trends in automation Gli oggetti imparano a pensare Focus Prodotti e processi intelligenti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "trends in automation Gli oggetti imparano a pensare Focus Prodotti e processi intelligenti"

Transcript

1 trends in automation The Festo Customer Magazine Ispirazione (R)Evolution 4.0 La produzione del futuro: intervista al Professore Dr. Wolfgang Wahlster Bussola Il cubo volante La tecnica degli attuatori decolla con SmartInversion Sinergie Controllo ai raggi X Più sicurezza al volante con i cerchioni in alluminio controllati Focus Gli oggetti imparano a pensare Prodotti e processi intelligenti

2 Una mano più forte! Nuovi approcci nell interazione tra uomo e macchina in ambiente industriale: l esoscheletro ExoHand Festo sostiene la forza e la resistenza della mano dell uomo in compiti di assemblaggio e montaggio.

3 Un automazione intelligente è possibile? Gentile lettore, Spesso con intelligenza umana si intende la capacità di risolvere problemi non strutturati. In tal senso, gli impianti «intelligenti» sono per il momento ancora lungi dall essere realtà. Tuttavia, sono stati fatti notevoli progressi nell equipaggiare i componenti di automazione, quali attuatori elettrici o nodi Fieldbus, con informazioni relative alla loro identità (codice prodotto, data di fabbricazione, tempo di funzionamento, ecc.) e nel permettere la comunicazione in un intero sistema in modo tale da renderlo capace di risolvere problemi tecnici di base senza la necessità di un intervento umano. Oggi un sistema di comando può, ad esempio, essere dotato di intelligenza sufficiente per rilevare la necessità di una sostituzione (dovuta, forse, a un possibile guasto) grazie ad un sensore di colore e in seguito scaricare i parametri di esercizio necessari, senza intervento o assistenza da parte di un operatore. Ciò riduce i tempi di fermo e permette all operatore o all ingegnere di avere tempo a disposizione per lo svolgimento di altri incarichi con valore aggiunto. Giorgio Crepaldi, Marketing Manager Festo SpA Nel mondo dell automazione, la comunicazione intelligente e intuitiva uomo-macchina offre un potenziale nettamente maggiore di quanto si creda. La capacità di risolvere quotidiane esigenze di automazione è spesso limitata da una scarsa comprensione delle capacità effettive proprie dell equipaggiamento, piuttosto che dai limiti tecnici dello stesso. In questo numero, alcuni interessanti articoli illustrano quanto può essere realizzato. Scopra, a pagina 16, come Festo ha messo a punto CogniGame, un concetto rivoluzionario nella comunicazione uomo-macchina per il controllo diretto del macchinario solo mediante il pensiero. L articolo riporta un ulteriore esempio, denominato ExoHand, che permette un controllo intuitivo della macchina mediante teleoperazioni. Se la possibilità di creare macchine intelligenti «consapevoli» non è ancora a portata di mano, gli equipaggiamenti intelligenti, capaci di gestirsi autonomamente, sono già realtà. È possibile fare molto per risolvere sfide di automazione con sforzi minori e che richiedono un know-how inferiore. In collaborazione con i principali costruttori di macchine e istituti di ricerca europei, Festo partecipa al progetto «Smart Factory», che si propone di esplorare proprio questo potenziale: la capacità di informazione, comunicazione e controllo che sta divenendo sempre più facilmente disponibile in tutti i componenti industriali; questo fenomeno viene definito quarta rivoluzione industriale o semplicemente «Industry 4.0». Buona lettura!

4 Foto: kgtoh / Prisma Focus Prodotti e processi intelligenti: nella fabbrica del futuro sono i prodotti stessi a dire che fine faranno. I sistemi ciberfisici comunicano tra loro tramite la rete Internet of things. I microsistemi decidono in maniera autonoma e i robot sensibili supportano gli operatori. Quest edizione di trends in automation cercherà di offrire una panoramica sul futuro della produzione che sta già iniziando. trends in automation SmartInversion: andare avanti con un inversione. Editoriale 3 Panorama 6 Festo nel mondo 43 Soft Stop 46 Bussola Movimento del terzo tipo SmartInversion, combinazione intelligente di costruzione leggera, propulsione elettrica e tecnica di comando e di regolazione, consente infinite inversioni nell aria «Un fattore determinante per il successo di Industry 4.0 è la comunicazione semantica tra tutte le macchine di una fabbrica.» Pensieri in movimento Gli uomini percepiscono quel che sentono i robot? I pensieri possono comandare le macchine? Alcune tecnologie estremamente avanzate, come ExoHand e CogniGame Festo, lo consentono. 16 Ispirazione (R)Evolution 4.0 Il Prof. Dr. Wolfgang Wahlster è uno dei principali esperti mondiali di intelligenza artificiale. Nell intervista parla della quarta rivoluzione industriale, «Industry 4.0», in cui le macchine comprendono l ambiente circostante e comunicano tra loro tramite un protocollo Internet. 8 Così piccolo, così grande I microsistemi integrano in uno spazio minuscolo la tecnica dei sensori, degli attuatori e dei processori, dando vita a sistemi completi e intelligenti. Grandi compiti per i piccoli miracoli della tecnica. 20

5 trends in automation Indice Robot umanoidi intelligenti e in grado di imparare. Impulsi Focus Gli oggetti imparano a pensare Secondo gli esperti, presto le macchine intelligenti diventeranno uno dei campi più importanti della scienza e della tecnica. I prototipi di oggi rappresentano la base della produzione del futuro. 22 Altri articoli sull argomento principale (R)Evolution Pensieri in movimento 16 Così piccolo, così grande Sinergie Durante il controllo dei cerchioni, il portale di manipolazione pronto per il montaggio garantisce il massimo dinamismo e rigidità. La forza che arriva da Est La Cina si prepara a grandi passi al salto nell era dell high-tech. In particolare per l industria automobilistica e dell automazione, il Celeste Impero costituisce un importante mercato di vendita. 28 Cerchioni in alluminio, ai raggi X! Un impianto di controllo completamente automatico fa girare i cerchioni ancor prima della partenza. Il portale di manipolazione pronto per l installazione raggiunge un elevata quota di produzione. 34 Acqua per la Costa delle Balene La località Hermanus, sulla Costa delle Balene in Sudafrica, sorge in un area in cui l acqua potabile scarseggia. La tecnica di automazione pneumatica nella centrale idrica di Preekstoel dovrebbe rappresenta un rimedio. 40 La salute a portata di mano In un ospedale di Copenhagen, il primo magazzino al mondo sterile e completamente automatizzato per gli strumenti chirurgici permette di risparmiare tempo e denaro. 38

6 L intelligenza nell uovo cibernetico Il Cybertecture Egg mostra cosa accade quando le tecnologie intelligenti incontrano l architettura. L edificio di Mumbai, in India, composto da metri quadri adibiti a uffici, è un cosmo studiato nei minimi dettagli per un ambiente di lavoro innovativo. Un tetto ricoperto di verde dispensa ombra, rinfresca in modo naturale e serve per la depurazione dell acqua. L acqua industriale viene riciclata e arricchita con acqua piovana. La facciata intelligente, in vetro con moduli fotovoltaici integrati, fornisce energia e al tempo stesso regola la quantità di raggi solari che penetrano. L illuminazione interna viene controllata in base ai dati meteorologici. Una riserva idrica di raffreddamento, sia in profondità sotto terra, supporta l impianto di climatizzazione del Cybertecture Egg. I singoli sistemi vengono controllati e coordinati da una gestione intelligente dell edificio. Neanche la salute dei dipendenti è tralasciata. In appositi locali, «Cybertecture Health» controlla le funzioni vitali dei dipendenti e in caso di emergenza chiama un medico.

7 Foto: James Law Cybertecture International

8 L intervista (R)Evolution 4.0 Prof. Dr. Wolfgang Wahlster, uno dei principali esperti mondiali di intelligenza artificiale, presenta un anteprima dei processi industriali del futuro. Nel mondo della cosiddetta «Industry 4.0», le macchine comprendono l ambiente circostante e comunicano tra loro tramite un protocollo Internet. Già tra cinque anni, cominceranno a funzionare le prime fabbriche della nuova evoluzione. trends in automation: Prof. Wahlster, nelle tavole rotonde e nei media specializzati si sente parlare sempre più spesso del concetto di «Industry 4.0». In futuro le macchine comunicheranno tra loro e stravolgeranno la classica produzione industriale. È vero che, come sostengono molti, ci apprestiamo a vivere la quarta rivoluzione industriale? Prof. Wolfgang Wahlster: Sì, i sistemi di produzione ciberfisici rivoluzionano l attuale logica di produzione, perché è il pezzo stesso a determinare le prestazioni da richiedere agli impianti di produzione. Quest architettura completamente nuova dei sistemi di produzione potrà essere attuata gradualmente tramite l affinamento digitale degli stabilimenti di produzione esistenti, in modo che questa rivoluzionaria idea non trovi spazio solo nelle fabbriche completamente nuove, bensì possa essere implementata in modo incrementale anche nelle fabbriche preesistenti tramite un evoluzione. Anche nell attuale Industry 3.0 sono già riconoscibili i primi segni dell imminente La persona Prof. Dr. Dr. h.c. mult. Wolfgang Wahlster Il professore con dottorato in informatica è ricercatore e docente presso l Universität des Saarlandes in materia di intelligenza artificiale. Wolfgang Wahlster è Presidente della direzione generale e Direttore tecnico-scientifico del DFKI (il centro di ricerca tedesco per l intelligenza artificiale) di Kaiserslautern, Saarbrücken, Brema e Berlino. Come membro dell Unione per la ricerca (Forschungsunion) del governo federale e presidente della massima commissione di consulenza dell Unione Europea sulla rete Internet del futuro (programma FI-PPP), consiglia i responsabili europei sulle decisioni politiche. Il Prof. Wolfgang Wahlster è uno dei principali esperti mondiali in materia di intelligenza artificiale. Grazie alle sue ricerche, il presidente federale tedesco gli ha conferito il premio Zukunftspreis (premio per il futuro). transizione dal rigido controllo centrale della fabbrica a un intelligenza decentralizzata. Sempre più sensori riconoscono sempre più precisamente l ambiente circostante e tramite i sistemi di processori integrati sono in grado di prendere decisioni autonomamente, a prescindere da un sistema centrale di controllo della produzione. Ciò che manca ancora oggi è un intenso collegamento wireless tra i componenti, lo scambio permanente di informazioni, l unione delle diverse valutazioni dei sensori per riconoscere gli eventi più complessi e le condizioni critiche, interpretarli in base al contesto e pianificare come procedere sulla base dei dati riconosciuti. Perché nella produzione industriale serve un livello superiore di interconnessione tra macchine intelligenti? Wahlster: Nel mondo industriale odierno, i punti di misurazione sempre più numerosi generano enormi quantitativi di dati con cui le macchine lavorano senza problemi, ma che l uomo non è più in grado di elaborare restando al passo con essi. Sarebbe pertanto utile se in determinati ambiti di produzione le macchine comunicassero tra loro. Molti processi possono essere configurati in modo più efficiente, flessibile e conveniente se si creano ambienti provvisti di strumenti. A tal fine, tramite un impianto di produzione vengono distribuiti dei sensori radio piccolissimi e molto economici, che consentono agli oggetti di rilevare il loro ambiente e di comunicare tra loro senza cavo. Molti sensori tecnici diversi, ad esempio sensori ottici, sensori della pressione, della temperatura e a infrarossi, creano insieme un quadro completo della situazione e percepiscono quanto sta avvenendo nell ambiente circostante. Così nel mondo di Industry 4.0 i prodotti e gli impianti di produzione diventano componenti attivi del sistema che regolano autonomamente la loro stessa produzione e logistica. Essi contengono sistemi ciberfisici che collegano il mondo cibernetico di Internet al mondo fisico. Questi si distinguono tuttavia dagli attuali sistemi meccatronici per la loro capacità di interagire con l ambiente circostante, di programmare e adattare il proprio comportamento in base alle condizioni ambientali e di apprendere nuovi comportamenti e strategie per ottimizzarsi da soli. Con questi sistemi è possibile produrre anche i lotti più piccoli in modo efficiente con rapidi cambiamenti di prodotto e un numero elevato di varianti. Tramite i compo-

9 trends in automation Ispirazione 8 9

10 nenti integrati del sensore e dell attuatore, le comunicazioni tra le macchine e una concezione del prodotto semantica e attiva, vengono realizzate nuove procedure di ottimizzazione per preservare le risorse in ambito industriale. Così si potrà produrre in modo ecologico e in futuro persino riportare la produzione nei centri urbani a costi accettabili in Germania. In questo modo nasceranno possibilità di produzione completamente nuove? Wahlster: Sì, se le macchine comprendono una situazione, la qualità della produzione industriale può raggiungere un livello assolutamente nuovo. Dall interazione di molti singoli pezzi nascono soluzioni che prima non erano state programmate nell impianto di produzione. In fisica e in biologia, questo fenomeno si chiama emergenza. Un esempio è costituito dalle formiche: questi insetti presi singolarmente non sono particolarmente intelligenti, ma dall interazione di molti di loro nascono soluzioni stupefacenti, ad esempio per cercare cibo o difendersi dai nemici. Il totale è superiore alla somma di tutte le unità. Questo fenomeno si verifica anche nella Factory 4.0. Se un componente è danneggiato oppure se un pezzo non funziona, gli altri componenti funzionali sviluppano insieme una sorta di metodo di autoguarigione, riconoscendo il danno, valutandone la misura, trovando soluzioni alternative per l attività di produzione futura e commissionando gli interventi di manutenzione e di riparazione, che devono comunque essere finora sempre eseguiti da personale competente. Come per le formiche, anche in questo caso serve un tipo di comunicazione molto efficiente. Come risponde Industry 4.0 a quest esigenza? Wahlster: Un fattore determinante per il successo di Industry 4.0 è l interpretazione intelligente delle informazioni sull ambiente circostante. Il software riveste quindi un ruolo centrale. Non soltanto ha il compito di rilevare le informazioni dal sensore e di trasmetterle come sequenza di bit, ma deve anche comprenderne il contenuto contestualizzato. Per questo motivo il software delle fabbriche del futuro ha anche un sistema di concetti con cui è possibile descrivere in modo univoco la funzione dei componenti dell impianto, le attività di produzione, gli stati e gli eventi. Con Industry 4.0 si ottiene così una comunicazione semantica di alta qualità comprensibile non solo dagli uomini in fabbrica ma anche dai macchinari della fabbrica. Affinché tutto ciò funzioni servono lingue di descrizione standardizzate e Internet come piattaforma di comunicazione in fabbrica. L attuale proliferazione degli innumerevoli sistemi bus viene sostituita da un unico protocollo standardizzato in tutto il mondo: il protocollo internet su Ethernet o WLAN in tempo reale. Quindi Industry 4.0 si basa su internet per la comunicazione tra i componenti dell impianto? Wahlster: Esatto, e proprio per questo motivo si parla in questo contesto della rete «Internet of things». Le singole macchine dispongono di server Web in miniatura grandi come una zolletta di zucchero, che offrono i loro servizi e comunicano con i pezzi presenti nel processo di produzione. In Industry 4.0, un pezzo può essere spostato da un portapezzi mobile oppure immesso in un mercato dei componenti di produzione come fornitore di servizi in grado di realizzare le fasi di lavorazione successive, nel modo più rapido e conveniente. La catena di lavorazione può quindi nascere per ogni pezzo come un tipo di navigazione nella fabbrica: viene così garantito un livello elevato di flessibilità, protezione dai guasti e adattabilità alle trasformazioni per Industry 4.0. Nella cosiddetta produzione mutevole di Industry 4.0, il materiale greggio comunica all impianto che cosa fare con lui e di lui. Il componente dell impianto a sua volta

11 trends in automation Ispirazione «A trarre vantaggio da Factory 4.0, è soprattutto l uomo.» Wolfgang Wahlster, DFKI Saarbrücken deve comunicare al prodotto, in un linguaggio comprensibile, quale servizi gli offre. Il prodotto decide quindi se e in che forma utilizzare tale prestazione e la memorizza nella sua memoria semantica. Tutto ciò esiste già adesso nella prassi industriale? Wahlster: Sì, nella logistica in parte è già così. Così, ad esempio, un prodotto con una determinata temperatura massima può monitorare la temperatura ambiente durante il trasporto nella catena di raffreddamento mediante un sistema ciberfisico incorporato nell imballaggio. Se viene superato un valore limite stabilito, l imballaggio emette un segnale e avvisa ad esempio il camion frigorifero. Questo a sua volta può rispondere e ridurre la temperatura. Questo sistema viene già impiegato per il trasporto di sacche di plasma. Il vantaggio di questo processo è dato dalla comunicazione diretta dell oggetto con il climatizzatore, senza la necessità di interventi umani. Quanto tempo ci vorrà prima che i primi impianti di produzione Industry 4.0 entrino in funzione, ed è possibile adattare o equipaggiare anche gli impianti preesistenti? Wahlster: Il grande vantaggio di Industry 4.0 è che può essere implementato per gradi. Grazie all impiego dei sistemi ciberfisici, le fabbriche possono essere adattate anche mentre sono in funzione. A seconda delle necessità, vengono integrati sensori, nei componenti dell impianto vengono installati server in miniatura e i sistemi bus vengono sostituiti. In questo modo vengono adattate prima le singole macchine e poi tutto l impianto. La tanto conclamata «Revolution Industry 4.0» diventa così un evoluzione delle macchine. Al momento tuttavia non esiste ancora una Factory 4.0 in ambito commerciale, ma la ricerca e l industria lavorano alacremente in questa direzione. Presso il centro DFKI di Kaiserslautern, insieme alle aziende leader nell ambito dell impiantistica, utilizziamo già da alcuni anni la prima cosiddetta Smart Factory intesa come Living Lab al mondo, che funge da architettura di riferimento per Industry 4.0. Le prime nuove fabbriche che metteranno completamente in pratica il principio di Industry 4.0 saranno operative tra almeno cinque anni. Per l adattamento e la predisposizione degli impianti esistenti servirà invece meno tempo. In questo caso partiamo infatti dal presupposto che i primi impianti applicheranno in parte i principi di produzione ciberfisici tra due o tre anni. Per la produzione industriale del futuro servirà ancora l uomo? Wahlster: Certo, più che mai! Senza l intervento del personale specializzato, i prodotti complessi di fascia alta realizzati in copia unica non sarebbero possibili. In Factory 4.0 però la produzione segue il ritmo dell uomo e non viceversa, come avviene oggi con il comando centralizzato. In futuro l uomo svolgerà anche compiti diversi rispetto ad adesso. Collaborerà direttamente con una nuova generazione di robot leggeri e intelligenti. Il robot di Industry 4.0 collabora attivamente con l uomo, perché grazie ai sensori intelligenti segue uno schema di comportamento umanoide per schivare gli ostacoli e quindi non costituisce più alcun pericolo per l uomo stesso. Dato che percepisce l ambiente circostante ed è in grado di valutare anche le situazioni complesse, supporta i lavoratori nelle loro attività manuali ai sensi di un sistema di assistenza industriale. In questo contesto, Festo svolge un ruolo pionieristico con le sue ricerche nel settore della bionica. Gli sviluppatori hanno fatto un grande passo avanti con l assistente bionico di manipolazione ed ExoHand. È evidente quindi che a trarre vantaggio dalla Factory 4.0 è soprattutto l uomo.

12 Festo sviluppa la propulsione ad inversione SmartInversion Movimento del terzo tipo Il mondo moderno si sposta da A a B o in senso circolare (traslazione e rotazione). Il terzo tipo di propulsione, l inversione, rovescia l interno verso l esterno, fino a poco tempo fa, tuttavia, soltanto nella teoria e nei modelli. Con SmartInversion, Festo ha sviluppato la prima forza di propulsione che fluttua liberamente per «rovesciamento».

13

14 Un oggetto volante sconosciuto si libra di parecchi metri sopra il suolo, muovendosi dolcemente e silenziosamente. Una catena a maglie composta da prismi trasparenti ruota all infinito intorno al suo asse rivoltandosi dall interno verso l esterno. Si contrae, si chiude in una struttura compatta per poi riaprirsi subito dopo, con l interno rivoltato verso l esterno. Così prende slancio, nell aria, contro l aria, prendendo la spinta dal movimento rotativo. Gli spettatori restano affascinati ma anche un po perplessi perché non conoscono quello che vedono. Prima questo principio esisteva solo nella teoria o come modello ludico: la propulsione attraverso l inversione. Un affascinante scoperta Entrambi i tipi di propulsione classici sono facilmente immaginabili. La propulsione lineare è paragonabile al movimento di una stecca da biliardo, che spinge la palla con un movimento rettilineo verso una direzione. La propulsione rotatoria è quella che ci permette di andare in bicicletta. Il terzo tipo di propulsione, l inversione, con la sua sequenza di movimenti autonoma, mette alla prova la capacità d immaginazione e di spiegazione. Risale all artista e tecnico svizzero Paul Schatz, che all inizio del 20 secolo sviluppò il cubo invertibile. La sua particolarità sta nella «mobilità inevitabile»: se una parte del sistema si muove, tutto il sistema si muove insieme ad essa. Gli ingegneri Festo si sono appoggiati a questo principio di base per sviluppare SmartInversion. Prismi che si librano liberamente In SmartInversion, la combinazione intelligente di costruzione leggera estrema, propulsione elettrica e tecnica di comando e di regolazione consente infinite inversioni nell aria. Il movimento si articola in quattro fasi, di cui due generano una spinta. Per continuare a librarsi liberamente nell aria, i prismi sono stati riempiti d elio. Dei bastoncini in fibra di carbonio formano un telaio di bloccaggio ultraleggero rivestito da una membrana a prova di gas. Durante la rotazione, tre servomotori spostano l affascinante figura e muovono gli assi di collegamento in avanti o indietro, in base alla fase rotatoria. SmartInversion può essere comandato con la massima facilità da uno smartphone, mediante un software sviluppato da Festo.

15 trends in automation Bussola Quattro fasi coordinate Per svolgere la catena a maglie, un unità integrata coordina parallelamente i tre servomotori. A seconda della fase, due servomeccanismi vanno in avanti e uno va all indietro. In alcuni momenti SmartInversion muove i servomotori in senso opposto. Il movimento si basa su un modello matematico memorizzato nell unità integrata. Si generano così rovesciamenti continui e senza punti morti, in modo che l inversione possa essere azionata in ogni punto. Durante il volo, un Condition Monitoring realizzato su misura in base alle esigenze di SmartInversion rileva e monitora costantemente lo stato di carica delle batterie e il consumo di corrente in tempo reale. Le idee non hanno confini Nell ambito di Future Concepts, Festo è sempre in cerca di nuovi principi di propulsione, comando e presa. Principi naturali, influssi artificiali e metodi matematici danno sempre nuovi impulsi alle applicazioni industriali. Con il Future Concept SmartInversion, ingegneri e designer cercano di scoprire dove e come si possa impiegare l inversione nella tecnica. Con la realizzazione diretta del principio motorio di inversione nella forma di SmartInversion, Festo si è inoltrata in terreni nuovi. Ampliando i campi limite di ciò che è tecnicamente fattibile, gli sviluppatori dell azienda dischiudono continuamente del nuovo potenziale per l impiego futuro di tecnologie innovative. Concorso: il principio diventa un prodotto Per studiare più a fondo il fenomeno dell inversione, il Bionic Learning Network Festo ha indetto in Germania con il Rat für Formgebung (Consiglio tedesco per il design) un concorso per premiare le migliori idee. L obiettivo del concorso Festo Principle to Product cerca idee creative per un applicazione funzionale dell inversione in ambito industriale. Il concorso ha un montepremi superiore ai Euro ed è aperto a studenti di design e di ingegneria. Le idee vincenti saranno implementate in collaborazione con Festo e presentate alla prossima fiera di Hannover Per maggiori informazioni:

16 Nuovi sviluppi dell interazione tra uomo e macchina Pensieri in movimento Gli uomini percepiscono quel che sentono i robot? I pensieri possono comandare le macchine? Alcune tecnologie estremamente avanzate, come ExoHand e CogniGame di Festo, lo consentono. Sono le pietre miliari sul cammino che conduce all interazione tra uomo e macchina nella produzione in serie. Foto: Daimler AG

17 trends in automation Bussola Elias Maria Knubben, direttore Corporate Bionic Projects, Festo Una domanda trends in automation: Potrebbe spiegarci brevemente quali sono i componenti essenziali di ExoHand e come funzionano in dettaglio? Elias M. Knubben: L ExoHand è prodotta in poliammide in base al procedimento di sinterizzazione laser selettiva (SLS). La base dell esoscheletro è una scansione in 3D della mano dell utente. Sul rivestimento abbiamo applicato otto attuatori pneumatici a doppio effetto, i cilindri DFK-10 di Festo. Con il loro aiuto, è possibile aprire e chiudere con precisione tutte le dita. L indice può girare a destra e a sinistra, mentre il pollice può essere piegato verso il palmo della mano. Al tempo stesso, i potenziometri lineari rilevano la posizione delle dite e la potenza degli impulsi. Le valvole proporzionali piezo regolano la pressione corrispondente nelle rispettive camere. I sensori sull unità di valvole servono a regolare la pressione ed influenzano le forze esercitate dal cilindro. Lavorare senza stancarsi, sentire e muoversi senza un contatto diretto: l ExoHand Festo amplia in maniera affascinante le capacità manuali degli esseri umani. L esoscheletro, che può essere indossato come un guanto, permette di muovere attivamente le dita. La forza della mano viene amplificata e i movimenti vengono registrati e trasmessi in tempo reale alle mani robotiche. In questo modo, ExoHand di Festo unisce l intelligenza umana alle capacità robotiche. Riproduce tutti i livelli fisiologici di libertà importanti e favorisce le molteplici possibilità umane di toccare e afferrare gli oggetti. Lavorare più a lungo in modo sano Nonostante il livello elevato di automazione, in ambito industriale esistono da sempre attività che possono essere eseguite soltanto dall uomo. Molte attività ripetitive generano però sintomi di affaticamento. ExoHand aumenta la potenza e aiuta i lavoratori a proseguire il loro lavoro a lungo senza subire danni fisici a lungo termine. Per prevenire affaticamento e usura fisica, l ExoHand può essere indossata ad esempio per attività connesse al montaggio, funzionando come assistente di sistema per migliorare le condizioni dell ambiente di lavoro. Manipolazione senza rischio Un ulteriore possibilità di applicazione di ExoHand è la manipolazione in remoto di una mano robotica in ambito industriale. In questo modo è possibile svolgere attività pericolose a una distanza di sicurezza. Inoltre, come sistema di force feedback nella produzione, la mano Sensazione sulla punta delle dita: allineamento preciso delle falangi e movimento flessibile con tutti i gradi di libertà.

18 amplia il campo d azione dell uomo. Può essere indossata non solo sulla mano umana ma anche su una mano artificiale in silicone, fungendo da interfaccia utente e da mano robotica al tempo stesso. Le informazioni vengono trasmesse da una macchina all altra oppure dalla macchina all uomo. In questo modo, l utente che esegue la manipolazione in remoto non è più limitato alle proprie sensazioni ottiche e acustiche, ma può effettivamente sentire forme, resistenze e forze. Forte nella vita quotidiana Nel settore della riabilitazione, in futuro ExoHand può fungere da ortesi per mano attiva, uno strumento medico che stabilizza, aiuta o guida gli arti. L ortesi per mano attiva aiuta i pazienti che hanno subito colpi apoplettici con sintomi di paralisi a rinnovare il collegamento danneggiato tra cervello e mano. Una Brain Computer Interface riconosce i segnali dell elettroencefalografia (EEG) misurati direttamente sulla testa e quindi il desiderio del paziente di aprire o campo reale formato dai componenti Festo. La particolarità di CogniGame sta nel fatto che il giocatore controlla la racchetta tramite la Brain Computer Interface soltanto con la forza del pensiero. A tal fine, la Brain Computer Interface misura le fluttuazioni di tensione sulla superficie della testa tramite gli elettrodi applicati. Movimenti con la testa Per questo gioco, Festo con CogniWare ha sviluppato una soluzione software Il cuore dei nuovi concetti di comando: il software come canale di comunicazione tra uomo e macchina. Foto: Daimler AG chiudere la mano. ExoHand con il Brain Computer Interface esegue il movimento. Questo movimento è una specie di allenamento, che nel corso del tempo fa sì che il paziente riesca di nuovo a muovere la mano anche senza supporto tecnico. La forza del pensiero Brain Computer Interface integra l ultima generazione di interfacce uomo/ tecnica. Festo presenta nel nuovo CogniGame il funzionamento pratico attuale del concetto di comando guidato dal pensiero. Si tratta della reinterpretazione di un noto videogioco degli anni Come nel tennis, i giocatori tramite un joystick spostano una barra in alto e in basso in una schermata per respingere la palla e rimandarla all avversario. Per CogniGame i progettisti hanno ambientato la scena virtuale del gioco su un che consente di comandare la racchetta con pensieri e biosegnali. CogniWare stabilisce così la comunicazione tra cervello e hardware senza che l utente debba interagire tramite la lingua o dispositivi di immissione. Così, con la Brain Computer Interface e CogniWare vengono acquisiti gli schemi cerebrali del giocatore, che vengono poi elaborati e trasmessi dal software all hardware. Per CogniGame, i progettisti Festo hanno utilizzato una Brain Computer Interface disponibile sul mercato che dispone di 14 elettrodi a segnali e due elettrodi di riferimento e rileva i segnali cerebrali con 128 sample al secondo. Infine i segnali vengono filtrati e trasmessi al software. L impiego della Brain Computer Interface consente di misurare il cosiddetto ritmo mu, che è generato dalla regione cerebrale della

19 trends in automation Bussola CogniGame: comandi impartiti con la forza del pensiero tramite la Brain Computer Interface e comandi convenzionali impartiti con la forza muscolare sul braccio di leva (in alto). Allenamento di cervello e muscoli: ExoHand abbinata ad una Brain Computer Interface (in basso a sinistra). Possibile scenario futuro: le macchine vengono comandate con il pensiero (in basso a destra). corteccia motoria-sensoriale. Il ritmo mu nasce dal contatto con un movimento del corpo e persino con la sola immaginazione di esso. È sufficiente quindi immaginarsi il movimento di una mano perché l hardware si diriga nella sua direzione. Il futuro diventa interattivo Come dimostrato da ExoHand e Cogni- Game, l interazione tra uomo e tecnica in futuro darà vita a infinite possibilità. In ambito industriale, gli operatori potranno svolgere lavori ad alta flessibilità che ora invece devono ancora eseguire manualmente. I sensibili robot telecomandati non solo permettono di lavorare con estrema precisione a grande distanza, ma all operatore permettono persino di sentire che cosa afferra il robot e come lo afferra. Il collegamento diretto tra cervello umano e hardware da comandare rende uomo e macchina partner per un futuro che fino a pochi anni fa era immaginabile soltanto da ricercatori e autori di racconti di fantascienza.

20 La tecnica dei microsistemi appartiene al futuro Così piccolo, così grande Essere piccoli non basta. I microsistemi devono essere in grado di vedere, sentire o percepire, di decidere e di avviare i processi corretti. Grandi compiti per i piccoli miracoli della tecnica. Senza che ce ne accorgiamo, i microsistemi pesano sempre più sul nostro lavoro e sulla nostra quotidianità. Lavorano in incognito come «organo di bilanciamento» nel computer, come combinazione intelligente di sensore, processore e attore nell airbag o ad esempio sotto forma di una pinza intelligente con mini-videocamera nell automazione. La tecnica dei microsistemi è pertanto un settore economico in espansione, per cui gli esperti prevedono tassi di crescita a due cifre. La società di ricerche di mercato Prognos stima che, soltanto in Germania, il fatturato delle soluzioni tecnologiche di microsistemi aumenterà da 82 miliardi di Euro nel 2009 a 245 miliardi di Euro nel La tecnica dei microsistemi dà un forte impulso alla costruzione di macchinari e impianti, all industria elettrica, alla costruzione di automobili, alla tecnica informatica e delle telecomunicazioni e alla tecnica biomedicale. Foto: Daimler AG I sottosistemi decidono da soli I microsistemi integrano in uno spazio minuscolo la tecnica dei sensori, degli attuatori e dei processori, dando vita a sistemi completi e intelligenti. La tecnica dei microsistemi non comporta soltanto una pura riduzione delle dimensioni dei componenti, ma anche un vero e proprio «programma di formazione» per i sottosistemi. Una pinza intelligente basata sulla tecnica dei microsistemi non si limita più a ricevere i comandi di un PLC, ma è anche in grado di riconoscere, indipendentemente dal PLC e senza passare da un calcolatore aggiuntivo, componenti diversi tra loro per dimensioni, tipo di costruzione e qualità, nonché di afferrarli e di trasmetterli a diversi acquirenti, in base al tipo di processo. Oltre al peso contenuto e al fabbisogno energetico ridotto, la pinza intelligente che incorpora la tecnica dei microsistemi offre tempi di risposta più rapidi perché i dati devono percorrere un tragitto più breve. Un laboratorio grande come una carta di credito Al giorno d oggi i microsistemi rivestono un ruolo importante, in particolare nell ingegneria medica e nell automazione del laboratorio. In questi ambiti sono molto importanti, ad esempio per la miniaturizzazione delle quantità di L unità di valvole piezo VEMA, nel settore della manipolazione dei liquidi, permette di regolare con precisione la pressione dei liquidi e di dosarli con esattezza.

Cos è l Ingegneria del Software?

Cos è l Ingegneria del Software? Cos è l Ingegneria del Software? Corpus di metodologie e tecniche per la produzione di sistemi software. L ingegneria del software è la disciplina tecnologica e gestionale che riguarda la produzione sistematica

Dettagli

Automatizzazione Erhardt + Abt verniciatura di alberi motore dell' assale posteriore con KUKA KR 16

Automatizzazione Erhardt + Abt verniciatura di alberi motore dell' assale posteriore con KUKA KR 16 Automatizzazione Erhardt + Abt verniciatura di alberi motore dell' assale posteriore con KUKA KR 16 Dal 1997, anno della sua fondazione, la Erhardt + Abt Automatisierungstechnik GmbH ha finora installato

Dettagli

Solar Impulse Revillard Rezo.ch. Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente.

Solar Impulse Revillard Rezo.ch. Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente. Solar Impulse Revillard Rezo.ch Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente. La visione di ABB ABB è orgogliosa della sua alleanza tecnologica e innovativa con Solar Impulse, l aereo

Dettagli

CUT 20 P CUT 30 P GFAC_CUT 20P_30P_Brochure.indd 1 17.9.2009 9:29:45

CUT 20 P CUT 30 P GFAC_CUT 20P_30P_Brochure.indd 1 17.9.2009 9:29:45 CUT 20 P CUT 30 P UNA SOLUZIONE COMPLETA PRONTA ALL USO 2 Sommario Highlights Struttura meccanica Sistema filo Generatore e Tecnologia Unità di comando GF AgieCharmilles 4 6 8 12 16 18 CUT 20 P CUT 30

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4.

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4. Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura? Incontro e Dibattito per esplorazione di >> Cosa succederà per gli Imprenditori, i Manager, i Cittadini?

Dettagli

DESIGNA Portfolio. italiano

DESIGNA Portfolio. italiano DESIGNA Portfolio italiano ///02/03 Stefan Ille CTO DESIGNA Dr. Thomas Waibel CEO DESIGNA Intro Un futuro con radici profonde. Saper cambiare modo di pensare. Saper cambiare modo di operare. Continuando

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Repower guarda al futuro con fiducia

Repower guarda al futuro con fiducia Repower guarda al futuro con fiducia Giovanni Jochum Quale membro della Direzione di Repower, società con sede a Poschiavo, desidero presentare il mio punto di vista sui fattori che stanno cambiando radicalmente

Dettagli

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT LEAR ITALIA MES/LES PROJECT La peculiarità del progetto realizzato in Lear Italia da Hermes Reply è quello di integrare in un unica soluzione l execution della produzione (con il supporto dell RFID), della

Dettagli

Classificazioni dei sistemi di produzione

Classificazioni dei sistemi di produzione Classificazioni dei sistemi di produzione Sistemi di produzione 1 Premessa Sono possibili diverse modalità di classificazione dei sistemi di produzione. Esse dipendono dallo scopo per cui tale classificazione

Dettagli

< EFFiciEnza senza limiti

< EFFiciEnza senza limiti FORM 200 FORM 400 < Efficienza senza limiti 2 Panoramica Efficienza senza limiti Costruzione meccanica Il dispositivo di comando 2 4 6 Il generatore Autonomia e flessibilità GF AgieCharmilles 10 12 14

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La sicurezza non è negoziabile Nestlé è convinta che il successo a lungo termine possa essere raggiunto soltanto grazie alle sue persone. Nessun

Dettagli

Ridondante Modulare Affidabile

Ridondante Modulare Affidabile Ridondante Modulare Affidabile Provata efficacia in decine di migliaia di occasioni Dal 1988 sul mercato, i sistemi di chiusura Paxos system e Paxos compact proteggono oggi in tutto il mondo valori per

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

L efficienza energetica dei condizionatori d aria da quest anno ha nuove direttive.

L efficienza energetica dei condizionatori d aria da quest anno ha nuove direttive. L efficienza energetica dei condizionatori d aria da quest anno ha nuove direttive. Un testo della redazione di Electro Online, il tuo esperto online. Data: 19/03/2013 Nuove regole per i condizionatori

Dettagli

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM Barriera optoelettronica di misurazione LGM Misurare con intelligenza - nuove dei materiali in tutti i mercati La nuova Serie LGM di

Dettagli

Maggiore produttività second e maggiore line efficienza energetica per le vostre lavorazioni. 01_1 st Headline_36 pt/14.4 mm

Maggiore produttività second e maggiore line efficienza energetica per le vostre lavorazioni. 01_1 st Headline_36 pt/14.4 mm Maggiore produttività second e maggiore line efficienza energetica per le vostre lavorazioni 01_1 st Headline_36 pt/14.4 mm 2 Migliorate l efficienza della vostra macchina utensile La pressione della concorrenza

Dettagli

Informatica. Scopo della lezione

Informatica. Scopo della lezione 1 Informatica per laurea diarea non informatica LEZIONE 1 - Cos è l informatica 2 Scopo della lezione Introdurre le nozioni base della materia Definire le differenze tra hardware e software Individuare

Dettagli

Processi (di sviluppo del) software. Fase di Analisi dei Requisiti. Esempi di Feature e Requisiti. Progettazione ed implementazione

Processi (di sviluppo del) software. Fase di Analisi dei Requisiti. Esempi di Feature e Requisiti. Progettazione ed implementazione Processi (di sviluppo del) software Fase di Analisi dei Requisiti Un processo software descrive le attività (o task) necessarie allo sviluppo di un prodotto software e come queste attività sono collegate

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili.

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. Nella fisica classica l energia è definita come la capacità di un corpo o di un sistema di compiere lavoro (Lavoro: aggiungere o

Dettagli

PUNTATE ALLE STELLE. INFORMAZIONI SU RUOTE COMPLETE E PNEUMATICI ORIGINALI BMW/MINI CON IL MARCHIO DELLA STELLA.

PUNTATE ALLE STELLE. INFORMAZIONI SU RUOTE COMPLETE E PNEUMATICI ORIGINALI BMW/MINI CON IL MARCHIO DELLA STELLA. PUNTATE ALLE STELLE. INFORMAZIONI SU RUOTE COMPLETE E PNEUMATICI ORIGINALI /MINI CON IL MARCHIO DELLA STELLA. Switzerland PNEUMATICI SU MISURA. Lo sviluppo di uno pneumatico originale /MINI ha inizio già

Dettagli

Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio

Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio 2 Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Il vostro sistema per la comunicazione al pubblico di facile

Dettagli

HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE. GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE

HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE. GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE FACILITÀ TECNOLOGIA DISPONIBILITÀ ASSISTENZA D USO WI-FI IN 8 LINGUE TECNICA Collegamento

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE In un mercato delle Telecomunicazioni sempre più orientato alla riduzione delle tariffe e dei costi di

Dettagli

Definizione e struttura della comunicazione

Definizione e struttura della comunicazione Definizione e struttura della comunicazione Sono state date molteplici definizioni della comunicazione; la più semplice e comprensiva è forse questa: passaggio di un'informazione da un emittente ad un

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino TITOLO ESPERIENZA: Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino PRODOTTI UTILIZZATI: OBIETTIVO: AUTORE: RINGRAZIAMENTI: Interfacciare e controllare un modello di nastro trasportatore

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN. Costruire il futuro. Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10)

NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN. Costruire il futuro. Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10) NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN Costruire il futuro Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10) 1 indice Obiettivi dell Unione Europea 04 La direttiva nel contesto della certificazione CE 05

Dettagli

Il giardino nella macchina

Il giardino nella macchina Idee per una rilettura Il giardino nella macchina La nuova scienza della vita artificiale Claus Emmeche Bollati Boringhieri, 1996 È possibile la vita artificiale? In che modo gli strumenti offerti dalla

Dettagli

DITE LA VOSTRA NELLA SCELTA DEI PNEUMATICI: CHIEDETE PNEUMATICI SICURI, A BASSO CONSUMO ENERGETICO E SILENZIOSI! www.etichetta-pneumatici.

DITE LA VOSTRA NELLA SCELTA DEI PNEUMATICI: CHIEDETE PNEUMATICI SICURI, A BASSO CONSUMO ENERGETICO E SILENZIOSI! www.etichetta-pneumatici. DITE LA VOSTRA NELLA SCELTA DEI PNEUMATICI: CHIEDETE PNEUMATICI SICURI, A BASSO CONSUMO ENERGETICO E SILENZIOSI! PNEUMATICI MIGLIORI SULLE STRADE SVIZZERE Dire la propria nella scelta dei pneumatici? Dare

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO VIDEO SMA : I SISTEMI OFF GRID LE SOLUZIONI PER LA GESTIONE DELL ENERGIA Sistema per impianti off grid: La soluzione per impianti non connessi alla rete Sistema

Dettagli

DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intel igente per control are i punti vendita: sorveglianza IP

DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intel igente per control are i punti vendita: sorveglianza IP DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intelligente per controllare i punti vendita: sorveglianza IP Guida descrittiva dei vantaggi dei sistemi di gestione e di sorveglianza IP per i responsabili dei punti vendita

Dettagli

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future.

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. ATTENZIONE: Utilizzare il prodotto solo per l uso al quale

Dettagli

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI s.d.i. automazione industriale ha fornito e messo in servizio nell anno 2003 il sistema di controllo

Dettagli

Idrogeno - Applicazioni

Idrogeno - Applicazioni Idrogeno - Applicazioni L idrogeno non è una fonte di energia, bensì un mezzo per accumularla, un portatore di energia che potrà cambiare in futuro molti settori della nostra vita e, con la cella a combustibile,

Dettagli

I mutamenti tecnologici fra le due guerre.

I mutamenti tecnologici fra le due guerre. I mutamenti tecnologici fra le due guerre. Vediamo ora i cambiamenti tecnologici tra le due guerre. È difficile passare in rassegna tutti i più importanti cambiamenti tecnologici della seconda rivoluzione

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

Relazione specialistica

Relazione specialistica Relazione specialistica Dipl.-Ing. Hardy Ernst Dipl.-Wirtschaftsing. (FH), Dipl.-Informationswirt (FH) Markus Tuffner, Bosch Industriekessel GmbH Basi di progettazione per una generazione ottimale di vapore

Dettagli

Cambio di marcia completamente automatizzato tutt'altro che un lusso per un autobus di lusso

Cambio di marcia completamente automatizzato tutt'altro che un lusso per un autobus di lusso PRESS info P09X02IT / Per-Erik Nordström 15 ottobre 2009 Cambio di marcia completamente automatizzato tutt'altro che un lusso per un autobus di lusso Il nuovo Scania Opticruise per autobus completamente

Dettagli

ISTITUTI PROFESSIONALI

ISTITUTI PROFESSIONALI ISTITUTI PROFESSIONALI Settore Industria e Artigianato Indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica Nell indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica sono confluiti gli indirizzi del previgente ordinamento

Dettagli

Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL

Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL SAP Customer Success Story Prodotti Industriali Raffineria Metalli Capra Raffineria Metalli Capra. Utilizzata con concessione dell autore. Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL Partner

Dettagli

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA Dopo avere visto e valutato le capacità fisiche di base che occorrono alla prestazione sportiva e cioè Capacità Condizionali

Dettagli

Progettazione di sistemi Embedded

Progettazione di sistemi Embedded Progettazione di sistemi Embedded Corso introduttivo di progettazione di sistemi embedded A.S. 2013/2014 proff. Nicola Masarone e Stefano Salvatori Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di

Dettagli

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com DEFENDER HYBRID Sistema antintrusione ibrido wireless e filare Il sistema Un sistema completamente nuovo e flessibile Impianto filare o wireless? Da oggi Defender Hybrid Defender Hybrid rivoluziona il modo

Dettagli

Una nuova velocità. Velocizzate il vostro lavoro con Eppendorf Easypet 3 e le nuove pipette serologiche

Una nuova velocità. Velocizzate il vostro lavoro con Eppendorf Easypet 3 e le nuove pipette serologiche Una nuova velocità Velocizzate il vostro lavoro con Eppendorf Easypet 3 e le nuove pipette serologiche Scoprite la nuova dimensione del controllo Sperimentate la nuova dimensione del pipettaggio elettronico

Dettagli

Luce di prim ordine e massima flessibilità

Luce di prim ordine e massima flessibilità Comunicato stampa Dornbirn, settembre 2010 Luce di prim ordine e massima flessibilità I magazzini Globus puntano sull illuminazione Zumtobel e risparmiano il 30% di energia B1 I La prima impressione è

Dettagli

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo 86-W Sistema integrato compatto di valvole con I/O elettronici Sistemi personalizzati premontati e collaudati per il pilotaggio del

Dettagli

Progetto VirtualCED Clustered

Progetto VirtualCED Clustered Progetto VirtualCED Clustered Un passo indietro Il progetto VirtualCED, descritto in un precedente articolo 1, è ormai stato implementato con successo. Riassumendo brevemente, si tratta di un progetto

Dettagli

Sensori di Posizione, Velocità, Accelerazione

Sensori di Posizione, Velocità, Accelerazione Sensori di Posizione, Velocità, Accelerazione POSIZIONE: Sensori di posizione/velocità Potenziometro Trasformatore Lineare Differenziale (LDT) Encoder VELOCITA Dinamo tachimetrica ACCELERAZIONE Dinamo

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda TCS Carta Aziendale Soccorso stradale e protezione giuridica circolazione per veicoli aziendali TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda Un problema in viaggio? Ci pensa il Suo pattugliatore

Dettagli

Solo il meglio sotto ogni profilo!

Solo il meglio sotto ogni profilo! Solo il meglio sotto ogni profilo! Perfetto isolamento termico per finestre in alluminio, porte e facciate continue Approfittate degli esperti delle materie plastiche Voi siete specialisti nella produzione

Dettagli

Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER

Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER Contenuto Sunny Central Communication Controller è un componente integrale dell inverter centrale che stabilisce il collegamento tra l inverter

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

Gli anziani e Internet

Gli anziani e Internet Hans Rudolf Schelling Alexander Seifert Gli anziani e Internet Motivi del (mancato) utilizzo delle tecnologie dell informazione e della comunicazione (TIC) da parte delle persone sopra i 65 anni in Svizzera

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi,

Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi, Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi, incrementarne la resa ma pensate che sia necessario un

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Co.ma. S.p.a. COILS MANUFACTURER BATTERIE RADIANTI MANUALE DI MONTAGGIO, AVVIAMENTO E MANUTENZIONE BATTERIE ALETTATE

Co.ma. S.p.a. COILS MANUFACTURER BATTERIE RADIANTI MANUALE DI MONTAGGIO, AVVIAMENTO E MANUTENZIONE BATTERIE ALETTATE Co.ma. S.p.a. COILS MANUFACTURER BATTERIE RADIANTI MANUALE DI MONTAGGIO, AVVIAMENTO E MANUTENZIONE BATTERIE ALETTATE Sommario Premessa Movimentazione Installazione Manutenzione Avvertenze 2 Premessa 3

Dettagli

DESCRIZIONE DEL TERMINALE DI GNL E DELLA SUA GESTIONE

DESCRIZIONE DEL TERMINALE DI GNL E DELLA SUA GESTIONE DESCRIZIONE DEL TERMINALE DI GNL E DELLA SUA GESTIONE 1) PREMESSA...2 2) DESCRIZIONE DEL TERMINALE...2 2.1) RICEZIONE...3 2.2) STOCCAGGIO...3 2.3) RIGASSIFICAZIONE...4 2.4) RECUPERO BOIL-OFF GAS (BOG)...4

Dettagli

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione WWW.FUHR.DE Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione Le presenti istruzioni dovranno essere trasmesse dall addetto al montaggio all utente MBW24-IT/11.14-8

Dettagli

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2.1 Principio del processo La saldatura a resistenza a pressione si fonda sulla produzione di una giunzione intima, per effetto dell energia termica e meccanica. L energia

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

PLAYBOOK EMAIL REMARKETING. Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti che abbandonano il carrello. OTTIMIZZAZIONE DELLE CONVERSIONI

PLAYBOOK EMAIL REMARKETING. Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti che abbandonano il carrello. OTTIMIZZAZIONE DELLE CONVERSIONI PLAYBOOK OTTIMIZZAZIONE DELLE CONVERSIONI EMAIL REMARKETING Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti che abbandonano il carrello. EMAIL REMARKETING Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti

Dettagli

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 Pag. 33 (diffusione:581000) La proprietà intellettuale è riconducibile alla fonte specificata in testa alla pagina. Il ritaglio stampa è

Dettagli

La Visione Artificiale: Controllo di Qualità, Fotogrammetria e Realtà Virtuale

La Visione Artificiale: Controllo di Qualità, Fotogrammetria e Realtà Virtuale La Visione Artificiale: Controllo di Qualità, Fotogrammetria e Realtà Virtuale D. Prattichizzo G.L. Mariottini F. Moneti M. Orlandesi M. Fei M. de Pascale A. Formaglio F. Morbidi S. Mulatto SIRSLab Laboratorio

Dettagli

ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA

ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA DAI 5 AI 7 ANNI LO SCOPO FONDAMENTALE DELL ALLENAMENTO E CREARE SOLIDE BASI PER UN GIUSTO ORIENTAMENTO VERSO LE DISCIPLINE SPORTIVE DELLA GINNASTICA. LA PREPARAZIONE

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI Presentazione per le scuole primarie A cura di Enrico Forcucci, Paola Di Giacomo e Alessandra Santini ni Promuovere la conoscenza e la diffusione delle energie provenienti

Dettagli

Sistem Elettrica Due Automazioni industriali

Sistem Elettrica Due Automazioni industriali Sistemi di collaudo Sistem Elettrica Due Automazioni industriali Un Gruppo che offre risposte mirate per tutti i vostri obiettivi di produzione automatizzata e di collaudo ESPERIENZA, RICERCA, INNOVAZIONE

Dettagli

ACCENDIAMO IL RISPARMIO

ACCENDIAMO IL RISPARMIO ACCENDIAMO IL RISPARMIO PUBBLICA ILLUMINAZIONE PER LA SMART CITY Ing. Paolo Di Lecce Tesoriere AIDI Amministratore Delegato Reverberi Enetec srl LA MISSION DI REVERBERI Reverberi Enetec è una trentennale

Dettagli

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis 2 Intervento immediato con Bosch Intelligent Video Analysis Indipendentemente da quante telecamere il sistema utilizza, la sorveglianza

Dettagli

AUTOMAZIONE DI FABRICA IDENTIFICAZIONE DEI CODICI 1D E 2D LETTORI PORTATILI DI CODICI DATA MATRIX

AUTOMAZIONE DI FABRICA IDENTIFICAZIONE DEI CODICI 1D E 2D LETTORI PORTATILI DI CODICI DATA MATRIX AUTOMAZIONE DI FABRICA IDENTIFICAZIONE DEI CODICI 1D E 2D LETTORI PORTATILI DI CODICI DATA MATRIX ADATTATO PER QUALSIASI APPLICAZIONE DISPOSITIVI PORTATILI DI PEPPERL+FUCHS SICUREZZA INTRINSECA I lettori

Dettagli

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro.

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro. C Caldaia L'unità centrale scambiatore termico-bruciatore destinata a trasmettere all'acqua il calore prodotto dalla combustione. v. Camera di combustione, Centrali termiche, Efficienza di un impianto

Dettagli

Studio sull efficienza degli edifici

Studio sull efficienza degli edifici Studio sull efficienza degli edifici Effetti dei comandi di luce e schermature antisolari sul consumo energetico di un complesso di uffici Gennaio 2012 I rilevamenti in tempo reale confermano che il risparmio

Dettagli

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI MANIFESTO PER L ENERGIA SOSTENIBILE DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI COSTRUISCI CON NOI UN SISTEMA ENERGETICO SOSTENIBILE PER L ITALIA Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale. FINALITà Favorire la

Dettagli

Le interfacce aptiche per i beni culturali

Le interfacce aptiche per i beni culturali Le interfacce aptiche per i beni culturali Massimo Bergamasco 1, Carlo Alberto Avizzano 1, Fiammetta Ghedini 1, Marcello Carrozzino 1,2 1PERCRO Scuola Superiore Sant Anna, Pisa 2IMT Institude for Advanced

Dettagli

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H 1. Aria compressa e attacco idraulico Fluido in pressione Azionamento Aria compressa,

Dettagli

Intelligenza fin nell'ultimo dettaglio

Intelligenza fin nell'ultimo dettaglio Intelligenza fin nell'ultimo dettaglio «La questione non è ciò che guardate, bensì ciò che vedete.» Henry David Thoreau, scrittore e filosofo statunitense Noi mettiamo in discussione l'esistente. Voi usufruite

Dettagli

Porta uno SMILE nella tua città

Porta uno SMILE nella tua città Co-Finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale MED SMart green Innovative urban Logistics for Energy efficient Newsletter 3 Siamo lieti di presentare la terza newsletter del progetto SMILE SMILE

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

Alice e la zuppa di quark e gluoni

Alice e la zuppa di quark e gluoni Alice e la zuppa di quark e gluoni Disegnatore: Jordi Boixader Storia e testo: Federico Antinori, Hans de Groot, Catherine Decosse, Yiota Foka, Yves Schutz e Christine Vanoli Produzione: Christine Vanoli

Dettagli

Costruire una pila in classe

Costruire una pila in classe Costruire una pila in classe Angela Turricchia, Grazia Zini e Leopoldo Benacchio Considerazioni iniziali Attualmente, numerosi giocattoli utilizzano delle pile. I bambini hanno l abitudine di acquistarle,

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli