Zona LPN. ...senza affanno!!! numero 8 maggio bollettino non conforme

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Zona LPN. ...senza affanno!!! numero 8 maggio 2009. bollettino non conforme"

Transcript

1 Zona LPN bollettino non conforme numero 8 maggio senza affanno!!!

2 Pagina 2 OGNI MALEDETTO GIORNO: pag. 3 UNA SFIDA PERENNE GIUGNO LOCRESE 2009: : pag. 4 RISULTATO RAGGIUNTO GOAL ORGANIZZA: pag. 5 JOCA PULITU RACCONTO BREVE: : pag. 6 LA PREMIAZIONE BEST: pag. 7 DI MARY McGUCKIAN PATRICK DE GAYARDON: : pag. 8 NOVELLO ICARO UN GIORNO DELLA MIA VITA pag. 9 I SIMPSON pag. 10 LA PAZZA FAMIGLIA CANTIERE L.P.N.: pag. 11 ZonaLPN: agenzia di informazione interna a cura dell ass. cult. LPN S O M M A R I O

3 Pagina 3 OGNI MALEDETTO GIORNO: UNA SFIDA PERENNE Non so cosa dirvi davvero. Tre minuti alla nostra più difficile sfida professionale. Tutto si decide oggi. Ora noi, o risorgiamo come squadra, o cederemo un centimetro alla volta, uno schema dopo l altro, sino alla disfatta. Siamo all inferno adesso, signori miei. Credetemi. E... possiamo rimanerci, farci prendere a schiaffi oppure aprirci la strada lottando verso la luce. Possiamo scalare le pareti dell inferno un centimetro alla volta. Io però non posso farlo per voi, sono troppo vecchio. Mi guardo intorno vedo i vostri giovani volti e penso... certo che... ho commesso tutti gli errori che un uomo di mezza età possa fare. Sì perché io ho sperperato tutti i miei soldi, che ci crediacrediate o no. Ho cacciato via tutti quelli che mi volevano bene e da qualche anno mi dà anche fastidio la faccia che vedo nello specchio. Sapete col tempo, con l età tante cose ci vengono tolte ma questo fa... fa parte della vita. Però tu lo impari solo quando quelle cose le cominci a perdere e scopri che la vita è un gioco di centimetri. E così è il football. Perché in entrambi questi giochi, la vita e il football, il margine d'errore è ridottissimo. Capitelo... Mezzo passo fatto un po' in anticipo o in ritardo e voi non ce la fate. Mezzo secondo troppo veloci o troppo lenti e mancate la presa. Ma i centimetri che ci servono sono dappertutto, sono intorno a noi, ci sono in ogni break della partita, ad ogni minuto, ad ogni secondo. In questa squadra si combatte per un centimetro. In questa squadra massacriamo di fatica noi stessi e tutti quelli intorno a noi, per un centimetro. Ci difendiamo con le unghie e con i denti per un centimetro. Perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei centimetri, il totale allora farà la differenza tra la vittoria e la sconfitta, la differenza tra vivere e morire. E voglio dirvi una cosa: in ogni scontro è colui il quale è disposto a morire che guadagnerà un centimetro. E io so che se potrò avere un esistenza appagante sarà perché sono disposto ancora a battermi e a morire per quel centimetro. La nostra vita è tutta lì. In questo consiste, e in quei 10 centimetri davanti alla faccia. Ma io non posso obbligarvi a lottare! Dovrete guardare il compagno che avete accanto, guardarlo negli occhi. Io scommetto che ci vedrete un uomo determinato a guadagnare terreno con voi. Che ci vedrete un uomo che si sacrificherà volentieri per questa squadra, consapevole del fatto che quando sarà il momento voi farete lo stesso per lui. Questo è essere una squadra, signori miei! Perciò... o noi risorgiamo adesso, come collettivo, o saremo annientati individualmente. È il football ragazzi! È tutto qui. Allora, che cosa volete fare? (Tratto dal film Ogni Maledetta Domenica di Oliver Stone)

4 Pagina 4 GIUGNO LOCRESE 2009: XLIII EDIZIONE Concorso Fotografico La Locride, nelle immagini di cultura e folklore Art. 1: L amministrazione comunale di Locri, nell ambito del premio Giugno Locrese 2009, organizza un Concorso Fotografico con lo scopo di promuovere l arte fotografica e dare visibilità ad appassionati ed artisti del settore. Art. 2: Possono partecipare al concorso: italiani e stranieri residenti in Italia. Art. 3: Il tema del concorso è: La Locride, nelle immagini di cultura e folklore. Le foto possono essere a colori e/o in bianco e nero. Art. 4: La partecipazione al concorso è completamente gratuito. Art. 5: Ogni concorrente potrà partecipare con un massimo di 2 (due) foto aventi dimensioni 20x30 per categoria. Le stampe devono avere ottima qualità fotografica. Non sono ammesse foto o elaborazioni inverosimili. Art. 6: Le foto,debitamente incorniciate,devono pervenire entro il 18 giugno 2009 al seguente indirizzo: Segreteria del Premio Giugno Locrese 2009 Comune di Locri,Via Matteotti Locri RC Art. 7: Le foto devono pervenire in busta chiusa e ogni foto deve recare sul retro il titolo dell opera. In altra busta chiusa da inserire nel plico, va indicato il nome e il cognome dell autore, i titoli delle opere dei lavori presentati,l indirizzo e il recapito telefonico per eventuali comunicazioni. Ogni autore autorizza la riproduzione delle fotografie per scopi istituzionali dell amministrazione comunale di Locri, che ne garantirà la citazione dell autore. Art. 8: Allegata alle foto è obbligatorio compilare la scheda di partecipazione. Premio di poesia in lingua ed in vernacolo Art. 1: Nell ambito dei premi del Giugno Locrese vengono indetti due concorsi di poesia, uno per la poesia in lingua italiana, l altro per la poesia in vernacolo, a ciascuno dei quali si può partecipare con non più di due poesie, inedite, per concorso. Art. 2: La partecipazione è gratuita e ciascun concorrente può partecipare ad una o ad entrambe le sezioni del concorso. Art. 3: Ogni poesia concorrente, in entrambi i premi, dovrà essere inviata in 6 (sei) copie, non firmate, da identificare attraverso un motto. Nello stesso plico, il motto sarà ripetuto su una busta chiusa al cui interno saranno indicate le generalità e l indirizzo, anche telefonico, dell autore. Il tutto dovrà essere inviato per raccomandata, anche a mano, alla Segreteria del Premio, c\o la Segreteria del Sindaco, Palazzo di Città LOCRI, entro lunedì 4 giugno Della data, farà fede o il timbro postale, o quella segnata sulla ricevuta del protocollo della Segreteria del Sindaco. Art. 4: Al primo classificato di ciascuna delle due sezioni, sarà assegnato un premio di euro (mille). Al secondo e terzo classificati, sempre delle due sezioni, saranno consegnati trofei e targhe. Ai segnalati saranno conferiti attestati di partecipazione. Estemporanea di pittura Art. 1: Nell ambito delle celebrazioni del Giugno Locrese 2009 è indetta una Estemporanea di Pittura alla quale possono partecipare tutti i pittori, aperta a tutte le tecniche (olio tempere, acquarello, pastelli ecc.), ma rispondente al seguente tema: Immagini, sensazioni e colori del territorio di Locri- Gerace. Art. 2: L estemporanea si svolgerà nell intera giornata di domenica 21 giugno 2009, secondo le seguenti modalità: a - ore 8,00, cortile del Palazzo di Città, timbratura delle tele; b ore 19,00 20,00 dello stesso giorno, consegna dei lavori eseguiti. Art. 3: La partecipazione al concorso è gratuità. Art. 4: Ogni pittore dovrà giungere all appuntamento delle 8,00 nel cortile del Palazzo di Città, munito di documento di identità personale con la\e tela o il\i cartoncino da timbrare. Ogni pittore potrà partecipare con un massimo di due lavori. Ogni tela o cartoncino non potrà superare la larghezza di base di 100 cm. Ad ogni artista partecipante verrà offerto il pranzo presso un ristorante convenzionato. Premio Umberto Ferraro Politica Cultura Giustizia- Imprenditoria - Giornalismo Le candidature, per tutte e cinque le sezioni, possono essere presentate: 1 dall Amministrazione comunale di Locri nel suo complesso, e da ciascuno dei componenti della Giunta o del Consiglio Comunale; 2 da almeno dieci cittadini di Locri, a firma congiunta; 3 dal Comitato Scientifico nel suo complesso, o da ciascuno componenti dello stesso. Le candidature vanno inviate entro il secondo lunedì del mese di giugno, con raccomandata indirizzata alla Segreteria del Giugno Locrese, c\o Segreteria del Sindaco, Palazzo di Città, corso G. Matteotti LOCRI. La scelta dei Premiati e fatta dal comitato Scientifico del premio, nel corso della prima riunione utile, con regolare verbale, e di nominativi prescelti saranno forniti ai mezzi di comunicazione di massa immediatamente. Per i regolamenti completi rimandiamo al sito:

5 Pagina 5 GOAL ORGANIZZA: JOCA PULITU È iniziata la terza edizione di Diamo un calcio alle mafie, quest anno accompagnata dallo slogan Joca pulitu. La manifestazione voluta dal gruppo della cooperativa sociale G.O.A.L. - Giovani Operatori Animazione Legalità e organizzata, come sempre, insieme all Oratorio Centro Giovanile Salesiano intende sviluppare un esperienza per i giovani atta a far comprendere loro, attraverso la pratica positiva dello sport e le esperienze di gruppo, i principi e i concetti di legalità e del vivere in modo legale e come dice lo slogan: Gioca pulito, nel campo e nella vita. L obiettivo principale è sensibilizzare i giovani alla legalità, vista non solo come Anti-mafia, ma come rispetto globale delle regole, delle leggi e del prossimo e utilizzare lo sport-gioco come strumento aggregativo-educativo al fine di sviluppare una coscienza sportiva che vada a mirare sui sani principi sportivi del giocare con e non contro. Ad accompagnare in questo percorso i giovani animatori, l Associazione Libera, il Comune di Locri, la Regione Calabria, l Assessorato alle politiche giovanili e sociali della Provincia di Reggio Calabria, enti privati (Aziende Coca Cola e Mangiatorella) che di concerto hanno inteso promuovere l evento perché ci si avvicini alla pratica di legalità e si diffondano, anche attraverso lo sport, messaggi di positività. L intera attività organizzata dalla Cooperativa Sociale G.O.A.L. - Giovani Operatori Animazione Legalità, che usufruisce anche della collaborazione attiva della scuola media F. S. Maresca di Locri, prevede alcuni incontri con testimoni, esperti e/o vittime di mafia che, attraverso le loro esperienze di vita, favoriranno l approccio dei ragazzi sia all aspetto del rispetto civile per il prossimo, che alla concreta lotta alle mafie. La manifestazione ha battuto il calcio d inizio il 6 maggio 2009 con i tornei di calcio a 5 ( Diamo un calcio alle mafie ) e in contemporanea quelli di Volley ( Alziamo la legalità ), e si svolgeranno di pomeriggio presso la struttura del Centro Giovanile Salesiano con il coinvolgimento di tutte le classi della scuola media Maresca. La manifestazione si concluderà il 23 maggio 2009, anniversario della morte di Falcone e Borsellino, durante il quale i circa 350 ragazzi della scuola media sfileranno in Marcia per le vie di Locri e, di ritorno dalla stessa, dopo aver offerto ai ragazzi una piccola merenda, presso il centro Salesiano di Locri si disputeranno le finali dei tornei di calcio a 5 e di volley. Al termine verranno premiate le classi vincitrici dei tornei e consegnati i premi per il concorso Coloriamo la legalità e quello individuale sul tema della legalità.

6 Pagina 6 RACCONTO BREVE: LA PREMIAZIONE Nel numero di febbraio, avevamo dato notizia dell indizione del concorso letterario Racconto Breve, in ricordo del giovanissimo Simone Esposito, lasciatoci troppo prematuramente e sempre nello stesso articolo, scrivevamo che la premiazione si sarebbe tenuta nel mese di maggio e così è stato. Domenica 10 maggio, presso la corte del Palazzo di Città di Locri, è avvenuta la premiazione. In una cornice di pubblico, composta per lo più da giovanissimi, il caro Angelo Esposito, ha dichiarato che per suo figlio, valori come la solidarietà, l amicizia, la disponibilità, il rispetto dell altro, erano fondamentali ed appunto per questo, lui e sua moglie Antonella hanno voluto dar vita a questo concorso, perché tali valori continuino ad essere presenti nella vita di ogni giovane. La cerimonia è proseguita con la premiazioni dei vincitori : 1 Classificato: Antonella Calarco, del liceo scientifico, alla quale sono andati 300,00 e diploma; 2 Classificato: Giulia Princi, del liceo classico, premio 200,00 e diploma; 3 Classificato: Francesco Vincenzo Giarmoleo del liceo scientifico premio 100,00 e diploma. Menzionati Federico Riccio dell istituto alberghiero; Beatrice Serafino della scuola media Maresca; Maria Giuditta Femia dell istituto d arte. Grazie alla disponibilità dei Dirigenti Scolastici degli istituti di Locri e dei relativi referenti, Prof.ssa Bitonti (I.P.S.A.R.); Prof.ssa Glioti (Istituto d Arte) Prof.ssa Laurendi (Istituto Magistrale); Prof.ssa Pollichieni (Liceo Classico); Prof.ssa Romano (I.P.S.S.I.A sez. staccata di Locri); Prof.re Romeo (Liceo Scientifico); Prof.ssa Simonetta (Scuola Media); Prof.ssa Tallarida (I.T.C. Marconi sezione staccata di Locri); ben 67 giovani hanno aderito partecipando al concorso con un proprio elaborato. I referenti di ogni Istituto in collaborazione con altri colleghi docenti, hanno provveduto ad effettuare una prima scrematura consegnando al tenutario dei dati del Concorso gli elaborati dei finalisti. La giuria era composta da: Padre Piero Romeo (responsabile pastorale familiare diocesana), Dr. Carneri Antonio (scrittore), Mesiti Avv. Pasquale (consulta giovanile diocesana), Murdocca Prof.ssa Anna Maria (insegnante), Tuzza D.ssa Alessandra (giornalista). A Simone è stata dedicata una serata che diventerà una associazione nel suo immenso ricordo. È stato letto anche un messaggio inviato dal Vescovo di Locri Gerace, Mons. Giuseppe Fiorini Morosini, che, condividendo pienamente e plaudendo all iniziativa del concorso letterario, ha sottolineato come Angelo ed Antonella genitori di Simone da un dramma così grande hanno saputo trovare la forza per ricordare il proprio figlio con una iniziativa così significativa per trasmettere valori così profondi che debbono essere di stimolo per i giovani della intera Locride per fare emergere notizie di bene come questa di oggi, alle notizie negative. La serata è stata condotta da Ugo Mollica ed ha visto la presenza dell attore Antonio Tallura che ha letto una poesia in dialetto scritta dal papà di Simone ed ancora ha letto alcuni stralci degli elaborati composti dai giovani che sono risultati vincitori e menzionati. Nel corso della premiazione è stato consegnato il premio solidarietà 2009 al Centro Italiano Protezione civile Arcipesca Fisa comitato di Locri.

7 Pagina 7 BEST: DI MARY McGUCKIAN Credo di aver trovato un genio. Con questa frase il talent scout Bob Bishop, presenta il quindicenne George Best a Sir Matt Busby, all epoca manager del Manchester United. E lo aveva trovato davvero. Il film Best, diretto dalla regista irlandese Mary McGuckian e interpretato dal marito John Lynch, ci racconta la storia di Best, uno degli esempi più lampanti di genio e sregolatezza della storia del calcio. La pellicola è stata distribuita nella sale inglesi nel 2000, ma solo due anni più tardi vide la luce anche nelle sale cinematografiche italiane. Il film inizia mostrandoci Best ormai a fine carriera, che tenta di rilanciarsi rivendendo la sua storia a televisioni, giornali e locali nei quali intrattiene le persone, che ancora lo amano e ne ricordano le gesta sportive, raccontando loro anche aneddoti particolari e intimi della sua vita. In occasione della morte di Busby, suo mentore, George rivive quindi la sua storia calcistica, ed extracalcistica, come se gli scorresse tutta davanti da quando era un ragazzino e giocava nel Creghag Boy s Club, in uno dei quartieri più poveri di Belfast. Da qui fu preso e portato in Inghilterra a soli 15 anni, al Manchester United, dove proprio Sir Matt Busby lo inserì e lo fece esordire due anni dopo con la prima squadra. Vengono ripercorsi quindi gli anni, dal 1963 al 1973, in cui milita nei Red Devils che proprio in quel decennio trionfarono per la prima volta in Coppa dei Campioni, battendo in finale il Benfica di Eusebio. Ma il calcio passa quasi in secondo piano nella sua vita perché, una volta acquisite fama e popolarità, il giovane nordirlandese entra in un vortice da cui non uscirà più. Soldi, belle donne, macchine sportive e gioco d azzardo sono i vezzi del campione (sembra di rivivere le esasperazioni del calcio moderno) che passa sempre meno tempo sul campo d allenamento e sempre più nei locali e nei pub ad ubriacarsi. L attore John Lynch è credibile nel ruolo di George Best e la sua interpretazione è ottima nel mostrarci come un giovane calciatore, dotato di un talento incredibile, sia riuscito a disperdere lo stesso entrando in un processo di autodistruzione che lo porterà purtroppo alla morte nel 2005, successivamente all uscita del film e per questo non documentata, a causa di una cirrosi epatica. Nel film si mostra la fragilità psicologica di un personaggio che non è riuscito a reggere tutto il successo sulle proprie spalle, anche per la mancanza di un punto di riferimento forte che lo potesse guidare nel salto che ha compiuto e che lo ha catapultato dalle privazioni e dalla povertà del suo quartiere di Belfast agli eccessi e alla ricchezza di Manchester. Fu il primo calciatore a diventare una star anche fuori dal campo; per la sua eleganza, il suo stile nell acconciatura e la sua faccia da bravo ragazzo venne soprannominato il quinto Beatles, rendendolo un mito unitamente al suo talento che a soli 21 anni gli permetteva di vincere il Pallone d oro, massimo riconoscimento personale per un giocatore che milita in una squadra europea. Indimenticabile, nel film, la scena in cui Best esce di casa la sera dopo che la polizia lo attende fuori per tutta la giornata, con un mandato d arresto per non essersi presentato in tribunale, e lui corre dribblando gli a- genti e i giornalisti. Al film ha collaborato, come consulente, lo stesso George Best, in quegli anni ancora in vita seppur con i soliti problemi di alcool. L opera cinematografica non brilla certo per regia, effetti speciali o quant altro ma di certo è l unica che abbia trattato la vita di uno dei più forti calciatori di tutti i tempi, forse addirittura il più forte, semplicemente the Best.

8 Pagina 8 PATRICK DE GAYARDON: NOVELLO ICARO Patrick De Gayardon de Fenayl nasce a Oulins, vicino Parigi, il A 20 anni, debutta nel paracadutismo sportivo. Dal 1984 pratica base jump (lancio da basi fisse): si getta da grattacieli, tralicci e ponti. La sua passione è il freestyle: compie straordinarie figure tridimensionali in caduta libera. È campione di Francia di caduta libera (1985 e 1988) e vice campione del mondo nel Patrick è tra i primi pionieri praticanti di una nuova disciplina che lo renderà famoso in tutto il mondo, lo skysurf, che consiste di realizzare durante la caduta libera con una tavola da snowboard fissata ai piedi, tutte le figure proprie dello sci alpino e del surf classico. Nel 1991 ottiene un secondo posto nel campionato di Francia per la specialità volo a squadre. Nel 1992 entra nel No Limits Sector team e nella stesso anno si lancia in base jump dalla sommità del Salto Angel, in Venezuela, la cascata più alta del mondo (979 metri). Ottobre 1992: si lancia in caduta libera nei cieli di Bordeaux da un altezza di oltre metri. Nel 1993 Patrick De Gayardon si lancia da un elicottero nel Sòtano de Las Golondrinas, l enorme canyon naturale del Messico: apre il suo paracadute solamente dopo essere penetrato nell immenso pozzo, profondo 376 metri e largo dai 63 ai 49 metri. Aprile 1994: si lancia da 3200 metri in un volo in skysurf sul Polo Nord. Il 14 novembre 1995 si lancia da metri nei cieli di Mosca e stabilisce il nuovo primato di lancio da grandi altezze senza respiratore d ossigeno. Vince il primo campionato del mondo di Skysurf (1996), organizzato dalla Federazione Aereonautica Internazionale. Dal 1997 De Gayardon dedica tutto il suo tempo al progetto Wing Fight per lo studio, la messa a punto e la sperimentazione di una tuta alare, di sua invenzione. Nei tre anni precedenti aveva studiato il volo di una specie di scoiattoli del Madagascar, i quali muniti di una sottile membrana che collega gli arti anteriori, quelli posteriori e la coda, planano da un albero all altro. I primi prototipi della tuta risalgono al 1994 e i primi esperimenti al La tuta è dotata di tre superfici alari cucite direttamente al corpo della tuta stessa, per riempire lo spazio che si crea tra le braccia, il corpo e le gambe allargate; formata da una doppia membrana, questa si gonfia durante la caduta creando un effetto portante. Con questa tuta la velocità di spostamento orizzontale della caduta libera è di 140/150 km/h. La velocità massima è 180 km/h; la velocità verticale di 90 km/h. Con un piano di caduta di 35 gradi e con un corpo inclinato in avanti di gradi, si ottiene che lo spostamento orizzontale è maggiore di quello verticale. Lanciandosi da 4000 metri è riuscito a spostarsi orizzontalmente di 6 km, in poco più di due minuti: l avanzamento orizzontale è pertanto molto di più di quello verticale. Si può parlare di volo planare ed in sintesi della capacità per l uomo di volare (la leggenda di Icaro è viva). Con il volo planato, durante una caduta libera senza paracadute, è stato capace di rientrare nello stesso aereo da cui, chilometri più in alto si era lanciato. Nell aprile 1998 Patrick è alle Hawaii per sperimentare alcune migliorie sulla tuta alare. Lunedì 13, durante un lancio di allenamento, nel meccanismo di apertura del paracadute applicato alla tuta, compare un problema: De Gayardon muore tragicamente. Il giorno seguente, sulla Gazzetta dello Sport, compariva la seguente frase: Ci sono uomini che con le loro invenzioni hanno cambiato il nostro modo di vivere. Altri, quello di sognare.

9 Pagina 9 UN GIORNO DELLA MIA VITA BOBBY SANDS - Feltrinelli 8,00 Il libro, introdotto da Sean McBride, Premio Nobel per la Pace, raccoglie gran parte dei messaggi che Sands scrisse su pezzetti di carta igienica fatti uscire clandestinamente dalla prigione. Bobby Sands era uno dei dieci detenuti repubblicani irlandesi che, nel 1981, si lasciarono morire di fame nella prigione di Long Kesh, a pochi chilometri da Belfast, per ottenere il riconoscimento dello status di prigionieri politici. Il libro è suddiviso in tre parti. La prima, che dà il titolo alla raccolta, è stata scritta alla fine degli anni 70 (Sands è stato incarcerato definitivamente nel 1976) quando era in atto la blanket protest che Sands conduceva insieme ad altri trecento prigionieri politici, protesta che consisteva nel rifiutarsi di indossare l uniforme del carcere che avrebbe equiparato a criminali comuni coloro che invece si ritenevano prigionieri politici a tutti gli effetti, combattenti per la libertà del proprio Paese. Per questa ragione, scelsero di vivere per anni nudi con solo una coperta e un materasso, in celle senza vetri e con i pavimenti e i muri coperti di escrementi, spazzatura e rifiuti, che i secondini si rifiutavano di rimuovere. Anni di quotidiani e brutali pestaggi, brutalità e violenze, perpetrate su quelle che Sands definisce carni martoriate. La seconda parte del libro, L allodola e il combattente per la libertà, è una lettera -articolo del febbraio 1979 diretta agli amici combattenti che si trovano fuori dal carcere. La terza parte non è altro che il diario dei primi 17 giorni di sciopero della fame che Sands intraprese dal primo marzo del 1981, assieme ad altri detenuti, e che lo portò alla morte 66 giorni dopo nella notte tra il 4 e il 5 maggio Il volume è completato, infine, da una dettagliata cronologia del conflitto nordirlandese durante il decennio (non la solita lista di attentati e arresti), e un efficace apparato di note. Un libro che racconta la tragica esperienza di uno dei tanti figli d Irlanda, disposti a dare la vita per la loro Patria, per la loro libertà, contro lo straniero oppressore che ha sempre imposto con la forza e la violenza la sua presenza. Nella mia mente tormentata c è al primo posto il pensiero che l Irlanda non conoscerà mai pace fino a quando la presenza straniera ed oppressiva della Gran Bretagna non sarà schiacciata, permettendo a tutto il popolo irlandese di controllare, unito, i propri affari e di determinare il proprio destino come un popolo sovrano. Questa una delle confessioni intime e sofferte dell autore, la cui storia è una delle più difficili da rammentare tra le tante storie d Irlanda e il suo libro rappresenta senza dubbio un prezioso strumento per capire a fondo, nonostante la firma dell Accordo del Venerdì Santo dell aprile 1998, come mai l Irlanda del Nord rappresenti ancor oggi una ferita aperta nel cuore dell Europa. Lo stillicidio di vite voluto dal governo britannico dell allora primo ministro Margaret Thatcher, ha fallito nell intento di minare la lotta nazionalista all interno e all esterno del carcere. Ha fallito perché Sands vivrà per sempre nei cuori di chi ha anche solo letto la sua storia e nell animo di ogni nazionalista o repubblicano che sia, ha fallito perché tanto prima o poi, come amavano urlare in gaelico i detenuti irlandesi per darsi coraggio tra loro e nello stesso tempo per non farsi capire dai secondini inglesi, Tiocfaidh àr là. Ovvero, Il nostro giorno verrà.

10 Pagina 10 I SIMPSON: LA PAZZA FAMIGLIA La saga della famiglia forse più famosa della storia della televisione inizia nel 1987 quando il suo creatore Matt Groening, quasi casualmente, la concepì negli uffici del produttore James L.Brooks. Ai tempi Groening, famoso per il fumetto Life in Hell, raffigurante un coniglietto alle prese con vari problemi del mondo moderno, era solo un buon mestierante e gli era stata offerta da Brooks l occasione di portare il suo cavallo da battaglia (o meglio coniglio) sullo schermo televisivo, ma una serie di problemi di diritti fece sì che Groening si orientasse su un qualcosa di completamente nuovo: la famiglia Simpson. La composizione fu presto definita, il padre Homer, la madre Marge, le due figlie Lisa e Maggie, particolare importante, tutti nomi presi dalla famiglia di Groening e in ultimo Bart a sostituire il troppo scontato Matt. La prima apparizione fu nel Tracey Ullman Show come piccoli intermezzi di qualche minuto, salvo poi guadagnarsi un posto al sole come show autonomo di mezz ora: era la forma definitiva per cui lo conosciamo anche oggi. La famiglia di Springfield, nome di città diffusissimo in U.S.A. e sul quale poi si innesteranno tutta una serie di comiche sulla sua reale collocazione geografica nei vari stati americani, è una famiglia sui generis: il padre Homer, sulle prime carattere secondario ma che poi prenderà letteralmente lo show sulle sue spalle, è uno sfaticato, che ruba lo stipendio alla locale centrale nucleare; la moglie Marge è una casalinga e fa un po da spina dorsale della famiglia; il figlio Bart, protagonista e idolo sin da subito, è letteralmente una peste ribelle; la figlia Lisa, un piccolo genio spesso pedante e in ultimo Maggie, neonata che non spiccica parola ma che nell arco delle puntate che seguiranno avrà il suo momento di gloria ( Chi ha sparato al Signor Burns? ). Sin da subito il carattere della famiglia ci sembra una critica alla famiglia U.S.A. ed è forse questo l intento dell autore, il padre non è certo un modello con le sue sbronze al bar Da Boe i suoi pasticci al lavoro e le sue scariche di ultra-violenza domestica sul figlio Bart Brutto Bacarospo!, la madre vittima, e i figli che sembrano lasciati un po a sé stessi. Con il tempo però, da famiglia altamente disfunzionale, scopriremo che i Simpsons hanno una loro chimica e sebbene non siano un modello da imitare (all inizio persino Bush padre li criticò e Homer lo ripagò in una famosa puntata) riescono a venire fuori da molte situazioni critiche, contando diciamo, sul gioco di squadra ed è poi un fattore che piace, questo, perché nonostante tutto i Simpson oggi come oggi sono una famiglia tradizionale. Nel tempo i Simpsons sono diventati un fenomeno oltre che mediatico, anche culturale, con libri che sviscerano ogni loro aspetto, da quello filosofico a quello religioso, e han saputo riuscire laddove altri show hanno arrancato e si sono estinti, han superato la cosiddetta crisi del Salto dello Squalo, un nomignolo che rievoca la famosa puntata di Happy Days in cui Fonzie salta, con sci d acqua ai piedi, uno squalo e che sancì il calo di popolarità di un altra grande famiglia, quella di Happy Days, appunto. Mentre non è stato così per i Simpson che, sebbene abbiano affrontato cali e momenti di fiacca, si son sempre saputi riprendere bene e, grazie anche al mondo pieno di personaggi singolari e colorati cui ha dato vita Groening, son riusciti a sbarcare sul grande schermo con I Simpson: Il Film.

11 Pagina 11 CANTIERE LPN: ATTIVITA MILITANTE OGGETTO NON IDENTIFICATO IN AVVICINAMENTO POCHI SECONDI AL...PUNTO D IMPATTO Signore e signori, ladies & gentlemen, senoras y senores, mesdames et messieurs, è con grande entusiasmo che la comunità LPN annuncia al mondo l arrivo delle nuove t-shirt estive. Per info scrivete a CONFERENZE, CONCERTI, MOSTRE, DIBATTITI, SOLIDARIETA, SPORT, LABORATORIO D AZIONE

12

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli

MATRICOLA SCUOLA NAZIONALITA 14 LUGLIO 2014 - TEST D ITALIANO LIVELLO A1

MATRICOLA SCUOLA NAZIONALITA 14 LUGLIO 2014 - TEST D ITALIANO LIVELLO A1 ANNO ACCADEMICO 2013-2014 COGNOME NOME MATRICOLA SCUOLA NAZIONALITA 14 LUGLIO 2014 - TEST D ITALIANO TEMPO MASSIMO PER LA CONSEGNA DELLA PROVA: 90 MINUTI 1.Inserisci gli articoli determinativi corretti.

Dettagli

CAFFÈ DELLE ARTI. Il Premio è un Concorso in lingua italiana e si articola in dieci sezioni delle quali cinque A TEMA con riferimento a

CAFFÈ DELLE ARTI. Il Premio è un Concorso in lingua italiana e si articola in dieci sezioni delle quali cinque A TEMA con riferimento a L Associazione Culturale Caffè delle Arti Organizza la I Edizione del Premio Letterario, Pittorico, Figurativo Nazionale CAFFÈ DELLE ARTI Il Premio è un Concorso in lingua italiana e si articola in dieci

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Dicembre 2009 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi o messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

LO SCHERMO E LE EMOZIONI

LO SCHERMO E LE EMOZIONI Ad Hoc Film s.r.l CONCORSO 2015/16 - III EDIZIONE LO SCHERMO E LE EMOZIONI Scrivi una storia per il cinema Riservato agli studenti degli Istituti Superiori d Italia PRESENTAZIONE L idea del concorso Lo

Dettagli

BANDO. Se riconosci le differenze, riconosci anche te stesso ART. 1. Finalità del concorso

BANDO. Se riconosci le differenze, riconosci anche te stesso ART. 1. Finalità del concorso BANDO CONCORSO Differente ma uguale, la scuola in parità Se riconosci le differenze, riconosci anche te stesso ART. 1 Finalità del concorso La della Basilicata, con l intento di diffondere il tema delle

Dettagli

Questa non è una lezione

Questa non è una lezione Questa non è una lezione Sono appunti, idee su Internet tra rischi e opportunità. Che vuol dire non dobbiamo stare a guardare? È il Web 2.0... i cui attori siete voi Chi vi ha insegnato ad attraversare

Dettagli

Giornata mondiale del Libro 2011

Giornata mondiale del Libro 2011 Acquaviva delle Fonti BARI La Biblioteca Comunale G.Maselli Campagna Le Biblioteche Scolastiche degli Istituti: Liceo don Milani 1 Circolo Did. De Amicis I.T.C. C.Colamonico 2 Circolo Did. C.Collodi I.I.S.

Dettagli

1 CONCORSO FOTOGRAFICO NAZIONALE In occasione del 90 Anniversario dello Zonta International Club

1 CONCORSO FOTOGRAFICO NAZIONALE In occasione del 90 Anniversario dello Zonta International Club 1 CONCORSO FOTOGRAFICO NAZIONALE In occasione del 90 Anniversario dello Zonta International Club ESSERE DONNA: PROTAGONISTA NELLA VITA E FULCRO DELLA VITA FAMILIARE E SOCIALE SCADENZA 31 gennaio 2010 Concorso

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo adolescenti

Livello CILS A2 Modulo adolescenti Livello CILS A2 Modulo adolescenti MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Il Festival di Teatro delle Scuole compie 10 anni!!!

Il Festival di Teatro delle Scuole compie 10 anni!!! Il Festival di Teatro delle Scuole compie 10 anni!!! IL FESTIVAL DI TEATRO DELLE SCUOLE È UN PROGETTO IN COLLABORAZIONE CON ASSESSORATO ALLA CULTURA E CON IL CONTRIBUTO DI Un occasione di incontro e di

Dettagli

Come ti immagini gi insegnanti?

Come ti immagini gi insegnanti? a Come ti immagini gi insegnanti? Quello dell insegnante è un ruolo complesso, in cui entrano in gioco diverse caratteristiche della persona che lo esercita e della posizione che l insegnante occupa nella

Dettagli

1 Premio Letterario Nazionale Nino Ferri

1 Premio Letterario Nazionale Nino Ferri Con il Patrocinio di REGIONE BASILICATA PROVINCIA DI POTENZA COMUNE DI POTENZA COMITATO NAZIONALE FAIR PLAY PANATHLON CLUB POTENZA il COMITATO PROMOTORE NINO FERRI BANDISCE IL 1 Premio Letterario Nazionale

Dettagli

ORGANIZZATO DAL COMITATO REGIONALE A.S.C. IN COLLABORAZIONE CON A.S.D. COMITATO CAAMSARDEGNA Muravera(Ca), 25-27 Settembre 2015.

ORGANIZZATO DAL COMITATO REGIONALE A.S.C. IN COLLABORAZIONE CON A.S.D. COMITATO CAAMSARDEGNA Muravera(Ca), 25-27 Settembre 2015. VOLLEY MISTA SPORT CAAM SARDEGNA 2015 TROFEO NAZIONALE/REGIONALE A.S.C. ORGANIZZATO DAL COMITATO REGIONALE A.S.C. IN COLLABORAZIONE CON A.S.D. COMITATO CAAMSARDEGNA Muravera(Ca), 25-27 Settembre 2015 Costi

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

I Edizione. Anno 2010

I Edizione. Anno 2010 CONCORSO FOTOGRAFICO GIOVANI ENERGIE EEE (Ecologia, Equità, Economia) I Edizione Anno 2010 Premessa L Assessorato all Identità culturale con delega alle Politiche Giovanili e il Centro Informagiovani del

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

IMMAGINI: Derry/Londonderry l immagine di una delle vittime del Bloody Sunday

IMMAGINI: Derry/Londonderry l immagine di una delle vittime del Bloody Sunday GENTE DELL ULSTER Esiste un luogo in Europa dove la storia è così viva e presente da influenzare dopo oltre 300 anni le vite di un intera comunità. Questo luogo è l Ulster, o Irlanda del Nord, Belfast

Dettagli

Otto puntate, a partire da domenica 1 giugno, alle 20.20 su Rai3, con Pino Strabioli per raccontare alcuni grandi personaggi del Teatro

Otto puntate, a partire da domenica 1 giugno, alle 20.20 su Rai3, con Pino Strabioli per raccontare alcuni grandi personaggi del Teatro realizzazione grafica: Valerio Rosati - Ufficio Stampa Rai Otto puntate, a partire da domenica 1 giugno, alle 20.20 su Rai3, con Pino Strabioli per raccontare alcuni grandi personaggi del Teatro italiano:

Dettagli

L ASSOCIAZIONE A.F.I.A. (Associazione Famiglie Ipoacusici Abruzzesi)

L ASSOCIAZIONE A.F.I.A. (Associazione Famiglie Ipoacusici Abruzzesi) L ASSOCIAZIONE A.F.I.A. (Associazione Famiglie Ipoacusici Abruzzesi) CON L ALTO PATROCINIO della Regione Abruzzo della Provincia di Chieti della Provincia di Pescara dei Comuni di Ortona, San Valentino

Dettagli

A Corto di Idee. 3 a Rassegna Europea del Cortometraggio e del Documentario REC/D. 2 3 Gennaio 2010. Specchia (LE)

A Corto di Idee. 3 a Rassegna Europea del Cortometraggio e del Documentario REC/D. 2 3 Gennaio 2010. Specchia (LE) A Corto di Idee 3 a Rassegna Europea del Cortometraggio e del Documentario REC/D 2 3 Gennaio 2010 Specchia (LE) ASSOCIAZIONE PICCOLO TEATRO SPONTANEO LA RIBALTA REGOLAMENTO 1. ORGANIZZAZIONE L Associazione

Dettagli

MALEVIČ PER LA SCUOLA

MALEVIČ PER LA SCUOLA MALEVIČ PER LA SCUOLA Kazimir Malevič nasce a Kiev nel 1878, e nel 1915 il suo Quadrato nero su fondo bianco che vede quest anno il centenario - è stato identificato come l icona del nostro tempo dal suo

Dettagli

Ad A ol o esce c n e t n i t Anno 2008

Ad A ol o esce c n e t n i t Anno 2008 nno 2008 dolescenti Prova di Comprensione della Lettura CELI 1 dolescenti 2008 PRTE PROV DI COMPRENSIONE DELL LETTUR.1 Leggere i messaggi da 1 a 4. Guardare le illustrazioni sotto i messaggi. Solo una

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

PROGETTO L J VOLLEY SCHOOL 2014/2015: PALLEGGIA CON NOI!

PROGETTO L J VOLLEY SCHOOL 2014/2015: PALLEGGIA CON NOI! PROGETTO L J VOLLEY SCHOOL 2014/2015: PALLEGGIA CON NOI! PRESENTAZIONE. Nell intento di favorire lo sviluppo della pratica sportiva, intesa come sana consuetudine di vita volta al miglioramento delle capacità

Dettagli

La maestra Stefania G.

La maestra Stefania G. A 90 anni dalla fine della 1 guerra mondiale, mi è sembrato particolarmente importante ricordare con i miei alunni di classe 3 della Scuola Primaria di Liedolo i fatti senza retorica, ma in modo chiaro

Dettagli

11 EDIZIONE EFEBO CORTO FILM FESTIVAL

11 EDIZIONE EFEBO CORTO FILM FESTIVAL 11 EDIZIONE EFEBO CORTO FILM FESTIVAL Film come sogni, come musica. Nessun'arte passa la nostra coscienza come il cinema, che va diretto alle nostre sensazioni, fino nel profondo, nelle stanze scure della

Dettagli

IL RISORGIMENTO LE SOCIETÀ SEGRETE

IL RISORGIMENTO LE SOCIETÀ SEGRETE IL RISORGIMENTO LE SOCIETÀ SEGRETE Gli Italiani vogliono essere indipendenti. Gli Italiani cercano di liberarsi dagli austriaci e dagli amici degli austriaci. Questo periodo si chiama RISORGIMENTO. Gli

Dettagli

BANDO PER LA PARTECIPAZIONE AL 1 CONCORSO FOTOGRAFICO LE PAROLE DELLA MONTAGNA

BANDO PER LA PARTECIPAZIONE AL 1 CONCORSO FOTOGRAFICO LE PAROLE DELLA MONTAGNA BANDO PER LA PARTECIPAZIONE AL 1 CONCORSO FOTOGRAFICO LE PAROLE DELLA MONTAGNA PREMESSA Nell ambito del Festival Le Parole della Montagna (www.leparoledellamontagna.it), l Associazione Smeriglio promuove

Dettagli

A.S. 2014-2015 ATTIVITÀ FORMATIVE PER LA SCUOLA DELL INFANZIA

A.S. 2014-2015 ATTIVITÀ FORMATIVE PER LA SCUOLA DELL INFANZIA MANUALE PER IL docente II EDIZIONE A.S. 2014-2015 ATTIVITÀ FORMATIVE PER LA SCUOLA DELL INFANZIA 1 INDICE Il progetto 03 Scambio di generazioni 04 Crescendo si scambia in 4 mosse 05 Certi giochi sono sempre

Dettagli

Settore Sport - Prefettura e Forze dell Ordine - Società Modena Calcio - rappresentanze di tifosi UISP Modena Progetto Ultrà

Settore Sport - Prefettura e Forze dell Ordine - Società Modena Calcio - rappresentanze di tifosi UISP Modena Progetto Ultrà Progetto/azione Il tifoso protagonista della sicurezza Responsabilità Gabinetto del Sindaco Politiche per la Sicurezza Urbana Soggetti coinvolti Settore Sport - Prefettura e Forze dell Ordine - Società

Dettagli

«Mamma, dopo che il dottore ti ha detto

«Mamma, dopo che il dottore ti ha detto Indice Cominciamo 7 La curiosità di Alice 9 Un po di imbarazzo 25 Innamorarsi 43 Fare l amore 55 Concepimento 71 Gravidanza 83 La nascita 95 Il nostro corpo: le donne 111 Il nostro corpo: gli uomini 127

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA DI CASALGRASSO

SCUOLA DELL INFANZIA DI CASALGRASSO ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORETTA DI CASALGRASSO ANNO SCOLASTICO 2014/2015 MAMME E PAPÀ, questa è la prima SCUOLA che incontrate da genitori e sarà un esperienza nuova, per voi e per i vostri bambini. NON

Dettagli

DIPINGERE LA SICUREZZA SUL LAVORO

DIPINGERE LA SICUREZZA SUL LAVORO DIPINGERE LA SICUREZZA SUL LAVORO III EDIZIONE REGOLAMENTO 1) Definizione del premio Viene indetta la terza edizione del Concorso di Pittura INAIL dal titolo DIPINGERE LA SICUREZZA SUL LAVORO ideato ed

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

Lucio Battisti - E penso a te

Lucio Battisti - E penso a te Lucio Battisti - E penso a te Contenuti: lessico, tempo presente indicativo. Livello QCER: A2/ B1 (consolidamento presente indicativo) Tempo: 1h, 10' Sicuramente il periodo degli anni Settanta è per l'italia

Dettagli

CONCORSO IL SIGILLO Racconti, fotografie, illustrazioni

CONCORSO IL SIGILLO Racconti, fotografie, illustrazioni Racconti, fotografie, illustrazioni REGOLAMENTO Italia-Armenia assieme al Museo Diocesano, indicono la seconda edizione del Concorso Il Sigillo, per offrire la possibilità di presentare le proprie opere

Dettagli

COMUNICARE CON LE IMMAGINI: AL VIA IL CONCORSO PER LA CINEMATOGRAFIA SCOLASTICA.

COMUNICARE CON LE IMMAGINI: AL VIA IL CONCORSO PER LA CINEMATOGRAFIA SCOLASTICA. 2014 www.scuolafilmfest.it COMUNICARE CON LE IMMAGINI: AL VIA IL CONCORSO PER LA CINEMATOGRAFIA SCOLASTICA. PREMESSA Il concorso, giunto alla IV edizione, è promosso dall Associazione Lab CINECITTA Sicilia

Dettagli

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: Ciao Renata.

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai?

Dettagli

ORATORIO VENITE E VEDRETE Gruppo Giovanissimi AC PSLGB Gruppo Giovani AC PSLGB Gruppo ASD Virtus San Giovanni 2000

ORATORIO VENITE E VEDRETE Gruppo Giovanissimi AC PSLGB Gruppo Giovani AC PSLGB Gruppo ASD Virtus San Giovanni 2000 ORATORIO VENITE E VEDRETE Gruppo Giovanissimi AC PSLGB Gruppo Giovani AC PSLGB Gruppo San Giovanni 2000 0771.22690 / 328.13.66.964 www.lorenzoegiovannibattistaformia.com oratorio.vev.formia@gmail.com parrocchia.lorenzoegiovanni@gmail.com

Dettagli

L ASSOCIAZIONE A.F.I.A. (Associazione Famiglie Ipoacusici Abruzzesi)

L ASSOCIAZIONE A.F.I.A. (Associazione Famiglie Ipoacusici Abruzzesi) COMUNE DI SAN VALENTINO A.C. L ASSOCIAZIONE A.F.I.A. (Associazione Famiglie Ipoacusici Abruzzesi) CON L ALTO PATROCINIO della Regione Abruzzo del Comune di Ortona del Comune di Pescara dei Comuni di Caramanico

Dettagli

CAP I. Note. Parte prima KATE

CAP I. Note. Parte prima KATE 7 Parte prima KATE CAP I - Mi chiamo Kate Maxwell. Nell ufficio dell investigatore Antonio Esposito sono le nove e mezza di una fredda mattina d ottobre. La donna è venuta senza appuntamento. Ha circa

Dettagli

PREMIO INTERNAZIONALE DI POESIA E NARRATIVA AMICI SENZA CONFINI EDIZIONE 2012. Scrivere di gusto

PREMIO INTERNAZIONALE DI POESIA E NARRATIVA AMICI SENZA CONFINI EDIZIONE 2012. Scrivere di gusto PREMIO INTERNAZIONALE DI POESIA E NARRATIVA AMICI SENZA CONFINI EDIZIONE 2012 Scrivere di gusto Cibo, elemento da sempre fondamentale alla vita di ogni essere vivente, ma per l uomo è anche simbolo di

Dettagli

Prot. N 01/11 Milazzo, 10 gennaio 11. Risposta a nota del n Div. All. n

Prot. N 01/11 Milazzo, 10 gennaio 11. Risposta a nota del n Div. All. n ASSOCIAZIONE PROVINCIALE STATISTICI della Provincia di Messina Sede legale: Via San Giovanni, 42 98057 MILAZZO e.mail: s.smedili@libero.it Sede operativa: Via Umberto I, 55 98057 MILAZZO tel. 090.9223565

Dettagli

PREMIO INTERNAZIONALE DELL ARTE DELLA CREATIVITA E DELLA CULTURA PESARO ARTE 2015. I edizione

PREMIO INTERNAZIONALE DELL ARTE DELLA CREATIVITA E DELLA CULTURA PESARO ARTE 2015. I edizione PREMIO INTERNAZIONALE DELL ARTE DELLA CREATIVITA E DELLA CULTURA PESARO ARTE 2015 I edizione RASSEGNA D ARTE CONTEMPORANEA PITTURA SCULTURA - FOTOGRAFIA L Associazione culturale internazionale VerbumlandiArt,

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

Donna Ì : un milione di no

Donna Ì : un milione di no Ì : un milione di no IL NOSTRO TEAM Siamo un trio ma siamo anche una coppia di fidanzati, due fratelli, due amici che da qualche anno convive e condivide esperienze di vita ma anche interessi sociali e

Dettagli

CONCORSO GIORNALISTICO PER LE SCUOLE GIUSEPPE FAVA

CONCORSO GIORNALISTICO PER LE SCUOLE GIUSEPPE FAVA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca CONCORSO GIORNALISTICO PER LE SCUOLE GIUSEPPE FAVA NEWS CONTRO LE MAFIE "Apri la finestra sulla tua città e raccontaci dove vedi la mafia, l'illegalità

Dettagli

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è I fogli bianchi Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è frutto di immaginazione e non ha nessuna

Dettagli

Ass. di volontariato per portatori di handicap L.go Martiri 2 Agosto- Galliate ( NO) CF 94016410030

Ass. di volontariato per portatori di handicap L.go Martiri 2 Agosto- Galliate ( NO) CF 94016410030 Ass. di volontariato per portatori di handicap L.go Martiri 2 Agosto- Galliate ( NO) CF 94016410030 COPIA OMAGGIO 1 Noi come Voi è un associazione che accoglie tutti i giorni mol ti giovani con disabilità

Dettagli

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale PROGETTO MUSICA e TEATRO La storia del Natale Il Progetto Musica e Teatro per l anno scolastico 2014/2015 è nato dalla decisione di tutti gli insegnanti del plesso di voler proseguire nel potenziamento

Dettagli

Area Comunicazione Ascoli Picchio F.C. 1898 S.p.A. 1

Area Comunicazione Ascoli Picchio F.C. 1898 S.p.A. 1 Area Comunicazione Ascoli Picchio F.C. 1898 S.p.A. 1 La nostra Storia è il titolo del progetto che l Ascoli Picchio F.C. 1898 S.P.A. ha ideato per la s.s. 2014-2015. Un popolo che ignora il proprio passato

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Dettato. DEVI SCRIVERE IL TESTO NEL FOGLIO DELL ASCOLTO PROVA N.1 - DETTATO. 2 Ascolto Prova n. 2 Ascolta il testo: è un dialogo tra due ragazzi

Dettagli

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso unità 7 - quattro chiacchiere con gli amici lezione 13: un tè in compagnia 64-66 lezione 14: al telefono 67-69 vita italiana 70 approfondimenti 71 unità 8 - una casa nuova lezione 15: cercare casa 72-74

Dettagli

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!!

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! Test your Italian This is the entrance test. Please copy and paste it in a mail and send it to info@scuola-toscana.com Thank you! BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! TEST DI INGRESSO Data di inizio del corso...

Dettagli

Comune di Sant Elia a Pianisi

Comune di Sant Elia a Pianisi Comune di Sant Elia a Pianisi Provincia di Campobasso ********* Corso Umberto I, 39-86048 Sant Elia a Pianisi (CB) tel. 0874 81205 - fax 0874 816400 E-mail: comunesantelia@tin.it; PEC: comune.santeliaapianisi@legalmail.it

Dettagli

Come imparare a disegnare

Come imparare a disegnare Utilizzare la stupidità come potenza creativa 1 Come imparare a disegnare Se ti stai domandando ciò che hai letto in copertina è vero, devo darti due notizie. Come sempre una buona e una cattiva. E possibile

Dettagli

PER BAMBINI SENZA CONFINI DIOMIRA CAMP 2014 PALESTINA-AREZZO

PER BAMBINI SENZA CONFINI DIOMIRA CAMP 2014 PALESTINA-AREZZO PER BAMBINI SENZA CONFINI DIOMIRA CAMP 2014 PALESTINA-AREZZO 15-22 Giugno 2014 Parrocchia SS. Pietro e Paolo Località CAMPOLUCI - AREZZO (Italy) Cari amici, anche quest anno, con molta gioia vi aspettiamo

Dettagli

INTERVENTO DELLA SIG.RA MINISTRO. ALLA SCUOLA UFFICIALI CARABINIERI (Roma, 11 febbraio 2015) Fa fede l intervento effettivamente pronunciato

INTERVENTO DELLA SIG.RA MINISTRO. ALLA SCUOLA UFFICIALI CARABINIERI (Roma, 11 febbraio 2015) Fa fede l intervento effettivamente pronunciato INTERVENTO DELLA SIG.RA MINISTRO ALLA SCUOLA UFFICIALI CARABINIERI (Roma, 11 febbraio 2015) Fa fede l intervento effettivamente pronunciato Signor Presidente del Consiglio, Autorità civili, militari e

Dettagli

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito che la globalizzazione ha degli effetti positivi per il

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

apre lavora parti parla chiude prende torno vive

apre lavora parti parla chiude prende torno vive 1. Completa con la desinenza della 1 a (io) e della 2 a (tu) persona singolare dei verbi. 1. - Cosa guard...? - Guardo un film di Fellini. 2. - Dove abiti? - Abit... a Milano. 3. - Cosa ascolt...? - Ascolto

Dettagli

Periferie educative 2014 - LA SPEZIA

Periferie educative 2014 - LA SPEZIA Presidenza del Consiglio dei Ministri Ufficio Nazionale per il Servizio Civile PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA della Caritas Diocesana della LA SPEZIA TITOLO DEL PROGETTO

Dettagli

PROGETTO: In Genere la Parità è Meglio BANDO Concorso-Premio dedicato alla memoria della Dr.ssa Roberta Zedda

PROGETTO: In Genere la Parità è Meglio BANDO Concorso-Premio dedicato alla memoria della Dr.ssa Roberta Zedda PROGETTO: In Genere la Parità è Meglio BANDO Concorso-Premio dedicato alla memoria della Dr.ssa Roberta Zedda Promotore Azienda Sanitaria Locale di Oristano in collaborazione con l' Ufficio Scolastico

Dettagli

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN 1 SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN Aprile 2013 ESAME FINALE LIVELLO 3 Nome: Cognome: E-mail & numero di telefono: Numero tessera: 1 2 1. Perché Maria ha bisogno di un lavoro? PROVA DI ASCOLTO

Dettagli

Il tema sarà variato ogni anno su indicazione del Comitato Direttivo A.N.P.I. di Cattolica e su suggerimento delle Scuole di riferimento.

Il tema sarà variato ogni anno su indicazione del Comitato Direttivo A.N.P.I. di Cattolica e su suggerimento delle Scuole di riferimento. 8ª EDIZIONE 2015 L A.N.P.I. (Associazione Nazionale Partigiani d Italia) sezione Cattolica-Valconca organizza la 7ª Edizione del Premio Arti Espressive Mario Castelvetro rivolto agli studenti delle Classi

Dettagli

3 VENEZIA CUP. JESOLO - VENEZIA 30 Aprile - Maggio 2009

3 VENEZIA CUP. JESOLO - VENEZIA 30 Aprile - Maggio 2009 S.IN.T. Travel sport 3 VENEZIA CUP JESOLO - VENEZIA 30 Aprile - Maggio 2009 3 VENEZIA CUP PRESENTAZIONE Nella cornice di Jesolo, una delle località balneari più frequentate dell alto adriatico, si svolge

Dettagli

Il Coraggio della Bellezza

Il Coraggio della Bellezza Associazione Culturale R. Aiolfi no profit Via P. Boselli 6/3, 17100- Savona Orario: mercoledì, ore 10-12; giovedì, ore 16-18 Tel 3356762773; E-mail: ass.aiolfi@libero.it http://aiolfiassociazione.blogspot.com

Dettagli

Diesse Firenze Didattica e Innovazione Scolastica Centro per la formazione e l aggiornamento

Diesse Firenze Didattica e Innovazione Scolastica Centro per la formazione e l aggiornamento Diesse Firenze Didattica e Innovazione Scolastica Centro per la formazione e l aggiornamento I COLLOQUI FIORENTINI NIHIL ALIENUM SESTA EDIZIONE Docenti e studenti a confronto CESARE PAVESE Qualcuno ci

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

le Vie d Europa La vita è la più grande delle avventure, ma solo l avventuriero lo scopre TERZA EDIZIONE

le Vie d Europa La vita è la più grande delle avventure, ma solo l avventuriero lo scopre TERZA EDIZIONE Con il patrocinio di Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Comune di Firenze The British Institute of Florence le Vie d Europa La vita è la più grande delle avventure,

Dettagli

"VINCEREMO LE MALATTIE GRAVI

VINCEREMO LE MALATTIE GRAVI III EDIZIONE 2015 PREMIO LETTERARIO NAZIONALE E INTERNAZIONALE "VINCEREMO LE MALATTIE GRAVI CON IL PATROCINIO DEL MUNICIPIO SESTO SAN GIOVANNI(MI) CON IL PATROCINIO DELLE SUORE DELL'ISTITUTO MAESTRE PIE

Dettagli

Vocabolario Scelte corrette.../20 Data...

Vocabolario Scelte corrette.../20 Data... UNITÀ Vocabolario Scelte corrette.../0 Data... Completa il dialogo con le parole: dimmi, ci vediamo, ciao, pronto, ti ringrazio..., Pronto parlo con casa Marini? Sì Marco, sono Andrea che cosa vuoi?...,

Dettagli

Io tifo positivo nel segno di Candido

Io tifo positivo nel segno di Candido BRUGHERIO Io tifo positivo nel segno di Candido La PROPOSTA parte da un lavoro che ha visto in questi anni coinvolti circa 10000 ragazzi delle scuole primarie e secondarie di molti comuni della provincia

Dettagli

L AZIONE DI DIFFUSIONE

L AZIONE DI DIFFUSIONE L AZIONE DI DIFFUSIONE 28 Messaggio, 4 marzo 1951 La volontà del Figlio Vedo una luce intensa e odo: Eccomi di nuovo. Attraverso la luce vedo la Signora. Dice: Guarda bene e ascolta quello che ho da dirti.

Dettagli

PREMIO ALFREDO RAMPI LETTERATURA E INFANZIA BANDO. Rampi Onlus, in collaborazione con INAIL, indicono il Premio Alfredo Rampi Letteratura e Infanzia.

PREMIO ALFREDO RAMPI LETTERATURA E INFANZIA BANDO. Rampi Onlus, in collaborazione con INAIL, indicono il Premio Alfredo Rampi Letteratura e Infanzia. PREMIO ALFREDO RAMPI LETTERATURA E INFANZIA BANDO Art. 1 Istituzione del premio. Il Centro Alfredo Rampi Onlus e la Fondazione Alfredo Rampi Onlus, in collaborazione con INAIL, indicono il Premio Alfredo

Dettagli

Istituto Comprensivo De Amicis- Laterza A.S 2012-2013. Classe II D. Prof.ssa Daniela Simone

Istituto Comprensivo De Amicis- Laterza A.S 2012-2013. Classe II D. Prof.ssa Daniela Simone Istituto Comprensivo De Amicis- Laterza A.S 2012-2013 Classe II D Prof.ssa Daniela Simone PRESENTAZIONE DEL PROGETTO Radio Kreattiva, web radio scolastica per la diffusione della cultura della legalità,

Dettagli

Progetto accoglienza

Progetto accoglienza ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE LUIGI EINAUDI Direzione e uffici: Via Mazenta, 51 20013 Magenta (Mi) codice fiscale n. 93035720155 e-mail: miis09100v@istruzione.it Posta Elettronica Certificata miis09100v@pec.istruzione.it

Dettagli

La foto della mia squadra

La foto della mia squadra La foto della mia squadra Questo libro appartiene a: La mia squadra del cuore: Il mio calciatore preferito: Il mio allenatore preferito: Pubblicato da: Associazione Svizzera di Calcio Casella postale 3000

Dettagli

VI EDIZIONE PREMIO BIENNALE EMILIO RIZZI 2014 CONCORSO DI PITTURA e CONCORSO DI GRAFICA

VI EDIZIONE PREMIO BIENNALE EMILIO RIZZI 2014 CONCORSO DI PITTURA e CONCORSO DI GRAFICA VI EDIZIONE PREMIO BIENNALE EMILIO RIZZI 2014 CONCORSO DI PITTURA e CONCORSO DI GRAFICA La sesta edizione del Premio Emilio Rizzi è promossa ed organizzata dall Aref - Associazione artistica e culturale

Dettagli

Prot. 543 del 12 novembre 2008. Ai Direttori degli Uffici Scolastici Regionali LORO SEDI. Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia di BOLZANO

Prot. 543 del 12 novembre 2008. Ai Direttori degli Uffici Scolastici Regionali LORO SEDI. Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia di BOLZANO Prot. 543 del 12 novembre 2008 Ai Direttori degli Uffici Scolastici Regionali LORO SEDI Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia di BOLZANO All Intendente Scolastico per la scuola in lingua tedesca

Dettagli

Chi nasce in Italia non sempre ha diritto ad essere cittadino italiano.

Chi nasce in Italia non sempre ha diritto ad essere cittadino italiano. Chi nasce in Italia non sempre ha diritto ad essere cittadino italiano. La cittadinanza è: eguaglianza di fronte alla legge La cittadinanza è: diritto di eleggere ed essere eletto La cittadinanza è: diritto

Dettagli

E quindi un emorragia di cervelli

E quindi un emorragia di cervelli Intervistato: Angelo Colaiacovo, Sindaco di Aliano Soggetto: prospettive per i giovani, Parco Letterario Carlo Levi, vivibilità di Aliano Luogo e data dell intervista: Aliano, agosto 2007 Audio file: Colaiacovo_2

Dettagli

PREMIO PER LA SCUOLA 2013/2014

PREMIO PER LA SCUOLA 2013/2014 PREMIO PER LA SCUOLA 2013/2014 Inventiamo una banconota Per le scuole primarie, secondarie di primo e di secondo grado. Bozzetto Biglietto 500.000 lire PREMIO PER LA SCUOLA 2013/2014 La Banca d Italia

Dettagli

PAPA FRANCESCO - Nessuna paura della gioia

PAPA FRANCESCO - Nessuna paura della gioia PARROCCHIA S. BARTOLOMEO CARUGO SOGNI E REALTA Foglio di comunicazione e fraternità Ciclostilato in proprio del 4 maggio 2014 - www.parrocchiacarugo.it PAPA FRANCESCO - Nessuna paura della gioia Ci sono

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo

Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo Apro gli occhi e mi accorgo si essere sdraiata su un letto. [ ] La prima cosa che mi viene in mente di chiedere è come mi chiamo e quanti anni ho. È

Dettagli

PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON

PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON C è un libro sui ragazzini agitati, dal titolo On agite un enfant: è un gioco di parole, perché c era una pubblicità di una bevanda gassata che se non ricordo

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2 per Stranieri di Siena Centro CILS : Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi. Sono brevi dialoghi o annunci. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Concorso Una ricetta da 1 euro

Concorso Una ricetta da 1 euro Progetto educativo per una cultura del dono Concorso Una ricetta da 1 euro Como aprile 2007 1. Introduzione Il presente progetto prende le mosse da una considerazione tanto semplice quanto oggi rimossa:

Dettagli

Un incontro significativo con l autore: motivazioni e obiettivi fondamentali per la realizzazione di un progetto di lettura per le scuole

Un incontro significativo con l autore: motivazioni e obiettivi fondamentali per la realizzazione di un progetto di lettura per le scuole Un incontro significativo con l autore: motivazioni e obiettivi fondamentali per la realizzazione di un progetto di lettura per le scuole Mi presento Mi chiamo Lisa Cappellazzo, ho 35 anni e son un insegnante

Dettagli

n 03 Marzo 2008 In questo numero: - Auguri di Buona Pasqua - Manifestazione Dai un senso alla Vita: Rispettala 2008 - Corso di Scrittura Creativa In breve...: - La prima tv on-line di sociologia sul sito

Dettagli

SUPERCLASSE FIGC PUMA CUP EDIZIONE 2013/14

SUPERCLASSE FIGC PUMA CUP EDIZIONE 2013/14 EDIZIONE 2013/14 OBIETTIVI La Federazione Italiana Giuoco Calcio Settore Giovanile e Scolastico in collaborazione con Puma e con il patrocinio del Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca,

Dettagli

ENTI PROMOTORI Solidaria società coop.va sociale Onlus (capofila) Libera Palermo SOS Impresa Palermo Comitato Addiopizzo PRESENTAZIONE

ENTI PROMOTORI Solidaria società coop.va sociale Onlus (capofila) Libera Palermo SOS Impresa Palermo Comitato Addiopizzo PRESENTAZIONE ENTI PROMOTORI Solidaria società coop.va sociale Onlus (capofila) Libera Palermo SOS Impresa Palermo Comitato Addiopizzo PRESENTAZIONE Il 10 gennaio 1991, sulle pagine del Giornale di Sicilia, venne pubblicato

Dettagli

siamo tutti pedoni pedoni muoiono ogni anno IL TEMA campagna nazionale per la sicurezza degli utenti deboli della strada

siamo tutti pedoni pedoni muoiono ogni anno IL TEMA campagna nazionale per la sicurezza degli utenti deboli della strada campagna nazionale per la sicurezza degli utenti deboli della strada siamo tutti pedoni 2013 PREMESSSA La campagna Siamo tutti pedoni è parte di Piedi per terra, un progetto più ampio che ha l'obiettivo

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli