Campionati Europei di aeromodellismo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Campionati Europei di aeromodellismo"

Transcript

1 Organo di stampa ufficiale dell Aero Club F.Baracca & Scuola Nazionale Elicotteri G.Baracca di Lugo di Romagna Periodico Web anno IV n Reg. n Registro Stampa del Tribunale di Ravenna Rivista di informazione aeronautica Aero Club Francesco Baracca - Scuola Nazionale Elicotteri Guido Baracca - Lugo di Romagna Campionati Europei di aeromodellismo Claudia Scaramella, l Azzurra dell Aero Club di Lugo: Medaglia di bronzo per la velocità individuale pag. 50 I cent anni dell Aviazione Navale pag. 12

2 L Edp n. 11 Anno IV 2013 Direttore responsabile: Giuseppe Falconi Capo redattore: Massimo Baldi Hanno collaborato: Claudio Toselli, Gustavo Vitali, Oriano Callegati. Segreteria di redazione-pubblicità: Marta Bertini, Orietta Muccinelli Direzione e amministrazione: via Ripe di Bagnara, 4, Lugo di Romagna (Ravenna) Grafica e impaginazione: Massimo Baldi Iscrizione Registro Nazionale della Stampa n R.S. Tribunale di Ravenna, del 18/02/2010 Periodico Web di aviazione a diffusione gratuita Pubblicità: In questo numero non supera il 45% Editore: Aero Club Francesco Baracca e Scuola Nazionale Elicotteri Guido Baracca Aeroporto di Lugo: Villa San Martino, 48022, Via Ripe di Bagnara n. 4, Lugo di Romagna (Ravenna). Contatti: Segreteria, Ufficio Piloti, Officina: ; Linea di volo: Siti Internet: it/ Gruppo & pagina Facebook Aero Club F.Baracca Lugo Ristorante in aeroporto: Circolo Il volo di Pindaro : Rivista Web: Indirizzo Web Ufficio Stampa: Consiglio Direttivo: Presidente Mauro Baldazzi Vice presidente e consigliere Avv. Giovanni Baracca Consiglieri: Oriano Callegati, Amedeo Ravaglia, Erio Lofaro e Tommaso Meinardi Rappresentante volo a motore: Tiziano Sangiorgi Rappresentante aeromodellisti: Luigi Lanzoni Sindaci revisori dei conti: Pierantonio Nannini, Dante Gobbi e Luciano Farolfi F.T.O. I-035 Flight Training Organization La F.T.O. (Organizzazione di Addestramento) dell Aero Club Francesco Baracca e della Scuola Nazionale Elicotteri Guido Baracca, è ubicata sull aeroporto di Villa S. Martino di Lugo di Ravenna e si prefigge di fornire un addestramento completo, secondo la normativa europea JAR-FCL 1 e 2, ai cittadini italiani e stranieri che intendono svolgere attività di volo con elicottero ed aeroplano. Presso la F.T.O. è possibile conseguire: 1)PPL (H) - (A) Licenza di pilota privato su elicottero e su aereo; 2) CPL (H) Licenza di pilota commerciale di elicottero; 3) Abilitazione per tipo su elicottero; 4) I.R. (H) - (A) Abilitazioni I.F.R. su elicottero e su aereo; 5) F.I. (H) I.R.I. (H) Abilitazione istruzionale V.F.R ed I.F.R. su elicottero 6) RENEWAL e REVALIDATION licenze e/o abilitazioni 7) Seminari per F.I. in carenza di attività triennale 8) Corsi JAR FCL - OPS per conversioni licenze da ICAO a JAR La F.T.O. ha anche il compito di concorrere, su richiesta delle preposte autorità e con propri uomini e mezzi, a tutte le operazioni di soccorso aereo e di protezione civile; 9) Attività VFR IFR con il simulatore di volo per elicotteri. Organigramma F.T.O. responsabili: Accountable manager: avv. Giovanni Baracca Responsabile segreteria: Marta Bertini Capo addestramento ala rotante e ala fissa: com.te Roberto Bassi Capo pilota istruttore elicotteri: com.te Marino Nini Capo istruttore piloti aeroplani: com.te Luca Canestrari Resp.le istruttori teoria: Ing. Timoty Monducci Responsabile della qualità: P.A. Alberto Mazzini In questo numero... La copertina Foto in alto: Claudia Scaramella dell AeCLugo Foto in basso: I cent anni dell Aviazione Navale L editoriale 3 - Sogni di Volare, di Giuseppe Falconi Imperial War Museum 4-11 Duxford - American Air Museum I servizi L Aviazione Navale ha 100 anni I 62 anni dell Aviazione dell Esercito I 70 anni del 103 Gruppo Cielo e Volo 2013 Le News Bologna riabbraccia i soldati della Friuli EXPO 2013 AEM-ZERO a Lugo Dall Aeroporto di Bologna FIVL Parapendio FIVL Parapendio e Deltaplano AeC Lugo 48 A cena con la Brigata Friuli 49 Assemblee: approvato lo statuto AeCI Claudia Scaramella l Azzurra dell AeCLugo a Coppa d Oro di aeromodellismo a Lugo Un texano è atterrato a Lugo - un ULM Av. Sicurezza del volo Progetto Volare Sicuri a Lugo ANSV-Relazione Inchiesta per incidente L editoriale di Giuseppe Falconi Sogni di volare Sogni di volare? Nutri una bruciante passione per il volo? Esistono molti modi per soddisfare questa passione. Uno di questi è l aeromodellismo: una passione, un hobby, e in alcuni casi uno sport. Come nel caso di Claudia Scaramella (nella foto sopra), 17 anni di Trieste, la prima juniores italiana nella storia dell aeromodellismo nazionale a vincere una medaglia europea in una disciplina prettamente maschile come quella del volo vincolato circolare. Sport molto particolare e poco conosciuto, il volo vincolato circolare consiste nel lanciare in aria e fare roteare in cerchio, grazie a dei cavi, un modellino di aereo con motore ad ala singola. Nei cieli di Bekescsaba in Ungheria, le squadre partecipanti, provenienti da tutta Europa, si sono misurate nelle varie discipline e la giovane italiana dell aero club Francesco Baracca di Lugo ha conquistato il terzo gradino del podio. Si tratta di un successo enorme che non può che fare onore a tutto l aero club. Un traguardo ancora più importante se si considera la giovanissima età della ragazza (vedi articolo a pag. 50). Claudia ci fornisce l occasione per ricordare a tutti noi che la passione per il volo può essere assecondata anche in forme diverse. Dall astronauta che ci osserva dall orbita della stazione spaziale internazionale, agli appassionati di aeromodellismo, tutti sono spinti dallo stesso fuoco, dalla stessa energia viscerale: un unica passione, quella per il volo, tantissime facce, a misura dell essere di ciascuno di noi. E in questo universo ci siamo anche noi. Il nostro contributo, seppure piccolo, è quello di dare uno sguardo, dalle pagine di questa rivista, a tutto il mondo degli appassionati al volo; quelli che volano, che hanno volato, e anche coloro che sono forzatamente a terra. A questi ultimi voglio ricordare un vecchio aneddoto, infondato ma senz altro evocativo: si dice che il calabrone non possa volare perché la sua apertura alare non è proporzionale alla grandezza corporea. Ma lui non lo sa, perciò continua a volare. (foto Scaramella) 2 3

3 DUXFORD DUXFORD (GB) I W M IMPERIAL WAR MUSEUM Gli aerei dell American Air Museum Testo e foto di Massimo Baldi Il moderno padiglione dedicato all American Air Museum di Duxford che ospita una grande collezione di aerei da guerra in mostra al di fuori degli Stati Uniti 4 5

4 DUXFORD DUXFORD (GB) I W M IMPERIAL WAR MUSEUM Dirigendosi dall Aispace Museum di Duxford al padiglione americano, incontriamo un simulatore di volo di War bird montato su autocarro (foto a destra), che purtroppo non abbiamo potuto provare. Lungo il cammino per raggiungere The American Air Museum - American Air Power and Twentieth Century Conflict, oltre ai mezzi militari e agli accampamenti di soldati in divise originali della Seconda Guerra mondiale, fa bella mostra di sé, come una vera reginetta, un famoso velivolo militare Come promesso, pubblichiamo il servizio fotografico realizzato presso l American Air Museum di Duxford, il grande e moderno padiglione che fa parte del complesso museale dell Imperial War Museum, ubicato all aeroporto di Duxford, a pochi chilometri a sud dalla città universitaria di Cambridge. Assieme a questa struttura, che accoglie gli aerei più famosi dell aviazione statunitense, hanno sede altri importanti esposizioni permanenti, come l Air Space, che è stato oggetto del servizio fotografico riportato nel numero precedente, che riunisce tutta la flotta aerea della Gran Bretagna, la Conservation in action, dedicato alla conservazione dei velivoli militari dei vari conflitti, l Air and Sea, dedicato ai velivoli e mezzi navali, il Flying Aircraft, che ospita i velivoli in attività, e poi la Battle of Britain, dedicato alla Battaglia d inghilterra, la Land Warfare, sulla guerra terrestre, e la 1940 Operation Room, una ricostruzione fedele della sala operativa della RAF durente la Seconda guerra mondiale. Tra i vari padiglioni trovano posto all esterno, in mostra statica, diversi velivoli militari e civili. E proprio da questi mezzi che vogliamo aprire la nostra carrellata di fotografie. statunitense, il McDonnel Douglas F-15A Eagle (foto sopra), dotato di due motori Pratt & Whitney F-100 PW-100 turbofans, capace di volare a una velocità massima di Mach 2.5 (2.984 Km/h). Nelle vicinanze troviamo anche alcuni storici aerei di linea. Tra questi il Vickers Viscount 701, della Brithis European Airways (foto a destra), entrato in servizio nel 1953, che trasportava 63 passeggeri alla velocità di 517 Km/h alla quota di m. assieme al Boac Super VC10 del 1965 (foto sotto a sinistra), quadrimotore a getto, capace di trasportare alla velocità di 914 Km/h 174 passeggeri, con un long range di oltre Km., e l Hawker Siddeley Trident 2E (sotto a destra), un velivolo in servizio alla Compagnia British dal 1964 al 1980, capace di trasportare 117 passeggeri alla velocità massima di 981 km/h. 6 7

5 Air Museum Alle spalle dell American Air Museum, è stata montata sulla sua rampa la famigerata V1 (foto a sinistra), la bomba volante tedesca e primo missile operativo utilizzato dalla Germania negli ultimi anni della Seconda Guerra Mondiale nei bombardamenti della capitale britannica. Il Padiglione USA Entrati nel padiglione degli aerei made in USA, troviamo un grande e moderno salone stipato di aeroplani, appesi al soffitto e in mostra statica a terra, in uno spazio che, pur essendo molto vasto, poteva essere un po più ampio, per poterli ammirare meglio. E stata un impresa non facile riuscire a fotografarli tutti per intero (sotto l ingresso al padiglione). McDonnel Douglas F-4J Phantom II North American F-100D Super Sabre Lockheed T-33A da addestramento in servizio dal 1948 Lockheed SR-71A Blackbird Proprio davanti all ingresso del museo, al posto d onore, si trova l enorme B52D Stratofortress, che occupa buona parte della superficie espositiva. Del velivolo abbiamo ripreso la finestratura del cockpit e un scorcio della fusoliera (foto sotto) dove sono verniciati i bombardamenti effettuati durante le incusioni belliche. E ora diamo il via a una veloce rassegna delle fotografie degli aerei statunitensi in mostra a Duxford. Grumman TBM-3 Avenger North American B25J Mitchell, parzialmente coperto dall ala del B29 8 Boeing B29A quadrimotore Superfortress Republic P47D Thunderbolt 9

6 Air Museum Consolidated B24M Liberator Douglas C-47 Skytrain Elicottero Bell UH-1 Huey La nota sagoma del North American AT6D Texan (foto IWM) All interno dell aeroporto di Duxford è funzionante e sempre affollatissimo anche un negozio dove si possono trovare dai souvenir, all abbigliamento militare, ai giocattoli, oltre a tanti altri articoli (foto sotto). L aeroporto di Duxford, è stato una sorpresa molto gradita per chi scrive. Sono convinto che i veri appassionati di aviazione prima o poi dovranno vivere anche loro questa indimenticabile esperienza, per scoprire, in questo luogo incontaminato della campagna inglese, un vero angolo di Paradiso del volo. Boeing Stearman PT-17 General Dynamic F-111E Boeing B-17G Flying Fortress parzialmente smontato e in parte coperto da una impalcatura metallica La replica di uno Spad S13 della Prima Guerra mondiale La replica di un North American P51D Mustang Lockheed U2-C

7 IL SERVIZIO Marina Militare: festeggiata a Grottaglie la ricorrenza L Aviazione Navale ha cent anni Testo e foto di Claudio Toselli Navale ha radici lontane che L Aviazione risalgono agli inizi del secolo scorso, quando i primi audaci pionieri iniziarono ad impiegare, con grande lungimiranza, il mezzo aereo a sostegno della Squadra Navale. Nel 1913 l Ammiraglio Paolo Thaon di Revel costituì il Servizio Aeronautico della Regia Marina ; lo stesso anno venne fondata la Regia Scuola di Aviazione della Marina per l addestramento degli equipaggi di volo ed istituito il Quadro del Naviglio Aereo, ove le aeronavi al servizio della Regia Marina furono iscritte in uno speciale elenco, equiparandole alle navi iscritte nel Quadro del Naviglio di Guerra dello Stato. Di qui le ragioni per cui il 1913 è stato preso a riferimento quale anno di nascita dell Aviazione Navale. Dopo le vicissitudini e gli avvenimenti durante le due guerre mondiali e giunti ai nostri giorni, il 2 maggio 1994, presso la base di Grottaglie, fu costituito il Nucleo Lotta Anfibia (N.L.A.), la cui peculiarità era la specializzazione nel supporto al Reggimento San Marco. I nuovi orizzonti apertisi sia nel settore elicotteristico che nell ala fissa portarono, alle soglie del nuovo secolo, ad una drastica riorganizzazione dell Aviazione Navale con la costituzione, agli inizi del 2000, del Comando Forze Aeree (COMFORAER), con lo scopo prioritario di razionalizzare l impiego operativo delle risorse disponibili (personale, materiali e mezzi). Il primo comandante del neocostituito COMFORAER fu l attuale Capo di Stato Maggiore della Marina, Ammiraglio Giuseppe De Giorgi. ll 19 marzo 2001 la Marina ricevette il primo EH-101, nuovo elicottero multi ruolo sviluppato grazie ad una joint venture tra l Agusta e la Westland e sicuramente il più avanzato e moderno disponibile sul mercato. Destinato a prendere il posto degli ormai vetusti SH-3D, che cominciarono ad essere progressivamente dismessi, il nuovo mezzo ad ala rotante era disponibile nelle varianti Maritime Patrol Helicopter (MPH) per operazioni di sorveglianza e contrasto alle Unità di superficie e La linea di volo del 4 Stormo Caccia di Grosseto Nella foto rischierati i General Dynamic F-16 del 730th Fighter Squadron della Kongelige Danske Flyvevbanet - Royal Danish Air Nelle due foto (Aviazione Navale): sopra, la linea di volo della Marina a Grottaglie; sotto il personale sugli attenti durante la cerimonia 12 13

8 IL SERVIZIO subacquee), Helicopter Early Warning (HEW) (per operazioni di sorveglianza aerea e di superficie a grande distanza e di supporto alla componente aerotattica imbarcata) ed Assault Support Helicopter (ASH) (per il trasporto di truppe, mezzi e materiali, nonché per evacuazione sanitaria). Iniziò quindi la fase di valutazione operativa dei nuovi elicotteri EH- 101, assegnati al 1 Gruppo Elicotteri, nonché l attività di addestramento dei relativi equipaggi. A causa della delicatezza e delle problematiche connesse all entrata in servizio di una macchina digitale, molto più complessa e sofisticata delle precedenti, lo Stato Maggiore Marina maturò la decisione di creare un Gruppo di Lavoro EH- 101, a cui affidare il compito di valutare le prestazioni e le capacità del nuovo elicottero, con l obbiettivo di elaborare proposte di modifica alle pertinenti strutture operative a terra e a bordo, alla dottrina d impiego, all organizzazione operativa e logistica ed alle procedure di addestramento. Sulla scia dei successi conseguiti dal suddetto Gruppo di lavoro, l 1 gennaio 2006 fu costituito, sempre presso Maristaeli Luni, il Centro Sperimentale Aeromarittimo (C.S.A.). Tale Centro è tuttora posto alle dirette dipendenze del 2 Ufficio Studi e Nuovi Programmi del 6 Reparto Aeromobili e costituisce uno strumento essenziale per la Marina, essendo un importante protagonista nello sviluppo dei nuovi programmi ed in tutte le attività di studio, valutazione operativa, sperimentazione e modifica degli elicotteri, con particolare riferimento agli aspetti inerenti allo specifico ambiente marittimo ed all impiego a bordo delle Unità Navali. Per quanto concerne l ala fissa, il 4 ottobre 2001 fu consegnato il primo di due Piaggio P-180 (foto sotto), ottenuto in prestito dall AM, che fu rischierato a Pratica di Mare, dove venne creata una Sezione Aerei ad hoc (SEZAER). A partire dal 2004 furono consegnati i tre velivoli destinati alla Marina per soddisfare le esigenze di supporto alle attività sperimentali e di verifica dei sistemi delle unità navali, le esigenze logistiche di Forza Armata e, grazie alla disponibilità del sistema FLIR (Forward Looking Infra-Red) e di un kit per l evacuazione medica (MEDEVAC), anche per missioni di pattugliamento marittimo e di trasporto medico. Dopo la costituzione di COMFORAER, nell ottica di conseguire una più spinta razionalizzazione delle Componenti Aeree imbarcate, fu adottato il concetto di impiego degli aeromobili secondo i moduli delle Sezioni Elicotteri/ Aerei, con l obbiettivo di ottimizzare l addestramento e la standardizzazione degli equipaggi, innalzare la disponibilità e l efficacia operativa degli aeromobili e migliorare ulteriormente l impiego delle risorse umane e materiali, elevando la prontezza al combattimento e la sicurezza del volo, per rispondere in modo sempre più appropriato a nuove e crescenti esigenze operative. Con la rinnovata organizzazione è COMFORAER che, in risposta alle esigenze delle Unità Navali e dei Teatri Operativi, costituisce le Sezioni Elicotteri/Aerei da impiegare selezionando accuratamente il Due AV8 Plus Harrier II in linea di volo a Grottaglie personale nonché il numero, la tipologia e la configurazione degli aeromobili. Un altra pietra miliare dell Aviazione Navale è stata l entrata in linea, il 27 marzo 2008, della Portaerei Cavour, ora Nave Ammiraglia della Marina, concepita in modo da assicurarne la massima flessibilità di impiego, potendo fungere anche da Quartier Generale avanzato per Comandi Complessi Operativi, da unità per Operazioni Anfibie, da nave ospedale e da unità per gli interventi umanitari di grande scala. La sua versatilità è data anche dalle molteplici configurazioni che può assumere il suo principale sistema d arma, costituito da un insieme di aerei ed elicotteri dalle capacità multiruolo. Ad esempio, nel caso della missione umanitaria White Crane (2010), dal Cavour hanno operato principalmente elicotteri pesanti EH-101 ed SH-3D (foto pag. seguente), configurati in modo ottimale per massimizzare le capacità di trasporto logistico e di assistenza medica, mentre quando il focus è sulle missioni di attacco al suolo, prevale la presenza degli aerei. Nel complesso il Cavour, disponendo di un ponte di volo con 7 spot impiegabili simultaneamente, con aree di parcheggio per altri otto aeromobili, grazie ad una superficie netta di metri quadri, ha la capacità di imbarcare una ventina di aeromobili, fra elicotteri (EH-101, AB-212 e SH-90A) ed aerei (AV-8B Plus ed in futuro anche i nuovi JSF), secondo una configurazione mista che viene attentamente calibrata in modo da ottenere il miglior compromesso operativo ai fini dell ottimale svolgimento della missione assegnata alla Portaerei. L ultima novità in fatto di 14 15

9 IL SERVIZIO Nella foto: gli operatori militari e civili nella penombra durante una fase della simulazione. nuovi aeromobili riguarda l entrata in linea dell SH-90A che sostituirà progressivamente la linea AB-212 (foto sopra) e che verrà acquisito in cinquantasei esemplari, di cui quarantasei nella versione da pattugliamento marittimo (MPH) e dieci nella versione da assalto marittimo (ASH). Questo avanzato elicottero multiruolo sarà in grado di svolgere missioni d individuazione e neutralizzazione di obiettivi subacquei e di superficie, operazioni di assalto marittimo e di trasporto truppe, mezzi e materiali, nonché di evacuazione sanitaria. Entrambe le versioni hanno anche caratteristiche ognitempo e potranno operare da bordo di piccole Unità, anche di notte e in condizioni meteo-marine particolarmente avverse. La versione MPH, quando operante dalle Fregate di nuova costruzione, ha la possibilità di essere assicurato sul ponte di volo senza l impiego delle classiche catene, utilizzando un sofisticato sistema di ancoraggio automatico denominato decklock, che utilizza un arpione posto sull elicottero ed una griglia posta sul ponte di volo in cui quest ultimo si innesta. Anche la movimentazione dell elicottero in hangar e viceversa può essere effettuata in modo automatico, senza impiego di personale ed anche in situazioni di elevato sbandamento della piattaforma, grazie ad un carrello scorrevole su rotaie al quale viene vincolato l elicottero. Durante la celebrazione del Centenario, e stata festeggiata, sempre a Grottaglie, anche l uscita dalla linea di volo dell elicottero SH-3D Sea King che operava nella versione NLA-Eliassalto per il supporto al Reggimento San Marco, terminando il servizio operativo con il 4 Grupelicot con l ultimo volo nel mese di Giugno Per dare l addio a questa macchina è stato creato dal personale del 4 Gruppo Elicotteri uno splendido special color (6-01 MM 5003N) (foto in basso pagina precedente) che rimarrà sulla base di Grottaglie accanto ad altre macchine ad ala rotante che hanno fatto la storia moderna dell Aviazione di Marina. A Grottaglie fra gli AV-8 Plus Harrier II del Grupaer (Gruppo Aereo), l unico Reparto dell Aviazione Navale ad avere in linea velivoli ad ala fissa con capacita VTOL-STOL (capacita di decollo verticale - capacita di atterraggio verticale) era presente ancora con la splendida deriva special color (foto sotto) la MM7224 creata dal personale del Grupaer per celebrare, il 27 ottobre 2011, i 20 anni di servizio dell AV-8 e le 30mila ore di volo di tutta la flotta Harrier della Marina. Per celebrare i suoi primi 100 anni di storia e ricordare tutti coloro che con passione, ardimento e coraggio hanno contribuito a far divenire il mezzo aereo l irrinunciabile e fondamentale braccio lungo della Flotta, la Marina Militare organizza tre manifestazioni nelle basi aeronavali di Grottaglie, Luni- Sarzana e Catania con eventi che coinvolgeranno personale in servizio e non, e prevedono un Open Day a favore della popolazione che potrà vedere da vicino gli aeromobili, conoscere il personale della Aviazione Navale e festeggiare primi 100 anni della sua gloriosa storia. L elicottero SH-3D Sea King del GroupElicot 4 special color L AV8 Plus Harrier II del Grupaer dell Aviazione Navale nella colorazione speciale per celebrare le 30mila ore di volo e il ventennale 16 17

10 IL SERVIZIO L Aviazione dell Esercito festeggia il 62esimo anniversario della sua costituzione e i 40 anni di Chinook Testo e foto di Claudio Toselli Il 17 maggio 2013, con una cerimonia militare, l Aviazione dell Esercito ha festeggiato il sessantaduesimo anniversario della sua costituzione sull aeroporto Fabbri di Viterbo. Erede dei primi reparti di volo dell Esercito della Grande Guerra, posti in seguito alla base dell Aviazione ausiliaria del Regio Esercito, l Aviazione dell Esercito nasce il 10 maggio 1951 come Reparto aereo di artiglieria. Chiamata in passato Aviazione Leggera dell Esercito e per un breve tempo Cavalleria dell Aria, è costituita dal complesso dei reparti che impiegano gli aeromobili di cui l Esercito dispone in proprio per il soddisfacimento delle sue esigenze operative: elicotteri da trasporto, da attacco, aerei ad ala fissa con i quali possono essere assolti compiti di osservazione del tiro, ricognizione, esplorazione, collegamento e combattimento ed attività di supporto alle forze di terra. Specialità giovane, dinamica, al passo con i tempi ed espressione di una componente operativa ed umana altamente qualificata, l Aviazione dell Esercito ha partecipato a tutte le operazioni in Italia e all estero e si è sviluppata con l introduzione in servizio di macchine sempre più sofisticate sino all attuale configurazione resa possibile con l acquisizione dei nuovi elicotteri da esplorazione e scorta A-129 Mangusta prima e dell elicottero da trasporto tattico NH-90 poi. Quest anno la ricorrenza assume un particolare risalto con la contemporanea celebrazione per i 40 anni di servizio nel 1 Reggimento AvEs Antares dell elicottero ETM-1 CH-47C. Per l occasione è stato presentato questo Chinook special color, ormai dismesso, realizzato dal 4 Reggimento di sostegno Aves Scorpione. Richiama i codici del primo CH consegnato, l E.I.-801 (MM80823), preso in carica dal 1 Rem (Reparto elicotteri medi) che il 4 aprile 1978 cadde nel Lago di Bolsena durante una missione addestrativa con prove di autorotazione. L 801 è stato il primo dei 26 ordinati con il codice definitivo EI- 800 formalmente prodotti dalla filiale dell Agusta, Elicotteri Meridionali e conseguentemente designati EMBCH-47C, Elicotteri Meridionali Boeing CH-47C. Presto la vecchia versione C sara sostituita da 16 CH-47F, versione moderna dell elicottero aggiornata sia nei motori, nell avionica, nei sistemi di autoprotezione ecc., la cui consegna doverebbe iniziare entro quest anno e terminare nel 2017 sempre che non ci sia una opzione per ulteriori 4 macchine

11 IL SERVIZIO I 70 Anni degli Indiani del 103 Gruppo Testo e foto di Claudio Toselli Martedì 16 Aprile, presso il 51 Stormo di Istrana (Treviso), si sono svolte le celebrazioni per il 70 Anniversario della costituzione del 103 Gruppo C.B. Davide Velut - avvenuta il 15 febbraio 1943 sulla Base di Lonate Pozzolo (VA) - alla presenza di numerose autorita civili e militari che come di consueto in queste occasioni hanno reso gli onori ai Caduti di tutte le guerre. La giornata ha vissuto il suo momento più emozionante grazie alla concomitanza dell attività addestrativa del 313 Gruppo Addestramento Acrobatico. Le Frecce Tricolori, infatti, hanno fatto la loro apparizione sul cielo d Istrana entusiasmando tutti i presenti con le loro consuete evoluzioni. Particolare attenzione ed interesse ha suscitato anche un AMX in livrea special color (nella foto). Il tema principale e il Guizzo, nome con cui sono riconosciuti i piloti del 103, che e stato riprodotto sul muso e sulla coda riportando anche i colori del Gruppo. Il raduno, oltre a testimoniare l affetto e lo spirito di corpo che unisce gli indiani del 103, è stata un occasione per sensibilizzare i presenti su alcune iniziative di beneficenza volute dall Associazione Onlus 103 buoni motivi, a dimostrazione del concreto impegno che il 103 Gruppo da anni profonde nel campo del sociale sostenendo iniziative a favore dei più bisognosi. Appartenente al 51 Stormo di Istrana la storia ai nostri giorni vede il Gruppo nel 1999 quando dopo il fallimento dei tentativi diplomatici per stabilizzare l area balcanica, vengono riprese le operazioni reali in Serbia e Kosovo e i velivoli che al momento sono impegnati nell operazione Deliberate Forge in Bosnia vengono prontamente reimpiegati nell operazione Allied Force in Kosovo. Il 103 Gruppo aveva a disposizione giornalmente nell area due velivoli già dal mese di gennaio e nel mese di aprile vengono inseriti a pieno titolo nelle operazioni aeree e il giorno 14 avviene il battesimo del fuoco per gli equipaggi del 103, diventando così il primo Gruppo CB a sganciare armamento reale in un teatro di guerra. All inizio di questa particolare operazione gli assetti impegnati erano di due velivoli in volo e di due pronti in allarme, successivamente lo sforzo fu portato a quattro sortite giornaliere, tutte inserite in assetti multinazionali all interno di pacchetti con il ruolo di Close Air Support; i velivoli impegnati 20 21

12 decollavano da Istrana per poi rifornirsi in volo sul mare Adriatico e attendere gli ordini di missione nella prossimità delle coste albanesi, al termine della missione un ulteriore rifornimento e l atterraggio sempre a Istrana. Con la richiesta della NATO di aumentare gli assetti disponibili viene deciso dallo Stato Maggiore di rischierare il 103 presso la base di Amendola (Foggia) sede del 32 Stormo anch esso dotato di velivoli AMX. Con l avvento del nuovo millennio e il termine della crisi balcanica il 103 continua ad addestrarsi per mantenere la prontezza operativa: nel 2000 partecipano a complesse missioni come la Ardent Ground in Ungheria, e la NAM (NATO Air Meet) svoltasi a Karup in Danimarca. Nell agosto del 2001 la seconda trasferta nel nord America presso la base europea di Goose Bay in Canada, dove anche per i quattro anni successivi si sono svolte le esercitazioni AMA (Allied Military Activity). Nel febbraio del 2002 si è svolta una nuova valutazione presso il 51 Stormo, sempre in ambito NATO, questa volta da parte della Main Defence Forces, anche in questa occasione il 103 si è distinto superando brillantemente la prova. Nel Tre Amx schierati sulla linea di volo della base del 51 STormo C.I. di Istrana febbraio del 2003, per mantenere vivo lo spirito di Gruppo, vengono festeggiati i 60 anni di storia del Gruppo, e nello stesso anno per la prima volta la linea AMX, quindi con il supporto di tutti i Gruppi di Volo viene fatta partecipare all esercitazione per antonomasia Red Flag presso la base di Nellis, mitica base dell United States Air Force dislocata in Nevada. Negli anni seguenti è un susseguirsi di esercitazioni svolte sia in ambito nazionale che in ambito estero, in Italia sicuramente vanno menzionate le varie edizioni della Spring Flag e delle successive edizioni della Starex tutte svolte in Sardegna presso la base di Decimomannu; sempre sulla base di Decimo si è svolta nel 2004 anche la Destined Glory, e per finire con le esercitazioni in territorio nazionale non posso non citare la Giopolis del 2004 svolta ad Amendola. Per quanto riguarda invece le operazioni in campo internazionale ricordo la Abu-Simbel del 2004 e 2007 in Egitto, la Italian Dancer svolta nel 2007 in Polonia, rimanendo nell est europeo, la Clever Ferret appunto in Ungheria, e ritornando ancora una volta oltre Oceano nell estate del 2009 la Red Flag e Green Flag sempre a Nellis (USA). Per ciò che riguarda le esercitazioni nelle quali ha partecipato solo del personale del Gruppo ricordo la Campagna di Validazione Tattica presso la base di China Lake (Nevada) negli Stati Uniti e invece in Italia la Capeval (Capability Evaluation) 2007 dove in entrambi in casi hanno dimostrato le proprie capacità operative. Oggi il 103 Gruppo come si presenta? Durante la mia visita presso gli Indiani ho il piacere di incontrare il Capitano Emanuele Chiadroni che mi illustra i punti fondamentali dell attività di questi mesi e di quali saranno gli sviluppi a breve, non possiamo sbilanciarci troppo su programmi a largo respiro visto la difficile situazione che coinvolge in particolar modo la nostra Forza Aerea. Il primo punto di discussione, e sicuramente anche il più impegnativo, è la missione ISAF in Afghanistan, dove una cellula dell Aeronautica Militare denominata Task Group Black Cats opera nell ambito del JATF (Joint Air Task Force) e vede impegnati tutti e quattro i Gruppi di Volo dotati del Caccia Bombardiere AMX che equamente mettono a disposizione i propri piloti, con dei turni di permanenza per una durata massima di due mesi. Nel contesto della missione in Afghanistan ricordo che i piloti del 51 e del 32 hanno da alcuni mesi sostituito i colleghi del 6 Stormo di Ghedi, i compiti assegnati rimangono tali e quali, e hanno come ruolo primario la ricognizione aerea e come ruolo secondario il supporto aero tattico alle truppe di terra, per preparare al meglio questa difficile missione gli equipaggi degli AMX sono stati mandati lo scorso anno negli States dove hanno partecipato alla Red Flag e Green Flag, missioni finalizzate a far familiarizzare gli equipaggi al contesto operativo medio orientale. Ovviamente la missione in Afghanistan impegna notevolmente il Reparto sia in termini di impegno di mezzi e uomini sia in termini economici, però l attività ad Istrana non si ferma e si sta completando l iter per il passaggio degli ultimi piloti del 103 all acquisizione della capacità del ruolo di Ricognitore, questo sia operando autonomamente che in supporto ai colleghi del 132. Quest ultimi ricordo che sono a pieno titolo i rappresentanti ricognitori della Forza Armata, proprio nei giorni della mia presenza a Istrana gli ultimi due piloti erano ormai in fase di completamento nell aquisizione del ruolo, svolgendo missioni addestrative utilizzando il nuovo pod Reccelite. L acquisizione della Mission Capability avviene per gradi, nelle varie missioni svolte si impara l arte della ripresa grafica dove l inquadratura, l esposizione, sono fondamentali per la buona riuscita, necessaria è anche l acquisizione della capacità di effettuare i passaggi sugli obbiettivi a varie angolature per carpire le migliori immagini possibili, i piloti dopo aver acquisito la capacità di utilizzo del pod svolgono le prime missioni solamente come solisti, ed in un secondo tempo anche in formazione. Oltre all acquisizione del Pod Reccelite non ho ancora menzionato l aggiornamento ACOL (Adeguamento Capacità Operative e Logistiche) a cui è stato sottoposto il velivolo AMX Ghibli, a breve tutti i velivoli presenti ad Istrana saranno aggiornati a questo standard, e subito traspare dalla chiacchierata in essere il forte gradimento da parte dei piloti per il notevole salto di qualità ottenuto con questo aggiornamento del sistema d arma. L upgrade ha visto l istallazione di una piattaforma inerziale GPS per la navigazione, una nuova movie map sul MFD 500 (Multi Function Display) e una nuova generazione di sistemi IFF (Identification Friend or Foe) e infine un nuovo sistema ILS (Instrumental Landing System), mentre per l armamento l upgrade ha visto l implementazione della capacità d utilizzo di armamento di precisione, tipo le bombe JDAM (Joint Direct Attack Munition) a guida GPS o le LGB (Laser Guided Bomb) a guida laser. Un altro argomento trattato durante la visita al 103 è stato il punto della situazione sullo stato di avanzamento del programma di acquisizione degli AMX allo standard ACOL da parte del Gruppo, programma che dovrebbe terminare a brevissimo, ricordo che l upgrade riguardava la modifica di 52 macchine (42 monoposto e 10 biposto), distribuite tra Istrana ed Amendola, iniziato nel 2007 e che doveva terminare nel Rimane come unico argomento il futuro ma visto il periodo non propriamente felice, più che altro faccio l augurio al 103 di ripetere le bellissime esperienze vissute in passato quando il Reparto assunse l incarico di ricevere i primi FIAT G 91 o i primi AMX Ghibli, e quindi parlando del futuro, in questo caso ci auguriamo che il 103 sia il primo Reparto a transitare sul nuovo velivolo JSF (Joint Strike Fighter) F

13 IL SERVIZIO Si è tenuto a Ozzano Emilia (Bologna) il classico raduno di ULM e A.G. Cielo e volo 2013 Testo e foto di Claudio Toselli uno slogan quanto mai appropriato per un air show giunto alla sua 24^ edizione, divenuto un importante appuntamento per E gli amanti del volo ultraleggero e dell aviazione in generale che offre la possibilità di contattare immediatamente la maggioranza dei produttori e importatori italiani che operano nel campo ULM e AG ed osservare o provare i velivoli che, nell arco delle due giornate, sono presentati a terra e in volo delle case costruttrici o importatrici. All interno di grandi hangar le aziende del settore hanno a disposizione ampi spazi con stand per l esposizione dei propri prodotti che vanno dai vari materiali aeronautici, accessori, motori, eliche, GPS, strumenti aeronautici, libri specializzati, carte aeronautiche, modellismo, gadget e tutto quello che fa aviazione! Dal 2008 l aviosuperficie (ex Aerdelta) ha cambiato proprietario: ora è della Skyline srl con amministratore unico il dott. Gianni Zamboni che ha cambiato nome all aviosuperficie in memoria del figlio pilota deceduto in un tragico incidente aereo: ora si chiama Aviosuperficie di Ozzano Guglielmo Zamboni e si presenta con tutti i lavori di ristrutturazione completati. Particolarmente apprezzata da tutti coloro che arrivano in volo durante l intero anno è la possibilità di disporre sia di benzina super che Avgas 100LL eroga- to 24 ore su 24. Questo servizio, attivo anche durante Cielo e Volo 2013 permette al pilota di rifornire velocemente e facilmente il suo velivolo. La pista in erba è lunga 800 metri ed è molto curata, particolarmente nei giorni della manifestazione e accanto è stata realizzata nel 2010 una pista in asfalto, utilizzabile in caso di maltempo. Per i velivoli ad ala rotante è disponibile un ampia piazzola Nella due giorni del grande raduno dell aviazione sportiva, complici le bellissime condizioni meteo che hanno concesso giornate soleggiate e caldissime, il cielo di Ozzano si è riempito di aerei di ogni forma e colore, provenienti da ogni dove: a volte sembra di assistere ad un famoso film di fantascienza dell eroe Flash Gordon quando gli Uomini Uccello si levano in volo dalla città sospesa di Vultan ed oscurano il cielo. I movieri in certi momenti sono stati messi in serie difficoltà nella movimentazione verso i parcheggi, mantenendo la massima sicurezza, di tutto questo festoso assalto aereo di visitatori. Numerose le aziende che hanno esposto i loro prodotti: interessante la versione S biciclo del Savannah (foto pagina seguente) concepito per sfruttare al meglio le ben note capacità STOL del velivolo consentendone l impiego anche su terreni preparati. La cellula è stata ulteriormente irrobustita per accomodare il 24 25

14 IL SERVIZIO Il Savannah in versione biciclo Lo Jihlavan Skyleader 400 L Evektor-Aerotechnik Eurostar SL+ L elicottero Kiss 209M a carrello retrattile Lo Shark della slovacca Shark Aero s.r.o. Il Flylegend T27 Tucano carrello principale in posizione piu avanzata e in corrispondenza del ruotino di coda ed il timone è stato ingrandito per facilitare il controllo a terra. Grande interesse anche per anche per il bellissimo Shark della slovacca Shark Aero s.r.o., biposto in tandem, monomotore ad ala bassa, con carrello triciclo retrattile o fisso, presentato alla Aero 07 di Friedrichshafen, Il cui prototipo, registrato come OK- OUR01, ha volato la prima volta il 19 agosto È dotato di un motore Rotax 912ULS da 73,5 kw896,6 CV). Dalla Repubblica Ceca giunge un altro interessante velivolo anch esso presentato in anteprima a Friedrichshafen, edizione 2013, lo Jihlavan Skyleader 400, con fusoliera di nuova concezione e accorciata, metallico, ala bassa, biposto affiancato che utilizza le ali del suo fratello maggiore, il Skyleader 600 e si unisce alla gamma dei cinque tipi di aeromobili prodotti. I clienti avranno la possibilità di scegliere fra tre pacchetti di equipaggiamenti, a partire dal pannello analogico con motore Rotax 912 UL 80HP, fino alla cabina di vetro pieno e Rotax 912iS 100CV iniezione o motori turbocompressi 914UL. La mostra statica presenta inoltre un altro velivolo interessante, l Ukraino Aeroprakt A22L2, progettato da Yuri Yakovlev, nel febbraio È una macchina robusta con ottime prestazioni di manovrabilità alle basse velocità e in grado di volare ad una velocità di crociera di quasi 200km/h, con una cabina spaziosa ed una visuale ampissima per la grande quantità di vetrature lungo la fusoliera che consentono agli oc- L ukraino Aeroprakt A22L2 cupanti un ampio campo di osservazione. Per la produzione estera l aereo viene denominato negli Stati Uniti Valor nel Regno Unito e Australia Foxbat ma è stato commercializzato anche con il nome di Vision.Dotato di carrello triciclo anteriore con carenatura alle ruote, l A22 viene fornito con motore standard Rotax912ULS (100CV) ma può anche essere dotato di un Rotax 912UL da 80 CV (60 kw) o un Jabiru 2200 da 85 CV (63 kw). Un ulteriore velivolo che ha suscitato la curiosita del pubblico e degli appassionati è stata sicuramente la perfetta replica Flylegend del T-27 Tucano con i colori della Pattuglia Acrobatica, Esquadrilha da Fumaca, della Forca Aerea Brasileira, nella realtà un monomotore turboelica da addestramento basico. La Casa costruttrice Flylegend è un azienda nuova con sede a Caltagirone (CT), che incarna in sé l entusia- Lo Evector SportStar RTC smo e la passione per il volo e si propone la realizzazione di repliche fedelissime di aerei per cercare di trasmettere ai piloti le stesse sensazioni che provano i loro colleghi, ai comandi di quelli reali. Questa fedelissima copia dispone di un motore Rotax 912 uls da 98hp oppure come optional un 914 turbo. Nel campo ultraleggeri molti occhi si sono posati anche sui bellissimi Evektor-Aerotechnik EuroStar SL e SL+, nonché SportStarRTC, aerei dalle caratteristiche uniche ed eccezionali progettati e realizzati da una delle piu prestigiose ditte aeronautiche del mondo nata nel 1990 con sede oggi presso l aeroporto internazionale di Kunovice, nel sud della Moravia un territorio famoso per la presenza di altre importanti industrie aeronautiche come la Letecke Zavody Company produttrice del famoso L410 Turbolet e la Moravan Aeroplanes dalle cui linee sono usciti molti aerei Lo Sting S4 L elicottero Kiss 209MF a carrello fisso sportivi di grande successo. Sempre dalla Repubblica Ceca provengono i velivoli della TL-Ultralight s.r.o di Hradec Kralove come lo Sting S4 ed il 912S Sirius (nella foto grande in apertura di servizio) anch essi ampiamente studiati dai piloti. Il campo degli elicotteri ha visto la presentazione di due novità rappresentate dai FAMÀ Helicopters s.r.l Kiss 209M con carrello retrattile e 209MF con carrello fisso. Le principali caratteristiche innovative di questi elicotteri ultraleggeri si distinguono per le altissime prestazioni, comfort della cabina e pochissime manutenzioni con i componenti più importanti monitorati elettronicamente proprio per esporre al mercato internazionale un prodotto semplice ed unico. Realizzato in fibra di carbonio, questo elicottero è l u- L elicottero della I.R.I in materiali compositi T

15 IL SERVIZIO nico modello ultraleggero ad avere anche il carrello retrattile, un ampio portabagagli nel quale può essere collocato un serbatoio supplementare per aumentare di un ora le tre ore di autonomia o i 150 litri di carburante, mantenendo una velocità di 185 km/h.i Kiss operano già in Italia nelle scuole di volo Top Gun di Reggio Emilia, Ela Aviacion di Viareggio e Aero Club Tucano di Fiano Romano. Altro soggetto ad ala rotante esposto al pubblico è un elicottero ULM della I.R.I Italian Rotors Industries-TLD International Srl di Aprilia (Roma) che ha presentato un modello della serie T-line,T-22 e T-130Lu costruiti con materiali compositi, utilizzando modelli e stampi fresati, materiali preimpregnati con resine epxy e autoclavi per la realizzazione dei vari componenti.. Il Bushflying o Volo bush è un termine per le operazioni degli aeromobili effettuate in aree remote, nelle regioni più inospitali del pianeta per ragioni di necessità. Il volo bush comporta interventi su terreni accidentati in cui spesso non ci sono vere piste di atterraggio e nemmeno piste preparate, spesso effettuando manovre al limite del possibile in spazi limitati e insidiosi, atterraggi e decolli su letti di fiumi, pietraie, ghiacciai con crepacci e luoghi che la maggior parte delle persone non riterrebbero idonei nemmeno per fare una passeggiata, per di più spesso in condizioni meteo estreme. È nato nella tundra canadese e in Alaska per poi passare in nazioni africane, Australia, Sud America inizialmente per fornire i rifornimenti a comunità isolate, soccorso a spedizioni scientifiche, ricerca e ricognizione, esplorazione, caccia ed escursionismo. Ovviamente per un attività di volo così singolare, necessita di aerei ultraleggeri bicicli con caratteristiche STOL. Spesso sono preparati appositamente secondo il terreno su cui dovranno operare, ad esempio equipaggiati con sci per la neve o scarponi per l acqua, o normalmente con gomme appositamente progettate per lo scopo e visibilmente riconoscibili per dimensioni e forma. Sicuramente l azienda leader per questi tipi di pneumatici sono gli Alaskan Bushwheels : questo è il marchio che identifica le strane gomme prodotte da un unica azienda al mondo con sede in Alaska. Si tratta di pneumatici a bassa pressione in grado di massimizzare l assorbimento dei colpi al suolo preservando il carrello, la fusoliera e il pilota. La loro pianta larga garantisce la presa su qualsiasi superficie e ne esistono di diverse misure in base alle differenti categorie di aeroplani. Il diametro per un aeroplano in categoria ultraleggero può arrivare fino a 29 pollici (73,66 cm). Uno degli aerei più ricercati per questo tipo d impiego è il famoso Piper Supercub PA 18 come il bellissimo Savage Cub notevolmente modificato, presentato in mostra statica nell area dedicata a questo tipo di attività accanto ad altri esemplari ed al favoloso Il Savage Cab modificato, in mostra statica Il Legend idro dell AeCCremona Il Parrot di Marc Ingegno Il Savannah del Reno Air Club versione idro Il Bobber Savage privo della copertura di tela sulla fusoliera Parrot di Marc Ingegno una macchina con capacità STOL incredibili. Vicino a questi fratelli maggiori è stato presentato il modello del nuovo Bobber Savage motorizzato con un Rotax 912 che nasce dalla pluriennale esperienza di Zlin Aviation nella costruzione degli aerei Savage caratterizzato dall assenza di copertura sulla fusoliera, ottima visibilità, comfort ottimale e il design funzionale, la capacità di controllo del tutto stabile, con una struttura robusta, resistente, che si combinano per rendere il Bobber particolarmente adatto anche all installazione di galleggianti nella versione idro. Parlando di idrovolanti a Cielo e Volo 2013 hanno partecipato tre esemplari: due provenienti dall Aero Club Cremona ed un Savannah del Reno Air Club, una bella aviosuperficie in provincia di Bologna. Naturalmente a Cielo e Volo hanno partecipato anche numerosissimi appassionati che hanno invaso l aviosuperficie fino quasi all esaurimento dei parcheggi per poterli ospitare. Un segno fantastico di quanto possa, questa manifestazione unire, gli appassionati del volo sportivo, la gente del volo, alcuni con macchine simpaticamente dipinte con colori e loghi sgargianti, altre assolutamente autocostruite e che incredibilmente si librano in aria in balia del più piccolo refolo di vento, ma che volano, eccome che volano ed anche bene!!! Uno fra tutti: la giallissima strega cattiva di Nicola Turini La Strega cattiva di Nicola Turini (costruttore) marche I Anche il tempo vola ad Ozzano e la partenza per il ritorno è un appuntamento scontato. Bisogna approfittare del meteo buono, anticipare il decollo perché il volo di rientro è lungo. Stette di mano, abbracci, sorrisi, il bicchiere della staffa, ringraziamenti e tanti, tanti ciao echeggiano sul campo. Gli stand smobilitano, i grandi camion vengono ricaricati ed anche il profumo di piade, salsiccia alla griglia e di ogni altro ben di Dio non si sente più. Tutto è smobilitato e già si parla dell edizione 2014! Sì la gente del volo è proprio...cosi! 28 29

16

17 NEWS NEWS Foto nella pagina: Claudio Toselli Bologna riabbraccia i soldati della Brigata Aeromobile Friuli di rientro dalla missione in Libano Testo e foto di Massimo Baldi I l 6 giugno scorso i militari della Brigata Aeromobile Friuli, di rientro da una missione di pacekeepers in Libano, hanno festeggiato il loro ritorno a casa con una breve ma intensa cerimonia, tenutasi nella Piazza d Armi della Caserma Mameli del capoluogo emiliano, per stringersi alle loro famiglie e ai loro colleghi rimasti a casa, e a tutta la popolazione di Bologna, che dimostra sempre più un forte legame affettivo a questa Grande Unità Operativa. La Brigata era partita il 12 ottobre scorso per Shama, nel Sud del Libano, dove ha avuto per sei mesi la responsabilità del settore Ovest di UNIFIL (United Nation Interim Force in Lebanon) nell ambito dell Operazione Leonte 13, con compiti di controllo 32 del territorio, in particolare per fornire aiuti alla popolazione civile, svolgere supporto alle forze libanesi, mantenere il cessate il fuoco alla frontiera con Israele e bonificare i campi minati: attività particolarmente rischiose, se si considera il periodo di gravi tensioni che minacciano la pace di tutto il Medio Oriente e la stabilità internazionale. Dopo lo schieramento dei reparti, dello Stendardo di guerra del reggimento Savoia Cavalleria, del Gonfalone della città di Bologna e quello dell università, dei medaglieri e dei labari delle associazioni combattentistiche e d arma, ha fatto il suo ingresso il Capo di Stato Maggiore dell Esercito, Generale di Corpo d Armata Claudio Graziano, che ha passato in rassegna lo schieramento accompagnato dal comandante delle Forze Operative Terrestri, Generale di Corpo d Armata Roberto Bernardini, alla presenza del Generale di Brigata Antonio Bettelli, comandante della Friuli, di numerose autorità civili e miliari, tra cui il Generale di Corpo d Armata Giovan Battista Borrini, comandante del 1 Comando Forze di Difesa, il sindaco di Bologna Virginio Merola, il Brigadiere Generale George Chraim, comandante delle Forze Armate Libanesi (LAF) a sud del fiume Litani, il console italiano nel Libano del sud Ahmad Seklaoui e alcune personalità politiche libanesi. Per primo ha preso la parola il Generale Bettelli, comandante della Friuli, che ha voluto esprimere ai suoi uomini «il senso di soddisfazione e di orgoglio per aver portato a termine un intenso semestre di lavoro in rappresentanza, non solo dello Stato e delle Forze Armate italiane, e perciò di tutti i nostri concittadini, ma anche della comunità internazionale che, con consenso plebiscitario in seno all Assemblea delle Nazioni Unite, vuole da quasi trentacinque anni, in pieno accordo con il governo ospitante, l impiego dei peacekeeper internazionali in Libano. La nostra missione in Libano ha proseguito il Generale Bettelli è stata, sotto il profilo umano e professionale, un esperienza straordinaria (...). Una missione vera, nella dimensione più ampia del servizio, dell assistenza e del supporto non solo alle istituzioni locali ma soprattutto alla gente comune, ai cittadini del sud del Libano, bisognevoli di una presenza forte ma rassicurante e accorta alle fragilità dei ricordi ancora così vividi di sofferenza e di dolore. Siamo orgogliosi di averlo fatto ha continuato il Generale nel nome dello Stato italiano e nel farlo ci siamo sentiti veri portavoce di pace.» Nel concludere il suo intervento il Generale Bettelli ha voluto ringraziare per primo il Generale Graziano per la fiducia accordata alla Brigata Friuli quando ha deciso di affidare alla stessa il ruolo di leadership del settore ovest di Unifil. Altri ringraziamenti li ha indirizzati agli operatori dei mezzi d informazione, che hanno dato visibilità all opera svolta dalla Brigata, così lontana dalla realtà nazionale, ai reduci del Gruppo di Com- battimento Friuli, ai familiari e ai colleghi rimasti in attesa in patria. Infine, il Generale Bettelli ha voluto rivolgere un ringraziamento particolare ai suoi militari per il lavoro svolto con serietà ed equilibrio, dimostrando che «il soldato italiano è un professionista serio e responsabile, capace, ancor più in una missione che non può prescindere dal valore delle relazioni interpersonali, di un tratto conciliante verso la cultura ospitante e di rispetto per il valore della vita.» Subito dopo ha preso la parola il sindaco di Bologna Virginio Merola, che con grande gioia e orgoglio ha portato ai militari della Brigata il saluto della città, sottolineando come la missione Unifil svolta in Libano dai militari della Friuli ha onorato il capoluogo 33

18 NEWS NEWS La bandiera italiana all ingresso in Piazza d Armi della Caserma Mameli di Bologna emiliano e il nostro Paese, e si è dimostrata ancora una volta esempio di grande solidarietà. «Una solidarietà ha sottolineato il sindaco - che dobbiamo ritrovare anche nel nostro Paese, nella nostra città. Mettersi al servizio di chi è più in difficoltà, come avete fatto voi nello scenario libanese, ma come tutti noi dovremmo fare nelle nostre comunità ha proseguito il numero uno di Palazzo D Accursio - oggi non solo rappresenta la risposta a una necessità reale ma apre alla speranza, alla possibilità di ripartire, di ricostruire un futuro. E allora come ci insegnate ha continuato - ripartiamo dalla pace, dalla libertà e dalla democrazia; valori che sono alla base del nostro vivere civile, e che voi portate con onore non solo nelle missioni oltre i confini nazionali ma anche nelle attività che svolgete nella nostra città e nel Paese.» Nel concludere il suo intervento il sindaco Merola ha rivolto agli uomini della Brigata, un «grande ringraziamento per quello che rappresentate, che siete e che fate, per la difesa della pace e della democrazia e della libertà in Italia e nei Paesi dove siete stati e dove sarete chiamati ancora a intervenire. Continuate così. Tutta Bologna è con voi!» A conclusione degli interventi previsti nel corso della cerimonia ha preso la parola il Capo di Stato Maggiore dell Esercito Italiano, Generale Graziano. Nella sua allocuzione, il massimo responsabile della Forza Armata, dopo aver indirizzato parole di benvenuto agli ospiti e alle personalità intervenute alla cerimonia, e i rituali saluti agli uomini e ai reparti, ha rivolto un commosso pensiero ai militari caduti. Dopo aver ringraziato la città di Bologna e il sindaco Merola, che «col suo messaggio ha sintetizzato davvero quello che è lo Il saluto del Capo di Stato Maggiore dell Esercito Generale Claudio Graziano agli ospiti, accompagnato dal Generale Roberto Bernardini Il Generale di Brigata Antonio Bettelli, comandante della Brigata Aeromobile Friuli spirito della missione e l impegno nei confronti della comunità internazionale e in particolare verso il Libano, un Paese che ci è amico, ci è vicino e che culturalmente è legato al nostro Paese», il Generale Graziano ha espresso gratitudine «alle autorità libanesi presenti, che mandano un messaggio di amicizia e di cooperazione che davvero è importante cogliere». Un ringraziamento lo ha destinato anche ai familiari dei militari impegnati in operazioni per servire il Paese, precisando che questi ultimi, a partire dal 1982, assommano per l Esercito a oltre 125mila. Per il Generale Graziano «il mestiere del soldato non è un mestiere come gli altri; è un mestiere che richiede spirito di sacrificio, coraggio, che comporta dei rischi e l affetto e il sostegno dei familiari rappresentano l elemento essenziale». Rivolgendosi a tutto il personale della Brigata Friuli e ai militari che provenivano da altre unità, ha rivolto il suo plauso per il successo della missione, manifestando la propria soddisfazione per i risultati ottenuti in Libano, sia a livello di controllo del territorio e sia per il dialogo aperto con le istituzioni e la popolazione locale. «Il Libano oggi, grazie alla presenza di Unifil - ha evidenziato il Generale Graziano - ha un supporto alla sua stabilità ( ) che consente di guardare al futuro. Unifil ha avuto successo e continua ad assolvere la propria missione. Il passaggio successivo, in effetti, è responsabilità delle parti stesse, passando da una cessazione delle ostilità e cessate il fuoco, attraverso un dialogo di tipo politico-diplomatico che ancora non ha preso avvio ( ). D altra parte il Medio Oriente rimane una delle parti più calde del mondo ha sottolineato il Capo di Stato Maggiore - fronte di confronti ma anche coagulo di valori e di Il Sindaco di Bologna dott. Virginio Merola culture, sede delle maggiori religioni monoteistiche, posto di passioni forti e di grandi fedi. Un posto importante ha proseguito - a cui dedicare attenzione, a cui la società occidentale e i paesi più ricchi e più evoluti devono dedicare la loro attenzione, perché dalla loro stabilità e dal loro sviluppo dipende sicuramente la pace e la serenità internazionale. In questo momento, in cui il conflitto siriano getta delle ombre sulla pace nel Medio Oriente ha rilevato -, è importante dare ogni supporto affinché il Libano possa rimanere fuori da questo conflitto, mantenendo la sua magnifica peculiarità. L Italia, lo ha affermato il Ministro della Difesa e lo afferma la sovranità del Parlamento vuole confermare fortemente questo impegno in Libano ha continuato il Capo di Stato Maggiore, come l impegno nelle missioni di pace, non soltanto perché da esse l Italia ha tratto prestigio internazionale ma proprio perché la capacità dei nostri militari fa si che il contributo italiano a queste missioni sia di particolare valenza. Non per nulla in questo momento il comandante delle Forze di pace in Libano è un italiano, il Generale Serra e all Italia sarà di nuovo affidato il comando delle forze di pace in Kosovo.» Dopo aver salutato e ringraziato il Generale Bettelli, per come ha condotto il proprio personale durante la missione, «con fermezza, grande umanità e grande senso di equilibrio», il Generale Graziano al termine del suo intervento ha accennato allo sviluppo di un importante trasformazione dell Esercito, per far fronte alle ridotte risorse economiche nel tentativo, in una situazione difficile e con meno risorse, di mantenere uguale efficacia ed efficienza e soprattutto la capacità di continuare a svolgere queste importanti missioni

19 NEWS - L EXPO Mobilità, energia e ambiente: che fare? EXPO 2013 AEM-ZERO dal 13 al 15 settembre all Aeroporto Villa S.Martino di Lugo Con tre grandi obiettivi: non inquinare, risparmiare e creare lavoro Negli ultimi decenni, l uomo e l ambiente sono minacciati dall inquinamento; il petrolio, prima causa di avvelenamento dell aria, è una risorsa naturale non rinnovabile che inizia a scarseggiare e conseguentemente tende di continuo ad aumentare di prezzo. «Che fare? - si chiede Daniele Graziani, patron della ESSAT, un azienda con sede a Bagnara di Romagna, al confine fra l Emilia e la Romagna - Le risposte ci sono e le idee pure - afferma con convinzione Graziani -, si tratta solo di sapere dove cercare! Oggi è indispensabile non inquinare, risparmiare e creare lavoro : questi sono gli obiettivi da raggiungere - prosegue Graziani -. E si può fare! Per questo ci siamo impegnati economicamente e fisicamente per dar vita a una grande iniziativa, l EXPO 2013 AEM-ZERO (Alternative Energy for Mobility Zero Emission), in altre parole Energie Alternative per Mobilità a Zero Emissioni, che si terrà in una location esclusiva, l Aeroporto Villa San Martino di Lugo di Romagna, in provincia di Ravenna, nei giorni 13, 14 e 15 settembre 2013». Con questa importante manifestazione, AEM-Zero intende Nelle foto (Baldi): pagina precedente: uno scorcio dell Aeroporto di Lugo Sopra a sinistra, il patron della ESSAT Daniele Graziani, a destra, la conferenza stampa di presentazione dell EXPO 2013 Al lato (foto AEM-ZERO): prototipi di un auto e di un aereo aprire una finestra sul mondo di un inevitabile e improcrastinabile cambiamento verso uno stile di vita sostenibile, a partire dai costi, ma soprattutto alla scelta di un modello di vita rispettoso per l ambiente, puntando ad ottenere nuove opportunità anche in termini economici e lavorativi. È nella crisi che oggi tormenta l economia e le nostre tasche che nasce l inventiva, le scoperte e le grandi idee: l iniziativa di Graziani coadiuvato da uno staff di prim ordine vuole dare ampio spazio alle eccellenze, alle aziende e agli istituti che vogliono promuovere nuovi prodotti, progetti, tecnologie soluzioni, idee e tendenze. Si tratta della prima manifestazione fieristica italiana - a ingresso libero - dedicata interamente alla promozione della mobilità a emissioni zero, cioè a tutti i veicoli che, tramite tecnologie innovative, riducono l impatto ambientale ed economico. Nel corso della manifestazione sarà presentata una corposa rassegna sul futuro del settore dei veicoli ecologici a due, tre e quattro ruote e agli aerei (foto sotto), con la mostra e l esibizione di mezzi innovativi e ultramoderni, dando ampio spazio anche alle soluzioni per il risparmio energetico, non solo applicate alla mobilità, ma anche ai settori domestico, civile e industriale. Saranno esposti i nuovi modelli realizzati dalle maggiori case costruttrici, prototipi, veicoli a trazione elettrica, kit di conversione auto da benzina a elettrica, veicoli ibridi, a idrogeno, a biometano e a metano, oltre a biocarburanti, soluzioni e progetti di mobilità sostenibile, sistemi di ricarica e di rifornimento. Da sottolineare che nel campo delle Electric car conversion è stato approntato un importante progetto di lavoro per il futuro, ovvero la possibilità di convertire a trazione elettrica le nostre auto tradizionali, coinvolgendo più settori economici, dall elettronica, alla meccanica, eccetera. Il programma dell EXPO sarà arricchito anche da eventi e iniziative, allo scopo di offrire sia nuove opportunità di sviluppo economico e commerciale agli operatori di settore, che momenti di spettacolo e intrattenimento. Sarà dedicato anche uno spazio all alimentazione sostenibile, biologica e a chilometro zero, con la partecipazione di aziende agricole certificate del territorio che allestiranno un mercatino con prodotti alimentari biologici. Nella sezione dedicata alle fonti rinnovabili ed efficienza energetica, saranno esposti impianti fotovoltaici, eolici, sistemi e nuove tecnologie da applicare su impianti elettrici per il risparmio energetico, oltre a nuovi sistemi di rigenerazione elettrica e illuminotecnica. Alle giornate lughesi parteciperanno importanti esponenti 36 37

20 NEWS - L EXPO del mondo imprenditoriale e accademico, nonché del mondo politico, per cercare risposte concrete e accelerare così una inevitabile svolta energetica che lo Stato italiano ha previsto nel decreto di sviluppo del 2012, però privo al momento di norme attuative. Grave mancanza che rallenta l ingresso nel mercato delle tante aziende italiane che operano nel settore e nella conversione di vecchie vetture in moderne auto ibride o elettriche attraverso kit già esistenti. Sarà una grande kermesse a Zero emissioni e con mille emozioni: infatti, durante i tre giorni di EXPO 2013 AEM-Zero si potrà partecipare a test drive di auto e moto in pista, a test di accelerazioni di auto, moto e aerei, e a spettacoli motoristici. Al momento il programma della manifestazione prevede numerose attività, tra cui - oltre alle presentazioni ed esibizioni di mezzi elettrici (autoveicoli, motoveicoli, ciclomotori, biciclette, go-kart, aeromodelli e automodelli) - il passaggio di una tappa del Giro d Italia elettrico, organizzato dal periodico Gente Motori, la presentazione su pista dei prototipi di veicoli ecologici che competono nella Shell Eco Marathon, corsi di guida di auto elettriche su pista con piloti professionisti, a cura della Fondazione ev-now! e una mostra di auto design nell area dedicata alle conferenze, realizzata da giovani designer romagnoli. È prevista anche una sfilata di moda ecologica, sostenibile e vintage, realizzata con materiali riciclati ed ecologici. Sarà presente anche lo staff di Radio Bruno che rallegrerà le giornate dell Expo con musica e spettacoli. Venerdì 13 settembre, giorno d inaugurazione dell EXPO 2013 AEM-Zero, si terrà nella conference area un convegno dal titolo Scenari per una modalità di trasporto sostenibile - Le opportunità della Green Economy, per uno sviluppo economico del territorio e l adozione di una mobilità sostenibile e per il rispetto dell ambiente. Alle 10:15 aprirà i lavori Franco Ventimiglia, responsabile della CNA Servizi Comunità Ravenna; seguiranno i saluti di Raffaele Cortesi, presidente dell Unione dei Comuni della Bassa Romagna, di Riccardo Francone, sindaco di Bagnara di Romagna e di Mario Betti, presidente della CNA Bassa Romagna. Nel corso della conferenza interverranno l architetto Maurizio Vitelli, direttore generale della Motorizzazione del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Mario Turco, responsabile nazionale CNA Autoriparazione, l ingegner Fabio Formentin, responsabile del Servizio Mobilità Urbana e Trasporto locale della Regione Emilia Romagna, il professor Leonardo Setti, docente in Biocombustibili ed Energie Rinnovabili della facoltà di Chimica Industriale dell Università di Bologna, l ingegner Daniele Invernizzi, Presidente ev-now! per la Mobilità Elettrica Fondazione ed Associazione Nazionale. Nella giornata di sabato, con inizio alle ore 17:00, si terrà il convegno dal titolo Il ruolo della chimica nello sviluppo delle energie alternative. Moderatore l ingegner Domenico Concezzi. Aprirà i lavori Riccardo Francone, sindaco di Bagnara; seguiranno gli interventi dell avvocato Paolo Dell Anno, docente di Diritto dell Ambiente all Università Bocconi di Milano e consulente giuridico di diversi ministri del Governo italiano, autore di numerose pubblicazioni e saggi In queste pagine, le fotografie (AEM-ZERO) di alcuni prototipi di auto speciali scientifici, del Professor Giovanni De Maria, docente di Chimica e Fisica della facoltà di Scienze della Università La Sapienza di Roma, primo studioso italiano incaricato dalla Nasa a svolgere ricerche sui campioni lunari di varie missioni Apollo e insignito dalla Nasa dello Special Nasa Award, nonché autore di oltre centoquaranta pubblicazioni scientifiche e attuale collaboratore del Professor Carlo Rubbia nel progetto per la realizzazione di un motore spaziale, insignito dal Presidente della Repubblica Italiana della medaglia d oro di Benemerito della Scienza e della Cultura, del dottor Stelio Montebugnoli, ricercatore IRA-INAF e direttore del radio telescopio di Medicina (BO) ed assessore all Ambiente del Comune di Castel San Pietro Terme. La manifestazione, che è organizzata in collaborazione con la CNA di Ravenna, è patrocinata dalla Regione Emilia-Romagna, e con la partecipazione della Provincia di Ravenna, della Camera di Commercio di Ravenna, dell Unione dei Comuni della Bassa Romagna, di Lega Ambiente, dell Aero Club Francesco Baracca di Lugo, e di altre realtà imprenditoriali della zona. (Massimo Baldi) 38 39

MEDIA KIT Voloclub Italiano Ultraleggeri

MEDIA KIT Voloclub Italiano Ultraleggeri MEDIA KIT Voloclub Italiano Ultraleggeri Indice SCUOLA V.D.S. n. 21 del VOLOCLUB ITALIANO ULTRALEGGERI: LA PRIMA IN EMILIA-ROMAGNA DOVE SIAMO CORSI ATTIVI I CORSI TEORIA E PRATICA REQUISITI PER ACCEDERE

Dettagli

CENTENARIO DELL AVIAZIONE MILITARE ITALIANA

CENTENARIO DELL AVIAZIONE MILITARE ITALIANA 1 LUGLIO 2012 CENTENARIO DELL AVIAZIONE MILITARE ITALIANA ANNIVERSARIO BATTAGLIONE AVIATORI L'AERONAUTICA MILITARE ITALIANA nasce il 6 novembre del 1884 quando il Ministero della Guerra del Regno D Italia

Dettagli

Esplorazione dello spazio: il ruolo dell Europa. Bozza provvisoria

Esplorazione dello spazio: il ruolo dell Europa. Bozza provvisoria Bozza provvisoria UMBERTO GUIDONI, Deputato al Parlamento europeo. Intanto ringrazio rapidamente il ministro, il presidente e tutto il gruppo del VAST, che ha avuto la sensibilità di organizzare questo

Dettagli

COMANDO MILITARE DELLA CAPITALE COMUNICATO STAMPA COMANDO MILITARE DELLA CAPITALE

COMANDO MILITARE DELLA CAPITALE COMUNICATO STAMPA COMANDO MILITARE DELLA CAPITALE L Esercito Marciava attraversa il Lazio Dal 16 al 19 maggio i villaggi allestiti dall Esercito a Cassino, Roma e Viterbo per commemorare il centenario della Grande Guerra con mostre, mezzi storici, concerti

Dettagli

SULLE ALI DELLA GRANDE GUERRA

SULLE ALI DELLA GRANDE GUERRA Patrocini concessi: Comune di Bagnara Comune di Lugo Provincia di Ravenna SULLE ALI DELLA GRANDE GUERRA 6 7 GIUGNO 2015 Aeroporto Francesco Baracca Lugo di Romagna Ingresso: offerta libera Il ricavato

Dettagli

Rassegna Stampa del 06/08/2008 08:00

Rassegna Stampa del 06/08/2008 08:00 AESVI Rassegna Stampa del 06/08/2008 08:00 La proprietà intellettuale degli articoli è delle fonti (quotidiani o altro) specificate all'inizio degli stessi; ogni riproduzione totale o parziale del loro

Dettagli

AVIATORI DI CERVETERI

AVIATORI DI CERVETERI ASSOCIAZIONE ARMA AERONAUTICA Sezione 265 Ladispoli Cerveteri Cap. Pil. MOVM Valerio Scarabellotto ALBO AVIATORI DI CERVETERI Gennaio 2013 fraviz Questa ricerca in fase di realizzazione vuole essere un

Dettagli

Port&ShippingTech. Napoli 26-27 giugno 2014. Dott. Michele Torre Capo 9 Uff. Impianti Elettrici Navali Stato Maggiore Marina - Rep.

Port&ShippingTech. Napoli 26-27 giugno 2014. Dott. Michele Torre Capo 9 Uff. Impianti Elettrici Navali Stato Maggiore Marina - Rep. Port&ShippingTech Napoli 26-27 giugno 2014 Dott. Michele Torre Capo 9 Uff. Impianti Elettrici Navali Stato Maggiore Marina - Rep. NAVI Elettrificazione delle Basi Navali della Marina Militare Due esperienze

Dettagli

Un po di Storia: l Idroscalo di Orbetello A Brunetta

Un po di Storia: l Idroscalo di Orbetello A Brunetta Un po di Storia: l Idroscalo di Orbetello A Brunetta L idroscalo di Orbetello era una base aerea per gli idrovolanti dalla Regia Marina che operavano del medio Tirreno. Negli anni trenta la sua fama aumentò

Dettagli

ETIHAD AIRWAYS E ALITALIA PRESENTANO DUE AEREI PER DIFFONDERE IL MESSAGGIO DI EXPO 2015 NEL MONDO

ETIHAD AIRWAYS E ALITALIA PRESENTANO DUE AEREI PER DIFFONDERE IL MESSAGGIO DI EXPO 2015 NEL MONDO 20 ottobre 2014 ETIHAD AIRWAYS E ALITALIA PRESENTANO DUE AEREI PER DIFFONDERE IL MESSAGGIO DI EXPO 2015 NEL MONDO Alitalia, il maggiore vettore italiano, ed Etihad Airways, la compagnia aerea nazionale

Dettagli

REGOLAMENTO OPERATIVO AVIOSUPERFICIE E. MATTEI PISTICCI (MT)

REGOLAMENTO OPERATIVO AVIOSUPERFICIE E. MATTEI PISTICCI (MT) REGOLAMENTO OPERATIVO AVIOSUPERFICIE E. MATTEI PISTICCI (MT) 1 PREFAZIONE Il presente Regolamento Operativo costituisce una piccola raccolta di disposizioni,norme e criteri operativi che devono essere

Dettagli

Salone Aeronautico Nazionale sui Droni. ROMA DRONE Urbe 2015. 2a edizione. www.romadrone.it

Salone Aeronautico Nazionale sui Droni. ROMA DRONE Urbe 2015. 2a edizione. www.romadrone.it ROMA DRONE Urbe 2015 Salone Aeronautico Nazionale sui Droni 2a edizione www.romadrone.it Roma, Aeroporto dell'urbe 29-30-31 maggio 2015 PRESENTAZIONE Negli ultimi anni, in Italia si è assistito ad un vero

Dettagli

Breitling presenta il primo Navitimer con movimento cronografico fabbricato integralmente «in casa»

Breitling presenta il primo Navitimer con movimento cronografico fabbricato integralmente «in casa» Breitling presenta il primo Navitimer con movimento cronografico fabbricato integralmente «in casa» Breitling associa le sue due passioni di sempre il cronografo e l aeronautica proponendo in serie limitata

Dettagli

AERO CLUB F. BARACCA LUGO DI ROMAGNA SCUOLA DI ACROBAZIA

AERO CLUB F. BARACCA LUGO DI ROMAGNA SCUOLA DI ACROBAZIA Il presente regolamento è stato redatto per dare a tutti la possibilità di uniformarsi alle procedure che permettono il volo acrobatico in sicurezza. Tutti i piloti sono tenuti a seguire, divulgare e meditare

Dettagli

ARMÉE DE L AIR I 70 ANNI DELL EC 2/30

ARMÉE DE L AIR I 70 ANNI DELL EC 2/30 ARMÉE DE L AIR I 70 ANNI DELL EC 2/30 LE MANIFESTAZIONI DI SETTEMBRE ENGLISH SUMMARY INSIDE AIRET ò Raduno F-CAP ò Fly Venice Italy Aviation Day Expo ò Salone del Volo MARINA MILITARE SALONI AEROPORTI

Dettagli

A T T E N Z I O N E. Attenzione, articolo contenente fotografie crude, violente. Visionare solo se non sensibili.

A T T E N Z I O N E. Attenzione, articolo contenente fotografie crude, violente. Visionare solo se non sensibili. A T T E N Z I O N E Attenzione, articolo contenente fotografie crude, violente. Visionare solo se non sensibili. MORTI O NON MORTI! (PARTE PRIMA) Nel Golfo Persico sono state esplose circa 940.000 pallottole

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE Viale dell Esercito, 186 00143 ROMA

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE Viale dell Esercito, 186 00143 ROMA MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE Viale dell Esercito, 186 00143 Prot. n. M D GMIL IV 15 0348596 Roma 3 agosto 2009 PDC: Col. Giovanni SANTORELLI tel.: 5.0440 (06517050440)

Dettagli

Fano 31-07 - 2011. Euro 2,50. La rivista è disponibile anche su App Store per iphone e ipad

Fano 31-07 - 2011. Euro 2,50. La rivista è disponibile anche su App Store per iphone e ipad 6 Fano 31-07 - 2011 Euro 2,50 La rivista è disponibile anche su App Store per iphone e ipad i Piloti Ipiloti delle Frecce Tricolori sono tutti ragazzi giovani, con alle spalle centinaia di ore di volo

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

\tljt. lllj. Pror N. J 5Hg. Circolare "J.3. Doog +++ ++ AERO CLUB D'ITALIA. Oggetto: manifestazioni aeree 2009

\tljt. lllj. Pror N. J 5Hg. Circolare J.3. Doog +++ ++ AERO CLUB D'ITALIA. Oggetto: manifestazioni aeree 2009 AERO CLUB D'ITALIA Pror N. J 5Hg Roma, h lì...$$ LUG, 2008 Oggetto: manifestazioni aeree 2009 Circolare "J.3. Doog Ai Presidenti degli Aero club federati Loro Sedi Via e-mail Ai Presidenti delle Federazioni

Dettagli

Alitraining S.r.l. IT-ATO-0005-045-9589061 - www.alitraining.it - crm@alitraining.it

Alitraining S.r.l. IT-ATO-0005-045-9589061 - www.alitraining.it - crm@alitraining.it Alitraining S.r.l. IT-ATO-0005-045-9589061 - www.alitraining.it - crm@alitraining.it YOUR DREAMS YOUR FUTURE Cosa ti prospetta il mondo del lavoro? Giovani 20-24 anni LAVORA STUDIA DISOCCUPATO 29% 36%

Dettagli

VOLARE. MISSIONE NELLO SPAZIO! di Ada Fichera

VOLARE. MISSIONE NELLO SPAZIO! di Ada Fichera VOLARE. MISSIONE NELLO SPAZIO! di Ada Fichera 68 INFORMAZIONI DELLA DIFESA 2/ 2013 Volare. Sogno utopistico dell uomo da secoli, missione primaria oggi di chi, da pilota in Aeronautica Militare, svolge

Dettagli

Storia. n. 8 La seconda guerra mondiale (A) Prof. Roberto Chiarini

Storia. n. 8 La seconda guerra mondiale (A) Prof. Roberto Chiarini Storia contemporanea n. 8 La seconda guerra mondiale (A) Prof. Roberto Chiarini Anno Accademico 2011/2012 1 9. La seconda guerra mondiale Le origini e le responsabilità: A provocare il conflitto è la politica

Dettagli

Strategic Research & Innovation Agenda - Italia

Strategic Research & Innovation Agenda - Italia Advisory Council for Aviation Research and Innovation in Europe - Italia Strategic Research & Innovation Agenda - Italia Executive Summary Marzo 2014 Realising Europe s vision for aviation Strategic Research

Dettagli

Ed ecco il medagliere classico dei campionati europei di nuoto tra le corsie (prime 10 posizioni):

Ed ecco il medagliere classico dei campionati europei di nuoto tra le corsie (prime 10 posizioni): Qual è la nazione europea più forte di sempre nel nuoto in corsia? Analisi della storia del medagliere dei Campionati Europei di Nuoto in vasca lunga Di Luca Soligo La 32 esima edizione dei Campionati

Dettagli

Anno 1973 In data 21 dicembre il V. Brig. Valter Cainero, al completamento del Corso di Specialisti di elicottero svoltosi presso la Scuola Specialisti dell Aeronautica Militare di Caserta, ha conseguito

Dettagli

Fiat Powertrain Technologies al Round Britain Powerboat Race 2008

Fiat Powertrain Technologies al Round Britain Powerboat Race 2008 Fiat Powertrain Technologies al Round Britain Powerboat Race 2008 24 anni dopo l ultima edizione, torna il Round Britain, una delle più lunghe e difficili competizioni Endurance di tutti i tempi. 1424

Dettagli

PRESENTAZIONE ZEFIRO RICERCA&INNOVAZIONESRL IL DIMOSTRATORE TECNOLOGICO E IL FLIGHT TEST CENTER NELL AEROPORTO DI CAPANNORI LUCCA

PRESENTAZIONE ZEFIRO RICERCA&INNOVAZIONESRL IL DIMOSTRATORE TECNOLOGICO E IL FLIGHT TEST CENTER NELL AEROPORTO DI CAPANNORI LUCCA PRESENTAZIONE ZEFIRO RICERCA&INNOVAZIONESRL IL DIMOSTRATORE TECNOLOGICO E IL FLIGHT TEST CENTER NELL AEROPORTO DI CAPANNORI LUCCA Contestualmente alle attività tradizionali di aviazione civile e ai servizi

Dettagli

AERO CLUB D'ITALIA AGLI AERO CLUB FEDERATI. Pubblicata sul sito www.aeci.it e inviata per e-mail

AERO CLUB D'ITALIA AGLI AERO CLUB FEDERATI. Pubblicata sul sito www.aeci.it e inviata per e-mail Aero Club d'italia - Roma Registro di Protocollo Prot: 00019522 del 24/07/2012 USCITA Titolano: SPR/SR/MA 2012U-00019522 AERO CLUB D'ITALIA Prot. N SP/ Roma, lì 24LUG.2012 Oggetto: Programmazione manifestazioni

Dettagli

LA RADIOLOGIA AL FRONTE a cura di Massimo Zambianchi

LA RADIOLOGIA AL FRONTE a cura di Massimo Zambianchi Storia, Cultura, Curiosità LA RADIOLOGIA AL FRONTE a cura di Massimo Zambianchi Servizio di Radiologia Fondazione Salvatore Maugeri, Lumezzane (BS) Con la scoperta dei raggi X e con il loro utilizzo in

Dettagli

ELICOTTERO AB212. PDF created with pdffactory trial version www.pdffactory.com

ELICOTTERO AB212. PDF created with pdffactory trial version www.pdffactory.com ELICOTTERO AB212 Descrizione generale COSTRUTTORE AGUSTA su licenza della Bell Helicopter Company ( U.S.A. ). TIPOLOGIA DELLE MISSIONI Addestramento al volo; Concorso in operazioni S.A.R. ( Search And

Dettagli

510.211.3 Ordinanza del DDPS concernente il servizio di volo dell Aggruppamento dell armamento

510.211.3 Ordinanza del DDPS concernente il servizio di volo dell Aggruppamento dell armamento Ordinanza del DDPS concernente il servizio di volo dell Aggruppamento dell armamento del 15 maggio 2003 (Stato 3 giugno 2003) Il Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e

Dettagli

GALILEI 2003 RELAZIONE FINALE. Relazione Finale Galilei 2003. Esercitazione di protezione civile nell ipotesi di incidente aereo

GALILEI 2003 RELAZIONE FINALE. Relazione Finale Galilei 2003. Esercitazione di protezione civile nell ipotesi di incidente aereo Esercitazione di protezione civile nell ipotesi di incidente aereo GALILEI 2003 RELAZIONE FINALE Data di stampa 15/11/2003 1 INDICE 1. INTRODUZIONE 2. SCOPI ED OBIETTIVI 3. CRONOLOGIA DEGLI AVVENIMENTI

Dettagli

Zafira turbo metano: la prima vettura sul mercato con motore turbo metano che unisce prestazioni elevate ad emissioni e consumi ancora più contenuti

Zafira turbo metano: la prima vettura sul mercato con motore turbo metano che unisce prestazioni elevate ad emissioni e consumi ancora più contenuti Notizie Stampa 3 Dicembre 2008 Opel al 33 Bologna Motor Show Sette anteprime Opel per il pubblico del Motor Show Anteprima mondiale: Zafira Turbo ecom Design sportivo, dinamicità di guida e tecnologia

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO

CROCE ROSSA ITALIANA DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO CROCE ROSSA ITALIANA DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO Perché questa lezione? E compito di ogni volontario di Croce Rossa comprendere e diffondere i principi e gli scopi del Diritto Internazionale Umanitario,

Dettagli

INTERVENTO DELLA SIG.RA MINISTRO. ALLA SCUOLA UFFICIALI CARABINIERI (Roma, 11 febbraio 2015) Fa fede l intervento effettivamente pronunciato

INTERVENTO DELLA SIG.RA MINISTRO. ALLA SCUOLA UFFICIALI CARABINIERI (Roma, 11 febbraio 2015) Fa fede l intervento effettivamente pronunciato INTERVENTO DELLA SIG.RA MINISTRO ALLA SCUOLA UFFICIALI CARABINIERI (Roma, 11 febbraio 2015) Fa fede l intervento effettivamente pronunciato Signor Presidente del Consiglio, Autorità civili, militari e

Dettagli

FORMAZIONE MILITARE. Come migliorare le competenze e la qualità delle prestazioni applicando la metodica del Management by project

FORMAZIONE MILITARE. Come migliorare le competenze e la qualità delle prestazioni applicando la metodica del Management by project Aeronautica Militare Comando Generale delle Scuole FORMAZIONE MILITARE Come migliorare le competenze e la qualità delle prestazioni applicando la metodica del Management by project Relatore : Colonnello

Dettagli

La memoria delle terre alte

La memoria delle terre alte FOCUS ORIZZONTI La memoria delle terre alte In volo sul tetto del mondo Le incredibili imprese di Angelo D Arrigo Si è celebrato quest anno un evento di grande rilievo per il mondo della montagna e dell

Dettagli

Comunicato stampa inaugurazione Emergency Simulation Training Academy CRI

Comunicato stampa inaugurazione Emergency Simulation Training Academy CRI Emergency Simulation Training Academy Bologna, 18/9/2015 Via Emilia Ponente 56 - Bologna Comunicato stampa inaugurazione Emergency Simulation Training Academy CRI Nasce per il volere del Comitato Provinciale

Dettagli

Aeronautica. e Meteorologia. 11 V l V l. La mostra all ITIS Fermo Corni Modena Un modo diverso per insegnare e avvicinarsi al volo

Aeronautica. e Meteorologia. 11 V l V l. La mostra all ITIS Fermo Corni Modena Un modo diverso per insegnare e avvicinarsi al volo Maria Grazia Vescogni Aeronautica La mostra all ITIS Fermo Corni Modena Un modo diverso per insegnare e avvicinarsi al volo e Meteorologia L atrio dell Istituto Corni con un LS-3, molti modelli radiocomandati

Dettagli

LA GRANDE GUERRA IN VAL RESIA

LA GRANDE GUERRA IN VAL RESIA LA GRANDE GUERRA IN VAL RESIA Già nel 1882 la Val Resia era militarmente vincolata agli imperi Austro-Ungarico e Tedesco. Data la sua collocazione sulla linea di confine, la Val Resia era considerata un

Dettagli

Il Mare a Vicenza Premio Pigafetta, 5ª edizione. Albo d oro Premio Pigafetta 2008 2011. Giuria del premio

Il Mare a Vicenza Premio Pigafetta, 5ª edizione. Albo d oro Premio Pigafetta 2008 2011. Giuria del premio 2012 PROGETTO PROGETTO PROGETTO Presentano la serata Patrizio Roversi e Syusy Blady. Noti al grande pubblico per Turisti per Caso, dal 2002 al 2006 realizzano Velisti per Caso. Il programma racconta le

Dettagli

ENAV SpA è la Società a cui lo Stato italiano demanda la gestione e il Controllo del Traffico Aereo civile in Italia. Interamente controllata dal

ENAV SpA è la Società a cui lo Stato italiano demanda la gestione e il Controllo del Traffico Aereo civile in Italia. Interamente controllata dal 1 5 0 PROFILO 2011 CHI SIAMO ENAV SpA è la Società a cui lo Stato italiano demanda la gestione e il Controllo del Traffico Aereo civile in Italia. Interamente controllata dal Ministero dell Economia e

Dettagli

di: Francesco Zanardi

di: Francesco Zanardi LE PISTOLE A RAFFICA di: Francesco Zanardi Tra i tanti argomenti di cui si parla nei poligoni di tiro non mancano mai le pistole a raffica. Queste armi un po particolari hanno sempre affascinato gli appassionati

Dettagli

NATO COMMUNICATIONS AND INFORMATION AGENCY: LA COMUNICAZIONE DIVENTA STRATEGICA

NATO COMMUNICATIONS AND INFORMATION AGENCY: LA COMUNICAZIONE DIVENTA STRATEGICA NATO COMMUNICATIONS AND INFORMATION AGENCY: LA COMUNICAZIONE DIVENTA STRATEGICA di Roberta Muzio e Daniela Volpecina 20 INFORMAZIONI DELLA DIFESA 5/2013 Dall emergenza Libia all operazione Active Endeavour:

Dettagli

Crescita e. Guadagni FOCUS ON GROWTH

Crescita e. Guadagni FOCUS ON GROWTH Crescita e Guadagni FOCUS ON GROWTH Programma di Incentivi per la Crescita 2012/2013 Performance Year 2012/2013: l anno della crescita! Focus on...growth è il VOSTRO obiettivo per il nuovo Performance

Dettagli

1985: Il sogno diventa realtà

1985: Il sogno diventa realtà Riprende il nostro viaggio all interno del Minardi Team e, in questo nuovo capitolo, affronteremo insieme il momento più importante, l esordio nel Mondiale di Formula 1, al Gran Premio del Brasile sul

Dettagli

Manuale dell insegnante : La messa in sicurezza del carico nel trasporto aereo

Manuale dell insegnante : La messa in sicurezza del carico nel trasporto aereo Slide Air 1] [Slide Air 2 & 3] Introduzione Il sistema dei trasporti ha bisogno dei servizi del trasporto aereo quando la merce deve essere trasportata per lunghe distanze e velocemente. La merce è di

Dettagli

TURNING YOUR DESIRE INTO REALITY

TURNING YOUR DESIRE INTO REALITY CONTACT US: Winfly Corso Sempione 32B - Milano Aviosuperficie E. Mattei Via Sant Angelo 75010 Pisticci Scalo (Matera) +39 0236683102 TURNING YOUR DESIRE INTO REALITY www.winfly.eu www.basilicata-airport.eu

Dettagli

GLI ASCARI ERITREI E LA BATTAGLIA DI CHEREN

GLI ASCARI ERITREI E LA BATTAGLIA DI CHEREN GLI ASCARI ERITREI E LA BATTAGLIA DI CHEREN Ho ricevuto queste foto da Angelo Granara che a sua volta le ha avute da suo nipote Enrico e quest ultimo dall Ambasciata Italiana in Eritrea. Senza indugi le

Dettagli

in evidenza 2013-2014

in evidenza 2013-2014 in evidenza 2013-2014 Liberty of the Seas, la nave più incredibile del Mediterraneo A inaugurare gli imbarchi da Napoli sarà Liberty of the Seas, una nave straordinaria in partenza per la prima volta dall

Dettagli

Flight following 118 ELISOCCORSO FRIULI VENEZIA GIULIA. PIANO DI EMERGENZA: Flight following

Flight following 118 ELISOCCORSO FRIULI VENEZIA GIULIA. PIANO DI EMERGENZA: Flight following 118 ELISOCCORSO FRIULI VENEZIA GIULIA PIANO DI EMERGENZA: Flight following Redatto a cura di Centrale Operativa 118 - Elisoccorso Regione F.V.G. PRIMA EDIZIONE OTTOBRE 2001 Edizione ottobre 2001 1 2 FLIGHT

Dettagli

Che arriva a Venezia in macchina deve cercare un parcheggio in Piazzale Roma e poi andare in città con il vaporetto o a piedi.

Che arriva a Venezia in macchina deve cercare un parcheggio in Piazzale Roma e poi andare in città con il vaporetto o a piedi. 1.Introduzione Venezia nasce nel 452 e poco dopo la fondazione della città i commercianti veneziani cominciano a portare dall Oriente prodotti che gli Europei non conoscono: le spezie, il cotone, i profumi

Dettagli

LA CASA BIANCA Ufficio stampa. PER PUBBLICAZIONE IMMEDIATA 1 dicembre 2009 FOGLIO INFORMATIVO: IL CAMMINO FUTURO IN AFGHANISTAN E PAKISTAN

LA CASA BIANCA Ufficio stampa. PER PUBBLICAZIONE IMMEDIATA 1 dicembre 2009 FOGLIO INFORMATIVO: IL CAMMINO FUTURO IN AFGHANISTAN E PAKISTAN LA CASA BIANCA Ufficio stampa PER PUBBLICAZIONE IMMEDIATA 1 dicembre 2009 FOGLIO INFORMATIVO: IL CAMMINO FUTURO IN AFGHANISTAN E PAKISTAN LA NOSTRA MISSIONE Il discorso del Presidente riafferma l obiettivo

Dettagli

CAPITOLO 18 I SISTEMI DELL AUTOGIRO

CAPITOLO 18 I SISTEMI DELL AUTOGIRO CAPITOLO 18 I SISTEMI DELL AUTOGIRO Di autogiri ne esistono di tutti i tipi e la gamma spazia dalle costruzioni amatoriali ai velivoli certificati. Parimenti è altrettanto vasta la gamma dei sistemi impiegati

Dettagli

Capire i conflitti Praticare la pace centenario della Grande Guerra Capire i conflitti Praticare la pace. tema del conflitto

Capire i conflitti Praticare la pace centenario della Grande Guerra Capire i conflitti Praticare la pace. tema del conflitto Progetto Scuola 2014-18 Capire i conflitti Praticare la pace Quando si parla di guerra si parla spesso di vinti e vincitori, qui invece ci sono storie di persone partecipante del 2012 In occasione del

Dettagli

(Aggiornata 2014) Frankfurt Main (FRA/EDDF)

(Aggiornata 2014) Frankfurt Main (FRA/EDDF) (Aggiornata 2014) Frankfurt Main (FRA/EDDF) 1 STORIA L aeroporto di Francoforte vide la sua apertura nel Luglio del 1936 su esplicita necessità vista la continua crescita del traffico passeggeri dovuto

Dettagli

Onore Agli Eroi Una speranza di pace nel giorno in cui si celebrano i caduti in guerra. Testo e foto: Giuseppe Famiglietti

Onore Agli Eroi Una speranza di pace nel giorno in cui si celebrano i caduti in guerra. Testo e foto: Giuseppe Famiglietti w w w. p r o g p h o t o a g e n c y. c o m Onore Agli Eroi Una speranza di pace nel giorno in cui si celebrano i caduti in guerra Testo e foto: Giuseppe Famiglietti Onore Agli Eroi Una speranza di pace

Dettagli

Temporary Management Strumento per l impresa, nuovo percorso per il manager

Temporary Management Strumento per l impresa, nuovo percorso per il manager Temporary Management Strumento per l impresa, nuovo percorso per il manager Maurizio Quarta Managing Partner Temporary Management & Capital Advisors National Coordinator - IIM Italian Chapter Congresso

Dettagli

La memoria delle terre alte. a colloquio con. Aldo Audisio. http://www.museomontagna.org/it/home/index.php

La memoria delle terre alte. a colloquio con. Aldo Audisio. http://www.museomontagna.org/it/home/index.php FOCUS ORIZZONTI La memoria delle terre alte Museo della montagna Duca degli Abruzzi Torino: il più importante del mondo a colloquio con Aldo Audisio http://www.museomontagna.org/it/home/index.php Il Museo

Dettagli

Verso nuove mete I CONTI DELLA SERVA. MAURIZIO DE CONCINI: Procediamo con un fermo principio: essere al servizio di chi crede nei nostri mezzi

Verso nuove mete I CONTI DELLA SERVA. MAURIZIO DE CONCINI: Procediamo con un fermo principio: essere al servizio di chi crede nei nostri mezzi SUPPLEMENTO AL NR. 01/2008 GENNAIO 2008 del mensile SPORTIVO Dir. resp.: Daniele Magagnin Reg. Trib. Bolzano 04/2004 - ROC. 13847 www.frisbee.eu info@frisbee.eu news 8 I CONTI DELLA SERVA. MAURIZIO DE

Dettagli

4 CORSO ISSMI - TESI INDIVIDUALI

4 CORSO ISSMI - TESI INDIVIDUALI 4 CORSO ISSMI - TESI INDIVIDUALI 1 a SEZIONE TITOLO Le operazioni di supporto aereo ravvicinato. Il terrorismo islamico. L iter formativo del personale appartenente al ruolo Marescialli della Marina Militare

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

Massima forza di traino. I trattori elettrici Linde da 3 a 25 t. Linde Material Handling

Massima forza di traino. I trattori elettrici Linde da 3 a 25 t. Linde Material Handling Massima forza di traino. I trattori elettrici Linde da 3 a 25 t. Linde Material Handling Innovative soluzioni operative, eccellenza ergonomica e prestazioni economiche che portano ad una maggior produttività

Dettagli

Progetto di Tesi: FIAT 500 CLUB ITALIA. Istituto d Arte Applicata e Design / Advertising&Graphic Design A.S. 2011-2012.

Progetto di Tesi: FIAT 500 CLUB ITALIA. Istituto d Arte Applicata e Design / Advertising&Graphic Design A.S. 2011-2012. Progetto di Tesi: FIAT 500 CLUB ITALIA Istituto d Arte Applicata e Design / Advertising&Graphic Design A.S. 2011-2012 Curletto Davide Breve introduzione sul Fiat 500 Club Italia e il Museo della 500 Dante

Dettagli

Francia Aeronautica e Spazio 2012

Francia Aeronautica e Spazio 2012 Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Francia Aeronautica e Spazio 2012 Ufficio di Parigi 44, rue Paul Valéry 75116 Paris Tel.: + 33 1 53 75 70 00 - Fax:

Dettagli

LE RISOLUZIONI DELL ASSEMBLEA

LE RISOLUZIONI DELL ASSEMBLEA 25 ma ASSEMBLEA MONDIALE di IAOPA Tel Aviv (Israele) 6 11 Giugno 2010 LE RISOLUZIONI DELL ASSEMBLEA Il presente documento, opportunamente tradotto, viene inviato a tutti i Governi e alle Autorità preposte

Dettagli

Allegato A al f.n. M_D GMIL2 VDGM V 0215719 in data 31 luglio 2013 ELENCO INDIRIZZI

Allegato A al f.n. M_D GMIL2 VDGM V 0215719 in data 31 luglio 2013 ELENCO INDIRIZZI Allegato A al f.n. M_D GMIL2 VDGM V 0215719 in data 31 luglio 2013 ELENCO INDIRIZZI A SEGRETARIATO GENERALE DELLA PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA Ufficio per gli affari militari PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI

Dettagli

In mostra a HIT SHOW:

In mostra a HIT SHOW: 13-15 FEBBRAIO 2016 Hit - show.com In mostra a HIT SHOW: Armi, Munizioni, Ottiche, Elettronica e Tecnologie GPS, Coltelleria, Accessori, Abbigliamento, Calzature, Turismo Venatorio Il Primo Evento del

Dettagli

Istituto Paritario S. Giuseppe Via Bazzini 10 20131 Milano Anno 17

Istituto Paritario S. Giuseppe Via Bazzini 10 20131 Milano Anno 17 Istituto Paritario S. Giuseppe Via Bazzini 10 20131 Milano Anno 17 Stampato in proprio dicembre 2008 Una lettera catechesi del cardinale Tettamanzi per gustare la gioia del Natale e raccontare la straordinaria

Dettagli

Parade. Titignano 2013. festeggiamenti. Speciale defender LXV. 65 Anniversario Land Rover. 65 anniversario Land Rover My Landy

Parade. Titignano 2013. festeggiamenti. Speciale defender LXV. 65 Anniversario Land Rover. 65 anniversario Land Rover My Landy La RIVISTA DEDICATA Ai land rover s enthusiasts NEWS storia EVENTI TECNICA CURIOSITà N. 14 - MAGGIO - GIUGNO 2013 Periodico Bimestrale - ISSN 2240-7979 - Euro 5,00 www.landitalia.eu Land Rover Day Titignano

Dettagli

STATO MAGGIORE DELLA DIFESA Ufficio Pubblica Informazione Informazioni della Difesa

STATO MAGGIORE DELLA DIFESA Ufficio Pubblica Informazione Informazioni della Difesa STATO MAGGIORE DELLA DIFESA Ufficio Pubblica Informazione Informazioni della Difesa I GARIBALDINI DELL ARGONNE di Piero Crociani Allo scoppio della Grande Guerra, nell agosto 1914, molti italiani emigrati

Dettagli

3.1 ARTICOLAZIONE DELLE SPESE DELLA DIFESA 3.2 FORMAZIONE DEL BILANCIO 3.3 LE SERIE STORICHE 3.4 COSTI 3.5 CONCLUSIONI/CONSIDERAZIONI

3.1 ARTICOLAZIONE DELLE SPESE DELLA DIFESA 3.2 FORMAZIONE DEL BILANCIO 3.3 LE SERIE STORICHE 3.4 COSTI 3.5 CONCLUSIONI/CONSIDERAZIONI PARTE III L ECONOMIA 3.1 ARTICOLAZIONE DELLE SPESE DELLA DIFESA 3.2 FORMAZIONE DEL BILANCIO 3.3 LE SERIE STORICHE 3.4 COSTI 3.5 CONCLUSIONI/CONSIDERAZIONI 3.1 Articolazione delle spese della Difesa Le

Dettagli

PROSPETTO DELLE UNIFORMI DA INDOSSARE NELLE VARIE CIRCOSTANZE

PROSPETTO DELLE UNIFORMI DA INDOSSARE NELLE VARIE CIRCOSTANZE PROSPETTO DELLE UNIFORMI DA INDOSSARE NELLE VARIE CIRCOSTANZE N. CIRCOSTANZE Unità Allegato A 1 In servizio non armato S. (1) (2) (2) (3) (2) (3) (2) (3) 2 In servizio isolato armato S.A. 1 (2) (2) S.A.

Dettagli

Stazioni e binari: un mondo da scoprire

Stazioni e binari: un mondo da scoprire Stazioni e binari: un mondo da scoprire LE CASE E LE SCARPE DEI TRENI Nell Europa di oggi tutti possiamo viaggiare liberamente, e per questo i treni sono importantissimi. Ma dove andrebbero i treni senza

Dettagli

RESOCONTO STENOGRAFICO n. 5

RESOCONTO STENOGRAFICO n. 5 XVII LEGISLATURA Giunte e Commissioni RESOCONTO STENOGRAFICO n. 5 4ª COMMISSIONE PERMANENTE (Difesa) INTERROGAZIONI 17ª seduta: mercoledì 31 luglio 2013 Presidenza del vice presidente CONTI IN 0061 TIPOGRAFIA

Dettagli

RESOCONTO STENOGRAFICO n. 17

RESOCONTO STENOGRAFICO n. 17 XVI LEGISLATURA Giunte e Commissioni RESOCONTO STENOGRAFICO n. 17 4ª COMMISSIONE PERMANENTE (Difesa) INTERROGAZIONI 91ª seduta: martedì 6 ottobre 2009 Presidenza del presidente CANTONI IN 0497 TIPOGRAFIA

Dettagli

Vuoi diventare Aeromodellista??

Vuoi diventare Aeromodellista?? Vuoi diventare Aeromodellista?? Hai visto aeromodelli volare e ti sei appassionato? Hai ammirato un bel volo acrobatico o una bellissima riproduzione Giant Scale e vuoi provare anche tu? Scopri qui come

Dettagli

PROCEDURE PER ARRIVI E PARTENZE DEI VISITATORI/PILOTI PARTECIPANTI AL SALONE DEL VOLO DI PADOVA

PROCEDURE PER ARRIVI E PARTENZE DEI VISITATORI/PILOTI PARTECIPANTI AL SALONE DEL VOLO DI PADOVA PROCEDURE PER ARRIVI E PARTENZE DEI VISITATORI/PILOTI PARTECIPANTI AL SALONE DEL VOLO DI PADOVA L organizzazione tiene in altissima considerazione la Sicurezza del Volo e per questo, con il supporto e

Dettagli

lo staff di Aviationcoaching.com Copyright 2012 Aviationcoaching.com www.aviationcoaching.com - email: info@aviationcoaching.com

lo staff di Aviationcoaching.com Copyright 2012 Aviationcoaching.com www.aviationcoaching.com - email: info@aviationcoaching.com CRM PER IL PILOTA SINGOLO Il CRM per un solo pilota sembra un paradosso, ma non lo è. Anche se il CRM si è sempre focalizzato sugli equipaggi, molti dei suoi elementi sono applicabili al pilota singolo

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Picariello Fabrizio Data di nascita 11/10/1963. Dirigente - Settore Polizia Locale e Attività Produttive

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Picariello Fabrizio Data di nascita 11/10/1963. Dirigente - Settore Polizia Locale e Attività Produttive INFORMAZIONI PERSONALI Nome Picariello Fabrizio Data di nascita 11/10/1963 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia COMUNE DI AVELLINO Dirigente - Settore Polizia

Dettagli

VALORE VACANZA 2012 I RISULTATI DELL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION

VALORE VACANZA 2012 I RISULTATI DELL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION VALORE VACANZA 2012 I RISULTATI DELL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION Il presente report sintetizza i risultati dell indagine di customer satisfaction, condotta dall Ufficio II della Direzione Centrale

Dettagli

La maestra Stefania G.

La maestra Stefania G. A 90 anni dalla fine della 1 guerra mondiale, mi è sembrato particolarmente importante ricordare con i miei alunni di classe 3 della Scuola Primaria di Liedolo i fatti senza retorica, ma in modo chiaro

Dettagli

N ORTH W EST S ERVICE

N ORTH W EST S ERVICE N ORTH W EST S ERVICE APPROVED TRAINING ORGANIZATION IT.ATO.0044 Fornitore ufficiale corsi di abilitazione al pilotaggio per la Croce Rossa Italiana CORSO DI ABILITZIONE TEORICO - PRATICO PER IL RILASCIO

Dettagli

Per migliorare la Tua cultura della sicurezza

Per migliorare la Tua cultura della sicurezza Editoriale Il linguaggio scritto è un importante mezzo di comunicazione, ed è più efficace quando viene scritto nella lingua madre del lettore. Data la sua importanza Tasma Productions è in grado di poter

Dettagli

IL GRANDE IMBROGLIO DI MARE NOSTRUM

IL GRANDE IMBROGLIO DI MARE NOSTRUM a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia Berlusconi Presidente Il Popolo della Libertà 771 IL GRANDE IMBROGLIO DI MARE NOSTRUM 22 settembre 2014 INDICE 2 Introduzione Mare

Dettagli

c. Le prime esperienze dei LEGAD delle FF.AA.

c. Le prime esperienze dei LEGAD delle FF.AA. IL RUOLO DEL LEGAL ADVISOR PER LA TUTELA DEI MILITARI IMPIEGATI IN OPERAZIONI INTERNAZIONALI Intervento svolto nel corso del seminario di studi : Quali garanzie per i militari impiegati nelle operazioni

Dettagli

Bollettino ai soci n.2/2010

Bollettino ai soci n.2/2010 Bollettino ai soci n.2/2010 Attività dell associazione Si è tenuto recentemente un Consiglio Direttivo di Aerodina Club. In quell occasione è stata approvata l ammissione di nuovi soci. Negli ultimi tempi

Dettagli

COMPANY PROFILE 1 www.rottediportolano.com www.rottediportolano.com TM

COMPANY PROFILE 1 www.rottediportolano.com www.rottediportolano.com TM 1 www.rottediportolano.com COMPANY PROFILE LE ROTTE DI PORTOLANO IL PRIMO TOUR OPERATOR DEL SUD ITALIA PER IL TURISMO NAUTICO Le Rotte di Portolano da quasi 10 anni opera nel turismo nautico offrendo servizi

Dettagli

Ing. Fabio Nicolai Direttore Centrale Attività Aeronautiche. ENAC - Ente Nazionale per l Aviazione Civile

Ing. Fabio Nicolai Direttore Centrale Attività Aeronautiche. ENAC - Ente Nazionale per l Aviazione Civile Ing. Fabio Nicolai Direttore Centrale Attività Aeronautiche ENAC - Ente Nazionale per l Aviazione Civile 1 Incidenti con perdita del velivolo (Jet di costruzione occidentale) per Milione di Tratte Giugno

Dettagli

Agenzia Nazionale per la Sicurezza del Volo (ANSV) Aero Club d Italia Roma, 25 giugno 2009

Agenzia Nazionale per la Sicurezza del Volo (ANSV) Aero Club d Italia Roma, 25 giugno 2009 Agenzia Nazionale per la Sicurezza del Volo (ANSV) Aero Club d Italia Roma, 25 giugno 2009 SISTEMA AVIAZIONE CIVILE Ministero dei trasporti Ente nazionale per l aviazione i civile il (ENAC) Aero club d

Dettagli

STAGE 2015. Stage di volo a vela di Alta Performance ACAO - Calcinate del Pesce (VA) 24-29 marzo 2015

STAGE 2015. Stage di volo a vela di Alta Performance ACAO - Calcinate del Pesce (VA) 24-29 marzo 2015 ACAO STAGE 2015 Stage di volo a vela di Alta Performance ACAO - Calcinate del Pesce (VA) 24-29 marzo 2015 PROGRAMMA DI MASSIMA E INDICAZIONI UTILI PER I PARTECIPANTI Il SAP si propone di offrire ai piloti

Dettagli

Multi-Tool Le pale compatte Wacker Neuson 501s 701s 701sp

Multi-Tool Le pale compatte Wacker Neuson 501s 701s 701sp Multi-Tool Le pale compatte Wacker Neuson 501s 701s 701sp Le agili e versatili macchine per attrezzi 501s e 701s(p) per parco macchine a noleggio, cantiere, industria e agricoltura. POTENTI PALE COMPATTE

Dettagli

TMD SAFETRAILER TEXA Mobile Diagnostics for SAFETRAILER

TMD SAFETRAILER TEXA Mobile Diagnostics for SAFETRAILER TMD SAFETRAILER TEXA Mobile Diagnostics for SafeTrailer TEXA è l azienda italiana leader nella diagnosi multimarca per auto, moto e camion. I prodotti ed i servizi TEXA sono soluzioni tecnologiche in

Dettagli

Typhoon, fulcro della difesa europea del futuro e fiore all occhiello dell hi-tech italiano

Typhoon, fulcro della difesa europea del futuro e fiore all occhiello dell hi-tech italiano Piazza Monte Grappa, 4 00195 Roma Italia Ufficio stampa Tel. +39 06 32473313 Fax +39 06 32657170 www.finmeccanica.com ufficiostampa@finmeccanica.com NOTA STAMPA Aprile 2009 Eurofighter: il ruolo delle

Dettagli

SICUREZZA. solare SISTEMI DI PROTEZIONE DALLE CADUTE DALL ALTO

SICUREZZA. solare SISTEMI DI PROTEZIONE DALLE CADUTE DALL ALTO SICUREZZA solare SISTEMI DI PROTEZIONE DALLE CADUTE DALL ALTO L azienda Lavorare in team Il progetto Somain Italia parte nel 2001, quando vengono installati i primi impianti pilota grazie ai quali il nuovo

Dettagli

ASSOCIAZIONE NAZIONALE ARMA DI CAVALLERIA

ASSOCIAZIONE NAZIONALE ARMA DI CAVALLERIA ASSOCIAZIONE NAZIONALE ARMA DI CAVALLERIA SEZIONE DI VERCELLI E PROVINCIA Lodi s immola Ten.Mo.O.V.M. Paolo Solaroli di Briona Cap.M.O.V.M. Amedeo De Rege Thesauro Annesso al Regolamento Interno DISPOSIZIONI

Dettagli

La Sicurezza nel Territorio Nazionale. Quadro generale e le pertinenti attività della Polizia di Stato

La Sicurezza nel Territorio Nazionale. Quadro generale e le pertinenti attività della Polizia di Stato La Sicurezza nel Territorio Nazionale Quadro generale e le pertinenti attività della Polizia di Stato 1 2 PREVENZIONE : Attività informativa Enti preposti Attività controllo territorio PCCT; Poliziotto/

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli