Informativa relativa all organizzazione degli uffici e alla gestione dei rapporti di lavoro

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Informativa relativa all organizzazione degli uffici e alla gestione dei rapporti di lavoro"

Transcript

1 MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA ISTITUTO COMPRENSIVO G. GAVAZZENI Via Combattenti e Reduci 70 TALAMONA (Sondrio) Tel. e Fax 0342/ e.mail: Anno scolastico Informativa relativa all organizzazione degli uffici e alla gestione dei rapporti di lavoro Visto il decreto legislativo 150/2009 art. 34 Visto il decreto legislativo 141/2011 art. 5 il Dirigente scolastico, in ordine alle determinazioni per l organizzazione degli uffici e le misure inerenti alla gestione dei rapporti di lavoro, informa le parti sindacali delle seguenti disposizioni assunte relative all a.s : TITOLO PRIMO MODALITÀ DI UTILIZZAZIONE DEL PERSONALE IN RAPPORTO AL P.O.F. CRITERI E MODALITÀ RELATIVI ALL ORGANIZZAZIONE E ORARIO DI LAVORO DEL PERSONALE DOCENTE E A.T.A. CAPO I Personale docente Art. 1 ARTICOLAZIONE DEL P.O.F. Il Piano dell Offerta Formativa è articolato in rapporto alla struttura organizzativa dell Istituto Comprensivo, alle attività disciplinari strutturate in curricoli formativi, ai progetti educativo didattici, alle attività amministrative e ausiliarie, agli incarichi individuali o di commissione, alle riunioni degli organi collegiali e di programmazione. Art. 2 RISORSE PROFESSIONALI Per tutte le attività previste dal Piano dell Offerta Formativa la risorsa primaria è costituita dal personale docente e ATA dell istituzione scolastica. In assenza di specifiche professionalità o di dichiarata disponibilità il Dirigente Scolastico, al fine di garantire la fattibilità delle attività didattiche previste dal POF e nell ambito delle risorse finanziarie disponibili, farà ricorso a risorse esterne sia attraverso collaborazioni plurime con docenti di altre istituzioni scolastiche sia attraverso altre risorse esterne in possesso delle competenze richieste come previsto anche dal decreto 44/2001. Art. 3 TEMPO LAVORO DEI DOCENTI Gli insegnanti sono impegnati nelle attività di insegnamento sulla base del tempo lavoro previsto dal contratto, distribuito in non meno di cinque giorni per i docenti che operano a tempo pieno nell istituto. L attività di insegnamento garantisce il seguente tempo scuola adottato secondo i criteri del Consiglio di Istituto e le proposte del Collegio dei docenti: Sede scuola Classi Tempo scuola Infanzia di Campo Sezione unica 26 ore settimanali antimeridiane Primaria di Campo Tutte le classi 27 ore settimanali Infanzia di Talamona Tutte le sezioni 43 ore 20 min settimanali Primaria di Talamona Tutte le classi 27(TN) o 40(TP) ore settimanali Secondaria di Talamona Tutte le classi 30 ore settimanali Infanzia di Civo Tutte le sezioni 40 ore settimanali Primaria di Civo Tutte le classi 34 ore settimanali 1

2 Art. 4 CRITERI ORARIO DI LAVORO L orario di lavoro è articolato in modo equilibrato e didatticamente valido, evitando la concentrazione di ore, della stessa disciplina, sulla stessa classe in pochi giorni. Analogo criterio è applicato per l attività di sostegno nelle classi con alunni diversamente abili. Nel caso di insegnanti operanti su più scuole l orario di insegnamento è concordato coi Dirigenti delle altre scuole tenendo conto della validità didattica. Art. 5 PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA FUNZIONALI ALL INSEGNAMENTO In rapporto ai progetti e commissioni gli insegnanti verranno impegnati nelle corrispondenti attività didattiche e di riunione. In quest ultimo caso è predisposto un piano annuale delle attività funzionali all insegnamento e, per ogni commissione, è definito un monte ore complessivo per riunioni. Gli incarichi individuali sono attribuiti sulla base della competenza e disponibilità dei docenti. Il piano annuale delle attività funzionali all insegnamento, deliberato dal Collegio dei docenti, viene comunicato alle OO.SS. come previsto dall art. 28 del CN del Art. 6 CRITERI ORGANIZZAZIONE IMPEGNI Gli impegni istituzionali, consiglio di classe, interclasse, intersezione, collegio dei docenti, incontro genitori, verranno organizzati a cadenza regolare nel rispetto del monte ore previsto nel contratto e come previsto dal piano annuale delle attività funzionali all insegnamento. Per gli insegnanti impegnati in più classi e/o su più scuole la presenza alle riunioni è articolata in modo da non superare il monte ore massimo previsto. Per gli insegnanti con orario inferiore a cattedra la partecipazione è organizzata in proporzione al numero delle ore di insegnamento. In questi casi viene data comunicazione scritta con indicazione degli impegni a cui devono essere presenti. Art. 7 RAPPORTI INDIVIDUALI CON LE FAMIGLIE Gli insegnanti della scuola dell infanzia e primaria ricevono i genitori, su appuntamento, concordando data e ora. I docenti della scuola secondaria mettono a disposizione un ora settimanale per il ricevimento dei genitori che avviene su appuntamento. Inoltre verranno organizzati, per la scuola dell infanzia, primaria e secondaria, 2 incontri per colloqui coi genitori rispettivamente per il 1 quadrimestre entro i mesi di novembre-dicembre e per il 2 quadrimestre entro i mesi di aprile-maggio. Art. 8 SOSTITUZIONE DOCENTI ASSENTI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO Per i casi in cui non sia possibile ricorrere alla nomina di un supplente, o nel periodo in cui la segreteria opera per l individuazione dello stesso, viene elaborato un piano delle sostituzioni del personale assente in cui vengono inseriti prioritariamente i docenti che hanno dato la disponibilità a sostituire il personale assente. Nell impossibilità di sostituzione dei docenti assenti il Dirigente Scolastico provvederà alla distribuzione degli alunni tra le classi. Durante le gite scolastiche o altre attività esterne alla scuola (visite di orientamento, teatro, visite guidate ecc.) i docenti in servizio non impegnati nell accompagnamento, per le ore non prestate di insegnamento, verranno utilizzati per supplenze in altre classi anche con adattamento dell orario di servizio, comunque restando a disposizione della scuola. Se non utilizzati nella sostituzione dei colleghi impegnati con le classi in attività esterne alla scuola, potranno recuperare le ore di insegnamento non prestate anche in giorni successivi previo accordo col Dirigente scolastico. Art. 9 SOSTITUZIONE INSEGNANTI ASSENTI SCUOLA PRIMARIA Nel caso in cui non sia possibile ricorrere alla nomina di un supplente, o nel periodo in cui la segreteria opera per l individuazione dello stesso, viene elaborato un piano delle sostituzioni del personale assente in cui viene inserito prioritariamente: 1. Insegnanti con orario di servizio utilizzati per attività su alunni con BES (escluso insegnanti di sostegno, salvo situazioni di emergenza), per attività alternativa IRC, attività di recupero o potenziamento, ecc. 2. disponibilità dichiarata ad effettuare ore eccedenti. Nell impossibilità di sostituzione dei docenti assenti il Dirigente Scolastico provvederà alla distribuzione degli alunni tra le classi. 2

3 Per la sostituzione dei docenti di sostegno ad alunni con handicap grave si procede alla nomina del supplente fin dal primo giorno di assenza Per Campo, in relazione alle difficoltà logistiche della sede, si provvede alla nomina, del docente assente, dal 1 giorno di assenza. In attesa dell arrivo del supplente l insegnante della scuola dell infanzia, coadiuvato dal collaboratore scolastico, assisterà gli alunni della scuola primaria. Art. 10 SOSTITUZIONE PERSONALE ASSENTE NELLA SCUOLA DELL INFANZIA Per la scuola dell infanzia la sostituzione avverrà secondo i seguenti criteri: 1. nomina dal primo giorno di un supplente; 2. Per Campo, in attesa dell arrivo del supplente, l insegnante della scuola primaria, coadiuvato dal collaboratore scolastico, assisterà gli alunni della scuola dell infanzia 3. Utilizzo di personale in compresenza. 4. Eventuale cambio di turno o anticipazione dell entrata in servizio per la scuola di Civo e Talamona. In caso vengano effettuate ore aggiuntive oltre l orario di servizio si provvederà al recupero delle ore prestate o al pagamento nell ambito della flessibilità. 5. Nel caso particolare che non sia possibile provvedere al cambio di turno, in attesa del supplente, i bambini verranno divisi tra le sezioni nella scuola di Talamona. Verranno assistiti e vigilati dal collaboratore scolastico nella scuola di Civo. CAPO II Personale A.T.A. Art. 11 PIANO DELLE ATTIVITA Il piano delle attività del personale A.T.A è predisposto dal Direttore S.G.A. a norma dell art. 52 del CCNL del Per predisporre il piano delle attività il Direttore S.G.A. svolge apposite riunioni di servizio con il personale interessato al fine di acquisire pareri, proposte e disponibilità per l articolazione degli orari e per la ripartizione dei carichi di lavoro. Il piano viene formulato nel rispetto delle finalità e degli obiettivi della scuola contenuti nel POF deliberato dal Consiglio di Istituto e contiene la ripartizione delle mansioni fra il personale in organico, l organizzazione dei turni e degli orari e le necessità di ore eccedenti. Il Direttore S.G.A. individua il personale a cui assegnare le mansioni, i turni e gli orari assegnati sulla base di quanto previsto dagli articoli successivi e disporrà l organizzazione del lavoro con lettere di incarico individuali, contenenti gli impegni da svolgere per tutto l anno scolastico. Art. 12 ORARIO DI SERVIZIO L orario di servizio è inteso come il periodo di tempo giornaliero necessario per assicurare la funzionalità dell istituto scolastico. Inizia con gli adempimenti indispensabili connessi con l apertura della scuola e termina con quelli di chiusura della stessa, nonché con l espletamento di tutte le attività amministrative e scolastiche. Art. 13 APERTURA E CHIUSURA DELL ISTITUZIONE SCOLASTICA All apertura e alla chiusura della scuola provvedono a turno tutti i collaboratori scolastici in servizio nella scuola nell ambito del normale orario di lavoro. Art. 14 ORARIO DI LAVORO INDIVIDUALE L orario di lavoro individuale è il tempo della prestazione di ciascun dipendente che, stante la coesistenza di più regimi orari, deve necessariamente essere compreso nell orario di servizio della istituzione scolastica. L orario di lavoro ordinario, flessibile e la turnazione sono regimi orari definiti e pertanto non sono modificabili nel caso di assenza del dipendente. Il servizio è comunque garantito mediante gli istituti contrattuali in vigore nella scuola. Il personale assunto per supplenze brevi e saltuarie renderà la propria prestazione lavorativa secondo la programmazione cui era tenuto il personale assente. Art. 15 ORARIO ORDINARIO L orario ordinario di lavoro è stabilito in 36 ore settimanali articolate su 6 giorni per 6 ore giornaliere continuative come da contratto integrativo (art. 51 ). 3

4 Art. 16 ORARIO FLESSIBILE Allo scopo di migliorare la funzionalità dei servizi può essere adottato l orario flessibile con una oscillazione di oltre 30 minuti, dando, con congruo anticipo, l informazione scritta al personale coinvolto. Possono essere autorizzate flessibilità anticipando e/o posticipando l orario di ingresso/uscita per motivate esigenze personali e familiari del personale fermo restando il rispetto dell obbligo della prestazione. Compatibilmente con le esigenze di servizio nell utilizzo dell orario flessibile verranno prioritariamente considerate le richieste dei dipendenti che si trovano nelle situazioni previste dalle leggi 1204/71 n. 903/77 e n. 104/92. Art. 17 TURNAZIONE Si intende per turnazione l alternarsi del personale sull orario di apertura della scuola. Qualora la funzionalità del servizio, nel corso dell anno scolastico, lo richieda, l organizzazione del lavoro può essere articolata su turni. La turnazione coinvolge tutto il personale collaboratore scolastico chiamato alla prestazione di servizio, a meno che la disponibilità volontaria del personale consenta altrimenti. Qualora le disponibilità di personale siano superiori alle necessità del servizio, si farà ricorso alla rotazione tra il personale dichiaratosi disponibile. Qualora le disponibilità di personale siano inferiori alle necessità di servizio si farà ricorso alla rotazione coinvolgendo tutto il profilo interessato per periodi prefissati nell anno scolastico. Il direttore SGA, su richiesta scritta preventiva degli interessati, fatte salve le esigenze di servizio della scuola, può autorizzare, anche verbalmente, il cambio di turno o la variazione dell orario di servizio. Analogamente il DSGA, per sopraggiunte esigenze di servizio, può disporre, con ordine di servizio nel giorno precedente, il cambio di turno o la variazione dell orario di servizio. Art. 18 RIDUZIONE DELL ORARIO DI LAVORO A 35 ORE Nel corrente anno scolastico non esistono le condizioni previste per la riduzione a 35 ore dell orario settimanale di lavoro del personale A.T.A nella scuola dell infanzia e primaria di Campo e nella scuola secondaria di Talamona. Infatti, sulla base dell art. 55 del contratto nazionale di lavoro, non sussistono le condizioni di apertura della scuola per almeno tre giorni alla settimana per più di 10 ore al giorno. Ai collaboratori scolastici in servizio presso la scuola dell infanzia e primaria di Talamona e Civo, considerato che le stesse nel periodo di effettuazione delle lezioni resteranno aperta per almeno 3 giorni settimanali per più di 10 ore giornaliere, verrà applicata la riduzione a 35 ore dell orario di servizio distribuito su 5 giorni settimanali per sette ore giornaliere da lunedì a venerdì come previsto dall art. 55 del Contratto Nazionale. Nel periodo in cui non si effettuano lezioni, dal termine delle lezioni a giugno fino alla ripresa di settembre, al fine di garantire il servizio verrà applicato l orario ordinario di lavoro come previsto dall art. 15. Art. 19 PROGRAMMAZIONE DEGLI ORARI DI LAVORO INDIVIDUALI. L orario di servizio dell Istituto e gli orari di lavoro individuali hanno durata annuale. Durante i periodi di sospensione delle lezioni possono essere variati secondo le specifiche esigenze della scuola. Gli orari di lavoro del personale sono programmati prima dell inizio delle lezioni e comunque entro il 15 ottobre. Essi possono essere rideterminati per sopravvenute nuove attività delle istituzioni scolastiche, deliberate dagli organi collegiali. In questo caso si darà preventiva informazione ai componenti della RSU (Art. 53 contratto ultimo comma). Nel caso in cui il personale avanzi richiesta di usufruire dell interruzione prevista dall art. 51, c.3 del Contratto Nazionale, la stessa verrà autorizzata sulla base delle esigenze di servizio. Art. 20 CARICHI DI LAVORO Salvaguardando la funzionalità del servizio, l organizzazione del lavoro è attuata secondo un criterio di equa distribuzione, di norma nell arco della settimana, dei carichi di lavoro e dell orario di servizio tra i lavoratori dello stesso profilo. L equa distribuzione può essere attuata anche con la rotazione sui carichi di lavoro da effettuarsi ad inizio d anno o in sede di eventuale verifica. L adozione dei relativi provvedimenti sono di competenza del Direttore SGA. Art. 21 SOSTITUZIONE PERSONALE ASSENTE Per la sostituzione del collaboratore scolastico presso la sede di Campo e Civo si provvede fin dal primo giorno di assenza. In caso di ritardo nella nomina, all apertura e chiusura della scuola provvederanno le insegnanti. In caso di assenza di personale delle sedi di Talamona e accertata l esigenza di sostituzione si 4

5 provvederà innanzitutto con il personale della stessa sede e in casi di particolare emergenza con personale della sede diversa. Si provvede alla nomina del supplente qualora restino in servizio collaboratori in misura tale che non si possa garantire l efficienza del servizio anche spostando il personale in servizio per i periodi necessari. Art. 22 CHIUSURA PREFESTIVA La chiusura prefestiva deliberata dal Consiglio di Istituto è disposta dal Dirigente Scolastico. Della chiusura dell Istituzione scolastica viene dato pubblico avviso. Il personale recupera le ore non prestate conteggiando a compensazione giorni di ferie, festività soppresse e/o ore di lavoro non retribuite prestate in eccedenza anche nella settimana in cui cade la chiusura prefestiva. L eventuale chiusura prefestiva non coperta da recupero di ore già effettuate o da ferie (a domanda) comporta il recupero dell orario non prestato anche con la distribuzione delle ore non lavorate sui giorni lavorativi successivi in funzione delle esigenze di servizio. Art. 23 PERMESSI BREVI I permessi brevi di cui all art. 16 del CCNL sono autorizzati dal Dirigente Scolastico sentito il parere del Direttore SGA, compatibilmente con le esigenze di servizio. Il dipendente concorda con il Direttore SGA il recupero delle ore non lavorate secondo le esigenze di servizio. Il recupero deve avvenire comunque entro i due mesi lavorativi successivi. Non è necessario motivare e documentare la domanda. Art. 24 FERIE E FESTIVITA SOPPRESSE Le ferie vengono attribuite nel rispetto dell art. 13 del Contratto Nazionale di Lavoro 2006/09. Le ferie estive e le festività soppresse devono essere richieste entro il 30 aprile, specificando il periodo di gradimento. Le ferie devono essere usufruite entro il termine dell anno scolastico di riferimento (31 agosto). Solo in caso di particolari esigenze di servizio o per motivate esigenze di carattere personale e di malattia le ferie possono essere usufruite, di norma, entro il termine del 30 aprile dell anno successivo, sentito il parere del DSGA. Nell ipotesi che le ferie non possano essere usufruite entro il 30 aprile le stesse potranno essere recuperate in periodi successivi, sentito il parere del DSGA Entro il 15 maggio il Direttore SGA provvede alla elaborazione del piano ferie e alla successiva pubblicazione all albo della scuola. Il periodo di ferie verrà definito secondo un criterio di equilibrio tra le richieste espresse dal personale, le esigenze di servizio e il periodo di gradimento espresso. Il suddetto piano delle ferie potrà subire successive variazioni in presenza di inderogabili esigenze di servizio sopravvenute. L autorizzazione delle ferie in difformità al periodo di gradimento espresso dal dipendente, come previsto dall art.13 c.11 del contratto nazionale, sarà motivato con il richiamo a specifiche esigenze di servizio. Le ferie e le festività soppresse, per esigenze connesse col servizio, sono usufruite dai collaboratori scolastici durante i periodi di sospensione delle lezioni Art.25-RECUPERI I recuperi di ore, da parte dei collaboratori scolastici, prestate in aggiunta all orario settimanale di lavoro, devono essere usufruite durante i periodi di sospensione delle lezioni entro il termine dell anno scolastico. Art. 26-ASSISTENZA E VIGILANZA PER ATTIVITA DIDATTICHE ESTERNE ALLA SCUOLA. Verificata l effettiva necessità e garantito il servizio interno alla scuola, il Dirigente scolastico autorizzerà i collaboratori scolastici a partecipare alle attività didattiche esterne alla scuola, con compiti di assistenza e vigilanza. TITOLO SECONDO Criteri per l assegnazione del personale alle sedi e per i rientri pomeridiani Art.1 ASSEGNAZIONE DEI DOCENTI ALLE SEDI L assegnazione delle insegnanti alle sedi viene effettuata sulla base dei seguenti criteri in ordine di priorità: a-docenti scuola dell infanzia e primaria: 1-Mobilità interna: nel caso vi siano posti liberi le docenti già titolari possono chiedere di essere assegnate a una sede diversa da quella in cui prestano servizio. Nel caso vi siano più richieste dei posti disponibili si procede all assegnazione per ordine di graduatoria d Istituto. 5

6 2-Esaurita la fase connessa con l eventuale mobilità interna, le docenti restanti vengono confermate, per continuità didattica, sulla sede in cui prestano servizio. 3-Esaurite le fasi 1 e 2, nel caso residuino posti liberi e pervengano docenti per trasferimento, assegnazione provvisoria o utilizzazione, l assegnazione alle sedi avviene innanzi tutto secondo il criterio della continuità didattica, per le docenti che abbiano prestato servizio negli anni precedenti, e, in secondo luogo, sulla base del punteggio. 4-Esaurita la fase 3 i posti residui verranno prioritariamente assegnati ai docenti pervenuti per trasferimento. 5-Sono fatti salvi i benefici previsti dalla legge 104/1992 b-docenti scuola secondaria Sulla base di quanto stabilito dalla programmazione dell azione educativa, il Dirigente scolastico dispone l assegnazione dei docenti alle classi, tenendo presente le proposte del Collegio Docenti e i criteri del Consiglio d Istituto di continuità didattica e competenza. Art.2 CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DEI COLLABORATORI SCOLASTICI ALLE SEDI DI SERVIZIO I Collaboratori scolastici sono assegnati alle sedi tenuto conto della complessità delle stesse e dell orario di servizio utile ad assolvere i compiti assegnati. Pertanto la distribuzione dei posti per l a.s è la seguente: scuola dell infanzia e primaria di Campo: 1 collaboratore scolastico; scuola dell infanzia e primaria di Civo : 2 collaboratori scolastici; scuola dell infanzia di Talamona: 1 collaboratore scolastico a tempo pieno e 1 collaboratore scolastico per 24 ore; scuola primaria di Talamona 5 collaboratori scolastici; scuola secondaria: 2 collaboratori scolastici a tempo pieno e 1 collaboratore scolastico per 12 ore. L assegnazione avviene secondo i seguenti criteri in ordine di priorità: 1-Conferma sulla sede di servizio degli anni precedenti; 2-Su richiesta dell interessato e previa valutazione della richiesta da parte del Dirigente scolastico e del DSGA, il collaboratore scolastico potrà essere assegnato, su posto libero, in sede diversa da quella di servizio; 3-Il personale pervenuto su trasferimento o ad altro titolo viene assegnato sui posti liberi con precedenza al personale pervenuto per trasferimento. 4-Sono fatti salvi i benefici derivanti dalla legge 104/1992. Art. 3 RIENTRI POMERIDIANI I rientri pomeridiani devono essere garantiti da tutti i docenti, eventualmente a rotazione su anni diversi. TITOLO TERZO CRITERI GENERALI PER L INDIVIDUAZIONE DEL PERSONALE DA UTILIZZARE NELLE ATTIVITA RETRIBUITE CON IL FONDO D ISTITUTO Art.1-CRITERI PER I DOCENTI -Per l attività di insegnamento: criteri di competenza e disponibilità; -Per l attività non di insegnamento: criteri di competenza, continuità, disponibilità, complessità, articolazione; Art-2-CRITERI PER IL PERSONALE ATA -Per il personale A.T.A.: 1-Prioritariamente viene individuato il personale non beneficiario di prima posizione economica e di attribuzione di incarichi specifici; 2-Criteri di competenza e disponibilità ed eventuale criterio di rotazione per determinate attività svolte dai collaboratori scolastici. Talamona 13 settembre 2013 Il Dirigente Scolastico: Enrico Pelucchi 6

7 7

INFORMATIVA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO SULL ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO E DEGLI UFFICI

INFORMATIVA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO SULL ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO E DEGLI UFFICI Prot. n. 4369/A 26 Concordia Sagittaria, 24 novembre 2015 Ai rappresentanti sindacali Al personale dell Istituto All albo dell Istituto INFORMATIVA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO SULL ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO

Dettagli

Modalità di organizzazione del personale docente e di utilizzazione del personale Ata

Modalità di organizzazione del personale docente e di utilizzazione del personale Ata LICEO CLASSICO STATALE N. FORTEGUERRI LICEO STATALE DELLE SCIENZE UMANE A. VANNUCCI Corso Gramsci, 148 - PISTOIA - Tel. 0573/20302-22328-Fax 0573/24371 Modalità di organizzazione del personale docente

Dettagli

PARTE GENERALE PROCEDURE PER LA DEFINIZIONE DEL PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA

PARTE GENERALE PROCEDURE PER LA DEFINIZIONE DEL PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA CONTRATTO INTEGRATIVO DI ISTITUTO IN MATERIA DI ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO E ARTICOLAZIONE DELL ORARIO DEL PERSONALE ATA (ai sensi dell art. 3, comma 1, lettera f del CCNL 15/03/2001) L anno 2002 il mese

Dettagli

CAPO IV MODALITÀ DI UTILIZZO DEL PERSONALE DOCENTE IN RAPPORTO AL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ED ARTICOLAZIONE DELL ORARIO. - 1 -

CAPO IV MODALITÀ DI UTILIZZO DEL PERSONALE DOCENTE IN RAPPORTO AL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ED ARTICOLAZIONE DELL ORARIO. - 1 - CAPO IV MODALITÀ DI UTILIZZO DEL PERSONALE DOCENTE IN RAPPORTO AL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ED ARTICOLAZIONE DELL ORARIO. - 1 - ART. 19 Orario 1. All inizio dell anno scolastico vene definito l orario

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. 35020 Albignasego (PD)

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. 35020 Albignasego (PD) I criteri per le determinazioni del dirigente riferiti a l organizzazione degli uffici e le misure inerenti alla gestione dei rapporti di lavoro ex art. 5, comma 2, del Dlgs n. 165/2001 come novellato

Dettagli

CAPO III ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO DEL PERSONALE A.T.A.ED ARTICOLAZIONE DELL ORARIO - 1 -

CAPO III ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO DEL PERSONALE A.T.A.ED ARTICOLAZIONE DELL ORARIO - 1 - CAPO III ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO DEL PERSONALE A.T.A.ED ARTICOLAZIONE DELL ORARIO - 1 - PREMESSA Al fine di evitare equivoci di sorta, a tutto il personale ATA viene consegnata copia individuale dell

Dettagli

INFORMATIVA SU MODALITA DELL ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO E DELL ORARIO DI SERVIZIO DEL PERSONALE DOCENTE E ATA ANNO SCOLASTICO 2011/2012

INFORMATIVA SU MODALITA DELL ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO E DELL ORARIO DI SERVIZIO DEL PERSONALE DOCENTE E ATA ANNO SCOLASTICO 2011/2012 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio LICEO SCIENTIFICO STATALE GIUSEPPE PEANO 00142 Roma - Via Francesco Morandini, 38 - XIX Distretto e-mail:

Dettagli

LICEO CLASSICO G.D. ROMAGNOSI dal 1860-61

LICEO CLASSICO G.D. ROMAGNOSI dal 1860-61 Il passato del futuro LICEO CLASSICO G.D. ROMAGNOSI dal 1860-61 Viale Maria Luigia, 1-43125 Parma - Tel. 0521.282115 - Fax. 0521.385159 www.liceoromagnosi.org - ssromagn@scuole.pr.it - codice MIUR PRPC010001

Dettagli

dispone per l anno scolastico 2013/2014 la seguente ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO

dispone per l anno scolastico 2013/2014 la seguente ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO Prot. n. 6173 del 20/11/2013 Il Dirigente Scolastico Visto il D.Lgs 297/1994; Vista la Legge 59/1997 art. 21; Visto il DPR 275/1999 art. 14; Visto il D.Lgs 165/201 art. 25; Visto il CCNL 2006/2009; Visto

Dettagli

1.Criteri di assegnazione del personale

1.Criteri di assegnazione del personale ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE PARMIGIANINO P.le Rondani, 1 43100 Parma - Tel. 0521/233874 Fax 0521/233046 e-mail: pric83600p@istruzione.it PEC: pric83600p@pec.istruzione.it web: www.icparmigianino.it Codice

Dettagli

CRITERI E MODALITA RELATIVI ALL ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO E DELL ARTICOLAZIONE DELL ORARIO DEL PERSONALE DOCENTE E ATA

CRITERI E MODALITA RELATIVI ALL ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO E DELL ARTICOLAZIONE DELL ORARIO DEL PERSONALE DOCENTE E ATA CRITERI E MODALITA RELATIVI ALL ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO E DELL ARTICOLAZIONE DELL ORARIO DEL PERSONALE DOCENTE E ATA Art. 1 Criteri di assegnazione del personale docente ai corsi e alle classi 1. Il

Dettagli

I.T.S. E.MATTEI DI DECIMOMANNU

I.T.S. E.MATTEI DI DECIMOMANNU I.T.S. E.MATTEI DI DECIMOMANNU ACCORDO A LIVELLO DI ISTITUZIONE SCOLASTICA IN MATERIA DI ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO E ARTICOLAZIONE DELL ORARIO DEL PERSONALE ATA L anno 2015, nel mese di MAGGIO, il giorno

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo "Dante"

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Dante Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo "Dante" Via Rusnati,1 21013 Gallarate (VA) C.F. 91055810120 Cod. Meccanografico VAIC878006 Tel. 0331.792428 - Fax 0331.774924

Dettagli

ORGANIZZAZIONE E ORARIO DI LAVORO DEL PERSONALE ATA

ORGANIZZAZIONE E ORARIO DI LAVORO DEL PERSONALE ATA Atti preliminari ORGANIZZAZIONE E ORARIO DI LAVORO DEL PERSONALE ATA All inizio di ogni anno scolastico e comunque prima dell inizio delle lezioni, sulla base del POF e delle attività ivi previste:?? Il

Dettagli

Prot. N. 1551/C14 Abbiategrasso, 18 settembre 2015. Il Dirigente Scolastico

Prot. N. 1551/C14 Abbiategrasso, 18 settembre 2015. Il Dirigente Scolastico Prot. N. 1551/C14 Abbiategrasso, 18 settembre 2015 Oggetto: Piano di lavoro personale A.T.A. a.s. 2015/16 Agli interessati e p.c. Alla RSU Atti Albo Il Dirigente Scolastico VISTO il CCNL 2006/09, con riferimento

Dettagli

Contratto Integrativo di Istituto a.s. 2014/2015. Organizzazione del lavoro e articolazione dell orario del personale A.T.A.

Contratto Integrativo di Istituto a.s. 2014/2015. Organizzazione del lavoro e articolazione dell orario del personale A.T.A. Contratto Integrativo di Istituto a.s. 2014/2015 Organizzazione del lavoro e articolazione dell orario del personale A.T.A. VISTO il CCNL 2006/2009 e successive modificazioni ed integrazioni Art.1 Riunione

Dettagli

INFOMAZIONE PREVENTIVA IN RELAZIONE ALL'ART. 6 DEL CCNL 2006-2009 ANNO SCOLASTICO 2011-2012

INFOMAZIONE PREVENTIVA IN RELAZIONE ALL'ART. 6 DEL CCNL 2006-2009 ANNO SCOLASTICO 2011-2012 ISTITUTO COMPRENSIVO DI SORBOLO Via Garibaldi,29 43058 SORBOLO (PR) Tel 0521/697705 Fax 0521/698179 Sito internet: http://icsorbolomezzan.scuolaer.it e-mail: pric81400t@istruzione.it Prot. n. 4918/C14

Dettagli

VERBALE ESAME CONGIUNTO

VERBALE ESAME CONGIUNTO VERBALE ESAME CONGIUNTO Il giorno 27/03/2013, presso l ITIS E. Mattei di San Donato Milanese tra la delegazione di parte pubblica rappresentata dal Dirigente Scolastico prof. Paiano Giacomo e la delegazione

Dettagli

Istituto di Istruzione Superiore PIETRO SCALCERLE Liceo Linguistico e Istituto Tecnico Chimica, materiali e biotecnologie

Istituto di Istruzione Superiore PIETRO SCALCERLE Liceo Linguistico e Istituto Tecnico Chimica, materiali e biotecnologie Prot. n. 3631/C16 Istituto di Istruzione Superiore PIETRO SCALCERLE Liceo Linguistico e Istituto Tecnico Chimica, materiali e biotecnologie 35136 PADOVA - Via delle Cave, 174 Tel. 049/720744 - Fax 049/8685112

Dettagli

CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA D ISTITUTO GESTIONE DELLE RISORSE UMANE

CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA D ISTITUTO GESTIONE DELLE RISORSE UMANE CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA D ISTITUTO GESTIONE DELLE RISORSE UMANE Il giorno 30/09/2014 alle ore 10.30 presso l Istituto Comprensivo di Varallo tra il Dirigente Scolastico e le R.S.U., si stipula la seguente

Dettagli

CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO SULL ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO E ARTICOLAZIONE DELL ORARIO DEL PERSONALE A.T.A. A.S. 2014/2015

CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO SULL ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO E ARTICOLAZIONE DELL ORARIO DEL PERSONALE A.T.A. A.S. 2014/2015 CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO SULL ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO E ARTICOLAZIONE DELL ORARIO DEL PERSONALE A.T.A. A.S. 2014/2015 Il giorno 02/03/2015 alle ore 10,00 presso la sede dell Istituto Comprensivo

Dettagli

ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO DEL PERSONALE DOCENTE

ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO DEL PERSONALE DOCENTE M i n i s t e r o d e l l I s t r u z i o n e, d e l l U n i v e r s i t à e d e l l a R i c e r c a I. I. S. J. T O R R I A N I I S T I T U T O T E C N I C O - S E T T O R E T E C N O L O G I C O L I

Dettagli

CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA DI ISTITUTO PER L ANNO SCOLASTICO 2011 2012

CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA DI ISTITUTO PER L ANNO SCOLASTICO 2011 2012 CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA DI ISTITUTO PER L ANNO SCOLASTICO 2011 2012 CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA DI ISTITUTO ANNO SCOLASTICO 2011-2012 L anno 2011 il giorno 19 del mese di dicembre alle ore 10,00 nei

Dettagli

INFORMATIVA SUI CRITERI RELATIVI ALL ORGANIZZAZIONE DEGLI UFFICI. Anno Scolastico 2014-2015 TITOLO I - PERSONALE DOCENTE

INFORMATIVA SUI CRITERI RELATIVI ALL ORGANIZZAZIONE DEGLI UFFICI. Anno Scolastico 2014-2015 TITOLO I - PERSONALE DOCENTE MINISTERO DELL ISTRUZIONE,DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Istituto Comprensivo Pablo Neruda Via Casal del marmo n. 212-00135 Roma 06/30812886-06 30819741 fax 06/30812292

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA DI CODROIPO (UD) Via Friuli, 14 33033 CODROIPO

DIREZIONE DIDATTICA DI CODROIPO (UD) Via Friuli, 14 33033 CODROIPO DIREZIONE DIDATTICA DI CODROIPO (UD) Via Friuli, 14 33033 CODROIPO E-mail Intranet: UDEE057002@istruzione.it Tel. 0432-906427 Fax 0432-906436 E-mail Internet: cdcodroipo@cdcodroipo.it CONTRATTO INTEGRATIVO

Dettagli

Prot. n. 8861/A19c Menfi, 02-12-2013. INFORMAZIONE PREVENTIVA ai sensi D.L.vo 27 ottobre 2009 n.150 anno scolastico 2013/2014

Prot. n. 8861/A19c Menfi, 02-12-2013. INFORMAZIONE PREVENTIVA ai sensi D.L.vo 27 ottobre 2009 n.150 anno scolastico 2013/2014 Unione Europea Repubblica Italiana Regione Sicilia REGIONE SICILIANA-DISTRETTO SCOLASTICO N.65 ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MATERNA, ELEMENTARE E MEDIA «S. BIVONA» Contrada Soccorso s. n. tel./ fax 092571895-092573400

Dettagli

Istituto Tecnico Tecnologico E. FERMI Ascoli Piceno ART 6 comma 2 CCNL 2007 Informazione preventiva a.s. 2011-12

Istituto Tecnico Tecnologico E. FERMI Ascoli Piceno ART 6 comma 2 CCNL 2007 Informazione preventiva a.s. 2011-12 Istituto Tecnico Tecnologico E. FERMI Ascoli Piceno ART 6 comma 2 CCNL 2007 Informazione preventiva a.s. 2011-12 Lettera c): criteri di attuazione dei progetti nazionali, europei e territoriali Sono inseriti

Dettagli

INFORMAZIONE SULLE MATERIE ATTINENTI AL RAPPORTO DI LAVORO IN ATTESA INTRODUZIONE MODELLO ESAME CONGIUNTO

INFORMAZIONE SULLE MATERIE ATTINENTI AL RAPPORTO DI LAVORO IN ATTESA INTRODUZIONE MODELLO ESAME CONGIUNTO INFORMAZIONE SULLE MATERIE ATTINENTI AL RAPPORTO DI LAVORO IN ATTESA INTRODUZIONE MODELLO ESAME CONGIUNTO (Art. 5, comma 2, del D.lgs n. 165 del 2001, così come novellato dall art. 2, comma 17, del Decreto

Dettagli

ALLEGATO 1 DETERMINAZIONI DEL DIRIGENTE IN MATERIA DI ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO VISTO VISTA VISTA VISTA VISTA VISTO VISTO VISTO VISTA VISTA

ALLEGATO 1 DETERMINAZIONI DEL DIRIGENTE IN MATERIA DI ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO VISTO VISTA VISTA VISTA VISTA VISTO VISTO VISTO VISTA VISTA ALLEGATO 1 DETERMINAZIONI DEL DIRIGENTE IN MATERIA DI ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO VISTO il CCNL Comparto Scuola 2006-2009; VISTA la Sequenza Contrattuale Docenti dell 8.04.2008; VISTA la Sequenza Contrattuale

Dettagli

ISTITUTO OMNICOMPRENSIVO CIAMPOLI-SPAVENTA

ISTITUTO OMNICOMPRENSIVO CIAMPOLI-SPAVENTA ISTITUTO OMNICOMPRENSIVO CIAMPOLI-SPAVENTA SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA, SECONDARIA DI PRIMO GRADO SECONDARIA DI SECONDO GRADO: ITE - LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENTIFICO S.A. IST. PROF.LE SOCIO SANITARIO

Dettagli

PIANO ANNUALE delle ATTIVITÀ

PIANO ANNUALE delle ATTIVITÀ Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo di Sermide Via Zambelli, 2 46028 Sermide (MN) Tel. 0386 61101 Fax. 0386 960476 email: mnic82200r@istruzione.it - info@icsermide.it

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO "LIDIA POET" PINEROLO. Anno scolastico 2012/2013 CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO LIDIA POET PINEROLO. Anno scolastico 2012/2013 CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO "LIDIA POET" PINEROLO SEDE CENTRALE: Via de Rochis, 29-10064 Pinerolo - Tel. 0121-321693 - Fax 0121-321842 Succursale: Pinerolo - Sezioni associate: Buriasco Frossasco

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ORARIO DI SERVIZIO E DI LAVORO

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ORARIO DI SERVIZIO E DI LAVORO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ORARIO DI SERVIZIO E DI LAVORO INDICE: Art.1 Definizioni Art.2 L orario di servizio Art.3 L orario di apertura al pubblico Art.4 L orario di lavoro Art.5 L orario dei

Dettagli

Prot.n. 4389/A5 Empoli, 30 settembre 2015 OGGETTO: SUDDIVISIONE COMPITI ED ORARIO DEGLI ASSISTENTI AMMINISTATIVI ANNO SCOLASTICO 2015-16.

Prot.n. 4389/A5 Empoli, 30 settembre 2015 OGGETTO: SUDDIVISIONE COMPITI ED ORARIO DEGLI ASSISTENTI AMMINISTATIVI ANNO SCOLASTICO 2015-16. DIREZIONE DIDATTICA STATALE EMPOLI 3 CIRCOLO VIA PONZANO 43 50053 EMPOLI (FI) TEL. 0571922337 FAX N. 0571960135 e-mail: fiee22000t@istruzione.it - Codice fiscale n. 82008030486 sito web: www.empoliterzocircolo.it

Dettagli

Contrattazione integrativa d Istituto a.s.2012/2013 FRONTESPIZIO DELL INTESA

Contrattazione integrativa d Istituto a.s.2012/2013 FRONTESPIZIO DELL INTESA MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Scuola dell INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA di I GRADO Via Milazzo,21-03030

Dettagli

INFORMAZIONE DISPOSIZIONI SULL ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DEL PERSONALE A.S.2014/15 PERSONALE DOCENTE. Organizzazione del lavoro.

INFORMAZIONE DISPOSIZIONI SULL ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DEL PERSONALE A.S.2014/15 PERSONALE DOCENTE. Organizzazione del lavoro. INFORMAZIONE DISPOSIZIONI SULL ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DEL PERSONALE A.S.2014/15 PERSONALE DOCENTE - Struttura organizzativa dei docenti Organizzazione del lavoro. 1- Il Dirigente Scolastico sceglie

Dettagli

19 ottobre Elezione rappresentanti di sezione dei genitori 21 ottobre Elezione rappresentanti di classe dei genitori

19 ottobre Elezione rappresentanti di sezione dei genitori 21 ottobre Elezione rappresentanti di classe dei genitori Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Istituto Comprensivo Vito Fabiano di Latina Via Don Vincenzo Onorati s.n.c., Borgo Sabotino, 04100 Latina

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA STATALE DUCA D AOSTA Via C. Capelli, 51 10146 Torino Telefax 011/724696 C.F. 80090940018 e-mail:segreteria@ddducadaosta.

DIREZIONE DIDATTICA STATALE DUCA D AOSTA Via C. Capelli, 51 10146 Torino Telefax 011/724696 C.F. 80090940018 e-mail:segreteria@ddducadaosta. prot. 1164/A26 del 29 febbraio 2012 DIREZIONE DIDATTICA STATALE DUCA D AOSTA Via C. Capelli, 51 10146 Torino Telefax 011/724696 C.F. 80090940018 e-mail:segreteria@ddducadaosta.it CONTRATTO INTEGRATIVO

Dettagli

1) Attività funzionali all insegnamento (art. 27 C.C.N.L. 2003) a) Attività individuali (comma 2) preparazione lezioni

1) Attività funzionali all insegnamento (art. 27 C.C.N.L. 2003) a) Attività individuali (comma 2) preparazione lezioni PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA E DEGLI IMPEGNI DEL PERSONALE DOCENTE A.S. 2014/2015 ART. 26 COMMA 4 C.C.N.L. 2003 Approvato dal Collegio dei Docenti nella seduta del 2.9.2014 1) Attività funzionali all insegnamento

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA al PROGRAMMA ANNUALE ANNO FINANZIARIO 2015

RELAZIONE ILLUSTRATIVA al PROGRAMMA ANNUALE ANNO FINANZIARIO 2015 RELAZIONE ILLUSTRATIVA al PROGRAMMA ANNUALE ANNO FINANZIARIO 2015 La presente relazione viene presentata al Consiglio di Istituto, in allegato al Programma Annuale per l Esercizio finanziario 2015, in

Dettagli

Prot. n. 0002111 Genazzano, 09 settembre 2015 IL DIRIGENTE

Prot. n. 0002111 Genazzano, 09 settembre 2015 IL DIRIGENTE MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO G. GARIBALDI Via della Signoretta 00030 Genazzano (Roma) 069579055/ 0695570268

Dettagli

CONTRATTO INTEGRATIVO d ISTITUTO

CONTRATTO INTEGRATIVO d ISTITUTO Ministero della Pubblica Istruzione I. C. Galilei Via Quadrelli, 2 21052 Busto Arsizio Tel:0331 340120 Fax: 0331 340120 e-mail uffici: vaic860001@istruzione.it CONTRATTO INTEGRATIVO d ISTITUTO A.S. 2013/2014

Dettagli

IPOTESI DI CONTRATTO INTEGRATIVO DI ISTITUTO A.S. 2014/15

IPOTESI DI CONTRATTO INTEGRATIVO DI ISTITUTO A.S. 2014/15 MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA IPOTESI DI CONTRATTO INTEGRATIVO DI ISTITUTO A.S. 2014/15 Premessa Il giorno 15 gennaio 2015 alle ore 11.00 a seguito degli incontri tenutisi

Dettagli

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA SCUOLA INFANZIA A. S. 2014/2015

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA SCUOLA INFANZIA A. S. 2014/2015 PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA SCUOLA INFANZIA A. S. 2014/2015 ATTIVITA DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE 1) CALENDARIO SCOLASTICO Definito per le parti di propria competenza, dal Ministro dell Istruzione, dalla

Dettagli

INFORMAZIONE DISPOSIZIONI SULL ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DEL PERSONALE. PERSONALE DOCENTE. Organizzazione del lavoro.

INFORMAZIONE DISPOSIZIONI SULL ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DEL PERSONALE. PERSONALE DOCENTE. Organizzazione del lavoro. INFORMAZIONE DISPOSIZIONI SULL ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DEL PERSONALE. PERSONALE DOCENTE - Struttura organizzativa dei docenti Organizzazione del lavoro. 1- Il Dirigente Scolastico sceglie e incarica

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO UMBERTO I PITIGLIANO (GR)

ISTITUTO COMPRENSIVO UMBERTO I PITIGLIANO (GR) ISTITUTO COMPRENSIVO UMBERTO I PITIGLIANO (GR) Contratto Integrativo d istituto Anno Scolastico 2011/2012 (CCNL Scuola 2006/2009) L anno 2011, il giorno 29 del mese di novembre, presso la scuola primaria,

Dettagli

INFORMATIVA ALLA RSU SUI CRITERI ADOTTATI NELLA GESTIONE DEL PERSONALE ANNO SCOLASTICO 2014/2015

INFORMATIVA ALLA RSU SUI CRITERI ADOTTATI NELLA GESTIONE DEL PERSONALE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DE NICOLA - SASSO C.so Vittorio Emanuele,77-80059 TORRE DEL GRECO (NA) Cod. Fisc. 95170080634 - Cod. Mecc. NAIC8CS00C 36 Distretto Scolastico Tel./ Fax 081 882 65 00 e-mail

Dettagli

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA. Approvato nel Collegio dei docenti 11/09/2015

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA. Approvato nel Collegio dei docenti 11/09/2015 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Campania DIREZIONE DIDATTICA STATALE di CARDITO Gianni Rodari VIA G. PRAMPOLINI 80024 CARDITO (NA) C. M.:

Dettagli

COMUNE DI SAN COLOMBANO AL LAMBRO REGOLAMENTO DELL ORARIO DI LAVORO E DI SERVIZIO DEI RELATIVI CONTROLLI E DEL LAVORO STRAORDINARIO

COMUNE DI SAN COLOMBANO AL LAMBRO REGOLAMENTO DELL ORARIO DI LAVORO E DI SERVIZIO DEI RELATIVI CONTROLLI E DEL LAVORO STRAORDINARIO COMUNE DI SAN COLOMBANO AL LAMBRO REGOLAMENTO DELL ORARIO DI LAVORO E DI SERVIZIO DEI RELATIVI CONTROLLI E DEL LAVORO STRAORDINARIO 1 INDICE Art. 1 L orario di lavoro ordinario Art. 2 L orario differenziato

Dettagli

Comune di Capannori Provincia di Lucca

Comune di Capannori Provincia di Lucca Allegato 1 Comune di Capannori Provincia di Lucca Regolamento Comunale per la disciplina dell orario di servizio e di lavoro 1 Premessa Il presente regolamento è approvato nel rispetto dei contratti vigenti.

Dettagli

Disposizioni dirigenziali inerenti i criteri e le modalità di organizzazione del lavoro e di gestione delle risorse umane.

Disposizioni dirigenziali inerenti i criteri e le modalità di organizzazione del lavoro e di gestione delle risorse umane. ALLEGATO.N. D Contratto Istituto 2011/2012 ISTITUZIONE SCOLASTICA X - Reg. Liguria Istituto Comprensivo Arma Via C.Colombo, 47-18018 ARMA DI TAGGIA (IM) Tel./Fax: 0184 43453 e.mail: IMIC80400C@istruzione.it

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria Direzione Generale

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria Direzione Generale MIUR.AOODRUM.REGISTRO UFFICIALE(U).0011265.04-09-2014 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria Direzione Generale Criteri generali per la stipula

Dettagli

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE E PER GEOMETRI " G. G A L I L E I " http://www.itcgalilei.it/ e-mail: avigalam@tin.it

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE E PER GEOMETRI  G. G A L I L E I  http://www.itcgalilei.it/ e-mail: avigalam@tin.it ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE E PER GEOMETRI " G. G A L I L E I " Via G.B. Nicol, 35-10051 AVIGLIANA (TO) - TEL. 011-9328042 - FAX 0119320988 http://www.itcgalilei.it/ e-mail: avigalam@tin.it Relazione

Dettagli

IPOTESI DI ACCORDO CONTRATTAZIONE DI ISTITUTO 2010/11

IPOTESI DI ACCORDO CONTRATTAZIONE DI ISTITUTO 2010/11 IPOTESI DI ACCORDO CONTRATTAZIONE DI ISTITUTO 2010/11 L'anno 2010, il giorno 14, del mese di dicembre alle ore 11,00 nei locali dell'istituto Statale d Arte Bruno Munari di Vittorio Veneto tra la delegazione

Dettagli

CONTRATTO D ISTITUTO A.S. 2014/2015

CONTRATTO D ISTITUTO A.S. 2014/2015 Istituto Comprensivo di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di 1 grado Viale Bruno Buozzi 65026 P O P O L I (PE) - Tel. e Fax 085-98317/9879065 C.F.: 81000650689 - Indirizzo Internet: www.istitutocomprensivopopoli.gov.it

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA AL CONTRATTO INTEGRATIVO. Premessa

RELAZIONE ILLUSTRATIVA AL CONTRATTO INTEGRATIVO. Premessa ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE N. 17 MONTORIO Via Dei Gelsi, 20 37141 Montorio-Verona Sito web: www.scuolemontorio.org e-mail ministeriale: vric88800v@istruzione.it Tel. 045.557507/045.8840944 Fax. 045.8869196

Dettagli

SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO

SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO MINISTERO ISTRUZIONE UNIVERSITÀ RICERCA DIREZIONE REGIONALE TOSCANA UFFICIO TERRITORIALE DI AREZZO ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MATERNA ELEMENTARE MEDIA DI CIVITELLA IN VAL DI CHIANA INFORMAZIONI ESSENZIALI

Dettagli

e, p.c. AI RAPPRESENTANTI REGIONALI delle OO. SS. L O R O S E D I

e, p.c. AI RAPPRESENTANTI REGIONALI delle OO. SS. L O R O S E D I Ministero dell istruzione, dell università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto DIREZIONE GENERALE Ufficio III - Personale della scuola. Riva de Biasio S. Croce 1299-30135 VENEZIA

Dettagli

Contrattazione integrativa di Istituto (2 parte)

Contrattazione integrativa di Istituto (2 parte) pag. 1 di 6 Istituto Professionale di Stato per i Servizi Alberghieri e della Ristorazione E. Maggia -Stresa Contrattazione integrativa di Istituto (2 parte) ANNO SCOLASTICO 2012-2013 TRATTAMENTO ECONOMICO

Dettagli

Gestione del personale

Gestione del personale LICEO ERASMO DA ROTTERDAM Gestione del personale Ambito funzionale Gestione delle risorse 1 Liceo Erasmo da Rotterdam PQ04gestione del personale_11_2010rev2 INDICE 1.1 OBIETTIVO 1.2 CAMPO D APPLICAZIONE

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA STATALE 3 CIRCOLO CAVA DE TIRRENI Via A. Salsano - CAVA DE TIRRENI 84013 (SA)

DIREZIONE DIDATTICA STATALE 3 CIRCOLO CAVA DE TIRRENI Via A. Salsano - CAVA DE TIRRENI 84013 (SA) Ministero dell Istruzione, dell Università, della Ricerca DIREZIONE DIDATTICA STATALE 3 CIRCOLO CAVA DE TIRRENI Via A. Salsano - CAVA DE TIRRENI 84013 (SA) Scuola partecipante Progetti Europei Autonomia

Dettagli

NORME COMUNI. Art. 1 Obiettivi del contratto integrativo

NORME COMUNI. Art. 1 Obiettivi del contratto integrativo MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO III ISTITUTO STATALE D ARTE Piazza dei Decemviri, 12 00175 Roma Telefono e fax 067480609 - E-mail: info@terzoisa.org Distretto

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO Cittanova-San Giorgio Morgeto Via Galileo Galilei, 5 89022 CITTANOVA (RC) C.F. 82002680807 Codice Meccanografico RCIC80200C

ISTITUTO COMPRENSIVO Cittanova-San Giorgio Morgeto Via Galileo Galilei, 5 89022 CITTANOVA (RC) C.F. 82002680807 Codice Meccanografico RCIC80200C ISTITUTO COMPRENSIVO Cittanova-San Giorgio Morgeto Via Galileo Galilei, 5 89022 CITTANOVA (RC) C.F. 82002680807 Codice Meccanografico RCIC80200C Prot. n. del 25/09/2014 CIRCOLARE N. DOCENTI p.c. DSGA OGGETTO:

Dettagli

Istituto d Istruzione Superiore II.S. Giulio Romano di Mantova con sezioni associate di Mantova e Guidizzolo

Istituto d Istruzione Superiore II.S. Giulio Romano di Mantova con sezioni associate di Mantova e Guidizzolo Istituto d Istruzione Superiore II.S. Giulio Romano di Mantova con sezioni associate di Mantova e Guidizzolo IPOTESI DI CONTRATTO INTEGRATIVO DI ISTITUTO 2011/2012 parte normativa 1 Istituto d Istruzione

Dettagli

CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO A.S. 2013 /2014

CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO A.S. 2013 /2014 MINISTERO DELL ISTRUZIONE, UNIVERSITA E RICERCA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE KING-MILA Via Germonio 12 10142 Torino; Tel. 011/403.21.23 - Fax 011/403.36.61 TOIC816001@istruzione.it; www.icking-to.it CONTRATTO

Dettagli

IV ISTITUTO COMPRENSIVO S. Quasimodo V.le Vittorio Veneto, 92 96014 FLORIDIA COD. FISC. 80002230896

IV ISTITUTO COMPRENSIVO S. Quasimodo V.le Vittorio Veneto, 92 96014 FLORIDIA COD. FISC. 80002230896 IV ISTITUTO COMPRENSIVO S. Quasimodo V.le Vittorio Veneto, 92 96014 FLORIDIA COD. FISC. 80002230896 Tel 0931-941385 Fax 0931-940906 www.quasimodofloridia.it sric824002@istruzione.it sric824002@pec.istruzione.it

Dettagli

CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA PERSONALE A.T.A. VERBALI D'INTESA ISTITUTO COMPRENSIVO SAN FRANCESCO ANGUILLARA SABAZIA

CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA PERSONALE A.T.A. VERBALI D'INTESA ISTITUTO COMPRENSIVO SAN FRANCESCO ANGUILLARA SABAZIA CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA PERSONALE A.T.A. VERBALI D'INTESA ISTITUTO COMPRENSIVO SAN FRANCESCO ANGUILLARA SABAZIA Il giorno 13 dicembre 2010 alle ore 14,15 si riuniscono per la contrattazione integrativa

Dettagli

INDICE REGOLAMENTO DELLE USCITE DIDATTICHE, DEI VIAGGI D'ISTRUZIONE E DELLE VISITE GUIDATE E OCCASIONALI. Delibera n. 4 del Consiglio di istituto

INDICE REGOLAMENTO DELLE USCITE DIDATTICHE, DEI VIAGGI D'ISTRUZIONE E DELLE VISITE GUIDATE E OCCASIONALI. Delibera n. 4 del Consiglio di istituto Istituto comprensivo Statale G. Carducci Porto Azzurro REGOLAMENTO DELLE USCITE DIDATTICHE, DEI VIAGGI D'ISTRUZIONE E DELLE VISITE GUIDATE E OCCASIONALI Delibera n. 4 del Consiglio di istituto Data: 16/12/09

Dettagli

CONTRATTO INTEGRATIVO DI ISTITUTO 2014/2015 Allegato B PERSONALE ATA

CONTRATTO INTEGRATIVO DI ISTITUTO 2014/2015 Allegato B PERSONALE ATA Sallustio Bandini Istituto Tecnico Statale Programmatori Ragionieri Geometri Lingue Straniere Agenzia Formativa Accreditata dalla Regione Toscana CONTRATTO INTEGRATIVO DI ISTITUTO 2014/2015 Allegato B

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO F.MASCI Francavilla al mare SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO

ISTITUTO COMPRENSIVO F.MASCI Francavilla al mare SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO ISTITUTO COMPRENSIVO F.MASCI Francavilla al mare SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO Prot. 56 /A2 Francavilla al mare 03 settembre 204 Ai Docenti LORO SEDI Al DSGA. All Albo- sito web

Dettagli

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI Piazza I Maggio, 26-33100 Udine Tel. 0432 504577 Fax. 0432 511490 Codice fiscale 80023240304 e-mail: info@liceostellini.it - Indirizzo Internet: www.liceostellini.it - PEC:

Dettagli

COMUNE DI TIVOLI ANNO 2012

COMUNE DI TIVOLI ANNO 2012 COMUNE DI TIVOLI ANNO 2012 ACCORDO PER LA GESTIONE DELL ORARIO DI LAVORO, DEI PERMESSI, DEL LAVORO STRAORDINARIO E DELLE ASSENZE DEL PERSONALE DIPENDENTE. ART. 1 NORME DI PRINCIPIO 1. Il presente accordo

Dettagli

C O M U N E D I B R I N D I S I Settore Sviluppo Risorse Umane

C O M U N E D I B R I N D I S I Settore Sviluppo Risorse Umane C O M U N E D I B R I N D I S I Settore Sviluppo Risorse Umane Regolamento per la disciplina dell'orario degli uffici e dei servizi comunali e delle attività didattico/educative di pertinenza comunale

Dettagli

Prot. n. 2931/A26 Felizzano, 18.10.2013

Prot. n. 2931/A26 Felizzano, 18.10.2013 ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I Grado P.zza Paolo Ercole, 6 15023 Felizzano (AL) Tel. 0131-791122 FAX 0131-791395 CF: 96034370062 www.icpascoli-felizzano.it

Dettagli

INFORMAZIONE PREVISTA ANNO SCOLASTICO 2013/2014 CRITERI PER L INDIVIDUAZIONE DEL PERSONALE ATA DA UTILIZZARE NELLE

INFORMAZIONE PREVISTA ANNO SCOLASTICO 2013/2014 CRITERI PER L INDIVIDUAZIONE DEL PERSONALE ATA DA UTILIZZARE NELLE MINISTERO ISTRUZIONE, UNIVERSITA e RICERCA ISTITUTO COMPRENSIVO DI MONTEBELLO VICENTINO INFORMAZIONE PREVISTA ANNO SCOLASTICO 2013/2014 CRITERI E MODALITÀ D UTILIZZAZIONE E D ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO ASSISI 1 Via S.Antonio n. 1 06081 Assisi (PG) Tel. 075812360 - Fax 075812159 @-mail certificata: pgic83500t@pec.

ISTITUTO COMPRENSIVO ASSISI 1 Via S.Antonio n. 1 06081 Assisi (PG) Tel. 075812360 - Fax 075812159 @-mail certificata: pgic83500t@pec. ISTITUTO COMPRENSIVO ASSISI 1 Via S.Antonio n. 1 06081 Assisi (PG) Tel. 075812360 - Fax 075812159 @-mail certificata: pgic83500t@pec.it Contratto Integrativo d Istituto sui criteri generali per la ripartizione

Dettagli

CONTRATTO DECENTRATO INTEGRATIVO DI ISTITUTO - A.S. 2014/15 - STIPULATO AI SENSI DELL ART. 6 CCNL-COMPARTO SCUOLA 2007

CONTRATTO DECENTRATO INTEGRATIVO DI ISTITUTO - A.S. 2014/15 - STIPULATO AI SENSI DELL ART. 6 CCNL-COMPARTO SCUOLA 2007 Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Statale A. Scarpa Via Clericetti, 22-20133 Milano Scuola Primaria A. Scarpa Via Clericetti, 22 - Tel: 02 88444411 - Fax:

Dettagli

PIANO ATTIVITÀ a.s. 2006/07

PIANO ATTIVITÀ a.s. 2006/07 PIANO ATTIVITÀ a.s. 2006/07 Allegato n. 2 ASSISTENTI AMMINISTRATIVI Unità di personale assegnato in Organico n. 8 Personale ITI: N. 8 Personale ITD: N. 0 ORARIO DI LAVORO E DI SERVIZIO L orario di funzionamento

Dettagli

REGOLAMENTO DELL ORARIO DI LAVORO (emanato con decreto rettorale 12 gennaio 2004, n. 178) INDICE

REGOLAMENTO DELL ORARIO DI LAVORO (emanato con decreto rettorale 12 gennaio 2004, n. 178) INDICE REGOLAMENTO DELL ORARIO DI LAVORO (emanato con decreto rettorale 12 gennaio 2004, n. 178) INDICE Articolo 1 (Orario ordinario di lavoro e di servizio. Definizioni) Articolo 2 (Articolazione dell orario)

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO A. BACCARINI RUSSI (RA) CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO (ai sensi dell art.6 del CCNL del 29.11.2007).

ISTITUTO COMPRENSIVO A. BACCARINI RUSSI (RA) CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO (ai sensi dell art.6 del CCNL del 29.11.2007). ISTITUTO COMPRENSIVO A. BACCARINI RUSSI (RA) Via Don Minzoni, 17 C.F. 80007580394 - Tel 0544/580678 - Fax 0544/582942 e-mail: icrussi@libero.it CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO (ai sensi dell art.6 del

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MATERNA, ELEMENTARE E MEDIA PETRARCA P.za C. Battisti, 33 52025 - MONTEVARCHI Tel. 055901823 Fax 055982128

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MATERNA, ELEMENTARE E MEDIA PETRARCA P.za C. Battisti, 33 52025 - MONTEVARCHI Tel. 055901823 Fax 055982128 Contratto integrativo d istituto sui criteri generali per la ripartizione delle risorse del Fondo dell Istituzione Scolastica (FIS) e criteri di assegnazione incarichi specifici del personale. Nell anno

Dettagli

Tel. 0521/282115 - Fax 0521/385159 E-mail : ssromagn@scuole.pr.it

Tel. 0521/282115 - Fax 0521/385159 E-mail : ssromagn@scuole.pr.it LICEO GINNASIO STATALE "G.D.ROMAGNOSI" Viale Maria Luigia, 1-43100 Parma Tel. 0521/282115 - Fax 0521/385159 E-mail : ssromagn@scuole.pr.it PROT. N.2596/1 Parma 02.10.2013 OGGETTO : Adozione piano di lavoro

Dettagli

COMUNE DI SOGLIANO AL RUBICONE

COMUNE DI SOGLIANO AL RUBICONE COMUNE DI SOGLIANO AL RUBICONE Provincia di Forlì - Cesena REGOLAMENTO COMUNALE DELLE PRESENZE DEL PERSONALE DIPENDENTE Adottato con atto deliberativo di Giunta Comunale n 83 del 02.08.2002 Modificato

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA D ISTITUTO ANNO SCOLASTICO 2011/2012

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA D ISTITUTO ANNO SCOLASTICO 2011/2012 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Completo di Mornago Via Volta, 9-21020 MORNAGO (VA) 0331-903068 - 0331-903727 : segreteria@iccmornago.it; dirigenza@iccmornago.it

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Paolo Ruffini Via del Poggio,30-01018 Valentano (VT) 0761/422558 e-mail vtic80100@istruzione.it

Istituto Comprensivo Statale Paolo Ruffini Via del Poggio,30-01018 Valentano (VT) 0761/422558 e-mail vtic80100@istruzione.it MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Istituto Comprensivo Statale Paolo Ruffini Via del Poggio,30-01018 Valentano (VT) 0761/422558 e-mail

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Ponte (Bn) Scuola dell Infanzia Primaria Secondaria primo grado con sezioni associate Comuni di Paupisi e Torrecuso

Istituto Comprensivo Statale Ponte (Bn) Scuola dell Infanzia Primaria Secondaria primo grado con sezioni associate Comuni di Paupisi e Torrecuso Prot.n. 2099/B24 Ponte, 30/05/2016 A tutti i docenti dell I.C. Ponte Al D.S.G.A. e al personale A.T.A. Atti Albo plessi Sito web Oggetto: Adempimenti di fine anno scolastico 2015/16 Con la presente, si

Dettagli

CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA D ISTITUTO. Anno Scolastico 2010/11

CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA D ISTITUTO. Anno Scolastico 2010/11 CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA D ISTITUTO Anno Scolastico 2010/11 Sommario CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DEI DOCENTI ALLE CLASSI, L'ORGANIZZAZIONE DELL'ORARIO DI LAVORO DEI DOCENTI, L'ASSEGNAZIONE DI ATTIVITA

Dettagli

Accordo Sindacale. Visto il CCNL 2002-2005, I biennio economico - d.d. 27.01.2005 ed in particolare l art. 12 e l art. 34;

Accordo Sindacale. Visto il CCNL 2002-2005, I biennio economico - d.d. 27.01.2005 ed in particolare l art. 12 e l art. 34; Accordo Sindacale Regolamento Lavoro Straordinario: durata minima lavoro straordinario e limite individuale ore/anno liquidabili nonché norme di utilizzo flessibilità modificative dell attuale regolamento

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO "ALVARO - GEBBIONE" 89100 REGGIO CALABRIA Via Botteghelle, 29. Tel. 0965/621049 - Fax 0965/591683 e-mail rcic870003@istruzione.

ISTITUTO COMPRENSIVO ALVARO - GEBBIONE 89100 REGGIO CALABRIA Via Botteghelle, 29. Tel. 0965/621049 - Fax 0965/591683 e-mail rcic870003@istruzione. ISTITUTO COMPRENSIVO "ALVARO - GEBBIONE" 89100 REGGIO CALABRIA Via Botteghelle, 29 C.F. 92031140806 C.M.RCIC870003 Tel. 0965/621049 - Fax 0965/591683 e-mail rcic870003@istruzione.it Allegato al POF I CRITERI

Dettagli

Prot. n 440/B19 Ragusa, 03/02/2014. AVVISO AI GENITORI (tramite affissione all Albo e pubblicazione sul Sito Web della scuola)

Prot. n 440/B19 Ragusa, 03/02/2014. AVVISO AI GENITORI (tramite affissione all Albo e pubblicazione sul Sito Web della scuola) Prot. n 440/B19 Ragusa, 03/02/2014 AVVISO AI GENITORI (tramite affissione all Albo e pubblicazione sul Sito Web della scuola) ISCRIZIONI ANNO SCOLASTICO 2014-15 Si comunica che il termine ultimo per la

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 BOLOGNA

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 BOLOGNA M.I.U.R. U.S.R. EMILIA ROMAGNA Ambito Territoriale di BOLOGNA ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 BOLOGNA Cod. Fiscale 91201090379 Cod. Ministeriale BOIC81500C boic81500c@istruzione.it Via Giulio Verne, 19-40128

Dettagli

REGOLAMENTO ORARIO DI SERVIZIO E DI ACCESSO AL PUBBLICO

REGOLAMENTO ORARIO DI SERVIZIO E DI ACCESSO AL PUBBLICO CITTÀ DI BAVENO Provincia del Verbano Cusio Ossola Ufficio Segreteria REGOLAMENTO ORARIO DI SERVIZIO E DI ACCESSO AL PUBBLICO 1 Titolo 1 : Personale Comunale. Art. 1 Orario di Servizio. 1. Il comune di

Dettagli

Regione Calabria ARPACAL. Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente della Calabria PER LA CONCESSIONE DEI PERMESSI RETRIBUITI

Regione Calabria ARPACAL. Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente della Calabria PER LA CONCESSIONE DEI PERMESSI RETRIBUITI Regione Calabria ARPACAL Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente della Calabria ALLEGATO ALLA DELIBERA N 1233/2010 REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEI PERMESSI RETRIBUITI PER DIRITTO ALLO STUDIO

Dettagli

B3 Regolamento per l effettuazione delle selezioni per l assunzione dei docenti a tempo determinato e indeterminato

B3 Regolamento per l effettuazione delle selezioni per l assunzione dei docenti a tempo determinato e indeterminato B3 Regolamento per l effettuazione delle selezioni per l assunzione dei docenti a tempo determinato e indeterminato Art. 1 Modalità assunzione personale docente 1. L assunzione del personale docente a

Dettagli

CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO a.s. 2014/2015

CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO a.s. 2014/2015 ISTITUTO COMPRENSIVO N. 16 - VALPANTENA Piazza Penne Mozze, 2 37142 Poiano - Verona 045/8700503 045/8700303 - fax 045/8700037 C.F. 93185540239 segreteria@ic16verona.gov.it - vric887003@pec.istruzione.it

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA Ufficio Risorse Umane Ripartizione Personale Tecnico Amministrativo

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA Ufficio Risorse Umane Ripartizione Personale Tecnico Amministrativo REGOLE DI CARATTERE GENERALE PER LA RILEVAZIONE INFORMATIZZATA DELLE PRESENZE Al fine della corretta gestione della rilevazione informatizzata delle presenze e in applicazione del C.C.N.L. 9.8.2000, sono

Dettagli

Codice univoco Ufficio per fatturazione elettronica: UFNGS6

Codice univoco Ufficio per fatturazione elettronica: UFNGS6 54 Distretto Scolastico ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE AD INDIRIZZO MUSICALE De Amicis Baccelli di Sarno (Sa) Sede Legale: Corso G. Amendola, 82 - C.M.: SAIC8BB008 - C.F.:94065840657 E mail:saic8bb008@istruzione.it

Dettagli

Prot.7767/A01 Correggio, 09/09/2013 Il Dirigente Scolastico

Prot.7767/A01 Correggio, 09/09/2013 Il Dirigente Scolastico Prot.7767/A01 Correggio, 09/09/2013 Il Dirigente Scolastico - Visto l art. 8, comma 7, del regolamento relativo all istruzione professionale (DPR 15/03/2010, n. 87) - Vista la Direttiva Ministeriale n.

Dettagli

Ipotesi di contratto integrativo per l anno scolastico 2014-2015

Ipotesi di contratto integrativo per l anno scolastico 2014-2015 ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO Per i Servizi Alberghieri e della Ristorazione Giovanni Falcone Via Veneto 4 95014 GIARRE (CT) Tel. 095-932846 Fax 095-933121 Sito Web: www.ipssarfalconegiarre.it Ipotesi

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE, L AGGIORNAMENTO ED I CREDITI FORMATIVI DEL PERSONALE TECNICO-AMMINISTRATIVO

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE, L AGGIORNAMENTO ED I CREDITI FORMATIVI DEL PERSONALE TECNICO-AMMINISTRATIVO REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE, L AGGIORNAMENTO ED I CREDITI FORMATIVI DEL PERSONALE TECNICO-AMMINISTRATIVO Premessa L Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia considera la formazione e l aggiornamento

Dettagli