Italia: La strategia nazionale di adattamento

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Italia: La strategia nazionale di adattamento"

Transcript

1 Italia: La strategia nazinale di adattament Sergi Castellari Fcal Pint Nazinale - Intergvernmental Panel n Climate Change (IPCC) Crdinatre EU Tpic Centre n Climate Change Impacts Vulnerability and Adaptatin (ETC/CCA) Agenzia Ambientale Eurpea Centr Eur-Mediterrane sui Cambiamenti Climatici (CMCC) Istitut Nazinale di Gefisica e Vulcanlgia (INGV) Cvenant f Mayrs Capacity-Building Wrkshp Il Patt dei Sindaci 2.0 per una smart city Crdinament delle plitiche climatiche sfide ed pprtunità per le autrità lcali Istitut Nazinale di Gefisica e Vulcanlgia (INGV) Napli, 12 settembre 2014

2 Outline: Backgrund Strategia Nazinale di Adattament in Italia Piani Lcali di Adattament: Best practices in Italia

3 Backgrund

4 A Must read su impatti, vulnerabilità e adattament EEA - Urban adaptatin t climate change in Eurpe - Challenges and pprtunities fr cities tgether with supprtive natinal and Eurpean plicies EEA - Climate change, impacts and vulnerability in Eurpe, An indicatr-based reprt EEA - Adaptatin in Eurpe IPCC - Managing the Risks f Extreme Events and Disasters t Advance Climate Change Adaptatin (SREX) IPCC - Climate Change 2014: Impacts, Adaptatin and Vulnerability

5 Il Rischi degli impatti del clima: interazine tra: 1. disastri (eventi singli e trend) 2. vulnerabilità dei sistemi umani e naturali 3. espsizine dei sistemi umani e naturali. Figura SPM.1 - SPM WGII AR5 IPCC (2014)

6 Trasfrmare il rischi in una piattafrma di azine Azine cngiunta tra mitigazine e adattament. ADATTAMENTO: La mdifica dei sistemi naturali umani in rispsta a stimli climatici in att attesi ai lr effetti,. L adattament cerca di ridurre i danni sfrutta le pprtunità vantaggise e cmprende strategie e piani nazinali, reginali e lcali. MITIGAZIONE: Un intervent uman al fine di ridurre le srgenti aumentare gli assrbitri di gas serra. Figura SPM.1 - SPM WGII AR5 IPCC (2014)

7 Adattament Mitigazine Mitigazine: Obiettiv glbale tra diversi settri per ridurre le emissini di gas serra. Benefici indipendenti dal cme (tecnlgia) dal dve. Metrica cmune (tco 2 r $/tco 2 ) prirità tra settri e pzini. Adattament: Rispsta a rischi differenti in diversi settri e tra diversi settri. Nessun biettiv unic e cmune. Nessuna metrica cmune. I rischi varian tra le diverse aree e nel temp.

8 Efficaci gestini del rischi e strategie e piani di adattament devn essere fcalizzate alle necessità reginali e lcali dell specific territri Le strategie più efficaci pssn ffrire benefici all svilupp sstenibile del territri e pssn ridurre la vulnerabilità a medi/lung termine. L'adattament ai cambiamenti climatici è un aspett trasversale, che interessa, a vari livelli, tutti i settri ecnmici, i sistemi ambientali e i cittadini.

9 Italia: La Strategia Nazinale di Adattament ai cambiamenti climatici

10 EU: Il cncett di Adattament ridurre il rischi e i danni derivanti dagli impatti negativi (presenti e futuri) dei c.c. in maniera efficace e cst-effective e sfruttare i ptenziali benefici della situazine. Sn necessarie strategie e piani nazinali, reginali e lcali. Anticipare gli impatti può ridurre i csti futuri dei danni. (EC Adaptatin White Paper, 2009, EU Adaptatin Strategy)

11 EU Guidelines n develping adaptatin strategies page 5 ftnte: Strategies shall be understd in this dcument as an umbrella term fr adaptatin plicies (including strategies, actin plan and ptentially sectral plans). 1. Preparare il terren per l'adattament attravers la creazine di una serie di assetti istituzinali e attività rganizzative 2. Valutare i rischi e le vulnerabilità ai cambiamenti climatici 3. Identificare le pzini di adattament 4. Valutare le pzini di adattament tra cui la valutazine csti-benefici delle misure di adattament, e l svilupp e l'adzine di una strategia FINALIZZAZIONE E ADOZIONE DI UNA STRATEGIA 5. Attuare la strategia che implica l svilupp di un pian di azine e / di un pian di settre cn l'assegnazine dei ruli e delle respnsabilità, assicurand le risrse umane e finanziarie nel lung termine FINALIZZAZIONE E ATTUAZIONE DI UN PIANO 6. Mnitrare e valutare la strategia

12 Le Strategie Nazinali in Eurpa: 19 Paesi (17 Paesi Membri EU + 2 Paesi nn Membri): Austria, Belgi, Bulgaria, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Lituania, Malta, Nrvegia, Paesi Bassi, Plnia, Prtgall, Slvacchia, Spagna, Svezia, Svizzera, UK Italia e Repubblica Ceca Surce: CLIMATE-ADAPT, 2014

13 Pigge più intense Linell P., M. Baldi, M. Brunetti, C. Cacciamani, M. Maugeri, T. Nanni, V. Pavan, R. Tmzeiu (2009): Eventi climatici estremi: tendenze attuali e clima futur sull Italia, in S. Castellari e V. Artale (a cura di), Bnnia University Press. Italia: Brunetti Temperatura e Precipitazine Tatm et al. (2006) P Riduzine del 40-45% delle Prtate Medie Estive del P Grande vulnerabilità sciale in Italia (più alta in Nrd Italia): Pplazine > 65 anni. Fnte: EEA 2012: Climate change, impacts and vulnerability in Eurpe, An indicatr-based reprt

14 Italia: La Strategia nazinale di adattament 27 febbrai 2012 Incntr Preliminare (MATTM, Rma) Stat delle cnscenze riguard ai cambiamenti climatici in Italia 6 lugli 2012 Accrd MATTM-CMCC per il supprt all elabrazine della Strategia Il Minister Italian dell Ambiente, della Tutela del Territri e del Mare (MATTM) crdina l elabrazine di una Strategia Prgett SNAC: lugli giugn 2014 Crdinament scientific: Centr Eur- Mediterrane sui Cambiamenti Climatici (CMCC) Crdinatre Scientific: Sergi Castellari

15 Alcune definizini: SNA e PNA Strategia Nazinale di Adattament (SNA): Elabrazine da parte della cmunità scientifica cn il cinvlgiment di stakehlders e di decisri plitici. Analisi di pssibile integrazine dell adattament nelle differenti plitiche settriali. Raccmandazini e linee-guida per cstruire capacità adattiva in differenti settri e a differenti scale spaziali (nazinale, reginale, lcale) e per ridurre I csti sciali. Revisine peridica. Una piattafrma nazinale sull adattament. Pian Nazinale di Adattament (PNA): Implementazine della SNA (gvernance e allcazine fndi). Mnitraggi e valutazine dell implementazine (indicatri).

16 Obiettivi della Strategia nazinale: frnire un quadr di riferiment per l adattament agli impatti dei cambiamenti climatici; elabrare una visine nazinale su cme affrntare gli impatti futuri; individuare un set di azini ed indirizzi per far frnte a tali impatti per ridurre al minim i rischi derivanti dai cambiamenti climatici e per trarre vantaggi dalle eventuali pprtunità, che si ptrann presentare nelle nuve cndizini climatiche.

17 Strategia nazinale: l apprcci TOP DOWN: Tavl Tecnic circa 100 scienziati (Crdinat da S. Castellari) Tavl Istituzinale ministeri, regini, prvincie, cmuni (Crdinat dal MATTM) BOTTOM-UP: Prcess partecipativ trasparenza, cndivisine cn stakehlder nazinali (Crdinat dal MATTM)

18 Principi generali della Strategia: Base: SNA di altri Paesi eurpei e Strategia Eurpea di Adattament 1. Adttare un apprcci basat sulla cnscenza e sulla cnsapevlezza 2. Lavrare in partnership e cinvlgere gli stakehlders e i cittadini 3. Lavrare in strett raccrd cn il mnd della ricerca e dell innvazine 4. Cnsiderare la cmplementarietà dell adattament rispett alla mitigazine 5. Agire secnd il principi di precauzine di frnte alle incertezze scientifiche 6. Agire cn un apprcci flessibile 7. Agire secnd il principi di sstenibilità 8. Adttare un apprcci integrat nella valutazine dell adattament 9. Adttare un apprcci basat sul rischi nella valutazine dell adattament 10. Integrare l adattament nelle plitiche esistenti. 11. Effettuare un reglare mnitraggi e valutazine dei prgressi vers l adattament

19 La Strategia cnsiste di 3 dcumenti: 1. Rapprt Tecnic-Scientific: Stat delle cnscenze scientifiche su impatti, vulnerabilità 2. Rapprt Tecnic-Giuridic: Analisi della nrmativa per l adattament ai cambiamenti climatici: quadr cmunitari e quadr nazinale 3. Dcument Strategic: Elementi per una Strategia Nazinale di Adattament ai Cambiamenti Climatici

20 18 Settri di azine: 12 macrsettri 2 casi speciali 9 micrsettri 1. RISORSE IDRICHE (quantità/qualità) 2. DESERTIFICAZIONE, DEGRADO DEL SUOLO E SICCITA 3. RISCHIO IDROGEOLOGICO 4. BIODIVERSITYA E ECOSISTEMI Ecsistemi terrestri Ecsistemi marini Ecsistemi interni e di transizine 5. SALUTE 6. FORESTE 7. AGRICULTUREA, ACQUACOLTURA, PESCA: Agricltura e prduzine del cib Pesca marina Aquacltura 8. ENERGIA (prduzine e cnsum) 9. ZONE COSTIERE 10. TURISMO 11. INSEDIAMENTI URBANI 12. INFRASTRUTTURE CRITICHE: 13. CASI SPECIALI: Patrimni culturale Trasprti ed infrastrutture Industrie periclse Aree mntane (Alpi e Appennini) Bacin del P

21 Italia: le situazini più critiche 1. le risrse idriche e le aree a rischi di desertificazine; 2. l ersine e l inndazine delle zne cstiere e l alterazine degli ecsistemi marini; 3. la regine alpina e gli ecsistemi mntani, cn la perdita di ghiacciai e di cpertura nevsa; 4. la salute, benessere e sicurezza della pplazine; 5. le aree sggette a rischi idrgelgic; 6. l area idrgrafica del fiume P e i bacini idrgrafici del distrett dell Appennin centrale dve sn insediati i grandi invasi di reglazine delle acque.

22 SNA: impatti attesi e vulnerabilità (1): risrse idriche: pssibile peggirament delle cndizini già esistenti di frte pressine. regime idr-gelgic: aument del rischi di frane, flussi di fang e detriti, crlli di rccia e alluvini lamp. Aree più vulnerabili: bacin del fiume P e aree alpine ed appenniniche. degrad del sul e rischi più elevat di ersine e desertificazine del terren maggir rischi di incendi bschivi e siccità per le freste italiane (zna alpina e le regini insulari); maggir rischi di perdita di bidiversità e di ecsistemi naturali, sprattutt nelle zne alpine e negli ecsistemi mntani; maggir rischi di inndazine ed ersine delle zne cstiere maggire incidenza di eventi meterlgici estremi innalzament del livell del mare (anche in assciazine al fenmen della subsidenza, di rigine sia naturale sia antrpica);

23 ptenziale riduzine della prduttività agricla: clture di frument, ma anche di frutta e verdura; cltivazini di uliv, agrumi, vite e gran dur ptrebber essere pssibili nel nrd dell Italia, mentre nel Sud la cltivazine del mais ptrebbe peggirare e risentire ancr più della scarsa dispnibilità di acqua irrigua; pssibili ripercussini sulla salute umana: un pssibile aument di malattie e mrtalità legate al cald, un pssibile aument di malattie cardi-respiratrie da inquinament atmsferic, un pssibile aument di infrtuni, decessi e malattie causati da inndazini e incendi, un pssibile aument di disturbi allergici e cambiamenti nella cmparsa e diffusine di malattie di rigine infettiva, idrica ed alimentare; ptenziali danni per l ecnmia italiana nel su cmpless: SNA: impatti attesi e vulnerabilità (2): un ridtt ptenziale di prduzine di energia idrelettrica; un fferta turistica invernale ridtta ( più cstsa) e minre attrattività turistica della stagine estiva; un cal della prduttività nel settre della pesca; effetti sulle infrastrutture urbane e rurali cn pssibili interruzini inaccessibilità della rete di trasprt cn danni agli insediamenti umani e alle attività sci-ecnmiche.

24 SNA: Il prcess partecipativ 1 ttbre - 15 nvembre 2012: Questinari pubblic n-line 9-10 dicembre 2013 (Rma): Cnsultazini ad hc per ng, regini, città 31 ttbre gennai 2014: Cnsultazine pubblica n-line su bzza del Dcument Strategic Risultat: 60 revisini n-line e mlte nte di cmment

25 Il Rapprt Tecnic-Giuridic Plitiche di adattament in Eurpa Analisi delle strategie di adattament nazinali (impstazini della strategia, apprcci settriali) Analisi della Strategia Eurpea di Adattament. Acquis cmmunautaire e sua implementazine in Italia Cmpetenze in materia ambientale nell rdinament italian (quadr generale) Stat della ricezine delle nrmative eurpee rilevanti per l adattament.

26 Stat della ricezine delle nrmative eurpee rilevanti per l adattament: 39 Direttive, 17 Reglamenti, 1 Strategia, una prpsta di Direttiva 1. ACQUA: 9 Direttive 2. AGRICOLTURA: 9 Reglamenti 1. AMBIENTE E BIODIVERSITA : 4 Direttive, 2 Reglamenti 2. COSTRUZIONI E INFRASTRUTTURE: 2 Direttive, 1 Reglament 3. ENERGIA: 7 Direttive, 5 Reglamenti 4. PREVENZIONE DEI RISCHI INDUSTRIALI RILEVANTI: 1 Direttiva 5. RESPONSABILITA E ASSICURABILITA : 2 Direttive 6. SALUTE UMANA: n strumenti nrmativi dedicati al prblema salute umana/cambiamenti climatici. diversi dcumenti di rientament e piani di azine. 1. SUOLO ED USI CORRELATI: 4 Direttive, Strategia tematica per la prtezine del sul, prpsta di Direttiva 2. TRASPORTI: 3 Direttive

27 Il Dcument Strategic Principi generali e biettivi Allineament cn la Strategia Eurpea di Adattament Lessn learnt da altri Paesi Eurpei Visine strategica e azini per cstruire capacità adattiva nei settri e a scale spaziali differenti Cnsiderazini delle azini intersettriali

28 Il Dcument Strategic: aspetti intersettriali 1. I SISTEMI DI OSSERVAZIONE/MONITORAGGIO NECESSARI PER L ADATTAMENTO 2. LA RICERCA SCIENTIFICA NECESSARIA PER L ADATTAMENTO 3. LE SINERGIE VINCENTI TRA ADATTAMENTO, MITIGAZIONE E SVILUPPO SOSTENIBILE 4. LA RIDUZIONE DEL RISCHIO DI DISASTRI E L ADATTAMENTO 5. LE INCERTEZZE E I PROCESSI DECISIONALI PER L ADATTAMENTO 6. LA DIMENSIONE TRANSNAZIONALE DELL ADATTAMENTO 7. LA COMUNICAZIONE E L INFORMAZIONE PER I PORTATORI DI INTERESSE

29 Tabelle riassuntive delle azini di adattament 1. Azini suddivise per settri e tiplgia (sft, verdi, grigie) 2. Azini suddivise sia per settri che per tempistica di attuazine: Breve termine (entr il 2020) Lung termine (ltre il 2020) 1. Azini trasversali tra settri

30 Strategia allineata alle Linee Guida della Strategia Eurpea: 1. Preparare il terren per l'adattament attravers la creazine di una serie di assetti istituzinali e attività rganizzative 2. Valutare i rischi e le vulnerabilità ai cambiamenti climatici 3. Identificare le pzini di adattament 4. Valutare le pzini di adattament tra cui la valutazine csti-benefici delle misure di adattament, la valutazine delle questini intersettriali e l adzine di una strategia ADOZIONE DELLA STRATEGIA

31 Piani Lcali di Adattament: Best practices in Italia

32 Obiettiv: sviluppare, attravers un PROCESSO METODOLOGICO STANDARD, INTEGRATO, PARTECIPATO e sprattutt CONDIVISO da tutti GLI ATTORI LOCALI del territri, un PIANO di ADATTAMENTO LOCALE che cnsenta all Amministrazine di prevedere e cntenere gli impatti ECONOMICI, SOCIALI, e AMBIENTALI legati ai cambiamenti climatici. 3 citta: Ancna, Bullas (Spagna) Patrass (Grecia)

33 Crdinatre: Cmune di Blgna Il prgett BlUEAP (LIFE11 ENV/IT/119) Partner: Kyt Club, Ambiente Italia, ARPA Emilia Rmagna durata: 36 mesi (01/10/ /09/2015) Obiettivi principali: nel cntest delle iniziative eurpee vlte ad incrementare la cnsapevlezza sul cambiament climatic e sulle pssibili azini per cntrastarl, il prgett BLUEAP ha per biettiv la redazine e l'adzine di un Pian di Adattament al Cambiament Climatic per la città di Blgna. Cmitat Scientific: (crdinat da Sergi Castellari) esperti rappresentati da CMCC, università e ist. ricerca internazinali, città quali Cpenhagen, Haugue,... 33

34 Adesine di Blgna a Mayrs Adapt 34 4 giugn 2014: Il Cnsigli Cmunale ha apprvat l'adesine di Blgna a Mayrs Adapt. Blgna è stata la prima città italiana ad aderire all'iniziativa.

35 Grazie Sergi Castellari Centr Eur-Mediterrane sui Cambiamenti Climatici (CMCC) Istitut Nazinale di Gefisica e Vulcanlgia (INGV) Viale Ald Mr 44, I Blgna Tel: Fax: Mbile: Skype: sergi.castellari Web-site:

Progetto SNAC Elementi per l elaborazione della Strategia Nazionale di Adattamento ai Cambiamenti Climatici

Progetto SNAC Elementi per l elaborazione della Strategia Nazionale di Adattamento ai Cambiamenti Climatici Prgett SNAC Elementi per l elabrazine della Strategia Nazinale di Adattament ai Cambiamenti Climatici INTRODUZIONE TECNICA AI LAVORI Sergi Castellari Centr Eur-Mediterrane sui Cambiamenti Climatici Istitut

Dettagli

Scheda informativa sul programma di sviluppo rurale 2014-2020 per la Toscana

Scheda informativa sul programma di sviluppo rurale 2014-2020 per la Toscana Scheda infrmativa sul prgramma di svilupp rurale 2014-2020 per la Tscana Il prgramma di svilupp rurale (PSR) per la Tscana che è stat frmalmente adttat dalla Cmmissine eurpea il 26 maggi 2015, delinea

Dettagli

Scheda informativa sul Programma di sviluppo rurale 2014-2020 per l Emilia Romagna

Scheda informativa sul Programma di sviluppo rurale 2014-2020 per l Emilia Romagna Scheda infrmativa sul Prgramma di svilupp rurale 2014-2020 per l Emilia Rmagna Il Prgramma di svilupp rurale (PSR) dell Emilia Rmagna, che delinea le prirità della Regine per l utilizz di circa 1,19 miliardi

Dettagli

Istruzione e formazione all imprenditorialità

Istruzione e formazione all imprenditorialità Istruzine e frmazine all imprenditrialità L istruzine e la frmazine all imprenditrialità è il punt di partenza per sviluppare ed espandere l attività dei prfessinisti, miglirand la lr cnscenza e le lr

Dettagli

Piero Pelizzaro Responsabile Cooperazione Internazionale Kyoto Club Unità Politiche di Adattamento ai Cambiamenti Climatici

Piero Pelizzaro Responsabile Cooperazione Internazionale Kyoto Club Unità Politiche di Adattamento ai Cambiamenti Climatici Rma, 22 Nvembre 2012 Vers la Strategia Nazinale di Adattament. Respnsabilità di Gvern e cmpetenze dei territri. Vers la Strategia Nazinale di Adattament Respnsabilità di Gvern e cmpetenze dei territri.

Dettagli

Scheda informativa sul programma di sviluppo rurale 2014-2020 per la Regione Piemonte

Scheda informativa sul programma di sviluppo rurale 2014-2020 per la Regione Piemonte Scheda infrmativa sul prgramma di svilupp rurale 2014-2020 per la Regine Piemnte Il prgramma di svilupp rurale (PSR) per la Regine Piemnte, che è stat frmalmente adttat dalla Cmmissine eurpea il 28 ttbre

Dettagli

Scheda informativa sul programma di sviluppo rurale 2014-2020 per la Regione Lombardia

Scheda informativa sul programma di sviluppo rurale 2014-2020 per la Regione Lombardia Scheda infrmativa sul prgramma di svilupp rurale 2014-2020 per la Regine Lmbardia Il prgramma di svilupp rurale (PSR) per la Regine Lmbardia, che è stat frmalmente adttat dalla Cmmissine eurpea il 15 lugli

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nme Marc GARGIULO Data di nascita 20 ttbre 1962 Qualifica Categria D Amministrazine Giunta Reginale della Campania - AGC Turism e Beni Culturali Settre

Dettagli

Soluzioni di supporto alla gestione e sviluppo di prodotto in ambito NPD e PLM

Soluzioni di supporto alla gestione e sviluppo di prodotto in ambito NPD e PLM Master in Alt Apprendistat Sluzini di supprt alla gestine e svilupp di prdtt in ambit NPD e Figura prfessinale e biettiv Gli apprendisti destinatari del prgett frmativ sn: laureati, di prim e secnd livell,

Dettagli

Marisa Fabietti. Curriculum Vitae Marisa Fabietti INFORMAZIONI PERSONALI. +390718063808 marisa.fabietti@regione.marche.it

Marisa Fabietti. Curriculum Vitae Marisa Fabietti INFORMAZIONI PERSONALI. +390718063808 marisa.fabietti@regione.marche.it INFORMAZIONI PERSONALI Marisa Fabietti +390718063808 marisa.fabietti@regine.marche.it Nata a Jesi (An) il 12/10/1964 POSIZIONE PER LA QUALE SI CONCORRE POSIZIONE RICOPERTA Servizi Attività prduttive, lavr,

Dettagli

Allegato C. Linee guida: Sistema informativo Nazionale Federato del Sopra e Sottosuolo

Allegato C. Linee guida: Sistema informativo Nazionale Federato del Sopra e Sottosuolo Allegat C. Linee guida: Sistema infrmativ Nazinale Federat del Spra e Sttsul Mtivazini di una scelta L'Agenda digitale eurpea ha evidenziat la necessità di attuare plitiche che permettan di abbattere i

Dettagli

Elementi per una Strategia Nazionale di Adattamento ai Cambiamenti climatici!

Elementi per una Strategia Nazionale di Adattamento ai Cambiamenti climatici! Elementi per una Strategia Nazionale di Adattamento ai Cambiamenti climatici! FEEM! L allarme siccità 2012 a confronto con le siccità del 2003 e 2006-07! Venezia, 26 settembre 2012! Sara Venturini, CMCC!

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA. tra. Il Collegio Geometri e Geometri Laureati di Monza e Brianza, nella

PROTOCOLLO DI INTESA. tra. Il Collegio Geometri e Geometri Laureati di Monza e Brianza, nella PROTOCOLLO DI INTESA tra Il Cllegi Gemetri e Gemetri Laureati di Mnza e Brianza, nella persna di Cesare Galbiati, in qualità di Presidente del Cllegi e L Istitut di Istruzine Superire Ezi Vanni di Vimercate,

Dettagli

PROGETTO: ADEGUAMENTO SITO INTERNET COMUNALE ALLE NORME W3C IN TEMA DI ACCESSIBILITA' ED USABILITA'

PROGETTO: ADEGUAMENTO SITO INTERNET COMUNALE ALLE NORME W3C IN TEMA DI ACCESSIBILITA' ED USABILITA' PROGETTO: ADEGUAMENTO SITO INTERNET COMUNALE ALLE NORME W3C IN TEMA DI ACCESSIBILITA' ED USABILITA' 1. Finalità Le ragini del prgett: Il sit internet del Cmune è stat realizzat nel 2002 nella sua attuale

Dettagli

MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LE IMPRESE MADE IN ITALY: ECCELLENZE IN DIGITALE

MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LE IMPRESE MADE IN ITALY: ECCELLENZE IN DIGITALE MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LE IMPRESE MADE IN ITALY: ECCELLENZE IN DIGITALE La Camera di Cmmerci di Rvig in attuazine del Prtcll di intesa per l svilupp delle cmpetenze digitali nei sistemi prduttivi

Dettagli

Distretto Idrografico dell Appennino Meridionale

Distretto Idrografico dell Appennino Meridionale Distrett Idrgrafic dell Appennin Meridinale Autrità di Bacin Nazinale dei Fiumi Liri-Gariglian e Vlturn, Regine Abruzz, Regine Basilicata, Regine Calabria, Regine Campania, Regine Lazi, Regine Mlise, Regine

Dettagli

LA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA

LA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA LA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA STRUTTURA GENERALE DEI CORSI DI LAUREA E SISTEMA DEI "CREDITI" In base alla rifrma universitaria (D.M. 3.11.99 n. 509) l impegn dell studente (frequenza dei crsi e studi individuale)

Dettagli

* Laurea in Architettura conseguita presso l Istituto Universitario di Architettura di Venezia nel 1989

* Laurea in Architettura conseguita presso l Istituto Universitario di Architettura di Venezia nel 1989 Nme e Cgnme: Lides Canaia Data di nascita: 5 Marz 1961 Funzine attuale: Direttre Area Gestinale Istruzine: * Laurea in Architettura cnseguita press l Istitut Universitari di Architettura di Venezia nel

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA C.A.T. CONFCOMMERCIO COSENZA

RELAZIONE ILLUSTRATIVA C.A.T. CONFCOMMERCIO COSENZA RELAZIONE ILLUSTRATIVA C.A.T. CONFCOMMERCIO COSENZA Scpi, biettivi ed rganizzazine Premessa: L'art. 23 del D. Lgs. 114/98 ha previst la cstituzine dei C.A.T. (Centri di Assistenza Tecnica) per accmpagnare

Dettagli

FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE PROGRAMMAZIONE 2014-2020 CONSULTAZIONE DEL PARTENARIATO ONLINE

FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE PROGRAMMAZIONE 2014-2020 CONSULTAZIONE DEL PARTENARIATO ONLINE FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE PROGRAMMAZIONE 2014-2020 CONSULTAZIONE DEL PARTENARIATO ONLINE Scheda per la rilevazine e identificazine delle prirità di investiment, biettivi specifici/risultati attesi

Dettagli

ALOT - Agenzia della Lombardia Orientale per i Trasporti e la Logistica Società Consortile a Responsabilità Limitata AVVISO PUBBLICO

ALOT - Agenzia della Lombardia Orientale per i Trasporti e la Logistica Società Consortile a Responsabilità Limitata AVVISO PUBBLICO ALOT - Agenzia della Lmbardia Orientale per i Trasprti e la Lgistica Scietà Cnsrtile a Respnsabilità Limitata AVVISO PUBBLICO ALOT - Agenzia della Lmbardia Orientale per i Trasprti e la Lgistica è una

Dettagli

Milano Smart city. SMART LIVING 10 dicembre 2013 h.14.30 Palazzo Giureconsulti

Milano Smart city. SMART LIVING 10 dicembre 2013 h.14.30 Palazzo Giureconsulti Milan Smart city SMART LIVING 10 dicembre 2013 h.14.30 Palazz Giurecnsulti 1 REPORT DEI LAVORI L attività del Tavl Living si è svlta il girn 10 dicembre 2013 dalle 14.30 alle 17.30. I lavri sn stati aperti

Dettagli

Convenzione tra la Provincia di Campobasso e il Comune di per l adesione alla RETE TELEMATICA DELLE ISTITUZIONI DELLA PROVINCIA DI CAMPOBASSO

Convenzione tra la Provincia di Campobasso e il Comune di per l adesione alla RETE TELEMATICA DELLE ISTITUZIONI DELLA PROVINCIA DI CAMPOBASSO Cnvenzine tra la Prvincia di Campbass e il Cmune di per l adesine alla RETE TELEMATICA DELLE ISTITUZIONI DELLA PROVINCIA DI CAMPOBASSO Oggi, nella sede della Prvincia di Campbass, si sn cstituiti i Sigg.,

Dettagli

Progetto Governance delle Risorse Umane-Modelli Innovativi

Progetto Governance delle Risorse Umane-Modelli Innovativi Prgett Gvernance delle Risrse Umane-Mdelli Innvativi Attività dirette al raffrzament degli Uffici addetti alle plitiche e alla gestine del persnale delle Amministrazini degli Enti Lcali delle Regini Obiettiv

Dettagli

M I N I S T E R O D E L L A P U B B L I C A I S T R U Z I O N E UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA LOMBARDIA

M I N I S T E R O D E L L A P U B B L I C A I S T R U Z I O N E UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA LOMBARDIA M I N I S T E R O D E L L A P U B B L I C A I S T R U Z I O N E UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA LOMBARDIA Direzine Generale UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI MILANO 1- SINTESI DELL INCONTRO DEL 19

Dettagli

Fondo di investimento nel capitale di rischio

Fondo di investimento nel capitale di rischio Fnd di investiment nel capitale di rischi Finalità e Obiettivi Supprtare gli investimenti delle Piccle e Medie Imprese (PMI), peranti nel settre agricl, agralimentare di prima trasfrmazine, della pesca

Dettagli

Dipartimento di Medicina Veterinaria. in collaborazione con. Corso di Project Management

Dipartimento di Medicina Veterinaria. in collaborazione con. Corso di Project Management Dipartiment di Medicina Veterinaria in cllabrazine cn Crs di Prject Management Premesse Il crs nasce a seguit dell esperienza vissuta da un un grupp di dcenti e ricercatri del Dipartiment di Medicina Veterinaria

Dettagli

Informativa relativa all attuazione. attuazione del Programma. Patto per lo Sviluppo Milano, 27 ottobre 2008 MOTORE DI SVILUPPO

Informativa relativa all attuazione. attuazione del Programma. Patto per lo Sviluppo Milano, 27 ottobre 2008 MOTORE DI SVILUPPO Infrmativa relativa all attuazine attuazine del Prgramma Patt per l Svilupp Milan, 27 ttbre 2008 Stat attuazine del POR Cmpetitività 2007-2013 2013 Sistema Gestine e Cntrll Allegat XII POR Cmpetitività

Dettagli

SCHEDA TECNICA PIANO EXPORT

SCHEDA TECNICA PIANO EXPORT ALLEGATO B2 SCHEDA TECNICA PIANO EXPORT Situazine di partenza Frnire infrmazini sulle strategie adttate le mdalità rganizzative cn le quali vengn attualmente serviti i mercati esteri cn l indicazine degli

Dettagli

MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LE IMPRESE MADE IN ITALY: ECCELLENZE IN DIGITALE

MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LE IMPRESE MADE IN ITALY: ECCELLENZE IN DIGITALE MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LE IMPRESE MADE IN ITALY: ECCELLENZE IN DIGITALE La Camera di Cmmerci di Ragusa in attuazine del Prtcll di intesa per l svilupp delle cmpetenze digitali nei sistemi prduttivi

Dettagli

1. CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI

1. CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI 1. CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI 2. PRESENTAZIONE 3. SERVIZI FORNITI E AREE DI INTERVENTO 4. I PRINCIPI FONDAMENTALI 5. TUTELA E VERIFICA 6. DATI DELLA SEDE 1. CHE COS È LA CARTA DEI

Dettagli

Secondo Rapporto annuale al Parlamento. Conferenza stampa

Secondo Rapporto annuale al Parlamento. Conferenza stampa Secnd Rapprt annuale al Parlament Cnferenza stampa 15 lugli 2015 IL NUOVO QUADRO DELLA REGOLAZIONE Efficienza ecnmica delle gestini, cnteniment dei csti per gli utenti/cntribuenti e nuve cndizini di access

Dettagli

COTEC: Fondazione per l Innovazione Tecnologica. Rilancio i dell azione nazionale e internazionale

COTEC: Fondazione per l Innovazione Tecnologica. Rilancio i dell azione nazionale e internazionale COTEC: Fndazine per l Innvazine Tecnlgica Rilanci i dell azine nazinale e internazinale i Scp della Fndazine (Art. 4 dell Statut) Incraggiare e prmuvere attività, studi, ricerche e crsi di frmazine nel

Dettagli

C O M U N E D I S A S S O M A R C O N I PROVINCIA DI BOLOGNA ESTRATTO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 33 DEL 03/06/2015

C O M U N E D I S A S S O M A R C O N I PROVINCIA DI BOLOGNA ESTRATTO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 33 DEL 03/06/2015 C O M U N E D I S A S S O M A R C O N I PROVINCIA DI BOLOGNA ESTRATTO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 33 DEL 03/06/2015 OGGETTO: CONVENZIONE PER AFFIDAMENTO SERVIZIO INFORMAZIONE DENOMINATO

Dettagli

Oggetto: presentazione candidature Funzioni Strumentali al Piano dell Offerta Formativa

Oggetto: presentazione candidature Funzioni Strumentali al Piano dell Offerta Formativa MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE VIA COPERNICO VIA COPERNICO 1 00040 POMEZIA (ROMA) TEL. 06 121127550 FAX 0667666356 CODICE

Dettagli

LINK (Labour Integrated NetworK)

LINK (Labour Integrated NetworK) LINK (Labur Integrated NetwrK) Descrizine prdtt Presentat per la prima vlta al FORUM P.A. 2003, Link (Labur Integrated NetwrK) è la piattafrma integrata di gestine del sistema infrmativ del lavr (SIL)

Dettagli

Allegato 1 AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DI STRATEGIE DI SVILUPPO URBANO SOSTENIBILE POR FESR MARCHE 2014-2020 / POR FSE MARCHE 2014-2020

Allegato 1 AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DI STRATEGIE DI SVILUPPO URBANO SOSTENIBILE POR FESR MARCHE 2014-2020 / POR FSE MARCHE 2014-2020 Allegat 1 AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DI STRATEGIE DI SVILUPPO URBANO SOSTENIBILE POR FESR MARCHE 2014-2020 / POR FSE MARCHE 2014-2020 1. NORMATIVA E ATTI DI RIFERIMENTO - POR Marche FESR 2014/2020 per

Dettagli

PROGETTO I - CAST Integrazione delle ICT nella catena del valore delle imprese del sistema Tessile Abbigliamento AVVISO

PROGETTO I - CAST Integrazione delle ICT nella catena del valore delle imprese del sistema Tessile Abbigliamento AVVISO PROGETTO I - CAST Integrazine delle ICT nella catena del valre delle imprese del sistema Tessile Abbigliament AVVISO Dispnibilità della piattafrma tecnlgica di scambi dcumentale Pagina 1 di 7 1. PREMESSA

Dettagli

OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO

OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO La scelta strategica di un azienda di gestire cn una prpria rganizzazine la Supply Chain di affidarla,

Dettagli

Contributi di approfondimento

Contributi di approfondimento - Il Rapprt 2012 - Cntributi di apprfndiment CRC Piemnte CSI Piemnte CSP Piemnte Ires Piemnte Prvincia di Asti Regine Piemnte Direzine Attività prduttive Trin Wireless 1 Le Reti di Banda Larga In Piemnte

Dettagli

Le figure del sistema di Prevenzione aziendale secondo il D.Lgs.81/08

Le figure del sistema di Prevenzione aziendale secondo il D.Lgs.81/08 Le figure del sistema di Prevenzine aziendale secnd il D.Lgs.81/08 Le figure del sistema SICUREZZA Rappresentante dei lavratri per la sicurezza (RLS). Datre di lavr (DL), prepsti e dirigenti. Respnsabile

Dettagli

INFORMAZIONI SULL'IIRC

INFORMAZIONI SULL'IIRC INFORMAZIONI SULL'IIRC L'Internatinal Integrated Reprting Cuncil (IIRC) è un ente glbale cmpst da rganismi reglatri, investitri, aziende, enti nrmativi, prfessinisti peranti nel settre della cntabilità

Dettagli

QUANDO E DOVE. Segreteria organizzativa: info@nuoviscenarisrl.eu, tel. 342 0946344 e 393 1501613 W W W. N U O V I S C E N A R I S R L.

QUANDO E DOVE. Segreteria organizzativa: info@nuoviscenarisrl.eu, tel. 342 0946344 e 393 1501613 W W W. N U O V I S C E N A R I S R L. UNIVERSITÀ DIFFUSA PROGETTO DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PERMANENTE in cllabrazine cn QUANDO E DOVE I Edizine della Summer Schl di Eurprgettazine per l ecnmia sciale, dal 16 al 20 settembre 2013, nell

Dettagli

TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE,

TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE, TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE, CHIAVE PER LA CRESCITA BLU COM & CAP MARINA-MED #5 SEMINARIO DI CAPITALIZZAZIONE 12 &13 Maggi, 2015 Firenze (Regines Tscana- Italia) Luca Girdan Hall, Palazz Medici

Dettagli

Banche e Assicurazioni Laboratory

Banche e Assicurazioni Laboratory Centr Sperimentale di Svilupp delle Cmpetenze per il settre finanziari e assicurativ Banche e Assicurazini Labratry Bzza Pian Operativ Nvembre 2012 A us intern del partenariat INDICE 1. Premessa... 3 2.

Dettagli

IL BUSINESS CONTINUITY PLAN DEI SISTEMI INFORMATIVI E DISASTER RECOVERY

IL BUSINESS CONTINUITY PLAN DEI SISTEMI INFORMATIVI E DISASTER RECOVERY IL BUSINESS CONTINUITY PLAN DEI SISTEMI INFORMATIVI E DISASTER RECOVERY UN BUON MOTIVO PER [cd. E453] Il Crs ha cme biettiv di frnire gli strumenti e le metdlgie per prevenire e gestire efficacemente le

Dettagli

UFFICIO PER L ARMONIZZAZIONE NEL MERCATO INTERNO

UFFICIO PER L ARMONIZZAZIONE NEL MERCATO INTERNO UFFICIO PER L ARMONIZZAZIONE NEL MERCATO INTERNO (MARCHI, DISEGNI E MODELLI) Il Presidente Decisine ADM-14-23 cncernente la struttura interna dell Uffici Il Presidente dell'uffici per l'armnizzazine nel

Dettagli

Strategia di Comunicazione Programma Operativo Regionale Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2014-2020 Regione Lombardia. Ex. Art. 116 Reg.

Strategia di Comunicazione Programma Operativo Regionale Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2014-2020 Regione Lombardia. Ex. Art. 116 Reg. Strategia di Cmunicazine Prgramma Operativ Reginale Fnd Eurpe di Svilupp Reginale 2014-2020 Regine Lmbardia. Ex. Art. 116 Reg. (UE) n.1303/2013 Allegat 2 Casi di studi delle attività di infrmazine e cmunicazine

Dettagli

Gestione della conoscenza (Knowledge Management, KM) nelle aziende sanitarie

Gestione della conoscenza (Knowledge Management, KM) nelle aziende sanitarie Gestine della cnscenza (Knwledge Management, KM) nelle aziende sanitarie Schema dell intervent del dtt. Michele Tringali Azienda Ospedaliera di Udine - www.spedaleudine.it/kc 1. Intrduzine Grandi successi

Dettagli

Il Business Plan, documento essenziale per lo sviluppo e la crescita dell impresa. Sintesi del nostro punto di vista

Il Business Plan, documento essenziale per lo sviluppo e la crescita dell impresa. Sintesi del nostro punto di vista Il Business Plan, dcument essenziale per l svilupp e la crescita dell impresa Sintesi del nstr punt di vista Settembre 2014 Preparare il Business Plan Sintesi del nstr punt di vista La preparazine del

Dettagli

BANDO Sette asili nido per sette regioni Sostegno alle famiglie nella cura all'infanzia. Invito

BANDO Sette asili nido per sette regioni Sostegno alle famiglie nella cura all'infanzia. Invito BANDO Sette asili nid per sette regini Sstegn alle famiglie nella cura all'infanzia Invit Nel rinnvare il lr impegn di svilupp e prmzine sciale, la Fndazine aiutare i bambini Onlus ( FAIB ) e UniCredit

Dettagli

Museo & Web. Kit di progettazione di un sito di qualità. per un museo medio-piccolo

Museo & Web. Kit di progettazione di un sito di qualità. per un museo medio-piccolo Dipartiment per la ricerca, l innvazine e l rganizzazine Direzine generale per l innvazine tecnlgica e la prmzine Via del Cllegi Rman, 27 00186 Rma Minister per i beni e le attività culturali Muse & Web

Dettagli

Perché e per chi. Perché Lyra News? Sistema di Gestione Offerte e Organizzazione dell Attività Commerciale. In questo numero...

Perché e per chi. Perché Lyra News? Sistema di Gestione Offerte e Organizzazione dell Attività Commerciale. In questo numero... Sistema di Gestine Offerte e Organizzazine dell Attività Cmmerciale Perché e per chi. Il prcess di interazine cliente azienda che prta alla predispsizine dell fferta di un mezz di prduzine è mlt cmplicat

Dettagli

Protocollo per la Responsabilità Sociale. Centrale del Latte di Firenze, Pistoia e Livorno S.p.A Mukki

Protocollo per la Responsabilità Sociale. Centrale del Latte di Firenze, Pistoia e Livorno S.p.A Mukki Prtcll per la Respnsabilità Sciale Centrale del Latte di Firenze, Pistia e Livrn S.p.A Mukki Firenze, 8 Aprile 2015 1. SCOPO Il Prtcll per la Respnsabilità Sciale (Prtcll) e la Carta degli Impegni (Carta)

Dettagli

I nuovi incentivi per l energia termica da biomasse legnose: opportunità per gli investitori pubblici e privati Marino Berton - Aiel

I nuovi incentivi per l energia termica da biomasse legnose: opportunità per gli investitori pubblici e privati Marino Berton - Aiel I nuvi incentivi per l energia termica da bimasse legnse: pprtunità per gli investitri pubblici e privati Marin Bertn - Aiel Quant cntan le bienergie IN ITALIA nel quadr cmplessiv delle FER secnd le previsini

Dettagli

Regole per ottenere il riconoscimento IATF, 2 edizione, Sanctioned Interpretations

Regole per ottenere il riconoscimento IATF, 2 edizione, Sanctioned Interpretations Regle per ttenere il ricnsciment IATF, 2 edizine, Sanctined Interpretatins Le Regle per ttenere il ricnsciment IATF, 2 edizine, sn state pubblicate nel 2004. Le seguenti Sanctined Interpretatins sn state

Dettagli

Inaugurazione Anno Accademico 2011-2012 IMT Alti Studi Lucca. Lectio Magistralis. La ricchezza delle nazioni nel XXI secolo. Prof.

Inaugurazione Anno Accademico 2011-2012 IMT Alti Studi Lucca. Lectio Magistralis. La ricchezza delle nazioni nel XXI secolo. Prof. Inaugurazine Ann Accademic 2011-2012 IMT Alti Studi Lucca Lecti Magistralis La ricchezza delle nazini nel XXI secl Prf. Enric Givannini Presidente Istitut Nazinale di Statistica 23 Marz 2012 Il cntest

Dettagli

PIANO D AZIONE DELLA RISERVA REGIONALE LECCETA DI TORINO DI SANGRO (Approvato con Delibera della Giunta Comunale n 16 del 26.02.

PIANO D AZIONE DELLA RISERVA REGIONALE LECCETA DI TORINO DI SANGRO (Approvato con Delibera della Giunta Comunale n 16 del 26.02. PIANO D AZIONE DELLA RISERVA REGIONALE (Apprvat cn Delibera della Giunta Cmunale n 16 del 26.02.2009) Premessa L idea di elabrare il presente Pian nasce dalla necessità di presentare e cncrdare cn l Amministrazine

Dettagli

TORINO. Servizi all infanzia: asili-nido. Cruscotto di indicatori

TORINO. Servizi all infanzia: asili-nido. Cruscotto di indicatori A cura di: Givanni Azzne, Plitecnic di Milan Tmmas Palerm, Plitecnic di Milan TORINO Servizi all infanzia: asili-nid Crusctt di indicatri Indice Crusctt di sintesi pag. 3 Indicatri di efficienza pag. 4

Dettagli

Global risk management study

Global risk management study LA GESTIONE DEI RISCHI OPERATIVI Glbal risk management study Milena Term, Risk Management, Accenture 7 Nvembre 2012 - Milan S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Agenda Premessa Glbal Risk Management

Dettagli

FAQ. 1. Cos è Italia Team? 2. Cos è Casa Italia?

FAQ. 1. Cos è Italia Team? 2. Cos è Casa Italia? FAQ 1. Cs è Italia Team? Italia Team è il prgett triennale di marketing e cmunicazine che il CONI, per la prima vlta nella sua stria, ha decis di legare alla squadra limpica italiana e ai tre grandi appuntamenti

Dettagli

Interoperabilità e cooperazione applicativa nelle Regioni italiane. ~ Due anni di lavoro ~ ~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Interoperabilità e cooperazione applicativa nelle Regioni italiane. ~ Due anni di lavoro ~ ~~~~~~~~~~~~~~~~~~~ Interperabilità e cperazine applicativa nelle Regini italiane ~ Due anni di lavr ~ ~~~~~~~~~~~~~~~~~~~ Ottbre 2008 Il rapprt è stat curat e redatt da Givanni Damian cn la cllabrazine di: Andrea Niclini,

Dettagli

Inserimento socio-lavorativo di persone con problemi di salute mentale

Inserimento socio-lavorativo di persone con problemi di salute mentale FORMULARIO DELL AZIONE 1. NUMERO AZIONE 30 2. TITOLO AZIONE Inseriment sci-lavrativ di persne cn prblemi di salute mentale 3. DESCRIZIONE DELLE ATTIVITÀ Descrivere sinteticamente le attività che si intendn

Dettagli

Groundbreaking Innovative Financing of Training. in a European Dimension. D2.1 MODELLO GIFTED Novembre 2012

Groundbreaking Innovative Financing of Training. in a European Dimension. D2.1 MODELLO GIFTED Novembre 2012 Grundbreaking Innvative Financing f Training in a Eurpean Dimensin D2.1 MODELLO GIFTED Nvembre 2012 N di riferiment del 517624-LLP-1-2011-1-AT-GRUNDTVIG-GMP prgett N del pian WP 2 Mdelling retributiv Deliverable

Dettagli

Agevolazioni previste

Agevolazioni previste Le agevlazini per l autimpieg di cui al Dgls 185/2000. Svilupp Italia Abruzz spa gestisce in Abruzz per cnt di Invitalia spa e del Minister del Lavr le Misure inerenti gli incentivi all Autimpieg di cui

Dettagli

ANG Agenzia Nazionale per i Giovani PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ

ANG Agenzia Nazionale per i Giovani PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ ANG Agenzia Nazinale per i Givani PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2013 2015 1) DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI Il Pian Triennale per la trasparenza e l integrità per il perid 2013-2015

Dettagli

REGOLAMENTO PARTICOLARE PER LA CERTIFICAZIONE DEI SISTEMI DI GESTIONE DELLA RESPONSABILITÀ SOCIALE

REGOLAMENTO PARTICOLARE PER LA CERTIFICAZIONE DEI SISTEMI DI GESTIONE DELLA RESPONSABILITÀ SOCIALE INDICE 1. OGGETTO E CAMPO DI APPLICAZIONE... 1 2. DEFINIZIONI... 1 3. DOCUMENTI DI RIFERIMENTO... 2 4. REGOLE PARTICOLARI... 2 4.1. Valutazine della dcumentazine... 2 4.2. Audit Preliminare... 3 4.3. Cnsultazine

Dettagli

Parte di approfondimento

Parte di approfondimento CORSI IN FASE DI PROGRAMMAZIONE Girnate frmative sulla prgettazine eurpea 9 e 10 settembre 2014 Frmazine sul tema della cartgrafia Ottbre 2014 La nuva prgrammazine Eurpea 2014 2020 è rmai quasi del tutt

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Scuola Superiore Della Pubblica Amministrazione

Presidenza del Consiglio dei Ministri Scuola Superiore Della Pubblica Amministrazione Presidenza del Cnsigli dei Ministri Scula Superire Della Pubblica Amministrazine Frmazine Avanzata Prgramma di accmpagnament al prcess di innvazine tecnlgica, digitalizzazine e e- gvernment: il nuv CAD

Dettagli

FORMAZIONE IN HOUSE : Acquisti, Logistica, Trasporti, Commercio Internazionale

FORMAZIONE IN HOUSE : Acquisti, Logistica, Trasporti, Commercio Internazionale FORMAZIONE IN HOUSE : Acquisti, Lgistica, Trasprti, Cmmerci Internazinale La frmazine rganizzata dal nstr netwrk mira a sddisfare la necessità d apprfndiment dei temi relativi ai temi di Acquisti,Lgistica

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE. Seduta del 3/05/2011

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE. Seduta del 3/05/2011 Deliberazine n. 56 del 3/05/2011 COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Seduta del 3/05/2011 OGGETTO: RICHIESTA ALLA REGIONE LOMBARDIA DI ATTIVAZIONE DI MISURE AGRO AMBIENTALI

Dettagli

IL RUOLO DELLA COMUNICAZIONE NEL COMBATTERE L ESCLUSIONE SOCIALE. Esperienze ed indicazioni per una comune strategia europea

IL RUOLO DELLA COMUNICAZIONE NEL COMBATTERE L ESCLUSIONE SOCIALE. Esperienze ed indicazioni per una comune strategia europea IL RUOLO DELLA COMUNICAZIONE NEL COMBATTERE L ESCLUSIONE SOCIALE Esperienze ed indicazini per una cmune strategia eurpea Lead Partner: Regine Abruzz - Giunta Reginale - Assessrat alle Plitiche Sciali Respnsabile

Dettagli

WAS Monitoring Valutazione rischio Work organization

WAS Monitoring Valutazione rischio Work organization Mnitring Valutazine rischi Wrk rganizatin Premessa In base ai dcumenti dell WHO(OMS), alle linee guida eurpee, all Accrd Eurpe del 2004 sull stress lavr crrelat e in base al dcument ICF dell OMS 2001 che

Dettagli

Lezione Le Strategie e le Imprese Alberghiere a.a. 2008/09

Lezione Le Strategie e le Imprese Alberghiere a.a. 2008/09 Università degli Studi di Rma Tr Vergata Facltà di Lettere e Filsfia Lezine Le Strategie e le Imprese Alberghiere a.a. 2008/09 Prf.ssa Claudia M. Glinelli Imprese alberghiere Mn-Unit/Multi-Unit Lcalizzazine

Dettagli

Curriculum dell Ente al 27-10-2010

Curriculum dell Ente al 27-10-2010 Via Dum 214, 80138 Napli, Piazza Filibert 39, 80049 Smma Vesuviana E-mail inf@finetica.net, Web www.finetica.net, CF 94183600637 Curriculum dell Ente al 27-10-2010 FINETICA viene cstituita da un grupp

Dettagli

PROCEDURA PER RISCHIO IDROGEOLOGICO-IDRAULICO E TEMPORALI FORTI

PROCEDURA PER RISCHIO IDROGEOLOGICO-IDRAULICO E TEMPORALI FORTI PROCEDURA PER RISCHIO IDROGEOLOGICO-IDRAULICO E TEMPORALI FORTI 1 Prcedura 01 NORMALITÀ La fase di Nrmalità rappresenta il livell base attiv nrmalmente, in assenza di segnalazini, di eventi in crs sul

Dettagli

SETTORE PRIVATI. Analisi & Mercati fee only dispone di sistemi informatici e tecnologici che consentono di monitorare e analizzare l intera offerta.

SETTORE PRIVATI. Analisi & Mercati fee only dispone di sistemi informatici e tecnologici che consentono di monitorare e analizzare l intera offerta. SETTORE PRIVATI Analisi & Mercati fee nly è leader a Rma nella cnsulenza finanziaria senza cnflitti di interesse ed pera cn ricnsciuta prfessinalità. Analisi & Mercati fee nly aderisce all unic cdice etic

Dettagli

Nuove Tecnologie per il Made in Italy nel settore dei servizi alle imprese. Tecnico superiore per il marketing, l internazionalizzazione delle imprese

Nuove Tecnologie per il Made in Italy nel settore dei servizi alle imprese. Tecnico superiore per il marketing, l internazionalizzazione delle imprese Allegat A Tecnic superire per il marketing, l internazinalizzazine delle imprese 2011 Prgett didattic frmativ Nuve Tecnlgie per il Made in Italy nel settre dei servizi alle imprese ITS SERVIZI ALLE IMPRESE

Dettagli

SISTEMA DI SITE VISIT PER L ASSICURAZIONE DI QUALITA DEI PROGRAMMI DI SCREENING ONCOLOGICI

SISTEMA DI SITE VISIT PER L ASSICURAZIONE DI QUALITA DEI PROGRAMMI DI SCREENING ONCOLOGICI S.S. Centr di Riferiment Reginale per la Prevenzine Onclgica (CRRPO) Direttre Pala Mantellini SISTEMA DI SITE VISIT PER L ASSICURAZIONE DI QUALITA DEI PROGRAMMI DI SCREENING ONCOLOGICI RAZIONALE E PROCEDURE

Dettagli

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD. Tipo Ente: Trasversale. Servizio: Valutazione Sito internet

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD. Tipo Ente: Trasversale. Servizio: Valutazione Sito internet CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD Tip Ente: Trasversale Servizi: Valutazine Sit internet INDICE Smmari 1 OGGETTO E CONTENUTI... 3 1.1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO OGGETTO DI CUSTOMER SATISFACTION... 4 1.2 DESCRIZIONE

Dettagli

Marche. Scheda normativa sulle Unità di valutazione distrettuale Aggiornata al 20 agosto 2012

Marche. Scheda normativa sulle Unità di valutazione distrettuale Aggiornata al 20 agosto 2012 Marche. Scheda nrmativa sulle Unità di valutazine distrettuale Aggirnata al 20 agst 2012 Questa nuva scheda aggirna una precedente del 2005, aggiungend le indicazini nrmative emanate in questi ultimi anni.

Dettagli

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni Rendiam prduttive le riunini Per prgettare un mdell di scula: un apprcci culturale e filsfic un elabrazine pedaggica una prgettazine didattica frti cnscenze disciplinari L autnmia è: respnsabilità innvazine

Dettagli

piano generale di smaltimento delle acque (PGA)

piano generale di smaltimento delle acque (PGA) Abteilung 29 - Landesagentur für Umwelt Amt 29.4 - Amt für Gewässerschutz Ripartizine 29 - Agenzia prvinciale per l'ambiente Uffici 29.4 - Uffici Tutela acque Linee guida per l elabrazine del pian generale

Dettagli

PROCEDURA AZIENDALE. PA SQ-21 Rev. N. 01del 31.10.2014

PROCEDURA AZIENDALE. PA SQ-21 Rev. N. 01del 31.10.2014 Il Budget Aziendale PA SQ-21 Rev. N. 01del 31.10.2014 Certificat N 9122 AOLS Data applicazine Redazine Verifica Apprvazine Dtt Fabrizi Rugarli Dr.ssa G. Sapretti Dr. F. LAurelli MA SQ-17/PA SQ-01 rev.

Dettagli

Amministrazione e Bilancio Docente di riferimento: Patrizia Tettamanzi

Amministrazione e Bilancio Docente di riferimento: Patrizia Tettamanzi Amministrazine e Bilanci Dcente di riferiment: Patrizia Tettamanzi Il prim macr-mdul ha l biettiv di permettere ai partecipanti di apprfndire la cnscenza degli strumenti fndamentali per una crretta applicazine

Dettagli

L agenda Europea per il clima tra mitigazione e adattamento

L agenda Europea per il clima tra mitigazione e adattamento L agenda Europea per il clima tra mitigazione e adattamento Patto dei Sindaci e politiche per il clima: aggiornamenti e prospettive Mauro Bigi, Federico D Addato Indica srl Indice Inquadramento e aggiornamento

Dettagli

ITC MASTER PLURIDISCIPLINARE. (Innovation Transfer Consultant) Master Pluridisciplinare per Innovation Transfer Consultant. Pag. 1

ITC MASTER PLURIDISCIPLINARE. (Innovation Transfer Consultant) Master Pluridisciplinare per Innovation Transfer Consultant. Pag. 1 Via Vicinale Viscnti, 77 80147 Napli Tel/Fax (+39) 081-341.84.49 Mb (+39) 340.763.29.62 e.mail: inf@leverup.it - web: http://www.leverup.it Via A. Tari, 22-80138 Napli e.mail inf@chimicinline.it - web:

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Eurpass Infrmazini persnali Cgnme(i/)/Nme(i) Indirizz(i) Telefn(i) E-mail Cittadinanza Dattil Brun Italiana Data di nascita Occupazine desiderata/settre prfessinale Dcente Espert di Infrmatica

Dettagli

I ruoli della libreria nel Programma NpL

I ruoli della libreria nel Programma NpL I ruli della libreria nel Prgramma NpL Le librerie sn ricnsciute da NpL cme lughi facilitanti all intern delle reti lcali del Prgramma. Grandi piccle, indipendenti, di catena, psizinate nei circuiti della

Dettagli

OLTRE LA SCUOLA. Proposta a. Italian Fundraising Organisation (IFO) Onlus. Presentata da. Dott. Andrea Giampiccoli

OLTRE LA SCUOLA. Proposta a. Italian Fundraising Organisation (IFO) Onlus. Presentata da. Dott. Andrea Giampiccoli PROGETTO NE L SETTORE ISTRUZIO NE OLTRE LA SCUOLA Prpsta a Italian Fundraising Organisatin (IFO) Onlus. Presentata da Dtt. Andrea Giampiccli Educatin is the great engine f persnal develpment. It is thrugh

Dettagli

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PERO E L ASSOCIAZIONE TANTIQUANTI ANNI 2013-2016 RICHIAMATI

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PERO E L ASSOCIAZIONE TANTIQUANTI ANNI 2013-2016 RICHIAMATI CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PERO E L ASSOCIAZIONE TANTIQUANTI ANNI 2013-2016 RICHIAMATI 1. la delibera di Cnsigli cmunale n. 45 del 25/07/2012 di apprvazine delle linee prgrammatiche 2012-2017, che riprtan

Dettagli

INDICE. 1. Cos è la Carta dei Servizi al Lavoro

INDICE. 1. Cos è la Carta dei Servizi al Lavoro Carta dei Servizi al Lavr della scietà pubblica Zna Ovest di Trin srl INDICE 1. Cs è la Carta dei Servizi al Lavr 2. Presentazine della scietà pubblica Zna Ovest di Trin srl Missine e Finalità Attività

Dettagli

SCENARI E OPZIONI PER UNA MOBILITÀ SOSTENIBILE UN RAPPORTO PER ROMA CAPITALE

SCENARI E OPZIONI PER UNA MOBILITÀ SOSTENIBILE UN RAPPORTO PER ROMA CAPITALE SCENARI E OPZIONI PER UNA MOBILITÀ SOSTENIBILE UN RAPPORTO PER ROMA CAPITALE Stt la supervisine scientifica del Prf. Agstin Cappelli e del Prf. Cesare Pzzi (Grupp di Ricerche Industriali e Finanziarie

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO PROFESSIONALE SERVIZI COMMERCIALI. DOCENTI Pimazzoni, Conchetto, Dall Agnola, Facchini

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO PROFESSIONALE SERVIZI COMMERCIALI. DOCENTI Pimazzoni, Conchetto, Dall Agnola, Facchini PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO PROFESSIONALE SERVIZI COMMERCIALI ANNO SCOLASTICO 2014/2015 1. SECONDO BIENNIO DISCIPLINA Lettere TERZA E QUARTA DOCENTI Pimazzni, Cnchett, Dall

Dettagli

Accordo Stato Regioni sui percorsi di istruzione e formazione professionale

Accordo Stato Regioni sui percorsi di istruzione e formazione professionale Accrd Stat Regini sui percrsi di istruzine e frmazine prfessinale Scheda riassuntiva dei cntenuti principali dell'accrd IL QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO 1. Nrmativa statale: Il Cap III del D. Lgs. 226/05

Dettagli

Allegato al cv di Gianmarco Falzi

Allegato al cv di Gianmarco Falzi 10 gennai 2010 Vi aiutiam ad ttenere il massim dai vstri cllabratri Allegat al cv di Gianmarc Falzi Gianmarc Falzi PERSONE E ORGANIZZAZIONI s.a.s. Via F.lli Cairli 55/1 41125 Mdena c.f. p.i. 02878490362

Dettagli

Scheda di sintesi Armenia

Scheda di sintesi Armenia VI. Prgramma prmzinale 2006: ARMENIA SCHEDA DI SINTESI ATTIVITA ne altri 1. EVENTI DI PROMOZIONE TURISTICA 1.1 Manifestazini fieristiche diffusine di ntizie tramite e-mail e Sit Internet dell Ambasciata

Dettagli

SCHEDA DI SINTESI ATTIVITA

SCHEDA DI SINTESI ATTIVITA BENEFICIARI SCADENZA RISORSE FINANZIARIE DISPONIBILI BANDO SCHEDA SINTESI BANDO MIUR PER CLUSTER CENTRO NORD 2012 AVVISO PER LO SVILUPPO E POTENZIAMENTO DI CLUSTER TECNOLOGICI NAZIONALI Fndi FAR cmplessivi

Dettagli

Accordo di Collaborazione per l Internazionalizzazione tra:

Accordo di Collaborazione per l Internazionalizzazione tra: Accrd di Cllabrazine per l Internazinalizzazine tra: Organizzazine Exprt Alt Adige - EOS, cn sede a Blzan, Via Alt Adige, -, rappresentata dal Direttre Generale Hansjerg Prast (di seguit "EOS"); Banca

Dettagli