TEMA 3. Andrea Salustri,

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TEMA 3. Andrea Salustri,"

Transcript

1 TEMA 3 Andrea Salustri, Siete stati da poco assunti dall impresa POSLAV S.p.A., quando il vostro capo vi chiama e vi chiede di presentare un breve rapporto che offra, relativamente ai dati disponibili per gli ultimi sei anni, una risposta alle seguenti domande. 1. Come valutate l andamento delle posizioni lavorative aperte nel settore Servizi di mercato (G-N) rispetto all andamento dell indice per il totale dei servizi (G-S, escluso O)? 2. Come valutate l andamento delle posizioni lavorative aperte nel settore Istruzione, sanità e assistenza sociale, attività artistiche e altre attività di servizi (P-S) rispetto all andamento complessivo dell indice per il totale dei servizi (G-S, escluso O)? 3. Comparate l andamento delle posizioni lavorative aperte nel settore Servizi di mercato (G-N) con l andamento delle posizioni lavorative aperte nel settore Istruzione, sanità e assistenza sociale, attività artistiche e altre attività di servizi (P-S). Elaborare in non più di cinque righe un commento ai risultati ottenuti con riferimento agli ultimi due anni e all intero periodo di osservazione. Comunicati Stampa: Mercato del lavoro (domanda di lavoro). N.B. Fare riferimento ai dati trimestrali. 1

2 1. L indice delle posizioni lavorative rilevate nel settore Servizi di mercato (G-N) mostra, al netto della stagionalità, un andamento crescente e non lineare. In termini assoluti e al netto della stagionalità, l indice passa da un valore pari a 96,0 nel primo trimestre del 2010 ad un valore pari a 97,7 nel quarto trimestre 2014 (+1,8%) ed infine raggiunge un valore pari a 112,6 nel terzo trimestre 2018, con una variazione complessiva rispetto al 2010 pari al 17,3%. Come mostrato in Figura 1, l indice delle posizioni lavorative attive nel settore Servizi di mercato segue, al netto della stagionalità, l andamento dell indice delle posizioni lavorative relative al Totale servizi (G-S, escluso O), del quale costituisce una componente. Fig. 1 Indice delle posizioni lavorative per settore di attività economica della Classificazione ATECO 2007: Servizi di mercato e Totale servizi (2010T1-2018T3, frequenza trimestrale, dati destagionalizzati, 2015 = 100) Fonte: ns elaborazione su dati ISTAT (2018). N.B. G_N = Servizi di mercato; G_S = Totale servizi escluso O. 2. L indice delle posizioni lavorative rilevate nel settore Istruzione, sanità e assistenza sociale, attività artistiche e altre attività di servizi (P-S) mostra, al netto della stagionalità, un andamento crescente, anche se caratterizzato da una certa ciclicità. Scegliendo come anno base il 2015, l indice assume un valore pari ad 86,7 nel primo trimestre 2010 e, dopo una crescita pressoché ininterrotta, raggiunge il valore pari a 115,3 nel terzo trimestre 2018, mostrando una variazione percentuale pari al 33%. Tra l indice aggregato relativo al Totale servizi (G-S, escluso O) e la sua componente relativa ai servizi non di mercato si osserva, netto della stagionalità, un differenziale di crescita occupazionale in favore dei servizi non di mercato che cresce per tutto il periodo di osservazione, come mostrato dalla Figura 2. 2

3 Fig. 2 Indice delle posizioni lavorative per settore di attività economica della Classificazione ATECO 2007: Istruzione, sanità e assistenza sociale, attività artistiche e altre attività di servizi e Totale servizi (dati destagionalizzati, 2015 = 100) Fonte: ns elaborazione su dati ISTAT (2018). N.B. P_S = Istruzione, sanità e assistenza sociale, attività artistiche e altre attività di servizi, G_S = Totale servizi escluso O. 3. L indice delle posizioni lavorative rilevate nel settore Istruzione, sanità e assistenza sociale, attività artistiche e altre attività di servizi (P-S) e nel settore dei Servizi di mercato (G-N) mostrano, al netto della stagionalità, un andamento crescente e caratterizzato da una certa ciclicità. Nel settore Servizi di mercato, tuttavia, la crescita delle posizioni lavorative è più contenuta e la ciclicità maggiore rispetto al settore dei servizi non di mercato. Dunque, tra l indice delle posizioni lavorative aperte nel settore dei servizi di mercato e nel settore dei servizi non di mercato si osserva, netto della stagionalità, un differenziale di crescita occupazionale in favore dei servizi non di mercato che cresce per tutto il periodo di osservazione, come mostrato dalla Figura 3. L analisi comparativa tra i due macrosettori dei servizi conferma quanto emerso nell analisi condotta al punto 2, essendo il Totale dei servizi pari alla somma dei servizi di mercato e non di mercato. 3

4 Fig. 3 Indice delle posizioni lavorative per settore di attività economica della Classificazione ATECO 2007: Servizi di mercato e Istruzione, sanità e assistenza sociale, attività artistiche e altre attività di servizi (dati destagionalizzati, 2015 = 100) Fonte: ns elaborazione su dati ISTAT (2018). N.B. G_N = Servizi di mercato; P_S = Istruzione, sanità e assistenza sociale, attività artistiche e altre attività di servizi. 4. Nel corso del periodo 2013T1 2018T3 le posizioni lavorative registrate nel settore dei servizi, al netto della stagionalità, mostrano un andamento crescente in entrambi i settori considerati (servizi di mercato e non di mercato). Dai dati pubblicati dall ISTAT emergono, in particolare, i seguenti andamenti: - nel complesso il periodo 2010T1 2018T3 può essere considerato un periodo di espansione occupazionale nel settore dei servizi (di mercato e non); - l espansione occupazionale è più intensa nel settore dei servizi non di mercato rispetto al settore dei servizi di mercato e il differenziale in termini di crescita relativa aumenta progressivamente nel corso del periodo di osservazione. Nel corso degli ultimi due anni di analisi (2016T3 2018T3) la crescita delle posizioni lavorative aperte nel settore dei servizi (di mercato e non) resta intensa e si consolida il differenziale di crescita tra l occupazione nei servizi di mercato e non di mercato. La crescita delle posizioni lavorative aperte nel settore dei servizi non di mercato tende a creare un gap tra l indice generale delle posizioni lavorative aperte nel settore dei servizi e l indice relativo alla componente dei servizi di mercato. 4

5 Nota informativa Le posizioni lavorative dipendenti sono contraddistinte da contratto di lavoro tra una persona fisica e un unità produttiva (impresa o istituzione privata), che prevede lo svolgimento di una prestazione lavorativa a fronte di un compenso (retribuzione). Le posizioni lavorative rappresentano, quindi, il numero di posti di lavoro occupati da lavoratori dipendenti (a tempo pieno e a tempo parziale), indipendentemente dalle ore lavorate, ad una determinata data di riferimento. Come il numero di occupati anche le posizioni lavorative rappresentano pertanto una variabile di stock ad un certo istante nel tempo. Sono inclusi anche i lavoratori che, legati all unità produttiva da regolare contratto di lavoro, sono temporaneamente assenti per cause varie quali: ferie, permessi, maternità, cassa integrazione guadagni, eccetera. Le posizioni lavorative dipendenti, così come tutti gli indicatori sulla domanda di lavoro, si riferiscono a imprese e istituzioni private attive, residenti sul territorio nazionale, con dipendenti e operanti nei settori dell industria e dei servizi (sezioni di attività economica da B a S ad esclusione di O della classificazione Ateco 2007). La Classificazione Ateco 2007 è la versione nazionale della nomenclatura europea Nace.Rev.2, pubblicata sull Official Journal il 20 dicembre 2006 (Regolamento CE n. 1893/2006 del PE e del Consiglio del 20/12/2006) e adottata dall Istat il 1 gennaio In termini di classe dimensionale, l indicatore delle posizioni lavorative dipendenti rappresenta le imprese con almeno 1 dipendente che hanno corrisposto nel trimestre di riferimento retribuzioni imponibili a fini contributivi. L unità di rilevazione e l unità di analisi sono le unità economiche (ossia imprese e istituzioni private) con dipendenti; nel caso della Rilevazione mensile sull occupazione, gli orari di lavoro, le retribuzioni e il costo del lavoro nelle grandi imprese, le unità funzionali. Le serie degli indici delle posizioni lavorative dipendenti sono diffuse in forma grezza e destagionalizzata a livello di sezione Ateco. Per dati destagionalizzati si intendono i dati depurati, mediante apposite tecniche statistiche, dalle fluttuazioni attribuibili alla componente stagionale (dovute a fattori meteorologici, consuetudinari, legislativi, ecc.) e, se significativi, dagli effetti di calendario. Questa trasformazione dei dati è la più idonea a cogliere l evoluzione congiunturale di un indicatore. La procedura di destagionalizzazione adottata è Tramo-Seats, basata su un approccio RegARIMA. La procedura di correzione per gli effetti di calendario, laddove significativi, viene operata con il metodo di regressione (applicato utilizzando la procedura Tramo), il quale individua l effetto del diverso numero di giorni lavorativi o di giorni specifici della settimana in essi contenuti, della presenza di festività nazionali civili e religiose, fisse e mobili (festività pasquali), nonché dell anno bisestile attraverso l introduzione di un regressore nel modello univariato che descrive l andamento della serie. 5

TEMA 4. Andrea Salustri,

TEMA 4. Andrea Salustri, TEMA 4 Andrea Salustri, asalustri@hotmail.com Siete stati da poco assunti dall impresa POSLAV S.p.A., quando il vostro capo vi chiama e vi chiede di presentare un breve rapporto che offra, relativamente

Dettagli

TEMA 1. Andrea Salustri,

TEMA 1. Andrea Salustri, TEMA 1 Andrea Salustri, asalustri@hotmail.com Siete stati da poco assunti dall impresa EXPIMP S.p.A., quando il vostro capo vi chiama e vi chiede di presentare un breve rapporto che offra, relativamente

Dettagli

Stima preliminare del PIL I trimestre 2009

Stima preliminare del PIL I trimestre 2009 5 maggio 2009 Stima preliminare del PIL I trimestre 2009 In conformità con i requisiti del programma SDDS del Fondo monetario internazionale, l Istat diffonde un calendario annuale dei comunicati stampa

Dettagli

Stima preliminare del PIL III trimestre 2009

Stima preliminare del PIL III trimestre 2009 3 novembre 2009 Stima preliminare del PIL III trimestre 2009 In conformità con i requisiti del programma SDDS del Fondo monetario internazionale, l Istat diffonde un calendario annuale dei comunicati stampa

Dettagli

Stima preliminare del PIL I trimestre 2010

Stima preliminare del PIL I trimestre 2010 2 maggio 200 Stima preliminare del PIL I trimestre 200 In conformità con i requisiti del programma SDDS del Fondo monetario internazionale, l Istat diffonde un calendario annuale dei comunicati stampa

Dettagli

STIMA PRELIMINARE DEL PIL

STIMA PRELIMINARE DEL PIL 13 maggio 2016 I trimestre 2016 STIMA PRELIMINARE DEL PIL Nel primo trimestre del 2016 il prodotto interno lordo (PIL), espresso in valori concatenati con anno di riferimento 2010, corretto per gli effetti

Dettagli

III trimestre 2014 INDICATORI DEL LAVORO NELLE IMPRESE

III trimestre 2014 INDICATORI DEL LAVORO NELLE IMPRESE 16 dicembre 2014 III trimestre 2014 INDICATORI DEL LAVORO NELLE IMPRESE Nel terzo trimestre 2014 nel complesso dell'industria e dei servizi di mercato il monte ore lavorate aumenta, in termini destagionalizzati,

Dettagli

STIMA PRELIMINARE DEL PIL

STIMA PRELIMINARE DEL PIL 1 T 00 3 T 00 1 T 01 3 T 01 1 T 02 3 T 02 1 T 03 3 T 03 1 T 04 3 T 04 1 T 05 3 T 05 1 T 06 3 T 06 1 T 07 3 T 07 1 T 08 3 T 08 1 T 09 3 T 09 1 T 10 3 T 10 1 T 11 3 T 11 1 T 12 3 T 12 1 T 13 15 maggio 2013

Dettagli

STIMA PRELIMINARE DEL PIL

STIMA PRELIMINARE DEL PIL 15 novembre 2016 III trimestre 2016 STIMA PRELIMINARE DEL PIL Nel terzo trimestre del 2016 il prodotto interno lordo (PIL), espresso in valori concatenati con anno di riferimento 2010, corretto per gli

Dettagli

STIMA PRELIMINARE DEL PIL

STIMA PRELIMINARE DEL PIL 14 febbraio 2014 IV trimestre 2013 STIMA PRELIMINARE DEL PIL Nel quarto trimestre del 2013 il prodotto interno lordo (PIL), espresso in valori concatenati con anno di riferimento 2005, corretto per gli

Dettagli

STIMA PRELIMINARE DEL PIL

STIMA PRELIMINARE DEL PIL 16 maggio 2017 I trimestre 2017 STIMA PRELIMINARE DEL PIL Nel primo trimestre del 2017 il prodotto interno lordo (PIL), espresso in valori concatenati con anno di riferimento 2010, corretto per gli effetti

Dettagli

I trimestre 2014 INDICATORI DEL LAVORO NELLE IMPRESE

I trimestre 2014 INDICATORI DEL LAVORO NELLE IMPRESE 17 giugno 2014 I trimestre 2014 INDICATORI DEL LAVORO NELLE IMPRESE A partire da questo comunicato stampa l Istat diffonde il nuovo indice del monte ore lavorate, arricchendo così l insieme di indicatori

Dettagli

ORE LAVORATE NELLE IMPRESE DELL INDUSTRIA E DEI SERVIZI La nuova base 2015

ORE LAVORATE NELLE IMPRESE DELL INDUSTRIA E DEI SERVIZI La nuova base 2015 12 giugno 2018 ORE LAVORATE NELLE IMPRESE DELL INDUSTRIA E DEI SERVIZI La nuova base 2015 L istituto nazionale di statistica avvia la pubblicazione delle nuove serie con base di riferimento la media del

Dettagli

II trimestre 2014 INDICATORI DEL LAVORO NELLE IMPRESE

II trimestre 2014 INDICATORI DEL LAVORO NELLE IMPRESE 16 settembre 2014 II trimestre 2014 INDICATORI DEL LAVORO NELLE IMPRESE Nel secondo trimestre 2014 nel complesso dell'industria e dei servizi di mercato il monte ore lavorate diminuisce, in termini destagionalizzati,

Dettagli

Retribuzioni di fatto e costo del lavoro

Retribuzioni di fatto e costo del lavoro 12 dicembre 2011 III Trimestre 2011 di fatto e costo del lavoro Nel terzo trimestre 2011 l indice destagionalizzato delle retribuzioni lorde per unità di lavoro equivalenti a tempo pieno (Ula), al netto

Dettagli

Retribuzioni di fatto e costo del lavoro

Retribuzioni di fatto e costo del lavoro 12 marzo 2012 IV Trimestre 2011 di fatto e costo del lavoro Nel quarto trimestre 2011 l indice destagionalizzato delle retribuzioni lorde per unità di lavoro equivalenti a tempo pieno (Ula), al netto della

Dettagli

Retribuzioni di fatto e costo del lavoro

Retribuzioni di fatto e costo del lavoro 9 giugno 2011 I Trimestre 2011 di fatto e costo del lavoro Nel primo trimestre 2011 l indice destagionalizzato delle retribuzioni lorde per unità di lavoro equivalenti a tempo pieno (Ula), al netto della

Dettagli

Ore lavorate. Dati corretti per gli effetti di calendario (b) Dati destagionalizzati (b) Dati grezzi SETTORI III 2013 II 2013

Ore lavorate. Dati corretti per gli effetti di calendario (b) Dati destagionalizzati (b) Dati grezzi SETTORI III 2013 II 2013 18 dicembre 2013 III trimestre 2013 ORE LAVORATE, POSTI VACANTI E COSTO DEL LAVORO L Istat unifica, con la presente pubblicazione, tre precedenti Statistiche Flash trimestrali relative agli indicatori

Dettagli

CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI

CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI 10 giugno 2011 I trimestre 2011 CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI Prodotto interno lordo, valore aggiunto, consumi, investimenti, domanda estera Nel primo trimestre del 2011 il prodotto interno lordo (PIL),

Dettagli

STIMA PRELIMINARE DEL PIL

STIMA PRELIMINARE DEL PIL 6 agosto 2014 II trimestre 2014 STIMA PRELIMINARE DEL PIL Nel secondo trimestre del 2014 il prodotto interno lordo (PIL), espresso in valori concatenati con anno di riferimento 2005, corretto per gli effetti

Dettagli

CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI

CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI 1 dicembre 2017 III trimestre 2017 CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI Prodotto interno lordo, valore aggiunto, consumi, investimenti, domanda estera Nel terzo trimestre del 2017 il prodotto interno lordo (PIL),

Dettagli

CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI

CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI 2 marzo 2018 IV trimestre 2017 CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI Prodotto interno lordo, valore aggiunto, consumi, investimenti, domanda estera Nel quarto trimestre del 2017 il prodotto interno lordo (PIL),

Dettagli

CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI

CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI 4 marzo 2016 IV trimestre 2015 CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI Prodotto interno lordo, valore aggiunto, consumi, investimenti, domanda estera Nel quarto trimestre del 2015 il prodotto interno lordo (PIL),

Dettagli

CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI

CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI II trimestre 2014 CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI Prodotto interno lordo, valore aggiunto, consumi, investimenti, domanda estera Nel secondo trimestre del 2014 il prodotto interno lordo (PIL), espresso in

Dettagli

STIMA PRELIMINARE DEL PIL

STIMA PRELIMINARE DEL PIL 12 febbraio 2016 IV trimestre STIMA PRELIMINARE DEL PIL Nel quarto trimestre del il prodotto interno lordo (PIL), espresso in valori concatenati con anno di riferimento 2010, corretto per gli effetti di

Dettagli

STIMA PRELIMINARE DEL PIL

STIMA PRELIMINARE DEL PIL 12 agosto II trimestre STIMA PRELIMINARE DEL PIL Nel secondo trimestre del il prodotto interno lordo (PIL), espresso in valori concatenati con anno di riferimento 2010, corretto per gli effetti di calendario

Dettagli

CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI

CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI 1 giugno 2017 I trimestre 2017 CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI Prodotto interno lordo, valore aggiunto, consumi, investimenti, domanda estera Nel primo trimestre del 2017 il prodotto interno lordo (PIL), espresso

Dettagli

CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI

CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI 10 settembre 2013 II trimestre 2013 CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI Prodotto interno lordo, valore aggiunto, consumi, investimenti, domanda estera Nel secondo trimestre del 2013 il prodotto interno lordo (PIL),

Dettagli

CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI

CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI 21 dicembre 2011 III trimestre 2011 CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI Prodotto interno lordo, valore aggiunto, consumi, investimenti, domanda estera Con la pubblicazione dei dati del terzo trimestre del 2011

Dettagli

CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI

CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI 1 dicembre 2016 III trimestre 2016 CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI Prodotto interno lordo, valore aggiunto, consumi, investimenti, domanda estera Nel terzo trimestre del 2016 il prodotto interno lordo (PIL),

Dettagli

CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI

CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI 11 giugno 2012 I trimestre 2012 CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI Prodotto interno lordo, valore aggiunto, consumi, investimenti, domanda estera Nel primo trimestre del 2012 il prodotto interno lordo (Pil),

Dettagli

CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI

CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI 1 dicembre 2015 III trimestre 2015 CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI Prodotto interno lordo, valore aggiunto, consumi, investimenti, domanda estera Nel terzo trimestre del 2015 il prodotto interno lordo (PIL),

Dettagli

Rapporto congiunturale sul lavoro dipendente. Provincia di Ferrara II trimestre 2018

Rapporto congiunturale sul lavoro dipendente. Provincia di Ferrara II trimestre 2018 Rapporto congiunturale sul lavoro dipendente Provincia di Ferrara II trimestre 218 Attivazioni e cessazioni dei rapporti di lavoro e variazioni delle posizioni lavorative Direzione: Paola Cicognani Direttrice

Dettagli

CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI

CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI 11 marzo 2014 IV trimestre 2013 CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI Prodotto interno lordo, valore aggiunto, consumi, investimenti, domanda estera Nel quarto trimestre del 2013 il prodotto interno lordo (PIL),

Dettagli

Occupazione e disoccupazione in Emilia Romagna nel I trimestre Documento di sintesi

Occupazione e disoccupazione in Emilia Romagna nel I trimestre Documento di sintesi Occupazione e disoccupazione in Emilia Romagna nel I trimestre 218 Documento di sintesi 12 giugno 218 Quadro di insieme del mercato del lavoro regionale nel I trimestre 218 In Emilia-Romagna il tasso di

Dettagli

Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese

Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese 3 Marzo 2015 Dicembre Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese A dicembre, rispetto al mese precedente, l occupazione nelle grandi imprese registra in termini destagionalizzati una diminuzione dello

Dettagli

Rapporto congiunturale sul lavoro dipendente

Rapporto congiunturale sul lavoro dipendente Rapporto congiunturale sul lavoro dipendente Provincia di Modena II trimestre 218 Attivazioni e cessazioni dei rapporti di lavoro e variazioni delle posizioni lavorative Direzione: Paola Cicognani Direttrice

Dettagli

Occupati e disoccupati Febbraio 2010: stime provvisorie

Occupati e disoccupati Febbraio 2010: stime provvisorie Occupati e disoccupati Febbraio 2010: stime provvisorie 31 marzo 2010 Allo scopo di migliorare la tempestività dell informazione statistica sull evoluzione del mercato del lavoro, e nell ambito degli accordi

Dettagli

ORE LAVORATE NELLE IMPRESE DELL INDUSTRIA E DEI SERVIZI La nuova base 2010

ORE LAVORATE NELLE IMPRESE DELL INDUSTRIA E DEI SERVIZI La nuova base 2010 19 giugno 2013 ORE LAVORATE NELLE IMPRESE DELL INDUSTRIA E DEI SERVIZI La nuova base 2010 L istituto nazionale di statistica avvia la pubblicazione delle nuove serie con base di riferimento la media del

Dettagli

ORE LAVORATE NELLE IMPRESE DELL INDUSTRIA E DEI SERVIZI La nuova base 2010

ORE LAVORATE NELLE IMPRESE DELL INDUSTRIA E DEI SERVIZI La nuova base 2010 19 giugno 2013 ORE LAVORATE NELLE IMPRESE DELL INDUSTRIA E DEI SERVIZI La nuova base 2010 L istituto nazionale di statistica avvia la pubblicazione delle nuove serie con base di riferimento la media del

Dettagli

Rapporto congiunturale sul lavoro dipendente

Rapporto congiunturale sul lavoro dipendente Rapporto congiunturale sul lavoro dipendente Provincia di Ferrara III trimestre 2018 Attivazioni e cessazioni dei rapporti di lavoro e variazioni delle posizioni lavorative Direzione: Paola Cicognani Direttrice

Dettagli

Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese

Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese 3 Marzo 2014 Dicembre Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese A dicembre l indice destagionalizzato dell occupazione nelle grandi imprese, rispetto a novembre, resta invariato al lordo dei dipendenti

Dettagli

Rapporto congiunturale sul lavoro dipendente

Rapporto congiunturale sul lavoro dipendente Rapporto congiunturale sul lavoro dipendente Provincia di Parma II trimestre 218 Attivazioni e cessazioni dei rapporti di lavoro e variazioni delle posizioni lavorative Direzione: Paola Cicognani Direttrice

Dettagli

Rapporto congiunturale sul lavoro dipendente

Rapporto congiunturale sul lavoro dipendente Rapporto congiunturale sul lavoro dipendente Provincia di Rimini II trimestre 218 Attivazioni e cessazioni dei rapporti di lavoro e variazioni delle posizioni lavorative Direzione: Paola Cicognani Direttrice

Dettagli

Occupati e disoccupati Giugno 2010: stime provvisorie

Occupati e disoccupati Giugno 2010: stime provvisorie Occupati e disoccupati Giugno 2010: stime provvisorie 30 luglio 2010 Allo scopo di migliorare la tempestività dell informazione statistica sull evoluzione del mercato del lavoro, e nell ambito degli accordi

Dettagli

Rapporto congiunturale sul lavoro dipendente

Rapporto congiunturale sul lavoro dipendente Rapporto congiunturale sul lavoro dipendente Provincia di Ravenna III trimestre 218 Attivazioni e cessazioni dei rapporti di lavoro e variazioni delle posizioni lavorative Direzione: Paola Cicognani Direttrice

Dettagli

CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI

CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI 10 giugno 2013 I trimestre 2013 CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI Prodotto interno lordo, valore aggiunto, consumi, investimenti, domanda estera Nel primo trimestre del 2013 il prodotto interno lordo (PIL),

Dettagli

Rapporto congiunturale sul lavoro dipendente. Provincia di Piacenza IV trimestre 2018

Rapporto congiunturale sul lavoro dipendente. Provincia di Piacenza IV trimestre 2018 Rapporto congiunturale sul lavoro dipendente Provincia di Piacenza IV trimestre 218 Attivazioni e cessazioni dei rapporti di lavoro e variazioni delle posizioni lavorative Direzione: Paola Cicognani Direttrice

Dettagli

Rapporto congiunturale sul lavoro dipendente. Città metropolitana di Bologna II trimestre 2018

Rapporto congiunturale sul lavoro dipendente. Città metropolitana di Bologna II trimestre 2018 Rapporto congiunturale sul lavoro dipendente Città metropolitana di Bologna II trimestre 218 Direzione: Paola Cicognani Direttrice Agenzia Regionale Lavoro, Regione Emilia-Romagna Coordinamento: Patrizia

Dettagli

Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese

Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese 23 Dicembre 2013 Ottobre 2013 Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese Ad ottobre 2013 l indice destagionalizzato dell occupazione nelle grandi imprese registra, rispetto a settembre, una diminuzione

Dettagli

Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese

Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese 27 Giugno 2013 Aprile 2013 Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese Ad aprile 2013 l occupazione nelle grandi imprese segna (in termini destagionalizzati) una flessione dello 0,1% rispetto a marzo, sia

Dettagli

RETRIBUZIONI DI FATTO E COSTO DEL LAVORO

RETRIBUZIONI DI FATTO E COSTO DEL LAVORO 13 settembre 2012 II trimestre 2012 RETRIBUZIONI DI FATTO E COSTO DEL LAVORO Nel secondo trimestre 2012 l indice destagionalizzato delle retribuzioni lorde per unità di lavoro equivalenti a tempo pieno

Dettagli

OCCUPATI E DISOCCUPATI

OCCUPATI E DISOCCUPATI 31 ottobre 2012 Settembre 2012 OCCUPATI E DISOCCUPATI Dati provvisori A settembre 2012 gli occupati sono 22.937 mila, in diminuzione dello 0,2% rispetto ad agosto (-57 mila unità). Il calo riguarda esclusivamente

Dettagli

RETRIBUZIONI DI FATTO E COSTO DEL LAVORO

RETRIBUZIONI DI FATTO E COSTO DEL LAVORO 11 giugno 2012 I trimestre 2012 RETRIBUZIONI DI FATTO E COSTO DEL LAVORO Nel primo trimestre 2012 l indice destagionalizzato delle retribuzioni lorde per unità di lavoro equivalenti a tempo pieno (Ula),

Dettagli

Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese

Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese 29 Ottobre 2013 Agosto 2013 Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese Ad agosto 2013 l indice destagionalizzato dell occupazione nelle grandi imprese diminuisce, rispetto a luglio, rispettivamente dello

Dettagli

Occupati e disoccupati Gennaio 2010: stime provvisorie

Occupati e disoccupati Gennaio 2010: stime provvisorie Occupati e disoccupati Gennaio 2010: stime provvisorie 1 marzo 2010 Allo scopo di migliorare la tempestività dell informazione statistica sull evoluzione del mercato del lavoro, e nell ambito degli accordi

Dettagli

Rapporto congiunturale sul lavoro dipendente. Provincia di Ravenna I trimestre 2019

Rapporto congiunturale sul lavoro dipendente. Provincia di Ravenna I trimestre 2019 Rapporto congiunturale sul lavoro dipendente Provincia di Ravenna I trimestre 219 Attivazioni e cessazioni dei rapporti di lavoro e variazioni delle posizioni lavorative Direzione: Paola Cicognani Direttrice

Dettagli

CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI

CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI 1 settembre 2015 II trimestre 2015 CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI Prodotto interno lordo, valore aggiunto, consumi, investimenti, domanda estera Nel secondo trimestre del 2015 il prodotto interno lordo (PIL),

Dettagli

CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI

CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI 1 settembre 2015 II trimestre 2015 CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI Prodotto interno lordo, valore aggiunto, consumi, investimenti, domanda estera Nel secondo trimestre del 2015 il prodotto interno lordo (PIL),

Dettagli

Occupati e disoccupati Dicembre 2009: stime provvisorie

Occupati e disoccupati Dicembre 2009: stime provvisorie Occupati e disoccupati Dicembre 2009: stime provvisorie 29 gennaio 2010 Allo scopo di migliorare la tempestività dell informazione statistica sull evoluzione del mercato del lavoro, e nell ambito degli

Dettagli

Rapporto congiunturale sul lavoro dipendente. Provincia di Ravenna IV trimestre 2018

Rapporto congiunturale sul lavoro dipendente. Provincia di Ravenna IV trimestre 2018 Rapporto congiunturale sul lavoro dipendente Provincia di Ravenna IV trimestre 218 Attivazioni e cessazioni dei rapporti di lavoro e variazioni delle posizioni lavorative Direzione: Paola Cicognani Direttrice

Dettagli

Rapporto congiunturale sul lavoro dipendente. Provincia di Ferrara I trimestre 2018

Rapporto congiunturale sul lavoro dipendente. Provincia di Ferrara I trimestre 2018 Rapporto congiunturale sul lavoro dipendente Provincia di Ferrara I trimestre 218 Attivazioni e cessazioni dei rapporti di lavoro e variazioni delle posizioni lavorative Direzione: Paola Cicognani Direttrice

Dettagli

Rapporto congiunturale sul lavoro dipendente. Città metropolitana di Bologna I trimestre 2019

Rapporto congiunturale sul lavoro dipendente. Città metropolitana di Bologna I trimestre 2019 Rapporto congiunturale sul lavoro dipendente Città metropolitana di Bologna I trimestre 219 Attivazioni e cessazioni dei rapporti di lavoro e variazioni delle posizioni lavorative Direzione: Paola Cicognani

Dettagli

PRODUZIONE INDUSTRIALE

PRODUZIONE INDUSTRIALE 10 giugno 2014 Aprile 2014 PRODUZIONE INDUSTRIALE In aprile 2014 l indice destagionalizzato della produzione industriale è aumentato dello 0,7% rispetto a marzo. Nella media del trimestre febbraio-aprile

Dettagli

PRODUZIONE INDUSTRIALE

PRODUZIONE INDUSTRIALE 10 giugno 2014 Aprile 2014 PRODUZIONE INDUSTRIALE In aprile 2014 l indice destagionalizzato della produzione industriale è aumentato dello 0,7% rispetto a marzo. Nella media del trimestre febbraio-aprile

Dettagli

Occupati e disoccupati Aprile 2010: stime provvisorie

Occupati e disoccupati Aprile 2010: stime provvisorie Occupati e disoccupati Aprile 2010: stime provvisorie 1 giugno 2010 Allo scopo di migliorare la tempestività dell informazione statistica sull evoluzione del mercato del lavoro, e nell ambito degli accordi

Dettagli

PRODUZIONE INDUSTRIALE

PRODUZIONE INDUSTRIALE 10 maggio 2013 Marzo 2013 PRODUZIONE INDUSTRIALE A marzo 2013 l indice destagionalizzato della produzione industriale è diminuito dello 0,8% rispetto a febbraio. Nella media del trimestre gennaio-marzo

Dettagli

Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese

Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese 31 Gennaio 2013 Novembre 2012 Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese A novembre 2012 l occupazione nelle grandi imprese al lordo dei dipendenti in cassa integrazione guadagni (Cig) segna (in termini

Dettagli

Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese

Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese 31 Gennaio 2013 Novembre 2012 Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese A novembre 2012 l occupazione nelle grandi imprese al lordo dei dipendenti in cassa integrazione guadagni (Cig) segna (in termini

Dettagli

Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese

Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese 30 Ottobre 2012 Agosto 2012 Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese Ad agosto 2012 l occupazione nelle grandi imprese al lordo dei dipendenti in cassa integrazione guadagni (Cig) segna (in termini destagionalizzati)

Dettagli

Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese

Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese 30 Ottobre 2012 Agosto 2012 Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese Ad agosto 2012 l occupazione nelle grandi imprese al lordo dei dipendenti in cassa integrazione guadagni (Cig) segna (in termini destagionalizzati)

Dettagli

PRODUZIONE INDUSTRIALE

PRODUZIONE INDUSTRIALE 10 dicembre 2013 Ottobre 2013 PRODUZIONE INDUSTRIALE A ottobre 2013 l indice destagionalizzato della produzione industriale è aumentato dello 0,5% rispetto a settembre. Nella media del trimestre agosto-ottobre

Dettagli

PRODUZIONE INDUSTRIALE

PRODUZIONE INDUSTRIALE 10 luglio 2013 Maggio 2013 PRODUZIONE INDUSTRIALE A maggio 2013 l indice destagionalizzato della produzione industriale è aumentato dello 0,1% rispetto ad aprile. Nella media del trimestre marzo-maggio

Dettagli

Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese

Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese 28 Febbraio 2013 Dicembre 2012 Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese A dicembre 2012 l occupazione nelle grandi imprese al lordo dei dipendenti in cassa integrazione guadagni (Cig) segna (in termini

Dettagli

Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese

Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese 30 Dicembre 2014 Ottobre 2014 Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese A ottobre 2014, rispetto al mese precedente, l occupazione nelle grandi imprese registra in termini destagionalizzati una diminuzione

Dettagli

PRODUZIONE INDUSTRIALE

PRODUZIONE INDUSTRIALE 10 luglio 2014 maggio 2014 PRODUZIONE INDUSTRIALE A maggio 2014 l indice destagionalizzato della produzione industriale è diminuito dell 1,2% rispetto ad aprile. Nella media del trimestre marzo-maggio

Dettagli

PRODUZIONE INDUSTRIALE

PRODUZIONE INDUSTRIALE 11 novembre 2013 Settembre 2013 PRODUZIONE INDUSTRIALE A settembre 2013 l indice destagionalizzato della produzione industriale è aumentato dello 0,2% rispetto ad agosto. Nella media del trimestre luglio-settembre

Dettagli

PRODUZIONE INDUSTRIALE

PRODUZIONE INDUSTRIALE 13 aprile 2012 Febbraio 2012 PRODUZIONE INDUSTRIALE A febbraio 2012 l indice destagionalizzato della produzione industriale è diminuito dello 0,7% rispetto a gennaio. Nella media del trimestre dicembre-febbraio

Dettagli

PRODUZIONE INDUSTRIALE

PRODUZIONE INDUSTRIALE 13 gennaio 2014 Novembre 2013 PRODUZIONE INDUSTRIALE A novembre 2013 l indice destagionalizzato della produzione industriale è aumentato dello 0,3% rispetto a ottobre. Nella media del trimestre settembrenovembre

Dettagli

PRODUZIONE INDUSTRIALE

PRODUZIONE INDUSTRIALE 13 aprile 2015 febbraio 2015 PRODUZIONE INDUSTRIALE A febbraio 2015 l indice destagionalizzato della produzione industriale è aumentato dello 0,6% rispetto a gennaio. Nella media del trimestre dicembre

Dettagli

TEMA 2. Andrea Salustri,

TEMA 2. Andrea Salustri, TEMA 2 Andrea Salustri, asalustri@hotmail.com Siete stati da poco assunti dall impresa IPP S.p.A., quando il vostro capo vi chiama e vi chiede di presentare un breve rapporto che offra, relativamente ai

Dettagli

PRODUZIONE INDUSTRIALE

PRODUZIONE INDUSTRIALE 12 gennaio 2012 novembre 2011 PRODUZIONE INDUSTRIALE A novembre 2011 l indice destagionalizzato della produzione industriale aumenta dello 0,3% rispetto a ottobre. Nella media del trimestre settembre-novembre

Dettagli

PRODUZIONE INDUSTRIALE

PRODUZIONE INDUSTRIALE 10 febbraio 2015 dicembre 2014 PRODUZIONE INDUSTRIALE A dicembre 2014 l indice destagionalizzato della produzione industriale è aumentato dello 0,4% rispetto a novembre. Dopo la stazionarietà registrata

Dettagli

PRODUZIONE INDUSTRIALE

PRODUZIONE INDUSTRIALE 9 marzo 2012 Gennaio 2012 PRODUZIONE INDUSTRIALE A gennaio 2012 l indice destagionalizzato della produzione industriale diminuisce, rispetto a dicembre 2011, del 2,5%. Nella media del trimestre novembregennaio

Dettagli

PRODUZIONE INDUSTRIALE

PRODUZIONE INDUSTRIALE 12 settembre 2011 Luglio 2011 PRODUZIONE INDUSTRIALE A luglio 2011 l indice destagionalizzato della produzione industriale è diminuito dello 0,7% rispetto a giugno. Nella media del trimestre maggio-luglio

Dettagli

PRODUZIONE INDUSTRIALE

PRODUZIONE INDUSTRIALE 11 settembre 2015 Luglio 2015 PRODUZIONE INDUSTRIALE A luglio 2015 l indice destagionalizzato della produzione industriale è aumentato dell 1,1% rispetto a giugno. Nella media del trimestre maggio-luglio

Dettagli

PRODUZIONE INDUSTRIALE

PRODUZIONE INDUSTRIALE 6 agosto 2014 giugno 2014 PRODUZIONE INDUSTRIALE A giugno 2014 l indice destagionalizzato della produzione industriale è aumentato dello 0,9% rispetto a maggio. Nella media del trimestre aprile-giugno

Dettagli

PRODUZIONE INDUSTRIALE

PRODUZIONE INDUSTRIALE 10 novembre 2014 settembre 2014 PRODUZIONE INDUSTRIALE A settembre 2014 l indice destagionalizzato della produzione industriale è diminuito dello 0,9% rispetto ad agosto. Nella media del trimestre luglio-settembre

Dettagli

Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese

Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese 28 Ottobre 2011 Agosto 2011 Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese Ad agosto l occupazione nelle grandi imprese (al netto della stagionalità) registra, rispetto a luglio, una variazione nulla al lordo

Dettagli

IL MERCATO DEL LAVORO IN SOMMINISTRAZIONE Maggio 2017

IL MERCATO DEL LAVORO IN SOMMINISTRAZIONE Maggio 2017 IL MERCATO DEL LAVORO IN SOMMINISTRAZIONE 1. L andamento della somministrazione a 2. Il contributo della somministrazione al mercato del lavoro italiano 1. L andamento della Somministrazione a Prosegue

Dettagli

PRODUZIONE NELLE COSTRUZIONI E COSTI DI COSTRUZIONE Dicembre 2016

PRODUZIONE NELLE COSTRUZIONI E COSTI DI COSTRUZIONE Dicembre 2016 20 Febbraio 2017 PRODUZIONE NELLE COSTRUZIONI E COSTI DI COSTRUZIONE Dicembre 2016 A dicembre 2016, rispetto al mese precedente, l indice destagionalizzato della produzione nelle costruzioni registra un

Dettagli

PRODUZIONE INDUSTRIALE

PRODUZIONE INDUSTRIALE 10 Maggio 2011 Marzo 2011 PRODUZIONE INDUSTRIALE A marzo 2011 l indice destagionalizzato della produzione industriale è aumentato dello 0,4% rispetto a febbraio. Nella media del trimestre gennaio-marzo

Dettagli

PRODUZIONE INDUSTRIALE

PRODUZIONE INDUSTRIALE 10 marzo 2011 Gennaio 2011 PRODUZIONE INDUSTRIALE A gennaio 2011 l indice destagionalizzato della produzione industriale è diminuito, rispetto a dicembre 2010, dell 1,5%. Nella media del trimestre novembregennaio

Dettagli

PRODUZIONE INDUSTRIALE

PRODUZIONE INDUSTRIALE 10 luglio 2015 Maggio 2015 PRODUZIONE INDUSTRIALE A maggio 2015 l indice destagionalizzato della produzione industriale è aumentato dello 0,9% rispetto ad aprile. Nella media del trimestre marzo-maggio

Dettagli

PRODUZIONE NELLE COSTRUZIONI E COSTI DI COSTRUZIONE

PRODUZIONE NELLE COSTRUZIONI E COSTI DI COSTRUZIONE 18 maggio 2016 Marzo 2016 PRODUZIONE NELLE COSTRUZIONI E COSTI DI COSTRUZIONE A marzo 2016, rispetto al mese precedente, l indice destagionalizzato della produzione nelle costruzioni registra una riduzione

Dettagli

PRODUZIONE INDUSTRIALE

PRODUZIONE INDUSTRIALE Settembre 2015 PRODUZIONE INDUSTRIALE 10 novembre 2015 A settembre 2015 l indice destagionalizzato della produzione industriale è aumentato dello 0,2% rispetto ad agosto. Nella media del trimestre luglio-settembre

Dettagli

OCCUPATI E DISOCCUPATI

OCCUPATI E DISOCCUPATI 2 maggio 2012 Marzo 2012 OCCUPATI E DISOCCUPATI Dati provvisori A marzo 2012 gli occupati sono 22.947 mila, in diminuzione dello 0,2% rispetto a febbraio (-35 mila unità) e dello 0,4% rispetto a marzo

Dettagli

OCCUPATI E DISOCCUPATI

OCCUPATI E DISOCCUPATI 1 marzo 2012 Gennaio 2012 OCCUPATI E DISOCCUPATI Dati provvisori A gennaio 2012 il numero di occupati registra una variazione dello 0,1% (+18 mila unità) rispetto a dicembre 2011. Il risultato positivo

Dettagli

OCCUPATI E DISOCCUPATI

OCCUPATI E DISOCCUPATI 1 ottobre 2013 Agosto 2013 OCCUPATI E DISOCCUPATI Dati provvisori Ad agosto 2013 gli occupati sono 22 milioni 498 mila, sostanzialmente invariati rispetto al mese precedente e in diminuzione dell 1,5%

Dettagli