Leggete con la coscienza pulita

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Leggete con la coscienza pulita"

Transcript

1 Leggete con la coscienza pulita Uno studio sull impatto ambientale Un analisi del ciclo di vita eseguita dall istituto di ricerca Inventia e commissionata dall organizzazione commerciale Sveriges Tidskrifter (l associazione svedese degli editori) in collaborazione con SCA, Posten Meddelande, Pressretur e Sörmlands Grafiska.

2 Scaricare la relazione: publicationpapers.sca.com/lcastudy È possibile trovare la serie completa dei risultati e dei dati di inventario in questa relazione e nelle due appendici: Appendice 1 Processi e fonti dei dati e Appendice 2 Risultati.

3 Impatto ambientale delle riviste I problemi climatici hanno creato la necessità di avere una migliore comprensione degli effetti ambientali delle riviste in formato elettronico e in formato stampato. Molta gente ha l impressione che le riviste stampate abbiano un grande impatto sull ambiente, mentre leggere le versioni on-line sia sempre l alternativa intelligente per il clima. Al fine di analizzare questi concetti, l associazione svedese degli editori ha incaricato l istituto di ricerca Inventia di confrontare l impatto ambientale delle riviste stampate e di quelle in formato elettronico da una prospettiva del ciclo di vita, identificando quali fasi nel ciclo di vita provocano un impatto ambientale e identificando pertanto dove vi sia spazio per miglioramenti. I risultati di questo studio mostrano che l impatto ambientale è molto basso per entrambi i canali mediatici, che è ovviamente una buona notizia. Pertanto leggete con la coscienza pulita sia on-line che in formato stampato!

4 Riviste stampate Impatto ambientale provocato dall abbonamento annuale di un lettore ad una rivista mensile. Le cifre nello scenario di base per, per esempio, la creazio- ne del materiale editoriale, il tempo della lettura, i lettori per copia e il numero di abbonati sono le cifre medie per l industria. La rivista presa in considerazione è un membro tipico dell organizzazione commerciale Associazione degli editori svedesi. Leggere su internet Gli utenti di internet sono in Svezia e usano il mix energetico svedese. I computer e alcune delle materie prime e degli altri materiali sono prodotti fuori dalla Svezia. La creazione del materiale editoriale, la produzione dei computer, ecc, la conservazione dei dati, l atto di scaricare e leggere una homepage su un computer portatile sono inclusi nello studio. Sono anche inclusi la produzione e lo smaltimento dei computer.

5 Effetti ambientali Lo studio ambientale è stato eseguito come analisi del ciclo di vita. Questo è un metodo fondato per identificare l impatto ambientale di un prodotto dalla culla alla tomba, vale a dire dall estrazione delle materie prime alla produzione, all uso fino alla gestione dei rifiuti. L obiettivo principale di questo studio è l impatto sul clima, noto come carbon footprint impronta di carbonio. Tuttavia sono stati anche studiati altri effetti sull ambiente: il consumo di risorse, l acidificazione, la sovra-fertilizzazione, il consumo di ozono e la formazione di ozono al piano campagna. Il potenziale dell impatto climatico è una misura delle emissioni totali di gas a effetto serra provocate dalla produzione di un prodotto. Le emissioni di gas a effetto serra (in particolare anidride carbonica) contribuiscono all aumento della temperatura media della Terra. Questo studio si basa sulle condizioni svedesi. Empreinte carbone Formazione di ozono al piano campagna Consumo di risorse Consumo di ozono Acidificazione Sovrafertilizzazione

6 Qual è l estensione dell impatto sul clima? Leggere una rivista stampata e leggere una rivista elettronica ha un impatto ambientale, ma questo impatto è piccolo e simile per entrambi i canali. Leggere una rivista stampata e leggere una rivista in formato elettronico per un anno genera lo stesso livello di emissioni di gas a effetto serra: 1 kg di CO 2 equivalenti. Un chilogrammo di CO 2 equivalenti rappresenta lo 0,1 per mille (un millesimo) dell impatto ambientale di uno Svedese per un anno. Emissioni di 1 kg di CO 2 equivalenti corrispondono a: guidare una grossa automobile a benzina per appena più di 4 km (riferito solo all impatto ambientale del carburante) guidare un auto ecologica per appena più di 8 km (solo carburante) volare all estero, circa 4 persone-km guardare la TV per circa 2 ore Il consumo di uno svedese medio crea emissioni nel clima corrispondenti a 10 tonnellate di CO 2 equivalenti per anno*. Leggere una rivista, in formato cartaceo o elettronico, per un anno corrisponde allo 0,1 per mille di questo valore. *Fonte: Agenzia di protezione ambientale svedese 2008

7 Che cosa ha un impatto? Le attività dei giornalisti per creare i contenuti delle riviste contribuiscono in quantità considerevole all impatto ambientale sia delle riviste stampate che in formato elettronico. A questo proposito, i viaggi, in particolare con auto a benzina o diesel e in aereo, costituiscono la frazione più sostanziale dell impatto ambientale. I risultati mostrano l importanza del sito di produzione per le attività a intenso consumo di energia, come la produzione di cellulosa e carta e la stampa. Poiché il mix energetico svedese usa una quantità davvero bassa di combustibili fossili, vi sono considerevoli vantaggi sul clima derivanti dallo stampare in Svezia su carta svedese. Non si ha un impatto ambientale per le riviste stampate correlato alla lettura effettiva stessa, che significa che maggiore è il numero di lettori per rivista, più basso è il carico ambientale per rivista letta. Questo è vero anche per la quantità di tempo dedicata alla lettura maggiore è il tempo speso per leggere la rivista, più è intelligente per il clima leggere una rivista stampata. L impatto ambientale della lettura di una rivista elettronica aumenta con l aumentare del tempo necessario alla lettura. Se il tempo di lettura supera i 40 minuti al mese, l impatto ambientale della rivista in formato elettronico è maggiore di quello della rivista stampata. L impatto ambientale della lettura di una rivista stampata in abbonamento è inferiore della lettura di una rivista stampata che è acquistata come copia singola. Non tutte le riviste su uno scaffale vengono vendute, che significa che per ogni copia venduta sono stampate 1,7 copie. Tuttavia, le copie invendute vengono riciclate. Il sistema di riciclaggio per le riviste stampate riduce il loro impatto ambientale. In Svezia 9 riviste su 10 sono riciclate. Possono essere usate come materia prima per la produzione di nuova carta e anche per generare calore ed elettricità, attraverso l incenerimento della carta che non viene riciclata. Avere una foresta ben gestita con una crescita netta porta a un assorbimento netto di anidride carbonica di origine organogena nella foresta. Questo effetto non è compreso nello scenario di base. Se questo effetto fosse incluso, l impatto ambientale delle riviste stampate sarebbe anche inferiore a 1 kg di CO 2 equivalenti.

8 Leggere riviste stampate Questo è il diagramma di flusso per i diversi modelli produttivi che formano la base dell analisi LCA. Circa 15 dipendenti lavorano nell ufficio editoriale e lo stesso numero di ore lavorative è speso nella produzione di una rivista stampata come di una in formato elettronico. L impatto ambientale editoriale è stato distribuito equamente tra tutti i lettori, senza tener conto se leggono la rivista stampata o quella in formato elettronico, in modo da non influenzare il confronto dei canali mediatici. Emissioni compensate producendo una rivista cartacea Operazioni forestali T Cellulosa e carta T Creazione del contenuto Stampa offset Distribuzione per posta: 91% Utente/ Lettore Riciclo Archiviazione T= trasporto Distribuzione attraverso i punti vendita: 9% Incenerimento Emissioni compensate da produzione di calore e elettricità L impatto ambientale per lettore è minore quando i lettori sottoscrivono un abbonamento che quando acquistano singole copie. La rivista stampata è prodotta, distribuita e smaltita in Svezia. Il 91% della distribuzione avviene per posta, con un 9% di vendite di copie singole. La carta per la rivista oggetto dello studio è prodotta a Ortviken (SCA) e stampata a Katrineholm (Sörmlands Grafiska). Sono inclusi la gestione forestale, il trasporto del legname, la produzione della carta, il trasporto della carta, la creazione dei contenuti della rivista, la stampa, la post-produzione, la distribuzione della rivista, il suo uso e riciclaggio, la gestione dei rifiuti e l archiviazione.

9 Leggere riviste on-line Creazione del contenuto Produzione di computer, modem, stampanti per uso domestico e carta da ufficio Scaricare da internet Server e centro dati Utente/ Lettore Emissioni compensate dal riciclo dei metalli Riciclo Archiviazione Emissioni compensate da produzione di rivista cartacea, calore e elettricità Gli utenti di internet sono in Svezia e usano il mix energetico svedese. I computer e alcune delle materie prime e degli altri materiali sono prodotti fuori dalla Svezia. La creazione del materiale editoriale, la produzione dei computer, ecc, la conservazione dei dati, l atto di scaricare e leggere una homepage su un computer portatile domestico sono inclusi nello studio. Sono anche inclusi la produzione e lo smaltimento dei computer. Lavoro editoriale Quando il gruppo editoriale crea il contenuto di una rivista, ha un impatto sul clima, sia per la rivista on-line che perquella stampata. L impatto principale derivante dal lavoro editoriale proviene dai viaggi per il lavoro sul campo, come pure dall uso di energia per i computer e per riscaldare gli uffici. Mix energetico svedese Questo studio utilizza il mix energetico svedese come consumo di elettricità in Svezia; questo ha un basso impatto ambientale grazie alle fonti rinnovabili come l energia idrica e nucleare come pure solo alcuni combustibili fossili. Il mix energetico svedese produce circa 1/8 di emissioni di CO 2 rispetto al mix energetico medio nei paesi UE.

10 L arte del confronto Dobbiamo confrontare gli elementi giusti per produrre i risultati giusti. Questo concetto è stato il nucleo dello studio. Abbonamento a una rivista stampata/acquisto di una rivista in un negozio, con un tempo di lettura tipico su un periodo di un anno Lettori Tempo di lettura corrispondente per riviste elettroniche su un periodo di un anno Lettori Un lettore spende una media di 40 minuti per argomento per leggere una rivista stampata svedese 1. La rivista svedese media ha 3,23 lettori per copia 2. Maggiore è il numero di lettori, più basso l impatto sul clima. La rivista tipica oggetto dello studio è stampata in Svezia e ha 11 numeri all anno (compreso un numero doppio). Il tempo che il lettore trascorre on-line contribuisce all impatto sul clima. Il tempo di lettura per la rivista in formato elettronico nello studio è di 40 minuti, diviso fra tre visite al sito web al mese. Maggiore è il tempo di lettura, maggiore l impatto sul clima. Il lettore utilizza il mix energetico svedese, un computer portatile con un modem ADSL e stampa due pagine su un solo lato al mese. Fonte: 1) Orvesto QRS 2006, Sifo Research International 2) Orvesto Konsument 2009 per intero, Sifo Research International

11 Impatto sul clima per lettore e anno GWP=Global warming potential (Potenziale di riscaldamento globale) GWP (kg CO 2 -ekv) GWP (kg CO 2 -ekv) 1,1 0,9 0,7 0,5 0,3 0,1-0,1-0,3 1,1 14 0,9 0,7 0,5 Totale Rivista stampata compreso lavoro giornalistico Lavoro giornalistico Operazioni forestali Uso dei mezzi di trasporto Cellulosa e carta Totalt Journalistiskt arbete Skogsbruk Transport bruk Massa & papper Trasporto agli impianti di stampa Transport tryckeri Stampa offset Offsettryck Postdistribution Transport affär Användare/läsare Återvinning Arkivering Förbränning Utsläpp som undviks Rivista elettronica compreso lavoro giornalistico Distribuzione postale Trasporto nei punti vendita Utente/Lettore Riciclo Archiviazione Incenerimento Emissioni che sono compensate 0,3 0,1-0,1 Totale Lavoro giornalistico Centro dati Alimentazione internet Totalt Journalistiskt arbete Datacenter Internet energi Alimentazione modem Modem energi Alimentazione computer Dator energi Produzione computer Produktion dator Smaltimento del computer Hemmaskrivare Dator avfallshantering Stampante per uso domestico Carta per stampante Papper hemmaskrivare Smaltimento della carta Papper avfallshantering Scenario base. Impatto potenziale sul clima (GWP) per un lettore su un periodo di un anno; in totale e diviso tra le varie fasi nel ciclo di vita delle riviste cartacea e in formato elettronico.

12 Impatto sul clima delle riviste stampate La produzione della carta costituisce la frazione più elevata dell impatto sul clima di una rivista stampata. Stampare su carta svedese è pertanto di grande beneficio per il clima, poiché il mix energetico della Svezia utilizza una quantità davvero piccola di combustibili fossili. Maggiore è il numero di abbonati, più basso l impatto sull ambiente. Se più persone leggono la stessa copia, l impatto ambientale per lettore è inferiore. La rivista media ha 3,23 lettori per copia. Ogni anno ricicliamo circa 50 kg di carta a persona in Svezia, vale a dire il 91 percento di tutti i quotidiani, le riviste, i cataloghi e i volantini pubblicitari. Ogni chilo di carta riciclata controbilancia 1,4 kg di emissioni di anidride carbonica in atmosfera. Le fibre riciclate provenienti dalle riviste raccolte possono essere utilizzate come materia prima per la produzione di nuova carta per riviste e altri prodotti cartacei. Il successo delle riviste è la passione; le riviste svedesi di maggior successo sono riviste appassionate. Impatto sul clima delle riviste stampate, scenari diversi Scenario Bascenario base 100% posta Con supplementi Med bilagor & e DVD Più Fler pagine* sidor* Mix energetico Nordisk nordico el Mix energetico Europeisk europeo el 1 lettore/copia 1 läsare/ex 5 lettori/copia 5 läsare/ex Senza Utan journalistiskt lavoro giornalistico arbete *Calcolate sulla base di 200 pagine invece che 120 come nello scenario di base. GWP (kg CO 2 -ekv) 0,0 0,5 1,0 1,5 2,0 2,5 3,0 3,5 Impatto potenziale sul clima (GWP) di un lettore di una rivista stampata su un periodo di un anno usando scenari e scelte differenti.

13 Impatto sul clima delle riviste in formato elettronico Quando si legge una rivista in formato elettronico, il tempo speso dall utente on-line è significativo per il suo impatto sul clima. Minore è il tempo trascorso on-line, minore è l impatto ambientale. La frazione dominante dell impatto sul clima per l editoria in formato elettronico è la produzione del computer stesso. Solo una piccola proporzione dell impatto ambientale proveniente dalla produzione del computer influenza la rivista online nell indagine. L elettricità usata nelle infrastrutture in rete, il modem ADSL e il computer costituiscono il secondo maggior contributo. Il mix energetico svedese ha un basso impatto ambientale. Il numero di stampe usando una stampante per uso domestico influenza l impatto totale sul clima. I bambini iniziano a usare internet molto presto oggi il 50% dei bambini svedesi di quattro anni usa internet. Impatto sul clima delle riviste in formato elettronico, scenari diversi Scenario Bascenario base Mix energetico Nordisk nordico el Mix energetico Europeisk europeo el Lite Uso användning* moderato* Mycket Uso användning* pesante* 1/3 trifluoruro 1/3 kvävetrifluorid di azoto Livelli elevati di Ingen trifluoruro kvävetrifluorid di azoto Senza Utan journalistiskt lavoro giornalistico arbete *Calcolato sulla base di 10 e 300 minuti rispetto ai 40 minuti dello scenario di base. GWP (kg CO 2 -ekv) Impatto potenziale sul clima (GWP) di un lettore di una rivista in formato elettronico su un periodo di un anno usando scenari e scelte differenti.

14 Alcuni cenni sulle attività forestali Negli ultimi anni la carta è stata oggetto di critiche ambientaliste negative e spesso ingannevoli. Molta gente crede che usare meno carta salvi le foreste e ci lasci con un ambiente migliore. Tuttavia la produzione di carta aiuta le foreste a crescere. La carta è anche una delle poche materie prime rinnovabili e riciclabili che esistano attualmente. Un vantaggio delle fibre di legno è che si rigenerano in modo naturale e possono essere riutilizzate svariate volte. Avere una foresta ben gestita con una crescita netta porta a un assorbimento netto di anidride carbonica di origine organogena nella foresta. Le foreste in crescita legano più anidride carbonica rispetto alle foreste vecchie che non sono utilizzate in modo attivo. Questo effetto non è stato incluso nello scenario di base dello studio. Se questo effetto fosse incluso, l impatto ambientale delle riviste stampate sarebbe anche inferiore a 1 kg di CO 2 equivalenti. Il volume di legname nelle foreste svedesi è aumentato del 75 percento negli ultimi 90 anni. Un albero è utilizzato per molti prodotti. Un fraintendimento comune è che vengano tagliati i grossi alberi per formare la cellulosa per la carta. Nei fatti, SCA ha operazioni forestali efficaci, per cui tutte le parti di una foresta sono usate per attività e prodotti finali diversi. Quando si effettua lavoro di sfoltimento e pulizia, che deve essere eseguito per permettere agli alberi di diventare grandi, le parti potate sono usate per la cellulosa. Le cime, i rami e i rametti degli alberi provenienti dal lavoro di pulizia delle foreste adulte sono usate per il biocarburante. Il tronco è utilizzato per prodotti di legno segato, vale a dire tronchi. La segatura e i trucioli di legno rimasti nelle segherie sono usati per produrre pellets (cubetti di legno pressati insieme che sono usati per il riscaldamento) e cellulosa. Per ogni albero tagliato sono piantati tre nuovi alberi. I vivai di proprietà SCA producono circa 100 milioni di piante ogni anno. La foresta cresce di più se è usata che se è lasciata non toccata e il nostro possesso di foreste è cresciuto di 50 milioni di metri cubi dagli anni 50. Una foresta giovane, in crescita utilizza anche più anidride carbonica di una foresta più vecchia, fatto essenziale nel limitare il riscaldamento globale. FSC (Forest Stewardship Council) è un etichetta ambientale per le operazioni forestali che garantisce le foreste ben gestite. La missione della FSC è la promozione di una gestione valida dal punto di vista ambientale, socialmente vantaggiosa ed economicamente fattibile delle foreste nel mondo. Sono eseguite verifiche annuali da parte di ispettori esterni.

15 Fai la differenza scegliendo FSC L etichetta FSC mostra quali prodotti sono stati realizzati con legno proveniente da foreste certificate FSC. Potete essere sicuri che questi prodotti sono stati realizzati in modo responsabile. Acquistare prodotti etichettati FSC rafforza anche l interesse in un utilizzo responsabile delle foreste nel mondo. Le regole del FSC salvaguardano per esempio: Più di 11 milioni di ettari di foresta in Svezia sono certificati FSC (2009). Questa cifra rappresenta circa la metà dell area forestale produttiva. Più di 100 milioni di ettari di foreste in tutto il mondo sono certificati in conformità con il sistema FSC, divisi tra più di 82 paesi. Questa cifra rappresenta circa il 5% delle foreste produttive nel mondo. animali e piante in pericolo la capacità futura della Terra di sostenere le foreste condizioni di lavoro sicure e sane per le per sone che lavorano nelle foreste i diritti delle popolazioni indigene Tonnellate Anno 0 Forniture SCA di carta per l editoria certificata FSC (cartiere di Ortviken e Laakirchen) Previsione

16 Conclusioni Il consumo di qualsiasi mezzo di comunicazione causa emissioni di gas a effetto serra, sia le riviste stampate che la lettura su internet. Leggere una rivista cartacea in abbonamento e leggerla per lo stesso tempo su internet genera la stessa bassa quantità di emissioni di gas a effetto serra. Il comportamento dell utente è una caratteristica essenziale dell impatto ambientale dell uso di internet. Leggere una rivista in formato elettronico non è necessariamente meglio per l ambiente. Se il tempo di lettura è inferiore a 40 minuti al mese, l impatto ambientale della rivista in formato elettronico è inferiore a 1 kg di CO 2 equivalenti per anno. Le attività dei giornalisti per creare i contenuti delle riviste contribuiscono in quantità considerevole all impatto ambientale sia delle riviste stampate che in formato elettronico. Il mix energetico è importante. L elettricità proveniente da fonti diverse ha un impatto ambientale diverso. Il mix energetico della Svezia ha un basso impatto sul clima grazie all elevata proporzione di energia idrica e nucleare, mentre i mix energetici europeo e nordico hanno un impatto maggiore sul clima, poiché una grande proporzione è generata usando combustibili fossili. Photo : Per-Anders Sjöquist. Imprimeur : Tryckeribolaget, FSC nr SGS-COC Papier et imprimeur sont tous deux certifiés FSC. (A l intérieur GraphoCote 90, Couverture Tom&otto silk). Il sistema di riciclaggio per le riviste stampate riduce il loro impatto ambientale. In Svezia 9 riviste su 10 sono riciclate. Avere una foresta ben gestita con una crescita netta porta a un assorbimento netto di anidride carbonica di origine organogena nella foresta. Le foreste in crescita legano più anidride carbonica rispetto alle foreste vecchie che non sono utilizzate in modo attivo. Questo effetto non è compreso nello scenario di base. Se questo effetto fosse incluso, l impatto ambientale delle riviste stampate sarebbe anche inferiore a 1 kg di CO 2 equivalenti. I risultati di questo studio forniranno dati migliori per il processo di comunicazione con gli azionisti con una coscienza ambientale, e potranno anche essere usati per il miglioramento interno del lavoro, poiché lo studio fornisce un quadro evidente dei punti di maggiore impatto ambientale nel flusso. Il consumo di uno svedese medio crea emissioni nel clima corrispondenti a 10 tonnellate di CO 2 equivalenti per anno*. Leggere una rivista, in formato cartaceo o elettronico, per un anno corrisponde allo 0,1 per mille di questo valore. LEGGETE CON LA COSCIENZA PULITA! publicationpapers.sca.com Perché i nostri prodotti semplificano la vita di milioni di persone in tutto il mondo. Perché le nostre risorse e metodologie di lavoro sono parte naturale del ciclo di vita globale. E perché ne abbiamo cura.

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

Produzione della carta

Produzione della carta Produzione della carta SCA Publication Papers Assistenza tecnica Materie prime Introduzione Lo scopo di questa guida è di fornire al lettore una conoscenza dei materiali e dei processi utilizzati da una

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI Risorse energetiche e struttura del mercato L Italia produce piccoli volumi di gas naturale

Dettagli

V A D E M E C U M Energia dal legno

V A D E M E C U M Energia dal legno V A D E M E C U M Energia dal legno Ordinazioni: Energia legno Svizzera 6670 Avegno Tel. 091 796 36 03 Fax 091 796 36 04 info@energia-legno.ch www.energia-legno.ch Holzenergie Schweiz Neugasse 6, 8005

Dettagli

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Come ottenere energia rinnovabile e compost dai rifiuti organici Un percorso di educazione ambientale alla scoperta dell impianto di compostaggio

Dettagli

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA Noi, i Ministri dell Energia di Canada, Francia, Germania, Italia,

Dettagli

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti L EUROPA E LE RISORSE AMBIENTALI, ENERGETICHE E ALIMENTARI BOLOGNA, 16 MARZO 2015 LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA Silva Marzetti Scuola di Economia, Management e Statistica Università

Dettagli

RISORSE ENERGETICHE AREA 9 FONTI DI ENERGIA DA DOVE PROVIENE L ENERGIA? 10/12/2013 COME SFRUTTIAMO L ENERGIA DEL SOLE?

RISORSE ENERGETICHE AREA 9 FONTI DI ENERGIA DA DOVE PROVIENE L ENERGIA? 10/12/2013 COME SFRUTTIAMO L ENERGIA DEL SOLE? RISORSE ENERGETICHE ENERGIA 2 AREA 9 FONTI DI ENERGIA E INDISPENSABILE ALLA VITA SULLA TERRA ELEMENTO INDISPENSABILE PER SVILUPPO SOCIALE ED ECONOMICO FINO AD ORA: CONTINUO INCREMENTO DI PRODUZIONE E CONSUMO

Dettagli

I vantaggi dell efficienza energetica

I vantaggi dell efficienza energetica Introduzione Migliorare l efficienza energetica (EE) può produrre vantaggi a tutti i livelli dell economia e della società: individuale (persone fisiche, famiglie e imprese); settoriale (nei singoli settori

Dettagli

www.ipaper.com/europe Questa brochure è stata stampata su carta IP Pro-Design, certificata PEFC

www.ipaper.com/europe Questa brochure è stata stampata su carta IP Pro-Design, certificata PEFC www.ipaper.com/europe Questa brochure è stata stampata su carta IP Pro-Design, certificata PEFC Gestione forestale sostenibile Tutto quello che bisogna sapere Sommario 1. Che cosa si intende per gestione

Dettagli

Valdigrano: quando l ambiente è un valore!

Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valutazione di impatto ambientale delle linee Valdigrano, Valbio e La Pasta di Franciacorta Programma per la valutazione dell impronta ambientale Progetto co-finanziato

Dettagli

Cos'è e come funziona una discarica.

Cos'è e come funziona una discarica. Cos'è e come funziona una discarica. La discarica di rifiuti è un luogo dove vengono depositati in modo non differenziato i rifiuti solidi urbani e tutti i rifiuti provenienti dalle attività umane. La

Dettagli

Forse non tutto si può misurare ma solo ciò che si può misurare si può migliorare

Forse non tutto si può misurare ma solo ciò che si può misurare si può migliorare Forse non tutto si può misurare ma solo ciò che si può misurare si può migliorare Se non siamo in grado di misurare non abbiamo alcuna possibilità di agire Obiettivo: Misurare in modo sistematico gli indicatori

Dettagli

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Comune di Udine L ECO-UFFICIO Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Efficienza energetica: di necessità virtù L efficienza energetica non è semplice risparmio: è riduzione del consumo di

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01 Ecoenergia I d e e d a i n s t a l l a r e Lo sviluppo sostenibile Per uno sviluppo energetico sostenibile, compatibile

Dettagli

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale Prof. Gianni Comini Direttore del Dipartimento di Energia e Ambiente CISM - UDINE AMGA - Iniziative per la Sostenibilità EOS 2013

Dettagli

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 Giuseppe Gargano Rete Rurale Nazionale - INEA Varzi, 18 giugno 2014 Priorità dell'unione in materia

Dettagli

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili.

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. Nella fisica classica l energia è definita come la capacità di un corpo o di un sistema di compiere lavoro (Lavoro: aggiungere o

Dettagli

Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER)

Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER) Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER) Maurizio Gualtieri ENEA UTTS 0161-483370 Informazioni: eventienea_ispra@enea.it 14 maggio 2014 - ISPRA Sommario

Dettagli

DITE LA VOSTRA NELLA SCELTA DEI PNEUMATICI: CHIEDETE PNEUMATICI SICURI, A BASSO CONSUMO ENERGETICO E SILENZIOSI! www.etichetta-pneumatici.

DITE LA VOSTRA NELLA SCELTA DEI PNEUMATICI: CHIEDETE PNEUMATICI SICURI, A BASSO CONSUMO ENERGETICO E SILENZIOSI! www.etichetta-pneumatici. DITE LA VOSTRA NELLA SCELTA DEI PNEUMATICI: CHIEDETE PNEUMATICI SICURI, A BASSO CONSUMO ENERGETICO E SILENZIOSI! PNEUMATICI MIGLIORI SULLE STRADE SVIZZERE Dire la propria nella scelta dei pneumatici? Dare

Dettagli

Se spengo, non spreco e non spendo! Relazione finale

Se spengo, non spreco e non spendo! Relazione finale Se spengo, non spreco e non spendo! Relazione finale La Settimana dell Educazione all Energia Sostenibile Dal 6 al 12 novembre si è celebrata la Settimana Nazionale dell Educazione all Energia Sostenibile,

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE RISORSE ENERGETICHE : ALTERNATIVE E SUGGERIMENTI. Isitip Verrés sede Pont-Saint-Martin AS 2006/07

QUESTIONARIO SULLE RISORSE ENERGETICHE : ALTERNATIVE E SUGGERIMENTI. Isitip Verrés sede Pont-Saint-Martin AS 2006/07 QUESTIONARIO SULLE RISORSE ENERGETICHE : ALTERNATIVE E SUGGERIMENTI Isitip Verrés sede Pont-Saint-Martin AS 2006/07 Sezione A: Che cosa sappiamo delle risorse energetiche? Sono risorse energetiche non

Dettagli

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI MANIFESTO PER L ENERGIA SOSTENIBILE DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI COSTRUISCI CON NOI UN SISTEMA ENERGETICO SOSTENIBILE PER L ITALIA Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale. FINALITà Favorire la

Dettagli

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica Alessandro Clerici Presidente FAST e Presidente Onorario WEC Italia Premessa La popolazione mondiale è ora di 6,7 miliardi

Dettagli

OLIO EXTRA VERGINE D OLIVA D.O.P. UMBRIA prodotto da Monini S.P.A. CFP EXTERNAL COMMUNICATION REPORT in conformità alla ISO/TS 14067:13

OLIO EXTRA VERGINE D OLIVA D.O.P. UMBRIA prodotto da Monini S.P.A. CFP EXTERNAL COMMUNICATION REPORT in conformità alla ISO/TS 14067:13 MONINI S.p.A. S.S 3 Flaminia Km. 129-06049 Spoleto (PG) Tel. 0743.2326.1 (r.a.) Partita IVA 02625300542- Cap.Soc. EURO 6.000.000,00 I.V. www.monini.com e-mail: info@monini.com Posta Certificata: monini@legalmail.it

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Direzione generale per il mercato elettrico, le rinnovabili e l efficienza energetica, il nucleare CIRCOLARE Alla Conferenza delle regioni e delle province autonome All

Dettagli

Le parti si impegnano a ridurre le loro emissioni di gas ad effetto serra di almeno il 5% rispetto ai livelli del 1990 nel periodo 2008-2012.

Le parti si impegnano a ridurre le loro emissioni di gas ad effetto serra di almeno il 5% rispetto ai livelli del 1990 nel periodo 2008-2012. Il testo del protocollo di Kyoto (Protocollo Nazioni Unite in vigore dal 16.2.2005) Il protocollo di Kyoto è stato ratificato dall'italia con la legge 120 del 2002. Il protocollo entra in vigore il 16

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

.3Modulo 3 di 4 Come è successo Le cause

.3Modulo 3 di 4 Come è successo Le cause .3Modulo 3 di 4 Come è successo Le cause Progetto RACES Kit didattico sul cambiamento climatico http://www.liferaces.eu/a_scuola 3Le cause e le origini del cambiamento climatico Il cambiamento climatico

Dettagli

Alida Nepa Sportello Ecoidea - Provincia di Ferrara A scuola di ecologia domestica

Alida Nepa Sportello Ecoidea - Provincia di Ferrara A scuola di ecologia domestica Bollette più leggere. Bollette più leggere..aria più pulita.aria più pulita Alida Nepa Sportello Ecoidea - Provincia di Ferrara A scuola di ecologia domestica Ostellato 28 maggio 2004 A scuola di ecologia

Dettagli

L impatto ambientale degli inchiostri da stampa

L impatto ambientale degli inchiostri da stampa FEDERCHIMICA CONFINDUSTRIA AVISA Gruppo inchiostri da stampa e serigrafici L impatto ambientale degli inchiostri da stampa Marzo 2013 Questa nota informativa è stata preparata da EuPIA basandosi su di

Dettagli

BILANCIO ENERGETICO NAZIONALE 2012

BILANCIO ENERGETICO NAZIONALE 2012 DIPARTIMENTO PER L'ENERGIA Direzione generale per la sicurezza dell'approvvigionamento e le infrastrutture energetiche DIV. VII - Statistiche ed analisi energetiche e minerarie BILANCIO ENERGETICO NAZIONALE

Dettagli

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio 1 lezione: risorse energetiche e consumi Rubiera novembre 2006 1.1 LE FONTI FOSSILI Oltre l'80 per cento dell'energia totale consumata oggi nel mondo è costituita

Dettagli

VERDE COMPRA DALL IMPRESA SI TOTALE KG CO2-2.600. Kg CO2-200 -300-200 -800-1.100

VERDE COMPRA DALL IMPRESA SI TOTALE KG CO2-2.600. Kg CO2-200 -300-200 -800-1.100 UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE AUTÒNOMA DE SARDIGNA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Province di: Cagliari Carbonia Iglesias Medio Campidano Nuoro Ogliastra Olbia Tempio Oristano Sassari ACQUA

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Sintesi. Una nuova strategia per l ambiente. Introduzione

Sintesi. Una nuova strategia per l ambiente. Introduzione 1 Sintesi Una nuova strategia per l ambiente Introduzione Nel corso di questi ultimi anni, l ambiente ha subito forti pressioni nei Paesi dell OCSE e nel mondo. Alcune pressioni tenderanno sicuramente

Dettagli

REGOLAMENTO REGIONALE 14 luglio 2008, n. 12. Regolamento per la realizzazione degli impianti di produzione di energia alimentata a biomasse.

REGOLAMENTO REGIONALE 14 luglio 2008, n. 12. Regolamento per la realizzazione degli impianti di produzione di energia alimentata a biomasse. 13464 PARTE PRIMA Leggi e regolamenti regionali REGOLAMENTO REGIONALE 14 luglio 2008, n. 12 Regolamento per la realizzazione degli impianti di produzione di energia alimentata a biomasse. IL PRESIDENTE

Dettagli

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Energia Italia 2012 Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Anche il 2012 è stato un anno in caduta verticale per i consumi di prodotti energetici, abbiamo consumato: 3 miliardi

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI Presentazione per le scuole primarie A cura di Enrico Forcucci, Paola Di Giacomo e Alessandra Santini ni Promuovere la conoscenza e la diffusione delle energie provenienti

Dettagli

Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE

Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE Scenario di riferimento Lo studio WETO (World energy, technology and climate policy

Dettagli

ENERGIA INDICATORI OBIETTIVI. Emissioni di gas serra da processi energetici. Favorire l avvicinamento agli obiettivi fissati dal Protocollo di Kyoto

ENERGIA INDICATORI OBIETTIVI. Emissioni di gas serra da processi energetici. Favorire l avvicinamento agli obiettivi fissati dal Protocollo di Kyoto OBIETTIVI Favorire l avvicinamento agli obiettivi fissati dal Protocollo di Kyoto Valutare l andamento della domanda di energia del sistema economico lombardo Valutare l andamento settoriale e territoriale

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

IL TEMPO METEOROLOGICO

IL TEMPO METEOROLOGICO VOLUME 1 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE IL TEMPO METEOROLOGICO 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: tempo... Sole... luce... caldo...

Dettagli

Per confronto, un 1kg di un combustibile rinnovabile come una biomassa legnosa può in genere contenere 4.2kWh.

Per confronto, un 1kg di un combustibile rinnovabile come una biomassa legnosa può in genere contenere 4.2kWh. Guida del principiante sull Energia e la Potenza L'articolo presentato da N Packer, Staffordshire University, UK, febbraio 2011. Energia L'energia è la capacità di fare lavoro. Come spesso accade, le unità

Dettagli

E=mc 2 : l innovazione tecnologica per la tutela dell ambiente e la produzione di energia dalle fonti rinnovabili

E=mc 2 : l innovazione tecnologica per la tutela dell ambiente e la produzione di energia dalle fonti rinnovabili E=mc 2 : l innovazione tecnologica per la tutela dell ambiente e la produzione di energia dalle fonti rinnovabili «Pas du pétrole mais des idées..» Lucio IPPOLITO Fisciano, 12 maggio 2011 L. IPPOLITO 2011

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere ossidante.

L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere ossidante. Ozono (O 3 ) Che cos è Danni causati Evoluzione Metodo di misura Che cos è L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere

Dettagli

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico COMUNICATO Energia: da aprile ancora in calo la bolletta elettricità, -1,1%, e forte riduzione per il gas -4,0% sull anno risparmi per 75 euro

Dettagli

LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA ED AMBIENTALE

LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA ED AMBIENTALE LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA ED AMBIENTALE Ing. Leonardo Maffia Maffia@studiolce.it Formato del Certificato (aggiornabile) Certificato Energetico-Ambientale Prestazione energetica dell edificio EPi come

Dettagli

Prodotti di cui ti puoi fidare

Prodotti di cui ti puoi fidare Prodotti di cui ti puoi fidare Vogliamo offrirti alimenti di buona qualità a prezzi bassi, prodotti in modo responsabile. Stiamo lavorando in tutte le parti della catena alimentare, dalla fattoria al negozio

Dettagli

ELENA. European Local Energy Assistance

ELENA. European Local Energy Assistance ELENA European Local Energy Assistance SOMMARIO 1. Obiettivo 2. Budget 3. Beneficiari 4. Azioni finanziabili 5. Come partecipare 6. Criteri di selezione 7. Contatti OBIETTIVI La Commissione europea e la

Dettagli

Nuovi limiti di qualità dell aria

Nuovi limiti di qualità dell aria Nuovi limiti di qualità dell aria DEA - Dipartimento di Energia e Ambiente - CISM http://www.cism.it/departments/energy-and-environment/ Premessa Le emissioni inquinanti si traducono in concentrazioni

Dettagli

Carta programmatica dell Associazione Medici per l'ambiente ISDE Italia

Carta programmatica dell Associazione Medici per l'ambiente ISDE Italia Carta programmatica dell Associazione Medici per l'ambiente ISDE Italia (affiliata all International Society of Doctors for the Environment, in rapporto consultivo con l'organizzazione Mondiale della Sanità

Dettagli

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali ENERGIA 269 ENERGIA Il ricorso all utilizzo di fonti rinnovabili sovvenzionate comporta dei potenziali impatti ambientali. Fra questi, vi sono l alterazione dei corsi d acqua a causa delle derivazioni

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI In base alla Deliberazione del Direttore Generale n. 312 del 18 ottobre 2012 si è provveduto all istituzione e disciplina dell Albo dei Fornitori dell

Dettagli

Cos è la Banca europea per gli investimenti?

Cos è la Banca europea per gli investimenti? Cos è la Banca europea per gli investimenti? La BEI è la banca dell Unione europea. Come principale mutuatario e finanziatore multilaterale, eroghiamo finanziamenti e consulenze tecniche per progetti d

Dettagli

Potenzialità e benefici dall impiego dei Combustibili Solidi Secondari (CSS) nell industria

Potenzialità e benefici dall impiego dei Combustibili Solidi Secondari (CSS) nell industria Potenzialità e benefici dall impiego dei Combustibili Solidi Secondari (CSS) nell industria A cura di NE Nomisma Energia Srl Responsabile di Ricerca: Davide Tabarelli (Presidente), Carlo Bevilacqua Ariosti

Dettagli

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche istruzioni per l uso Raccolta Differenziata Una soluzione alla portata di tutti La produzione di rifiuti è in continuo aumento e deve essere gestita in modo

Dettagli

Il trattamento dell acqua per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici

Il trattamento dell acqua per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici Il trattamento dell acqua per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici 12 Giugno 2014 Stefano Bonfanti Product Manager - Cillichemie Italiana S.r.l. L azienda n.2 Sedi n.47 Agenti

Dettagli

Obiettivi Europa 2020 e Indicatori di Posizione della Sardegna e dell'italia Valori degli indicatori aggiornati all'ultimo anno disponibile

Obiettivi Europa 2020 e Indicatori di Posizione della Sardegna e dell'italia Valori degli indicatori aggiornati all'ultimo anno disponibile Obiettivi Europa 2020 e Indicatori di Posizione della e dell'italia Valori degli indicatori aggiornati all'ultimo anno disponibile Fonti: Eurostat - Regional statistic; Istat - Politiche di Sviluppo e

Dettagli

Guida alla partecipazione a Carbomark

Guida alla partecipazione a Carbomark Guida alla partecipazione a Carbomark Guida alla partecipazione a Carbomark Regione del Veneto Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Università degli Studi di Padova Università degli Studi di Udine Unità

Dettagli

Piano regionale di coordinamento per la tutela della qualità dell aria ambiente

Piano regionale di coordinamento per la tutela della qualità dell aria ambiente 2 ELEMENTI DI SINTESI SULL INQUINAMENTO ATMOSFERICO Nel presente capitolo viene inquadrata la situazione del sistema aria sul territorio regionale. Viene valutata l entità della pressione esercitata sul

Dettagli

L azione dell UE contro il cambiamento climatico

L azione dell UE contro il cambiamento climatico L azione dell UE contro il cambiamento climatico Alla guida dell azione globale in vista del 2020 e oltre Edizione 2008 Europe Direct è un servizio a vostra disposizione per aiutarvi a trovare le risposte

Dettagli

USO DELLE RISORSE E FLUSSI DI MATERIA

USO DELLE RISORSE E FLUSSI DI MATERIA CAPITOLO 11 USO DELLE RISORSE E FLUSSI DI MATERIA Introduzione La conoscenza delle quantità di risorse utilizzate in un dato sistema socio-economico e più in generale di quelle necessarie al suo funzionamento

Dettagli

ENERGIA PER L ITALIA. A cura di Giovanni Caprara SAGGI BOMPIANI

ENERGIA PER L ITALIA. A cura di Giovanni Caprara SAGGI BOMPIANI ENERGIA PER L ITALIA A cura di Giovanni Caprara SAGGI BOMPIANI 2014 Bompiani / RCS Libri S.p.A. Via Angelo Rizzoli, 8 20132 Milano ISBN 978-88-452-7688-0 Prima edizione Bompiani ottobre 2014 Introduzione

Dettagli

COMUNE DI PICCO I L E G S I T PER U O D I N O M G I R L O E N M

COMUNE DI PICCO I L E G S I T PER U O D I N O M G I R L O E N M COMUNE DI PICCOLI GESTI PER UN MONDO MIGLIORE La Città di Udine aderisce, con altri 14 enti pubblici europei, al progetto Cyber Display. Lo scopo è aumentare e migliorare la conoscenza nell uso delle risorse

Dettagli

L efficienza energetica dei condizionatori d aria da quest anno ha nuove direttive.

L efficienza energetica dei condizionatori d aria da quest anno ha nuove direttive. L efficienza energetica dei condizionatori d aria da quest anno ha nuove direttive. Un testo della redazione di Electro Online, il tuo esperto online. Data: 19/03/2013 Nuove regole per i condizionatori

Dettagli

Cos è una. pompa di calore?

Cos è una. pompa di calore? Cos è una pompa di calore? !? La pompa di calore aria/acqua La pompa di calore (PDC) aria-acqua è una macchina in grado di trasferire energia termica (calore) dall aria esterna all acqua dell impianto

Dettagli

Rassegna OCSE Sviluppo sostenibile: Interazione tra Economia, Società, Ambiente

Rassegna OCSE Sviluppo sostenibile: Interazione tra Economia, Società, Ambiente OECD Insights Sustainable Development: Linking Economy, Society, environment Summary in Italian Rassegna OCSE Sviluppo sostenibile: Interazione tra Economia, Società, Ambiente Sintesi in italiano L espressione

Dettagli

Le véhicule électrique, avenir de l automobile? Il veicolo elettrico, futuro dell automobile? Jean-Pierre Corniou

Le véhicule électrique, avenir de l automobile? Il veicolo elettrico, futuro dell automobile? Jean-Pierre Corniou Roma Milano Paris Bruxelles Amsterdam Casablanca Dubai Le véhicule électrique, avenir de l automobile? Il veicolo elettrico, futuro dell automobile? Jean-Pierre Corniou EXECUTIVE SUMMARY Convegno Nuove

Dettagli

4. Processo di elaborazione: Descrivi brevemente il processo di elaborazione/creazione del vostro progetto/pratica

4. Processo di elaborazione: Descrivi brevemente il processo di elaborazione/creazione del vostro progetto/pratica Descrizione della pratica 1. Identificazione Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica ISIS A. GRAMSCI-J.M. KEYNES Nome della pratica/progetto Consumare meno per consumare tutti Persona referente

Dettagli

Veicoli più puliti e carburanti alternativi

Veicoli più puliti e carburanti alternativi O2 P o l i c y A d v i C E n ot e s L iniziativa CIVITAS è un azione europea che sostiene le città nell attuazione di una politica integrata dei trasporti sostenibile, pulita ed efficiente in termini energetici.

Dettagli

Più intelligenti e più ecologici. Consumare e produrre in maniera sostenibile

Più intelligenti e più ecologici. Consumare e produrre in maniera sostenibile Più intelligenti e più ecologici Consumare e produrre in maniera sostenibile 1 Europe Direct è un servizio a vostra disposizione per aiutarvi a trovare le risposte ai vostri interrogativi sull Unione europea.

Dettagli

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DECRETO 10 ottobre 2014. Aggiornamento delle condizioni, dei criteri e delle modalità di attuazione dell obbligo di immissione in consumo di biocarburanti compresi quelli

Dettagli

Avviso di aggiudicazione di appalti Settori speciali. Sezione I: Ente aggiudicatore. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto

Avviso di aggiudicazione di appalti Settori speciali. Sezione I: Ente aggiudicatore. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto 1/ 14 ENOTICES_alessiamag 14/11/2011- ID:2011-157556 Formulario standard 6 - IT Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Luxembourg

Dettagli

Il sistema energetico italiano e gli obiettivi ambientali al 2020

Il sistema energetico italiano e gli obiettivi ambientali al 2020 6 luglio 2010 Il sistema energetico italiano e gli obiettivi ambientali al 2020 L Istat presenta un quadro sintetico del sistema energetico italiano nel 2009 e con riferimento all ultimo decennio. L analisi

Dettagli

PROGETTO ENERGIA Dispense Biennio a.s. 2012-2013. ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE Guglielmo Marconi Forlì

PROGETTO ENERGIA Dispense Biennio a.s. 2012-2013. ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE Guglielmo Marconi Forlì ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE Guglielmo Marconi Forlì Viale Della Libertà, 14 -Tel. 0543 28620, Fax 0543 26363 Email: itisfo@itisforli.it Sito: www.itisforli.it ENERGIA E AMBIENTE PROGETTO ENERGIA

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

LIBRETTO DI CENTRALE

LIBRETTO DI CENTRALE 1 LIBRETTO DI CENTRALE OBBLIGATORIO PER GLI IMPIANTI TERMICI CON POTENZA TERMICA DEL FOCOLARE NOMINALE SUPERIORE O UGUALE A 35 kw (ART. 11, COMMA 9, DPR 26 AGOSTO 1993, N 412) Conforme al modello pubblicato

Dettagli

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE I rapporti di Eurydice PREMESSA Questo breve rapporto sull adozione dei libri di testo è nato in seguito a una specifica richiesta all unità italiana

Dettagli

LO SVILUPPO SOSTENIBILE Il quadro generale di riferimento LA QUESTIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE La questione ambientale: i limiti imposti dall ambiente allo sviluppo economico Lo sviluppo sostenibile:

Dettagli

Lo strumento per la pianificazione di energia che mostra sia le implicazioni finanziarie che i risultati della decarburazione.

Lo strumento per la pianificazione di energia che mostra sia le implicazioni finanziarie che i risultati della decarburazione. Lo strumento per la pianificazione di energia che mostra sia le implicazioni finanziarie che i risultati della decarburazione. Da dove viene remac... remac è un'iniziativa a seguito del progetto EUCO2

Dettagli

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO COMUNE DI CANZO COMUNE DI CASTELMARTE COMUNE DI EUPILIO COMUNE DI LONONE AL SERINO COMUNE DI PROSERPIO COMUNE DI PUSIANO L AUDIT ENERETICO DELI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERETICO Una politica energetica

Dettagli

ASSESSORADU DE S INDÚSTRIA ASSESSORATO DELL INDUSTRIA PIANO ENERGETICO ED AMBIENTALE DELLA REGIONE SARDEGNA 2014-2020 PROPOSTA TECNICA

ASSESSORADU DE S INDÚSTRIA ASSESSORATO DELL INDUSTRIA PIANO ENERGETICO ED AMBIENTALE DELLA REGIONE SARDEGNA 2014-2020 PROPOSTA TECNICA ASSESSORADU DE S INDÚSTRIA ASSESSORATO DELL INDUSTRIA PIANO ENERGETICO ED AMBIENTALE DELLA REGIONE SARDEGNA 2014-2020 PROPOSTA TECNICA GENNAIO 2014 Gruppo di lavoro: Assessorato Industria Servizio Energia

Dettagli

ELETTRO ICA-TELECOMU ICAZIO I PROGETTO ELIOS

ELETTRO ICA-TELECOMU ICAZIO I PROGETTO ELIOS Istituto d Istruzione Superiore Statale Enrico Mattei Via Martiri di Cefalonia 46-20097 San Donato Milanese Tel. 0255691411 - Fax 025276676 itisando@tin.it www.itismattei.it ELETTRO ICA-TELECOMU ICAZIO

Dettagli

Alle nostre latitudini la domanda di

Alle nostre latitudini la domanda di minergie Protezioni solari con lamelle, in parte fisse, e gronde Benessere ter edifici ed effi Nella società contemporanea trascorriamo la maggior parte del nostro tempo in spazi confinati, in particolare

Dettagli

alluvioni e frane Si salvi chi può!

alluvioni e frane Si salvi chi può! alluvioni e frane Che cos è l alluvione? L alluvione è l allagamento, causato dalla fuoriuscita di un corso d acqua dai suoi argini naturali o artificiali, dopo abbondanti piogge, nevicate o grandinate,

Dettagli

L=F x s lavoro motore massimo

L=F x s lavoro motore massimo 1 IL LAVORO Nel linguaggio scientifico la parola lavoro indica una grandezza fisica ben determinata. Un uomo che sposta un libro da uno scaffale basso ad uno più alto è un fenomeno in cui c è una forza

Dettagli

WORLD ENERGY OUTLOOK 2012 SINTESI. Italian translation

WORLD ENERGY OUTLOOK 2012 SINTESI. Italian translation WORLD ENERGY OUTLOOK 2012 SINTESI Italian translation SINTESI WORLD ENERGY OUTLOOK 2012 Il World Energy Outlook (WEO) 2012 è uno strumento indispensabile per i decision maker della politica e dell industria

Dettagli

USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL

USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL Ing. Maurizio Rea (Gruppo SOL) ECOMONDO - Sessione Tecnologie di Produzione Rimini, 3 Novembre 2010 IL GRUPPO SOL Profilo aziendale

Dettagli

Scheda 8 «La gestione integrata dei rifiuti» LA GERARCHIA PER UNA CORRETTA GESTIONE DEI RIFIUTI. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Scheda 8 «La gestione integrata dei rifiuti» LA GERARCHIA PER UNA CORRETTA GESTIONE DEI RIFIUTI. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Scheda 8 «La gestione integrata dei rifiuti» LA GERARCHIA PER UNA CORRETTA GREEN JOBS Formazione e Orientamento LA GERARCHIA PER UNA CORRETTA La Direttiva 2008/98/CE introduce una importante distinzione

Dettagli

Comunicazione della Commissione ENERGIA PER IL FUTURO: LE FONTI ENERGETICHE RINNOVABILI

Comunicazione della Commissione ENERGIA PER IL FUTURO: LE FONTI ENERGETICHE RINNOVABILI COMMISSIONE EUROPEA Comunicazione della Commissione ENERGIA PER IL FUTURO: LE FONTI ENERGETICHE RINNOVABILI Libro bianco per una strategia e un piano di azione della Comunità INDICE 1 Premessa p.4 1.1

Dettagli

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO Forum Internazionale Green City Energy MED LO SVILUPPO DELLE SMART CITIES E DEI GREEN PORTS NELL AREA MEDITERANEA Convegno La produzione di energia rinnovabile nella Smart City Sessione Integrazione dei

Dettagli

Soluzioni di risparmio

Soluzioni di risparmio Soluzioni di risparmio Alla ricerca delle spese nascoste Visibile Gestita totalmente Aereo Treno Gestita tradizionalmente Servizi generalmente prenotati in anticipo e approvati dal line manager Meno potenziale

Dettagli

Alcune riflessioni comuni sulle fonti energetiche rinnovabili.

Alcune riflessioni comuni sulle fonti energetiche rinnovabili. Alcune riflessioni comuni sulle fonti energetiche rinnovabili. I rifiuti: un problema di grande attualità. SCUOLA PRIMARIA VITTORIO VENETO DI CALCI [Calci aprile 2010] Lavoro svolto dalle Classi V A e

Dettagli

Green economy e green management : aziende e territori

Green economy e green management : aziende e territori Green economy e green management : aziende e territori di Edo Ronchi Presidente della Fondazione per lo sviluppo sostenibile La coincidenza della grande recessione del 2008-2009,una crisi finanziaria e

Dettagli

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA 24 2 Sommario Perché questo opuscolo 3 Il benessere sostenibile e i consumi delle famiglie italiane 4 Le etichette energetiche 5 La scheda di prodotto 9 L etichetta

Dettagli

RELAZIONE ANALISI DELLE EMISSIONI DI CO 2 NELLE DIVERSE FONTI ENERGETICHE. Dipartimento di Economia e Ingegneria Agraria, Forestale e Ambientale

RELAZIONE ANALISI DELLE EMISSIONI DI CO 2 NELLE DIVERSE FONTI ENERGETICHE. Dipartimento di Economia e Ingegneria Agraria, Forestale e Ambientale Dipartimento di Economia e Ingegneria Agraria, Forestale e Ambientale Università di Torino - Italia RELAZIONE ANALISI DELLE EMISSIONI DI CO 2 NELLE DIVERSE FONTI ENERGETICHE Stefano Bechis Francesco Marangon

Dettagli

Diventate membri dell associazione. L unione delle forze del settore solare

Diventate membri dell associazione. L unione delle forze del settore solare Diventate membri dell associazione L unione delle forze del settore solare Il vostro supporto neutrale per informazioni, formazione, assicurazione di qualità e pubblicità comune Il vostro portavoce per

Dettagli