Ministero Della Difesa DIREZIONE DEGLI ARMAMENTI NA V ALI. 3 REPARTO - SISTEMA DI COMBATTIMENTO 8' DIVISIONE - Sistemi ed Armi di Superficie

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ministero Della Difesa DIREZIONE DEGLI ARMAMENTI NA V ALI. 3 REPARTO - SISTEMA DI COMBATTIMENTO 8' DIVISIONE - Sistemi ed Armi di Superficie"

Transcript

1 /' Ministero Della Difesa DIREZIONE DEGLI ARMAMENTI NA V ALI 3 REPARTO - SISTEMA DI COMBATTIMENTO 8' DIVISIONE - Sistemi ed Armi di Superficie!t. e 9 SET RELAZIONE PRELIMINARE PER IL SIG. DIRETTORE E DETERMINAZIONE A CONTRARRE ARGOMENTO: E.F Cap Programma Vulcano "VULCANO - CAMPAGNA DI TIRI" (VSP PB lo ). Fascicolo: CdG: Capitolo: Importo programmato: ,00 (IV A INCLUSA) 16/08/XXX 239 CPV ( E.F : ,00 ; E.F : ,00) 111 In Riferimento Dp. nr. M_D GSGDNA REG in data di Segred ifesa (in ALL. 1) 1. ESIGENZA DA SODDISFARE E PROFILO TECNICO a) Premessa Al fine di garantire le necessarie campagne di tiro per il munizionamento VULCANO LR (Guidato), a similitudine di quanto già realizzato nel 2014, Segredifesa ha conferitd mandato (cfr riferimento) a questa Direzione di procedere con l'attività il1 oggetto per un importo totale di K (IV A INCLUSA) CE. F : ,00 ; E.F : ,00). Nel c.e.f., una parte di suddetto finanzianlento è stato già stanziato per l'incremento del 1/5 del contratto del 2014, per un valore pari a ,00 (pari a ,00 + IV A al 22%). b) Promo tecnico La necess ità di ricorrere ai sopracitati poligoni, costringe la Società a sostenere elevati costi aggiuntivi legati ai maggiori oneri "Iogistici" da sostenere, non preventivati in fase di negoziazione dei contratti, relativi allo svolgimento delle campagne di tiro nell 'ambito dei programmi di sviluppo delle munizioni guidate. c) Esigenza da soddisfare Il Segretarialo, con la lettera in riferimento, ha conferito mandato a questa Direzione per l'avvio delle alli vità tecnico-amministrative finalizzate all a contraltual izzazione delle attività propedeutiche all ' impiego di idonei poligoni all ' estero, per i tiri in ambito Programma Vulcano. 2. CRITERI DI SELEZIONE DEGLI OPERATORI ECONOMICI a) Normativa di riferimento Come partecipato da SGD con la lettera in riferimento, la presente fornitura rientra nell' ambito di appl icazione della disciplina contenuta nel Decreto Legislativo 15 novembre 20 Il, n. 208 ex art. 2 lett. c, concernente i contratti pubblici relativi ai lavori, servizi e forniture nei settori della difesa e sicurezza, in attuazione della direttiva comunitaria 2009/811CE.

2 / SGD, non ravvedendo comunque interessi essenziali da tutelare per la sicurezza nazionale, ha ritenuto che, per la presente impresa, non ri corrano le condizioni di applicabilità dell ' art. 346, para I lettera b, del Trattato sul funzionamento dell 'Unione Europea. b) Procedura da adottare La procedura che si intende adottare è la PROCEDURA NEGOZIA T A senza previa pubblicazione di un bando di gara, ai sensi dell 'art. 18 comma 2 lettera d. In ordine alle ragioni di natura tecnica, la fornitura deve necessariamente essere affidata alla Società Leonardo in quanto: è titolare del contratto relativo a Sviluppo ed industrializzazione di munizionamento da 127 mm a lunga gittata (n in data di Navarm - OPERANTE); è titolare del contratto relativo a Sviluppo ed industrializzazione di mun izionamento da 155 mm a lunga gittata (n in data lodi Navarm - OPERANTE); è titolare dei contratti di Qualifica della munizione sia nella versione ER (n in data OPERANTE) che LR (n in data OPERANTE). I suddetti contratti, necessitrulo di idonee aree per le attività a caldo che saranno oggetto di questa atti vità contrattuale. La Società Leonardo S.p.A. è pertanto la sola in grado di eseguire la fornitura in argomento con la scelta dei poligoni i cui requisiti tecnici soddisfino le peculiru'i procedure di tiro con la possibilità di post analisi rich iesta. Per quanto sopra, non sussiste alternativa per la scelta del contraent.e e ricorrono quindi le condi zioni di cui di cui all 'art. 18 comma 2 lettera d del Dlgs 208/20 I I. 3. PUBBLICITA' Ai sensi dell'art. l, comma 32, della legge 190/2012, sarà effettuata la pubblicazione dell'impresa sul sito internet di NAV ARM. La fase di post informazione sarà eseguita sui siti informati ci della Direzione e del SIMAP. 4. AGGIUDICAZIONE PER LOTTI SEPARATI Non applicabile. 5. COMPENSAZIONI INDUSTRIALI Trattandosi di procedura negoziata con una Società nazionale, le compensazioni industriali non ono applicabil i. 6. PRINCIPALI ELEMENTI CONTRATTUALI a. Divisione in lotti Ai fini dell'esecuzione, veri fica di conformità e pagamento, la presente fornitura si compone del seguente lotto UN ICO: prestazioni a richiesta per le attività propedeutiche alle sperimentazioni a caldo presso poli goni all 'estero. b. Condizioni di pagamento Ai sensi dell'alt. 4, comma 4, del D. Lgs n. 23 1, i pagamenti saranno effettuati enu'o 60 giorni decorrenti dal verificarsi di tutte le seguenti condizioni: notifica. alla ditta dell 'esito positivo della verifica di conformità, ricezione della fattura da parte della stazione appaltante. Tale deroga è giustificata dalla complessità della procedura di liquidazione e pagamento delle prestazioni eseguite, alla quale partecipano più Enti della A.D., aventi ciascuno diversa competenza tecnica e rulllninistrativa e dal disposto dell ' art. 4, comma 4 bis, del d. 19s. 30/ n. 123, il quale prevede che gli atti di pagamento siano sottoposti 2

3 / all ' Ufficio Centmle di Bilancio almeno 15 giorn i prima dell a scadenza del termine stabilito in contratto per l'esecuzione del pagamento. Infatti, al tennine di ciascuna attività di tiro presso idoneo poligono, la Società Leonardo S.p.A. invierà all 'Ufficio di Programma Vu lcano tulla la documentazione giusti ficat iva degl i impegni sostenuti per la valutazione. Una volta accertata la completezza della documentazione, l'u.d.p. Vulcano invierà a NAV ARM il resoconto dell'attività per avviare l'iter di liquidazione. Il pagamento per ciascuna atti vità richiesta sarà effettuato al 100% del valore dopo l'emissione del Certificato di verifica di Conformi tà. c. Revisione prezzi Non è anunessa la revisione del prezzo contrattuale. d. Deposito canzionale e Garanzia. Il deposito cauzionale ai sensi dell 'alt. 103 del D. Lgs 18 aprile 20 16, n. 50, è pari al 10% del prezzo complessivo contrattuale ed è svincolato proporzionalmente all 'esecuzione contrattuale. Alla garanzia si applicano le riduzioni previste dall'art 93 comma 7. Si rammenta che è facoltà dell 'Amministrazione, nei casi specifici, disciplinati dal citato art. 103, esonerare la società dall a prestazione dell a garanzia previo mi gl ioramento del prezzo di aggiudicazione. Data la natura delle prestazioni che saranno ri chi este non è prevista alcun tipo di garanzia. e. Assicurazione di qualità Sarà richiesto all a Società LEONARDO di essere in possesso del Certificato " UNI EN l :2008". f. Penalità In linea con le prescrizioiù dell'articolo 125 del D.P.R. 236 del 2012, sarà prevista per ciascuna attività richiesta, una penai ilà pari allo 0,5 %0 del valore dello stesso per ogni giorno di ritardo. La penalità complessiva massima non potrà eccedere, comunque, il 10% dell ' importo contrattuale. g. Durata contrattuale. La durata conu attuale è pari a 720 gg.ss. decon enti dall a data di ricezione, da parte dell a Ditta, della comunicazione con la quale verrà di sposto l'avvio dell 'esecuzione contrattuale da parte del D. E.C. 7. RESPONSABILE UNICO DEL PROCEDIMENTO Il responsabile unico del procedimento è il Direttore pro-tempore della 8' Divisione di NAVARM. 3

4 /' 8. ELEMENTI FINANZIARI a. Impegno pluriennale/anlluale Stimati i tempi necessari per l'approvazione del contratto e valutati i tempi di esecuzione, per l' impresa è previsto un impegno pluriennale come di seguito specificato: b. Perenzione e.f.2016 e.f , ,00 Con la suddetta forma di finanziamento, considerati i tempi di approvazione e di esecuzione del contratto, compresi eventuali periodi di garanzia, non si prevede soggezione a perenzione per alcuna rata di pagamento. c. IVA Le prestazioni oggetto della presente impresa sono soggette all ' Imposta sul Valore Aggiunto. Roma Il OrRETTORE VISTO IL CAPO DEL 3 REPARTO Contran pe ABBAMONTE 4

5 MINISTERO DELLA DIFESA SEGRETARIATO GENERALE DELLA DIFESA E DIREZIONE NAZIONALE DEGLI ARMAMENTI DIREZIONE DEGLI ARMAMENTI NAVALI Visto quanto descritto nei pumi da l a 8; IL DIRETTORE Considerata la necessità di procedere all'acquisizione di che trattasi; DECRETA I. Che gli Uffici e le Divisioni intere. sali dal suddetto procedimento, ognuno per la parte di propria competenza, assicurino il soddisfacimento dell'esigenza prospettata e svolgano tlltte le attività necessarie per addivenire alla stipulazione del contratto. 2. Che il Direttore pro-tempore della 8' Divisione di NA V ARM è il "Responsabile del Procedimento" ai sensi dell'an. 31 D. lgs. 18 april e 2016, 50. Roma, Il 9 SH 7016 I 5