan, battezzata così per la lunga coda tronca. Già nel 1960 comincia la collaborazione con l ASA (Autocostruzioni Società per Azioni), azienda di proprietà dei De Nora, che aveva acquistato i diritti per produrre la Ferrarina, una piccola GT carrozzata Bertone. Bizzarrini apporta alcune modifiche su quella che era già l ASA 1000 GT che ne migliorano assetto e tenuta di strada. L ASA 1000 GTC è la versione con carrozzeria in alluminio e motore elaborato da 994 cc. Negli stessi anni Bizzarrini dà vita a Livorno ad una società battezzata Autostar con lo scopo di progettare nuovi motori. Il lavoro più importante fu per Ferruccio Lamborghini che commissionò un motore 9

10 di grossa cilindrata da installare su vetture da Gran Turismo. Nelle intenzioni del committente, il motore doveva avere almeno 350 cavalli. Bizzarrini crea un V12 di 3,5 litri di potenza addirittura superiore che, ceduto alla Lamborghini, viene installato sulla prima auto della casa modenese, la 350 GTV, ed in seguito sulla celebre Miura. Dal 1961 Bizzarrini lavora per la ISO Rivolta di Bresso (MI), l azienda di Renzo Rivolta che produce elettrodomestici e piccole auto e che vuole cominciare la produzione di vetture Gran Turismo. L ingegnere lavora alla ISO Rivolta GT 2+2 e progetta la ISO Grifo A3L e la ISO Grifo A3C. La Grifo è un coupé con meccanica e telaio progettati da Bizzarrini, carrozzeria disegnata da Bertone, e motore Chevrolet V8 da 5300 cc in grado di erogare 400 cv di potenza. La Grifo A3L viene presentata al Salone dell Automobile di Torino nel Da subito l idea di Bizzarrini è quella di orientare questa vettura alle corse e la versione che ne deriva viene denominata Grifo A3C, dove la C sta per corsa o competizione : la carrozzeria è in lamiera o vetroresina e realizzata da Piero Drogo. L auto partecipò a diverse corse (Sebring, Le Mans, Nürburgring) ottenendo ottimi risultati, e tali affermazioni favorirono la vendita della versione stradale. Rotti i rapporti con la ISO, Bizzarrini si mette in proprio e converte la Autostar in Società Prototipi Bizzarrini, poi Bizzarrini s.p.a. Con alcune lievi modifiche alla carrozzeria la A3C diventa una vettura stradale e prende il nome di Bizzarrini 5300 GT Strada (5300 GT America, per il mercato americano): questo è senza dubbio la creatura più celebre dell ingegnere livornese, che continua ad affidarsi al V8 Chevrolet. La fabbrica a Salviano (LI) produsse circa 150 vetture tra il 1964 e il La versione scoperta è il bellissimo 5300 Spider SI. Anche se le vendite vanno molto bene, subentrano problemi con i fornitori di motori e carrozzerie. Interrotta la collaborazione con la Drogo Sports Cars, una vettura viene carrozzata da Neri e Bonacini e fornita di un motore Ford V8: nasce la Nembo. In seguito il carrozziere a cui si affida è ancora una volta Salvatore Diomante di Torino. Per le carrozzerie in vetroresina invece ha rapporti con i Cantieri Nautici Catarsi di San Pietro in Palazzi (LI). 10

11 Bizzarrini lavorò anche ad una versione più piccola della GT Strada, la 1900 GT Europa: l auto che in origine doveva essere spinta da un propulsore Fiat 1500 cc, alla presentazione al Salone di Torino del 1966 monta un motore Opel-GM da 1900 cc. La vettura fu prodotta in soli 17 esemplari, uno di essi spider. Allo stesso salone, è presente anche una vettura dalle caratteristiche opposte, la GT America 7000, con motore Chevrolet da 7 litri, derivata ancora dalla 5300 GT Strada. Con questa vettura Giotto fa il suo sostanziale debutto in America, cominciando rapidamente a farsi conoscere al pubblico statunitense e costruire quello che sarà poi il mito del genio dei motori italiano. Già l anno dopo, nell agosto del 67, Playboy Usa parla della vettura come il bambino prodigio dell ingegnere italiano Giotto Bizzarrini. Tra l inverno del 1965 e la primavera del 1966 nasce anche la P538 (posteriore, 5.3 litri, 8 cilindri), pensata esclusivamente per le corse: si tratta di una barchetta a motore posteriore con telaio tubolare leggero; il motore montato sul primo prototipo è un Lamborghini V12 da oltre 400 cv, poi viene installato il solito affidabile Chevrolet Corvette V8 da 5300 cc alimentato da carburatori Weber. Due vetture, iscritte ufficialmente dalla casa, parteciparono in quell anno alla 24 Ore di Le Mans con ottime prestazioni ma scarsa fortuna, dovendosi ritirare dopo pochi giri. Furono apportate alcune modifiche ai prototipi originali, che montarono tetti in plexiglass, e su commissione del Duca d Aosta venne realizzata anche una versione coupé. Il telaio della P538 sarà la base della Bizzarrini Manta, la prima realizzazione di Giorgetto Giugiaro dopo il suo divorzio da Bertone e la creazione della sua nuova società Italdesign. Nel 1969, per le difficoltà economiche incontrate dalla piccola impresa in un mercato dominato dalle grandi case automobilistiche, ma soprattutto per la speculazione di alcuni finanziatori, la Bizzarrini s.p.a. è costretta a chiudere. Il marchio Scuderie Bizzarrini ha diversi passaggi di proprietà, mentre l ingegnere prosegue la sua attività di progettista realizzando numerosi prototipi e offrendo consulenze e lavori di ricerca a svariate aziende automobilistiche. Si ricordano tra gli altri la AMX/3, prototipo sviluppato per l American Motors Corporation, il prototipo P128, che monta il motore della Fiat 128 Rally elaborato e partecipa alla Targa Florio del 1973, e la monoposto Bizzarrini F3 del Collabora anche con Kawasaki al motore 900 cc testata 4 valvole e con Gilera per un motore 350 cc. Nel 1989 un gruppo di ingegneri di Ascoli Piceno ha avuto l idea di avviare una società con l intenzione di costruire copie delle vetture prodotte negli anni Sessanta da Bizzarrini. Giotto, poco propenso per carattere ad autocelebrarsi o a tornare su progetti passati, si rifiuta di sostenere il progetto ma li aiuta nella realizzazione di una nuova vettura sportiva, la Picchio, con motore BMW. La vettura riscosse un discreto successo nei diversi campionati nazionali, soprattutto nelle gare in salita. L attività di Bizzarrini prosegue intensa e con la stessa determinazione, nonostante gli anni che scorrono. Nel 1990 viene presentata la Bizzarrini BZ-2001, derivata dalla meccanica della Ferrari Testarossa. Il progetto è sviluppato con gli studenti messicani della scuola di Pasadena, California, per conto di una società privata. Il motore è un V cc da 650 cv. Nel 1998 inizia un progetto in collaborazione fra la Scuderia Bizzarrini e l Università La Sapienza di Roma: il prototipo Bizzarrini Kjara viene esposto al Salone di Torino nel 2000, si tratta di una vettura ibrida spinta da un propulsore 2.5 litri Turbodiesel Lancia e un motore elettrico da 40 KW. La ricerca su forme di propulsione alternative ed ecologiche lo interessa e lo porta a collaborare anche con la ETA S.r.l. Superati gli ottanta anni di età Bizzarrini continua ad essere totalmente preso dalla sua passione. A livello internazionale è considerato dagli esperti uno dei più grandi ingegneri di sempre, personaggio di culto nel mondo dell automobilismo. I suoi capolavori sono realizzazioni immortali che hanno rivoluzionato la storia delle auto da corsa e delle vetture Sport e GT. 11

12 12

13 Giotto Bizzarrini: ingegnere, collaudatore e imprenditore geniale costruiti grazie alle competenze tecniche e alla fama di questo personaggio proveniente dalla Ferrari e ideatore del motore Lamborghini V12. Grazie al nome di Bizzarrini, la Iso ha potuto anche rilanciare l immagine dei propri frigoriferi e delle proprie motociclette. In caso contrario avrebbe continuato per sempre a produrre ovetti su ruote. Giotto è un uomo testardo, puntiglioso, difficile? Di sicuro lavorare con lui può non essere semplice. Ma non c è niente di strano in questo, stando a quanto ho imparato da uno dei miei guru del marketing Paul Arden: I migliori [creativi] hanno la mente a senso unico, dispongono di una visione a tunnel. È ciò che li rende unici nel loro genere. Non amano i compromessi e rischiano facilmente di mettere in soggezione gli altri, soprattutto i giovani. Ma se si fa capire loro che si desidera davvero realizzare qualcosa di buono, la risposta sarà positiva. Perché anche loro condividono lo stesso desiderio. L importante è far capire loro di avere le idee chiare e di volerle perseguire fortemente. Così facendo, anche in caso di discussioni, vi sarete guadagnati il loro rispetto. Se non dovessero mostrarlo subito, non preoccupatevi, avverrà in seguito. Non ho mai detto infatti che sarebbe stato facile! Le probabilità di raggiungere una posizione lavorativa migliore non sono molto elevate, ma sicuramente sarà stato più stimolante che lavorare per il tipico datore di lavoro mediocre. Una saggia lezione che mi ha sempre accompagnato e che è sempre stata efficace ogni volta che ho avuto a che fare con questo genio. Non abbiamo mai avuto scontri veri e propri perché sono sempre stato attento a lasciargli lo spazio necessario e meritato, a differenza di quanto hanno fatto molte altre persone. Mia moglie Marijke ed io siamo sempre desiderosi di incontrare nuovamente Giotto e Rosanna. Giotto Bizzarrini avrebbe la reputazione di cattivo manager? Ma non esiste! Spesso le sue qualità gestionali vengono messe in dubbio? Ingiustamente! A metà degli anni 60 ha fondato in poco tempo una rinomata azienda in grado di fornire consulenze e produrre vetture ammirate da tutto il settore automobilistico. Le sue competenze nell ambito del mardi Jack Koobs de Hartog Nato in una bellissima località costiera a sud di Livorno in Toscana, il motto personale di Giotto Bizzarrini è: Memento Audere Semper cioè Ricorda di osare sempre. Inutile dire che lo ha sempre seguito alla lettera. Fin da giovane, quando lavorava come ingegnere e collaudatore all Alfa Romeo e alla Ferrari, Bizzarrini ha sempre coltivato il desiderio di diventare pilota di Grand Prix. Questa speranza era ben fondata, in quanto sui tracciati staccava tempi migliori rispetto ai piloti ufficiali Ferrari delle categorie Formula 1, GT e Sport Cars. Questo sogno fece capolino dal cassetto quando incontrò Juan Manuel Fangio. Nel circuito di Modena, l ingegnere ebbe l opportunità di gareggiare contro l argentino e rimase esterrefatto. Quel pazzo non aveva paura di niente! Era impossibile batterlo, mi disse. Oltre al suo straordinario talento, contava al 150% anche sulla vettura preparata per lui dagli ingegneri. In seguito a questa sconfitta capì che non avrebbe mai eguagliato la bravura di Juan Manuel Fangio. Ripose quindi il suo sogno nel cassetto per diventare il famoso ingegnere che è oggi. E Giotto, infatti, ha davvero lasciato il segno! In particolare ricordiamo il telaio dell Alfa Romeo Giulietta, la Ferrari 250 Testa Rossa, gli altri modelli 250, la 250 GT SWB, la famosa 250 GTO, la Ferrari Breadvan, il motore Lamborghini V12, la ASA 1000 GTC, tutti i modelli Iso Rivolta e, ovviamente, i suoi fantastici prototipi (A3C, 5300 GT Strada, 1900 GT Europa e P538). C è forse un altro ingegnere in grado di esibire un curriculum del genere? È un vero peccato che la comunità automobilistica italiana non abbia ancora conferito a Bizzarrini i dovuti riconoscimenti per tutte le sue creazioni passate, mentre il rispetto che merita giunge puntuale dalla stampa internazionale. Inoltre, viene addirittura sminuita la forte influenza che Bizzarrini ha avuto sui modelli Iso Rivolta, in netto contrasto con i comunicati stampa risalenti al periodo in cui furono lanciati tali modelli. A quei tempi era necessario sfruttare al massimo l affermata reputazione di cui godeva Bizzarrini nel settore automobilistico. Ora sembra che tutti abbiano dimenticato che i modelli Iso Rivolta furono 13

14 keting erano del tutto innovative ed era estremamente temuto dalla concorrenza. Un ottimo inizio con la A3C! Un eccellente vettura che ha progettato, prodotto e messo su pista. Con un budget estremamente contenuto, Bizzarrini ha catturato l attenzione della stampa di settore italiana e internazionale. Tuttavia, a causa delle normative italiane, l omologazione del modello ha richiesto circa due anni. Anche il settore delle automobili sportive si è opposto insieme ad alcuni fornitori ausiliari che a volte arrivavano a triplicare i prezzi nel momento in cui capivano che la società di Bizzarrini avrebbe avuto un grande successo. Nonostante ciò, il giovane imprenditore si affermò sul mercato e nei primi due anni di vita della sua società, riuscì a vendere ben 30 automobili destinate ai mercati esteri sportivi più importanti. La maggior parte di queste vetture è stata venduta in seguito alla partecipazione e ai risultati conseguiti nei principali eventi sportivi del settore. Infatti, la sua società aveva raggiunto il successo in brevissimo tempo dopo la sua fondazione, dimostrando di avere familiarità con le quattro P del marketing: Prodotto, Prezzo, Punto vendita e Promozione. Inoltre, Bizzarrini ha dimostrato di possedere anche la rarissima quinta P, ovvero la Passione! Sono convinto che, attualmente, tra computer e strategie di marketing, sia impossibile trovare un imprenditore alle prime armi alle prese con questa nicchia estremamente specializzata del settore automobilistico, in grado di eguagliare i risultati conseguiti da Bizzarrini. Ufficialmente, gli furono promessi sussidi e fondi governativi per lo sviluppo d impresa. Sulla base di queste garanzie e promesse, Bizzarrini fece crescere l azienda investendo in risorse umane, nuovi edifici, pacchetti azionari e attrezzature. Ma, per ragioni non dichiarate e a volte dubbie, non ricevette mai alcun finanziamento. Di conseguenza, Bizzarrini dovette cercare altre fonti di capitale cadendo purtroppo nelle mani di finanziatori disonesti che lo portarono a dover abbandonare la sua carica all interno del Consiglio di amministrazione, privandolo di tutti gli asset dell azienda. Accadde addirittura che gli ultimi prototipi dell azienda, furono costruiti senza l intervento di Bizzarrini, che aveva già lasciato il consiglio d amministrazione. Tale fallimento non è quindi da attribuire a Giotto Bizzarrini. Nessun imprenditore (forse a causa della concorrenza) può sopravvivere a lungo in una tale situazione senza cadere in bancarotta. Nemmeno Bizzarrini è stato risparmiato. Egli sostiene di essere stato vittima di una sorta di complotto organizzato segretamente per escluderlo dal mercato poiché costituiva una spina nel fianco al consolidato potere politico di grandi aziende come Ferrari, Maserati e Lamborghini. Eventi del passato a parte, Bizzarrini, dall alto della sua professionalità, sa esattamente cosa vuole creare e come affrontare i problemi tecnici e le trappole disseminate sul percorso verso il raggiungimento dei propri obiettivi. A differenza di molti altri ingegneri, conosce ogni più recondito aspetto della fase produttiva e, ancora più importante, ne conosce le ragioni. È estremamente difficile trovare un ingegnere-collaudatore preparato come Bizzarrini, dotato anche della passione per la progettazione. E viene rispettato per questa sua qualità. Nel corso degli anni, molti importanti costruttori del settore automobilistico hanno bussato alla sua porta per ricevere consulenze. Forse non tutti sanno che, perfino la Ferrari ha segretamente richiesto la consulenza di Bizzarrini: le vetture venivano trasferite nella sua piccola officina per chiedergli di risolvere i problemi tecnici riscontrati nei progetti di Formula 1. Bizzarrini ha osato e non ha mai dimenticato di osare! Abstract da: Bizzarrini P538 Anniversario, di Jack Koobs de Hartog, di prossima pubblicazione. 14

15 Il grande, geniale progettista Giotto Bizzarrini? No, lui si definisce meccanico collaudatore! di Maurizio Tabucchi L officina ce l ha a Rosignano Solvay, ma l ha chiusa per raggiunti limiti di età ci disse quasi un anno fa. Oggi si può incontrare a Quercianella, dove ha le sue radici. Abita in una traversa della Via Aurelia, quella strada divenuta famosa per Il Sorpasso del grande regista Dino Risi; in quei giorni - era il quando venne girato il film Giotto aveva trentasei anni, l anno prima aveva lasciato la Ferrari abbandonando un posto sicuro, il suo sogno di progettista, pardon meccanico collaudatore, come lui ama definirsi. E si accingeva ad intraprendere l attività di costruttore con quelle bellissime per tutti e solo per lui fallimentari (dal punto di vista economico) GT Strada, tutte fatte a Livorno, tranne il motore il 5300 otto cilindri Chevrolet, ma che lui aveva reso più potente. La carrozzeria in vetroresina gliela realizza il cantiere Catarsi di San Pietro in Palazzi, nei pressi di Cecina, il resto lo fa da sé. Di cosa non è capace Giotto? un avventura la sua, un avventura che finirà male sotto l aspetto imprenditoriale, ma magnificamente per il successo internazionale che otterranno le sue berlinette. Un avventura delle tante, come quando durante la guerra, mentre piovevano i bombardamenti americani, si tuffava in mare a raccogliere i pesci morti per le esplosioni. Il ponte non lo prendevano mai... ma il fritto era assicurato. I livornesi sono un po matti, coraggiosi, allegri, estroversi, un po diversi dagli altri toscani, perché Livorno ha una storia particolare, affascinante; la città la vollero sviluppare i Medici, più o meno quando ormai Pisa, l antica Repubblica Marinara, era agli sgoccioli è proprio il caso di dirlo, perché il mare si stava lentamente allontanando; ma soprattutto ormai sotto il dominio della Repubblica Fiorentina. I Medici vollero la città porto franco per favorirne il popolamento. E fu così che a Livorno arrivarono da tutto il Mediterraneo, dall Oriente, dalla Spagna, portando le loro culture, le loro storie, le loro religioni, il loro carattere. Un abitudine (si fa per dire) dei livornesi, dei risicatori, come si chiamavano da queste parti, era quella di aspettare che le navi si arenassero sulle famose Secche della Meloria per prenderne possesso. E il primo coraggioso che riusciva a salirvi, superando indenne non tanto il braccio di mare che le separava dalla costa, ma la competizione con gli altri contendenti, ne diventava per legge il proprietario. Questo racconta Bizzarrini quando parla della sua storia, delle sue avventure, dei suoi successi, delle sue sconfitte. Da noi è famoso, ma in America, quando lo invitano per gli eventi legati alle sue automobili gli stendono il tappeto rosso. Perché, come un altro celebre toscano, l immenso artista di Vicchio del Mugello, ha inventato la Ferrari GTO, l altra O di un altro Giotto. Un nome che ricorre nella famiglia; il nonno Giotto non aveva studiato, ma divenne dottore honoris causa, tante furono le sue pubblicazioni scientifiche. Autodidatta, geniale, straordinario. Come il nipote? Sì come il nipote. Il quale ricevette da Enzo Ferrari un ordine: Bizzarrini mi devi fare una macchina che vada forte, ma forte da essere la più veloce Granturismo di tutti i tempi. E nacque il mito, la vettura più famosa al mondo. Io non ho mica fatto granché; Ferrari mi dette una vecchia berlinetta da modificare e mi rinchiuse in un piccolo locale ricavato in fabbrica, a Maranello, lontano da occhi indiscreti. Nessuno, dico nessuno, nemmeno la progettazione, doveva sapere quello che stavo facendo. Tutti i giorni veniva a vedere cosa combinavo e alla fine gli dissi: ingegnere, guardi, non s illuda, 15

16 Oppure quando, non molto tempo fa, lo chiamarono alla Ferrari: Ci avevano finito la strada da me! Per risolvere il problema alla galleria del vento. Lui aveva realizzato la sua galleria artigianale, meccanica, con due stadere, rudimentale, ma che andava benissimo; quella supertecnologica di Maranello, invece, non voleva proprio funzionare. O non lo vedete che lo strumento sente le vibrazioni dell automobile; cambiategli posto no?. E da quel giorno il sonno dei tecnici Ferrari fu molto più tranquillo. Onoriamo Giotto Bizzarrini, teniamocelo stretto; dopo di lui fine della leggenda, in un mondo ormai preda dei computer, freddo, globalizzato. Quelli della sua generazione se ne sono andati e non è un caso che questa Toscana, una regione all avanguardia, culla della cultura rinascimentale, lungimirante, saggia, prima nazione al mondo - il Granducato - ad abolire nel 1787 pena di morte e tortura, abbia dato i natali a tanti personaggi dell automobile che oggi purtroppo non ci sono più. Se ne sono andati Aurelio Lampredi, livornese anche lui, grande progettista Ferrari e non solo. Se n è andato il pistoiese Carlo Chiti, che tutti ricordano in Ferrari nel 1961, trionfatore tanto con le Formula 1, quanto con le Sport, e poi alla testa dell Autodelta. E se n è andato anche Franco Scaglione, lo straordinario designer fiorentino che viveva a Suvereto. I magnifici Quattro? Forse sì, perché in questa zona d Italia si sono concentrati alcuni dei più grandi cervelli dell Automobile, quella con l A maiuscola. Grazie Giotto, grazie della tua storia, grazie del tuo mito, grazie della tua amicizia. che un po di tempo ci vuole! Ma rimasi anch io sorpreso, quando la macchina, la Papera, fu pronta. Finì che avevo fatto presto, quasi non ci credevo, ma io non ho compiuto alcun miracolo, la macchina c era già! La carrozzeria? Mi servii di un volenteroso carrozziere lì vicino che modellò l alluminio; niente di speciale. La vera GTO, quella di serie - si fa per dire - arrivò dopo, ma anche la mia andava, eccome se andava!. 16

17 Bizzarrini 5300 Strada

18

19

20 B i z z a r r i n i S t r a d a Dimensioni L/W/H Passo Peso Capacità serbatoio 4394/1730/1110 mm 2451 mm 1252 kg 130 litri Motore e trasmissione Motore GM / Chevrolet Corvette Distribuzione punterie meccaniche Posizione motore centrale anteriore Alesaggio x corsa x mm Cilindri V8 Valvole OHV Valvole per cilindro due Volume 5359 cc Cambio 4 rapporti + RM Rapporto di compressione 11:1 Alimentazione un carburatore Holley Potenza massima 365 CV Picco di potenza 6000 giri Trazione posteriore Telaio Tipo Sospensione anteriore Sospensione posteriore Freni Sterzo Ruote, cerchi ant./post. Carrozzeria Prestazioni Velocità massima 20 Pianale di lamiera con struttura tubolare a ruote indipendenti, bracci triangolari, molle elicoidali, ammortizzatori telescopici, barra stabilizzatrice Ponte De Dion, molle elicoidali, ammortizzatori idraulici, montanti longitudinali, barra stabilizzatrice a disco (posteriori montati all uscita del differenziale) a circolazione di sfere 6x15 / 7x15 alluminio 259 kmh

21 Bizzarrini 128P

22

23

24 Dimensioni L/W/H Passo Peso Capacità serbatoio 4394/1730/1110 mm 2451 mm 1252 kg 130 litri B i z z a r r i n i P r o t o t i p o Motore e trasmissione Motore GM / Chevrolet Corvette Distribuzione punterie meccaniche Posizione motore centrale anteriore Alesaggio x corsa x mm Cilindri V8 Valvole OHV Valvole per cilindro due Volume 5359 cc Cambio 4 rapporti + RM Rapporto di compressione 11:1 Alimentazione un carburatore Holley Potenza massima 365 CV Picco di potenza 6000 giri Trazione posteriore Telaio Tipo Sospensione anteriore Sospensione posteriore Freni Sterzo Ruote, cerchi ant./post. Carrozzeria Prestazioni Velocità massima Pianale di lamiera con struttura tubolare a ruote indipendenti, bracci triangolari, molle elicoidali, ammortizzatori telescopici, barra stabilizzatrice Ponte De Dion, molle elicoidali, ammortizzatori idraulici, montanti longitudinali, barra stabilizzatrice a disco (posteriori montati all uscita del differenziale) a circolazione di sfere 6x15 / 7x15 alluminio 259 kmh

25 Bizzarrini 500 Macchinetta

26

27

28 Bizzarrini M a c c h i n e t t a Dimensioni L/W/H Passo Peso 3225/1270/1320 mm 1990 mm 500 kg Motore e trasmissione Motore Fiat Distribuzione monoalbero in testa Posizione motore anteriore Cilindri 4 in linea Valvole per cilindro due Volume 569 cc Cambio 4 rapporti + RM Rapporto di compressione 7:1 Alimentazione Due carburatori Dell Orto Potenza massima 28 CV Trazione posteriore Telaio Tipo tubolare Sospensione anteriore a ruote indipendenti, bracci oscillanti, balestra trasversale, ammortizzatori idraulici Sospensione posteriore a ruote indipendenti, balestra, ammortizzatori idraulici, supporti in gomma, barra stabilizzatrice Freni a tamburo Sterzo a vite e settore Ruote, cerchi ant./post. 4.25x15 / 4.25x15 Prestazioni Velocità massima 150 kmh

29 ASA 1000 GT

30

31

32 A S A G T Dimensioni L/W/H Passo Peso Capacità serbatoio 3900/1550/1200 mm 2200 mm 780 kg 60 litri Motore e trasmissione Motore ASA Distribuzione monoalbero in testa Posizione motore anteriore Alesaggio x corsa 69 x 66.5 mm Cilindri 4 in linea Valvole per cilindro quattro Volume 1092 cc Cambio 4+2 rapporti (overdrive su terza e quarta marcia) + RM Rapporto di compressione 9.1:1 Alimentazione due carburatori Weber doppio corpo DC0E 40 Potenza massima 102 CV Picco di potenza 6800 giri Trazione posteriore Telaio Tipo Sospensione anteriore Sospensione posteriore Freni Sterzo Ruote, cerchi ant./post. 5.70x13 Carrozzeria alluminio Prestazioni Velocità massima a traliccio in tubi d acciaio a ruote indipendenti, bracci oscillanti, molle elicoidali, ammortizzatori idraulici ponte rigido, bracci oscillanti, molle elicoidali, ammortizzatori idraulici a disco con servofreno a cremagliera 190 kmh

: il metano ha messo il turbo

: il metano ha messo il turbo Torino, 14 Giugno 2010 Nuovo DOBLO : il metano ha messo il turbo A pochi mesi dal lancio commerciale, Nuovo DOBLO ha già raggiunto la leadership nel segmento delle vetture multi spazio, riscuotendo un

Dettagli

Nuovo Jeep Cherokee Scheda tecnica

Nuovo Jeep Cherokee Scheda tecnica Nuovo Jeep Cherokee Scheda tecnica Le caratteristiche tecniche si basano sulle informazioni di prodotto più recenti disponibili al momento della pubblicazione. Tutte le dimensioni sono espresse in millimetri

Dettagli

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO TRIBUTO AL Fai sfilare la tua passione tra le strade di Torino. Iscrivi la tua vettura al DOMENICA, 14 GIUGNO 2015 la parata celebrativa delle automobili più importanti di sempre PARCO VALENTINO - SALONE

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

I mutamenti tecnologici fra le due guerre.

I mutamenti tecnologici fra le due guerre. I mutamenti tecnologici fra le due guerre. Vediamo ora i cambiamenti tecnologici tra le due guerre. È difficile passare in rassegna tutti i più importanti cambiamenti tecnologici della seconda rivoluzione

Dettagli

Monti di Carate. Monte di Carate e Giseno visti dal lago

Monti di Carate. Monte di Carate e Giseno visti dal lago Monti di Carate Monte di Carate e Giseno visti dal lago Monte di Carate (Freccia gialla) visto da Brunate (*) Monte di Carate visto dalla strada del Bisbino E' formato da una cinquantina di baite immerse

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Sitorna sul triciclo. da guidare e più sicuri. facili. Scooter a tre ruote. Laprova completa su Corriere.it

Sitorna sul triciclo. da guidare e più sicuri. facili. Scooter a tre ruote. Laprova completa su Corriere.it La Laprova completa su Corriere.it Piaggio MP3 LT 30o IE Sport Quadro 350S e Peugeot Metropolis : 400 tre scooter a tre ruote prova completa. con immagini e commenti è su motori.corriere.it Sitorna sul

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

PUNTATE ALLE STELLE. INFORMAZIONI SU RUOTE COMPLETE E PNEUMATICI ORIGINALI BMW/MINI CON IL MARCHIO DELLA STELLA.

PUNTATE ALLE STELLE. INFORMAZIONI SU RUOTE COMPLETE E PNEUMATICI ORIGINALI BMW/MINI CON IL MARCHIO DELLA STELLA. PUNTATE ALLE STELLE. INFORMAZIONI SU RUOTE COMPLETE E PNEUMATICI ORIGINALI /MINI CON IL MARCHIO DELLA STELLA. Switzerland PNEUMATICI SU MISURA. Lo sviluppo di uno pneumatico originale /MINI ha inizio già

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

Mario Fargnoli. www.politicheagricole.it

Mario Fargnoli. www.politicheagricole.it La revisione delle macchine agricole immatricolate Mario Fargnoli Giornata di Studio www.politicheagricole.it Sicurezza del lavoro in agricoltura e nella circolazione stradale tra obblighi di legge ed

Dettagli

un concentrato di tecnologia all avanguardia

un concentrato di tecnologia all avanguardia un concentrato di tecnologia all avanguardia VIP Class L emozione viaggia su due livelli. Nel 1967 NEOPLAN ideò la gamma degli autobus turistici a due piani che ha aperto la strada ad una storia di successo

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Dalla fondazione agli anni 70

Dalla fondazione agli anni 70 Dalla fondazione agli anni 70 1947 Tipo A Piccoli inizi Oggi si stenta a credere che il semplice ed essenziale Modello A sia l antenato dell intera, supertecnologica gamma Honda. Questo trabiccolo 2 tempi

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

LAVORO, ENERGIA E POTENZA

LAVORO, ENERGIA E POTENZA LAVORO, ENERGIA E POTENZA Nel linguaggio comune, la parola lavoro è applicata a qualsiasi forma di attività, fisica o mentale, che sia in grado di produrre un risultato. In fisica la parola lavoro ha un

Dettagli

Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante

Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante trasporto pesante Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante www.brembo.com trasporto pesante L i m p i a n t o f r e n a n t e d i u n v e i c ol o pesante per trasporto d i m e r

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica).

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica). 3.4. I LIVELLI I livelli sono strumenti a cannocchiale orizzontale, con i quali si realizza una linea di mira orizzontale. Vengono utilizzati per misurare dislivelli con la tecnica di livellazione geometrica

Dettagli

THE PAST IS THE PAST, THE PRESENT WON T LAST, BUT THE FUTURE IS IN OUR HANDS... www.fast-concept.com

THE PAST IS THE PAST, THE PRESENT WON T LAST, BUT THE FUTURE IS IN OUR HANDS... www.fast-concept.com THE PAST IS THE PAST, THE PRESENT WON T LAST, BUT THE FUTURE IS IN OUR HANDS... SINTESI DELLA RIVOLUZIONARIA TECNOLOGIA DI RIDLEY Basta il suono della parola velocità (FAST), perché il battito del vostro

Dettagli

Una notte incredibile

Una notte incredibile Una notte incredibile di Franz Hohler nina aveva dieci anni, perciò anche mezzo addormentata riusciva ad arrivare in bagno dalla sua camera. La porta della sua camera era generalmente accostata e la lampada

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

CARATTERISTICHE DI UNA CANDELA GLOW PLUG

CARATTERISTICHE DI UNA CANDELA GLOW PLUG CARATTERISTICHE DI UNA CANDELA GLOW PLUG CENNI STORICI Nell anno 1946, l ingegnere americano Ray Arden, un vero pioniere della progettazione dei micromotori ed indiscusso genio in materia, ideò e perfezionò

Dettagli

Solar Impulse Revillard Rezo.ch. Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente.

Solar Impulse Revillard Rezo.ch. Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente. Solar Impulse Revillard Rezo.ch Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente. La visione di ABB ABB è orgogliosa della sua alleanza tecnologica e innovativa con Solar Impulse, l aereo

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Matite italiane ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Edizione italiana a cura di Gianni Rodari Editori Riuniti I edizione in

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA ANNARITA RUBERTO http://scientificando.splinder.com DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA per i piccoli Straws akimbo by Darwin Bell http://www.flickr.com/photos/darwinbell/313220327/ 1 http://scientificando.splinder.com

Dettagli

Furto con scasso: cosa potevo fare che non ho fatto? Furto con destrezza: si possono evitare? Cosa fare per non trovarsi beffati?

Furto con scasso: cosa potevo fare che non ho fatto? Furto con destrezza: si possono evitare? Cosa fare per non trovarsi beffati? ESPERTI RIFERME SERRATURE ITALIA - 20090 FIZZONASCO (MI) - V.LE UMBRIA 2 TEL. 02/90724526 FAX 02/90725558 E-mail: info@ersi.it Web Site: www.ersi.it Furto con scasso: cosa potevo fare che non ho fatto?

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

El lugar de las fresas

El lugar de las fresas El lugar de las fresas Il luogo delle fragole Un anziana contadina italiana dedita al lavoro, un immigrato marrocchino appena arrivato in Italia, una giovane cineasta spagnola; Da un incontro casuale al

Dettagli

SCHEDA TECNICA. W270C W300C 4,4 m 3 5,0 m 3 8,0 ton 8,9 ton 24,4 ton 27,7 ton 320 CV/239 kw 347 CV/259 kw

SCHEDA TECNICA. W270C W300C 4,4 m 3 5,0 m 3 8,0 ton 8,9 ton 24,4 ton 27,7 ton 320 CV/239 kw 347 CV/259 kw SCHEDA TECNICA CAPACITÀ BENNE CARICO OPERATIVO BENNE PESO OPERATIVO POTENZA MASSIMA W270C W300C 4,4 m 3 5,0 m 3 8,0 ton 8,9 ton 24,4 ton 27,7 ton 320 CV/239 kw 347 CV/259 kw W270C/W300C ECOLOGICO COME

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento

Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento La funzione dei cuscinetti a strisciamento e a rotolamento è quella di interporsi tra organi di macchina in rotazione reciproca. Questi elementi possono essere

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Favole per bambini grandi.

Favole per bambini grandi. Favole per bambini grandi. d. & d' Davide Del Vecchio Daria Gatti Questa opera e distribuita sotto licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale 2.5 Italia http://creativecommons.org/licenses/by-nc/2.5/it/

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

SEAT LEON PIÙ POTENZA ALLE TUE EMOZIONI TECHNOLOGY TO ENJOY

SEAT LEON PIÙ POTENZA ALLE TUE EMOZIONI TECHNOLOGY TO ENJOY SEAT LEON PIÙ POTENZA ALLE TUE EMOZIONI TECHNOLOGY TO ENJOY E l anima sportiva di SEAT, l icona del marchio, la massima espressione dei valori del brand: design accattivante, tecnologia all avanguardia

Dettagli

La fattoria delle quattro operazioni

La fattoria delle quattro operazioni IMPULSIVITÀ E AUTOCONTROLLO La fattoria delle quattro operazioni Introduzione La formazione dei bambini nella scuola di base si serve di numerosi apprendimenti curricolari che vengono proposti allo scopo

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

by marktgerecht.jm.ohg strategische markenführung www.marktgerecht.com ADIOS VENTILOS! Perché si sono estinte le valvole. www.schiel.

by marktgerecht.jm.ohg strategische markenführung www.marktgerecht.com ADIOS VENTILOS! Perché si sono estinte le valvole. www.schiel. www.schiel.biz by marktgerecht.jm.ohg strategische markenführung www.marktgerecht.com ADIOS VENTILOS! Perché si sono estinte le valvole. Adios Ventilos! o Perché si sono estinte le valvole. Editore: Schiel

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 111 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Modifiche al codice della strada, di cui al decreto

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Zero Tail Zero Tail Wacker Neuson:

Zero Tail Zero Tail Wacker Neuson: Zero Tail Zero Tail Wacker Neuson: 50Z3 75Z3 Liberatevi: Escavatore Zero Tail Wacker Neuson. Elementi Wacker Neuson: Dimensioni compatte senza sporgenze. Cabina spaziosa e salita comoda. Comfort migliorato

Dettagli

LA PROGETTAZIONE SECONDO LA ISO 9001: 2000 (Giorgio Facchetti)

LA PROGETTAZIONE SECONDO LA ISO 9001: 2000 (Giorgio Facchetti) LA PROGETTAZIONE SECONDO LA ISO 9001: 2000 (Giorgio Facchetti) Uno degli incubi più ricorrenti per le aziende certificate l applicazione del requisito relativo alla progettazione in occasione dell uscita

Dettagli

L UOMO IL CUI NOME È PRONUNCIATO

L UOMO IL CUI NOME È PRONUNCIATO 1 Enrico Strobino L UOMO IL CUI NOME È PRONUNCIATO Incontro immaginario tra Steve Reich e Gianni Rodari PREMESSA L esperienza che qui presento è stata realizzata nella classe 1aG della Scuola Media S.

Dettagli

Organizzazione scientifica del lavoro

Organizzazione scientifica del lavoro Organizzazione scientifica del lavoro 1 Organizzazione scientifica del lavoro Organizzazione scientifica del lavoro è la teoria fondata da Frederick WindsdowTaylor (1865-1915) ingegnere minerario americano

Dettagli

Schiumino tutt ala chiamatelo come volete, l importante è divertirsi!!!

Schiumino tutt ala chiamatelo come volete, l importante è divertirsi!!! SEZIONE PROGETTI AVAB Amici del Volo Aeromodellistico di Bovolone Schiumino tutt ala chiamatelo come volete, l importante è divertirsi!!! Di Federico Fracasso In questo articolo spiegherò a grandi passi

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici. Trasmissioni a cinghia. dentata CLASSICA

Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici. Trasmissioni a cinghia. dentata CLASSICA Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici Trasmissioni a cinghia dentata CLASSICA INDICE Trasmissione a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici Pag. Cinghie dentate CLASSICE

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

E a questa domanda che cercheremo di dare una risposta nel breve spazio di quest articolo.

E a questa domanda che cercheremo di dare una risposta nel breve spazio di quest articolo. C è una Parma che funziona: è, prima di ogni altra cosa, la Parma delle imprese industriali esposte pienamente alla concorrenza internazionale. Questo risultato non è un accidente della storia, bensì il

Dettagli

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Matteo Freddi L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Youcanprint Self-Publishing Titolo L arte di vincere al fantacalcio Autore Matteo Freddi Immagine di copertina a cura dell Autore ISBN 978-88-91122-07-0 Tutti

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Maggio 2012 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 15

Dettagli

Accendi le luci. Ora anche di giorno.

Accendi le luci. Ora anche di giorno. Accendi le luci. Ora anche di giorno. Più luce, maggiore sicurezza. I veicoli che circolano con le luci anabbaglianti o di marcia diurna accese vengono riconosciuti prima, riducendo così notevolmente il

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo unità 1 1 Leggi il testo Frisch Frisch era un abitudinario, come lo sono del resto quasi tutte le persone della sua età. Ogni mattina nei tre giorni che passava alla villa si alzava puntualmente alle sette

Dettagli

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda TCS Carta Aziendale Soccorso stradale e protezione giuridica circolazione per veicoli aziendali TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda Un problema in viaggio? Ci pensa il Suo pattugliatore

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

Dal lato della strada

Dal lato della strada Dal lato della strada Quando ero piccolo, e andavo a scuola insieme a mio fratello, mia madre mi diceva di tenerlo per mano, e questo mi sembrava giusto e anche responsabile. Quello che non capivo è perché

Dettagli

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions MINI-ESCAVATORE 2230/2335 kg Call for Yanmar solutions COMPATTEZZA Il è un mini-escavatore con sporgenza posteriore realmente nulla. Il contrappeso e la parte posteriore del telaio superiore della macchina

Dettagli

Numero tatuato sull avambraccio.

Numero tatuato sull avambraccio. Vita nei lager La vita nei campi di concentramento era insostenibile e durissima, un inferno. Le persone deportate nei lager erano sottoposte a condizioni proibitive fin dall arrivo. Appena scesi dai convogli

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili.

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. Nella fisica classica l energia è definita come la capacità di un corpo o di un sistema di compiere lavoro (Lavoro: aggiungere o

Dettagli

Idrogeno - Applicazioni

Idrogeno - Applicazioni Idrogeno - Applicazioni L idrogeno non è una fonte di energia, bensì un mezzo per accumularla, un portatore di energia che potrà cambiare in futuro molti settori della nostra vita e, con la cella a combustibile,

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

Tecnologia funzionale. Qualità costruttiva di lunga durata.

Tecnologia funzionale. Qualità costruttiva di lunga durata. SERIE JX 72-95 CV Ambiente di lavoro sicuro e produttivo. Sedile di guida confortevole. Tecnologia funzionale sotto tutti i punti di vista. Disponibili nella versione con o senza cabina, questi trattori

Dettagli

Cos è una. pompa di calore?

Cos è una. pompa di calore? Cos è una pompa di calore? !? La pompa di calore aria/acqua La pompa di calore (PDC) aria-acqua è una macchina in grado di trasferire energia termica (calore) dall aria esterna all acqua dell impianto

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

(da I Malavoglia, cap. XV)

(da I Malavoglia, cap. XV) 4. GIOVANNI VERGA (ANALISI DEL TESTO) L addio di Ntoni Una sera, tardi, il cane si mise ad abbaiare dietro l uscio del cortile, e lo stesso Alessi, che andò ad aprire, non riconobbe Ntoni il quale tornava

Dettagli

Alimentatore tuttofare da 10 A

Alimentatore tuttofare da 10 A IK0RKS - Francesco Silvi, v. Col di Lana, 88 00043 - Ciampino (RM) E_Mail : francescosilvi@libero.it Alimentatore tuttofare da 10 A E questa la costruzione di un alimentatore portatile che accompagna i

Dettagli

I Leader nella Tecnologia dell'agitazione. Agitatori ad Entrata Laterale

I Leader nella Tecnologia dell'agitazione. Agitatori ad Entrata Laterale I Leader nella Tecnologia dell'agitazione Agitatori ad Entrata Laterale Soluzione completa per Agitatori Laterali Lightnin e' leader mondiale nel campo dell'agitazione. Plenty e' il leader di mercato per

Dettagli

Intelligenza fin nell'ultimo dettaglio

Intelligenza fin nell'ultimo dettaglio Intelligenza fin nell'ultimo dettaglio «La questione non è ciò che guardate, bensì ciò che vedete.» Henry David Thoreau, scrittore e filosofo statunitense Noi mettiamo in discussione l'esistente. Voi usufruite

Dettagli

E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI?

E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI? E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI? Buona Caccia e Buon Volo, giovani amici di Eureka! Siete tra gli eletti che hanno deciso di passare al livello successivo: site pronti? Questo mese vi proponiamo

Dettagli

Le prossime 6 domande fanno riferimento alla seguente tavola di orario ferroviario

Le prossime 6 domande fanno riferimento alla seguente tavola di orario ferroviario Esercizi lezioni 00_05 Pag.1 Esercizi relativi alle lezioni dalla 0 alla 5. 1. Qual è il fattore di conversione da miglia a chilometri? 2. Un tempo si correva in Italia una famosa gara automobilistica:

Dettagli

LUPI DIETRO GLI ALBERI

LUPI DIETRO GLI ALBERI dai 7 anni LUPI DIETRO GLI ALBERI Roberta Grazzani Illustrazioni di Franca Trabacchi Serie Azzurra n 133 Pagine: 176 Codice: 978-88-566-2952-1 Anno di pubblicazione: 2014 L Autrice Scrittrice milanese

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale CIRCOLAZIONE NATURALE NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale 1964 2014 Immergas. Una lunga storia alle spalle, insegna a guardare in avanti. Il 5 febbraio del 1964, Immergas nasceva dal

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Guida alla scelta di motori a corrente continua

Guida alla scelta di motori a corrente continua Motori Motori in in corrente corrente continua continua 5 Guida alla scelta di motori a corrente continua Riddutore Coppia massima (Nm)! Tipo di riduttore!,5, 8 8 8 Potenza utile (W) Motore diretto (Nm)

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

V90-3,0 MW. Più efficienza per generare più potenza

V90-3,0 MW. Più efficienza per generare più potenza V90-3,0 MW Più efficienza per generare più potenza Innovazioni nella tecnologia delle pale 3 x 44 metri di efficienza operativa Nello sviluppo della turbina V90 abbiamo puntato alla massima efficienza

Dettagli

di: Francesco Zanardi

di: Francesco Zanardi LE PISTOLE A RAFFICA di: Francesco Zanardi Tra i tanti argomenti di cui si parla nei poligoni di tiro non mancano mai le pistole a raffica. Queste armi un po particolari hanno sempre affascinato gli appassionati

Dettagli