Leggete con la coscienza pulita

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Leggete con la coscienza pulita"

Transcript

1 Leggete con la coscienza pulita Uno studio sull impatto ambientale Un analisi del ciclo di vita eseguita dall istituto di ricerca Inventia e commissionata dall organizzazione commerciale Sveriges Tidskrifter (l associazione svedese degli editori) in collaborazione con SCA, Posten Meddelande, Pressretur e Sörmlands Grafiska.

2 Scaricare la relazione: publicationpapers.sca.com/lcastudy È possibile trovare la serie completa dei risultati e dei dati di inventario in questa relazione e nelle due appendici: Appendice 1 Processi e fonti dei dati e Appendice 2 Risultati.

3 Impatto ambientale delle riviste I problemi climatici hanno creato la necessità di avere una migliore comprensione degli effetti ambientali delle riviste in formato elettronico e in formato stampato. Molta gente ha l impressione che le riviste stampate abbiano un grande impatto sull ambiente, mentre leggere le versioni on-line sia sempre l alternativa intelligente per il clima. Al fine di analizzare questi concetti, l associazione svedese degli editori ha incaricato l istituto di ricerca Inventia di confrontare l impatto ambientale delle riviste stampate e di quelle in formato elettronico da una prospettiva del ciclo di vita, identificando quali fasi nel ciclo di vita provocano un impatto ambientale e identificando pertanto dove vi sia spazio per miglioramenti. I risultati di questo studio mostrano che l impatto ambientale è molto basso per entrambi i canali mediatici, che è ovviamente una buona notizia. Pertanto leggete con la coscienza pulita sia on-line che in formato stampato!

4 Riviste stampate Impatto ambientale provocato dall abbonamento annuale di un lettore ad una rivista mensile. Le cifre nello scenario di base per, per esempio, la creazio- ne del materiale editoriale, il tempo della lettura, i lettori per copia e il numero di abbonati sono le cifre medie per l industria. La rivista presa in considerazione è un membro tipico dell organizzazione commerciale Associazione degli editori svedesi. Leggere su internet Gli utenti di internet sono in Svezia e usano il mix energetico svedese. I computer e alcune delle materie prime e degli altri materiali sono prodotti fuori dalla Svezia. La creazione del materiale editoriale, la produzione dei computer, ecc, la conservazione dei dati, l atto di scaricare e leggere una homepage su un computer portatile sono inclusi nello studio. Sono anche inclusi la produzione e lo smaltimento dei computer.

5 Effetti ambientali Lo studio ambientale è stato eseguito come analisi del ciclo di vita. Questo è un metodo fondato per identificare l impatto ambientale di un prodotto dalla culla alla tomba, vale a dire dall estrazione delle materie prime alla produzione, all uso fino alla gestione dei rifiuti. L obiettivo principale di questo studio è l impatto sul clima, noto come carbon footprint impronta di carbonio. Tuttavia sono stati anche studiati altri effetti sull ambiente: il consumo di risorse, l acidificazione, la sovra-fertilizzazione, il consumo di ozono e la formazione di ozono al piano campagna. Il potenziale dell impatto climatico è una misura delle emissioni totali di gas a effetto serra provocate dalla produzione di un prodotto. Le emissioni di gas a effetto serra (in particolare anidride carbonica) contribuiscono all aumento della temperatura media della Terra. Questo studio si basa sulle condizioni svedesi. Empreinte carbone Formazione di ozono al piano campagna Consumo di risorse Consumo di ozono Acidificazione Sovrafertilizzazione

6 Qual è l estensione dell impatto sul clima? Leggere una rivista stampata e leggere una rivista elettronica ha un impatto ambientale, ma questo impatto è piccolo e simile per entrambi i canali. Leggere una rivista stampata e leggere una rivista in formato elettronico per un anno genera lo stesso livello di emissioni di gas a effetto serra: 1 kg di CO 2 equivalenti. Un chilogrammo di CO 2 equivalenti rappresenta lo 0,1 per mille (un millesimo) dell impatto ambientale di uno Svedese per un anno. Emissioni di 1 kg di CO 2 equivalenti corrispondono a: guidare una grossa automobile a benzina per appena più di 4 km (riferito solo all impatto ambientale del carburante) guidare un auto ecologica per appena più di 8 km (solo carburante) volare all estero, circa 4 persone-km guardare la TV per circa 2 ore Il consumo di uno svedese medio crea emissioni nel clima corrispondenti a 10 tonnellate di CO 2 equivalenti per anno*. Leggere una rivista, in formato cartaceo o elettronico, per un anno corrisponde allo 0,1 per mille di questo valore. *Fonte: Agenzia di protezione ambientale svedese 2008

7 Che cosa ha un impatto? Le attività dei giornalisti per creare i contenuti delle riviste contribuiscono in quantità considerevole all impatto ambientale sia delle riviste stampate che in formato elettronico. A questo proposito, i viaggi, in particolare con auto a benzina o diesel e in aereo, costituiscono la frazione più sostanziale dell impatto ambientale. I risultati mostrano l importanza del sito di produzione per le attività a intenso consumo di energia, come la produzione di cellulosa e carta e la stampa. Poiché il mix energetico svedese usa una quantità davvero bassa di combustibili fossili, vi sono considerevoli vantaggi sul clima derivanti dallo stampare in Svezia su carta svedese. Non si ha un impatto ambientale per le riviste stampate correlato alla lettura effettiva stessa, che significa che maggiore è il numero di lettori per rivista, più basso è il carico ambientale per rivista letta. Questo è vero anche per la quantità di tempo dedicata alla lettura maggiore è il tempo speso per leggere la rivista, più è intelligente per il clima leggere una rivista stampata. L impatto ambientale della lettura di una rivista elettronica aumenta con l aumentare del tempo necessario alla lettura. Se il tempo di lettura supera i 40 minuti al mese, l impatto ambientale della rivista in formato elettronico è maggiore di quello della rivista stampata. L impatto ambientale della lettura di una rivista stampata in abbonamento è inferiore della lettura di una rivista stampata che è acquistata come copia singola. Non tutte le riviste su uno scaffale vengono vendute, che significa che per ogni copia venduta sono stampate 1,7 copie. Tuttavia, le copie invendute vengono riciclate. Il sistema di riciclaggio per le riviste stampate riduce il loro impatto ambientale. In Svezia 9 riviste su 10 sono riciclate. Possono essere usate come materia prima per la produzione di nuova carta e anche per generare calore ed elettricità, attraverso l incenerimento della carta che non viene riciclata. Avere una foresta ben gestita con una crescita netta porta a un assorbimento netto di anidride carbonica di origine organogena nella foresta. Questo effetto non è compreso nello scenario di base. Se questo effetto fosse incluso, l impatto ambientale delle riviste stampate sarebbe anche inferiore a 1 kg di CO 2 equivalenti.

8 Leggere riviste stampate Questo è il diagramma di flusso per i diversi modelli produttivi che formano la base dell analisi LCA. Circa 15 dipendenti lavorano nell ufficio editoriale e lo stesso numero di ore lavorative è speso nella produzione di una rivista stampata come di una in formato elettronico. L impatto ambientale editoriale è stato distribuito equamente tra tutti i lettori, senza tener conto se leggono la rivista stampata o quella in formato elettronico, in modo da non influenzare il confronto dei canali mediatici. Emissioni compensate producendo una rivista cartacea Operazioni forestali T Cellulosa e carta T Creazione del contenuto Stampa offset Distribuzione per posta: 91% Utente/ Lettore Riciclo Archiviazione T= trasporto Distribuzione attraverso i punti vendita: 9% Incenerimento Emissioni compensate da produzione di calore e elettricità L impatto ambientale per lettore è minore quando i lettori sottoscrivono un abbonamento che quando acquistano singole copie. La rivista stampata è prodotta, distribuita e smaltita in Svezia. Il 91% della distribuzione avviene per posta, con un 9% di vendite di copie singole. La carta per la rivista oggetto dello studio è prodotta a Ortviken (SCA) e stampata a Katrineholm (Sörmlands Grafiska). Sono inclusi la gestione forestale, il trasporto del legname, la produzione della carta, il trasporto della carta, la creazione dei contenuti della rivista, la stampa, la post-produzione, la distribuzione della rivista, il suo uso e riciclaggio, la gestione dei rifiuti e l archiviazione.

9 Leggere riviste on-line Creazione del contenuto Produzione di computer, modem, stampanti per uso domestico e carta da ufficio Scaricare da internet Server e centro dati Utente/ Lettore Emissioni compensate dal riciclo dei metalli Riciclo Archiviazione Emissioni compensate da produzione di rivista cartacea, calore e elettricità Gli utenti di internet sono in Svezia e usano il mix energetico svedese. I computer e alcune delle materie prime e degli altri materiali sono prodotti fuori dalla Svezia. La creazione del materiale editoriale, la produzione dei computer, ecc, la conservazione dei dati, l atto di scaricare e leggere una homepage su un computer portatile domestico sono inclusi nello studio. Sono anche inclusi la produzione e lo smaltimento dei computer. Lavoro editoriale Quando il gruppo editoriale crea il contenuto di una rivista, ha un impatto sul clima, sia per la rivista on-line che perquella stampata. L impatto principale derivante dal lavoro editoriale proviene dai viaggi per il lavoro sul campo, come pure dall uso di energia per i computer e per riscaldare gli uffici. Mix energetico svedese Questo studio utilizza il mix energetico svedese come consumo di elettricità in Svezia; questo ha un basso impatto ambientale grazie alle fonti rinnovabili come l energia idrica e nucleare come pure solo alcuni combustibili fossili. Il mix energetico svedese produce circa 1/8 di emissioni di CO 2 rispetto al mix energetico medio nei paesi UE.

10 L arte del confronto Dobbiamo confrontare gli elementi giusti per produrre i risultati giusti. Questo concetto è stato il nucleo dello studio. Abbonamento a una rivista stampata/acquisto di una rivista in un negozio, con un tempo di lettura tipico su un periodo di un anno Lettori Tempo di lettura corrispondente per riviste elettroniche su un periodo di un anno Lettori Un lettore spende una media di 40 minuti per argomento per leggere una rivista stampata svedese 1. La rivista svedese media ha 3,23 lettori per copia 2. Maggiore è il numero di lettori, più basso l impatto sul clima. La rivista tipica oggetto dello studio è stampata in Svezia e ha 11 numeri all anno (compreso un numero doppio). Il tempo che il lettore trascorre on-line contribuisce all impatto sul clima. Il tempo di lettura per la rivista in formato elettronico nello studio è di 40 minuti, diviso fra tre visite al sito web al mese. Maggiore è il tempo di lettura, maggiore l impatto sul clima. Il lettore utilizza il mix energetico svedese, un computer portatile con un modem ADSL e stampa due pagine su un solo lato al mese. Fonte: 1) Orvesto QRS 2006, Sifo Research International 2) Orvesto Konsument 2009 per intero, Sifo Research International

11 Impatto sul clima per lettore e anno GWP=Global warming potential (Potenziale di riscaldamento globale) GWP (kg CO 2 -ekv) GWP (kg CO 2 -ekv) 1,1 0,9 0,7 0,5 0,3 0,1-0,1-0,3 1,1 14 0,9 0,7 0,5 Totale Rivista stampata compreso lavoro giornalistico Lavoro giornalistico Operazioni forestali Uso dei mezzi di trasporto Cellulosa e carta Totalt Journalistiskt arbete Skogsbruk Transport bruk Massa & papper Trasporto agli impianti di stampa Transport tryckeri Stampa offset Offsettryck Postdistribution Transport affär Användare/läsare Återvinning Arkivering Förbränning Utsläpp som undviks Rivista elettronica compreso lavoro giornalistico Distribuzione postale Trasporto nei punti vendita Utente/Lettore Riciclo Archiviazione Incenerimento Emissioni che sono compensate 0,3 0,1-0,1 Totale Lavoro giornalistico Centro dati Alimentazione internet Totalt Journalistiskt arbete Datacenter Internet energi Alimentazione modem Modem energi Alimentazione computer Dator energi Produzione computer Produktion dator Smaltimento del computer Hemmaskrivare Dator avfallshantering Stampante per uso domestico Carta per stampante Papper hemmaskrivare Smaltimento della carta Papper avfallshantering Scenario base. Impatto potenziale sul clima (GWP) per un lettore su un periodo di un anno; in totale e diviso tra le varie fasi nel ciclo di vita delle riviste cartacea e in formato elettronico.

12 Impatto sul clima delle riviste stampate La produzione della carta costituisce la frazione più elevata dell impatto sul clima di una rivista stampata. Stampare su carta svedese è pertanto di grande beneficio per il clima, poiché il mix energetico della Svezia utilizza una quantità davvero piccola di combustibili fossili. Maggiore è il numero di abbonati, più basso l impatto sull ambiente. Se più persone leggono la stessa copia, l impatto ambientale per lettore è inferiore. La rivista media ha 3,23 lettori per copia. Ogni anno ricicliamo circa 50 kg di carta a persona in Svezia, vale a dire il 91 percento di tutti i quotidiani, le riviste, i cataloghi e i volantini pubblicitari. Ogni chilo di carta riciclata controbilancia 1,4 kg di emissioni di anidride carbonica in atmosfera. Le fibre riciclate provenienti dalle riviste raccolte possono essere utilizzate come materia prima per la produzione di nuova carta per riviste e altri prodotti cartacei. Il successo delle riviste è la passione; le riviste svedesi di maggior successo sono riviste appassionate. Impatto sul clima delle riviste stampate, scenari diversi Scenario Bascenario base 100% posta Con supplementi Med bilagor & e DVD Più Fler pagine* sidor* Mix energetico Nordisk nordico el Mix energetico Europeisk europeo el 1 lettore/copia 1 läsare/ex 5 lettori/copia 5 läsare/ex Senza Utan journalistiskt lavoro giornalistico arbete *Calcolate sulla base di 200 pagine invece che 120 come nello scenario di base. GWP (kg CO 2 -ekv) 0,0 0,5 1,0 1,5 2,0 2,5 3,0 3,5 Impatto potenziale sul clima (GWP) di un lettore di una rivista stampata su un periodo di un anno usando scenari e scelte differenti.

13 Impatto sul clima delle riviste in formato elettronico Quando si legge una rivista in formato elettronico, il tempo speso dall utente on-line è significativo per il suo impatto sul clima. Minore è il tempo trascorso on-line, minore è l impatto ambientale. La frazione dominante dell impatto sul clima per l editoria in formato elettronico è la produzione del computer stesso. Solo una piccola proporzione dell impatto ambientale proveniente dalla produzione del computer influenza la rivista online nell indagine. L elettricità usata nelle infrastrutture in rete, il modem ADSL e il computer costituiscono il secondo maggior contributo. Il mix energetico svedese ha un basso impatto ambientale. Il numero di stampe usando una stampante per uso domestico influenza l impatto totale sul clima. I bambini iniziano a usare internet molto presto oggi il 50% dei bambini svedesi di quattro anni usa internet. Impatto sul clima delle riviste in formato elettronico, scenari diversi Scenario Bascenario base Mix energetico Nordisk nordico el Mix energetico Europeisk europeo el Lite Uso användning* moderato* Mycket Uso användning* pesante* 1/3 trifluoruro 1/3 kvävetrifluorid di azoto Livelli elevati di Ingen trifluoruro kvävetrifluorid di azoto Senza Utan journalistiskt lavoro giornalistico arbete *Calcolato sulla base di 10 e 300 minuti rispetto ai 40 minuti dello scenario di base. GWP (kg CO 2 -ekv) Impatto potenziale sul clima (GWP) di un lettore di una rivista in formato elettronico su un periodo di un anno usando scenari e scelte differenti.

14 Alcuni cenni sulle attività forestali Negli ultimi anni la carta è stata oggetto di critiche ambientaliste negative e spesso ingannevoli. Molta gente crede che usare meno carta salvi le foreste e ci lasci con un ambiente migliore. Tuttavia la produzione di carta aiuta le foreste a crescere. La carta è anche una delle poche materie prime rinnovabili e riciclabili che esistano attualmente. Un vantaggio delle fibre di legno è che si rigenerano in modo naturale e possono essere riutilizzate svariate volte. Avere una foresta ben gestita con una crescita netta porta a un assorbimento netto di anidride carbonica di origine organogena nella foresta. Le foreste in crescita legano più anidride carbonica rispetto alle foreste vecchie che non sono utilizzate in modo attivo. Questo effetto non è stato incluso nello scenario di base dello studio. Se questo effetto fosse incluso, l impatto ambientale delle riviste stampate sarebbe anche inferiore a 1 kg di CO 2 equivalenti. Il volume di legname nelle foreste svedesi è aumentato del 75 percento negli ultimi 90 anni. Un albero è utilizzato per molti prodotti. Un fraintendimento comune è che vengano tagliati i grossi alberi per formare la cellulosa per la carta. Nei fatti, SCA ha operazioni forestali efficaci, per cui tutte le parti di una foresta sono usate per attività e prodotti finali diversi. Quando si effettua lavoro di sfoltimento e pulizia, che deve essere eseguito per permettere agli alberi di diventare grandi, le parti potate sono usate per la cellulosa. Le cime, i rami e i rametti degli alberi provenienti dal lavoro di pulizia delle foreste adulte sono usate per il biocarburante. Il tronco è utilizzato per prodotti di legno segato, vale a dire tronchi. La segatura e i trucioli di legno rimasti nelle segherie sono usati per produrre pellets (cubetti di legno pressati insieme che sono usati per il riscaldamento) e cellulosa. Per ogni albero tagliato sono piantati tre nuovi alberi. I vivai di proprietà SCA producono circa 100 milioni di piante ogni anno. La foresta cresce di più se è usata che se è lasciata non toccata e il nostro possesso di foreste è cresciuto di 50 milioni di metri cubi dagli anni 50. Una foresta giovane, in crescita utilizza anche più anidride carbonica di una foresta più vecchia, fatto essenziale nel limitare il riscaldamento globale. FSC (Forest Stewardship Council) è un etichetta ambientale per le operazioni forestali che garantisce le foreste ben gestite. La missione della FSC è la promozione di una gestione valida dal punto di vista ambientale, socialmente vantaggiosa ed economicamente fattibile delle foreste nel mondo. Sono eseguite verifiche annuali da parte di ispettori esterni.

15 Fai la differenza scegliendo FSC L etichetta FSC mostra quali prodotti sono stati realizzati con legno proveniente da foreste certificate FSC. Potete essere sicuri che questi prodotti sono stati realizzati in modo responsabile. Acquistare prodotti etichettati FSC rafforza anche l interesse in un utilizzo responsabile delle foreste nel mondo. Le regole del FSC salvaguardano per esempio: Più di 11 milioni di ettari di foresta in Svezia sono certificati FSC (2009). Questa cifra rappresenta circa la metà dell area forestale produttiva. Più di 100 milioni di ettari di foreste in tutto il mondo sono certificati in conformità con il sistema FSC, divisi tra più di 82 paesi. Questa cifra rappresenta circa il 5% delle foreste produttive nel mondo. animali e piante in pericolo la capacità futura della Terra di sostenere le foreste condizioni di lavoro sicure e sane per le per sone che lavorano nelle foreste i diritti delle popolazioni indigene Tonnellate Anno 0 Forniture SCA di carta per l editoria certificata FSC (cartiere di Ortviken e Laakirchen) Previsione

16 Conclusioni Il consumo di qualsiasi mezzo di comunicazione causa emissioni di gas a effetto serra, sia le riviste stampate che la lettura su internet. Leggere una rivista cartacea in abbonamento e leggerla per lo stesso tempo su internet genera la stessa bassa quantità di emissioni di gas a effetto serra. Il comportamento dell utente è una caratteristica essenziale dell impatto ambientale dell uso di internet. Leggere una rivista in formato elettronico non è necessariamente meglio per l ambiente. Se il tempo di lettura è inferiore a 40 minuti al mese, l impatto ambientale della rivista in formato elettronico è inferiore a 1 kg di CO 2 equivalenti per anno. Le attività dei giornalisti per creare i contenuti delle riviste contribuiscono in quantità considerevole all impatto ambientale sia delle riviste stampate che in formato elettronico. Il mix energetico è importante. L elettricità proveniente da fonti diverse ha un impatto ambientale diverso. Il mix energetico della Svezia ha un basso impatto sul clima grazie all elevata proporzione di energia idrica e nucleare, mentre i mix energetici europeo e nordico hanno un impatto maggiore sul clima, poiché una grande proporzione è generata usando combustibili fossili. Photo : Per-Anders Sjöquist. Imprimeur : Tryckeribolaget, FSC nr SGS-COC Papier et imprimeur sont tous deux certifiés FSC. (A l intérieur GraphoCote 90, Couverture Tom&otto silk). Il sistema di riciclaggio per le riviste stampate riduce il loro impatto ambientale. In Svezia 9 riviste su 10 sono riciclate. Avere una foresta ben gestita con una crescita netta porta a un assorbimento netto di anidride carbonica di origine organogena nella foresta. Le foreste in crescita legano più anidride carbonica rispetto alle foreste vecchie che non sono utilizzate in modo attivo. Questo effetto non è compreso nello scenario di base. Se questo effetto fosse incluso, l impatto ambientale delle riviste stampate sarebbe anche inferiore a 1 kg di CO 2 equivalenti. I risultati di questo studio forniranno dati migliori per il processo di comunicazione con gli azionisti con una coscienza ambientale, e potranno anche essere usati per il miglioramento interno del lavoro, poiché lo studio fornisce un quadro evidente dei punti di maggiore impatto ambientale nel flusso. Il consumo di uno svedese medio crea emissioni nel clima corrispondenti a 10 tonnellate di CO 2 equivalenti per anno*. Leggere una rivista, in formato cartaceo o elettronico, per un anno corrisponde allo 0,1 per mille di questo valore. LEGGETE CON LA COSCIENZA PULITA! publicationpapers.sca.com Perché i nostri prodotti semplificano la vita di milioni di persone in tutto il mondo. Perché le nostre risorse e metodologie di lavoro sono parte naturale del ciclo di vita globale. E perché ne abbiamo cura.

Prodotti SCA con certificazione forestale

Prodotti SCA con certificazione forestale Prodotti SCA con certificazione forestale PE FC /05-33-132 Promoting Sustainable Forest Management www.pefc.org PERCHÈ È IMPORTANTE? La certificazione forestale rappresenta l anello di congiunzione tra

Dettagli

La Carta fra Luoghi Comuni e Realtà

La Carta fra Luoghi Comuni e Realtà COpertina Esempio:Layout 1 30-04-2009 13:04 Pagina 1 La Carta fra Luoghi Comuni e Realtà Bastioni di Porta Volta, 7 20121 Milano Tel.: 02/29003018 Fax: 02/29003396 Viale Pasteur, 10 00144 Roma Tel.: 06/5919131

Dettagli

POSITION PAPER. Carta CARTA VERGINE CARTA RICICLATA: CRITERI PER UN CONFRONTO AMBIENTALE. Position Paper 2010 www.studiolce.it

POSITION PAPER. Carta CARTA VERGINE CARTA RICICLATA: CRITERI PER UN CONFRONTO AMBIENTALE. Position Paper 2010 www.studiolce.it POSITION PAPER Carta CARTA VERGINE CARTA RICICLATA: CRITERI PER UN CONFRONTO AMBIENTALE 1 La sostenibilità ambientale della carta prodotta da fibre vergini o riciclate è oggi uno dei fattori in grado di

Dettagli

luoghi comuni sulla produzione della carta e l ambiente

luoghi comuni sulla produzione della carta e l ambiente luoghi comuni sulla produzione della carta e l ambiente Vero o falso? In qualità di consumatori non sempre è facile avere dati oggettivi quando si parla di carta e ambiente. Spesso viene sostenuto che

Dettagli

LA CARTA ED IL SUO IMPATTO AMBIENTALE

LA CARTA ED IL SUO IMPATTO AMBIENTALE LA CARTA ED IL SUO IMPATTO AMBIENTALE EMOZIONI GREEN - Sintesi da Momenti Green - Mondi, Badia Campoleone 20 aprile 2010 1 giugno 2010 - pag. 1 ENVIROMENTAL = AMBIENTALE Per Impatto Ambientale si intende

Dettagli

Compensazione CO 2 per le imprese

Compensazione CO 2 per le imprese Compensazione CO 2 per le imprese Il cambiamento climatico è un dato di fatto! Gli ultimi anni hanno confermato il trend Aumento simultaneo della concentrazione di CO 2 nell atmosfera, della temperatura

Dettagli

Una risorsa ed una soluzione per il packaging a bassa emissione di carbonio

Una risorsa ed una soluzione per il packaging a bassa emissione di carbonio Informazioni Pro Carton Packaging in cartoncino Una risorsa ed una soluzione per il packaging a bassa emissione di carbonio Packaging in cartoncino: una risorsa ed una soluzione per il packaging a bassa

Dettagli

Musica e CO2 STUDIO PRELIMINARE

Musica e CO2 STUDIO PRELIMINARE Musica e CO2 STUDIO PRELIMINARE a. Finalità e ambito dell intervento Questo primo studio è volto alla ricerca e all analisi di dati sulle emissioni di CO2 relative agli eventi musicali nel loro complesso

Dettagli

www.eambiente.it www.eenergia.info

www.eambiente.it www.eenergia.info www.eambiente.it www.eenergia.info Progetto CARBOMARK Monitoraggio delle emissioni e metodi di approccio al mercato Dr. Federico Balzan eambiente srl Castellavazzo, 21 marzo 2011 LCA Come si crea l eccellenza

Dettagli

Progetto di riforestazione TERRA TERZO MONDO ETHIOPIA

Progetto di riforestazione TERRA TERZO MONDO ETHIOPIA Progetto di riforestazione TERRA TERZO MONDO ETHIOPIA Perché riforestazione? Il Protocollo di kyoto Accordo internazionale firmato a Rio de Janeiro nel 1992 durante lo storico Summit sulla Terra. Entato

Dettagli

Acquerelli: Shutterstock.com (Smirnova Alexandra, Color Symphony, Kathie Nichols, somchai rakin, Dariusz Gudowicz, happykanppy, Roman Sigaev,

Acquerelli: Shutterstock.com (Smirnova Alexandra, Color Symphony, Kathie Nichols, somchai rakin, Dariusz Gudowicz, happykanppy, Roman Sigaev, Digitale naturale! Acquerelli: Shutterstock.com (Smirnova Alexandra, Color Symphony, Kathie Nichols, somchai rakin, Dariusz Gudowicz, happykanppy, Roman Sigaev, Morozova Oxana) DIGITAL IMPRINTING 30 anni

Dettagli

Relazione LCA Comparativa Infissi in Legno, PVC ed Alluminio. Commissionata da

Relazione LCA Comparativa Infissi in Legno, PVC ed Alluminio. Commissionata da Relazione LCA Comparativa Infissi in Legno, PVC ed Alluminio Commissionata da Dicembre 2012 Sommario Elementi del Sistema...3 Infisso in Legno...8 Risultati...9 Infisso in PVC...13 Risultati...14 Infisso

Dettagli

INTRODUZIONE 4 DICHIARAZIONE DEL WWF 6 IL REPORT 8 CHE COSA ABBIAMO FATTO 10 LA METODOLOGIA 11 DETTAGLI 12

INTRODUZIONE 4 DICHIARAZIONE DEL WWF 6 IL REPORT 8 CHE COSA ABBIAMO FATTO 10 LA METODOLOGIA 11 DETTAGLI 12 The Second Hand Effect : Il report 2016 INDICE IL MERCATO DELL USATO CONTRIBUISCE FORTEMENTE ALLA SOSTENIBILITÀ ECONOMICA, SOCIALE E AMBIENTALE DEL PIANETA. CON UN PICCOLO GESTO DI ACQUISTO O VENDITA DI

Dettagli

Il Patto dei Sindaci E un importante accordo europeo che vede le Autorità locali (i Sindaci dei Comuni) impegnate a ridurre le emissioni di CO2

Il Patto dei Sindaci E un importante accordo europeo che vede le Autorità locali (i Sindaci dei Comuni) impegnate a ridurre le emissioni di CO2 Il Patto dei Sindaci E un importante accordo europeo che vede le Autorità locali (i Sindaci dei Comuni) impegnate a ridurre le emissioni di CO2 tramite l efficienza energetica e l utilizzo di fonti energetiche

Dettagli

PRODUZIONE DI PELLET IN BOSNIA ERZEGOVINA

PRODUZIONE DI PELLET IN BOSNIA ERZEGOVINA PRODUZIONE DI PELLET IN BOSNIA ERZEGOVINA Potenzialità di sviluppo e di investimento 1. L INDUSTRIA DEL LEGNO IN PELLET Il pellet è un combustibile densificato costituito da biomassa legnosa; il suo utilizzo

Dettagli

Cambiamento climatico. EMISSIONI DI GAS SERRA: Cosa ha contribuito in maniera significativa alla loro riduzione?

Cambiamento climatico. EMISSIONI DI GAS SERRA: Cosa ha contribuito in maniera significativa alla loro riduzione? Cambiamento climatico EMISSIONI DI GAS SERRA: Cosa ha contribuito in maniera significativa alla loro riduzione? La sostituzione dei CFC! Un ruolo chiave è stato quello degli idrofluorocarburi (HFC) I CFC,

Dettagli

Qualità significa libertà dai problemi

Qualità significa libertà dai problemi Qualità significa libertà dai problemi www.publicationpapers.sca.com Sono i clienti a costruire la nostra migliore reputazione Prodotti di grande qualità, un efficace programma ambientale che è parte

Dettagli

Energia e ambiente: sviluppo sostenibile. Prof. Ing. Sergio Rapagnà Facoltà di Agraria Università degli Studi di Teramo

Energia e ambiente: sviluppo sostenibile. Prof. Ing. Sergio Rapagnà Facoltà di Agraria Università degli Studi di Teramo Energia e ambiente: sviluppo sostenibile Prof. Ing. Sergio Rapagnà Facoltà di Agraria Università degli Studi di Teramo La quantità di energia consumata dipende dal grado di sviluppo dell economia Tempo:

Dettagli

Caso studio: Comune di Padova Inventario LAKS e Piano di Mitigazione e Adattamento Focus sul risparmio di energia e sulle energie rinnovabili

Caso studio: Comune di Padova Inventario LAKS e Piano di Mitigazione e Adattamento Focus sul risparmio di energia e sulle energie rinnovabili Caso studio: Comune di Padova Inventario LAKS e Piano di Mitigazione e Adattamento Focus sul risparmio di energia e sulle energie rinnovabili Introduzione Nome dell ente Comune di Padova, Italia Logo del

Dettagli

ENERGIA e CLIMA fonti, usi ed emissioni. ENERGIA ELETTRICA di LUCA TARTARI

ENERGIA e CLIMA fonti, usi ed emissioni. ENERGIA ELETTRICA di LUCA TARTARI ENERGIA e CLIMA fonti, usi ed emissioni. ENERGIA ELETTRICA di LUCA TARTARI -INDICE- La presentazione è così composta: L energia elettrica Fonti e produzione Utilizzi e applicazioni Rendimento energetico

Dettagli

Elementi strutturali di legno senza colle

Elementi strutturali di legno senza colle Tecnologia e legno made in Italy Elementi strutturali di legno senza colle bioarchitettura PREFABRICATED WOODEN BUILDINGS Abete Rosso - Milano - Lombardia accorciamo le distanze, aiutiamo l ambiente L

Dettagli

APPLICAZIONI DELLA METODOLOGIA LCA

APPLICAZIONI DELLA METODOLOGIA LCA IL RECUPERO ENERGETICO NELLA FILIERA DI PRODUZIONE DEL COMPENSATO - APPLICAZIONI DELLA METODOLOGIA LCA G.L. Baldo*, M. Marino*; S. Rossi*; x ** *Life Cycle Engineering Torino; www.life-cycle-engineering.it

Dettagli

IIS Giovanni Dalmasso VIA CLAVIERE, 10 PIANEZZA(TO)

IIS Giovanni Dalmasso VIA CLAVIERE, 10 PIANEZZA(TO) IIS Giovanni Dalmasso VIA CLAVIERE, 10 PIANEZZA(TO) Calcolo Carbon Footprint personale A.S. 2014-2015 Allievo: Stefano Tarizzo 1 INDICE Cap. 1 Definizione di Carbon Footprint pag. 3 Tab. 1 pag. 3 Cap.

Dettagli

Gli impegni ambientali di BTicino

Gli impegni ambientali di BTicino i Presso la Vostra consueta Agenzia Commerciale. Sito: Questo documento si basa sulla norma ISO 14020 relativa ai principi generali delle dichiarazioni ambientali e sul rapporto tecnico ISO TR/14025 relativo

Dettagli

LA BANCA E L'AMBIENTE

LA BANCA E L'AMBIENTE LA BANCA E L'AMBIENTE LA BANCA E L'AMBIENTE Abbiamo maturato negli anni una sempre maggiore sensibilità verso le tematiche ecologiche e verso la tutela dell ambiente, nonostante la nostra organizzazione

Dettagli

Una scelta logica: riscaldare con la legna.

Una scelta logica: riscaldare con la legna. Una scelta logica: riscaldare con la legna. Bosco curato. Calore piacevole. Clima sano. Riscaldare con la legna: un ciclo naturale senza spreco di risorse. Sappiamo tutti a cosa deve mirare una politica

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA ELEMENTARE E MATERNA Bartolomeo MUZZONE - RACCONIGI

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA ELEMENTARE E MATERNA Bartolomeo MUZZONE - RACCONIGI ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA ELEMENTARE E MATERNA Bartolomeo MUZZONE - RACCONIGI PROGRAMMAZIONE DISCIPINARE ANNUALE DI TECNOLOGIA E INFORMATICA ANNO SCOLASTICO 2013/2014 MODULI: - TECNOLOGIA -

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

Carbon Footprint. A. Contin - Gestione Ambientale VII - 0

Carbon Footprint. A. Contin - Gestione Ambientale VII - 0 Carbon Footprint VII - 0 Gestione delle emissioni di gas serra Settore cogente Settore volontario VII - 1 L impronta climatica Carbon Footprint Carbon Footprint di di azienda azienda Carbon Footprint di

Dettagli

1. Metodologia di calcolo del bilancio dei consumi finali

1. Metodologia di calcolo del bilancio dei consumi finali ALLEGATO C PAES Rosignano M.mo 1. Metodologia di calcolo del bilancio dei consumi finali PRODOTTI PETROLIFERI Settore Civile: I consumi dei prodotti petroliferi in ambito civile vengono calcolati sommando

Dettagli

Sistemi di riscaldamento domestico a biomassa: applicazione della metodologia LCA (Life Cycle Assessment)

Sistemi di riscaldamento domestico a biomassa: applicazione della metodologia LCA (Life Cycle Assessment) Sistemi di riscaldamento domestico a biomassa: applicazione della metodologia LCA (Life Cycle Assessment) Dr. Daniele Cespi Dr. Fabrizio Passarini Dr. Luca Ciacci Dr. Ivano Vassura Prof. Luciano Morselli

Dettagli

Tecnologia in pompa di calore ad assorbimento a metano + energie rinnovabili: scenario, opportunità e applicazioni caratteristiche

Tecnologia in pompa di calore ad assorbimento a metano + energie rinnovabili: scenario, opportunità e applicazioni caratteristiche Tecnologia in pompa di calore ad assorbimento a metano + energie rinnovabili: scenario, opportunità e applicazioni caratteristiche Strategic Technology Alliances Manager Robur Mission Muoverci dinamicamente

Dettagli

Effetto serra e il Patto dei Sindaci. [k]people

Effetto serra e il Patto dei Sindaci. [k]people Effetto serra e il Patto dei Sindaci L effetto serra Fenomeno naturale che intrappola il calore del sole nell atmosfera per via di alcuni gas. Riscalda la superficie del pianeta Terra rendendo possibile

Dettagli

Colora tu l avventura Alla scoperta dell energia

Colora tu l avventura Alla scoperta dell energia Colora tu l avventura Alla scoperta dell energia Energia deriva dalla parola greca energheia che significa attività. Nei tempi antichi il termine energia venne usato per indicare forza, vigore, potenza

Dettagli

Ingvar Kamprad Elmtaryd Agunnaryd. Fondata nel 1943 da Ingvar. La Vision Creare una vita migliore per la maggior parte delle persone

Ingvar Kamprad Elmtaryd Agunnaryd. Fondata nel 1943 da Ingvar. La Vision Creare una vita migliore per la maggior parte delle persone Ingvar Kamprad Elmtaryd Agunnaryd Fondata nel 1943 da Ingvar Kamprad. La Vision Creare una vita migliore per la maggior parte delle persone Che cos è la sostenibilità? La Sostenibilità è una parte integrante

Dettagli

Il nostro Impegno per la sostenibilità Ambientale

Il nostro Impegno per la sostenibilità Ambientale Il nostro Impegno per la sostenibilità Ambientale Impronta Ambientale Siamo tra le 95 imprese italiane selezionate per l analisi dell impronta di carbonio nel ciclo di vita dei prodotti di largo consumo.

Dettagli

ETICHETTE PER PRODOTTI VERDI E SISTEMI DI CERTIFICAZIONE AMBIENTALE DELLE IMPRESE: COME VALORIZZARE IL PROPRIO IMPEGNO DI SOSTENIBILITA SUL MERCATO

ETICHETTE PER PRODOTTI VERDI E SISTEMI DI CERTIFICAZIONE AMBIENTALE DELLE IMPRESE: COME VALORIZZARE IL PROPRIO IMPEGNO DI SOSTENIBILITA SUL MERCATO ETICHETTE PER PRODOTTI VERDI E SISTEMI DI CERTIFICAZIONE AMBIENTALE DELLE IMPRESE: COME VALORIZZARE IL PROPRIO IMPEGNO DI SOSTENIBILITA SUL MERCATO Giuseppe Bitonti Product Manager Lo scenario socio economico

Dettagli

Gli impegni ambientali di BTicino

Gli impegni ambientali di BTicino i Presso la Vostra consueta Agenzia Commerciale. Sito: Questo documento si basa sulla norma ISO 14020 relativa ai principi generali delle dichiarazioni ambientali e sul rapporto tecnico ISO TR/14025 relativo

Dettagli

L UNIONE EUROPEA ED IL CAMBIAMENTO CLIMATICO

L UNIONE EUROPEA ED IL CAMBIAMENTO CLIMATICO L UNIONE EUROPEA ED IL CAMBIAMENTO CLIMATICO Siena, 10 maggio 2011 Le fasi della lotta al global warming 2 La definizione degli strumenti per l applicazione del protocollo di Kyoto Il varo del sistema

Dettagli

PRINCIPALI OTTIMIZZAZIONI RILEVATE DA LOW IMPACT:

PRINCIPALI OTTIMIZZAZIONI RILEVATE DA LOW IMPACT: La carta utilizzata per stampare elenchi proviene tra il 30% ed il 40% di fibre riciclate e la restante parte è carta ecologica certificata FSC; La materia prima è acquistata presso Cartiere che adottano

Dettagli

Figura 4.7.1 Contributi percentuali dei macrosettori alle emissioni di metano nella provincia di Milano 1998 19% < 5%

Figura 4.7.1 Contributi percentuali dei macrosettori alle emissioni di metano nella provincia di Milano 1998 19% < 5% 4.7 IL METANO Il metano è un gas incolore e inodore, che abbonda in natura quale costituente principale del gas naturale. Buona parte delle emissioni in atmosfera derivano dalle operazioni di estrazione,

Dettagli

Gli impegni ambientali di BTicino

Gli impegni ambientali di BTicino i Presso la Vostra consueta Agenzia Commerciale. Sito: Questo documento si basa sulla norma ISO 14020 relativa ai principi generali delle dichiarazioni ambientali e sul rapporto tecnico ISO TR/14025 relativo

Dettagli

attività da loro intraprese.

attività da loro intraprese. IMQ Green Network IMQ Green Network Sempre più il green sembra andare di pari passo con la redditività. Lo ha dimostrato anche l edizione 2011 del Carbon Disclosure Project Global 500. Il Rapporto annuale

Dettagli

SOSTENIAMO I PARLAMENTARI EUROPEI

SOSTENIAMO I PARLAMENTARI EUROPEI SOSTENIAMO I PARLAMENTARI EUROPEI 3 / PER UN FUTURO A BASSA EMISSIONE DI CARBONIO L Europa si è impegnata a limitare l aumento della temperatura globale a 2 C. Sotto questo livello si calcola che gli impatti

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN DISEGNO INDUSTRIALE A.A.

CORSO DI LAUREA IN DISEGNO INDUSTRIALE A.A. Principi di Ecodesign Docente: arch. Adriano Magliocco Il legno Informazioni ambientali CORSO DI LAUREA IN DISEGNO INDUSTRIALE A.A. 2005-06 Vantaggi: materiale ecologico in quanto biologico, quindi risorsa

Dettagli

Università degli Studi di Napoli Federico II

Università degli Studi di Napoli Federico II Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Ingegneria Dipartimento di Ingegneria Edile, Civile e Ambientale Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Abstract

Dettagli

Gli impegni ambientali di BTicino

Gli impegni ambientali di BTicino i Presso la Vostra consueta Agenzia Commerciale. Sito: Questo documento si basa sulla norma ISO 14020 relativa ai principi generali delle dichiarazioni ambientali e sul rapporto tecnico ISO TR/14025 relativo

Dettagli

Dopo il referendum: una nuova strategia energetica low carbon per l Italia.

Dopo il referendum: una nuova strategia energetica low carbon per l Italia. Le proposte degli Ecologisti Democratici Dopo il referendum: una nuova strategia energetica low carbon per l Italia. La predisposizione di un nuovo piano energetico nazionale rappresenta per l Italia non

Dettagli

I nostri impegni per l ambiente

I nostri impegni per l ambiente I nostri impegni per l ambiente Il Sole e la Luna ha scelto di impegnarsi quotidianamente per l ambiente, puntando sull eccellenza ambientale del marchio Ecolabel europeo per ridurre gli impatti generati

Dettagli

La valutazione del Carbon Footprint del cuoio: Il caso della lavorazione delle pelli ovine nel Distretto di Solofra

La valutazione del Carbon Footprint del cuoio: Il caso della lavorazione delle pelli ovine nel Distretto di Solofra La valutazione del Carbon Footprint del cuoio: Il caso della lavorazione delle pelli ovine nel Distretto di Solofra Biagio Naviglio a, Massimiliano Fabbricino b, Anna Cozzolino b a. Stazione Sperimentale

Dettagli

LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI IN AGENZIA. Risparmi ambientali e sensibilizzazione dei dipendenti

LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI IN AGENZIA. Risparmi ambientali e sensibilizzazione dei dipendenti LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI IN AGENZIA Risparmi ambientali e sensibilizzazione dei dipendenti SOSTENIBILITA AMBIENTALE ED ACQUISTI VERDI L Agenzia nello svolgimento delle proprie attività istituzionali concorre

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

Nella partita contro la deforestazione

Nella partita contro la deforestazione Nella partita contro la deforestazione facciamo il tifo per GLI ALBERI. Coop lancia il progetto Boschi e Foreste: una serie di iniziative concrete per contrastare la deforestazione e favorire l aumento

Dettagli

Analisi comparativa di percorsi per il recupero di Materia e di Energia da Rifiuti

Analisi comparativa di percorsi per il recupero di Materia e di Energia da Rifiuti Analisi comparativa di percorsi per il recupero di Materia e di Energia da Rifiuti Dipartimento di Energia DIEM DIIAR Dipartimento Ingegneria Civile e Ambientale Istituto Economia delle Fonti di Energia

Dettagli

1.2 Emissioni climalteranti

1.2 Emissioni climalteranti 1.2 Emissioni climalteranti In tema di cambiamenti climatici il PRAA stabiliva l impegno a ridurre, nel periodo 2008-2012, le emissioni di gas serra del 6,5% rispetto ai valori del 1990, facendo proprio

Dettagli

Le attivitàdi prevenzione nel settore degli imballaggi: l esperienza di CONAI

Le attivitàdi prevenzione nel settore degli imballaggi: l esperienza di CONAI Le attivitàdi prevenzione nel settore degli imballaggi: l esperienza di CONAI Roberto Magnaghi Responsabile Area Tecnica Treviso, 25 novembre 2010 1 Chi siamo L attività di prevenzione e CONAI Il Dossier

Dettagli

I CAMBIAMENTI CLIMATICI E LO SVILUPPO DELLE ENERGIE RINNOVABILI

I CAMBIAMENTI CLIMATICI E LO SVILUPPO DELLE ENERGIE RINNOVABILI I CAMBIAMENTI CLIMATICI E LO SVILUPPO DELLE ENERGIE RINNOVABILI Ing. Manlio Palmarocchi STES SONO ANNI CHE STES, SULLA BASE DELLE INFORMAZIONI E DEI RISULTATI CHE ARRIVANO DALL ONU ATTRAVERSO L IPCC, UNO

Dettagli

ENERGIA AMBIENTE E MACCHINE

ENERGIA AMBIENTE E MACCHINE ENERGIA AMBIENTE E MACCHINE SVILUPPO SOSTENIBILE Lo sviluppo sostenibile è quello sviluppo che consente di soddisfare le necessità della presente generazione senza compromettere la capacità delle generazioni

Dettagli

Rapporto di sostenibilità Conai 2013 12,5 12,2 11,4 10,9

Rapporto di sostenibilità Conai 2013 12,5 12,2 11,4 10,9 14 Rapporto di sostenibilità Conai 2013 La prevenzione Nella lista di priorità per la gestione dei rifiuti definita dall Unione europea al primo posto c è la prevenzione. Per il rifiuto di imballaggio

Dettagli

Metano. Dalla combustione di un metro cubo standard di metano si ottengono circa 36 MJ (8940 Kcal)

Metano. Dalla combustione di un metro cubo standard di metano si ottengono circa 36 MJ (8940 Kcal) Metano Caratteristiche chimico fisiche e origini Il metano è un idrocarburo semplice (alcano) formato da un atomo di carbonio e 4 di idrogeno, la sua formula chimica è CH 4, si trova in natura sotto forma

Dettagli

2 INCONTRO DI FORMAZIONE

2 INCONTRO DI FORMAZIONE 2 INCONTRO DI FORMAZIONE Insegnanti della Scuola Secondaria 2 ore Temi trattati: L impatto ambientale dei rifiuti, cosa serve la raccolta differenziata e come ridurre l emissioni di CO2 in atmosfera PRESENTAZIONE

Dettagli

LCA DEL SISTEMA RICICLO: RICICLO vs SMALTIMENTO, MONOUSO RICICLABILI vs LAVABILI

LCA DEL SISTEMA RICICLO: RICICLO vs SMALTIMENTO, MONOUSO RICICLABILI vs LAVABILI LCA DEL SISTEMA RICICLO: RICICLO vs SMALTIMENTO, MONOUSO RICICLABILI vs LAVABILI 28/10/2014 Duccio Bianchi, Ambiente Italia Ambiente Italia, istituto indipendente di analisi e ricerca ambientale, ha analizzato

Dettagli

Analisi ambientale ed economica delle produzioni vivaistiche

Analisi ambientale ed economica delle produzioni vivaistiche Kick off meeting Progetto VIS Vivaismo Sostenibile Analisi ambientale ed economica delle produzioni vivaistiche F. P. Nicese G. Lazzerini Attività previste Task 1 Razionalizzazione dell irrigazione e della

Dettagli

IL CONTRIBUTO DELLA TERMOVALORIZZAZIONE DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI ALLA RIDUZIONE DELLE EMISSIONI DI GAS CLIMALTERANTI

IL CONTRIBUTO DELLA TERMOVALORIZZAZIONE DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI ALLA RIDUZIONE DELLE EMISSIONI DI GAS CLIMALTERANTI IL CONTRIBUTO DELLA TERMOVALORIZZAZIONE DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI ALLA RIDUZIONE DELLE EMISSIONI DI GAS CLIMALTERANTI F.Cotana, F.Asdrubali, L.Frezzini Dipartimento di Ingegneria Industriale, Università

Dettagli

Linee guide per ridurre il consumo energetico

Linee guide per ridurre il consumo energetico Linee guide per ridurre il consumo energetico Excelsior NGO, Romania 2 Perché dovremmo essere preoccupati per la riduzione del consumo di energia? La maggior parte della produzione di energia in EU utilizza

Dettagli

LO STUDIO LCA DEL SUGHERO CORKPAN Numeri ed indicatori ambientali che confermano l'elevata eco-sostenibilità del sughero tostato Amorim

LO STUDIO LCA DEL SUGHERO CORKPAN Numeri ed indicatori ambientali che confermano l'elevata eco-sostenibilità del sughero tostato Amorim LO STUDIO LCA DEL SUGHERO CORKPAN Numeri ed indicatori ambientali che confermano l'elevata eco-sostenibilità del sughero tostato Amorim PREMESSA Negli ultimi anni il settore delle costruzioni è stato interessato

Dettagli

LA CARTA. inoltre questo prodotto può essere arricchito da collanti, cariche minerali, coloranti ed additivi diversi.

LA CARTA. inoltre questo prodotto può essere arricchito da collanti, cariche minerali, coloranti ed additivi diversi. Area Comunicazione CARTA E CARTONE COS' E' COmE SI RACCOGLIE COSA DIVENTA LA CARTA Nata come strumento per comunicare, oggi circa la metà della carta utilizzata nella nostra società è destinata agli imballaggi.

Dettagli

IL PROJECT LEASING. per. IMPIANTI di COGENERAZIONI ALIMENTATI DA BIOMASSA

IL PROJECT LEASING. per. IMPIANTI di COGENERAZIONI ALIMENTATI DA BIOMASSA IL PROJECT LEASING per IMPIANTI di COGENERAZIONI ALIMENTATI DA BIOMASSA NUOVE opportunità di sviluppo PER LA TUA IMPRESA nel settore dell Energia 1 GLI IMPIANTI DI COGENERAZIONE La cogenerazione, CHP (Combined

Dettagli

Piano d Azione per l Energia Sostenibile Comune di Livorno

Piano d Azione per l Energia Sostenibile Comune di Livorno Piano d Azione per l Energia Sostenibile Comune di Livorno Adesione al Patto dei Sindaci, Delibera di C.C. n. 8 del 2013 Allegato E Provincia di Livorno Struttura di Coordinamento del Patto dei Sindaci

Dettagli

1. Metodologia di calcolo del bilancio di energia primaria

1. Metodologia di calcolo del bilancio di energia primaria ALLEGATO A PAES Isola d Elba 1. Metodologia di calcolo del bilancio di energia primaria Il bilancio di energia è suddiviso per categoria di impiego e per tipo di fonte energetica. COMBUSTIBILI SOLIDI Sul

Dettagli

Gli impegni ambientali di BTicino

Gli impegni ambientali di BTicino i Presso la Vostra consueta Agenzia Commerciale. Sito: Gli impegni ambientali di BTicino > Integrare la gestione dell ambiente nei siti industriali. Attualmente, l 81% dei siti mondiali, e il 92% di quelli

Dettagli

Energoclub nel proprio sito mette a disposizione ulteriori informazioni in proposito:

Energoclub nel proprio sito mette a disposizione ulteriori informazioni in proposito: "L energia consumata per il riscaldamento e per l acqua calda sanitaria nell edilizia residenziale, rappresenta circa il 15% dei consumi energetici nazionali". ENEA (Agenzia Nazionale per le nuove tecnologie,

Dettagli

Associazione Umanitaria Terra del Terzo Mondo ONLUS RIFORESTAZIONE A GASSA CHARE ETIOPIA

Associazione Umanitaria Terra del Terzo Mondo ONLUS RIFORESTAZIONE A GASSA CHARE ETIOPIA Associazione Umanitaria Terra del Terzo Mondo ONLUS RIFORESTAZIONE A GASSA CHARE ETIOPIA LA POVERTÀ CONDUCE DIRETTAMENTE AL DEGRADO AMBIENTALE, PERCHÉ I POVERI NON PENSANO AL FUTURO E TAGLIERANNO ANCHE

Dettagli

Ottobre 2008. La Commissione Europea fa il punto sugli obiettivi di Kyoto

Ottobre 2008. La Commissione Europea fa il punto sugli obiettivi di Kyoto Ottobre 2008. La Commissione Europea fa il punto sugli obiettivi di Kyoto La Commissione ha pubblicato a metà ottobre un documento dove, con un occhio al passato e uno al futuro, passando per il momento

Dettagli

WashTec rispetta l ambiente

WashTec rispetta l ambiente j tecnologia INNOVATIVA PER L AUTOLAVAGGIO WashTec rispetta l ambiente j vantaggi AMBIENTALI ED ECONOMICI Impegno ecologico In qualità di fornitore leader a livello mondiale di prodotti e servizi per l

Dettagli

Un azienda sostenibile

Un azienda sostenibile Un azienda sostenibile I combustibili fossili (greggio, gas e carbone) sono ancora oggi le fonti energetiche più utilizzate, contribuendo per oltre l 80% al consumo mondiale di energia. Il loro indiscusso

Dettagli

Estratto Bilancio Energetico Comunale

Estratto Bilancio Energetico Comunale Data N. incarto Oggetto Proprietà 31 maggio 2011 11316 Città dell Energia AMB Estratto Bilancio Energetico Comunale Comune di Bellinzona - 2010 Bilancio Energetico Globale BILECO Bellinzona 31/05/2011

Dettagli

Carta straccia la materia prima sostenibile

Carta straccia la materia prima sostenibile Carta straccia la materia prima sostenibile LA CARTA STRACCIA RESTA QUI Per tradizione innovativi www.perlen.ch Una produzione il più possibile ecologica La Perlen Papier AG è stata fondata nel 1873 nel

Dettagli

GLI HFC NELL ISOLAMENTO TERMICO UNA SOLUZIONE PER RISPONDERE ALLA SFIDA DEL CAMBIAMENTO CLIMATICO

GLI HFC NELL ISOLAMENTO TERMICO UNA SOLUZIONE PER RISPONDERE ALLA SFIDA DEL CAMBIAMENTO CLIMATICO GLI HFC NELL ISOLAMENTO TERMICO UNA SOLUZIONE PER RISPONDERE ALLA SFIDA DEL CAMBIAMENTO CLIMATICO Il progresso al servizio della nostra qualità di vita... Potremmo vivere senza riscaldamento e senza aria

Dettagli

ACQUISTI INTELLIGENTI

ACQUISTI INTELLIGENTI ACQUISTI INTELLIGENTI UN ACQUISTO INTELLIGENTE Un consumo moderato è più ecologico di un consumo esagerato anche se i prodotti sono ecologici ed etichettati. Ciò detto, SONO DA PREFERIRE prodotti e servizi

Dettagli

II FORUM AGENDA 21 SCUOLA La Scuola nel Percorso verso la Sostenibilità. Agenda 21: Cosa è?

II FORUM AGENDA 21 SCUOLA La Scuola nel Percorso verso la Sostenibilità. Agenda 21: Cosa è? Comune di Rieti II FORUM AGENDA 21 SCUOLA La Scuola nel Percorso verso la Sostenibilità Sala Riunioni Comune di Rieti giovedì 14 settembre 2006 ore 16.00 http://www.comune.rieti.it/portalerieti/agenda21/index.asp

Dettagli

Movimentazione delle bobine

Movimentazione delle bobine Movimentazione delle bobine SCA Publication Papers Assistenza tecnica Prodotti cartacei Prodotti cartacei SCA Publication Papers produce carte con legno per l editoria. La gamma comprende il patinatino,

Dettagli

trasporti il kit del risparmio trasporti dell effetto serra. Si calcola che negli ultimi 10 anni, le emissioni di CO 2

trasporti il kit del risparmio trasporti dell effetto serra. Si calcola che negli ultimi 10 anni, le emissioni di CO 2 trasporti il kit del risparmio trasporti L automobile è, per il singolo come per la famiglia, la seconda voce di spesa dopo l abitazione, sia per l acquisto che per i consumi energetici. Rappresenta generalmente

Dettagli

Miglioramento delle politiche verso i mercati locali e volontari del carbonio per la mitigazione del cambiamento climatico Improvement of policies

Miglioramento delle politiche verso i mercati locali e volontari del carbonio per la mitigazione del cambiamento climatico Improvement of policies www.carbomark.org Miglioramento delle politiche verso i mercati locali e volontari del carbonio per la mitigazione del cambiamento climatico Improvement of policies toward local voluntary carbon markets

Dettagli

PIANO ISS INSEGNARE SCIENZE SPERIMENTALI 4 PRESIDIO TERRITORIALE- BR

PIANO ISS INSEGNARE SCIENZE SPERIMENTALI 4 PRESIDIO TERRITORIALE- BR PIANO ISS INSEGNARE SCIENZE SPERIMENTALI 4 PRESIDIO TERRITORIALE- BR Tema: La combustione Attività: Combustione e... dintorni Istituto Tecnico Commerciale Statale G:Calò Francavilla Fontana (BR) www.itccalo.it

Dettagli

4.4 Energia. 4.4.1 Indicatori

4.4 Energia. 4.4.1 Indicatori 1 Rapporto sullo Stato dell Ambiente nel Comune di Padova - 2002 91 4.4 Energia Negli ultimi 10 anni le politiche energetiche italiane ed europee si sono indirizzate verso scenari legati alle diffusioni

Dettagli

Miglioramento delle politiche verso i mercati locali e volontari del carbonio per la mitigazione del cambiamento climatico Improvement of policies

Miglioramento delle politiche verso i mercati locali e volontari del carbonio per la mitigazione del cambiamento climatico Improvement of policies www.carbomark.org Miglioramento delle politiche verso i mercati locali e volontari del carbonio per la mitigazione del cambiamento climatico Improvement of policies toward local voluntary carbon markets

Dettagli

23/11/2011. Titolo sezione 1. Agenda. La certificazione ambientale di prodotto LCA & EPD: dall Analisi all Azione

23/11/2011. Titolo sezione 1. Agenda. La certificazione ambientale di prodotto LCA & EPD: dall Analisi all Azione La certificazione ambientale di prodotto LCA & EPD: dall Analisi all Azione Laura Marchelli Barilla HSE&E Manager Agenda 1 Lo strumento LCA e i KPI utilizzati 2 Il percorso verso la sostenibilità 3 Obiettivi

Dettagli

Passion for timber PELLET & BRICCHETTI DI LEGNO. pfeifergroup.com

Passion for timber PELLET & BRICCHETTI DI LEGNO. pfeifergroup.com Passion for timber PELLET & BRICCHETTI DI LEGNO pfeifergroup.com FILOSOFIA Rispetto per l ambiente e le risorse. I nostri pellet e bricchetti sono lavorati esclusivamente da legno locale proveniente da

Dettagli

Il Percorso al Biometano

Il Percorso al Biometano www.biogasmax.eu Biogasmax Training 1 Il Percorso al Biometano STEFANO PROIETTI ISTITUTO DI STUDI PER L INTEGRAZIONE DEI SISTEMI Biogasmax Training 2 Struttura della presentazione Raccolta dei rifiuti;

Dettagli

COMUNE DI AGNONE (IS)

COMUNE DI AGNONE (IS) COMUNE DI AGNONE (IS) CARATTERISTICHE EDIFICIO 1. Quanti sono i piani fuori terra dell edificio in cui vive? 2. Sono presenti piani interrati (cantine, garage, magazzini, ecc.)? SI NO 3. Qual è l altezza

Dettagli

Gli Acquisti Verdi di Intercent-ER: Risultati raggiunti e prossime iniziative. Bologna, 5 maggio 2009

Gli Acquisti Verdi di Intercent-ER: Risultati raggiunti e prossime iniziative. Bologna, 5 maggio 2009 Gli Acquisti Verdi di Intercent-ER: Risultati raggiunti e prossime iniziative Bologna, 5 maggio 2009 SOMMARIO L impegno di Intercent-ER per il GPP Alcuni risultati: meno CO2, più alberi Iniziative in corso

Dettagli

L'energia nella storia: dalle prime fonti energetiche alle rinnovabili

L'energia nella storia: dalle prime fonti energetiche alle rinnovabili L'energia nella storia: dalle prime fonti energetiche alle rinnovabili Nella fisica classica l'energia è definita come la capacità di un corpo o di un sistema di compiere lavoro Le

Dettagli

www.abet-laminati.it Abet LAminAti. HAbitAt naturale.

www.abet-laminati.it Abet LAminAti. HAbitAt naturale. www.abet-laminati.it POLITICA AMBIENTALE Abet Laminati, produttrice di laminati plastici Print HPL e Tefor, ha saputo integrare le esigenze qualitative e produttive, impegnandosi, fin dal suo apparire

Dettagli

ANCHE LA NOSTRA SCUOLA HA UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO

ANCHE LA NOSTRA SCUOLA HA UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO ANCHE LA NOSTRA SCUOLA HA UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO Il settore energetico è ormai ampiamente orientato verso l utilizzo delle fonti di energie alternative, in particolare verso l'energia solare. L impiego

Dettagli

L energia. Pre-ascolto. sprecare l energia è stupido perché... 1. Osservate e descrivete l immagine.

L energia. Pre-ascolto. sprecare l energia è stupido perché... 1. Osservate e descrivete l immagine. L energia L energia 08 Pre-ascolto 1. Osservate e descrivete l immagine. (campagna promossa dal WWF Italia nell ambito di Generazione Clima, luglio 2007) 2. Completate per iscritto il messaggio contenuto

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. MARCONI SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO E. FERMI. Consiglio Comunale dei Ragazzi - Venegono Inferiore

ISTITUTO COMPRENSIVO G. MARCONI SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO E. FERMI. Consiglio Comunale dei Ragazzi - Venegono Inferiore ISTITUTO COMPRENSIVO G. MARCONI SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO E. FERMI Consiglio Comunale dei Ragazzi - Venegono Inferiore Anno scolastico 2012/2013 INTRODUZIONE I ragazzi del Consiglio Comunale dei

Dettagli

ACQUSTI PUBBLICI SOSTENIBILI

ACQUSTI PUBBLICI SOSTENIBILI Alla scoperta degli ACQUSTI PUBBLICI SOSTENIBILI Lugano 9 marzo 2006 Ing. Andrea Rigato Sviluppo sostenibile Vari significati, attribuiti in ambiti diversi Definizione più comune (e accettata) Uno sviluppo

Dettagli

E un'iniziativa sottoscritta dai Comuni europei che si impegnano a contribuire agli obiettivi della politica energetica comunitaria.

E un'iniziativa sottoscritta dai Comuni europei che si impegnano a contribuire agli obiettivi della politica energetica comunitaria. COS E IL PATTO DEI SINDACI? E un'iniziativa sottoscritta dai Comuni pei che si impegnano a contribuire agli obiettivi della politica energetica comunitaria. La ratifica del Patto impegna i Comuni a: Ridurre

Dettagli

la natura ringrazia con il GPL

la natura ringrazia con il GPL con il GPL la natura ringrazia Il è un combustibile a basso impatto ambientale con elevato potere energetico e calorifico. Tramite lo stoccaggio in bombola, oltre ai classici utilizzi per cucina e riscaldamento,

Dettagli