Titoli pubblicati. 1. Il condizionamento dell aria Problematiche tecniche e ambientali a cura di Renato Lazzarin

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Titoli pubblicati. 1. Il condizionamento dell aria Problematiche tecniche e ambientali a cura di Renato Lazzarin"

Transcript

1 Titoli pubblicati 1. Il condizionamento dell aria Problematiche tecniche e ambientali a cura di Renato Lazzarin 2. Celle a combustibile Tecnologia e possibilità applicative Marco Noro 3. Prontuario dei termini per il condizionamento dell aria Scienza Applicazioni Tecnologia Carmine Casale 4. Ventilazione e dislocamento Le nuove frontiere della climatizzazione AA.VV. 5. La rivoluzione elettrica Cosa è cambiato nella produzione, distribuzione e nella vendita dell energia elettrica in Italia a cura di Renato Lazzarin 6. Guida alle travi fredde Funzionamento, progetto e applicazioni AA.VV.

2 7 collana Cultura e Tecnica per Energia Uomo e Ambiente CLIMA INTERNO E PRODUTTIVITÀ NEGLI UFFICI COME INTEGRARE LA PRODUTTIVITÀ NELL ANALISI DEL COSTO DEL CICLO DI VITA DEGLI EDIFICI di Pawel Wargocki, Olli Seppänen (curatori) Johnny Andersson Atze Boerstra Derek Clements-Croome Klaus Fitzner Sten Olaf Hanssen Traduzione di Stefano Schiavon

3 AGGIORNAMENTI - ERRATA CORRIGE - ADDENDUM Eventuali integrazioni o revisioni al presente testo saranno disponibili all'indirizzo È pertanto consigliabile visitare periodicamente tale pagina o iscriversi da alla newsletter gratuita Informazioni editoriali, che riporta, tra le altre informazioni, anche gli eventuali aggiornamenti.

4 INDICE Presentazione dell edizione italiana... pag. 7 Prefazione...» 9 Sommario...» 12 Terminologia, simboli e unità...» 14 Note del traduttore...» 17 INTRODUZIONE...» 21 INFLUENZA DELL AMBIENTE INTERNO SULLE PRESTAZIONI...» 25 COSTI ANNUALI TIPICI IN UN EDIFICIO ADIBITO A UFFICI Introduzione...» 27 Costi d esercizio e di manutenzione...» 27 Costi negli uffici finlandesi...» 28 Fattori che influenzano i costi negli uffici svedesi...» 31 RUOLO DELLA PRODUTTIVITÀ Sommario...» 33 Produttività...» 33 Benefici finanziari...» 35 Analisi del costo del ciclo di vita...» 35 Relazione tra la produttività e i costi degli edifici...» 36 EFFETTI DELLA IEQ SULLE PRESTAZIONI LAVORATIVE NEGLI UFFICI Sommario...» 39 Relazione tra l edificio e le risposte umane...» 39 Effetti della temperatura sulle prestazioni lavorative...» 40 Effetti della ventilazione sulle prestazioni lavorative...» 41 Effetti della qualità dell aria sulle prestazioni lavorative...» 42 Gli effetti dei sintomi SBS sulle prestazioni lavorative...» 44 Effetti del rumore sulle prestazioni lavorative...» 45 Effetti dell illuminazione sulle prestazioni lavorative...» 46 Effetti della regolazione individuale sulle prestazioni lavorative...» 46 Interazioni...» 48 Altri fattori...» 49 RELAZIONI QUANTITATIVE TRA LA QUALITÀ DELL AMBIENTE INTERNO, LE PRESTAZIONI E LE ASSENZE PER MALATTIA Sommario...» 51 Relazione tra la portata d aria e le assenze brevi per malattia...» 51 Relazione tra portata di ventilazione e prestazioni lavorative negli uffici...» 52 Relazione tra qualità dell aria percepita e prestazioni lavorative negli uffici...» 55 Relazione tra la temperatura e le prestazioni lavorative negli uffici...» 57 PROCEDURA DI CALCOLO Sommario...» 59 Principi di analisi del costo del ciclo di vita...» 59 Modello di ammortamento dei costi...» 60 Costo d investimento...» 61 Costi d esercizio e di manutenzione...» 61

5 Perdita di produttività...» 62 L effetto annuale totale...» 63 CASI DI STUDIO Sommario...» 67 Caso 1 L e ffetto del miglioramento della qualità dell aria interna sulla produttività in un edificio adibito a uffici...» 69 Caso 2 L effetto del raffrescamento con ventilazione notturna sulla produttività...» 73 Caso 3 L effetto di diverse strategie di regolazione della temperatura sulla produttività...» 77 Caso 4 L effetto dell utilizzo di un ciclo economizzatore sulle assenze brevi per malattia...» 83 Caso 5 L efficienza economica dell incremento delle portate d aria negli edifici adibiti a uffici» 86 CHI BENEFICIA DEL MIGLIORAMENTO DELL AMBIENTE INTERNO Sommario...» 89 Come condividere i benefici...» 89 Come convincere il cliente...» 92 Un caso di studio nei Paesi Bassi...» 93 NOTE FINALI...» 95 RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI...» 97 Allegato 1 Planimetria dei piani degli uffici utilizzati per i casi sullo studio dei costi...» 106 Allegato 2 Fattori di ammortamento...» 107 Allegato 3 Durata e costi di manutenzione...» 108

6 Presentazione dell edizione italiana Questa guida, concreta ed attuale, è stata redatta da un gruppo di lavoro internazionale della REHVA (la Federazione Europea delle associazioni culturali del settore della climatizzazione) e tradotta in italiano per iniziativa della Commissione Editoria di AICARR. La guida si pone come uno strumento per il miglioramento della qualità degli ambienti indoor e per il raggiungimento di elevati livelli di comfort, di salute e di efficienza economica. È facile presagire che la guida ottenga risultati positivi, innanzitutto perché essa contiene nozioni che sviluppano correttamente la sensibilità e la responsabilizzazione dei progettisti, dei promotori immobiliari, dei produttori di componenti e impianti, dei fornitori di servizi di gestione e manutenzione ed anche, in modo significativo, degli utenti finali e di chi ne rappresenta gli interessi. Almeno altrettanto importante ai fini del successo in termini di concreta applicazione di questo nuovo strumento è la presenza di numerose e sostanziate relazioni quantitative tra le variabili e le prescrizioni di progetto da un lato e i risultati in termini di soddisfazione di bisogni fondamentali e di valore economico ad essi attribuibili. Concretezza ed attualità della guida vanno viste e apprezzate in relazione con alcune tematiche che tento di sintetizzare: il comfort e la salute degli occupanti sono gli obiettivi primari delle tecnologie di climatizzazione; a questi due target si aggiunge quello di incrementare la produttività connessa da un lato con la quantità e/o con la qualità dell output produttivo per ora lavorata e dall altro con il numero di ore lavorate (in relazione alle assenze dal lavoro per malattia), aspetto fondamentale negli edifici in cui si svolgono attività lavorative, negli uffici e negli ambienti in cui si svolgono attività assimilabili a quelle d ufficio (dalle aule ai call-center, dalle sale conferenze agli sportelli bancari); comfort, salute e produttività sono tra loro correlati e dipendono in modo integrato dalla qualità dell ambiente indoor (condizioni termoigrometriche, di qualità dell aria, acustiche, di illuminazione, di progettazione architettonica e degli interni, etc.); la ricerca in questo specifico ambito è attiva e vi è molto ancora da indagare sia sul fronte della integrazione tra ambiti che per esigenza di semplificazione finora sono stati separati (e a questa artificiosa separazione forse possono essere attribuiti criticità e insuccessi dei sistemi edificio-impianti) sia sul versante delle relazioni quantitative tra scelte progettuali e prestazioni; le normative tecniche di settore non contemplano i risultati acquisiti nelle ricerche più recenti, risultati che invece nella guida sono presentati e analizzati criticamente; costi e benefici (economici) delle scelte vanno contemplati considerando il ciclo di vita (LCA) dei sistemi di controllo climatico : in questa visione trovano spazio e si 7

7 dimostrano efficienti soluzioni difficilmente adottabili se considerate solo in termini di costi iniziali o di costi energetici; la corretta progettazione degli ambienti indoor è parte fondamentale delle azioni verso l efficienza energetica: quest ultima non può neppure essere definita se non dopo aver centrato la qualità ambientale da garantire. In definitiva questo agile contributo sui temi della qualità ambientale indoor per la progettazione e realizzazione degli impianti di climatizzazione è uno strumento che persegue ad un tempo il miglioramento degli ambienti di vita e di lavoro, del comfort e della salute, e l uso razionale ed efficiente delle risorse energetiche rinnovabili e non rinnovabili. E dunque si inquadra perfettamente nella missione di AICARR sintetizzata nella frase Cultura e Tecnica per Energia Uomo e Ambiente, frase che con il Consiglio Direttivo abbiamo voluto affiancare al logo dell associazione per renderne manifesto l impegno. Mi fa piacere chiudere questa presentazione ringraziando gli Autori e i Soci AICARR coinvolti nella edizione italiana, in particolare il giovane Stefano Schiavon che si è impegnato nella traduzione e in alcune integrazioni al testo originario, e Roberto Zecchin che con maturità ed esperienza ha collaudato il prodotto. AICARR e REHVA vivono e producono grazie all impegno attivo dei soci. In questi anni abbiamo assistito ad un circolo virtuoso di crescita del numero di soci e della cultura di settore, circolo che mi auguro trovi, in futuro, sempre nuovo alimento nell allargamento della base associativa e nella partecipazione diretta dei soci alla produzione culturale. Cesare Maria Joppolo Dipartimento di Energia Politecnico di Milano Presidente AICARR 8

8 Prefazione REHVA, nata quasi cinquant anni fa, è un organizzazione di professionisti europei che operano nell ambito dei building services (riscaldamento, ventilazione e condizionamento dell aria). REHVA rappresenta più di tecnici in trentuno paesi europei. La principale attività di REHVA è lo sviluppo e la diffusione di tecnologie economiche, energeticamente efficienti e finalizzate al benessere da impiegarsi nei building services. Il lavoro è supervisionato da un comitato. I progetti REHVA guidebook guide REHVA sono coordinati dal comitato tecnico REHVA. I suoi obiettivi sono: intraprendere attività per la redazione di guide tecniche nel campo dei building serv i c e s; costruire gruppi di lavoro per ciascuna di queste guide; incentivare la distribuzione delle guide REHVA ai membri e agli altri professionisti; supervisionare la qualità delle guide REHVA. Numerosi gruppi di lavoro sono attualmente attivi; tra questi, a titolo di esempio, quello sul commissioning dei sistemi di condizionamento dell aria per un uso efficiente dell energia e l ottenimento di un adeguato clima interno, quello sulla pulizia dei sistemi di ventilazione, quello sul riscaldamento a basse temperature e quello sull uso della fluidodinamica computazionale (CFD) nella progettazione dei sistemi di ventilazione. Un crescente numero di evidenze scientifiche mostra che le condizioni dell ambiente interno influiscono sostanzialmente sulla salute e la produttività. I professionisti del settore sono interessati a migliorare l ambiente interno e a quantificarne gli effetti. I potenziali effetti sulla salute e la produttività, generalmente, non sono ancora presi in considerazione nelle analisi economiche riguardanti la progettazione e l utilizzo degli edifici. Solo i costi iniziali, i consumi energetici e i costi di manutenzione sono usualmente considerati. È stato dimostrato che il miglioramento dell ambiente interno è efficiente dal punto di vista economico se i costi e i benefici legati al miglioramento della salute e della produttività sono presi in considerazione nei calcoli. Si è pertanto manifestata la necessità di sviluppare strumenti e modelli che possano integrare ai costi iniziali, energetici e di manutenzione quelli legati alla salute e alla produttività. Questa guida presenta siffatti strumenti e modelli affinché siano utilizzati dai professionisti del settore. La guida è stata pensata per i progettisti, gli installatori, gli architetti, i dipendenti e i proprietari degli edifici. Con le sue illustrazioni ed esempi può costituire un valido libro di testo per corsi formativi professionalizzanti. 9

9 La guida sull ambiente interno e sulla produttività è stata scritta da un gruppo di lavoro formato da esperti internazionali di elevato profilo provenienti dal mondo della ricerca, della consulenza e della progettazione. Il lavoro è stato svolto su base volontaria senza alcun interesse commerciale. Il comitato della REHVA desidera esprimere la sua sincera gratitudine al gruppo di lavoro per il suo inestimabile contributo. REHVA vuole inoltre ringraziare le associazioni e le aziende che hanno finanziato questo lavoro. Olli Seppänen Presidente Eletto di REHVA e Direttore del Comitato Tecnico. Stati membri di REHVA: Austria Lettonia Belgio Lituania Bosnia Erzegovina Paesi Bassi Bulgaria Norvegia Croazia Polonia Repubblica Ceca Portogallo Danimarca Romania Estonia Russia Finlandia Serbia e Montenegro Francia Slovacchia Germania Slovenia Grecia Spagna Ungheria Svezia Irlanda Svizzera Italia Turchia Regno Unito Gruppo di lavoro Questo lavoro è stato svolto dal gruppo di lavoro REHVA sulla produttività in stretta collaborazione con il gruppo di lavoro olandese sull ambiente interno e la produttività. Il gruppo di lavoro ha organizzato un workshop alla conferenza Clima 2005, tenutasi a Losanna nell ottobre del 2005, dove i risultati del lavoro sono stati presentati e discussi. Il contributo del gruppo di lavoro è stato sottoposto all assemblea generale REHVA a La Rochelle nel 2003, a Vilnius nel 2004 e a Losanna nel Il gruppo di lavoro è costituito da: Johnny Andersson, Svezia Atze Boerstra, Paesi Bassi Derek Clements-Croome, Regno Unito Klaus Fitzner, Germania Sten Olaf Hanssen, Norvegia 10

10 Olli Seppänen, Finlandia Pawel Wargocki, Danimarca. I membri del gruppo di lavoro olandese sono: Atze Boerstra Chrit Cox Roland Halle Joe Leijten Paul Roelofsen. Revisori Il libro è stato revisionato dalle persone elencate di seguito, le quali hanno fornito validi suggerimenti che hanno consentito di apportare dei miglioramenti: Derrick Braham, Regno Unito Per Rasmussen, Danimarca Göran Robertson, Svezia Michael Schmidt, Germania Maija Virta, Finlandia. Riconoscimenti Le seguenti associazioni e aziende hanno supportato economicamente questo lavoro. Senza questo supporto il lavoro non sarebbe stato possibile. Exhausto, Danimarca Finnish Association of Mechanical Building Services Industries (FAMBSI), Finlandia Halton Group, Finlandia Svensk Ventilation, Svezia Systemair, Danimarca. I membri del gruppo di lavoro vogliono esprimere la loro gratitudine a Verity e Derrick Braham, che hanno curato l aspetto linguistico. Ciò è stato particolarmente gradito poiché la maggior parte degli autori non è di madrelingua inglese. Gli autori ringraziano il sig. Jarkko Narvanne che ha realizzato il layout finale del libro e, inoltre, Halton e Climaconsult Finle Ltd che hanno fornito la maggior parte delle fotografie presenti nella Guida. 11

11 Sommario Questa guida mostra per la prima volta come quantificare gli effetti dell ambiente interno sul lavoro d ufficio e come includere questi effetti nei calcoli dei costi dell edificio. È uno sforzo di ricerca collettivo di studiosi, tecnici e professionisti. Essendo disponibili pochi dati sull argomento, questi calcoli non sono mai stati svolti prima, ma negli ultimi anni il numero di informazioni è aumentato considerevolmente. Durante l elaborazione di questa guida i nuovi dati sono stati analizzati per vedere se ci siano o meno solide basi scientifiche che dimostrino che la qualità dell ambiente interno influenza il lavoro d ufficio. Anche se la letteratura scientifica evidenzia che la temperatura, la qualità dell aria interna, la ventilazione, il rumore, la luce e la possibilità di controllare questi parametri individualmente influenzano le prestazioni umane, solo per la temperatura e per la qualità dell aria interna è stato possibile sviluppare relazioni quantitative circa i loro effetti sulle prestazioni lavorative e le assenze per malattia. Tali relazioni quantitative sono il fulcro di questa guida. La letteratura scientifica presenta molti dati per la creazione di relazioni quantitative, ma gli autori di questa guida hanno deciso di non usarli per via del loro elevato grado d incertezza. Lo stesso ragionamento è stato applicato ai dati che indicano gli effetti della qualità ambientale sulle prestazioni autovalutate. Le relazioni quantitative, presenti in questa guida, possono essere usate per calcolare i costi e i benefici d esercizio degli edifici, come illustrato da molti esempi. Uno degli obiettivi di questi esempi è enfatizzare il fatto che il costo d esercizio di un edificio è molto inferiore rispetto ai benefici generati da prestazioni lavorative più elevate. Tali miglioramenti si possono ottenere riducendo le temperature interne in estate e migliorando la qualità dell aria. Quest ipotesi è successivamente convalidata, in questa guida, confrontando i costi dei salari, quelli energetici e quelli d esercizio negli edifici adibiti a uffici in Scandinavia e in Gran Bretagna. Il principale obiettivo della guida è di aumentare nei proprietari degli edifici e nei professionisti la consapevolezza dell importanza della qualità dell ambiente interno e della sua influenza sulle prestazioni lavorative negli uffici. Questo mostrando quanto possono essere significativi gli utili rispetto a investimenti abbastanza modesti. Vengono forniti esempi su come convincere il cliente e motivazioni per giustificare la creazione di un ambiente interno di elevata qualità. Alcune di queste motivazioni sono elencate di seguito: meno dell 1% di aumento delle prestazioni lavorative può compensare i costi annuali della ventilazione; gli interi costi di installazione ed esercizio di un impianto di condizionamento in un edificio possono essere compensati con un incremento della produttività del 10%; 12

12 raddoppiare la portata d aria fornita all edificio può ridurre le assenze per malattia di circa il 10% e far aumentare le prestazioni lavorative di circa 1, 5%; a ogni riduzione del 10% del numero di persone insoddisfatte dalla qualità dell aria può corrispondere un aumento di circa 1% delle prestazioni del lavoro d ufficio; per temperature superiori a 22 C, una riduzione di 1 C delle temperature dell aria interna può far aumentare le prestazioni del lavoro d ufficio di circa 1%; il tempo di ritorno di un investimento per migliorare la qualità dell ambiente interno è di solito inferiore a due anni. Questo lavoro non pretende di fissare soluzioni definitive al problema. Gli autori riconoscono che i dati presentati in questa guida richiedono future validazioni e la guida è il primo passo di un continuo processo di sviluppo dell ambiente interno, che ha l obiettivo di promuovere il miglioramento della salute, del comfort e delle prestazioni lavorative delle persone che occupano tale ambiente. 13

13 Terminologia, simboli e unità Affittuario o locatario È l azienda o la persona che prende in locazione un edificio o uno spazio. Ambiente interno È un ambiente all interno di un edificio o uno spazio chiuso. Analisi costi-benefici È un processo nel quale si confrontano benefici e costi. Il termine è spesso usato quando si comparano delle alternative prendendo in considerazione sia la prospettiva socio-economica che l analisi ingegneristica. Analisi dell efficienza economica È un analisi nella quale sono calcolati i metodi più redditizi per ottenere uno specifico o b i e t t i v o. Analisi di sensitività È un processo che misura di quanto i risultati e le previsioni di un modello variano al variare di una o più assunzioni. Ciclo economizzante Un ciclo economizzatore è un processo energeticamente efficiente per controllare le portate di ventilazione in modo da ridurre l energia necessaria per il raffrescamento. È basato sul concetto di aumentare la portata d aria esterna quando la temperatura o l entalpia di questa è minore della temperatura o entalpia dell aria di estrazione. Questo modo di operare è spesso denominato free cooling. Coefficiente di effetto utile (COP) Il coefficiente di effetto utile in un ciclo inverso (Coefficient Of Performance, COP) è il rapporto tra l effetto utile (termico o frigorifero) e l energia necessaria per ottenerlo. Clima interno (Indoor Environment) Temperatura, umidità, illuminamento, portate di ventilazione e livello sonoro all interno di un ambiente abitato. Decipol Il decipol è l unità di misura della qualità dell aria percepita: un decipol (dp) è la qualità 14

14 dell aria percepita (PAQ) in un ambiente con un carico sensoriale di un olf (una persona standard) ventilato da 10 L/s. È stato sviluppato per quantificare l influenza di una sorgente interna di inquinanti sulla percezione umana della qualità dell aria. Fattore di ammortamento Il costo annuale dell investimento si ottiene moltiplicando il valore attuale dell investimento per il fattore di ammortamento. Esso dipende dal tasso d interesse e dalla durata dell investimento. Gestione dei servizi È l insieme di tutte le azioni necessarie, nella gestione degli edifici, volte a garantire il corretto funzionamento e a mantenere o aumentare il valore dell edificio stesso. Intervallo di confidenza (CI) L intervallo di confidenza (Confidential Intervals, CI) di una stima è costituito da un insieme di valori attorno al valore vero. Il valore vero sta all interno di tale intervallo con un certo livello di probabilità, comunemente il 95%. Manutenzione ed esercizio È l insieme delle azioni intraprese, dopo la costruzione, per mantenere e far funzionare opportunamente gli impianti, in modo da ottenere i livelli di efficienza specificati in fase di progettazione. Olf L olf è l unità di misura dell intensità di una sorgente d inquinanti: un olf è l intensità sensoriale di inquinanti generati da una persona adulta standard. Questa è definita come un adulto medio che lavora in un ufficio o in un posto simile, seduto e che si trova in comfort termico, che ha uno standard di igiene equivalente a 0,7 docce/giorno. L olf è stato definito per quantificare l intensità di una sorgente di inquinanti dal punto di vista della percezione umana. Prestazioni Le prestazioni sono la misura della qualità o della quantità di un prodotto o di un servizio di un lavoratore. Produttività La produttività è la quantità di output prodotti (in termini di prodotti creati o servizi resi) per unità di input. Può essere migliorata incrementando l output (le prestazioni, etc.) o diminuendo gli input (costi e altre risorse). Proprietario o locatore Proprietario dell edificio e dello spazio che viene affittato. Qualità dell ambiente interno (IEQ) La qualità dell ambiente interno (Indoor Environmental Quality, IEQ) è la sintesi della 15

15 qualità dei parametri che caratterizzano l ambiente interno, quali la temperatura, il rumore, la qualità dell aria, etc. Qualità dell aria interna (IAQ) La qualità dell aria interna (Indoor Air Quality, IAQ) è l insieme delle caratteristiche del clima interno a un edificio. Sono comprese la composizione dell aria, la temperatura, l umidità relativa e il livello dei contaminanti aerotrasmessi. Qualità dell aria percepita (PAQ) La qualità dell aria percepita (Perceived Air Quality, PAQ) è la qualità dell aria interna dal punto di vista della percezione umana. Sintomi della sindrome da edificio malato (SBS) I sintomi della sindrome da edificio malato (Sick Building Syndrome, SBS) sono l insieme di sintomi non specifici, sperimentati dagli occupanti dell edificio e collegati alle caratteristiche dell edificio e dell ambiente interno. Tra questi: irritazione agli occhi, al naso e alla pelle, mal di testa, senso di fatica, e di difficoltà a respirare. I sintomi spariscono quando la persona si allontana dall edificio e non sono collegati a nessuna malattia specifica. Speech Transmission Index (STI) È la misura dell intelligibilità del parlato, è direttamente dipendente dal rumore di fondo (background) e dal tempo di riverberazione e dalle dimensioni della stanza. L STI varia da 0 = completamente non intelligibile a 1 = perfettamente intelligibile. 16

16 Note del traduttore La guida utilizza alcuni termini che, non essendo di uso corrente nel linguaggio termotecnico, possono risultare poco chiari. Allo scopo di rendere più comprensibile la lettura è stata elaborata una lista di definizioni. Quando tali definizioni sono riprese fedelmente da altre fonti, queste sono citate. Il traduttore sarà grato a quanti segnaleranno errori di traduzione o refusi al seguente indirizzo: Arousal L arousal è l intensità dell attivazione fisiologica e comportamentale dell organismo. Esiste una relazione tra i livelli di attivazione e le prestazioni. Tale relazione viene espressa dalla legge di Yerkes-Dodson. Essa afferma che esiste un livello ottimale di attivazione per ogni tipo di compito. Livelli di attivazione superiori o inferiori al livello ottimale portano ad una riduzione delle prestazioni. Per compiti complessi il livello di attivazione ottimale è basso, in modo da facilitare la concentrazione. Per compiti semplici il livello di attivazione ottimale è elevato. Assenze per malattia (Sick leave) Sono i giorni di assenza dal lavoro per motivi di salute. Quando si utilizza il termine assenze brevi per malattia, ci si riferisce principalmente alle assenze dovute a indisposizioni temporanee causate da malattie quali l influenza. È importante notare che nella guida il costo del lavoro è calcolato come la somma di tre termini: il salario lordo, le spese generali e il profitto. Noto il numero di dipendenti si può calcolare il costo del lavoro per dipendente. Nei calcoli del costo delle assenze per malattia illustrati nella guida si ipotizza che il costo legato all assenza del lavoratore è completamente a carico dell azienda. Tale ipotesi dipende dalla legislazione del lavoro e dal tipo di contratto. Queste variano in funzione della nazione. In Italia il costo del salario in caso di malattia viene rimborsato dal sistema pensionistico e quindi non è un costo per l azienda. Building services È l insieme dei sistemi e dei sottosistemi necessari per l operatività di un edificio secondo gli attuali standard d uso in relazione alle specifiche tipologie d edificio. Si comprendono: gli impianti di riscaldamento o climatizzazione, gli impianti idro-sanitari e antincendio, gli impianti elettrici di illuminazione e forza motrice, gli impianti elettrici speciali (rilevazione incendio, antintrusione, controllo accessi, diffusione sonora, trasmissione dati, telefonia, video sorveglianza), l impianto per i gas medicali, l aspirapolvere centralizzato, la posta pneumatica e i trasporti automatici. Nella lingua italiana non esi- 17

17 ste, fino ad ora, un termine consolidato di uso corrente per tradurre il termine building services. Commissioning Il commissioning è un processo sistematico volto ad assicurare che la progettazione, l installazione e il collaudo dell edificio e dei suoi impianti sia conforme ai bisogni espressi del committente (U.S. Department of Energy Si veda anche, a tal proposito, la guida ASHRAE The Commissioning Process ). Edificio poco inquinante Un edificio è poco inquinante se i materiali che lo compongono sono per la maggior parte poco inquinanti. I materiali poco inquinanti sono i materiali naturali come la pietra e il vetro, o i materiali che soddisfano ai limiti (fissati nella norma europea EN 15251:2007) di emissione di: composti organici volatili totali (Total Volatile Organic Compounds, TVOC), formaldeide, ammoniaca, sostanze cancerogene. Inoltre i materiali non devono risultare poco gradevoli (dal punto di vista olfattivo) a una percentuale di persone superiore al 15%. Lavoro d ufficio Il lavoro d ufficio comporta essenzialmente attività di tipo cognitivo decisionale. L u ff i c i o può essere definito come un ambito in cui i lavoratori ricevono, elaborano e producono informazioni attraverso la voce parlata e altri mezzi, fra cui essenzialmente quelli cartaceo e digitale (Dipartimento di Medicina Interna, Cattedra di Medicina del Lavoro, Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia h t m ). Meta-analisi La meta-analisi è un insieme di metodi matematici e statistici volti ad integrare i risultati di diversi studi clinici. L obiettivo è quello di ottenere delle conclusioni più forti rispetto a quelle ottenute nei singoli studi. Prevalenza La prevalenza di una malattia indica la proporzione di individui di una popolazione che, in un dato momento, presentano la malattia. Spesso si calcola come il rapporto tra il numero di individui affetti dalla malattia e il numero di tutti i potenziali individui che possono contrarre la malattia. Non si deve confondere la prevalenza con l incidenza. La prevalenza è una misura statica, l incidenza è una misura dinamica. L incidenza misura la proporzione di individui che contraggono la malattia in un determinato periodo di tempo. Post occupancy evaluation Il Post Occupancy Evaluation è un processo che valuta in modo sistematico, attraverso questionari e analisi sul campo, quanto un edificio è capace di soddisfare i bisogni delle persone che lo occupano. Inoltre identifica soluzioni atte a migliorarne la progettazione e l esercizio. 18

18 Qualità dell aria percepita e adattamento Quando si fa riferimento alla qualità dell aria percepita da una persona si intende una persona non adattata, cioè che è appena entrata nell ambiente da valutare. Dopo un certo tempo trascorso all interno di un ambiente la capacità di percepire con l olfatto alcuni degli odori presenti nell ambiente diminuisce. Tale fenomeno è chiamato adattamento. Studio trasversale (Cross sectional study) Anche detto studio di prevalenza. È uno studio osservazionale. È come scattare una fotografia istantanea di un gruppo di persone in un determinato momento e vedere la prevalenza delle malattie in quella popolazione. Tasso di sconto Il tasso di sconto è il tasso d interesse applicato alle operazioni di finanziamento al sistema bancario da parte della banca centrale; può essere utilizzato per stabilire il valore attuale di un pagamento futuro (www.unicreditbanca.it). Therm Il Therm inglese è una unità di misura dell energia termica. È pari a Btu o 105,506 MJ. (Wikipedia). È qui riportata una breve lista dei vocaboli inglesi non tradotti in italiano perché attualmente già presenti nei dizionari della lingua italiana (De Mauro Paravia o Garzanti Linguistica): background, call centre, feedback, input, output, open space, set-up, work - station. 19

19 Introduzione Un ambiente interno deteriorato è comunemente collegato a un aumento dei sintomi della sindrome da edificio malato, delle malattie respiratorie, delle assenze per malattia, alla riduzione del comfort e a una riduzione della produttività. Il costo sociale causato da un ambiente interno deteriorato è elevato. Le prove che la qualità dell ambiente interno (IEQ) influenzi significativamente la salute e la produttività sono ormai chiare e numerose. Alcuni studi mostrano che i costi generati da un ambiente interno deteriorato sono superiori ai costi per il riscaldamento (Seppänen 1999). Stime macro-economiche indicano che è possibile ottenere grandi benefici economici migliorando l IEQ (Fisk 2000, Mendell et al. 2002). Un piccolo numero di studi ha mostrato che le azioni per migliorare l IEQ sono molto vantaggiose dal punto di vista economico se si prende in considerazione il valore dei benefici conseguenti sulla salute e sulla produttività (Wargocki e Djukanovic 2005, Fisk 2000, Fisk et al. 2003, Hansen 1997, von Kempski 2003, Seppänen e Vuolle 2000, Smolander at al. 2003, Tuomainen et al. 2003). Per questo è diventato necessario costruire strumenti e modelli per l analisi dei costi-benefici che permettano di integrare ai costi iniziali, energetici e di manutenzione, i benefici economici legati alla salute e alla produttività. I professionisti del settore dovrebbero quantificare i costi e i benefici legati alle azioni per migliorare l IEQ, ma poiché finora non erano disponibili modelli adeguati, si sono limitati a considerare i costi iniziali, energetici e di manutenzione. Questa guida presenta i modelli e i metodi attualmente disponibili per quantificare quanto l ambiente interno influenzi le prestazioni lavorative e le assenze per malattia. Il principio sul quale si basa la necessità di investire nel miglioramento dell ambiente interno è mostrato in figura 1. Il ritorno dell investimento è ottenuto attraverso il miglioramento delle prestazioni lavorative e della salute degli occupanti, con conseguente riduzione del numero di giorni di assenza per malattia. La guida mostra, attraverso esempi pratici, come calcolare l efficienza economica dei miglioramenti della qualità dell ambiente interno quando il calcolo prende in considerazione le prestazioni, i giorni di assenza per malattia e i costi d esercizio e d investimento. La guida è basata sui dati quantitativi che descrivono l influenza dell ambiente interno sul lavoro d ufficio disponibili quando questa è stata scritta, cioè alla fine del Si è

20 Edificio occupato dal proprietario Figura 1 Illustrazione schematica di come sia il proprietario dell edificio sia un dipendente possono beneficiare del miglioramento del clima interno Investimento Migliore IAQ Migliore produttività Minori assenze per malattia o reclami Benefici economici deciso di riportare solo i dati scientifici basati su misure oggettive delle prestazioni. C è un elevato numero di studi che mostra gli effetti sulle prestazioni stimate dagli stessi impiegati: in questo caso le persone soggette all esperimento valutavano se l ambiente interno influenzava le loro prestazioni. Poiché non ci sono relazioni tra la produttività autostimata e la produttività oggettivamente misurata, si è deciso di non presentare tali relazioni nella guida. Obiettivo della guida è attrarre l attenzione dei proprietari degli edifici, dei datori di lavoro e dei dipendenti sugli effetti che il clima interno ha sulle loro prestazioni. Questi effetti sono stati frequentemente trascurati dai proprietari degli edifici, i quali, per massimizzare i profitti, hanno ridotto i costi di costruzione, esercizio e manutenzione. Di conseguenza, le condizioni ambientali si sono deteriorate. Questa guida fornisce dei modelli per mettere in relazione l ambiente interno con le prestazioni lavorative negli uffici e inoltre fornisce esempi su come includere queste relazioni nei calcoli. Gli autori della guida sperano che questi calcoli diventino, nel futuro, una routine della fase di progettazione, grazie ai benefici forniti al proprietario dell edificio che potrà chiedere un prezzo superiore perché garantisce un ambiente interno di elevata qualità; ai datori di lavoro che possono aumentare i loro profitti; e agli impiegati che possono lavorare in condizioni che favoriscono il miglioramento della salute, del comfort e delle prestazione lavorativa. Assunti e limiti di questo lavoro Questo lavoro si basa su un certo numero di assunti. Il principale è che l aumento della redditività sia dovuto al miglioramento della produttività causato da migliori prestazioni lavorative e da una riduzione del rischio di assenze per malattia. Gli altri fattori che influenzano la redditività, quali ad esempio la situazione del mercato, sono stati considerati costanti. Si suppone inoltre che alla fine della durata della vita (lifetime) dell investimento, il suo valore sia da considerarsi trascurabile. Questa guida deve essere usata prendendo in considerazione le affermazioni che seguono: 22

ECC-Net: Travel App2.0

ECC-Net: Travel App2.0 ECC-Net: Travel App2.0 In occasione del 10 anniversario dell ECC- Net, la rete dei centri europei per i consumatori lancia la nuova versione dell ECC- Net Travel App. Quando utilizzare questa applicazione?

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE

Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE ITALIA Problematiche chiave Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE La performance degli italiani varia secondo le caratteristiche socio-demografiche

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità COMMISSIONE AMMINISTRATIVA PER LA SICUREZZA SOCIALE DEI LAVORATORI MIGRANTI E 104 CH (1) CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA Malattia maternità

Dettagli

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda!

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda! Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA Informati, ti riguarda! 3 La SEPA (Single Euro Payments Area, l Area unica dei pagamenti in euro) include 33 Paesi: 18 Paesi della

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica Cassa di

Dettagli

In collaborazione con. Sistema FAR Echo. Sistema FAR ECHO

In collaborazione con. Sistema FAR Echo. Sistema FAR ECHO In collaborazione con Sistema FAR ECHO 1 Sistema FAR ECHO Gestione intelligente delle informazioni energetiche di un edificio Tecnologie innovative e metodi di misura, contabilizzazione, monitoraggio e

Dettagli

Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014

Quadro di valutazione L'Unione dell'innovazione 2014 Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014 Quadro di valutazione dei risultati dell'unione dell'innovazione per la ricerca e l'innovazione Sintesi Versione IT Imprese e industria Sintesi Quadro

Dettagli

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA procede alla raccolta di domande al fine di effettuare selezioni per eventuali assunzioni con contratto subordinato, a tempo determinato, relativamente al Festival Areniano

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

Il numero dei parlamentari: dati e comparazioni (AA.SS. 1178, 1633, 2821, 2848, 2891 e 2893)

Il numero dei parlamentari: dati e comparazioni (AA.SS. 1178, 1633, 2821, 2848, 2891 e 2893) N. 26 - Il numero dei parlamentari: dati e comparazioni (AA.SS. 1178, 1633, 2821, 2848, 2891 e 2893) 1. IL NUMERO DEI PARLAMENTARI NELLE DIVERSE COSTITUZIONI La scelta del numero dei parlamentari è un

Dettagli

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Informazioni su CheBanca! Denominazione Legale: CheBanca! S.p.A. Capitale Sociale: Euro 220.000.000 i.v. Sede Legale: Via Aldo Manuzio, 7-20124 MILANO

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM V e VI: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

L efficienza energetica dei condizionatori d aria da quest anno ha nuove direttive.

L efficienza energetica dei condizionatori d aria da quest anno ha nuove direttive. L efficienza energetica dei condizionatori d aria da quest anno ha nuove direttive. Un testo della redazione di Electro Online, il tuo esperto online. Data: 19/03/2013 Nuove regole per i condizionatori

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata Cosa può fare l Istituto per le Energie Rinnovabili dell EURAC? E quando? Il team di EURAC è in grado di: gestire

Dettagli

I QUADERNI DI EURYDICE N. 28

I QUADERNI DI EURYDICE N. 28 Ministero d e l l i s t r u z i o n e, d e l l università e della r i c e r c a (MIUR) Di r e z i o n e Ge n e r a l e p e r g l i Affari In t e r n a z i o n a l i INDIRE Un i t à It a l i a n a d i Eu

Dettagli

4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI)

4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) 4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Tutte le persone che abitano o esercitano un attività lucrativa in Svizzera sono per principio

Dettagli

Artoni Europe: ampliata la copertura geografica del servizio di import/export in Europa

Artoni Europe: ampliata la copertura geografica del servizio di import/export in Europa 03 NOV 2014 Artoni Europe: ampliata la copertura geografica del servizio di import/export in Europa Da oggi Artoni Europe, servizio internazionale di Artoni Trasporti, raggiunge ben 32 paesi Europei con

Dettagli

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE I rapporti di Eurydice PREMESSA Questo breve rapporto sull adozione dei libri di testo è nato in seguito a una specifica richiesta all unità italiana

Dettagli

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati Dipartimento federale di giustizia e polizia DFGP Ufficio federale di giustizia UFG Ambito direzionale Diritto pubblico Settore di competenza Progetti e metodologia legislativi 1 gennaio 2015 Aiuto alle

Dettagli

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI.

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. BancoPosta www.bancoposta.it numero gratuito: 800 00 33 22 COME CAMBIANO INCASSI E PAGAMENTI CON LA SEPA PER I TITOLARI DI CONTI CORRENTI BANCOPOSTA DEDICATI

Dettagli

Opere di ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo - variante essenziale relative all'immobile sito in via Millelire n 10/c - Milano

Opere di ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo - variante essenziale relative all'immobile sito in via Millelire n 10/c - Milano Comune di MILANO Provincia di MILANO Regione LOMBARDIA RELAZIONE TECNICA Rispondenza alle prescrizioni in materia di contenimento del consumo energetico Deliberazione Giunta Regionale 22 dicembre 2008

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014 INFORMAZIONI SU CREDIVENETO Denominazione e forma giuridica CREDITO COOPERATIVO INTERPROVINCIALE VENETO Società Cooperativa Società Cooperativa per Azioni a Resp. Limitata Sede Legale e amministrativa:

Dettagli

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione.

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione. L erogazione dell assistenza in favore dei cittadini stranieri non può prescindere dalla conoscenza, da parte degli operatori, dei diritti e dei doveri dei cittadini stranieri, in relazione alla loro condizione

Dettagli

GUIDA PER L UTENTE. Direttiva 2005/36/CE. Tutto quello che vorreste sapere sul riconoscimento delle qualifiche professionali 66 DOMANDE 66 RISPOSTE

GUIDA PER L UTENTE. Direttiva 2005/36/CE. Tutto quello che vorreste sapere sul riconoscimento delle qualifiche professionali 66 DOMANDE 66 RISPOSTE GUIDA PER L UTENTE Direttiva 2005/36/CE Tutto quello che vorreste sapere sul riconoscimento delle qualifiche professionali 66 DOMANDE 66 RISPOSTE Il presente documento è stato elaborato a fini informativi.

Dettagli

Vetri a controllo solare per una maggiore efficienza energetica

Vetri a controllo solare per una maggiore efficienza energetica Vetri a controllo solare per una maggiore efficienza energetica Come le scelte politiche potrebbero far risparmiare energia e ridurre in modo significativo le emissioni di CO2 per raggiungere gli obiettivi

Dettagli

I vantaggi dell efficienza energetica

I vantaggi dell efficienza energetica Introduzione Migliorare l efficienza energetica (EE) può produrre vantaggi a tutti i livelli dell economia e della società: individuale (persone fisiche, famiglie e imprese); settoriale (nei singoli settori

Dettagli

Alle nostre latitudini la domanda di

Alle nostre latitudini la domanda di minergie Protezioni solari con lamelle, in parte fisse, e gronde Benessere ter edifici ed effi Nella società contemporanea trascorriamo la maggior parte del nostro tempo in spazi confinati, in particolare

Dettagli

I dati Import-Export. 1 semestre 2014

I dati Import-Export. 1 semestre 2014 I dati Import-Export 1 semestre 2014 Import, Export e bilancia commerciale (valori in euro) Provincia di Mantova, Lombardia e Italia, 1 semestre 2014 (dati provvisori) import 2014 provvisorio export saldo

Dettagli

scolastici europei dellõ istruzione in Europa2012 Sistemi scolastici europei 2012 Sistemi di valutazione ALCUNI PAESI A CONFRONTO

scolastici europei dellõ istruzione in Europa2012 Sistemi scolastici europei 2012 Sistemi di valutazione ALCUNI PAESI A CONFRONTO n n u u m e r r o m o n o g r a nf i u c m o e r o m Sistemi scolastici europei Sistemi 2012 Sistemi di valutazione scolastici europei Sistemi sc dellõ istruzione in Europa2012 ALCUNI PAESI A CONFRONTO

Dettagli

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI OPUSCOLO Opportunità di ricerca transnazionale Vi interessa la ricerca europea? Research*eu è il mensile della direzione generale della Ricerca per essere

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLA RILEVAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA DAI CITTADINI A tutti i Ministeri - Uffici

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

Tavola 1 Incidenti stradali, morti e feriti

Tavola 1 Incidenti stradali, morti e feriti PRINCIPALI EVIDENZE DELL INCIDENTALITÀ STRADALE IN ITALIA I numeri dell incidentalità stradale italiana Nel 2011, in Italia si sono registrati 205.638 incidenti stradali, che hanno causato 3.860 morti

Dettagli

CEATL. Conseil Européen des Associations de Traducteurs Littéraires www.ceatl.eu. Redditi comparati dei traduttori letterari in Europa

CEATL. Conseil Européen des Associations de Traducteurs Littéraires www.ceatl.eu. Redditi comparati dei traduttori letterari in Europa CEATL Conseil Européen des Associations de Traducteurs Littéraires www.ceatl.eu Redditi comparati dei traduttori letterari in Europa Holger Fock, Martin de Haan, Alena Lhotová, CEATL, Bruxelles 2007/2008

Dettagli

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 REGIONE ABRUZZO Servizio Politica Energetica, Qualità dell aria, SINA Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 anno scolastico 2014-2015 1. PREMESSA La Regione Abruzzo - insieme al MIUR (Ministero della Pubblica

Dettagli

Progettista(i) degli impianti termici e dell isolamento termico dell'edificio

Progettista(i) degli impianti termici e dell isolamento termico dell'edificio ALLEGATO E (Allegato I, comma 15) RELAZIONE TECNICA DI CUI ALL'ARTICOLO 28 DELLA LEGGE 9 GENNAIO 1991, N. 10, ATTESTANTE LA RISPONDENZA ALLE PRESCRIZIONI IN MATERIA DI CONTENIMENTO DEL CONSUMO ENERGETICO

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti offerti sul nostro sito web www.prada.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata dalle seguenti Condizioni Generali di

Dettagli

Impianti di climatizzazione

Impianti di climatizzazione Corso di IPIANTI TECNICI per l EDILIZIAl Impianti di climatizzazione Prof. Paolo ZAZZINI Dipartimento INGEO Università G. D Annunzio Pescara www.lft.unich.it IPIANTI DI CLIATIZZAZIONE Impianti di climatizzazione

Dettagli

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Marco Citterio, Gaetano Fasano Report RSE/2009/165 Ente per le Nuove tecnologie,

Dettagli

Le difficoltà cui fanno fronte i giovani italiani per trovare un lavoro rischiano di compromettere gli investimenti nell istruzione.

Le difficoltà cui fanno fronte i giovani italiani per trovare un lavoro rischiano di compromettere gli investimenti nell istruzione. Il rapporto dell OCSE intitolato Education at a Glance: OECD Indicators è una fonte autorevole d informazioni accurate e pertinenti sullo stato dell istruzione nel mondo. Il rapporto presenta dati sulla

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

4 - Dati generali e climatici

4 - Dati generali e climatici 4 - Dati generali e climatici 88 Sommario 4.1 Dati catasto energetico... 91 4.1.1 Edificio... 91 4.1.2 Proprietario e responsabile dell impianto... 92 4.2 Dati generali... 96 4.2.1 Richiesta... 96 4.2.2

Dettagli

Bambini e adolescenti ai margini

Bambini e adolescenti ai margini UNICEF Centro di Ricerca Innocenti Report Card 9 Bambini e adolescenti ai margini Un quadro comparativo sulla disuguaglianza nel benessere dei bambini nei paesi ricchi uniti per i bambini La Innocenti

Dettagli

APPROFONDIMENTI SUGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO

APPROFONDIMENTI SUGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO APPENDICE 2 APPROFONDIMENTI SUGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO ( a cura Ing. Emiliano Bronzino) CALCOLO DEI CARICHI TERMICI A titolo di esempio verrà presentato il calcolo automatico dei carichi termici

Dettagli

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa Testi informativi sugli interventi e gli incentivi statali in materia di eco-efficienza industriale per la pubblicazione sul sito web di Unioncamere Campania. I testi sono così divisi: HOME EFFICIENTAMENTO

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

LIBRETTO DI CENTRALE

LIBRETTO DI CENTRALE 1 LIBRETTO DI CENTRALE OBBLIGATORIO PER GLI IMPIANTI TERMICI CON POTENZA TERMICA DEL FOCOLARE NOMINALE SUPERIORE O UGUALE A 35 kw (ART. 11, COMMA 9, DPR 26 AGOSTO 1993, N 412) Conforme al modello pubblicato

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata

Università di Roma Tor Vergata Università di Roma Tor Vergata Facoltà di Ingegneria Dipartimento di Ingegneria Industriale Corso di: TERMOTECNICA 1 IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE Ing. G. Bovesecchi gianluigi.bovesecchi@gmail.com 06-7259-7127

Dettagli

Bonifici provenienti dall estero. Il servizio consente di incassare i propri crediti attraverso bonifici provenienti da banca estere.

Bonifici provenienti dall estero. Il servizio consente di incassare i propri crediti attraverso bonifici provenienti da banca estere. 18/05/2009 FOGLIO INFORMATIVO ai sensi della delibera CICR 4.3.2003 e istruzioni di vigilanza di Banca d Italia in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari Bonifici provenienti dall

Dettagli

p o : E o = p e : E e da cui p o = p e * E o E e

p o : E o = p e : E e da cui p o = p e * E o E e "Il cambiamento è inevitabile, la crescita personale è una scelta" Bob Proctor (Fondatore e Presidente di Life Success Productions) STANDARDS INTERNAZIONALI DI VALUTAZIONE IL COST APPROACH Il Cost Approach

Dettagli

Il quadro europeo delle qualifiche (EQF)

Il quadro europeo delle qualifiche (EQF) Il quadro europeo delle qualifiche (EQF) di A. Sveva Balduini ISFOL Agenzia Nazionale LLP Nell aprile del 2008, al termine di un lungo lavoro preparatorio e dopo un ampio processo di consultazione che

Dettagli

QUALITA DELL ARIA INTERNA E

QUALITA DELL ARIA INTERNA E Impianti di Climatizzazione e Condizionamento QUALITA DELL ARIA INTERNA E SISTEMI DI FILTRAZIONE Prof. Cinzia Buratti DEFINIZIONE INDOOR AIR QUALITY Standard 62/04 ASHRAE Per ambienti ad uso prevalentemente

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico ERETO 11 marzo 2008 coordinato con ecreto 26 gennaio 2010 (modifiche in rosso, in vigore dal 14 marzo 2010; attenzione: le modifiche sono riportate al solo scopo di facilitare la lettura del decreto; in

Dettagli

Aggiornamento 2010. Assumere in Europa. una guida per i datori di lavoro. eures.europa.eu. Commissione europea

Aggiornamento 2010. Assumere in Europa. una guida per i datori di lavoro. eures.europa.eu. Commissione europea Aggiornamento 2010 Assumere in Europa una guida per i datori di lavoro eures.europa.eu Commissione europea Né la Commissione europea né alcuna persona che agisca a nome della Commissione europea è responsabile

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 14 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/14 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA 24 2 Sommario Perché questo opuscolo 3 Il benessere sostenibile e i consumi delle famiglie italiane 4 Le etichette energetiche 5 La scheda di prodotto 9 L etichetta

Dettagli

Informazione per persone che soggiornano temporaneamente in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS.

Informazione per persone che soggiornano temporaneamente in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS. Informazione per persone che soggiornano temporaneamente in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS. Gettiamo dei ponti Istituzione comune LAMal Gibelinstrasse 25 casella

Dettagli

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico Vetro e risparmio energetico Controllo solare Bollettino tecnico Introduzione Oltre a consentire l ingresso di luce e a permettere la visione verso l esterno, le finestre lasciano entrare anche la radiazione

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Direzione generale per il mercato elettrico, le rinnovabili e l efficienza energetica, il nucleare CIRCOLARE Alla Conferenza delle regioni e delle province autonome All

Dettagli

LE TASSE CHE DISTRUGGONO L ECONOMIA EUROPEA di Simone Bressan e Carlo Lottieri

LE TASSE CHE DISTRUGGONO L ECONOMIA EUROPEA di Simone Bressan e Carlo Lottieri LE TASSE CHE DISTRUGGONO L ECONOMIA EUROPEA di Simone Bressan e Carlo Lottieri La ricerca promossa da ImpresaLavoro, avvalsasi della collaborazione di ricercatori e studiosi di dieci diversi Paesi europei,

Dettagli

COMPANY PROFILE. Facility management Energy services Engineering General Contracting. FSI Servizi Integrati S.r.l. Settembre 13

COMPANY PROFILE. Facility management Energy services Engineering General Contracting. FSI Servizi Integrati S.r.l. Settembre 13 Facility management Energy services Engineering General Contracting COMPANY PROFILE Settembre 13 20834 Nova Milanese (MB) 1. Storia e mission FSI Servizi Integrati è una società di servizi giovane, di

Dettagli

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n. Spazio riservato al Servizio Urbanistica AGIBILITA' n del L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.160 ) l sottoscritt...

Dettagli

POWERED BY SUN LEAF ROOF

POWERED BY SUN LEAF ROOF POWERED BY SUN LEAF ROOF DALLA COPERTURA COME PROTEZIONE... [...] essendo sorto dopo la scoperta del fuoco un principio di comunità fra uomini [...] cominciarono in tale assembramento alcuni a far tetti

Dettagli

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus Carta dei Servizi Famiglie Anziani Infanzia Indice di revisione n. 1 del 1/3/2014 3 INDICE CHI SIAMO IDENTITA E VALORI 4 5 COSA FACCIAMO

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita

Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita 1 di Vittoria Gallina - INVALSI A conclusione dell ultimo round della indagine IALS (International Adult

Dettagli

Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna

Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna Il modello Attraverso un modello che valorizza un insieme di dati relativi ai tassi di attività e alla popolazione prevista nel prossimo ventennio

Dettagli

Package di Conto Corrente Conto Genius First Non Residenti

Package di Conto Corrente Conto Genius First Non Residenti LG00000NEW.bmp Foglio Informativo n. CC90 Aggiornamento n. 035 Data ultimo aggiornamento 01.10.2014 Norme per la trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari ai sensi degli artt. 115

Dettagli

ORDINE DEGLI ARCHITETTI, P.,P., e C. DELLA PROVINCIA DI PISA

ORDINE DEGLI ARCHITETTI, P.,P., e C. DELLA PROVINCIA DI PISA ORDINE DEGLI ARCHITETTI, P.,P., e C. DELLA PROVINCIA DI PISA COMMISSIONE TASSAZIONE NOTULE FASI O "LIVELLI DI ELABORAZIONE E REDAZIONE DEL PROGETTO ESECUTIVO NEI LAVORI PRIVATI PREMESSA L'accertamento

Dettagli

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Convegno Associazione Italiana di Economia Sanitaria La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Giampaolo Vitali Ceris-CNR, Moncalieri Torino, 30 Settembre 2010 1 Agenda Caratteristiche

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

La disciplina dello sciopero nell Europa a 27 ed in altri paesi non UE

La disciplina dello sciopero nell Europa a 27 ed in altri paesi non UE La disciplina dello sciopero nell Europa a 27 ed in altri paesi non UE Sintesi comparativa Rapporto 103 ETUI-REHS RESEARCH Department La disciplina dello sciopero nell Europa a 27 ed in altri paesi non

Dettagli

5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio

5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio 5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio Pag. 1 di 36 DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI PER LA SALUTE E LA SICUREZZA NEGLI AMBIENTI DI LAVORO ai sensi degli artt. 17, 28 e 29 del D.lgs 81/08

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Leadership in Energy and Environmental Design

Leadership in Energy and Environmental Design LEED Leadership in Energy and Environmental Design LEED è lo standard di certificazione energetica e di sostenibilità degli edifici più in uso al mondo: si tratta di una serie di criteri sviluppati negli

Dettagli

IL BUDGET. Che cos è il budget.

IL BUDGET. Che cos è il budget. IL BUDGET Che cos è il budget. Ogni progetto deve possedere una sostenibilità economica che permette la realizzazione delle attività e il raggiungimento degli obiettivi. Questa sostenibilità economica

Dettagli

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011 GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE Anno 2011 La rilevazione riguarda gli operatori della cooperazione internazionale che hanno usufruito dell assistenza assicurativa della Siscos. Definizione

Dettagli

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali ENERGIA 269 ENERGIA Il ricorso all utilizzo di fonti rinnovabili sovvenzionate comporta dei potenziali impatti ambientali. Fra questi, vi sono l alterazione dei corsi d acqua a causa delle derivazioni

Dettagli

Presentazione di un caso

Presentazione di un caso Presentazione di un caso Corso Tutor per l autismo (Vr) Roberta Luteriani Direzione Didattica (BS) Caso: Giorgio 8 anni! Giorgio è un bambino autistico verbalizzato inserito in seconda elementare. Più

Dettagli

Regolatori ad alta precisione Serie R210 / R220 / R230

Regolatori ad alta precisione Serie R210 / R220 / R230 Regolatori ad alta precisione Serie R210 / R220 / R230 Catalogo PDE2542TCIT-ca ATTENZIONE LA SCELTA OPPURE L UTILIZZO ERRATI DEI PRODOTTI E/O SISTEMI IVI DESCRITTI OPPURE DEGLI ARTICOLI CORRELATI POSSONO

Dettagli

Jointly for our common future

Jointly for our common future Newsletter del progetto GeoSEE nr.1 Gennaio 2013 1. Avvio del progetto 2. Il progetto 3. Il programma SEE 4. Il partenariato 5. Obiettivi del progetto Jointly for our common future 1 AVVIO DEL PROGETTO

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

La Svizzera nel raffronto europeo. La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie

La Svizzera nel raffronto europeo. La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie La Svizzera nel raffronto europeo La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie Neuchâtel, 2007 Il sistema universitario svizzero La Svizzera dispone di un sistema universitario

Dettagli

Senato della Repubblica

Senato della Repubblica Senato della Repubblica Commissioni riunite 10 a (Industria, commercio, turismo) e 13 a (Territorio, ambiente, beni ambientali) Audizione nell'ambito dell'esame congiunto degli Atti comunitari nn. 60,

Dettagli

Corso di Impianti Tecnici per l'edilizia - E. Moretti. Condizionamento CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO

Corso di Impianti Tecnici per l'edilizia - E. Moretti. Condizionamento CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO 1 Impianti di Climatizzazione e Condizionamento CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO Premessa Gli impianti sono realizzati con lo scopo di mantenere all interno degli ambienti confinati condizioni

Dettagli

L analisi economico finanziaria dei progetti

L analisi economico finanziaria dei progetti PROVINCIA di FROSINONE CIOCIARIA SVILUPPO S.c.p.a. LABORATORI PER LO SVILUPPO LOCALE L analisi economico finanziaria dei progetti Azione n. 2 Progetti per lo sviluppo locale LA FINANZA DI PROGETTO Frosinone,

Dettagli

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI MANIFESTO PER L ENERGIA SOSTENIBILE DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI COSTRUISCI CON NOI UN SISTEMA ENERGETICO SOSTENIBILE PER L ITALIA Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale. FINALITà Favorire la

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli